BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

venerdì 6 settembre 2013

Appello per il Nobel Peace Prize
all'Open Science del MFMP

Il blogger Claudio Pace, un fisico che ha preso a cuore le LENR da molto tempo, ha pubblicato oggi sul proprio blog un appello per sostenere la candidatura del Martin Fleischmann Memorial Project al Premio Nobel per la Pace 2013, in considerazione del grande e disinteressato lavoro svolto per l'Open Science, vale a dire per la trasparenza e la totale indipendenza della ricerca scientifica:


Nel suo post Claudio Pace auspica che il Comitato del Nobel Peace Prize possa accogliere l'appello in questione e che esso venga condiviso e diffuso "a partire dalle autorità religiose e civili di Assisi che potrebbero significativamente farlo pervenire per una sua adesione allo stesso Papa Francesco nel giorno della sua visita nella città della Pace e del dialogo quale Assisi è, e lo è ancor di più quando la pace è a rischio come in questi giorni drammatici che stiamo vivendo". Credo che per sbilanciarsi così tanto sulla candidatura del MFMP al Nobel, Claudio Pace (cognome quanto mai appropriato al caso) sappia più di quello che scrive. 

Ricordo che Papa Francesco sarà in visita nella Città di Assisi il 4 ottobre, giorno di S. Francesco, patrono d'Italia e simbolo ispiratore di Pace in tutto il mondo. 

Se anche tu ritieni giusto che il Nobel per la pace debba essere assegnato al MFMP e all'Open Science, per promuovere finalmente una scienza trasparente al servizio della pace, condividi la pagina pubblicata da Claudio Pace (http://www.claudiopace.it/nobel-peace-prize-open-science) nei social media, inoltrala ai tuoi contatti via email, parlane anche tu. Grazie.

22passi.blogspot.com: post n. 2182 (-40)

124 : commenti:

bertoldo ha detto...

Ricordo che il papa Francesco ha detto alla Russia che deve arrendersi ai ribelli-nazisionistiamericani per tutta risposta la Russia atomizzerà Roma ...ogni cosa a suo tempo ...

robi ha detto...

L iniziativa mi pare molto lodevole.
Sebbene più che dare un premio alla riabilitazione ,aprirei un processo ( simbolico ) sulle motivazioni ,gli interessi e le cause , per le quali per quasi 40 anni si è preferito finanziare , quasi esclusivamente la fissione .
Mi sa tanto che se non ci fosse stata una presa di posizione negativa a livello popolare verso la fissione ,le Lenr giacerebbero ancora in qualche cassetto o nella testa "bacata" di qualche illuso scienziato.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

http://www.assolombarda.it/servizi/formazione/appuntamenti/innovation-and-technology-for-a-sustainable-future

http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2013-09-06/rifkin-chiama-milano-svolta-080941.shtml?uuid=AbOJErTI


Rifkin tratteggia i contorni del mondo che verrà e della discontinuità "necessaria" legata all'addio dei combustibili fossili, troppo costosi sia dal punto di vista economico che ambientale.
La chiave di volta è proprio questa, la disponibilità di tecnologie che possano mettere in comunicazione una miriade di punti capillari di produzione, dove gli attuali impianti potranno essere soppiantati dalle singole case, in prospettiva vere e proprie microcentrali capaci di soddisfare i consumi interni ma anche di stoccare e cedere il surplus alla rete. «Dall'integrazione verticale – spiega Rifkin – si passerà a quella laterale, il potere andrà ai singoli soggetti privati, capaci di produrre energia a costi marginali vicini allo zero».

Alessandro Pagnini ha detto...

@ gio

"Rifkin tratteggia i contorni del mondo che verrà e della discontinuità "necessaria" legata all'addio dei combustibili fossili, troppo costosi sia dal punto di vista economico che ambientale.
La chiave di volta è proprio questa, la disponibilità di tecnologie che possano mettere in comunicazione una miriade di punti capillari di produzione, dove gli attuali impianti potranno essere soppiantati dalle singole case, in prospettiva vere e proprie microcentrali capaci di soddisfare i consumi interni ma anche di stoccare e cedere il surplus alla rete. «Dall'integrazione verticale – spiega Rifkin – si passerà a quella laterale, il potere andrà ai singoli soggetti privati, capaci di produrre energia a costi marginali vicini allo zero». "

Praticamente mi ha letto e mi ha copiato l'idea, birba di un Rifkin! ;-)

Vettore ha detto...

Un consiglio (o per meglio dire un'opinione personale): Rifkin è grandemente sopravvalutato (eufemismo), e a quello che dice va dato il peso giusto, ma è sbagliato considerarlo un "vate" o un riferimento nel campo dell'energia. Io l'ho anche sentito parlare dal vivo, e devo dire che mi delude sempre enormemente: dice delle banalità assolute, che però sono quel tipo di banalità facilmente digeribili che a moltissime persone piace sentire (infatti i politici, anche italiani, se lo litigano e gli affidano consulenze milionarie). Tecnicamente palrando è indietro di 10 anni (infatti lui non è un tecnico), non conosce bene molte delle tecnologie di cui parla e la sua attitudine mediatica più che scientifica è dimostrata dal fatto che segue le mode più che i problemi reali (o le soluzioni reali ai problemi): fino a qualche anno fa era intrippatissimo con l'idrogeno, poi quando è stato chiaro che non era la soluzione a tutti i problemi si è buttato sul fotovoltaico, e ora (sempre con ritardo di anni rispetto agli addetti ai lavori) si è dato alla smart grid... E anche in questo caso racconta le cose a forma di favoletta, senza mai entrare nel merito dei problemi veri (es. toh, non esistono tecnologie di accumulo decenti, toh, la rete ha le sue regole "elettriche" di funzionamento e se ne infischia che la generazione distribuita sia più "bella", e così via...).
Ho voluto fare questa precisazione perchè l'ho visto citato diverse volte ultimamente...

bertoldo ha detto...

più che "non è la soluzione" e che non c'è l'intenzione altrimenti non ci vuole nulla a fare degli idrogendotti come quello fatto ad arezzo , per l'industria orafa ...le caldaie a d idrogneo già ci sono , basta solo la volontà ed è solo quella che manca , non certo le soluzioni ...

Alessandro Pagnini ha detto...

" basta solo la volontà ed è solo quella che manca , non certo le soluzioni ..."

Quoto Bertoldo. Sicuramente esistono difficoltà e problemi, ma chi di mestiere quasi costantemente si trova a fare del 'problem solving', quando vede una possibilità di ottenere un bel risultato, quadruplica gli sforzi e si spreme le meningi ed è questo quel che ci vorrebbe e forse non sarebbe neppure uno sforzo così titanico. Certo bisogna volerlo....

domenico canino ha detto...

@alessandro
quoto anche io bertoldo, ormai le soluzioni anche se non del tutto mature si vedono e si conoscono; basta crederci e lottare per realizzarle, non ci si può fermare alle enunciazioni; io ad esempio grazie agli input di mistero e bertoldo, forse questo inverno riesco a riscaldare ad un costo molto inferiore agli scorsi anni, con una semplicissima stufa pirolitica, una tecnologia che ha 125 anni. Basta volerlo.

AleD ha detto...

@Alessandro Pagnini:
"
Sicuramente esistono difficoltà e problemi, ma chi di mestiere quasi costantemente si trova a fare del 'problem solving', quando vede una possibilità di ottenere un bel risultato, quadruplica gli sforzi e si spreme le meningi ed è questo quel che ci vorrebbe e forse non sarebbe neppure uno sforzo così titanico. Certo bisogna volerlo
"
Ma stiamo parlando di gestire almeno una nazione?
No, perché, la germania che ci crede così tanto sta rischiando grosso:
http://www.assoelettrica.it/blog/?p=5970
Io non la farei così semplice come a moltissimi piace fare. Si tratta alla fine di avere una nazione che stia in piedi.
Altrimenti, paragone, si potrebbe eliminare l'inps e lasciare che oguno si arrangi a gestire i propri contributi come meglio credere.
E' un bel rischio, ci sarebbero bei soldi in più in tasca. Peccato che sul breve termine lo stato collasserebbe perché l'"uomo-medio" in se non è in grado di gestirsi e questo portato alla scala di nazione farebbe cascare il palco.
Io sono profondamente convinto che la decentralizzazione spinta nella produzione di energia sia una immensa fesseria (per questione di costi finale dell'energia prodotta e che ci serve per campare bene come siamo abituati) che ora si tira fuori perché è un modo per far girare l'economia, si, la green-economy.
La vera strada è puntare *tutto* sull'efficienza nei consumi e produrre quel che serve in modo intelligente, cioè non così fortemente decentralizzato come invece è più bello pensare (facendo leva sul senso di indipendenza energetica pensado di cacciar fuori meno dindi quando invece non ci vuole nulla ad avere alla fine un bel canone fisso come contributo di gestione della megasuperfiga rete immensamente ed inutilmente complicata).

Daniele Passerini ha detto...

@alessandro pagnini
Anche oggi ci vorrà un miracolo per andare oltre il secondo posto... sigh. Comunque stavolta mi viene da dare ragione ad Alonso: la strategia delle scie mi è apparsa abbastanza demenziale, tant'è che tra tutti i big team mi pare che solo i tecnici Ferrari abbiano valutato che il vantaggio dato della scia (di chi ti precede) potesse essere superiore al disturbo aerodinamico in parabolica (per chi segue). Mah...

Daniele Passerini ha detto...

(era un OT F1 ovviamente) ;)

bertoldo ha detto...

"Ma stiamo parlando di gestire almeno una nazione?
No, perché, la germania che ci crede così tanto sta rischiando grosso:
http://www.assoelettrica.it/blog/?p=5970"Ma stiamo parlando di gestire almeno una nazione?
No, perché, la germania che ci crede così tanto sta rischiando grosso:
http://www.assoelettrica.it/blog/?p=5970"

80 euro a famiglia per famiglie che guadagnano mediamente il doppio o il triplo dell'italia nonsono tanti soldi ...mentre da noi si paga lo stesso e i soldi vengono ancora versati nei cip6 ovvero a favore di centrali elettriche a carbone o oli vegetali o gas metano , che con con la dicitura rinnovabile o "assimilabile" hanno estorto agli italioti miliardi di euro per reinvestirli in inceneritori ...il tutto si conclude con leggi assurde che chi investe deve avere la garanzia del rendimento ... cosi è troppo facile e svanisce il rischio di impresa e a questo punto si tratta di capire chi sono i veri "comunisti" ...Per il resto , gestire una nazione con idrogenodotti al posto di metanodotti non deve essere difficile e l'eccesso di produzione giornaliera del fotovoltaico , tramite elettrolisi ,produrrebbe talmente tanto idrogeno ...quindi falla finita con la disinformazione ...

giorjen ha detto...

Quoto in toto vettore e aggiungo che bruciare idrogeno in una caldaia, in italia, è una follia.

Ma visto che è sostenuto da bertoldo ci mediterò sopra, con affetto.
g

giorjen ha detto...

A luglio di quest'anno è morto anche Bockris, l'ideatore nel 1970, in tempi non sospetti, dell'economia dell'idrogeno.
Anche lui fusionista freddo, oltre ad aver fatto tante altre ricerche, è stato abbondantemente infamato in vita e pure da morto...
g

AleD ha detto...

@bertoldo:
Adesso mi documenti i 10 miliardi circa di incentivi come sono distribuiti, così potremo ammirare quanti ne vanno per il tuo cip6, tirato fuori sempre quando non si sa come rispondere circa l'escalation del peso degli incentivi e davanti allo scenario circa l'*impossibilità* di dismettere pari GW di potenza termoelettrica tradizionale.
E per quanto riguarda:
"
Per il resto , gestire una nazione con idrogenodotti al posto di metanodotti non deve essere difficile e l'eccesso di produzione giornaliera del fotovoltaico , tramite elettrolisi ,produrrebbe talmente tanto idrogeno
"
pigliatela con la germania che fino a poco tempo fa chissà che ci doveva fare con l'idrogeno e poi pian piano, puff. Ma come, se non lo sanno fare loro come potremo mai farlo noi? Siamo in italia, paese di bovari, con la corruzione che abbiamo, la malavita, la mal politica, ecc... (fischiano le orecchie, è un discorso già sentito vero? Certo, ma non c'entrava nulla l'idrogeno...)
Se, se, se, avanti con i se e la nazione cambia, garantito.
Pensa, che se a fukushima daichi i diesel di emergenza con il oro combustibile fossero stati messi in posizione più consona al loro ruolo, non ci sarebbe stata nessuna emergenza nucleare.
*SE*

gio ha detto...

@ alessandro pagnini

...tra i partecipanti alla tavola rotonda c'era l'ad di siemens italia...........

chissà che ha detto??!!

bertoldo ha detto...

"giorjen ha detto...

Quoto in toto vettore e aggiungo che bruciare idrogeno in una caldaia, in italia, è una follia.

Ma visto che è sostenuto da bertoldo ci mediterò sopra, con affetto.
g
08 settembre 2013 12:53 "

Vettore sosteneva anche che a Napoli fossero tutti incivili perchè lui la realtà la vede tramite la tv ...poi quando si è reso conto che anche a Napoli è iniziata al differenziata e con ottimi risultati ... e sopratutto gli balenano i pensieri unici di stampo leghista ...

Ma tralasciamo per un attimo i facili giudizi e constatiamo i fatti : http://www.greenstyle.it/h2ydrogem-il-riscaldamento-domestico-alimentato-a-idrogeno-6737.html

http://www.giacomini.com/it/sistemi/H2ydrogem/perche_idrogeno/

http://www.tuttogreen.it/giacomini-presenta-uno-tra-i-primi-sistemi-di-riscaldamento-a-idrogeno-per-la-casa/

e poi ci sono i soliti scemi che vorrebbero estrarre l'idrogeno dal metano ...che mondo di pazzi e di venduti al peggior offerente ...

Ma è tanto difficile pensare di installarsi pannelli fotovoltaici con grid tie e con una parte dell'energia prodotta scindere h2 da o e bruciare l'idrogeno per il riscaldamento e riottenere acqua come prodotto di scarto ? ma siete totalmente imbecilli per non capire cosa significa ?

bertoldo ha detto...

*SE* ... trova nei database a tua disposizione quello che vuoi ma non cambi che per decenni i cip6 hanno arricchito i produttori di merdapetrolio ...schiarisciti le idee e prova a pensare che in questo mare magnum di disinformazione ogni tanto qualcuno si ricorda qualcosa e te le sbatte in faccia a te e chi paga i tuoi post ...

bertoldo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=JAEuRAcVoDc&html5=1 cosi tanto per fare un pò di propaganda

sono solo un misero test ha detto...

...ma siete totalmente imbecilli per non capire...

ti risparmio la risposta retorica: nel mio caso si. ma... hai fatto due conti da massaia? con "una parte" dell'energia prodotta da un impianto fv da 3 kW (bum) in un anno, quante ore posso fare funzionare una normale caldaia da 24 kW? così, senza nenache tirare in ballo le conversioni...

che si stia adoperando l'energia prodotta da rinnovabili alla pene di segugio siamo d'accordo. ma non farla troppo facile. nella storia dell'architetto svizzero probabilmente l'idrogeno è usato per cucinare (ok, ci può stare) e nel furgone per 300 km l'anno. poi il riscaldamento è a legna e il resto dei km con la bici. altrimenti i conti non tornano.

giorjen ha detto...

@sono solo ecc..
Ma a parte quello, che senso ha trasformare il sol in idrogeno con rendimento .25 e poi bruciare l'idrogeno quando basterebbe usare il sole per scaldare la casa e quindi ottenere il quadruplo?

giorjen ha detto...

@bertoldo
In italia sono altri gli investimenti per fare davvero passi avanti dal punto di vista ambientale, non certo idrogenodotti visto che abbiamo giá un ottimo metanodotto. Prima di tutto dovremmo occuparci degli sprechi di calore e elettricitá a livello industriale. Sul civile: coibentazione, cogenerazione dove possibile, biomasse e solare termico. Per iniziare. Poco investimento con tanto risultato.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ AleD
(scusa il ritardo)
Non un intero paese, mi piacerebbe intanto vedere una sperimentazione su scala piccola. Sono persona prudente io :-)
Comunque mi riferisco all'energia elettrica, per il riscaldamento per adesso non entro nel merito. A me non sembra impossibile che una centrale adatta ad un paesetto sia una centrale tradizionale con in più le caratteristiche di poter immagazzinare eccessi di energia, che potrebbe raccogliere sia dai singoli, che dalla rete in momenti in cui costa poco l'energia. Un meccanismo così distribuito di centrali medio piccole, o piccole, in aggiunta, almeno per adesso, alle grandi, dovrebbe avere anche le funzioni di 'stabilizzare' la rete, come tante capacità elettriche stabilizzano una tensione altrimenti ballerina, assorbendo quando c'è eccesso e rilasciando quando c'è richiesta. Mi sembra una configurazione più armonica e con della razionalità e ribadisco che ha delle implicazioni anche 'politiche' non secondarie.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
(OT F1)
Mamma mia, che stress, non c'è proprio verso! :-(

Vettore ha detto...

Non volevo scrivere per evitare polemiche, ma visto che qualcuno insiste lo scrivo: la favoletta dell'Idrogeno ha retto finchè si è riusciti a farlo passare all'opinione pubblica come fonte di energia, e non vettore quale realmente è. Una volta che è stato chiaro a tutti come stanno realmente le cose puff! E' già passato di moda... Usare l'idrogeno con le tecnologie attuali è non solo non conveniente, ma anche controproducente. Spiegatemi perchè dovrei bruciare nella mia caldaia Idrogeno, che è esplosivo, difficile da trasportare, costoso e si produce dal cracking del metano (quanta energia spreco in tutto questo processo?), piuttosto che usare direttamente il metano? Come ha detto qualcuno è follia!
Vogliamo produrlo con il fotovoltaico? Certo, possibile, se ci accontentiamo di un rendimento (complessivo) inferiore al 5% più i soliti problemi di trasporto e stoccaggio...
E quale sarebbe il vantaggio? Non mi è chiaro...
Sarei cusioso di sapere che fine hanno fatto quegli investimenti sull'Idrogeno fatti in Puglia proprio su consiglio di Rifkin...
E non intendo tornare sull'argomento, perchè detesto parlare di energia ed ecologia in termini ideologici piuttosto che scientifici.

@Bertoldo
Vettore sosteneva anche che a Napoli fossero tutti incivili perchè lui la realtà la vede tramite la tv ...poi quando si è reso conto che anche a Napoli è iniziata al differenziata e con ottimi risultati ... e sopratutto gli balenano i pensieri unici di stampo leghista ...
Ma che stai dicendo?!? Dove e quando avrei detto questo?
E comunque sinceramente hai rotto un pò (non penso solo a me) con questo tuo atteggiamento da manie di persecuzione, secondo cui chi non è d'accordo con te è o sionista, o leghista, o qualcosaltro-ista... Non mi piace discutere su questo piano, non lo facevo prima, e non ho intenzione di iniziarlo a fare ora.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Vettore
"..Vogliamo produrlo con il fotovoltaico? Certo, possibile, se ci accontentiamo di un rendimento (complessivo) inferiore al 5% più i soliti problemi di trasporto e stoccaggio..."

Personalmente ribadisco che l'idrogeno in casa mi piace poco. Preferirei eventualmente batterie. Spererei di far circolare solo energia elettrica, la più possibile soltanto a breve distanza in un centro di livellamento/reindirizzamento e stoccaggio dei surplus con tecnologia da definire (idrogeno?, batterie?, meccanica?, altro..). In un primo momento potrebbe già bastare una sorta di riequilibrio locale, per cui se io ho un impianto eccedente i miei bisogni, posso cedere energia alla fabbrica che deve comprarla. I 'buchi' di produzione, che col fotovoltaico sarebbero perlopiù serali e notturni, potrebbero essere anche presi dalla rete nazionale/internazionale, quando pare che l'energia costi anche meno, oppure prodotti localmente nella stessa centrale (se abbastanza conveniente o comunque sostenibile) che a questo punto diventerebbe (al secondo step) di riequilibrio e produzione, o eventualmente riutilizzando energia stoccata e avremmo una centrale al terzo step, riequlibrio, produzione e stoccaggio. In questa progressione predisporremmo intanto una struttura che potrebbe esser composta da molte maglie potenzialmente autonome e nella quale le varie tecnologie di stoccaggio, via via più convincenti, potrebbero trovare facilmente una collocazione anche con investimenti limitati e progressivi, non pretendendo di raggiungere subito la capacità necessaria ad assorbire e redistribuire tutto ciò che è prodotto. Naturalmente non ho certezza della fattibilità, ma sono abbastanza convinto che si potrebbero trovare dati e fonti che permetterebbero di far apparire questa strada come praticabile, tanto come per l'opposto. Resta il fatto che l'idea 'mi piace' e non ritengo secondarie le valenze 'politiche', non in senso partitico, visto che neppure ne ho uno e sono un cane sciolto, ma come depotenziamento di lobbies e riavvicinamento del potere ai cittadini, cosa che mi piacerebbe avvenisse per molte cose, pur rimanendo convinto che ci sia la necessità anche di organizzazioni a livello addirittura mondiale. Insomma, non sono un anarchico, tanto per chiarire :-)

bertoldo ha detto...

"sono solo un misero test ha detto...

...ma siete totalmente imbecilli per non capire...

ti risparmio la risposta retorica: nel mio caso si. ma... hai fatto due conti da massaia? con "una parte" dell'energia prodotta da un impianto fv da 3 kW (bum) in un anno, quante ore posso fare funzionare una normale caldaia da 24 kW? così, senza nenache tirare in ballo le conversioni..."

Qui si continua parlare di eccesso di produzione del fotovoltaico e della instabilità della rete elettrica e poi qyuando si prova a dare una soluzione come d'incanto il problema si sposta alla produzione singola ...se non basta la produzione singola c'è sempre l'eccesso della Sicilia della Sardegna , se dove siete il sole non c'è magari da qualche altra parte si e con gli idrogenodotti al posto dei metanodotti la soluzione sarebbe semplice ed efficace .non faccio accenno alla questione che si produce idrogeno dall'acqua e si riottiene acqua ...

"che si stia adoperando l'energia prodotta da rinnovabili alla pene di segugio siamo d'accordo. ma non farla troppo facile. nella storia dell'architetto svizzero probabilmente l'idrogeno è usato per cucinare (ok, ci può stare) e nel furgone per 300 km l'anno. poi il riscaldamento è a legna e il resto dei km con la bici. altrimenti i conti non tornano."

Che non sia semplice è evidente per gli innumerevoli ostacoli che sorgono durante il cammino e che sono tutti provocati .con quel serbatoio probabilmente i 300 km li fà con una carica e la carica dura pochi minuti e non ci sono tecnologie spaziali che spaventano la gente e costano un botto , ma semplici serbatoi inerti all'idrogeno , senza -250 e senza strutture in kevlar o carbonio ...Per il resto l'acqua calda la tira giù da se poi usa la legna per il camino il problema dov'è ?Secondo te dalle immagini il tizio a 3kw sul tetto ?

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

" Ma che stai dicendo?!? Dove e quando avrei detto questo?"
Che faccio torno indietro a spulciare i commenti in search22 ?

"E comunque sinceramente hai rotto un pò (non penso solo a me) con questo tuo atteggiamento da manie di persecuzione, secondo cui chi non è d'accordo con te è o sionista, o leghista, o qualcosaltro-ista... Non mi piace discutere su questo piano, non lo facevo prima, e non ho intenzione di iniziarlo a fare ora."

non discuti su questo piano ? veramente non discuti sul piano che ti è più congeniale ...riguardati il video del tizio svizzero e poi mi dici perchè di quei serbatoi inerti per l'idrogeno non vengono più prodotti oppure se vuoi mi spieghi perchè le batterie zebra non vengono vendute al pubblico ...cosi tanto per capire se i complotti contro la libertà esistono o sono solo visioni ...il resto di quello che hai scritto sono solo sciocchezze frutto della propaganda mediatica dei "padroni dell'energia"(cosi ti và bene ? non li ho chiamati ne sionisti ne nazisti ok ?)
Per pagnini ...
Anche il tuo pensiero è il frutto della propaganda mediatica , anzi del bombardamento a tappeto ...secondo te lo svizzero rischia di più di te la vita con quel serbatoio o tu con una bombola di gas metano in casa ? Quante esplosioni ci sono state con il gas metano e quante vittime e interi palazzi buttati giù ? e anche per te vale il "ragionamento" di prima perchè le batterie zebra non vengono più prodotte e perchè non vengono prodotti i serbatoi del tizio e anzi ne viene vietata la vendita ? Questo secondo te e l'altro inteliggentone di sopra significa fare polemica o dire le cose come stanno ? e se voi non accettate la realtà (le imposizioni dell'autorità fascista del sistema a cui siete sottoposti) perchè dovete ripetere a pappagallo quello che la loro propaganda ripete incessantemente e renderlo la verità degli stolti (esseri che guardano beatamente la tv o altro organo di propaganda e credono a quello che dice )? Qui si tratta di capire qual'è la verità o cosa l'idiozia del sistema .Se volete ripetere l'idiozia del sistema senza pensare alle prospettive che propongono , che sono evidentemente nulle , ne diventate parte e quindi vi prendete tutti gli appellativi conseguenti volenti o nolenti (che tradotto vuol dire sia che siate capaci di capire dove vi portano , sia no ...).

bertoldo ha detto...

" Insomma, non sono un anarchico, tanto per chiarire :-) "

era chiaro a tutti per questo non andrai mai da nessuna parte , ti metti li e osservi ciò che fanno gli altri e poi vuoi anche giudicarli ...

bertoldo ha detto...

e comunque confondi l'anarchia con la libertà anche se hanno molti tratti in comune .

MISTERO ha detto...

@Bertoldo
cosi tanto per capire se i complotti contro la libertà esistono o sono solo visioni

Qui si tratta di capire qual'è la verità o cosa l'idiozia del sistema

Il sistema è fatto di persone, quindi si tratta di capire se gli idioti che fanno parte del sistema complottano contro loro stessi a causa delle loro visioni.

bertoldo ha detto...

"Vettore ha detto...

Non volevo scrivere per evitare polemiche, ma visto che qualcuno insiste lo scrivo: la favoletta dell'Idrogeno ha retto finchè si è riusciti a farlo passare all'opinione pubblica come fonte di energia, e non vettore quale realmente è."

Quindi secondo il tuo modesto parere nell'ecat la fonte di energia dov'è ? o meglio chi fà da tramite per convogliare l'energia e qual'è il ruolo dell'idrogeno ? se non vuoi rispondere ti capirò ... un saluto dal Sud Italia ...

bertoldo ha detto...

il sistema è fatto di persone che in gruppo si comportano come idioti per conformismo o interessi personali .E' chiarissimo che vanno contro loro stessi ma vivono alla giornata e senza prospettive che non possono neanche riuscire a pensare , perchè il loro unico scopo è fare soldi , come il video di michael moore di ieri sera su raitre ... il capitalismo è un male assoluto e và eliminato ...il capitalismo è sinonimo di nazismo di fascismo e di ... ma questo dovrebbe essere chiaro a tutti , invece ci sono anche quelli che lo propagandano incosapevolmente o probabilmente consapevolmente (gli idioti che vanno contro i propri interessi ...).

Daniele Passerini ha detto...

@bertoldo
Spiacente, ma sei troppo umorale per non essere soggetto alla moderazione. Ti ho avvertito 1000 volte, ma tu ogni volta che ti senti dalla parte della ragione ti senti in diritto di insultare e costellare il tutto di ...ismi e ...onismi vari. Non chiedevo tanto, mi pare. :(

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Da questo momento Bertoldo è sottoposto alla moderazione dei commenti

gio ha detto...

http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/09/08/os-digest-enfin/

L’ex (h/t mikecas) vice pres. dell’INFN e direttore del LFN Umberto Dosselli dovrebbe spiegare ai contribuenti perché non rispetta il codice etico europeo, da lui firmato a nome dell’INFN e della cui applicazione è responsabile.


semplice ....perchè non è una legge!


Amen!

MISTERO ha detto...

@Daniele
Mi chiedevo in quanto tempo saresti arrivato a questo, non ho voluto intervenire proprio per evitare ogni possibile condizionamento nelle tue decisioni.
Il primo intervento di Bertoldo in questo post sono certo che ti ha provocato un forte imbarazzo e condivido il motivo per il quale ora non lo cancelli.

Voglio condividere con te una mia riflessione, perché Bertoldo viene qui a scrivere le sue perle complottiste quando potrebbe comodamente andare nei blog oggetto delle sue critiche?
Paura della censura?
Motivo in più per andarci, non ti pare visto il personaggio?
Soprattutto quando viene citato e offeso più volte anche in modo pesante.
In fin dei conti qui siamo tutti o quasi "beliver" mentre da altre parti sono tutti o quasi "unbeliver", non capisco è un MISTERO anche per me.
Chi è Bertoldo, solo un Cacasenno?

AC/DC ha detto...

@Daniele
Sinceramente non mi piace per niente questa nuova impostazione del blog alla quattro amici al bar.

Capisco che sulle LENR non ci siano successi di cui parlare e che si voglia evitare di dar troppo risalto ai fallimenti, così però il dialogo risulta stucchevole e rimangono solo le sfuriate del Bertoldo a movimentare un po' la situazione... ora forse nemmeno quelle visto che è stato messo in castigo.

Tornando in topic, a me questa proposta del Nobel per la pace all'MFMP pare a dir poco esagerata. Con tutto il rispetto per la lodevole iniziativa dell'MFMP trovo che ci siano associazioni/persone molto più meritevoli di tale premio, persone che magari rischiano la vita ogni giorno in nome della pace.

Poi diciamocelo chiaramente, se l'MFMP fosse riuscito a dimostrare l'effetto Celani in maniera incontrovertibile, poteva ben starci un qualche riconoscimento (di tipo scientifico però, non il nobel per la pace), ma la realtà è bel lontana da ciò, dopo quasi un anno la nebbia è ancora piuttosto fitta e pare che anche ENEL si sia ritirata.

Ti lascio con una domanda,

Se MFMP fossero meritevoli del Nobel per la pace, visto il loro impegno gratuito per indagare le LENR, quale premio meriterebbe invece un Rossi qualunque che dice di avere in mano una tecnologia già bella e pronta ma dopo anni continua a tenerla nascosta mentre il mondo continua imperterrito a bruciare petrolio?

robi ha detto...

Noi a verona siamo abituati ai Bertoldo.
Rompono le bale ,ma,ti insegnano a non esser troppo permaloso.
Immaginiamoci se un "dandy Ferry come Mistero" con tutta la sua buona volontà può andar d accordo con Bertoldo.
Mistero da noi se uno rompe gli si dice
-ma va in mona!-
ed è finita lì

MISTERO ha detto...

-ma va in mona!-

E che Dio te scoltasse.. :-))))

In questo caso, forse, il problema è un altro caro robi. Rifletti su quanto ho scritto nell'intervento precedente.

robi ha detto...

Mistero
sono affari suoi se vuol scrivere qua
Forse perchè qualche idiota come me considera le sue affermazioni anche se non mi sento di condividerle pienamente
Se no cosa ci resta il tg



robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MISTERO ha detto...

robi :-)))

http://www.energeticambiente.it/sistemi-idrogeno-nikel/14748369-apparato-rossi-focardi-verita-o-bufala-secondo-volume-52.html#post119468937

MISTERO ha detto...

Se no cosa ci resta il tg

Ma dai, non dirmi che con MISTERO non ti diverti ;-)

Vincenzo Bonomo ha detto...

@ Daniele Passerini
Caro Daniele, il tentativo di strumentalizzazione del blog ordito per colpire le lenr per fortuna è stato neutralizzato, ma con la moderazione questo luogo di libertà che gentilmente ci metti a disposizione, ha perso in spontaneità e freschezza per cui mi auguro che quanto prima si ritorni all'antico.

domenico canino ha detto...

@daniele
a supporto delle mie teorie sul 5300 a.C. circa anno di RA (la inondazione) secondo i sumeri o il "diluvio" secondo altre 400 cosmogonie, ecco un piccolo link interessante;
MAPPA DEL MONDO DEL 3500 a.C. in
http://www.liutprand.it/articoliMondo.asp?id=423
questo a ulteriore conferma che in quel tempo ci fu una svolta nella storia dell'umanità, che dobbiamo ancora comprendere appieno;
ciao

gio ha detto...

http://www.repubblica.it/economia/finanza/2013/09/09/news/marchionne_fiat_chrysler_francoforte-66179201/

sandro75k ha detto...

@Nobel per la pace

Il mio voto da non religioso andrebbe a Papa Franceso.

Tizzboom ha detto...

Concordo anche io che il Nobel per MFMP e/o chi gli sta dietro al limite si potrebbe considerare dopo risultati concreti e comprovati. Purtroppo i buoni intenti non bastano.

Per Rossi invece ci vorrebbe qualcosa di diametralmente opposto ad un Nobel per la pace, a mio modo di vedere.

giorjen ha detto...

Non vorrei ma quoto ac/dc su tutto.
Però capisco perfettamente quando dici che non hai chiesto tanto, e questo giustifica totalmente i dubbi di Mistero.
Secondo me comunque la moderazione non è questa gran tragedia, a me non crea nessun problema e soffro anche del fuso orario.
g

gio ha detto...

http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/radiocor/prima-pagina/dettaglio/nRC_09092013_1550_293190866.html

indopama ha detto...

OT
Balasso e la pistola.
http://www.youtube.com/watch?v=WodPt4wLhEw&list=UUMssm3M7Befm7Cta4CMW9lg

indopama ha detto...

@Bertoldo
dopo il minuto 10 si parla della forma dell'uovo
http://www.youtube.com/watch?v=-ct0cV9qADI

carloluna ha detto...

Linde, una delle maggiori compagnie a livello mondiale nel settore del gas, ha messo a punto un procedimento innovativo per la produzione di carburante a idrogeno a partire da un sottoprodotto del biodiesel: il glicerolo. In Germania sono stati avviati i lavori per la costruzione di un impianto dimostrativo.

http://ec.europa.eu/environment/ecoap/about-eco-innovation/good-practices/eu/439_it.htm

è possibile l' utilizzo in ambito lenr?
Gab ti ricordi l'intervento di C. sul gruppo ossidrile?.....contact me

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Bertoldo
Accusi me ed altri di ripetere le favole del sistema, ma c'è il piccolo dettaglio che gli amici con cui mi accomuni, nella fattispecie, stanno su posizioni abbastanza diverse dalle mie, solo che io non gli salto alla giugulare, ma discuto con la massima pacatezza possibile, pronto anche a riconoscere un eventuale errore e siccome non gli sparo addosso non ti rendi neppure conto che sosteniamo posizioni praticamente opposte e, tra l'altro, la mia è molto più vicina alla tua, fatto salvo per una certa perplessità nel maneggiamento di gas altamente esplosivi come l'idrogeno, ma questo è un dettaglio e neppure una chiusura assoluta.
Non confondo libertà con anarchia, per questo dico che talvolta, per tutelare la libertà individuale e collettiva ed evitare soprusi, possono essere necessarie organizzazioni di tipo statuale e anche sopra a queste, come l'ONU (anche se così com'è fa proprio ridere). In definitiva non mi scaglio contro tutte le forme di autorità, purchè non diventino un cappio per i cittadini e non comincino a vivere di vita propria assorbendo risorse in maniera parassitaria, anziché vigilare sul loro corretto uso. In virtù di questa mia visione, tendo a preferire un più controllabile sistema distribuito di produzione e gestione, molto simile a quello che mi pare anche tu ipotizzi. Ti stai scagliando contro tutti, anche contro chi non ti è né nemico, né lontano, se non sul temperamento. Spero che potremo capirci meglio, col tempo.

piero41 ha detto...

E’ un OT ma probabilmente è la spiegazione di tante verità di scienza qua in It...
Dicono che siamo nel G20, addirittura nel G8 dovremmo esser fra le prime 10 20 nazioni al mondo!! Poi vediamo che UniBo, la migliore in It è 188esima in graduatoria!! Le altre sono dietro... ma in genere sono migliorate di 6/7 posti nell’ultimo anno dicono!! Ehhh GRANDI !! Ma chi abbiamo davanti? Va beh c’è il Mit, c’è Harvard, poi Cambridge ... potrei capirne altre 15 in USA, 15 in EU un’altra 10ina globali ma statisticamente anche ad andar male prima del 50esimo POSTO una nostra ci DOVEVA STARE!! INVECE VE NE SONO 188 DAVANTI A UNIBO ehhh!! il Togo magari con tutto rispetto? Pochi finanziamenti ?? Ma dai!! Facce di bronzo alle quali paghiano stipendi e pensioni d’oro superiori ai loro colleghi esteri che li surclassano! ecco il punto! e Rossi doveva dar mezzo million...per far che? Ma vadano tutti... assieme a quell’altro che voleva tutelare la SERIETA’ della ricerca di stato magari bloccando ora Celani!! MA IN QUESTE GRADUATORIE NON VEDONO IL LORO FALLIMENTO GENERAZIONALE, propio non riescono a capirlo, ehh!! A vergognarsi alla grande anche Lui ... :-D
N’ha da passar di Carrozze con la grana !!

http://www.corriere.it/cronache/13_settembre_09/classifica_universita-italia_ec56b3b0-1991-11e3-965e-2853ac612ccd.shtml

piero41 ha detto...

L’Università non è la scuola dell’obbligo che deve gestire anche quel 30% di socialmente disperati e qel 10% d’immigrati che incasinan le classi!! No no per starci bisogna pagare e molto là quindi niente intralci!! (Dal loro punto di vista!) Son propio loro i veri e soli autori/attori

gio ha detto...

http://www.milanofinanza.it/news/dettaglio_news.asp?id=201309101152224364&chkAgenzie=TMFI&sez=news&testo=&titolo=Marchionne%20lavora%20al%20lancio%20di%20Cnh%20Industrial?%20A%20Ubs%20non%20importa


e oggi è l'ultimo giorno(60esimo) entro il quale ci si può , eventualmente opporre, alla fusione.

dopo di che la fusione ......societaria:):)è fatta!

gio ha detto...

Andrea Rossi
September 5th, 2013 at 10:01 AM
Frank Acland:
You must put a distinction between the third party indipendent tests ( that are totally indipendent from our commercial strategy) and the tests related to our internal R&D. I can speak only for our internal R&D, about which,as I said, the uses and operation of the E-Cats remain in the development phase. We are utilizing a number of controls and testing a variety of uses, this is a very rigorous process, made by expert scientists. It is simply too soon to speculate on what the results of our work will be. I remain confident in our work and our team.
Warm Regards,
A.R.

gio ha detto...

Andrea Rossi
September 10th, 2013 at 7:33 AM
Steven N Karels:
Yes, this is a very interesting phenomenon, that we still are studying.
As you know, our work of R&D is in course and we are submitting our technology to a rigorous process of validation that includes also this effect. The results of our R&D could be positive or negative in any sense, and will be communicated when we will have final results, positive or negative. In the meantime, I cannot give specific answers.
Warm Regards,
A.R.

Paul ha detto...

Interessante intervento di Cures su Cobraf:

http://cobraf.com/forum/topic.php?reply_id=123510924&topic_id=5747&ps=20&pg=1&sh=0

robi ha detto...

ma...
intanto la promessa di dare tot soldi per i bimbi ammalati dell africa
han visto negli anni 2011-12 -13 morire come di consuetudine chi doveva morire
la promessa adesso passa al di là dell atlantico e .....
chi si ricorda più.
Ammiro Rossi l ho sempre e continuerò a sostenerlo ma Sparla troppo..

robi ha detto...

Spero tanto che mi dia prova di aver pensato male

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

Andrea Rossi
September 10th, 2013 at 11:48 AM
Eernie1:
Sorry, I cannot give this information.
As I said, we are making a rigorous validation of our technology and plants. During this period, from which can derive positive or negative results, I cannot give any specific answer.
Warm Regards,
A.R.

Paul ha detto...

Secondo me Rossi ha le mani legate dal suo partner assieme alla bocca cucita.
Ciò che mi rende perplesso è il suo insistere sul fatto che le sue validazioni potrebbero avere risultati negativi... Perchè lo dice?
E' una cosa normale che durante sperimentazioni si possano ottenere risultati negativi, ma sono da considerare comunque cose positive perché permettono di seguire altre strade.

bertoldo ha detto...

"Chi è Bertoldo, solo un Cacasenno? "

come comprarsi un blog con un semplice banner ...

bertoldo ha detto...

Daniele Passerini ha detto...

@bertoldo
Spiacente, ma sei troppo umorale per non essere soggetto alla moderazione. Ti ho avvertito 1000 volte, ma tu ogni volta che ti senti dalla parte della ragione ti senti in diritto di insultare e costellare il tutto di ...ismi e ...onismi vari. Non chiedevo tanto, mi pare. :(

Come scusa niente male , ma non regge alla visione della realtà e se non ti piace non è mica colpa mia ...saluti ...p.s. se volevi chiudere il blog potevi dirlo tranquillamente ...hai subito delle minacce per caso ?

Daniele Passerini ha detto...

@bertoldo
Scusa, ma se proprio avevi questi "dubbi" non potevi chiedermelo in privato??? Ci voleva tanto a scrivermi in privato???
La risposta, caro amico vittima delle proprie paranoie, è che sei più fuori strada di un ciclista dentro la pista dell'autodromo di Monza, in pieno svolgimento di un GP!!! La risposta è NO. Non c'è nessun condizionamento sulla conduzione del blog. Non ho ricevuto minacce di alcun genere. Punto.
Qui, si può pubblicare di tutto, in cambio chiedo solo educazione e rispetto e se ancora non l'hai capito non so proprio cosa devo fare ancora. Se scriverai ancora commenti dove insulti altre persone o dai del ...onista anche al cagnolino che ti mordicchia la caviglia per gioco quando vai giù a buttare la spazzatura, non te li pubblico. Tutto qui! Non sei censurato. Sei semplicemente sottoposto alla moderazione dei commenti perché hai dimostrato fin troppo di non essere in grado di autocensurare le tue intemperanze, paure, rabbie ecc. Tutto il resto di quello che viene da te, i contenuti interessanti che ti riconosciamo in tantissimi, verranno sempre pubblicati.
È troppo, secondo te, volere che le discussioni restino entro limiti di buon gusto, civiltà, rispetto ed educazione???
Come dice robi "da noi se uno rompe gli si dice
-ma va in mona!- ed è finita lì".
Ecco Bertoldo, ti dico la stessa cosa a questo punto: "Ma va in mona!" :-) E anche io VORREI CHE FOSSE FINITA LÌ! La scelta è solo tua. È veramente troppo facile immaginare solo e sempre responsabilità inverificabili altrui e non vedere mai le proprie, le uniche poi rispetto alle quali possiamo agire direttamente e fare qualcosa. Pensaci per favore.

bertoldo ha detto...

The wanderer I went drifting
Through the capitals of tin
Where men can't walk
Or freely talk

Andai alla deriva
Attraverso le capitali del denaro
Dove gli uomini non possono camminare
O parlare liberamente

gio ha detto...

> Ciò che mi rende perplesso è il suo insistere sul fatto che le sue validazioni potrebbero avere risultati negativi ....Perchè lo dice?

...bella domanda!

Silvio Caggia ha detto...

@paul
@gio
Perche' purtroppo e' abitudine diffusa quando i test sono negativi non pubblicizzarli... Anzi... :-)
Rossi mette le mani avanti e ti dice che se anche fossero negativi te lo dira'.
Nota piuttosto che e' sparita la terza opzione: inconclusive. :-)

gio ha detto...

ma andrebbe riformulata..meglio:

Ciò che mi rende perplesso è il suo insistere sul fatto che le sue validazioni potrebbero avere risultati negativi .........Con questo cosa vuol dire?

gio ha detto...

LA risposta la dà Rossi:


The results of our R&D could be positive or negative in any sense, and will be communicated when we will have final results, positive or negative.

.......will be communicated , when we will have the final result!!!..........

gio ha detto...

quindi al momento lo chief scientist dell'operazione e-cat, massima e unica vera autorità mondiale del settore afferma: No final result!

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Certamente, da buon chief scientist, attende che le prove effettuate da terzi confermino in modo scientifico cio' di cui lui e' convinto da anni...
Mica sta dicendo che lui ha dei dubbi! :-)

Paul ha detto...

Quando si può dire che c'è un "risultato finale" a seguito di Ricerca e Sviluppo?
Un conto è il "semplice" e-cat a bassa temperatura (già in vendita e installato e sotto verifica da parte di clienti, secondo Rossi).
Altro conto è l'Hot-Cat (singolo o in batteria dentro un barile) sul quale si sta concentrando il lavoro di un "...teams of specialists and of scientists ...". A quanto suppongo stanno facendo il tipo di lavoro che farebbe una Università, ricerca e sviluppo teorico e pratico. Non è certamente una operazione né semplice né veloce.
Non possiamo aspettarci tutti i giorni annunci e proclami sui vari step e risultati. Anche perché il partner non vuole...
Ci vuole molta pazienza.

gio ha detto...

@ silvio caggia

ma non dico questo , o meglio rossi non lo dice mica rossi ...rossi dice:

You must put a distinction between the third party indipendent tests ( that are totally indipendent from our commercial strategy) and the tests related to our internal R&D. I can speak only for our internal R&D, about which,as I said, the uses and operation of the E-Cats remain in the development phase.

quando parla di " final result " si riferisce al R&D interno !



Silvio Caggia ha detto...

@gio
E poi si sta parlando di tecnologia, ingegnerizzazione, di prodotto... I prodotti devono essere ben testati per valutarne la durata, l'affidabilita', la sicurezza, la CONVENIENZA, su queste cose nessuno e' in grado di fare previsioni certe se non facendo test rigorosi... E facendo modifiche tecnologiche ad ogni problema riscontrato... Da cui i tempi e gli investimenti lunghi che ben conosci.
Non centra niente con l'esistenza del "rossi effect", quella la da ovviamente per scontata, prova a mettergliela in dubbio... :-)
Non confondere le due cose!

Salvatore Boi ha detto...

@MISTERO
BIG OT

Mi sta venendo una sorta di fissa sull'argento colloidale e mi pare di ricordare che tu ne faccia uso...
Potresti gentilmente scrivermi che uso fai dell'AC (Argento Colloidale), quale efficacia hai riscontrato, etc, etc?
Grazie in anticipo.

gio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

@ silvio caggia
>E poi si sta parlando di tecnologia, ingegnerizzazione, di prodotto... I prodotti devono essere ben testati per valutarne la durata, l'affidabilita', la sicurezza.........Non confondere le due cose!

Ma non confondo affatto.

sto solo esplicitando ciò che continua a ripetere Rossi


no final result ...no communication!

;)

triziocaioedeuterio ha detto...

>quindi al momento lo chief scientist dell'operazione e-cat, massima e unica vera autorità mondiale del settore afferma: No final result!

Rossi si esprimeva in questi termini anche prima della pubblicazione del TPR di maggio...il quale mi sembra sia stato positive...molto positive;)

Go Katto ha detto...

"Qui, si può pubblicare di tutto, in cambio chiedo solo educazione e rispetto".

Ora mancherebbe solo la certezza che il significato di "educazione e rispetto" fosse lo stesso per tutti.
Ad esempio, se qualcuno scrivesse "Rossi ha detto 'positivi o negativi' e 'finali' perché nonostante tutte le dichiarazioni è il primo a sapere di non aver mai fornito alcuna prova, che anzi lui sa bene di non aver controllo alcuno su quel che afferma di controllare bene, che anzi sa per certo che il catalyst segreto d'influenza non ne ha alcuna, che anzi è ormai alla fine (che oltre un anno ancora proprio non può andare) e quindi ormai ci siamo: bisogna preparare l'uscita (comprato sì, e scomparire, certo, ma scansando un po' le ire di chi, fino all'istante prima, l'adorava come un Apollo - che sono i più pericolosi)"

ecco, se uno scrivesse di questi pensieri, rientrerebbe ancora tra gli educati e i rispettosi?

gio ha detto...

>Rossi si esprimeva in questi termini anche prima della pubblicazione del TPR di maggio...il quale mi sembra sia stato positive...molto positive;)

positive ...molto positive, ma non final!!!!!

triziocaioedeuterio ha detto...

Se prima erano positive ma non final ora saranno final ma ancor più positive! Non si capisce perché se prima erano positive ora dovrebbero essere negative;)

triziocaioedeuterio ha detto...

Il nuovo TPR sarà pubblicato verosimilmente entro maggio 2014....
Se così fosse 2anni e mezzo per uscire dal limbo dello splendido isolamento iniziale di rossi e per mettere a punto una buona ingegnerizzione del prodotto mi sembra un tempo più che accettabile...direi ragionevole.e vedrete che con validazioni pesanti e trasversali arriveranno anche le concessioni brevettuali...
Anzi se ci pensiamo bene 2 anni e mezzo non sono quasi un caxxo

bertoldo ha detto...

Se la realtà non ti piace non puoi moderarla rimane sempre lì , comunque ,che tu la veda o meno ...quindi se dico che Francesco avrebbe dovuto scrivere quella lettera , non hai Russi , ma ai sionisti americani , cosa avrei detto di sbagliato ? ai ribelli le armi chimiche chi le fornisce ? o istraele o gli usa e getta . Se questo non si può dire significa che la dittatura del capitalismo e del pensiero unico , che in una recente mail hai descritto quasi come riprovevole , si è manifestata e hai finalmente gettato la maschera .Io vado dove mi pare e dove posso scrivere liberamente , non sono un servo del nazifascismo globale e se questo non ti piace non sò proprio cosa farci .Evidentemente , come dice "Miiii" ho toccato un nervo scoperto con la questione della lettera del papa , ma questa è solo la verita e se non ti piace , per ovvi motivi ,non mi faccio moderare da benpensanti equilibratissimi e intenti a non disturbare nessun manovratore .In privato non discuto di nulla perchè non nascondo nulla o non ho nulla da temere e non devo far carriera .

bertoldo ha detto...

e aggiungo che la moderazione non è solo per i "troll" che sono solo una scusa per moderare la libertà di pensiero .Se non ti piacciono le parole nazismo fascismo o dittatura accostati a usa e getta o istraele o alla chiesa cattolica non sò proprio cosa farci e la verità è una sola e non si può mascherare dietro un dito .

gio ha detto...

>Se prima erano positive ma non final ora saranno final ma ancor più positive! Non si capisce perché se prima erano positive ora dovrebbero essere negative;)

..il concetto :) è che sul final scatta la communication :)

>Il nuovo TPR sarà pubblicato verosimilmente entro maggio 2014....

come scrive rossi,il tpr non ha nulla a che vedere con la R&D... sono due cose completamente diverse!!!

triziocaioedeuterio ha detto...

>come scrive rossi,il tpr non ha nulla a che vedere con la R&D... sono due cose completamente

E chi ha mai pensato il contrario...

gio ha detto...

allora siamo tutti d'accordo ! :)

no final result ...no communication!

gio ha detto...

>Non si capisce perché se prima erano positive ora dovrebbero essere negative

aggiungo che devono essere positive in maniera tale da assicurare future economic benefits
:)

robi ha detto...

ober t'hold
non sono le critiche al potere che ti fregano
ma gli insulti personali alle formiche come noi
che non ci stanno
accidenti dì pure il tuo punto di vista con tranquillità ,vedrai che anche don Pagnini ci rifletterà su


robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giovanni Costantini ha detto...

@Bertoldo
"non hai Russi , ma ai sionisti"

Perchè non provi con "ahi" fisso?

@Bertoldo
"Istraele"

Prova con Instradare.

@Bertoldo
Fatti un bel corso di Italiano o comincia a leggere libri invece di guardare solo video. Poi ti leggi questo:

http://it.wikipedia.org/wiki/Netiquette

e lo ripeti a voce alta a tua moglie o tua sorella.
Poi torni e vedrai che tutto sarà meno conflittuale.

Per favore smetti di provocare in continuazione che finisci per farti solo "virtualmente" - come è ovvio - male.

A presto.

robi ha detto...

Giovanni von Constantino
dai..vuoi spigare a Bert l italiano.
si gode quando ve la prendete
perchè siete permalosi e puntigliosi
eheh

go bert go

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giovanni Costantini ha detto...

@Robi

:) Probabilmente non hai torto.

robi ha detto...

Giovanni
senza cattiveria quello che ti ho scritto.Sia chiaro
però con bertoldigno non giudicarlo ,leggilo ridici sopra ,vaine in fondo
ma è una voce che serve per confrontarsi

ciao

bertoldo ha detto...

in effetti spigare e' la parola adatta ...grazie per i suggerimenti sulla h ...sono proprio ignorante forte e ogni volta c'è il classico (moderazione on) che me lo fà notare ...peccato che quando esprimo una certa logica i costanti si dileguano come vapore al sole ...

"e lo ripeti a voce alta a tua moglie o tua sorella.Poi torni e vedrai che tutto sarà meno conflittuale."

e se provo con tua moglie o con soretà (in italiota sorella)?

bertoldo ha detto...

roby far ridere , anche involontariamente ,è sempre benefico specie se dopo la risata scrivi qualcosa di "intelligente" che fà riflettere ...con la risata ti faccio abbassare la guardia e poi ti piazzo il ko intellettivo a cui , quasi sempre , non c'è possibile replica ...il più delle volte però faccio il contrario nella speranza che la sola logica dell'esposizione possa bastare , mentre il bombardamento mediatico costante riesce ad annientare qualsiasi cosa .

bertoldo ha detto...

"Per favore smetti di provocare in continuazione che finisci per farti solo "virtualmente" - come è ovvio - male."
confortably numb ...e comunque ti faccio male intellettualmente quando e come voglio ...non hai nessuna speranza su un qualsiasi argomento che vuoi scegliere , ti faccio a fettine 'npanate ...virtualmente parlando ...poi mi dici se istraele o gli usa e getta hanno si o no fornito armi a quei mercenari chiamati ribelli ...certo che la storia continua a ripetersi e c'è sempre il classico (moderazione on ) che ogni volta ci casca , senza imparare nulla dalla storia anche recentissima ... in quest'epoca di pazzi ci mancavano gli idioti bombaroli ...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
"accidenti dì pure il tuo punto di vista con tranquillità ,vedrai che anche don Pagnini ci rifletterà su "

Don? Come Rodrigo Abbondio, o Camillo? ;-)

Ma poi il bello è che io ci rifletto e trovo anche spunti interessanti e condivisibili in ciò che dice. Ciò nonostante temo di esser fra gli '-isti' anche io. Me ne farò una ragione... ;-)

Paul ha detto...

Personaggio folle o Archimede Pitagorico?
Si tratta di David Farnsworth.
Googlate "David Farnsworth inventor".
C'è un suo "delirante?" messaggio su cobraf. Ha inventato tutto lui. Energia? Altro che Rossi!!!

Salvatore Boi ha detto...

Nuove foto del "generatore energetico gravitazionale" del 10/9/2013...

Sito Internet Rarenergia con foto

Giovanni Costantini ha detto...

@Robi
"Giovanni
senza cattiveria quello che ti ho scritto."

Figurati :)

@Bertoldo
"e se provo con tua moglie o con soretà (in italiota sorella)?"

Vanno benissimo anche loro, ho una moglie - Caterina - ed una sorella, Miriam. Comunque non volevo essere offensivo e se lo sono stato mi scuso.

"poi mi dici se istraele o gli usa e getta hanno si o no fornito armi a quei mercenari chiamati ribelli"

Non sono a favore dei ribelli Siriani che credo siano tanto violenti quanto Assad. Penso che la storia delle armi chimiche sia una frottola. Penso che a fronte di 100.000 morti, i 350 eventualmente colpiti con il gas non valgano di più dei 99.650 colpiti con altre armi.
Mi è abbastanza piaciuto come Putin sta gestendo questa crisi.

Mi sono piaciuti questi due video:

http://youtu.be/tqPpNsJepiA
[da un link di Melchior su Cobraf]

http://youtu.be/z-sdO6pwVHQ
[da liveleak - divertente].

Fabio Crestani ha detto...

@Ac/dc
"a me questa proposta del Nobel per la pace all'MFMP pare a dir poco esagerata"

penso che l'intenzione dell'autore sia piuttosto quella di lanciare una provocazione.
In un mondo dove l'accesso alle fonti energetiche diventerà sempre più fonte di conflitti, la volontà di scoprire e "regalare" al mondo la panacea energetica è una dichiarazione di intenti talmente nobile ed importante da meritare il nobel. L'aspetto interessante è che tra tutti i profeti della rivoluzione energetica l'autore ha indicato il MFMP come il più credibile

"quale premio meriterebbe invece un Rossi qualunque che dice di avere in mano una tecnologia già bella e pronta ma dopo anni continua a tenerla nascosta mentre il mondo continua imperterrito a bruciare petrolio? "

Me lo sono chiesto spesso anche io e la questione è riemersa recentemente sul jonp.
Se Rossi avesse "regalato" il segreto dell'E cat pensi che ora sarebbe in commercio? Comunque i tempi per la vendita sul mercato sarebbero lunghi perché bisognerebbe aspettare le prime repliche, gli studi, la costruzione dei primi prototipi, i brevetti ecc...
Se è vero che Rossi ha un partner in grado di sviluppare la tecnologia nel miglior modo ed il più velocemente possibile penso faccia bene a continuare per la sua strada ...

piero41 ha detto...

Il 10 settembre in un commento “gio ha detto...
Andrea Rossi
September 10th, 2013 at 7:33 AM
Steven N Karels:
Yes, this is a very interesting phenomenon, that we still are studying.
As you know, our work of R&D is in course and we are submitting our technology to a rigorous process of validation that includes also this effect. The results of our R&D could be positive or negative in any sense, and will be communicated when we will have final results, positive or negative. In the meantime, I cannot give specific answers.
Warm Regards, A.R. 10 settembre 2013 17:54”

Penso però che se non mi mostra la particolare domanda di Karels a Rossi si capisce ben poco....(scusa Gio !!)
“Steven N. Karels
September 10th, 2013 at 1:51 AM
Dear Andrea Rossi,
You mentioned some time ago about observing a direct electric generation within the eCat, or something similar. Can you enlighten us as to what you are seeing or observed?”


Si sta parlando di generazione diretta di energia elettrica senza turbine entro lo E-CAT che viene ora studiata da Rossi e che come dice “E-cat WORLD” sarebbe una delle più importanti scoperte nello e-cat!!!

http://www.e-catworld.com/2013/09/rossis-team-still-studying-very-interesting-direct-electricity-generation-from-e-cat/

Salvatore Boi ha detto...

Condivido in pieno il pensiero di Fabio Crestani.

gio ha detto...

@ piero41

in questo caso la mia attenzione è sulla risposte o sulla risposta che incarnano il nuovo mantra di rossi ..... di qualunque tenore sia la domanda la risposta è del tipo:

siamo in fase di r&d, i risultati potranno essere positivi o negativi, quando avremo un risultato lo comunicheremo, questa è un'altra:

Andrea Rossi
September 11th, 2013 at 8:22 AM
Martin:
I say what I can: as you know there is considerable speculation about the Rossi Effect highlighted in the third indipendent party report published on Arxive Physics (” Indication of anomalous heat energy production in a reactor device containing hydrogen loaded nickel powder “). While we test our work in a long term validation test, that probably will endure one year, it will be impossible for me to talk about what we are doing. Where there are discoveries to share, positive or negative, it will be done.
Warm Regards,
A.R.

Giovanni Costantini ha detto...

"Nel lungo termine siamo tutti morti." [cit. John Maynard Keynes]

piero41 ha detto...

@Gio
“il nuovo mantra di rossi ..... di qualunque tenore sia la domanda la risposta è del tipo: siamo in fase di r&d, i risultati potranno essere positivi o negativi, quando avremo un risultato lo comunicheremo, ..”
Ma sai... se tu fossi un “umbe.” potresti dire che sta svanendo un po’ tutto nella nebbia prima di sparire...definitivaente, altrimenti si può pensare che i militari al 70% ed il gruppo finanziario dei civili propietario ormai ne definiscono strettamente linee e tempi di sviluppo, molto, molto complesse. Mi risulta che anche in fiat i nuovi modelli ( elaborazione dei precedenti) necessitassero di 5 anni di ingegnerizzazioni e di prove su strada prima di esser posti in vendita.. Cosa avrebbe potuto risponder Marchionne in quel periodo?? Che risposte potranno apparire quindi su Join forse da un qualche ingegnere incaricato dei rapporti? Forse potrebbe esser più significativo paragonar le risposte attuali a quelle precedenti a domande in fondo simili. Prima eran molto più vive e personalizzate mi sembra ....ma non si va molto avanti!!... Spero di sbagliarmi!! Ma non ci sono più news e foto e se non ci fosse stato Cures con quella foto chissà cosa sapremmo ora!!

triziocaioedeuterio ha detto...

@gio
aggiungo che devono essere positive in maniera tale da assicurare future economic benefits

Scialla frate'...
Now cop 6 next cop more but more higher!
The future economic benefit will be guaranteed :)

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

@piero 41
>Ma sai... se tu fossi un “umbe.” potresti dire che sta svanendo un po’ tutto nella nebbia prima di sparire.

..e siccome sai che io non sono unbe.....sai anche che vado a parare da un'altra parte ..

...e visto che , fortunatamente, non ho tirato in ballo io . stavolta,l'acquirente\partner di rossi, faccio una "piccola" considerazione!

ammettiamo che il big partner, qualunque esso sia, sia quotato in una qualsiasi borsa mondiale!

beh se è così, ed è altamente probabile che sia così, penso che si stia facendo un gioco di equilibrismo tra legittimità al segreto industriale e obblighi di informativa e trasparenza, in un mercato borsistico regolamentato!!!!!!!!


gio ha detto...

@ trizio

leggendo la risposta a piero aggiungi questo

" future economic benefits guaranteed"= obbligo di informativa

piero41 ha detto...

@Gio
Non illudiamoci troppo su possibili rivelazioni, io penso che ufficialmente questo gruppo in mano non abbia ancora ne un brevetto ne attestazioni di prodotti funzionanti, commerciabili e producenti “sicuri redditi finanziari “, solo passività per investimenti in ricerche, studi e ingegnerizzazioni “magari generiche” ed ancora molto aleatorie nei risultati per il commercio “ufficialmente ehh”. Concretamente invece dopo un po’ di prove su strada probabilmente inizieranno tutti i preaccordi ed alleanze segrete.... per quando saranno pronti e con i brevetti.ed allora...Vogliamo dire però che le Forces ci terranno le zampe sopra specie sulla produzione diretta di energia!! molto, molto a lungo ...anche se ho letto da poco che Google, Amazon ,Micros..e cina son tutti impelagati con ricerche spaziali e relativi investimenti....e i gatti e pantere calde.....

Daniele Passerini ha detto...

@tia
Scusa per i tuoi 2 commenti in moderazione, ma vivo un momento di profonda insofferenza alle polemiche già lette 1000 volte.

gio ha detto...

@ piero
>Non illudiamoci troppo su possibili rivelazioni,

sto dicendo esattamente il contrario: rossi parlando di essere nel pieno dell 'R&d,che ci vorranno un anno di test per validare il tutto e prima di avere un risultato finale,....... e ripetendolo in continuamente........ vuole escludere che qualcuno possa minimamente pensare il contrario!!!!

si vuole comunicare che al momento non c'è alcun obbligo di comunicare!!!!:):)

scusa il gioco di parole , ma penso renda bene l'idea!!!:))

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails