BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 14 gennaio 2015

Violazioni della barriera di Coulomb
senza più tabù

È il momento della "riscoperta" delle LENR (Low Energy Nuclear Reaction)! La Scienza comincia a ricordare che i primi riferimenti ad anomale sezioni d'urto per certi ioni D+ sono stati fatti da persone come Hans Bethe (1906-2005) e altri grandi fisici del XX secolo. 

Gran parte di questo lavoro sulle reazioni a energia relativamente bassa - che si verificano ben al di sotto della prevista barriera di Coulomb - non è stato più portato avanti dopo la seconda guerra mondiale, quando è invece stata finanziata a spron battuto la ricerca sulla fisica delle alte energie. Tra le eccezioni a tale oblio rientrano le "stripping reactions", dove ancora una volta sono emerse anomalie che non sono state ancora comprese e continuano ad essere oggetto di indagine; vedansi gli "anomalously large screening effects" studiati da Czerski e altri alla Humboldt University di Berlino.

Di tutto questo se ne parlò, per esempio, al seminario sulle LENR svoltosi il 3 giugno 2013 al parlamento europeo, di cui 22 passi fornì ampia copertura: 

In particolare se ne occupò Konrad Czerski nella sua relazione, sempre scaricabile da 22 passi  o da questa pagina web dell'ENEA:

Lasciamo Czersky e l'Università di Berlino, e torniamo in generale alla "riscoperta" delle LENR.

Oggi le violazioni della barriera di Coulomb e le LENR si studiano in molti enti di ricerca, persino dentro il "tempio" europeo delle alte energie, il CERN: fuori dalle polemiche dei blog, senza pubblicità, con discrezione e competenza. 

Fidatevi di quel che dico.

107 : commenti:

Mauro elia ha detto...

@ Daniele
Oggi le violazioni della barriera di Coulomb e le LENR si studiano persino dentro il "tempio" europeo delle alte energie, il CERN. Fuori dalle polemiche dei blog, senza pubblicità, con discrezione e competenza. Fidatevi di quel che dico.
Questa informazione che hai dato oggi mi ha messo di buon'umore e quindi ti ringrazio!

Paul ha detto...

@ Mauro Elia:
avranno invitato anche Franchini? :)

Mauro elia ha detto...

@ Paul
Mi auguro per lui di si, mi spiacerebbe rimanesse tagliato fuori (ps. non lo conosco, lo dico per filantropia) dalla tecnologia del futuro.

AleD ha detto...

"
Oggi le violazioni della barriera di Coulomb e le LENR si studiano persino dentro il "tempio" europeo delle alte energie, il CERN. Fuori dalle polemiche dei blog, senza pubblicità, con discrezione e competenza. Fidatevi di quel che dico."
Ma c'è da fidarsi perché ufficialmente invece qualcuno si vergogna?
Non capisco.

Daniele Passerini ha detto...

@AleD
Non capisco.
E io non voglio certo sottrarti al tuo non capire, visto che ti ci trovi così bene... :)

Daniele Passerini ha detto...

@AleD
P.S.
Il tempo svellerà ciò che l'astuzia nasconde tra le pieghe; il tempo prima copre le colpe ma infine le deride e le svergogna. (da Re Lear di William Shakespeare. Cordelia in Atto I, Scena I. Traduzione di Guido Bulla)

Mauro elia ha detto...

Non dico che sia facile, però: l’effetto tunnel sappiamo che esiste, si può gestire con gli opportuni strumenti, è esotermico, bisogna “solo” amplificarlo al massimo..
Come si fa a non credere che ciò sia possibile?

AleD ha detto...

@Daniele
"
E io non voglio certo sottrarti al tuo non capire, visto che ti ci trovi così bene... :)
"
Permettimi ma è una risposta bella fuori dal vasino.
Da come hai scritto il post pare che per l'ennesima volta tu sappia cose che non possono essere dette pubblicamente, tanto per cambiare.
Quanto ti piace sapere cose che non puoi dire, gratifica bene la tua autostima?

No, non mi fido di quello che dici, visto che dell'argomento sei un quaraquaqua alla pari di me. O dettagli oppure è l'ennesimo gossip fatto per il gusto di farlo.

Mauro elia ha detto...

Una gigantesca giunzione di josephson ! :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"...Oggi le violazioni della barriera di Coulomb e le LENR si studiano persino dentro il "tempio" europeo delle alte energie, il CERN. Fuori dalle polemiche dei blog, senza pubblicità, con discrezione e competenza. Fidatevi di quel che dico...."

Mi fido! :-D

@ Paul
"...avranno invitato anche Franchini? :) ..."

Perfido! ;-)

giorgiomugnaini ha detto...

Parzialemente off topic: per tutti coloro che si sentono presi in giro per la storia di OPERA nel 2011, e' interessante osservare che anche in quell'ambito non tutto e' perduto.. Almeno nelle catacombe della fisica i neutrini viaggiano forse piu' velocemente della luce :"Six observations consistent with the electron neutrino being a tachyon with mass" . E' di luglio del 2014

http://arxiv.org/abs/1408.2804

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
Mi fido! :-D
Grazie! :-D
Penso che tu che mi hai conosciuto di persona ti sei ben reso conto di quanto poco io sia uno alla ricerca di gratificazioni, e che non mi troverei mai a mio agio a spacciare per vero quel che so non essere vero. Sono anzi una persona fin troppo semplice: per vivere in pace con me stesso devo seguire le vie più sincere possibili.
Ovviamente c'è anche chi per me prova, all'opposto, un sentimento di estrema sfiducia... come l'autore di un commento, arrivato pressoché contestualmente al tuo (e che preferisco tenere fermo in moderazione), che mi dà del gossipparo e prova in tutti i modi a stuzzicare il mio amor proprio pur di spingermi a bruciare le mie fonti.
Per rispetto degli amici come te, e di tutti quelli che entrano in 22 passi per piacere ed interesse, aggiungo solo che questo nuovo post mette insieme i contenuti di due email ricevute da due differenti fonti (che non si conoscono tra loro, e che, per inteso, sono totalmente al di fuori di qualsivoglia coinvolgimento nella questione e-cat) circa due mesi fa. La prima fonte è nel Parlamento Europeo, la seconda è nel CERN, per buona pace di chi vede le LENR come il fumo negli occhi. Dopo avere tenuto in stand-by tali informazioni, oggi si sono infine create le condizioni per recuperarle, unirle e farne un post.
Da parte mia non ho veramente alcun motivo di dubitare della serietà e veridicità di quanto riferitomi e qui riportato.
Caro Alessandro, secondo te perché i detrattori (vd commento che ho tenuto fermo in moderazione di cui sopra) continuano instancabilmente (per non dire ossessivamente e nevroticamente) a soffermarsi sulle caratteristiche dei contenitori piuttosto che entrare nel merito dei contenuti?
Un abbraccio

Gio2 ha detto...

@Daniele
"perché i detrattori (vd commento che ho tenuto fermo in moderazione di cui sopra) continuano instancabilmente (per non dire ossessivamente e nevroticamente) a soffermarsi sulle caratteristiche dei contenitori piuttosto che entrare nel merito dei contenuti?"

Da Wikipedia, voce "Canto del Cigno":
Canto del cigno è un modo per indicare l'ultima espressione degna di nota di una carriera o di una vita professionale o artistica in declino. Per estensione si usa anche per indicare in genere l'ultimo segno di vitalità.

Ciao!!

AleD ha detto...

@Daniele
"
la seconda è nel CERN, per buona pace di chi vede le LENR come il fumo negli occhi
"
Ma la notizia non è ufficiale per che motivi?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"... continuano instancabilmente (per non dire ossessivamente e nevroticamente) a soffermarsi sulle caratteristiche dei contenitori piuttosto che entrare nel merito dei contenuti?..."

Non riesco a capire nella fattispecie, non avendo letto il commento che stai moderando, a cosa ti riferisci. Parlando in generale, continuo a vedere alcuni comportamenti di 'detrattori' che attribuisco, a seconda dei casi, o a una sincera e rispettabilissima opinione basata su ragionamenti, che magari noi non condividiamo, ma comunque ampiamente ammissibili; oppure a una sorta di partito preso per tifoseria e per 'ego' ormai messo in gioco, che a volte porta a comportamenti anche compulsivi e che a volte lasciano sbigottiti; peggio ancora per tornaconto personale, a prescindere dal credere o meno in ciò che dicono.

Da quello che mi pare di capire, l'autore del commento moderato, deve appartenere alla seconda, o alla terza categoria. Di più non saprei dire.
Di certo fai bene a non bruciare le tue fonti. Già con l'E-CAT hai detto di aver rivelato troppo, quindi è bene che stavolta tu stia 'coperto'. Io sono tranquillo sul fatto che quello che racconti corrisponde a verità, ovvero che quelle notizie tu le hai ricevute da fonte che valuti attendibile. Direi che già è un bel sapere e ti ringrazio di averlo condiviso con noi :-)

Daniele Passerini ha detto...

@AleD
Ma la notizia non è ufficiale per che motivi?
Notizia? Ho parlato di notizie ufficiali?? Le notizie ufficiali le danno gli organi ufficiali non i blog. I blog cercano di dare la migliore informazione possibile entro i loro limiti. Se non mi credi è una scelta tua, non riguarda me. Se mi consideri un bugiardo, non me ne importa niente, perché so di non esserlo. Punto.
Ho scritto che la ricerca sulle LENR si fa "fuori dalle polemiche dei blog, senza pubblicità, con discrezione e competenza" persino dentro il CERN (così come dentro MIT, NRL, ENEA ecc.). Cosa vuoi, indirizzi e nomi delle persone coinvolte? Vuoi indirizzi e nomi delle persone che fanno ricerca "fuori dalle polemiche dei blog, senza pubblicità, con discrezione e competenza" per poter dare modo a qualcuno di trascinare nel fango anche loro e far bloccare anche i loro lavori?
No, grazie.

Mauro elia ha detto...

Vi riporto queste informazioni che ho trovato in rete, tutta roba che sapete già, con l, obiettivo di sottolineare quanto l, effetto tunnel sia importante..

la temperatura dove avviene la fusione nucleare nel sole è di circa 13.600.000 Kelvin questa temperatura è troppo bassa per innescare la reazione di fusione e i protoni non potrebbero fondersi per creare l'atomo di elio, la densità del nucleo solare è 10 volte maggiore di quella del piombo, e se fosse l'energia cinetica a determinare la reazione, ne avverrebbe una ogni tot milioni di anni, invece avvengono statisticamente 10^57 catene protone protone (PPII) al secondo.
Due protoni si avvicinano e si compenetrano per effetto tunnel quantistico, superando quindi il potenziale di Coulomb e la cosiddetta "zona proibita", avvicinandosi ad una distanza di 10^-15m.
È questo effetto a determinare la fusione quindi non è questione di temperatura, ma di effetto tunnel.

AleD ha detto...

@Daniele
Ma ROTFL!
Stai dicendo che il CERN si occupa di ricerca in ambito LERN ma che di ufficiale non c'è niente? Cos'è INFN versione 2?

"
per poter dare modo a qualcuno di trascinare nel fango anche loro e far bloccare anche i loro lavori?
"
Ah ok, capito. C'è qualcun altro che si sente potenzialmente perseguitato.
Ma che però per suoi motivi vuole spifferare qualcosa a qualcuno di nascosto, così per il gusto di farlo sapere.
Va bene, il motivo ora è chiaro, thx.

Franco Sarbia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Franco Sarbia ha detto...

Cari amici, questa sera ho verificato come al solito se in rete fossero pubblicate notizie sul lavoro di Andrea Rossi. La prima notizia pubblicata da Google riguarda la sua pagina Wikipedia in inglese che esordisce così: "Andrea Rossi (born 3 June 1950) is an Italian convicted fraudster...". Il principale titolo che gli viene attribuito è quindi quello di "truffatore condannato". La pagina evidentemente piubblicata da suoi nemici senza alcun controllo di Wikipedia prosegue elencando in modo unilateralmente malevolo le sue disavventure giudiziarie. Avete idea di come si possa difendere da una simile vigliaccata?

Gio2 ha detto...

@Franco Sarbia
Allucinante.....

"Avete idea di come si possa difendere da una simile vigliaccata? "

Non ti curar di loro ma guarda e passa

Like a drop on a duck's back

Lasciali dì, che s'imbrodano da soli

Ciao

Paul ha detto...

A proposito di Wikipedia, Rossi tempo fa aveva cercato di correggere le proprie pagine infamanti o palesemente malevole. Ebbene, non c'era riuscito. Le sue correzioni venivano sostituite in breve tempo dal testo originale.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Franco Sarbia

Forse ci si può un po' difendere, impegnando un sacco di tempo ed energie, ma alla fine conviene, almeno in questo caso, seguire il consiglio di gio2. Certo che se l'abboccamento con IH fosse andato a monte a causa di certe notizie (non dico sicuramente false, ma forse non adeguatamente bilanciate da tesi difensive), cosa avrebbe dovuto fare Rossi? E come lui anche molti altri. Forse sarebbe da ripensare il funzionamento di wikipedia, a prescindere da Rossi.

Gio2 ha detto...

Ragazzi..
qui non se ne esce se non:
1) AR/IH non escono allo scoperto con le loro prove provate di una installazione funzionante (un altro anno di attesa????? per carità ci dicano qualcosa anche prima!!!)
2)Una o più entità di indiscussa e provata fama non dichiarano ufficialmente
e PUBBLICANO i risultati di esperimenti che provano i fenomeni LENR
3) repliche da parte di indiscusse e provate terze parti del fenomeno LENR
condotte secondo i sacri crismi invocati da chi pretende una prova provata. Occhio alle repliche "fai da tè" sono facilmente oggetto di critiche propio perchè "fai da tè". Attenzione alle repliche di terze parti non accreditate a sufficienza... Il russo viene citato anche come partecipante a facilmente criticabili esperimenti di psicometria.... http://www.researchgate.net/publication/232419176_Remote_mental_influence_on_biological_and_physical_systems.

Ciao
Giovanni

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Gio2
Spero anch'io che non ci facciano attendere molto, non fosse altro che nel frattempo l'economia langue. Tuttavia non mi aspetto un uscita incontrollata, stile 'elefante in cristalleria' di tecnologie LENR, perchè quello farebbe ancora più male. Tutto sommato, il clima di incertezza ha fatto gioco a IH/Rossi perchè gli ha consentito di lavorare relativamente tranquilli, dietro una cortina di esperimenti falliti o dichiarati tali, da tutta una serie di emuli di F e P (anche se alcuni pare abbiano avuto successo, ma non sono mai stati presi sul serio). Rossi ripete sempre che tutte le forme di energia dovranno essere integrate e che la FF si affiancherà alle altre. La lezione l'ha capita e ad IH penso sappiano quanto possono osare, senza incorrere in......problemi.
Mi pare che comunque le cose si muovano, soprattutto grazie alla energivora Cina, che sicuramente spinge per avere energia pulita ed economica. Speriamo bene, ma anche se non sussistesse un problema tecnico/scientifico (e ancora per certo non lo sappiamo), ne rimane uno politico/economico, che è tanto epocale, quanto viene parimenti definita la scoperta di Rossi. E' quel tipo di invenzione che cambia le regole economiche e quindi molto pericolosa e da gestire con cura. Con i soldi non si scherza.

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mauro elia ha detto...

@ Alessandro Pagnini
Tuttavia non mi aspetto un uscita incontrollata, stile 'elefante in cristalleria' di tecnologie LENR, perchè quello farebbe ancora più male.

Certamente hai ragione, però se consideri che Rossi al di la della sua capacità di fare, ha iniziato le sue ricerche con un investimento economico “piccolo” e poi tali ricerche sono state sviluppate da IH con alcune decine di milioni di dollari, ciò significa che adesso che si sa essere possibile quello che gli scienziati “medioevali” di tutto il mondo negavano, fa capire come qualsiasi Stato che investisse una 50ina di milioni di dollari sul “tunneling” avrebbe certamente dei risultati positivi, e la pressione in tal senso creerebbe una forte accelerazione degli eventi, poco gestibile..
I produttori di petrolio dal canto loro lo venderanno al prezzo dell’acqua minerale per cercare di mettere fuori mercato questa nuova tecnologia (strano no che non abbiano ridotto l’offerta di greggio per determinare l’aumento dei prezzi), direi che la situazione mondiale è molto instabile..
Che ne dici?

nemo ha detto...

Quello che noi percepiamo come cariche opposte credo siano da associare a rotazioni dei sistemi di riferimento. Quello che accade nei reticoli è la conseguenza delle rotazioni del campo (o della torsione). Inoltre tutte le forze all'interno dei materiali devono essere in equilibrio. Se ciò non fosse i materiali sarebbero instabili (radioattivi) e decadrebbero. Quindi non c'è molto da meravigliarsi. Si tratta di capire bene queste proprietà e la gravità quantistica è la chiave

Emidio Laureti ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini ha detto...

@Emidio Laureti
Ti invito a cancellare tu stesso il tuo commento, in caso contrario i tuoi prossimi commenti torneranno ad essere sottoposti a moderazione. Non condivido, ma rispetto le opinioni che ti sei fatto. Come ho detto 1000 volte, semplicemente non voglio vedere portati qui dentro commenti di altri blog A PRIORI OSTILI A ME COME PERSONA e ALLA MAGGIORANZA DEI LETTORI DI 22 PASSI. Non voglio triangolazioni. Io non intervengo più in altri blog, tanto meno in quelli che non vado nemmeno a leggere, per cui mi sembra del tutto paradossale che debba ritrovarmeli qui dentro. Ognuno è libero di andare, leggere e commentare dove gli pare, ma non di appiccicare a casa di un ateo volantini per fare proselitismo a qualche religione. Metafora perfetta.
Grazie

Mauro elia ha detto...

@ Emido Laureti
Mi sono permesso di dare un’occhiata al sito Calmagorod dal quale ho copiato questo..
La PNN ha alla sua base un concetto innovativo dell’elettrodinamica mai messo a frutto prima ovvero la possibilità di creare un sistema di propulsione che si sposti senza espulsione di massa di reazione. Il sistema di propulsione diviene così più economico, più efficiente e meno ingombrante dei razzi.
Questo consentirà di fare mezzi di trasporto più leggeri e alimentati elettricamente da un reattore nucleare. Nucleare utilizzabile nelle versioni calda e, sperabilmente in un prossimo futuro, fredda.
Se lei è uno scettico sulla FF, come farà a far viaggiare in futuro i mezzi di trasporto alimentati a FF?
@ Daniele, se vale anche per questo mio commento dimmelo che lo cancello

Daniele Passerini ha detto...

@Mauro Elia
se vale anche per questo mio commento dimmelo che lo cancello
No Mauro :)
Io mi riferivo alla pratica di trapiantare qui dentro blocchi di commenti presi da altri blog.
Ripeto, se dentro casa di un ateo qualcuno porta dentro volantini pro ateismo non penso che il padrone di casa se ne avrà male, ma se gli si portano in salotto volantini contro l'ateismo ne risulterà un po' infastidito, non pensi? ;)

Mauro elia ha detto...

@ Daniele
D'accordissimo!

Emidio Laureti ha detto...

@Daniele Passerini

cancellalo tu ... perché non so come si fa

saluti

Daniele Passerini ha detto...

@Emidio Laureti
Ormai ha poco senso che lo cancelli io. Avrebbe avuto senso se lo avessi cancellato tu... credo che sei il primo che incontro in 8 anni che non sa come cancellare un proprio commento, non ho idea del perché tu non ci riesca. Credo che dovresti vedere un pulsante cancella vicino al commento che hai scritto. Ma ormai - dopo tutte queste parole - ha poco senso anche che lo cancelli tu...
Ciao

Emidio Laureti ha detto...

@Passerini

non sapevo che la pattumiera avesse questa funzione auto-censoria
...cmq... cmq... visto come stanno andando i rimpalli ,le critiche e le speranze l'accertamento dei fatti nella FF lo fa nel 2015 (e oltre) solo san scaffale da Leroy merlin.

saluti a tutti

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Visto che mi è stato riferito un fraintendimento di quello che avevo scritto nel post, ho aggiunto una frase che spero permettà a questo punto di comprendere meglio quanto ho scritto ad Alessandro ieri: "questo nuovo post mette insieme i contenuti di due email ricevute da due differenti fonti (che non si conoscono tra loro, e che, per inteso, sono totalmente al di fuori di qualsivoglia coinvolgimento nella questione e-cat) circa due mesi fa. La prima fonte è nel Parlamento Europeo, la seconda è nel CERN, per buona pace di chi vede le LENR come il fumo negli occhi."
Evidentemente in certe aie il fumo è talmente pungente da far confondere una Università di Berlino con il CERN di Ginevra... mah! :(

Daniele Passerini ha detto...

@Laureti
... l'accertamento dei fatti nella FF lo fa nel 2015 (e oltre) solo san scaffale da Leroy merlin.
Emidio, su questo siamo perfettamente d'accordo.
Ma se tutti dovessimo vivere facendo scelte solo in base ad assolute certezze, riusciremmo a vivere?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mauro Elia
"... qualsiasi Stato che investisse una 50ina di milioni di dollari sul “tunneling” avrebbe certamente dei risultati positivi..."

Intanto non si sa se di tunneling si tratta. Siamo ancora al dubbio se funziona o meno e per adesso in molti hanno fallito. In seconda battuta, vorrei invitarti a pensare a cosa accadrebbe se ci fosse un crollo di buona parte del sistema economico mondiale. Quell'ipotetico stato che avesse sviluppato e dato via libera alla FF avrebbe avuto un vero vantaggio? E ancor più importante: non è che si ritroverebbe, casualmente, una guerra in casa, magari con l'accusa di nascondere armi di distruzione di massa (chi ci ricorda?) ;-).
Intanto speriamo che l'effetto Rossi sia confermato dai test in corso (io confido che lo sarà, ma di certezze non ne posso avere), poi vediamo quando e con quali rendimenti (io ipotizzai COP tra 3 e 6, dal TPRII) faranno uscire la tecnologia. Col tempo, una volta impostato e compiuto un atterraggio morbido, forse il COP potrà tornare a salire e magari arriveremo anche all'autosostentamento permanente. Per adesso non credo. Già si son presi un anno, poi vedranno com'è la situazione e fin dove gli sarà permesso spingersi. Non c'è singolo stato che tenga, perchè il mercato è globale.

AleD ha detto...

@Daniele
"
Ho scritto che la ricerca sulle LENR si fa "fuori dalle polemiche dei blog, senza pubblicità, con discrezione e competenza" persino dentro il CERN (così come dentro MIT, NRL, ENEA ecc.). Cosa vuoi, indirizzi e nomi delle persone coinvolte? Vuoi indirizzi e nomi delle persone che fanno ricerca "fuori dalle polemiche dei blog, senza pubblicità, con discrezione e competenza" per poter dare modo a qualcuno di trascinare nel fango anche loro e far bloccare anche i loro lavori?
No, grazie.
"
Macche' indirizzi e nomi, per favore dai.
Per il CERN mi chiedevo perché su http://home.web.cern.ch/scientists non ci sia traccia di quel che vai dicendo.
La fanno di nascosto la ricerca sulle LENR?

Questo lo pubblichi, GRAZIE.

Mauro elia ha detto...

@ Alessandro Pagnini
Intanto non si sa se di tunneling si tratta.

Mi limito alla fisica conosciuta.. se vuoi fondere due nuclei leggeri hai bisogno di avvicinarli vincendo la forza di repulsione che esiste tra i protoni. Per far sì che la fusione avvenga, sono necessarie temperature elevatissime, che ancora oggi è quasi impossibile raggiungere e come dicevo commenti prima nel nucleo del sole ci pensa il tunneling a sprigionare tutta quella energia, se qualche fisico mi vuole correggere con spiegazione è benvenuto così imparo cose nuove..

Marco_K+ ha detto...

@AleD

"Per il CERN mi chiedevo perché ..."

"chissà perché"
http://youtu.be/2-jYScNwyLo?t=58s

:D

Mauro elia ha detto...

A mia idea, le lenr sono un breve e ridotto innesco di tunneling, non facile da innescare, non facile da controllare perchė caotico, che sprigiona energia ancora non sufficiente (Rossi a parte), per essere sfruttate..

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

@Mauro elia
"Mi limito alla fisica conosciuta.. se vuoi fondere due nuclei leggeri hai bisogno di avvicinarli vincendo la forza di repulsione che esiste tra i protoni. Per far sì che la fusione avvenga, sono necessarie temperature elevatissime, che ancora oggi è quasi impossibile raggiungere e come dicevo commenti prima nel nucleo del sole ci pensa il tunneling a sprigionare tutta quella energia, se qualche fisico mi vuole correggere con spiegazione è benvenuto così imparo cose nuove.. "


pochi post fa Daniele ha tradotto un articolo, di uno dei padri della meccanica quantistica dei campi (conosciuto anche come modello standard) nonchè premio Nobel: Julian Schwinger. Ebbene lui diceva il contrario... potresti iniziare da lì..

nemo ha detto...

La fisica di un plasma è 'leggermente' diversa da quello della materia allo stato solido...

nemo ha detto...

http://22passi.blogspot.it/2014/12/energia-nucleare-in-un-reticolo-atomico.html

nemo ha detto...

I nuclei degli elementi oltre al ferro quando vengono fusi assorbono energia, non la producono. Quindi le stelle si raffreddano perchè non possono più combattere la forza gravità con l'energia prodotto dalla fusione. Il violento collasso poi le fa poi esplodere. Questo, ad esempio è il caso del palladio. Ora il palladio è un elemento stabile e, in qualche modo, deve conservare al suo interno tutta questa energia 'negativa' che la stella ha dovuto cedere per produrlo. La nostra ignoranza è grande su questo fronte.

indopama ha detto...

OT
(ma mi sento di metterlo perche' oggi la Russia ha ridotto del 60% il transito del gas verso l'Europa, in pratica ha bloccato tutte le forniture verso l'Ucraina)

- la mia analisi della situazione italiana sul gas -

quantitativo di gas presente nei giacimenti di stoccaggio = 15 miliardi di mc (di cui 5,1 di riserva strategica)

totale consumi anno 2013 = 70 miliardi di mc

importazioni:
ALGERIA ................32.4% (22 miliardi di mc)
RUSSIA ..................26.7% (18 miliardi di mc)
LIBIA ........................9.6% (6.5 miliardi di mc)
ALTRI PAESI UE ......20.4% (13.8 miliardi di mc)

sulla Libia non ho notizie, speriamo il gas continui ad arrivare

se la sola Russia chiude i rubinetti del gas all'Europa, all'Italia viene a mancare:
26.7% + 20.4% = 47% del gas totale

mettiamo che l'Algeria pompi un po' di piu', manchera' cmq almeno un 40% del totale del gas
ovvero 28 miliardi di mc

le riserve sono di 15 (si finiscono in 2 mesi invernali gennaio e febbraio)
quindi...



link coi dati di cui sopra:
http://www.petrolioegas.it/i-numeri-dello-stoccaggio-di-gas-naturale-in-italia/
http://dgerm.sviluppoeconomico.gov.it/dgerm/consumi/gas/anno/Consumi_gas_2013.xls
http://dgerm.sviluppoeconomico.gov.it/dgerm/importazioni/gas/ImportazioniGasMensiliPerPaeseDiOrigine_2012.xls

Daniele Passerini ha detto...

@AleD
Mettiamola così, ipotizza di avere scambiato una serie di email con qualcuno (in possesso di un indirizzo CERN istituzionale) che, tra varie cose, ti scrive:
"In a field like LENR is quite obvious that people and ISTITUTIONS do not want to come out publicly."
"...is better to announce "we are trying to enter this (mined) field" before they obtained any result? or be quiet end eventually announce the results when ready? In the meantime, cleanup the web from most of the unscientific "articles", biased opinions and ill based comments, introducing some professional and correct information..."
"There is a LONG way to go. Physics of condensed disordered metals is NOT easy. Even numerical models ar far to be simple."
"What is mostly irritating for us is that in the WEB (a tool born in CERN) everyone "is a scientist", and someone for his own personal interest want to stop this kind of research. This is not acceptable. Research MUST be free even in controversial field."
Tu cosa faresti?
Non puoi fare il nome dell'autore del "leak", o della sezione in cui lavora, perché ha avuto fiducia in te e gli faresti un torto e un danno.
Ma pensi che sia importante (e utile) che si sappia che i ricercatori della cold fusion non sono così soli come spesso li si dipinge, che molti altri loro colleghi, preso atto che tutto ciò che ha a che fare con la cold fusion è "career killer", lavorano in silenzio sulla stessa materia e nell'ambito di grandi esperimenti dentro gli enti di ricerca più blasonati.
Magari potresti valutare che il CERN è un "contenitore" così grande che informare che al suo interno qualcuno fa esperimenti in cui vengono raccolti risultati anche sulle LENR non potrà concretamente danneggiare nessuno.
Magari tu avresti fatto tutt'altro, ok. Posso parlare perciò solo per me, che ci ho messo quasi due mesi a scegliere quale fosse la cosa migliore da fare.
Per inciso, lo sai quale è la carica di Vittorio Violante riportata nel sito dell'ENEA?
Coordinatore Attività relative alle reazioni nucleari a bassa energia.
Controlla pure: http://www.fusione.enea.it/WHO/orga.html.it
E dove trovi questo? all'interno della sezione ENEA che si occupa di fusione nucleare, senza specificare se calda o se fradda. Ti invito - se te la senti - a mettere la mano sul fuoco che qualcosa del genere, mutatis mutandis, non accada anche dentro al CERN.
E ora dimmi, rispetto all'incontro recentemente avvenuto tra Bill Gates e Vittorio Violante a Frascati. Chi è che fa disinformazione? Chi dice che Bill Gates e Violante hanno parlato di fusione fredda o chi dice che hanno parlato di fusione calda?
E apri gli occhi una buona volta!!!

Daniele Passerini ha detto...

@indopama
...le riserve sono di 15 (si finiscono in 2 mesi invernali gennaio e febbraio)
quindi...

Brrrrrrrr! :/
Che vuoi che ti dica, da anni guardo i miei figli incapaci di rendersi conto quanto TROPPO abbiano, e mi dico che solo un grosso shock (una crisi come quella del '29, una guerra qui a casa loro, ecc.) potrebbe - forse - aprirgli gli occhi e permettergli di capire quali siano le cose veramente importanti. Quindi un inverno al gelo non sarebbe la peggiore opzione, anzi, ci metterei la firma se potesse servire a qualcosa.

SPAXIO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
SPAXIO ha detto...

Spazionica

Inserito video nella Sezione Sperimentazione LENR Metalli Idrogeno

www.spazionica.org

link diretto al video su youtube:
https://www.youtube.com/watch?v=1vNe457I90g

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Indopama
Allora, trasferirmi dalle tue parti, al momento non posso proprio, però ho ancora una splendida e funzionante stufa d'epoca in terracotta e un bel pezzetto di bosco, però ad una trentina di chilometri da casa mia. Comunque posso sempre comprare la legna. Il casino sarà per l'acqua calda, fornita dalla caldaia a metano. Magari compro anche un secondo piumone! :-)

bertoldo ha detto...

http://www.alvolante.it/news/toyota-open-souce-brevetti-idrogeno-fuel-cell-338746

bertoldo ha detto...

la toyota è la prima ne seguiranno altre , l'evoluzione della condivisione sarà molto più rapida ,quasi esponenziale ...

Mahler ha detto...

Research MUST be free even in controversial field.

Per quel che vale la mia opinione… Personalmente penso che non esistano mai campi "controversi", esiste solo buona e cattiva ricerca. Le rezioni nucleari nella materia condensata possono essere ottima ricerca o cattiva ricerca (di solito sono buona ricerca se usano degli acceleratori, ma mai dire mai). Cominciamo ad esempio a smettere di usare la parola L.E.N.R. e usiamo la locuzione "studio delle reazioni nucleari nella materia condensata"? …O andrebbe bene anche "fusione fredda", visto che pittorescamente potrebbe descrivere anche solo la temperatura macroscopica percepita da noi umani…
Chi lo dice che le reazioni avvengano a basse energie? E se il dottor. Tizio dovesse progettare un modo per ottenere fusione con un reattore da tavolo a temperatura ambiente sfruttando l'elettricità – una specie di Fusor più raffinato – chi dice che nonostante le temperature del reattore siano basse non si tratti di una normale fusione ad alta energia? Dovremmo chiamarla L.E.N.R. per la mania di complotto di alcuni matti?!?
L'unica L.E.N.R. che si possa chiamare tale (allo stato attuale) è quella muonica, dove davvero serve meno energia per fondere, letteralmente.
Se quei due birbanti di Fleischmann and Pons, invece di falsificare i numerini sui papers (cosa che hanno fatto, vale sempre la pena ripeterlo), avessero avuto ragione, la loro fusione sarebbe stata tutt'altro che una reazione L.E.N.R. secondo il loro stesso modello, viste le enormi pressioni che i due ipotizzavano localmente all'interno del reticolo e l'enorme energia necessaria per caricarlo.
Ricordate: ogni volta che usate la parola L.E.N.R. la carriera di uno scienziato viene stroncata.

Saluti

Mauro elia ha detto...

@ Maler
Per quello che vale anche la mia opinione (pochissimo) hai ragione!
Aggiungo che (sicuramente già predetto da qualcu'altro prima di me che sono l'ultimo arrivato), ad un fuel, il quale raggiunga la temperatura per diventare plasma si aggiungesse la giusta pressione, le particelle che si muovono vorticosamente si predisporrebbero per innescare l'effetto tunnel
Aggiungo che non voglio insegnare niente a nessuno, e che sono un comunissimo ignorante che si inserisce in un discorso più grande di lui..

bertoldo ha detto...

http://www.altrogiornale.org/paolo-renati-acqua-veicolo-informazione/

bertoldo ha detto...

"Ricordate: ogni volta che usate la parola L.E.N.R. la carriera di uno scienziato viene stroncata." la carriera serve solo agli idioti che preferiscono la pensione alle scoperte e al progresso ...

bertoldo ha detto...

salutame a soretà ...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mahler
"...ogni volta che usate la parola L.E.N.R. la carriera di uno scienziato viene stroncata...."

Gesummaria, che ansia che m'hai messo! ;-) :-D

AleD ha detto...

@Daniele
"
E ora dimmi, rispetto all'incontro recentemente avvenuto tra Bill Gates e Vittorio Violante a Frascati. Chi è che fa disinformazione? Chi dice che Bill Gates e Violante hanno parlato di fusione fredda o chi dice che hanno parlato di fusione calda?
"
Oltre a sapere di preciso di che han parlato, sai anche perché non è andato al CERN? Già che c'era, era praticamente di strada... :-)

"
E apri gli occhi una buona volta!!!
"
Che c'è da leggere di interessante di nuovo?
Chi sa tace i dettagli interessanti, per quello che poi a me vien da dire che si tratta di gossippate, mica è per offendere.

MISTERO ha detto...

@Daniele
E dove trovi questo? all'interno della sezione ENEA che si occupa di fusione nucleare, senza specificare se calda o se fradda. Ti invito - se te la senti - a mettere la mano sul fuoco che qualcosa del genere, mutatis mutandis, non accada anche dentro al CERN.
E ora dimmi, rispetto all'incontro recentemente avvenuto tra Bill Gates e Vittorio Violante a Frascati. Chi è che fa disinformazione? Chi dice che Bill Gates e Violante hanno parlato di fusione fredda o chi dice che hanno parlato di fusione calda?
E apri gli occhi una buona volta!!!


A tal proposito leggendo in merito al prossimo ICCF 19, Ocasapiens questa volta ha trovato qualcosa che non quadra molto..

Afferma che l'ICCF-19 è finanziato o pagato dai due ministeri patrocinanti, o almeno così ho capito, rivolgendosi a Renzi scrive:
di spesare con troppa generosità i partecipanti alla CIFuF 2015 convenuti a Padova per cinque giorni, alcuni con signora.

Stranamente non mette nessun link, ma se lo scrive lei avrà certamente le sue fonti e pezze di appoggio. Perché non le pubblica???

Se dai un'occhiata al cv dell'organizzatore dell'evento:
http://iccf19.com/bio_01.html

US-NRL Naval Research Laboratory
• Project SBSF (Supersonic Bullet Source Finder)

Ferrari S.p.A.
• Director of project C2ETS (Capacitive Coupling ECG Sensors Trans Seat)

ENEA-CNVR
• Director of agreement (Thermal anomalies in deuterated metals)

Curriculum Studiorum and Special Award

Università degli Studi Federico II Napoli - Degree in Electronic Engineering
The Oak Ridge National Laboratory U.S.A. – High School Honor Research Program Graduate
U.S. Department of Energy - DOE Special Award


Di fatto questo evento è in mano all'ENEA, all'US-Naval Research Laboratory, agli americani...
Non trovo per nulla strano che Celani non figuri ancora nell'elenco degli Speakers dell'ICCF-19..



Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Grazie delle info!
Ma come direbbe Ocasapiens (o uno qualsiasi dei multinick che recita commenti nel suo teatrino), l'NRL, l'ENEA, The ORN Lab, la Ferrari, il DOE, mica possono impedire a La Gatta, uno che ha avuto a che fare per chissà quali loschi motivi con loro, di organizzare nel tempo libero un convegno internazionale sui folletti del bosco, sul controllo parapsicologico delle oche a distanza o sulle reazioni nucleari a bassa energia nella materia condensata!! :D
Del resto ti impressioni per poco, il CV della guardiana è molto più impressionante di quello di La Gatta tze! Ma, su questa singola affermazione, non fidarti di me... controlla!!! :D :D

MISTERO ha detto...

@Daniele
Che vuoi che ti dica, ho perso di vista l'evento ICCF-19 perché il 30 Luglio 2013 Ocasapiens aveva scritto nel suo blog che si trattava di una bufala:
Di zingarate per ora, risultano esserci una battuta di Giancarlo e il dépliant di una conferenza sulla fusione fredda organizzata dall'ing. La Gatta, (wink wink lol) al Teatro La Fenice (wink wink lol lol) di Venezia, nel 2015 con lo stesso programma del 2013 (roflmfao ragazzi basta che mi viene il singhiozzo).

Sono passati dal "risorgere dalle ceneri" alla "ragione" e questo avrà pure un significato profondo esoterico.))

Secondo me non si è accorta che il suo cv è nel sito di SaluteMentaleDonna..
Mette talmente tanti link, a volte a caso, che non apre i link che postano gli altri, sempre secondo me, eh...

Magari mi sbaglio, ma se avesse fatto prima un banale ricerca, forse i roflmfao, wink, lol e singhiozzo non li metteva e si limitava al rimmel.
Forse visto il post in cui è inserito il suo commento sull'ICCF-19 e il suo organizzatore (curioso, il gatto diventa una ossessione come il 22 ;), noi le avevamo già esaurito il rimmel da qualche giorno.

Ma secondo te, lo psichiatra psicanalista psicologo terapeuta etc che scriveva dall'Ocasapiens fedelmente riportato da lei nel post sopra linkato, è uno che si porta dietro dal sito SaluteMentaleDonna (forse ti danno una specie di tutor dopo l'iscrizione;) o è uno arrivato così per caso da BrainForce?

Io fossi in te per non sbagliare farei un post..

MISTERO ha detto...

Non ho inserito per svista il link citato con il commento di Ocasapiens sull'ICCF-19 e il suo organizzatore, l'Ing. prof. etc, La Gatta.
Eccolo:
http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/07/30/panico/

Panico... ;)

MISTERO ha detto...

Ok risata mattutina..
Te lo immagini Renzi che prende in considerazione la lettera aperta di Ocasapiens, legge il cv del gatto e di Ocasapiens, la chiama e con accento toscano molto gentilmente ed educatamente per non apparire sessista; ma che ca**o scrivi?

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Amico mio, scusa ma ti rispondo con calma appena posso... non mi ammalo praticamente mai, salvo influenze lampo nei weekend che - grazie al cielo - lunedì mattina sono già belle che risolte. Se tutti i dipendenti pubblici italiani avessero il mio tasso (prossimo a zero) di certificati di malattia, l'Italia sarebbe la nazione col tasso di assenteismo nella P.A. più basso del mondo... altro che vigili di Roma!
Ma oggi sono ko e me ne sto bene imbacuccato.
Un abbraccio forte

Pietro F. ha detto...

disruptive-technology!!!!!!!

http://cleantechnica.com/2015/01/17/energy-department-disruptive-technology/?

RED TURTLE ha detto...

Non tutte le fusioni nucleari avvengono alle temperature del sole, e non tutte le pagine di Wikipedia fanno schifo... Leggete una pagina che ho personalmente tradotto dalla wikipedia inglese, circa 4 anni fa, prima di mandarci reciprocamente a Vancouver...

H http://it.wikipedia.org/wiki/Fusore_nucleare

domenico canino ha detto...

@daniele
leggendo il link proposto da pietro f, mi sa che ci hai preso con i militari USA che controllano tutta la tecnologia energetica che ha valore strategico ed economico; accelerando e ritardando come piace a loro e purtroppo non a noi comuni mortali;

gio ha detto...

http://mobile.reuters.com/article/idUSL6N0UU1IK20150115?irpc=932


Lignite power is left outside of this reorganisation. We are still planning to sell the lignite power plants in Germany," a company spokesman said. It is expected to retain heat production, wind power and trading business in Germany.

The new organisation is part of efforts by new CEO Magnus Hall to put his stamp on the company after he took up the role on Oct. 1.

"We must defend our position as a European company," Hall said.

"We will be an electricity producer that concentrates on emission-free or emission-efficient solutions," he added.

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Io fossi in te per non sbagliare farei un post..
Ho capito che qualsivoglia post dedicato a SavonaComo è tempo buttato via. E lo sa benissimo anche la diretta interessata: questo è il motivo per cui continua così impunemente a irrorare i suoi veleni.
Soprattutto non ha alcun senso giocare una partita con chi bara: in mancanza di arbitraggio un giocatore onesto perde immancabilmente quando prova a tener testa a un giocatore disonesto.
In altre parole, non basta avere onestà e senso di giustizia per contrastare chi ha un tornaconto dal denigrare e offendere.

@MISTERO
Te lo immagini Renzi che prende in considerazione la lettera aperta di Ocasapiens...
Premessa: trovo Renzi il degno alfiere di un'Italia sprofondata nel baratro, quale oggi è la nostra nazione... ma al peggio sembra non esserci più fine e non vorrei un giorno trovarmi a rimpiangere perfino lui!
Tornando al delirio di SavonaComo in questione, spero che qualcuno lo faccia leggere a Renzi sul serio: si farà due risate e si chiederà com'è possibile che la piattaforma di Repubblica ospiti certi blog i cui autori, se toccasse giudicarli da come scrivono, sono degni di un TSO d'urgenza.

Daniele Passerini ha detto...

@domenico canino
leggendo il link proposto da pietro f, mi sa che ci hai preso con i militari USA che controllano tutta la tecnologia energetica che ha valore strategico ed economico; accelerando e ritardando come piace a loro e purtroppo non a noi comuni mortali;
La cosa che mi inquieta è proprio questa, che per aver fatto "indisturbato" tutto quel che ha fatto, Rossi non può non godere di coperture governative USA di alto livello. Dunque chi decide se è quando l'E-Cat va sugli scaffali del Leroy Merlin? Per questo guardo con grande favore alla collaborazione "open-source" tra Piantelli e il MFMP: più concorrenza c'è nella corsa alla fusione fredda meglio è per tutti.
P.S. Il gioco lo stanno conducendo gli americani, attacchi a Rossi compresi.

@MISTERO
Ecco, appena mi ritrovo un po' di tempo mi piacerebbe dedicare un post alla collaborazione Piantelli-MFMP, questo sì! Altro che dedicarlo ai vaneggiamenti-infangamenti di SavonaComo!

Mario Massa ha detto...

Brian Ahem ha comunicato che tenterà una replica del sistema di Parkhomov e pensa di essere pronto per la fine del mese.
Ancora una volta si tentano repliche: una cosa senza senso. Perchè non scrive a Parkhomov e non si mette d'accordo per andare là 2 giorni ad assistere all'esperimento? Se funziona scrive un report, si fa spiegare dal vivo ogni dettaglio, torna a casa e tenta una replica. Se scopre l'errore torna a casa e insieme pubblicano una smentita. Invece succederà che la replica non funzionerà e andranno avanti 2 anni a cercare di capire se e dove sbaglia. Sembra che l'importante sia tirarla alla lunga e continuare ad alimentare le speranze. Spero proprio che il MFMP riesca a effettuare le misure da Piantelli e dia una svolta a questo modo di procedere.

triziocaioedeuterio ha detto...

@Daniele
. Dunque chi decide se è quando l'E-Cat va sugli scaffali del Leroy Merlin?

Se i militari volevano insabbiare o ritardare oltremodo l'introduzione di questa tecnologia non avbbero nemmeno permesso tutta quesa visibilità da parte di rossi e di IH.
Quindi non siamo lontani dagli scaffali di leroy merlin con le cat domestico for sale...ci potrà volere al max qualche anno...meno di un lustro per me.

Daniele Passerini ha detto...

@Mario Massa
Ancora una volta si tentano repliche: una cosa senza senso. Perchè non scrive a Parkhomov e non si mette d'accordo per andare là 2 giorni ad assistere all'esperimento?
Una cosa senza senso, dici?
Dunque quando F&P nel 1989 fecero il loro annuncio e in tutto il mondo in tanti tentarono repliche nei propri laboratori, fecero tutti una cosa senza senso a dir tuo?!
Beh, in effetti le repliche furono tentate senza aver capito nulla di quali fossero le condizioni che permettessero l'innesco del fenomeno che si cercava di riprodurre... su questo non ti do torto, anzi dici proprio bene. Ma la comunità scientifica liquidò sommariamente come una bufala quello in cui F&P si erano imbattutti, compiendo solo l'errore di renderlo pubblico quando erano ancora in piena fase pionieristica.
Mi viene da immaginare che se Ahern adesso facesse come dici tu (andasse cioé nel laboratorio di Parkhomov) e la replica fosse positiva, tu stesso metteresti in dubbio il setting e pretenderesti di vederlo replicato in un altro laboratorio, al riparo da eventuali "trucchi" di Parkhomov!
Veramente non ti capisco Mario, io immagino che Ahern abbia scritto al collega russo per assicurarsi di aver ben compreso il setting per replicare, in un altro laboratorio, lo stesso esperimento riproducendo le medesime condizioni e operando sulle stesse variabili verificando se i risultati sono uguali. Non è questa l'essenza stessa del metodo scientifico?
Non sarà mica che tu sotto sotto sai benissimo quali sono le criticità degli esperimenti LENR e ti rendi conto di come sia facile affossare anche quelli più promettenti? Questo darebbe un senso (ti sarebbe sfuggito un vero e proprio lapsus) alla paradossalità del tuo commento.
In altre parole, non dubito che quando hai testato la cella di Piantelli non hai riscontrato nessun eccesso di calore. Ma ho il fortissimo sospetto che TU SAI BENISSIMO che Piantelli diceva il vero quando sosteneva di avere ottenuto eccessi di calore inequivocabili e fuori da ogni possibile errore da quella stessa cella (così come lo sa benissimo Franchini, ben informato dai suoi "superiori" a stelle e strisce).

Daniele Passerini ha detto...

@triziocaioedeuterio
Se i militari volevano insabbiare o ritardare oltremodo l'introduzione di questa tecnologia non avbbero nemmeno permesso tutta quesa visibilità da parte di rossi e di IH.
Per noi che osserviamo solo i movimenti delle pedine (Rossi stesso lo è, sia pure fosse una Regina), è dura riuscire a capire quali siano le strategia dei grandi giocatori di questa partita a scacchi.
Non mi piace l'idea di un mondo in cui una tecnologia così rivoluzionaria possa essere nelle mani di un unico cartello, mi auguro una vasta concorrenza nell'interesse di tutta l'umanità... alla faccia dei grandi giocatori (che non pensano all'interesse di tutta l'umanità).

Daniele Passerini ha detto...

@Mario Massa
Avevo letto troppo velocemente il tuo commetno e mi era sfuggito un passaggio. Tu suggerivi, a differenza di quel che avevo inteso io, che prima di tentare la replica nel suo laboratorio, Ahern andasse in quello del russo ad assistere all'esperimento. Io avevo capito che suggerivi ad Ahern di andare a replicare l'esperimento di Parkhomov nel suo laboratorio in Russia, scusa! :)))
Boh, ripeto. Non mi sembra che il metodo scientifico pretenda questo, anzi. Se Ahern può contattare (a voce, via internet ecc.) Parkhomov e ricostruire tutto il setting dell'esperimento non vedo a cosa servi il viaggio.

CLaudio Rossi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
CLaudio Rossi ha detto...

@ Daniele
"Non mi piace l'idea di un mondo in cui una tecnologia così rivoluzionaria possa essere nelle mani di un unico cartello"

Non solo un unico cartello, ma un cartello costituito da soggetti che hanno come obiettivo fondante la propria supremazia; il che confligge concettualmente con un beneficio diffuso a vantaggio di tutti. Oltre a cercare di sfruttarne le potenzialità mortifere, qualsiasi innovazione in mano ai militari sarà resa disponibile all'umanità soltanto quando essi potranno contare su un'innovazione ancora più mortifera e/o capace, appropriandosene, di garantire di nuovo una supremazia di parte. Altrimenti non vi sarà alcun'altra motivazione per affidare a tutta l'umanità (fosse anche il famoso "mercato") l'utilizzo dell'innovazione.
Finchè non sarà chiaro a tutti che il potere dei militari è comunque un potere "contro" qualcuno e non a favore di tutti, non si comprenderà l'effetto frenante che tale potere esercita sullo sviluppo della scienza applicata. Di solito si obietta che se non fosse per le risorse investite dai militari in tecnologie innovative...ecc.ecc. ...ma pochi si chiedono da che tasche provengono quelle risorse e quali e ben più utili risultati si potrebbero ottenere se esse fossero effettivamente dedicate al vantaggio non di una parte, ma dell'insieme dell'umanità.

RED TURTLE ha detto...

Prima di vedere l'e-cat sugli scaffali della Standa... Vedremo degli aerei supersonici (al nichel ?) in cu il post-bruciatore e sostituito da delle barre riscaldate con le lenr... E dunque tutti quei bei modellini della NASA potranno spiccare il volo...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"...La cosa che mi inquieta è proprio questa, che per aver fatto "indisturbato" tutto quel che ha fatto, Rossi non può non godere di coperture governative USA di alto livello. Dunque chi decide se è quando l'E-Cat va sugli scaffali del Leroy Merlin? Per questo guardo con grande favore alla collaborazione "open-source" tra Piantelli e il MFMP: più concorrenza c'è nella corsa alla fusione fredda meglio è per tutti...."

Quoto! :-)


"...Tu suggerivi, a differenza di quel che avevo inteso io, che prima di tentare la replica nel suo laboratorio, Ahern andasse in quello del russo ad assistere all'esperimento...."

Credo che Mario sospetti (ne è stracerto, secondo me) che sia inutile che si tenti la replica di un esperimento misurato male e quindi sia meglio prima verificare che quello di Parkhomov funzioni e poi tentare di seguire le sue istruzioni per replicarlo (a dire il vero non sono tanto fiducioso neppure io nel lavoro di Parkhomov,). L'esperienza negativa di Mario in quel settore gli fa sembrare più sensato questo modo di procedere. In effetti sarebbe bello anche per me assistere ad una verifica positiva dell'esperimento da parte di Ahern, ciò non toglie che, a mio modesto parere, se questa avvenisse Mario ne pretenderebbe una terza, poi una quarta finchè non sarebbe costretto a rivelare l'inconfessabile "Lo voglio vedere io coi miei occhi, lo voglio, altrimenti non vale!" :-D
Detto fra noi, io ne sarei felicissimo e se poi risultasse positiva anche la verifica di Mario, saremmo tutti entusiasti, ma io mi accontenterei anche di Ahern o del MFMP, mentre Mario, ho il grosso dubbio, che se avesse una verifica positiva, brucerebbe la laurea e si ritirerebbe in meditazione in una grotta, convinto di aver perso il tocco magico da ingegnere, come quando Fonzie non riusciva più a far partire il Juke Box, percuotendolo col pugno.
Quindi, siccome vogliamo bene sia alle LENR, che a Mario, per la salute di entrambi speriamo che sia Ahern, o chi per lui, a verificare (o replicare) l'esperimento di Parkhomov e che la verifica sia positiva. In questo caso le LENR avranno un grosso impulso e Mario potrà continuare ad esercitare, ritenendo ovviamente errate le misure altrui. Tutti salvi! :-)
Mario sto ruzzando, eh!
Però....giusto un pochino...forse.... :-D

Mario Massa ha detto...

@Daniele
"Avevo letto troppo velocemente il tuo commento...scusa"

A dire il vero mi sono sempre chiesto come si faccia a moderare un blog quando gli interventi sono tanti, per cui non c'è problema (anzi mi sento in colpa quando li faccio troppo lunghi).

"Se Ahern può contattare (a voce, via internet ecc.) Parkhomov e ricostruire tutto il setting dell'esperimento non vedo a cosa serva il viaggio"

Discussi tempo fa qui su 22passi la cosa con Vettore che era del tuo parere.
Il procedere per repliche ha portato a questa situazione: 25 anni e nessuna conferma accettata dalla comunità scientifica (quasi nessuna replica fatta da fusionisti ha "funzionato" e nessuna di quelle fatte da scettici). Se la FF funziona è stato un atteggiamento fallimentare. Se non funziona è stato un modo per tirare avanti 25 anni (le repliche non funzionano, ma l'originale sì perchè non si sa bene quali siano le variabili, ecc.).
Persino una ricetta di cucina quando la fai difficilmente viene come doveva essere, immagina un esperimento che nemmeno chi l'ha proposto sa perchè funziona (supponiamo pure che funzioni).
L'affermazione di Parkhomoff di un funzionamento per 8 minuti senza energia in ingresso è semplice da verificare e una volta accertata non lascia spazio a dubbi (come invece le misure del TPR2). Se nemmeno lui è in grado di ripetere la cosa a casa sua nelle stesse condizioni inutile sperare che un altro ci riesca in un altro laboratorio. Se invece Ahern confermasse sarebbe un inizio: come dici tu non mi convincerebbe, ma da quel momento ci si concentrerebbe sulla analisi (e magari verifica) di un esperimento che ha l'enorme pregio di non avere brevetti e segreti.

@Alessandro Pagnini
"Mario sto ruzzando, eh!"

Lo so, Alessandro, ma ti assicuro che se avessi un risultato positivo non mi ritirerei in una grotta, ma pianterei una tenda in quel laboratorio e collaborerei gratis con l'inventore dalla mattina alla sera e un po' dopo cena.

Alessandro Pagnini ha detto...

E questo che afferma Rossi sul Jonp, è secondo me una parte della verità:

"..The marketing will be unleashed after the completion of the R&D cycle on course in the 1 MW plant that has been supplied to the first Customer . We cannot risk to have many Customers with major problems without having reached the consolidation of the technology..."

Ecco uno degli aspetti per i quali Rossi non ha rischiato la vendita degli E-CAT. Come diceva la pubblicità di una nota marca di caffettiere: "Sembra facile, fare un buon caffè...." ;-)

L'altra parte di verità, che gli concede anche il tempo di giocarsela con maggiore prudenza, è che per adesso non hanno luce verde (intendo IH), ma probabilmente la avranno in seguito, a seconda degli scenari mondiali; magari a determinate condizioni ancora da determinare. In questo momento, penso, IH e l'E-CAT sono frecce buone nella faretra di grandi manovratori. Rossi è stato addomesticato e reso ragionevole dal bastone (già lo ha provato) e dalla carota (le proprietà immobiliari a Miami, più chissà cos'altro).
Molto meglio che la cosa rimanga confinata in una zona di opinabilità, dividendo il pubblico tra believer, negazionisti e scettici e molto meglio se l'informazione mainstream non dà sentore vero della potenziale rivoluzione (di origine italiana) con cui stanno gigioneggiando negli USA.
In questa situazione, a chi conviene togliere ogni dubbio sull'E-CAT? Di certo non a Rossi, nè a IH, anzi credo siano stati caldamente consigliati di non esagerare. Purtroppo, per adesso rassicurazioni non ne avremo e molti troll, paradossalmente, risultano addirittura funzionali alla causa dell'E-CAT

Mauro elia ha detto...

Volevo portare un esempio “esplicativo” riguardo il “tunneling” (per me è importante trovare una fonte di energia nuova e sfruttabile, poi, che si chiami lenr, ff, fusione calda, va bene comunque basta che sia meglio di quelle che abbiamo ora..)
Per avviare il mio pc, devo digitare contemporaneamente control alt canc, se no non parte.. immaginiamo di dover far partire un computer, senza sapere questa soluzione, e utilizzando solo la casualità, le probabilità di trovare questa combinazione ci parrebbe rara quasi quanto innescare un effetto tunnel. Penso che una volta capito come fare per aumentare la probabilità di innesco dello stesso (tunneling), i risultati poi arriveranno..

gabriele ha detto...

Buongiorno Mauro Elia,
vorrei soffermarmi su questa sua affermazione:
" le probabilità di trovare questa combinazione ci parrebbe rara quasi quanto innescare un effetto tunnel." per capirne di più.

Io so che la probabilità di premere tre tasti differenti contemporaneamente che siano i tre tasti ctrl, alt e del in una tastiera IBM PC keyboard 101 (http://www-01.ibm.com/software/globalization/topics/keyboards/physical.html) è dell 0.0024% (esattamente 4 su 166.650).

Non so invece (e so di non sapere nemmeno gli ordini di grandezza in gioco) quanto sarebbe la probabilità di innescare l'effetto tunnel dal lei ipotizzato (specificando anche la sua durata e la sua azione).

Le chiedo:
lei saprebbe darmi una indicazione numerica della correttezza del suo paragone?

Io, per quel *pochissimo* che ho capito dell'effetto tunnel, e di quel poco che ho capito del motivo del contendere che spesso ci sono su questi argomenti, mi sono fatto l'idea che i fan di certe teconologie ignorino completamente gli aspetti quantitativi e si soffermino solo su quelli qualitativi.

Grazie dell'eventuale risposta,

gabriele

Mauro elia ha detto...

@ Gabriele
Buongiorno anche a te.. mi hai posto una bella domanda così mi spiegherò meglio, premetto che quello del contr alt canc era solo un esempio, ma questa probabilità che tu mi porti e che mi fido sia vera, è data dal fatto che tu sai già che devi schiacciare tre tasti, che li devi schiacciare contemporaneamente, e che sai appunto già che siano proprio tre e non 5 e non 8... ti chiederei di immaginare di non sapere assolutamente nulla di come fare sulla tastiera del pc per avviarlo.. prima provi a schiacviarli tutti uno alla volta , poi magari a schiacciarli 2 volte ciascuno (sempre lo stesso tasto), 3 volte....40 volte...poi provi a fare una volta un tasto seguito da uno non ripetuto , poi magari tre sempre unguali e due che cambiano poi, puoi fare miliardi di combinazioni se non sai che devi schiacciare proprio quei tre e che se non li schiacci anche contemporaneamente, non funziona.. poi ripeto era solo un esempio, l, effetto tunnel può avere anche una probabilità bassissima vicino allo zero, ma se tu metti in gioco fantastimilionardi di particelle, e le comprimi, in maniera che si scontrino il più rapidamente possibile, più e più volte, non mi dire che non si aumenta la probabilità di tunneling

Mauro elia ha detto...

Ovviamente le particelle devono essere opportunamente eccitate..

Mauro elia ha detto...

Maggiore è la compressione e maggiore è la probabilità di ottenere tunneling perché si avvicinano sempre di più le particelle tra loro, più sono vincolate a ^vibrare^ aumentando il numero di scontri/tempo contro la forza repulsiva della barriera di Coulomb

gabriele ha detto...

sì, posso capire che più sono le particelle o più sono vicine più e alta la probabilità che una singola particella subisca l'effetto tunnel,
ma quello che ti stavo chiedendo è una quantificazione numerica, per capire gli ordini di grandezza.

Sempre proseguendo con il tuo paragone della tastiera,
anche ignorando tutte le questioni inerenti alla non conoscenza a priori del numero dei tasti e della modalità di pressione, mi è chiaro che per alzare il 0.0024% basterebbe alzare il "numero di mani" che premono i tasti "simultaneamente" (o su diverse tastiere della stessa struttura, non è questo il punto).
E' saprei anche fare un calcolo più o meno esatto di quante "mani" ci vorrebbero per alzare la probabilità a chessò, al 20%.

Volevo capire se tu hai dei dati numerici che dicano
"nella condizione A l'effetto tunnel su una singola particella ha probabilità X, nella condizione B l'effetto tunnel su una singola particella ha probabilità Y".

Non so perché, ma su questioni di fisica i numeri li sento importanti :)

ciao,

gabriele

Mauro elia ha detto...

@ Gabriele
Sinceramente non ho la più pallida idea di una quantificazione numerica, neanche quanto potrebbe essere la resa degli eventuali effetti tunnel prodotti, se l’energia che ci vuole per la pressione sia maggiore della resa.. Non lo so proprio, magari qualche esperimento (se fossi in grado) lo farei, o farei fare, per vedere sul campo se trattasi di ca**ta colossale oppure se possiamo tirare fuori qualche dato promettente.. (se si vuole realmente cercare di risolvere i problemi energetici)
Io mi muovo semplicemente nel campo delle ipotesi, poi sta agli scienziati, capire la fattibilità oppure no, magari spiegandoci che costa più il sugo del pesce..
Ovviamente gli scienziati non devono essere dipendenti della ESSO o dell’ENEL. :-D

gabriele ha detto...

@Mauro
Io prima di qualche esperimento qualche conforto sui calcoli mi piacerebbe averlo, ma tanto qui parlo per parlare, visto che non ho le conoscenze per un esperimento di questo genere :)

Io non ho tutta questa tua sfiducia nei dipendenti ESSO e ENEL, ma anche questo è un altro discorso (l'energia per tutti mi sembra semplicemente una ca...., ok, facciamo gli educati che sono in caso di altri e adoperiamo l'espressione "pia illusione").

Guarda un'altro bene primario, ancora più primario dell'energia, l'acqua. E' alquanto più semplice da trattare delle particelle subatomiche, eppure un litro d'acqua al supermercato mi costa se va bene 0.30 euro al litro.

Immaginarsi se sull'energia, qualsiasi sia il suo processo di trasformazione, non si creerà un business economico.

Ma ho affastellato un po' troppi discorsi in un unico post,

ciao!

GianLupi ha detto...

Cioè l'umanità dovrebbe specializzarsi nel riuscire a fare una truffa seriale nei confronti degli atomi di H per farli diventare He, attirando una carica + dentro l'orbita di altre cariche + tramite l'inganno "magnettico"di altre cariche - appartenenti al reticolo metallico in cui l' H è immerso, superando così la frontiera di Coloumb, e quindi per un motivo ehm, nucleare, sprigionando quelle cose kev. Piu' di questo non sono arrivato a capire, pero' i conti mi tornano, anche se davvero non capisco perchè se l'idrogeno si prende un altro protone debba scatenare tanta energia, se lo prenda e stop, no? :)

Mauro elia ha detto...

@ Gabriele
Sui dipendenti della ESSO e ENEL come penso tu abbia capito era solo una battuta per dire che se fossero indipendenti sarebbe meglio..

Hai anche detto
Immaginarsi se sull'energia, qualsiasi sia il suo processo di trasformazione, non si creerà un business economico.

Sono d, accordo con te, non penso che ci arriverà a casa l, energia gratuita.. magari se è più pulita meglio, vediamo gli sviluppi riguardo MFMP e lo scienziato russo...

Ciao!

gabriele ha detto...

@Mauri

Sì, lo avevo capito!

Sei tu che non avevi capito che la mia era una ironia sul concetto di "indipendenza" :P

Io preferisco di gran lunga un non indipendente competente da un indipendente incompetente.

E nell'indipendenza l'incompetenza è più facile trovarsi (fatta salva la difficoltà a trovare la reale indipendenza; quando ci sono soldi in mezzo, e la ricerca scientifica ne richiede parecchi, sempre di più, non c'è più spazio per i novelli Leonardo Da Vinci faccioTuttoIo, non vedo chissà che spazio per l'"indipendenza" (che per me è al limite della pura illusione/chimera).

ciao!

gabriele

Mauro elia ha detto...

@ GianLupii
non capisco perchè se l'idrogeno si prende un altro protone debba scatenare tanta energia, se lo prenda e stop, no? :)
Bella! XD

SPAXIO ha detto...

@Tutti

MIT in diretta ora! su Youtube

https://www.youtube.com/watch?v=WrU2iUxCHBs

Led by Dr. Peter Hagelstein of MIT and Dr. Mitchell Swartz of JET Energy, Inc, the course examines the experimental work of Martin Fleischmann and Stanley Pons, and theorizes on an explanation.

Salvatore Boi ha detto...

Da un commento trovato sul blog di Rossi:

http://climate.nasa.gov/news/864/

Mahler ha detto...

http://climate.nasa.gov/news/864/:

«Between, say, 5 or 7 THz and 30 THz, we don't have any really good sources to make our own controlled frequency.»

Provato con lo scotch? :)

MISTERO ha detto...

@Salvatore
grazie del link, restando nel merito... Un colpo al cerchio di Bill Gates..

It is fair to ask whether the progress we're predicting will be stifled by climate change. The most dramatic problems caused by climate change are more than 15 years away, but the long-term threat is so serious that the world needs to move much more aggressively — right now — to develop energy sources that are cheaper, can deliver on demand, and emit zero carbon dioxide. The next 15 years are a pivotal time when these energy sources need to be developed so they'll be ready to deploy before the effects of climate change become severe. Bill is investing time in this work personally (not through our foundation) and will continue to speak out about it.

http://www.gatesnotes.com/2015-annual-letter?page=0&lang=en

Non sarà la Fondazione Gates a finanziare la ricerca ENEA nel campo delle LENR, certo, sarà lui personalmente a finanziarla...

Gio2 ha detto...

Una sezione LENR di una rivista peer-reviewed indiana:

http://www.e-catworld.com/2015/01/23/current-science-journal-has-special-section-on-lenr-current-science-association-and-indian-academy-of-sciences/

Ciao

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails