BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 31 dicembre 2014

Ti auguro tempo per guardare le stelle

Sursum corda! 
Per aspera sic itur ad astra!

Buon 2015 a tutti gli affezionati lettori di 22 passi, con la poesia di un'autrice tedesca recentemente scomparsa. 



Ti auguro tempo

Non ti auguro un dono qualsiasi,
ti auguro soltanto quello che i più non hanno.

Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere;
se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa.

Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.

Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre,
ma tempo per essere contento.

Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perché te ne resti:

tempo per stupirti e tempo per fidarti 
e non soltanto per guadarlo sull'orologio.

Ti auguro tempo per guardare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.

Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.

Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.

Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo, tempo per la vita.

Elli Michler (1923-2014)


46 : commenti:

Silvio Caggia ha detto...

Che bello leggere questa poesia dopo aver visto una bellissima stella cadente poco dopo la mezzanotte! :-)

Briel ha detto...

Buon anno nuovo a tutti :)

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggiia
Chi cerca trova! ;)

@Briel
Grazie

Daniele Passerini ha detto...

@briel
Sorry, nella fretta mi è sfuggito il sorrisino.
Tanti :) :) :) per tutto l'anno a te e ai tuoi cari!

gio ha detto...

Buon anno a tutti

bertoldo ha detto...

bella poesia , buon anno a chi scrive e anche a chi legge solamente .

Daniele Passerini ha detto...

@gio
Buon anno! :)

@bertoldo
Buon anno a te che leggi e scrivi e buon anno a tutti! :)

domenico canino ha detto...

@tutti
buon anno

Alessandro Pagnini ha detto...

Buon anno a tutti i partecipanti al blog...e anche a chi neppure sa che questo esiste. Buon anno a ogni cosa :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Domenico Canino
Ben ritrovato anche in questo post! ;)

@Alessandro
Buon anno a tutti i partecipanti al blog...e anche a chi neppure sa che questo esiste. Buon anno a ogni cosa :-)
Esattamente! Quoto in pieno. :)

Carlo Ravedoni ha detto...

Bella poesia. Grazie per tutto questo tempo.
Buon anno a tutti.

Daniele Passerini ha detto...

@Carlo Ravedoni
Buon anno! :)

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Come augurio di buon anno, anagrammerò chiunque lascerà i suoi auguri di buon anno su questo post.

"I go!"
il saggio ci va
bel tordo
liber
segnalansi pandori
ora vendi l'arco
Anni come? Con Dio!


Visto chi è l'anagrammato, l'ultimo è... praticamente diabolico! ;)

sono solo un misero test ha detto...

Auguri!

(daniele, col mio nick tiri un rigore a porta vuota! :-D )

Silvio Caggia ha detto...

@Daniele
Temevo "i Cavoli Saggi" :-D
Ma preferirei "Saggia Vicoli", ovvero colui che esplora percorsi stretti... :-)

Daniele Passerini ha detto...

@sono solo un misero test
(daniele, col mio nick tiri un rigore a porta vuota! :-D )
Insomma, la scarsità è sempre uno stimolo migliore dell'abbondanza!
Di cose del genere te ne potrei fare infinite... ma non ho tutto questo tempo! :)
"Oste, in un mestolo rosso!"

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pasquale De Santis ha detto...

Buon 2015 a tutti e grazie per questo interessantissimo blog

mauro bertini ha detto...

Auguro a tutti di non avere obbiettivi da raggiungere nel 2015 in modo da gustarsi quello che per la strada succederà

Paul ha detto...

Io auguro ai "ragazzi" del MFMP il successo a breve termine: sono sulla buona strada ed hanno l'aiuto in tempo reale del Prof. Parkhomov

Daniele Passerini ha detto...

@Pasquale De Santis
@mauro bertini
@Paul
Auguri di buon anno nuovo amici.
I vostri anagrammi 2015 sono:
quasi del passante
tu eri Bramino
lupa
(o pula)

Alessandro Pagnini ha detto...

Io oggi, guarda caso, mi sono scoppiato ben 3 fette di pandoro. Burp....!!! ;-)

CLaudio Rossi ha detto...

@ 22passi

Per noi tutti, un anno sereno e costruttivo....

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Claudio

Piacere di leggerti. Auguroni anche a te, caro Claudio! :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Claudio Rossi
Che il 2015 possa essere per te - e per tutti noi - scuola di riso! ;)

CLaudio Rossi ha detto...

@ Alessandro

Da lontano e con discrezione, ma vi seguo sempre.
Un affettuoso abbraccio a te e a C.

@ Daniele

Complimenti per l'elegantissimo anagramma. E auguri, ovviamente!

Franco Sarbia ha detto...

Felice 2015 cari amici. Che l'augurio della bellissima poesia si avveri! @ Daniele, ho provato a condividere il post: in Facebook funziona; con Twitter il link non funziona, neppure con il copia e incolla manuale. Sai perché?

Daniele Passerini ha detto...

@Franco Sarbia
Felice 2015 Franco!
Non ho idea di perchè il link non ti funzioni su twitter... a meno che... non è che aggiungi altro testo e vai a superare il numero di carattere consentiti?
P.S. sa far carboni! ;)

Franco Sarbia ha detto...

No @Daniele, avevo modificato il testo usando meno caratteri. Ora ho riprovato lasciandolo inalterato ma non funziona lo stesso. Prova tu.

Daniele Passerini ha detto...

@Franco Sarbia a
Ci ho provato subito, ieri mattina, e il tweet ha funzionato. N.B. Ho pubblicato semplicemente il link:
http://22passi.blogspot.it/2014/12/ti-auguro-tempo-per-guardare-le-stelle.html

domenico canino ha detto...

Andrea rossi ha pure sgamato un troll che si fa chiamare david kaiser, sputtanandolo; inoltre la sua veemenza nel difendere la sua proprietà intellettuale, di non voler regalare 20 di lavoro gratis, ed il richiamo alla vicenda petroldragon che lo distrusse 20 anni fa;lma lo ha fatto diventare molto più forte. Le critiche gli fanno il solletico. esattamente le cose che diceva di lui Cures/ Fioravanti, è intelligente, coriaceo, e molto diffidente. Adoro quest'uomo.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico
Visto!
Sì, credo che abbia una notevole forza d'animo. Non tanti avrebbero superato quello che ha passato lui, mantenendo la forza per iniziare un nuovo e impegnativo percorso, fosse anche una truffa, come alcuni ipotizzano (non io, sia chiaro).
Comunque, visto che cita l'esempio di Microsoft, dovrebbe tenere conto che la casa di Redmond, con l'arrivo al timone di Satya Nadella, che ha sostituito Steve Ballmer (forse anche per via della scommessa perduta con Win 8?), ha iniziato una politica nuova, aprendo all'open source la sua piattaforma .net, che stava peredendo troppi colpi nei confronti di Java, che invece è un esempio vincente di Open Source.
Tuttavia è vero che Java, ora in mano a Oracle, non si sa bene che fine farà e magari potrebbe essere lasciato un po' a sè stesso, proprio perchè per Oracle non è un gran business.
Vada come vada, Rossi non mollerà facilmente l'osso e su questo accampa mille giustificazioni, più o meno valide. La coscienza è sua e se la vedrà lui, da parte mia condivido in parte certe sue considerazioni, ma penso che mi comporterei diversamente. D'altronde però, anche ammesso di avere avuto il lampo di genio per intuire come ottenere un E-CAT, io non avrei avuto la forza per superare quello che ha superato lui e sarei stato sepolto da ondate di scetticismo e ridicolo, facendo la fine fatta fare alla ricerca italiana sulle FF, come raccontava la De Ninno. Probabilmente un po' di sana 'cattiveria' è indispensabile per avere la grinta necessaria ad ottenere grandi mete.

domenico canino ha detto...

@alessandro
ti straquoto; senza cattiveria intesa nel giusto senso non si va da nessuna parte; come si dice:se un uomo non lotta per quello in cui crede o non vale quello in cui crede o non vale lui. Nel nostro caso, almeno lui, Rossi è un personaggio che merita ammirazione come esempio di forza d'animo. E bisognerebbe imparare da uomini di questa tempra.

Paul ha detto...

Rossi sta seguendo con attenzione e circospezione le vicende di Parkhomov e di MFMP. E' consapevole, come ha scritto in risposta ad una mia, che le repliche saranno prima o poi una cosa normale. Ha ribadito comunque che un conto è vedere/fare un prototipo sul banco, e ben altro conto è produrre milioni di pezzi a prezzi di vendita assolutamente competitivi. Il signor "Kaiser" gli ha chiesto di fare un regalo di Natale a MFMP (di spiegare a loro come fare), e Rossi gli ha mostrato il dito medio.
E' giusto così. Solo con la IP protetta ci possono essere consistenti investimenti e sviluppare prodotti validi per tutta l'umanità e a basso costo.
Le LENR replicate in garage servono solo per giocare...

CLaudio Rossi ha detto...

@ Alessandro
@ Domenico

Io credo che le due cose (pervicacia e amore per il quattrino) vadano di pari passo e spieghino spesso i risultati positivi di chi le possiede entrambe. Certo, per l'umanità, il genio disinteressato che mette la sua invenzione a disposizione di tutti, è certamente preferibile. Però, come insegna la storia di Tesla (più volte fregato da Edison) c'è anche il rischio che i quattrini li faccia qualcun altro e "l'umanità" si attacchi al tram.
Forse i risultati dovuti a questa "tenacia da arricchimento" possono essere una contropartita all'amaro in bocca che si prova quando chi dichiara di operare per "il bene dell'umanità" alla fine vende diritti e know-how a qualche riccone d'oltreoceano....

domenico canino ha detto...

@paul e claudio
Il politically correct è bello nella forma, ma la sostanza sono sempre i soldi. Se la tigna per inseguirli ci porta come frutto il gatto che scalda, va bene così, ma non è neanche giusto aspettare in eterno; se infatti non arriva sul mercato nel giro di un anno o due, allora significa che gli hanno dato i soldi, ma decidono loro se e quando va sul mercato. Ed allora anche noi believiers rimaniamo con un pugno di mosche in mano.

Paul ha detto...

@Domenico Canino: infatti Rossi non teme gli hobbisti da cantina. Lui teme che qualcun'altro grosso possa superarlo in breve tempo nella realizzazione di impianti complessi. Ma per noi poveri mortali questa concorrenza va anche bene, basta che si sbrighino...Il mondo è sufficientemente vasto per tutti. A Rossi resterà sempre e comunque l'onore di avere aperto la strada.

AleD ha detto...

@Paul
"
Le LENR replicate in garage servono solo per giocare...
"
Verissimo, ormai stanno prendendo piede anche su pawn stars.

CLaudio Rossi ha detto...

@ Domenico

La mia vera preoccupazione è proprio quella!!! Che Rossi faccia tanti quattrini mi può solo far piacere! Chi però ha investito venticinque milioni di dollari o quanti sono, potrebbe averlo fatto anche per far sparire dal "mercato" qualche tecnologia fastidiosa. Non sarebbe certo la prima volta e Rossi allora dovrebbe porsi qualche domamda in più.
Comunque aspettiamo i risultati: non si deve avere fretta.

P.S. (Stop TTIP - TISA)

domenico canino ha detto...

@Claudio
C' è un fatto importante che nessuno ha messo in evidenza: l'assenza di ogni comunicato ufficiale di Industrial Heat e della famiglia Darden. Report, polemiche, truffe, niente sembra "scaldarli" (ehm), a me questo fatto preoccupa non poco. E ogni volta chiediamo a Rossi lui risponde che non si occupa più di questioni commerciali da quando ha venduto i diritti; lo lasciano solo giocare con un laboratorio più grande, ma le decisioni non le prende più lui. Dunque ai soliti scettici direi, se avete coraggio, dovete attaccare non il povero dott. Rossi ma il colosso che c'è dietro.

Paul ha detto...

@ domenico canino: ma è una mia impressione, o gli scettici storici si sono rarefatti? Non scrivo i nomi per non evocarli, Pare che Rossi non sia più "di moda"

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul
Forse è la 'moderazione' in atto sul blog che rende più faticoso l'intervento a coloro che non vogliono qualificarsi come autori.

@ Domenico
"...E ogni volta chiediamo a Rossi lui risponde che non si occupa più di questioni commerciali da quando ha venduto i diritti; lo lasciano solo giocare con un laboratorio più grande..."
Ma sbaglio o le licenze di Proia e altri sono di nuovo in mano sua? A me pare che faccia il pesce in barile, ma che sia tutt'altro che disinteressato alle istanze commerciali. Non ha più, finanziariamente parlando, il fiato corto e quindi può permettersi di alvorare con un certo relax, ma credo che se lo guardassi negli occhi, vedresti il simbolo del dollaro, come a Zio Paperone ;-)
Quando e se sarà il momento, vedrai che tirerà fuori le unghie. Ora sa che deve stare allineato e coperto. Per tanti motivi sui quali non ha completo controllo, ma neanche IH, presumo.

Paul ha detto...

Franco Morici, quale membro di GSVIT, ha scritto a MFMP chiedendo che Mario Massa possa partecipare ai futuri test che saranno tenuti sulla cella di Piantelli. Guardare nei post della pagina:
https://www.facebook.com/MartinFleischmannMemorialProject

Alessandro Pagnini ha detto...

"...Franco Morici, quale membro di GSVIT, ha scritto a MFMP chiedendo che Mario Massa possa partecipare ai futuri test che saranno tenuti sulla cella di Piantelli..."

Questa sarebbe un'ottima garanzia per tutti. Io voto per Mario, perchè anche se è prevenutissimo, lo ritengo persona corretta, quindi un ottimo candidato.

Mario Massa ha detto...

@Alessandro Pagnini
"Io voto per Mario, perchè anche se è prevenutissimo, lo ritengo persona corretta, quindi un ottimo candidato."

Ti ringrazio della fiducia, ma non credo di essere "prevenutissimo": prevenuto mi sembra oggettivamente corretto.
Vorrei chiarire, se ce ne fosse bisogno, che GSVIT non gode nell'ottenere misure negative. E' nostro costume lasciare a chi propone una apparecchiatura tutto il tempo per fare e rifare misure. Nessuno pretende che un possibile fenomeno nuovo e teoricamente non spiegato sia ripetibile. Il calorimetro che utilizzò Focardi 15 anni fa rimase nel suo laboratorio, dopo la prima misura negativa, per tantissimo tempo (non ricordo, dovrei guardare le mail di allora, ma almeno un anno) in attesa di una misura positiva: secondo me un tempo più che sufficiente per dichiarare in modo definitivo "ci siamo sbagliati". Invece la dichiarazione finale di Piantelli fu:"il calore in eccesso delle mie celle non si può misurare con un calorimetro". E alla domanda di William Collis: "perchè?" rispose:" ci vorrebbe un paper di 20 pagine per spiegarlo". Chissà se lo ha detto anche al MFMP e in questo caso chissà cosa decideranno di utilizzare per misurare il calore. Capisci perchè mi piacerebbe che Piantelli accettasse la mia presenza durante le loro misure?

RED TURTLE ha detto...

Ragazzi, qui a Roma le stelle non si vedono più (eccetto quelle potenti come aldebaran, Vega, arcturus, si rio)... In compenso ho visto l'UFO rosso-viola e i tre dei grigi in un solo anno...

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails