BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

sabato 12 luglio 2014

Il sabato della sciarada - 18


18. NO LIMITS

Fece un raid in moto da Perm ad Ufa
in quella steppa dal Xxxxx battuta
con delle vecchie yyyyy militari 
e più yyyxxxxxyy che alimentari.

33 : commenti:

roberto rampado ha detto...

... e senza noie al carburatore...

Daniele Passerini ha detto...

@roberto rampado
... e senza noie al carburatore...
?
Stavolta non sei riuscito a farmi capire di averlo risolto...

roberto rampado ha detto...

e il dispettoso vento della steppa disperse le carte del poeta

Silvio Caggia ha detto...

Due volte sono rimasto a secco, senza... Errare e' umano, perseverare e' diabolico! :-)

robi ha detto...

la moto una BMW 800gs (ho vinto ? )

Paul ha detto...

Non conoscevo queste due città russe, ma con l'aiuto di google e scoprendo come i russi chiamano il loro vento, la sciarada è stata risolta...
Difficile questa volta, con l'uso di parole non comuni.
Ma se fosse facile non ci sarebbe gusto...

domenico canino ha detto...

Distributori di carburante a secco dopo il 2067: le riserve bastano per 53 anni
Secondo un studio British Petroleum le riserve mondiali di petrolio sono pari a 1.687,9 miliardi di barili, con una crescita dei consumi (+1,4%) più rapida di quella della produzione (+0,6%)
Ecco il vero motivo per cui si permette alle LENR di venire avanti finalmente:
Studio BP, anche i petrolieri grossi si preparano al dopo petrolio ed investono in altri campi, insomma stanno cercando nuove strade per fare soldi in campo energetico, ed in questa ottica i 25 milioni di investimento di cherokee fund su E-cat, sono una bazzeccola;
ciao

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

Il cieco dei cappelli ha scritto:
"Dear Andrea Rossi,
Reading between lines, it seems to me that the 1MW plant 001 is an evolution from the bologna container, while the TIP report is about the hot-cat cylinder module.
This could explain why the positive or negative results of the last has no direct relation with the results of the first...
My idea is that the goal of the last is to study the "rossi effect" by itself, while the object of the first is the industrial application of the effect...
To make an automotive metafora: can we say hot-cat is like a "formula 1" car while 1MW plant is like a "rally" car?"

Rossi gli ha risposto:
"Yes, you are correct."

domenico canino ha detto...

grande silvio,
domanda ottimamente posta, e quindi hai ottenuto una risposta concreta e non fumosa: hai in pratica risolto il mistero del positive or negative;
ciao

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Colpa della carenza di sciarade... :-D

Silvio Caggia ha detto...

Lettura consigliata per l'estate:
ceifan.org/leggi_stupidita.pdf
:-)

domenico canino ha detto...

@Mistero e tecnici
La squadra armena installata in California della Solar Hydrogen Trends progredisce ancora e pubblica il loro third party report, Risultato producono idrogeno a bassissimo costo usando chimica e LENR. COP=1345 se funziona davvero come dicono, Rossi è ultrasorpassato. Procedimento e tecnologia semplice, con la produzione di due giorni di un reattore grande com euna valigia, potete viaggiare due anni con la vostra auto convertita ad idrogeno. Inquinamento zero, navi, auto aerei, tutto subito convertibile. Il cervello di tutta l'operazione è l'anziano tecnico armeno Kostantine Balakarian.Mi piacerebbe che i nostri tecnici del blog approfondissero la questione, per capire di più. Mistero dove sei? Ne sai qualcosa di più?
ciao a tutti

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
secondo te cosa significa questa frase? "The ratio of spent and obtained energy in hydrogen reactor Symphony 7A in percentage is 134,477%."
A) che questo coso consuma 134 per produrre 100
B) qualche altra cosa a me incomprensibile

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Errata corrige: dimenticavo che per gli americani la virgola e' il separatore delle migliaia... :-D
Quindi apparentemente dicono che consuma 134mila per produrre 100 ma probabilmente vogliono dire il contrario... :-)

CLaudio Rossi ha detto...

.....in effetti aver consumato 1,3 kW per produrre un watt non sarebbe una buona presentazione del loro lavoro.....

domenico canino ha detto...

@silvio
mah, speriamo sia solo un errore di scrittura, il punto è ce l'hanno davvero 1345 di COP? Se sì, tutto cambia e velocemente, perchè hanno finanziatori, sono già una società californiana, e devono passare dai prototipi alla produzione.Se no, per favore non facciano un comunicato stampa con annunci roboanti ogni settimana.

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Il cieco dei cappelli e' molto perplesso da questo annuncio... Gli sembra costruito ad arte per sputtanare il concetto di verifica da terze parti...
Come ho gia' scritto: "best way to hide a needle is to put a lot of straw around", e mi sembra parte della strategia anti rossi.

Silvio Caggia ha detto...

@neutrino, mahler, briggart
Stamattina mi sono svegliato con nuovi dubbio riguardo i discorsi che avevamo fatto sui fotoni...
Scusate se ci torno ma sono tarli che ho nella testa da quando ero piccolo... :-)
Mi avevate convinto che l'energia curva lo paziotempo come fa la massa, per cui anche i fotoni, nel loro piccolo, lo curvano (anche se la divulgazione standard sembra suggerire di no e ancora non capisco perche'...)
- Ma allora come si spiegherebbero i primi istanti del big bang? A quell'epoca era tutto e solo energia, concentrata in pochissimo spazio... Non avrebbe dovuto collassare tutta gravitazionalmente?
- Se l'energia dei fotoni curva lo spaziotempo e produce quindi, nel suo piccolo, gravita', cosa la differenzia dalla massa? Perche' si dice che i fotoni sono massless? Solo perche' non hanno una massa a riposo? Ma visto che non riposano mai ha senso dirlo?
- se non ricordo male la velocita' della luce dipende anche dal mezzo in cui si propaga, quella massima e' nel vuoto, in altri mezzi e' piu' bassa, giusto? Ma allora... Se cambia la sua velocita' cambia anche il suo impulso, no? Questo vuol dire che cambia l'energia di un fotone che passa attraverso mezzi diversi? A parte qualche violazione della conservazione dell'energia, questo creerebbe, nel suo piccolo, delle "increspature" nello spaziotempo?
- probabilmente ora faro' confusione tra fotoni reali e fotoni virtuali, ma se non ricordo male si dice due elettroni che si avvicinano si scambiano dei fotoni virtuali che li fanno allontanare reciprocamente... Ma alla luce di quanto abbiamo detto sull'influenza dei fotoni sulla curvatura dello spaziotempo, non dovrebbero invece farli attrarre di piu'? Se punto un laser contro un elettrone lo allontano (ed in piccola misura allontano il laser) o lo attraggo? Se punto un potente laser dalla terra alla luna, le allontaniamo un po'? Cosa cambia se il raggio laser e' riflesso da specchi?

Che risveglio traumatico... :-) dite che e' meglio che torno a dormire? :-D

robi ha detto...

Scusate il fuori tema
ma, è interessante notare i video dell aereo abbattuto in Ucraina e confrontarlo con quelli dell 11 settembre caduti sul pentagono e in pennsylvania.
In amerika manca qualcosa......(gli aerei?)

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Ti avevo detto che bisognava andare a chiedere all'Oca per avere informazioni fresche sul TPR-2...
Complice il clima piovoso di questa pseudo-estate, sono andato a vedere se ne aveva.
Che ti scopro?
Che mi aveva dedicato quasi un post intero dal titolo "Fuochi amici":
ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2014/06/27/fuochi-amici/
Tra l'altro nomina anche te... :-)

"[...] regnerebbe una certa calma se da 22 passi il signor Caggia non fosse tormentato da una domanda.
Chi ha detto per primo che i test dell’E-cat per il TPR-2 si sono svolti a Lugano e che questa volta le polveri residue sono state analizzate come ritenuto indispensabile da autori del TPR-1 e -2?
Il poveretto non si da pace:
Mentre su lugano ho trovato solo questo inquietante articolo:
http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/?p=320
Dove si legge: “In otherwise loose ramblings made by Italian life-style blogger Sylvi Coyaud ; she drops the location of the third party independent test being Lugano, Switzerland. She’s been more or less employed by freelancer Marcus Hansson on assignment for Swedish Public Radio and Ulrika Björksten.
From the lousy google translate it seems that they spent four (4) months together reading the mail of Swedish Scientists and hunting down ”friendly sources” in Italy.”
4 mesi di rovistare nell’immondizia per trovare una citta’…
Mentre qualcuno avrebbe l’opportunita’ di aprire la black-box in solitudine e guardare tutto quello che c’e’ dentro prima e dopo?
Il signor Pagnini tenta di placarne il tormento dicendogli che la notizia di Lugano era precedente allo scritto del trader junghiano e che sta cercando di rintracciarla. Ma il signor Caggia ne disprezza le capacità investigative:
Se con tutto il vostro impegno non si trova la fonte originale delle informazioni allora le posso considerare delle bufale…
Caro signor Caggia,
non si lasci ingannare né dal signor Pagnini né dal tag “bufala” sotto un mio vecchio post, è tutto vero. La SISSA è stata comprata dalla radio svedese e la dirige Marcus Hansson. Mi ha commissionato tre articoli per Oggi Scienza. Come le tre puntate andate in onda, riguardano rispettivamente Lugano, il suo lago e i rösti del Mövenpick: [foto dei rösti]
Non sapevo che i resoconti dei test fossero immondizia, grazie dell’informazione che non mancherò di riprendere, citandone la fonte.
The Italian life-style blogger"

Segue

Silvio Caggia ha detto...

Continua


Non ho resistito.
Ho disobbedito alle mie regole e le ho scritto:

"25 luglio 2014 alle 16:05
Sylvie, la ringrazio del suo riepilogo, quindi e’ davvero lei la fonte primaria dell’informazione riguardo Lugano…
Mi dispiace di non averla potuta ringraziare prima ma ho dovuto aspettare che il suo messaggio indirizzato a me diventasse segnale di fumo e poi piccione viaggiatore prima di raggiungermi… Magari la prossima volta se mi manda una mail o mi risponde su 22 passi saro’ piu’ solerte…
Le confermo che smazzarsi mesi di posta elettronica altrui lo considero “rovistare nell’immondizia”, indipendentemente da chi ne siano i proprietari e da quali capolavori epistolari contenga. Lo direi anche se si smazzasse la mia.
L’autorizzo a citare questo commento alla cerimonia per la consegna del Pulitzer.
Saluti

25 luglio 2014 alle 16:38
Silvio Caggia,
ha rovistato la direzione del KTH, noi abbiamo ricevuto solo le mail con i dati relativi ai test pagati dai contribuenti. Lei è libero di considerarle “immondizia”, ovviamente, ma temo che non avrò occasione di rendere immortale il suo parere. Sono accessibili a chiunque su semplice richiesta e nessun giornalista viene premiato perché ha fatto lo sforzo di mandare una mail o di fare una telefonata.
Lugano
Non le sono piaciuti i rösti o è rimasto deluso dal lago?
l’Italian life-style blogger Sylvi Coyaud, impiegata di Marcus Hansson

passsanti occasionali
Il signor Caggia mi fa troppo onore, non sono la fonte di alcuna “informazione riguardo Lugano” dal 1993.

25 luglio 2014 alle 21:59
Sylvie, sa che non capisco cosa dice? A seconda di come inclino lo schermo del cellulare mi sembra di capire una cosa o il suo contrario… Limite mio sicuramente… Non sono abituato al suo livello di comunicazione… Meglio che io torni alle sciarade di Passerini, sono molto piu’ semplici da capire…

25 luglio 2014 alle 22:55
Silvio Caggia,
ogni tanto lei sembra aver difficoltà anche nel capire chi le risponde su 22 passi. Dovevo tenerne conto, mi scusi. Riprovo:
Non ho mai “rovistato” nelle mail altrui, in quelle del professore del Politecnico di Stoccolma ha rovistato la direzione del Politecnico di Stoccolma
Ho ricevuto le mail che confermavano o smentivano i dati (già pubblicati al professore) sui quali avevo fatto una domanda alla direzione del Politecnico di Stoccolma;
Il lavoro di giornalista consiste nel fare domande, dare loro un premio per averle fatte alle persone il cui lavoro consiste anche nel rispondere alle domande dei giornalisti sarebbe come dare un premio a lei, perché ha ricevuto un informazione chiesta allo sportello “Informazioni”
Contrariamente a quanto lei afferma, non sono la “fonte primaria” di alcuna informazione riguardo Lugano. A meno che non si tratti di un’informazione
riguardo a fatti risalenti a oltre 20 anni fa.
Così capisce meglio?

26 luglio 2014 alle 01:58
Sylvie,
Cosi’ e’ un po’ piu’ chiara, la ringrazio.
Quindi, tornando alla mia domanda che mi ponevo su 22 passi ed a cui lei rispondeva in questo post:
- Posso quindi considerare l’articolo su http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/?p=320 una bufala?
- Lei ha ottenuto informazioni interessanti
*riguardanti il TPR-2* da questa sua interrogazione alla direzione del Politecnico di Stoccolma?
- Se si’ le puo’ condividere? (Purtroppo non sono riuscito a trovarle dentro i suoi 3 articoli… Le mie solite difficolta’ cognitive…)
- Sa per caso dirmi da dove arriverebbe l’informazione che il TPR2 sia stato effettuato a Lugano?
Grazie in anticipo

26 luglio 2014 alle 10:57
Silvio Caggia,
Le rispondo nello stesso ordine:
- per la parte che mi riguarda, sì.
- no, il TPR-2 non era uscito, non avevo dati sui quali chiedere e poi dare informazioni.
- non ho idea, nell’intervista alla radio Hanno Essèn non lo dice."

Insomma, del TPR-2 l'Oca non sa nulla...
Siamo punto a capo Pagnini...
Chi e' che ha diffuso informazioni (false?) sul TPR-2? :-)

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

In attesa delle sciarade arretrate...

Indovinello dei consulenti dell'Oca

Mentre ciarlavo con l'oca ho letto quanto segue:
"Sondaggio in corso
Alla domanda ”Ma perché vi occupate ancora di FuF?”, i
consulenti dell’oca rispondono
- Perché non mi son mai divertito tanto al 72%
- Perché questi son pazzi al 27%
- Perché è l’occasione di insegnare le basi della scienza al 45%
(Questionario a riposte multiple.) Alla difesa del consumatore
non ci pensano proprio."

E mi sono chiesto: date queste percentuali, quanti sono i consulenti dell'oca? :-)

Silvio Caggia ha detto...

Soluzione dell'indovinello dei consulenti dell'Oca.
(Non proseguire a leggere se non vuoi sapere la soluzione!)































MCD di 72, 27 e 45=9
Infatti 72=9*8, 27=9*3, 45=9*5
100/9=11,11111
I consulenti dell'oca dovrebbero quindi essere 11.
Verifica:
8/11=72,727272%
3/11=27,272727%
5/11=45,454545%
Ora qualcuno obiettera' che 72,727272% non si arrotonda a 72% ma a 73%... :-D

Vincenzo Bonomo ha detto...

@Silvio Caggia
Già che hai avuto "l'ardire" di interloquire con la Coyaud potevi chiedergli perché visto che "il lavoro di giornalista consiste nel fare domande" come sostiene lei, non abbia mai pensato ad intervistare la dirigenza dell'ENEL o almeno i due tecnici che hanno partecipato al test positivo sull'e-cat, test la cui esistenza è stata rivelata da Lewan nel suo ultimo libro.
Se consideriamo che De Benedetti ormai è fuori da Sorgenia che è stata ceduta alle banche creditrici, questo compito per lei non sarebbe più improponibile come nel recente passato.

CLaudio Rossi ha detto...

@ Silvio Caggia
Caro Silvio, visto che ti appresti a rivolgere qualche domanda all'"Oca" (ipsa dixit) sempre cosi' attenta all'uso dei soldi pubblici, puoi chiederle come valuta il fatto che le banche abbiano rilevato (grazie ai soldi pubblici) il cancherone Sorgenia (che stava affossando il suo datore di lavoro) insieme a tutte le colossali perdite che si porta dietro?
Non mi risultano suoi salaci commenti sul punto.

Silvio Caggia ha detto...

@vincenzo bonomo
@claudio rossi
Mi avete preso per gesu' bambino o babbo natale? :-D
Chiedetelo direttamente alla... ahem, all'Oca o aspettate che lei vi legga qui e vi scriva un post ad-hocA... :-)
A me interessava solo in quanto persona coinvolta direttamente in certe leggende metropolitane che sentivo girare sul TPR-2, accennate qui da Pagnini, e per questo ho fatto la fatica immane di andarla a trovare... Ho gia' il cervello fuso per capire le risposte a due domande mie, figuriamoci se le pongo conto terzi... :-)

robi ha detto...

la signora
è in cerca di audience
anche se parte con forti contraddizioni ,lei sa gestire qualsiasi discorso e portare acqua al suo mulino

ignoratela

P.S.al limite ringraziatela telegraficamente per non aver detto la realtà.

Vincenzo Bonomo ha detto...

Silvio, naturalmente la mia era una domanda retorica perché lo so benissimo il motivo per cui la Coyaud si è "dimenticata" del test Enel !!!!

robi ha detto...

www.youtube.com/watch?v=9ExMl2yjUc0

è una grande cover...
dateci un occhio

briggart ha detto...

@Silvio
[Ho mandato il commento ieri, ma temo che il blog se lo sia mangiato, ci riprovo.]

Per quel che riguarda il Big Bang, hai ragione a dire che nell'universo primordiale tutto era energia (piu' propriamente un fluido relativistico), ma questo non implica necessariamente che l'universo debba ricollassare.

La relativita' generale, sotto opportune condizioni, ci permette di dire che un universo che abbia X densita' di materia, Y densita' di radiazione (tralasciamo altre eventuali componenti come la dark energy per semplicita') si espande con velocita' V.

Se la densita' totale X+Y (+...) e' maggiore della densita' critica, allora ad un certo punto l'Universo ricollassa su se stesso, se e' inferiore continua invece ad espandersi per sempre, se e' esattamente uguale alla densita' critica, l'Universo si espandera' per sempre, ma con una velocita' che tende asintoticamente a 0. In pratica questo e' quello che si intende quando si dice che l'Universo e' (spazialmente) chiuso, aperto o piatto.

Nota che l'importante (semplificando un po') e' il confronto tra la densita' totale e quella critica, non di cosa sia fatto l'Universo. Quindi puoi avere un Universo fatto solo da fotoni, ma con denista' inferiore a quella critica, e questo si espandera' per sempre. Viceversa, un universo fatto di sola materia non relativistica, ma con densita' superiore alla soglia, ad un certo punto ricollassera' su se stesso.

Pero' la relativita' ci dice solo come l'Universo si comporta *dati* X,Y,etc.., ma non ci dice quanto devono essere X, Y, ... Di fatto questi sono dei parametri liberi della teoria che devono essere misurati sperimentalmente, e le nostre osservazioni ci dicono che nel nostro Universo la densita' totale e' molto vicina alla soglia critica e quindi molto probabilmente continuera' ad espandersi per sempre.

Per approfondire:

http://en.wikipedia.org/wiki/Friedmann_equations

Silvio Caggia ha detto...

@briggart
Tu vuoi dire che il motivo del non collasso dell'universo negli istanti iniziali, a quella densita' elevatissima di energia, sia stata l'espansione metrica stessa e l'inflazione?

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails