IL BLOG DI QUEI 2+2 GATTI APPASSIONATI D'AMORE, POESIA, SPIRITUALITÀ, LIBRI, MUSICA, POLITICA, DEMOCRAZIA,
TECNO-ECO-SOSTENIBILITA', ENERGIE PULITE, COLD FUSION, LENR "E TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO? OPPURE...

domenica 18 maggio 2014

La sfida sulla Nuova Medicina Germanica

Post scritto da Vettore

La prima volta che ho sentito nominare la Nuova Medicina Germanica (NMG) è stato proprio qui parecchio tempo fa. A prima vista immaginavo si trattasse di una delle tante "cure miracolose" o "medicine alternative", possibilmente tra le più stravaganti e campate in aria, visto che a differenza delle altre non era neanche tanto conosciuta e diffusa. Provai a cercare qualche informazione. A primo impatto ci capii poco: mi aspettavo di trovarmi davanti alla descrizione di qualche cura improbabile ma miracolosa, ed invece trovai teorie piuttosto complicate e nessuna cura! Alcune delle considerazioni iniziali comunque mi piacquero e mi sembravano abbastanza verosimili, ma le conclusioni erano apparentemente esagerate, troppo contrarie alle conoscenze comuni ed in gran parte del tutto incredibili. Avevo capito comunque che l'argomento era troppo intricato ed esteso per liquidarlo da subito con un giudizio definitivo, e soprattutto mi incuriosiva il fatto che si trattava di una teoria completa, dettagliata e (a detta degli autori) verificabile, cosa quasi mai riscontrabile nelle medicine alternative, e a volte perfino in quella ufficiale. Per un po’ archiviai l'argomento tra le cose interessanti in attesa di tempo libero per essere riprese in considerazione…
Qualche mese fa per caso venne fuori di nuovo l'argomento NMG qui sul blog. Dopo lo scambio di alcuni commenti con "il buon" Silvio, visto che la sua risposta ad alcune mie critiche era che dovevo studiare meglio l'argomento per capire certi dettagli, accettai la sfida! Gli dissi che avrei studiato l'argomento, e poi ne avremmo discusso con più cognizione, e avrei anche raccontato agli altri lettori del blog qual'era la mia opinione (a quel punto "qualificata") sulla NMG. Iniziai questa impresa con un certo scetticismo. Ero convinto che la NMG magari conteneva qualche idea interessante, ma che la maggior parte dei contenuti e delle conclusioni fossero totalmente esagerati, sbagliati e privi di fondamento. Non è stata certo una passeggiata: ho impiegato più di due/tre mesi per studiare a fondo l'argomento, ho letto due libri interi ed altro materiale per un totale di più di 2000 pagine, mi sono documentato su alcuni aspetti collaterali, ho fatto "esperimenti" ed ho cercato riscontri (ho perfino scritto un software per la ricostruzione tomografica per capire meglio certe questioni!). Uno dei libri che ho letto è il "Testamento per una nuova medicina" dello stesso dottor Ryke Geerd Hamer. Questo libro è un "mattone" di oltre 1300 pagine, ed è un vero e proprio trattato di medicina (infatti si rivolge ai medici), e quindi è stato piuttosto impegnativo da affrontare, però conteneva esattamente quello che cercavo: le osservazioni, i ragionamenti, i dati e le spiegazioni dettagliate che lo avevano portato a formulare le sue teorie.
Ho voluto scrivere questo articolo per raccontare ai lettori il risultato di questa esperienza, e per cercare di chiarire alcuni punti che sono spesso origine di incomprensioni, errori di interpretazione e pesanti diatribe. Non scenderò nei dettagli delle teorie e non sarò neanche precisissimo sui dettagli, ma cercherò di spiegare il quadro generale, sia perché sarebbe troppo lungo scrivere qualcosa di esaustivo, sia perché è bene che chi è incuriosito ed interessato a questo argomento lo studi in prima persona (sui libri, visto che su Internet si trovano informazioni completamente forvianti).

Iniziamo dal risultato netto ed inaspettato: la NMG mi ha profondamente colpito e sorpreso! Mi sono convinto che molti dei suoi assunti sono corretti e che è necessario che essa venga presa in considerazione dalla medicina ufficiale, perché se anche solo una piccola parte delle scoperte del dr. Hamer dovessero essere verificate ed accettate in maniera diffusa e condivisa, questo rappresenterebbe una rivoluzione dalle proporzioni inimmaginabili nel nostro modo di concepire il concetto stesso di salute, malattia e cura. Le implicazioni sarebbero enormi e si estenderebbero in parecchi campi che sconfinano da quello puramente medico per arrivare a quelli sociali, economici, culturali e perfino "politici". Forse proprio la prospettiva di questa "rivoluzione dalle fondamenta" determina una grossa parte dell'opposizione alla NMG a livello sociale e politico, l'altra parte è sicuramente data dalla difficoltà di ciascuno di accettare che molte delle certezze che ha da sempre avuto possano rivelarsi completamente sbagliate. Eppure la forza di questa nuova teoria è proprio questa: è sufficiente cambiare il punto di vista su alcuni assunti di base per fa si che quello che prima appariva frammentario, impreciso, scorrelato, incompreso, necessitante di migliaia di ipotesi non verificate e non verificabili per essere spiegato, improvvisamente diventa coerente, logico, unitario e quasi scontato! Hamer è partito da questo semplice cambiamento di prospettiva, e tutto il resto è venuto già a cascata, spontaneamente. È come se avesse trovato la chiave per aprire moltissime porte che prima erano ritenute impossibili da aprire, o non erano neanche considerate porte… E questa chiave l'ha usata parecchio, e si è spinto molto lontano!
Basta questo per prendere sul serio la NMG? No. Non per me per lo meno. Quello che a me ha convinto di più è la sua costruzione assolutamente scientifica: non solo è una teoria coerente e completa, ma è stata costruita con un approccio molto "galileiano". Nel libro vengono presentati centinaia di casi, e vengono mostrati in maniera asettica i fenomeni, la loro regolarità, le loro connessioni e la rispondenza alle teorie formulate. Tutto è perfettamente verificabile e riproducibile, e può essere osservato in maniera ripetibile da chiunque. Ho riscontrato personalmente che questa ripetibilità è impressionante, e lo risulta ancora di più se confrontata con metodi tipici della medicina ufficiale, spesso basati su dati statistici, metanalisi, assunti non verificati, spiegazioni "jolly" (tipo lo stress, il sistema immunitario indebolito, la predisposizione genetica, etc.) e protocolli che prescindono dalle specificità dei singoli casi.




L'idea di base della NMG
La NMG nasce ripercorrendo daccapo l'intera medicina, ma cambiando un solo assunto di base: le malattie non sono un fenomeno avverso, maligno, spesso estraneo ed esterno, che si oppone alla sopravvivenza dell'organismo, e che come tale è quindi da combattere in tutti i modi possibili. Sarebbero invece una reazione prevista dell'organismo stesso quando si trova di fronte a certe situazioni specifiche ed "eccezionali", ed avrebbe proprio la funzione di far superare queste situazioni particolari. Quindi non solo le malattie avrebbero una logica, ma avrebbero perfino una funzione ed un senso biologico. Questi programmi speciali si sono sviluppati gradualmente durante dell'evoluzione delle specie (filogenesi), e sono serviti agli organismi proprio per superare meglio certe situazioni tipiche nei vari stadi dell'evoluzione. I più antichi di questi programmi riguardano l'approvvigionamento e lo sfruttamento delle sostanze nutritive ed il mantenimento delle condizioni vitali. Successivamente si sarebbero sviluppate quelle utili alla difesa dell'integrità dell'organismo, e successivamente ancora quelle che regolano i rapporti e la convivenza con altri individui. Questi programmi sarebbero arrivati fino a noi, attraverso l'intero processo di evoluzione, e non sarebbero andati perduti proprio perché, prima dell'avvento della civiltà umana "recente" (quindi alcuni migliaia di anni), potevano ancora essere fondamentali. Tutti hanno sperimentato alcuni programmi speciali, meno profondi biologicamente, ma più comuni. Un esempio è quello che succede quando ci si spaventa: aumenta immediatamente il battito cardiaco, il ritmo respiratorio, la pressione sanguigna, l'adrenalina e gli zuccheri nel sangue. È una reazione sensata o no? Certo, perché predispone immediatamente alla reazione di fronte ad una situazione potenzialmente pericolosa: alla fuga o allo scontro. Non è una cosa piacevole, non è una cosa "normale", ma nessuno la considera una malattia, perché si conoscono le cause e si sa che è un fenomeno temporaneo. Altro esempio un po’ più sottile: cosa succede spesso quando si viaggia in un luogo distante e magari sconosciuto? A volte si soffre di stitichezza, si va meno in bagno e al tempo stesso si ha più sete. Perché? Perché l'acqua o il cibo incamerato sono una risorsa fondamentale e critica per il mantenimento in vita dell'organismo, ed è necessario trattenerli e sfruttarli il più possibile nell'eventualità che nel luogo sconosciuto non sia possibile approvvigionarseli. Ci sarebbero parecchi altri esempi simili. In entrambi i casi, quando il problema viene superato, la situazione ritorna normale.
Le situazioni che innescano queste reazioni "speciali" sono chiamate "shock biologici" o DHS (Dirk Hamer Sindrome) da Hamer e sono attivate dal cervello. Ci si potrebbe chiedere quale cervello, visto che si è parlato di evoluzione. Le specie più antiche e più semplici avevano un cervello molto diverso e ridotto rispetto di quello umano. Lo sviluppo del cervello infatti ha seguito quello delle specie durante l'evoluzione. Le specie più antiche avevano necessità di affrontare situazioni più basilari (legate al cibo per esempio), mentre le specie più evolute e recenti hanno avuto via via esigenze più complesse, per ultimo gestire i rapporti con gli altri individui. Si potrebbe obiettare a questo punto che il cervello umano non ha niente in comune con quello di un organismo semplice. Quindi come si applica tutto questo all'uomo? Bella domanda, che ha una risposta molto interessante: non tutti sanno che durante lo sviluppo embrionale vengono attraversate dall'embrione diverse fasi che ripercorrono fedelmente quelle dell'evoluzione, si dice a tal proposito che l'ontogenesi è una ricapitolazione della filogenesi.

Nei primi stadi della crescita embrionale si formano gli strati del cervello ed i tessuti più "antichi", e si procede via via verso tessuti e strati del cervello più recenti ed evoluti. Si possono schematicamente individuare tre "foglietti embrionali": l'endoderma (il più antico, controllato dal tronco cerebrale, da cui derivano l'apparato digerente e respiratorio), il mesoderma (controllato da cervelletto e midollo cerebrale, da cui dervano scheletro, muscoli, derma, etc.) e l'ectoderma (controllato dalla corteccia cerebrale, da cui derivano i tessuti piu' esterni).. Con lo sviluppo dei tessuti più recenti si ha l'insorgenza della lateralità, sia nel corpo che nel cervello (infatti le parti più recenti del cervello sono suddivise in due emisferi, mentre quelle più antiche no: questo ha delle conseguenze particolari sul funzionamento e sull'attivazione dei programmi speciali). Questa distinzione dei tessuti in base alla derivazione embrionale può sembrare puramente accademica (e per la medicina ufficiale lo è), ma ha delle implicazioni importanti. I tessuti di uno stesso foglietto embrionale si comportano nello stesso modo. I tessuti dell'endoderma per esempio tendono ad aumentare la propria funzione quando viene avviato un programma speciale che li riguarda, questo causa una proliferazione di cellule che può arrivare a formare dei tumori. Organi diversi tra loro (ma appartenenti allo stesso foglietto embrionale) come i polmoni e l'intestino infatti, formano tumori dello stesso tipo. I tessuti del mesoderma recente invece tendono a formare delle necrosi all'avvio di un programma speciale, in modo da riformarsi dopo in maniera più robusta. In questo processi di accrescimento e necrosi un ruolo importante, secondo Hamer lo avrebbero i microrganismi, che agirebbero in maniera simbiotica "aiutando" il processo richiesto in un dato momento (es. contribuendo alle necrosi o alla distruzione dei tumori).
Questo è il quadro generale. Vediamo adesso dove e come si collocano i concetti di "malattia" e di "cura" in questo contesto.

La "malattia" secondo la NMG
Quella che viene considerata comunemente "malattia" corrisponde ad una delle fasi di attuazione di un programma speciale (chiamato da Hamer "Speciale, Biologico e Sensato", SBS). Tutti i programmi SBS seguono uno stesso schema: subito dopo avere vissuto uno shock (che causa un "conflitto") inizia la fase "attiva", quella in cui per reagire alla situazione imprevista iniziano le modificazioni nell'organismo. Questa fase (detta Conflitto Attivo, CA) è caratterizzata da una forte "simpaticotonia", cioè da funzioni vitali molto accelerate rispetto alla norma (si può pensare per analogia all'esempio dello spavento), ed in questa fase si hanno le proliferazioni cellulari o le necrosi, che però in genere non danno sintomi, perché è essenziale per l'organismo superare la situazione critica. Quando (e se) la situazione critica viene risolta o superata, inizia la fase di ripristino della normalità, chiamata "Post Conflitto-Lisi" (PCL). In questa fase si ha una forte "vagotonia" (funzioni vitali rallentate), stanchezza, spesso febbre, e vengono ripristinate le modificazioni create in fase CA (in gran parte con l'aiuto dei microrganismi quali virus, funghi o batteri). Questa fase è quella che spesso viene avvertita come "malattia", ed è quella in cui si scoprono le "anomalie" create in fase CA (e si procede alla "cura" secondo la visione tradizionale). L'intensità dei sintomi che si sperimentano in fase PCL sono proporzionali all'intensità ed alla durata della fase CA, perché riportare allo stato normale modifiche più consistenti risulta ovviamente più laborioso e complicato e perfino rischioso in casi estremi.

Facciamo un passo indietro e consideriamo meglio gli shock che innescano i programmi SBS. Si tratta di situazioni improvvise, inaspettate e vissute in maniera intensa e spesso in "solitudine", situazioni cioè che colgono impreparati e che non si possono fronteggiare con i comuni mezzi a disposizione (forza, intelletto, iniziativa, etc.). Non si tratta di "stress" o di shock psicologico, ma di qualcosa di molto più profondo e radicale. Questi shock, che Hamer chiama DHS, vengono percepiti e mediati dalla psiche che ne determina il significato prevalente per l'individuo attivando uno specifico SBS. Uno stesso evento traumatico può quindi essere percepito da due persone in modo diverso e dar luogo a due programmi SBS completamente diversi o anche nessuno. Ad esempio ricevere in maniera inaspettata e brusca la notizia di essere stato licenziato, potrebbe attivare in una persona un programma SBS relativo al "boccone" (per la paura di "morire di fame" rimanendo privo di mezzi di sostentamento), e quindi attivare i tessuti dell'apparato digerente, che si attiverebbero maggiormente per assimilare meglio il cibo. In un'altra persona potrebbero scatenare un conflitto di "svalutazione", che interessa il mesoderma (in particolare il tessuto osseo). In ogni caso nel momento in cui il conflitto è stato percepito e "tradotto", si attiva immediatamente un'area specifica del cervello, che a sua volta attiva l'organo corrispondente. La cosa sorprendente è che questa "attivazione" dell'area del cervello è visibile alla TAC (i cosiddetti "focolai di Hamer"), ed evolve in sincrono con il programma SBS e quindi con l'organo e con la psiche. Hamer ha mappato le aree di tutto il cervello associate ai vari conflitti (l'associazione tra tipo di conflitto, area del cervelo e organo è costante, non varia da persona a persona). Questa mappatura è talmente precisa (perfettamente biunivoca) che un esperto di NMG guardando la TAC cerebrale di una persona riesce a descrivergli tutte le patologie di cui ha sofferto e soffre! L'aspetto di queste aree varia in base alla fase del programma SBS. Inizialmente, in fase CA, si osservano delle formazioni concentriche (che non sono artefatti ad anello: hanno caratteristiche diverse e sono visibili anche con una risonanza magnetica), successivamente si presentano come edemi. L'associazione dei punti agli organi segue l'appartenenza ai foglietti embrionali (es. gli organi dell'apparato digerente e respiratorio sono collocati nel cervello "antico", etc.). Nell'associazione delle zone più recenti del cervello gioca un ruolo importante la lateralità (l'essere destrimani o mancini), al punto che per le persone destrimani e mancine rispondono in maniera diversa allo stesso conflitto. Questa osservazione ha parecchie conseguenze interessanti, che però sarebbe troppo lungo affrontare qui.
Se la "malattia" è un processo sensato, da cosa dipende la sua "gravità" o "pericolosità"? Come già detto dalla "massa conflittuale" accumulata, cioè da quanto è stato intenso lo shock e da quanto tempo dura la fase attiva prima che venga risolto il conflitto. Che significa "risolvere un conflitto"? Significa risolvere il problema che ha causato lo shock in qualche modo. Nell'esempio di prima, se una persona subisce una DHS per essere stato licenziato, risolverà il conflitto non appena troverà un altro lavoro o se ad un certo punto potrà fare a meno di cercarlo (es. vincita alla lotteria!).
Questo schema di funzionamento è applicabile e riscontrabile in ogni "malattia", dalle più banali alle più gravi, tanto che Hamer ha compilato un'estesa tabella che riporta la corrispondenza di ogni patologia con un certo tipo di conflitto, con l'area del cervello corrispondente e con le caratteristiche del decorso. Nel libro vengono riportati centinaia di casi che mostrano questa perfetta regolarità, che è riassunta in 5 leggi biologiche valide ed applicabili a qualsiasi patologia. Non è difficile verificare anche in proprio questa rispondenza (a volte i risultati sono talmente precisi e sorprendenti che osserverete reazioni piuttosto curiose nelle persone).

La "cura" secondo la NMG
Contrariamente a quanto sostenuto dai detrattori della NMG, non è vero ne che secondo la NMG per curare le patologie sia sufficiente non fare nulla, né che sia sempre da evitare il ricorso a farmaci o ad interventi secondo la medicina ufficiale. È chiaro che se si conoscono le cause, le caratteristiche e l'evoluzione delle patologie si può curare un paziente in modo più oculato ed efficace rispetto al somministrargli terapie solo sintomatiche. In particolare l'obiettivo primario della NMG è scoprire qual è il conflitto che ha causato un disturbo, e quanto grande sia stata la massa conflittuale accumulata. A questo punto è necessario che il paziente risolva il conflitto in qualche modo (se non l'ha già fatto), e si assicuri di non ricaderci (aspetto molto critico, perchè le recidive degli stessi conflitti peggiorano la situazione sia a livello biologico che psicologico) ed assecondi la fase di guarigione come meglio può (per esempio riposando quando si sente stanco). In parallelo, se serve, si possono usare farmaci sintomatici o che aiutino a ridurre gli edemi, e a limite perfino interventi chirurgici in caso di situazioni più gravi. La regola di fondo è che se non si riescono a risolvere le cause, gli interventi sintomatici saranno inutili (si avranno inesorabilmente "recidive" o peggioramenti). Hamer sottolinea spesso i "danni" che vengono fatti dalla medicina ufficiale nell'ignoranza di queste cose. Uno dei problemi più tipici è quello di causare al paziente ulteriori DHS comunicando diagnosi "infauste" o facendo insorgere paure, oppure impiegare terapie che interferiscono e ostacolano del tutto le fasi della guarigione. Ci sono poi una serie di fattori "ambientali" che bisognerebbe curare particolarmente, e che possono incidere pesantemente (in positivo ed in negativo) sul decorso della "malattia".
La conoscenza da parte della persona dei meccanismi che stanno ala base del decorso delle "malattie" consente in parte di gestire autonomamente i problemi che si possono presentare, con maggiore responsabilità e consapevolezza. In gran parte la persona (già prima di "ammalarsi"), riesce a gestire meglio l'insorgenza e l'evoluzione dei problemi, e conosce il significato di quello che gli accade. Non è possibile evitare le DHS, per definizione, ma è possibile gestirle con maggiore consapevolezza e riuscita.
Una piccola considerazione finale: perché secondo la NMG molte cure alternative, indipendentemente dalla loro natura (mettiamo dentro anche il placebo), spesso funzionano? Per due motivi: il primo è che in genere non ostacolano il processo naturale di ritorno alla normalità, il secondo è che la consapevolezza ed il conforto dato dal fatto di "prendersi cura di se" evita che subentrino ulteriori conflitti.

Conclusioni
Non è possibile qui descrivere parecchi aspetti della NMG molto interessanti ed utili in pratica, e molte delle scoperte più sorprendenti di Hamer (per esempio quelle che riguardano le psicosi). Questo articolo vuole fornire solo un riferimento per inquadrare la NMG, chi fosse interessato può trovare maggiori dettagli nei riferimenti riportati sotto. La NMG è stata verificata più volte da diversi gruppi ed istituzioni, e nel libro di Hamer sono riportati i documenti relativi in un capitolo apposito (anche un tribunale austriaco, in un processo contro Hamer ha dovuto certificare che più del 90% dei suoi pazienti sono guariti). Però la sua conoscenza è ancora molto limitata e soprattutto il pregiudizio nei suoi confronti è elevatissimo, questo ne ha impedito una valutazione precisa, diffusa e nel merito. La mia impressione è che per quanto già molto corposa, la NMG sia solo l'inizio di un intero nuovo campo di conoscenze mediche, che però richiede la partecipazione di molti medici e ricercatori per essere esplorato. Se alcune intuizioni della NMG possono migliorare la qualità della vita dei pazienti o salvare la vita a parecchie persone che sono date per "incurabili" dalla medicina ufficiale, è un fatto molto grave che sia così emarginata, criticata (senza mai entrare nel merito tra l'altro) ed ostacolata. Attualmente nel nostro paese non è consentito ai medici (sia del servizio sanitario nazionale, sia privati) di applicare la NMG: rischiano la radiazione dall'albo. E non è possibile per esperti non medici dare consigli a riguardo, in quando potrebbero essere accusati di esercizio abusivo della professione medica. È quindi impossibile in pratica curarsi con l'ausilio di queste conoscenze, se non studiandole in proprio. Questa situazione viola palesemente parecchi diritti costituzionali (libertà di cura, libertà della ricerca, etc.), oltre che frenare il progresso di conoscenze che potrebbero rivelarsi estremamente importanti. Forse solo una conoscenza più corretta e diffusa potrà cambiare la situazione, ma ci vorrà tempo e forse anche una società più matura. Nel frattempo non resta che studiare, verificare ed approfondire in prima persona.

Riferimenti

505 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 505   Nuovi›   Più recenti»
Alessandro Pagnini ha detto...

Anche il post dedicato! E ora chi lo ferma più Silvio? Siamo rovinati! ;-)

ulixes ha detto...

"Anche il post dedicato! E ora chi lo ferma più Silvio? Siamo rovinati! ;-) "

http://strawberryindigo.files.wordpress.com/2013/01/fun-laughing_chimpm.gif?w=700
_____________________________

Complimenti Vettore!

Vettore ha detto...

Come potete notare ho scritto un articolo molto generico che serve solo a raccontare il risultato del mio studio della NMG e che cosa questa sia e non sia, giusto per consentire a chi non la conoscesse affato di poterla collocare correttamente. Non sono sceso nei dettagli: le 5 leggi biologiche, la spiegazione delle varie patologie, le questioni che riguardano la lateralità e neanche le verifiche possibili (alcune di questi argomenti li trovate nel documento di Silvio, che dopo avere letto l'articolo dovrebbe risultare più facile da digerire). Questo sia per questioni di spazio, sia per non suscitare reazioni "scomposte". Se qualcuno ha qualche curiosità specifica posso rispondere (come anche Silvio, che ne sa più di me), ma non ho voglia di alimentare polemiche inutili, soprattutto su argomenti che non sono oggetto dell'articolo (su questi ultimi non risponderò affatto).

carloluna ha detto...

Bellissimo post. Grazie Vettore. Grazie Silvio.
Mi sembra di aver capito che per la guarigione sia fondamentale ridurre gli edemi cerebrali prodotti dai focolai. Vorrei condividere la mia esperienza.
Fino all'anno scorso soffrivo di attacchi (ricorrenti è un eufemismo) di gotta,
sciatica dovuta a discopatia (non potevo quasi più camminare)e problemi epatici: segnali di una precoce vecchiaia. Ebbene: da un anno non soffro più di gotta né di mal di schiena ne di dolori al fegato. Sono ringiovanito!
Ho scoperto un antiedemico e un antiossidante (effetto spugna) eccezionale: il glicerolo.
Gli effetti che ho riscontrato.
Eliminazione degli ossalati degli acidi urici del sangue che causano la gotta
Scomparsa dei dolori lombari dovuti a discopatia grazie all'azione antiedemica
Innalzamento dei livelli di serotonina. Innalzamento dei livelli di energia.
Azione antiossidante.Intorbidimento delle urine causato dal processo di eliminazione.Senso di benessere generale.
P.S:Nel film "La tigre e la neve" di Benigni il glicerolo viene usato per curare un edema cerebrale.

Mahler ha detto...

@vettore

anche un tribunale austriaco, in un processo contro Hamer ha dovuto certificare che più del 90% dei suoi pazienti sono guariti

Lo dicevo io che tu eri più colpevole di altri…

triziocaioedeuterio ha detto...

@carloluna

Interessante ...come lo assumi e dove lo acquisti il glicerolo?

domenico canino ha detto...

@vettore
questo è fare divulgazione (anche se per sunti) seria; si studia, si valuta e poi si scrive; una cosa non capisco ancora, i risultati dei pazienti guariti a quale percentuale si riferiscono? Se la statistica è su poche centinaia di persone, non è abbastanza; ma se invece è su un campione numerico più rilevante, allora si può provare a spingere sull'acceleratore; e provare e sperimentare;
grazie tante

Vettore ha detto...

@Carloluna
Secondo Hamer gli edemi in genere si rissorbono spontaneamente, nella maggior parte dei casi non danno neanche problemi. Nei casi in cui siano molto estesi è utile tenerli sotto controllo con farmaci appositi (questo anche secondo la medicina ufficiale). Hamer non parla del glicerolo, quindi non ti so dire niente di specifico.

@Domenico Canino
Secondo me qui non è una questione di numeri, per due motivi. In primo luogo c'è una teoria che spiega i fenomeni in dettaglio e si vanta di essere "esatta", quindi valida sempre. Sarebbe semplicissimo verificarla scientificamente e sistematicamente (mi riferisco alla teoria, non alle guarigioni), non c'è bisogno di ricorrere alle statistiche. Il problema è che quasi nessuno l'hai mai voluto fare! E quasi nessuno lo può fare, perchè le conseguenze sarebbero... "rilevanti"...
In secondo luogo, non è tanto utile considerare le percentuali di guarigione, ma quello da cui si riesce a guarire. Se anche una sola persona giudicata "incurabile" dalla medicina ufficiale, può essere aiutata ed ottenere buoni risultati con la NMG, che facciamo, non lo giudichiamo rilevante statisticamente? E comunque ripeto, la parte importante della NMG secondo me è la comprensione di certi fenomeni e meccanismi, non tanto la possibilità di avere una "guarigione", che è una conseguenza che tra l'altro spesso dipende da molti fattori esterni alla NMG.

carloluna ha detto...

@triziocaiodeuterio
Io assumo tre cucchiai al giorno mescolati in acqua perché è molto dolce.
In farmacia il glicerolo alimentare costa € 11 e 70.
IL glicerolo è presente nella SOLUZIONE SCHOUM
Coadiuvante negli stati spastici e dolorosi delle vie biliari e delle vie urinarie.
Se leggi il bugiardino noti che le proprietà terapeutiche del glicerolo ,che costituisce il 25% di questa preparazione(il resto è acqua distillata) non vengono nemmeno citate!
Ho fatto i calcoli: tale preparazione ti fa costare il glicerolo 42 volte di più
rispetto al costo del glicerolo alimentare...:)

Il glicerolo è riconosciuto come sicuro per il consumo umano dal 1959. Può essere utilizzato in vari prodotti alimentari per scopi diversi. I livelli del DL50 nei ratti è 12.600 mg per kg nelle cavie di 18.700 mg per kg. Diversi studi hanno dimostrato che una grande quantità di glicerolo può essere somministrato senza il verificarsi di effetti negativi sulla salute.

carloluna ha detto...

@Vettore
Non credo che Hamer conosca alle proprietà del glicerolo.
È una "scoperta" mia. È da un anno che lo uso ogni giorno e ti assicuro che effetti strabilianti.

carloluna ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

Ok, cerchiamo di smontare Hamer alla radice. D'ora in poi me ne fregherò di discutere con chi non risponde alle mie domande. Parlerò per i fatti miei. Chi mi vuol sentire mi senta. Vado a puntate per come mi gira.

Partiamo dalle leggi biologiche e vediamo cos'è falsificabile e cosa no:

Ogni malattia è causata da un trauma emotivo che ci coglie impreparati, ci prende in contropiede, un trauma che viviamo in solitudine e che non sappiamo come risolvere.
Allo scopo di continuare la specie, l'uomo ha sviluppato col passare del tempo dei programmi biologici di sopravvivenza che sono diventati automatici e si sono inscritti nel suo cervello, nelle sue cellule.
Esiste una triade indissociabile: mente-cervello-corpo, tre unità che funzionano sempre insieme.

--> Non falsificabile <--

a) Il cervello non è in grado di distinguere tra reale e simbolico, tra realtà e immaginazione.
--> Falsificabile. VERO per molti aspetti <--

b) Siamo programmati per sopravvivere, quindi la malattia è la soluzione perfetta del cervello in termini biologici di sopravvivenza.
--> Falsificabile. Ma VERO per quanto riguarda l'origine di alcune malattie psichiatriche. FALSO per quanto riguarda tutto il resto. <--

c) Tutte le volte che un individuo viene colpito da un trauma emotivo che abbia le seguenti caratteristiche: [omissis]
--> Non falsificabile. <--

L'intensità del trauma emotivo determinerà la gravità della malattia, mentre il tipo di emozione determinerà la localizzazione nel corpo.
--> Falsificabile se si ammette che è visibile a una TAC. Infatti è FALSO. <--

Viviamo in un mondo polare, non esiste il giorno se non c'è la notte, la salute non ha senso senza la malattia, ecc. La medicina ufficiale ha individuato circa un migliaio di malattie, suddividendole in malattie "fredde" e malattie "calde". Quelle "fredde" sono: stato continuo di stress, insonnia, cancro, angina pectoris, neurodermatiti, psicopatologie, ecc. quelle "calde" sono: infezioni, reumatismi, allergie, esantemi, ecc. In verità non esiste una malattia "fredda" o una malattia "calda", ma piuttosto esistono fasi alterne "fredde" e "calde". Tutte le malattie presentano appunto due fasi: fase "fredda" detta simpaticotonia, e fase "calda" detta vagotonia. E' sempre la fase "fredda" che arriva per prima, seguita dalla fase "calda" di riparazione una volta superato il trauma. Il superamento del trauma è la chiave di volta per passare in fase di riparazione.
--> "Fase calda" e "fase fredda" sono frasi normalmente utilizzate in ambito psichiatrico, di solito seguite da "fase cronica". In ogni caso… Non falsificabile in sé. Ma falsificabile tramite argomentazioni esterne (infatti è FALSO). <--

Terza legge: Il sistema ontogenetico dei tumori e delle malattie equivalenti
--> Non falsificabile. <--

Quarta legge: I microbi sono al servizio del cervello:
--> Falsificabile. Infatti è FALSO. <--

Quinta legge: della quintessenza:
--> Non falsificabile. <--

Detto questo, mi fermo qui con le leggi biologiche e non andrò oltre frasi spot perché trovo che ci siano argomentazioni più forti per far crollare l'intero edificio.
Tutte le volte che leggete "Non falsificabile" potete tranquillamente sostituirlo con "Ave, Patata": il livello quello è.

AleD ha detto...

@Vettore:
"
Questa mappatura è talmente precisa (perfettamente biunivoca) che un esperto di NMG guardando la TAC cerebrale di una persona riesce a descrivergli tutte le patologie di cui ha sofferto e soffre! L'aspetto di queste aree varia in base alla fase del programma SBS. Inizialmente, in fase CA, si osservano delle formazioni concentriche (che non sono artefatti ad anello: hanno caratteristiche diverse e sono visibili anche con una risonanza magnetica)
"
Ma è detto così per dire o da qualche parte ci sono nomi di questi esperti che possono essere contattati?
Mi pare che Silvio dicesse che ormai nessuno guarda più le tac perché con i macchinari nuovi i segni non sono visibili.
Ora invece salta fuori che sono visibili pure con delle rmn.
Non capisco.

Così come hai dedicato tempo per leggere documentazione ufficiale sulla nmg, hai per caso anche sentito l'altra campana, cioè quella che la smonta abbondantemente soprattutto a causa della totale autoreferenzialità e/o incompletezza dei dati clinici raccolti nel tempo? Per dire, ti sei sciroppato anche i post con relativi commenti (perché hai nei commenti si trovano approfondimenti sui post) di medbunker su hamer?
Sembra che tempo addietro sia anche stato citato almeno un radiologo che aveva appoggiato le conclusioni di hamer, ma non sono riuscito a trovare info più precise a riguardo.

"
Ho riscontrato personalmente che questa ripetibilità è impressionante
"
Sei nelle condizioni di poter dettagliare un attimo? Se puoi, ovvio.

Mahler ha detto...

AleD

> Mi pare che Silvio dicesse che ormai nessuno guarda più le tac perché con i macchinari nuovi i segni non sono visibili.

Ma va?

AleD ha detto...

@Vettore:
"
Una piccola considerazione finale: perché secondo la NMG molte cure alternative, indipendentemente dalla loro natura (mettiamo dentro anche il placebo), spesso funzionano?
"
Che vuole dire spesso?
Sono affermazioni molto importanti. O esistono riscontri statistici seri di qualche sorta o rimaniamo sempre nei puri convicimenti personali, questi a livello del singolo vanno stra-benissimo, il problema è che approntare alternative da applicare alle masse in base a convicimenti personali fin troppo selettivi per natura, non è proprio il massimo...
Ti risulta che l'approccio del tipo a doppio cieco sia mai stato applicato a queste forme alternative che puntano il dito con la medicina ufficiale e poi loro non sono in grado di seguire gli stessi pattern di misurabilità di quel che sostengono?
O ci si mette a misurare nello stesso modo oppure non se ne esce proprio.
Che poi ci siano persone che sanno di essere migiorate e magari pure guarite seguendo strade dichiarate come alternative, per carità, è come vincere al superenalotto ed è fantastico! Ma non mi pare proprio che si stia parlando e discutendo di questi episodi singoli, che si possono sommare anche insieme, ma di certo non bastano per avere un riscontro che possa andare bene per tirar fuori qualcosa di massivo.
Anche perché di episodi singoli finiti in tragedia ce ne sono mi vien da dire di altrettanti se non di più, quindi che facciamo?

Mahler ha detto...

@chi si fosse svegliat@ ora

Questo post è la peggior possibile conseguenza di questo.

ulixes ha detto...

@AleD

medbunker chi?
che cos'è?
chi è?
dove sta?

Mahler ha detto...

@vettore

> mi incuriosiva il fatto che si trattava di una teoria completa, dettagliata e (a detta degli autori) verificabile, cosa quasi mai riscontrabile nelle medicine alternative, e a volte perfino in quella ufficiale

1) Quasi tutte le medicine alternative sono verificabili
2) Forse tu intendevi falsificabile (e, come ho già detto, questa lo è solo in parte e la parte falsificabile è falsa)
3) La medicina ufficiale deve sempre superare diversi test in doppio cieco per affermarsi, di conseguenza la frase "a volte perfino in quella ufficiale" implica, secondo il tuo punto di vista, che "a volte" truccano i test. O sennò spiegati meglio.

> Mi sono convinto che molti dei suoi assunti sono corretti

Ottimo. Facce sapè.

> perché se anche solo una piccola parte delle scoperte del dr. Hamer dovessero essere verificate ed accettate in maniera diffusa e condivisa, questo rappresenterebbe una rivoluzione dalle proporzioni inimmaginabili nel nostro modo di concepire il concetto stesso di salute, malattia e cura

No. Se per assurdo una piccola parte delle scoperte del "dottor" Hamer venisse confermata, verrebbe integrata solo quella piccola parte nella medicina. Non si capisce perché si debba prendere la sua visione di insieme visto che è già dichiarabile palesemente falsa.

> Le implicazioni sarebbero enormi e si estenderebbero in parecchi campi che sconfinano da quello puramente medico per arrivare a quelli sociali, economici, culturali e perfino "politici".

"pittorici" no?

> Quello che a me ha convinto di più è la sua costruzione assolutamente scientifica: non solo è una teoria coerente e completa, ma è stata costruita con un approccio molto "galileiano"

In parte sì e in parte no. E la "parte sì" è FALSA.

> Uno dei problemi più tipici è quello di causare al paziente ulteriori DHS comunicando diagnosi "infauste" o facendo insorgere paure, oppure impiegare terapie che interferiscono e ostacolano del tutto le fasi della guarigione.

Questo è il vero punto di forza della NMG. È la clausolina che permette in qualsiasi momento al santone di rescindere il contratto. E che gli dà la possibilità di ammazzare la gente dicendo "Curo il 98% dei tumori", tanto il restante 9999% che ci ha lasciato la pelle non verrà neanche considerato nelle sue statistiche. E già: la terapia non è mai stata condotta perché il paziente non ci ha creduto abbastanza. È come la differenza tra il divorzio e il matrimonio nullo.
Mentre quel 98% in realtà non è stato mai malato: perché l'anello della TAC che lui ha detto al paziente essere un tumore in realtà altro non era che un artefatto.


> anche un tribunale austriaco, in un processo contro Hamer ha dovuto certificare che più del 90% dei suoi pazienti sono guariti

Questa frase è davvero sporca.

> è un fatto molto grave che sia così emarginata, criticata (senza mai entrare nel merito tra l'altro) ed ostacolata

Non si è fatto altro che cercare di entrare nel merito finora. Chissà chi è che poi la butta in caciara mettendosi a parlare di abilitazioni per i medici NMG. Bah…

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

Rispondo da qua.

@Silvio

> Compila la tabellina che ti ho proposto da tempo

Abbassa i toni e usa modi verbali diversi dall'imperativo.

> Ma attento: devi riferirti al testo originale delle leggi biologiche scritto nel mio testo.

Fetta di culo?

> E non potevi dirlo subito?

Ma vaff…

> Ma allora il grafico del tumore al colon non dimostra piu' niente, magari e' anche questo modulato da qualcosa!

Si conosce per filo e per segno la quantità e il tasso di riproduzione delle cellule del colon nel corso della vita umana. Quindi sei in errore.

> Tirando in ballo la modulazione data dalla quantita' di cellule ti rendi conto che hai falsificato il significato del tuo stesso grafico? :-D

No, perché nel grafico dei tumori al colon non è presente per certo alcuna modulazione.

> E perche' esponenzialmente?!?

Siamo all'ABC della statistica. Prendi una valigia di quelle con la chiusura a combinazione e immagina le mutazioni giuste per un tumore come cifre della combinazione che vengono azzeccate a caso. Calcolati quante possibilità hai di trovare la combinazione giusta partendo da zero cifre note, partendo da una cifra nota o partendo da due cifre note. Poi torna qua e facce sapè che hai scoperto.

> muoiono e vengono sostituite con cellule nuove esenti da mutazioni...

Il genoma glielo ripulisci tu?

> Esercitare la professione medica senza abilitazione e' un reato penale.

"Professione medica"?!? Sei un santone che deve attenersi alla legge come tutti gli altri santoni. Il che significa per esempio che non potrai andare a dire "non curarti: la chemio è un'invenzione ebraica per vendicarsi dall'Olocausto", giusto per fare un esempio. Puoi sempre vendere libri! O vendere farmaci omeopatici. O vuoi il diritto a operare chirurgicamente senza un minimo di criterio? E perché tu sì e il mio macellaio no?

Saluti.

ulixes ha detto...

"Questo è il vero punto di forza della NMG. È la clausolina che permette in qualsiasi momento al santone di rescindere il contratto. E che gli dà la possibilità di ammazzare la gente dicendo "Curo il 98% dei tumori", tanto il restante 9999% che ci ha lasciato la pelle non verrà neanche considerato nelle sue statistiche. E già: la terapia non è mai stata condotta perché il paziente non ci ha creduto abbastanza."

*** (la terapia non è mai stata condotta perché il paziente non ci ha creduto abbastanza) ***

Non riesco a capire. C'è qualcuno così gentile da spiegarmi?

ulixes ha detto...

... e, qualora ci fosse (qualcuno così gentile), potrebbe altrettanto gentilmente spiegarmi questo:

http://www.jci.org/articles/view/64410

... che, per gli aficionados di medbunker, sarebbe più comprensibile in questa forma:

http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2013-08-26/scoperto-legame-stress-cancro-165339.shtml?uuid=AbqnmUQI

F.C. ha detto...

@Mahler
"La medicina ufficiale deve sempre superare diversi test in doppio cieco per affermarsi, di conseguenza la frase "a volte perfino in quella ufficiale"

Domanda non polemica, mi interessa davvero.

Sapresti segnalarmi qualche studio in doppio cieco sull'efficacia della chemioterapia per esempio. Grazie.

Silvio Caggia ha detto...

@carloluna
"Mi sembra di aver capito che per la guarigione sia fondamentale ridurre gli edemi cerebrali prodotti dai focolai."

Gli edemi cerebrali (e nell'organo) fanno parte della fase PCLA del Programma Speciale con Senso Biologico, e sono quindi un passaggio obbligato verso il suo completamento ovvero quella che tu chiami "guarigione".
E' vero che in casi molto particolari (quando a causa di una massa conflittuale accumulata molto grande si prevedono degli edemi molto grandi che potrebbero mettere a rischio la vita), si va eccezionalmente ad interferire con il Programma SBS forzando un contenimento dell'edema con svariate tecniche, dalla borsa del ghiaccio sul focolaio ai farmaci, ma solo perche' si ha paura che l'organismo non ce la faccia a superare l'Epi-Crisi o che i dolori della fase di riparazione siano troppo forti e inneschino una recidiva del conflitto.
In generale non si fa'.
L'idea di base non e' quella di contrastare i Programmi SBS ma di assecondarli.
Rimane a te comunque la scelta di decidere cosa vuoi ottenere, cosa e' meglio per te, nessun medico puo' dirti che DEVI fare una cosa o l'altra.
E questa e' una cosa che fa andare fuori di testa qualcuno qui... :-D

"segnali di una precoce vecchiaia."

Non lo sono affatto. Invece potresti scoprire che questa frase sia stata all'origine dei tuoi mali... :-)
Altra frase iatrogena tipo a cui fare attenzione e': "ormai... alla sua eta'... Cosa vuole?" :-)

"Ho scoperto un antiedemico e un antiossidante (effetto spugna) eccezionale: il glicerolo."

Bene, ma se smetti di assumerlo i sintomi ti tornano? Perche' se non tornano vuol dire che il Programma SBS e' completato e stai prendendo glicerolo inutilmente, se invece tornano vuol dire che avevi bloccato artificiosamente il Programma SBS, proprio nella fase di riparazione...

Salute! :-)

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Abbassa i toni e usa modi verbali diversi dall'imperativo."

:-D :-D :-D

"Fetta di culo?"

Se vuoi esprimere la fasificabilita' di una legge devi riferirti al suo testo ufficiale, non puoi farlo a muzzo... Non credi?

"ll genoma glielo ripulisci tu?"

Ma scusa, cosa fa abbassare la curva della ALL se non una sorta di "ripulitura del genoma" anche se come hai detto avverrebbe attraverso la modulazione della quantita' di queste cellule? Ridurre il numero di queste cellule non equivale ad una ripulitura del genoma? Altrimenti la curva dovrebbe essere sempre crescente e mai decrescente...
Prendiamo un altro tumore a caso, il tumore al polmone...
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/3/34/Graf_def_2006_classe_di_età.PNG/310px-Graf_def_2006_classe_di_età.PNG
Siamo di nuovo di fronte ad una misteriosa discesa dell'incidenza dopo una certa eta'... Merito di Cocoon? :-D

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
Stesso discorso per il tumore al seno:
http://www.sdn-napoli.it/wp-content/uploads/2013/10/image_large2.png
O il tumore alla tiroide:
http://www.iss.it/binary/lgac/imgs/Tir003p14.JPG
Nota: questi grafici sono frutto di una banale ricerca su google immagini di "cancro incidenza per eta'", puoi continuare da solo... Ci sono tanti grafici che falsificano la tua teoria genetica... tutti quelli che hanno un tratto discendente!
Vai pure avanti da solo a cercarli ed ad inventarti delle spiegazioni plausibili. :-)

Mahler ha detto...

> Se vuoi esprimere la fasificabilita' di una legge devi riferirti al suo testo ufficiale, non puoi farlo a muzzo... Non credi?

Fatto.

> Ma scusa, cosa fa abbassare la curva della ALL se non una sorta di "ripulitura del genoma"

No. Le mutazioni in percentuale si accumulano sempre.
In questo tipo particolare di tumore tuttavia, per via del tipo particolare di cellule, per una fase della vita possono anche scendere di valore assoluto le mutazioni cancerose. Ma le mutazioni in percentuale aumentano sempre, per qualsiasi tipo di cellula, statisticamente, per tutto il corso della vita.

> Ridurre il numero di queste cellule non equivale ad una ripulitura del genoma?

No. Il numero di mutazioni che si accumulano nei genomi delle cellule aumenta sempre.

> Altrimenti la curva dovrebbe essere sempre crescente e mai decrescente...

È dura non capire.

> Prendiamo un altro tumore a caso

Tumore infantile, come vedi…

cooksappe ha detto...

*____* '' !

Mahler ha detto...

@tutti i nuovi arrivati

Qualora ve li foste persi…

http://medbunker.blogspot.co.at/2009/04/hamer-la-nuova-medicina-germanica.html
http://www.dossierhamer.it/testimonianze.html

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Fatto."

Scusa, dove? Dov'e' che avresti classificato il testo delle leggi biologiche come falsificabile o meno? E da dove hai preso il testo?

"Le mutazioni in percentuale si accumulano sempre.
In questo tipo particolare di tumore tuttavia, per via del tipo particolare di cellule, per una fase della vita possono anche scendere di valore assoluto le mutazioni cancerose. Ma le mutazioni in percentuale aumentano sempre, per qualsiasi tipo di cellula, statisticamente, per tutto il corso della vita."

Prendiamolo per verita'... quindi come ti spieghi i grafici del tumore al polmone, al seno e alla tiroide che hanno tutti una parte discendente?

"È dura non capire."

Molto dura. Tu prova a spiegare, magari se anche solo uno qui capisce poi me lo spiega con parole semplici... :-)

"Tumore infantile, come vedi…"

Tumore infantile?!?

Vettore ha detto...

Nota: ho fatto qualche piccola correzione al testo, suggeritami da Silvio. C'erano delle imprecisioni, ma il senso è rimasto lo stesso. Ho anche inserito il suo documento tra i riferimenti, visto che spiega cose in cui non mi sono addentrato.
Altra cosa: scusate se non rispondo subito a tutti. Non sempre ho il tempo di farlo rapidamente.

@Carloluna
A volte, leggendo il libro di Hamer, anche a me venivano idee o spunti interessanti, e notavo che Hamer non li aveva invece mai considerati. Il problema è che la montagna di conoscenze che è la NMG l'ha dovuta mettere su lui da solo: è chiaro che non può fare tutto lui! :-) Per questo dico che è solo l'inizio e mi auguro che possa essere "continuata" ed estesa anche da altri ricercatori.

@Mahler
[Mi riferisco al tuo secondo commento] Come ti ho già detto la falsificabilità non è un attributo interessante ed utile secondo me (oltre al fatto che non basta appiccicare le etichette VERO o FALSO, ma ci vorrebbe un'analisi più accurata, che non è roba da blog...). Per inciso, non credo che questo approccio sia applicabile anche alla medicina ufficiale (intesa come terapie), visto che si basa in gran parte su verità "statistiche"...

@AleD
Ma è detto così per dire o da qualche parte ci sono nomi di questi esperti che possono essere contattati?
Si, ci sono medici che lo riescono a fare. Non è un'esclusiva di Hamer... :-)
I nomi te li devi cercare da solo, visto che essendo vietato nel nostro paese non ci tengono a pubblicizzare la cosa. Credo che l'atto stesso di far vedere una TAC a qualcuno possa evocare qualche reato...

Mi pare che Silvio dicesse che ormai nessuno guarda più le tac perché con i macchinari nuovi i segni non sono visibili.
Ora invece salta fuori che sono visibili pure con delle rmn.
Non capisco.

La "diatriba" era sulle formazioni ad anello, non sulla possibilità di vedere i focolai di Hamer. Nel libro Hamer mostra diverse centinaia di TAC, e anche qualche RM. I focolai sono visibili ad entrambi gli esami, in fase CA non si è capito bene cosa siano, si vedono delle formazioni concentriche anche alla RM, successivamente si vedono come degli edemi più o meno estesi.

Per dire, ti sei sciroppato anche i post con relativi commenti (perché hai nei commenti si trovano approfondimenti sui post) di medbunker su hamer?
Si, l'ho fatto. Devo dire che l'impressione che ho avuto è che la maggior parte di critiche nascono da una scarsa conoscenza o comprensione del lavoro di Hamer. Posso dirti anche che in giro si dicono un sacco di falsità! Per questo ho invitato chi fosse incuriosito a leggere i documenti originali e non i siti Internet... Alcune critiche sono anche fondate, ma non intaccano l'impalcatura della NMG, e comunque non tengono conto della situazione contingente in cui la NMG si è sviluppata.

"Ho riscontrato personalmente che questa ripetibilità è impressionante"
Sei nelle condizioni di poter dettagliare un attimo? Se puoi, ovvio.

Per esempio parli con una persona che si lamenta di certi problemi, tu (in base alla NMG) le chiedi se le sono successe certe cose qualche tempo prima, e la persona cambia espressione in volto, e ti chiede quasi spaventata "tu come fai a saperlo?"... :-) L'ho sperimentato più volte, e ti assicuro che fa un certo effetto...

Che vuole dire spesso?
Sono affermazioni molto importanti. O esistono riscontri statistici seri di qualche sorta o rimaniamo sempre nei puri convicimenti personali

Il fatto che anche le medicine alternative in qualche misura funzionano è un'opinione diffusa, ma io ho scritto della NMG nel post, non ho dati su quelle. Immagino che se è legale praticarle, perfino da parte dei medici, o c'è qualche evidenza che a volte funzionano, o vengono legalizzate pratiche anche quando sono considerate inutili?

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Qualora ve li foste persi…"

Fai bene a dichiarare le tue UNICHE fonti di informazione sull'argomento, ma questo non ti permette di scaricare su di loro la responsabilita' delle affermazioni che fai. Non potrai dire alla fine: "eh, ma io avevo letto li' quelle cose e le ho prese per vere, che ne so io..." Perche' sei stato ampliamente avvisato.
Anche Vettore ti ha avvisato in questo post...
Auguri! :-)

Vettore ha detto...

@AleD
O ci si mette a misurare nello stesso modo oppure non se ne esce proprio.
Ripeto che io mi sono interessato ed ho scritto della NMG, non delle medicine alternative, di cui non ho dati. Dovresti sapere comunque che perfino il placebo negli studi farmaco / placebo / nulla, risulta quasi sempre più efficace del nulla!
Riguardo alla NMG invece, considera che è una teoria, non una cura, e che comunque non un farmaco, quindi non puoi fare test in doppio cieco. La stessa cosa vale per la psicanalisi ad esempio.

@Mahler
1) Quasi tutte le medicine alternative sono verificabili
Si, ma non sono basate su teorie verificabili di solito (spesso neanche su teorie tout court).

2) Forse tu intendevi falsificabile (e, come ho già detto, questa lo è solo in parte e la parte falsificabile è falsa)
No, intendevo proprio verificabile nel senso di aderenza del modello ai fenomeni. La falsificabilità è qualcosa che come ti ho detto non è un attributo interessante ed utile qui, perchè non stiamo parlando di logica, matematica o filosofia.

3) La medicina ufficiale deve sempre superare diversi test in doppio cieco per affermarsi, di conseguenza la frase "a volte perfino in quella ufficiale" implica, secondo il tuo punto di vista, che "a volte" truccano i test.
No. I farmaci o i protocolli di cura devono superare test in doppio ciecio, non la medicina intesa come insieme di conoscenze. Molti assunti della medicina ufficiale non possono essere verificati, e non lo sono di fatti (basta che leggi qualche pagina di qualsiasi libro di patologia per rendertene conto). Ma questo non impedisce a tutti di servirsene e di considerarla utile. La NMG invece non ha assunti o ipotesi non verificabili.

Questo è il vero punto di forza della NMG. È la clausolina che permette in qualsiasi momento al santone di rescindere il contratto
A te non è chiara una cosa: la NMG non è una cura, è una teoria che spiega l'insorgenza e l'evoluzione delle malattie. (uso il grassetto visto che ti piace) Se poi la vuoi usare per curare è un altro discorso, devi valutare l'efficiacia de "l'uso della NMG come cura", che è un altro paio di maniche. Io ho parlato del primo aspetto nel post, inutile cercare di discutere del secondo o confondere le due cose. Paradossalmente la teoria della NMG potrebbe essere corretta, ma i risultati come cura potrebbero fare schifo (il viceversa è più difficile...)

Questa frase è davvero sporca.
Se vuoi essere più accurato di me, vai a cercare e riporta quello che c'è scritto sugli atti ufficiali. Penso che te ne sarebbero tutti grati (me compreso).


Mahler ha detto...

@Silvio

> Scusa, dove? Dov'e' che avresti classificato il testo delle leggi biologiche come falsificabile o meno?

Trova il commento perduto.

> quindi come ti spieghi i grafici del tumore al polmone, al seno e alla tiroide che hanno tutti una parte discendente?

http://it.wikipedia.org/wiki/Senescenza_cellulare

Come spiega Hamer i grafici che mi hai proposto tu e che la scienza ufficiale spiega con tanta naturalezza? Epicicli galattici?

> Tu prova a spiegare, magari se anche solo uno qui capisce poi me lo spiega con parole semplici... :-)

No, è pura logica. Sforzati tu di capire perché:
1) La percentuale di mutazioni accumulate da una singola linea cellulare aumenta sempre con l'età (anche se con velocità diverse).
2) Se elimino grossa parte delle linee cellulari il il valore assoluto delle mutazioni può essere decrescente anche se per ogni linea è crescente.

> Tumore infantile?!?

Pronto, Houston?

> questo non ti permette di scaricare su di loro la responsabilita' delle affermazioni che fai

Ti risulta che lo faccio? No.

@Vettore

> Come ti ho già detto la falsificabilità non è un attributo interessante ed utile secondo me

Che non siano tra le mie discussioni preferite quelle epistemologiche, posso essere d'accordo. Che serva la falsificabilità per fare scienza è però un altro discorso e la risposta è sì.

> oltre al fatto che non basta appiccicare le etichette VERO o FALSO

È il motivo per cui sto cercando di spiegare a Silvio che la discussione su quelle leggi sarebbe infinita. Per me è immediato che stanno fuori come un balcone, ma se ne parliamo qui nel blog non finiamo più. È per questo che volevo buttare giù Hamer da tutt'altro punto di vista.

Aspetto le scuse da parte di Silvio per avermi STRESSATO per farmi discutere di quelle leggi, oppure che ti contraddica dicendo che ne vuole ancora parlare.

> Per inciso, non credo che questo approccio sia applicabile anche alla medicina ufficiale (intesa come terapie), visto che si basa in gran parte su verità "statistiche"...

Non si basa su verità statistiche. Formula leggi descrittive che implicano comportamenti statistici. La meccanica quantistica è statistica, ma la legge che lo afferma è ferrea (per usare un termine caro a qualcuno)…

Saluti.

ulixes ha detto...

UNA RICERCA NELLA DIREZIONE SBAGLIATA ...
(tempo perso, soldi sprecati, attese vane ...)

".. Il caso, il primo in cui gli scienziati hanno utilizzato la sequenza completa del DNA di un tumore per scegliere la terapia da adottare, è uno spiraglio verso le grandi prospettive e le grandi difficoltà di sfruttare le conoscenze dettagliate sulla genetica del cancro a fini terapeutici.

Le cellule cancerose continuano a mutare nel corso della malattia (!!!!!!!!!!!!!!!!)

(Lo ricopio affinchè sia ben chiaro: LE CELLULE CANCEROSE CONTINUANO A MUTARE NEL CORSO DELLA MALATTIA !!!)

Da queste ricerche sta emergendo che la genomica del cancro è più complessa di quanto avessero previsto gli scienziati.
In realtà, ogni genoma tumorale sequenziato di recente rivela mutazioni che non erano mai state riscontrate in precedenza.

Ma molte delle domande che hanno tormentato la medicina personalizzata negli ultimi venti anni rimangono senza risposta. Nessuno sa dire se lo sviluppo di profili genetici complessi aiuterà i pazienti a vivere più a lungo, in buone condizioni di salute .."

http://www.technologyreview.it/index.php?p=article&a=1949
_______________________

Il problema non è nella cellula, ma fuori di essa.
La cellula che "impazzisce" non è il primo anello della catena, ma l'ultimo.
(ulixes)
_______________________

Stato dell'arte: 173.000 morti per tumore nel 2013.

ulixes ha detto...

... dimenticavo:

"No. Le mutazioni in percentuale si accumulano sempre."

Si, è vero.
Embè???

Silvio Caggia ha detto...

@vettore
Ti faccio i miei complimenti.
Ne ho lette tante di introduzioni alla NMG, e devo dire che la tua e' molto ben fatta, equilibrata, non superficiale, non sensazionalistica, non accusatoria...
In una parola: intelligente.
Mancava in questo ampio panorama qualcosa del genere, qualcosa che provi ad unire piuttosto che a dividere.
Chissa' che possa essere proprio questa tua opera a superare l'insormontabile dissonanza cognitiva che impedisce alla maggioranza delle persone di avvicinarsi all'argomento con apertura mentale e razionalita'.
E' un battito d'ala di una farfalla... Ma sappiamo cosa puo' scatenare! :-)

Vettore ha detto...

@Mahler
Che serva la falsificabilità per fare scienza è però un altro discorso e la risposta è sì.
La legge di gravitazione di Netwon è stata falsificata, ma nessuno usa la relatività generale per calcolare la caduta di un grave o l'orbita di un corpo attorno ad un pianeta...

Non si basa su verità statistiche. Formula leggi descrittive che implicano comportamenti statistici.
Ossia usa modelli puramente statistici che prescindono totalmente dalla conoscenza dei fenomeni sottostanti ("descrittivo" significa questo, ed è vero...). Non è la stessa cosa per la meccanica quantistica, che ha una formulazione probabilistica, ma nasce da riscontri sperimentali estesi estesi e precisi sul comportamento degli elettroni.

È il motivo per cui sto cercando di spiegare a Silvio che la discussione su quelle leggi sarebbe infinita.
Secondo me vi siete impelagati in una discussione che prescinde totalmente dai contenuti sia della NMG sia della medicina ufficiale. Trovo poco utile anche quella... Quindi approfittate di questa mia dichiarazione per metterci una pietra sopra! :-)

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Trova il commento perduto."

Io vedo un solo commento tuo in cui etichetti delle frasi con falsificabile/non falsificabile, ma non si capisce da dove hai preso quelle frasi... Non mi sembra il testo originale delle 5 leggi biologiche che puoi trovare nel mio documento...

"http://it.wikipedia.org/wiki/Senescenza_cellulare"

Ma ti dai la zappa sui piedi da solo? :-)
Leggo dal link: "inoltre sembra esserci una stretta associazione tra incremento di cellule senescenti e cancro"
Quindi dovrebbero aumentare i cancri con la senescenza... Mentre qui diminuiscono... Che razza di spiegazione mi hai dato?!?

"Come spiega Hamer i grafici che mi hai proposto tu e che la scienza ufficiale spiega con tanta naturalezza? Epicicli galattici?"

Esatto.

"No, è pura logica. Sforzati tu di capire perché:
1) La percentuale di mutazioni accumulate da una singola linea cellulare aumenta sempre con l'età (anche se con velocità diverse).
2) Se elimino grossa parte delle linee cellulari il il valore assoluto delle mutazioni può essere decrescente anche se per ogni linea è crescente."

Mi stai dicendo che gli individui con piu' massa hanno piu' cellule, quindi piu' mutazioni, quindi piu' tumori?!?

"> Tumore infantile?!?
Pronto, Houston?"

You have a problem? :-D

"È il motivo per cui sto cercando di spiegare a Silvio che la discussione su quelle leggi sarebbe infinita. Per me è immediato che stanno fuori come un balcone, ma se ne parliamo qui nel blog non finiamo più. È per questo che volevo buttare giù Hamer da tutt'altro punto di vista."

Hamer l'hai gia' messo in galera due volte e costretto alla latitanza, dovresti piuttosto provare a buttare giu' le leggi biologiche... Magari dopo 30 anni di tentativi falliti finalmente ci riesci tu... :-D

"Aspetto le scuse da parte di Silvio per avermi STRESSATO per farmi discutere di quelle leggi, oppure che ti contraddica dicendo che ne vuole ancora parlare."

Che centro io con Vettore? :-D
E comunque io non ho nemmeno ancora cominciato a stressarti... :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mahler
" ...E comunque io non ho nemmeno ancora cominciato a stressarti... :-D "

Occhio Mahler, che temo sia vero! :-D

@ Silvio

Occhio che anche tu non hai vita facile. Ormai ho rinunciato a capire il significato di quel che vi dite. Non capisco più chi dice bene e chi dice male; ormai mi limito a contare le parole degli interventi.

@ entrambi
Che antagonisti, che spettacolo in tempo reale,altro che il grande fratello (che non seguo, vorrei precisarlo) !!! :-)
Io, al posto di uno qualunque di voi due, mi sarei già dato alla latitanza, in Libano (sembra vada di moda) ;-)

ulixes ha detto...

E se da un lato, girando in rete, si leggono cazzate (tali per il solo fatto di essere presentate come certezze mai dimostrate) come questa:

"Oggi sappiamo che i tumori hanno un'origine genetica"

... dall'altro la scienza alza le braccia e si inchina dinanzi al mistero della vita:

"Understanding how cell fate is controlled is fundamental to all aspects of biology. Potentially, there are many cellular states that cells could adopt based on the thousands of genetic and epigenetic elements present in the genome, but in reality cell fate is constrained by signals from surrounding cells and environments. One clear example of this was shown by the transfer of a nucleus from a melanoma cell into a mouse oocyte, which produced totipotent embryonic stem cells. Why and how does this reprogramming occur?"

http://www.nature.com/natureconferences/nrcg2013/index.html
_________________

"in reality cell fate is constrained by signals from surrounding cells and environments" !!!

GuidoGG ha detto...

Contributo alla discussione, ammesso che ce ne sia bisogno...

Consiglio la lettura di Georg Groddeck "Il libro dell'Es" in cui mi sembra ci sia il nucleo principale delle idee di Hamer, con almeno 50 anni di anticipo.

Per quanto riguarda l'effetto placebo, ritenuto fondamentale nella sperimentazione dei farmaci come termine di paragone, esso consiste nella debole suggestione dovuta all'ingestione di una pillola da cui si aspetta la guarigione. Cosa avverrebbe sostituendo questa debole suggestione con suggestioni molto più potenti e mirate, come quelle nello stato ipnotico?

Mahler ha detto...

@Vettore

> La legge di gravitazione di Netwon è stata falsificata, ma nessuno usa la relatività generale per calcolare la caduta di un grave o l'orbita di un corpo attorno ad un pianeta...

Se qualcuno usa Newton è perché è falsificabile, a prescindere da quanto sia esatta o approssimativa. Senza la falsficabilità nessuno lo userebbe.

> prescindono totalmente dalla conoscenza dei fenomeni sottostanti

Fammi un esempio che non sia l'allergia.

@Silvio

> Leggo dal link: "inoltre sembra esserci una stretta associazione tra incremento di cellule senescenti e cancro"
> Quindi dovrebbero aumentare i cancri con la senescenza... Mentre qui diminuiscono... Che razza di spiegazione mi hai dato?!?

Qui Wikipedia è inesatta.

> "Come spiega Hamer i grafici che mi hai proposto tu e che la scienza ufficiale spiega con tanta naturalezza? Epicicli galattici?"
>
> Esatto.

Rileggi la mia domanda, cima.

> Mi stai dicendo che gli individui con piu' massa hanno piu' cellule, quindi piu' mutazioni, quindi piu' tumori?!?

Mi hai ricordato che questa poteva essere un'argomentazione a favore della genetica. È esattamente così.

> Hamer l'hai gia' messo in galera due volte e costretto alla latitanza

Hamer l'hanno messo in galera (ma è latitante) i familiari delle sue vittime e le magistrature di cinque paesi europei.

> dovresti piuttosto provare a buttare giu' le leggi biologiche...

'N c'è bisogno, 'n se sono mai arzate.

ulixes ha detto...

".. un'argomentazione a favore della genetica .."

In che senso?

Mahler ha detto...

@silvio

> (Lo ricopio affinchè sia ben chiaro: LE CELLULE CANCEROSE CONTINUANO A MUTARE NEL CORSO DELLA MALATTIA !!!)

Pure ulixes ti si è rivoltato contro xD

ulixes ha detto...

"Pure ulixes ti si è rivoltato contro xD"

Niente affatto!
Comincio ad essere sempre più convinto della bontà e della perfezionabilità della NMG.

ulixes ha detto...

GuidoGG

"Cosa avverrebbe sostituendo questa debole suggestione con suggestioni molto più potenti e mirate, come quelle nello stato ipnotico? "

Ottima osservazione. Mi risuona molto.
Se non ricordo male, nella prima metà del secolo scorso qualche medico italiano ottenne risultati notevoli mediante l'ipnosi.

AleD ha detto...

@Vettore:
"
Si, ci sono medici che lo riescono a fare. Non è un'esclusiva di Hamer... :-)
I nomi te li devi cercare da solo, visto che essendo vietato nel nostro paese non ci tengono a pubblicizzare la cosa.
"
Visto che ti sei già mosso tu, ma sai che ci sono davvero e lo stanno facendo realmente o è gente che alla fine rimanda sempre al librone di hamer? Cioè *oggi* c'è il tizio pippo, gli porti una tac/tmn tua e questo te la interpreta secondo le conclusioni di hamer?

"
Credo che l'atto stesso di far vedere una TAC a qualcuno possa evocare qualche reato...
"
Boh, ma il mio cruccio è sapere se oggi c'è gente che le interpreta sul serio oppure no, e non che re-interpreti quelle che già sono pubblicate e analizzate da hamer nel suo librone.

"
Per esempio parli con una persona che si lamenta di certi problemi, tu (in base alla NMG) le chiedi se le sono successe certe cose qualche tempo prima, e la persona cambia espressione in volto, e ti chiede quasi spaventata "tu come fai a saperlo?"... :-) L'ho sperimentato più volte, e ti assicuro che fa un certo effetto...
"
Anche qui rimango molto perplesso. Io direi che ogni giorno 7 giorni su 7 praticamente si vivono episodi che hanno le carte in regola per essere bollati come conflitti biologici.
Visto che per ogni magagna mi par di aver capito che esista un corrispondente tabellina di conflitti associati, tu hai anche provato di proposito a suggerire conflitti errati e non corrispodenti alla magagna per sentirti dare come risposta un'esclusione di quei conflitti?

AleD ha detto...

@Vettore:
Mio:
"
Visto che per ogni magagna mi par di aver capito che esista un corrispondente tabellina di conflitti associati, tu hai anche provato di proposito a suggerire conflitti errati e non corrispodenti alla magagna per sentirti dare come risposta un'esclusione di quei conflitti?
"
Oppure, meglio, hai stampato una tabella dei conflitti a mo di check list e l'hai fatta spuntare agli "intervistati"?
Con tutti i conflitti o se non tutti, almeno quello teoricamente incriminato più altri.

ulixes ha detto...

Ancora, Mahler ...

Se mi vuoi attribuire posizioni, prendi almeno spunto da ciò che sottoscrivo:
"Il problema non è nella cellula, ma fuori di essa.
La cellula che "impazzisce" non è il primo anello della catena, ma l'ultimo.
(ulixes)"

Sulla genetica:
mi sembra di essere stato sufficientemente chiaro su quanto ININFLUENTE (!!!) essa possa essere sia in termini diagnostici che terapeutici.

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
Te lo ripeto anche io affinchè ti sia ben chiaro: tutte le cellule continuano a mutare anche nel corso delle malattie.
Del resto, se una qualche malattia impedisse alle cellule di mutare sarebbe bello, basterebbe scoprire come ed avremmo risolto i problemi di fukushima... :-D
Non ti ricordi piu' cosa ti avevo scritto riguardo l'effetto cicogna?
Pensa che i tuoi espertoni del cancro-genetico affermano addirittura che il tumore diventa benigno o maligno una trentina di generazioni dopo che si e' formata la prima cellula tumorale!!!

"Qui Wikipedia è inesatta."

:-D :-D :-D
Ma la smetti di linkare cose che non hai letto?

"> "Come spiega Hamer i grafici che mi hai proposto tu e che la scienza ufficiale spiega con tanta naturalezza? Epicicli galattici?"
>
> Esatto.

Rileggi la mia domanda, cima."

Rileggi la mia risposta, rapa! :-D
Ho risposto "Esatto.", e' come dici tu: sono "Epicicli galattici".
Per una volta che ti do ragione, non ti piace nemmeno... :-D :-D :-D

"> Mi stai dicendo che gli individui con piu' massa hanno piu' cellule, quindi piu' mutazioni, quindi piu' tumori?!?

Mi hai ricordato che questa poteva essere un'argomentazione a favore della genetica. È esattamente così."

Povere balene... Poveri elefanti...
Ecco come si sono estinti i dinosauri!
:-D :-D :-D
@Pagnini, quanto pesi?

"Hamer l'hanno messo in galera (ma è latitante) i familiari delle sue vittime e le magistrature di cinque paesi europei."

Ma dai? Non lo sapevo. Mi mandi un link che parli della costituzione in parte civile di questi familiari? Pensavo di sapere tutto su Hamer... Ed invece si impara sempre qualcosa di nuovo da te. Lo attendo con ansia. Grazie.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Oscillo tra i 74 e i 77 Kg, a seconda dei periodi dell'anno e del grado di entusiasmo o avvilimento (attualmente prevalente) che mi caratterizza nel momento. Per circa 1,87 di altezza. Polsi piuttosto fini. Diciamo che sono nel peso forma secondo le tabelle che ci facevano studiare al CONI.

Vorrei quasi quotare l'intervento di Guido, ma se prendo posizione sono rovinato, quindi rimango neutrale spettatore ;-)

Vettore ha detto...

@GuidoGG
Hamer nota che alcune delle sue intuizioni erano state anticipate dalla psicoanalisi e dalla psicosomatica, ed in qualchde caso perfino alcuni risultati terapeutici positivi. Però contesta che queste discipline non avevano completamente capito che i processi sottostanti sono realmente biologici e non solo psicologici. La descrizione che ne fa la NMG è molto più dettagliata ed accurata, tanto da potere fare previsioni precise.
Nel capitolo sulle verifiche della NMG è riportato un documento su uno psicologo francese che, in parallelo ed indipendentemente da Hamer, aveva osservato che tutti i pazienti ricoverati per cancro avevano vissuto un evento traumatico, e che quelle che usufruivano della sua psicoterapia guarivano in una percentuale notevolemnte più alta rispetto a quelli che non se ne servivano. (Quando il primario osservò che la psicoterapia sembrava più efficiace della chemioterapia, lo licenzio...)
Riguardo all'ipnosi, in effetti era venuta in mente anche a me come strumento potenzialmente utile, ma Hamer non l'ha mai studiata.
Tieni presente comunque una cosa: un conflitto biologico non è un conflitto psicologico, è qualcosa di molto più profondo.

@Mahler
> prescindono totalmente dalla conoscenza dei fenomeni sottostanti
Fammi un esempio che non sia l'allergia.

Si farebbe prima a fare qualche esempio opposto... Comunque puoi spaziare da tutte le malattie autoimmuni, a molte malattie neurodegenerative non genetiche, fino alla semplice influenza (guarda le spiegazioni ufficiali che sono riportate su Wikipedia, per capire il grado di certezza e conoscenza dei meccanismi fondamentali).
Perchè secondo te da 50 anni non si riesce a stabilire se i campi elettromagnetici sono nocivi o meno? (Escono studi con conclusioni opposte un anno si ed uno no...) L'approccio "descrittivo" ha i suoi limiti...

Mahler ha detto...

@silvio

> Te lo ripeto anche io affinchè ti sia ben chiaro: tutte le cellule continuano a mutare anche nel corso delle malattie.

Ancora un passettino e ci siamo: nei tumori le cellule mutano molto più velocemente.

> Pensa che i tuoi espertoni del cancro-genetico affermano addirittura che il tumore diventa benigno o maligno una trentina di generazioni dopo che si e' formata la prima cellula tumorale!!!

Bravo, cominci a scoprire un fenomeno che fino a due settimane fa ti era completamente ignoto.

> Ma la smetti di linkare cose che non hai letto?

Mai fatto finora. Qui ti ho girato una voce di un'enciclopedia proprio per dare a te l'opportunità di approfondire e farti domande in libertà. Io mi mi ero documentato da me.

> Rileggi la mia risposta, rapa! :-D
> Ho risposto "Esatto.", e' come dici tu: sono "Epicicli galattici".

Ok, credo che sia proprio l'analisi logica e grammaticale la grande assente qui. Domanda su quei grafici che presentano dei picchi esponenziali:

Come spiega Hamer i grafici?

Risposta:

Elabora degli epicicli galattici

Ok, sono scelte. Io ci ho provato.

Ora, giacché la risposta seria mi incuriosisce davvero ed è la terza volta che te lo chiedo, confermi i tuoi epicicli galattici?

> Povere balene... Poveri elefanti...
> Ecco come si sono estinti i dinosauri!

Ogni specie ha meccanismi di preservazione del DNA diversi, diversi tassi di mutazione, etc. etc. Puoi comparare solo all'interno di una stessa specie.
E comunque sì, c'è chi studia gli elefanti per cercare tra i loro più efficienti soppressori tumorali qualcosa da applicare all'uomo. Ben cascato dal pero.

Saluti.

Vettore ha detto...

@AleD
Cioè *oggi* c'è il tizio pippo, gli porti una tac/tmn tua e questo te la interpreta secondo le conclusioni di hamer?
Si, ci sono. Ma considera che in genere non serve (oltre ad essere abbastanza complicato, perchè bisognerebbe riuscire a farsi fare una TAC senza averne bisogno secondo la medicina ufficiale, ed a farla senza contrasto): in genere basta conoscere l'organo colpito per risalire al conflitto, il mappaggio tra organo e area del cervello è "fisso", quindi vedere la TAC dà solo una conferma. La situazione è diversa se non è possibile capire qual è di preciso il problema organico (perchè magari ce ne sono tanti contemporaneamente). Allora l'analisi della TAC può essere utile...

Io direi che ogni giorno 7 giorni su 7 praticamente si vivono episodi che hanno le carte in regola per essere bollati come conflitti biologici.
Per fortuna non è così! Lo shock biologico non è "stress", è qualcosa di molto più profondo, che mette in discussione la tua esistenza (da qualche punto di vista), se parliamo di problemi seri. Conflitti più leggeri, quelli che si possono vivere più spesso, in effetti causano anche loro piccole DHS, che sfociano in disturbi meno seri, ma più frequenti. Però la causa può essere individuata sempre in maniera precisa.

Visto che per ogni magagna mi par di aver capito che esista un corrispondente tabellina di conflitti associati, tu hai anche provato di proposito a suggerire conflitti errati e non corrispodenti alla magagna per sentirti dare come risposta un'esclusione di quei conflitti?
No, non ho provato perchè probabilisticamente è meno rilevante. C'è un caso simpatico che descrive Hamer a tal proposito: cerca qualcosa a proposito del caso della "virgo intacta" (che è stato uno dei primi casi verificati da terzi).

Oppure, meglio, hai stampato una tabella dei conflitti a mo di check list e l'hai fatta spuntare agli "intervistati"? Con tutti i conflitti o se non tutti, almeno quello teoricamente incriminato più altri.
Bisogna ragionare al contrario: se una persona presenta un certo problema non può non avere vissuto il conflitto relativo (e quindi una situazione associata). E' questo che bisogna accertare, non il contrario, perchè potrebbe avere vissuto anche altre situazioni che in genere possono far sorgere conflitti ma non avere subito nessun conflitto biologico per queste.

Mahler ha detto...

@vettore

> Si farebbe prima a fare qualche esempio opposto...

Lo sai che sarebbe una discussione infinita, vero?

P.S. Mi associo alle domande di AleD!

@ulixes

> Se mi vuoi attribuire posizioni, prendi almeno spunto da ciò che sottoscrivo

Tranquillo, non ti attribuisco posizioni ;)

Mahler ha detto...

@vettore

Ho visto ora che hai risposto ad AleD in contemporanea…

> in genere basta conoscere l'organo colpito per risalire al conflitto, il mappaggio tra organo e area del cervello è "fisso", quindi vedere la TAC dà solo una conferma

Un po' come quando la chiromante ti conferma quello che le hai inconsciamente confessato?

> La situazione è diversa se non è possibile capire qual è di preciso il problema organico (perchè magari ce ne sono tanti contemporaneamente). Allora l'analisi della TAC può essere utile...

Ok, "utile". Interessante…

> Però la causa può essere individuata sempre in maniera precisa.

A posteriori…

> Bisogna ragionare al contrario: se una persona presenta un certo problema non può non avere vissuto il conflitto relativo (e quindi una situazione associata).

NO!!! COSI' NON FUNZIONA!!!

Ti rendi conto che siamo nel paradigmatico della ciarlataneria?
Io vorrei solo che tu ti renda conto che anche i chiromanti agiscono così.

Saluti.

domenico canino ha detto...

@vettore
io sono un galileiano convinto; e per me se un principio è giusto o si applica sempre o mai; Ritieni in coscienza che questo approccio diagnostico sia efficace SEMPRE, con tutti i tipi di patologia? E poi un altra cosa, ammesso che NMG funzioni come diagnostica, non sempre è possibile risalire alle cause, e poi non mi è chiaro il tipo di terapie applicabili; Inoltre per concludere, se io vado in Africa e prendo il virus della malaria, cosa centra NMG? C'è del buono nella analisi dei mali, ma NMG spiega solo un parte della origine delle malattie, il quadro non è completo,

Mahler ha detto...

@silvio

Oltre alla domanda sui picchi esponenziali e i suoi epicicli galattici su cui aspetto risposta…

Come spiega Hamer che negli esseri umani la probabilità di sviluppare un tumore cresce col crescere della massa corporea?

Saluti :)

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Ancora un passettino e ci siamo: nei tumori le cellule mutano molto più velocemente."

Esattamente come l'alta velocita' produce piu' incidenti. Ma nessuno e' cosi' idiota da affermare che sono gli incidenti a causare la velocita'! :-D

"Ora, giacché la risposta seria mi incuriosisce davvero ed è la terza volta che te lo chiedo, confermi i tuoi epicicli galattici?"

Si', perche' tu vuoi spiegare un problema software attraverso delle anomalie ai transistor. Non puoi che scontrarti con complicati movimenti epiciclici.

"Ogni specie ha meccanismi di preservazione del DNA diversi"

E tanti saluti all'evoluzione darwiniana... :-D

"E comunque sì, c'è chi studia gli elefanti per cercare tra i loro più efficienti soppressori tumorali qualcosa da applicare all'uomo. Ben cascato dal pero."

Bravi, non studiamo l'uomo, studiamo gli animali... 60 milioni di animali uccisi per vivisezione... Inutilmente... Visto che "Ogni specie ha meccanismi di preservazione del DNA diversi", che diavolo li facciamo a fare gli esperimenti sugli animali? Altra idiozia umana.

Mahler ha detto...

@silvio

> Esattamente come l'alta velocita' produce piu' incidenti. Ma nessuno e' cosi' idiota da affermare che sono gli incidenti a causare la velocita'! :-D

Più che altro nessuno è così idiota da pensare che il tumore causa sé stesso. Solo tu potevi soffermartici u.u

> Si', perche' tu vuoi spiegare un problema software attraverso delle anomalie ai transistor. Non puoi che scontrarti con complicati movimenti epiciclici.

Le tue "anomalie inspiegabili" sono picchi esponenziali. Ti invito nuovamente a soffermartici.

> E tanti saluti all'evoluzione darwiniana... :-D

Pensa che io invece volevo usartelo proprio come elemento a favore di una cosa che ti dissi migliaia di commenti fa a proposito dell'evoluzione! Aspettavo solo che tu realizzassi di cosa si stava parlando O:)

> Pensa che i tuoi espertoni del cancro-genetico affermano addirittura che il tumore diventa benigno o maligno una trentina di generazioni dopo che si e' formata la prima cellula tumorale!!!

Dimenticavo… Quanto fa due elevato trenta, Sir?

> Bravi, non studiamo l'uomo, studiamo gli animali... 60 milioni di animali uccisi per vivisezione...

Massì, buttamola 'n caciara…

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Come spiega Hamer che negli esseri umani la probabilità di sviluppare un tumore cresce col crescere della massa corporea?"

Siamo sempre nel campo dei tuoi epicicli galattici. Chi lo ha detto che "negli esseri umani la probabilità di sviluppare un tumore cresce col crescere della massa corporea"? E quali tumori? Tutti allo stesso modo o solo qualche specifico tipo?
Per sviluppare intendi che ti viene o che cresce? Perche' sul fatto che la crescita sia influenzata dall'alimentazione abbiamo il mitico "the china study" (che tra l'altro sentenzia che la genetica non centra niente con i tumori).
Tu quanto pesi mahler? Ti sei gia' messo a dieta? :-D

"Più che altro nessuno è così idiota da pensare che il tumore causa sé stesso. Solo tu potevi soffermartici u.u"

Chi ha detto che il tumore causa se stesso? L'analogia avrebbe dovuto farti capire che se hai un maggiore tasso di crescita e' normale che tu abbia un maggior numero di mutazioni. Quando pensi che avvenga la maggior parte delle mutazioni se non durante la mitosi?!?

"Le tue "anomalie inspiegabili" sono picchi esponenziali. Ti invito nuovamente a soffermartici."

Io non ho anomalie inspiegabili, tu le hai, tu devi spiegartele.

"Pensa che io invece volevo usartelo proprio come elemento a favore di una cosa che ti dissi migliaia di commenti fa a proposito dell'evoluzione! Aspettavo solo che tu realizzassi di cosa si stava parlando O:)"

Piu' cerchi di manipolarmi piu' fai ridere.

"Dimenticavo… Quanto fa due elevato trenta, Sir?"

Comprati una calcolatrice o chiedi a Venexia.
Tu pensi di essere di giocare a scacchi, ma qui sei su un blog, non puoi dialogare in questo modo, devi esprimere un concetto compiuto quando scrivi un commento, non esprimere il vuoto assoluto promettendo pero' che alla sessantaquattresima mossa darai scacco matto... :-D
Mahler, di qualcosa di intelligente e nel merito di questo post di Vettore per favore, ammesso che tu abbia qualcosa da dire, altrimenti taci per favore...

F.C. ha detto...

@Mahler
Scusate se ripropongo la mia domanda precedente, ma mi pare di non aver ricevuto risposta. Spero solo di non averla perduta nelle pieghe della discussione.

Mahler ha detto:
"La medicina ufficiale deve sempre superare diversi test in doppio cieco per affermarsi, di conseguenza la frase "a volte perfino in quella ufficiale"


Domanda non polemica, mi interessa davvero.

Sapresti segnalarmi qualche studio in doppio cieco sull'efficacia della chemioterapia, per esempio. Grazie.

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

@Silvio

> Chi lo ha detto che "negli esseri umani la probabilità di sviluppare un tumore cresce col crescere della massa corporea"?

Esiste Google? Usiamolo!
Quello di più massa = più tumori è un concetto noto da tempo, confermato dalle osservazioni, e si chiama "paradosso di Peto" (a dispetto del nome non saprei garantirti che si tratti davvero di un'amante delle esalazioni di metano).

> E quali tumori? Tutti allo stesso modo o solo qualche specifico tipo?

Tutti i tumori per cui c'è più tessuto cellulare a disposizione. Quindi tranquillo, almeno sul tumore al cervello sei salvo.

> Per sviluppare intendi che ti viene o che cresce?

Che ti VIENE.

> Tu quanto pesi mahler? Ti sei gia' messo a dieta? :-D

Purtroppo io sono alto 1.91. È per questo che fumo come un turco ;)

> Io non ho anomalie inspiegabili, tu le hai, tu devi spiegartele.

Ok, allora provo a spiegartelo. Quei grafici mostrano delle curve esponenziali (e su questo c'è poco da discutere, sono dei disegni piuttosto chiari). La teoria genetica prevede un comportamento guardacaso proprio esponenziale per i motivi statistici di cui abbiamo discusso.
Se il tumore si comportasse secondo il santone antisemita invece, avresti una linea piuttosto retta, tanto più liscia quanto più grandi sono i numeri coinvolti, visto che di certo non avresti nessun comportamento che possa giustificare un andamento di tipo esponenziale.
Hai compreso il punto ora?

> Piu' cerchi di manipolarmi piu' fai ridere.

Cioè. Stiamo discutendo, tu mi fai tutte le domande che ti passano per la testa (andamento tumori-età, cancro dei dinosauri, etc. etc.), chiedendomi polemicamente la spiegazione della scienza ufficiale. Io te la do. Poi ti chiedo a mia volta la spiegazione che fornisce Hamer per le stesse idee bizzarre che sono passate per la testa A TE (visto che ormai ci ho rinunciato a chiederti quello che passa per la testa a me) e sarei io a manipolarti?!?

@F.C.

> Domanda non polemica, mi interessa davvero.

Non per essere polemico, ma non posso dare retta a tutto… L'ho appena detto anche a Silvio… Esiste Google?!? Usiamolo.

Saluti.

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
"io sono un galileiano convinto; e per me se un principio è giusto o si applica sempre o mai; Ritieni in coscienza che questo approccio diagnostico sia efficace SEMPRE, con tutti i tipi di patologia?"

Mi permetto di risponderti: Sempre, si', 100% dei casi. Riguardo tutti i tipi di patologia non so, mi limiterei a quelle studiate e descritte da Hamer nelle sue tabelle.

"E poi un altra cosa, ammesso che NMG funzioni come diagnostica, non sempre è possibile risalire alle cause"

E' un'indagine simile a quelle dei detective... A volte e' difficile scoprire il colpevole... A volte un detective non bravo puo' lasciarselo sfuggire... Ma il colpevole c'e', sempre.

"e poi non mi è chiaro il tipo di terapie applicabili; Inoltre per concludere, se io vado in Africa e prendo il virus della malaria, cosa centra NMG?"

Guarda le pagine sulla quarta legge biologica sul mio documento.

"C'è del buono nella analisi dei mali, ma NMG spiega solo un parte della origine delle malattie, il quadro non è completo"

Ci mancherebbe che fosse completo, Hamer continua a lavorarci e riesce sempre a stupirmi... A volte ho l'impressione che piu' le cose che dice vengono digerite ed accettate piu' alza la posta con nuove uscite ancora piu' incredibili... :-)

Mahler ha detto...

@Silvio

> Mi permetto di risponderti: Sempre, si', 100% dei casi. Riguardo tutti i tipi di patologia non so, mi limiterei a quelle studiate e descritte da Hamer nelle sue tabelle.

Occhio ché parla di diagnosi. Significa che devi indovinare la malattia prima ancora di vederla con altri strumenti e unicamente a partire da una TAC al cervello (se hai altro in mente faccelo sapere). E, in almeno tre casi, ovvero nel 100% delle TAC fin qui analizzate, il nostro antisemita aveva preso un granchio ad anello.

> E' un'indagine simile a quelle dei detective... A volte e' difficile scoprire il colpevole... A volte un detective non bravo puo' lasciarselo sfuggire... Ma il colpevole c'e', sempre.

Ah, ma quindi quella roba si applica solo dopo che la malattia la sai già e ha la stessa potenza di fare previsioni della teoria sul raffreddore di Patrol!
Ma dimenticavo che quando poi la scienza ufficiale non diagnostica niente voi dite che la malattia invece c'era ma il cervello l'ha fatta sparire appena in tempo…

> Ci mancherebbe che fosse completo, Hamer continua a lavorarci e riesce sempre a stupirmi...

Se ti stupisci tu pensa noi…

F.C. ha detto...

@Mahler

"Non per essere polemico, ma non posso dare retta a tutto… L'ho appena detto anche a Silvio… Esiste Google?!?"

Capisco che non puoi dare retta a tutto, però pensavo che uno che fosse così convinto che la medicina "ufficiale" deve sempre "superare diversi test in doppio cieco per affermarsi", si fosse chiesto se nel caso della chemioterapia questo fosse avvenuto. Perciò pensavo che riuscissi facilmente a segnalarmi qualche studio fondamentale senza rimandarmi a ricerche su google e facendomi risparmiare parecchio tempo.

In effetti ho dato una rapida scorsa ai primi link che mi hai inviato, ne hai letto qualcuno?
Ad ogni modo se non interessa il discorso fa nulla.
Grazie lo stesso.

Mahler ha detto...

Per chi se lo fosse perso e fosse curios@ di vedere il nazipazzo in carne e ossa, è qui.

Mahler ha detto...

@F.C.

> In effetti ho dato una rapida scorsa ai primi link che mi hai inviato, ne hai letto qualcuno?

Quali link ti ho inviato? O.o

Mahler ha detto...

@domenico

> "e poi non mi è chiaro il tipo di terapie applicabili; Inoltre per concludere, se io vado in Africa e prendo il virus della malaria, cosa centra NMG?"

Loro sui virus hanno una teoria complottistica completamente diversa dalla scienza ufficiale. Leggiti il documento che ti ha segnalato Silvio.

F.C. ha detto...

@Mahler

"Quali link ti ho inviato? O.o"

Cosa pensi di aver fatto con il collegamento ipertestuale presente nel tuo commento precedente? :O

Comunque non preoccuparti, ho capito il tipo.

Grazie ancora e saluti.

Mahler ha detto...

@F.C.

> Comunque non preoccuparti, ho capito il tipo.
>
> Grazie ancora e saluti.

O.o

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Esiste Google? Usiamolo!
Quello di più massa = più tumori è un concetto noto da tempo, confermato dalle osservazioni, e si chiama "paradosso di Peto" (a dispetto del nome non saprei garantirti che si tratti davvero di un'amante delle esalazioni di metano)."

Il paradosso di Peto dice proprio che, a dispetto degli enormi afflati che emette Mahler, PIU' E' GRANDE L'ANIMALE MENO TUMORI SVILUPPA.
http://en.m.wikipedia.org/wiki/Peto's_paradox
Io ripeto: tu e Peto state facendo a gara a chi la fa la puzzetta piu' lunga, e vi arrampicate sugli specchi della statistica per sostenere degli epicicli galattici. Se non fosse per la puzza sareste divertenti.

"Tutti i tumori per cui c'è più tessuto cellulare a disposizione. Quindi tranquillo, almeno sul tumore al cervello sei salvo."

Link or die. Linka o muori. O documenti questa tua idiozia fulminante o ti vai a nascondere per sempre. Siamo stufi di sentire la tua disinformazione petulante e falsa.

"Se il tumore si comportasse secondo il santone antisemita invece, avresti una linea piuttosto retta, tanto più liscia quanto più grandi sono i numeri coinvolti, visto che di certo non avresti nessun comportamento che possa giustificare un andamento di tipo esponenziale.
Hai compreso il punto ora?"

Perche' dovrei avere una linea retta?
L'idea che non ci sia una correlazione diretta con l'eta' proprio non ti sfiora l'anticamera del cervello?

"chiedendomi polemicamente la spiegazione della scienza ufficiale."

Io ti ho chiesto questo? E la chiederei a te che hai dimostrato non saper leggere? :-D
Io sto contestando la TUA tesi che Hamer abbia torto perche' secondo te i tumori sono invece causati da mutazioni genetiche casuali. Ti sto facendo notare l'assurdita' della tua tesi in tutti i modi, anche attraverso delle domande a cui tu continui a rispondere con assurdita' sempre piu' grandi fino a sostenere palesemente il falso ovvero che animali piu' grossi dell'uomo hanno piu' tumori dell'uomo.

"Poi ti chiedo a mia volta la spiegazione che fornisce Hamer per le stesse idee bizzarre che sono passate per la testa A TE (visto che ormai ci ho rinunciato a chiederti quello che passa per la testa a me) e sarei io a manipolarti?!?"

:-D :-D :-D

"Occhio ché parla di diagnosi. Significa che devi indovinare la malattia prima ancora di vederla con altri strumenti e unicamente a partire da una TAC al cervello (se hai altro in mente faccelo sapere). E, in almeno tre casi, ovvero nel 100% delle TAC fin qui analizzate, il nostro antisemita aveva preso un granchio ad anello."

Occhio che non hai capito niente.
Si puo' sapere quanti punti hai fatto ai quiz di verifica? Se tu li facessi non staresti qui ad annoiarci con la tua cocciutaggine.

"Se ti stupisci tu pensa noi…"

Tu non puoi stupirti di cio' che non sai.
Basta Mahler... Sparisci! Pfffffff... :-D

domenico canino ha detto...

@silvio
grazie, tenterò di studiare e capire, ma non è detto che ci riesca;

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

@Silvio

> Io ripeto: tu e Peto state facendo a gara a chi la fa la puzzetta piu' lunga

Il paradosso di Peto (che ti ho segnalato io, vorrei ricordartelo) si pone questa domanda: "Perché le specie animali più grosse non hanno più tumori come invece avviene tra individui più grossi all'interno della stessa specie?". Ed è il motivo per cui si studiano gli elefanti nella ricerca contro il cancro:

http://www.nature.com/news/massive-animals-may-hold-secrets-of-cancer-suppression-1.12258

Vuoi che ti cerchi i grafici sulla maggiore probabilità delle persone alte di contrarre un tumore o ti fidi (visto che mi riguarda in prima persona) o, ancora meglio, te li cerchi da solo?

> Link or die. Linka o muori. O documenti questa tua idiozia fulminante o ti vai a nascondere per sempre.

Ma va' a morì ammazzato, va'

http://healthland.time.com/2013/07/26/how-height-is-connected-to-cancer/

Mi spiegheresti, per piacere, che epiciclo galattico ha dovuto elaborare Hamer per questa discrepanza tra la sua teoria e la realtà?

> Perche' dovrei avere una linea retta?
> L'idea che non ci sia una correlazione diretta con l'eta' proprio non ti sfiora l'anticamera del cervello?

È proprio quello il punto. Senza alcuna correlazione con la genetica dovresti avere una linea retta orizzontale. Mentre invece hai di fronte delle inspiegabili curve esponenziali, incompatibili con qualsiasi altra teoria mai formulata finora, nonché con qualsiasi tipo di "rumore di fondo" (soprattutto quando hai a che fare con quei numeri).

Mi spiegheresti, per piacere, che epiciclo galattico ha dovuto elaborare Hamer per questa discrepanza tra la sua teoria e la realtà?

Mahler ha detto...

@Silvio

Ah! E poi c'è un'altra domanda che vorrei farti da un po'. Visto che le mutazioni cellulari comunque avvengono (su questo sei d'accordo, mi sembra), è mai possibile che non causino MAI MAI MAI niente di male? Insomma, ci sarà ogni tanto, così, per caso dico, sia mai, qualcosa che va storto anche secondo il tuo guru?

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"http://www.nature.com/news/massive-animals-may-hold-secrets-of-cancer-suppression-1.12258"

Ma tu, riesci a mantenere l'attenzione a quello che leggi fino alla fine di un articolo o il tuo cervello si ferma al titolo ed al primo 5%?
"Still, some biologists question whether there is a paradox at all, saying that variations in cancer rates across species — which range between 20% and 46% — are more similar than different. [...] We simply don’t have the data yet to back up the notion that larger animals have come up with a way to avoid oncogenic mutations.”
Sei uno spacciatore di balle per verita' scientifiche! Vergognati e sparisci! Via!

"http://healthland.time.com/2013/07/26/how-height-is-connected-to-cancer/"

Di nuovo, non riesci ad arrivare a fine articolo:
"Alternatively, some of the same processes that fuel the growth that contributes to height may also feed tumors."
"Height should thus be thought of as a marker for one or more exposures that influence cancer risk rather than a risk factor itself."
"The study found an association, not a cause-and-effect relationship. And it’s unlikely that diseases as complex as cancer can be traced to just one developmental process such as growth."
Ovviamente tu non ti rendi nemmeno conto di quello che dice l'articolo, altrimenti non lo avresti linkato apposta per farti sputtanare, non penso che tu sia cosi' autolesionista. Penso davvero che tu abbia dei problemi a mantenere attiva l'attenzione per piu' del 5%.
Non mi sembra il caso di infierire oltre.
Scusami.

"Ma va' a morì ammazzato, va'"

Buona vita, Mahler.

"È proprio quello il punto. Senza alcuna correlazione con la genetica dovresti avere una linea retta orizzontale."

C'e' una correlazione tra la diminuzione delle nascite in Italia e la diminuzione del numero di cicogne che vi passano sopra durante la migrazione?

"Mentre invece hai di fronte delle inspiegabili curve esponenziali, incompatibili con qualsiasi altra teoria mai formulata finora, nonché con qualsiasi tipo di "rumore di fondo" (soprattutto quando hai a che fare con quei numeri)."

Trovami una spiegazione all'effetto cicogna di cui sopra escludendo pero' che i bambini li porti la cicogna.

"Mi spiegheresti, per piacere, che epiciclo galattico ha dovuto elaborare Hamer per questa discrepanza tra la sua teoria e la realtà?"

Non c'e' nessuna discrepanza tra le leggi biologiche di Hamer e la realta', sono sempre verificate nel 100% dei casi. Sono LEGGI, come quella di gravita', non opinioni o chiacchiere da bar come le tue.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

Domandina.....almeno vedi che un po' seguo :-D

Confesso che leggo in fretta e furia, magari il 50% invece del 5%, ma non a fondo. Comunque questi due paragrafi:

"Height should thus be thought of as a marker for one or more exposures that influence cancer risk rather than a risk factor itself."
"The study found an association, not a cause-and-effect relationship. And it’s unlikely that diseases as complex as cancer can be traced to just one developmental process such as growth."

sembrerebbero dire che ciò che influenza il cancro influenza anche l'altezza, o capisco male? Quindi più conflitti, più altezza?

Mentre quello degli animali più grandi, sembrerebbe portare più acqua al tuo mulino, anche se è vero che si parla di specie diverse. Ho sentito dire, ma non so se poi sia completamente accettato, che alcuni animali non paiono sviluppare tumori. Forse anche taluni squali. Ti risulta?

Comunque su certi studi c'è da fare affidamento fino ad un certo punto. Ogni poco ne esce uno che contraddice il precedente :-(

Mahler ha detto...

> Sei uno spacciatore di balle per verita' scientifiche! Vergognati e sparisci! Via!

E quale sarebbe la balla da me pronunciata? Lo sai vero che o la espliciti o sarai tu quello tenuto a sparire?
Tra l'altro, se piuttosto TU avessi letto tutto l'articolo avresti trovato qualcosa di interessante riguardante la nostra vecchia discussione sull'evoluzione e i tumori. Ma tanto… perle ai porci…

> Di nuovo, non riesci ad arrivare a fine articolo:
> "Alternatively, some of the same processes that fuel the growth that contributes to height may also feed tumors."

Semplicemente è la via della scienza sana, che oltre a esporre un'ipotesi (che tu ometti) non chiude la strada ad altre, per una questione di rigore. Come vedi, persino la spiegazione ufficiale viene esposta come possibilità:

it’s possible, for example, that on the most basic level, the greater number of cells and tissues that taller people possess simply increases the odds that some of those cells will develop abnormally and become malignant.

Lezioni di stile. Ma tanto tu che puoi capire…

> Ovviamente tu non ti rendi nemmeno conto di quello che dice l'articolo, altrimenti non lo avresti linkato apposta per farti sputtanare, non penso che tu sia cosi' autolesionista.

Guarda che quello che ancora non ha fornito nessuna spiegazione del perché gli individui più alti contraggano più tumori sei tu. Ti invito nuovamente a spiegarmi, tramite la Nuova Medicina Germanica, perché avviene.

> Trovami una spiegazione all'effetto cicogna di cui sopra escludendo pero' che i bambini li porti la cicogna.

Non ti sto chiedendo una correlazione con l'effetto cicogna. Ti sto chiedendo una correlazione tra l'età e i tumori. Se la risposta è "nessuna", allora devi trovare una spiegazione alternativa per quei picchi, che non possono essere casuali, in età avanzata. Io lo spiego. E tu?

> Non c'e' nessuna discrepanza tra le leggi biologiche di Hamer e la realta', sono sempre verificate nel 100% dei casi. Sono LEGGI, come quella di gravita', non opinioni o chiacchiere da bar come le tue.

Non possono essere leggi. Ti ho spiegato già che sono in grossa parte non falsificabili. Una teoria scientifica non dovrebbe contenere neanche mezza parte non falsificabile. Ti faccio un esempio di legge ferrea non falsificabile che si verifica nel 100% dei casi:

Ogni mattina quando apri gli occhi una cellula tumorale nasce e muore dopo dieci secondi.

Ma se pensi che quelle leggi siano falsificabili, ti chiedo, per piacere, di dire al mondo come fare, dove indagare, per falsificarle. È il piacere più grosso che potresti fare all'antisemita.

Dovresti fare qualcosa del genere:

Ogni mattina quando apri gli occhi un fantasma nasce e muore dopo dieci secondi. --> Basta guardare in fondo a destra al secondo 3 e se non lo si trova la legge è falsa.

Saluti.

@alessandro

> sembrerebbero dire che ciò che influenza il cancro influenza anche l'altezza, o capisco male? Quindi più conflitti, più altezza?

Non ha importanza in questo momento soffermarsi sulla spiegazione della scienza ufficiale, perché di certo questo dato non le è in contraddizione e non le crea problemi. Mentre invece è in contraddizione con una teoria che non prevederebbe picchi per alcuna categoria di "hardware" - ma al massimo di "software", per citare qualcuno…

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Il mio primo contatto con Hmer è stato casuale: una decina di anni fa conobbi una persona, data per incurabile dalla medicina ufficiale, che viveva già da qualche anno oltre il termine che gli era stato "concesso" dai medici: viveva a dispetto delle prognosi infauste semplicemente applicando a se stesso quello che aveva letto sui libri di Hamer, di cui era entusiasta... fece un percorso di crescita nella (e tramite la) sua malattia e lasciò traccia di questo nelle persone che lo amavano. Non morì certo a causa di Hamer (come direbbero i detrattori), perché la medicina ufficiale non aveva alcuna cura da offrire a un cancro inoperabile e in metastasi ormai ovunque. Anzi, in quegli ultimi anni di vita REGALATI, raggiunse la sua individuazione vera e profonda.
A parte questo contatto fortuito, non mi ero mai interessato oltre alle idee di Hamer, avevo sempre avuto (e tutt'ora ho) altre priorità.
Se alla fine, ho aperto il blog alla discussione su Hamer (grazie a Silvio Caggia, Vettore, Mahler, Ulixes ecc.) è perché sono sinceramente colpito e impressionato dal livello di PREGIUDIZIO che vedo circondare Hamer, quasi che per molti interessarsene o parlarne sia un autentico tabù. Per farvi capire cosa intendo riporto (in forma anonima chiaramente) un paio di email email che mi sono arrivate subito dopo la pubblicazione del post di Vettore da due amici di rara intelligenza:

La prima email (fronte anti-Hamer): “Daniele, solo due righe - e con un certo imbarazzo. Tu sai che io sostengo le più larghe libertà - soprattutto di idee. Però... non voglio entrare nel merito generale delle medicine eterodosse, ma questo Hamer è un RAZZISTA antisemita. Potrebbe aver scoperto non solo la ricetta per curare il cancro, ma la pillola dell'immortalità, ma andrebbe comunque isolato - e tu pubblichi un post intero, un dibattito... Hamer può avere la cura per il cancro, ma se il prezzo da pagare è quello, se la tenga. Il nazista non descrive una tecnica, ti squaderna davanti un'ideologia prendere-o-lasciare. Prova ne è che nel blog ne discutono, su posizioni solo apparentemente antipodali... due urli di egotismo argomentati con intelligenza: peccato mortale!”

La seconda email (fronte pro Hamer): “Non c'è assolutamente nessun legame tra Hamer ed il nazismo o l'antisemitismo. Hamer se la prende duramente contro i poteri forti ed occulti che secondo lui ostacolerebbero in maniera precisa la diffusione delle sue teorie. Questi poteri secondo lui sono soprattutto i capi politici e religiosi ebraici e la massoneria. Ma non risparmia neanche la chiesa [cattolica]! Viste dall'esterno queste sue idee sembrano un po' strane (nel senso che sanno molto di complottismo), però considerando quello che ha passato non gli si può dare torto se non si fida più di nessuno... Ti assicuro comunque che nell'intero libro [Testamento per una nuova medicina] non c'è una sola frase, un solo pensiero, o una sola parola che si possa definire nazista. Anzi, come ti dicevo appare una persona estremamente sensibile, buona e dotata di grandissima sensibilità e umanità... ha dedicato un capitolo anche agli animali ed uno alle piante, e dice di ammirare san Francesco... Le falsità clamorose che si dicono in giro, secondo me sono una spia del fatto che davvero lo si vuole fermare a tutti i costi, perchè fa paura a molti."

(CONTINUA)

Daniele Passerini ha detto...

Di fatto la prima email mi è arrivata da una persona che non ha letto Hamer, bensì quello che viene riportate su Hamer da detrattattori molto agguerriti e organizzati, mentre la seconda email mi è arrrivata da una persona che è andata direttamente alle fonti. E ribadisco che ho pari stima dei due autori delle email sopra riportate, ma in questo caso mi sento - istintivamente - di sposare di più la seconda posizione. Nel mio piccolo ho sperimentato spiacevoli etichette che mi sono state cucite addosso: Ocasapiens mi ha dato del maschilista perché difendevo la psicanalisi dalla sua crassa ignoranza, altri guitti sul blog di Franchini mi dettero praticamente del nazista antisemita perché qualcuno lasciava link e frasi antiSIONISTE sul mio blog... E colgo l'occasione per sottolineare che la confusione tra antisemitismo e antisionismo, sempre che non sia figlia di autentica ignoranza, può solo essere strumentale, perché semitismo e sionismo stanno tra loro come il socialismo più democratico allo stalinismo più totalitario!

Ma visto che il nostro Mahler è convinto che Hamer sia un "santone nazista" (convinzione basata, lo spiega lui stesso, non su fonti originali ma su medbunker e dossierhamer) gli chiedo perché, più che consumarsi in un duello personale con il nostro Sivio, non proclama più coerentemente una crociata per mettere al rogo tutti i libri pro Hamer pubblicati (e considero solo quelli in italiano)...
Si veda per esempio Il Giardino dei Libri (costola di Macroedizioni): http://www.ilgiardinodeilibri.it/ricerca.php?q=Hamer
Si veda per esempio Le Feltrinelli (ancor più impressionante!): http://www.lafeltrinelli.it/fcom/it/home/pages/catalogo/searchresults.html?prkw=Hamer&cat1=&prm=

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

@Daniele

Considerazioni al volo…

> Non morì certo a causa di Hamer (come direbbero i detrattori)

I detrattori (almeno io) dicono solo che non stava tra quel 98% che Hamer salverebbe. Mentre stava di certo in quel 100% dei malati di cancro che si sono rivolti ad Hamer e che tu hai conosciuto di persona. Solo numeri.

Se la medicina ufficiale avesse dato a questa persona una qualsiasi percentuale di guarigione, bassa a piacere, e Hamer gli avesse detto "È falsa. Io ti curo con una percentuale più alta", in mancanza delle più elementari prove sperimentali, avrei detto che l'avrebbe uccisa Hamer.

E purtroppo, questo secondo caso, è successo più volte ed è il motivo per cui è stato condannato in cinque paesi europei.

> Ma visto che il nostro Mahler è convinto che Hamer sia un "santone nazista" (convinzione basata, lo spiega lui stesso, non su fonti originali ma su medbunker e dossierhamer) gli chiedo perché, più che consumarsi in un duello personale con il nostro Sivio, non proclama più coerentemente una crociata per mettere al rogo tutti i libri pro Hamer pubblicati (e considero solo quelli in italiano)...

No, Daniele, sei fortemente scorretto: sull'antisemitismo ho sempre e solo postato Hamer in persona, con tanto di video (anche poco fa) e raccontini da lui fatti sugli ebrei che si consultano col rabbino per problemi di denaro. E credimi, conosco bene la differenza di antisionismo e antisemitismo.

E sei scorretto anche nel mettere in mezzo roghi di libri: quelli sono i nazisti a farli, non li farei di certo io. Perché lo insinui?

Ti chiedo, per piacere, di rettificare.

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
"Height should thus be thought of as a marker for one or more exposures that influence cancer risk rather than a risk factor itself."
"The study found an association, not a cause-and-effect relationship. And it’s unlikely that diseases as complex as cancer can be traced to just one developmental process such as growth."

"sembrerebbero dire che ciò che influenza il cancro influenza anche l'altezza, o capisco male? Quindi più conflitti, più altezza?"

Quello che dice e' che non c'e' un rapporto causa effetto. E che non si sa se e quale sia il collegamento.
E che Mahler prende il 5% di quello che legge e lo spaccia per verita' scientifica.
Personalmente penso che sulla globalita' dei tumori e' semplicemente un effetto cicogna. Se ci fossero statistiche significative su un singolo tipo di tumore andiamo magari a guardare che dice Hamer di quel tumore e vediamo se ci puo' essere altro di interessante.

"Mentre quello degli animali più grandi, sembrerebbe portare più acqua al tuo mulino, anche se è vero che si parla di specie diverse. Ho sentito dire, ma non so se poi sia completamente accettato, che alcuni animali non paiono sviluppare tumori. Forse anche taluni squali. Ti risulta?"

Guarda, gia' credo poco agli studi sugli umani, quelli sugli animali sono il top della bestialita'... 60 milioni di animali uccisi dall'uomo inutilmente, perche' seguono proprio il paradigma sbagliato.
Chiediti piuttosto perche' i criceti esposti al fumo non sviluppano tumori polmonari, per niente, mentre i topi si'. Hamer lo spiega e bene, gli amichetti di Mahler brancolano nel buio, e comunque hanno deciso che l'uomo e' un topo e non un criceto... Perche'?

"Comunque su certi studi c'è da fare affidamento fino ad un certo punto. Ogni poco ne esce uno che contraddice il precedente :-("

Parole sante!
Gli studi di Hamer sono di natura completamente diversa infatti.

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
I detrattori (almeno io) dicono solo che non stava tra quel 98% che Hamer salverebbe. Mentre stava di certo in quel 100% dei malati di cancro che si sono rivolti ad Hamer e che tu hai conosciuto di persona. Solo numeri.
Mi dispiace, non ho capito niente di questo tuo periodo.

No, Daniele, sei fortemente scorretto: sull'antisemitismo ho sempre e solo postato Hamer in persona, con tanto di video (anche poco fa)...
Accidenti, mi merito questo neretto? Lascio agli altri spettatori del dialogo giudicare.
Per favore, il video che mi citi me lo sono perso, non l'ho visto e non riesco a trovarlo tra i commenti... linkamelo ancora e andrò a vederlo, grazie.

E sei scorretto anche nel mettere in mezzo roghi di libri: quelli sono i nazisti a farli, non li farei di certo io. Perché lo insinui?
Certo che se tanto mi dà tanto comincio a capire perché Silvio si mette le mani tra i capelli a discutere con te.

Dunque ricapitoliamo, io ho scritto:
...visto che il nostro Mahler è convinto che Hamer sia un "santone nazista"... gli chiedo perché, più che consumarsi in un duello personale con il nostro Sivio, non proclama più coerentemente una crociata per mettere al rogo tutti i libri pro Hamer pubblicati (e considero solo quelli in italiano)...

Tu replichi così: "E sei scorretto anche nel mettere in mezzo roghi di libri: quelli sono i nazisti a farli, non li farei di certo io. Perché lo insinui?"

MA DOVE HO INSINUATO QUELLO CHE DICI??? O.o
Questa è paranoia pura bello, la mia era solo una provocazione (TI CHIEDEVO RETORICAMENTE PERCHE' TU NON... E NON INSINUAVO PER NULLA CHE TU...): volevo semplicemente farti presente che non capisco perché ti scandalizzi delle posizioni di Silvio, come se fossero totalmente minoritarie, e non ti accorgi che tanto minoritarie non sono (o pensi che il sito de IL Giardino dei Libri e quello delle Feltrinelli facciano apologia nazista?!?).
In altri termini io non ho distorto il senso di tue affermazioni, tu si, e pure abbastanza pesantemente... MA TU VIENI A DARE DELLO SCORRETTO A ME.
Sono basito, veramente... O.o

Mahler ha detto...

@Daniele

> Accidenti, mi merito questo neretto?

Beh, pensi che non sia in grado di distinguere tra antisemitismo e antisionismo e mi proponi roghi di libri… tu che dici?

E adesso ti chiedo questo, immaginiamo che esistesse un tal Dottor XXX, nazista dichiarato, che però fa un'importante scoperta utile all'umanità. Come ci dovremmo comportare?

Sarebbe giusto discutere del merito della sua scoperta? -->
Sarebbe giusto chiamarlo nazista nel mentre si discute del merito? -->

E pensa che nel nostro piccolo caso il merito è pure mezzo falso e mezzo non falsificabile (= antiscientifico)…

> Per favore, il video che mi citi me lo sono perso, non l'ho visto e non riesco a trovarlo tra i commenti... linkamelo ancora e andrò a vederlo, grazie.

https://www.youtube.com/watch?v=dZpEEAopwO0

> TI CHIEDEVO RETORICAMENTE PERCHE' TU NON... E NON INSINUAVO PER NULLA CHE TU...

Ma infatti l'insinuazione ci rientra a pieno tra le figure retoriche…

"b. Avanzare malignamente un sospetto o un’accusa, per lo più falsa, in modo indiretto, cioè con parole allusive e velate: non vorrai certo i. che c’è qualche cosa di male nei loro rapporti; che cosa vorresti i. con questo?"

http://www.treccani.it/vocabolario/insinuare/

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Molto brevemente: ora guardo il video grazie, poi ti dirò cosa ne penso, sono curioso.
Quanto al resto: NO GRAZIE. Se Silvio Caggia ha voglia, tempo e gusto ad assecondarti buon per lui, a me le discussioni totalmente inutili con chi vuole semplicemente AVERE RAGIONE A TUTTI I COSTI, fingendo al contempo di ascoltare democraticamente il suo "avversario" non mi interessano per nulla... in altre parole: NON COLLUDO, GRAZIE E SENZA RANCORE, FRATELLO.
P.S. Come ho detto già altre volte se devo scegliere se schierarmi con te o con Silvio, mi schiero con Alessandro Pagnini! ;)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele

"..P.S. Come ho detto già altre volte se devo scegliere se schierarmi con te o con Silvio, mi schiero con Alessandro Pagnini! ;) ..."

Saggia scelta! Vuoi qualche popcorn? ;-)

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
Saggia scelta! Vuoi qualche popcorn? ;-)
Grazie, ma sto già ingrassando abbastanza, devo riprendere a fare i 5 tibetani, altro che! :D

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Ah! E poi c'è un'altra domanda che vorrei farti da un po'. Visto che le mutazioni cellulari comunque avvengono (su questo sei d'accordo, mi sembra), è mai possibile che non causino MAI MAI MAI niente di male? Insomma, ci sarà ogni tanto, così, per caso dico, sia mai, qualcosa che va storto anche secondo il tuo guru?"

Senza scomodare Hamer ti rispondo io: si', le mutazioni delle basi del DNA di una cellula possono essere tali da compromettere alcuni aspetti funzionali importanti della cellula stessa fino all'incompatibilita' con la sua stessa vita...
La quantita' di cellule con problemi funzionali puo' essere tale da compromettere alcuni aspetti funzionali importanti del tessuto/organo cui appartiene fino all'incompatibilita' con il suo stesso funzionamento.
Questo puo' quindi, indirettamente, portare anche alla morte dell'organismo. Ma non, di per se' o direttamente, al tumore, almeno in natura.
In vitro invece tutto quello che vuoi, ma quello e' un teatrino finto.

"E quale sarebbe la balla da me pronunciata? Lo sai vero che o la espliciti o sarai tu quello tenuto a sparire?"

L'anno capita tutti tranne te, chiedi in giro.

"Semplicemente è la via della scienza sana, che oltre a esporre un'ipotesi (che tu ometti) non chiude la strada ad altre, per una questione di rigore."

Ma infatti la Scienza vera si salva sempre, sei tu che non hai niente a che fare con essa, tu infatti hai chiuso tutte le altre strade e le offendi. E poi ti spacci per sostenitore della Scienza... :-D

"Guarda che quello che ancora non ha fornito nessuna spiegazione del perché gli individui più alti contraggano più tumori sei tu."

Leggi quanto ho risposto ad Alessandro

"Non ti sto chiedendo una correlazione con l'effetto cicogna. Ti sto chiedendo una correlazione tra l'età e i tumori. Se la risposta è "nessuna", allora devi trovare una spiegazione alternativa per quei picchi, che non possono essere casuali, in età avanzata. Io lo spiego. E tu?"

Non e' una correlazione, almeno a livello globale. E' un effetto cicogna.
A livello di specifico tipo di tumore troverai la spiegazione nel senso biologico del suo Programma SBS.

"Non possono essere leggi. Ti ho spiegato già che sono in grossa parte non falsificabili."

Si', certo... :-D
Allora hai finito il tuo lavoro qui. Grazie per aver partecipato. Non dovresti avere altro da aggiungere a questo punto.
Sono solo io che non trovo nemmeno dov'e' la tua tipizzazione del testo *originale* delle 5 leggi biologiche, limite mio. Sicuramente tutti gli altri lo hanno trovato, capito e sono tutti daccordo con te. Presto ti sommergeranno la posta di ringraziamenti! :-D

"Ma se pensi che quelle leggi siano falsificabili, ti chiedo, per piacere, di dire al mondo come fare, dove indagare, per falsificarle. È il piacere più grosso che potresti fare all'antisemita."

Te l'avevo gia' spiegato tanto tempo fa...
La prima cosa che devi fare e': capirle e riscontrarle. Scoglio che tu non vuoi/puoi superare. Pazienza, non e' certo obbligatorio per legge.

"non prevederebbe picchi per alcuna categoria di "hardware" - ma al massimo di "software", per citare qualcuno…"

Bravo! Qualcosa incominci a capire, tuo malgrado...

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
"grazie, tenterò di studiare e capire, ma non è detto che ci riesca"

Sullo studiare/capire se vuoi hai la mia disponibilita' totale (magari in privato) e sono sicuro che ci riesci, sull'accettare e' un altro paio di maniche ovviamente... :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
@tutti
Ho visto il video. Su 5 minuti ci sono due punti che in effetti lasciano eufemisticamente perplessi... anzi, più che perplessi (da 2:15 a 2:45 e da 4:35 a 4:50).
Devo dire che se tutto il giudizio "politico" si basasse su questo allora avremmo in Italia molti esponenti di Lega, PdL e 5S "nazisti" quanto Hamer. Siamo al livello di sparate infelici (MOLTO INFELICI), ma non più del livello di altre analoghe fatte da Salvini, Berlusconi.
Dobbiamo buttare via l'acqua (idee politiche di Hamer) con tutto il bambino (teorie mediche) allora? Von Braun era ufficiale SS e, con la V2 ha sulla coscienza migliaia di vittime civili... eppure lo ricordiamo come artefice del programma spaziale USA del dopoguerra e delle missioni Apollo sulla Luna, non mi pare che gli americani si siano fatti con lui scrupoli circa il suo passato nazista.
Ma sono d'accordo che (prendo in prestito le parole di un caro amico) "certi confini politici NON si possono varcare, perché si sa dove si comincia, non dove si finisce - soprattutto in un momento confuso come questo." Perché "certi schemi generali sono immanenti nella Storia e riescono fuori contro ogni resistenza, e sono il male."
In questo senso le affermazioni di Hamer su "i medici giudei" e sul comportamento che egli attribuisce loro MI FANNO PAURA SENZA SE E SENZA MA. Da questo punto di vista se pure Hamer avesse inventato tutta una nuova medicina migliore di quella attuale, sarebbe stato non solo un genio, ma pure un geniale idiota ad autolordare tutto ciò con ideologie politiche INDIFENDIBILI, battezzandola per di più con un'etichetta (Nuova Medicina Germanica) in cui quel Germanico suona malissimo. Passi la medicina cinese, indiana ecc., perché antiche di millenni, ma possibile che uno scopre qualcosa di grandioso ai nostri giorni e non sa inventarsi un neologismo o qualcosa di ben più universale di un limitatissimo Nuova Medicina ERMANICA di inequivocabile sapore nazionalista???
Ora provate a immaginare se Rossi avesse battezzato la sua invenzione, invece che E-Cat, con un IEC (Italic Energy Cathalyzer)... le avrebbe tagliato le gambe con le sue stesse mani!
Allo stato attuale delle informazioni che ho raccolto, resto convinto che Hamer abbia scritto migliaia e migliaia di osservazioni mediche importanti (sottovalutate dal SISTEMA) e fatto poche esternazioni infelici di gusto razzista (amplificate a dismisura dal SISTEMA) e che dobbiamo cercare di dare a entrambe il peso reale rispetto al tutto.

Mahler ha detto...

@Silvio

> le mutazioni delle basi del DNA di una cellula possono essere tali da compromettere alcuni aspetti funzionali importanti della cellula stessa fino all'incompatibilita' con la sua stessa vita...
> […]
> Ma non, di per se' o direttamente, al tumore, almeno in natura.

E perché no?

> L'anno capita tutti tranne te, chiedi in giro.

Insulti e mi dici di chiederne ragione agli altri? Un galantuomo insomma…

Sto aspettando.

> Leggi quanto ho risposto ad Alessandro

Ok. Quindi l'NMG elimina un rapporto di causa-effetto a una cosa che prima ce l'aveva e che quindi era spiegabile. --> l'NMG crea un nuovo problema.

> A livello di specifico tipo di tumore troverai la spiegazione nel senso biologico del suo Programma SBS.

Intendi che per ogni tumore viene teorizzato un Programma SBS tale per cui, guarda caso, si tende ad avere quei picchi esponenziali in età avanzata, mentre prima si aveva un'unica spiegazione che spiegava bene tutto? Such an epicyclic!

> Sono solo io che non trovo nemmeno dov'e' la tua tipizzazione del testo *originale* delle 5 leggi biologiche, limite mio.

Dimentica me. Hai le cinque leggi originali. Visto che mezzo mondo accusa Hamer di essere non falsificabile, azzittiresti il mondo intero se facessi il seguente lavoro per ogni legge/comma:

Legge XXX: --> Se A non si verifica la legge è falsa.

Dove A dev'essere osservabile.

Tipo: Legge di gravità. --> Se un solo grave non viene attratto da un altro grave è falsa

Dove "un grave che cade" è osservabile.

Se ci riesci hai vinto tu e Hamer diventa scientifico.

> Te l'avevo gia' spiegato tanto tempo fa...
> La prima cosa che devi fare e': capirle e riscontrarle.

Credimi, sto solo cercando di aiutarti. "Riscontrare" rientra nell'ambito della verificabilità. Devi porti nell'ambito della falsificabilità. Persino per la legge di gravità ci si riesce, è mai possibile che non si riesca con Hamer? Pensi di avere in mano qualcosa di più forte della gravità?

Mahler ha detto...

@Daniele

Se indaghi meglio sul lato politico di Hamer resterai ancora più scioccato. Ma ovviamente non sarò io a dire a nessuno come e dove indagare. Di certo per me è sufficiente quel raccontino dell'ebreo che va dal rabbino per coglierne la "rozzezza". Oppure frasi palesemente false e inventate come questa:

In Italia il 60-70% degli oncologi appartengono a tale comunità religiosa.

Dove "tale comunità religiosa" è l'ebraismo….
Come può non venirvi il dubbio che chi mente su questo possa essere in malafede anche sul resto?!?

Quindi per me l'etichetta di "nazista" resta indelebile.

L'etichetta di "santone" invece gliela leverò quando qualcuno esporrà le sue leggi e le sue pratiche mediche in forma scientifica e non magica.

GuidoGG ha detto...

@Vettore
Hamer nota che alcune delle sue intuizioni erano state anticipate dalla psicoanalisi e dalla psicosomatica, ed in qualche caso perfino alcuni risultati terapeutici positivi. Però contesta che queste discipline non avevano completamente capito che i processi sottostanti sono realmente biologici e non solo psicologici.

Per Groddeck l'ES è l'inconscio, così profondo che quasi coincide con il corpo, che parla all'uomo per mezzo della malattia.
Credo che sia una posizione molto più radicale di quella dell'attuale medicina psicosomatica e - a quanto comprendo - dello stesso Hamer.
A proposito di "idee politiche", mi piace ricordare che Groddeck nel 1934 scrisse alcune lettere di fuoco a Hitler, per protestare contro la persecuzione degli ebrei; Hitler ordinò di arrestarlo, ma lui riuscì a scappare appena in tempo in Svizzera.
Se ne avrai la possibilità, la lettura delle opere di Groddeck è fantastica, le sto rileggendo dopo oltre trent'anni, stimolato da questo tuo post!

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"E perché no?"

Perche' sono due livelli di struttura/organizzazione completamente diversi!
Ti ho fatto l'esempio dei transistor e del software applicativo,
Ti potrei fare l'esempio degli operai e della fabbrica,
Potrei passare giornate a farti esempi ma tu non capiresti perche hai deciso che non vuoi capire!
Quindi per te e' semplicemente NO e basta.

"Intendi che per ogni tumore viene teorizzato un Programma SBS"

Si'! Alla buonora!

"tale per cui, guarda caso, si tende ad avere quei picchi esponenziali in età avanzata, mentre prima si aveva un'unica spiegazione che spiegava bene tutto?"

Svegliati mahler! Ti ho gia' fatto vedere, grafici alla mano, che ogni tumore ha una sua curva di distibuzione specifica e diversa dalle altre (cosa che tu negavi), e che la tua teoria che vuole ragionare sulla media di tutte le curve e' una emerita cagata, apprezza invece se esiste una teoria che ti giustifica per ogni singolo tipo di tumore il suo senso biologico e che quindi ti giustifica perche' statisticamente viene piu' a certe categorie che ad altre: perche' quelle categorie sono piu' prone a quello specifico conflitto biologico!
E non solo ti spieghera' questo, ma anche perche' e' diversa la distribuzione maschio/femmina!
E non solo questa, ma per certi tumori tutta la distribuzione legata agli ormoni sessuali (donna fertile/donna in menopausa/donna che assume ormoni)!
E non solo questo, ma attento, tutta la distribuzione tra destrimani e mancini! Te la aspettavi?
No, vero? E sai perche?

"Dimentica me. Hai le cinque leggi originali. Visto che mezzo mondo accusa Hamer di essere non falsificabile, azzittiresti il mondo intero se facessi il seguente lavoro per ogni legge/comma:"

Se tu avessi letto il mio documento sapresti che ho gia' fatto questo. Non sulla singola legge ma sulle 5 leggi in blocco. Pagina 38. Identificazione del Programma SBS. Sequenza diagnostica. *Fattori Oggettivi*.
Ma tu non perdi l'occasione di dimostrare ad ogni commento di non aver letto (o aver letto e non ricordare una mazza)!
Ora non ti provare a leggere solo quella pagina e fare domande cretine per favore, ma fatti l'unica domanda seria che devi farti: perche' non mi decido a fare i quiz?

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
A questo punto pubblico anche la mail privata che ti avevo scritto io

"Non vedo alcun legame tra Hamer e nazismo, tranne le stronzate che hanno detto Mahler e Tia.
Vero e' che Hamer vede un complotto contro l'applicazione delle leggi biologiche da parte dei poteri occulti, quelli che vengono spesso identificati con i nazisionisti, esattamente come fa Bertoldo. Da li' a strumentalizzare questo antisionismo come antisemitismo il passo e' breve e l'ignoranza dei piu' aiuta molto.
Vero e' che Hamer e' stato ed e' perseguitato in tutti i modi per le sue idee.
Vero e' che Hamer calcola (come fa anche Ulixes a quanto vedo) 2 miliardi di persone uccise da quando questi poteri forti impongono la censura sulle 5 leggi biologiche. Anche avesse per assurdo ucciso personalmente a coltellate 140 persone su piu' di 10.000 seguite sarebbe piu' in gamba del dottor House (che tra l'altro non esiste).
Per me, se anche per assurdo Hamer fosse un ex gerarca nazista non cambierebbe nulla delle sue ricerche.
Quello che percepisco io e' che Hamer e' un uomo di grande umanita', vegetariano, animalista, animato da una intensa volonta' filantropica, poi ognuno pensi quello che vuole, ormai essere accostati ad Hitler mi sembra sia diventata una garanzia di bonta' (vedi Grillo) quindi ben venga. Tanto le persone intelligenti capiscono, gli pseudointelligenti non capiscono comunque.
La nuova medicina e' stata ribattezzata Germanica da Hamer per potergli dare un copyright visto che rischiava di essere registrata da altri e distorta a piacere, e Germanica e' un riferimento territoriale antico, come dire celtico.
Hai mai sentito qualcuno lamentarsi dell'agopuntura cinese perche' i cinesi sono tuttora comunisti? :-D
O qualcuno che si lamenta dell'ayurveda indiana?
[...]
Per info maggiori e di prima mano vi consiglio di leggere la lettera aperta di Hamer agli italiani, la trovate linkata al fondo del mio documento."

L'hai poi letta la lettera agli italiani?

Per fare chiarezza io alle prossime elezioni votero' m5s, quindi si', sono un nazista dichiarato... :-D
http://www.beppegrillo.it/2014/05/oltrehitler_ce_charlie_chaplin.html

Daniele Passerini ha detto...

@GuidoGG
Consiglio anche la lettura di Thorwald Dethlefsen.

Vettore ha detto...

@Mahler
Io vorrei solo che tu ti renda conto che anche i chiromanti agiscono così.
Io vorrei che tu ti renda conto che non hai capito una mazza! :-)
Trovami pure una chiromante che se gli dici che hai qualche problemi ai reni ti spiega che hai subito un trauma legato all'acqua (affogamento, annegamento, naufragio, non potere fugire dall'acqua, etc.), oppure che se ti lamenti di una cistite ti sa dire che hai avuto qualche problema a difendere qualcosa di tua proprietà, o ancora che se hai appena avuto un infarto ti sa dire che un certo numero di giorni prima hai risolto un problema di territorio. E che queste cose siano poi effettivamente vere...
Conosci chiromanti portentose...

@Domenico Canino
Ritieni in coscienza che questo approccio diagnostico sia efficace SEMPRE, con tutti i tipi di patologia?
Penso che quello che ritengo io conti poco... :-) Ho riportato quello che dice Hamer, che lo ha verificato per tantissime patologie e mostra i dati, e posso dirti che l'ho anche verificato in prima persona limitatamente a pochi casi.

E poi un altra cosa, ammesso che NMG funzioni come diagnostica, non sempre è possibile risalire alle cause, e poi non mi è chiaro il tipo di terapie applicabili
Considera che più è grave la patologia, più è probabile che lo shock non sia passato inosservato. In ogni caso, noto il problema si sa quale tipo di conflitto l'ha causato (anche se il paziente non dovesse ricordarselo), e questo è già utile nella "terapia", perchè questa consiste principalmente nel far prendere al paziente coscienza del conflitto che ha vissuto e soprattutto cercare di evitare che si possa ripresentare. Per il resto basta assecondare il naturale processo di riparazione, se serve con qualche aiutino sintomatico... La parte importante è la presa di coscienza del problema e il fatto di cercare di non ricadere nello stesso conflitto o in altri (per lo meno fino a guarigione).

Inoltre per concludere, se io vado in Africa e prendo il virus della malaria, cosa centra NMG?
Infatti dici bene, non c'entra niente! (O quasi...) Come tutte le teorie scientifiche, per essere applicata bisogna che siano rispettate le ipotesi di validità, non la posso applicare sempre e a tutto: se sbatto il gomito e il giorno dopo mi fa male, hai voglia a cercare il conflitto, non lo troverò ovviamente! :-) Ci vuole un minimo di discernimento anche nell'applicare la NMG. Ci sono molte situazioni in cui non è proprio ovvio o facile.

ma NMG spiega solo un parte della origine delle malattie, il quadro non è completo,
In realtà il quadro è abbastanza completo (bisogna approfondire un pò per rendersene conto). Come ho scritto anche secondo me la NMG è soprattutto un inizio, e non tanto una soluzione ben confezionata e definitiva. Sicuramente si possono scoprire ancora un sacco di cose percorrendo questa strada. Ma lo sapremo solo se ci sarà gente che porterà avanti la ricerca. Se la demonizziamo in tutti i modi possibili prima ancora di averla capita, è un pò difficile che progredisca... E per ora è questo l'atteggiamento palesemente più diffuso.


Mahler ha detto...

@silvio

> Ti ho fatto l'esempio dei transistor e del software applicativo

Quindi mi stai dicendo che poiché un virus informatico può bruciare fisicamente e permanentemente l'hard disk ("Hard Drive Killer Virus"), allora uno sbalzo di corrente non può fare altrettanto. È questa la spiegazione?

> Ti ho gia' fatto vedere, grafici alla mano, che ogni tumore ha una sua curva di distibuzione specifica e diversa dalle altre (cosa che tu negavi)

Negavo?

> e che la tua teoria che vuole ragionare sulla media di tutte le curve e' una emerita cagata

Media di tutte le curve?!? Io parlo del fatto che tutti i grafici hanno una curva esponenziale coincidente con l'età avanzata. Non potendo essere casuale (non puoi avere una curva esponenziale casuale), ne deduco che siamo di fronte a un fenomeno non spiegabile o spiegabile solo con complicatissimi epicicli.

> apprezza invece se esiste una teoria che ti giustifica per ogni singolo tipo di tumore il suo senso biologico

Apprezzo di più la religione, la trovo di maggior buon gusto e trova sensi biologici più affascinanti!

> E non solo ti spieghera' questo, ma anche perche' e' diversa la distribuzione maschio/femmina!

Ho paura di quello che scoprirò di Hamer se dovessi leggere questo punto. Credimi, è meglio per te che non lo faccia.

> E non solo questo, ma attento, tutta la distribuzione tra destrimani e mancini! Te la aspettavi?
> No, vero? E sai perche?

Boh, io mi aspetto di tutto, credimi. E non mi stupisce niente. Ma deve avere fondamento.

"Dimentica me. Hai le cinque leggi originali. Visto che mezzo mondo accusa Hamer di essere non falsificabile, azzittiresti il mondo intero se facessi il seguente lavoro per ogni legge/comma:"

> Pagina 38. Identificazione del Programma SBS. Sequenza diagnostica. *Fattori Oggettivi*.

Leggo e ti faccio sapere se hai trovato degli osservabili che se osservati rendono false le leggi. Adesso però ho appuntamenti più interessanti delle tue leggi ;P

> ma fatti l'unica domanda seria che devi farti: perche' non mi decido a fare i quiz?

1) Perché non trovo interessante applicarmi in cose che servono a confermare una teoria se non prima trovo ciò che la falsificherebbe. So che per te è il contrario, ma siamo diversi.
2) Perché se trovassi un riscontro positivo al 100% in un "quiz che verificherebbe una teoria non falsificabile" lo considererei nel migliore dei casi un gioco logico carino, nel peggiore una subdola truffa di un santone.
2) Perché per carattere e per i punti 1 e 2 te li smonterei alla radice e non ne ho voglia.

“La cosa migliore che i bambini possono fare con il proprio giocattolo è romperlo”

Saluti.

@vettore

> Trovami pure una chiromante che se gli dici che […] ti spiega che […]
> E che queste cose siano poi effettivamente vere…

^___^

Silvio Caggia ha detto...

@mahler
"Leggo e ti faccio sapere se hai trovato degli osservabili che se osservati rendono false le leggi. Adesso però ho appuntamenti più interessanti delle tue leggi ;P"

Leggo?!? E che minchia hai fatto in tutti questi giorni allora?!?
Se ti avessi davanti ti prenderei a calci in culo fino a domani...

"> ma fatti l'unica domanda seria che devi farti: perche' non mi decido a fare i quiz?
1) Perché non trovo interessante applicarmi in cose che servono a confermare una teoria se non prima trovo ciò che la falsificherebbe. So che per te è il contrario, ma siamo diversi."

Ma tu sei scemo col botto...

"2) Perché se trovassi un riscontro positivo al 100% in un "quiz che verificherebbe una teoria non falsificabile" lo considererei nel migliore dei casi un gioco logico carino, nel peggiore una subdola truffa di un santone."

Ma tu non sai neanche di che stiamo parlando... Sei un idiota-sapiens... :-(

"2) Perché per carattere e per i punti 1 e 2 te li smonterei alla radice e non ne ho voglia."

Passi che dopo il 2 in genere viene il 3...
Ma hai proprio un carattere di merda! :-(

“La cosa migliore che i bambini possono fare con il proprio giocattolo è romperlo”

Ciccio, guarda che finora tu hai rotto ben altro qui! A tutti noi, per giorni, a parlare di cose che non conosci ed a farci perdere tempo... Non solo a me, a tutti!
Ok, ho imparato la lezione, ora me la metto come stato su fb:
"Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza."
(Oscar Wilde)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"Per me, se anche per assurdo Hamer fosse un ex gerarca nazista non cambierebbe nulla delle sue ricerche.
Quello che percepisco io e' che Hamer e' un uomo di grande umanita', vegetariano, animalista, animato da una intensa volonta' filantropica, poi ognuno pensi quello che vuole "

Qui mi sento di quotarti. Mi pare di capire che sia una persona più paranoica che feroce, ma di brutti caratteri e di geni che entravano e uscivano da problemi psichiatrici ce ne sono ben stati, quindi non è quello delle idee politiche o delle stravaganze caratteriali, il metro per discutere delle sue teorie, anche se, in certi casi farsi un'idea della persona può aiutare a dargli credito, ma con questo mi riferisco ad altri aspetti e non quelli di cui stiamo discutendo e che appartengono ad Hamer, almeno per quello che ho capito.
Ferma restando la mia smisurata ammirazione per la resistenza di entrambi (tu e Mahler) e che Mahler è la rivelazione dell'anno ;-) già una volta mi sono trovato a discutere con lui da opposta sponda, proprio sull'opportunità, o meno, di dare voce a certe cause. Ho capito che, generalmente, io sono molto più permissivo e orientato alla diffusione delle idee, anche se minoritarie e 'politicamente scorrette' (inteso in senso esteso) e da molti giudicate esecrabili o completamente erronee. Prefrisco l'informazione e la scelta consapevole, anche a rischio di sbagliare. Da questa vostra discussione non ho ricavato nessuna certezza sulla NMG, ma mi sono ancor più convinto di come sia importante che, con gli ovvii limiti di un minimo di buongusto e del rispetto della legge, le idee possano essere messe in piazza e discusse, perchè c'è sempre un momento in cui la verità 'vincente' del domani è stata l'assurdità dell'oggi e a volte anche perseguitata. Ovviamente c'è un limite a tutto, ma nella fattispecie, la discussione è stimolante, anche se a volte si blocca per qualche post in una sorta di dialogo tra sordi :-)
Di nuovo complimenti ad entrambi per l'impegno, avete dei 'gemelli' d'acciaio. :-D
Io non reggerei, non avrei neanche il tempo, tra l'altro! Non ho il fisico.... ;-)

domenico canino ha detto...

@vettore
sì, mi è chiara la tua logica, bisogna prima conoscere ed approfondire, e poi farsi una idea propria, Il rifiutare a priori senza verifica sperimentale è quello che affossa tutte le ricerche in ogni campo. E siccome "follow the money" è la mia logica per capire le cose, mi piacerebbe anche sapere quanto denaro gira attorno al business NMG, e quanto denaro perderebbero le case farmaceutiche e la medicina mainstream, se NMG si dimostrasse valida anche solo in parte. Ricordo a tutti il caso del medico australiano che aveva scoperto che l'ulcera era causata da un batterio (helicobacter) ma per dieci anni ai congressi fu oscurato ed osteggiato dalle case farmaceutiche che producevano e facevano utili sui farmaci antiulcera. Poi, è riuscito a bucare il muro di gomma, ed oggi tutti risolvono l'ulcera con una curetta di antibiotici, e poi non servono più farmaci. E niente utili per lobby strane. Ma ci sono voluti dieci anni di combattimento.

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Hai centrato il punto.
Una delle basi della nostra cultura e' la paura delle malattie.
Riesci ad immaginare le conseguenze del fatto che nessuno abbia piu' paura delle malattie?
"Hamer fa paura perche' toglie la paura."

Vettore ha detto...

@GuidoGG
Per Groddeck l'ES è l'inconscio, così profondo che quasi coincide con il corpo, che parla all'uomo per mezzo della malattia.
Si, è quasi lo stesso concetto. Hamer infatti riconosce il merito alla psicanalisi di avere intuito questo legame, però critica il fatto che il grado di conoscenza acquisita si fermasse lì, cioè non erano noti i meccanismi biologici precisi, le fasi precise del processo, e gli elementi più ripetibili, quantitativi ed oggettivi. Non ricordo se cita specificamente Groddeck...
Comunque mi hai dato uno spunto interessante, ne discuterò con un mio amico psicologo...

@Daniele & tutti
A volte mi fa rabbrividire il constatare quanta strada ha fatto la nostra società verso le possibilità di scambiare e confrontare idee e conoscenze grazie a mezzi di trasporto e di comunicazione che hanno abbattuto quasi tutte le barriere fisiche, ed allo stesso tempo per contro quanto rimaniamo primitivi, gretti, ottusi ed impauriti dentro. Mi fa impressione constatare che basti usare una parola o un etichetta per condannare un'idea o una persona all'emarginazione ed al disprezzo comune. Come accadeva nel medioevo con le streghe e con gli eretici. Oggi basta dare del fascista, mafioso, piduista, comunista, antisemita, berlusconiano a qualcuno per scagliargli contro l'ombra del sospetto e della vergogna. Ci illudiamo di essere intelligenti ed evoluti, ma non siamo in grado di distinguere e riconoscere il bene dal male, il vero dal falso neanche quando questi sono palesi, e soprattutto non siamo in grado di separarli, per potere imparare e costruire dall'uno e trattare con la dovuta attenzione l'altro, senza cadere in reazioni isteriche (come si trattasse di una superstizione, di una maledizione, di una epidemia pronta a contagiare e dilagare). Siamo costretti a ragionare in gruppo, a sottostare ai taboo ed alle fatwa per continuare a sentirsi parte del gruppo. Incapaci ed orgogliosi di non ragionare con la propria testa... Infatti invochiamo "la memoria" non la comprensione. Ci costruiamo eroi e mostri, e pretendiamo che essi vengano idolatrati o vilipesi in maniera del tutto rituale.
Abbiamo paura della libertà ed abbiamo paura della ragione, perchè non sappiamo ancora usarle...

Silvio Caggia ha detto...

"La verità è che, eccetto in rari casi, l'uomo non è un essere razionale. Egli è dominato dall'autorità, e quando i fatti non sono in accordo con la visione imposta dall'autorità, allora tanto peggio per i fatti. Questi potranno, e certamente dovranno, vincere nel lungo periodo, ma nel frattempo il mondo brancola inutilmente nell'oscurità e permane la molta sofferenza che poteva essere evitata"

Dr. William Horatio Bates

Alessandro Pagnini ha detto...

Bravo vettore, quoto in pieno questo tuo punto di vista. Per la NMG non so che dire, ma di sicuro non mi piace che un'idea venga affossata in maniera frettolosa o superficiale. Questo in linea generale.

Mahler ha detto...

Letto.

> Leggo?!? E che minchia hai fatto in tutti questi giorni allora?!?

Ringrazia che ho condotto una discussione parlando di cose infinitamente più sensate di quella roba. Credimi, se l'avessi letto tutto subito non ti avrei mai e poi mai dato corda per una discussione come la nostra, per molti versi interessante, visto il livello rasoterra e grottesco che sta lì. Saremmo vicini alla patente di pseudoscienza, se non fosse più vicina quella dello squilibrio mentale… Meno male che abbiamo discusso a prescindere!!!
In ogni caso…

Come avevo sospettato ieri dal titolo (“Fattori oggettivi” – già il titolo faceva intravedere verificabilità e non falsificabilità), non ho trovato l'esposizione delle cinque leggi (e relativi commi) in forma falsificabile, né nulla che potesse vagamente assomigliarle.
Se hai voglia di aiutare Hamer è da lì che devi partire. Finora nessuno è riuscito a convincere il mondo che Hamer è falsificabile, potresti essere il primo.

Per chi non conoscesse l'importanza della falsificabilità nella scienza, la riassumo con questa uguaglianza:

Falsificabilità = Predittività

Qualsiasi cosa non falsificabile non è in grado di fare previsioni o descrivere il mondo in cui viviamo. Normalmente, proprio per evitare diatribe su "cose che confermano" affermazioni non falsificabili l'epistemologia considera vere d'ufficio tutte le cose non falsificabili

Esempio:

Ogni cinque minuti un alieno in un altro universo muore --> Vero a prescindere

Vere… ma inutili e non predittive in quanto non falsificabili. Quindi, tranquillo, anche le parti non falsificabili delle leggi santonesche saranno vere d'ufficio.

Se vuoi te ne creo a migliaia di "leggi ferree vere nel 100% dei casi"… ci divertiamo pure.

Buon lavoro e non dovresti far altro che ringraziarmi.

P.S. Sono ancora in attesa delle tue scuse per avermi rozzamente accusato di dire il falso.

Saluti

Mahler ha detto...

@Silvio

Riassumo le cose che l'NMG non spiega e che la teoria genetica spiega, emerse in questa discussione:

1) Convergenza esponenziale dell'incidenza dei tumori verso l'età avanzata
2) Altri tipi di "picchi relativi all'hardware", come quello relativo all'altezza

In più dovresti ancora spiegare perché
1) Le mutazioni cellulari casuali potrebbero comportare malattie sì ma mai il tumore (bah)…
2) Presenza massiccia di mutazioni genetiche "caratteristiche" nelle cellule tumorali

Ma ti conviene partire da quelle leggi per ora.

Saluti.

AleD ha detto...

@Vettore:
"
Trovami pure una chiromante che se gli dici che hai qualche problemi ai reni ti spiega che hai subito un trauma legato all'acqua (affogamento, annegamento, naufragio, non potere fugire dall'acqua, etc.), oppure che se ti lamenti di una cistite ti sa dire che hai avuto qualche problema a difendere qualcosa di tua proprietà, o ancora che se hai appena avuto un infarto ti sa dire che un certo numero di giorni prima hai risolto un problema di territorio. E che queste cose siano poi effettivamente vere...
Conosci chiromanti portentose...
"
Di nuovo: lo hai sperimentato te di persona o ti fidi e basta del librone di hamer.
E, di nuovo: se uno suggerisce al paziente una risposta, beh, non è il massimo, da cui l'invito a procedere in modo decisamente più neutrale via check-list di possibili traumi con flaggate lasciate fare al paziente.
Ah, che hamer nel suo librone citi di sua mano altri che hanno verificato non mi sta bene, è necessario che questi altri si espongano in prima persona, nero su bianco, per documentare quello che hanno fatto.
Altrimenti rimaniamo sempre nella totale autoreferenzialità di hamer che per quanto mi riguarda potrebbe anche avere adattato secondo le sue necessità (tradotto, darsi ragione), i fatti che sono occorsi negli anni.
E non mi pare che il rischio di essere radiati dall'albo sia così forte, visto che di associazioni nate sulle idee di hamer ce ne sono (prendi anche quella che poi è stata cazziata dallo stesso hamer) e ci fanno pure i soldi sopra grazie a convegni ed eventi formativi di qualche genere.
Se c'è gente che si espone per guadagnare si può anche esporre per citare in modo decente e completo le modalità con cui ha raccolto i dati nei casi trattati da loro che sono in linea con quanto ha esposto hamer, tac e rmn *comprese*.
Se hamer ha ragione, non c'è nessun motivo reale che ostacoli una modalità migliore di porsi di quelli che hanno abbracciato le sue conclusioni. Se vanoni ha tirato fuori in protoccollo poi silurato con le conclusioni che ci sono state, non si capisce perché chi crede nelle conclusioni di hamer non possa muoversi in senso simile.
E mi spiace, la teoria per cui c'hanno paura non mi covince nemmno un po', visto che le stesse persone se vogliono comunque ci guadagnano sopra ma evidentemente conviene stare nascosti, giusto per non essere poi misurati in modo decente circa la loro efficacia.
Ripeto, ci sono malati di cancro che guariscono andano a lourdes, quelli che guariscono non facendo nulla, quelli che guariscono via chiruriga + radioterapia/chemioterapia. Quindi? Di casi singoli che guariscono ce ne sono comunque, per fortuna loro. Ma, ripeto, quindi?

Silvio Caggia ha detto...

http://blogtre.wordpress.com/2013/01/20/dr-hamer-perche-tanta-ostilita/

Mahler ha detto...

> Silvio Caggia ha detto...
>
> http://blogtre.wordpress.com/2013/01/20/dr-hamer-perche-tanta-ostilita/

«A questo punto il complottista borbotta qualcosa del tipo “servo del potere” o “indottrinato dall'ideologia ufficiale” e scompare nella folla.»

— Era: “Esempio di dialogo con un complottista” —

Mahler ha detto...

@domenico

Su alcuni punti vorrei intervenire anch'io, se posso.

> E siccome "follow the money" è la mia logica per capire le cose, mi piacerebbe anche sapere quanto denaro gira attorno al business NMG

Ottimo approccio. Poco in valore assoluto, vista la piccolezza della setta; tanto, troppo, in valore relativo per i singoli santoni, visto che guadagnano senza rischiare nulla se non la pelle altrui e sulle speranze di chi ormai non ha più nulla da perdere.

> e quanto denaro perderebbero le case farmaceutiche e la medicina mainstream, se NMG si dimostrasse valida anche solo in parte.

Zero. Il capitalismo è tale per cui la classe dominante non perde mai: riconversione e sei come nuovo. E qualcuno ci guadagnerà sul nuovo esattamente come aveva fatto sul vecchio.

Quello di “follow the money” è sempre un ottimo approccio. Ma andrebbe applicato sempre ed esteso a 360°, con qualcosa tipo “follow the interest”, dove “the interest” può essere qualcosa di non sempre coincidente col denaro (posizioni sociali, affermazione del proprio ego, etc. etc.)
Adesso, immaginiamo di voler applicare il concetto di “interest” a Silvio (perché no? i complottismi su di me in questo blog s'insinuano a intervalli regolari, voglio essere complottista anch'io per una volta): ti sembra possibile che resti attaccato così tanto a un'idea che cozza contro le più basilari evidenze se non ci fosse qualche tipo di “interesse” dietro?
Ma non bisogna essere rozzi nel figurarselo, potrebbe essere qualsiasi tipo di interesse. Che so, l'appartenenza a una setta con cui si sono sviluppati legami affettivi e che si ha reticenza a rompere, oppure anche, nel nostro caso, il prolungamento estenuante di una discussione per orgoglio: oppure potrebbe anche star seguendo una “terapia germanica” e non vorrebbe mai e poi mai concedersi il tarlo del dubbio per paura di non far saltare la terapia. Anche questi sono interessi, piccoli e poco importanti per l'umanità, certo. E che potremmo tranquillamente ignorare. Ma che potrebbero però essere il vero e proprio centro di questa discussione estenuante.

Ascolta. Voglio farti vedere come questa discussione viene condotta con ragionamenti surrettizi (gli strawman ne sono un esempio), che fanno leva sulla pancia e non sulla ragione, ma che però quando ti ci soffermi riesci sempre a svelare.

> Silvio Caggia ha detto…
>
> Hai centrato il punto.
> Una delle basi della nostra cultura e' la paura delle malattie.

Rispondeva a te. Mi sono perso il punto in cui affermavi che “una delle basi della nostra cultura è la paura delle malattie”, ma la do per buona e non voglio pensare sia uno strawman.
A parte che andrebbe dimostrata, basterei io soltanto a dimostrare il contrario: sono convintissimo che fumare causi il cancro, fumo come un turco, so che morirò e la notte faccio sogni tranquilli. E quanti come me?
Il punto cardine è però un altro, ovvero che la paura delle malattie è proprio la leva cardine della NMG. Questo è quello che affermava Vettore in questo suo post e di cui si era già discusso nell'altra discussione prima che questo venisse pubblicato:

Uno dei problemi più tipici è quello di causare al paziente ulteriori DHS comunicando diagnosi "infauste" o facendo insorgere paure, oppure impiegare terapie che interferiscono e ostacolano del tutto le fasi della guarigione.

[SEGUE NEL COMMENTO SUCCESSIVO]

Mahler ha detto...

[SEGUE DAL COMMENTO PRECEDENTE]

Io avevo risposto così:

Questo è il vero punto di forza della NMG. È la clausolina che permette in qualsiasi momento al santone di rescindere il contratto. E che gli dà la possibilità di ammazzare la gente dicendo "Curo il 98% dei tumori", tanto il restante 9999% che ci ha lasciato la pelle non verrà neanche considerato nelle sue statistiche. E già: la terapia non è mai stata condotta perché il paziente non ci ha creduto abbastanza. È come la differenza tra il divorzio e il matrimonio nullo.
Mentre quel 98% in realtà non è stato mai malato: perché l'anello della TAC che lui ha detto al paziente essere un tumore in realtà altro non era che un artefatto.


Ed è anche il vero motivo per cui la NMG non potrà mai e poi mai affermarsi come medicina ufficiale, perché ha bisogno di uno spauracchio da accusare. L'NMG si nutre dell'esistenza della medicina ufficiale, non potrebbe mai e poi mai farne a meno, poiché ha trovato il modo più intelligente per vivere in maniera parassitaria alle spalle dei disperati. Ed è costruita fin dalle sue leggi fondamentali per servire questo scopo.

Un parassita vive alle spalle dell'ospite, ma ha altrettanto bisogno di tenerlo in vita.

Sono solo pensieri in libertà, che spero instillino almeno in qualcuno il tarlo del dubbio…

Saluti.

Vettore ha detto...

@Domenico Canino
E siccome "follow the money" è la mia logica per capire le cose, mi piacerebbe anche sapere quanto denaro gira attorno al business NMG
Pochissimo. Ed è anche ovvio che sia così per ragionamenti puramente di mercato: se è sconosciuta dai più, vilipesa da altri (molto accaniti però), sommersa da dubbi e dicerie, quanti vuoi che siano quelli che si interessano ad un seminario sulla NMG e quanto sono disposti a pagarlo? [Il "giro di soldi" si ferma a questo, cosa che peraltro succede in qualsiasi campo dove le conferenze esclusice ed in posti esotici non le sponsorizzino e paghino le case farmaceutiche...]

e quanto denaro perderebbero le case farmaceutiche e la medicina mainstream, se NMG si dimostrasse valida anche solo in parte.
Tutto. Ci sarebbe un vero e proprio "reset": il 90% dei farmaci e delle strtture sanitarie diventerebbero inutili. I medici si dovrebbero riconvertire, e perderebbero la loro posizione di potere (derivante sia dal giro di soldi, sia dallo status di paura dei pazienti). In compenso la spesa sanitaria scenderebbe della stessa percentuale. Ma le conseguenze sarebbero ben altre e più profonde, per esempio in campo sociale... Chiaramente sarebbe un disastro se succedesse improvvisamente, penso perfino io che sarebbe meglio evitarlo.

Ricordo a tutti il caso del medico australiano che aveva scoperto che l'ulcera era causata da un batterio (helicobacter) ma per dieci anni ai congressi fu oscurato ed osteggiato dalle case farmaceutiche che producevano e facevano utili sui farmaci antiulcera.
Toh, e guarda caso: cosa ti prescrive anche oggi il dottore per l'ulcera? A meno che non sia grave, ancora l'anti-ulcera e non l'antibiotico! Chissà come mai... :-)
Posso prevedere che in tema di ulcera le sorprese non finiranno con l'helicobacter... Wait and see... :-) Qualcuno si è spinto anche a fare previsioni sul vaccino contro il papillomavirus...

Mahler ha detto...

@Vettore

> vilipesa da altri (molto accaniti però)

Di fronte alla frode accertata, alle morti, alle sentenze delle magistrature di cinque paesi europei il cui il copione era sempre “Familiari delle vittime versus Hamer” non potrai che convenire che in questo blog si sta usando un leggerissimo guanto di velluto.
Non lamentarti troppo.

Saluti.

Vettore ha detto...

@AleD
Di nuovo: lo hai sperimentato te di persona o ti fidi e basta del librone di hamer.
Leggi meglio quello che ho scritto...

E, di nuovo: se uno suggerisce al paziente una risposta, beh, non è il massimo, da cui l'invito a procedere in modo decisamente più neutrale via check-list di possibili traumi con flaggate lasciate fare al paziente.
Ma non è mica un quiz a premi! Non è metodologicamente corretto quello che suggerisci tu, perchè il paziente, nella maggior parte dei casi, non è in grado di distinguere tra uno schosk biologico ed uno psicologico. Può avere benissimo vissuto anche altri shock che hai messo nella lista, ma non gli hanno provocato un bel niente a livello biologico. Lui te li spunterà, ma non hai ottenuto il risultato di verifica che cercavi. Se invece procedi al contrario sei perfino in grado di calcolare la probabilità della risposta corretta. Ti faccio un esempio (che ho già fatto prima): un paziente ha un certo tipo di problemi ai reni. Tu sai che in base alla NMG ha subito un conflitto "dell'acqua", cioè un evento traumatico legato all'acqua. Se indaghi in questa direzione troverai sicuramente che è così. Qual'è la probabilità condizionata di questi due eventi se li consideri statisticamente indipendenti? Dovrebbe essere bassissima, invece vedrai che è vicina a 1. (Non so se sono stato chiaro).

Altrimenti rimaniamo sempre nella totale autoreferenzialità di hamer che per quanto mi riguarda potrebbe anche avere adattato secondo le sue necessità
Guarda, una delle maggiori lamentele che fa Hamer è che non c'è stato mai nessuno che ha voluto fare queste verifiche in maniera ufficiale (in particolare le Università). Uno dei compiti statutari della vecchia associazione ALBA era proprio fare pressioni sulle istituzioni, non per "legalizzare" della NMG, ma per predisporre delle verifiche ufficiali: nessuna istituzione, nessun ministro e nessun governo ha mai accettato e dato seguito a queste richieste!
Per fortuna moltissime cose si possono verificare in prima persona. Se vuoi te ne suggerisco un paio...

Se c'è gente che si espone per guadagnare si può anche esporre per citare in modo decente e completo le modalità con cui ha raccolto i dati nei casi trattati da loro che sono in linea con quanto ha esposto hamer, tac e rmn *comprese*.
Cioè, mi stai dicendo che un medico a cui è vietato praticare la NMG per legge dovrebbe sbandierare pubblicamente che l'ha fatto, e per di più mostrare dati sensibili dei pazienti? Ti rendi conto che è del tutto assurdo? Suvvia... Se ci tieni battiti anche tu perchè si permettano e predispondano verifiche estese ed ufficiali! Ti assicuro che io, tu e Silvio da questo punto di vista siamo perfettamente allineati. Certo, devi convincere Mahler, secondo cui non si dovrebbe neanche parlare della NMG... :-)
Ah, relativamente al discorso dei guadagni, ho già risposto a Domenico Canino. E se sei così zelante ti suggerirei di chiedere al tuo medico chi paga le sue partecipazioni a conferenze e se ha mai ricevuto qualcosa in cambio per "spingere" un medicinale piuttosto che un altro (magari anche quando non serviva...). Si scoprono cose interessanti, sai...

[Continua]

Vettore ha detto...

[Continua]

E mi spiace, la teoria per cui c'hanno paura non mi covince nemmno un po', visto che le stesse persone se vogliono comunque ci guadagnano sopra ma evidentemente conviene stare nascosti, giusto per non essere poi misurati in modo decente circa la loro efficacia.
E' una tua idee del tutto gratuita: la priorità numero uno di quasiasi associazione che di occupa di NMG è richiedere verifiche ufficiali. Chiunque abbia studiato la NMG usa dice "non crederci: verifica!" (che sarebbe facile se non implicasse prima lo "studia"...).

Ripeto, ci sono malati di cancro che guariscono andano a lourdes, quelli che guariscono non facendo nulla, quelli che guariscono via chiruriga + radioterapia/chemioterapia. Quindi?
E' vero, ma la NMG è l'unica che fino ad ora ti spiega perchè viene e perchè passa il cancro, e ti da anche informazioni precise sull'evoluzione della malattia e su come gestirla nel modo più corretto per "assecondare" la guarigione. O la prendi in considerazione, e la studi, o ti accontenti del non avere risposte (o di avere pseudo spiegazioni che non rispondono alle domande importanti).

Mahler ha detto...

@Vettore

Controbatterei a tutto, ma sono stanco ora…

> Se invece procedi al contrario sei perfino in grado di calcolare la probabilità della risposta corretta.

È quasi scioccante che non ti rendi conto che continui a confermare con ogni tuo commento l'appartenenza paradigmatica di questa pratica alla magia. Ti scongiuro, fatti venire un po' di dubbi e studiati le tecniche base usate dai maghi, a prescindere da Hamer!! Magari inizia da qua:

http://en.wikipedia.org/wiki/Cold_reading

> E' vero, ma la NMG è l'unica che fino ad ora ti spiega perchè viene e perchè passa il cancro

NON è vero. L'NMG, al pari delle altre pratiche magiche o della mia teoria della Patata Gigante, ti dice a posteriori perché ti è venuto il cancro o perché ti è passato (se ti va bene, e le percentuali è la medicina ufficiale a darle) o perché, come purtroppo nella maggior parte dei casi fin qui trattati, un tuo familiare è morto («non ci ha creduto abbastanza», of course).

Saluti.

AleD ha detto...

@Vettore: prendi alba, leggi le testimonianze. Sono agghiaccianti, per me specialmente quella della famigliola che diagnostica la leucemia al figlio per contro proprio...

Mai venuto in mente che le guarigioni dove sono avvenute sarebbero avvenute in ogni caso, aggiungendoci sopra anche medicinali fra l'altro per alleviare i sintomi? Dove sta scritto perché, come e le prove che i medicinali contrastino questa sorta di auto guarigione?
Sul sito dossierhamer, pure li hai letto le testimonianze?
Ma ti pare che quei casi siano descritti in modo decente?
Comunque, io una persona a cui far provare sta nuova "strategia" ce l'avrei anche e pure bene incasinata, però voglio partire dalla tac/rmn, ora, visto che di far nomi non ne volete sapere perché sembra che poi arrivi a casa qualcuno a farvi fuori, vedrò di arrangiarmi.
Ah, per alba ma anche altre associazioni, ti risultano pubblicati loro studi in modo migliore rispetto a quelle testimonianze che personalmente le reputo totalmente ridicole? La privacy c'entra nulla, visto che ci vuole veramente nulla a pubblicare le cartelle cliniche complete omettendo i dati sensibili.
Mai successo vero? Peccato... sarebbe possibile ma non è successo, rimaniamo nel campo delle esperienze puramente personali e caso mai a eterni riferimenti al librone di hamer.

ulixes ha detto...

" .. la terapia non è mai stata condotta perché il paziente non ci ha creduto abbastanza .. "

Ammesso e non concesso che Hamer possa pronunciare qualcosa del genere, l'influenza dello stato psicologico e delle convinzioni personali, anche fideistiche, sembra non essere di poco conto, tanto che sembra possibile "predire l'efficacia sia della chemioterapia che dell'immunoterapia in pazienti con tumore in stato avanzato" in funzione delle predette condizioni.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23387886

Silvio Caggia ha detto...

Tanto per provocare... :-D
http://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/14_maggio_16/virus-morbillo-batte-cancro-00f73e74-dce3-11e3-a199-c0de7a3de7c1.shtml

Mahler ha detto...

@ulixes

> Ammesso e non concesso che Hamer possa pronunciare qualcosa del genere

L'ha detto chiaro e tondo proprio in questa forma (che "non ci credeva abbastanza") quando ha "suicidato" la propria moglie (testimonianza dell'infermiera di Hamer: in rete trovi anche l'audio), lo generalizza nella forma più generica, esposta da Vettore stesso in questo post, per quanto riguarda la NMG.

> l'influenza dello stato psicologico e delle convinzioni personali, anche fideistiche, sembra non essere di poco conto

Certo, nessuno discute dell'importanza di fare ricerche serie sugli effetti nocebo e placebo, in larga parte ancora poco conosciuti.
Qui chi è critico è arrabbiatissimo per altri motivi… tipo:

1) Assassinio, condotto con estrema leggerezza, di innumerevoli persone che in molti casi avrebbero avuto considerevoli probabilità di sopravvivenza persino secondo le "scarsissime" conoscenze attuali.
2) Costruzione di un impianto antiscientifico in larga parte non falsificabile, che fa leva unicamente sul bias cognitivo (ecco perché l'importanza della falsificabilità accanto alla verificabilità), con l'esplicito intento di fregarti (non esiste altra utilità in leggi e pratiche mediche in parte false, in parte non predittive, formulate in modo così altisonante).
3) Costruzione di un impianto che nella piccolissima parte che ha di falsificabile è, appunto, FALSO (nega o è in contrasto con molti fenomeni osservati e facilmente spiegabili dalla medicina ufficiale) o rasente la frode (vedi TAC).
4) Equidistanza, se non tifo, da parte di molti in questo blog, verso una materia che andrebbe trattata come minimo con fortissimo sospetto, vista la quantità di marcio che le ruota attorno.
5) Esistenza in Italia di medici abilitati dalla medicina ufficiale, che dovrebbero garantire la salute pubblica nel migliore dei modi possibile, che praticano la stregoneria di nascosto. Oltre alla pseudoscienza in questo caso dobbiamo quindi avere a che fare anche con la codardia di chi professa un'idea ma non vuole rinunciare di guadagnarsi lo stipendio a spese dell'idea avversa,* che però si finanzia coi soldi di tutti. E che magari poi arrotonda con la NMG.

* Ricorda che Hamer è convinto che tutta la verità ufficiale sul cancro è tenuta su dagli ebrei che si vogliono vendicare dell'Olocausto uccidendo i "gentili" tramite la chemioterapia.

Eppure, nonostante questo quadro losco, c'è chi ha scritto centinaia di commenti cercando di dimenticare il marcio per entrare asetticamente nel merito, ma ha ricevuto in cambio solo insulti.
Se penso poi che tutto ciò è nato dal fatto che Vittorio Emanuele di Savoia gli ha ucciso il figlio, che poi gli è apparso in sogno rivelandogli i segreti della NMG, divento ancora più antimonarchico di quanto non lo fossi già.

Saluti.

Mahler ha detto...

@silvio

> Tanto per provocare... :-D
> http://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/14_maggio_16/virus-morbillo-batte-cancro-00f73e74-dce3-11e3-a199-c0de7a3de7c1.shtml

Ma ben tornato, proferitore di insulti! Ti stai convertendo alla scienza? ^__^

Silvio Caggia ha detto...

Visto che la traduzione dell'agi e di tutti i giornali italiani e' forviante, chi puo' si legga l'originale in inglese.
Sempre per provocare un po'... :-)
http://m.washingtonpost.com/news/morning-mix/wp/2014/05/15/womans-cancer-killed-by-measles-virus-in-unprecedented-trial/?tid=hp_mm

Silvio Caggia ha detto...

Questa in italiano non credo che la troverete mai... :-)
Cosi', tanto per stimolare la discussione... :-)
http://academy.asm.org/index.php/faq-series/5122-humanmicrobiome

Mahler ha detto...

@Silvio

> http://www.washingtonpost.com/news/morning-mix/wp/2014/05/15/womans-cancer-killed-by-measles-virus-in-unprecedented-trial/

Non stai facendo altro che portare acqua al mulino della genetica. Se leggi bene l'articolo, scopri che è dagli anni Cinquanta che proprio in virtù della visione genetica del tumore si è prevista la possibilità di usare i virus per combatterli, grazie a particolari recettori che possono "etichettare" le cellule di un particolare tumore (qui sarebbe la proteina espressa dal gene CD46). Tipico esempio di teoria che fa previsioni.

La ricerca è fortemente dubbia ed embrionale per ammissione dello stesso articolo. Ma se confermata porta ulteriore acqua alla classica visione evoluzionistica del tumore.
Grazie per il contributo.

Senza che li posti, oltre alla possibilità che alcuni virus possano combattere il cancro, sappiamo già che esistono anche virus cancerogeni. Sempre in virtù della genetica.
Ancora grazie.

Vettore ha detto...

@Mahler
Controbatterei a tutto, ma sono stanco ora…
Io invece non ci provo neanche, perchè ho capito da subito il tuo gioco. Stai cercando di forviare ed ingannare i lettori in un modo talmente sfacciato, metodico, premeditato ed accanito che si giustifica solo o col fatto che ne hai un tornaconto personale o che la rabbia ti ti ottunde anche il senso della decenza oltre a quello della logica. Immagico che i lettori di 22 Passi, essendo mediamente persone piuttosto intelligenti si siano resi conto che la tua posizione è un tantino oltre quella del un sano dubbio o critica.

@AleD
prendi alba, leggi le testimonianze. Sono agghiaccianti, per me specialmente quella della famigliola che diagnostica la leucemia al figlio per contro proprio...
Fai un giro in un reparto di oncologia pediatrica: la tua definizione di "agghiacciante" potrebbe uscirne modificata...

Mai venuto in mente che le guarigioni dove sono avvenute sarebbero avvenute in ogni caso, aggiungendoci sopra anche medicinali fra l'altro per alleviare i sintomi?
A parte che se prendi questo punto di vista, una cura vale l'altra, non vale la pena di sforzarsi più di tanto... Ma comunque hai uno strumento per decidere: le percentuali di guarigione. Conosci quella della chemioterapia, radioterapia, etc.? Battiti perchè si accerti quali sono quelle della NMG. E poi decidi... Se decidi a prescindere, non ti porre neanche il problema.

Dove sta scritto perché, come e le prove che i medicinali contrastino questa sorta di auto guarigione?
Infatti non è vero in assoluto. Però se mi vuoi dire che i chemioterapici o la morfina favoriscano un qualsiasi processo biologico, piuttosto che distruggerlo, direi che non sono d'accordo...

Sul sito dossierhamer, pure li hai letto le testimonianze?
Ma ti pare che quei casi siano descritti in modo decente?

Ho letto. l'impressione che ho avuto è che molte informazioni sono false, altre sono errate, altre ancora travisano totalmente la NMG. Insomma, non mi è sembrato per nulla affidabile. Ti posso anche dire che alcuni di quei caso sono anche riportati nel libro di Hamer, con molti più dettagli.

Comunque, io una persona a cui far provare sta nuova "strategia" ce l'avrei anche e pure bene incasinata
Non lo fare: non sarebbe statisticamente significativo! Chiedi a Mahler...
Certe scelte vanno fatte con consapevolezza...

Ah, per alba ma anche altre associazioni, ti risultano pubblicati loro studi in modo migliore rispetto a quelle testimonianze che personalmente le reputo totalmente ridicole?
Non è ancora chiaro? Curare con la NMG non è legale! E diffondere diffondere informazioni dei pazienti neanche. E se oscuri l'identità potrai pensare sempre che sono pazienti inventati...

Mai successo vero? Peccato... sarebbe possibile ma non è successo, rimaniamo nel campo delle esperienze puramente personali e caso mai a eterni riferimenti al librone di hamer.
AleD, te l'ho già detto: se ci tieni a conoscere la verità, impegnati perchè si consenta la sperimentazione. Altrimenti accontentati di non conoscere la verità, ma non dare la colpa alla NMG che non vuole accertarla... Dai, dammi una risposta chiara: vuoi o no che sia fatta una sperimentazione ufficiale?

Silvio Caggia ha detto...

Un esempio pratico di diagnosi e terapia:
http://www.ideamultipla.it/Hamer_Gerd.asp

AleD ha detto...

@Vettore:
"
vuoi o no che sia fatta una sperimentazione ufficiale?
"
Certo che si.
Dove leggo chi ci ha provato come lo ha fatto?
O pure questo sarebbe perseguibile penalmente?
Poi, tornando un attimo alle testimonianze, dove ne trovo di documentate in modo decente? Cioè, in 30 anni di attività diciamo anche miracolosa stando a chi ha sposato la causa, se uno vuole qualche dettaglio se li deve andare a leggere nel librone di hamer? Nient'altro?
Ma cosa vi siete fumati? Stiamo parlando di medici o broker?

@sivlio: ammazza, proprio dettagliata come ricostruzione, wow. Ce ne sono di messe meglio scritte da medici? In teoria dovrebbero sapere come argomentare meglio. Ah scusa, non si può, altrimenti li mettono al gabbio...

Mahler ha detto...

> Silvio Caggia ha detto…
>
> Un esempio pratico di diagnosi e terapia:
> http://www.ideamultipla.it/Hamer_Gerd.asp

@tia
@patrol

Ripassatevi un po' di Cold Reading (http://en.wikipedia.org/wiki/Cold_reading) e poi leggetevi il link di Silvio (http://www.ideamultipla.it/Hamer_Gerd.asp):

Secondo voi hanno studiato o gli viene d'istinto?

Silvio Caggia ha detto...

@aled
"@sivlio: ammazza, proprio dettagliata come ricostruzione, wow. Ce ne sono di messe meglio scritte da medici? In teoria dovrebbero sapere come argomentare meglio. Ah scusa, non si può, altrimenti li mettono al gabbio..."

Leggi le verifiche della NMG. La prima verifica storica e' stata ricopiata da qualche anima pia dal librone in un forum, googla "virgo intacta hamer", se ti piace ti verra' poi voglia di leggerne altre.
Il link esatto lo avevo gia' pubblicato mesi fa quindi lo trovi con search22

Mahler ha detto...

@Vettore

> Stai cercando di forviare ed ingannare i lettori in un modo talmente sfacciato, metodico, premeditato ed accanito che si giustifica solo o col fatto che ne hai un tornaconto personale o che la rabbia ti ti ottunde anche il senso della decenza oltre a quello della logica.

Ehi, si vede che non hai capito il tipo!
Il mio accanimento è più che palese… solo che nel mio caso più che un tornaconto personale può illuminarti più di ogni altra cosa… una biografia!

http://en.wikipedia.org/wiki/James_Randi

;P

Mahler ha detto...

> Silvio Caggia ha detto...
>
> […]
>
> Leggi le verifiche della NMG.

Aridaje co' 'ste verifiche. Non hanno valore le verifiche per cose non predittive, ti ho già spiegato che si verificano sempre.

Domani esisterò o non esisterò

Prova a smentirlo u.u

Tu piuttosto, renditi utile all'umanità rendendo Hamer falsificabile. Ma prima scusati.

Saluti.

ulixes ha detto...

Può essere utile, FORSE, per riuscire a sbloccare certi punti di vista estremamente limitanti.
E' un documento che approvo e sottoscrivo, redatto da una persona che gode della mia massima stima oltre che di quella di prestigiose istituzioni scientifiche a livello planetario:

http://www.lotus-xe.com/psico1.pdf

Silvio Caggia ha detto...

Per i cultori di wikipedia: interessante il lavoro dietro le quinte della voce su Hamer:
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Discussione:Ryke_Geerd_Hamer/Archivio

AleD ha detto...

@Sivlio:
"
Leggi le verifiche della NMG. La prima verifica storica e' stata ricopiata da qualche anima pia dal librone in un forum, googla "virgo intacta hamer", se ti piace ti verra' poi voglia di leggerne altre.
"
Già letta, e quella ti pare una raccolta decente di informazioni?
E' un *racconto* di hamer.
Ah, per l'altro racconto, quello della signora anziata con la schiena bloccata, diobono, il giorno prima aveva cucinato per 12 persone, metti mai che fosse bloccata per una contrattura muscolare... No, non può essere, trattasi di conflitto di autosvalutazione risolto dice il naturopata iridologo.
E questa è un'altra testimonianza che dovrebbe verificare qualcosa?
L'unica cosa che può chiarire, ma è ovvio, è che la gente quando è amata/coccolata sta meglio di suo.

Ora sta a vedere che non c'è modo di avere delle verifiche basate su fatti, controlli, esami, e diagnosi certificate e fatte nel tempo perché questo provoca ansia nei pazienti e quindi gli rovina la salute.
Stai a vedere che ci ho azzeccato...

Mahler ha detto...

@ulixes

Può sembrare che il mio sia un accanimento gratuito. Ma in realtà è proprio perché ho profondo rispetto di chi si occupa seriamente di indagare in profondità la mente umana che tengo così tanto a debunkare il nazipazzo.
Di primo acchito l'NMG potrebbe sembrare come la connessione tra spirito e corpo che in molti agognano da tempo. Ma la verità è che questi sono dei pazzi furiosi che per curarsi dal tumore allo stomaco inoculano il virus della tubercolosi o che vanno dicendo in giro che l'omosessualità sia un disturbo della crescita.
I libri vanno sempre letti, e invito tutti a leggere il Testamento di Hamer, assieme al Mein Kampf e a tutti i libri del mondo.
Ma da qui a giustificare gli omicidi di innocenti avvenuti sotto atroci torture… ce ne corre!

Saluti.

AleD ha detto...

@Silvio, @Vettore: dove trovo spiegato il motivo per cui per esempio la morfina *impedisce* secondo hamer di guarire? E coma ha fatto a scoprirlo?

E perché ci sono cause contro hamer impiantate dai suoi pazienti? Non sono stati capaci di guarirsi secondo le conclusioni di hamer quindi lui poverino non ne ha nessuna colpa, a lui il solo merito dei casi risolti, quelli non risolti sono colpa dei pazienti. Ha costruito un castello di congetture con conclusioni che lo mettono in una botte di ferro.

Mahler ha detto...

@silvio

> Per i cultori di wikipedia: interessante il lavoro dietro le quinte della voce su Hamer

Tranquillo, succede con tutti i santoni wikidotati:

http://it.wikipedia.org/wiki/Discussione:Metodo_Di_Bella
http://it.wikipedia.org/wiki/Discussione:Metodo_Stamina
http://it.wikipedia.org/wiki/Discussione:Il_cancro_%C3%A8_un_fungo
• etc.
• etc…

F.C. ha detto...

@Mahler
"Ehi, si vede che non hai capito il tipo!
Il mio accanimento è più che palese… solo che nel mio caso più che un tornaconto personale può illuminarti più di ogni altra cosa… una biografia!

http://en.wikipedia.org/wiki/James_Randi"


Io invece lo avevo capito davvero il tipo.

Se possibile solo una domanda che non ha a che vedere direttamente con Hamer ma piuttosto con la medicina in generale.
Vorrei rivolgerla principalmente a Mahler e ad Aled solo perché hanno messo in mezzo la questione delle cause “Familiari delle vittime versus Hamer”.

Mi domandavo:
Siete a conoscenza dell'esistenza di continue e svariate cause “Familiari delle vittime versus Medici tradizionali, ospedali, etc...?”
Sapete che non sempre vincono i secondi?

Questo cosa vi fa concludere? Che la medicina tradizionale è sbagliata e truffaldina?



Mahler ha detto...

@F.C.

> Siete a conoscenza dell'esistenza di continue e svariate cause “Familiari delle vittime versus Medici tradizionali, ospedali, etc...?”

Sì. E per poco non ne ho intentata una io personalmente contro gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Probabilmente l'avrei vinta.

> Sapete che non sempre vincono i secondi?

Purtroppo sì. E spesso il personale ospedaliero si difende in blocco, lavandosi le mani a vicenda, con atteggiamento corporativo.

> Questo cosa vi fa concludere? Che la medicina tradizionale è sbagliata e truffaldina?

Nel mio caso non era la medicina a essere truffaldina, ma il primario incompetente (sulla pelle altrui).

In ogni caso, se si parla di Hamer:

Medicina truffaldina --> Per la discussione scientifica fin qui condotta.
Medico assassino --> Per la condotta deontologica nei casi appurati dalla magistratura.

Sono due cose ben diverse. Presenti qui, purtroppo, separatamente, entrambe.

Saluti.

Mahler ha detto...

@F.C.

Ti ho scritto "purtroppo sì" invertendo l'ordine delle parti in causa. Ovviamente intendevo "purtroppo non vincono sempre le vittime".

Saluti.

Silvio Caggia ha detto...

@aled
"dove trovo spiegato il motivo per cui per esempio la morfina *impedisce* secondo hamer di guarire? E coma ha fatto a scoprirlo?"

http://www.nuovamedicinagermanica.it/content/view/142/55/

"E' un *racconto* di hamer."

Certo, anche i documenti firmati dalle controparti sono solo racconti.

"E perché ci sono cause contro hamer impiantate dai suoi pazienti?"

Perché, ci sono cause contro hamer impiantate dai suoi pazienti?
Lista dei nomi, grazie.

Silvio Caggia ha detto...

Accuse di antisemitismo:
Vorrei vedere voi, con una moglie ed una suocera ebree, se non diventate antisemiti! :-D :-D :-D

Mahler ha detto...

> Silvio Caggia ha detto…
>
> Accuse di antisemitismo:
> Vorrei vedere voi, con una moglie ed una suocera ebree, se non diventate antisemiti! :-D :-D :-D

La trovi di buon gusto? Dovrebbe far ridere?

Piuttosto… leggiamo invece un po' delle sue lettere a Babbo Natale…:

http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=751

Mahler ha detto...

@silvio

> Lista dei nomi, grazie.

http://www.dossierhamer.it/sentenze.html

F.C. ha detto...

@Mahler

L'arte di rispondere senza dir nulla.

Io comunque volevo solo esprimere la considerazione che non è corretto utilizzare le cause intentate contro Hamer come motivo di falsità delle sue teorie, altrimenti si dovrebbe fare lo stesso per la medicina ufficiale, e non credo che lo si faccia.

Infatti esistono svariati motivi per cui un medico può trovarsi sotto processo, per esempio:

-Medico truffaldino che usa male metodi riconosciuti
-Medico truffaldino che usa metodi truffaldini
-Medico in buona fede che usa metodi non riconosciuti che possono essere sia (forse) corretti sia truffaldini o sbagliati
-Medico disattento/incapace che usa metodi riconosciuti
-Medico che usa metodi riconosciuti ma fatalmente sbaglia (errare humanum est)
-Medico incapace che usa metodi non riconosciuti ma (forse) corretti
-Medico che usa metodi non riconosciuti ma (forse) corretti e sbaglia
-Medico che usa metodi riconosciuti e comunque non riesce a salvare il paziente e viene denunciato ingiustamente da familiari o pazienti che non riescono a rassegnarsi
-Medico che usa metodi non riconosciuti ma (forse) corretti, comunque non riesce a salvare il paziente e viene denunciato da familiari o pazienti che non riescono a rassegnarsi

In tutti questi casi, e ne avrò dimenticati alcuni probabilmente, il medico può essere condannato anche quando non avrebbe colpa e viceversa, poiché anche la magistratura può sbagliare (da notare che non ho inserito ipotesi complottiste per non dare la stura ai soliti commenti).

E' per questo che non è possibile valutare la bontà di una teoria dal fatto che esistano o meno processi o condanne contro chi la usa.


P.S.:
Ci riprovo.
Mahler, hai mai letto uno studio in doppio cieco che confermi in modo netto la sicurezza e l'efficacia della chemioterapia, o sapresti indicarmelo?
Ti prego di non rimandarmi a google o linkarmi studi di chemioterapia in associazione ad altre cure, etc.

Cerco proprio uno studio fondamentale chemioterapia vs placebo e vs niente con un campione equilibrato e ampio possibilmente.
Esattamente come tu stesso GIUSTAMENTE pretendi che debba essere fatto per ogni farmaco e terapia.

Grazie.

Mahler ha detto...

@F.C.

> L'arte di rispondere senza dir nulla.

Sei pregat@ di spiegarti. Grazie.

> volevo solo esprimere la considerazione che non è corretto utilizzare le cause intentate contro Hamer come motivo di falsità delle sue teorie

A parte che non l'ho mai fatto. Ma soprattutto non è neanche detto. Durante un dibattimento vengono fatte indagini a 360° che possono comprendere anche la validità di una pratica. Se la verità processuale sancisce la mancanza di scientificità di una teoria perché mai non si dovrebbero utilizzare anche gli studi fatti durante un dibattimento?!?

> Mahler, hai mai letto uno studio in doppio cieco che confermi in modo netto la sicurezza e l'efficacia della chemioterapia, o sapresti indicarmelo?

Sinceramente no.

> Ti prego di non rimandarmi a google o linkarmi studi di chemioterapia in associazione ad altre cure, etc.

Ma perché dovrei cercarti io studi sulla chemio? Tu le manine non ce le hai? E che c'entra con Hamer?!?

> Esattamente come tu stesso GIUSTAMENTE pretendi che debba essere fatto per ogni farmaco e terapia.

Ti ripeto: se invalidi la chemio il sottoscritto non si offende mica. Buona fortuna!

P.S. Magari la prossima volta riprova con toni più gentili, potresti essere più fortunat@.

> Grazie.

Prego.

Silvio Caggia ha detto...

Prendo quindi atto che NESSUNO sa produrre una lista di "vittime" (o familiari di "vittime") che abbiano chiesto ed ottenuto giustizia per qualche errore da lui commesso su decine di migliaia di casi seguiti...
Meglio del dr. House!

Silvio Caggia ha detto...

Abbiamo quindi tutti letto alcune lettere di Hamer all'alta gerarchia ebraica dalle quali emerge chiaramente che Hamer NON PUO' in alcun modo essere tacciato di antisemitismo se non da idioti analfabeti. Ringraziamo chi le ha linkate per aver fatto definitiva chiarezza.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
@Mahler
Il contatore dei commenti del blog riporta in questo momento 97.159... di questo passo (se il blog non si sarà già trasferito altrove) potremmo raggiungere quota 100k commenti entro fine 2014. Se avverrà, vi considererò i principali artefici del conseguimento di detto "traguardo"! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
@Mahler
P.S. Lungi da me l'idea di offendervi, ma a furia di leggere i vostri commenti mi viene da dire: OCASAPIENS VS OCASAPIENS! :D
Scherzi a parte, se voi due aveste un obiettivo comune da perseguire, potreste fare davvero grandi cose insieme. Come nemici invece vi vedo condannati a una infinita guerra di trincea.

Silvio Caggia ha detto...

Abbiamo letto tutti come la "democratica" wikipedia nasconda deliberatamente i FATTI segnalati da parecchi suoi iscritti ad opera di pochi anonimi "amministratori" che impongono le proprie OPINIONI.
Di buono c'e' che, per chi sa come ricercare, rimane traccia di tutte queste discussioni e decisioni.

AleD ha detto...

@Silvio: le cartelle cliniche contengono dati un attimo più completi dei racconti di hamer. E di cartelle cliniche in 30 anni per hamer e chi ci crede quante se ne sono viste?
Ah, per via della morfina. E quelli che sono morti soffrendo come cani proprio perché stavano guarendo dando ascolto ad hamer...Che ci facciamo???

Che bella quella pagina linkata, una marea di chiacchere, di congetture belle e buone, null'altro basate tutte su personalissime deduzioni di hamer con prove cliniche dietro nulle. Che ripeto, non si possono inseguire oggi evidentemente, perché stresserebbero il paziente!
Se provo a verificare e misurare (strumentalmente) come stai, ti faccio ammalare.
Questa ve la regalo, potrebbe essere usata da hamer e gli altri come scusa per non arrivare ad una validazione un attimo seria delle sue congetture.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
@tutti
Abbiamo letto tutti come la "democratica" wikipedia nasconda deliberatamente i FATTI segnalati da parecchi suoi iscritti ad opera di pochi anonimi "amministratori" che impongono le proprie OPINIONI.
Di buono c'e' che, per chi sa come ricercare, rimane traccia di tutte queste discussioni e decisioni.

È risaputo, ma wikipedia Italiana sembra distinguersi oltremodo.
Divertitevi a cercare su wikipedia inglese informazioni su yoga, meditazione, medicina indiana, medicina cinese, per esempio, e poi provate a fare le stesse ricerche in italiano... potrete confrontare un fiume in piena con un rigagnolo!

Mahler ha detto...

@Mr. Battuta Felice

> Abbiamo quindi tutti letto alcune lettere di Hamer all'alta gerarchia ebraica dalle quali emerge chiaramente che Hamer NON PUO' in alcun modo essere tacciato di antisemitismo se non da idioti analfabeti. Ringraziamo chi le ha linkate per aver fatto definitiva chiarezza.

Volevi che li insultasse esplicitamente nelle lettere a loro direttamente indirizzate?!? Già emerge la sua pazzia così come sono, figurati se li insultava pure!

E a proposito dei suoi squilibri mentali ho trovato altre cose strambe. Tipo:

Negli ultimi 25 anni ho avuto, purtroppo, innumerevoli prove di una volontà precisa di boicottare in ogni modo la diffusione delle leggi biologiche che ho potuto scoprire, a partire dal dramma personale che ha colpito la mia famiglia nel 1978

Il problema però è che la NMG sarà inventata solo tre anni dopo!!! O.o

Per quanto riguarda il suo antisemitismo/nazismo c'è abbondante letteratura in giro e un po' di dichiarazioni di prima mano le avevo già trascritte. Per ora parti dalle sue interviste trascritte su dossierhamer, poi se vuoi possiamo mettere il dito nella piaga a piacere, parlando anche della sua militanza nei partiti nazisti tedeschi e austriaci (il cui programma è "mai più nessun ebreo") in ruoli di dirigenza, con tanto di foto e firme autografe. Mi inviti a nozze! ^__^

> Prendo quindi atto che NESSUNO sa produrre una lista di "vittime" (o familiari di "vittime") che abbiano chiesto ed ottenuto giustizia per qualche errore da lui commesso su decine di migliaia di casi seguiti...

Se non riesci a non essere ridicolo, cerca almeno di non essere offensivo…

http://www.dossierhamer.it/sentenze/Chambery0200261.pdf

> Abbiamo letto tutti come la "democratica" wikipedia nasconda deliberatamente i FATTI segnalati da parecchi suoi iscritti ad opera di pochi anonimi "amministratori" che impongono le proprie OPINIONI.

Ti adoro quando fai la vittima :)

@Daniele

> Scherzi a parte, se voi due aveste un obiettivo comune da perseguire, potreste fare davvero grandi cose insieme. Come nemici invece vi vedo condannati a una infinita guerra di trincea.

Sempre equidistante tu!! :P

AleD ha detto...

@Silvio: questa che roba è?
http://www.psiram.com/it/index.php/Caso_Aldo

Silvio Caggia ha detto...

Abbiamo anche visto tutti come a forza di sentir dire da qualche idiota l'idiozia che hamer suggerirebbe di inocularsi dei virus per guarire... qualche scienziato pazzo ha finito per farlo veramente... ed e' anche convinto di aver ottenuto qualche risultato miracoloso...
Se saranno confermati candidero' quindi a gran voce questi idioti per il Nobel, forse non ho saputo vedere il lampo di autentico genio nelle idiozie che dicevano su Hamer... :-D
Hamer non centra comunque nulla con queste genialate.

Daniele Passerini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini ha detto...

@Mahler
Sempre equidistante tu!! :P
O.o
Eh no, tollerante non equidistante, prego.
Se proprio dovessi collocarmi, se con te, tia_, AleD da una parte o con Silvio Caggia, Vettore, ulixes, carloluna, F.C. dall'altra (i primi nick che mi sono venuti in mente) dovresti ormai non avere alcun dubbio su quali fila afforzerei! ;)
Ma finché posso, faccio compagnia ad Alessandro Pagnini... solo che con tutto 'sto pop corn una dieta ferrea ormai si impone! :D

patrol ha detto...

@ Mahler

Sei il mio eroe...

F.C. ha detto...

@Tutti

Vorrei chiarire che non sono assolutamente un sostenitore di Hamer ma soltanto perché non ne so abbastanza per esprimere un parere e perché alcune delle cose che conosco a riguardo, non so quanto correttamente, non mi convincono molto.

Ad ogni modo sono, come sempre, a favore della conoscenza contro l'oscurantismo quindi se devo esprimere un parere a riguardo sarei a favore di una sperimentazione della NMG prima di una eventuale applicazione o bocciatura.

Tanto più che sarebbe probabilmente possibile effettuare una sperimentazione delle teorie senza dover necessariamente applicarne le soluzioni prima di aver stabilito se i principi sono corretti. Quindi in modo piuttosto "indolore".

Ritengo però che apparentemente non si capisce bene come e con quali finalità condurre una verifica, a meno che non sia possibile utilizzare TAC e RMN e stabilire con precisione le diverse tipologie di DHS in relazione alle patologie (considerazioni che penso rientrino nel problema della falsificabilità sottolineato da Mahler).


@Mahler

Non capisco in quale passaggio sarei stato poco gentile, ti ho addirittura ringraziato in anticipo e lo faccio anche adesso per la tua risposta alla mia seguente domanda:

"> Mahler, hai mai letto uno studio in doppio cieco che confermi in modo netto la sicurezza e l'efficacia della chemioterapia, o sapresti indicarmelo?

Sinceramente no."


A questo punto però mi chiedo in base a cosa ritieni la chemio una terapia contro la quale non opporre la accorata opposizione che fai in altre situazioni.

Giusto per chiarire ulteriormente, il mio obiettivo non è invalidare la chemio come tu insinui. Piuttosto vorrei convincermi eventualmente della sua efficacia o meno con dati alla mano e non per il passaparola, come dovrebbe essere per qualunque tipo di terapia e scienza in genere.

Certo è complicato discutere con chi è prevenuto e ti appiccica addosso etichette più o meno immeritate.


Per quanto riguarda la questione dei processi, lascio stare, mi dichiaro battuto...non ho più la resistenza di una volta e tu sei troppo sgusciante per i miei gusti.
Grazie comunque anche per le altre tue "risposte", almeno tu lo fai.

Saluti.

Daniele Passerini ha detto...

@patrol
Ah già, mi ero scordato di annoverarti nel "gruppo Mahler"... sorry!
Occhio che non è detto che il Mahler trionfo sempre! :D

@F.C.
Vorrei chiarire che non sono assolutamente un sostenitore di Hamer ma soltanto perché non ne so abbastanza per esprimere un parere e perché alcune delle cose che conosco a riguardo, non so quanto correttamente, non mi convincono molto.

Ad ogni modo sono, come sempre, a favore della conoscenza contro l'oscurantismo quindi se devo esprimere un parere a riguardo sarei a favore di una sperimentazione della NMG prima di una eventuale applicazione o bocciatura.

Quoto e straquoto: IDEM! :)

Silvio Caggia ha detto...

Qualcuno che conosca il francese e' presente in sala?
Io non riesco a capire cosa dice questo documento linkato qui da qualcuno:
http://www.dossierhamer.it/sentenze/Chambery0200261.pdf
A me, che non conosco il francese, sembra di capire, ma sicuramente sbaglio, che Hamer ha dovuto indennizzare un paio di "vittime" con 450euro per omissione di soccorso e che si e' preso 3 anni per esercizio abusivo della professione medica? Ho capito male?
Quindi due danni da 450euro su decine di migliai di casi...
Qualcuno ha qualcosa di piu' consistente?
Basta il nome ed il valore del danno risarcito, grazie.

Per fortuna che c'e' qualcuno terzo che ci racconta come e' andato veramente questo processo farsa, questo processo ALLE IDEE: http://www.laleva.cc/cura/storie.html

Silvio Caggia ha detto...

@aled
"questa che roba è?
http://www.psiram.com/it/index.php/Caso_Aldo"

Molto interessante la ricostruzione della storia di questo signor Aldo.
Se avesse avuto la possibilita' di essere assistito da Hamer (o da un medico abilitato che applichi le leggi biologiche) la sua storia sarebbe stata migliore o peggiore?
Chi e' responsabile del fatto che questo signor Aldo non ha potuto avere quello che voleva?
Ora dimmi aled, e' una vittima di Hamer o una vittima di chi osteggia Hamer?
Per me e' una vittima di Mahler.
Lui e gli altri 2 miliardi e mezzo di persone che non hanno potuto curarsi secondo le leggi biologiche sono tutte vittime di Mahler e di quelli come lui.

Silvio Caggia ha detto...

@aled
"le cartelle cliniche contengono dati un attimo più completi dei racconti di hamer. E di cartelle cliniche in 30 anni per hamer e chi ci crede quante se ne sono viste?"

Tutte quelle che ha sequestrato la magistratura e dovuto riconoscere che a distanza di tanti anni quei pazienti erano ancora vivi.

"Ah, per via della morfina. E quelli che sono morti soffrendo come cani proprio perché stavano guarendo dando ascolto ad hamer...Che ci facciamo???"

Se tu ti informassi invece di leggere cagate sapresti che si puo' benissimo non prendere la morfina e non soffrire.
La morfina e' un punto di non ritorno, una volta presa quella strada sei matematicamente morto. E quello che non sai e' che muori tra atroci dolori proprio per l'assuefazione alla morfina.

"Che bella quella pagina linkata, una marea di chiacchere, di congetture belle e buone, null'altro basate tutte su personalissime deduzioni di hamer con prove cliniche dietro nulle. Che ripeto, non si possono inseguire oggi evidentemente, perché stresserebbero il paziente!
Se provo a verificare e misurare (strumentalmente) come stai, ti faccio ammalare.
Questa ve la regalo, potrebbe essere usata da hamer e gli altri come scusa per non arrivare ad una validazione un attimo seria delle sue congetture."

Tu hai fatto una domanda, io ti ho risposto con il link alla spiegazione del perche' la morfina uccide. Se questa e' la tua reazione invece dell'atteso "ho capito, grazie" io ti incasello subito nella stessa categoria di un altro personaggio che conosci bene ed ho finito di discutere anche con te.
Ormai ci metto 5 minuti ad applicare il saggio consiglio di Oscar Wilde. Avvisato.

Silvio Caggia ha detto...

@mangiatori di popcorn
Ma non vi viene ancora il vomito per lo schifo a cui state assistendo?
Quando Albert Einstein disse:
"Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l'inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno li a guardare."
Ce l'aveva con voi!

Daniele Passerini ha detto...

@Patrol
ERRATA CORRIGE (maledetta digitazione da telefonino!)
Occhio che non è detto che il Mahler trionfi sempre! :D

@Silvio Caggia
Fammi capire, prima metto a disposizione il blog per parlare di Nuova Medicina e poi mi dici che Einstein ce l'aveva con me e Alessandro?
Mi sento molto Calimero... O.o

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l'inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno li a guardare."

Bravo Albert, lo quoto! :-)
Non so se qui ci sia qualche mangiatore di popcorn che abbia qualche idea precisa e che si astenga dal pronunciarsi. Io, per esempio, non ho ancora capito se Hamer è un genio o un pazzo. Il giorno che lo capirò, magari, potrò gettarmi nell'agone. E per capirlo, probabilmente, oltre al tempo e alle energie mentali che non possiedo neppure in misura lontanamente bastante, mi servirebbe anche la consulenza di un medico di fiducia e non prevenuto, che mi aiutasse a soppesare le affermazioni e gli argomenti presentati, perchè a me puoi raccontare quasi di tutto, in materia.
Fino ad allora posso solo sviluppare una simpatia, o sentire che una teoria mi risuona, pur essendo largamente incapace di dichiaramene completamente convinto, per non parlare poi di cercare di convincere qualcun altro a suon di centinaia di post. Comunque non è il caso della NMG, sulla quale sono ancora in alto mare. Per le mie esperienze e sensazioni da profano di tutto, ma solo come uomo che 'annusa' l'aria ed ha una sua filosofia, Hamer ha intuito qualcosa di importante, ma non saprei se le sue conclusioni abbiano senso. Come ti dissi, per me la vera medicina e la MT Medicina Teologica :-), ovvero quella che inquadra tutto nella comprensione del ruolo dell'uomo nell'universo. Il link postato da Ulixes, mi pare vada in una direzione almeno simile a quello che intendo io. Ovviamente la mia posizione è irricevibile da atei e materialisti, pertanto me la tengo x me. Va detto che questo non esclude affatto che si possa e debba agire anche per via molto più terrena, anzi ho già scritto che io personalmente sono tra l'altro tetragono a qualunque terapia 'alternativa' che abbia sperimentato e invece reagisco benissimo alla medicina classica, della quale forunatamente finora non ho avuto molto bisogno, almeno per me; quindi faccio il tifo perchè le migliori scuole mediche si affermino e aiutino me e chiunque dovesse aver bisogno. Se Hamer è più efficace, ben venga Hamer...., ma ho detto SE

Vincenzo Bonomo ha detto...

Einstein non penso che ce l'abbia con me perché io il mondo cerco di cambiarlo (in meglio) ogni volta che posso, soprattutto con l'esempio personale.
Caro Silvio sei caduto nel tranello, ancora non ti sei accorto che Mahler è un provocatore che adora questi duelli rusticani convinto di essere dalla parte della giustizia e della verità, mentre a ben guardare difende (in buona fede) gli interessi di multinazionali del farmaco e baroni della medicina che lucrano da decenni sulla pelle dei malati (informatevi quanto costa mediamente la cura di un malato di cancro al SSN) che si arricchiscono anche con i soldi delle mie tasse nonostante io non sia d'accordo.
Sicuramente Mahler sarà un ottimo violinista ma mi meraviglia che una persona che si dichiara di sinistra persegua questi obiettivi con la scusa di inesistenti verità scientifiche, ma ormai il mondo si è rovesciato e non mi sorprenderebbe se ad un certo punto cominciasse a cantare "BELLA CIAO" come ho visto fare in Parlamento ad altri sedicenti esponenti della sinistra contro coloro che protestavano per i 7 miliardi e mezzo di soldi pubblici regalati alle banche private!!!

Mahler ha detto...

@Mr. Battuta Felice

Che bello, fai ancora la vittima!!! ^__^

> Per me e' una vittima di Mahler.

E io che c'entro?!? O.o

Rileggiamo insieme la storia di Aldo…

Ciao, grazie per l'interessamento, purtroppo AlìBabà, cioè Aldo, non c'è più, è mancato poco prima di Natale. Sono una sua amica, eravamo molto legati, e quando ha cominciato a stare proprio male mi ha dato tutti i suoi dati, email, password, ecc chiedendomi di partecipare al posto suo al forum, ma non ce l'ho proprio fatta. Solo oggi ho visto la tua email, e mi sembrava giusto risponderti, anche se in ritardo. Aldo è morto soffrendo in modo indicibile, inumano. Fino all'ultimo ha rifiutato ogni cura e ricovero(se escludiamo le trasfusioni che gli hanno fatto qualche mese fa, d'urgenza), ogni farmaco, anche gli antidolorifici. Era convinto che la buona volontà e la fede in Hamer l'avrebbe salvato… Purtroppo non è stato così, e i suoi ultimi giorni sono stati strazianti, soffriva così tanto! Solo ora comincio a superare questa tragedia, ma le immagini dei suoi atroci patimenti non mi abbandoneranno mai! Non ha mai voluto fare esami per sapere con precisione che tipo di tumore era e quanto grave era la sua situazione. La sua famiglia, dopo la sua dipartita, ha voluto che fosse eseguita l'autopsia, per avere delle risposte, credo, per cercare di dare un senso alla scomparsa prematura e assurda di una persona che fino a poco tempo prima era piena di vita. E' risultato che il suo cancro derivava da un tipo particolare di poliposi del colon, una malattia ereditaria di cui soffrono numerosi suoi parenti, tra cui alcuni che hanno sviluppato un cancro esattamente come lui, ma che si sono curati e a distanza di anni stanno bene. Inoltre era pieno di metastasi, al fegato, ai polmoni, alle ossa. . . Una cosa orribile. Non so perché abbia scelto di non farsi curare, la risposta a questa domanda se l'è portata con sé nella tomba… Ah, dimenticavo, Aldo aveva 31 anni, ne avrebbe compiuti 32 in febbraio. Non credo che interverrò nel forum in cui scriveva lui, non mi interessa e soprattutto ogni volta sarebbe un dolore troppo grande ripensare a lui e alle sue sofferenze. Grazie ancora per esserti interessata di lui.

con il permesso del mittente. Spendiamo, vi prego, qualche pensiero o qualche preghiera per il caro Alì Babà, Aldo.

> La morfina e' un punto di non ritorno, una volta presa quella strada sei matematicamente morto. E quello che non sai e' che muori tra atroci dolori proprio per l'assuefazione alla morfina.

Ecco la loro pericolosità. Ecco dove instillano il terrore.

> Quando Albert Einstein disse […] ce l'aveva con voi!

Stare a guardare?!? Io la mia posizione l'ho presa e sto pure combattendo con grande spirito civico e umano! Sei te quello che sta a guardare senza fare nulla quando i pazienti sbattono la testa contro il muro per la mancanza di morfina (e non era metaforico, intendo proprio "letteralmente" sbattere la testa contro il muro, massacrandosela).

Heil!

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Vettore ha detto...

@AleD
Inutile girarci attorno: se ci tieni a sapere come stanno le cose (cioè se la NMG è corretta o no, se funziona o no) non puoi certo basarti su descrizione di casi trovati in Internet, per quanto dettagliati siano, perchè potrebbero essere del tutto inventati (nomi compresi). Non puoi basarti sulla testimonianza di qualche persona o dottore, perchè ugualmente potrebbe non dire o non conoscere la verità, e comunque non sarebbe statisticamente rappresentativo. Se vuoi veramente sapere come stanno le cose hai una sola opzione seria: esigere che si facciano delle verifiche scientifiche estese, ufficiali e condivise. E rimettere il tuo giudizio al risultato di queste verifiche. Non si capisce perchè questo è un punto fisso dei seguaci della NMG, ma non lo è mai (nei fatti) dei detrattori...
L'hanno fatto con Vanoni, ed ha funzionato. Magari è la volta buona che ci liberiamo della NMG, anzi, sarebbe il modo migliore! (Senz'altro migliore e più onesto del diffondere idiozie su Internet).

@F.C.
La tua posizione è molto ragionevole, e l'apprezzo.

Ritengo però che apparentemente non si capisce bene come e con quali finalità condurre una verifica
Una verifica seria la dovrebbe fare un'istituzione (o menglio più istituzioni indipendentemente). E' sufficiente verificare puntualmente se i meccanismi che ha descritto Hamer si riscontrano nella realtà o no. E più in generale, e più semplicemente, se l'approccio terapeutico nel suo insieme dà risultati migliori rispetto a quelli convenzionali. Ci sono un sacco di persone che rifiutano di farsi "curare" con la chemio: invece di essere del tutto abbandonate dalla medicina, avrebbe senso proporgli una sperimentazione della NMG. Anche NMG in parallelo a terapie convenzionali può dare differenze di risultati apprezzabili probabilmente. Accertiamolo...

Mahler ha detto...

@patrol

> Sei il mio eroe…

Facciamo un po' di turni ogni tanto? O:)

@F. C.

> se devo esprimere un parere a riguardo sarei a favore di una sperimentazione della NMG prima di una eventuale applicazione o bocciatura.

È già possibile fare una sperimentazione della N.M.G. Fatte salve le malattie in cui devi inoculare dei virus per guarire, le cure psicosantonesche hanno già tutte le carte in regola per essere sperimentate: non si contravverrebbe a nessuna legge, visto che mai e poi mai lo Stato considererebbe la psicocura come "esercizio abusivo di professione medica". Solo che non lo fanno. Non lo possono fare (e non per colpa degli altri)…

> Ritengo però che apparentemente non si capisce bene come e con quali finalità condurre una verifica, a meno che non sia possibile utilizzare TAC e RMN e stabilire con precisione le diverse tipologie di DHS in relazione alle patologie (considerazioni che penso rientrino nel problema della falsificabilità sottolineato da Mahler).

Esatto. Hai colto il punto.

> Certo è complicato discutere con chi è prevenuto e ti appiccica addosso etichette più o meno immeritate.

Ho appiccicato l'etichetta di "poco gentile" a chi mi rivolgeva un commento che iniziava con "L'arte di rispondere senza dir nulla".

@Vincenzo

> Caro Silvio sei caduto nel tranello

O.o

Ma bevenuto tra i complottisti!! Vatti a leggere com'è nata questa discussione e quanti commenti mi sono dovuto sorbire prima di reagire visto che non mi andava di discutere. È stato il tuo eroe che a furia di insistere ha svegliato il can che dorme! ;P

> mi meraviglia che una persona che si dichiara di sinistra persegua questi obiettivi con la scusa di inesistenti verità scientifiche

Se vogliamo fare un po' di geografia politica alla buona, di solito quelli che si battono contro le frodi scientifiche sono di sinistra. Mentre invece dall'altra parte, vista la battuta facile del nostro su certe questioni, immagino già di chi lui si circondi per avere certi istinti.
Per quanto mi riguarda non lo faccio in nome di presunte verità (al contrario del nostro), ma casomai in quanto di fronte a palesi falsità. Per me tutta la scienza ufficiale potrebbe essere falsa a piacere (ma non lo è), ciò non cambierebbe di una virgola la natura di questa roba.
Ti ho risposto in modo gentile.

Saluti.

AleD ha detto...

@Vettore: alba non dice se quando e come ha richiesto di poter sperimentare ufficialmente qualcosa sulla nmg. Però vanno avanti a far corsi di formazione a pagamento. Ricordo anche di aver visto link verso un loro comitato scientifico di cui però non si sa nulla. Le premesse se permetti sono un attimo tragico-comiche. Io ci vedo un bel paragone con quelli che son covinti che Rossi con il suo ecat stia facendo scienza quando invece fa solo politica industriale (con risultati scientifici completamente ignoti).

@silvio:
"Se tu ti informassi invece di leggere cagate sapresti che si puo' benissimo non prendere la morfina e non soffrire."
Tipo? Tu pensa invece che medicinali oppiacei sembra che siano quelli più adatti per i pazienti anziani perché più efficaci e con meno effetti collaterali.
Ma l'alternativa invece sarebbe?

Mahler ha detto...

@Heil!

> Abbiamo anche visto tutti come a forza di sentir dire da qualche idiota l'idiozia che hamer suggerirebbe di inocularsi dei virus per guarire... qualche scienziato pazzo ha finito per farlo veramente...

Toh, quasi dimenticavo! Ma non sarà per caso il contrario, ovvero che visto che è dagli anni '50 che la genetica pensa che, almeno in teoria, potrebbe essere possibile utilizzare virus (anche geneticamente modificati) come "arme mirate" contro alcune cellule tumorali in virtù di alcuni recettori, che il nazipazzo ha elaborato una sua personalissima narrazione?!?
Ti ricordo che la NMG nasce solo nel 1981, ben trent'anni dopo.
Io già me lo immagino, seduto sulla poltrona, tra un "Heil!" e un "Hitler!", a leggere letteratura scientifica sul cancro, mentre gli appariva Vittorio Emanuele in sogno col fucile, per poi farsi venire l'illuminazione magica, reinterpretando in chiave santonesca una vecchia ipotesi della scienza…
Esercizio: trova la spiegazione più semplice.

Heil!

Daniele Passerini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini ha detto...

@TUTTI
ATTENZIONE, vedo che comincia a diffondersi l'uso di non rivolgersi all'interlocutore usando invece della consueta formula @nick la formula @battuta/sberleffo ecc.
PASSI COME ECCEZIONE, ma se diventa, come vedo sta accadendo, la regola di qualcuno, allora mi sento in dovere di intervenire e INTERROMPERE questa forma di malcreanza.
Confido nella intelligenza ed educazione di tutti, buonanotte.

Mahler ha detto...

@Daniele

Ok. Per quanto mi riguarda invito accolto!

Silvio Caggia ha detto...

@aled
"Tipo? Tu pensa invece che medicinali oppiacei sembra che siano quelli più adatti per i pazienti anziani perché più efficaci e con meno effetti collaterali.
Ma l'alternativa invece sarebbe?"

Non puoi aver letto cosa fa la morfina ed uscirtene che e' la cosa migliore per gli anziani, perche' allora penso che non hai letto o non hai capito. Quando entri nel reparto di cure palliative firmi per accettazione del fatto che da quel reparto ne uscirai entro poche settimane ed in una unica condizione: morto!
La risposta sull'alternativa richiede che tu abbia studiato un minimo, io provo comunque a risponderti ma se non ti sara' chiara la risposta sai gia' cosa fare: non rimpallare ma studia.
Immagina di andare nella tua villa in multiproprieta' al mare e di trovarci un gruppo di persone che sta trafficando nel bagno smontando i servizi igienici, e distruggendo pavimenti e piastrelle.
Cosa senti? Ti fa male?
Se ti dicono che sono un gruppo di squatters che stanno vandalizzando la tua proprieta'? Ti fa molto male?
Se ti dicono invece che sono una ottima impresa di ristrutturazione che sta montando un bellissimo nuovo bagno?
Senti cose diverse? Ti fa molto meno male?
La percezione del dolore dipende in gran parte dal significato che tu attribuisci al dolore stesso.
Un esempio limite e' la differenza tra il piacere del buon sesso ed il dolore di uno stupro che dipendono proprio dalla tua percezione della situazione.
Sarai d'accordo con me che se ti dico che un mostro ti sta mangiando la parte viva di un dente e' ben diverso che ti dica che la tua dentina si sta ricostruendo spontaneamente per ridarti gratis il tuo bel dentone?
Tecnicamente il dolore e' un sopportabile sintomo della fase edematosa PCLA (attenzione: per i tessuti che seguono lo schema della mucosa arcaica oro-faringo-anale e' invece un sintomo delle fasi CA e CE!), se in questa fase di risoluzione si attiva in contemporanea il cosiddetto "conflitto del profugo" si avra' la cosiddetta "sindrome dei collettori dei tubuli renali" e quindi un pericoloso aumento degli edemi ed i dolori saranno insopportabili. La soluzione sara' quindi risolvere il conflitto del profugo, il paziente urinera' l'acqua in eccesso ed i dolori torneranno accettabili.
Se ti rompi un osso per un trauma non ti stupisci poi di provare dolore durante la fase di ricostruzione quando il sensibilissimo periostio viene dilatato dall'edema. Ti viene da chiedere la morfina per questo? E se la chiedi te la danno? Perche' dovresti chiederla o riceverla in una situazione perfettamente analoga per un tumore osseo?
Inquadra ora il tutto nell'ottica di una opportunita', non certo di un obbligo.
Se anche tutte le cose che ti ho detto fossero delle stronzate megagalattiche, se io voglio curarmi cosi', ho il diritto di farlo o devo essere a forza curato con la morfina secondo i tuoi protocolli?
Il paziente della NMG e' un paziente consapevole, che fa delle scelte, non le delega al medico, ecco perche' non si lamentera' certo con il medico delle scelte che lui stesso ha fatto!
Il paziente della NMG non va dal medico a mettersi nelle sue mani e farsi curare, ma chiede al medico consigli su come agevolare la natura a fare il suo corso.
Se capisci questo capisci d'incanto come tutto quello che hai letto sui siti merda siano ingegnose falsita' per gli idioti che ci cascano.

Silvio Caggia ha detto...

Se qualcuno vi dice che Hamer vi vuole inoculare dei virus o alcunche' ditegli di farsi inoculare qualche neurone, ne ha tanto bisogno.

Mahler ha detto...

@Silvio

Non entro nel merito della morfina. Sai già cosa penso e poi il succo credo stia nelle ultime righe:

> Se anche tutte le cose che ti ho detto fossero delle stronzate megagalattiche, se io voglio curarmi cosi', ho il diritto di farlo o devo essere a forza curato con la morfina secondo i tuoi protocolli?
> Il paziente della NMG e' un paziente consapevole, che fa delle scelte, non le delega al medico, ecco perche' non si lamentera' certo con il medico delle scelte che lui stesso ha fatto!
> Il paziente della NMG non va dal medico a mettersi nelle sue mani e farsi curare, ma chiede al medico consigli su come agevolare la natura a fare il suo corso.

Sarebbe quasi tutto perfetto. Se non fosse che:

1) Se inoculi un virus devi stare in quarantena fin quando non crepi, per rispetto di quelli che, a differenza di te, non pensano che i virus siano buoni;
2) Quando fai sesso devi usare il preservativo, per lo stesso motivo;
3) Lo Stato considererà il tuo inoculo del virus come suicidio assistito: dovrai batterti per avere quello al pari di chi si vuole semplicemente suicidare se vuoi averne il diritto, con in più delle strutture per la quarantena; sul fatto che sia necessario spenderci denaro pubblico sarei fortemente critico;
4) Nessuno obbliga nessuno ad assumere morfina; ma non puoi neanche rifiutarla a chi te la chiede;
5) Io non penso che il paziente NMG sia un paziente consapevole; ma nonostante ciò i diritti non si ottengono in base alla consapevolezza o meno: le cose di cui hai diritto tu devono avercele tutti, nella pacifica convivenza;

Saluti.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"Se ti rompi un osso per un trauma non ti stupisci poi di provare dolore durante la fase di ricostruzione quando il sensibilissimo periostio viene dilatato dall'edema. Ti viene da chiedere la morfina per questo? E se la chiedi te la danno? "

Mi ricordo la battuta di Valentino Rossi alcune settimane dopo la frattura rimediata al Mugello, quando disse "Ho scoperto di avere un ottimo rapporto con la morfina" il che direi che fa lecitamente supporre che il grande centauro l'abbia quantomeno assaggiata ed è ancora in sella. Un cincinino la dettero anche a mia madre dopo l'operazione per ricomporre il femore rotto. Il compagno di mia sorella, un medico che lavora al pronto soccorso e ha prestato servizio su ambulanze, ha dovuto fare procedure inenarrabili per poter somministrare oppiacei in casi disastrosi (uno dei più strani e terribili per i dolori causati fu quello di un paziente soccorso dopo il morso di un qualche animale velenoso, forse un ragno), proprio perchè in questo benedetto paese la cultura del contenimento del dolore, è avversata dalla necessità di non assumersi responsabilità (mai, mai e poi mai assumersi responsabilità, basta guardare la nostra burocrazia) nell'uso di sostanze che possono avere gravi controindicazioni e anche dal concetto molto cattolico che il dolore fa parte della vita e va accettato, magari come espiazione per qualche peccato. Siamo bravissimi a riempirci la testa di colpe e considerarci indegni e sporchi, fa parte del nostro imprinting. Già nasciamo con un peccato originale! Che si debba accettare la sofferenza me lo sono già sentito dire troppe volte e ho visto troppo da vicino la disperazione di dolori insopportabili. Certo che non si può prenedere la morfina come fosse camomilla, ma combattere il dolore è necessario, in certi casi. Poi se uno ha capacità eccelse di controlo e una soglia del dolore altissima, potrà passare all'altro mondo puro come un giglio, per aver espiato tutte le proprie colpe qui sulla terra e, come diceva mia nonna, aver pure concesso l'eventuale surplus di sofferenza, per la remissione dei peccati del mondo (incredibile come ci condiziona il cattolicesimo). Io starò un po' più in purgatorio, o al limite al calduccio infernale, ma vorrei evitare di sbroccare per il dolore di un incidente o di una malattia, anche a costo di prendere oppiacei. Vorrà dire che, se dovesse capitare l'occasione (mi auguro di no) mi toglierò finalmente la soddisfazione di completare il mitico terzetto, di cui mi è sempre mancato il componente centrale: Sesso, droga e rock'n roll :-)

Mahler ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mahler ha detto...

@Alessandro

Al liceo giocavo a pallacanestro a livello agonistico. Mi diedero un pugno fortissimo dietro la schiena: ematoma al rene con versamento sul peritoneo e conseguente infezione dello stesso e un sacco di altri effetti spiacevoli a catena. Fu una catastrofe di dimensioni bibliche. I miei firmarono per l'espianto del rene, ma per fortuna non fu necessario e tutto si risolse per il meglio.
Andai in coma farmacologico per 24 ore. Mi risvegliai in rianimazione imbottito di morfina. Ne avevo così tanta in corpo che la sensazione di piacere che provai in quel momento, nonostante avessi uno squarcio in pancia lungo più di venti centimetri, sarebbe difficile da descrivere.
Cosa voglio dire? Elogio della morfina? No
La morfina è una droga che a lungo andare uccide come l'eroina. Basta esserne consapevoli.
Io però, lì per lì, consapevole dell'eccezionalità del momento, ne chiesi dell'altra nonostante stessi già guarendo ;)
E funzionò! :)

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Se ti rompi un osso per un trauma non ti stupisci poi di provare dolore *durante la fase di ricostruzione* quando il sensibilissimo periostio viene dilatato dall'edema. Ti viene da chiedere la morfina per questo? E se la chiedi te la danno?

Leggi bene.
Poi drogati pure. Ti ho detto che non puoi farlo?
Curiosamente in questa societa' e' vietato l'uso della morfina, ma quando sei malato terminale (per loro) diventa obbligatorio che la usi.
Io rivendico solo il mio diritto di non usarla in certe situazioni visto che per il resto della vita mi viene tra l'altro vietato farne uso.

Vettore ha detto...

@Tutti
Attenzione a non fare confusione: la "morfina" è cosa diversa da altri farmaci anestetici ed antidolorifici che sono usati più comunemente. Avolte il termine è usato in modo generico, ma non si riferisce a quella specifica sostanza. Per quanto ne so in Italia la morfina vera e propria è usata solo ed esclusivamente come cura palliativa, e neanche in tutti i casi, proprio perchè se ne conosce la pericolosità. In altri paesi probabilmente è usata di più.
L'effetto più deleterio della morfina è che inibisce gradualmente e definitivamente la peristalsi e l'attività della muscolatura liscia. La conseguenza inevitabilmente è la morte. E dal momento che crea assuefazione, e quindi è necessario assumerne quantità sempre maggiori per avere degli effetti, prima o poi ci si arriva, soprattutto quando il paziente non guarisce e quindi ne ha bisogno ripetutamente...

@AleD
alba non dice se quando e come ha richiesto di poter sperimentare ufficialmente qualcosa sulla nmg.
So che l'hanno fatto ripetutamente, ma non hanno mai avuto risposta dalle istituzioni. Credo che questo fosse uno degli obiettivi principali dell'associazione.

Però vanno avanti a far corsi di formazione a pagamento
Hai mai conosciuto nessuno che faccia corsi di formazione o perfezionamento gratis? Perchè ti aspetti che lo facciano loro?
Se ti incuriosiscono questi dettagli "morbosi" dai un'occhiata al loro bilancio (in quando associazione pubblica e senza fini di lucro è pubblico).

Ricordo anche di aver visto link verso un loro comitato scientifico di cui però non si sa nulla.
E' vero, questa è una cosa che mi sono chiesto anche io, ma non ho avuto tempo di approfondire. Immagino che in almeno un decennio di attività avranno prodotto qualcosa... Bisognerebbe contattarli per saperlo...

Io ci vedo un bel paragone con quelli che son covinti che Rossi con il suo ecat stia facendo scienza quando invece fa solo politica industriale (con risultati scientifici completamente ignoti
Anche a me questa storia ha ricordato quella di Rossi in molti punti... A parte il fatto che nessuno, e ripeto nessuno, è convinto che Rossi stia facendo scienza... Al massimo molti sono convinti (o sanno) che l'E-Cat funziona, mentre altri ritengono che sia impossibile a prescindere e quindi Rossi sia un truffatore. In questa versione somiglia di più... :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

"Leggi bene.
Poi drogati pure. Ti ho detto che non puoi farlo?
Curiosamente in questa societa' e' vietato l'uso della morfina, ma quando sei malato terminale (per loro) diventa obbligatorio che la usi.
Io rivendico solo il mio diritto di non usarla in certe situazioni visto che per il resto della vita mi viene tra l'altro vietato farne uso. "

Niente da obiettare sul fatto che tu la rifiuti. Tra l'altro, se ce la fai a resistere, credo sia meno pericoloso evitarla. Però dire che:

" La morfina e' un punto di non ritorno, una volta presa quella strada sei matematicamente morto. E quello che non sai e' che muori tra atroci dolori proprio per l'assuefazione alla morfina. "

Oltre ad essere sbagliato, come dimostrano alcuni dei miei esempi e quello di Mahler, che fortunatamente è sempre qui, a distanza di anni, una affermazione così formulata getta le basi per la demonizzazione di una terapia antalgica che in certi frangenti è benedetta. Facendo passare concetti come questo, tu sarai libero di evitare la morfina e ti assicuro che è molto difficile ottenerla già ora, a meno che tu non sia davvero ormai un malato terminale e anche lì la burocrazia fa comunque le barricate, mentre per me sarà sempre più difficile ottenerla, al bisogno (speriamo mai, tra l'altro credo di essere tra i non molti che non ha mai fumato nè uno spinello, nè una normale sigaretta).

La morfina è pericolosa, ma non è mortale in tutti i casi. Hai pieno diritto di rifiutarla, come di farti dimettere da un ospedale e non sottoporti alle terapie che i medici tradizionali ti propongono, questo mi sembra ragionevole e penso tu faccia bene a usare i metodi di cura nei quali credi, che forse saranno anche migliori di quelli 'classici'. Se pensi che l'uso della morfina rallenti o blocchi un processo di guarigione, secondo me hai pieno diritto di rifiutarla. Se riesci a farne a meno, nonostante tu l'abbia eventualmente disponibile (il punto è sempre avere la scelta), vuol dire che il dolore per te non è, ovviamente, insopportabile. Però non urlare troppo che i vicini protestano ;-) :-D

Mahler ha detto...

@Alessandro

> e ti assicuro che è molto difficile ottenerla già ora

Ma infatti io dovetti quasi litigarci per farmela dare! Se avessi conosciuto il medico di Silvio probabilmente sarebbe stato tutto più facile O:)

@Vettore

> per quanto ne so in Italia la morfina vera e propria è usata solo ed esclusivamente come cura palliativa

No. La stessa identica sostanza viene usata in una marea di altri casi.

> In altri paesi probabilmente è usata di più.

Sì. L'Italia è agli ultimi posti quanto a terapia del dolore.

> E dal momento che crea assuefazione, e quindi è necessario assumerne quantità sempre maggiori per avere degli effetti, prima o poi ci si arriva

No. Non viene mai aumentata la dose oltre certi limiti. Casomai, nel caso di parziale assuefazione, inizierai a proverare più dolore e ciccia.

> soprattutto quando il paziente non guarisce e quindi ne ha bisogno ripetutamente...

Quando sei lì lì per morire il discorso è diverso: morirai del tuo male prima che di intossicazione cronica alla morfina. Quindi lì si applica il famoso calcolo rischio/beneficio. Se preferisci vedila come eutanasia (e a me sta bene).

> Anche a me questa storia ha ricordato quella di Rossi in molti punti

Ok a rispondere ad AleD, ma ti chiederei non mischiare ulteriormente argomenti che creano solo polarizzazioni e schieramenti. Io su Rossi non mi esprimo da anni.
Se lo Stato dovesse spendere soldi per investire nell'E-Cat di sicuro non sarebbero sufficienti i test fin qui effettuati e ne servirebbero degli altri. Ma almeno con Rossi si ha a che fare con una tesi falsificabilissima (Produce energia? Sì / No), quindi farei tutte le sperimentazioni del mondo a spese dello Stato.
Con Hamer, ti ripeto, si ha a che fare con una predittività maggiore di uno e non si sa neanche cosa testare perché tanto il risultato esce sempre "Sì".

Saluti.

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
"Oltre ad essere sbagliato, come dimostrano alcuni dei miei esempi e quello di Mahler"

Stiamo parlando di uso oncologico alessandro! Non di uno a cui hanno sparato ad un piede!
Trovami un paziente oncologico che sia entrato nel reparto di cure palliative e ne sia uscito vivo.
Se pensate che con la morfina non si senta il dolore andate a parlare con un malato terminale.
Ti invito a rileggere il mio commento ad aled su cosa sia il dolore.
Quindi dimmi: cosa causa quindi il dolore? Cosa devo eliminare per eliminare la causa del dolore?

Mahler ha detto...

@Silvio

> Trovami un paziente oncologico che sia entrato nel reparto di cure palliative e ne sia uscito vivo.

O ma ci sei o ci fai?!? Ma come dovrebbe uscire uno che si sottopone a cure PALLIATIVE?!?!?!?

> Se pensate che con la morfina non si senta il dolore andate a parlare con un malato terminale.

Va' tu da quel malato sofferente e levagli la morfina! Ma soprattutto, visto che la morfina viene somministrata a dosi e ha delle sue curve orarie, ciascuno che vi si sottopone è in grado di testarne l'efficacia tramite semplice comparazione (io lo facevo). E se ritiene che non faccia effetto può sempre richiederne la sospensione. Quindi non si capisce di che ti lamenti.

Piuttosto, tra un vittimismo e una lamentela, potresti tornare anche nel merito della nostra discussione scientifica? Devi ancora rispondere a un botto di domande se ne sei capace e chiedermi scusa!

Saluti.

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
@Mahler
Permettetemi un consiglio piccolo piccolo.
Avete considerato la possibilità di mettervi in stand-by sul blog e vedervi e parlarvi occhi negli occhi su Skype? Non consumereste più tempo di quello che state impiegando a scrivervi infiniti botta e risposta (con sempre minore costrutto) e forse vi chiariste meglio (vi ricordo che la comunicazione non verbale è quantitativamente e qualitativamente più importante di quella verbale) non solo i vostri punti di vista, ma soprattutto i motivi (sia razionali sia emotivi) per cui entrambi - legittimamente - siete in assonanza cognitiva con i vostri rispettivi punti di vista e in dissonanza con quelli dell'altro.
Ripeto, è solo un consiglio e potete farne quel che volete... per quel che mi riguarda, non accetterei mai di partecipare a un contraddittorio acceso come il vostro, se non conoscessi il volto e il suono della voce del mio interlocutore.
Un abbraccio a entrambi e buona giornata

Daniele Passerini ha detto...

P.S. Ovviamente dopo la maggiore conoscenza ricavata parlandovi attraverso Skype, potreste e dovreste tornare qui! Non è un modo per togliervi la parola! :)

piero barchiesi ha detto...

corluna
il glicerolo da quanto tempo lo prendi? se vao qoogle digiti glicerolo fra le parole aggiuntive viene glicerolo fa male
cosa ne pensi?

Gabriele Soranzo ha detto...

Salve a tutti,

voglio dire anche io la mia.

secondo me il punto centrale di tutta la discussione (vista dal punto di vista medico) è l'incredibile e sottostimata potenza dell'effetto placebo (o nocebo) che rende il nostro corpo uno dei migliori laboratori chimici in circolazione.

Vedo che qui ci sono persone che dimostrano interesse per questi argomento, e probabilmente ne sanno più di me sull'argomento (di cui ho una conoscenza tutt'al più amatoriale).

Voi sapete ("voi sapete"="c'è qualcuno qui che sa") quando l'effetto placebo/nocebo è oggetto di studi nella medicina cosiddetta mainstream?
Non intendo di *utilizzo* di questo effetto (negli studi di efficienza/efficacia di nuovi farmaci), ma di studio come branca della medicina a sè?

Ciao e grazie di eventuali risposte,

gabriele

Gabriele Soranzo ha detto...

Non "quando", ma "quanto".
La domanda giusta è:

"Voi sapete quanto l'effetto placebo/nocebo è oggetto di studi nella medicina cosiddetta mainstream?"

gabriele

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 505   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

N.B. La responsabilità di quanto contenuto nei commenti è sempre esclusivamente di chi li scrive. È particolarmente benvenuto chi si esprime e argomenta in modo educato, chiaro, non polemico. Le opinioni espresse da chi usa la sua vera identità (e non si "nasconde" dietro a un nick) sono particolarmente apprezzate.
Nota del 09/06/14 - da ieri vige ad interim la moderazione dei commenti, per tutti salvo che per gli "autori" del blog.

Related Posts with Thumbnails