IL BLOG DI QUEI 2+2 GATTI APPASSIONATI D'AMORE, POESIA, SPIRITUALITÀ, LIBRI, MUSICA, POLITICA, DEMOCRAZIA,
TECNO-ECO-SOSTENIBILITA', ENERGIE PULITE, COLD FUSION, LENR "E TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO? OPPURE...

giovedì 21 novembre 2013

A New Field in Physics Science

Buongiorno a tutti, mi scuso per stare decisamente disertando il blog, ma gli impegni nella vita reale in queste settimane mi lasciano ben poco tempo per muovermi anche on line. Mi fa piacere riaffacciarmi un attimo per condividere con i lettori più curiosi alcuni interessanti articoli del China Institute of Atomic Energy sull'evidenza sperimentale di produzione anomala di Trizio ed Elio-3 sulla Terra, tra le cui possibili cause viene considerata anche l'ipotesi delle LENR:

A possible in situ 3H and 3He source in Earths interior:
an alternative explanation of origin of 3He in deep Earth
JIANG Songsheng, LIU Jing, HE Ming
China Institute of Atomic Energy, Beijing 102413, China
Abstract Origin of 3in the Earth is a mystery. Lacking a production mechanism, scientists assume 3He was trapped in the Earth, when the Earth was formed. In contrast to this assumption, we have found 3He and 3H concentrations in excess of the atmospheric values in the deep waters of the volcanic Lakes Pavin (France), Laacher (Germany) and Nemrut (Turkey). This paper reports the result of finding 3H in these three volcanic lakes that appear to originate from the mantle. Because 3has a half-life of 12.3 years, this 3and the resulting 3He must have formed recently in the mantle and not be part of a primordial reservoir. The nuclear reactions that generate tritium might be a source of "missing" energy in the interior of the Earth.
Si tratta di un articolo pubblicato nel 2010 su Naturwissenschaften e che sta circolando in questi giorni in varie mailing list. Purtroppo non posso renderlo disponibile ai lettori del blog in quanto coperto da copyright e scaricabile solo a pagamento (34,95€) dal sito di Springer. Posso però darvi un link da cui scaricare un successivo articolo del 2011, degli stessi autori e sul medesimo argomento... viva l'Open Science! ;-)


Anomalous Nuclear Reaction in Earth’s Interior: 
a New Field in Physics Science?
JIANG Songsheng (蒋崧生), HE Ming (何明)
China Institute of Atomic Energy, Beijing 102413, China
Abstract Tritium (3H) in excess of the atmospheric values was found at volcanic Lakes Pavin (France), Laacher (Germany) and Nemrut (Turkey), as well as Kilauea Volcano at Hawaii (USA) and other volcanoes. Because 3H has a short half-life of 12.3 years, the tritium and the resulting 3He must have formed recently in the Earth. The result suggests that nuclear reactions may generate a significant amount of tritium in the interior of the Earth, although we have not yet learned what the reaction mechanism may be responsible. The nuclear reaction that can be responsible for tritium production in the Earth is probably a new research field in physics science. Nuclear reactions that generate tritium might be a source of “missing” energy (heat) in the interior of the Earth. Finding in-situ 3H in the mantle may exhibit an alternative explanation of 3He origin in the deep Earth. 
Ricordate il convegno che si svolse dal 1 al 3 luglio 2012 al College di William e Mary a Williamsburg in Virginia (USA)? Gli argomenti che vi furono trattati erano molto attinenti ai due articoli cinesi sopra citati e li ritroverete tutti andando ad esplorare molto attentamente questo link: http://www.terrestrialnuclearprocesses.com. 
All'International Low Energy Nuclear Reactions Symposium (ILENRS-12), si parlò per l'appunto di fenomeni LENR che avvengono naturalmente nel nostro pianeta (e forse finanche nelle stelle, oltre ai fenomeni di fusione calda noti), temi che in USA destano grande interesse mentre qui in Italia hanno prodotto le ormai tristemente note 1000 firme contro il piezonucleare.

E già che ci siamo, vi invito anche a rileggere il post che scrissi in occasione del convegno a WilliamsburgLa storia si ripete, ripete, ripete...

Insomma, la vicenda della lenta accettazione delle LENR da parte dell'intera Comunità scientifica sembra ormai diventata paradigmatica dei limiti di un certo metodo scientifico, quel metodo scientifico sui generis declinato da tutti quegli scienziati più bravi a ripetere le "risposte sbagliate" imparate a memoria che a intuire e formulare le "domande giuste". Come abbiamo visto, soprattutto nell'Est (Russia, Cina, India, Giappone ecc.), ma anche negli USA, gli scienziati non solo sanno salire sulle spalle dei giganti dei secoli passati: da lì sanno anche spiccare il volo. Tutto il contrario di quella scienza autoreferenziale - e ben rappresentata in Italia dalle università che sprofondano nelle classifiche internazionali - zavorrata da tenaci recrudescenze di positivismo, ancorata agli interessi di chi vede la ricerca come un business piuttosto che come un vero e proprio imperativo etico ad esplorare la Natura, con mente aperta e scevra di preconcetti. 

Credere ancora che le reazioni nucleari possano avvenire solo ad alte energie (vedi Barriera di Coulomb, sezioni d'urto ecc.), è come credere che una "porta" si possa aprire solo buttandola giù a forza di colpi di ariete. Può invece bastare una piccola "chiave", costruita nel modo giusto e - compreso dove si trova la "serratura" - sapere come introdurla e farla delicatamente girare. Sono ormai tanti i ricercatori che hanno intuito empiricamente alcune chiavi e prova e riprova a volte sono riusciti, con un colpo un po' di fortuna e un po' di genio, a inserirla - al buio - dentro la serratura... ed ecco i picchi improvvisi di energia registrati e testimoniati da tanti ricercatori delle LENR!

Concludo il post consigliandovi un'ultima lettura, le 53 slides presentate da E.N. Tsyganov poco più di un mese fa a una conferenze della RASA tenutasi in Florida (USA): Cold Nuclear Fusion. È la versione divulgativa di un omonimo articolo di 6 pagine scaricabile (ahimè solo a pagamento) dal solito sito di Springer. ;-)

22passi.blogspot.com: post n. 2213 (-9)

P.S. Destino ha voluto che, proprio mentre scrivevo questo post, un lettore ha lasciato sul blog un link a un articolo pubblicato su Scientific American che cade davvero come il cacio sui maccheroni: A Basic Rule of Chemistry Can Be Broken, Calculations Show.
Lo dedico a chi crede ancora sul serio che i modelli atomici del XX secolo - costruiti in base allo studio delle particelle atomiche e subatomiche che si scontrano nel vuoto o giù di lì - siano validi anche nella materia densa, per esempio nel Palladio o nel Nichel caricati con Idrogeno o nel marmo schiacciato nelle presse... con buona pace del suo piccolo grande ego e delle sue sacre infallibili immodificabili dogmatiche banche dati.

56 : commenti:

carloluna ha detto...

@Daniele
Bellissimo argomento e capita a fagiolo.ieri avevo avanzato una ipotesi nel post precedente dedicato alla agricoltura sinergica e la ripropongo senza ritegno e vergogna perchè questo articolo sembra confermarla
(anche se Vettore mi ha rimandato per una delucidazione dal professor Tia)

Le perovskiti:secondo uno studio della Tohuku University, in Giappone, uscito su Nature, il mantello inferiore del nostro pianeta - suo unico e immenso serbatoio - ne contiene il 93 per cento in volume, molto più di quanto stimato in precedenza. Tanto basta a fare della perovskite la sostanza più abbondante sulla Terra. O, meglio, sottoterra.
Siccome la terra è ,senza ombra di dubbio in espansione(i dinosauri non avrebbero potuto sviluppare la loro enorme massa su un pianeta con la gravità attuale), da dove viene la materia accomulata? Da una materializzazione dovuta all'enorme energia prodotta dalla compressione delle perovskiti del mantello! Di certo le perovskiti innescano fenomeni lenr nel mantello.
Ma è possibile assistere ad un vero e proprio caso di « materializzazione » dell'energia ? È possibile: eccone un esempio eloquente. Se un elettrone e un positrone (elettrone positivo) si scontrano, possono dare vita ad una risonanza, cioè ad un improvviso aumento di probabilità di rivelazione di nuove particelle. É stato un esperimento di collisione a condurre alla scoperta, avvenuta negli USA nel novembre 1974, di una nuova particella, detta PSI (ψ), con una massa di 3095 MeV, corrispondente al picco di risonanza di questo diagramma:http://www.fmboschetto.it/tde/4_3.htm
Il positrone ha la stessa massa dell'elettrone, quindi la particella Psi pesa circa 3000 volte di più delle particelle che collidendo l'hanno generata... É mai possibile una cosa di questo genere?Ciò si può spiegare solo tenendo conto che non sono le masse a riposo a sommarsi, ma le masse dinamiche: elettrone e positrone si sono scontrati ad alta velocità, ed il loro impulso si è cambiato in massa! É come se, dopo l'urto frontale di due utilitarie, i pompieri dovessero rimuovere un mostruoso ammasso di qualcosa come 5000 tonnellate di ferraglia !!
Le conseguenze di questa ipotesi sono molteplici:gli elementi hanno una endogenesi terrestre,si forma l'acqua nascente nel mantello e risale nei camini idrotermali di profondità a formare gli oceani(i'm proud di formulare questa teoria),il campo magnetico terrestre è creato dallo scorrimento del mantello perovskitico piezoelettrico sul nucleo ferroso,tutti i corpi celesti sono in espansione,il big-bang è una ipotesi non indispensabile.L'avevo scritto pure su Jonp mesi fa (se interessa riporto i testi)ma mi sembrava di aver formulato una ipotesi leggermente ardita.e invece guarda caso...

Daniele Passerini ha detto...

@carloluna
Grazie del contributo, assolutamente a fagiolo!
Un abbraccio

Occhio a non perderti il P.S. che aggiunto poco fa con relativo link a una rivoluzionaria ipotesi che rifonderebbe la chimica, pubblicata su Scientific American e segnalataci stasera da feierlich.

Alessandro Pagnini ha detto...

Per quello che ho capito dall'articolo, si tratta di una 'estensione' delle capacità chimiche di combinarsi, grazie al coinvolgimento di elettroni di orbitali più interni e comunque il risultato di tale accoppiamento dovrebbe risolversi al cessare delle condizioni 'speciali' (pressione) che lo hanno generato. Tuttavia questo è un segnale che dovrebbe far riflettere sul fatto che certe condizioni 'speciali' possono dar vita a comportamenti imprevisti, magari anche di tipo fisico. Mai dire mai! :-)

bertoldo ha detto...

http://it.wikipedia.org/wiki/Replicatore_%28Star_Trek%29 ovviamente la struttura delle molecole che compongono la materia viene impressa con il plasma .

carloluna ha detto...

@Daniele
Grazie dell'abbraccio.Ricambio.Fantastico il nuovo link.Il quadro si va chiarendo.Lo sconforto comincia a serpeggiare tra le orde nemiche.
Un accenno a quesiti che sorgono correlati alle nuove ipotesi:
1)se sessanta milioni di anni fa il diametro della terra era un terzo dell'attuale ,la geocronologia va rivista?
2)se i fenomeni lenr influiscono sul decadimento radioattivo, la datazione
con il radiocarbonio va ripensata?
3)Se lo scorrimento del mantello piezoelettrico sul nucleo causa il calore interno questo si irradierà con maggiore forza verso la superfice equatoriale
e minore verso quelle polari abbassandone le temperature.La climatologia va ridiscussa?
ehm....mi rendo conto...

bertoldo ha detto...

si ma il mondo negli ultimi 50 anni non si è espanso , ma forse si stà preparando a farlo ?

domenico canino ha detto...

@carloluna
la datazione al radiocarbonio, è sempre stata inaffidabile; vedi la rivista americana isocarbon degli anni 70 dove una lumaca con chiocciola viva sottoposta a datazione radiocarbonio, risultava essere vecchia di 3600 anni;
e poi sono infiniti i possibili fattori che avrebbero potuto nei millenni aver influenzato il ciclo di decadimento del carbonio; invece si fa l'ipotesi che essa sia sempre stata costante, cosa assolutamente improbile; in questo le peroskviti non centrano nulla;
ciao

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Da Le Scienze del 16/11/2013
"LA REALTA' FISICA COME UN TUTTO INDIVISIBILE
Negli anni cinquanta del Novecento il fisico David Bohm propose un'affascinante interpretazione olistica della meccanica quantistica, che faceva da contraltare alla visione ortodossa, la cosiddetta Interpretazione di Copenhagen. Basil Hiley, assistente e collaboratore di Bohm, racconta perché non si può fare a meno di confrontarsi con questa teoria
(intervista di George Musser)"
Buona lettura:
http://www.lescienze.it/news/2013/11/16/news/reale_unitario_fisica_quantisticabasilio_hiley-1889812/?ref=nl-Le-Scienze_22-11-2013
Lo dedico in particolare al nostro Indopama... ;)

giorjen ha detto...

addio, e mo chi lo ferma più a bertoldo???
:-)
g

sandro75k ha detto...

:D

bertoldo ha detto...

in realtà stavo aspettando che qualcun'altro a parte robi , cominciasse a leggersi il libro di Todeschini ...altro che david ect.ect.

robi ha detto...

ci hanno ingannati
ci hanno sempre raccontato che con la conquista della luna si sarebbe aperta una nuova era. Non è vero.
Il secolo xx è servito per realzzare i sogni del xix secolo.
I libri di J.Verne ne sono testimonianza.
La conquista della luna è la fine di un pensiero , di una ricerca , al quale ,però, non ci si vuole distaccare.

carloluna ha detto...

Il calore della Terra.

Dall'analisi delle temperature rilevate in oltre 20.000 pozzi in tutto il mondo, i geologi hanno stimato che il flusso di calore dalla Terra verso lo spazio ammonti a circa 44 terawatt. Da dove proviene tutto questo calore che, fra l'alto, rappresenta il motore della tettonica a placche del nostro pianeta? Si ritiene che la fonte principale sia il decadimento radioattivo di uranio, torio e potassio nella crosta terrestre e del mantello, ma la quantificazione del contributo della radioattività è un'impresa tutt'altro che semplice.
http://www.lescienze.it/news/2011/07/18/news/il_calore_della_terra_meta_e_quello_primigenio-551346/

La risposta alternativa è l'espansione della terra dovuta alla materializzazione dell'energia grazie ai fenomeni LENR innescati dalle perovskiti.Inoltre penso che il calore emesso dalla terra diminuisca con la latitudine ergo le calotte polari non sono dovute unicamente allo scarso irraggiamento solare.

@domenico canino
"in questo le peroskviti non centrano nulla"
infatti in superfice le perovskiti sono scarsine.Mi riferivo ad altri attivatori dei fenomeni lenr tipo i microrganismi e i microcristalli

Silvio Caggia ha detto...

@carloluna
A te che piacciono queste cose:
"For instance, ordinarily, one might expect the gamma-ray photons with the highest energy to appear immediately following the star's explosion, researchers say. But with GRB 130427A, some of the highest energy photons, including the new record-holder, appeared hours after the blast.
“This is hard to explain with our current models,” Dermer said."

www.e-catworld.com/2013/11/scientists-witness-massive-gamma-ray-burst-dont-understand-it/

carloluna ha detto...

Grazie,Silvio.Lo leggerò con piacere.Spero di non fare la figura del talebano delle lenr però se si cerca una pistola fumante delle lenr è stata trovata.Se
nei camini vulcanici appaiono isotopi dell'idrogeno a rapido decadimento significa che questi si sono formati di recente nel mantello costituito da perovskiti parenti di quelle piezoceramiche (a mio parere)del catalizzatore...

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Delicatezza per delicatezza, basti una semplice formula:
( IGNOR + ARROG + TRACOT ) x ANZA = OCA^(1/3)
Inutile sprecarci più tempo e parole! :D

Marco_ties ha detto...

Kola Superdeep Borehole:
To scientists, one of the more fascinating findings to emerge from this well is that no transition from granite to basalt was found at the depth of about 7 km, where the velocity of seismic waves has a discontinuity. Instead the change in the seismic wave velocity is caused by a metamorphic transition in the granite rock. In addition, the rock at that depth had been thoroughly fractured and was saturated with water, which was surprising. This water, unlike surface water, must have come from deep-crust minerals and had been unable to reach the surface because of a layer of impermeable rock.[8]
Another unexpected discovery was the large quantity of hydrogen gas; the mud that flowed out of the hole was described as "boiling" with hydrogen.

Hermano Tobia ha detto...

@Daniele
Inutile sprecarci più tempo e parole!

Io comunque due paroline gliele ho scritte ...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Hermano Tobia

"@Daniele
Inutile sprecarci più tempo e parole!

Io comunque due paroline gliele ho scritte "

Anche Sandro non si è fatto pregare, devo dire! ;-)
Sarà l'effetto del 'cacciucco radioattivo' ? :-D

sandro75k ha detto...

io cerco sempre di dire la mia.... a volte anche scontentando qualcuno....

sandro75k ha detto...

dobbiamo fare anche un applauso a Carloluna..... ;)

carloluna ha detto...

Grazie Sandro,fustigatore di oche!eh sì,qui ci scappa il Nobel.Oceanologia,geologia,cosmologia?Mi ricordo che anche tu avevi una passioncella per le perovskiti....:-)

MISTERO ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=uExYzh89MQI
Real Ancient Technology Found in Cuzco Peru 2012 New

Le sapevano lavorare bene le pietre qualche migliaio di anni fa..

indopama ha detto...


Ancient Discoveries - The Antikythera Machine

http://www.youtube.com/watch?v=-KO4-zx9buc

MISTERO ha detto...

Qualcuno può spiegare questo?
http://www.youtube.com/watch?v=NR7NIwY5y1A

Magari chiediamo ad Sylvie Coyaud che chieda ai suoi amici che si accoppiano con gli alieni, avranno certamente delle risposte che Comoretto e quelli del CICAP non sanno dare.

p.s. prima che qualcuno scriva che è un fake/bufala, basta andare su http://helioviewer.org/ impostare la data del 09-03-2012 e PROBE2

bertoldo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=Jynu-Y16Vr8

bertoldo ha detto...

"Qualcuno può spiegare questo?
http://www.youtube.com/watch?v=NR7NIwY5y1A"

http://www.bibleprobe.com/eilat-mason-temple.jpg forse ?

indopama ha detto...

bertoldo,
e il pianeta nero cosa starebbe a significare?

MISTERO ha detto...

Indopama, più che un pianeta nero se diamo una sbirciatina all'esoterismo dobbiamo analizzare quanto ci viene riportato in merito al "sole nero".

Risultava chiaro che la civiltà che avesse posseduto il controllo del Sole Nero sarebbe stata in grado di far esplodere stelle, frantumare pianeti e/o popolarli con razze di loro scelta, ovvero sarebbe divenuta la padrona incontrastata di questa Galassia.

Secondo queste fonti il controllo del Sole Nero potrebbe essere teoricamente esercitato attraverso una sua “modificazione”, inviando un “virus di trasformazione del vuoto” attraverso l’ipertunnel di teletrasporto situato al Polo Sud che ora, secondo la stampa Russa, è estensivamente studiato ed esplorato dal Pentagono.


http://www.arcadia93.org/ilsolenero.html

nemo ha detto...

La cosa del sole è alquanto stimolante, anche perché, sembrerà strano, ma prima l'ho immaginata è poi ho 'scoperto' la leggenda! :-D ahahahah divertente!

MISTERO ha detto...

Nemo, mi è capitata la stessa cosa...Ci rido anch'io dai.. ;-)

nemo ha detto...

Magari Mistero... E' che penso di essere completamente matto. Ha a che fare con le mie idee sula gravità quantistica, le macchie solari ed il magnetismo.

Dove hai trovato 'sta roba"Risultava chiaro che la civiltà che avesse posseduto il controllo del Sole Nero sarebbe stata in grado di far esplodere stelle, frantumare pianeti e/o popolarli con razze di loro scelta, ovvero sarebbe divenuta la padrona incontrastata di questa Galassia."

un mix 'fanta' e 'scienza'.. di un fuori di testa..

Paul ha detto...

IN EVIDENZA:
Andrea Rossi
November 25th, 2013 at 9:11 PM
James Bowery:
Nice question. Edmund Husserl’s phenomenology concept is based upon the ” epochè “, which , to make it easy ( the texts of Husserl are a very difficult kind of study) induces a human subject to suspend any given knowledge to return to the very roots that produced a known concept, or rule, or intersubjective cristallization. This attitude, that I absorbed as a foundation of my behaviour, makes me aggressive against anything that is given by certain. If anybody says ” LENR are impossible, because of this, and this given rule”, my instinct is to be aggressive against this attitude , make ” epochè”, analyse what the heck is the reason why I have to accept any rule, and, if I discover, as I did, that the sole sure knowledge in Physics is that nothing is really well known, at that point my aggressivity against the given rules becomes revolutionary rage. This attitude has been useful in my work in the field of Physics. If you read the book of Norman Cook you can understand better what I am saying. So: obviously my phylosophical studies have nothing to do with Physics, but have to do with my methodology in my experimantalist job. I do not take in consideration any given rule or theory, unless I do not experiment it myself. I like the Galilean methodology ( think to Galileo against the rules imposed by the Inquisition). Everything ( also what I do) must be put in discussion, everything has to be subject to “epochè”, and, if you want, everything has to be attacked also because, paradoxically, if something is true, it has to be possible to falsificate it in some condition ( Popper, Fermat).
Warm Regards,
A.R.

carloluna ha detto...

@mario massa
grazie a marco_ties che ha riportato un articolo sul Kola Superdeep Borehole.
http://en.wikipedia.org/wiki/Kola_Superdeep_Borehole
Una delle scoperte della trivellazione fu questa:la roccia alla profondità di 7 km era completamente fratturato ed era satura d'acqua, il che era sorprendente. L'acqua, a differenza dell'acqua di superficie, deve provenire da minerali della crosta profonda (o dal mantello?)ed non era in grado di raggiungere la superficie a causa dello strato di roccia impermeabile
Un'altra scoperta inaspettata è stata la grande quantità di gas idrogeno;. Fango che scorreva fuori dal buco è stato descritto come "bollente" con idrogeno.
Sarebbe interessante sapere se si tratta di trizio.Se fosse direi che si è formato di recente nel mantello con tutte le conseguenze dal caso.

Accenno al fatto che se avvenisse una materializzazione dell'energia nel mantello la teoria dell'universo stazionario verrebbe ampiamente confermata
http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_dello_stato_stazionario

Daniele Passerini ha detto...

@robici hanno ingannati
ci hanno sempre raccontato che con la conquista della luna si sarebbe aperta una nuova era. Non è vero.
Il secolo xx è servito per realzzare i sogni del xix secolo.
I libri di J.Verne ne sono testimonianza.

Bella riflessione, robi.
In effetti il XX secolo ha prodotto più incubi che sogni ed il risultato lo viviamo tutti i giorni. Tocca ricominciare a sognare un mondo migliore... a imparare nuovamente a farlo. Ma un mondo fatto di persone migliori, più che di cose migliori.

Daniele Passerini ha detto...

@Hermano Tobia
Io comunque due paroline gliele ho scritte...
W la resistenza! :)

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
www.e-catworld.com/2013/11/scientists-witness-massive-gamma-ray-burst-dont-understand-it/

Anche a me piacciono molto queste cose... è da qualche mese che seguo le news bomba su quella emissione gamma da guinnes. Che gli scienziati si rimbocchino le maniche: c'è molto lavoro da fare! :)

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Le sapevano lavorare bene le pietre qualche migliaio di anni fa..

È da quando sono bambino che sono affascinato da quelle pietre. Penso siano tra le prove più forte che abbiamo oggi del fatto che siano esistite società-pre-storiche molto avanzate... che il mito di Atlantide è un lontano distorto ricordo di un passato incredibile, che prima o poi verrà sottratto all'oblio.

Daniele Passerini ha detto...

@indopama
http://www.youtube.com/watch?v=-KO4-zx9buc

Grazie, è bene che ogni tanto si torni a parlare anche di quell'incredibile meccanismo "fuori tempo".

Daniele Passerini ha detto...

@nemo
un mix 'fanta' e 'scienza'.. di un fuori di testa..
Quoto in pieno. Comunque - per chi non se ne fosse mai interessato - scoprire a che livello tecnologico fossero arrivati i Tedeschi nel corso della seconda guerra mondiale è sconvolgente:
http://it.wikipedia.org/wiki/Wunderwaffen
Aerei a reazione, sottomarini, missioni Apollo... tutto ha subito una forte accelerazione nel dopoguerra grazie al fall out dei progetti che gli alleati hanno portato via dalla Germania dopo la vittoria. Fortuna che i nazisti sono stati sconfitti, se no si sarebbe avverato sul serio il mondo che P. Dick ha dipinto ne "La svastica sul sole".

bertoldo ha detto...

si può ben dire che il nazismo a cambiato solo faccia ed è sempre li che continua a devastare il mondo , anche se ultimamente sembra che si mascheri dietro la democrazia ... in questo momento b-52 usa e getta nelle vicinanze della Cina ...

bertoldo ha detto...

http://i1.ytimg.com/vi/MBPyHH0pjHQ/hqdefault.jpg . il vortice comunque lo si guarda è inspiegabile e una spiegazione ci sarà come l'altro buco nero che ogni tanto cambia lato e che nelle prime immagini della nasa non compariva mai . http://images.astronet.ru/pubd/2004/08/09/0001198927/cmecomp_soho_big.gif

piero41 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

Ricordate la questione del raggio del protone ?
Ecco un bel lavoro di un fisico che vede delle correlazioni con la gravità quantistica. Dato che coinvolge l'idrogeno ed i muoni potrebbe essere una linea di ricerca ricca di inaspettate e liete sorprese: http://phys.org/news/2013-11-proton-radius-puzzle-quantum-gravity.html

carloluna ha detto...

ci sono i debunkers anche nel sole:
https://www.metabunk.org/threads/debunked-giant-black-sphere-hovering-near-the-sun.469/

MISTERO ha detto...

un mix 'fanta' e 'scienza'.. di un fuori di testa..

Sono d'accordo, tra le ipotesi 'fanta' scritte da scienziati c'è quella di http://it.wikipedia.org/wiki/Nikolaj_Karda%C5%A1%C3%ABv

La scala di Kardašëv.
Tipo I: civiltà in grado di utilizzare tutta l'energia disponibile sul suo pianeta d'origine (secondo i calcoli che Kardašëv aveva proposto inizialmente 4x1012 watt).
Tipo II: civiltà in grado di raccogliere tutta l'energia della stella del proprio sistema solare (4x1026 watt).


Estrapolando in base al tasso di crescita attuale del consumo energetico planetario, secondo Michio Kaku, fisico teorico statunitense, l'umanità potrebbe raggiungere una civiltà di tipo I intorno al 2200, di tipo II intorno al 5200 e di tipo III intorno al 7800.

Secondo l'ipotesi di Michio adattata a delle ipotesi sull'oggetto del filmato tra 3200 anni saremo in grado di costruirlo e tra soli 200 anni saremo in grado di sfruttare tutta l'energia del pianeta. Da civiltà di Tipo 0 passeremo a civiltà di Tipo 1.
Sostiene che un modo per individuare una civiltà di "Tipo 2" è osservare se esistono macchine in prossimità di stelle che ne sfruttano l'energia, macchine che dovrebbero essere enormi e quindi in un certo modo "facilmente individuabili".
Anja mi ricorda un racconto della raccolta "le grandi storia della fantascienza" di Asimov, "La Prova" oppure "Il Sole è abitato" di Hal Clement:
http://www.bibliotecagalattica.com/antologie/grandi_storie_della_fs_4.html
http://www.bibliotecagalattica.com/racconti/sole_e_abitato.html

La solita fantascienza... :-)

MISTERO ha detto...

Errori:
4x10^12=4x1012
4x10^26=4x1026

giorjen ha detto...

x Sandro
mi pare che eri interessato al progetto di nuovo reattore di Rubbia
http://www.youtube.com/watch?v=TUn_4hZy8ng

credo che qui trovi tutto quello che vuoi.
ciao

sandro75k ha detto...

grazie mille! ;)

triziocaioedeuterio ha detto...

Mi dispiace ma michoo caccu vola troppo con la fantasia.gli ufo's per fare quella manovre stirano il tessuto dello spazio davanti la nave coprendo distanze enormi quasi istantaneamente.per fare questo hanno bisogno di una enorme quantità di energia che tirano fuori all'interno dell astronave ...quindi utilizzano in sistema esotico di propulsione che utilizza energia prodotta in sitiu e non sul sole o chissà dove

Silvio Caggia ha detto...

@triziocaioedeuterio
"Michoo caccu"

Sei un mito! :-D l'astronave che va sul sole a fare il pieno di energia mi ricorda la vecchia barzelletta del tizio che incontra la donna disponibile e le chiede di tenergli ferma la mula... :-D

MISTERO ha detto...

ci sono i debunkers anche nel sole:

Non lo so Carlo, ma nel racconto di Clement ci sono degli esseri fatti di pura energia che negano la possibilità che possa esistere la materia in quanto tale se non nella manifestazione a loro nota di pura energia. La consiglio come lettura.:-)

Trizio, sto ancora ridendo..:-)
Scartando a priori l'ipotesi di un'astronave, quel vortice generato dai flussi magmatici e magnetici del Sole secondo te succhiava o sputava?
:-))

pat98usb ha detto...

Ciao a tutti ,

potrebbe sembrare un po' OT ma sempre di fisca della materia si tratta. Gli articoli sono in Inglese , nel primo link nella premessa parla anche di politica e come essa possa sovvertita dalla scienza.(Mi sovviene qualche commento del post dei Forconi)
http://www.foreignpolicyjournal.com/2013/07/18/beyond-the-boundary-of-earth-from-science-fiction-to-reality/

Dal secondo link si puo' scaricare il libro "Atlas of Atomic Nuclear Structures"
http://vixra.org/abs/1107.0031

Silvio Caggia ha detto...

@pat98usb
Ahime', io sono 3 anni che chiedo qui cosa ne pensano di sarg e della sua supergravity... :-) ma se vai su jonp c'e' un bel match tra sarg e guglinski... :-D

pat98usb ha detto...

@Silvio
la cosa interessante e' che in questo articolo viene esposta una teoria sulla fusione fredda LENR .
http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=833
http://www.journal-of-nuclear-physics.com/files/Theoretical%20feasibility%20of%20cold%20fusion.pdf

Silvio Caggia ha detto...

@pat98usb
Ma meta' degli articoli su jonp sono in qualche modo legati alla fusione fredda... :-)
Comunque a me l'atlante delle strutture di base della materia di Sarg fa impazzire, anche solo dal punto di vista estetico... Ed ero entusiasta anche dei suoi sistemi di propulsione non newtoniana, almeno fino a quando Laureti mi ha fatto venire qualche dubbio... avevamo scritto anche a Sarg e la risposta era un po' ambigua, cerca nei vecchi commenti "Sarg"... :-)

Posta un commento

N.B. La responsabilità di quanto contenuto nei commenti è sempre esclusivamente di chi li scrive. È particolarmente benvenuto chi si esprime e argomenta in modo educato, chiaro, non polemico. Le opinioni espresse da chi usa la sua vera identità (e non si "nasconde" dietro a un nick) sono particolarmente apprezzate.
Nota del 10/11/14 - da oggi vige di nuovo la moderazione dei commenti, per tutti salvo che per gli "autori" del blog.

Related Posts with Thumbnails