IL BLOG DI QUEI 2+2 GATTI APPASSIONATI D'AMORE, POESIA, SPIRITUALITÀ, LIBRI, MUSICA, POLITICA, DEMOCRAZIA,
TECNO-ECO-SOSTENIBILITA', ENERGIE PULITE, COLD FUSION, LENR "E TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO? OPPURE...

martedì 12 novembre 2013

Il tonfo/tanfo di Sylvie Coyaud (terza parte)

di Andrea Rampado

Dopo la prima e seconda, ecco qui la terza e ultima parte: il tanfo è insopportabile per cui è meglio non proseguire troppo oltre con questo argomento che ormai ritengo privo di ulteriore interesse, se non per un approfondimento strettamente scientifico. Noi capre tibetane siamo abituate al tanfo soprattutto quando piove, ma questo è un tanfo diverso, il tanfo dei palmipedi è troppo forte anche per noi.
Cacciatori di oche, tranquilli la stagione di caccia non è finita, è solo finito questo argomento...
È doveroso chiedere scusa a tutti quelli che ieri, per circa un paio d'ore, si sono ritrovati a leggere questo post incompleto: mentre preparavo la prima parte di lavoro, anziché salvare avevo pubblicato erroneamente il post incompleto.
Mi scuso con chi dal fanghificio non è riuscito a salvare una versione completa di questo post ed ha pensato che ci fosse qualcosa da nascondere.
Mi scuso soprattutto con Sylvie Coyaud che, delusa dal ritiro momentaneo di questo post, è impaziente di leggerlo al punto tale di anticipare i contenuti convinta che per l'ennesima volta dimostrerò che ha ragione lei nel sostenere che:
A proposito di integrità e comunicazione della ricerca, Andrea Rampado ha pubblicato ieri una bibliografia che dimostra come una singola sequenza parziale per un singolo gene non consenta di identificare una nuova specie come Ralstonia detusculanense, in assenza di pubblicazione valida. Dal 2002 la sequenza risulta citata da 10 papers, sulle migliaia che escono in materia ogni anno.
Il post è stato ritrattato, spero solo temporaneamente. Nel frattempo se qualche microbiologo è interessato, me lo dica e glielo mando. Sarebbe un peccato sprecare un lavoro così accurato.
Contenta lei. Ci tengo però a sottolineare che c'è una bella differenza tra un post ritrattato e un post ritirato perché incompleto e pubblicato, come questo, in prima battuta erroneamente.
Ugualmente tengo a sottolineare che una sequenza parziale del singolo gene specifico 16SrRNA, anche in assenza di una "pubblicazione valida", sia comunque riconosciuto in moltissime analisi genetiche svolte in più parti del mondo, come elencherò "a breve" più sotto.
Non sono 10 papers, sono 18, quindi Sylvie Coyaud mente o non sa contare, in entrambi i casi la sua opinione non conta più ormai; segnalo solo il fatto che è convinta, come altri, che avessimo pubblicato qualcosa di sbagliato. Ecco che la sua innata propensione alla mistificazione, dileggio e ricatto l'ha portata a scrivere di avere una copia del post ritirato e di poterlo rendere disponibile ai microbiologi per dimostrare le sue ragioni... Se fosse vero che ne ha una copia, perché ha riportato solo il feeder di Luca postato nel fanghificio?... Poverina, come si è ridotta.
Neppure se l'avessi pensata sarebbe venuta così bene. :-)))

Da Agosto di quest'anno mi sono dedicato ad approfondire la questione dei due batteri trovati per caso durante gli esperimenti di fusione fredda nei laboratori di Frascati ad opera del dr. Celani.
Un classico caso di serendipity (1), infatti - cercando le cause che producevano una forte variabilità del ph della soluzione elettrolitica degli esperimenti di fusione fredda con acqua pesante e l'inspiegabile sparizione del Mercurio utilizzato, una volta introdotto in soluzione, per colmare le microfratturazioni del Palladio - hanno scoperto due nuove specie batteriche in grado di vivere in condizioni estreme come quelle di una cella elettrolitica. Ralstonia detusculanense e Stenotrophomonas detusculanense sono due i batteri scoperti che, presenti nella soluzione elettrolitica con i loro metaboliti (una specie di cacca batterica), sono in grado di modificare il ph e al tempo stesso, essendo molto voraci di metalli pesanti, sono in grado di far sparire il mercurio presente in soluzione. Tutto questo comportava una serie di problematicità sperimentali non semplici da superare, soprattutto per il fatto che i batteri erano già presenti nell'acqua pesante prodotta e acquistata dal Canada. Di necessità virtù, i ricercatori provano ad eliminare questi batteri con metodi alquanto pesanti, un antibiotico avrebbe ulteriormente inquinato la soluzione elettrolitica mentre con un irraggiamento gamma con 17 kGy (17 kilogray = 17x10^5 rem gamma radiation) dell'acqua pesante avrebbero risolto il problema. Questo tipo di irraggiamento dell'acqua pesante ha in seguito dato il via ad una serie di approfondimenti scientifici e sperimentali nell'ipotesi di un nuovo tipo di applicazioni in campo biologico di una proprietà insolita dell'acqua pesante, il "radiomimetismo". Nel periodico trimestrale di "Fisica in Medicina" che ho riportato come fonte (1), è ben descritto e approfondito quanto ho appena riportato. Tra le peculiarità di questi due nuovi batteri ci sono alcune applicazioni di estremo interesse in campo nucleare come la capacità di metabolizzare acqua contaminata da radionuclidi e metalli pesanti in quantità millimolari come il Mercurio, ma anche Cobalto, Nikel, Piombo, Cadmio e Uranio.
Misure effettuate presso il Centro Sviluppo Materiali di Castel Romano hanno mostrato che, dopo 8 ore di coltura, l’Uranio era pressoché scomparso dalla soluzione. Cioè si è constatato che la flora batterica, separata per centrifugazione, aveva accumulato il 99% dell’Uranio originariamente presente.
A seguito una carrellata di paper e pubblicazioni in merito ad analisi genetiche svolte in varie parti del mondo, dall'acqua della stazione spaziale, alle ceneri vulcaniche in Cile, a terreni contaminati da radionuclidi come l'Uranio, alle vasche di contenimento dei reattori nucleari spagnoli, nei bronchi di pazienti ammalati, negli intestini di neonati, ma soprattutto in generale questi batteri sono stati trovati in ambienti ostili ed estremi o associati alla presenza di radionuclidi.

1) Acqua pesante (D20) irradiata: dal reattore nucleare alla cellula
Da pag. 365 a pag. 379, Fisica in Medicina n° 4/2005


2Impacts on microbial communities and cultivable isolates from groundwater contaminated with high levels of nitric acid–uranium waste
Da pag. 417 a pag. 428 FEMS Microbiology Ecology Volume 53, Issue 3, Agosto 2005





3) Development and Characterization of biofilms on stainless steal and titanium in spent nuclear fuel pools
Da pag. 433 a pag. 441, J Ind Microbiol Biotechnol (2007) Springer


4) Microbial and Mineralogical Caracterization of Soils Collected from the Deep Biosphere of the former Homestake Gold Mine, South Dakota
US Depatment of Energy pubblications, 3 Gennaio 2010, Springer Science

5Methods and systems for phylogenetic analysis Università della California 
Brevetto US20120264637 A1 pubblicato 18 Ottobre 2012

6) Chitinases in the tree of life. Ecological, kinetic e structural study of archaeal a bacterial chitinases 
Christian Albrechts Università di Kiel 2012
7Aerobic Biological Treatment of Synthetic Municipal Wastewater in Membrane-Coupled Bioreactors
University of Minnesota, Department of Civil Engineering Ottobre 2002


8Advanced Environmental Monitoring Technologies
NASA Giugno 2004







9) Bacterical Diversity of the Atacama Desert, Chile: The Challenges of Characterizing the Community Dynamics of Extreme Oligotrophic Ecosystems 
The University of Arizona 


10) Neonatal Intensive Care 
Vol 25 n° 1, Gennaio-Febbraio 2012









11) Monitoramento temporal e espacial de contaminações bacterianas na produção de bioetanol: caracterização molecular por T-RFLP e detecção quantitativa por qPCR de comunidades formadoras de biofilmes 
UNIVERSIDADE DE SÃO PAULO CENTRO DE ENERGIA NUCLEAR NA AGRICULTURA ‎
 
12) ESTUDIO COMPARATIVO ENTRE EL PERFIL BACTERIANO DE SEDIMENTO DE MANGLE EN LA CIÉNAGA CUCHARILLAS Y BAHÍA DE JOBOS POR MEDIO DE LA TÉCNICA “TERMINAL RESTRICTION FRAGMENT LENGTH POLYMORPHISM” (T-RFLP)
UNIVERSIDAD METROPOLITANA ESCUELA GRADUADA DE ASUNTOS AMBIENTALES, SAN JUAN, PUERTO RICO







13Twin Study Indicates Loss of Interaction Between Microbiota and Mucosa of Patients With Ulcerative Colitis
Gastroenterology 2011


14) Comparison of Microbial Community Compositions of Two SubglacialEnvironments Reveals a Possible Role for Microbes in Chemical Weathering Processes
Applied and Environmental Microbiology, Nov. 2005, p. 6986–6997


15) Utilization of capsaicin and vanillylamine as growth substrates by Capsicum (hot pepper)-associated bacteria 
Keck Laboratories, Mailcode 138-78, California Institute of Technology, Pasadena, CA 91125, USA. Environmental Microbiology (2005)  


16) Microbial Population Diversity in the Nongonococcal Urethras of Healthy Males and Males Suffering from Nonchlamydial Urethritis  
J. Clin. Microbiol. 2003

17) A Persistent and Diverse Airway Microbiota Present during Chronic Obstructive Pulmonary Disease Exacerbations
A Journal of Integrative Biology. February 2010, Vol. 14, No. 1: 9-59
(Articolo non gratuito)

18) Biological Characterisation of Haliclona (? gellius ) sp.: Sponge and Associated Microorganisms
Da pag. 903 a pag. 920 Microbial Ecology  Vol.58 n°4 Springher Novembre 2009
(Articolo non gratuito)

169 : commenti:

Silvio Caggia ha detto...

@mistero
Un post fatto da soli 18 link senza nemmeno una riga di commento, ne un titolo proprio... Ormai l'oca ti ha contagiato... ne hai assunto lo stile... :-)
Il problema non e' l'oca o te, ma i memi come questo della "linkite" che si propagano viralmente...
Mi sa che vado in dump anche io... Come faceva tia... Stack overflow... Too many links... Unespected end of file before information found... :-) Esco da questo post un po' allucinato come dopo aver visto Koyaanisqatsi al cinema tanti anni fa... :-)

MISTERO ha detto...

Ciao Silvio, stavo preparando il post e anziché fare salva ho clikkato pubblica.
Me ne sono accorto solo ora che ho aggiornato il blog di 22.passi.
Mi prendo una bella lavata di capo da Daniele che non ha revisionato, anche perché non è finito.
Curiosità, ma che commenti vorresti veder scritti nel post?
Già così mi sembra molto chiaro, tutte queste pubblicazioni indipendenti (meno la prima) per un paio di batteri che secondo Oca e Giancarlo non esistono..

Silvio Caggia ha detto...

@mistero
Ah beh, mica si capiva che ti eri sbagliato a postarlo... Sembrava che ti fossi proprio ammalato di linkite acuta! :-)

MISTERO ha detto...

Dr. Gvdr, c'è posta per lei.

Gvdr scrive:
12 novembre 2013 alle 22:46

Rampado è come il gattus novus aummaum: compare e scompare per poi ricomparire.


Assolutamente, a volte purtroppo anche a me tocca lavorare.

Come glielo si spiega che il fatto che altri ricercatori abbiano trovato delle picketii e (dato che c’è una sequenza pubblicata con nome dato a caso) la classificano, blastando senza pensare che qualcuno abbia inquinato il database, come detuscolanense NON è una prova dell’esistenza della specie o dello strain detuscolanense?

Interessante dr. Gvdr, quindi secondo lei i microbiologi molecolari della NASA blastano e non verificano quello che hanno trovato in una stazione spaziale o sempre dei microbiologi molecolari che analizzano i batteri cresciuti su barre di acciaio e titanio immerse nell'acqua pesante di raffreddamento dei reattori nucleari non hanno controllato quello che stavano pubblicando?
Ha provato a scrivergli dicendo che secondo lei sono degli incompetenti?
Dato che c'è mandi anche il suo CV, dopo che ha dimostrato che sono tutti degli incompetenti, se vuole le giro qualche indirizzo email. Non penserà mica che da Agosto ad oggi mi sia limitato a fare delle ricerche solo su internet vero? Non ho i poteri paragnostici come la sua amica megera e purtroppo mi devo affidare ancora al vecchio metodo delle mail di approfondimento e se non servono magari anche qualche buona telefonata.

Come glielo si spiega che, secondo tutti i criteri di classificazione delle specie con 16S nei batteri, la differenza genetica (due singoli base gaps su 1500 basi) è talmente bassa che, a parte dati tenuti nascosti per decenni, la detuscolanense è classificabile solo come picketii?

Dr. Gvdr, immagino sia dottore in qualcosa vista la sicumera con cui scrive, mi dice quali Piketii? Ce ne sono tante, qual'è quella che ha solo 2 singoli base gaps di differenza dalla Detusculanense? Lo venga ad insegnare ad una capra tibetana, la prego, non la mangio mica.

Per caso quella individuata e registrata a seguito di una tracheotomia nel 2001 in Aprile?
Registrata con il primo codice LMG 5942 ed in seguito ATCC 27511 nel 2003 e venduta dalla atcc.org?
http://www.atcc.org/~/ps/27511.ashx

Come possiamo spiegargli queste cose se poi risponde “Darwinismo? No grazie”.

Ha finito gli argomenti dottore, la fonte di questa mia battuta, un link dove l'ho scritto? Così posso argomentare anch'io o non mi è concesso?

Il problema è che fa brutta figura lui, la sua musa genetica, il papà della detuscolanense

Ce ne sono tanti di papà di questa detusculanense e se ha verificato ogni paper sopra riportato, comprese le citazioni che ha ricevuto ogni paper il numero diventa molto grande, mi trovo in buona compagnia e pensi un po, probabilmente tra tutti sono l'unica capra tibetana.

e un po’ anche noi scienziati italiani che poi passiamo da pasticcioni e fuffari.

Ecco appunto, solo che non sappiamo chi è lei, dottore.

Le ho risposto solo per cortesia, visto che in passato ha sbagliato a darmi del fascista e ha chiesto scusa.
Con questa penso siamo pari, scriva pure quello che vuole da oggi in poi non risponderò più ad anonimi dottori che passano il proprio tempo a dare retta a capre tibetane anziché dimostrare a centinaia di propri colleghi che si sbagliano, se ci pensa un po anche lei non ha senso, no?

p.s. i batteri, secondo lei ed altri autorevoli come lei, sono due non uno solo ed entrambi sono stati trovati a seguito di analisi genetiche in modo indipendente e riconosciuti.

Cordialmente la saluto.


MISTERO ha detto...

Sembrava che ti fossi proprio ammalato di linkite acuta

E' diventato un caso nazionale, riportato da tutti i media autorevoli, che culo.
Pensa che se riportavo tutti i link comprese le banche dati interne di università e centri di ricerca che non risultato su google forse arrivavo a 100, non li ho ancora contati tutti e ogni giorno un paio di laureandi (M5S sfegatati) me ne mandano ancora o pensavi che una capra tibetana potesse fare tutto questo lavoro da solo?
Ma dai... :-)

Questo lavoro è dedicato al dr. Francesco Celani e a tutti i ricercatori che come lui da anni si stanno impegnando cercando di fare qualcosa di buono per noi tutti, mi sentivo in dovere e ci sentiamo ancora in dovere di ricambiare questo suo impegno.
Vai avanti Francesco, siamo tutti con te.

barnumxp ha detto...

Andrè, sembri un bambino che ha beccato una volta la maestra in castagna e stai a fa un gran casino...
Che detto francamente, machissenefrega di questo batterio: mica ci cambia la vita. Le sostanze radioattive le impacca ma non le elimina, stanno sempre là e tocca cmq trovare un modo per eliminarle definitivamente. Quindi...?
Cosa vuoi dimostrare: che sbagliando una volta l'oca abbia sempre sbagliato o che Celani azzeccandone una abbia sempre avuto ragione? Non è così e lo sai. Celani ha passato una vita a spese del contribuente rincorrendo i suoi sogni, senza cavare un ragno dal buco. Andava destinato ad altro incarico molti e molti anni fa, se non altro per manifesta incapacità. E per favore, non usciamocene con la solfa del "fenomeno imprevedibile che impedisce..." se non altro perché può dipendere dal fenomeno ma può dipendere anche dall'uomo... E se c'è una cosa certa di Celani è che quello che di suo viene sottoposto a verifica NON funziona. Chiedere a MFMP (nonostante le bugie di Celani). Questi sono i risultati dopo 25 e passa anni di stipendio. Direi che può bastare.

indopama ha detto...

"Cosa vuoi dimostrare: che sbagliando una volta l'oca abbia sempre sbagliato o che Celani azzeccandone una abbia sempre avuto ragione? "

questo e' il punto.

la verita' puo' stare ovunque, non ha tifoserie come le abbiamo noi uomini.
quindi e' inutile dire io sono il giusto e tu lo sbagliato, occorre analizzare e comprendere, se si e' in grado, i singoli casi, lasciando stare da che parte di trovano.
quindi, sia una parte che l'altra puo' sbagliare e puo' fare cose giuste, il problema di ora e' che si mantiene lo scontro per cui una parte deve vincere in tutto e l'altra perdere in tutto. non e' cosi' che funziona la vita, nessuno e' perfetto. vogliamo evolvere? allora prendiamo quello che c'e' di buono ovunque esso si trovi, lavoriamo con lo stesso obiettivo finale che e' quello di trovare il buono, poi ognuno fa la propria parte, anche quella dello smontatore e' necessaria, pero' quando si riesce a smontare una cosa nessuno si deve scandalizzare, e' un fatto positivo, si lascia quella strada e ci si focalizza su di un'altra. non si deve dire io sono il buono e tu il cattivo. abbiamo semplicemente fatto esperienza, non ha dato i risultati sperati e pazienza, si svolta e si riparte.
e' il fatto di voler sempre aver ragione che non fa camminare in avanti perche' nessuno puo' aver sempre ragione, non possediamo il sapere assoluto, non siamo Dio.
lo scontro non nasce dalla scienza ma dalla parte spirituale delle persone, questo dovrebbe essere chiaro. la scienza non si lamenta, non puo', l'uomo si. questa eterna lagna sugli altri che non mi vanno bene e' un qualcosa che si risolve solo affrontando il problema dove esso realmente sussiste, e cioe' dentro di me.

Alessandro Pagnini ha detto...

"quindi, sia una parte che l'altra puo' sbagliare e puo' fare cose giuste, il problema di ora e' che si mantiene lo scontro per cui una parte deve vincere in tutto e l'altra perdere in tutto. non e' cosi' che funziona la vita, nessuno e' perfetto."

Quoto Indopama. Dovremmo cercare di non giudicare quello che ci viene detto per la sua provenienza, ma per ciò che significa. Mi capita spesso, ad esempio, di trovarmi d'accordo o meno con affermazioni fatte dalla stessa persona. Direi che è normale così. Dovremmo davvero deporre le armi da tifoseria e riconoscere a chiunque le sue ragioni, quando riteniamo che le abbia.

Hermano Tobia ha detto...

Cosa vuoi dimostrare: che sbagliando una volta l'oca abbia sempre sbagliato o che Celani azzeccandone una abbia sempre avuto ragione?

Il lavoro fatto di Mistero, a cui rinnovo i miei complimenti, mette in luce un aspetto fondamentale: spesso le critiche fatte da alcuni soggetti sull'argomento LENR sono superficiali, pretestuose, fondate sul nulla se non sul desiderio di infangare gratuitamente questo o quel ricercatore.

Il fatto che ocasapiens sia una bufalara seriale senza la benchè minima credibilità scientifica e giornalistica dovrebbe essere ormai chiaro a tutti quelli che hanno seguito la vicenda della Ralstonia, di WOW (dove ha toccato veramente il fondo, (1) ) e di molti altri sui articoli a base di fango e gossip.

Ricordo a tutti che ocasapiens ha ammesso che di LENR non ci capisce niente (2).

Sgombrato il campo da queste patacche (che purtroppo vengono pubblicate su un blog ospitato da Repubblica, facendone presupporre una certa credibilità) e da analoghe critiche pretestuose fatte da Franchini e da me contestate (3), si può discutere nel merito.

Chiedere a MFMP

Il tempismo non è dei migliori. Celani fu il primo a notare deboli emissioni gamma sia in occasione della demo di Rossi, sia col suo reattore. Tale riscontro è stato riprodotto da MFMP (in USA) e nel giro di 24 ore da JP Biberian in Francia. Siamo a 4 repliche, difficile che sia una coincidenza.

A seguito di questo molti altri ricercatori hanno segnalato fenomeni analoghi e all'MFMP si sono procurati uno scintillatore al NaI (Ta) molto più senisibile ai burst rispetto ad un geiger.

Inutile dire che se i riscontri saranno positivi e le emissioni confermate con almeno 3 sigma, la vicenda delle LENR potrebbe cambiare radicalmente.

Come ha fatto giustamente osservare Vettore in un altro thread, va anche detto che dove non è possibile contestare gli esperimenti che riportano effetti anomali, questi vengono sistematicamente ignorati.

Una delle "smoking gun" sulle LENR è, a mio avviso, l'effetto Reifenschweiler (5), ovvero l'alterazione indotta e temporanea dei tempi di decadimento di alcuni isotopi. L'articolo (5) è stato pubblicato su una importante rivista p-r, e gli esperimenti sono stati ripetuti più volte nel centro di ricerca Philiphs di Eindhoven (di assoluta eccellenza) sotto la supervisione di H. Casimir.

Tale fenomeno, nel quale il ruolo delle nanoparticelle appare fondamentale, è stato replicato recentemente in Giappone (6) da Shin Iwasaki (Tokuku University, molte pubblicazioni catalogate nella Banca Dati BNL tanto cara a Franchini, quindi sicuramente un esperto di reazioni nucleari) e da due ricercatori dell'Accademia delle Scienze di Mosca (7).

Visto che è difficile contestare questi esperimenti, vengono ignorati.

Approfitto per dire che l'ipotesi che alla base delle LENR vi sia un'alterazione temporanea dei tempi di decadimento di uno (o più) isotopi mi sembra (da profano) meritevole di approfondimenti, in quanto chiarirebbe molti aspetti:

- il 4He riscontrato in diversi esperimenti non sarebbe dovuto a fusione ma alle particelle alpha prodotto del decadimento indotto

- la presenza di elementi leggeri e gamma sarebbe naturalmente spiegata dal decadimento stesso (e/o dal punto successivo)

- i neutroni talvolta riscontarti potrebbero essere il prodotto di fissione innescata dalle emissioni conseguenti al decadimento

- gli eccessi di calore sarebbero della stessa natura di quelli degli RTG



(1) http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/09/20/perle-os-undigested/
(2) http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/08/21/le-cat-e-largenteria-di-famiglia-cont/comment-page-1/#comment-445074
(3) http://fusionefredda.wordpress.com/2013/11/11/celani-5/#comment-30002
(4) http://www.quantumheat.org/index.php/en/follow/follow-2/347-gamma
(5) http://www.lenr-canr.org/acrobat/Reifenschwreducedrad.pdf
(6) http://coldfusionnow.org/nanoscale-ag-may-decrease-the-radiation-of-cesium-134-and-137-by-lenr-transmutation/
(7) http://arxiv.org/pdf/1112.6276.pdf

barnumxp ha detto...

HT, io sono sempre a tempo:

- "we have been working on something, following the evidence of a series of events that were there and then were not"

and moreover:

- "Try as we may, though, we have not seen that again in several more tests."

Bye bye...


MISTERO ha detto...

Grazie Hermano, ricambio i complimenti, sia per quanto hai scritto qui sia per quanto hai scritto nel fanghificio.
Scrivi a Daniele in privato, sta scrivendo un post e penso, visto il tema, che potrebbe avere bisogno di un tuo contributo.
Viene fuori un articolo che vorrei rilanciare anche in altre sedi..

sandro75k ha detto...

@HT

E' uno dei tuoi migliori commenti...

Franco Morici ha detto...

Hermano Tobia wrote:
Come ha fatto giustamente osservare Vettore in un altro thread, va anche detto che dove non è possibile contestare gli esperimenti che riportano effetti anomali, questi vengono sistematicamente ignorati.

nell'atro Thread Vettore rivolto a Mario wrote:
....tu, come tanti altri "scettici", girate la testa dall'altra parte o le liquidate con scuse di circostanza. Esempio (già discusso): l'esperimento di Nassisi/Mastromatteo sulle trasmutazioni di film sottili di Ni/Pd in atmosfera di H/D.

Premetto che non nego affatto l'esistenza di trasmutazioni nucleari, sono presenti in molti noti fenomeni di decadimento nucleare radioattivo (es. fissione), però invocarle come causa probabile per certi fenomeni è un passo che andrebbe discusso nel merito.
Ribadisco ancora una volta che una discussione è possibile se le parti si confrontano dismettendo "l'abito del tifoso" perché altrimenti viene meno il presupposto basilare, l'onestà intellettuale nella valutazione.

Detto questo (tengo a precisare da "uomo della strada" non avendo una esperienza specifica nel campo) ho provato a documentarmi leggendo il documento citato:
esperimento di Nassisi/Mastromatteo sulle trasmutazioni di film sottili di Ni/Pd in atmosfera di H/D

L'articolo lo ho reperito perchè pubblicato in una raccolta di articoli, per chi fosse interessato è scaricabile qui.

In realtà lì ho trovato 2 articoli a firma V.Nassisi il primo:
“Pd Systems Loaded with D2 and H2 Gases and Irradiated by Laser Beams” a pag 176 del pdf

il secondo:
“MODIFICATION OF Pd-H2 AND Pd-D2 THIN FILMS PROCESSED BY HE-NE LASER” a pag 203 del pdf

ed è quello a cui credo si riferisce Vettore.

Continua...

Franco Morici ha detto...

Per farla breve si tratta di campioni di Si su cui è riportato un film di Pd (con un fissativo di Ti) in cui vengono impiantati ioni di B.
I campioni vengono poi irradiati con un Laser He-Ne (λ=648 nm) per un lungo periodo di tempo.

I samples sono sottoposti, prima e successivamente al trattamento Laser, ad analisi SEM e EDX.
L'articolo si sofferma sulle differenze tra i risultati dei campioni dello stesso wafer trattati con il Laser in atmosfera H2 a paragone di quelli in atmosfera D2 presentando un sommario dei risultati nella Table 1 nella quale viene evidenziata la differenza.
In atmosfera di Deuterio in pratica non si avrebbe cambiamento della composizione del campione tra prima e dopo, mentre in atmosfera di Idrgeno nascerebbero secondo gli sperimentatori altri elementi, sia più pesanti che più leggeri di quelli di partenza da cui le “trasmutazioni”.
We can observe that the combination between H2 gas loading and laser action on the treatment of the samples is very interesting in order to produce many transmutation elements; nevertheless the results with D2 gas loading are also not negligible about the production of new elements, but there are no evident differences between laser and no laser treated samples.

Però osservando i risultati chiedo lumi perchè per logica i campioni dello stesso wafer preparati secondo la sofisticata procedura:
We have realized, by thermal evaporation technique, Pd thin films of 500 nm of thickness deposited on Si wafers of about 1 cm2 in surface. A 50 nm Ti layer was used to improve the adhesion between the substrate and the Pd layer. These samples were implanted with B ions; a 150 keV accelerating voltage allowed to reach the maximum ion concentration at 158 nm depth in the palladium layer

prima del trattamento laser in atmosfera gassosa con H o D, dovrebbero avere una composizione molto simile.
Invece no, scorrendo la tabella si rilevano due composizioni molto diverse, di cui una (quella destinata al test con D2) praticamente identica (tranne il S) al prodotto finale.
Dal mio punto di vista rimane un elemento di dubbio, perchè i campioni di partenza erano così sensibilmente diversi? Forse perché soggetti ad una pur minima contaminazione durante l'esame?

Dato che vi segnalate come alfieri di questa sperimentazione (e quindi spero) abbiate già analizzato criticamente e a fondo i risultati) immagino vi siate già posti questa domanda e siate in grado di fornire una spiegazione di merito convincente.

MISTERO ha detto...

Dato che vi segnalate come alfieri di questa sperimentazione
L'alfiere in questo momento è uno solo, quello che citi e chiami in causa. Io per poter intervenire e contribuire ho bisogno di almeno 3-4 mesi, più o meno il tempo impiegato per approfondire quanto ho riportato nella serie di questo 3D.
Posso però esternare delle considerazioni che ritengo plausibili e riflessive, visti i punti elencati nei tuoi due interventi.
Entrare nel merito significherebbe comunque schierarsi, come giustamente sottolinei:
Ribadisco ancora una volta che una discussione è possibile se le parti si confrontano dismettendo "l'abito del tifoso" perché altrimenti viene meno il presupposto basilare, l'onestà intellettuale nella valutazione.

Il confronto stesso pone in essere due forze o meglio due fazioni contrapposte. Il punto essenziale come recentemente più volte è stato sottolineato, non è l'onestà della valutazione intellettuale, ma il voler a tutti i costi guardare il dito quando c'è una luna meravigliosa che splende, il classico pelo sull'uovo. Il fine di chi vuole sempre e solo guardare il dito non è chiaro, le variabili sono molteplici, controverse, a volte troppo profonde e insite nella molteplicità dell'essere, l'essere umano.
Non capisco la fatica di tutto questo e quindi in parte condivido il tuo pensiero che ho evidenziato, ma al tempo stesso stimola una profonda riflessione e mi chiedo perché perdere tutto questo tempo a guardare il dito quando capacità, intelletto ed energie possono essere utilizzate non in un confronto o in una discussione - che di per se genera e alimenta fazioni e tifo - ma in qualcosa di concreto, programmato, pro-attivo. Banale?
Non proprio secondo me, secondo il pensiero modesto di una capra tibetana è una soluzione tra due soluzioni, la seconda banalmente è non partecipare in nessun modo e per molti e per molteplici motivi è la più difficile. La prima invece, è più introspettiva e profonda della seconda perché si vanno a discutere, toccare e mettere in gioco le convinzioni di una vita, non certo le certezze, queste nessuno le ha o le può avere.
Avete messo su un gruppo di saggi, eravate in 9, forse di più, con il fine di verificare, confutare e per alcuni sbugiardare o peggio denigrare o semplicemente dileggiare (ne abbiamo riportato molteplici esempi). L'idea è buona, ma gli obbiettivi dei singoli erano troppo diversi tra di loro e il risultato è sotto gli occhi di tutti o dei pochi come noi che in parte abbiamo subito il dileggio e in parte ci siamo opposti perché coinvolti nostro malgrado. Inutile fare l'elenco perché sarebbe oggetto di ulteriore dileggio se va bene e denigrazione e diffamazione se va male.

Io penso Franco che sia arrivato il momento di capire essenzialmente una cosa fondamentale, chi è pro-attivo e chi non lo è, ripeto è una banalità ma nella banalità si possono trovare solide fondamenta sulle quali costruire un percorso condiviso. Discussioni sul fatto che il percorso esiste oppure no sono inutili e creano tifoserie e fazioni, discussioni su come realizzare il percorso sono il primo passo da compiere.

Daniele Passerini ha detto...

@barnunxp (esperto di circo barnum)
Andrè, sembri un bambino che ha beccato una volta la maestra in castagna e stai a fa un gran casino... che detto francamente, machissenefrega di questo batterio...
Sembri un troll che ha finito le ventose per arrampicarsi sugli specchi! :D :D :D
Dai non ti scoraggiare, riprova e sarai più fortunato... la sufficienza la maestra te la dà comunque! :D :D :D

Daniele Passerini ha detto...

@HT
Quoto Sandro75k, splendido commento!

Vettore ha detto...

@Franco Morici
Di quei lavori se n'era già discusso in dettaglio qui in un post dedicato, alcuni mesi fa. Ma il punto non è quello specifico lavoro (che poi sono più di uno sulla stessa serie di esperimenti), ci sarebbero ad esempio anche i risultati di Focardi e Piantelli che mostrano in maniera inequivocabile gamma (con tanto di spettrometria) e particelle altamente energetiche con tanto di fotografia della camera a bolle. E questo solo per restare "in casa", perchè l'elenco sarebbe molto lungo. Ma il punto non è fare la dissezione di ogni singolo lavoro, ma cogliere il quadro degli esperimenti e dei risultati nel loro complesso... La domanda da porsi è: ci sono sufficienti evidenze della produzione di raggi gamma, particelle altamente energetiche e perfino neutroni negli esperimenti LENR? Se la risposta è "si" la conclusione è che bisogna indagare bene ulteriormente, se la risposta è "no" bisogna dare una motivazione seria a questa conclusione, cosa che secondo me è quasi impossibile di fronte a certi risultati.

@Mistero
Ti quoto in pieno. Magistrale!

bertoldo ha detto...

"In atmosfera di Deuterio in pratica non si avrebbe cambiamento della composizione del campione tra prima e dopo, mentre in atmosfera di Idrgeno nascerebbero secondo gli sperimentatori altri elementi, sia più pesanti che più leggeri di quelli di partenza da cui le “trasmutazioni”."

Le trasmutazioni sono dovute al fatto che l'idrogeno (prozio) non ha un neutrone che ha invece il deuterio e questo rende tutto più facile .Questa è la sintesi estrema .Il meccanismo grossolano potrebbe essere che l'idrogeno in un primo momento induce la fusione che genera energia sufficente anche per la fissione di alcuni nuclei vicini al punto di fusione .

bertoldo ha detto...

per questo si riscontrano sia elementi più pesanti che più leggeri .

Ubaldo Mastromatteo ha detto...

@Franco Morici
una precisazione. I campioni col film di Pd a cui ti riferisci erano tutti di identica composizione prima del test. La tabella con l'analisi EDX mostra invece quello che si è riscontrato in ambiente di H2 o di D2 sia sul campione irradiato che su quello non irradiato presenti contemporaneamente nella camera in acciaio come indicato nello schema del set up. Quello che risulta, nelle zona dove il Pd risulta fuso e risolidificato, è che nel caso dell'idrogeno le trasmutazioni e la fusione sono presenti solo sul campione irradiato, mentre immettendo nella camera il deuterio si osservano fusioni e trasmutazioni sia sul campione irradiato che su quello non irradiato. Gli elementi di trasmutazione risultano più numerosi nel caso dell'idrogeno. Alla conferenza di Marsiglia del 2004 (iccf10 mi pare), Fleishmann disse davanti a tutti che secondo lui quel lavoro era il più interessante e significativo. Per inciso è anche il lavoro che mi ha convinto a continuare gli esperimenti su queste anomalie. Lo stesso lavoro fu presentato anche a Pontignano nel 2005, con Franchini presente, che non sollevò nessuna critica, nè in tempo reale, nè a cena quando eravamo spesso allo stesso tavolo. Inoltre la fusione del Pd nelle condizioni sperimentali non è possibile con reazioni di tipo chimico. Per qualsiasi dubbio sono a disposizione, visto che nell'articolo in questione, per ragioni di spazio, alcune cose sono date per scontate.

Ubaldo Mastromatteo ha detto...

@bertoldo
altra precisazione.
la tabella a pag 209 mostra solo elementi più leggeri del palladio, il più pesante è il nichel (colonna relativa a Pd in idrogeno più laser) che è 58 contro 106 del Pd.

bertoldo ha detto...

beh allora prima fissione e poi fusione .bisognerebbe sapere di preciso il prima e il dopo , a meno che la pressione dell'idrogeno penetrando all'interno della struttura cristallina e modificandola, fa si che le impurezze presenti venghino espulse in superficie, in qualche maniera .Sostituirei il trattamento laser-fissativo con un trattamento al plasma-fissativo che sembra molto più "coerente" del laser . Se ho detto delle stupidaggini me ne scuso in anticipo .

bertoldo ha detto...

oppure forzando la pressione l'idrogeno stesso che rompe il nucleo del palladio in vari modi e di qui i metalli residui , che sommati dovrebbero sempre riportare al peso totale - meno l'energia espulsa , sempre che si possano fare questi conti con un'approssimazione di certezza elevata .Oppure prima li rompe e poi di ricombina i metalli residui .

MISTERO ha detto...

@Tobia
Sei un grande!!!

bertoldo ha detto...

http://www.altrogiornale.org/news.php?item.8893.7

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Pagnini ha detto...

@ Bertoldo
'Repetita juvant', vero Bertoldo? :-D
A parte gli scherzi, grazie del link, che mi pare citi Il Giorno come fonte. Un'ulteriore conferma di quello che si diceva. Si vede che stavolta la cosa è passata in sordina abbastanza da potersi sviluppare in Italia. Ora occhio, però, perché se è davvero valida come sembra, cercheranno di scipparcela. E poi se c'è da costruire una fabbrica per produrla, ci toccherà andare all'estero comunque, perché questo paese folle ti mette in condizione di inferiorità, se cerchi di lavorare alle sue regole cervellotiche, vessatorie e iper-burocratizzate.
Scusate lo sfogo, ma in questo periodo sto riconoscendo forse l'unico merito dell'Euro, cioè l'averci tanto stressati nel confronto con altre realtà, da averci costretto a prendere coscienza della nostra inadeguatezza a vari livelli e mi sembra che i nodi stiano venendo al pettine uno dopo l'altro in rapida successione. Ma com'è che alla fine non si muove niente? Quanto aspetteremo ancora prima di scuoterci? Aspetteremo di essere già morti? Mah..... !?

bertoldo ha detto...

si vede che c'era qualche problema di iperclic ...

Paul ha detto...

tastiera in autosostentamento...:)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul

"tastiera in autosostentamento...:) "

Gia! :-D
Speriamo sia di buon auspicio :-)

MISTERO ha detto...

Gabri, ma non potevi aspettare un pochino?
Il link giusto è questo:
http://www.scirp.org/journal/PaperDownload.aspx?paperID=38722

Gli esperti stavano facendo la loro solita magra figura e li vai a mettere in allerta..Non lo sapevi che il piezonucleare è finito?
Lo dicono fonti autorevoli come Giancarlo, Camillo, Sylvie e che cavolo lasciaglielo continuare a credere no?
Si lo so, anche a me sta simpatico Cirillo, ma è giovane e ha le spalle larghe.
Uffa.

MISTERO ha detto...

p.s. Gabri se trovi anche le altre 9 pubblicazioni del piezo degli ultimi 9 mesi ti prego di non metterle in evidenza, tanto il piezonucleare è finito secondo Franchini, Ruocco, Coyaud...
Inutile discutere, come scrive Giancarlo.
;-)

Salvatore Boi ha detto...

OT E-cat
Credo che dovremmo metterci l'anima in pace almeno fino ai primi quattro mesi del 2014, Rossi così ha scritto in JoNP in merito al termine previsto per la validazione dell'Hot E-cat.

Paul ha detto...

OT E-Cat: su E-cat World c'è un articolo con video su una stampante 3D, con la quale hanno "stampato" una pistola di metallo perfettamente funzionante. Il giorno che dovessero mettere in produzione gli E-Cats non ci sarà bisogno di fabbriche con linee robotizzate. Si potranno usare le 3d Printer opportunamente programmate ottenendo costi di produzione bassissimi. Sono sogni?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul
"OT E-Cat: su E-cat World c'è un articolo con video su una stampante 3D, con la quale hanno "stampato" una pistola di metallo perfettamente funzionante. Il giorno che dovessero mettere in produzione gli E-Cats non ci sarà bisogno di fabbriche con linee robotizzate. Si potranno usare le 3d Printer opportunamente programmate ottenendo costi di produzione bassissimi. Sono sogni? "

A parte che tutte le componenti non riproducibili in solo metallo sagomato (elettronica, chimica...) non si potrebbero ottenere, credo che i costi sarebbero tutt'altro che bassi. Prova a pensare a quanto ti costa far stampare un catalogo a colori dalla tua inkjet, rispetto al costo unitario di un analogo fatto in tipografia con una tiratura di centinaia di migliaia di copie. Le 3D vanno bene per le presentazioni o le prototipazioni, ma non per la produzione.

Paul ha detto...

@ Alessandro Pagnini:
se leggi JoNP di stamattina vedi che ci stanno già pensando. Anche quella pistola stampata in 3D è composta da molti pezzi che debbono poi essere assemblati. La Rolls Royce sta facendosi stampare i pezzi dei suoi motori jet.
Certamente i componenti chimici ed elettronici dell'E-Cat andrebbero inseriti successivamente.

La stampa a colori con la ink-jet "domestica" costa molto perché i produttori speculano sull'inchiostro dopo che ti hanno quasi "regalato" la stampante. Ovviamente la stampa di una tipografia costa molto meno a causa degli altissimi volumi di stampa. Non è paragonabile con la singola stampante che ho a fianco del mio pc. L'eventuale messa in produzione 3D di E-Cat avrebbe altissimi volumi di produzione. Un prototipo costerebbe moltissimo, ma decine di milioni di pezzi costerebbero quasi "niente".IMHO

nemo ha detto...

Solo una conoscenza approfondita della meccanica quantistica dei campi e di come essa funzioni nella materia condensata può risolvere il 'mistero' della FF. Solo pochi fisici nel mondo sarebbero in grado di indagare il fenomeno in modo opportuno, ma questo vorrebbe dire buttare via la loro carriera scientifica. Mi pare altamente probabile che avvenga una fissione e, per poterlo realizzare, si è costretti a pensare che l'idrogeno (prozio) si sistemi nella buca di potenziale del nucleo. Solo se opportunamente eccitato ha sufficiente energia cinetica per spaccare il nucleo. Per realizzare la fusione invece non è semplicemente necessaria energia cinetica, ma anche pressione protratta nel tempo per permettere all'idrogeno di assestarsi in equilibrare con le forze nucleari presenti nel nucleo. La materia comune, in qualsiasi forma essa sia necessita di equilibrio per persistere nel tempo, altrimenti decade.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul
"L'eventuale messa in produzione 3D di E-Cat avrebbe altissimi volumi di produzione. Un prototipo costerebbe moltissimo, ma decine di milioni di pezzi costerebbero quasi "niente".IMHO "

Allora parliamo di cose diverse. Una stampante 3D generica la intendo come un dispositivo versatile che nell'arco di alcuni minuti può ricavare una forma modellata, o asportando o depositando materiale. Le produzioni per milioni di pezzi si fanno principalmente stampando con una pressa e/o con l'uso di apposite dime, comunque con macchine che in genere richiedono pochi secondi per ottenere il risultato e sono poi inserite in una catena di produzione robotizzata, con tanto di test integrati sia ottici che di altro tipo, il più possibile automatizzati. Sono sorpreso della storia della Rolls Royce, ma probabilmente, come dicevo c'è una estensione del termine di stampante 3D che ora arriva fino a comprendere quelli che avrei prima catalogato come centri di lavorazione. Comunque penso che l'economicità la si ottiene con linee di produzione dedicate e non con l'uso di un dispositivo 'general purpose'. Io intanto mi accontenterei di vedere dei risultati positivi dai nuovi test in corso, poi in qualche modo vedrai che gli E-CAT qualcuno li produrrà :-)
Anche se non per il mercato domestico, almeno per adesso :-(

Paul ha detto...

Hai ragione anche tu. Quando sarà il momento certamente sceglieranno il sistema migliore per ottimizzare costi e capacità produttive.

Per quanto riguarda l'E-Cat domestico, Rossi ha più o meno chiaramente detto che è stato accantonato a causa degli (almeno per ora) insormontabili problemi di certificazione di sicurezza. A quanto pare i loro sforzi sono concentrati sugli altri modelli da utilizzare per industrie o comunque centralizzati e dotati di personale addestrato. Mi pare logico. Dalle esperienze che accumuleranno su tali apparecchiature nel corso degli anni potrà derivare la certificazione sui tipi domestici. Ma appunto ci vorrà molto, molto tempo. Peccato.

Alessandro Pagnini ha detto...

"Dalle esperienze che accumuleranno su tali apparecchiature nel corso degli anni potrà derivare la certificazione sui tipi domestici. Ma appunto ci vorrà molto, molto tempo. Peccato. "

Sai....l'importante è verificare che la tecnologia funziona e che "the Rossi's effect" è reale. Da lì in poi si schiuderanno molte strade e se e quando questo succederà saranno in molti a salire sul carro del vincitore, intendendo non tanto quello di Rossi, quanto quello della nuova tecnica di produzione di energia. Vedremo molte varianti e tanti concorrenti, nonché ricerche e finanziamenti a pioggia, forse anche in Italia. Magari ridaranno anche il laboratorio a Celani, che scoprirà di avere un sacco di estimatori e di colleghi che hanno sempre creduto nelle LENR, solo che erano troppo occupati per poterlo dimostrare e dall'INFN forse gli diranno, come nei più classici film di spionaggio: "Presto segua quel taxi!", indicando il lavoro di Rossi che ormai si allontana rapidamente :-D
In questo scenario, chissà....da cosa nasce cosa. Intanto tengo le dita incrociate per i nuovi test. Per la grinta con cui gli stanno impostando, direi che stavolta vogliono davvero sbattere in faccia al mondo i risultati e togliere i dubbi sul funzionamento dell'E-CAT. La volta scorsa ci sono riusciti solo in minima parte, dato il fuoco di fila di critiche ed eccezioni, più o meno giustificate, che hanno dovuto subire. Se i risultati saranno positivi anche stavolta, penso che la bilancia della credibilità comincerà a spostarsi dalla parte di Rossi e allora ci sarà da ridere ;-)

Silvio Caggia ha detto...

m.repubblica.it/mobile/r/wrap/scienze/2013/11/13/news/carburanti_addio_auto_e_barche_alimentate_con_l_urina-70909719/?mfil=1

La notizia e' arrivata anche su repubblica scienze, probabilmente dopo due giorni di verifiche rispetto alla restante stampa nazionale... :-)
Pero' qui si ipotizza anche di usare lana di capra... Tibetana? :-D

Silvio Caggia ha detto...

Ho cercato equivalenti articoli entusiasti su rossi e l'e-cat sulla stampa nazionale: niente...
Forse rossi dovrebbe aggiungere un po' di lana di pecora sarda come schermo protettivo, o un po' di urina come catalizzatore segreto... Chissa' che sia quello che fa audience... :-D
Che ci vuole? Una telefonatina ad associated press: Guardi, ci ho messo il pelo e la pipi' anch'io... Ora pubblicate? :-D

Silvio Caggia ha detto...

Questo per dire che non e' certo la credibilita' giornalistica quella che si ha paura di perdere a scrivere articoli entusiastici che potrebbero rivelarsi anche emerite cazzate... E' che quando si ricevo dall'alto ordini di tacere si obbedisce e basta... Qualcuno invece riceve l'ordine di scrivere fesserie e le scrive...

Che ne pensi mario di questa informazione scientifica sulla stampa italiana? :-)

mario massa ha detto...

@Silvio Caggia
"Che ne pensi mario di questa informazione scientifica sulla stampa italiana? :-)"
A meno che non mi schiacci un dito col martello non uso parole volgari.

Hai visto che l'erba cattiva non muore mai?
Defkalion si trasferisce e continua imperterrita:

Defkalion Green Technologies
Agronomy Str & Health Science Mall, UBC
Donald Rix Bldg,s. 204
Vancouver, BC, Canada

mario massa ha detto...

@Silvio Caggia
Pensavo all'audizione a seguito delle 2 interpellanze parlamentari sulla FF. Mi dicono che erano quasi tutti giovani ingegneri anche molto attenti.

Pensa se invece di andarci Levi (che avrà solo raccontato ciò che ha visto - io dico ciò che crede di aver visto) ci fosse andato Rossi e alla fine avesse detto: "qui giù nel garage di mia moglie (che ha lo studio a Roma) c'è un Hot-Cat in funzione: vogliamo andare a farci un salto?"

Silvio Caggia ha detto...

@mario massa
Ma sai che mi ero perso questa notizia dell'audizione? Linka, linka! :-)

Pero' sull'urina stai attento, gli americani hanno stanziato dei bei soldini per fare quello che il sardo avrebbe gia' fatto: www.infomotori.com/auto/2011/01/31/motore-diesel-urina/
Quindi mi sa che presto ci sara' una transumanza del pastore e delle pecore verso gli usa... :-)

sandro75k ha detto...

C'è una bellissima canzone dei Queen dell'album Hot Space del 1982 dal titolo Cool Cat... in una versione rarissima fuori produzione è cantata dal duo stellare Mercury-Bowie. https://www.youtube.com/watch?v=60qYQbgvRw4


Con Hot-Cat magari ci si è ispirati a loro, speriamo si possa suonare presto... :D

Silvio Caggia ha detto...

@mario massa
Riguardo dgt... Facciamo un esperimento...

Io ho rifatto i calcoli dei fichi secchi con i dati di un'altra fonte, americani stavolta, ti mando il foglio excel in privato a te e franco e mi dite dove sbaglio i conti... Poi in ogni caso mi apro una ditta di fichi secchi lenr in canada... :-D

sandro75k ha detto...

Silvio, i semi dei fichi si sono seccati ulteriormente?

Silvio Caggia ha detto...

@sandro75k
Uh?!?

Alessandro Pagnini ha detto...

"Hai visto che l'erba cattiva non muore mai?
Defkalion si trasferisce e continua imperterrita:"

Comunque resta in Canada, a quanto pare. Si vede che dove erano prima non avevano più posto per metterci dli Hyperion che stanno per lanciare sul mercato ;-)
Ma poi, con la Defkalion Europa, com'è andata. Esiste sempre? Hanno avuto dei chiarimenti?

"Pensa se invece di andarci Levi (che avrà solo raccontato ciò che ha visto - io dico ciò che crede di aver visto) ci fosse andato Rossi e alla fine avesse detto: "qui giù nel garage di mia moglie (che ha lo studio a Roma) c'è un Hot-Cat in funzione: vogliamo andare a farci un salto?" "

Neppure io so a cosa ti riferisci, ma a misurare l'E-CAT ci sono andati una decina di cattedratici + Levi e il salto ce l'hanno fatto con tutti gli strumenti che hanno avuto il tempo di pensare di prendere e alla fine noi abbiamo capito, se ben ricordi, che li hanno presi in giro con la DC su un cavo. Il CICAP ci vuole :-D

Anzi no, perché il CICAP era pure da Defkalion e credo non sia servito a niente. La realtà è che si dice, anche correttamente secondo me, che una validazione scientifica la si avrà solo con una replica indipendente, non andando a vedere i prodotti negli USA o a casa di Rossi, perché tanto, come dimostrano i fatti, o si ha fiducia in Rossi o si continuerà a pensare che è più bravo di Silvan a prendere in giro i poveri allocchi, anche quelli scandinavi.
E' in corso un test, anzi due, piuttosto impegnativo e al termine del quale presumo che i giochi saranno molto più chiari, perché forse basterà controllare la bolletta del gas. Fino ad allora Rossi potrebbe affannarsi a dire e dimostrare quello che vuole, ma non servirebbe a niente. Oppure dovrebbe rivelare quello che è il suo segreto, così da consentire repliche. Forse è quello che alcuni cercano di ottenere (inutilmente) cercando di screditarlo. Purtroppo per questi ipotetici figuri, pare che Rossi abbia trovato il proprio partner che gli consente l'acquisto di qualche appartamento e di tirare il fiato, sapendo di essere non più uno 'one man band', anche se probabilmente, potendo, avrebbe preferito fare tutto da solo.

Comunque a che incontro ti riferivi? C'era Levi?

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Condivido tutto il tuo intervento, eccetto per la bufala delle case. Secondo me e' una montatura giornalistica che viene accettata acriticamente dai believer e dagli unbeliever solo perche', per motivi opposti, fa comodo pensare sia vera... Ma una persona di profondo buonsenso capisce che non sta in piedi, per entrambi i punti di vista... :-)

ant0p. ha detto...

--------barnum: "E per favore, non usciamocene con la solfa del "fenomeno imprevedibile che impedisce..." se non altro perché può dipendere dal fenomeno ma può dipendere anche dall'uomo"

ecco appunto: a nessuno di noi esterni interessa chi scoprirà qualcosa di importante per far fronte ai problemi energetici, basta che si faccia ricerca. se non sarà celani sarà qualcun'altro, ma i fenomeni vanno indagati. dire che sulle banche dati non ci sono certi esperimenti e quindi non vanno fatti o replicati è un'assurdità: li si può replicare per dimostrare che i risultati sono diversi da quelli proposti da celani&c e che non hanno nessun interesse, ma stroncarli a tavolino su basi "teoriche" (anche se di veramente teorico nelle stroncature di franchini c'è poco, sono più nozioni che teorie dimostrate) non è possibile.

però anche la fazione opposta alle oche sapienti e ai chimici nucleari in pensione però non la vedo messa molto bene: con rossi stanno avendo una grande occasione per fare i fatti e rendere inutili le solite annose polemiche su fanghifici e amenità simili, ma non la sfruttano, i tempi si dilatano, l'interesse scende e evidentemente alla cosiddetta scienzadellaKA$TA bastano personaggi di secondo piano per tenere in scacco la cosiddetta VERAscienza, riuscendo a impegnarla in sterili polemiche per anni..purtroppo questo è un dato di fatto e non è molto incoraggiante..qualche anno fa in queste cose c'era di mezzo anche rubbia e personaggi molto conosciuti, mentre adesso sembra che venga tutto derubricato a pollaio di nicchia senza nessun vero riscontro.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Non le ha comprate? Nemmeno un camperino? Una canadese a 2 posti, almeno? :-D

Girava voce di sì, ma non mi cambia granchè a dire il vero.
Ma secondo te, se uno gli proponesse una proprietà nel Chianti, da ristrutturare, potrebbe essere interessato? Avrei giusto un'occasioncina per Rossi! ;-) :-D

tia_ ha detto...

>Ma una persona di profondo buonsenso capisce che non sta in piedi, per entrambi i punti di vista... :-)

Come dire "tutti coglioni tranne me". Non ti sei mai domandato se non è vero il contrario?
La REFC REAL ESTATE di Rossi: http://search.sunbiz.org/Inquiry/CorporationSearch/SearchResultDetail/EntityName/domp-p13000050842-f727ddc4-a303-41c1-bc4b-aae94c3f6d13/Refc%20Real%20Estate%20Corp./Page1
E le sue proprieta: https://www.miamidade.county-taxes.com/public/search?search_query=REFC+REAL+ESTATE+CORP&category=all
Cioè tutte casette.


>Purtroppo per questi ipotetici figuri, pare che Rossi abbia trovato il proprio partner che gli consente l'acquisto di qualche appartamento e di tirare il fiato

Ma proprio non ti viene in mente che quelli sono i soldi dei licenziatari?

robi ha detto...

ant0p

felice di sentirti
anche perchè quel poco che intervieni
son sempre cose da riflettere...

PS se ti capita qualche gruppo scalmanato d ascoltar dal vivo avvisami

Alessandro Pagnini ha detto...

@ tia_

"Purtroppo per questi ipotetici figuri, pare che Rossi abbia trovato il proprio partner che gli consente l'acquisto di qualche appartamento e di tirare il fiato

Ma proprio non ti viene in mente che quelli sono i soldi dei licenziatari? "

Non so se gli abbia contrassegnati o abbia annotato le matricole delle banconote dei licenziatari. Penso che siano, genericamente, soldi che ha tirato su col suo lavoro. Forse sono dei licenziatari e forse del big partner, o probabilmente di entrambi.

tia_ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Pagnini ha detto...

@ tia_
"Il punto è che non c'è nessun big partner, l'improvvisa ricchezza di Rossi sono stati dati dai soldi versati dai licenziatari, e son stati giustamente investiti in villette su Miami beach invece che per produrre e-cat, perchè di e-cat non se ne vedra manco uno venduto sul serio "

Ovviamente sapevo cosa intendevi. Penso tu mi sottovaluti un po'. E debbo dire che ti sopravvaluti parecchio. Da dove ti deriva, ad esempio, non un'ipotesi (ognuno è libero di farsi le proprie opinioni direi), ma una sicurezza come questa:
"..Il punto è che non c'è nessun big partner.."
Stai dando platealmente del mentitore a Rossi, senza mezzi termini.
Ora, io non pretendo che ti ispiri fiducia e capirei anche che tu sottolineassi che per adesso non ci sono conferme dell'esistenza del big partner, fuori dalle parole di Rossi. E sarebbe anche saggio richiamare alla prudenza chi dando per scontata questa notizia, che ti do pienamente atto non essere verificata, pensasse di intraprendere un qualche rischioso passo finanziario. Ma la consueta abitudine tua e di altri 'negazionisti' di dare per scontato quella che è solo una loro opinione, con una fede fanatica nelle proprie visioni, che mi lascia di stucco. Solo perché attualmente nei salotti buoni si irride alle LENR vi sentite come dei dispensatori di ovvie verità, in quanto supportati dal paradigma imperante. Mi pare di avertelo già chiesto, ma, o me ne sono dimenticato, o non ho ricevuto risposta, ma provo a richiedertelo: cosa ti rode tanto da farti scattare sulla sedia ogni volta che puoi colpire Rossi, anche con delle semplici illazioni, spacciate per verità? Verità, tra l'altro, che ne farebbero un bugiardo conclamato e quindi palesemente diffamandolo? C'è un retroscena che ci è ignoto?

Robbins ha detto...

@tia_
Che commenti imprudenti ... .

Alessandro Pagnini ha detto...

E poi il big partner c'è ed è.....FIAT!
Vero gio? ;-

Alessandro Pagnini ha detto...

Ciao Robbins, piacere di rileggerti :-)

tia_ ha detto...

>Stai dando platealmente del mentitore a Rossi, senza mezzi termini.

Rossi è un mentitore senza mezzi termini, ha detto un numero enorme di palle, pure ad un funzionario della Florida, dov'è la novita?

Silvio Caggia ha detto...

@tia
Facciamo un gioco.
Facciamo finta per un attimo che rossi non abbia ricevuto soldi dai concessionari, e' un gioco, puoi accettarlo un attimo? :-)
E facciamo finta che degli stupidi believer sostengano che quei due link che hai postato siano la prova che rossi abbia ricevuto dei soldi dal big partner e che li abbia investiti in proprieta' immobiliari.
Ora, sempre per gioco, prova ad impegnarti a dimostrare che qualcosa non funziona in questo teorema, e che quegli stupidi believer stanno male interpretando le informazioni.
E' un bell'esercizio che una persona intelligente come te non fara' fatica ad eseguire... :-)

MISTERO ha detto...

Silvio, ma come la fai complicata, capisco che devi torcere il pensiero laterale per comunicare con Tia, ma che cazz..

@Tia
l'improvvisa ricchezza di Rossi sono stati dati dai soldi versati dai licenziatari

Hai una fonte di quanto affermi o è solo il tuo pensiero?
Se hai una fonte, rendila pubblica, se solo il tuo pensiero dillo e finiscila di rompere con le tue pugnette.

p.s. la Coyadonia Tanfonensis si è destata dopo le mazzate che ha preso con questo post..La caccia non è ancora finita.

MISTERO ha detto...

@Alessandro
C'è un retroscena che ci è ignoto?

Deve far carriera nel CICAP.

tia_ ha detto...

>Hai una fonte di quanto affermi o è solo il tuo pensiero?

Ovviamente è un mio pensiero

tia_ ha detto...

>Facciamo un gioco.

Facciamo che rispondi al messaggio con una risposta, poi vediamo.

MISTERO ha detto...

WoW
Anche il corriere se ne occupa e fa una video intervista:
http://video.corriere.it/strumento-italiano-che-eliminera-l-acqua-radioattiva-fukushima/a11eef98-4c5e-11e3-b498-cf01e116218a

Ma come, non era una bufala secondo Repubblica?
Non ne becca una Sylvie Coyaud, al contrario le becca tutte.

p.s Daniele, da aggiungere alla lista..

MISTERO ha detto...

@Barnum..
Andrè, sembri un bambino che ha beccato una volta la maestra in castagna e stai a fa un gran casino...

Una volta??
http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/09/20/perle-os-undigested/

mario massa ha detto...

@Mistero
"WoW. Anche il corriere se ne occupa e fa una video intervista"

In bocca al lupo alla WoW, ma qualcosa continua a non tornarmi.

Il Corriere sella Sera scrive: "Wow ha ridotto di 7.500 volte la concentrazione di cesio radioattivo nell’acqua, PARTENDO DA LIVELLI DI CONTAMINAZIONE SIMILI a quelli presenti nelle piscine di raffreddamento del reattore di Fukushima."
ma nell'intervista Adriano Marin dice che sono partiti da un' acqua 6000 volte più radioattiva di quella di Fucushima. Dice inoltre che SE la alimenti con acqua con livello di radioattività 7500 Bq/litro esce a 1 valore tanto basso da poterla bere (il limite da quanto ho capito è 10).

Si direbbe quindi che nei test siano partiti da acqua a circa 45.000.000 Bq/litro contro i 7500 di Fukushima. Da ignorante in materia il dubbio è questo: non è che è facile togliere il "grosso", ma quando si arriva a dover togliere gli ultimi migliaia di Bq la cosa si complica? (un po' come fare il vuoto in una ampolla: facile togliere il 99.9% di aria e arrivare a 1mbar, basta una pompetta comprata all'OBI, ma togliere la restante parte ci vogliono pompe ultraspeciali da laboratorio). La prova di partire da 7500 e arrivare a 1 l'hanno fatta o è ipotetica?

Non c'entra, ma mi sembrava una notizia curiosa: lo sapevate che i limiti giapponesi sono talmente restrittivi che hanno rimandato indietro la nostra marmellata di mirtilli "Rigoni di Asiago" perchè troppo radioattiva?
http://blogeko.iljournal.it/e-radioattiva-tokyo-respinge-la-marmellata-italiana-conforme-ai-limiti-ue/77703


mario massa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@mario massa

A proposito di cose che non tornano... ricordo che una volta calcolasti le probabilità di fare un determinato brano musicale (lo so che non c'entra nulla ma mi dà gusto "lavorarci"), potresti spiegare come ragionasti? è da tempo che ne volevo discutere!
A parte il "colore" delle note dato dagli strumenti e da vari ed eventuali "effetti" che è aspetto non trascurabile ma approssimabile... calcolasti le pause? I tempi (durate) delle note? i tempi musicali e relativi "accenti"? La possibilità che in un determinato istante si possa scegliere di avere una o più note (armonia)? La frequenza delle medesime? la possibilità di introdurre i cosiddetti "toni" (per esempio percussioni)?
Fatti dare una mano dall'artista di casa... e riprova a fare i calcoli :D

sandro75k ha detto...

mario, riesci a calcolare le "probabiilità" di una cosa del genere????

https://www.youtube.com/watch?v=9esWG6A6g-k

sandro75k ha detto...

per la cronaca...BUDDY RICH è stato il più grande Batterista della storia... come Pelè o Maradona per il calcio..... forse di più....

Shine ha detto...

"@Tia
l'improvvisa ricchezza di Rossi sono stati dati dai soldi versati dai licenziatari

Hai una fonte di quanto affermi o è solo il tuo pensiero?"

ci arriviamo anche noi idioti. Non si tratta di fare i conti in tasca a Rossi, ma di semplici deduzioni sulla base dei pochi documenti ufficiali disponibili. Cosa c'e` di concreto dopo due anni e passa? Le interrogazioni parlamentari, il bureau della Florida, la firma di Fioravanti, quella di Bianchini, il papero di Levi, il bilancio Prometeon, ora questa REFC ... Insomma di materiale ce n'e`. Personalmente tenderei a quotare Anto quando si chiede:

"qualche anno fa in queste cose c'era di mezzo anche rubbia e personaggi molto conosciuti, mentre adesso sembra che venga tutto derubricato a pollaio di nicchia senza nessun vero riscontro. "

sandro75k ha detto...

secondo me esiste la possibilità che la composizione musicale sia infinita.... https://www.youtube.com/watch?v=jY8wyKuLY2k

Silvio Caggia ha detto...

@tia
Non ti piace giocare...
Allora mettiamola cosi': se domani venisse fuori che i distributori hanno pagato cifre molto modeste per diventare distributori, siamo autorizzati da te a considerare i due link che hai postato come la prova provata che rossi ha un big partner, che gli ha dato molti soldi, e che quindi l'e-cat funziona? :-)

In altre parole, tu che sei bravo ad interpretare le informazioni contenute in quei due link (e nei link in essi contenuti), quali informazioni oggettive e quantitative ne ricavi? Traducicele per noi poveri mortali...

tullio68 ha detto...

chiedo scusa per l'intromissione
ringrazio ancora il nostro ospite per permettere uno scambio pur se vivace
come si diceva in altra parte del blog ci sono soggetti che puntano alla disinformazione come metodologia di creazione di una non realtà parallela in cui la non conoscenza diviene strumento di manipolazione basata su argomenti para-veritieri
vorrei segnalare che la questione trattata su http://22passi.blogspot.it/2013/11/dal-flop-della-ricerca-scientifica.html è stata ripresa come argomento da
http://www.corriere.it/scienze/13_novembre_13/wow-nuova-scoperta-italiana-che-elimina-radioattivita-dall-acqua-1c0c1298-4c79-11e3-b498-cf01e116218a.shtml
e finalmente abbiamo la forza di chi sa metterci la faccia (in video pure!!!)
inutile dire che bisognerebbe inserire un esame per poter avere accesso ad un blog dove si vuole fare informazione e non disinformazione. Seria volontà nel voler diffondere la conoscenza e seria umiltà nel chiedere quando non si conosce una cosa. Il fascino della scoperta è parte del piacere della ricerca e la sua divulgazione in “volgare” è uno dei doveri morali della scienza per rendere accessibile a tutti la conoscenza della realtà.
Sempre che la destinataria di tale messaggio voglia essere informata.
la finalità della disinformazione “scientifica” (come metodo e non come argomentazioni) è un modo noto di tentativo di manipolare la gente, creando stati d’animo alterati che non corrispondono alla realtà delle cose.

E ci tocca pure importare certa demenza da altri paesi, da dove di sicuro è stata sputata fuori…

Come dire: si riesce pure a dimostrare la purificazione dell’acqua contaminata, ma l’elemento più difficile da eliminare è lo “stronzio”… dalla natura umana

Franco Morici ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mario massa ha detto...

@Sandro75
Buddy Rich: bellissimo, è veramente Musica ottenuta solo con la batteria. In doppio petto e cravattino!
Vuoi veramente un calcolo delle combinazioni possibili in campo musicale? (non mi ricordo di averlo già fatto, ma se l'avevo fatto dubito di aver messo in conto tutte le variabili che dici: immagino che calcolai per difetto ottenendo comunque un numero enorme).

sandro75k ha detto...

@mario massa

io credo possano tendere ad "infinito"...Frank Zappa studiò anche i ritmi cosiddetti "casuali"...se trovo qualcosa te lo posto.....

sandro75k ha detto...

@mario massa

leggi un po'.... http://www.oblique.it/manifesto_zappa.html

ant0p. ha detto...

@robi------PS se ti capita qualche gruppo scalmanato d ascoltar dal vivo avvisami---

venerdì vado a vedere gli ovo e altre robbe metallare al leoncavallo:9 http://www.trok.it/concerti/1314/2013.11.22.asp

sandro75k ha detto...

@ant0p.

Conosci Dr. Viossy?
https://www.youtube.com/watch?v=MZuSaudKc68

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mario Massa
" lo sapevate che i limiti giapponesi sono talmente restrittivi che hanno rimandato indietro la nostra marmellata di mirtilli "Rigoni di Asiago" perchè troppo radioattiva? "

Benedetti giapponesi! :-)
Mi ricordo che taaaanto tempo fa (hai presente il 'Numero Uno' di Alan Ford quando racconta le storie antiche ;-) ), mi pare negli anni ottanta, leggendo un articolo che parlava di protezionismo più o meno mascherato, devo esser venuto a conoscenza del fatto che il Giappone (che pure in quel periodo ci stava inondando di prodotti made in Japan) aveva rifiutato i nostri sci made in Italy, perché 'inadatti alla neve giapponese' !!!
Occhio che questi furbetti ne sanno una più del diavolo! :-D

sandro75k ha detto...

@mario massa

http://it.wikipedia.org/wiki/Musica_aleatoria

Merlian ha detto...

Come mai nessuno è interessato a fermare ricercatori del genere?

http://www.goal.com/it/news/94/calcio-estero/2013/11/15/4409958/holly-e-benji-calcolate-le-misure-dei-campi-erano-lunghi-18

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Merlian
Azzardo due versioni:

(versione maligna)
Perché danno poco fastidio, a differenza di altri?

(versione che mi auguro sia quella giusta)
Perché sono lavori fatti per gioco, nel tempo libero, che suscitano curiosità, fanno un po' di pubblicità e non consumano 'risorse', perché non retribuiti.

gian ha detto...

@Merlian, Alessandro
(versione realistica)
O perché forse non è un lavoro di ricerca ma semplicemente un un post divertente che qualche qualcuno ha etichettato come "lavoro di una ricercatrice"?
tinyurl.com/kqxknjo

Comunque questo conto gira in varie versioni più o meno ironiche da almeno un decennio. C'era anche la versione per Mila e Shiro.

gio ha detto...

@ alessandro
>E poi il big partner c'è ed è.....FIAT!
Vero gio? ;-

:) lo sai che sfondi una porta aperta:):)

p.s.:abbiamo, per alcuni, un presunto truffatore che con soldi gabbati ai licenziatari, invece di farli passare da una s.a lussemburghese poi attraverso panama , via direntamente alla cayman .....che fà ? compra degli immobili in florida!!!
il suo consulente è checco zalone!!!!????

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gian
"O perché forse non è un lavoro di ricerca ma semplicemente un un post divertente che qualche qualcuno ha etichettato come "lavoro di una ricercatrice"? "

Sì, più o meno :-)
Magari i calcoli avrà provato a farli qualcuno che non è uno sprovveduto e forse è un laureato in discipline scientifiche, magari per far contento il figlio, poi la cosa si è un po' ingigantita! :-D

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Oh... Qualcuno che usa la testa c'e' ancora, per fortuna! :-)
Mi riferisco alla bufala degli investimenti immobiliari e non di fiat, ovviamente... :-D

Paul ha detto...

@ gio
di là da cobraf, Nevanlinna dice, a proposito:
"...gli scettici, nelle oscillazioni perenni che li accompagnano, hanno accusato il colpo degli appartamenti a Miami, sviluppando solo in un secondo momento la giustificazione [per loro soddisfacente]: "sono i soldi dei concessionari".
Adesso sono tranquillati in questa riraggiunta sicurezza, e non si aspettano la prossima sberla - per cui dovranno salire di parecchi gradini sullo scaleo della loro fantasia per trovare una spiegazione "criminale" che li riporti nel soffice nirvana delle certezze acquisite..."

gio ha detto...

@ silvio caggia

....:):) .....preparate i soldini per il pranzo:):)

nemo ha detto...

....:):) .....preparate i soldini per il pranzo:):)

Non so a cosa ti riferisci gio, ma se si mangia vengo volentieri anch'io! :-D

Paul ha detto...

OT:
Gli arabi stano investendo miliardi su miliardi in affari che non hanno niente a che fare con l'energia. Ultimissima sentita stasera in TV, hanno ordinato alla Boeing circa 300 aerei (mica noccioline). Si potrebbe pensare che vogliano cominciare a mettere le mani avanti per quando il loro petrolio verrà deprezzato....?? Che sappiano qualcosa che noi non sappiamo??

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Nemo
"Non so a cosa ti riferisci gio, ma se si mangia vengo volentieri anch'io! :-D "

Se paga gio, come credo, devi accordarti con lui per il conto. Ma se poi sei disposto a pagare di tasca tua, sei il benvenuto in ogni caso. :-)
Tra l'altro Daniele potrebbe anche pensare di organizzare anche un altro pranzo, così ci andiamo tutti. Certo che forse ora è un po' troppo impegnato con la casa nuova. L'avrà comprata con i soldi di Proia anche lui, come ormai è certo che abbia fatto Rossi? ;-) :-D

... Who? ha detto...

Bentrovati tutti...come state?
una piccola incursione...anche questa nucleare
per poter affermare, adesso con le prove, che si tratta di CONCORSO IN STRAGE...

Comunicatelo al CONTAMINATORE SERIALE, per chi ha ancora rapporti con quell'ENTITA'.....


http://www.informarexresistere.fr/2013/11/19/toscana-sversamento-nel-mar-tirreno-di-liquidi-nucleari-del-reattore-militare/

Alessandro Pagnini ha detto...

Naaaa....guarda chi si rilegge! :-)
Però ci stai snobbando un po', birbante! ;-)

... Who? ha detto...

Sono alle prese con lo shift....c'è un sacco da fare!!!

robi ha detto...

ant0p
gli ovo mi fanno paura.....
poi non dormo più

è un ritmo . tribale che mi evoca cose brutte

alla prossima

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Tu che sei di quelle parti... Stai prestando la dovuta docilita'? :-D

@valeria
Ce ne sono due, uno a sinistra sotto caps-lock ed uno a destra sotto enter... Non ti puoi sbagliare... :-D

robi ha detto...

Silvio
quando avrai tempo , potresti spiegarmi cosa intendeva Valeria con shift

io pensavo a red shift

grazie

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
...e quando avrai ancora un altro scampolo di tempo, appena fatto con robi,, mi spieghi che cosa è che dovrei prestare? Son testone, io! ;-)

Silvio Caggia ha detto...

@robi
Se c'e' una cosa che non sopporto e' dover spiegare le battute... :-( quando hai scritto la S maiuscola, cosa hai premuto? :-) per sapere cosa intende valeria bisogna essere valeria... :-) suppongo intenda qualcosa che riguarda le "energie" e le "frequenze", ma temo niente che puoi ricondurre alla fisica nota
... Insomma un discorso "esoterico"... Ma chiedi a lei! :-)

@alessandro pagnini
Si vede che sei un grande scrittore ma scarso lettore... Non hai letto il link segnalato da valeria... E dire che ti riguarda da vicino... :-)

matteo ha detto...

http://iltirreno.gelocal.it/livorno/cronaca/2013/11/18/news/acque-radioattive-diffuso-volantino-falso-per-scatenare-il-panico-1.8136862

Valeria, Valeria

piero41 ha detto...

Certo che la birbante ci sta snobbando e sfottendo un po',!
. “trattasi di CONCORSO IN STRAGE... Comunicatelo a quell'ENTITA'..... “ Poeri noi dai !! :)) sai che glien’impipa specie se poi :”Un volantino che ha creato non poco allarme tra la popolazione. Per fortuna però è tutta una bufala.“
http://www.pisatoday.it/cronaca/volantino-reattore-nucleare-porta-a-mare-pisa.html

“Sono alle prese con lo shift....c'è un sacco da fare!!! “ come?...collo shift dalla A. al cri-cri ?? :))
naaahh!! .... Saluti comunque.. Who..!

robi ha detto...

Caro Silvio
dovresti capire che quando si scrive non ci sono espressioni del viso , del tono etc che possano far comprendere se si sta dicendo una battuta o si sta rispondendo.

prossima volta ignorami

ciao grazie

Silvio Caggia ha detto...

@robi
Ma io uso apposta un sacco di faccine... :-) non si vedono?
Una cosa che non mi riesce fare e' ignorare... Si finisce per diventare ignoranti! :-D

robi ha detto...

Silvio
..ma va in mona ...:-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"Si vede che sei un grande scrittore ma scarso lettore... Non hai letto il link segnalato da valeria... E dire che ti riguarda da vicino... "

Cerrrrrto che ho dato un'occhiata e ho visto di cosa si trattava, però non ho letto tutti i dettagli, forse da qualche parte c'era qualcosa sulla docilità, che non ho letto. Comunque io sono parecchio a monte (almeno 80 km) e sono salvo! :-D
Se poi il volantino, è 'bufalico', posso anche andare al mare senza troppi problemi :-)

sandro75k ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=6Wo2mU-R2_U

robi ha detto...

sandro
http://www.youtube.com/watch?v=8UVNT4wvIGY

... Who? ha detto...

se possibile, alcuni di voi sono peggiorati
acidi come lo yoghurt scaduto...
ammazza...!!!

URGE SHIFT!

... Who? ha detto...

Imparate a leggere cose "di spessore" e non "Il Tirreno"
ancora a questo punto state?
chiamate la Provincia, andate sul sito del Cisam...ci sono le comunicazioni ufficiali e i dispacci per i sindaci di zona...

ma che cavolo perdete tempo a cincischiare tra voi con le faccine?

http://www.greenreport.it/news/energia/acque-radioattive-del-cisam-inizia-lo-scarico-dei-primi-30-metri-cubi-nei-navicelli/

MISTERO ha detto...

@Valeria
l'occhetta simpatica ti ha già regalato un bel post ovviamente nella categoria bufala.
Mi chiedo come da un'intenzione di denunciare gli autori del volantino da parte del comune di Pisa, lei sia passata a "sono stati denunciati".
E' proprio un'esperta di denunce..

MISTERO ha detto...

Tra l'altro questa notizia era stata anticipata proprio nel fanghificio qualche settimana fa.
Mah!!

Alain Coetmeur ha detto...

@all sorry for long talk. "dialogue de sourds".

BTW: LENR-Cars compete for Future Energy Ultra Light Startups Arpa-E competition
http://www.lenrnews.eu/lenr-cars-to-compete-upon-vote-arpa-e/#!
you can/must vote.

and more than vote, you can call friend to vote

who ever win ARPA-E ultra-light startups, will make LENR visible, and all others startups will win.

3 days to vote

Alessandro Pagnini ha detto...

Ricapitolando:
Il volantino è falso (perché tutto avrebbero voluto fuorché far pubblicità a questa cosa), ma la notizia è vera?

Alessandro Pagnini ha detto...

Si andrebbe bene..... :-(

MISTERO ha detto...

Alessandro la notizia è vera, gli esperti assicurano che il rilascio in acque superficiali delle acque contaminate del reattore non è pericoloso.

gio ha detto...

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-11-18/nucleare-inglese-ostacolo-costi--114157.shtml?uuid=ABiFFvd&fromSearch

on c'è solo la comprensibile paura dell'atomo impazzito, che ha travolto l'Europa con Chernobyl e poi tutto il mondo con Fukushima. Il nuovo nucleare impone una rete di sicurezza poderosa, e assai costosa. E potrebbero essere proprio questi costi a mettere decisamente fuori gioco le nuove centrali europee, a cominciare da quelle progettate per sostituire gli impianti a fine vita. Il segnale, inequivocabile, viene dall'Inghilterra: l'accordo raggiunto a Londra tra le autorità britanniche e gli artefici del nuovo reattore di Hinkley Point, ovvero le francesi Edf e Areva e i cinesi Cng e Cnnc, segnano infatti una vera debacle, almeno dal

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mistero
Grazie Andrea.
Quindi ho ricapitolato bene, ma non sono tanto contento, perché avrei preferito che fosse falsa anche la notizia. Speriamo che gli esperti abbiamo ragione.....

carloluna ha detto...

a proposito di faccine:
Felice – Felici

≧◔◡◔≦   ≧✯◡✯≦   ≧^◡^≦   ≧°◡°≦   ≧◡≦   ᵔ.ᵔ   :◅)   ≕)   ≔)   ≠)   |:-)   =)   :)   :-)   ;)   ;=)   ;-)   ж)   ^o^   ^.^   ^.^)   =^.^=   :*)   :->   :*)   ٩(●̮̮̃•)۶   ٩(̃-̮̮̃-)۶   (-̮̮̃•)۶   ٩(×̯×)۶   ٩(•̮̮̃-̃)۶  
<【☯】‿【☯】>   <(^,^)>   (≧◡≦)   (◡‿◡✿)     |◔◡◉|   ⊂◉‿◉つ   ✌.ʕʘ‿ʘʔ.✌  
(✿◠‿◠)   乂⍲‿⍲乂   〷◠‿◠〷 ⎝ᄽ⏝⏠⎠ \(^ω^\) (●⌒∇⌒●) ヾ(●⌒∇⌒●)ノ (〃^∇^)ノ   ‘☋’   :=◑   ☋   Σ=)   Ж-þ   ^^.   =D   ЖD   ЖB=D   XD   X=D

Triste e che piange

:(   =(   =((   :-(   :[   :-C   ๏̯͡๏   ̃๏̯̃๏   ๏̯̃๏   'Ω'
:'(   :'<   :"<   :=◐   ◄.►   <:(   <:-(   <:'-(   <:"(   ╯.╰   ಥ_ಥ   (╥﹏╥)   ͼ(ݓ_ݓ)ͽ
Faccina con linguaccia

:P   :b   =P   =b   =-P   =-b   :-P   :=b   :Þ   :-Þ   B-Þ   B=Þ   X-p   Ж-b   ≧ω≦

Fonte: http://simboli-facebook.com/faccine-emoticons-smiley-ascii-art/#ixzz2l73hH58x

sandro75k ha detto...

Scusate ragazzi ma la notizia vera è che si scarica acqua contaminata sopra i livelli consentiti o sotto?

sandro75k ha detto...

o che non lo sappiamo?

Alessandro Pagnini ha detto...

Credo che la notizia sia che si smaltisce quell'acqua in mare. Voglio sperare entro livelli consentiti. Da quello che ho capito, il falso volantino è stato un modo per portare la cosa all'attenzione generale e grazie all'insistenza di Valeria lo sappiamo anche noi, altrimenti avremmo rischiato di fermarci al fuoco di sbarramento di chi diceva che il volantino era un falso (corretto), senza però dire che riportava una notizia vera. Spero che questa attenzione suscitata, serva almeno a fare in modo che la cosa sia gestita al meglio possibile. Comunque sarebbe bene che i giornalisti facessero il loro mestiere e puntassero i fari su questa faccenda, così da capire se davvero non ci sono pericoli.

mario massa ha detto...

@Sandro75
"Scusate ragazzi ma la notizia vera è che si scarica acqua contaminata sopra i livelli consentiti o sotto?"

Sandro, secondo te sarebbe possibile in Italia scaricare acqua contaminata? E' entrato in funzione il depuratore che deve depurare l'acqua della piscina: se si fa il decommissioning di una centrale non si può mica conservare anche l'acqua tra i rifiuti da stoccare. In pratica si farà quello che si fa quotidianamente a Fukushima, solo che qui ci sono in tutto 700mc cioè la metà di quanti ne vengono prodotti a là in un giorno e verranno trattati in circa 6 mesi.
Immagino che sarà qui che si faranno i prossimi test sul WoW. E' così Andrea?

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Se i giornalisti puntassero i riflettori su questa faccenda avresti come risultato una certa percentuale della popolazione che accuserebbe i sintomi del volantino...
Allora toccherebbe rivedere i limiti o giustificarli con l'effetto nocebo...
Entrambe le scelte avrebbero conseguenze notevoli, molto meglio far tacere i giornalisti...
Non ti ha insegnato nulla il servizio di report sull'ilva di taranto di ieri sera? :-)

MISTERO ha detto...

@Mario
Immagino che sarà qui che si faranno i prossimi test sul WoW. E' così Andrea?

A Pisa utilizzano un impianto sempre prodotto a Padova ma dalla ditta http://www.formeco.com/. La WOW attualmente è a Saluggia a fare i test con un modulo industriale (pre-competitivo), li di acqua da decontaminare ne hanno molta di più e probabilmente hanno anche migliori attrezzature per fare il test pilota e monitorarlo. Non credo che fino a che gli impianti della WOW verranno testati in situazioni reali sarà possibile eliminare l'acqua direttamente in superficie come a Pisa, tempo 4-6 mesi avremo i risultati e da li partirà la produzione in serie dei moduli.

MISTERO ha detto...

Scusa Mario, non avevo notato una certa "vena" nella tua domanda.
Non pensi sia il caso di piantarla?
Anche tu non sei infallibile.. :-)

sandro75k ha detto...

@Mistero

Ma c'è o non c'è il concorso in strage? Col caciucco alla livornese possiamo stare tranquilli? :D

Alessandro Pagnini ha detto...

@Silvio
Difficilmente riesco a vedere la tv la sera e nn ho seguito report. Comunque hai ragione, forse ci sarebbe una isteria collettiva.

@Sandro
Se nn aprono la valvola sbagliata, come spiega Mario, nn dovrebbero esserci problemi. Direi che per il cacciucco siamo a posto. Con quale vino consigli di abbinarlo? ;-)

sandro75k ha detto...

@Alessandro

Lo abbinerei con un Chianti giovane o con un rosato...

Alessandro Pagnini ha detto...

Ottima scelta! :-)
E' proprio il caso di dire che "la classe non è acqua!" :-D

bertoldo ha detto...

http://www.abruzzo24ore.tv/news/Vannoni-presenta-Stamina-alla-Regione-Abruzzo-Portiamo-risultati-da-mostrare-alla-politica/129891.htm

mario massa ha detto...

@Mistero
"Scusa Mario, non avevo notato una certa "vena" nella tua domanda"

Andrea, stavolta hai notato male:non c'era nessuna "vena". Auguro sinceramente alla WoW di avere sviluppato un sistema migliore di quelli esistenti, ci guadagneremmo tutti.

MISTERO ha detto...

@Mario
Scusa

MISTERO ha detto...

"Ma a quel tempo quando abbiamo agito, pensavo che stessimo facendo la cosa giusta"

L'assassino di JFK?
http://www.youtube.com/watch?v=PBKOjjl-cYs#t=1607

gio ha detto...

http://www.wallstreetitalia.com/article/1637554/auto/auto-ecologiche-tutti-tranne-fiat.aspx

Auto ecologiche: tutti tranne Fiat

ROMA (WSI) - Passo dopo passo, le automobili ecologiche si stanno ritagliando il loro spazio in un mercato ancora troppo dipendente dai combustibili fossili. Il petrolio, spinto dagli interessi delle multinazionali e dalla semplicità di utilizzo per i motori tradizionali è ancora, e sarà per diversi anni, la principale fonte energetica per le macchine.

Le case automobilistiche, però, hanno comunque investito sulla green mobility e, tra progetti avveniristici che non hanno preso il volo e modelli prodotti in serie, hanno creato le basi per gli scenari del futuro, ogni marchio con la sua strategia.

Rumoroso il silenzio della Fiat che, nonostante progetti avveniristici del passato, come la Panda elettrica lanciata nel 1990, sembra non avere una strategia che guarda al futuro con auto a emissioni zero. In realtà un modello c’è, ed è la 500e, che è andata a ruba in California, ma è stata bocciata da Marchionne, che dopo il debutto aveva commentato: "Ogni esemplare venduto ci fa perdere 10mila dollari".

Una delle aziende più avanzate in questo campo, invece, è Toyota. Il marchio nipponico ha il dominio dell’ibrido, grazie a una gamma alimentata da motori termici ed elettrici, che abbattono le emissioni di CO2 e limitano i consumi.

Il management della casa sembra voler proseguire su questa strategia, ideale per le piccole e medie percorrenze. Per le lunghe percorrenze, invece, Toyota ha rispolverato una tecnologia tra le più discusse degli ultimi anni: l’idrogeno. Al Salone di Tokyo, che inizierà il 22 novembre, sarà presentata al pubblico la versione definitiva della FCV-R, un’auto alimentata a celle di combustibile collegate a una batteria da 21 kW/h, che ha un’autonomia di 480 km, e dovrebbe entrare in commercio nel 2015, a un prezzo di circa 40mila euro.

Renault–Nissan, punta sull’elettrico ed è stato il primo gruppo a commerciale un’elettrica in larga scala con la Leaf, lanciata sul mercato nel 2010, e con Zoe che ha esordito nel 2013, va a riempire una gamma composta anche dal quadriciclo Twizy, dalla berlina Fluence e dal furgoncino Kangoo.

Un business, quello dell’elettrico, sul quale ha puntato anche Bmw, che sta per lanciare sul mercato la compatta i3, con un prezzo base di 36mila euro. Quasi tutti i marchi hanno in gamma qualche modello con versioni ibride, e in questo campo Volkswagen ha scelto una strategia a due direzioni.

La casa di Wolfsburg ha lanciato le elettriche e-up! ed e-Golf, e ha sviluppato anche la XL1, un mezzo futuristico ibrido, con un motore bicilindrico diesel, che riesce ad avere un’efficienza record di 0,9 litri di gasolio per 100 km di percorrenza. E se la XL1 porterà dei vantaggi alle auto del futuro, nel presente Volkswagen ha già creato auto con prestazioni da record, come l’Audi A3 e-Tron, un ibrido plug-in che può percorrere 100 km con 1,5 litri di benzina.

Sull’ibrido, invece, Peugeot la pensa diversamente. I francesi hanno voluto puntare ancora una volta sulla creatività, e stanno sviluppando il sistema Hybrid-air, un ibrido ad aria compressa che dovrebbe esordire nel 2016 e che in fase di sviluppo ha già fatto ottenere al motore 3 cilindri 1.2 VTi da 82 cavalli un consumo di 2,9 l/100 km.

piero41 ha detto...

.Ultime notizie del giorno.. dall’europa alla Fiat: 400 milioni per la ricerca in Italia ....I finanziamenti in arrivo dalla Banca Europea per gli investimenti .. “Serviranno anche a ridurre la nostra dipendenza dal petrolio, a favore di forme di energia alternative e pulite” – spiega Sergio Marchionne .... Booh??!!

http://motori.corriere.it/attualita/13_novembre_20/fiat-400-milioni-la-ricerca-italia-cf2c1596-520d-11e3-a289-85e6614cf366.shtml

gio ha detto...

ma il grosso dei brevetti ibridi ed elettrici del gruppo sembra proprio che sia sotto il marchio Ferrari:

https://www.google.com/search?tbo=p&tbm=pts&hl=en&q=ininventor:%22Fabrizio+Favaretto%22

MISTERO ha detto...

In merito ai troll, non l'ho scritto io, ho trovato una recente confessione di un troll:
http://luniversovibra.altervista.org/trools-chi-sono-questi-ragazzi/

Interessante questo passaggio:
La cosa divertente è che, anche se avevo iniziato il lavoro senza forti opinioni o punti di vista politici, dopo alcune settimane avevo sposato emotivamente le idee pro-Israele che stavo spingendo. Ci deve essere qualche fattore psicologico sul posto di lavoro … un buon venditore impara ad amare sinceramente i prodotti che sta vendendo, credo. Non passò molto tempo prima che le mie risposte diventatarono focose e passionali, e iniziai a conoscere meglio l’argomento per conto mio. “Questo è un buon segno”, disse il mio allenatore, “Vuol dire che sei pronto per il passo successivo: Il Dibattito Complesso.”

Il “dibattito complesso” è parte del lavoro di chi ha acquisito una discreta quantità di formazione supplementare, compreso memorizzare informazioni più specifiche su account specifici (amichevoli e ostili). Anche qui ci sono stati gli script e le linee guida suggerite sull’argomento, ma ci hanno dato più libertà. C’erano un sacco di dettagli a questo stadio più avanzato del processo … c’era di tutto: da come scegliere l’avatar a come utilizzare le “demotivationals” (immagini umoristiche con bordi neri che si trovano in giro per il web). Persino è stato discusso il corretto uso di immagini di gatti. A volte abbiamo anche falsificato notizie o ritoccato foto (un’altra cosa che mi dava molto fastidio).


A proposito di gatti come avatar...
Cesare Imperiali, ti fischiano le orecchie???
Pentiti anche tu, su dai raccontaci le nefandezze che ti hanno fatto fare.

giorjen ha detto...

tra l'altro ultimamente è al delirio del multinick...
g

MISTERO ha detto...

@Giorjen

Confermo, ma ce ne sono altri 3 ad aiutarlo in caso di necessità.
Due li abbiamo già inquadrati, nome cognome e società per cui lavorano (uno, la stessa di Cesare), il terzo ancora ci sfugge.

Nel frattempo continuano a cadere praticamente tutti i giorni e nessuno ci dice perché:
http://www.segnidalcielo.it/2013/11/21/oregon-usa-una-meteora-cade-vicino-portland-le-immagini/

bertoldo ha detto...

basterebbe inserire un motore per ruota come questo : http://newmagneticengine.blogspot.it/
ma se senti gli inventori ti dicono la solita risposta : in italiotilandia non finanziano nulla di innovativo , solo tira e molla e basta .

giorjen ha detto...

@mistero
il link che hai postato lascia molto a desiderare
a parte che alla terza riga avevo già voglia di smettere di leggere, e sono andato solo poco più avanti, e più forte di me: geoingegneria e trool non lo reggo nello stesso paragrafo.
Ma come si fa a definirsi "trool" più volte??
g

bertoldo ha detto...

https://www.facebook.com/Hydromoving afferma che la macchina smart two che modificherà andrà a idrogeno hho per l'80% e il restante a benzina , meglio di un qualsiasi ibrido con motore a rotazione costante , in commercio .

bertoldo ha detto...

sarà presentata al salone di ginevra nel 2014...

MISTERO ha detto...

@Giorjen

Mah, solo un caso:
Persino è stato discusso il corretto uso di immagini di gatti

http://fusionefredda.wordpress.com/2013/11/11/celani-5/#comment-30386

Vedi Avatar...
Sta cercando in tutti i modi di nascondere nuovamente la sua identità, cerca di far sparire le foto, ma google non perdona.. Cerca "Cesare Imperiali" immagini e poi vai sui siti dove è registrato cliccando sulle immagini..

Poi continua a farsi del male da solo, un idiota con la patente..
Un paio di colleghi suoi girano ancora qui dentro (lui non se ne è mai andato eccetto quando c'era la moderazione), non per molto..

bertoldo ha detto...

si ma una volta non ero io cimpy ?

feierlich ha detto...

lo lascio qui
http://www.scientificamerican.com/article.cfm?id=chemical-bonds-inner-shell-electrons

Daniele Passerini ha detto...

@feierlich
http://www.scientificamerican.com/article.cfm?id=chemical-bonds-inner-shell-electrons
Grazie 1000, cade davvero come il cacio sui maccheroni sul post che ho appena scritto: A New Field in Physics Science.
Vado ad aggiungerlo come post scriptum.

MISTERO ha detto...

si ma una volta non ero io cimpy ?

Gli idioti si assomigliano tutti.

MISTERO ha detto...

Idiota:
c’era di tutto: da come scegliere l’avatar a come utilizzare le “demotivationals” (immagini umoristiche con bordi neri che si trovano in giro per il web).
http://luniversovibra.altervista.org/trools-chi-sono-questi-ragazzi/

Guarda lo sfondo del tuo avatar con Dario Fo...

tullio68 ha detto...

GLI SFOGHI DELL'OCA
PARTE I
scrivo qui a testimonianza di quanto cerco di pubblicare su http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/11/19/dal-mare-al-reattore-e-ritorno/comment-page-1/#comment-487678


Preliminarmente devo notare che:
questo blog http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/09/20/perle-os-undigested/ è stato chiuso senza che si potesse ribattere alla affermazioni OFFENSIVE E MAI RITRATTATE COME VORREBBE ONESTA’ INTELLETTUALE: scorrettezza e malafede da pennivendola???

Dato che le argomentazioni brevettuali non sono di comune conoscenza se non per gli addetti ai lavori, ci si arrampicati sugli specchi presentando brevetti esistenti per altre applicazioni per dimostrare apoditticamente che i brevetti NON VISIBILI fossero stati negati “NEGATI” per poi assistere ad una “ingenua” retromarcia con acrobazia trasformista che è passata al “NON CONCESSO”. Tutto ciò sapendo che la non visibilità garantisce 18 mesi di “buio” pur essendo in vigore la concessione.
È chiaro che esiste un problema di semantica “a la baguette” della lingua italiana di cui si pretende di essere padroni a tal punto da insegnare agli altri….

E si che –come suggerito- bastava il Sig. Gianfranco verificasse giusto presso lo studio Notarbartolo & Gervasi e quindi la ricerca di informazione errata o la assenza di ricerca porta scientemente e “scientificamente” a fare affermazioni, denigrazioni e derisioni come OCA (IN)SAPIENS ha fatto su WOW.
Orbene, dato che ora il’argomento brevetti è stato chiarito e raddrizzato, e che anche lei ha dovuto arrendersi alla realtà che i brevetti ci sono, posso finalmente considerare una censura ed una ritorsione la chiusura dei blog precedenti con il chiaro fine di evitare ulteriori confutazioni contra, chiusura seguita dal fare melina imputando la mancata risposta agli altri interlocutori con lo scherno ulteriore che lei sta ancora aspettando?
Evviva la comunicazione a senso unico: e come la gente comunica con lei se lei chiude il BLOG?

VERGONA!!!! Devo dire che la simil-verità impera fino a quando non diviene verità per il pensiero comune che se è propugnata con convinzione, forza, mezzi e costanza ALLORA deve essere vera…
Quindi dovrei ringraziare la nostra ospite per permettere uno scambio pur se vivace su temi di chiaro contenuto scientifico, i quali sono basati sulla prova, sulla conoscenza della realtà misurata e misurabile oltre che ripetibile!!! LOL

Anche il pulcino anche Mario Massa si guarda bene dal rispondere alla osservazioni fondate: anzi ora mette dubbi su altre cose....ignorando l’evidenza!!!

L’absurditè è che qualcuno continua a gridare alla sua innocenza, novella Giovanna d’Arco (voltaico???)
Questa è la manifestazione dell’esistenza della verità soggettiva???
Ma cosa è per Lei la verità? Poco o nulla desumo
Per Lei esiste solo la dialettica degli opposti che i giovani -certo in pochi- sanno dove è stata insegnata… ma Lei lo sa bene.
Evviva anche in MASTER IN COMUNI(sti)CAZIONE che hanno eletto gli eletti!!!

Einstein aveva una gran bella definizione per chi ripete sempre le stesse cose sperando che il risultato cambi. sempre ammesso che per lei la realtà o soprattutto la verità esista. Anche questo Lei ha imparato su tali banchi…

Data la mancanza di conoscenza diretta, la pervicacia nel portare avanti argomenti senza aver fatto una minima ricerca –anche al di fuori del campo scientifico- porta ad avere una situazione che è la classica dimostrazione per assurdo (per cui si usa anche la locuzione latina reductio ad absurdum), nota anche come "ragionamento per assurdo", che altro non è che un tipo di argomentazione logica in cui si assume temporaneamente un'ipotesi (appunto non verificata), da cui si giunge ad una conclusione assurda (travestita da scientificamente provata), per giungere alla dimostrazione (che ha in se il germe esiziale) che l'assunto originale deve essere errato. Ribadisco, partendo dal nulla….


tullio68 ha detto...

GLI SFOGHI DELL'OCA
PARTE II

Data la mancanza di conoscenza diretta, la pervicacia nel portare avanti argomenti senza aver fatto una minima ricerca –anche al di fuori del campo scientifico- porta ad avere una situazione che è la classica dimostrazione per assurdo (per cui si usa anche la locuzione latina reductio ad absurdum), nota anche come "ragionamento per assurdo", che altro non è che un tipo di argomentazione logica in cui si assume temporaneamente un'ipotesi (appunto non verificata), da cui si giunge ad una conclusione assurda (travestita da scientificamente provata), per giungere alla dimostrazione (che ha in se il germe esiziale) che l'assunto originale deve essere errato. Ribadisco, partendo dal nulla….

Come dire: “La reductio ad Hitlerum (o reductio ad nazium) è un'espressione ironica che designa, sotto forma di falsa citazione latina, una tattica oratoria mirante a squalificare un interlocutore comparandolo ad Adolf Hitler o al Partito Nazista. Questa mossa polemica, basata su una fallacia logica riconducibile alla tipologia dell'argumentum ad hominem, può ottenere l'effetto di escludere la persona coinvolta dal campo politico o sociale evitando ogni dibattito di sostanza con questi. L'espressione è stata coniata negli anni cinquanta dallo studioso Leo Strauss, ed è una variante della reductio ad absurdum.”… WIKI DIXIT
Quindi, come si diceva in altro blog ci sono soggetti che puntano alla disinformazione come metodologia di creazione di una non realtà parallela in cui la non conoscenza diviene strumento di manipolazione basata su argomenti para-veritieri
vorrei segnalare che la questione trattata su http://22passi.blogspot.it/2013/11/dal-flop-della-ricerca-scientifica.html è stata ripresa come argomento da
http://www.corriere.it/scienze/13_novembre_13/wow-nuova-scoperta-italiana-che-elimina-radioattivita-dall-acqua-1c0c1298-4c79-11e3-b498-cf01e116218a.shtml
e finalmente abbiamo la forza di chi sa metterci la faccia (in video pure!!!)

Qui http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/09/20/perle-os-undigested/ viene addirittura esaltata l’ignoranza della legislazione brevettuale e tale ignoranza viene piegata alla modifica della realtà: se non è visibile un brevetto è perché LA LEGGE prevede che ci sia un periodo di 18 mesi di buio…e non perché un brevetto non è stato concesso. Salvo che a volo d’oca si sia potuto vedere sulla scrivania dell’esaminatore il contenuto del fascicolo. Ma anche qui la volontà è DISINFORMATIVA e senza umiltà, spudorata nel voler affermare a tutti i costi la propria visione distorta della scienza. In tutti i settori.
Forse sarebbe meglio fare un libro di ricette di cucina d’oltralpe come la gentile Parodi.

Per fortuna la rete permette a tutti di esprimere delle proprie convinzioni, pensieri in libertà, considerazioni, analisi e idee….
Già: il problema è proprio quello di esprimere idee, pensieri etc. in libertà, cosa questa proprio non gradita ai pennivendoli emuli della reductio ad Hitlerum
Torniamo all’esempio di questo blog, dove Un ingegnere padovano inventa un metodo per depurare l’acqua radioattiva, un esempio dell’ingegnosità dei ricercatori italiani, che diviene oggetto su alcuni siti di (sedicente) divulgazione scientifica di derisione per quella stessa invenzione.

Lo stile ocasapiens rivelatore di un clima da casta scientifica venduta ai “soliti noti” che di idee oramai ne hanno proprio poche, ma che sono incollati alla poltrona, e che per difendere la posizione denigrano –tramite terzi- le menti vivaci e cere che ancora abbiamo. Come se dicessero: dopo di me il diluvio… e mi sa che oramai tanto hanno fatto che ci siamo!!!.
Vedi qui:
http://www.enzopennetta.it/2013/11/scienza-litalia-che-ci-piace-e-quella-che-non-ci-piace-con-intervista-ad-adriano-marin/ autore citato anche nei tag ocheschi…tanto che mi sono incuriosito!!!

tullio68 ha detto...

GLI SFOGHI DELL'OCA
PARTE III

La lettura delle asserzioni scientifica come sopra descritte mi ha portato alla conclusione triste che che bisognerebbe inserire un esame per poter avere accesso ad un blog dove si vuole fare informazione e non disinformazione.

Seria volontà nel voler diffondere la conoscenza e seria umiltà nel chiedere quando non si conosce una cosa.

Il fascino della scoperta è parte del piacere della ricerca e la sua divulgazione in “volgare” è uno dei doveri morali della scienza per rendere accessibile a tutti la conoscenza della realtà.

Sempre che la destinataria di tale messaggio voglia essere informata.

la finalità della disinformazione “scientifica” (come metodo e non come argomentazioni) è un modo noto di tentativo di manipolare la gente, creando stati d’animo alterati che non corrispondono alla realtà delle cose.

evviva l’Europa Unita, per cui certi virus possono essere importati anche da altri paesi, dove magari gli anticorpi locali hanno già provveduto ad una sanitizzazione ambientale.



Quindi la volontà della mancata rettifica, la pervicacia nell’asserire cose di cui non si conosce la sostanza, il millantare conoscenza scientifiche praticamente ultraterrene…. La mancanza di umiltà…. come dire: si riesce pure a dimostrare la purificazione dell’acqua contaminata, ma l’elemento più difficile da eliminare è lo “stronzio”… dalla natura umana

Con un problema: quante uova sono state mollate in giro, e quanti anatroccoli girano per internet a fare quanto sopra descritto per causa dell’imprinting???

Piccolo decalogo per (s)pennuti boriosi e ignoranti:
a) l’educazione è un fatto sociale, non scientifico
b) la scienza si basa sulla conoscenza e non sulle affermazioni: la verificabilità mediante ripetizione dell’evento è uno dei fondamenti
c) la scienza (intesa come conoscenza -dal suo etimo) si basa sull’apprendimento di fatti reali e verifica delle fonti
d) da un blog serio ci si aspetta la predetta umiltà quando si scopre di essere in fallo e non l’arroganza di chiudere una conversazione per stroncare le voci dissenzienti. Nessuno è perfetto: si veda l’ultima ammissione del Santo Padre in tal senso quale esempio.
e) non tutti sono Einstein o membri del ristretto club dei geni scientifici. Altrimenti non saremmo qui a scrivere su di un blog. E non ci sarebbe gente che scrive blog…

dai BLACK BLOC della strada ai BLACK BLOG(ER) il passo è proprio breve…il passo dell’oca….

tullio68 ha detto...

eccoci ancora qui: gentilissimo Ospite, mi permetto di usare 22passi per fare da notaio....

Mi trovo ancora in balia dell'OCA (quella del passo intendo visto le sue modalità operative...) e lei con le sue ochette al seguito....
Qui rispondo cosi':
tullio68 scrive:
25 novembre 2013 alle 09:11

@OCA SAPIENS
PREMESSA: UNA COSA CARINA
Ovvio che il Blog risulti aperto per il proprio master… io ho provato varie volte a replicare per rimanere nel luogo deputato rimanendo sul tema ma senza esito. il blog risulta aperto solo nel computer di ocasapiens (ipse dixit). non in quello di tutti noi, oppure solo il mio IP risulta bannato???.

Per informazione di tutti, ho chiamato Notarbartolo & Gervasi come avrebbe dovuto fare qualcun altro che millanta conoscenze nel settore brevettuale prima di scrivere e ancor più dopo l’invito di Anonimo 8.

Ecco i dati: i brevetti esistono e non sono nello stato di patent pending. Questo almeno per il primo brevetto presentato che è passato alla fase di nazionalizzazione verso la fine del 2012.
In particolare il PCT Application N# è PCT/IB2010/052342.
Per almeno i seguenti 2 paesi i brevetti sono già “granted”:
Italia: Attestato di brevetto per invenzione industriale N# 0001395915;
Russia: “Allowed” con notifica N# 1111613/20EA datata 13/08/2013.

Per gli altri paesi so che sono ancora in attesa e per qualcuno è ancora in corso l’esame da parte della autorità deputata.

E’ stato anche depositato un modello di utilità per l’applicazione nucleare che è già stato “granted” con il numero di registrazione N# 000275966 mentre un nuovo PCT application è stato registrato a fine giugno 2012 ed è ancora secretato per ovvie ragioni (non motivi complottasti ma previsione normativa!!!).

A questo punto è lampante cosa deve essere rettificato o rimane ancora un alone di mistero? Per onestà intellettuale ed informativo-sicentifica ritengo sia da togliere dal famoso blog chiuso e poi riaperto in extremis la tag di bufala, e rivedere il non concesso in concesso mediante apposita riscrittura (e non barrando la frase ma modificandola) . Credo sia chiaro il messaggio.

nota: ripeto che quello che dice del suo passato blog e’ una cosa carina: il blog risulta aperto solo nel computer di ocasapiens. non in quello di tutti noi. ora stanno censurando lei? ah ah ah. lei e’ capace di aprire un altro computer e verificare o far verificare ai suoi? prima di blaterare?

@cimpy
Chiamo Abe e chiedo che programmi hanno…. So solo che il governo giapponese ha invitato tutti i detentori di tecnologia a presentare un progetto per la risoluzione dei problemi della centrale causati –ufficialmente- dallo Tsunami. E appunto per Natale avrebbero dato una risposta sulla fattiblità. quali siano i rapporti tra WOW ed il Governo Giapponese non mi è noto, ma immagino che Babbo Natale possa far trovare qualche cosa sotto l’albero anche a Cimpy…
Queste informazioni sono pubbliche e credo che TEPCO abbia pubblicato appunto anche dei risultati preliminari.

piero41 ha detto...

...

Posta un commento

N.B. La responsabilità di quanto contenuto nei commenti è sempre esclusivamente di chi li scrive. È particolarmente benvenuto chi si esprime e argomenta in modo educato, chiaro, non polemico. Le opinioni espresse da chi usa la sua vera identità (e non si "nasconde" dietro a un nick) sono particolarmente apprezzate.
Nota del 09/06/14 - da ieri vige ad interim la moderazione dei commenti, per tutti salvo che per gli "autori" del blog.

Related Posts with Thumbnails