Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

venerdì 12 luglio 2013

Nuova petizione contro gli F-35

Sin da bambino sono sempre stato appassionato di aviazione, compresi i velivoli militari che rappresentano l'apice dello sviluppo aeronautico. Le pareti della mia adolescenza hanno dunque ospitato i poster dei vari F-14, F-15 ed F-16... quando l'ossatura dell'AMI era ancora costituita dai gloriosi quanto pericolosi F-104. Poi crescendo si diventa più consapevoli di come ogni strumento militare, per quanto sia tecnologicamente affascinante e utilizzabile per difesa, nasca in primis come strumento di guerra e morte... e allora tutto cambia.

In questi ultimi mesi sono restato ad osservare con crescente imbarazzo la questione dell'acquisto degli F-35, che in fondo considero "opera inutile" quanto il ponte sullo stretto e la TAV che dovrebbe passare per la Val Susa e totalmente inopportuni nel bel mezzo di una congiuntura storica in cui nella nostra nazione un bambino su 3 è a rischio povertà e il 16% 10-15% della popolazione vive in condizioni di povertà.

Persino un ex generale dell'aeronautica, Fulvio Gagliardi, che ha "gestito in prima persona lo sviluppo dei velivoli AMX e contribuito allo sviluppo dei più importanti programmi aeronautici militari europei: il Tornado e l'Eurofighter" valuta che:
  • Lo scenario politico strategico del nostro Paese oggi non necessita di disporre di mezzi aerei sempre più sofisticati degli attuali e l' F35 [sulla cui efficienza anche lo stesso Gagliardi dubita] sotto questo aspetto non è indispensabile.
  • L'attuale flotta dell'AMI (AMX, Tornado e sopratutto Typhoon) è assolutamente idonea e sufficiente per le esigenze presenti e prevedibili e non è obsoleta.
  • L'acquisto degli F35, oltre che sottrarre risorse alle attuali e pressanti esigenze del Paese, non crea lavoro in Italia e non dà "Know How" all'industria nazionale.
  • È una spesa all'estero, cosa oggi da evitare! Le decine di miliardi di euro che si risparmierebbero sarebbero estremamente utili per il bilancio dello Stato.

Vi invito pertanto a leggere integralmente e a firmare anche voi la petizione lanciata da Fulvio Gagliardi - una delle tante - per chiedere al governo in carica di destinare a ben altre priorità (per esempio sociale, occupazionale, di redistribuzione del reddito) le ingenti somme stanziate dai precedenti governi per l'acquisto degli F-35:

32 : commenti:

domenico canino ha detto...

sono nettamente contro gli f 35 per l'italia; perchè servono solo alle multinazionali delle armi e consumano risorse enormi che potrebbero essere impiegate in miglior modo; in questo momento economico sarebbe suicida; c'è molto da tagliare, e cominciare da lì ha anche un valore simbolico; poi la TAV che non serve a nulla (progetto datato ed inutile progettato 20 anni fa); e poi ....

domenico canino ha detto...

abolire anche i finanziamenti all'ITER no? E se li si spostassero su progetti più concreti ed interessanti?

Vincenzo Bonomo ha detto...

Sembra addirittura che il software di controllo del velivolo non verrà ceduto ai nostri militari ma resterà sotto il controllo degli americani che volendo, in futuro potrebbero rendere di fatto inutilizzabili questi aerei.
In un prossimo futuro fatto di droni e caccia senza pilota stiamo per regalare miliardi a lobbies e faccendieri con la scusa che qualche centinaio di operai lavorerà all'assemblaggio del velivolo, proprio un grande "affare" per il nostro Paese!

Alessandro Pagnini ha detto...

"Sembra addirittura che il software di controllo del velivolo non verrà ceduto ai nostri militari ma resterà sotto il controllo degli americani che volendo, in futuro potrebbero rendere di fatto inutilizzabili questi aerei.."

E magari con qualche backdoor, capace di farli restare a terra a comando. Veramente un'ottima notizia! :-)

Barney ha detto...

Premetto che gli F35 fanno ridere da quanto sono vecchi come concezione tecnologica, e inutili in un teatro di guarra moderna. Poi noi abbiamo gli Eurofighter, che sono anche esteticamente molto meglio.

So said, la pratica di NON fornire il sorgente del sw di controllo di guida e' un classico nei sistemi militari o duali. Il caso piu' eclatante e' VEGA, il piccolo razzo europeo aviluppato con maggioranza di investimenti italiani, che sta andando decisamente bene (pur servendo a poco, cosi' come e'...). Bene: il sistema di guida era francese, e i transalpini si sono rifiutati di fornire il codice a ELV (il gestore del progetto) adducendo una scusa anche giusta, ossia che il razzo puo' essere visto anche come un bel missile balistico che trasporta due tonnellate e mezzo di bombe nucleari a 700 km di altitudine. Il risultato e' che ELV e' stata costretta a lanciare il primo con sw francese, e nel frattempo a ri-sviluppare tutto il sistema di navigazione e guida. Uno spreco enorme di denaro...

Daniele Passerini ha detto...

@barney
Premetto che gli F35 fanno ridere da quanto sono vecchi come concezione tecnologica, e inutili in un teatro di guarra moderna. Poi noi abbiamo gli Eurofighter, che sono anche esteticamente molto meglio...
Quindi anche tu ritieni totalmente inutile comprarli giusto? Più si parla diretto e pane al pane e vino al vino meglio è. :)

mario massa ha detto...

Sentimentalmente sarei per il disarmo totale (ho fatto anche il servizio civile), ma rimane questo elementare ragionamento: se i buoni si disarmano, certamente non lo faranno i cattivi che prenderanno il sopravvento. I cattivi sono esistiti in passato, esistono oggi e probabilmente esisteranno sempre. Mi sembra che l’equilibrio delle armi, per quanto odioso, sia inevitabile, per cui occorre accettarne le conseguenze.

Se invece limitiamo il discorso al caso contingente degli F35 (cioè se è opportuno o meno comprare proprio quelli adesso) mi tiro indietro perché non sono in grado di deciderlo, ma temo che dietro ci siano interessi da un lato e strumentalizzazioni dall’altro. Ecco perché nonostante il mio spirito pacifista non firmo questa petizione.

robi ha detto...

Mario
oggigiorno in europa la guerra si fa con la finanza
non firmi perchè per noi la vita resta la stessa,
per chi potrebbe avere un sussidio da questa cifra la vita potrebbe cambiare

ciao

Alessandro Pagnini ha detto...

A differenza di Mario, io dalla naia sono uscito caporale di artiglieria ("Siamo uomini o caporali?" Chiedeva il principe De Curtis ;-) ) ). In accordo con lui, purtroppo, devo riconoscere che in certi casi il vecchio detto 'si vis pace para bellum' ha ancora la sua validità. In disaccordo con lui, nel caso specifico degli F35, pur con le poche competenze che posso vantare, da cittadino elettore e per tutta una serie di motivi, non ultimi quelli citati da Barney (ma non soltanto), io soprassiederei all'acquisto e userei meglio quel bel mucchio di soldi.

robi ha detto...

Alà
ti han promosso fino a caporale..
scusa Ale riesci ad immaginarti i tedeschi che occupano l italia con i carroarmati
fanno prima a far una manovra di finanza ..e i nostri politici consegneranno le chiavi dell italia a chi le pretende

robi ha detto...

e la famosa frase andava bene quando le questioni in europa si risolvevano a botte
Dai Ale cosa dici...
mi stupisco che tu abbia ancora quella mentalità guerrafondaia
c è l economia adesso

sveglia!!

robi ha detto...

con tutti i razzi nucleari che abbiam puntati sul cranio
sai cosa serve armarsi fino ai denti..

piero41 ha detto...

“mi stupisco che tu abbia ancora quella mentalità guerrafondaia c è l economia adesso” Certo però accanto a finanzieri e mafiosi che in quel modo si appropiano di decine di miliardi nostri, purtroppo ci sono anche i trafficanti, i rapinatori, gli strupratori ecc ecc ad un livello più basso contro i quali occorrono i “carrubba” che rischiano col mitra nei posti di blocco nelle retate ecc ecc. Se i fratelli... del medioriente ci lanciassero una guerra santa (ne avrebbero tutte le ragioni) i missili o i loro aerei (tutti vendonno di tutto ai petrolmen !!) non si tirano giù solo con giochi finanziari che anzi avrebbero tutto da guadagnare dal caos.. Un esercito nato temo sarà ancora a lungo necessario per toglier tanti brutti pensierini... a tanta gente..
Ho sentito parlare invece, molto sotto voce, di decine di miliardi di aiuti INUTILI ancora alle grandi industrie...(agli amici che poi li fanno sparire nelle banche estere ringraziando..) non vorrei che con la scusa piagnucolosa (e strumentale??) di questi NUOVI asili nido anche questi miliardi finssero sotto traccia al quel 10% che continuano ad arricchirsi sfacciatamente. Sono contrario a nuove cementificazioni quando di bimbi oltretutto ne nascono sempre meno... questi degli armamenti devono restare fra i finanziamenti per la RICERCA ed a industrie molto tecnologiche sono il futuro dell’industria italiana. Se sono vecchi e superati gli F35 ossequiosamente ordinati allora, cerchiamo, anche per la sicurezza dei piloti qualcos’altro se propio necessario per sostituire magari i primi tornados ormai allo stremo...ma soprattutto studiamo a livello europeo dei veicoli adeguati ai nuovi tempi ..i droni soprattutto.., studiamo la guerra informatica che è sempre in atto ecc. ecc. RICERCA ed INDUSTRIE TECNOLOGICHE devono aver la precedenza (militare e civile purtroppo sono intrecciati..) altrimenti è la fine per la grande industria it. Tagliamo invece le tante, troppe altre spese “nascoste” agli “amici” ai politici ai media..a tutti i livelli,. diamo lavoro vero ai giovani... bohh!! :-(

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
"ti han promosso fino a caporale.."
Inaspettatamente avevo già pronta la promozione a caporalmaggiore e perfino il congedo come sottufficiale, se non fossi riuscito a farmi avvicinare (dopo 6 mesi) dal Friuli a Firenze. Il mio comandante di compagnia non ne fu felice e saltò tutto! ;-)

"scusa Ale riesci ad immaginarti i tedeschi che occupano l italia con i carroarmati fanno prima a far una manovra di finanza ..e i nostri politici consegneranno le chiavi dell italia a chi le pretende "
Non pensavo ai tedeschi, loro ora temono troppo Balotelli per attaccarci ;-)


"e la famosa frase andava bene quando le questioni in europa si risolvevano a botte
Dai Ale cosa dici...
mi stupisco che tu abbia ancora quella mentalità guerrafondaia "
No, no, io odio la guerra e persino la violenza, financo quella verbale, che a volte è parente stretta di quella fisica. Infatti la frase comincia con "si vis pace" e comunque il concetto è generico e non si limita solo alla guerra degli eserciti. Non so se sia vero, ma si attribuiva a Ueshiba, il fondatore dell'Aikido, un commento riguardo al detto di porgere l'altra guancia. Egli proponeva di schivare il colpo, questo avrebbe evitato il danno al destinatario del colpo e diminuito il senso di colpa del mittente (pensa se il colpo provocasse danni seri o mortali per un caso tragico). Poi magari, per evitare di stare tutto il giorno a schivar ceffoni, con il rischio di non riuscirci sempre, si poteva procedere con una tecnica di immobilizzazione, leggera, leggera, con possibilità di riportare alla ragione l'attaccante :-)

No, davvero, non credo al disarmo unilaterale. In genere piace molto a quelli che rimangono armati. Credo che sia più nobile usar bene la potenza, che ridursi ad esser deboli, che in genere comporta subire la potenza malvagia di chi ha meno scrupoli. Ma questo è un discorso generale, come ripeto e infatti le armi di oggi sono anche finanziarie. Il 'se vuoi la pace, prepara la guerra' non è detto che debba essere nel settore armamenti convenzionalmente inteso, ma anche in quello finanziario come dici tu, dove infatti sarebbe ora di farsi intendere, invece di chinar sempre la testa. Ma per farsi intendere bisogna avere forza contrattuale (che è il modo di preparare la guerra in campo economico e finanziario), altrimenti ti massacrano come hanno fatto con la Grecia, povero vaso di coccio che si è voluto infilare tra i vasi ferro.

ant0p. ha detto...

@dc
-----abolire anche i finanziamenti all'ITER no? E se li si spostassero su progetti più concreti ed interessanti?---------

e allora di' a rossi di sbrigarsi a dimostrare che ha in mano qualcosa di concreto e interessante. perché se non lo fa a me ITER va benissimo, e mi andrebbe bene comunque anche se l'e-cat rivoluzionasse tutto, a quel punto le ristrettezze a cui siamo soggetti oggi sparirebbero e si potrebbe fare quello che si vuole anche nella ricerca sulla fusione calda.

degli F35 non me ne frega niente, sono un problema talmente piccolo rispetto alla penuria di energia a cui stiamo andando incontro (sempre che rossi o altri non ci stupiscano:)) che lascio lo strappamento dei capelli a quei poveracci dell'm5s..che poi io ho pure poco da strapparmi ah ah ah!!1

forse non avete capito come mai questa crisi che è iniziata nel 2008 non accenna a placarsi..finché si dipende fortemente dai combustibili fossili (la cui disponibilità ormai sta iniziando lentamente a declinare) sarà così e non c'è nessun complotto rettiliano da inventarsi per spiegare questa situazione.

quindi è inutile che da una parte si blateri di crescita e si pensi solo alle risorse finanziarie quando la disponibilità energetica tende a diventare più scarsa, e che dall'altra si sparino le cazzate sulla decrescita felice, se non si riesce a far fronte al fabbisogno energetico di felice ci sarà ben poco: l'unica è fare molta ricerca su tutte le possibili fonti energetiche efficienti e illimitate, tra queste c'è anche la fusione nucleare, che sia calda o fredda non m'importa, basta che funzioni.

robi ha detto...

ant0p
i nodi vengono ,o meglio verranno al pettine.
c è un solo problema che potrà risolverli
l energia sfruttabile a basso costo

penso che tu abbia ragione

Alessandro Pagnini ha detto...

" nodi vengono ,o meglio verranno al pettine.
c è un solo problema che potrà risolverli
l energia sfruttabile a basso costo "
Contribuirà senz'altro, ma i nodi sono anche altri. Però prima di tutto va risolto il problema della sussistenza e quindi l'energia è fondamentale. Poi penseremo anche al resto.

robi ha detto...

Ale
è vero che sei uno dei pochi prataioli rimasti ?
mi dicono che son tutti cinesi..
impara il cinese sarà la lingua del domani

ascolta robi

Barney ha detto...

@D22: si, per me i soldi per gli F35 sono tirati nel cesso. Anche perche' abbiamo gli Eurofighter che sono meglio sostanzialmente in tutto, a parte la segnatura radar.
I soldi per la difesa sono invece indispensabili, purtroppo.
Ma i prossimi caccia saranno droni, per molti motivi. Non ultimo che per adesso l'elemento che fa la differenza, a parita' o quasi di tecnologia, e' il pilota. E il pilota UMANO per ora e' superiore al pilota artificiale.

ant0p. ha detto...

@ap
---Contribuirà senz'altro, ma i nodi sono anche altri. Però prima di tutto va risolto il problema della sussistenza e quindi l'energia è fondamentale.-----

certo, c'è anche il problema del cibo per 7 miliardi di persone che continuano a aumentare, ma anche quello è un problema legato all'energia, se scarseggia le tecnologie per ottenere più cibo non si possono mettere in pratica. e comunque anche il cibo è energia (1Kcal=4186joule:))

per il resto dei nodi, sono convinto che se si risolve una volta per tutte il problema fondamentale si allontaneranno talmente tanto dal pettine che ci sarà tutto il tempo per pensarci con tutta la calma possibile..quando ci sono problemi seri di sussistenza (per molti presenti e pressanti, per noi occidentali a medio termine se non si risolve l'unico vero problema) manca la calma e anche le cose che in situazioni tranquille sarebbero banali diventano un macello.

esempio: con molta energia disponibile si potrà andare in giro per lo spazio, quindi i guerrafondai avranno molto più spazio per sfogarsi tra loro in zone in cui non daranno fastidio anche a chi se ne vuole stare tranquillo, non saranno più dei frustrati come oggi che sono costretti al confino terrestre e a usare armi limitate rispetto al massimo potenziale disponibile, potranno divertirsi come vogliono a qualche ora-giorno-mese-anno-luce da qui:p

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
"Ale
è vero che sei uno dei pochi prataioli rimasti ?
mi dicono che son tutti cinesi..
impara il cinese sarà la lingua del domani "

Sono pratese al 75%. Mia nonna paterna era di origini friulano/asburgiche, ma si trasferì a Prato all'età di 12 anni.
Mia moglie era nata a Prato, ma la famiglia era arrivata qui da pochi mesi, provenendo dal Casentino (Arezzo), quindi mia figlia è anche più Toscana di me....ma un po' meno pratese, forse ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
E ti dirò di più, mio bisnonno Dante Pagnini, era dello stesso gruppo di anarchici del regicida Bresci. Pare che abbiano tirato a sorte chi doveva compiere l'attentato e non toccò al mio bisnonno solo per caso. La nipote del Bresci, ha frequentato la scuola con mia sorella e pure sua madre e la mia erano amiche e accanite giocatrici in interminabili serate di Ramino.
Per il cinese, potresti avere ragione, ma a dartela mi viene l'orticaria... ;-)

piero41 ha detto...

“Ma i prossimi caccia saranno droni, per molti motivi.” in effetti
- i droni, sono infinitamente meno costosi ( 1/10)e molto più versatili ed economici di aerei come gli F-35 e gli stessi Eurofighter. Soprattutto nell’ottica di possibili non-guerre come le recenti
- “Con l’esplosione del conflitto in Siria, i venti di guerra anti-Iran e le nuove tensioni interne in Libia e Corno d’Africa, l’US Air Force e l’US Navy hanno intensificato le missioni e i raid dei velivoli a guida remota, confermando il ruolo di Sigonella di -capitale mondiale dei droni-,” addirittura!! quindi speriamo che i nostri famosi esperti siano a conoscenza di ciò (ho imiei dubbi però vista anche la ricopertura del giorno)
- perchè probabilmente gli F35 sono stati ordinati “comprando insieme agli aerei la benevolenza di una cancelleria importante in un momento nel quale il governo Berlusconi era già in una clamorosa crisi di credibilità internazionale” non lo dico io ma al link... ehh!! ;-D
Inoltre assieme agli F35 compreremo anche gli Eurofighter 25 unità dice il link del gennaio 2012 Più aerei degli inglesi volevano i nostri ammiragli allora!!! Ma rottamateli!! che ci stanno a fare se poi accettan tutto quello che lui decideva!! a prendersi grossi stipendi inutili!!
http://mazzetta.wordpress.com/2012/01/04/la-questione-degli-f-35-nella-giusta-prospettiva/
“I soldi per la difesa sono invece indispensabili, “ è il totale che deve esser definito bene alla luce di quanto dice il link, considerando che i droni arriveranno a stormi anche nelle Forces USA dal 2017-19
“E il pilota UMANO per ora e' superiore al pilota artificiale.” Sempre umani sono i piloti !! e addirittura quelli che lavorano isolati in ufficio al simulatore sono anche più stressati di quelli che in gruppo e con spirito di corpo rischiano la vita!! Già lo prevedevan dei romanzi di sci fi.... Quando la tv ci mostrerà 1 o 2 cannoni laser anche su dei trattorini-tank droni, allora sapremo che gli hot-cat di Rossi saranno esecutivi ehh ehh!!.. :-P

Silvio Caggia ha detto...

Congedato primo aviere da.i. dalla mitica sesta divisione del persaereo... Contrarissimo all'acquisto di questi f35.
Ma che senso ha fare una petizione al governo?
Abbiamo appena scoperto che il parlamento non e' competente su questo argomento (forse perche' a maggioranza contrario?), che nemmeno il governo e' competente (forse perche' capitanato da persone che sulla carta dovrebbero essere contrarie?), che la competenza e' invece di un riesumato "consiglio superiore di sicurezza, quindi e' a questo, ed ai suoi membri che andrebbe indirizzata la petizione... Oppure renderci conto che ci stanno prendendo per il c**o e provare a farcene un promemoria almeno fino alle prossime elezioni...

robi ha detto...

Caggia
fatto domanda come autista di muli.
Bocciato e militare non mi volevano. Scartato.
se quello che dici è vero
rivolgiti al "poro" interessato che si sta facendo in 4 per tirar su firme

grazie

Silvio Caggia ha detto...

@robi
www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-07-04/grillo-consiglio-supremo-difesa-114015.shtml

Silvio Caggia ha detto...

@robi
Scusami, era il consiglio supremo della difesa...
Insomma, il governo non puo' farci niente... :-D
Mi ricorda un po' quando da piccoli ci rimpallavano con un chiedi alla mamma - chiedi al papa'...

CLaudio Rossi ha detto...

Trovo incompleto il ragionamento dei buoni che si disarmano e dei cattivi che ne approfittano.
Già oggi noi italiani non abbiamo nessuna voce in capitolo nè sulla scelta del modello di difesa (offesa) nè dei sistemi d'arma; sistemi che ci sono imposti da chi può e vuole guadagnare sulle nostre spalle.
Anche ammesso che questi siano i "buoni" (personalmente ho molti dubbi), i "cattivi" hanno dimostrato che per quanti bombardieri tu possa vantare ci sono forme di guerra (dal nucleare al terrorismo) che ti possono comunque mettere in ginocchio. Vale la pena sperperare fortune per collocarsi tra i "minacciosi" di cui nessuno ha veramente paura?
Il tutto, ovviamente, senza voler neanche accennare all'incostituzionalità dell'iniziativa.

piero41 ha detto...

"che nemmeno il governo può farci niente.."da grande ...ingenuo m’illudo che , forse se il dott. Saccomanni comunicasse al consiglio che nonostante gli impegni presi, per due anni, scelta mooolto dolorosa, propio non c'è più "trippa per gatti.." operativamente dovrebbero prenderne atto. Poi potrebbero forse prendere in considerazione la possibilità di esaminare i nuovi suggerimenti del parlamento... Comunque il giovane boss, può sempre nominare una nuova commissione di xxxx per trovare i detti fondi entro 18 o 24 mesi nohh!! .. :-)))

Comunque scherzi a parte queste scelte sugli armamenti non dovrebbero esser più fatte in Italia (magari dal cav.) ma dovrebbero iniziar ad esser fatte in Eu. da un governo centrale come in USA...Otterremmo più rispetto e risparmi economici. Che quindi il parlamento ,visti i precedenti, almeno inviti Letta, a farsene portavoce!!

comRED ha detto...

Ma quale aggiornamento delle armi, MAZZETTE!

Silvio Caggia ha detto...

www.beppegrillo.it/m/2013/07/gli_f35_e_il_mi.html

piero41 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails