Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

sabato 28 febbraio 2015

Quanto dovrà aspettare Andrea Rossi
per ricevere le scuse dello Stato italiano?

Il Gen. E. Spaziante - dal sito della GdF
Questa è la storia di Emilio Spaziante, il generale della Guardia di Finanza che negli anni '90 mise in carcere Andrea Rossi per crimini che non aveva commesso:
Confiscati 4 milioni a Spaziante. “Usava ufficiali della Gdf come prestanome” 
L'ex comandante in seconda delle Fiamme Gialle è in carcere a Santa Maria Capua Vetere dopo aver patteggiato 4 anni per concorso in corruzione nell'ambito dell'inchiesta sul Mose. La Procura ha rilevato un'enorme sproporzione tra i suoi redditi e le cifre spese tra 2005 e 2013. Per occultare i movimenti di denaro consegnava somme in contanti a sei sottoposti.
L'intero articolo è su Il Fatto Quotidiano di oggi: 

Dopo che la sua attività imprenditoriale era stata annientata, alla fine Andrea Rossi venne assolto. Anche Wikipedia dà giustamente risalto a ciò: "Nel 2004 Andrea Rossi è assolto dalle accuse di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di rifiuti tossici e nocivi per insussistenza del fatto. Si tratta della terza assoluzione dopo quelle ottenute nei processi tenuti presso i tribunali di Monza e Ariano Irpino dove erano stati precedentemente trasferiti alcuni tronconi dell'inchiesta."

Oggi sappiamo viceversa che il generale Emilio Spaziante è una persona corrotta, condannata, collegata con la criminalità organizzata. 

Di conseguenza, chi ha pregiudizi su Andrea Rossi non dovrebbe porsi più di qualche dubbio?

264 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 264   Nuovi›   Più recenti»
Paul ha detto...

Andrea Rossi è un signore!!

Andrea Rossi
February 28th, 2015 at 9:23 AM
DTravchenko:
I have no comments related to the person, but, as an Italian, I want to state this: Italian Guardia Di Finanza (Custom Police) is a glorious military Corp that for more than a century has defended our Country fighting and working with honour and sacrifice. We have 60,000 military of this Corp and at least the 99.9% of them are heroes that for a wage not proportional to their sacrifice risk their life to defend us. It is unavoidable, under a statistic point of view, that among 60,000 persons there is somebody not good, but I can assure you that in my career, when I worked in Italy, I have known many of them, and they were very, very, very decent persons.
Warm Regards,
A.R.

Anonimo ha detto...

direi che è un modo "signorile " e "giustamente vendicativo" per dichiarare che Spaziante è stato l unica mela marcia in un contesto di persone irreprensibili

Anonimo ha detto...

"Di conseguenza, chi ha pregiudizi su Andrea Rossi non dovrebbe porsi più di qualche dubbio?"

Troppo complicato. Più semplice atrofizzarsi il cervello con le certezze del comun sentire.

Valeria Bertin ha detto...

Convengo anch'io che è un signore! Ho potuto constatarlo personalmente.

Alessandro Pagnini ha detto...

Uhmmmm...secondo me Rossi ha imparato ad essere politicamente corretto. La sua analisi appare fin troppo zuccherosa. Magari le mele marce fossero casi così isolati! L'italico problema è che siamo tutti un po' Speziante, sempre pronti alla furbata, che sia il parcheggio in doppia (o tripla) fila, o la micro evasione fiscale, o l'affollarsi davanti alle porte del treno che si aprono, ostacolando chi deve scendere, perchè di mettersi in fila lungo la parete del vagone proprio non ne vogliamo sapere, che così ci toccherebbe a rispettare il nostro turno; ovviamente si potrebbe continuare a lungo in questo elenco. Tutto ciò, laddove si ha un certo potere si traduce in una irresistibile tentazione di approfittarne, mentre dove si ha una certa responsabilità (burocrazia), diventa un'ottima motivazione per non fare e scaricarsi di ogni responsabilità, creando problemi e impastoiando chi ha bisogno di risposte, autorizzazioni, ecc...
Rossi fa bene a dire quello che dice, non fosse altro che per un po' di orgoglio italiano che cerca di salvare, dopo aver dovuto ormai sottomettersi al controllo USA, però credo molto più nell'E-CAT che in questo suo atteggiamento genericamente assolutorio.

Anonimo ha detto...

questa è la gente che vigila sulle casse dello Stato Italico......Andiamo bene, non è solo Spaziante, andate a vedere quanti Signori Ufficiali della GdF (composta da tantissime persone oneste) sono stati indagati ed arrestati negli ultimi anni. Il sig. generale vito bardi (lo scrivo a lettere minuscole apposta) e molti altri....Vergogna

bertoldo ha detto...

quanti gdf sono passati a lavorare per berlusconi ?

Mahler ha detto...

> Quanto dovrà aspettare Andrea Rossi per ricevere le scuse dello Stato italiano?

Io propongo di dargli anche una fetta di culo.

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Del tuo ovviamente! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Che nazione la nostra: perdona a Razzi di fare il guitto pur essendo un senatore della Repubblica, probabilmente prima o poi perdonerà anche Spaziante, ma non perdona a Rossi di... di essere stato assolto!

Mahler ha detto...

@Daniele

> Che nazione la nostra: perdona a Razzi di fare il guitto pur essendo un senatore della Repubblica, probabilmente prima o poi perdonerà anche Spaziante, ma non perdona a Rossi di... di essere stato assolto!

A me risulta che Rossi sia stato piuttosto perdonato nonostante stiamo ancora pagando la bonifica dei terreni inquinati dai suoi rifiuti chimici! Io non l'ho mai conosciuto, ma so che sto spendendo soldi per causa sua e so che è stato assolto. Se però per te quell'assoluzione non è un perdono da parte dello Stato, rinnovo la mia offerta di una fetta di culo.

È da un po' di tempo che al di là di dichiarazioni varie e opinioni cerco sempre di guardare sempre e solo ai fatti oggettivi “misurabili senza alcun'ombra di dubbio”. Provo ad elencarne alcuni:

1) Rossi è stato assolto;
2) Stiamo pagando ancora i danni causati dalla vicenda Petroldragon e il terreno è ancora avvelenato;
3) Razzi è in parlamento;
4) Speziale e tante altre guardie sono infami e corrotte;

Propongo quindi una piccola modifica al tuo commento basata su fatti oggettivamente misurabili:

Che nazione la nostra: perdona a Razzi di fare il guitto pur essendo un senatore della Repubblica, probabilmente prima o poi perdonerà anche Spaziante, e non poteva che perdonare anche Rossi!

Certo, Rossi e Razzi vengono presi abbondantemente in giro… ma non si può avere tutto, se fossi in loro non mi lamenterei!

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Scherzi e battute a parte, aiutami a capire una cosa.
Vedo sul fronte unbè girare abbastanza diffusamente questa solfa: che i bè continuerebbero a prestare fede alle dichiarazioni di Rossi solo perché, come quei giocatori di poker che non hanno nulla in mano e continuano a rilanciare, gli roderebbe troppo dovere ammette di essersi sbagliati.
Ma perché? A me pare esattamente il contrario.
Gli unbè si gonfiano del fatto di avere tra le loro fila giornaliste (si fa per dire!) "scientifiche", esperti chimici nucleari tetragoni, ingegneri scettici, professoroni ecc. gente che in parole povere non esprime mere opinioni, ma che semmai - almeno loro lo ritengono - espone VERITA' SCIENTIFICHE.
Dall'altra parte - e questo è vero - tra i bé c'è soprattutto gente che mette in fila fatti e indizi e, ragionando, esprime opinioni e considerazioni; tali sono i punti di vista espressi da me o da gio o da Alessandro Pagnini o da Silvio Caggia o da Domenico Canino o da Salvatore Boi ecc.
Mi dispiacerebbe molto se un giorno scoprissi di essermi totalmente sbagliato su Rossi, certo, ma la mia vita non cambierebbe minimamente e penso valga la stessa cosa per le altre persone sopra citate.
Ma possiamo dire la stessa cosa di chi ATTACCA Rossi affermando di essere dalla parte della Scienza e della "santa" Ragione? Chi è che avrebbe più paura di essere sbugiardato e che negherebbe fino all'ultimo di dover chiedere scusa a Rossi, se fossero gli unbè ad avere visto giusto?
A me sembra che gli unbè, quando dicono che i bè non vogliono ammettere di essersi sbagliati, proiettano sui bè - è un meccanismo di difesa standard - le proprie stesse paure, piuttosto che affrontarle... a partire dal fatto che, nel 2011, nessuno di loro avrebbe scommesso NULLA sul fatto che la truffa da loro supposta ancora oggi non si sarebbe rilevata tale, anzi avesse conquistato finanziamenti e supporti negli USA.
Tu come la vedi?

Alessandro Pagnini ha detto...

"...A me sembra che gli unbè, quando dicono che i bè non vogliono ammettere di essersi sbagliati, proiettano sui bè - è un meccanismo di difesa standard - le proprie stesse paure, piuttosto che affrontarle... a partire dal fatto che, nel 2011, nessuno di loro avrebbe scommesso NULLA sul fatto che la truffa da loro supposta ancora oggi non si sarebbe rilevata tale, anzi avesse conquistato finanziamenti e supporti negli USA...."

Quoto in toto!

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Stiamo pagando ancora i danni causati dalla vicenda Petroldragon e il terreno è ancora avvelenato
Verità o vulgata?
Quel che è certo è che Rossi si trovò da un giorno all'altro a maneggiare non più rifiuti generici, sottoposti a certe regole, ma rifiuti tossici/speciali sottoposti a tutt'altre regole, questo a seguito di un cambio di normativa che - caso mi sa unico nella storia d'Italia - non ha previsto fasi transitorie necessarie ad adeguarsi.
Trovandosi l'attività imprenditoriale annientata dal cambio di normativa e finanche arrestato, mentre Rossi era incarcerato a mo' di Tortora, qualche "bontempone" aprì le valvole dei serbatoi Petroldragon di Lacchiarella originando il danno ambientale di cui parli.
Considerato che ormai è risaputo che per il ripristino ambientale che - giustamente dici - ha pagato il popolo italiano, la Regione Lombardia ha incaricato ditte colluse con la mafia che si sono fatte pagare cifre ASSURDE, chi è che ha lucrato sulla pelle degli Italiani?
Certo, Rossi è un comodissimo capro espiatorio. Che lui sia colpevole fa comodo ai tanti che sul serio ci hanno guadagnto su quel disastro ambientale.
Ma spiegami, a tuo avviso Rossi è stato assolto da quello di cui tu lo accusi perché i giudici erano sotto effetto di allucinogeni o perché hanno ristabilito cosa fosse vero e cosa fosse falso.
Ora ti saluto, devo uscire, rispondimi pure con calma perché torno a casa non prima delle 23.

Anonimo ha detto...

Rossi è stato assolto perché - semplifico un po' perché la questione è un po' più complessa - al tempo quell'azione non costituiva reato penale. Quindi secondo me l'assoluzione di Rossi ci sta tutta, e formalmente è ineccepibile. Così come lo sono state le assoluzioni di tante attività fortemente inquinanti nei decenni scorsi. È solo con il D.Lgs. 152/06 che (finalmente a parere mio) in Italia è stato recepito il concetto del "chi inquina paga". Poi ognuno si fa l'opinione che vuole, ma la bonifica di alcuni terreni è ancora in corso; e i bandi sono pubblici.
Il cambio di normativa che citi quale sarebbe? Perché se è quello che penso io il transitorio c'è stato eccome (ma magari sto pensando ad altro e mi sbaglio)
Ciao, Gian

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

@Daniele

> Ma perché? A me pare esattamente il contrario.
> Gli unbè si gonfiano del fatto di avere tra le loro fila giornaliste (si fa per dire!) "scientifiche", esperti chimici nucleari tetragoni, ingegneri scettici, professoroni ecc. gente che in parole povere non esprime mere opinioni, ma che semmai - almeno loro lo ritengono - espone VERITA' SCIENTIFICHE.
> Dall'altra parte - e questo è vero - tra i bé c'è soprattutto gente che mette in fila fatti e indizi e, ragionando, esprime opinioni e considerazioni; tali sono i punti di vista espressi da me o da gio o da Alessandro Pagnini o da Silvio Caggia o da Domenico Canino o da Salvatore Boi ecc.

Ti propongo una soluzione facile. Eliminiamo le tifoserie ed elenchiamo solo “fatti oggettivamente misurabili” riguardanti questa vicenda. Se un fatto non mette d'accordo be e unbe non comparirà nella lista. Ad esempio per me è un fatto oggettivo questo: «Rossi ha recentemente affermato che, nonostante per anni avesse ripetuto che il suo reattore scambiasse il calore prodotto dallo schermo di piombo che termalizzava i raggi gamma/X, questi ultimi in realtà non sarebbero mai esistiti, sin dal principio». Che ne dici?
Per le interpretazioni dei fatti ce la vediamo poi…
Io ci provo buttando giù le prime cose che mi vengono in mente (prego completare):

• Dopo anni non si vede l'ombra di E-Cat sul mercato;
• Tra le persone che hanno testato l'E-Cat c'è un fortissimo bias di conferma; in particolare gli svedesi, Focardi, Stremmenos, a prescindere da Rossi, hanno sempre puntato parte della propria carriera accademica sull'esistenza della FuF («L'E-Cat deve funzionare»);
• Tutte le misure calorimetriche del primo E-Cat sono totalmente a sfavore di Rossi;
• Rossi ha recentemente affermato che, nonostante per anni avesse ripetuto che il suo reattore scambiasse il calore prodotto dallo schermo di piombo che termalizzava i raggi gamma/X, questi ultimi in realtà non sarebbero mai esistiti, sin dal principio;
• L'E-Cat è una macchina ideale che usa calore come input e restituisce calore come output; tale output termico, in teoria, potrebbe essere direttamente usato per attivare altri E-Cat in numero via via esponenziale senza mai passare per dispendiose conversioni energetiche e per quella brutta bestia costituita dal Secondo Principio della Termodinamica, con la possibilità di ottenere, in teoria, un impianto da 1 MW termico (ma anche 1 GW) sfruttando una semplice stufetta a gas come input; ciò non è stato mai realizzato e, anzi, si insiste a usare resistenze elettriche come input termico.
• La vicenda Rossi ha il potenziale di sdoganare parecchi alchimisti sfigati che prima erano relegati nello sgabuzzino delle loro illusioni; è un'ipotesi plausibile che ci siano molti interessi affinché questa vicenda resti nel limbo del “forse, lontanamente, chissà” il più tempo possibile prima che venga trombata; La Defkalion ad esempio non avrebbe mai e poi mai potuto specularci sopra se Rossi fosse stato trombato anzitempo. E ovviamente, in tale ipotesi, il limbo sarebbe interesse anche di Rossi stesso. E adesso vengo al fatto oggettivo…: i fatti fin qui emersi appaiono più funzionali a una situazione da limbo volontaria che a una prova o a una smentita senza ombra di dubbio.

Adesso finisco qui la lista. Delego @Tia, se ci ascolta e ne ha voglia, ad allungarla per conto mio (@Tia: solo fatti oggettivi riguardanti l'E-Cat).

I be possono allungarla col consenso degli unbe o possono unilateralmente rimuovere i punti che non ritengono oggettivi! *

* nel secondo caso una piccola nota di spiegazioni non sarebbe male…

[CONTINUA NEL COMMENTO SEGUENTE]

Mahler ha detto...

[CONTINUA DAL COMMENTO PRECEDENTE]

@Daniele

> Mi dispiacerebbe molto se un giorno scoprissi di essermi totalmente sbagliato su Rossi, certo, ma la mia vita non cambierebbe minimamente e penso valga la stessa cosa per le altre persone sopra citate.
> Ma possiamo dire la stessa cosa di chi ATTACCA Rossi affermando di essere dalla parte della Scienza e della "santa" Ragione? Chi è che avrebbe più paura di essere sbugiardato e che negherebbe fino all'ultimo di dover chiedere scusa a Rossi, se fossero gli unbè ad avere visto giusto?
> A me sembra che gli unbè, quando dicono che i bè non vogliono ammettere di essersi sbagliati, proiettano sui bè - è un meccanismo di difesa standard - le proprie stesse paure, piuttosto che affrontarle... a partire dal fatto che, nel 2011, nessuno di loro avrebbe scommesso NULLA sul fatto che la truffa da loro supposta ancora oggi non si sarebbe rilevata tale, anzi avesse conquistato finanziamenti e supporti negli USA.
> Tu come la vedi?

È un'ipotesi possibile. Sicuramente il ribadire «avevo ragione» potrebbe essere un buon incentivo goliardico per “i dotti unbe” della prima ora a continuare a giocare questo gioco rincarando la dose.
Ti invito però a considerare anche altri possibili fattori che motivano gli unbe a non essere indifferenti a questa vicenda (per quanto mi riguarda, i fattori che contano di più):

• Attivismo (sostantivo derivato dall'aggettivo attivo) contro le pseudoscienze e i truffatori;
• Curiosità intellettuale, che spinge persone dotate di forte curiosità scientifica a curiosare ovunque, persino tra la scienza di frontiera, dove sperano di trovare una volta tanto l'esatto opposto dei tipi alla Rossi… che però si rivelano sempre, inesorabilmente e tristemente uguali a Rossi.

Ciao!

Mahler ha detto...

@Daniele

Ho visto solo ora…

> Ma spiegami, a tuo avviso Rossi è stato assolto da quello di cui tu lo accusi perché i giudici erano sotto effetto di allucinogeni o perché hanno ristabilito cosa fosse vero e cosa fosse falso.

La verità legale non sempre si accorda con la realtà. Ad esempio se ti vedo rubare la mia auto e ti riprendo pure con una telecamera sei un ladro e verrai condannato. Eppure, parafrasando un famoso esempio di Di Pietro, in quanto non ancora processato, sei «innocente fino a prova contraria» e la tua innocenza andrà tutelata fino a giusto processo. E sono anche pienamente d'accordo… è chiaro però che nel frattempo non ti inviterò mai e poi mai a cena!

Sul caso Petroldragon, al di là dell'ineccepibilità o meno dell'assoluzione di Rossi, che ha a che fare anche con cavilli normativi, volendo applicare lo stesso metro di cui sopra… non credo che i residenti nei dintorni dei terreni ancora pesantemente inquinati (= realtà oggettiva) inviterebbero mai e poi mai Andrea Rossi a cena!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mahler
"...sperano di trovare una volta tanto l'esatto opposto dei tipi alla Rossi… che però si rivelano sempre, inesorabilmente e tristemente uguali a Rossi..."

E con questo, quantunque se ne stia ancora discutendo e quantunque ancora non ci siano certezze di alcun tipo, qui ribadisci la tua convinzione che il numero di casa di Rossi sia 666 ;-)
Inutile tu voglia cercare di discutere su fatti certi, tanto le conclusioni le hai già tirate come tutti gli unbe' (anche i be' le hanno già tirate, ovviamente e non mi piace neppure il loro modo di porsi). In questo caso, data l'assenza di prove certe (altrimenti non era ancora tutto in ballo con IH/Rossi e li avrebbero invece già mandati a quel paese) la discussione è più da bar che altro.
Be' e Unbe', quando incontrano persone di orientamento opposto o sensibilmente lontano dal loro, non possono che saltare sulla sedia indispettiti. Si può discutere con una minima speranza di profitto, solo se si ha l'umiltà e la prudenza di non pensare di avere certamente ragione. Le discussioni in cui ognuno ha già deciso che sa già la risposta, non le trovo nè utili, nè attraenti, specialmente se la risposta è lontana dal mio modo di vedere le cose, perchè ne nascono inevitabilmente sterili conflitti.
Io ho più volte esposto il mio modo di vedere le cose, che non pretendo ti convinca, ma stai tranquillo che neppure il tuo sposterà di molto le impostazioni dei presenti, perchè tutti gli argomenti che porterai, saranno probabilmente già stati discussi decine di volte e soppesati in maniera diversa da come appare a te inevitabile, anche perchè non è per nulla ovvio che il tuo modo di impostare la discussione sia l'unico possibile e neppure il migliore. Se poi qualcuno si vuol divertire, io mi rimetto a mangiare i pop corn avanzati dal tempo di Hamer ;-)

Mahler ha detto...

@Alessandro

> Inutile tu voglia cercare di discutere su fatti certi, tanto le conclusioni le hai già tirate come tutti gli unbe' (anche i be' le hanno già tirate, ovviamente e non mi piace neppure il loro modo di porsi)

Se nessuno può spostare nessuno, credo che l'unico approccio costruttivo sia elencare le certezze che accomunano già entrambi i fronti senza dover spostare alcunché.
Oltre alla costruttività dell'approccio in sé io ci vedo altri due vantaggi nel far questo: rinfresca la memoria e aiuta a ragionare… ciascuno secondo le prorie attitudini, i propri bias e le proprie predisposizioni, s'intende! ;)

domenico canino ha detto...

@daniele
Non ti arrabbiare, facci il callo; pensa che se faccio vedere ad un UNBE un carro armato assiro di 2950 anni fa che assale le mura di una città, direbbero che non è vero e che un falso; poi che ho le traveggole; poi gli dico che è esposto al British Museum di Londra, e che gli studiosi si lambiccano , diranno ma forse è un carro armato simbolico di fantasia; ovviamente è un carro armato senza bocche da fuoco evidenti, ma pensare che una civiltà come quella Assira appena dopo i Sumeri adoperasse i carri corazzati d'assalto, è divertente; fa schiattare tanti archeologi che discettavano di frecce ed archi e lance, e che il carro l'ha pensato leonardo da Vinci e poi è stato usato per la prima volta nella prima guerra mondiale; i libri di storia attuali sono pieni di errori esattamente come quelli di fisica...

Mauro elia ha detto...

Un fatto oggettivo dovrebbe essere questo: Rossi ha avuto questi problemi con la legge italiana che lo hanno portato tra le altre cose ad avere dei serissimi problemi finanziari... ciò lo avrebbe indotto a mettere in piedi una truffa colossale con l'obiettivo di rifarsi.. non penso siano andate cosī le cose, ma è una possibilità, certo fregare gli americani e tenere in piedi per anni questa storia non ė facilissimo..

Mahler ha detto...

@domenico

Si vede che i tuoi amici non leggono nonciclopedia!
Ergo non possono essere considerati scettici a tutti gli effetti e men che meno rappresentativi di questi ultimi ;)

Mahler ha detto...

@domenico

P.S. Onde non indurre facili suggestioni ti consiglio di usare le date a partire dalla nascita di Cristo (te lo dice un ateo!), perché è così che sono rappresentate nella mente di una persona media. Altrimenti mi viene da pensare che fai pubblicità ingannevole, come quelli che vendono telefonini e scrivono € 99 invece di € 100…

2950 anni fa = 950 a. C.

L'impero era quello neoassiro. Pochissimi anni dopo i greci sapranno costruire macchine più raffinate.

domenico canino ha detto...

oh mahler ma tu l'hai visto il bassorilievo di cui parlo? certo che no, vai subito su le variee enciclopedie on line; perlomeno prima di parlar bisognerebbe vedere l'oggetto di cui si tratta; se vuoi ti mando una foto simpatica e vediamo se hai una spiegazione anche a quella; non ti mando invece i sigilli sumeri e assiri con le navi volanti, con quelle potrebbe prenderti un colpo e rimanerci, e non ti voglio sulla coscienza....

Mahler ha detto...

@domenico

> oh mahler ma tu l'hai visto il bassorilievo di cui parlo?

Se l'ha visto Google l'ho visto anch'io.

> se vuoi ti mando una foto simpatica e vediamo se hai una spiegazione anche a quella

Uhm… vediamo… fammi indovinare… era un ariete fatto per sfondare i muri?

The battering ram appears to be one of the best Assyrian contributions to siege warfare. Although looking nothing like the tougher weapons used by the Greeks and Romans many centuries later, they nonetheless served their purpose. They consisted of a tank-like wooden frame on four wheels. There was a small tower on top for archers to provide covering fire as the engine moved forward. When it had reached its destination, its primary weapon, a large spear, was used to batter away and chip pieces of the enemy wall.
While this would have been almost useless against stone walls, one must keep in mind that mud and not stone was used to build walls. Even when dried, these mud walls could be attacked with such engines. Walls were strengthened with time and the Assyrians responded by building larger engines with bigger “spears”. In time, they closely resembled a large and long log with a metal tip at the end. Even stone would not withstand pounding by a larger weapon. Larger engines accommodated greater numbers of archers. To protect against fire (which was used by both sides at the Siege of Lachish) the battering ram would be covered in wet animal skins. These could be watered at any time in battle in case they dried.
Siege towers, even ones that could float were reported to have been in use whenever there was a wall facing a river.

«I captured 46 towns… by consolidating ramps to bring up battering rams, by infantry attacks, mines, breaches and siege engines»
— Sennacherib —

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mahler
"... le certezze che accomunano già entrambi i fronti..."
Due TPR?
Che io, per mio innato scetticismo e innata prudenza NON considero definitivi, ma che dovrebbero troncare le discussioni basate su fatti 'concreti' e non sui Rossi says, che sono il primo a non prendere sul serio integralmente .

Poi ci sarebbero i soldi sborsati da IH, solo DOPO aver verificato l'E-CAT, testimoniati da acquisizioni immobiliari, ecc...

Ti riferivi a queste certezze?
O alle sparate di Rossi?

Dammi retta Mahler, lasciamo perdere, ognuno rimarrà con le proprie impressioni e i propri dubbi e, quello che più mi dispiace, perchè è l'anticamera naturale del fanatismo, con le proprie assolute e dogmatiche verità, deprecabili sia in un fronte che nell'altro, a mio modesto avviso. Poi vedi tu....

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
Fammi capire, forse rossi mente era in carcere ha chiesto un permesso premio ed è andato a bucare i serbatoi della sua fabbrica sigillata dalla finanza per fare un dispetto alla cittadinanza?
Spiegami un po', di chi sarebbe la responsabilità oggettiva del disastro ambientale di cui parli?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico
A me impressionano molto i bassorilievi di Bydos, anche se si dice siano la 'fortuita sovrapposizione di due successive incisioni'. Mah....può essere, non è certo materia mia, ma un certo effetto lo fanno. E ho letto di spiegazioni ben diverse di quei bassorilievi, ma su questi argomenti sono poco attrezzato.

Mahler ha detto...

@Alessandro

> Due TPR?

Perfetto! :)

> Poi ci sarebbero i soldi sborsati da IH, solo DOPO aver verificato l'E-CAT, testimoniati da acquisizioni immobiliari, ecc...
>
> […]
> Ti riferivi a queste certezze?

Proprio così! Io propongo questo:

• Due Third-party reports favorevoli. Gran parte dei fisici ritiene tuttavia che i risultati siano messi in discussione da grossi errori di metodo che ne renderebbero nulla la validità; anche la terzietà degli autori è fortemente messa in dubbio da molti. Un'eventuale risposta da parte degli autori dei report alle critiche mosse dalla comunità scientifica potrebbe però riaccendere il dibattito.
• Acquisto dell'invenzione di Andrea Rossi da parte di IH.

…Che ne dici?

> O alle sparate di Rossi?

No, per carità! Quelle meglio lasciarle dove stanno!

> Dammi retta Mahler, lasciamo perdere, ognuno rimarrà con le proprie impressioni e i propri dubbi

Non è affatto un buon motivo per lasciar perdere, anzi…

triziocaioedeuterio ha detto...

CHi ha pregiudizi su Andrea rossi è perchè gli fa comodo averne.
Mi fanno vomitare tutti questi perbenisti che si scandalizzano dei pochi spicci destinati alla ricerca ff e contestualmente usano le vicissitudini giudiziarie che coinvolsero Rossi ai tempi della petroldragon per screditarlo.
Anche anche un bambino di due anni avrebbe capito che l'intento delle istituzioni corrotte e mafiose era quello di estrometterlo dal business in cui era entrato dando fastidio a molti.
Guarda caso da un giorno all'altro i rifiuti che lui trattava furono considerati speciali....decretando cosi' il suo fallimento.
Ricordate tutti voi che insistete a denigrare Rossi...siete feccia della feccia...

Mahler ha detto...

@Silvio

> Spiegami un po', di chi sarebbe la responsabilità oggettiva del disastro ambientale di cui parli?

Nessuno ha peggiorato la situazione ambientale dopo la fine della Petroldragon, i danni erano già stati fatti.
Sinceramente credo sia stato Babbo Natale. Ma ho fortissimi sospetti sul Mago Zurlì!

P.S. Ricordati che l'indagine nasce proprio quando la Finanza scopre che i rifiuti di Rossi sparivano misteriosamente. Di certo nessuno li ha mai messi sul mercato (questa è davvero una cosa facilmente dimostrabile). Ora, se non vogliamo credere che anche questi, svanendo, abbiano contribuito a diminuire l'accelerazione dell'Universo, dobbiamo pensare che qualcuno li avesse già fatti fuori in un modo o nell'altro quando è partita l'inchiesta. Se poi ci aggiungi la prova che hai sotto il naso, ovvero che i terreni sono ancora inquinati, beh… direi che Babbo Natale non ha scampo.

Anonimo ha detto...

hehehehehe......che mondo di pecore con le bende agli occhi.... pronte a impiccare un uomo pur di non dargli ragione....

menomale che lui se ne frega e va avanti senza bisogno dei vostri ridicoli negazionismi e dei vostri continui camuffamenti sul suo blog per carpire qualche informazione che vi permetta di sputare ancora piu veleno su di lui...
o addirittura siete talmente pieni di voi stessi da sperare di "capire"tra le righe quello che lui non vi dirà mai... perche come pecore non meritate nemmeno di comprende il futuro che grazie a Rossi le future generazioni vedranno.

Omuncoli ridicoli e pieni di bile, godete della vosta oscura patologia contornata di invidia e di odio, la vostra infima vita vi condurrà al baratro senza quella gioia di veder Rossi appeso.

Chi ha "visto" sa che funziona;

tra "professori" con strumenti nascosti per scoprire il "segreto", manovratori "militari" di bande deviate, commercianti truffaldini senza scrupoli, tutti a girare intorno al "pentolone" per potersi portare via il "segreto" di Panoramix... veramente pochi hanno avuto la fortuna di essere reputati da Rossi "degni" di assistere alla creazione del futuro dell'umanità.

E voi "delatori" non siete tra quelli... buon pro vi faccia mangiarvi il fegato.

WAA

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Grande patata santissima, quietati! :)
Prendo atto che per te parlare di Andrea Rossi è peggio che parlare di corda in casa dell'impiccato: ti provoca sfoghi logorreici incontenibili e abusi acrobatici della logica. Francamente non ho nessun interesse a discutere su cose già dette/ascoltate fino allo sfinimento. Se il tempo ti darà ragione te ne darò merito.
Per adesso i FATTI dicono che una persona dipinta (da te e altri OSSESSIONATI) come un pluripregiudicato autore di disastri ambientali, ha convinto una marea di esperti rispettabilissimi - che hanno avuto l'E-Cat tra le mani (dentro UniBO a partire da Focardi e dentro un paio di Università svedesi) e che N.B. conoscevano benissimo lo stigma della vicenda Petroldragon - che:
1) la Petroldragon non era stata una truffa, bensì un ghiotto boccone preso dalla Mafia con la connivenza di una certa parte dello Stato e di una certa parte della GdF;
2) che dentro l'E-Cat avviene una reazione sconosciuta di probabile origine nucleare.
I fatti dicono:
1) che una persona dipinta come la dipingi tu, viaggia indisturbato tra Italia e USA con passaporto americano;
2) che mentre qui viene dipinto come un imbroglione, gli americano (che tu evidentemente reputi dei FESSI) gli hanno fatto letteralmente i ponti d'oro.

Tieniti le tue CERTEZZE, io mi tengo quello che i fatti dicono.

Mahler ha detto...

@triziocaioedeuterio

> CHi ha pregiudizi su Andrea rossi è perchè gli fa comodo averne.

Perché?

> Anche anche un bambino di due anni avrebbe capito che l'intento delle istituzioni corrotte e mafiose era quello di estrometterlo dal business in cui era entrato dando fastidio a molti.

Sono nato al Sud. Quando ero bambino avevo come vicino di casa un libero professionista disonesto – non esattamente un mafioso in senso stretto – anche se non era meno spietato… diciamo “un losco che lavorava in proprio”. Un bel giorno decise di mettersi in società con un mafioso (in senso stretto stavolta) per meglio fregare la gente. Dopodiché si dimostrò così ingordo da tentare di fregare anche il mafioso stesso. Ma il mafioso, ahimé, era mafioso… così la mafia gli face fuori un parente stretto imponendogli di espatriare. Questi “espatriò” in una città italiana del Nord, dove face soldi a palate alleandosi con un grosso big. Ho evitato accuratamente di fare nomi, ma prego credere che è storia vera (il tipo in questione compare anche in una recente inchiesta di portata nazionale, giusto per capirne la stoffa).
Ora, applicando il tuo ragionamento, essendo stato il mio losco vicino di casa effettivamente perseguitato dalla mafia e dai poteri forti dovrei dedurne che era persona onesta… se non fosse però che conosco di persona molti di quelli che aveva fregato prima di fregare la mafia stessa.

> Ricordate tutti voi che insistete a denigrare Rossi...siete feccia della feccia...

Bah… Io personalmente sto tra quelli che fanno il tifo affinché smetta di denigrarsi da solo… Giuro! ;P

Daniele Passerini ha detto...

@anonimo delle 18:51
Credo a Rossi e i processi gli hanno dato ragione:
http://ingandrearossi.com/

Mahler ha detto...

@Daniele

Non mi sono mai appassionato alla vicenda Petroldragon, so perfettamente che è una caccola rispetto ai problemi dell'Italia e ritengo davvero anacronistico litigarci sopra ora (è una cosa che ho sempre sostenuto). Io mi concentrerei volentieri sull'E-Cat. Ovviamente non ho niente in contrario a inserire i tuoi punti, ma credo che se non li sistemi un po' non aiuteranno un granché i bè…! Per ora appaiono più o meno così:

• Diversi anni fa Andrea Rossi ottenne la cittadinanza americana;
• Andrea Rossi viaggia tra Italia e USA senza essere arrestato;
• Gli li americani gli hanno fatto letteralmente i ponti d'oro.

Io ti consiglierei di aggiustarli un po'!

;P

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Certi giochetti falli con Silvio che - non capirò mai perché - si diverte a darti corda... forse perché in fondo siete più simili di quanto voi stessi crediate! ;)

Buonanotte :)))

Mahler ha detto...

@Anonimo delle 23:30

> Omuncoli ridicoli e pieni di bile, godete della vosta oscura patologia contornata di invidia e di odio, la vostra infima vita vi condurrà al baratro senza quella gioia di veder Rossi appeso.

…così disse l'emiro, col volere di Allah!

@Daniele

-->   F A T T I   ! !   <--

'notte :)

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
Ma perché prima di parlare non ti documenti da fonti diverse che da medbunker o shutdownrossi?
Leggiti almeno http://ingandrearossi.com/
Poi se non sei convinto di qualcosa chiedilo direttamente a Rossi su JoNP così ci facciamo tutti 4 risate.

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
Non capisci perché mi diverto a dar corda a Mahler?
Per prima cosa mi fa ridere, come nella storiella dello sciamano e dei monaci zen... :-)
Secondo è un caso interessante, se non lo confondo con un altro (la mia memoria è quella che è...), da "agnostico" che era è saltato sul carrozzone degli unbeliever all'ultimo momento, proprio quando farlo sarebbe stato secondo me da suicidio intellettuale...
Sto ancora cercando di capire cosa lo abbia mosso, forse una esagerata simpatia per Tia e gli altri unbeliever storici, cui chiede sempre un assist come se fossero vecchi amici, ma secondo me solo nella sua testa... Ha bisogno di sentirsi parte di qualcosa?
Poi è un indice interessante... Quando una persona molto più intelligente ed istruita di me ha opinioni opposte alle mie cerco sempre di capire se ho sbagliato la mia valutazione... O come riesce il "sistema" a prendere così giro queste menti eccezionali con la sola spesa di un sito web di disinformazione...

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
Nel caso remoto che tu non conoscessi la storiella:
Un Monaco Buddista incontra uno Sciamano e gli domanda:
“Voi Sciamani credete nella forza della natura. E non sapete che essa è solo un’illusione?”
E lo Sciamano:
“Ma certo che crediamo nella forza della natura e sappiamo anche che è solo un’illusione”.
Il Monaco Buddista:
“Ma se sapete che è un’illusione, perché ci credete?”
Lo Sciamano risponde:
“Perché ci fa ridere”.
Il Monaco Buddista:
“Ma come vi fa ridere?”
Lo Sciamano:
“Essì, perché nell’illusione sono presenti anche i Monaci Buddisti che credono esistano gli Sciamani”

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
Quindi secondo te uno inquina deliberatamente un territorio rendendolo un "brown field" e dopo tanti anni viene fatto ricco da una azienda come la Cherokee che di mestiere bonifica i "brown field"...
Ora ho capito... Le casette a Miami sono un premio! :-D
C'è sempre da imparare da te...

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
Bella l'idea di Parkhomov:
https://m.facebook.com/MartinFleischmannMemorialProject/photos/pb.466698113360893.-2207520000.1425262540./930668730297160

l'idea però non è nuova... Temo sia già brevettata...
cdn2.stbm.it/girlpower/gallery/foto_gallery/varie/assorbenti-interni-10-cose-da-sapere-sul-tampax/come-si-usa-l-applicatore.jpeg

La mettiamo tra i "fatti"? :-)

Ma se io falsifico qualche punto della tua lista dei "fatti oggettivi" e ti convinco a cancellarlo, poi cosa cambia in te? Crederai di più che l'e-cat funzioni?
Se arriviamo a cancellare tutti i punti ammetterai che non hai fatti oggettivi a supporto ma solo un tuo bias negativo? :-)
A quel punto potrò far valere l'articolo di Barney sul fatto che non hai diritto ad avere una opinione? :-D

domenico canino ha detto...

@mahler
come al solito non ci hai preso; non mi riferivo al carro ariete, noto da decenni agli studiosi; nè ad altri carri assiri simili; ce ne sono diversi tipi; mi riferisco ad uno in particolare foggia con torretta e degli oggetti che "sembrano" e sottolineo "sembrano" canne che sparano proiettili, e non possono essere lance o arieti per la inclinazione; ma siccome sei spocchioso e supponente, te lo devi trovare da solo, se ci riesci,

domenico canino ha detto...

@ altri a richiesta invio foto via e-mail; nessuno ancora ha trovato una spiegazione decente, e nemmeno io del resto;

Mauro elia ha detto...

@ Domenico Canino
Se mi mandassi la foto del primo "carro Armato" non mi dispiacerebbe e se vuoi anche i sigilli sumeri e assiri con le navi volanti.
melia7614@gmail.com

Ho anche intenzione di essere preso in giro..
Circa due anni fa, tornando da una serata al casino di Saint Vincent, autostrada Aosta Torino, verso le 3 del mattino cielo spettacolarmente limpido, ho visto un oggetto a forma oblunga delle dimensioni di circa un aereo di linea senza ali, viaggiare verticalmente dall'alto al basso, senza lasciare alcuna scia ho avuto il tempo anche di avvisare la mia bella compagna di viaggio che ha visto anche lei.. dopodichè un lampo colore verde, sparito nel nulla.. Non faccio uso di droghe, non bevo, non sono ricoverato in una clinica psichiatrica (per ora..)
un meteorite? a me non è parso tale..

Mauro elia ha detto...

ps in questo modo magari scredito me stesso, ha ha! crede agli Ufo! :-D
Ma non desidero screditare il Blog..

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico Canino
a richiesta invio foto via e-mail; nessuno ancora ha trovato una spiegazione decente, e nemmeno io del resto
Manda manda, sono curioso! :)
Vedremo se sarà pane o pa...reidolia per i denti di Mahler!! :D

Silvio Caggia ha detto...

Carro è un carro, ha le ruote, corazzato è corazzato, si vede, a me sembra che dalla torretta di altezza umana, la cupola-scudo si tolga ed un arciere possa affacciarsi e lanciare dardi, il coso davanti funge da ariete infatti mi sembra che colpisca una torre e ne faccia cadere i mattoni di cui è composta...
Che dubbi ci sono nell'interpretazione di questa immagine?

tia_ ha detto...

>Credo a Rossi e i processi gli hanno dato ragione

I processi su cosa consistevano? Sul fatto che il processo Petroldragon funzionasse (ovvero uscisse petrolio a basso costo) o sul fatto che Rossi stoccava rifiuti speciali non ottemperando le normative? A me risulta il secondo.
Quindi perchè vuoi a tutti i costi far passare il ragionamento "rossi assolto, generale gdf corrotto = petroldragon funzionava"?
Eppure ti è stato detto piu volte qual'era il gioco di Rossi, sfruttare un vuoto normativo smaltendo i rifiuti speciali a costo irrisorio (facendosi pagare) facendo passare il rifiuto speciale per materia prima.
Lo poteva fare? A quanto pare si. Il prodotto che diceva di generare dai rifiuti era un miscuglio inutilizzabile (come dicono le analisi della gdf)? Non è rilevante per il processo per cui è stato assolto.

domenico canino ha detto...

@silvio
Proprio il coso davanti come lo chiami tu; alcuni dicono che è un ariete per abbattere le mura; ma ci sono altri bassorilievi molto più chiari in cui c'è il carro ariete; mentre qui è un asta piccola, inclinata in modo tale che non può essere una lancia ariete, ma sembra altro. appunto. c'è da studiare.

domenico canino ha detto...

In entrambi i bassorilievi comunque sia quello con il carro ad una lancia che quello a due lance (diverse dai carri ariete con altra forma) le lance sembrano incidere o ledere le torri fortificate. potrebbero essere degli arpioni, ma non arieti; ma quella del mio primo carro finisce chiaramente svasato; di più non so,

Mahler ha detto...

Vado di corsa, mi scuso se mi sono perso qualcosa…

@Silvio

Non è ancoro chiaro il meccanismo della mia lista. Entrambe le parti hanno diritto di cancellare i punti che non ritengono oggettivi senza chiedere il permesso all'altra parte: così, rimossi d'ufficio! se però invece vogliono aggiungere punti devono chiedere il permesso all'altra parte.
Accompagnare una motivazione a ogni rimozione denoterebbe civiltà e atteggiamento costruttivo ed è fortemente auspicabile. Resta tuttavia un gesto facoltativo.

> Ma se io falsifico qualche punto della tua lista dei "fatti oggettivi" e ti convinco a cancellarlo, poi cosa cambia in te? Crederai di più che l'e-cat funzioni?

Dipende dalla qualità delle tue argomentazioni. Se ti appelli agli ufo per falsificare i miei punti c'è il forte rischio che non ti creda. Tuttavia resta fermo il tuo diritto a rimuovere i punti.

> Se arriviamo a cancellare tutti i punti ammetterai che non hai fatti oggettivi a supporto ma solo un tuo bias negativo? :-)

Se arriviamo a cancellare tutti i punti prendo atto che non ci sono punti in comune tra i bè e gli unbè e che i primi siano convinti che l'E-Cat si compra al supermercato. Amen.

> A quel punto potrò far valere l'articolo di Barney sul fatto che non hai diritto ad avere una opinione? :-D

Eh?!?

@domenico

Boh, io mi riferisco a questo ariete (qui foto alternativa). Se ti riferisci ad altri carri spiegati, non ho la capacità di leggerti nel pensiero né la voglia di giocare a indovina indovinello.

Ciao!

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
In uno dei bassorielievi che ho visto si vede chiaramente che chi conduce il carro usa dei cucchiaioni con il manico lungo per versare un liquido sopra uno di questi "cosi" in azione... Che abbiamo già visto sgretolare un muro in un altro...
A me ricorda quando raffreddo la punta del trapano troppo surriscaldata... Esagero con la fantasia? :-)
Sepre nel bassorilievo dell'assedio si vedono tanti altri cosi in giro che sembrano come volare con un moto rotatorio nell'aria... Tipo dei razzetti... Mi ricordano i fuochi artificiali... Era già nota la polvere da sparo all'epoca?
Se questi sono i proiettili-razzo incendiari allora quel "coso" inclinato del carro è una sorta di bazooka... Ecco perché lo raffreddavano bagnandolo con un liquido...
Indiana-Silvio-Jonas

Silvio Caggia ha detto...

@Tia
Vale anche per te quanto ho detto a Mahler: se nella descrizione dei fatti del sito ingandrearossi.com trovi delle frasi in contrasto con le informazioni in tuo possesso contestale a Rossi su JoNP così informerai il mondo della verità (o ci facciamo tutti 4 risate)...
Ti consiglio di porti in modo puntuale e preciso: lei, Rossi, ha dichiarato che "(frase presa dal sito di Rossi)", mentre a me risulta che "(frase presa dalla tue fonti)" (fonte).

CLaudio Rossi ha detto...

@ Domenico Canino

"a richiesta invio foto via e-mail"

Purtroppo anche di archeologia non ne capisco un piffero.
Mi piace molto però essere informato su questi aspetti controversi della storiografia tecnica ufficiale.
La mia mail è questa: claudiorossidue@gmail.com
..e grazie..

Mahler ha detto...

@Silvio

> [a Tia] Vale anche per te quanto ho detto a Mahler: se nella descrizione dei fatti del sito ingandrearossi.com trovi delle frasi in contrasto con le informazioni in tuo possesso contestale a Rossi su JoNP così informerai il mondo della verità (o ci facciamo tutti 4 risate)...

Con tutto il rispetto, Silvio, tu sei abbastanza nuovo in questa vicenda rispetto a me e Tia. Ti pare che non conosciamo il sito di Andrea Rossi?!?
Quello fu persino il primo sito dove cercai di approfondire la vicenda Petroldragon, che per ragioni anagrafiche non conoscevo affatto.
Sii meno ingenuo!

domenico canino ha detto...

si, mahler, stavolta ci hai preso; così possono vederlo tutti;
ciao

Daniele Passerini ha detto...

@_Tia
Quindi perchè vuoi a tutti i costi far passare il ragionamento "rossi assolto, generale gdf corrotto = petroldragon funzionava"?
Ciao, non pensavo leggessi ancora un blog che offende i tuoi nobili neuroni! :)
Ehm, io nel post ho scritto questo: "... chi ha pregiudizi su Andrea Rossi non dovrebbe porsi più di qualche dubbio?"
Ci offri un buon esempio di "proiezione unbè", l'ennesimo: infatti attribuisci l'apoditticità dei tuoi ragionamenti ai mei che non lo sono affatto.

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
"Se arriviamo a cancellare tutti i punti prendo atto che non ci sono punti in comune tra i bè e gli unbè"
Prendine atto d'ufficio. Se anche ci fossero l'interpretazione che ne darebbero sarebbe opposta.
L'equazione che descrive il fenomeno è
bè = not unbè
Se io metto nella lista i punti:
- IH ha investito dei bei soldi comprandosi la proprietà intellettuale dell'e-cat
- IH continua ad investire ogni giorno dei bei soldi pagando lo stipendio a Rossi ed ad un nutrito team di ricerca
- IH ha venduto un impianto e-cat pilota ad un cliente segreto che ancora non li ha cacciati a pedate dopo mesi di suo utilizzo in ambiente produttivo
Scommetto che tu li togli tutti e tre o quantomeno li interpreti diversamente da come li interpreto io
Quindi ti ripeto: Ti può aiutare in qualche modo a capire meglio la realtà il fatto che io ti contesti i punti che tu hai messo? Non mi sembra... Quindi è inutile
Se almeno tu avessi fatto lo sforzo mentale di mettere dei punti in cui anche i believer possano riconoscersi... Ma non lo hai fatto...
Prova a cancellare tutto e mettere tu dei punti in cui scommetti che i believer saranno d'accordo con te, fai questo esercizio, se ci riesci!
Io scommetto che non ci riesci.

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico Canino
Ehi, mi mandi 'sta foto del carro armato sumero si o no?! :)))
Voglio concorrere anche io al gioco della PAREIDOLIA SI - PAREIDOLIA NO!

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Con tutto il rispetto, Silvio, tu sei abbastanza nuovo in questa vicenda rispetto a me e Tia. Ti pare che non conosciamo il sito di Andrea Rossi?!?"
Bene, se lo conosci debunkalo denunciando apertamente a casa sua eventuali menzogne che contiene, così aprì un dibattito creativo con Rossi. Spettegolarne con la portinaia non è invece utile.

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico Canino
Ah ok, ho visto ora i link messi da Mahler.
È una macchina da guerra, su questo non ci sono dubbi, e se anche fosse una sorta di ariete meccanico come pensa Mahler, direi che può a ragione essere considerato un precursore del carro armato.
Penso sia però impossibile, sulla base di quella sola immagine, sciogliere il dubbio se trattasi di tecnologia "epigona" di una perduta civiltà avanzata (atlantidea o quant'altro) o piuttosto del lampo di genio di un "Leonardo da Vinci" Assiro del 950A.C.! :)
Il bello è che i sostenitori della storiografia "ufficiale" vedranno nel rasoio di Occam la ragione per cui la seconda ipotesi è più plausibile, mentre i sostenitori della antiche civiltà tecnologiche perdute (citate da Erodoto, Platone ecc.) vedranno nel rasoio di Occam la ragione per cui la prima ipotesi è più plausibile.
Bè è unbè sono categorie euristiche di grande valore, peccato che tra tesi e antitesi non si partorisca mai una sintesi tra loro! :)

tia_ ha detto...

@daniele
>Ciao, non pensavo leggessi ancora un blog che offende i tuoi nobili neuroni! :)

-.-'

>Ehm, io nel post ho scritto questo: "... chi ha pregiudizi su Andrea Rossi non dovrebbe porsi più di qualche dubbio?"
Ci offri un buon esempio di "proiezione unbè", l'ennesimo: infatti attribuisci l'apoditticità dei tuoi ragionamenti ai mei che non lo sono affatto.

Per lo meno io sono abbastanza onesto intellettualmente da scrivere chiaramente quello che penso, mentre tu lo lasci intendere salvo poi nasconderti dietro un dito.

@caggia
>Vale anche per te quanto ho detto a Mahler: se nella descrizione dei fatti del sito ingandrearossi.com trovi delle frasi in contrasto con le informazioni in tuo possesso contestale a Rossi su JoNP

Quoto mahler, già letto. Quanto all'idea di andare sul suo blog, dove può censurare e peggio modificare i post che arrivano, l'idea è ridicola quanto il sito stesso che dovrei "debunkare" visto che già il dominio stesso contiene una balla.

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

@Daniele

> Il bello è che i sostenitori della storiografia "ufficiale" vedranno nel rasoio di Occam la ragione per cui la seconda ipotesi è più plausibile, mentre i sostenitori della antiche civiltà tecnologiche perdute (citate da Erodoto, Platone ecc.) vedranno nel rasoio di Occam la ragione per cui la prima ipotesi è più plausibile.
> Bè è unbè sono categorie euristiche di grande valore, peccato che tra tesi e antitesi non si partorisca mai una sintesi tra loro! :)

No, Daniele, non funziona così. Le persone sane di mente (nonostante tu voglia creare delle tifoserie, basate su non so quali fatti – FATTI!) semplicemente s'interrogano su cosa fa quel coso senza anticipare risposte affrettate. Poi guardano meglio l'immagine per cercare possibili risposte e vedono che ha la punta conficcata nel muro e che il muro nel punto della penetrazione è stato dipinto sgretolato.
Dopodiché, a questo punto, alle persone sane di mente restano solo due risposte possibili:
1) È un ariete;
2) È un carrarmato tedesco della Seconda Guerra Mondiale andato indietro nel tempo che però, poiché poiché gli Assiri non sapevano a cosa serviva, fu usato comunque come ariete.

…Se poi la persona sana di mente in questione è anche di larghe vedute, tiene aperte entrambe le ipotesi senza far ricorso al rasoio d'Occam: il bassorilievo è contemporaneamente un ariete assiro e un carroarmato tedesco usato come ariete dagli Assiri… un po' come la sovrapposizione onda-particella ;)

@Silvio

> Bene, se lo conosci debunkalo denunciando apertamente a casa sua eventuali menzogne che contiene, così aprì un dibattito creativo con Rossi. Spettegolarne con la portinaia non è invece utile.

Zitto tu!
Ti prude restare sull'E-Cat, eh?!? :-P
Rimuovi pure tutti i punti che vuoi dalla mia lista, ma sono curioso di sapere cosa proponi di aggiungere! :)

domenico canino ha detto...

Ovviamente non è un carro armato tedesco; ma è un segno di evoluzione molto avanzata degli assiri del 950 a.C.; carri corazzati con lance o magli o arpioni, ma non assolutamente arieti; il carro ariete ve lo faccio vedere io, quello vero;
https://i.ytimg.com/vi/XN2WoWzSugQ/mqdefault.jpg

domenico canino ha detto...

Ed i respiratori subaquei assiri dove li mettiamo? Capite che le bombole per respirare sott' acqua sono una scoperta recente; Ma circa 3000 anni fa gli assiri li usavano, rudimentali ovvio, ma li avevano già inventati; anche qui ho le traveggole.

domenico canino ha detto...

https://www.pinterest.com/pin/241294492512147293/

domenico canino ha detto...

Stavolta con wikièwdia ti va male, dice così:Le prime idee di sistemi subacquei autonomi appaiono in Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne

Mahler ha detto...

@domenico

Carino il respiratore subacqueo! Ma chi lo ha negato? Chi è il tuo interlocutore?

> Ovviamente non è un carro armato tedesco; ma è un segno di evoluzione molto avanzata degli assiri del 950 a.C.;

Ok, adesso cominciamo a ragionare. Appuranto che non lancia missili, chi ha mai negato che gli Assiri fossero un popolo avanzato?!? Sono tra i popoli più studiati! Sembri cascato dal pero…

…Ma soprattutto, tornando al punto di cui sopra… Quali *fatti* nuovi hai prodotto? Quale tesi cerchi di dimostrare?

Ciao

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Non so voi ma quando con la mia panda arrivo davanti ad un fiume mi devo fermare se non c'è un ponte per attraversarlo...
Invece gli assiri arrivati con il loro carretto davanti ad un fiume gonfiavano degli otri di pelle sotto il carretto ed attraversavano il fiume...
Siamo progrediti o regrediti?

Mahler ha detto...

@Silvio

Se è per questo i bonobo trombano per risolvere le liti. La mia risposta è inequivocabile: siamo regrediti!

Silvio Caggia ha detto...

@Tia
Nessuno ti impedisce, nel caso Rossi ti manipoli la domanda o ti censuri, di riportare qui la verità di cosa gli hai scritto e cosa ha poi pubblicato...
Il resto sono pettegolezzi da portinaia.

Antonio ha detto...

@domenico canino: esco un attimo OT per approfittare della tua competenza e porti una domanda:
E' accertato sopra ogni ragionevole dubbio che la storia dell'uomo ha sempre proceduto in maniera evolutiva e lineare? Diciamo negli ultimi 10-15 anni per limitarci ad un periodo nel quale è ragionevole esistano testimonianze osservabili.
Te lo chiedo perché mi sono imbattuto in qualcuno che teorizza una forma di "ciclicità" a lungo termine degli eventi e che tale ciclicità, in qualche maniera, riguardi anche gli umani.
Spero di essermi spiegato.

Silvio Caggia ha detto...

@Antonio
it.m.wikipedia.org/wiki/Concezione_del_tempo

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Stai scherzando ovviamente... O.o

tia_ ha detto...

@caggia
>Nessuno ti impedisce, nel caso Rossi ti manipoli la domanda o ti censuri, di riportare qui la verità di cosa gli hai scritto e cosa ha poi pubblicato...
Il resto sono pettegolezzi da portinaia.

Caggia, quale parte di "@Daniele" non ti è chiara? Stavo parlando a Rossi? No. Stavo parlando di Rossi? Si. Il nesso logico per cui bisogna contattare Rossi quando si parla del suo passato lo sai solo tu.

Antonio ha detto...

@Daniele, @Silvio: non sto scherzando, ho chiesto a Domenico che è competente in materia proprio per sapere il suo parere circa il riscontro in archeologia di un andamento non solo crescente delle abilità, della scienza, della capacità di produrre manufatti funzionali ecc ecc.
Sto volutamente tenendo da parte sia le implicazioni filosofiche, sia quelle termodinamiche (sulle quali invece non ho molti dubbi ;-) ) del fenomeno.

Antonio ha detto...

@tutti: ho visto adesso che ho scritto 10-15 anni... intendevo 10-15 MILA anni :-D :-D

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
non sto scherzando, ho chiesto a Domenico che è competente in materia proprio per sapere il suo parere circa il riscontro in archeologia di un andamento non solo crescente delle abilità, della scienza, della capacità di produrre manufatti funzionali ecc ecc
Perdonami, ma pensavo che il concetto di evoluzione lineare fosse morto e sepolto col XIX secolo, sono basito di trovarlo ancora così ingenuamente affermato nel XIX secolo! o.O
Appena ho un momento ti do un po' di link. Il mito dell'evoluzione lineare era uno dei pilastri del pensiero positivista... spazzato via anche dall'antropologia se non ricordo male. Da ingegnere conosci senz'altro le rivoluzioni scientifiche avvenute nel campo delle scienze esatte (la fisica in primis), sappi che rivoluzioni simili ci sono state anche nelle scienze dell'uomo è nella visione stessa della Storia e del "progresso".
A più tardi.

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
Questo mi sembra sintetico ma allo stesso tempo esaustivo:
http://www.irssat.info/rubriche/scienza-e-conoscenza/scienza-e-progresso/

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
(e nota bene che ho scritto @Daniele)
Sai che Tia dice: "Il nesso logico per cui bisogna contattare Rossi quando si parla del suo passato lo sai solo tu."?
Questo di Tia è proprio un comportamento da portinaia pettegola... Ovviamente lo dico solo a te senza che nessuno ci senta... Non ci sarebbe alcun senso logico a parlarne con Tia, e soprattutto non avrebbe alcun senso logico se Tia mi rispondesse... :-D

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
Mattia mi ha sempre fatto tenerezza, ha una risposta per tutto, mai un dubbio, solo certezze incrollabili... fantastico!

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele Passerini
Tia, Mahler ed altri io li AMO proprio!
"[…] farsi veramente carico della struttura biologica e sociale dell’essere umano […] ammettere che il nostro punto di vista è il risultato di un accoppiamento strutturale in un dominio di esperienza valido tanto quanto quelli del nostro interlocutore, anche se il suo ci appare meno desiderabile. […] guardare l’altro come uno uguale a noi, in un atto che generalmente chiamiamo di amore." [H. Maturana e F. Varela, 1987, pagg. 203-204]

Antonio ha detto...

@Daniele: grazie del "bignamino" che ho letto con attenzione. Molte cose le condivido altre no in quanto ritengo che, pur partendo da ipotesi pacificamente condivisibili giunga a conclusioni tra il forzato e l'integralista. Comunque questo è esattamente il motivo che mi ha spinto a porre il quesito.
Dando per acquisita l'ipotesi chiedo se è rinvenibile nell'archeologia antica ( in una scala di migliaia o di decine di migliaia di anni) qualche indizio che concordi con l'assunto di un andamento ciclico nell'ambito della scienza, della tecnica, delle arti.
Se, come sostiene questa scuola di pensiero, stiamo andando verso un'involuzione seguita poi da una rinascita significa che ammettiamo un andamento ciclico o perlomeno armonico, ma se tale andamento deve valere "da ora in avanti" non c'è motivo per il quale non vi sia stato anche nel passato.

Daniele Passerini ha detto...

@antonio
Se, come sostiene questa scuola di pensiero, stiamo andando verso un'involuzione seguita poi da una rinascita significa che ammettiamo un andamento ciclico o perlomeno armonico, ma se tale andamento deve valere "da ora in avanti" non c'è motivo per il quale non vi sia stato anche nel passato.
Esattamente.

@Silvio Caggia
Matura e Varela!!! Che ricordi! Mi commuovo... credo di averli studiati 25 anni fa, subito dopo aver lasciato ingegneria ed essere passato a scienze sociali. :)
Questo - come dice Antonio - mi pare un buon "bignamino" (ma esistono ancora i Bignami? Penso siano morti con la mia generazione che si affaccia ora ai 50!) del pensiero di Maturana e Varela:
http://www.itconsult.it/knowledge-box/white-paper/PDF/itc_WP_teoriaK_post_fordista_Cap3.pdf

@_Tia
@Antonio
Lettura consigliata soprattutto per voi

@tutti
Buonanotte amici

Daniele Passerini ha detto...

@Antonio
P.S. Domenico Canino ha fornito in passato qui nel blog molti esempi storici che contraddicono l'ipotesi del progresso lineare assunta quasi come postulato dalla storiografia consolidata.
Buonanotte sul serio adesso. A domani

domenico canino ha detto...

@mahler
la mia "ipotesi di studio" e non tesi dimostrata perchè non ho prove sufficienti è:
la storia umana a leggere i testi antichi,a vedere le opere d'arte dei primordi dall'arte preistorica, a stidiare antiche tecnologie, non è andata come ce la raccontano gli attuali testi di storia in uso nelle università. Il modello non regge. Per me non siamo passati, semplificando molto, in soli 100 anni tra il 5400 ed il 5300 da una civiltà delle grotte e dei pastori allevatori nomadi, ad una civiltà urbana con città cinte da mura, sistemi di irrigazione, sistema matematico sessagesimale, ruota, carro, nave, aratro con innestato attrezzo semina, strumenti musicali complessi, etc. Nelle aree mesopotamiche con i Sumeri, in Egitto ed in India a Mohenio Daro. Per me questo modello non funziona. la civiltà si era evoluta molto più lentamente in tempo precedente , poi RA il diluvio, ne distrusse le conoscenze, e solo quelle parti della terra che riuscirono a conservare PARTI di conoscenze e tecnologie della più avanzata civiltà precedente, ripresero la vita da un livello avanzato di civiltà. Mentre in altri luoghi meno fortunati, dovettero ricominciare lentamente da zero o quasi. La storia non è comniciata a Sumer, ma Ricominciata. Tutto qui. Per dimostrarlo si studiano, reperti, lingue, tecnologie, etc.

Mahler ha detto...

@domenico

Ti auguro di riuscire a formularla compiutamente (ad es.: c'erano gli UFO tra il 30.000 e il 15.000 a.C. – o quello che preferisci). Per ora stai facendo solo campagna propagandistica su indizi, sciorinando cose perlomeno contestabili a destra e a manca col solo obiettivo di mettere una pulce nell'orecchio e niente più. Tipo: si parla del tuo carroarmato e tiri fuori il respiratore subacqueo e io non so perché.
La scorrettezza di questo procedimento è dovuta al fatto che il tuo interlocutore non conosce la tua tesi (perché non ce l'hai) e di conseguenza non può prendere posizione.
Formula dei punti chiari (in parte lo hai già fatto col tuo ultimo commento, ma puoi migliorare) e non stancarti di ripeterli a ogni tuo commento, in modo da “mettere sempre in guardia” i tuoi interlocutori.
Personalmente penso che la tua ipotesi crei più problemi che soluzioni. Ma, giacché di fatto ancora non è neanche una vera e propria ipotesi, il tuo interlocutore non può neanche argomentare ché tiri fuori carriarmati e subbaccui.

Saluti

Mauro elia ha detto...

Ma è ovvio che si procede con ipotesi.. come altro si può procedere?
Parlando per esempio dell'effetto Rossi..
Effetto Rossi = non esiste in natura = non c'è nulla che si possa fare per inventarlo = scienziati mainstream non hanno nulla da temere/discutere

Effetto Rossi = esiste in natura = fate figura di idioti

Mahler ha detto...

@Mauro Elia

Si sa che la classe non è acqua…

Mauro elia ha detto...

idioti = sciocchini

Mahler ha detto...

@Tutti

È possibile che oltre ai due punti oggettivi tirati fuori da Alessandro nessun credente voglia proporre fatti verosimilmente condivisibili da scettici e credenti riguardanti l'E-Cat da aggiungere alla lista? È questo il vostro atteggiamento costruttivo?

Vi lancio un assist:

• Alcune riviste, tra cui wired.co.uk, esprimono atteggiamento agnostico (= non scettico) rispetto alla possibilità che l'E-Cat funzioni realmente.

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
I miei 3 punti non li hai nemmeno considerati, che ti aspetti da altri?
E quali sarebbero i 2 punti proposti da Pagnini?

Mahler ha detto...

@Mauro Elia

Parliamo dell'effetto Rossi. Qualsiasi scettico concorderà con me che non c'è bisogno di comprendere le cause di un fenomeno affinché lo stesso fenomeno sia reale: basta che sia osservabile, le cause casomai si cercheranno dopo – è esattamente quello che succede coi superconduttori ad alta temperatura ad esempio: non dovrebbero esistere, ma esistono e non se ne riescono ancora a trovare le cause.
Ora, il punto dei superconduttori ad alta temperatura è che li si può definire: qualsiasi materiale che manifesta proprietà superconduttrici a una temperatura superiore a 30 K non dovrebbe esistere. Ti prendo un materiale superconduttore a temperatura superiore funzionante e contraddico la teoria: è stato fatto, funziona ma non si sa perché. Semplice no?

Adesso passiamo a definire l'effetto Rossi. Scegliere tra le seguenti:

• Produzione anomala di calore dentro l'E-Cat. L'E-Cat è un cucciolo di scoiattolo volante nativo del Sud America.
• Produzione anomala di calore quando si spengono le telecamere;
• Produzione anomala di calore quando si invertono i fili.

Sapresti definire l'“effetto Rossi“? Se no, perché insistere nel ripetere una forzatura logica su cui il tuo interlocutore non può prendere posizione? Non può prendere posizione neanche a favore se persona onesta! Non trovi sia un po' scorretto?

Saluti

Mahler ha detto...

@Silvio

Quali tuoi tre punti? Asp che vedo…

Mahler ha detto...

@Silvio

Ok, li ho visti! Gli scettici (almeno io) hanno problemi sul tuo terzo punto:

• IH ha venduto un impianto e-cat pilota ad un cliente segreto che ancora non li ha cacciati a pedate dopo mesi di suo utilizzo in ambiente produttivo

Così com'è non è inseribile nella lista (= fatto non oggettivo). Se vuoi però puoi emendarlo/dimostrarlo e proporlo di nuovo!

Nessun problema sugli altri due punti:

• IH ha investito grosse quantità di denaro per comprare la proprietà intellettuale dell'E-Cat;
• IH continua ad investire ogni giorno pagando lo stipendio a Rossi ed ad un nutrito team di ricerca.

Mi sembrano punti piuttosto oggettivi dopo il comunicato stampa di IH e l'acquisto degli appartamenti da parte di Rossi. Ho solo cambiato “bei soldini” con “grosse quantità di denaro”.

domenico canino ha detto...

@tuttitrannechemahler
Guardate l'apparato di respirazione subaqueo sui bassorilievi Assiri, io ne posseggo un altra immagine; ora sui libri ed enciclopedie è scritto che questi apparati sono stati ideati e realizzati alla fine del 1800 con le idee di Verne e gli scafandri. A me non sembra poco ritrovare una tecnologia di respirazione subaquea antica di 2950 anni, perchè cambia la percezione delle tecnologie sottomarine che abbiamo tutti. Non ricordo mai di aver visto una ricostruzione di visioni subaquee assire o mesopotamiche, ma neanche greche e romane se è per questo. Riflettete, non è secondo me un elemento di poco conto.

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
Aggiungi:
- abbiamo le foto di un impianto e-cat da 1MW costruito mesi fa (trova tu la data esatta) da IH
- IH tempo fa cercava un cliente pilota cui far usare in produzione l'impianto da 1MW
- IH ora non sta più cercando un cliente pilota

Mi sembrano fatti abbastanza oggettivi e puoi già farti una serie di deduzioni logiche se solo ti ci applichi...

P.S. Quando giochi al mio giochino del vestito a righe nel post della sharada?

Mauro elia ha detto...

@ Mahler
Premetto che non voglio avere atteggiamento conflittuale, mi fa piacere se si ragiona, ciascuno con le proprie idee, che come dice Silvio, difficilmente potrà fare cambiare opinione, ma io sono pronto a cambiarla se trovo convincente l'argomentazione altrui
Se definisco io cosa è l'effetto Rossi commetto una forzatura..
Secondo me si tratta di un processo fisico prima di ora sconosciuto dal quale si può ottenere un cop > 1
cui io non ho accesso diretto per avere una opinione ed al quale posso solamente assegnare dagli indizi cui dispongo una certa percentuale di probabilità sia reale..
ovviamente il 100% di porbabilità lo potrò assegnare solo quando lo vedrò riconosciuto da tutti, magari con prodotti acquistabili

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Guardo l'apparato di respirazione subacqueo degli assiri con gli occhi del subacqueo moderno... E qualcosa non mi torna... Come funzionerebbe questo coso? Ti risultano dei tentativi di archeologia sperimentale andati a buon fine?
Come fai a stare sott'acqua e non venire a galla con quel coso pieno d'aria?
Quanta autonomia può avere?
A me più che una rappresentazione realistica di qualcosa sembra o una fantasia (come fosse un fumetto di fantascienza di allora o un mito), o la rappresentazione, per come poteva essere compreso dall'artista, di una tecnologia osservata in funzione ma non in loro possesso (tipo che quei subacquei fossero degli alieni).

Mahler ha detto...

@domenico

> @tuttitrannechemahler

E invece ti risponde proprio Mahler finché continuerai a dire cose non esatte.

> sui libri ed enciclopedie è scritto che questi apparati sono stati ideati e realizzati alla fine del 1800 con le idee di Verne e gli scafandri.

Falso. Quelli di cui parli tu sono i respiratori moderni. Le enciclopedie conoscono benissimo i respiratori di epoca preindustriale:

http://en.wikipedia.org/wiki/Timeline_of_diving_technology#Pre-industrial

> A me non sembra poco ritrovare una tecnologia di respirazione subaquea antica di 2950 anni

Tutt'altro. È molto affascinante!

> perchè cambia la percezione delle tecnologie sottomarine che abbiamo tutti.

In che senso «cambia la percezione delle tecnologie sottomarine che abbiamo tutti»? Potresti spiegarti meglio?

> ma neanche greche e romane se è per questo.

Non li hai mai visti perché leggi poco… la scienza ufficiale!

> Riflettete, non è secondo me un elemento di poco conto.

Anche qui non ho colto bene. Su quale punto esattamente vorresti concentrare l'attenzione di “@tuttitrannemahler” (se posso)?

@Silvio

Nessun problema sui tuoi nuovi punti (non controllo ma mi fido, a meno che qualcuno non voglia andare a controllare per me). Non mi sembrano un granché ma sta ai credenti giudicare la qualità di quello che propongono ;)
Più tardi li aggiungo!

> Quando giochi al mio giochino del vestito a righe nel post della sharada?

Poi controllo! ;)

@Mauro Elia

> Secondo me si tratta di un processo fisico prima di ora sconosciuto dal quale si può ottenere un cop > 1

Ahhhh, ora capisco! Tipo accendere un accendino? Allora è facile! Le centrali a carbone hanno un cop > 1.

EDIT: Giusto, dev'essere sconosciuto (ho visto ora). Allora propongo di chiamare “Effetto Rossi” tutto ciò che non esiste.

…O esiste? E dove? In che forma?

domenico canino ha detto...

@silvio
Il punto è che non ho una risposta, ma mi sembra interessante discuterne; io penso che sei andato vicino quando dici: una rappresentazione di una tecnologia fatta da chi non ha nozioni tecnologiche dello stesso livello. E' come se un pittore primitivo disegnasse un subaqueo moderno. Ma non necessariamente queste tecnologie erano aliene, basta che fossero di quella parte di umanità che aveva salvato dal Diluvio tecnologie e conoscenze che altri popoli vicini a loro avevano perso, di qui la differenza di conoscenze ed il tipo di rappresentazione. Come i molti sigilli sumeri ed assiri in cui ci sono dei moduli volanti simili ai LEM, per percorsi brevi ad atterraggio verticale, disegnati con sotto scene di caccia al leone con il tiro con l'arco. Ovviamente la civiltà del tiro con l'arco e del pittore era più arretrata di coloro che partecipavano o osservavano la caccia da un modulo volante dall'alto.
E poi nonmi sembra tanto normale che tutti i popoli mesopotamici avessero solo achi frecce spade e lance, mentre gli assiri avessero dei carri corazzati con magli e leve per attaccare le torri fortificate, mi sembra un passaggio da osservare con la stessa attenzione. anche qui potrebbe essere una eredità di una civiltà precedente che altri popoli vicini non avevano avuto. Oppure avevano degli ingegneri militari più bravi, molto più bravi. Pensa se una truppa militare dicorpi speciali sbarcasse su un territorio amazzonico e contattasse una tribù primitiva. Elicottero volante, caschi, armi da fuoco, anche un semplice accendino che accende il fuoco, sembra magia, data e concessa da DEI, mentre invece sono solo uomini dello stesso tempo e dello stesso pianeta,cha hanno un enorme divario di conoscenze e tecnologie. Prova a leggere le vicende degli dei dell'Olimpo quelle degli dei della bibbia con questa nuova chiave di lettura, tutto potrebbe apparirti più chiaro e semplice, senza nè dei nè alieni.

Emidio Laureti ha detto...

scusate se vi interrompo ma sembra che a MFMP stiano tentando una replica dell'oggetto ff del russo

https://www.facebook.com/MartinFleischmannMemorialProject/posts/931869573510409

e che il cop oscilli attorno a 1, errori di misura permettendo

Mahler ha detto...

@domenico

Quello che proprio non capisco è perché i Greci, che un paio di secoli dopo s'immergevano sott'acqua in campane metalliche, ti sembrano normale tecnologia umana e i neoassiri, che invece si immergevano con una semplice cornamusa di pelle, ti sembrano alieni.

Bah…

@Emidio

> scusate se vi interrompo

Si figuri! Ci stavamo annoiando al punto che eravamo finiti col parlare di UFO…

> sembra che a MFMP stiano tentando una replica dell'oggetto ff del russo

Il russo non è mica così fesso da svelare il suo vero segreto, col quale da solo redimerà l'umanità! Ingenui…

Mahler ha detto...

[Daniele ha scritto]

> molti esempi storici che contraddicono l'ipotesi del progresso lineare assunta quasi come postulato dalla storiografia consolidata.

Se un docente universitario di storia oggi insegnasse l'idea positivista del progresso lineare verrebbe cacciato a pedate dall'Università. Già agli inizi del XX secolo Leon Trotskij aveva formulato la sua teoria dello Sviluppo diseguale e combinato, giusto per nominarne una. E molti altri sono gli storiografi che hanno formulato teorie simili. Io personalmente mi sono formato così.
Quello che mi fa più rabbia dei negazionisti a tutti i costi e che non hanno la più pallida idea di cosa negano. Basterebbe studiare solo un po' di più.
Comincio a rimpiangere i gesuiti! Quelli almeno studiavano le teorie dell'avversario fino alle virgole: tanto di cappello!
Coi new age invece non ci sono speranze mi sa…

Daniele Passerini ha detto...

@mahler
Sei veramente fazioso e pedante. :)
Se continuerai a comportarti da TROLL verrai trattato come tale, anche se so già che molti (Silvio Caggia compreso) si stracceranno le vesti per te. :/
Ci sono dei limiti a tutto. Se anche i tuoi nobili neuroni come quelli di Tia sono offesi da quel che leggi qui, perché ci leggi? Devi per forza RIEDUCARCI? È una missione che ti ha affidato il CICAP? :D
Entrando nel merito di quel che mi scrivi sopra, rispondevo ad Antonio: hai letto i suoi commenti o no? Come interpreti tu il termine che ho usato: storiografia consolidata. Quella a conoscenza dell'1% della popolazione o quella nota al 99%? Io la seconda. Puntualizzavo che la storia che viene insegnata sin dai bambini alle scuole elementare è più una costruzione sociale che una ricostruzione storica.
Poi puoi continuare a fare il bastian contrario quanto ti pare, a spaccare il cap-pello e le cap-palle in quattro, ma in quel caso tornerai ad essere moderato come tutti quelli che vengono qui dentro in primis per seminare zizzania. È questo è quello che fai.
Saluti

Mauro elia ha detto...

@ Mahler
Va bene, fai finta di non capire..
comunque te la dò buona e affermo di essere ignorante al contrario di te
Cosa abbiamo dimostrato?
Elia Mauro = imbecille = effetto Rossi non esiste
Elia Mauro = imbecille = effetto Rossi esiste
Mahler = molto furbo, intelligente, colto = effetto Rossi non esiste
Mi spiace ma non c'è nessun tipo di relazione tra le cose
così come
Rossi condannato = effetto Rossi non esiste
Rossi assolto = effetto Rossi esiste

Mahler ha detto...

@Daniele

Se per “idea positivista del progresso lineare” intendevi un vecchio mito di due secoli fa, che resiste nei maestri delle elementari delle scuole di periferia, contro cui la scienza ufficiale si batte, chiedo scusa per aver interpretato male il tuo commento.

Il bello dei blog è che i contenuti dei commenti e i toni dei commenti restano a futura memoria.
Ad esempio un giorno, quando l'E-Cat finirà nel dimenticatoio, vorrei che rileggessi le varie discussioni accese tra te e Tia, a mente fresca e imparziale, e ne misurassi l'enorme educazione.
Fino a quel giorno, chiedo anch'io di essere messo in moderazione: mi sento troppo privilegiato nella veste di troll non moderato!

Ciao

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Emilio Laureti
Grazie per la segnalazione.
Vado a vedere che combinano i ragazzi, ma ho forti dubbi :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Emilio Laureti

Sicuro che sia il link giusto?
Quello mi sembra lo update dell'esperimento già effettuato e, a detta di Parkhomov, forse con un accenno di overunity.

gio ha detto...

http://www.e-catworld.com/2015/02/19/new-official-web-site-andrea-rossi-com-pictures-of-the-new-plant/

chissà perchè rossi ha tolto l'ultima foto sostituendola;

non c'era nulla di più , oltre alla marca e modello dell'Air Conditioner:

http://www.frigidaire.com/Air-Conditioning-Dehumidifiers/Air-Conditioners/FRA065AT7/

gio ha detto...

http://www.frigidaire.com/Where-To-Buy/

Emidio Laureti ha detto...

@Pagnini

quello che ho dato prima mi sembra fosse successivo
a questo
https://www.facebook.com/MartinFleischmannMemorialProject/posts/931343023563064

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Ad esempio un giorno, quando l'E-Cat finirà nel dimenticatoio, vorrei che rileggessi le varie discussioni accese tra te e Tia, a mente fresca e imparziale, e ne misurassi l'enorme educazione.
Fortunatamente tutto resta scritto - gli scambi con Tia, con te, con CimPy, Go Katto e tanti altri - ed ognuno sarà libero di giudicare con la propria testa e il proprio cuore, senza estrapolare ad hoc e decontestualizzare ocasapientevolmente.
Come ha detto il Papa? Che se uno offende sua madre gli da un cazzotto no? Tu di cosa mi vorresti rimproverare allora? Di avere dimostrato, interagendo con Tia e tanti altri, di avere più pazienza del Papa!? :D :D :D
E proprio tu hai appena dimostrato, scrivendo quello che hai scritto, CHE TU SAI GIA' COME FINIRA' LA STORIA, NON HAI NESSUN DUBBIO, SEI SICURO! Quindi cosa vieni a fare qui se non a "rieducarci" in puro stile CICAP?
Chi ama veramente questo blog, ha interiorizzato bene l'autentico significato del "SO DI NON SAPERE" socratico e tiene la sua mente aperta, senza pregiudizi. Tu invece mostri di essere talmente innamorato della tua mente (e la tua intelligenza non si discute, tanto di cappello!) da non accorgerti nemmeno vagamente di quei vicoli ciechi in cui la logica ti porta. Cerchi le più piccole pagliuzze nelle frasi degli altri e non fai caso alle travi che ti porti dietro.
Abbi coraggio, nutri di più la tua anima e metti un po' a dieta la tua mente, ci guadagnerai tu e ci guadagneremo tutti.
Con affetto

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Per nascondere questo:
ecx.images-amazon.com/images/I/71DV3-Gz-IL._SX522_.jpg
:-)

gio ha detto...

:):)

domenico canino ha detto...

@tuttitrannemahler
Ecco oggi un subaqueo interpellato mi ha detto che è impossibile immergersi con un otre di pelle o una anfora lunga piena d'aria con una cannula per respirare. L'otre sarebbe schiacciata e dunque non conterrebbe aria e la anfora non funzionerebbe. Dunque non si tratta di dispositivi rudimentali, ma di rappresentazioni rudimentali di dispotivi tecnologicamente avanzati, con quel che ne consegue. Altro che fesserie sulle cornamuse, che non funzionerebbero mai. La tecnologia usata per le bombole o similari con respiratori ed altro è molto più avanzata di quella delle campane con un tubo che va in superficie, è come un uomo sott'acqua con una canna, il concetto non è dissimile. Comunque i greci antichi non sono dissimili per nulla dagli Assiri, anche loro avevano alcune tecnologie avanzate non coerenti con il loro livello di civiltà. Chiuderei con l'esempio per me più calzante di tutti, che ho ripetuto qui molte volte: non è coerente che una civiltà di 5500 anni fa come quella sumera, appena uscita dal neolitico e dalla vita nomade e pastorale, usi tabelle di calcolo complesse in cuneiforme con il sistema numerico sessagesimale. Dalla caverna al sessagesimale proprio non quadra, c'è un incoerenza grande come una balena. Se invece per voi quadra, il discorso si chiude.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Emilio Laureti
Sto andando a letto, sono stanchino e magari prendo lucciole per lanterne. Domani giornata campale, tra l'altro :-(
Ho dato uno sguardo veloce e non escludo di sbagliarmi, ma credo che il tuo penultimo link sia un update dell'ultimo. Parkhomov sembrerebbe credere che appena prima di raggiungere i 1200 gradi si sia verificata una generazione di calore inaspettata (COP=1,12), poi subitaneamente decaduta per la frattura dell'osso di cane, scoperta solo successivamente. La sua ipotesi è che la reazione abbia avuto luogo per un tempo ridotto, ma che pensa di poter dedurre dai suoi dati, poi, per ragioni di perduta integrità strutturale del dispositivo, ci si sia assestati su un inevitabile COP=1
Queste sue deduzioni sono arrivate un po' dopo la conclusione dell'esperimento, anche se era già stato annunciato che sarebbero stati verificati i dati ottenuti.
Non so se ho capito bene, comunque, ma ora non ce la faccio proprio a controllare.
Buonanotte a tutti :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico Canino
Comunque i greci antichi non sono dissimili per nulla dagli Assiri, anche loro avevano alcune tecnologie avanzate non coerenti con il loro livello di civiltà.
L'esempio "classico" è quello della Macchina di Anticitera, ma Mahler obietterebbe - un po' alla Quelo! - che è l'idea che noi abbiamo del livello di civiltà ellenica ad essere sbagliata... e nota bene come Wikipedia propenda a spada tratta per tale ipotesi! Mettiti il cuore in pace Domenico, fino a quando non verranno scoperte le vestigia di Atlantide ci saranno migliaia di Mahler a dirci che mille indizi non fanno una prova e che abbiamo gli occhi foderati di pareidolie e quant'altro. A proposito di Atlantide, almeno nel mettere a confronto terorie pro e contro l'origine artificiale delle piramidi giapponesi, Wikipedia si dimostra un po' più equilibrata che con l'analisi del maccanismo di Anticitera: http://it.wikipedia.org/wiki/Yonaguni
Personalmente resto convinto che chi muove obizioni "à la Mahler" un giorno si ritroverà messo in compagna di quelli che un tempo credevano che i fossili fossero un lusus naturae... e che io e te vedremo quel giorno, però mi sa che sapere se saremo più vicini ai 50 o ai 100 è una bella scomessa!
Fortuna che non abbiamo fretta e che la riva del fiume è grande e, anche se siamo già tanti, saremo sempre di più! :)
Un abbraccio fraterno

Mahler ha detto...

Ma guarda te di cosa mi tocca discutere…

> Ecco oggi un subaqueo interpellato mi ha detto che è impossibile immergersi con un otre di pelle

Se si riferisce a eventuali difficoltà di respirazione per via della pressione digli di cambiare mestiere perché non c'è assolutamente nessuna differenza tra il respirare dentro una campana e il prendere aria da un'otre di pelle: questa si comprimerà con l'aumentare della profondità esattamente nello stesso modo in cui farebbe l'aria contenuta dentro la campana, tu e l'otre condividerete la stessa pressione (a meno che non la lasci in superficie: a quel punto sì che diventerebbe impossibile respirare andando troppo in profondità). Anzì, rispetto alla campana l'otre ha il vantaggio che l'aria che espiri la puoi buttare fuori, evitando l'avvelenamento da CO2.
Con un'anfora rigida è invece impossibile respirare, in acqua come sdraiato sul letto di casa.

P.S. Non si va oltre i dieci minuti di immersione.

Resta la mia domanda di cui sopra: cosa c'è di tanto tecnologicamente avanzato – al punto da invocare gli alieni – nel portarsi una borraccia sott'acqua?!?

> L'otre sarebbe schiacciata e dunque non conterrebbe aria

Carina questa!

@Daniele

> Personalmente resto convinto che chi muove obizioni "à la Mahler" un giorno si ritroverà messo in compagna di quelli che un tempo credevano che i fossili fossero un lusus naturae…

Giusto per curiosità… Mi faresti un esempio di «obiezione “à la Mahler”»?

> Fortuna che non abbiamo fretta e che la riva del fiume è grande e, anche se siamo già tanti, saremo sempre di più! :)

Eeeeh e chi si muove da lì! ;P

'notte

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
Si vede che non hai mai fatto il subacqueo... Mai sentito parlare di buoyancy? :-)
Fai un po' di archeologia sperimentale: prova a nuotare sott'acqua con una zampogna come nel gaffito e poi mi dici...

Mahler ha detto...

@Silvio

> Si vede che non hai mai fatto il subacqueo...

Sono nato al mare, che tu ci creda o no a 9 anni andavo in barca a remi da solo (col divieto da parte del mio vecchio di oltrepassare la baia), ho sempre praticato immersioni, kayak, barca a vela, e pesca. Ma la mia vera passione era il wind surf. Tutti gli aggeggi di cui sopra ce li avevamo in casa. In particolare la barca a vela l'aveva costruita mio padre con le sue mani in legno comprando il progetto da un maestro d'ascia. Un giorno rovistando tra i cassetti del mio vecchio trovai vecchi suoi schizzi di pedalò “alla Leonardo” (con scafo idrodinamico e le pale ai lati), mai realizzati, ma ben disegnati.
Il mio record di apnea sott'acqua prima di iniziare a fumare (< 18 anni di età) era di tre minuti e venti secondi. Adesso raggiungo a stento i due minuti (ma in compenso ho smesso di fumare).

P.S. Coi tuffi non sono un granché.

> Mai sentito parlare di buoyancy? :-)

E tu hai mai sentito parlare di 'mbuti? Ehm… volevo dire… sassi!

> Fai un po' di archeologia sperimentale: prova a nuotare sott'acqua con una zampogna come nel gaffito e poi mi dici...

Ah ecco, per l'appunto si parlava di quello. Quand'ero piccolo facevo venire gli infarti a mia madre perché mi piaceva camminare sott'acqua caricato di massi. Non nuotare, camminare appunto: mi faceva credere di stare sulla luna. Avevo imparato anche i movimenti per “correre”: lì devi stare attento perché la forza la devi imprimere quasi tutta in avanti invece che in alto come quando sei in superficie, pena andare lentissimo. Credimi, si percorrono distanze enormi prima di tornare su a respirare! Più di una volta mi sono portato sacche di plastica per provare a respirare (palloncini, buste di plastica, di tutto, ma rigorosamente terrestre e non alieno). Se non credi a me credi a questo pischello che si è immerso con la sacca dell'aspirapolvere (con tutta l'aspirapolvere appresso).
Ma quello che più di tutto ha rischiato di far venire un coccolone a mia madre era che per contare i miei record di apnea mi sdraiavo sul fondo con un sasso sulla pancia.
Che infanzia problematica…

Cia'!!

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Mi faresti un esempio di «obiezione “à la Mahler”»?
Molto volentieri, oggi però la vedo dura, ho altri impegni. Penso domani. Dimmi solo se non preferisci che ti risponda in privato... se ti va bene in publico no problem. A domani allora.
È un abbraccio

gio ha detto...

e intanto esce il libro del mio preferito : Ing. Er Ventola :):).

http://www.ecat-thenewfire.com/blog/hot-cat-20-how-last-generation-ecat-are-made/

gio ha detto...

capito!::):)

Seeing as Eng. Ventola sent many technical articles to be published on the blog and I
could not publish them all together, I suggested collecting and publishing them in a
book, an idea that he enthusiastically agreed on, offering – in exchange for this
opportunity – to donate half of the earnings to Vessy's Blog Fund through my coauthorship

..penso che il libro contenga spunti interessanti per i tecnici........i tecnici ho detto, io non spenderò un euro:):)

gio ha detto...

http://www.amazon.com/gp/new-releases/books/7921650011/ref=zg_bs_tab_t_bsnr

number 1 :):):)

GuidoGG ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
GuidoGG ha detto...

@Mahler
Hai scritto:
1/3/2015 19:10
Rossi ha recentemente affermato che, nonostante per anni avesse ripetuto che il suo reattore scambiasse il calore prodotto dallo schermo di piombo che termalizzava i raggi gamma/X, questi ultimi in realtà non sarebbero mai esistiti, sin dal principio;

Vedi se puoi condividere (modificato da quanto avevo già scritto il 21/12/2011):
Nell'E-cat c'è una debole emissione di gamma <100keV, che vengono schermati da qualche centimetro di piombo (o altro idoneo materiale con più alto punto di fusione). Lo schermo riduce l'emissione gamma, in modo tale che non è più distinguibile dal fondo naturale.
Le simulazioni fatte anche da partecipanti a questo blog (esperti consultati da Tia) confermerebbero che, per gamma <100keV, pochi centimetri di piombo sono perfettamente adeguati per ottenere tale risultato.
Stanti tali premesse, poiché la definizione di "macchina radiogena" esplicitamente precisa che la misura delle radiazioni viene effettuata all'ESTERNO della macchina, in questo senso l'E-cat NON è una macchina radiogena.

GuidoGG ha detto...

@Mahler
Ulteriore precisazione (modificato da quanto avevo già scritto il 21/12/2011):
La cosiddetta "termalizzazione dei gamma" è successiva alla scoperta del fenomeno termico dell E-cat e il contributo al riscaldamento dell'acqua che lambisce l'esterno dello schermo, da parte dei gamma, sembrerebbe LIMITATO.
In particolare non ha senso calcolare quale dovrebbe essere la quantità di gamma necessari per produrre DA SOLI il riscaldamento dell'acqua poiché da quanto descritto i gamma danno solo un CONTRIBUTO.

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
Zavorrati con tutti i sassi che vuoi ma prova poi a NUOTARE respirando con la zampogna, non camminare sul fondo... A fare quello che fanno nel graffito sumero insomma, non quello che vedi nei disegni leonardeschi del palombaro

Il video che hai linkato non l'ho capito, non si vede l'attrezzatura che sta usando, ne' leggo una spiegazione... Da cosa deduci che non usa aria compressa?

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
Sia chiaro che non sto mettendo in dubbio che gli antichi sapessero andare sott'acqua, certo che lo facessero, il dubbio che pongo è che la rappresentazione artistica che ne viene fatta non sia una descrizione fedele della tecnologia da essi utilizzata. Probabilmente avevano i loro segreti visto che erano dei professionisti altamente specializzati (vedi gli urinatores romani) e di sicuro non pubblicavano il loro know-how su un bassorilievo pubblico.
L'artista esprime simbolicamente un concetto, probabilmente non aveva nemmeno assistito alla scena, sicuramente non da sott'acqua... :-)

Mahler ha detto...

@GuidoCC

> Vedi se puoi condividere (modificato da quanto avevo già scritto il 21/12/2011)

Il problema è che ahimé le cose sono cambiate rispetto 21/12/2011. Andiamo passo passo partendo dal passato… Questo è che è quello che ti avrei risposto se fossimo ancora nel 2011:

Nell'E-cat c'è una debole emissione di gamma <100keV, che vengono schermati da qualche centimetro di piombo (o altro idoneo materiale con più alto punto di fusione). Lo schermo riduce l'emissione gamma, in modo tale che non è più distinguibile dal fondo naturale.

Io inizierei una volta tanto a chiamarli col loro nome: “<100keV” = raggi X.
Noi non conosciamo meccanismi per cui un nucleo atomico possa produrre raggi X, come affermato da Rossi. Ma siccome a noi non interessa la teoria (basta che funzioni), andiamo avanti…

Le simulazioni fatte anche da partecipanti a questo blog (esperti consultati da Tia) confermerebbero che, per gamma <100keV, pochi centimetri di piombo sono perfettamente adeguati per ottenere tale risultato.

Sì, confermo anch'io. I raggi X li schermi facilmente. Anche se, qualora ci fossero stati all'interno, Bianchini se ne sarebbe reso conto (a meno di ipotizzare che gli schermi di Rossi siano schermi davvero perfetti).

Stanti tali premesse, poiché la definizione di "macchina radiogena" esplicitamente precisa che la misura delle radiazioni viene effettuata all'ESTERNO della macchina, in questo senso l'E-cat NON è una macchina radiogena.

Questi sono aspetti legali su cui non ti saprei rispondere (e l'aspetto non m'interessa neppure più di tanto). Se fossimo nel 2011 però Tia avrebbe discusso volentieri con te su questo punto.

Adesso però veniamo all'oggi!

Probabilmente te lo sei perso, ma tempo fa un privato cittadino vicino di casa di Rossi negli U.S.A. – un tal Gary Wright – denuciò Rossi per la produzione di dispositivi potenzialmente radiogeni e pericolosi. A noi non interessa sapere più di tanto su questo Gary Wright, però ci interessa sapere che da lì partì un'indagine.
Il risultato fu che Rossi dichiarò di non produrre né fare uso di radiazioni di alcun tipo. E bada bene, l'indagine non s'interrogava sul fatto se li schermasse bene i raggi X, ma se li producesse (lo schermo casomai sarebbe stata un'altra storia, che sarebbe intervenuta solo in seguito e a norma di legge).

Al di là di quello che ognuno vuole ostinarsi a credere, io direi che la storia dei raggi X è tutt'altro che oggettiva (ad es., io direi che non ci sono raggi X) e nella lista io mi limiterei a inserire solo le dichiarazioni contraddittorie di Rossi (queste sì oggettive).

@Daniele

> Dimmi solo se non preferisci che ti risponda in privato... se ti va bene in publico no problem. A domani allora.

No, va' col pubblico! ;)

@Silvio

> Sia chiaro che non sto mettendo in dubbio che gli antichi sapessero andare sott'acqua, certo che lo facessero, il dubbio che pongo è che la rappresentazione artistica che ne viene fatta non sia una descrizione fedele della tecnologia da essi utilizzata.

Io direi: è stilizzata, come gran parte dell'arte antica. La cosa che mi turba però è che considerate pazzo me semplicemente perché affermo che quel dipinto di un nuotatore rappresenta appunto… un nuotatore! e prendete sul serio uno che pensa che tuffarsi con una borraccia sia prova di incontri ravvicinati del terzo tipo.
…E se trovate il dipinto di uno con uno scolapasta in testa che fate?? Lo interpreterete come un dispositivo contro il mind-reading?!?

Ripeto quello che dicevo prima…: Baaahhhh!!!

Mahler ha detto...

@Daniele

Dimenticavo… cosa prova per Daniele la “Macchina di Anticitera”?

domenico canino ha detto...

@tuttitrannemahler
un mio collega archeologo mi ha oggi comunicato che History Channel sta indagando i subaquei assiri; dunque non sono solo io ad avere le traveggole:
http://mypaipoboards.org/interviews/JohnRuffels/DiscoveryChannel.jpg

Mahler ha detto...

@GuidoCC

Giusto per mettere tutti i puntini sulle “i”…

> La cosiddetta "termalizzazione dei gamma" è successiva alla scoperta del fenomeno termico dell E-cat e il contributo al riscaldamento dell'acqua che lambisce l'esterno dello schermo, da parte dei gamma, sembrerebbe LIMITATO.

Ahimè anche questo non è vero. Lasciando perdere che i raggi X siano improvvisamente scomparsi a detta dello stesso Rossi e che quindi non avrebbe neanche senso discuterne visto che non sono mai esistiti, in più di un commento Rossi ha dichiarato che lo scambio di calore avvenisse ESCLUSIVAMENTE attraverso la termalizzazione dei “gamma” (che però, come abbiamo visto, sarebbero in realtà raggi X, che però, come abbiamo visto, in realtà non esistono).
Non ho voglia adesso di fare archeologia del Rossi says, ma ce ne sono tanti di commenti più o meno simili… ti giro il primo che Google mi ha passato…:

Rossi said:

Dear Erik Ander:
We produce gamma rays, and our energy comes from their thermalization.
Warm Regards,
A.R.

[il grassetto è mio]

domenico canino ha detto...

Dal bassorilievo postato discovery channel, scusate non history channel, si evince che era un attacco militare ad una città, portato anche con forze subaquee; a me affascina...

GuidoGG ha detto...

@Mahler
Concordo praticamente su tutto: mi ero fermato al 2011 poiché non posso verificare e misurare di persona e attribuisco grande valore alle affermazioni di Focardi, che per me sono un punto fermo.

Mahler ha detto...

@GuidoCC

Anch'io non ho mai dubitato della buona fede del Focardi. Però il tuo ultimo commento conferma l'abnorme credibilità che Rossi è riuscito a scroccargli (tutto partì da lì).

P.S. Focardi non misurò mai alcun raggio “gamma”: anzi, sostenne sempre il contrario – ma a detta sua “perché Rossi schermava il reattore”, quindi in fondo gli credeva.

Ciao!

Mahler ha detto...

Mi sono accorto ora che il tuo nick è GuidoGG (e non CC)… sorry! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Dimenticavo… cosa prova per Daniele la “Macchina di Anticitera”?
Provare???
Ma Mahler è un software di A.I. o un essere in carne ed ossa? :D
La macchina di Anticitera mi affascina, incuriosisce, stupisce, intriga.
Per venirti incontro, è un indizio, non una prova.

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Mi faresti un esempio di «obiezione “à la Mahler”»?
Provo a iniziare un discorso. Ma non farò in tempo a concluderlo oggi: alle 15:30 devo uscire per andare a prendere mia moglie all'università, poi ho da fare un'oretta con mia figlia, poi devo uscire di nuovo con mia moglie perché abbiamo da consumare un bel regalo di Natale (che stava per scadere)... e te lo dico domani cosa è! ;)
Dunque, "à la Mahler" riassume tante cose.
Comincerei dal modus operandi di una persona che è passato da un "fronte" a quello opposto, con la stessa non curanza con cui un mercenario (perdonami il termine, ma mi serve per illustrare l'idea, non per attribuire uno stigma morale) passa da una causa a quella opposta.
Tanti bè sono scomparsi in 4 anni, ma non per questo sono diventati unbè attivamente "militanti". Gli unici casi eclatanti che vedo in giro sei tu, Sandro75k, Emidio Laureti. Ma solo tu manifesti questo atteggiamento da "rieducatore" CICAP o - se preferisci - da prete che entra in un circolo di atei che promuove lo sbattezzamento di massa per spiegarci con diligenza e puntigliosamente come e perché stiamo sbagliando! :D
Il mio "à la Mahler" parte proprio da questa sensazione.
Ora però devo andare e ci aggiorniamo a domani.
Ciao amico mio

Mahler ha detto...

@Daniele

> Dunque, "à la Mahler" riassume tante cose.
> Comincerei dal modus operandi di una persona che è passato da un "fronte" a quello opposto, con la stessa non curanza con cui un mercenario (perdonami il termine, ma mi serve per illustrare l'idea, non per attribuire uno stigma morale) passa da una causa a quella opposta.

Daniele, sono semplicemente passato dall'essere agnostico all'essermi schierato.
In particolare mi sono sentito preso per scemo quando, dopo aver ricevuto un'email personale da Rossi in risposta a una mia domanda sui suoi “raggi X” (che avevo anche pubblicato qui), sono venuto a sapere per mezzo stampa che né gamma ne raggi X sono mai esistiti e che quindi mi aveva detto una bugia. A quel punto ho sentito il dovere di schierarmi.
Se vuoi sapere la mia opinione del periodo in cui non mi schieravo, è passata dall'iniziale “Questo qui è completamente scemo, ma forse ha avuto una botta di culo di cui non ci capisce una ceppa manco lui” a “Naaa, non esiste niente… ma stiamo a vedere come va a finire”.

> Ma solo tu manifesti questo atteggiamento da "rieducatore" CICAP o - se preferisci - da prete che entra in un circolo di atei che promuove lo sbattezzamento di massa per spiegarci con diligenza e puntigliosamente come e perché stiamo sbagliando! :D

Facci caso, io non mi esprimo mai sulle reincarnazioni di Kazzenger che a volte passano per i commenti se non per correggere cose palesemente false. Ed è stato lo stesso spirito con cui feci la crociata contro Franchini: non posso farci niente, le forzature logiche proprio non mi vanno giù!

Adesso ti faccio un esempio di come ti risponderei se facessi come fanno molti bè, ovvero creando tifoserie. Guarda qui.

> La macchina di Anticitera mi affascina, incuriosisce, stupisce, intriga.

[con voce da tifoso] «Che tu ci creda o no incuriosice di più noi scettici. Su 'ste cose greche i New Age di solito non si cimentano troppo, i Greci sono troppo poco misteriosi per Kazzenger (avevano infatti il brutto vizio di coltivare una buona letteratura e di parlare esplicitamente)… Alla sofisticatissima campana per le immersioni dei prosaici amici Greci i New Age di solito preferiscono i nuotatori con le otri di pelle dei misteriosi Neoassiri un paio di secoli più vecchie.
Misssssttterroooo.
Sapevatelo. su Kazzenger.»

« > Per venirti incontro, è un indizio, non una prova.»

[sempre con voce da tifoso] «Ora, appurato che la Macchina di Anticitera è passione dei miei amici scettici… indizio di cosa? Non so se te ne rendi conto, ma stiamo parlando del popolo che aveva misurato le distanze Terra-Luna e Terra-Sole con un'ottima approssimazione utilizzando un semplice bastoncino!
Ora, non è che per me sia inaccettabile pensare che l'inventore della Macchina di Anticitera fosse un alieno, per me è inaccettabile pensare che lo fosse solo lui e che non lo fosse anche quello che misurò la distanza Terra-Sole. E così quello che scoprì i famosi teoremi che portano il suo nome. E non scordiamoci dello scopritore degli atomi!
Uh… ma aspetta! Lo sai che la parola italiana “attimo” viene da “atomo”? L'esito è di forma popolare, il che dimostra quanto fossero conosciute e comprese a livello di massa le dottrine di Democrito ed Epicuro al punto da diventare proverbiali per grossa parte della popolazione del tardo Impero Romano.
A questo punto io direi che, poiché l'idea di atomo era troppo complessa per i Romani, anche i Romani non potevano che essere degli alieni.
Ma aspetta… anche noi siamo Romani! Cioè… i loro figli… Insomma! Anche noi siamo alieni!!»

…Tornando seri… Sul serio non credi che questo sia uno di quei casi in cui il rasoio d'Occam ci suggerisca di fare un bel taglio e pensare che siamo tutti quanti, straordinariamente, umani?

Ciao!

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
Se devo interpretare i bassorilievi degli assyrian divers come rappresentazioni "tecniche" quelli non sono dei subacquei ma dei nuotatori di superfice che si aiutano a stare a galla con un otre che gonfiano essi stessi soffiandoci dentro.
Così come sono rappresentati non avresti alcuna speranza di nuotarci sott'acqua, nemmeno se ti zavorri (e nota che la zavorra non è rappresentata).
Se li devo interpretare come rappresentazioni "artistiche" allora questi tizi potevano avere un ARA, un ARO, un rebreather o essere addirittura alieni... :-) l'artista voleva solo rappresentare il racconto mitico che avessero attraversato il fiume evitando ingegnosamente le frecce nemiche.

@Domenico Canino
A me sembra comunque che le frecce nemiche, che colpiscono il tizio senza attrezzatura (a me sembra di vedergliene due piantate sulla schiena), arrivino da quelli a sinistra, quelli sulla torre sembrano invece amici che li stanno aspettando... Quindi più che un assalto a me sembra che la scena rappresenti il ritorno rocambolesco alla base di agenti segreti mandati in missione a spiare presso l'accampamento nemico (che magari tiene d'assedio la torre).
Ed il messaggio politico sia questo: i nostri agenti che usavano il salva-agente sono tornati illesi alla base in quanto si muovevano piano nell'acqua senza farsi notare e con gran parte del corpo protetta dall'acqua, quelli che non lo avevano in dotazione nuotavano affannosamente (ricordiamoci che questi hanno elmetto e verosimilmente armi che pesano) sul pelo dell'acqua e si sono fatti beccare subito... :-)
Ma ovviamente a me manca tutto il contesto di questa storia.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mahler
"...Il risultato fu che Rossi dichiarò di non produrre né fare uso di radiazioni di alcun tipo. ..."

Premesso che chi si ostina a decidere se l'E-CAT funziona o meno partendo dalla validazione dei 'Rossi says', secondo me perde la strada per tornare a casa (io uscirei volentreri a cena con te e con Rossi, perchè ritengo entrambi persone interessanti, ma da Rossi non acquisterei un'auto usata, da te FORSE sì ;-) ), mi stavo chiedendo se, in particolare, l'episodio che tu citi fosse quello in cui Rossi dichiarò di non produrre quel tipo di apparecchiature SUL TERRITORIO AMERICANO. Credo che infatti lo E-CAT in quel periodo fosse ancora a Ferrara!
Ma non cambierebbe molto anche se avesse detto un'altra bugia, comunque. Ne ho viste dire tante, da politici e anche da imprenditori. Questi ultimi, in qualche caso, le hanno dette a fine 'tattico' e poi sono giunti comunque a produrre ciò che al momento della sparata era solo una scatola vuota. In almeno un caso potrei testimoniare in prima persona, ma se lo faccio finisco 'starnato' ;-)

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
Ma tu, al posto di Rossi, risponderesti sempre a tutte le domande sinceramente col rischio di svelare dettagli importanti sui segreti del suo funzionamento?
Io questo non credo... :-)
Senza contare che l'interpretazione teorica del funzionamento dell'e-cat da parte di Rossi è cambiata nel tempo e magari cambierà ancora...
Se cambiare idea è una colpa tu sei reo confesso... :-D
Se tu consideri oggettive le affermazioni di Rossi dovresti considerare oggettive anche quelle sul customer segreto... :-)
Quindi cancella pure tutte le affermazioni di Rossi dalla tua lista.
Che ti rimane a parte le mie affermazioni?

domenico canino ha detto...

@grande silvio
se non fosse che avevano la cannula di respirazione in bocca. poi guarfa che la bombola o cosa diavolo era è legata con una cintura all'addome, per tenerla ferma. A proposito di cinture al prossimo post mi divertirò come OT a fare vedete un cinturone con il suo bel logo di 9500 anni fa. Altro che Armani e Versace.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico
"...Altro che Armani e Versace. ..."

Se il logo è 'cool' lo copiamo, tanto a quest'ora il copyright è scaduto! ;-)

domenico canino ha detto...

@alessandro
direi che è davvero scaduto!

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Ancora oggi leghiamo i giubbetti di salvataggio all'addome...
La cannula serviva per gonfiarla da indossata... Ancora oggi i giubbetti di salvataggio hanno una cannula simile per gonfiarli mentre li hai addosso, solo che è di plastica...
Il fatto che la tengano in bocca può indicare che non avesse un tappo e che la si continuasse a gonfiare anche durante la nuotata per compensare le probabili perdite d'aria...
Magari la puoi anche usare per qualche minuto come ausilio alla respirazione in caso di mare mosso (vedo disegnate delle belle onde, cosa strana per un fiume) nascondendoti sul pelo dell'acqua, come quando fai snorkeling, ma con il veloce alzarsi dei livelli di CO2 secondo me vai rapidamente in sincope da ipercapnia senza nemmeno accorgertene, molto prima di andare in sincope da ipossia.
Non fate esperimenti di questo tipo come quel pazzo di Mahler, mi raccomando!
O almeno leggetevi prima il manuale d'immersione di Duilio Marcante.

Vendono ancora una cosa che ci assomiglia: le chiamano tavolette da surf gonfiabili...

domenico canino ha detto...

@silvio
chissà, se fossero dispositivi gonfiabili di galleggiamento, perchè gonfiarli in acqua? ma se tu dici che si può, va bene;

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Perché quelli erano soldati-spie inseguiti dal nemico... Non è che potevano fermarsi sulla battigia a gonfiare l'otre prima di mettersi a nuotare! :-)
Poi se hai delle perdite non puoi fare altro che continuare a gonfiarlo... Hai presente il giubbottino che c'è sotto il sedile in aereo? Anche se si gonfia chimicamente lo puoi gonfiare ancora a bocca...

Ma se tu vai in guerra, non ti porti qualche arma? Che so, una spada, un pugnale... E dove le hanno questi qui? Non è che le hanno proprio dentro l'otre? Del resto non ti vedrei molto bene a nuotare con uno spadone... :-)
Mi sembrerebbe una buona strategia militare mettere tutte le cose in una sacca a tenuta e farsi aiutare dalla spinta idrostatica... A maggior ragione devo avere un buon controllo su questa, per questo controllo dinamicamente l'aria insufflandola alla bisogna...
E quello senza secca è ovviamente il capo... :-)

Certo sarebbe utile contestualizzare questi bassorilievi... Dove appaiono? A che scopo? Che luoghi rappresentano? Chi sono i nemici e gli amici?
Ne ho visto almeno un altro simile, ma l'assiro è nudo e c'è un pesce vicino, e ci sono altri assiri vicini ma non trovo una foto intera... Tu ce l'hai?
Che relazione ha con questa?
Parlo dei risultati della ricerca "assyrian divers" su google images.

GuidoGG ha detto...

@Mahler
Anch'io non ho mai dubitato della buona fede del Focardi. Però il tuo ultimo commento conferma l'abnorme credibilità che Rossi è riuscito a scroccargli (tutto partì da lì).
P.S. Focardi non misurò mai alcun raggio “gamma”: anzi, sostenne sempre il contrario – ma a detta sua “perché Rossi schermava il reattore”, quindi in fondo gli credeva.


Rimaniamo sulle affermazioni di Focardi, i raggi gamma li ha misurati, l'ha detto lui stesso.
Per la precisione, ho sentito una conferenza di Focardi in cui lo stesso affermava (cito a memoria):
- Era stato coinvolto da Rossi nei suoi esperimenti anche perché gli serviva un fisico sperimentale per fare misure e capire meglio il fenomeno.
- Mentre nei suoi vecchi esperimenti aveva misurato un'emissione gamma pericolosa, per la quale comunque -data la sua esperienza- aveva adottato tutte le opportune cautele, nell' "effetto Rossi", per una grande fortuna dello stesso Rossi, l'emissione gamma era estremamente debole "termalizzabile" e poteva contribuire al riscaldamento senza esserne parte preponderante.
- Dunque per sua stessa affermazione era stato Focardi a stupirsi del grande effetto termico dell' "effetto Rossi", era stato Focardi a notare la debole emissione gamma e lo stesso Focardi a suggerire il rivestimento di piombo. Ripeto: il grande effetto termico notato da Focardi si manifestava già in una versione del reattore senza rivestimento di piombo, queste che riporto sono tutte affermazioni di Focardi e io gli credo. Durante la conferenza (una delle sue ultime conferenze) Focardi era estremamente lucido e presente, pesava ogni parola che diceva.
Posso fare tutte le ricerche "storiche" che vuoi per darti conferme di quanto ho scritto, se lo desideri.

sine sole Sileo ha detto...

ahahah domenico, ho già capito a cosa ti riferisci, logo come h di hotel:-)
avevo scritto qualcosina su G T, magari posso rispolverare le paginette e passartele per un prox articolo qui su 22 pazzi:-)))

Mahler ha detto...

@GuidoGG

Credo che la realtà sia un po' più imbarazzante per Focardi e i gamma (= non li ha mai misurati di persona). Ti invito però a fare un po' di ricerche per conto tuo, poi se vuoi torna qui a commentare… Sarei contento se mi dimostrassi il contrario (= li ha misurati di persona)!

@Alessandro

Saresti il miglior scettico di 22passi se solo… non fossi credente! ;)

Comunque, per rispondere alla tua domanda, no: i reattori ce li aveva, l'investigatore li ha analizzati e Rossi ha persino dichiarato che lì non avvengono affatto reazioni nucleari (sic!) e ciccia.

P.S. Sorry, non ho un auto da venderti! Prova con Rossi! :)

@Silvio

Diamo per buono che al posto suo io fossi persino più riservato di lui. Io credo che tutte le volte che volessi non rivelare qualcosa mi limiterei a dire: “Questo non ve lo dico”. Stop. Di sicuro credo che farei di tutto per non perndermi per il culo da solo come fa lui.

Mahler ha detto...

@tutti

Vi lascio con questa bella chicca…: ¹

It seems that the only reason Industrial Heat, LLC was created was to purchase the rights from Rossi, that Industrial Heat, LLC gave in their press release and that we quoted above. The problem is that the money to acquire the rights to Rossi’s scam was done through a “FORM D – Notice of Exempt Offering of Securities,” filed with the SEC on 2013-08-23. You can access the Form D here: http://www.sec.gov/Archives/edgar/data/1584856/000158485613000001/xslFormDX01/primary_doc.xml

The Form D said the types of Securities offered were, “Equity, Debt, and Option, Warrant or Other Right to Acquire Another Security.” But it did not say how the money was raised, or who purchased the $11,555,050 USD worth of securities.

E in effetti la Industrial Heat, LLC è stata fondata nel 2012.

Che sia nata apposta o no (= sì senza ombra di dubbio), l'ordine degli eventi è stato più o meno questo:

• È nata;
• Ha comprato l'E-Cat.

'notte!

domenico canino ha detto...

@silvio
La discussione è interessante; il bassorilievo è dell'epoca di Assurbanipal, e fu trovato dal marito di Agatha Christie a Nimrud, così come le grandi statue di Nimrud e le meraviglie di Niniveh (oggi mossul distrutta dai vandali)Anni 30 del 1900. La Christie era tra l'altro con il marito in Iraq. Ma il punto è quello che avevi individuato tu prima, quanto erano primitivi gli artisti che disegnavano e quanto erano avanzati coloro che attaccavano la città. Secondo me il punto è: pittori primordiali di battaglie compiute da truppe di civiltà più tecnologicamente avanzate. Questo spiegherebbe tutti gli errori/ingenuità di rappresentazione, che dunque non devono essere presi alla lettera, così come gli scritti sumeri, accadici, e ebraici della bibbia su carri di fuoco, oggetti volanti, telepatia, etc. Erano dei primitivi che descrivevano tecnologie più avanzate che non erano in grado di capire e dunque simbolizzavano. E' chiaro che se vedi un oggetto volante e sei un primitivo, lo disegni con grandi ali come un uccello, non conosci certo i motori ed altro.

domenico canino ha detto...

@ silesolesileo
Tu invece ci hai preso in pieno;non male vero per dei primitivi neolitici...

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
E' davvero una gran bella chicca... Il tuo padre spirituale Gary Wright ci ricorda che chiunque abbia investito in IH anche solo un dollaro se si sentisse truffato potrebbe denunciare Rossi alla FBI e la SEC indagherebbe immediatamente Rossi obbligandolo a dimostrare il funzionamento dell'e-cat in tribunale.
Ora, dopo 3 anni dalla fondazione di IH, ti risulta che Rossi sia indagato dalla SEC?
Un vero peccato che ne' tu ne Gary abbiate investito 1 dollaro in IH, ora terreste Rossi per le pa11e... :-)
Aggiungila nella lista.

Silvio Caggia ha detto...

@Domenico Canino
Anche gli scrittori biblici avevano lo stesso problema... Basta vedere come descrivevano il mezzo di trasporto e distruzione di massa che usava il loro dio, la cosiddetta "gloria". :-)

@Mahler
Grazie per avermi fatto scoprire che siamo a 2 domini internet di secondo livello contro la persona di Rossi:
- shutdownrossi.com
- freeenergyscams.com
Se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti! :-)

gio ha detto...

http://www.amazon.com/Best-Sellers-Books-Alternative-Renewable-Energy/zgbs/books/7921650011/ref=zg_bsnr_tab_t_bs

These lists, updated hourly, contain bestselling items. Here you can discover the best Alternative & Renewable Energy in Amazon Best Sellers, and find the top 100 most popular Amazon Alternative & Renewable Energy.


...è stato fatto per vendere libri allora:):)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mahler
"...Saresti il miglior scettico di 22passi se solo… non fossi credente! ;)..."

Grazie, ma devo correggerti. Io sono ottimista, altri sono pessimisti, ma non affermerei mai che l'E-CAT funziona di certo, solo che mi sembra molto palusibile. Diversamente, altri si dicono sicuri che funziona, o che non funziona. Io i credenti e i negazionisti li vedo nelle fila di coloro che hanno certezze in un senso o nell'altro. Nel mezzo ci sono gli scettici veri, quelli che non pretendono di conoscere la verità, ma si limitano ad avere opinioni, pur sapendo che potrebbero doverle cambiare di fronte a nuovi indizi, o meglio ancora, prove.

"...no: i reattori ce li aveva, l'investigatore li ha analizzati e Rossi ha persino dichiarato che lì non avvengono affatto reazioni nucleari (sic!) e ciccia..."

Secondo me, comunque, nessuno sa ancora per certo se e cosa avvenga lì dentro, nemmeno Rossi ;-)
Si sa che l'effetto Rossi DOVREBBE essere alla radice di una generazione di energia inesplicabile, in quanto non sembra di natura chimica (Ragone) e non dovrebbe poter essere di natura nucleare (sezioni d'urto). Le trasmutazioni rilevate nel TPR2, però deporrebbero a favore di una natura decisamente nucleare (e tanti saluti anche all'Idrino....forse). Son misteri insondabili :-).
Solo la Grande Patata conosce la verità! :-D

Mauro elia ha detto...

...è stato fatto per vendere libri allora:):)

Anche per me
Ciò invece che mi rende perplesso è il fatto che per adesso nessuno sia riuscito a replicare con successo parkhomov e lo abbia dichiarato pubblicamente..
Il mondo è pieno di esperti ed è passato già un po' di tempo

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
@Domenico Canino
www.laparola.net/testo.php?riferimento=esodo+33%3A18-23
biblehub.com/interlinear/exodus/33-22.htm
Che dite? Macchina radiogena? :-)

gio ha detto...

@ mauro elia
>Anche per me

la mia era una battuta ; Pollicino alias Eng.Er Ventola , deve portare i fratelli alla replica :):) ..speriamo che le pagine del libro non siano commestibili:)).......

p.s. poi modo intelligente per finanziare "Cenerentola Vessela" , senza di fatto cacciare un euro !!

sono favolistico oggi :):)

Shine ha detto...

uno due tre prova
qui gatta ci vova
uno due tre coccodè
questo è il livello che c'è

Mauro elia ha detto...

Si, però stavolta ci vedo anche io puzza di bruciato (come gli scettici, quando dicono che c'è un business dietro)
Potevano pubblicarlo sul sito della vessela anche a pezzi..., 26 dollari !

Daniele Passerini ha detto...

@Mauro Elia
Nota bene che non ho mai commentato molto circa il blog di Vessy... che ha tutta un'impostazione a monte che non è molto in sintonia con il mio personale approccio alle LENR. In realtà 22 passi conserva un "quid" abbastanza unico e di cui vado fiero... è da almeno un paio di anni che faccio i salti mortali per arrivare a fine mese, ma non metto pulsanti Pay-Pal per far cassa col blog. E, fuori dai denti, sospetto che molti nick anti-Rossi in giro siano animati più dal portafoglio (foraggiato da qualcuno...) che dall'interesse spassionato e dal tifo disinteressato per le LENR. In questo senso, anche se su fronti opposti, Vessy e questi nick hanno qualcosa in comune, ma entrambi non hanno nulla in comune con me. Di questo - lo ripeto - ne vado orgoglioso, anche se (o forse proprio perché) questo modo di fare e d'essere è sempre più minoritario in Italia.

Emidio Laureti ha detto...

@Mauro Elia

>Ciò invece che mi rende perplesso è il fatto che per adesso nessuno sia >riuscito a replicare con successo parkhomov

a me no .... l'oggetto del russo secondo me probabilmnete non funziona e/o ci sono seri errori di misura che invece MFMP non ha fatto... quindi c'è poco da replicare nel senso del successo a cop>1

Quello che invece noto con estremo dispiacere è che ancora manca da parte di Rossi una qualsivoglia prova decisiva che tolga ogni dubbio
ma si continui con una serie di infinita di rimpalli ,congetture e prove deduttive non risolutive, che solo Rossi con un test a scatola chiusa (leggasi mantenimento del know-how) buono per tutti potrebbe fare.

Non so secondo voi per quanti mesi/anni si potrà andare avanti così.

Saluti a tutti

Mauro elia ha detto...

@ Daniele Passerini

Non è cosi, ma se io fossi in grado di fare un progetto dettagliatissimo di un apparato funzionante tipo lenr, anche fosse lungo 300 pagine tra disegni tecnici e descrizioni, e te lo mandassi con e mail per la pubblicazione sul tuo blog, non penso ti verrebbe in mente di propormi di farne un libro, sono certo

Mauro elia ha detto...

@ Emidio Laureti
Sono perplesso anche perchè Parkhomov non è riuscito a replicare se stesso

gio ha detto...

>Potevano pubblicarlo sul sito della vessela anche a pezzi..., 26 dollari !

Vessela , come si dice, ha bussato a denari ....ed è stata accontentata in modo intelligente!!!

non tutto sono disponibili a propagandare gratis l'e-cat!!!

Daniele Passerini ha detto...

@gio
...non tutti sono disponibili a propagandare gratis l'e-cat!!!
Eh già... a questo punto credo di essere davvero un "unicum", ma forse più "patologico" che virtuoso!!! :)

Silvio Caggia ha detto...

"Parkhomov non è riuscito a replicare se stesso"
Ah si?

gio ha detto...

@ daniele

Chiedete e vi sarà dato.....:):):)


p.s.: sottolineo ancora una volta il modo in cui Rossi & C. hanno ovviato il problema, senza cacciare un euro e evitando di lasciare un pagamento tracciato , che avrebbe permesso di risalire alla fonte!!!

gio ha detto...

aggiungo una cosa:

non appena Vessela sarà soddisfatta...economicamente.......sono sicurissimo che l'"eng. Er Ventola" farà ancora capolino sul suo blog.

Antonio ha detto...

@Daniele, @gio: come unbè non integralista devo spezzare una lancia nei confronti di Daniele: non ho mai avuto la percezione che lui avesse "propagandato l'e-cat" ma ho avuto invece la chiara impressione che la ritenesse una innovazione di reale portata planetaria (cosa che credo anche io in ipotesi di verità) e, per come ne ha interpretato i segnali, ci ha creduto e probabilmente ci crede ancora. Io ho intepretato invece i "segnali" in maniera diversa e mi hanno portato verso una disillusione pressoché totale.
... personalmente ora sto lavornado sul "pressoché", Daniele non so

Emidio Laureti ha detto...

@Mauro Elia

>Sono perplesso anche perchè Parkhomov non è riuscito a replicare
>se stesso

a maggior ragione la cosa dimostra come sia impossibile fare certi test
così decisivi senza capire bene a che tipi di errori sulle misure si va incontro.
Se uno ha successo con un test la cosa va ripetuta e vanno esaminate le sorgenti di errore che ti potrebbero "illudere" sui risultati.
Intanto mi pare che al russo si rompevano tutti prototipi alla fine dei test e questo era già un indizio per non dire troppo presto che la replica aveva avuto successo.
Poi dai dati di MFMP sembra che il cop si aggiri attorno a 1 con il prototipo non rotto ... e la non rottura già è un passo avanti.
Di MFMP non ho percepito secondo loro quali erano gli errori di misura e questo purtroppo a livello fisico è un dato non accettabile.
Comunque un elogio al russo che ha detto come rifare la replica del suo/i test ... e a MFMP che si messa a rifare il tutto dato che muovere le mani per attrezzare un esperimento e più difficile di muovere la lingua o digitare sulla tastiera.

E' così che si dovrebbe procedere per chi vuole che la cosa si diffonda a livello globale ovvero permettere ad altri di verificare riproducendo.
La scienza fisica è nata così permettendo agli altri di verificare le leggi del moto enunciate da Galileo e Newton .
Per le LENR la procedura di accettazione dovrà essere la stessa.
Ovvero un decisivo cop>1 verificabile da tutti anche a scatola chiusa ...
altrimenti NON SI VA AVANTI.

Saluti

gio ha detto...

concludo , dicendo una cosa che ho già scritto,:

penso che , quanto scrive\ scriverà l'"Eng.Er Ventola" sia \sarà fondamentale per riprodurre l'e-cat!!!!


buona lettura tecnici!!!!!:):):):):)

Mauro elia ha detto...

@ Silvio Caggia
No?
Mi sembra non abbia avuto nell'ultimo esperimento cop > 1
Poi, per essere preso in considerazione causa gli eventuali errori di misurazione un cop secondo me deve essere almeno > 1,5

Mauro elia ha detto...

@ Silvio Caggia
Adesso che ho avuto un po' di tempo ho guardato meglio e ho capito a cosa alludevi,,
High resolution photo of Parkhomov reactor breach that showed anomalous heat . . . the attached image was described as producing good COP before failure. It is a nice one to study in detail. NOTE: Alumina has melted in this reactor meaning the temperature must have exceeded 2072ºC”

Antonio ha detto...

@mauro elia: Faccio presente che *nessuno* che ritiene di osservare produzione di calore in eccesso (quindi non solo Rossi che almeno ha dalla sua l'attenuante di voler giocare la sua personalissima partita di rivincita control'umanità) ha mai acconsentito una misurazione indipendente offerta *gratis* sui propri dispositivi (da GSVIT giusto per non lasciare dubbi). Tutti hanno detto "replicate" che è un modo nemmeno troppo elegante per sottrarsi ad ogni analisi.
Anzi: *un caso* c'è stato proprio sulla cella di Piantelli ;-)

Silvio Caggia ha detto...

"Parkhomov reactor breach that showed anomalous heat . . . the attached image was described as producing good COP before failure"
Ah sì?
:-)

Mauro elia ha detto...

Alumina has melted in this reactor meaning the temperature must have exceeded 2072ºC”

Mahler ha detto...

@Silvio

Non è colpa tua, è colpa del prosciutto… --> non è mai esistita un'azienda che ha investito in Rossi <--, ma piuttosto è avvenuta --> una raccolta di capitale <--, che ha provocato come unico investimento tracciabile… 12 appartamenti a Miami.

> Ora, dopo 3 anni dalla fondazione di IH, ti risulta che Rossi sia indagato dalla SEC?

Forse non ti è chiaro come hanno agito. Proviamo a fare un'ipotesi verosimile (che la Grande Patata ci aiuti):

La Industrial Heat non è mai esistita (fatto). Piccole industrie satelliti hanno lanciato raccolte fondi in tecnologie correlate alla (im)possibile riuscita dell'E-Cat (che ne so, invento sul momento… “turbine a vapore” o altri “servizi” apparentemente non così direttamente contrarie alle leggi fisiche e umane come l'E-Cat – saranno legati all'E-Cat solo nel galvanizzare gli investitori) – tipo questa. Queste industrie satellite sono le uniche che hanno investito in IH (= no privati). Quando l'E-Cat svanirà nessuno farà causa a IH perché gli investitori di IH stessi sono in combutta. A questo punto le piccole industrie satellite falliranno a loro volta (probabilmente non ne sentiremo neanche parlare), ma i loro investitori (veri stavolta) non potranno fare loro causa perché queste si limitavano semplicemente a creare tecnologie formalmente non fraudolente (ma in condizioni che sarebbero durate un nanosecondo nel mercato senza l'ondata di ottimismo nell'E-Cat).

> Un vero peccato che ne' tu ne Gary abbiate investito 1 dollaro in IH, ora terreste Rossi per le pa11e... :-)
> Aggiungila nella lista.

Ok, lo aggiungo:

• Né io né il buon vecchio Gary – che la Grande Patata lo benedica – abbiamo mai investito un dollaro nell'E-Cat!

Io però aggiungerei i seguenti due punti:

• Non è possibile investire nell'E-Cat. Qualora qualcuno mi dimostrasse come si fa investirei di corsa un dollaro e inviterei Gary a fare altrettanto.
• Mi spiace, ma nelle industrie satelliti i soldi ce li metti tu!

> Grazie per avermi fatto scoprire che siamo a 2 domini internet di secondo livello contro la persona di Rossi:
> - shutdownrossi.com
> - freeenergyscams.com
> Se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti! :-)

Figurati! Ringrazio te per avermi fatto scoprire il primo (che tu ci creda o no, non lo conoscevo – conoscevo solo l'autore, ma non sapevo che avesse aperto un sito)! Il buon Gary Wright – che la Patata lo benedica – è un po' schizzato ma fa un utile lavoro di catalogazione!
P.S. Dimentichi il sito di Krivit: i siti che hai citato si rifanno spesso a lui, che quindi è un po' il punto di riferimento (che la Grande Patata benedica anche lui)…

Cia'!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
"... Faccio presente che *nessuno* che ritiene di osservare produzione di calore in eccesso (quindi non solo Rossi che almeno ha dalla sua l'attenuante di voler giocare la sua personalissima partita di rivincita control'umanità) ha mai acconsentito una misurazione indipendente offerta *gratis* sui propri dispositivi..."

@ Emilio
"...Per le LENR la procedura di accettazione dovrà essere la stessa.
Ovvero un decisivo cop>1 verificabile da tutti anche a scatola chiusa ..."

@ Me stesso
"...Non capisco perchè Irina Shayik, ora che ha lasciato Ronaldo non si sia ancora presentata da me per chiedermi di iniziare una storia con lei. Se fosse vera lo farebbe, ovviamente dev'essere brutta e racchia, fuori da photoshop!..." ;-)

Cosa hanno in comune queste tre affermazioni? Di essere quello che noi vorremmo. A Rossi (che di esami ne ha fatti fare due, ma non dal GSVIT), non interessa, in questa fase, di voler convincere, nè Antonio, nè Emilio, nè me (mi duole ammetterlo ma credo che non mi fili neanche di striscio ;-) ). Il fatto che il non impegnarsi per convincere tutti noi, lascia dei margini di dubbio nei suoi confronti (più o meno estesi), credo che lo abbia accettato e se ne sia ampiamente fatta una ragione. Anzi, credo gli abbia fatto gioco. FORSE (mera ipotesi di lavoro) gli è tornato anche comodo non attirare troppa luce su di sè. Si è giostrato, magari anche abilmente, fra l'esserci e il farci e pare sia riuscito ad imboccare la via che gli interessava, che, accidenti accidentaccio, non era quella di dare dimostrazione all'umanità intera della bontà del suo lavoro, ma solo a chi per lui era strategico. Forse perchè il suo lavoro non è buono? Può essere! Forse perchè non rientrava semplicemente nei suoi piani? Può essere anche questo, no?

Certo che quella Irina non la capirò mai. Se esistesse dovrebbe essere qui da me, è ovvio, perchè non dovrebbe. Non esiste, ne sono sicuro, oppure è bruttissima! Dalla mia logica non si scappa ;-) :-D

gio ha detto...

> Piccole industrie satelliti hanno lanciato raccolte fondi in tecnologie correlate alla (im)possibile riuscita dell'E-Cat (che ne so, invento sul momento… “turbine a vapore” o altri “servizi” apparentemente non così direttamente contrarie alle leggi fisiche e umane come l'E-Cat – saranno legati all'E-Cat solo nel galvanizzare gli investitori) – tipo questa. Queste industrie satellite sono le uniche che hanno investito in IH (= no privati). Quando l'E-Cat svanirà nessuno farà causa a IH perché gli investitori di IH stessi sono in combutta. A questo punto le piccole industrie satellite falliranno a loro volta (probabilmente non ne sentiremo neanche parlare), ma i loro investitori (veri stavolta) non potranno fare loro causa perché queste si limitavano semplicemente a creare tecnologie formalmente non fraudolente (ma in condizioni che sarebbero durate un nanosecondo nel mercato senza l'ondata di ottimismo nell'E-Cat)


giuridicamente confuso e non pertinente alla realtà dei fatti!

s.v.

Antonio ha detto...

@Alessandro, non barare ;-) ho scritto che Rossi è l'unico che se non si sottopone ha i suoi motivi. Mi pare chiaro che anche TPR e TPRII non siano stati condotti con l'intento di fare serie prove (non ricordo se a pensarla cos' era anche tu o Silvio ma ero comunque in compagnia).
Gli altri si autodefiniscono più o meno tutti "scienziati" e quindi, almeno in teoria, giocano una partita diversa da Rossi.
E, sempre in teoria, Irina e il generico scienziato del quale discutiamo hanno .... ehm... qualche leggera differenza esteriore :-D :-D

Emidio Laureti ha detto...

@Pagnini

non ho capito 2 cose

1)... secondo te le LENR esistono ( ai fini della utilizzazione energetica) anche se lo scaffale con un oggetto commerciale funzionante a ff non sarà mai riempito?

2) quanto tempo sei disposto ad attendere ai fini del riempimento dello scaffale con un prototipo funzionante a ff ?

Era Rossi (insieme a Focardi) o no che nel Gennaio del 2011 diceva che il suo giudice sarà il mercato? ….. e nel giro di 3 mesi….
così diceva il 25 gennaio 2011
http://punto-informatico.it/3076352/PI/News/fusione-fredda-strano-caso-dell-universita-bologna.aspx
.... ora Rossi il giudizio del mercato se l'è dimenticato....
allora c'è o non c'è il ragionevole sospetto che qualcosa non va in questa storia?

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
"La Industrial Heat non è mai esistita (fatto)."
Ah sì?

Gary Wright non esiste (fatto).

Krivit ha un dominio di secondo livello? Nato esclusivamente per diffamare Rossi?
Io cerco domini internet di secondo livello nati solo per questo, non che facciano anche questo.
Se ne conosci altri dimmelo, faccio la raccolta... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@Alessandro Pagnini
Ma devo spiegartelo io?
Tutte quelle che non ti cercano sono lesbiche, è ovvio!
A meno che tu abbia dato segnali confusi riguardo i tuoi interessi, allora la colpa sarebbe tua...
:-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Antonio
@ Emilio

Forse nun me sono capito! :-D

Certo che si può sospettare che Rossi abbia detto bugie (secondo me qui non ci piove) e che il suo lavoro possa anche essere fuffa. E' assolutamente lecito avere di questi dubbi. Tuttavia, dedurre che la sua riluttanza a dare dimostrazione incontrovertibile, a noi ansiosi, della bontà del suo operato, sia sicura prova dell'incosistenza del cosiddetto effetto Rossi, direi che è piuttosto arbitrario. Tra l'altro di dimostrazioni Rossi ne ha date due, appunto, e una forse l'ha data anche Laureti (ricordo bene Emilio?) della sua PNN. Purtroppo nessuna di queste tre è stata fatta davanti al GSVIT e nè in un caso, nè nell'altro, ci sono scaffali con dispositivi acquistabili.
Eppure io non etichetto come baggianate, nè l'una, nè l'altra cosa. Ovvio che non ho neppure prove schiaccianti a favore, ma nè Rossi, nè Laureti, al momento, sembrano preoccuparsi delle mie titubanze, o di quelle di chi non rientra nei loro piani. Hanno i loro obiettivi e li perseguono nei modi a loro più funzionali, o supposti tali. Rossi ha dalla sua, oltre ai TPR (che comunque io non considero definitivi), un'organizzazione che lo finanzia e che sembra permettergli finalmente di percorrere la via che voleva, senza essere fagocitato da realtà troppo voraci, o almeno così sembra pensare.


@ Emilio
"...1)... secondo te le LENR esistono ( ai fini della utilizzazione energetica) anche se lo scaffale con un oggetto commerciale funzionante a ff non sarà mai riempito?

2) quanto tempo sei disposto ad attendere ai fini del riempimento dello scaffale con un prototipo funzionante a ff ? ..."

1) Se lo scaffale non sarà mai riempito, al massimo esisteranno come ricerca scientifica, questo mi pare ovvio, e la loro rilevanza pratica 'diretta' non sarà granchè. Magari da quella ricerca nascerà altro. Impossibile prevedere certe evoluzioni.

2) Guarda che non sono a piantonare uno scaffale del supermercato! :-D
Vivo comunque la mia vita, nel frattempo.
Sembra che, paradossalmente, questa cosa angosci molto di più chi in realtà dovrebbe infischiarsene tranquillamente e dimenticarsi persino dell'esistenza del 'fuffaro'.
Posso solo dire che i tempi in cui presumo e spero di vedere una ricaduta 'pratica' (vedi punto 1) delle LENR, non sono facilmente prevedibili, sempre che le LENR esistano (non ne siamo certissimi, al momento). Tuttavia, seguendo le attuali vicende rossiane e supponendo che non ci stia prendendo per il baugigi anche stavolta, direi che qualche risposta più precisa l'avremo di qui a 10/12 mesi. Però potrebbe essere anche 'negative', secondo Rossi. Non credo lo sarà, ma comunque aspettiamo a vendere la pelle dell'orso. Ovviamente in assenza di auspicabili positive novità da parte di altri soggetti.

@ Antonio
"...E, sempre in teoria, Irina e il generico scienziato del quale discutiamo hanno .... ehm... qualche leggera differenza esteriore :-D :-D ..."

Ti iperstraquoto all'ennesima potenza! :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"...Tutte quelle che non ti cercano sono lesbiche, è ovvio!..."

Infatti, è assolutamente ovvio! :-D

Mahler ha detto...

@Silvio

Rispondo prima alle pedanterie “alla Silvio”…:

> Krivit ha un dominio di secondo livello?

http://www.newenergytimes.com/

> Nato esclusivamente per diffamare Rossi?

Questo dovresti chiederlo a lui! Io personalmente glielo auguro…! Finora è stata la sua unica attività sensata! ;)

> Io cerco domini internet di secondo livello nati solo per questo, non che facciano anche questo.

Allora a mio modesto avviso dovresti rimuovere dalla tua lista anche freeenergyscams.com. Ma fa' te: è la tua collezione privata!

> Se ne conosci altri dimmelo, faccio la raccolta... :-)

Purtroppo no. Ma ti rigiro l'invito! Se anche tu ne conosci altri fammelo sapere! :)

E adesso veniamo alle cose importanti…

> "La Industrial Heat non è mai esistita (fatto)."
> Ah sì?

Che dici, lo aggiungiamo il punto? :)

• Industrial Heat venne fondata nel 2012. A pochi mesi dalla sua fondazione trovò e investì 12 milioni di dollari nell'acquisto dell'E-Cat (http://form-d.findthecompany.com/l/132750/Industrial-Heat-LLC).

> Gary Wright non esiste (fatto).

Sull'aggiunta di questo punto mi dovresti aiutare tu, è un po' difficile… Io farei così:

• Gary Wright non esiste. Rossi si firmò la denuncia da solo.

O intendevi altro? Non posso compilare i punti per te, io li posso solo verificare! Esprimiti! :)

Silvio Caggia ha detto...

@Laureti
Hai ragione... 30 anni che promettono energia pulita ed ancora non si vede nulla nello scaffale... Con tutto quello che ci è costato... Chiudiamo questo progetto ITER!
Ah, scusa, ho letto male, 3 anni... Non ti riferivi a quello... Beh, mi porrò il problema tra 27 anni, sempre che mi chiedano dei soldi... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@Mahler
IH è una legal entity americana, nasce come costola di una grande legal entity americana (sai chi è?), ha un presidente che è anche tra i direttori della legal entity madre (sai chi è?), con un nome, una faccia, una famiglia, un capitale ed una reputazione che ti invito a valutare...
Se IH non è mai esistita tu nei sei nemmeno stato concepito... :-)

Gary Wright è una legal entity?
Ha almeno un segno zodiacale?
Io penso di no.

Il sito di Krivit esiste da ben prima di Rossi e non è nato per parlare male di rossi, avrà qualche articolo a riguardo come può averlo la gatta morta.

Freeenergy scams mi sembra nato nel 2012 e mi sembra dedicato unicamente a Rossi (anche DGT a dire il vero, ma per ovvie finalità cui arrivi da solo) non è altro che un doppione di shutdownrossi e mi sembra gestito guardacaso dalla stessa non-persona: Gary Wright. Perché non ci fai amicizia?

Rifletti su quello che scrivi, stai collezionando perle di prima classe...

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 264   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails