Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 8 ottobre 2013

Dall'Enciclica Lumen Fidei” di Papa Francesco, un'armoniosa visione "filosofale" coincidente con quella di noi “believers FF” riguardo Scienza e Ricerca.

di Salvatore Boi

Enciclica “LUMEN FIDEI” (scritta a quattro mani dal Papa Francesco e dal Papa Benemerito Benedetto XVI) pubblicata il 29-6-2013 - Capitolo Secondo (di quattro) intitolato “Se non crederete, non comprenderete”, punto 34.
“34. La luce dell'amore, propria della fede, può illuminare gli interrogativi del nostro tempo sulla verità. La verità oggi è ridotta spesso ad autenticità soggettiva del singolo, valida solo per la vita individuale. Una verità comune ci fa paura, perché la identifichiamo con l'imposizione intransigente dei totalitarismi. Se però la verità è la verità dell'amore, se è la verità che si schiude nell'incontro personale con l'altro e con gli altri, allora resta liberata dalla chiusura del singolo e può fare parte del bene comune. Essendo la verità di un amore, non è verità che s'imponga con la violenza, non è verità che schiaccia il singolo. Nascendo dall'amore può arrivare al cuore, al centro personale di ogni uomo. Risulta chiaro così che la fede non è intransigente, ma cresce nella convivenza che rispetta l'altro. Il credente non è arrogante; al contrario, la verità lo fa umile, sapendo che, più che possederla noi, è essa che ci abbraccia e ci possiede. Lungi dall'irrigidirci, la sicurezza della fede ci mette in cammino, e rende possibile la testimonianza e il dialogo con tutti. 
D'altra parte, la luce della fede, in quanto unita alla verità dell'amore, non è aliena al mondo materiale, perché l'amore si vive sempre in corpo e anima; la luce della fede è luce incarnata, che procede dalla vita luminosa di Gesù. Essa illumina anche la materia, confida nel suo ordine, conosce che in essa si apre un cammino di armonia e di comprensione sempre più ampio. Lo sguardo della scienza riceve così un beneficio dalla fede: questa invita lo scienziato a rimanere aperto alla realtà, in tutta la sua ricchezza inesauribile. La fede risveglia il senso critico, in quanto impedisce alla ricerca di essere soddisfatta nelle sue formule e la aiuta a capire che la natura è sempre più grande. Invitando alla meraviglia davanti al mistero del creato, la fede allarga gli orizzonti della ragione per illuminare meglio il mondo che si schiude agli studi della scienza.
Post dedicato a Francesco Celani, Emilio del Giudice, Ugo Abundo, Andrea Rossi, Daniele Passerini e a tutti gli altri che si prodigano per far emergere la verità: al tempo di Galielo Galilei la scienza veniva ostacolata dalla chiesa dell'epoca, oggi la situazione sembra essere del tutto ribaltata.

Salvatore Boi

183 : commenti:

Alessandro Pagnini ha detto...

"E' vero perché ci credo con amore!
La sola verità scientifica è che mi stai dicendo che ci credi con amore"

Non so se si nota quanti paletti in più ho messo rispetto ad una semplice traslazione della logica della vignetta.
Ogni fede è pericolosa, anche quella nella FF, così come quella nella NON FF.
Si parte dal pensare che dopotutto avere fede non può far male, perché siamo buoni e amorevoli. Poi ci si indispettisce che gli altri non capiscano quanto lo siamo e che non si inchinino di fronte ad un Dio buono e amorevole e si finisce con l'Inquisizione. Secondo me la vera tolleranza può uscire solo dal famoso detto: "L'unica cosa che so, è di non sapere!"
Il resto è il solito percorso di tutte le religioni che esaltano la fede in una verità incontestabile; partono perseguitate quando sono giovani e di belle speranze, nonché di splendidi ed alti principi, per finire persecutrici appena abbastanza affermate. Meglio non prendersi troppo sul serio e non prendere troppo sul serio neppure Dio e la fede. Se è davvero di buon carattere, Dio apprezzerà. :-)

MISTERO ha detto...

Che curiosa coincidenza, bel post Salvatore.
La coincidenza:
http://www.2duerighe.com/scienza-e-tecnologia/10351-effetto-nocebo-anche-le-notizie-allarmanti-possono-essere-somatizzate.html

Salvatore Boi ha detto...

@MISTERO
Grazie, ho letto il link da te indicato: in effetti conferma quanto da anni già pensavo. Le persone, vuoi per ignoranza (la cosa che non si conosce genera ancestralmente paura... "preventiva") vuoi per altri motivi, sono molto suggestionabili. Pensa che quando oltre un secolo fa venne introdotto un nuovo apparecchio elettrico chiamato telefono, si sparse subito la voce (a macchia d'olio) di come tale diavoleria nuocesse gravemente alla salute degli eventuali incoscienti utilizzatori. Oggigiorno molti si preoccupano e scandalizzano se vedono antenne di stazioni radio GSM/UMTS/LTE (installazioni relativamente recenti) ed invece non badano ad eventuali tralicci sui quai corrono tensioni di centinaia di migliaia di volt, o al benzene che inalano ogni volta che mettono benzina sulla propria auto.

piero41 ha detto...

“La fede risveglia il senso critico, in quanto impedisce alla ricerca di essere soddisfatta nelle sue formule e la aiuta a capire che la natura è sempre più grande”
Penso banalmente che La fisica classica con la quale in genere vediamo il mondo è parte della fisica quantistica molto più complessa e profonda che dovremmo imparare ad usare per vedere e pensare la natura.. Anche nella biologia, nella medicina dovremo imparare a vedere ed usare nuovi fenomeni e metodi più ampi, “sottili” che forse s’incominciano a vedere in giro fra le menti più accorte, creative.. vedi ad es in..

http://vglobale.it/public/files/2013/coherence_15_ottobre.pdf

http://t.co/Q8F4vbYMdd

indopama ha detto...

la fede di cui parla il Papa e' la fede che da' sicurezza, una sicurezza che ti arriva dall'esperienza. vale a dire, ho sperimentato a sufficienza che la guida del cuore non sbaglia mai, ecco che allora mi fido, cioe' ho fede in lui e lo seguo anche quando suggerisce diverso dalla logica. come si segue il cuore? seguendo l'amore, ogni pensiero che ti fa provare amore e' la strada giusta e va seguito con fiducia (con fede), questo e' l'amore come lo intendono loro, non quello tra due persone innamorate.

non e' una fede in un qualcosa che non si conosce, loro parlano un linguaggio da illuminati, sono persone che sanno perche' hanno sperimentato.

indopama ha detto...

la fede intesa dal non illuminato e': non ci capisco un tubo per cui decido di fidarmi di quello che mi dice qualcun'altro che sembra avere una certa autorita'.

la fede intesa dall'illuminato e': ho sperimentato fino ad ora che l'amore mi suggerisce sempre le scelte giuste da fare ed ho fiducia (fede) che continui a farlo in futuro.

la stessa cosa la fa uno scienziato: ho sperimentato che fino ad ora la legge di gravita' e' sempre stata quella ed ho fiducia che lo sia pure la prossima volta.

la differenza sostanziale tra un Papa ed uno scienziato e' che il primo conosce per esperienza che la realta' e' 100% puro pensiero e viene creata a seconda dello stato d'animo e dei pensieri del Soggetto mentre il secondo crede che la realta' sia reale ed il soggetto una conseguenza di essa.

insomma, un Papa controlla e decide la creazione futura consapevolmente, uno scienziato pure lui la decide per il futuro ma inconsapevolmente, quindi senza averne il controllo per cui si limita solo ad osservarla. creatore consapevole (quindi tanto potere sul decidere la creazione futura) ed inconsapevole (quindi poco potere sul decidere la creazione futura).

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Indopama
"non e' una fede in un qualcosa che non si conosce, loro parlano un linguaggio da illuminati, sono persone che sanno perche' hanno sperimentato "
Ma chi è che decide se sono illuminati? Loro stessi? Sai quanti si sentono illuminati, pervasi d'amore e magari con visioni mistiche e, ti dirò di più, qualcuno pure con capacità miracolistiche che sembrerebbero tagliare la testa al toro sulla bontà della via da essi percorsa (se posso fare miracoli, allora Dio è certamente con me, no?), ma tuttavia hanno idee diverse persino su come si apparecchia in tavola?
Personalmente preferisco avere a che fare con chi si sente ignorante piuttosto che con chi si sente illuminato. Sbaglierò.....

@ Mistero
Link condivisibile. Incredibile cosa si riesce a provocarsi. Il pensiero positivo, da non confondere con la faciloneria, è una grande risorsa!

Pino Grasso ha detto...

Citare il pensiero del capo della più longeva organizzazione di potere criminale della storia d'Europa fondata da sempre sulla menzogna, sull'assurdo, sulla censura e sulla violenza più spudorata è uno dei motivi che mi hanno fatto diradare di molto le visite a questo blog.
Questa è gente che per 1700 anni ha arrostito le persone per "amore", san Domenico abbrustoliva Albigesi ed è ancora tra gli esempi di santità e mi citate il papa che parla di fede e di amore?

O siete ignoranti come capre o siete complici.
Tertium non datur.

indopama ha detto...

@Alessandro
"Ma chi è che decide se sono illuminati? Loro stessi?"

SI, la verita' e' sempre e solo Soggettiva, l'oggettivita' e' illusione, una cosa impossibile da provare a se' stessi.
quella gente la' fuori esiste veramente o sono il prodotto del mio pensiero?
vedo o penso di vedere?
l'illuminato ha provato A SE STESSO che la realta' oggettiva e' illusione, 100% puro pensiero. quando stacca tutto il pensiero tutta la realta' sparisce, quando cambia il proprio pensiero la creazione della realta' cambia di conseguenza. questa e' una cosa troppo incredibile rispetto alla norma... come e' pure troppo incredibile cercare di credere ad una cosa singolare in un mondo dove e' la maggioranza che decide la verita' perche' cosi' siamo abituati a credere sia giusto. anche giusto o sbagliato sono due cose inesistenti nella realta', esistono solo per il soggetto, la sensazione del giusto/sbagliato e' indimostrabile oggettivamente, cioe' ad altri.

triziocaioedeuterio ha detto...

Ci mancava il tuo intervento qualunquista che tira fuori eventi accaduti qualche secolo fa...sei in tema complimenti...

indopama ha detto...

@Pino
"Questa è gente che per 1700 anni ha arrostito le persone per "amore""

SI, lo hanno fatto perche' si sentivano di farlo (glielo diceva il cuore, l'amore) e, per quelli di loro illuminati, e' una cosa come tante, la paura della morte esiste solo nel non illuminato, solo per lui la morte e' un problema, per un illuminato non lo e' affatto perche' sa di essere un'anima immortale e il corpo solo una sua creazione virtuale dentro questa realta' virtuale.
ti metteresti il problema di aver ammazzato qualcuno in sogno?
ecco, questa realta' e' identica ai sogni notturni, assolutamente illusoria, quelli che lo sanno ecco che non si fanno un problema se un corpo muore, l'anima che stava sperimentando usando quel corpo e' immortale e ripartira' a giocare dentro un'altra entita'.
la differenza e' che l'illuminato lo sa perche' lo ha sperimentato e il non illuminato non lo sa perche' non lo ha mai sperimentato.

stiamo come giocando alla playstation, ti metti il problema del tuo giocatore che e' morto? no di certo, prendi un altra vita e ricominci a giocare, FINO A CHE NE HAI VOGLIA. quando poi il gioco lo hai giocato a sufficienza e comincia a stancarti ecco che passi al gioco successivo un po' piu' difficile.

la morte come essenza del negativo e' invece l'essenza del materialismo, cioe' il momento in cui esso cessa completamente, siccome siamo molto attaccati al materialismo ecco che la morte va evitata in ogni modo, peccato sia una cosa sciocca perche' non si e' mai visto un corpo eterno dentro il gioco....

la voglia di non morire (quindi attaccamento al gioco materiale) fa parte (giustamente) delle anime giovani che devono ancora sperimentare qui dentro prima di passare al livello successivo. un'anima evoluta non vede l'ora di morire, staccarsi da questo gioco perche' ne ha gia' due palle piene :-)

Cmn ha detto...

Scusate se cambio argomento, ma poi non molto...
Vorrei chiedere agli esperti se questa applicazione di batterie al nickel-cloruro di sodio (con temperatura di lavoro di 270 gradi Celsius) è in qualche modo simile all'e-cat o all'idrobetatron In fondo c'è nickel, corrente elettrica e temperatura....
http://www.fiammsonick.com/

Salvatore Boi ha detto...

Il cammino di una vita (umana o anche della chiesa cattolica) è un cammino di costante (lento, veloce dipende dai casi) MIGLIORAMENTO. Ha ragione Alessandro Pagnini: bisogna sentirsi sempre ignoranti, solo così possiamo restare aperti alla conoscenza, alla scoperta. Il pregiudizio è la prima arma di chiusura, la seconda è l'autoconvinzione di sapere o addirittura sapere più degli altri, la terza è l'invidia (nei confronti di chi si ritiene sappia più di noi), la quarta è la pigrizia: imparare implica lavoro, studio, sforzo mentale ed intellettuale. Non proseguo, conto sul fatto di aver già espresso il nocciolo del pensiero.

Salvatore Boi ha detto...

@Cmn
Credo che siano le batterie ZEBRA (Zero Emission Battery Research Activity). da un vecchio forum ho appreso che la FIAMM ha acquisito la fabbrica in Svizzera a Stabio (TI) (il vecchio proprietario era morto)...
Ecco cosa scriveva il nick "FAVOLARIBELLE" nel 2012 su energeticamente:

Ciao a tutti, sono nuovo del forum vi ho trovato cercando notizie su queste batterie in quanto sono dipendente (operaio) della Fiamm Sonick nello stabilimento di Stabio (CH) da 7 anni quando ancora la ditta si chiamava MES-DEA (Divisione Energie Alternative), la Fiamm è subentrata negli ultimi 3 anni dopo la morte del vecchio proprietario; è vero che negli ultimi tempi con il cambio di proprietà ci sono stati dei rallentamenti nella produzione di queste bvatterie ma ora sembra che qualcosa stia cambiando (incrocio le dita sperando per il meglio).
quando c'era la vecchia gestione si puntava quasi esclusivamente sulla mobilità ecosostenibile (era il vero pallino del vecchio proprietario), ora grazie alla Fiamm sono partiti nuovi progetti per produrre anche batterie stazionarie con la stessa tecnologia e la cosa sembra finalmente ingranare.
continua...

Salvatore Boi ha detto...

I nuovi progetti riguardano sia l'uso privato che quello pubblico, per il privato sta prendendo vita il progetto Ress Fiamm dove Ress sta per Residential Energy Storage System e si rivolge a proprietari di casa che hanno installato pannelli nsolari per la produzione di energia elettrica, ora questi sistemi sono collegati alla rete elettrica e l'energia in più che viene prodotta e non consumata da questi pannelli viene ridistribuita in rete e nei casi che i pannelli non producono, come può essere durante la notte, si è costretti a sfruttare di nuovo la rete elettrica per avere ad esempio la luce in casa (a grandi lineee è cosi che funziona), con questo nuovo sitema l'energia prodotta in più non viene ridistriduita in rete ma accumolata in queste batterie che la rendono fruibile nel momento del bisogno.
E' nato poi il progetto Energy Oasis che consiste in un container pronto all'uso e facilmente trasportabile dove all'interno sono poste queste batterie abbinate a pannelli solari e in opzione anche ad una pala eolica, questo sistema produce ed immagazzina energia tutto in modo autonomo ed è pensato per tutti quei luoghi che non sono raggiunti dalla rete elttrica tipo paesini rurali oppure paesi isolati come può essere in Africa doove pare ci sia già molto interesse per questo sistema, soprattutto in Sud Africa dove pare che l'operatore telefonico locale voglia dotare le sue stazzzioni di trasmissioni con questo tipo di apparato in modo di poter piazzare antenne di trasmissioni anche in quelle zone dove non arriva la linea elettrica cosi da renderle operative in modo autonomo; questo sistema è anche adatto per dare energia in occasione anche particolari ad esempio dove sia necessario un'ospedale da campo, quando serve lo si installa poi finita l'emergenza torna in magazzino.
Sono poi sul tavolo altri progetti che coinvolgono altri partner come Terna che è l'operatore e gestore dalla rete elettrica in Italia e il suo omonimo in Francia; in America ci sono progetti con T-Mobile per potenziare la rete di telefonia mobile dotando anche li le nuove stazioni radio base con queste batterie per mantenere attive le comunicazioni anche in caso di black out ( se pensiamo all'ultimo uragano che si è abbattuto su New York che ha fatto saltare la rete elettrica, questa potrebbe essere senz'altro un'ottima soluzione).
Per ultimo ma non ultimo continua il progetto per la mobilità eco-sostenibile poiché queste batterie si adattano molto bene a questa soluzione infatti già in Italia nelle città di Roma Firenze e Bologna circolano autobus elettrici dotati di queste batterie cosi come in Australia e Canada e anche nel nord Europa, in Francia l'azienda postale si è munita di una flotta di Citroen Berlingò dotate di queste batterie e sempre iin Italia è partito un nuovo progetto con Iveco per fernire il nuovo Daily elettrico che in Germania e Spagna ha già avuto riconoscimenti per la sua utilità per il trasporto ecosostenibile dell'ultimo Km in città.
Ora io da operaio dipendente spero che tutto funzioni per il meglio visto che come ho detto all'inizio ci sono stati dei rallentamenti nel momento del passaggio di proprieta e abbiamo fatto parecchi mesi di cassaintegrazione nell'ultimo periodo il che non è mai bello.
continua...

Salvatore Boi ha detto...

L'ultima notizia che ho avuto questa settimana e che anche il colosso americano GE (general Electric), che era in lizza con Fiamm per aquisire lo stabilimento di Stabio (CH) ha aperto il 10 luglio 2012 un nuovo stabilimento in tutto e per tutto uguale a quello Fiamm di Stabio (CH) per produrre queste batterie; anche loro è da qualche anno che lavorano su questa tecnologia e vi posso dire che eravamo noi della ditta MES-DEA di Stabio (CH) e fornire loro le celle per assemblare queste batterie e nel momento che è subentrata Fiamm una della prime azioni fatte è stata quella di tagliare questa collaborazione e GE ha deciso di aprire una produzione tutta sua le loro batterie si chiamano Durathon e come detto sono in tutto e per tutto uguali alle ZEBRA prodotte da Fiamm, questa strategia di GE fa pensare una volta in più che davvero questa tecnologia sia applicabile e abbia davvero molti sbocchi sul mercato mondiale dell'ecosostenibilità; Anche in Asia, ma non ricordo di preciso dove; c'è una ditta che produce batterie di questo tipo però leggermente diverse da quelle Fiamm e GE.
fine.

Salvatore Boi ha detto...

@Cmn
Credo che questo tipo di batteria funzioni con "tradizionali" reazioni chimiche che ritengo nulla abbiano a che vedere con l'E-CAT o le LENR in generale.

Salvatore Boi ha detto...

Errata corrige: energeticamente ==> energeticambiente

Pino Grasso ha detto...

Indopama ha detto...

@Pino
"Questa è gente che per 1700 anni ha arrostito le persone per "amore""

SI, lo hanno fatto perche' si sentivano di farlo (glielo diceva il cuore, l'amore)

Ah ecco!
Ora è tutto chiaro.

Guarda caso per amore uccidevano gli altri, quando gli altri uccidevano loro erano criminali.

Tu deliri.

A chi scrive che riporto storie vecchie ricordo il genocidio dei bambini indios canadesi, frate morte degli Ustascia, le Magdalene e ricordo anche che gli ordini di sterminio poi eseguite con entusiasmo sono "divine indicazioni" scaturite da "Santi Concili" da cui nessuno ha mai preso le distanze, anzi.

Sono organizzazione criminale senza se e senza ma e chi li difende è complice o ignavo.

domenico canino ha detto...

Dio non esiste. Accetterò con rispetto che qualcuno affermi il contrario, se poi è in grado di dimostrarlo galileianamente. L'uomo ha l'esigenza intima del trascendentale, ed in ogni epoca si inventa delle divinità. Un tempo era il dio sole, poi gli dei dell'olimpo, poi un dio onnipotente delle religioni monoteiste. Oggi ridiamo degli dei degli antichi umani. Ma vi assicuro che un tempo qualcuno riderà degli dei che adottiamo oggi, Qualunque forma essi assumano. Dunque se Dio non esiste, tutto ciò che ne deriva è fallace, chiese, guerre, papi, preti, etc. Sono mondi costruiti intorni al nulla. E non è che il nulla affermato per duemila anni di fila diventa qualcosa.
Mi dà fastidio che ad ogni scienziato che fa una affermazione si chiedano esperimenti e prove concrete e galileiane, ed a questi che affermano l'esistenza di un Dio senza alcuna prova, nessuno si metta a ridere. E' una evidente discrasia.
ciao

MISTERO ha detto...

Complimenti Salvatore, hai finalmente risolto quello che per alcuni anni era un enigma per molti...Chi ha ucciso le batterie zebra? Sono stati gli illuminati? quelli dell'haarp? Ahhahahahahaah, grazie.. ;-)

robi ha detto...

Dio esiste o non esiste?
semplice
se non ne abbiamo bisogno non esiste
se ne abbiamo bisogno esiste

è solo cosa nostra..

robi ha detto...

Però quando siamo all ultimo
cerchiamo un qualcosa che sia al di sopra della nostra comprensione

magari la natura. il mondo . l universo...l infinito
non sappiamo..
ma ci rivolgiamo

nemo ha detto...

Da Le Scienze:

Una fusione nucleare libera da neutroni pericolosi

http://www.lescienze.it/news/2013/10/09/news/fusione_nucleare_senza_neutroni-1840218/

bertoldo ha detto...

http://www.axu.it/index.php?option=com_content&view=article&id=92Afz&catid=37&Itemid=109&lang=it a questo link dicono ancora che le vendite sono sospese .Se mettete un link dove indicano i prezzi e se vendono ai privati e non solo alle aziende ...grazie in anticipo.

bertoldo ha detto...

http://offgrid2.altervista.org/viewtopic.php?f=7&t=191 qui parlano di 5000/6000euro per del sale-nickel e ceramica è come se non le volessero produrre e' come vendere un pezzo di nafion di 10cm2 a 30 euro , praticamente rendono inaccessibile liberarsi con buona pace degli illuminati ...tanto per chiarire pirlottero i disastri di questi giorni che stanno costando la vita a più di qualche persone sono sulle spalle dei tuoi amici nazisionisti usa e getta ...

domenico canino ha detto...

@robi
concordo, esiste solo se ne abbiamo bisogno, ma aggiungerei solo se siamo così deboli da perdere la lucidità e la razionalità. Se sei malato, se sei anziano, se hai problemi che ti indeboliscono, è facile essere più vulnerabile alle promesse ed ai miraggi della fede, E poi costa poco o niente, basta avere fede. Ma la fede è l'opposto dell'intelligenza, perchè lì non ti si cheide dia prire gli occhi e capire, ma di chiuderli e credere enza capire, che tanto ci pensa il buon vecchio dio con la barbba bianca sulla nuvola. E' un afavola per bambini, liberi tutti di crederci, basta non tentare di imporlo agli altri, come verità rivelata, è quello che dà fastidio: un imbecille che cerca di spiegare ad una persona intelligente come stanno le cose; non si sopporta;
ciao

Silvio Caggia ha detto...

Le parole di questo Papa Francesco sono sempre belle e ineccepibili... Peccato che finora siano solo parole... Attendo di vedere i fatti... Perche' sulle parole non c'e' davvero niente da dire... Ma se non si trasformano in fatti sono solo proselitismo, marketing...
Mi e' piaciuto leggere Pagnini che prende una volta tanto una posizione non mediana... :-) Mi e' piaciuto che qualcuno come Pino Grasso ricordasse quali sono i fatti che anche recentemente mostrano gli effetti reali del pensiero della chiesa.
Aggiungerei il caso del monte Graham, che la vignetta mi fa venire in mente... Il vaticano tempo fa ha deciso di costruirsi un osservatorio astronomico, ma dove se lo e' andato a costruire? In america, su un monte sacro ai nativi americani, recintandolo ed impedendone a questi l'accesso... Privandoli del loro contatto con il sacro, con il loro mondo spirituale... Ecco, se Francesco riaprisse ai nativi monte Graham sarebbe un fatto, il fatto che invece continua a vietare loro l'accesso... Pure. :-(

@indopama
Spero che per gli illuminati, che vedono questa vita come un videogioco in cui non e' un problema morire o fare una strage, non sia un problema essere rinchiusi in una struttura sanitaria... :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"Mi e' piaciuto leggere Pagnini che prende una volta tanto una posizione non mediana... :-) "
Prrrrrrr !!! :-D

"Spero che per gli illuminati, che vedono questa vita come un videogioco in cui non e' un problema morire o fare una strage, non sia un problema essere rinchiusi in una struttura sanitaria... :-) "
Sottoscrivo! :-)

@ Domenico Canino
Non ci sono prove dell'esistenza di Dio, ma nemmeno della non esistenza di un qualcosa che stia all'origine e abbia dato il via a quello che noi chiamiamo Universo (o Universi secondo alcuni). Descriverne la natura ultima è forse impossibile, ma il discorso qui si farebbe troppo vasto. La raccomandazione rimane quella di sempre: avere un'opinione su tutto, ma non dimenticarsi mai che di mera opinione trattasi e rispettare il punto di vista degli altri, cercando di coglierne eventuali spunti per correggere il proprio.

carloluna ha detto...

L'Etere esiste ed è misurabile.
L'Etere è onnipresente, è onnipotente( è la causa di tutti i fenomeni dalla gravità alle trasmutazioni biologiche che permettono la vita ).
che sia anche onnisciente?che sia dunque Dio o la Chiara Luce delle
near death experiences?
L'Etere quando rallenta e diventa massa può diventare una entità pesante
e maligna come un tribunale dell'inquisizione, uno scienziato atomico senza
scrupoli,un troll,un dittatore sanguinario,lo scopritore di una fonte eterica di energia inesauribile e non inquinante che venderà ad uno più pazzo di lui mentre poteva donarla all'umanità .Gente così confusa non può tornare indietro
a riveder le stelle.

robi ha detto...

Domenico
per gli indiani d america aver fede voleva dire vivere in un mondo sacro.
con sacro intendevano che avevano tutto a disposizione, sempre rispettando e ringraziando ciò che li manteneva.
è una forma per non distinguersi dalle altre cose ,è una forma per esser assimilati con tutto.
il rispetto

ciao

robi ha detto...

Carloluna e chi fosse interessato
sabato 12 ottobre a bergamo c è la seconda riunione sul tema Marco Todeschini

visto che ti interessi di etere penso che ti potrebbe interessare

https://docs.google.com/viewer?a=v&pid=gmail&attid=0.1&thid=1416a6872a7fffba&mt=application/msword&url=https://mail.google.com/mail/?ui%3D2%26ik%3D493ad01c1

Salvatore Boi ha detto...

@robi
il link https://docs.google.com/viewer?a=v&pid=gmail&attid=0.1&thid=1416a6872a7fffba&mt=application/msword&url=https://mail.google.com/mail/?ui%3D2%26ik%3D493ad01c1 da te indicato non funziona, potresti verificare e correggere? Grazie!

robi ha detto...

http://www.circolotodeschini.com/convegni-circolo/ Accidenti a me funziona prova con questo (sono imbranato con internet! )

fammi sapere ,ma sinceramente son già in confusione...

Salvatore Boi ha detto...

@robi
"...prova con questo (sono imbranato con internet! )"

Siamo almeno in due! ;-)

Ora funziona benissimo, grazie!

carloluna ha detto...

@robi.grazie.molto interessante ma un pò distante(sono di bassano del grappa).poi a proposito di etere domenica ho in programma il giro in bici dei laghi di levico e caldonazzo
http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=5361483
vi consiglio anche la pista ciclabile della valsugana:stupenda

robi ha detto...

carloluna
ti consiglio "Psicobiofisica" un libro di Todeschini.
non lo trovi nelle librerie..devi seguire un procedimento particolare per averlo.Se sei un amante di libri e teorie alternative te lo consiglio vivamente.
io per i miei studi non ho capacità completa per giudicarlo ..ma mi è sembrata una teoria interessantissima.
da quello che tu scrivi,sicuramente lo ritroverai in questo libro..

ciao

CLaudio Rossi ha detto...

@ bertoldo

"parlano di 5000/6000euro per del sale-nickel e ceramica è come se non le volessero produrre"

Se ho capito il senso dell'osservazione, si tratta di una tecnologia semplice, a base di materie prime di modesto valore che invece verrebbe venduta a prezzi esorbitanti.
Allora perchè non mettere a disposizione della rete il know-how (da parte di chi è in grado di farlo) in modo da agevolarne la diffusione? Se non ci sono privative o brevetti in ballo - come la storia Fiam/GE farebbe ritenere - conosco anche chi potrebbe industrializzare l'iniziativa.

mario massa ha detto...

@Robi
@Carloluna
@Salvatore Buoi

Come saprete sono assolutamente certo che il motore Todeschini non funziona.
Se si dimostra che il motore basato sulla sua teoria non funziona mi pare si debba dedurre che la sua teoria era sbagliata. Già più volte ho proposto da questo blog a Mirco Gregori di replicare insieme a me il suo test. Se sarà a quell'incontro (io non riesco ad andare) e uno di voi o qualcuno che conoscete andrà, potreste chiedergli di mettersi in contatto con me direttamente o, meglio, qui su 22passi?

carloluna ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
carloluna ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@Carloluna

Non hai mai visto la lavatrice muoversi in avanti?

carloluna ha detto...

dopo vari pasticci
inserisco i link youtube relativi al
Motore Todeschini (Mirco Gregori)

Dimostrazione effettuata da Mirco Gregori nel Primo Convegno Nazionale del Circolo di Psicobiofisica a Valsecca il 29 aprile 2012

https://www.youtube.com/watch?v=Y52BHGaXL1s&list=PLpUvgONtmSh1_ZRDGUq76QuLjUqPL4c6K

https://www.youtube.com/watch?v=WV-reIltRCY&list=PLpUvgONtmSh1_ZRDGUq76QuLjUqPL4c6K



11 ottobre 2013 01:16

sandro75k ha detto...

e poi perchè non "ottimizzare" il dispositivo con delle belle ruote alte lenticolari invece di usare i binari?

sandro75k ha detto...

Carloluna

fai una bella prova con la lavatrice. L ametti su una bella pedana con delle belle ruote lubrificate e vedi se si muove il "sistema... la lavatrice sulla pedana magari si ma il carrello no.... ergo? Sono gli attriti radenti... nessun etere...

sandro75k ha detto...

Ho in mente un esperimento ancora più bello: prendi i telefonino e fallo vibrare prima su un tavolo e poi sopra un carrellino con delle ruote e nota le differenze...

carloluna ha detto...

ciao Sandro.
può esser come dici tu.allora anche anche i robot catturapolvere
con pallina rotante interna lavorano con gli attriti radenti

http://modena.bakeca.it/cucina-elettrodomestici/robomop-soft-base-originale-zi3756733669

carloluna ha detto...

@sandro
pensavo ad un semplice esperimento.un motore su carrello o perchè no su zattera fa ruotare un braccio con massa magnetica.Il braccio è vincolato in orizzontale ma può ruotare sollevandosi in verticale.Sul piano del carrello un magnete respinge quello del braccio ogni volta che questo ci passa sopra determinando un accorciamento della proiezione del braccio sul piano cosichè avremo una differenza tra la proiezione sopra al respingente e quella opposta a 180 gradi.
La differenza tra i due vettori orizzontali dovrebbe creare una forza capace di trascinare il sistema.Può essere? te lo chiedo da profano.

Barney ha detto...

@carloluna: esperimento zattera fatto in minipiscina del CNR di Firenze. Cerca info su Yuri Baurov. È una variante del motore a magnete e incudine di Wyle Coyote, e non può funzionare per i motivi spiegati da Sandro.

carloluna ha detto...

@Barney.grazie per la risposta.puoi linkare qualcosa?
in ogni caso l'etere credo sia un ipotesi suffragata da molti fatti.
1)il superamento della barriera coulombiana nelle trasmutazioni biologiche.
2)'impossibilità della sopravivenza dei dinosauri al giorno d'oggi,fatto spiegabile con una terra con meno gravità e dunque più piccola al tempo.
la massa acquisita è spiegabile solo conl'etere.
3)moderni esperimenti con interferometro.
4)esperimenti con onde gravitazionali di Cortesi
http://www.cortesi-gravity.it/index.html

ulixes ha detto...

Notizie di Rossi e dei test di lunga durata che avrebbero duvuto effettuarsi nei mesi di luglio-agosto 2013?

Silvio Caggia ha detto...

@carloluna
La pallina del robomop ha un eccentrico dentro, un po' come se avesse un mini criceto dentro che risalendo lungo la ruota la fa girare per gravita' del suo peso, niente di trascendentale insomma. Che cosa centra il robomop con l'etere?

@sandro
Gia' che siamo in argomento... Da ragazzino avevo pensato un propulsore non newtoniano per salvare un povero astronauta che uscito in passeggiata nello spazio non si fosse ancorato alla navicella... :-)
Funziona cosi': l'astronauta tiene in mano un frullino sbattiuova, quelli con le due fruste controrotanti che avrai avuto sicuramente in cucina, puntato nella direzione in cui vuole andare, con le braccia tese. Ed esegue questo ciclo:
1) A braccia tese fa girare velocemente le fruste aumentandone il momento angolare e nel contempo flette le braccia avvicinando il suo corpo al frullino
2) Ferma il frullino e riallontana il frullino da se tendendo le braccia
3) Ricomincia dal punto 1 fino ad aver raggiunto la destinazione

La propulsione non newtoniana e' data dalla differenza di momento angolare del frullino nelle due fasi. Quando lo tira verso di se fa piu' resistenza di quando lo respinge.
Che ne dici? :-)

Barney ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=7bcehz3IM-U&feature=youtu.be

mario massa ha detto...

@Barney
Dal filmato sembra che funzioni, per cui è meglio che spieghi a Carloluna e agli altri perchè in realtà i ricercatori hanno preso un abbaglio e non funziona (se no lo farò io appena ci trovo il tempo).

carloluna ha detto...

@Silvio Caggia
cosa c'entra la pallina con l'etere?
Nulla.Pensavo potesse essere utile nel ristorante.:)

Silvio Caggia ha detto...

@carloluna
:-D
Meglio dei vari robottini (come rapporto qualita'/prezzo), ma in pratica e' solo un bel gioco per i gatti di casa... La pulizia e' un'altra cosa. :-)

@mario massa
Se hai tempo puoi smontare anche il mio frullino della nasa? :-)

carloluna ha detto...

@ mario massa
questo lo devi vedere.
un motore inerziale su canoa dentro a una piscina olimpionica.
https://www.youtube.com/watch?v=nIt661hfr9c

Salvatore Boi ha detto...

@mario massa

...Mogli e BUOI dei paesi tuoi...!!! :-D

errata corrige: Salvatore Buoi ==> Salvatore Boi

Nikola Tesla ha detto...

Sui papi: dopo mezzo secolo hanno espresso parole di condanna per l'inquisizione. Purtroppo, però, in queste parole c'è anche la giustificazione per chi l'ha attuata in quanto 'credevano di fare del bene'; se qualcuno trova il testo esatto lo leggerò con interesse (a differenza della lettura di questo post, non me ne vogliate per questo ;-)

Sul motore inerziale, tipo Todeschini: la cosa mi interessa. È risaputo che la culla del bambino se frenata può muoversi a causa degli attriti, se lasciata con le ruote libere invece no.
Quella barchetta postata sopra invece si muove, e io non vedo freni che le consentano di sobbalzare come una culla, quindi per me funziona.
Mi confermate che questo fatto invaliderebbe la relatività di einstein , come credo?

A proposito di relatività: l'eperemento chiave, qualle degli orologi atomici sugli aerei, è stato manipolato ad uso e consumo di chi voleva far quadrare i fatti con la teoria.

passo tratto da: http://www.metamorfosi-aliene.it/argomenti-scientifici/scienza/teoria-della-relativita/363-processo-alla-relativita-parte-terza.html

In realtà un recente studio di Al Kelly sulle carte originali dell'esperimento, facilmente reperibili su Internet, rivela come i dati sperimentali dei quattro orologi utilizzati, due su ogni aereo, furono pesantemente manipolati per concordare con le previsioni teoriche.(2) Va poi aggiunto che tali previsioni relativistiche furono calcolate sulla base di un riferimento polare terrestre (ovvero un'ideale Terra non rotante), senza il quale i conti non tornavano comunque, contraddicendo così il primo postulato della Relatività, secondo cui qualsiasi punto di vista deve fornire risultati coerenti con la teoria.

Qualcuno ne sa di più? Cose comprensibili anche da me, niente formuloni please :)

sandro75k ha detto...

@Carloluna

devo ancora vedere il filmato della canoa, non ho molto tempo... Se la canoa si immerge anche solo qualche millimetro è tutto invalidato, non credi? metti la canoa su di una lastra di ghiaccio secco, dovrebbe muoversi ugualmente...

@Silvio Caggia

Sei sempre il più folle! :)))

mario massa ha detto...

@Carloluna
"un motore inerziale su canoa dentro a una piscina olimpionica."

Il filmato è del '90: 23 anni e non ha ancora preso piede almeno come "giochino divertente"? Se a una canoa dai una spinta continua per tutta la piscina. O tu la vedi partire da ferma e attraversare la piscina? (cioè questo filmato per me è una truffa, al contrario di quello di Barney che è reale ma male interpretato dai ricercatori).

@Salvatore Boi
Scusa avevo letto male.

@Silvio Gaggia
"Se hai tempo puoi smontare anche il mio frullino della nasa?"
Sarà fatto.

@NiKola Tesla
"Mi confermate che questo fatto invaliderebbe la relatività di einstein , come credo?"
Invaliderebbe non solo la relatività di Einstein, ma anche i principi di Newton.

"Qualcuno ne sa di più? Cose comprensibili anche da me, niente formuloni please :)"
Provo a chiedere a mio fratello (ma come Silvio sa ci sono poche speranze in un suo coinvolgimento).

Silvio Caggia ha detto...

@sandro75k
Grazie del folle... :-) Ma secondo te cosa non va dell'idea del frullino? :-)
Se mi chiedi perche' in tanti anni la nasa non l'ho proposto alla nasa la risposta e': vedi la storia del mio compressore frattale... :-)

@mario massa
Caggia, non Gaggia! Dopo anni che ci scriviamo ancora mi sbagli il cognome? :-(
Se al frullino ci devi pensare e' buon segno... :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ silvio
Per muoversi nel vuoto, basterebbe che gli astronauti portassero un decina di pacchetti da 1 o 2 kg di zavorra e all'occorrenza gli lanciassero via via in senso opposto a quello dove vogliono dirigersi, potendo così effettuare anche qualche correzione di rotta: azione e reazione.

sandro75k ha detto...

@Silvio

secondo me non ti sposti di una virgola... quant'è il momento angolare dei 2 frustini controroteanti?

carloluna ha detto...

@sandro75k
invece di una lastra di ghiaccio secco ti va bene un piano ben oliato?

sempre più esotico.guarda questo filmato russo al minuto 7.14.
l'inventore versa olio sul piano dove poi pone il suo congegno inerziale
dotato di ruote molto scorrevoli.attriti inesistenti e il sistema si sposta gagliardo!spiegamelo.anzi ti anticipo:chiaramente c'era un nanetto sotto al tavolo con un grosso magnete che lo trascinava.

https://www.youtube.com/watch?v=pcEdpb-rIX4

Alessandro Pagnini ha detto...

....ma anche una bella bomboletta di aria compressa non sarebbe poi malaccio :)
Oltretutto se non hanno un po' di aria compressa a disposizione gli vedo piuttosto male come respirazione. Basta dirigere l'uscita dello zaino d'aria e abbiamo fatto l'uomo jet :)

sandro75k ha detto...

@carloluna

intanto ti ho dato sempre spiegazioni plausibili (alla buona aspettando Mario Massa con la teoria spiegata ad arte ). Adesso verifico anche questa... prima di guardare dico: perchè versa l'olio a terra se ha le ruote? trasforma un attrito volvente (quello delle ruote) in attrito radente determinato dal coefficiente d'attrito del sistema ruote/olio.

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Si', prova a lanciare un sasso nello spazio con una mano... ti basta un piccolo errore di simmetria e ti metti a girare per sempre come una trottola... :-D
Poi sai quanto costa portare 1kg di carico nello spazio? E tu poi ne butteresti via un tot? :-D
Senza contare che prima o poi qualcuno o qualcosa se lo becca addosso quel sasso... :-D

Poi hai capito benissimo che stiamo parlando di propulsione non newtoniana, l'astronauta e' solo un esempio, se funziona puoi farci una astronave interstellare, con lo sparasassi no... :-)

sandro75k ha detto...

@ Silvio

@Alessandro
Io per tornare sull'astronave avrei mangiato molti fagioli qualche ora prima, posto una bella valvola di sfiato sul retro della tuta ... e poi piano piano avrei degasificato in direzione opposta ....:)

Salvatore Boi ha detto...

@sandro75k

"... e poi piano piano avrei degasificato in direzione opposta ....:) "

HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!! :-D :-D :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Sandro75k
Sei sicuro che col tuo sistema non ci sarebbero conseguenze devastanti sul buco nell'Ozono? ;-) E sull'inquinamento in generale? :-D

@ Silvio
Le astronavi funzionano proprio con quel principio. Non sparano sassi, ma giù di lì. Per le propulsioni non newtoniane devo un po' aggiornarmi, invece. Confesso che non sono molto preparato ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

Certo, per essere partiti da un'enciclica, abbiamo dirazzato parecchio in questa discussione! ;-)

Silvio Caggia ha detto...

@sandro75k
@alessandro pagnini
Che simpatici... Ma finita la massa da sparare indietro, sassi o aria che sia, che fate? :-D

Sandro, va bene, togli controrotanti.
L'idea e' di avere a disposizione un oggetto con inerzia variabile, e quando e' alta tirarlo a se, quando e' bassa respingerlo... I dettagli tecnici li lascio agli ingegneri... :-)

sandro75k ha detto...

@Silvio

Facciamo con il minipimer?
Hai già pensato agli effetti dell'accelerazione e della decelerazione?

sandro75k ha detto...

del minipimer..

robi ha detto...

Mario Massa
io sono a Misurina , per il classico ritiro autunnale trekking-ferrate sulle dolomiti senza ressa.
Concordo con te che se alla riunione (di Todeschini) ci fosse qualcuno di 22p. di invitare Fabrizio per uno scambio di idee e possibilmente una verifica.

io a suo tempo avevo fatto una civile richiesta ad uno dei massimi esponenti ,ma, non ho avuto risposta.

Bertoldigno ....pensaci tu... dai!

robi ha detto...

Pardon
Mirco no Fabrizio..

Silvio Caggia ha detto...

@sandro75k
L'esperimento ideale era questo:
Sono su un pattino senza attrito con in mano un lungo asse di un volano, esempio una ruota di bicicletta che ruota liberamente su un mozzo molto lungo.
1) estendo il volano davanti a me (e di conseguenza un po' vado indietro)
2) Metto in rotazione il volano, quando ha una alta velocita' tiro l'asse del volano verso di me (e di conseguenza un po' vado avanti, si suppone piu' di prima visto che il volano fa piu' resistenza) quindi fermo il volano.
3) Ricomincio da 1).
:-)

Barney ha detto...

@pagnini: il jet pack ad aria compressa esiste gia', lo puoi vedere al cinema in "Gravity". Lo stesso sisteme e' il propulsore per satelliti piu' semplice possibile, il cold gas (propulsione a gas freddi, perche' si tratta davvero solo di soffiare gas compressid a un ugello opportunamente sagomato per massimizzare la spinta). Inefficiente al massimo, ma funziona (quasi) sempre. Non ci vai lontano, pero' qualcosa fai.

mario massa ha detto...

@Silvio Caggia

Ciao Silvio, sui nomi sono dislessico come forse avrai notato in tanti miei interventi precedenti!

Affronto il tuo "frullino" perchè utile anche a chi vuole migliorare le proprie conoscenze, dato che il suo comportamento è un po' fuori dall'esperienza quotidiana. Ovviamente facciamo la cosa senza usare formule o calcoli complicati che se no basta andare a prendersi un libro.

Tu dici: "tendo le braccia in avanti con in mano un volano fermo (lasciamo perdere i due corpi controrotanti, particolare che chiarisco dopo). Metto in moto il volano (per esempio con un motorino elettrico e qui si capisce perchè all'inizio parlavi di volani controrotanti: se galleggio nello spazio e il motorino mette in rotazione un volano io comincerò a ruotare dall'altra parte per la conservazione del momento angolare, ma supponiamo che ciò non avvenga). A questo punto contraggo le braccia e io mi avvicino al volano "bloccato" per effetto giroscopico, poi fermo il volano, ristendo le braccia e così via".

Il sistema in realtà non si comporterà come supponi: il volano nonostante la sua rotazione, quando contrai le braccia, si avvicina a te (e tu a lui) in modo da mantenere fermo il centro di massa (conservazione della quantità di moto). Il fatto che ruoti è ininfluente.

Allora l'effetto giroscopico cosa fa? Si oppone alla variazione del momento angolare. In pratica un volano lo puoi traslare come fosse fermo, quello che diventa difficile è ruotarlo, perchè questo comporta una variazione del suo momento angolare (in direzione, ricorda che è un vettore). Esempio classico: ruota da bicicletta in rapida rotazione tra le due mani: la puoi traslare in qualunque direzione come se fosse ferma ma farai fatica a cambiare l'orientamento dell'asse (= ruotarla) tanto è vero che la puoi sostenere da un solo lato e non cade.
(continua)

mario massa ha detto...

A questo punto potresti proporre un metodo diverso: sfrutto il fatto che l'asse del volano non vuole cambiare direzione per fare forza su di esso e essere io a ruotare attorno a lui. Poi lo fermo, lo posiziono di nuovo davanti a me, lo rimetto in rotazione e di nuovo ci giro intorno e così avanzo.

Come immagini anche questo sistema non funziona. Ma per capirlo occorre ora considerare il fatto che fermare e riavviare quel volano comporterebbe che anch'io per reazione partirei a ruotare in senso opposto rendendo vano il tentativo.

Ma forse funzionerebbe se usassimo due volani controrotanti come avevi suggerito all'inizio, forse ingannato dalla pubblicità di questa moto:

http://www.motociclismo.it/lit-motors-c-1-la-moto-che-non-cade-moto-52864

Ancora una volta immaginerai che ti dirò che non funziona. Infatti il momento angolare di due volani controrotanti è nullo. Infatti come abbiamo detto il momento angolare è un vettore che ha come direzione l'asse di rotazione e verso dipendente dal verso di rotazione: versi contrari, vettori contrari che si annullano.

Ma in via teorica mi potresti proporre un'altra soluzione: utilizzo i due volani controrotanti, ma non sfrutto l'effetto giroscopico, ma l'aumento di massa dovuto all'energia immagazzinata quando sono in rotazione.

Ancora una volta immaginerai che ti dirò che non funziona. Invece no, funziona! (almeno credo, chiederò a mio fratello per sicurezza). Ovviamente come immagini è puramente teorico, dato che per aumentare la massa dei due volani solo di una decina di kg occorrerebbe tutta l'energia utilizzata sulla terra in un giorno.

In definitiva dimentica il moto non Newtoniano: non esiste, una fantasia del povero Todeschini e pochi seguaci che non digeriscono che nei secoli, a partire da Galileo, persone eccezionali abbiano analizzato e descritto mediante formule matematiche la natura che ci circonda in modo via via più esatto, mostrando quanto armonioso e incredibile sia il creato. E invece di studiare e ammirare questi scienziati del passato e lavorare per migliorare la loro opera cercano in modo ridicolo di osteggiarli, con malcelato senso di inferiorità.

E quella moto? I volani sono controrotanti quando non vuoi sentire l'effetto giroscopico, ma dei servomotori possono variare l'angolo dei rispettivi assi: se li ruoti di 90° in verso opposto diventano equirotanti e i due momenti si sommano (non monterei mai su una simile moto: se impazzisce il controllo sei morto).


Silvio Caggia ha detto...

@mario massa
Grazie della chiarissima spiegazione!
Allora mi sa che ci rimane solo Emidio Laureti come speranza per la propulsione non newtoniana... :-)

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

"In definitiva dimentica il moto non Newtoniano: non esiste, una fantasia del povero Todeschini e pochi seguaci che non digeriscono che nei secoli, a partire da Galileo, persone eccezionali abbiano analizzato e descritto mediante formule matematiche la natura che ci circonda in modo via via più esatto, mostrando quanto armonioso e incredibile sia il creato. E invece di studiare e ammirare questi scienziati del passato e lavorare per migliorare la loro opera cercano in modo ridicolo di osteggiarli, con malcelato senso di inferiorità."

Per questo si chiama medioevo relativistico ...per doversi continuamente relativizzarsi a formule e persone che nel corso del tempo hanno sempre modificato quello che c'era prima , mentre ora sembra che si sia raggiunto l'assoluto ...la grettezza (Ristrettezza mentale, povertà d'animo)di tali persone è cosi evidente , come il voler difendere ad ogni costo alcune persone e formule che non sono minimamente perfette , ma che tramite il dogma medioevale relativistico lo diventano , diventando una religione monoteistica con serissimi problemi di prospettiva .

bertoldo ha detto...

e sopratutto Todeschini non gli piace perchè cattolico e non ebreo sionista come gli altri ...

piero41 ha detto...

@ Silvio Caggia

“Allora mi sa che ci rimane solo Emidio Laureti....”
Mai disperare , non so se sia non newtoniana ......ma da tanto parlano di antigravità, forse anche questa potrebbe bastare!! Ora da un po’vi si sono dedicate anche nuove genti straniere (forse un po’ più serie!!) ed anche alla Douglas non dispiacerebbe la cosa sembra!.
http://freeforumzone.leonardo.it/lofi/Ufo-una-nuova-teoria-sul-sistema-di-propulsione/D10371316.html

Figurarsi che non ci sian di mezzo gli Ufo :)))
Con quel frullino mi sembrava di esser cretino!! :-( Meno male che è arrivato Mario a prenderci per mano e a rimetter le cose a posto!! .. grazie ehh..

sandro75k ha detto...

la cosa più bella sono i fluidi non newtoniani.... http://www.youtube.com/watch?v=thX4pkeHbTA

carloluna ha detto...


vorrei anch'io che il verbo scendesse su di me e rendesse salda la mia fede perduta nella scienza corrente.
insomma mario chiedo sommessamente due parole sui filmati e che non siano anatemi del tipo "vade retro truffatori" con richiesta a youtube di bruciarli su pubblica piazza.

piero41 ha detto...

Questioni di fede?? Vanno in molti su cobraf ma dal 09 Ottobre 2013 14:06 mi sembra che nessuno abbia voluto accennarr qua al commento di Nevanlinna sugli affari immobiliari del nostro: “ Rossi si è comprato un sacco di case "https://www.miamidade.county-taxes.com/public/search?search_query=REFC+REAL+ESTATE+CORP&category=all"

In questo elenco in dollari sono riportati gli importi annuali della loro IMU da lui pagati..., immobile per immobile]:
THE RUSKIN CONDO UNIT 205 _ 1293$
THE BROOKLYN CONDO HOTEL UNIT D _ 2185$
JADE CONDO UNIT 102 _ 3066$
THE WAVERLY AT SOUTH BEACH CONDO UNIT 2709 _ 6838$
LINCOLN WEST TOWERS CONDO APT 503 FIFTH FLOOR _ 2292$
Il Nostro potrebbe fare la vittima [o il criminale] in uno dei telefilm della serie CSI-Miami, i paesaggi e gli interni sono proprio quelli. (vds foto su cobraf) Un'ultima nota: la moglie è stata espunta dalla proprietà dell'immobiliare. Adesso è solo.” il Rossi...
In totale 16000 $ di IMU per le casette, 7000per la più grandina. Da noi son considerate ricche le case con rendite da 800 euri!! Forse qualcosa significherà signori unbeliever o nohh? Si diceva che avesse venduto il suo ultimo appartamento per lo 1 Mw ed ora paga 16.000 $ di IMU!! Visto che i licenziatari non hanno venduto ancora niente come mai non gli saltan alla gola e gli bloccan tutte queste propietà se di truffa su di loro si tratta??.... ma no è tutto tranquillo!!Ehee ... Segui il money ed arriverai all’affare.. ha detto qualcuno, e per il suo affare è stato pagato molto,molto bene anche se lui è in silenzio e noi non ne sappiamo(?) ancora molto......:)))

mario massa ha detto...

@Silvio
Silvio mi accorgo che la spiegazione che ho dato del perchè l'astronauta non riesce a muoversi "ruotando" attorno al volano non è convincente (anche se ciò che ho scritto è corretto). Infatti mi sarei aspettato che tu gli facessi questa proposta: mantenere il volano in rotazione continua, tenere le braccia tese e girare attorno al volano (che sta quasi fermo per effetto giroscopico), fermarsi dall'altra parte. Contrarre le braccia: astronauta e volano di avvicinano. Tornare a ruotare di 180° attorno al volano con le braccia contratte (l'astronauta è così di nuovo dietro al volano). Distendere nuovamente le braccia e ricominciare.

In realtà non funziona perchè mentre ruoti attorno al volano si deve conservare anche la quantità di moto, per cui il volano non sta fermo, ma trasla all'indietro in modo che il centro di massa rimane fermo. In pratica il momento della quantità di moto del sistema "volano - astronauta" apparentemente non si conserva durante i suoi movimenti di rotazione attorno al volano (in realtà si conserva grazie alla piccola variazione in direzione dell'asse del volano che comporta una grossa variazione - vettoriale - del suo momento), ma la quantità di moto del sistema se era 0, 0 rimane, cioè l'astronauta può solo spostarsi davanti o dietro al volano, ma il sistema non avanza nello spazio.

@Bertoldo
Anche il Papa ha tuonato contro l'antisemitismo. La scusa di essere antisionista e non antisemita non regge dal momento che lo contrapponi al cristianesimo. Anche Fermi era cattolico e non ebreo, ma l'ho sempre citato come uno dei più grandi scienziati esistiti. O vuoi paragonarlo a Todeschini? Politica e religione dovrebbero restare sempre fuori dai discorsi tecnico-scientifici.

@Carloluna
Prendiamo prima il filmato di Barney (quello nella piscinetta rotonda).
Come ho già detto è chiaro che il natante si muove (nessuna truffa quindi), ma l'interpretazione data è errata.
Avrai notato che l'asse di rotazione della massa è orizzontale. Questo fa sì che durante i primi 90° di rotazione nei quali la massa comincia a salire con velocità verticale crescente per reazione tutto il natante scenda immergendosi di più. Al contrario quando la massa comincia a scende il natante si immerge meno. A questo punto mentre la massa percorre la parte superiore della rotazione (natante più immerso) l'attrito col liquido è maggiore di quando percorre la parte inferiore (natante meno immerso) e il natante che durante la fase di andata (per conservazione della quantità di moto) dovrebbe arretrare, arretra meno di quanto avanzerà durante il ritorno della massa nella seconda parte della sua rotazione. Risultato il natante avanza nel verso che ha la massa rotante quando si trova in alto.

Dal momento che le accelerazioni (responsabili dell'andare su e giù del natante) dipendono dal quadrato della velocità di rotazione, sotto una certa velocità il fenomeno non è più apprezzabile.
(continua)

mario massa ha detto...

Questa la spiegazione "teorica", ma in realtà la spiegazione completa è molto più complessa. Infatti entrano in gioco fenomeni di risonanza del natante che in certe condizioni si mette a beccheggiare. Il fenomeno è incrementato grandemente da brevi e ripetuti impulsi sincronizzati con la sua frequenza di risonanza (tipo altalena). Ecco perchè i brevi arresti della massa (che generano brevi ma intense accelerazioni) se dati alla giusta frequenza (= giusta velocità di rotazione della massa) innescano un vistoso beccheggio ben visibile nel filmato.

Dal momento che è in atto un beccheggio interviene un secondo meccanismo in grado di dare una spinta al natante. Supponi che il natante si immerga di più (per il primo meccanismo) con lo scafo leggermente inclinato in un verso e di meno quando l'inclinazione è contraria. Prova a ingigantire i movimenti e applicali alla tua mano in piscina: scendi con la mano inclinata in un verso e risali con la mano inclinata nell'altra: è esattamente il movimento delle pinne dei sub. L'acqua che, durante la discesa, si sposta sotto il natante seguendo il fondo inclinato ha una componente orizzontale e, per conservazione della quantità di moto il natante ne ottiene una spinta in direzione opposta.

La sovrapposizione dei due effetti dà origine agli strani grafici riportati. In realtà un po' di malafede nei ricercatori la vedo: se guardi come hanno misurato la forza di trazione, vedrai che hanno usato un filo (collegato alla cella di carico) che è fortemente inclinato (per un test corretto doveva essere orizzontale): questo comporta una posizione non orizzontale del natante, cosa che intensifica il secondo fenomeno che ho descritto.
Tutta questa discussione sarebbe caduta se avessero usato l'asse di rotazione verticale. In questo caso però chiunque capisce che per simmetria il natante non potrebbe andare da nessuna parte. Allora si possono usare due assi verticali controrotanti.

E' quanto hanno fatto le persone del secondo filmato (canoa in piscina).
Come già detto in questo caso dichiaro il filmato una truffa: avrebbero dovuto far vedere la canoa che partiva da ferma e accelerava, cosa che escludo possa avvenire con quelle piccole masse che fano vedere.
Dal punto di vista terorico anche questa disposizione delle masse riesce a dare una spinta alla canoa. Come avrai visto si tratta non di semplici masse in rotazione, ma di masse che vengono "scagliate" grazie a un braccio e poi "recuperate".

Per capire il funzionamento possiamo pensare di essere su una barca e di metterci a sparare contro la prua. Per la conservazione della quantità di moto non dovrebbe succedere nulla: la barca arretra a ogni sparo per il rinculo, ma poi si ferma appena il proiettile colpisce la prua cedendo la sua quantità di moto.
In realtà occorre mettere in conto che l'attrito con l'acqua è (alle bassissime velocità) proporzionale alla velocità (poi diviene proporzionale al quadrato rendendo il fenomeno ancora più evidente). A ogni sparo la barca arretra con velocità decrescente, ma dopo poco il proiettile colpisce la prua: la barca in teoria si arresta. Per la conservazione della quantità di moto (in assenza di attriti) la barca era ferma e ferma deve restare. Si troverà un po' più indietro a seguito del fatto che la massa del proiettile si è spostata avanti. In realtà durante il moto retrogrado la barca ha rallentato per gli attriti con l'acqua, per cui quando il proiettile raggiunge la prua la barca si ferma e inverte il moto: comincia quindi ad avanzare. Siccome questa velocità è molto più lenta di quella che aveva andando indietro, l'attrito viscoso dell'acqua (proporzionale alla velocità) sarà inferiore e la barca, seppure lentamente, si porterà in una posizione più avanti di quella originaria. A questo punto sparo un secondo colpo e così via.

Nel motore in esame il proiettile è sostituito dalle massettine collegate ai due alberi, ma il ragionamento non cambia.

bertoldo ha detto...

"@Bertoldo
Anche il Papa ha tuonato contro l'antisemitismo. La scusa di essere antisionista e non antisemita non regge dal momento che lo contrapponi al cristianesimo. Anche Fermi era cattolico e non ebreo, ma l'ho sempre citato come uno dei più grandi scienziati esistiti. O vuoi paragonarlo a Todeschini? Politica e religione dovrebbero restare sempre fuori dai discorsi tecnico-scientifici."
dico ma sei completamente idiota ? antisemitismo e antisionismo sono due parole completamente diverse e poi a me di uno che porta un simbolo di skull e bones appeso al collo non interessa minimamente cosa pensa e cosa dice specialmente se lo fà cosi platealmente .Fermi era solo scamorza in confronto a Majorana e i suoi studi hanno provacato i disastri attuali di fukushima mentre majorana si è dileguato capendo benissimo le conseguenze di cosa stava sviluppando .Te lo ripeto per l'ultima volta il sionismo è un male incurabile e se vuoi essere sionista a me interessa meno di zero ma non cominciare con l'ha detto tizio e caio o sempronio , perchè il sionismo è uguale al fascismo e al nazismo e al capitalismo .Tutte espressioni di una malattia congenita che si chiama paura e in nome della quale argomentate le vostre idiozie assortite .Quindi se vuoi identificarti come sionista fai pure ma le distinzioni sono dovute , perchè ancora le parole hanno un significato per chi sà comprenderlo , se invece volete cambiare il senso delle parole e anche il papa vuole farlo , non resta che ricordarvi che la propaganda è l'unico metodo che avete per indottrinare le masse e potete solo usare la vostra paura per costringerle a sottomersi ai vostri luridi e squallidi pensieri .

carloluna ha detto...

@mario massa
grazie.competentissimo e gentilissimo come sempre.
mi rimane un dubbio sul filmato russo dove attriti mi sembra
non ce ne siano o mi sbaglio?

https://www.youtube.com/watch?v=pcEdpb-rIX4

nemo ha detto...

Momento angolare e vettori. vedere come le cose levitano... ma sarà certo una bufala! :-D

http://www.youtube.com/watch?v=qLP9BEPMeWA
http://www.youtube.com/watch?v=ntWp5f2539s
http://www.youtube.com/watch?v=G79miqRkx7A

AleD ha detto...

@bertoldo:
"
Fermi era solo scamorza in confronto a Majorana e i suoi studi hanno provacato i disastri attuali di fukushima mentre majorana si è dileguato capendo benissimo le conseguenze di cosa stava sviluppando
"
wow, ma mi passi anche a me il cell di Fermi e Majorana così ci posso pure io scambiare un po' di riflessioni? Oppure vi incontrate da qualche parte ad una certa ora?
Dai, vengo anche io! E prometto di stare zitto e ascoltare e basta cosa vi dite.

nemo ha detto...

Il video della canoa non è una bufala.
Si sposta a causa del moto di precessione.
Infatti, se il passeggero non tenesse un remo in acqua, girerebbe in tondo

bertoldo ha detto...

aled al massimo ti dò il numero del papa , visto che risponde spesso ai fetenti (fedeli) cosi con l'intercessione divina potrete comunicare con fermi e majorana ...

bertoldo ha detto...

dimenticavo il numero : 911311611

AleD ha detto...

@bertoldo: ma scusa, io non ho capito allora come ci parli tu con fermi e majorana e pure tutti gli altri...

MISTERO ha detto...

http://www.universetoday.com/105457/missle-launch-creates-weird-cloud-seen-in-space/

Una nuvola enorme fuori dall'atmosfera terrestre (centinaia o forse migliaia di km di diametro) prodotta da un missile Topol SS 25 lanciato il 10 di Ottobre da Kapustin Yar (famosa area 51 russa), fotografata dal nostro Luca Parmitano dalla ISS. Faccio notare la forma geometrica a stella 4 punte con un vortex al centro. Com'è possibile che un missile crei una nuvola di questo tipo, sia per dimensioni, sia per la velocità con cui è stata creata sia per la forma geometricamente e assolutamente perfetta?
Ci sono dei filmati amatoriali che hanno registrato l'evento da terra:
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=uHiu25GMuAQ
http://www.youtube.com/watch?v=dUvSGyhvY0E

Un fermo immagine da terra:
http://www.segnidalcielo.it/wp-content/uploads/2013/10/ufo-urali509-Oct.-11-18.22.jpg

Come fa un missile dissolversi in quel modo, in un vortex?

Io chiederei a Majorana (quella stella a 4 punte mi ricorda qualcosa http://www.progevita.com/inter/n_scienza/index_htm_files/996.jpg), ma al momento non è disponibile e chiamo Ivan, colonnello in pensione da 3 anni, lavorava a Kapustin Yar..

sandro75k ha detto...

@Mario Massa

Quello che hai scritto me lo stampo... mi chiedo come possano rimanerti in testa tutti i principi in modo così minuzioso e preciso. A me, quando va bene, rimane il concetto di fondo dal quale riesco a barcamenarmi ma poi devo sempre andare a rivedere come stanno esattamente le cose. Complimenti!

Paul ha detto...

L'esplosione del missile in altissima risoluzione:

http://www.flickr.com/photos/volaremission/10202751515/sizes/o/in/photostream/

Il missile è stato fatto esplodere al di fuori dell'atmosfera.

Nella foto suddetta, molto bella, notare le immagini delle stelle e di quelle che sembrano alcune galassie.

bertoldo ha detto...

http://www.cuthbert-physics.com/lhrj/Cuthbert%20Lift.wmv e questo che cosa è ?

Paul ha detto...

vediamo: un motore elettrico pone in rotazione un disco che ha fissate sulle due facce ciò che sembrano magneti.
Tali magneti ruotano velocemente all'interno di un canale verticale delimitato da due pareti metalliche.
Tutto il dispositivo si alza secondo la regolazione effettuata con un variac.
Non è antigravità :-)
Si tratta semplicemente di un effetto elettromagnetico. Generazione di forze dovute a variazioni di campo magnetico > correnti elettriche indotte > campo magnetico conseguente > e conseguente generazione di forza.

MISTERO ha detto...

e questo che cosa è ?

La prova del nove è toglierlo dalle guide, se si solleva..

MISTERO ha detto...

Grazie Paul, bellissima in alta risoluzione, ma più che le stelle io guarderei la forma della nube, non mi sembra la classica nube di un'esplosione.
Il test a differenza di quanto sostenuto ufficialmente era per provare un nuovo sistema antimissile (Ivan ha risposto). Se ci pensi che senso ha testare un missile che è stato "impostato" nel 1977 ed è in servizio dal 1985?
La stessa dichiarazione ufficiale, giunta dopo le riprese da terra e dalla stazione ISS (i cosmonauti non hanno visto "l'esplosione", ma solo la nube), lascia proprio molti dubbi sulle reali motivazioni di questo test, avrebbero potuto dire che anziché aver provato l'SS 25 Topol, abbiamo provato l'SS-NX-30 Bulava (da non confondere con l'SS-N-30 Mace) visto che anche l'SS 27 Stalin è in arma e perfettamente testato dal 1992. Tutto questo non ha senso, non ha senso provare un missile senza provare la reale capacità di arrivare a bersaglio, come del resto hanno sempre fatto facendo arrivare le testate in diversi poligoni.
Disinformazia e al tempo stesso un messaggio molto chiaro a chi è in grado d'intendere.

indopama ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=53qFwUjSDII

Eric Laithwaite - Modificazione della gravità tramite giroscopio

Alessandro Pagnini ha detto...

"@Mario Massa

Quello che hai scritto me lo stampo... mi chiedo come possano rimanerti in testa tutti i principi in modo così minuzioso e preciso. A me, quando va bene, rimane il concetto di fondo dal quale riesco a barcamenarmi ma poi devo sempre andare a rivedere come stanno esattamente le cose. Complimenti! "

Mi unisco ai complimenti con analoghe motivazioni.

@ Barney
Grazie della conferma sul sistema di propulsione.
Comunque qui su 22passi non si frigge mica con l'acqua; avrai notato le interessanti e innovative variazioni sul tema, da noi proposte. Quella a fagioli è già in studio alla NASA! :-D
P.S. sia ieri sera che oggi a pranzo, mi son toccati, per l'appunto, fagioli! Mi preparo per un viaggio alla Star Trek, minimo a curvatura 8 ;-)

Paul ha detto...

Tornando un momento sull'immagine dell'esplosione del missile...
Quelle che sembrano stelle, in realtà devono avere qualche altra spiegazione. Intatti si notano anche nella parte bassa della foto, sovrapposte alla superficie terrestre. E quelle che sembrano galassie, hanno un proprio asse longitudinale la cui inclinazione pare la stessa per tutte loro. E ciò non è possibile.
Boh... Bisognerebbe chiedere a Parmitano.

sandro75k ha detto...

Da noi in Abruzzo c'è un detto che spiegherebbe forse tutte queste congetture sulla conservazione della quantità di moto e del momento angolare:
"Si nin trizzic lu setacce nin li fi li tajuline"...

mario massa ha detto...

@indopama
"Eric Laithwaite - Modificazione della gravità tramite giroscopio"

L'oggetto pesa 17kg (37 pounds): non mi sembra che occorra un atleta per sollevarlo. La rotazione poi è automatica essendo in realtà la precessione naturale che deriva dall'azione della forza di gravità che tende a deviare l'asse giroscopico. Quindi non capisco cosa ci sia di strano nel filmato. (se montava su una bilancia pesapersona con l'oggetto fermo e durante l'esibizione avremmo continuato a vedere esattamente lo stesso peso).

@Sandro75K
@Alessandro Pagnini
Grazie. Sandro mi traduci "Si nin trizzic....?

@Nemo
"Il video della canoa non è una bufala.
Si sposta a causa del moto di precessione."

Allora per favore chiarisci meglio il tuo punto di vista: il tuo commento ai vecchi film didattici sulla precessione (che consiglio di vedere) mi porta a pensare che tu non abbia le idee chiare a riguardo.

@carloluna
"mi rimane un dubbio sul filmato russo dove attriti mi sembra
non ce ne siano o mi sbaglio?"

Sono io che ti ringrazio.
Il filmato russo non riesco a interpretarlo tutto dalle sole immagini. Azzardo comunque delle spiegazioni dicendo già che gli attriti ci sono.

Per la prima macchina (quella appesa a un filo) l'attrito è quello delle masse rotanti contro l'aria. Le masse hanno verso di rotazione uguale (antiorario guardando dall'alto) e ricevono una spinta dall'aria per attrito uguale in qualunque punto si trovino. La coppia applicata al sistema sarà quindi maggiore mentre si trovano all'eterno (braccio più lungo) rispetto a quando sono all'interno. Questo significa una coppia media diversa da 0 e di verso orario: infatti il sistema si mette a ruotare in senso orario. Per rendersi conto della capacità dell'attrito dell'aria di mettere in rotazione quell'oggetto è sufficiente guardare il filmato al minuto 1:22 che si riferisce ad un altro oggetto, ma chiarisce come sia sufficiente soffiare per porre in rotazione questi sistemi.

Per la seconda macchina la cosa è meno chiara: ritengo che l'attrito sul perno sia preponderante rispetto all'attrito con l'aria. Infatti mi sembra di capire che utilizzando bracci lunghi si ripeta il moto della prima macchina (bracci antiorari, rotazione del sistema orario), mentre con bracci più corti la rotazione del sistema è concorde con quello dei bracci, cosa che non si può spiegare con l'attrito con l'aria, ma si spiega considerando che la boccola (probabilmente conica) su cui appoggia il sistema abbia un leggero gioco (cioè la boccola ha diametro leggermente maggiore del perno). Con questa situazione di vincolo il sistema si pone in rotazione nello stesso verso delle masse rotanti a seguito del "rotolamento" della boccola sul perno (con un movimento simile all'hula-hop): maggiore è il gioco e maggiore è la velocità di rotazione a parità di altre condizioni (il fenomeno prevede comunque che ci sia attrito tra il materiale del perno e la boccola altrimenti non ci sarebbe alcuna rotazione).
Non ho capito a cosa servono i due interruttori e su cosa agisce lo sperimentatore quando interviene sulla meccanica: mi pare che il risultato sia che azzera la rotazione del sistema, ma forse occorrerebbe leggere le scritte in russo.

La terza macchina mi è ancora più oscura: sembra simile alla prima, ma cos'è quel grosso disco posto sotto da cui esce un filo elettrico?

Tutti gli esempi dei vari cariolini direi che si spiegano con l'attrito delle ruote. Al minuto 5:50 utilizza un pendolo balistico, ma appare strano che il pendolo si fermi immediatamente dopo l'uscita del modellino, mostrando di avere un qualche attrito anomalo.

sandro75k ha detto...

Trizzicare = agitare facendo avanti ed indietro.(il classico movimento del setaccio)
In un altro detto sempre relativo al setaccio si dice: "Lu sutacce va e ve"
Il setaccio deve andare e tornare altrimenti la farina non scende...
Questo detto è usato anche nelle relazioni fra persone volendo intendere che i favori che si ricevono vanno resi affinché il mondo vada avanti.

sandro75k ha detto...

nin= non

carloluna ha detto...

ciao Mario
ho simulato il primo meccanismo del filmato russo con working model 2d
in assenza di gravità e senza l'attrito dell'aria.
ho posto due identici bracci rotanti grazie a motori e con una massa in punta,alle estremità di un asse con vincolo rotante al centro.il sistema gira nel senso di rotazione dei motori.cercherò di farne un filmato.
certamente c'è una spiegazione che a me,da profano,sfugge.

giorjen ha detto...

@Sandro
il filmato che hai postato sui liquidi non newtoniani è con Davide Cassi... hai mai visto come cucina?
g

mario massa ha detto...

@Mistero
"La prova del nove è toglierlo dalle guide, se si solleva.."

Quando la spiegazione è semplice e concisa come quella di Paul non mi pare servano prove del 9 (è come chiedere di tagliare il cavo di un ascensore per vedere se è proprio quello che lo tiene su).

@carloluna
Non so come funziona il software. In ssenza di attriti il moto nello stesso verso è impossibile. Se il tutto parte da fermo, in assenza di attriti, il sistema deve mettersi a ruotare in verso contrario ai rotori per la conservazione del momento angolare. Non è che il software mette in conto i momenti di inerzia dei motori e questi ruotano in verso contrario ai bracci?

piero41 ha detto...

@Mistero
@Paul
A proposito dell’esplosione del missile, allego un'altra immagine in alta risoluzione con la foto con la scia con tutte le spezzate

http://www.link2universe.net/wp-content/uploads/2013/10/missile-razzo-spazio-nube.jpg

Scusate ma vi è una cosa che non capisco : qual’è la corrispondenza nell’evento tra la nube dell’esplosione ore 17:28:11 di Parmisano e la nube a spezzate sempre delle 17:28:40. Se una è limmagine dell’esplosione rotonda , l’altra dovrebbe esser l’immagine della sottostante scia di rientro dell’oggetto rotondo che si vede nei filmati e nel fermo immagine dal sotto in scorcio. Poi questa scia dovrebbe essersi frastagliata per le correnti atmosferiche. Però che una sia ripresa alle 17:28:11 e l’altra alle 17:28:40 mi sembra impossibile anche se ammettiamo l’effetto curvatura... bohh!! La foto che linko è addirittura del 13 ore 6:54 ???

A proposito la foto in H.ris. nube è ripresa alle 17:22 sei minuti prima e l’esplosione è più in alto ; la susseguente a bassa è più schiacciata per effetto curvatura.. La velocità dell’esplosione è stata supersonica ed avrà formato una zona più vuota centrale sferica, attorno i gas più leggeri e lontane saranno state spinte le particelli più pesanti.. Quelle che sembrano stelle potrebbero esser queste polveri rarefatte illuminate dai raggi solari, vicine all’obiettivo. Informazioni anche su:

http://www.link2universe.net/2013-10-11/lancio-di-missile-militare-crea-stranissima-nube-nello-spazio/

Forse col vecchio missile si voleva propio creare un’esposione-nube per danneggiare missili e satelliti in alta quota con campi e particelle di vario tipo...bohh!!

giorjen ha detto...

ciao a tutti
visto che in questo post siamo al parco giochi mi permetto di segnalare l'ultima puntata di 2024 (su radio24), ascoltabile qui:
http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/2024/?refresh_ce

nel finale, a partire dal minuto 33 circa, interessanti studi sulla comunicazione delle piante e tra piante. In pratica le piante hanno sensazioni, misurabili in termini di segnali elettrici (esattamente come quelli degli animali), che si stanno iniziando a studiare e capire.
Ad esempio si può pensare a economicissimi sensori contro gli incendi nelle foreste: si usa la pianta come sensore e il prodotto si limita a leggere i "pensieri" delle piante, le quali hanno paura del fuoco e lo comunicano alle altre piante anche a distanze piuttosto significative, cioè non c'è bisogno di cablare tutte le piante di un bosco per avere un risultato.
g
ciao

Hermano Tobia ha detto...

@mario massa
Molto interessanti le tue osservazioni. Aggiungo che i fenomeni descritti penso rientrino tra i cosiddetti "oscillator thrusters", ovvero dispositivi che danno l'illusione di propulsione inerziale ma in realtà sfruttano le differenze di attrito con i supporti.

http://en.wikipedia.org/wiki/Reactionless_drive

MISTERO ha detto...

@Mario
Quando la spiegazione è semplice e concisa come quella di Paul non mi pare servano prove del 9

Banalizzavo, semplicemente se uno mi presenta un accrocchio sostenendo che si solleva per antigravità e vedo quell'oggetto dentro delle guide, il mio primo pensiero, stupido, sciocco, da capra tibetana è togli le guide.
Non mi metto neppure a ragionare su campi magnetici, correnti indotte, parassite e scapellotamenti alabardati, è uno spreco delle mie poche energie mentali, banalmente toglie le guide e mi fai vedere se funziona.
Qui non ci sono guide:
https://www.youtube.com/watch?v=4hnsQXsqRao

Rimane solo l'ipotesi del trucco barbatrucco..

Alain Coetmeur ha detto...

@all
today 21h00 CET-DST http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/moebius/2013-08-04/danze-cretesi-fusione-fredda-124603.php

"Fusione fredda, dopo il nostro streaming in diretta e le tante osservazioni ricevute da tecnici di diversi paesi, l'azienda defkalion decide di effettuare misurazioni più precise."

if someone can make a report ...

nemo ha detto...

@Mario Massa
mi porta a pensare che tu non abbia le idee chiare a riguardo.

Sono confuso? Probabile. La fenomenologia dei corpi in rotazione non è affatto intuitiva, così come non lo è nella fattispecie il giroscopio.

Ho espresso il mio punto di vista in modo non ambiguo e sintetico, senza ambiguità.

Se puoi spiegami perchè sono confuso

Silvio Caggia ha detto...

@alain coetmeur
As soon as I can see the "danze cretesi" I will tell you about their beauty... Meanwhile I suggest you kizomba dance... :-D

@mario massa
Migliaia di anni fa i celti avevano gia' inventato delle barchette di legno che, poste su un piano ed imprimendo ad esse una rotazione in un senso, queste dopo qualche giro rallentavano, si fermavano, e cominciavano a ruotare nel senso opposto... Le hai mai viste? Quelle si che sono ganze! :-)

Missile esploso nello spazio: si sono resi conto che le scie chimiche costano troppo e stanno studiando sistemi piu' economici... :-)

@carloluna
Se nello spazio ruoti una parte di te in un senso, l'altra parte ruotera' nell'altro senso... Puoi provarlo in quelle pedane rotanti nei parchi pubblici... :-)

carloluna ha detto...

@mario massa
nella fretta stamattina avevo osservato male.
il sistema parte da fermo e gira in senso contrario alla rotazione dei bracci

indopama ha detto...

@Mistero
l'effetto Hutchison e' interessante soprattutto quando fonde i metalli pero' mi viene subito da chiedere: perche' non ha lo stesso effetto sul metallo della macchina generatrice di impulsi?

indopama ha detto...

mi sembra interessante:
http://www.stazioneceleste.it/wingmakers/pdf/WM-Intervista%20a%20James%20091028%20%28CMN%29.pdf

Tizzboom ha detto...

Qualche informazione, foto ed un paio di slide riguardo il convegno LENR di Terni del 12 Ottobre, sul blog di Claudio Pace:

http://www.claudiopace.it/lancia-di-luce-simbolo-ricerca/

piero41 ha detto...

@giorjen & All
A chi interessano gli studi sulla comunicazione delle piante (prec. commento su Radio 24) ricordo che l’intervistato prof Stefano Mancuso ha pubblicato sull’argomento anche un libro:

“Verde brillante. Sensibilità e intelligenza del mondo vegetale” di Stefano Mancuso e Alessandra Viola Data di uscita: 20 marzo 2013 | Collana: Saggi- Giunti € 14
Le piante sono esseri intelligenti? Partendo da questa semplice domanda S.Mancuso e A. Viola conducono il lettore in un inconsueto e affascinante viaggio intorno al mondo vegetale. In generale, le piante potrebbero benissimo vivere senza di noi. Noi invece senza di loro ci estingueremmo in breve tempo. .......

bertoldo ha detto...

il verde brillante non è l'incrocio della frequenza del blu cielo con il giallo sole ?

Merlian ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Merlian ha detto...

@sandro

anche se non si dovesse riuscire a produrre energia elettrica dall'e-cat, potresti sempre acquistarlo per i tuoi forni!

http://www.greenstyle.it/e-cat-una-pizza-cotta-con-la-fusione-fredda-e-possibile-57050.html

sandro75k ha detto...

@Merlian

Grazie del pensiero... greenstyle viene anni dopo le nostre battute su 22 passi sul forno a fusione fredda e sui miei problemi di consumi elettrici:)) Sarà una dura lotta contro il tempo dato che sto facendo il possibile x cambiare mestiere....

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Tu fai riferimento alla sintesi dei colori come fanno i pittori... ma penso che brillante sia usato come sinonimo di intelligente... :-)
In ogni caso il verde e' semplicemente la frequenza della luce che le piante NON assorbono ed a cui i nostri coni medi della retina sono sensibili, non ha alcun nesso fisico con giallo e blu, i colori sono soltanto percezione (Questo piace molto a indopama!)...
A proposito: donne, lo sapevate che mentre esistono i fotoni azzurri non esistono i fotoni rosa? :-)

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@tutti

tanto per dire... da qualche tempo ho in mente di sapere la verità da Rubbia sul "rapporto 41". Non è tanto un problema di risultati, il vero problema è il silenzio (politico?) del Senatore a vita su quella vicenda. Anche Franchini ed Ascoli65 sarebbero curiosi di ascoltare Rubbia e lo hanno scritto a chiare lettere. Ocasapiens, invece, inspiegabilmente evita...
Si potrebbe utilizzare la piattaforma di firmiamo.it per promuovere una petizione on-line e chiedere all' ex presidente dell'ENEA di riferire pubblicamente (anche attraverso la modalità di intervista con contraddittorio) quali furono le motivazioni di quel rapporto e soprattutto cosa spinse il nobel per la fisica dell' 84 a volere tali "prove". Il prof. Rubbia aveva, a distanza di 10 anni da F&P dei dubbi teorici che motivassero quella scelta? Quali?
Ha avallato quei fondi per ragioni "politiche" facendo andare in fumo 4 miliardi di denaro pubblico?
Io come cittadino vorrei saperlo. Voi???
Come la si legge la si legge, Rubbia ha delle responsabilità di cui non ha dato spiegazioni. Sfido chiunque a trovare in rete anche solo una opinione sull'episodio specifico o in generale sulla FF del Professore...

bertoldo ha detto...

il colore verde è una somma di frequenze dei colori blu e giallo e piuttosto che non assorbe lo emette

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Non confondere la somma di pigmenti con la somma di frequenze.
Se unisci della vernice blu e gialla ottieni una vernice verde, ma le frequenze lasciale stare please... :-)
it.m.wikipedia.org/wiki/Verde

bertoldo ha detto...

in effetti ho toppato ...non è una somma ma una differenza tra il giallo e il blu ...quindi lascia perdere le frequenze e limitati alle lunghezze d'onda ...

bertoldo ha detto...

giallo - blu = verde --- il giallo Ha la lunghezza d'onda compresa tra 565 e 590
il blu 470 nanometri . La luce verde ha lunghezza d'onda intermedia rispetto agli altri colori visibili, tra 490 e 570 nanometri. the capi ?

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Ultimo avviso: lascia stare frequenze e lunghezze d'onda dei colori, perche', non funzionano come stai immaginando.
Alla domanda: "il verde brillante non è l'incrocio della frequenza del blu cielo con il giallo sole ?" La risposta e' semplicemente: "no".
Buona serata.

piero41 ha detto...

@Sandro75k

Anch’io sarei stato curioso di sapere quel che vi sia stato dietro le dimissioni di Rubbia da dirigente dell’Enea dopo che il rapporto 41 fu di fatto bloccato con la ricerca della De Ninno che lui aveva anche aiutato. Poi a quel gruppo subentrò l’amico “americano” come diceva Report..., che poi fra l’altro mi sembra dicesse che il professore come dirigente fu in qualche modo "aiutato" a dimettersi diciamo perchè troppo ingombrante e non controllabile...

Ultimamente ho trovato un link con riferimenti a suoi progetti del 2003 per un nuovo tipo di generatore di energia capace anche di distruggere le scorie radioattive, (il Rubbiatron) sicuro ecc..ecc... Niente gli fu concesso di sviluppare di tali ricerche in collaborazione con FZK. Comunque vedi e giudica tu, io bohh!! ....Certo in questo caso vi sarebbero state “cose” per lui ancor più frustanti dell’insabbiamento delle lenr .....Comunque forse anche per questi studi, a me sembra uno degli ultimi grandi italiani...

http://www.zonanucleare.com/tecnologie_sperimentali_progetti_alternativi_smaltimento/B_rubbia_ads_accelerator_driven_systems_trasmutazione.htm

Salvatore Boi ha detto...

Per Pagnini... Pagagnini !!!

;-)

Silvio Caggia ha detto...

Non solo per Bertoldo...

Test: che differenza c'e' tra:
1) La luce gialla dell'arcobaleno (quella che si vede tra l'arancione ed il verde)
2) La luce di un laser giallo
3) La luce riflessa da un fiore giallo o una banana
4) La luce della foto digitale di un fiore o di una banana, emessa dallo schermo di un PC
5) La luce che attraversa un filtro ottico giallo

Bonus question: Che differenza c'e' tra i fotoni rosa e quelli blu?
:-)

bertoldo ha detto...

"Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Ultimo avviso: lascia stare frequenze e lunghezze d'onda dei colori, perche', non funzionano come stai immaginando.
Alla domanda: "il verde brillante non è l'incrocio della frequenza del blu cielo con il giallo sole ?" La risposta e' semplicemente: "no".
Buona serata."
ultimo avviso a chi ? stai calmo e quieto che tu di ultimatum non ne dai a nessuno .Secondo me funziona per differenze di frequenze . e capo . Perchè mi sembra che non ci sia una teoria che descriva in maniera definitiva perchè il colore blu è blu e il colore giallo è giallo , ma si possono descrivee solo le frequenze (che derivano dalla lunghezza d'onda ) .The capi ? ...ora puoi continuare a vendere i kirby ...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Salvatore Boi
Grazie della segnalazione, poi me l'ascolto con calma :-)
Ogni tanto, in effetti, il mio cognome viene storpiato in Paganini, che stranamente risulta essere più famoso :-D
A volte quando devo farlo capire a persone dure d'orecchie, uso dire:" Mi chiamo Pagnini, come il violinista Paganini, ma senza la seconda 'a' ". In genere funziona :-)

Paul ha detto...

La conosci la storia di quello che era così famoso che quando andava a Roma veniva sempre invitato dal Papa?
Un suo amico (chiamiamolo Silvio), era più famoso ancora. Quando andava a Roma, il Papa lo invitava sulla sua papamobile. La gente in piazza S.Pietro diceva: ma chi è quell'uomo vestito di bianco a fianco di Silvio?

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
"Secondo me funziona per differenze di frequenze"

Il mondo e' bello perche' e' vario... :-)
A questo punto sono curioso di leggere le tue risposte al test cosi' da capire meglio la teoria bertoldiana del colore... :-D

carloluna ha detto...

avete letto Oliver Sacks?
ve lo consiglio vivamente.

L'isola dei senza colore è un saggio di Oliver Sacks, pubblicato per la prima volta a New York nel 1996.

Il libro è diviso in due parti: nella prima Sacks descrive il caso della popolazione dell'atollo micronesiano di Pingelap, affetta da una alta incidenza di acromatopsia, mentre nella seconda parte si interroga sulle misteriose origini di una rara sindrome neurodegenerativa che affligge i nativi dell'isola di Guam.

Opere

Emicrania, Adelphi 1992 (titolo originale: Migraine, 1970)
Risvegli, Adelphi 1987 (Awakenings, 1973)
Su una gamba sola, Adelphi 1991 (A leg to stand on, 1984) (la personale esperienza di Sacks nel perdere e riacquistare il controllo di una gamba in seguito a un incidente)
L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Adelphi 1986 (The Man Who Mistook His Wife for a Hat, 1985)
Vedere voci, un viaggio nel mondo dei sordi, Adelphi 1990 (Seeing Voices, 1989) (lingua dei segni e la cultura dei sordi)
Un antropologo su Marte, sette racconti paradossali, Adelphi 1995 (An Anthropologist on Mars, 1995)
L'isola dei senza colore, Adelphi 1997 (The Island of the Colorblind, 1996)
Zio Tungsteno - Ricordi di un'infanzia chimica, Adelphi 2002 (Uncle Tungsten: Memories of a Chemical Boyhood, 2001)
Diario di Oaxaca, Feltrinelli 2004 (Oaxaca Journal, 2002)
Musicofilia / Racconti sulla musica e il cervello, Adelphi 2008, (Musicophilia /Tales of Music and the Brain, 2007)
L'occhio della mente, Adelphi 2011, (The Mind's Eye, 2010)
Allucinazioni, Adelphi 2013, (Hallucinations, 2012)

....poi c'è anche la teoria di Ighina sulla luce gialla e quella blu.....

bertoldo ha detto...

"....poi c'è anche la teoria di Ighina sulla luce gialla e quella blu..... "

Per questo ho scritto di differenza di frequenza o miscelazione ...

Silvio Caggia ha detto...

@carloluna
"....poi c'è anche la teoria di Ighina sulla luce gialla e quella blu..... "

Illuminaci! :-)

Silvio Caggia ha detto...

Risposte al test (non leggetele se volete rispondere!)

1) Sono fotoni compresi in un certo range di frequenze associate convenzionalmente al colore giallo.
2) Sono fotoni di una unica frequenza compresa nel range di cui al punto 1.
3) Sono i fotoni nel range di cui al punto 1 riflessi dai pigmenti carotenoidi, tutte le altre frequenze sono in gran parte assorbite.
4) E' un mix di fotoni con frequenze rosse e verdi (non gialle!) che stimolano equamente i coni large e medium della retina dando l'illusione del colore giallo. La codifica esadecimale RGB (red, green, blue) e' infatti hFFFF00.
5) Sono fotoni di tutte le frequenze tranne quelle nel range del blu! Infatti sovrapposto ad un filtro blu (che blocca le frequenze nel range del rosso) fa passare fotoni che stimoleranno solo i coni medium stimolando la sensazione del colore verde.

Bonus question: i fotoni rosa non esistono, quelli blu si'. :-)

carloluna ha detto...

@Silvio Gaggia
Perchè?Per fare due risate in compagnia?
Ma io sono di animo cortese e un pò di materiale con il quale divertirti
te lo passo( ben inteso che io non l'ho letto. mai vorrei vorrei essere contagiato da tale pseudo scienza!)

http://www.fortunadrago.it/?p=2839

sandro75k ha detto...

@Giorjen

no mi dispiace. Non ho mai visto come cucina... cucina bene? :)

bertoldo ha detto...

aggiungete che passando sotto ad una lampada al sodio (quelle delle gallerie) tutti i colori spariscono e rimane solo il colore del sodio ...

Silvio Caggia ha detto...

@carloluna
Non e' carino indirizzare a leggere cose che non si sono lette... In effetti e' parecchio illeggibile... :-) o volevi semplicemente indicarmi bertoldo come novello goethe? E' vero che goethe aveva capito in anticipo rispetto agli altri che il colore e' una percezione piu' che una realta' oggettiva, ma il suo e' tutto un discorso romantico, artistico, filosofico... Non mi sembra riproponibile al giorno d'oggi... :-)

carloluna ha detto...

@silvio caggia
hai ragione ma avevo paura dell'infezione romantica.
però son risalito alla fonte e mi riprometto di leggerlo.

http://www.rainengineering.com/ether/Light&Electricity/light_and_electricity.html

carloluna ha detto...

aggiungo questo pdf didattico (leggibile)sulla teoria dei colori in Goethe.

http://www.istitutovalfieri.it/ex221/modules/mydownloads/cache/files/65682535552266541241187861766472-goethe_teoria_dei_colori.pdf

bertoldo ha detto...

e il simbolo dei sionisti cosa c'entra con la teoria dei colori ? hanno già adattato le ottiche di quasi tutte le macchine di ripresa tv ai loro merdosi simboli , restano immuni solo i telescopi spaziali , ma chissà per quanto , dove le stelle ancora appaiono a 4 punte e non le sei sioniste ...

carloluna ha detto...

@bertoldo
come la svastica la trovi sui vasi dell'antica grecia ( in India una volta ho
dormito dentro ad una zanzariera decorata a svastiche)cosi la stella a sei punte è molto più antica del sionismo del quale è diventata simbolo fin dal primo congresso di Basilea 1898. Ciò non toglie che l'esagramma è un antico simbolo presente in antichi templi Indiani. Simboleggia il Nara-Narayana, o il perfetto stato meditativo dell'equilibrio tra l'Uomo e Dio, che, se mantenuto, poerterebbe nel "Moksha", o "Nirvāṇa" (liberazione dai limiti del mondo terreno)
Certi sistemi politico-militari hanno trasformato simboli universali in bandiere di parte purtroppo.

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
La stella a sei punte in realta' sono due triangoli equilateri sovrapposti, il cui significato e' l'antico insegnamento della tradizione: "come sopra, cosi' sotto".

Ermete trimegisto, un famoso parrucchiere dell'antichita', usava questa battuta quando passava una bella bionda e qualcuno dei clienti del salone obiettava che era tinta... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Non credo che per le riprese televisive si usino telecamere con diaframmi a 6 lamelle... Penso che usino dei filtri (cross screen) per fare le stelline (4, 6 o 8 punte), anche perche' e' l'unico modo per farle poi ruotare a piacere... :-)

giorjen ha detto...

@Sandro
cerca Moebius cucina molecolare, è carino, da consigli per mettere un po' di scienza in cucina, e senza spendere cifre da capogiro con risultati sorprendenti.
g

sandro75k ha detto...

@giorjen

Grazie. Poi andrò a vedere per curiosità.
Io sono contro la cucina molecolare e non cifre da investire. Nessuna!
La scienza c'è sempre in cucina comunque e qualche base ce l'ho anch'io...
Anche se sono stato sfortunato nella mia attività conto 5 stelle come gradimento su Tripadvisor.
Ti farò sapere ;)

sandro75k ha detto...

@giorjen


Ho appena visto un po' di video... lasciamo perdere. L'acidificazione del latte poi per fare la ricotta la sapeva pure mia nonna... Al posto del caglio ho usato spesso il latte dei fichi per il formaggio e l'aceto per ottenere la ricotta dal siero..
Tutto deludente!

sandro75k ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=488AoKOmLwA

giorjen ha detto...

@Sandro
eh vabbè, forse dipende dal fatto che tu ne sai molto di più di me in cucina!!! a me ispirava, però non ci voglio pensare troppo perchè mi vien da pensare che sono oramai mesi che non mangio una pasta o un formaggio decente...
http://blog.moebiusonline.eu/

in fatto di cibo io sono aperto a tutto...
mi spiace che mi sa che non avrò la possibilità di recensirti anche io
g

sandro75k ha detto...

@giorjen

Per quale ragione non mangi decentemente da tanto? Io sono autodidatta al 100%.....
Il formaggio lo puoi fare, buonissimo, da solo con il latte fresco di giornata dei distributori. Puoi anche cercare un allevamento su internet dalle tue parti. Di dove sei?
Il caglio lo prendi in farmacia, ti prendi un termometro alimentare ed il gioco è fatto. Davvero facile....;)
Per la pasta , se non hai voglia di impastare, vai da chi fa quella fresca... ci sono di bravissimi...

CLaudio Rossi ha detto...

Se posso esprimere una mia, personale e modestissima opinione, basata sul video postato da Sandro75k, questa "cucina molecolare" mi sembra una cavolata pazzesca.
Se penso alla spesa e allo spreco di energia (azoto liquido) per il gusto di grattugiare un normalissimo pomodoro o di mettere sull'insalata l'olio in polvere, mi vien voglia di prendere a pedate l'inventore di queste cretinate.
O forse sono retrogrado io.(?!?)

giorjen ha detto...

@CLaudio Rossi
il mondo è bello perchè è vario... anche negli sprechi. Magari più che retrogrado sei solo tirchio come me (almeno secondo la mai fidanzatina).

@la pasta la so fare anche io, il formaggio non ho mai provato, ma per decente intendevo qualcosina di più di quello che potrei fare io, con tutta la mia buona volontà, nel mio appartamentino nella impenetrabile città degli angeli e della gioia eterna.
g

g

sandro75k ha detto...

@giorjen

Per avere un formaggio capolavoro devi solo avere un latte capolavoro. Il problema più grande in appartamento è quello della stagionatura.... se hai un amico con una piccola cantina, magari fate una piccola società... segui questa ricetta, ti troverai bene.
Ultimamente ho fatto il formaggio di pecora con relativa ricotta: sublime!!! http://mrfromage.altervista.org/start.htm

@Claudio Rossi

Concordo con te!

sandro75k ha detto...

@Grojan

Quelli sono tutti trucchetti per fregare i polletti... Chi ama la cucina come il sottoscritto si chiede di che olio si tratta, da quali territori e cultivar proviene, con quale metodo di estrazione è stato ottenuto... Del pomodoro si chiede la stessa cosa.... di quegli esibizionismi non so che farmene!

sandro75k ha detto...

... e poi, che profumo hanno i cibi congelati? Quando li mangi che sensazione hai??? brrrrrrrr :)

giorjen ha detto...

@Sandro
magari non te ne rendi conto, ma il vero esibizionismo ( e pure giusto) è poter far attenzione alla qualità della materia prima. Io non vivo in Italia e ti posso garantire che la qualità della materia prima è un lusso che molti paesi sembrano non potersi permettere. Saresti in grado di dirmi, scientificamente, cosa hanno i miei pomodori che non ti va bene?
però aver del cibo interessante in tavola è importante per tutti, e dove manca la qualità degli ingredienti si ovvia come si può...
E comunque inviterei sempre a non dare del pollo a chi non "la pensa come me".
g

sandro75k ha detto...

@Giorjen

1.Non ho scritto che quel pomodoro non è buono, ho scritto solo che non è stato "raccontato"... Che pomodoro ha utilizzato, coltivato dove, che tipo?
2. Non volevo dare del "pollo" a chi non "la pensa come me", ci mancherebbe. Sono solo sospettoso nei confronti di chi eccede con l'esibizionismo ed il mio consiglio è quello di diffidare.. tutto qui.
Sei libero di mangiare olio e pomodori grattugiati, ci mancherebbe!
3. La cucina italiana si basa sulla materia prima inimitabile, il vero ed unico chef è il nostro territorio. La cucina internazionale non la conosco e non mi interessa. Non saprei affrontare il discorso.
Ti chiedo scusa se l'hai vista come un attacco personale, noi addetti del settore siamo a nostro modo dei tifosi :)

giorjen ha detto...

@Sandro
ma no affatto, non l'ho visto come un attacco personale
ti volevo solo presentare un punto di vista diverso. A volte si è portati a pensare che il mondo sia tutto uguale, e che magari un pomodoro abbia lo stesso sapore in tutto il mondo, o piuttosto che il pomodoro di casa mia è sicuramente migliore.

a cosa serve il commentare il prodotto se non per fare una scelta? ti ripeto che la scelta non è sempre data, e quindi bisogna fare con quello che si ha, e lo stesso si può fare un prodotto finale interessante. Ma è la scoperta dell'acqua calda, così come per fare un certo tipo di cucina in italia bisogna puntare sulla materia prima. Questo non significa che non si possa amare la cucina in maniera diversa.
Ad esempio, cosa ne pensi della cucina di strada? viaggiando si scopre che è basata su materia prima di scarsissima qualità, però è buona o no?

giorjen ha detto...

aggiungo che trovo molto più esibizionista, e lo dico senza polemica, chi nel cuore dell'africa piuttosto che del sud est asiatico, propone dell'ottimo caviale beluga di qualità di chi invece propone un interessante cocktail alcolico al sapore di pizza.
La gara in esibizionismo diventa ardua tra chi propone in Asia una mozzarella di bufala campana importata autentica e chi invece si ingegna per produrla sul posto, visto che la bufala campana in realtà appartiene alla razza nota come bufala asiatica...
non so se mi spiego, io comunque le mangerei volentieri entrambi

sandro75k ha detto...

@giojen

Se la materia prima è di scarsa qualità per me e per la mia filosofia nulla è "buono". Trovo, tuttavia, la cucina di strada spesso eccellente. In Italia ci sono degli esempi meravigliosi: piadina romagnola, Crescia sfogiata urbinate, la stessa pizza dei fornetti di starda napoletani, le stiggiole siciliane, la porchetta del centro italia, gli arrosticini abruzzesi, le decine e decine di salumi e formaggi tipici eccellenti che puoi prendere e assaporare ad ogni baretto sulle strade secondarie del nostro Paese.... abbiamo una tradizione di cibo di strada di altissima qualità e l'elenco è sterminato...

giorjen ha detto...

perchè te sandro mangi con la filosofia e non con la bocca :-)... è proprio quello che sto cercando di spiegarti.
prova a convincere un bambino che un mashmellow, oppure la nutella, non è buono/a!
ti guarderanno stralunati..
g

sandro75k ha detto...

@Giorjen

E' esattamente il contrario di quello che pensi. AI bambini, genitori irresponsabili, hanno devastato le papille gustative mentre io le ho allenate con gli zii ed i nonni sin da piccolo vivendo e lavorando in campagna.... :D
Poi è chiaro che ci sia bisogno di una certa predisposizione naturale. (mio fratello ad esempio non è come me e lavora in fabbrica....)
Le creme di zia Eleonora di Gissi o le patate arrostite con il forno a legna di nonna che ve ne parlo a fare? Da piccolo non le avrei e non le ho mai barattate per quelle del Mcdonald's o simili...
La Nutella è un gran prodotto confezionato, speriamo che resista....
Il mio dolce preferito erano le pizzelle abruzzesi con la mostarda d'uva fatta in casa...
Lo so che può sembrare assurdo quello che dico ma non a caso poi ho aperto un ristorante... Una volta Mario Massa ha raccontato qui di quando suo padre gli regalò un amperometro o una cosa del genere ed il solo ricordo lo emoziona ancora adesso... Non tutti i bambini sono uguali per fortuna, è così che nascono e si coltivano le eccellenze...

giorjen ha detto...

non è assurdo

a proposito di emozioni ieri mentre ti scrivevo aspettavo di prendere un volo per tornare a casa, poi sono salito a bordo continuando a pensare alla nostra discussione e ho preso in mano la rivista di bordo. Trovato questa foto
http://www.silverkris.com/destinations/international/florentine-wander?page=0,1

ti sembrerà patetico ma ho fatto un paio di lacrimucce, per fortuna mi sono ripreso in tempo. In effetti preferisco non parlare del cibo della mia terra, adoro il cibo buono in generale e sono felice qui dove sono a provarne di diverso, sperando di non devastare troppo le mie papille gustative, però evidentemente il mio "io" non ci crede troppo...
ciao

sandro75k ha detto...

@giorjen

Con il sentimentalismo sfondi una porta aperta. Certo che ti capisco!!!
Per quanto riguarda la tua foto credo che sia spettacolare... allevavamo il maiale fino a 15-20 anni fa.... quanti ricordi!! La gastronomia è storia, cultura, identità... non solo "gusto"!!!

giorjen ha detto...

purtroppo ho una memoria che non mi aiuta, mi dimentico tutto.
eppure a tutt'oggi non dimentico affatto, durante la mia infanzia, la due giorni di macellazione del nostro mezzo maiale a casa della zia tetesca in maremma. La zia era stata una hostess lufthansa (e stiamo parlando degli anni d'oro, chissà che gnocca che doveva essere) e si era ritirata nel grossetano in una fattoria. Per qualche anno non ho più mangiato la soppressata (che comunque da bambino già non preferivo), poi però credo di averla capito appieno solo grazie a quella esperienza.

tornando al topic: a proposito di storia, cosa pensi delle prime salsicce che furono proposte chissà quanti secoli fa?
sto fantasticando, ma immagino che a suo modo sia stato considerato un esperimento di cucina "molecolare"... considera che noi le mangiamo crude spalmate sul pane dopo averle leggermente speziate. Saranno stata una innovazione probabilmente mal vista dai puristi del cibo che è poi diventata storia? E il chorizo? la stessa stagionatura dei prosciutti chissà cosa ne pensavano all'inizio, quando magari avrebbero preferito mangiarsi subito la zampa...
g

sandro75k ha detto...

@giorjen

Essendo del mestiere mi sono posto più volte il tuo interrogativo e mi sono dato una definizione:
il "grande" piatto è solo quello che ha dietro di sé una storia e sottende una cultura mentre i piatti attuali possono essere solo "buoni"...se diventeranno anche grandi, sarà il tempo a definirlo...
Le ricette che ho visto con la cucina molecolare non mi sembrano neppure buone... la Nutella invece è già "grande"... pur essendo recente e prodotta in serie...

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails