BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

giovedì 25 luglio 2013

Come la 'big science' sopprime le scoperte


Sono passati vent'anni da quando Giuliano Preparata scrisse, in inglese, per Executive Intelligence Review, un articolo in cui criticava il potere che le grande riviste scientifiche (a partire da Nature) hanno nel dettare l'agenda internazionale della ricerca, e denunciava in particolare il trattamento inquisitorio riservato alla cold fusion. Un articolo straordinariamente attuale. 

Auguriamoci che vent'anni non siano passati invano e che presto, come avrebbe voluto Preparata, possano essere svergognati i tanti epigoni contemporanei di Bellarmino che, così testardamente e tenacemente, hanno ostacolato il progresso della Scienza rifiutandosi di guardare e far guardare nel "cannocchiale" delle LENR.

Vi riporto, intercalati, il testo dell'articolo originale (scaricabile da questo link) e la traduzione in italiano (a cura del blog 22 passi).

***

How 'big science'
stifles discovery
by Giuliano Preparata

Come la 'big science'
sopprime le scoperte
di Giuliano Preparata

Dr. Preparata is a particle physicist from Italy. Subheads have been added.

Il Dr. Preparata è un fisico delle particelle italiano. I titoli dei paragrafi sono stati aggiunti.

On March 10 and 11, two hundred journalists and scientists attended a meeting sponsored by the Alessandro Volta Center, on Communication in Science. The topics under discussion were alleged frauds by a number of people, such as David Baltimore, the former president of Rockefeller University. The greatest fraud of all, the veritable inquisition against cold fusion scientists, was not a subject of discussion until I brought it up during the question period.

Il 10 e 11 marzo, duecento giornalisti e scienziati hanno partecipato ad un incontro sulla Comunicazione nella Scienza promosso dal Centro Alessandro Volta. Argomento della discussione erano certi presunti comportamenti fraudolenti, come quello dell'ex presidente della Rockefeller University David Baltimore(*). La frode maggiore, vale a dire la vera e propria "inquisizione" riservata agli scienziati che si occupano di fusione fredda, non è stata argomento di discussione fino a quando non ho sollevato il problema nel question time.
(*) ndr Il biologo statunitense David Baltimore, Nobel per la medicina nel 1975 insieme a Renato Dulbecco e Howard Martin Temin, fu accusato insieme alla rivista Cell di frode scientifica e riabilitato completamente dieci anni dopo. (vedi pagina su Wikipedia)

One of the featured speakers at the conference was the Englishman John Maddox, who edits Nature magazine. He kept his entire presentation on the subject of the today-very-much-in-style (who knows for what reason) scientific frauds, and indicated the ethical-scientific problems which his magazine is called on daily to resolve; but during the public question period, John Maddox was confronted by this writer about an exemplary episode that involved the function of one of today's important scientific institution, namely, Nature magazine. Is not the failure of Nature magazine to cover any of the positive evidence relating to the phenomena known as cold fusion, a scientific fraud?

L’anglo-sassone John Maddox, editore della rivista Nature, era uno dei relatori del convegno. Maddox ha parlato esclusivamente del tema molto à la page (non capisco perché) della frodi scientifiche, esponendo in dettaglio quali problemi etico-scientifici la sua rivista deve risolvere ogni giorno. Nel corso del question time Maddox è stato affrontato dal sottoscritto proprio su un caso esemplare che ha coinvolto una delle più importanti istituzione scientifiche di oggi, vale a dire la sua rivista. Non è forse frode scientifica l’incapacità di Nature di pubblicare un qualsiasi risultato positivo sul fenomeno noto come fusione fredda?

My question was related to that chapter of contemporary research which has been given the name of "cold fusion." The reader will certainly know about the hard and hot polemics that have sprung up around this fascinating field of research, but perhaps not everyone will know that at the source of the discrediting of cold fusion, are the unfounded and false accusations, which were, in particular, published immediately in Nature, which was not the treatment accorded to the discoverers of cold fusion, Fleischmann and Pons.

La questione riguardava quel capitolo della ricerca contemporanea chiamato "fusione fredda". Sono certo che i lettori ricordano le polemiche durissime suscitate da questo argomento fuori dall’ordinario, ma forse non tutti sanno che all’origine del discredito che ha colpito queste ricerche ci sono delle accuse false e infondate pubblicate a tamburo battente proprio da Nature, privilegio negato a Fleischmann e Pons, gli scopritori del fenomeno.

Nature featured a refutation of the experiment by a group from the prestigious University of California, Caltech, who were and remain extremely negative with respect to the reality of the phenomena reported by the two electro-chemists from Utah. However, a detailed analysis of the data reported in the Caltech article, a year and a half later, by a group of experts, revealed the presence of grave errors which, were they to be corrected, might render the experiments of Caltech quite completely compatible with those of Fleischmann and Pons.

Nature ha ospitato una confutazione dell'esperimento presentata da un gruppo di ricercatori del Caltech  - vale a dire della prestigiosa University of California - il cui giudizio sulla realtà del fenomeno scoperto dai due elettrochimici della University of Utah era e resta estremamente negativo. Tuttavia, un'analisi dettagliata dei dati dell'articolo del Caltech effettuata un anno e mezzo dopo da un gruppo di esperti ha rivelato la presenza di errori gravi che, se fossero corretti, potrebbero rendere gli esperimenti del Caltech perfettamente compatibili con quelli di Fleischmann e Pons.

One year ago, Melvin H. Miles, a reputable electrochemist from the U.S. Navy laboratories in China Lake, Calif., sent a letter (of which I have a copy) to Nature magazine, in which this analysis was reported carefully and objectively. Without valid reasons, Maddox refused to publish Miles's letter. When I confronted him with the bias this evidenced in the editorial policy of his magazine, Maddox claimed in public that he did not remember the details of the incident. No need to underline the extreme gravity of such a fact. The reader of good will has some reflecting to do.

Un anno fa, Melvin H. Miles, un elettrochimico molto stimato dei laboratori US Navy di China Lake, California, ha inviato una lettera (di cui possiedo copia) alla rivista Nature, in cui questa analisi veniva presentata in modo dettagliato e obiettivo. Senza motivi validi, John Maddox ha rifiutato di pubblicare la lettera di Miles. Quando gli ho chiesto di giustificare la prevenzione rivelata da questo comportamento nella politica editoriale della rivista, Maddox ha affermato davanti al pubblico che non ricordava l’episodio. Non c'è bisogno di sottolineare l'estrema gravità della cosa, su cui ogni lettore di buona volontà dovrebbe riflettere.

The Aristotelians' weapon

L'arma degli Aristotelici

For me the present situation in which cold fusion is blacked out by most of the scientific press, and not discussed at major conferences, is reminiscent of the situation which Galileo faced. Now that the rehabilitation of Galileo by the Roman Church is in progress, this should serve as a lesson to today's Aristotelians, who are trying to repeat the admitted past blunders of the Church, with far less excuse. Today there are no more bonfires nor excommunications: The global village of science knows only one sanction, silence.

A mio giudizio, la situazione attuale, in cui la fusione fredda risulta censurata in gran parte delle pubblicazioni scientifiche e non discussa in nessuno dei convegni più importanti, ricorda il caso di Galileo. La riabilitazione di Galileo da parte della Chiesa di Roma, in corso in questi mesi, dovrebbe servire da lezione agli aristotelici di oggi che si danno da fare, ma con molte meno scuse, per ripetere gli errori che la Chiesa ha compiuto in passato e che adesso riconosce come tali. Oggi non ci sono più roghi né scomuniche: il villaggio globale della scienza conosce solo una sanzione, il silenzio.

Among many aspects of scientific communication that were debated at the Volta Center conference, the one that is most pertinent to my discourse is communication among scientists. This channel of communication among scientists whose research effort is based upon quite a singular method which mixes meticulous observations, with the presentation of these results in a mathematical form, which demands a debilitating logico-mathematical style of argumentation, is, as is known, directed by the big scientific magazines. These include Nature and Science, as well as the more specialized journals, such as the Physical Review, the Nuovo Cimento, the Astrophysical Journal, etc.

Tra i diversi aspetti della comunicazione scientifica discussi  al convegno del Centro Volta, lo scambio di informazioni tra scienziati è quello che ha maggior pertinenza per le mie osservazioni. È noto che la comunicazione tra scienziati - la cui attività di ricerca si basa su un metodo particolarissimo che combina dati di osservazioni empiriche con schemi astratti per mezzo di esposizioni in stile logico-matematico - dipende dalle grandi riviste scientifiche. Nature e Science sono tra queste, mentre altre sono più specializzate, ad es. la Physical Review, il Nuovo Cimento, l'Astrophysical Journal ecc.

For a scientist to have access to these magazines is absolutely indispensable to him or her, since - in addition lengthening the list of essential publications for his career (chair, financing, recognition, etc.) - an article published in these journals inserts him, at least in principle, in the planetary circuit of science. It is for this reason that the rejection of an article on one's own research, or the publication, without a chance for rebuttal, of an article unfavorable to one's own work, represents enormous damage, not only to the credibility of the scientist, but even to the possibility of realizing his capacities for making his talents useful, and in the final analysis, to contribute to our collective knowledge.

Per ogni scienziato poter pubblicare su rivista è indispensabile, dal momento che un articolo - oltre ad aggiungersi all'elenco delle pubblicazioni importanti per la carriera (che si tratti di posti accademici, di finanziamenti, di riconoscimenti ecc.) - lo associa, almeno in linea di principio, al circuito mondiale della scienza. È questa la ragione per cui una pubblicazione rifiutata, o la pubblicazione di un articolo sfavorevole senza contraddittorio, comporta danni che non colpiscono solo la sua credibilità, ma in ultima analisi gli impediscono di estrinsecare le sue capacità, ostacolando l’espressione di un talento che può risultare utile e contribuire all’accrescimento della conoscenza collettiva.

Thus the editorial policies of these magazines (often conducted behind the shield of a group of referees who are comfortably anonymous and often are chosen by capricious criteria), can have the function of controlling the direction of research. Such an ability to select a line of research to be followed in the entire world (which becomes thus the global village of science), affords the oligarchy of science, who operate at the vertices of the different institutions, a power of conditioning the progress of scientific thought similar to that which, at the time of Galileo, controlled the Congregation of the Index.

Così  le politiche editoriali delle riviste (condotte spesso da gruppi di valutatori comodamente anonimi e selezionati con criteri di dubbia affidabilità) possono controllare la direzione delle ricerche. Questo strumento, che permette di selezionare una linea di ricerca tra le tante imponendola al mondo intero (che diventa così il villaggio globale della scienza), offre all'oligarchia della scienza operante ai vertici delle istituzioni un potere di condizionamento sul progresso del pensiero scientifico analogo a quello che possedeva la Congregazione dell'Indice ai tempi di Galileo.

Yet there are differences, which might very well give us some hope: The global village can play nasty tricks upon the oligarchs in power, who are often induced by vanity to exit from their comfortable rooms which are well-protected by push-buttons. It seems to me that that is what happened to the very powerful director of the magazine, Nature, the Englishman John Maddox, against whom I intervened at the conference mentioned above.

Eppure ci sono delle differenze, da cui trarre qualche speranza: infatti il villaggio globale può giocare brutti scherzi agli oligarchi al potere, indotti dalla vanità ad uscire dalle loro stanze, così comode ed esclusive. Mi sembra che questo sia proprio quello che è capitato al potentissimo direttore di Nature, l’anglo-sassone John Maddox, con cui mi sono scontrato al convegno.

In a recent article (II Giornale, 28 dicembre 1992), I discussed the debate still under way about Galileo, and his rehabilitation by the Roman Church, which has offered me an occasion for comparing the science of that time, with that of today. I concluded in II Giornale, that with the rise of the monopoly of "big science," the thrust of the Galilean revolution has been in effect exhausted, and that the monopoly exercised by the scientific oligarchy has given us a structure of large scientific institutions similar to those which the vanguard led by Galileo was fighting, in a battle which he lost; and which cost Italy, at least for a couple of centuries, a loss in its battle for intellectual freedom.

In un articolo recente (II Giornale, 28 dicembre 1992), mi sono occupato del dibattito in corso sulla riabilitazione di Galileo da parte della Chiesa di Roma e in quella occasione ho confrontato la scienza di allora con quella di oggi. Ho concluso che con l’ascesa del monopolio della "big science", la spinta della rivoluzione galileiana si è esaurita di fatto e che il monopolio dell'oligarchia scientifica ha ri-prodotto grandi istituzioni scientifiche simili a quelle combattute dall'avanguardia di cui Galileo era a capo. Galileo perse quella battaglia, e l’Italia patì un danno nella lotta per la libertà intellettuale durato almeno un paio di secoli.

At that time I was reproved by some friends for not having explained clearly enough in which way "liberal" science of today might, even distantly, be a cousin of the dogmatism of the Counter-Reformation and the Inquisition (which brought Giordano Bruno to the stake, the long imprisonment of Tommaso Campanella, and the humiliating retraction of Galileo Galilei). For that reason among others, I was happy to have the occasion afforded by the recent round-table meeting on scientific communication to be more specific about the recent situation and my thoughts on how those who control science today seek to prevent those people, that is, who in modem society have the job of making advances in our knowledge of natural phenomena, from extorting nature's secrets, and, in the metaphor of Heraclitus, stripping away her veil.


Alcuni amici mi hanno rimproverato perché ritenevano non fossi riuscito a giustificare come la scienza "liberale" di oggi possa essere, seppure lontanamente, parente del dogmatismo della Controriforma e dell'Inquisizione (Inquisizione a cui dobbiamo il rogo di Giordano Bruno, la lunga prigionia di Tommaso Campanella e l'umiliante ritrattazione di Galileo Galilei). Questa è una delle ragioni per cui sono felice del mio intervento al convegno sulla comunicazione scientifica. In questo modo ho potuto descrivere in dettaglio la situazione attuale ed esporre il mio pensiero sul modo con cui chi controlla oggi la scienza cerca di bloccare i ricercatori, cioè proprio quegli uomini che nella società moderna hanno il compito di far progredire la conoscenza dei fenomeni naturali e che, come nella metafora di Eraclito, obbligano la Natura a rivelare i suoi segreti, strappandole il velo.

22passi.blogspot.com: post n. 2163 (-59)

224 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 224   Nuovi›   Più recenti»
Voice of America ha detto...

C'è chi nasconde grandi scoperte scientifiche.
C'è chi nasconde il contrario.

tic,tac,tic,tac.

Alessandro Pagnini ha detto...

C'è chi nasconde grandi scoperte scientifiche.
C'è chi nasconde il contrario...

Cioè? C'è chi nasconde risultati di nessun valore? Non fa un grave danno, mi pare. Ma cosa intendi di preciso?

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
Forse VoA si è confuso, forse voleva concludere con "C'è chi fa il contrario"!
Comunque stiamo inventando un nuovo stile per blog/forum: il trolling sottoposto a peer review! :)))

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
" il trolling sottoposto a peer review! :))) "

Se siamo bravi magari ci incaricano del peer review anche da 'Nature' ;-)

Marco Ferro ha detto...

@Alessandro Pagnini
Mi hai tolto le parole di bocca.
Inizio ad essere un po' stufo di quelli che commentano qui sopra con mezze frasi, sottintesi, parlando per enigmi (non ho nulla contro gli enigmi eh, Daniele, non è dei giochini che sto parlando ;-) ), lasciando intendere che sanno più di quel che gli altri potranno mai capire.

E ovviamente non mi riferisco alle informazioni riservate che talvolta hanno Daniele o altri partecipanti.

@Daniele

"trolling sottoposto a peer review"

Sei un mito! :-) :-) :-) :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Marco Ferro
D'accordissimo!
E io sono anche stufo di nick misteriosi. Rispetto le decisioni di Daniele di cui siamo ospiti, ma mentre sono più aperto al dialogo anche con alcuni 'troll', come Go Katto, con il quale si riesce anche a ragionare, non fosse altro perché non valica i limiti della decenza nei suoi interventi, imporrei regole più rigide sia sulla buona educazione negli interventi, cercando di stemperare o bloccando flame dove si inizia a prendersi reciprocamente a male parole, sia sull'anonimato. Così Go Katto e altri dovrebbero almeno presentarsi a lui con nome e cognome e accettare che questi possano essere resi pubblici in caso dovessero disattendere alle regole del blog e ai richiami conseguenti, nonchè in caso essi accusino altri di qualsivoglia azione penalmente rilevante. Sarebbe un bel colpo di forbice al trolling, penso.

Silvio Caggia ha detto...

@voice of america
"C'è chi nasconde grandi scoperte scientifiche.
C'è chi nasconde il contrario.
tic,tac,tic,tac."

C'e' anche chi nasconde il nascondimento del contrario...
E dire poi: "io sapevo che lui sapeva ma ho solo detto che lui sapeva senza dire cosa sapeva" non li assolve dal giudizio... :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"C'e' anche chi nasconde il nascondimento del contrario..."

Quoque tu, Silvio!!!
Già avevo mal di testa prima! ;-)

Spat ha detto...

Non so se qualcuno l'ha già fatto, ma vi segnalo l'interessante intervento di Vettore su EA:
http://www.energeticambiente.it/sistemi-idrogeno-nikel/14755862-demo-di-defkalion-del-23-luglio-2013-per-iccf18.html

domenico canino ha detto...

Nella storia degli occultamenti da dove vogliamo cominciare? Dagli U-Anna sumeri, istruttori che venivano dal fondo del mare con scafandri e trasmettevano tutta la conoscenza di tecnologia, agricoltura, irrigazione, fermentazione delle bevande (vino e birra), e sopratutto il sistema matematico sessagesimale, cioè la descrizione del pianeta in una sfera di 360 gradi e la divisione dell'anno in 360 giorni. Ora uno potrebbe discutere che siano tutti miti, ma mi risulta di difficile comprensione che un popolo del neolitico di 5300 anni fa, che appena sapeva contare con le dita, improvvisamente passa ad una potente astrazione che è descritta nelle tavolette, quella non è mito, è conoscenza incisa nella pietra.

gabriele ha detto...

"trolling sottoposto a peer review"
(cit Passerini)

Basterebbero queste chicche per rendere piacevole la lettura di questo blog :)

Robbins ha detto...

Magari anche qui scrive qualcuno che ha peer-reviewed qualche paper su Nature. Nel caso, non si tratterebbe di un difetto ma di un valore del blog.
Quando arrivo a casa, il mio cane mi fa sempre delle gran feste. Ne sono contentissimo ma, in buona sostanza e dopo anni, ritengo che manchi di spirito critico. La gatta, invece, mi guarda fredda da sopra il cuscino.
Non so chi mi piace di più, se il cane grullone o la vergine delle rocce.

Go Katto ha detto...

Anzitutto, le mie scuse:

mi scuso per gli eccessi di ieri, soprattutto se, come pare, hanno dato l'abbrivio a nuovi epifenomeni spiacevoli, di cui mi sento (in parte) responsabile.
Vi garantisco che non intendo causare problemi, purtuttavia neppure presentarmi per le ragioni cui ho già accennato: l'humus che mi circonda è più "tetragono" di quanto possiate immaginare, per tanto aspetterò dietro al Guardiano del bidone, tra il suo cane e la sua gatta (io tifo per la gatta, anche solo per ragioni onomatopeiche), che arrivi il Lunedì dei Chiarimenti, sorseggiando camomilla al posto del caffè - lo confesso, ieri ne ho decisamente abusato.

Pagnini, grazie per il sostegno che, tra le righe, mi hai dato. Perdona se non posso più di così.

Buona giornata a tutti

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Robbins
Il mio gatto mi fa grandi feste appena rientro, ma solo perché vuole si compia il rito della 'nutrizione' (dannato gatto opportunista) ;-)

@ Go Katto
Ammetto che pur essendo un fanatico della trasparenza, ma questa non riguarderebbe solo te, per il resto non concordo con la posizione presa da Daniele nei tuoi confronti. Per ragioni di correttezza e perché sono suo ospite, mi atterrò al dettame, quindi vorrai scusarmi se non proseguirò eventuali discussioni, ma auspico una revisione della regola che ti riguarda.

robi ha detto...

Ale
Guarda che se qualsiasi persona espone i suoi dubbi ,le sue perplessità e la mancanza di fiducia verso questa nuova energia in maniera civile, di certo Daniele non lo considera troll.
Il divieto di rispondere a Go Katto ,per me, non è giusto nel caso si attenesse ad un normale confronto.

ciao

Daniele Passerini ha detto...

@Go Katto
Scuse ben accolte e gradite.
Perciò considerati solo ammonito, non espulso.
Ok, come sempre su questo blog a ogni critica educatamente e compostamente argomentata.
No - per favore no! - allo stillicidio incontinente è seriale di commentucoli in stile adolescenzial-trollesco.
Buone discussioni costruttive con chi vuoi.

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Go Katto si è scusato.
Quindi ok, fine dell'embargo dei commenti con lui.

Go Katto ha detto...

Daniele, che dirle?
Anzitutto, grazie per la fiducia (e grazie a chi una buona parola per questo vecchio l'ha scritta); prometto di far tesoro dell'ammonizione: sarò anche uno scettico dalla testa dura e cresciuto in un ambiente realmente "ecclesiastico e oscurantista", ma in effetti non gradisco il trascendere e l'esagerare, né di altri né, a maggior ragione, mio.

Resto in raccoglimento silenzioso per un po', salvo novità.

domenico canino ha detto...

@bertoldo
OT scusami, ho provato intutti i modi di comprare una luciastove che tu mi avevi segnalato, sul sito worldstove; ma non risponde nessuno; non è che qualcuno che conosci l'ha comprata, e non la usa più perchè gli è passata la curiosità potrebbe vendermela usata? Grazie anticipate per la cortesia e scusa per l'OT
email:mimmocanino@outlook.com

comRED ha detto...

... c'è molta confusione.

Fabio Crestani ha detto...

Penso non sia una novità per nessuno in ogni caso riporto il link di una interessantissima intervista fatta a Preparata dalla Gabanelli:
http://www.youtube.com/watch?v=3IFormJZEQY

Pensare che l'interesse scientifico sia astratto dalla contingenza degli interessi economici è da ingenui.
Anche il termine "complotto" è semplicistico troverei più calzante definire questi fenomeni come "aggiotaggio di interesse istituzionale" :)

Alessandro Pagnini ha detto...

"Quindi ok, fine dell'embargo dei commenti con lui "

Quindi potrò ricominciare a litigarci? ;-)

Scherzi a parte, mi fa piacere sia che Daniele abbia preso questa decisione, sia che abbiamo chiarito che il confronto, anche se talvolta serrato, è bene che rimanga entro certi limiti. Di questo dobbiamo ricordarcene tutti noi.

@ Domenico Canino
"Nella storia degli occultamenti da dove vogliamo cominciare? Dagli U-Anna sumeri, istruttori che venivano dal fondo del mare con scafandri e trasmettevano tutta la conoscenza di tecnologia, agricoltura, irrigazione, fermentazione delle bevande (vino e birra), e sopratutto il sistema matematico sessagesimale, cioè la descrizione del pianeta in una sfera di 360 gradi e la divisione dell'anno in 360 giorni. Ora uno potrebbe discutere che siano tutti miti, ma mi risulta di difficile comprensione che un popolo del neolitico di 5300 anni fa, che appena sapeva contare con le dita, improvvisamente passa ad una potente astrazione che è descritta nelle tavolette, quella non è mito, è conoscenza incisa nella pietra."

Cattivo, perfido, crudele! ;-)
Insisti a stuzzicare la nostra curiosità, provocando una sete destinata a rimanere inestinta finchè non prenderai il coraggio a due mani e non pubblicherai qualcosa a riguardo. Da ragazzetto (anni 60) sognavo su Peter Kolosimo e ancora quella voglia di approfondire certe tematiche non mi è passata. :-)

Voice of America ha detto...

Bentrovati..
Noi siamo trolls di un certo livello.
Da questa parte ci interessiamo ai misteri, anzi a MISTERO.
Alle 18.32 del 24 luglio scrive pubblicamente a Passerini un messaggio con riferimenti ambigui. Rileggiamolo:
"@Daniele
Avevo visto quelle pastigliette di Upsala, interessante..Mi hanno chiesto ancora 24 ore, poi fuoco alle polveri. Io aspetterei fino a lunedì, vorrei vedere quanto resiste chi tu sai a non scrivere altro o al contrario che cosa scrive. All'ICCF sono tutti emozionati, in pratica la Defkalion quest'anno ha monopolizzato l'evento.
p.s. è partita un'altra denuncia per diffamazione e mi sa che non sarà l'ultima purtroppo."

Ma se ha comunicazioni private per Passerini, non gli può telefonare? Benedetto ragazzo!
Seguono vaghi riferimenti a denunce per diffamazione. Verso chi?
Dal messaggio, sembra proprio che MISTERO sappia MOLTO più di ciò che dice, sul caso Defkalion.
Sembrerebbe la confusa minaccia di chi si è sentito colpito. Ma da cosa?
La peer-review di Defkalion, la farà la storia, o forse i giorni, certo non io.
Ancora un po' di pazienza.

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
domenico canino ha detto...

@alessandro
ancora un pò di pazienza, sto cercando di scrivere un post decente, come ha chiesto daniele, ma non è facile; che ne pensi di "The sumerian connection"?
@mistero
se stai combinando qualcosa anche tu nel campo delle LENR non tenerci sulle spine per tanto
@vettore
io quando dico che ci vuole qualcuno che strappi il fuoco di Prometeo a Rossi ed ai greci, penso proprio a te; sennò noi comuni mortali dovremo aspettare che finisca il petrolio, cperchè ci concedano l'uso di massa delle LENR; aspetto la tua REPLICA!
ciao

MISTERO ha detto...

@VoA
Noi siamo trolls di un certo livello.

Quindi per tua ammissione siete idioti ad un livello più alto, pretendi anche risposte?

@Domenico
se stai combinando qualcosa anche tu nel campo delle LENR non tenerci sulle spine per tanto

No assolutamente nulla, sono pratico oggi le LENR non danno da mangiare e da vivere a nessuno, quindi mi occupo di cose pratiche pur mantenendo un occhio attendo (forse qualcosa in più è vero) al mondo variopinto delle LENR.

Silvio Caggia ha detto...

Non nutrire i troll vuol dire "non reagire", non "non rispondere"... :-)

MISTERO ha detto...

Ma se sono ad un livello più alto hanno diritto ad essere sottoposti a peer review.

:-)

Voice of America ha detto...

@MISTERO
"Quindi per tua ammissione siete idioti ad un livello più alto, pretendi anche risposte?"
Io non ho scritto "idioti",lo ha scritto lei.
Insulti, strani riferimenti a querele, sono già una risposta, non trova?
Dire che lei è DA SEMPRE ben informato sul funzionamento della macchina Defkalion,
in questi giorni sembra essere una cosa molto pericolosa.
Questo è un fatto, anche se non so cosa significhi.
Ma basterà un po' di pazienza.

Paul ha detto...

Di là da cobraf c'è una serie di commenti criptici che sembrano alludere ad avvenimenti imminenti e "straordinari", da parte (sembra) di Rossi. Pare che qualcuno sappia per certo moltissime cose e non voglia (o possa) per il momento parlare.

Questo romanzo è sempre più eccitante da un giorno all'altro...

Daniele Passerini ha detto...

@VoA
A MISTERO che dà degli idioti ai troll tu replichi "Io non ho scritto "idioti",lo ha scritto lei".
Ma sei tu che avevi scritto"Noi siamo trolls di un certo livello" e l'equivalenza troll = idiota è insita nel termine stesso.
Divertiti pure a farci perdere tempo, ci divertiamo molto più noi ad assistere alla tua commedia, anche se dell'arte ha ben poco! :))

Go Katto ha detto...

Paul,
"Pare che qualcuno sappia per certo moltissime cose e non voglia (o possa) per il momento parlare"

Non intendo alimentare voci incontrollate e fastidiose, ma ieri ho avuto appunto un "mancamento" nello spirito proprio in relazione a tale argomento.
Sia detto, non ho prove consistenti, semmai più circostanziali, che mi fan tendere in quella direzione, dove peraltro sembrerebbero puntare anche alcuni tra residenti e (graditi o meno) ospiti.
Non scommetterò fiche, questa volta: se Robbins guarda il bidone, io terrò d'occhio la multinazionale.

Resto tranquillo, in attesa del lunedì, fidandomi che per allora chi sa possa parlare. Nell'attesa sarà meglio che la Borsa sospenda le quotazioni.

MISTERO ha detto...

Io non ho scritto "idioti",lo ha scritto lei.

Perché secondo te un troll che cosa è?

Dire che lei è DA SEMPRE ben informato sul funzionamento della macchina Defkalion, in questi giorni sembra essere una cosa molto pericolosa.

Pericolosa perché?
Da sempre sono informato su moltissime cose, non vedo perché questo debba essere un problema.
Dove vuole arrivare, sia esplicito a cosa allude?

robi ha detto...

Una domanda da inesperto

Perchè per Defkalion la prova è stata abbastanza esaustiva anche se ci si è dovuti fidare a priori della validità dei responsi e delle calibrazioni, quando per la prova Rossi veniva messa in dubbio addirittura la capacità di saper leggere la potenza di entrata da parte degli scienziati?

sbaglio qualcosa..

nemo ha detto...

@robi
domanda intressante...

nemo ha detto...

Tuttavia attendiamo Lunedì... vediamo che accade

sono solo un misero test ha detto...

@robi

:-)

retoricamente, quoto la tua domanda (nel senso che suppongo che la tua domanda sia ironicamente retorica...)

e la rilancio: da chi è composta la squadra DGT qui dentro? :-)

Silvio Caggia ha detto...

E' partito il nuovo gioco dell'estate quindi!
Che cosa accadra' lunedi' di cosi' dirompente?
Giocate signori, giocate! :-)

Tizzboom ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

Per quanto Rossi abbia programmato e pianificato a suo tempo, non penso che si aspettasse un tale sviluppo della saga..

ciao Zippo

bertoldo ha detto...

"@bertoldo
OT scusami, ho provato intutti i modi di comprare una luciastove che tu mi avevi segnalato, sul sito worldstove; ma non risponde nessuno; non è che qualcuno che conosci l'ha comprata, e non la usa più perchè gli è passata la curiosità potrebbe vendermela usata? Grazie anticipate per la cortesia e scusa per l'OT
email:mimmocanino@outlook.com "

Non posso aiutarti perchè non l'ho comprata ne ho intenzione di farlo , in quanto vorrei costruirla da solo , se riesco a ricostruire le dimensioni della stessa o a reperire i progetti originali .

Paul ha detto...

Ciò che succede dentro l'Hyperion è descritto da John Hadjichristos. E' abbastanza lungo, quindi è meglio leggerlo su questo link:

http://www.e-catworld.com/2013/07/wired-co-uk-covers-defkalion-demo-and-iccf-18/

Paul ha detto...

"...luciastove..."
scusate se intervengo, mi è capitato di vedere su youtube molti filmati con istruzioni di montaggio. E' facile trovarli, non metto i link.

Tizzboom ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
indopama ha detto...

robi,
perche' il test di Rossi non abbiamo potuto vederlo, magari potrebbe anche non essersi verificato e I dati che abbiamo letto essere stati tutti inventati di sana pianta.
anche se pochi sono in grado di avere un'idea Chiara di quello che e' successo sperimentalmente nel test deflakion, per lo meno e' stato un po' come essere stati la', averci partecipato e la chat dava un minimo di interattivita'. questa cosa da Rossi non c'e' stata, noi non sappiamo cosa e' veramente accaduto nel suo test.
per esempio su deflakion io ho visto dei grafici che mi sembravano reali, quelli messi nel report di Rossi a me sono sembrati troppo perfetti, non dico che per questo non fossero veri, questo non ho proprio la capacita' di provarlo ma devo dire che nella mia esperienza dei dati cosi' perfettamente aderenti alla teoria (come ha anche fatto notare a suo tempo Giancarlo) non li ho mai visti. un po' di "tremolio" c'e' sempre. poi magari erano grafici interpolati pero' l'impatto sarebbe stato sicuramente maggiore se avessero anche in quell'occasione organizzato uno streaming.
Rossi avra' magari anche qualcosa che funziona ma non fa mai niente che aiuti a renderlo evidente, anzi facilita al massimo il compito degli scettici offrendogli terreno fertile per le critiche.

nemo ha detto...

@Indopama
mi sono fatto l'idea che la logica di Rossi sia esattamente quella...

"Rossi avra' magari anche qualcosa che funziona ma non fa mai niente che aiuti a renderlo evidente, anzi facilita al massimo il compito degli scettici offrendogli terreno fertile per le critiche. "

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Voice of America
"Io non ho scritto "idioti",lo ha scritto lei "

Vai! Un altro che dà del 'lei'. La mia è una battaglia persa, spuntano come funghi, sono a terra sfinito, ormai! :-(

Almeno speriamo che lunedì ci sia qualche interessante novità per lenire le ferite :-)

nemo ha detto...

@Pagnini
:-D

indopama ha detto...

nemo,
guarda, da un certo punto di vista potrebbe anche avere un senso. se davvero ci sono dei poteri forti che non vogliono in questo momento energia a buon mercato allora e' meglio far credere di non avere in mano niente cosi' non ti fermano sul nascere. pero' qui andiamo in ambiti che io non conosco per cui siamo a livello di ipotesi.
pero' dall'altro lato ci sono le sue continue affermazioni in cui dice che sta costruendo questo e quello, di partner con le spalle grosse, ecc... solo lui sa perche' ha deciso di muoversi in quel modo. io posso solo limitarmi a cercare di capire per cio' che vedo, nel caso di Rossi ho visto ancora ben poco di concreto, deflakion e' stata invece per me molto piu' convincente.
rimanendo a deflakion, come ti e' sembrata la dimostrazione?
hai un'idea di possibili errori che possano portare ad invalidare la prova?

Go Katto ha detto...

Pagnini, resisti.

Credo che lunedì vedremo se dovrai imbracciare il moschetto o picchiare sulla grancassa, però te lo dico: io non son stupito, non è la prima volta che sento uno zingaro dare del lei, ché solitamente si adeguano - e addirittura qui ho l'impressione di aver lasciato un'impronta, me ne scuso di nuovo.

Dubbio: e se-ahimè, del caso, ammonito per un pensiero nullo! - Mistero, pur peregrinando per l'Europa (e fors'anche oltre) non fosse mai approdato ai lidi greci di recente?
Non sarà che lunedì si limiterà ad illustrare antiche conquiste femminili e nuovi assedi attraverso vie legali?
E' stato in Grecia nell' ultimo anno (o due), Mistero?

Vettore ha detto...

@Domenico Canino
Grazie per la fiducia, non so quanto meritata o mal riposta... :-) Al momento a me non interessano i kW, mi avcontenterei di molto meno in cambio di altre caratteristiche importanti e della comprensione di alcune cose...

nemo ha detto...

@Indopama
la cosa brutta: trovare tutta quella differenza sulla potenza HV tra il software e Mats

la cosa bella: vedere fare il test in bianco (con argon, e la scelta del gas mi ha fatto particolar piacere) e con l'idrogeno.

La prima potrebbe invalidare la seconda. Non sono un esperto di misure sull'elettricità e pertanto non so se sia teoricamente spiegabile tale differenza.

Comunque vedere tutti gli oggetto smontati e la black box è stato carino e mi hare ancor più ottimista

nemo ha detto...

Comunque vedere tutti gli oggetti smontati e la black box è stato carino e mi ha reso ancor più ottimista

nemo ha detto...

Io non ho capito i ragionamenti di Go Katto e Indopama sulla questione Rossi/Defkalion. A me pare tutto estremamente semplice e simmetrico

Paolo s ha detto...

Ma quanti misteri....
Cui prodest?

indopama ha detto...

sulla discrepanza nella potenza di HV l'unica cosa che mi viene in mente e' che sia dovuta al fatto che lo strumento usato da Matt non fosse idoneo al 100% nel rilevare una certa frequenza di impulso. o magari l'errore era nel monitor ma mi sembra quasi assurdo perche' cmq ci sarebbe stato un cop 2 o giu' di li'.

Paul ha detto...

Peter Gluck racconta le sue impressioni sul test:
http://egooutpeters.blogspot.it/2013/07/defkalion-has-kept-its-promise.html

Paolo s ha detto...

...ma che ci sia una guerra in atto??!!

indopama ha detto...

su Rossi intendevo dire che se avessero fatto un video della prova e lo avessero messo in rete sarebbe stato piu' convincente, tutto qui.
non era necessaria una diretta, anche solo un video registrato sarebbe secondo me sufficiente per aumentare la fiducia nei dati che abbiamo letto nel report. un video ha un impatto molto piu' forte, e' un po' come essere presenti di persona all'evento mentre il report e' pur sempre un qualcosa di raccontato.

Go Katto ha detto...

"estremamente semplice e simmetrico"

No, non è proprio simmetria, si convinca. Se così fosse, una caduta da una parte potrebbe rovesciare anche l'altra.

Invece il dubbio può - giustamente - restare: che il bandito sia scappato con solo una parte della refurtiva, lascia aperta la questione se l'intero funzioni o meno.

Si ricordi di Robbins, che ha l'occhio lungo, è attento alle parole e, non a caso, sta a guardia di un bidone.

Indopama le ha ricordato un principio di realtà fondamentale: (credere di) vedere tutto è più dirompente rispetto a dover immaginare i fotogrammi mancanti, specie quando i mancanti sono invero tanti. Dia atto ad Indopama di aver espresso una verità, fin banale se vuole, ma sacrosanta in questo contesto:

di Defkalion si potrà dire, di Rossi no finché non farà la stessa cosa: non tanto un film in sé, quanto consegnare realmente l'oggetto a qualcuno che mostrerà integralmente un film da lui, e non da Rossi, diretto e prodotto.

Sarebbe già un bel passo avanti, specie se quell'uno fosse accompagnato da scettici competenti nel lavoro.

Allora sì, si potrà dire qualcosa, in un senso o nell'altro.

sandro75k ha detto...

@Vettore

Buttati! Questo ipotetico surpus energetico a spese di cosa si manifesta??? E tutta lì la questione....

Spat ha detto...

Qualcuno ha già messo le mani sulla relazione di Kim al convegno ICCF-18? Sono molto curioso di vedere che c'è scritto

Paul ha detto...

OT: Giusto per sorridere un po'...:

http://www.murphys-laws.com/murphy/murphy-laws.html

nemo ha detto...

@Indopama / Go Katto
ok ho capito. Certo è perfettamente logico. concordo.

p.s.:
a volte per pigrizia divento troppo sintetico e salto delle possibilità

MISTERO ha detto...

E' stato in Grecia nell' ultimo anno (o due), Mistero?

Oh mamma mia, Go Katto parla chiaro, che cosa stai dicendo, che cosa vuoi dire?
Lo sanno anche i muri che sono stato in Grecia nel 2011 in Dfk, quindi?
Vuoi vedere le foto, i filmati, i biglietti di aereo che cosa?
Sono stato in Giappone, in Kazakistan, in Russia, in Ucraina, in Lettonia, in Cechia, in Siberia, in Polonia, in Bulgaria, in Francia (purtroppo), in Germania, in Korea, in Turchia, in Belgio, in Olanda, in Finlandia, in Romania, in Spagna, Dubai, Oman e Arabia Saudita oltre che in Grecia, quindi?
Non sono mai stato in Inghilterra e negli USA per molti motivi il primo è che devo cambiare passaporto, se vedono i visti dell'accademia delle scienze russe e koreane mi fermano per almeno un mese in dogana. Prossimi viaggi sud America, Giappone, quindi?

Simplicio ha detto...

Supponiamo che ognuno di noi si sia imbattuto in una forma di energia sconosciuta potenzialmente rivoluzionaria e osteggiata dal mondo accademico.
Dove avreste cercato i finanziamenti per proseguire gli sviluppi? Cosa avreste fatto per tutelarvi, dal momento che il brevetto(scritto male peraltro) nn vi viene accordato e l'esaminatore nn sa' come catalogarlo? Che modello di business formulare per consentire un atterraggio morbido nel mercato attuale?
La risposta a queste semplici domande sia anche la giustificazione per certi comportamenti di Rossi che a volte appaiono bizzarri.

nemo ha detto...

no no, non è osteggiata dal mondo accademico, ma dai fondi che vengono distribuiti per la ricerca. Purtroppo la FF è fisica sperimentale, non teorica

Go Katto ha detto...

Mi perdoni, Mistero.
Già che viaggia tanto, le è successo di passare dalle parti della divisione europea della Dfk, quella in Milano, di recente?

sono solo un misero test ha detto...

@nemo

...A me pare tutto estremamente semplice e simmetrico

nemo, personalmente do' un giudizio abbastanza buono sulla demo di DGT; a occhio sembra proprio che ci sia della ciccia, non solo del fumo.

Ma paragonare come evento, o vedere simmetrico, un paper redatto da proff di 3 università con la demo di Milano è... lascia qualsaisi persona intelligente a interrogarsi sulla potenza della "narrazione" in confronto alla valutazione nuda e cruda della notizia.

D'altro canto, l'uomo è un animale sociale, e forse c'è qualcosa di giusto anche in questo...

Marco Ferro ha detto...

@Indoparma.
Suppongo che l'errore di misura della potenza in ingresso all'HV sia più probabilmente di Lewan.
Immagino che il generatore di HV sia un circuito elettronico studiato per creare impulsi di alta tensione per mantenere viva la reazione. In ogni caso probabilmente è un circuito switching (voltage step up). L'unico modo per misurare la potenza in ingresso ad un circuito simile e conoscere esattamente gli andamenti nel tempo di tensione e corrente (ben lungi dall'essere sinusoidali) e la loro reciproca relazione di fase. Per ammissione dello stesso Lewan, lui poteva misurare solo uno dei parametri (credo la corrente) e il calcolo deve essere stato fatto usando questo valore moltiplicato per il valore di tensione nominale. Credo anche che lo stesso Lewan, nel tentativo di capire la forma d'onda della tensione in ingresso al generatore, abbia pensato di rilevarla con un oscilloscopio. Questa potrebbe essere la causa dell'interruzione di corrente all'intero laboratorio. Infatti l'ingresso di un oscilloscopio non differenziale, normalmente ha uno dei due terminali connesso a terra, e non si può collegare alla rete elettrica, pena l'intervento degli interruttori differenziali di protezione.
Ovviamente queste sono mie pure supposizioni, che mi paiono, però, abbastanza realistiche.

Cambiando leggermente argomento invece, osservando le pagine di dati rilevati, ho avuto l'impressione che quei programmi di acquisizione fossero stati messi in piedi un po' in fretta e furia. Avendo passato praticamente la mia vita lavorativa a progettare banchi per misure elettroniche e a scrivere programmi di elaborazione ed acquisizione usando proprio LabView vedere quelle pagine un po' raffazzonate non mi ha fatto una bellissima impressione: dati disordinati, in alcuni campi mancava l'indicazione della unità di misura...

Ora, certamente l'importante è che i dati mostrati fossero giusti (e sono abbastanza confidente che lo fossero). La loro visualizzazione però lascia supporre che questa presentazione pubblica sia stata messa in piedi in fretta...
Non so: magari è un bene. Forse si è voluto dare più spazio alla sostanza che alla forma. O forse si voleva dare una impressione di "ambiente informale", o di lavoro "in campo".

Devo però dire che quando dovevo dimostrare ai vari costruttori di apparati che testavo, che il loro apparato non si stava comportando come dichiarato, questi mettevano in dubbio qualsiasi cosa del mio banco di misura, e mi facevano le pulci anche ai colori delle tracce dei grafici :-)

nemo ha detto...

@sono solo un misero test

acc.. non mi riferivo ai test/paper, ma al reattore.

Dato che Defkalion ha sviluppato il suo modello dopo aver intrecciato rapporti con Rossi, mi pareva ovvio che se funziona quello di Defkalion debba funzionare anche quello di Rossi. Mentre potrebbe essere che quello di Defkalion non funziona (non ha capito tutto) mentre quello di Rossi si.

La dimostrazione di Defkalion ed il paper di Rossi sono cose distinte.

Io personalmente ho un idea sulla cosa. Ho l'impressione che le relazioni tra Defkalion e Rossi non si siano mai interrotte, magari modificate negli intenti, ma mai interrotte veramente.

Però non è che mi piaccia fare queste ipotesi, perchè è come tirar ad indovinare

nemo ha detto...

P.S.
trovo però assai improbabile che se quello di Rossi non funziona, quello di Defkalion funzioni

Silvio Caggia ha detto...

Vogliamo paragonare rossi e dgt?
Allora e' come conoscere due fanciulle in chat...
La prima ti ha fatto vedere qualche foto ed il certificato medico di sana e robusta costituzione...
La seconda si e' fatta vedere in video su skype... :-)
Va tutto bene finche' una non ti chiede i soldi del biglietto aereo per lasciare il suo paese... :-D

indopama ha detto...

@Marco Ferro
anche io avevo in mente quello che hai descritto ma essendo un meccanico e non un elettrico ho parlato come hai letto :)
cmq si, il non vedere tra parentesi le unita' di misura ha lasciato anche a me un po' cosi', diobono e' la prima cosa da fare, non si possono mettere li' dei numeri senza dire cosa sono. l'avranno anche fatto in fretta ma poi te ne devi accorgere e siccome fai una demo pubblica lo devi correggere. da non fare piu', non e' professionale.
a parte questo sembra che la sostanza ci sia, tu hai idea di dove potrebbero stare eventuali errori?

indopama ha detto...

bravo Silvio,
hai centrato il discorso, a quella in video su Skype il biglietto glielo pago all'altra no. :)

Robbins ha detto...

@Silvio Caggia
Appunto. Per citare la buon'anima di Enrico Cuccia: "le azioni (intendeva i titoli azionari) non si contano, si pesano". Può essere che la stessa cosa valga per i test.

MISTERO ha detto...

@Go Katto
E quindi?

domenico canino ha detto...

@bertoldo
grazie comunque; io ho scaricato i disegni del patent americano del 2011, ma mancano le dimensioni; e poi non credo sia facile da ricostruire nei dettagli, visto che sono pezzi in fusione; ho visto tante repliche, ma nessuna con i canali a spirale che danno la cappa di fiamma con la serie di fibonacci, e il pezzo della forgia con effetto venturi, sono quelli i particolari che danno tanta efficienza.
ciao

Go Katto ha detto...

Mi perdoni, non ha risposto; intuisco di poter attendere lunedì. Lei, comunque, ha "pesato", vero?

domenico canino ha detto...

@bertoldo
ecco il link del patent se dovesse interessarti; se riuscite a capire le dimensioni, per favore comunicatele;
http://www.faqs.org/patents/app/20110209698
ciao

MISTERO ha detto...

@Go Katto
Qui chi non risponde sei tu.
Vaneggi e riporti cose note da tutti, vuoi arrivare al dunque?
Ultimo tentativo di comunicazione con te.

Silvio Caggia ha detto...

@indopama
Allora io e te non litigheremo mai per una fanciulla... :-D
io non pago il biglietto a nessuna, anzi, sarebbe segno per me che e' un fake... :-)
e tra delle foto+certificato e un video preferisco la prima...
Ma e' un bene che abbiamo idee diverse a proposito, per fortuna non tutti i gusti sono al limone... :-)

@robbins
Io, come al solito, non la capisco... ma, come al solito, faccio finta di capire per non fare la figura del deficiente... :-D
Vabbe', stavolta chiedo... "Appunto" che? Appunto come indopama, appunto come me, o un altro appunto ancora? :-)

Robbins ha detto...

@Silvio Caggia
Ma via ... appunto che vuole il biglietto p-a-g-a-t-o. Non vorrà mica farla venire a nuoto dal Peloponneso?

nemo ha detto...

@Silvio
magari litigheremo per la donna, ma almeno ci capiremo!

Fabio Crestani ha detto...

@Go Katto
@Mistero
"comunque, ha "pesato", vero?"
...E' forse riferito alla differenza di peso del reattore prima e dopo il test?

Silvio Caggia ha detto...

@robbins
Preferisco l'equilibrismo di pagnini... Almeno quello lo capisco... Il tuo non e' alla mia portata... Limite mio...

Voice of America ha detto...

@MISTERO
Dire che lei è DA SEMPRE ben informato sul funzionamento della macchina Defkalion,
in questi giorni è molto pericoloso.
Non è necessario essere insider, per capirlo. Può aiutare, certo.
Basta leggere questo blog, per vedere che è un argomento pericoloso.
A sfiorarlo si rischia di essere banditi.
Si generano finti messaggi riservati in pubblico, dove si parla genericamente di
denunce.
Nessuna risposta nel merito. Questo è molto interessante.
Le è stato chiesto se ultimamente è stato alla sede milanese di Defkalion, e lei ha risposto: "E quindi?"
Il lettore generico lo interpreta come un "si".
Ma è come se lei volesse sapere cosa sa l'interlocutore.
E' come se lei volesse sapere QUANTI sanno COSA, oltre a lei.
Lei non entra nel merito. Prende tempo, cambia discorso, parla di trolls, denunce.
Da quanto tempo lei sa di DGT Italia?
Altri glielo chiederanno.
Io sono solo il primo.
Tra qualche giorno, tutti i miei dubbi potranno essere rubricati come trollaggio.
Questa è una possibilità.

MISTERO ha detto...

@VoA
Tra qualche giorno, tutti i miei dubbi potranno essere rubricati come trollaggio.
Questa è una possibilità.


Ecco appunto.

Giochino vediamo chi indovina:
troll = Voice of America = Go Katto = xxxxx

Chi è xxxxx?

p.s. qualcuno in queste pagina ha già indovinato.

Silvio Caggia ha detto...

Off topic
@mahler
Prova a dare un'occhiata al commento di Daniel De Caluwé del July 25th, 2013 at 4:38 AM su jonp.

Go Katto ha detto...

Avrò tanti difetti e diversi peccati da espiare, non ultimo quello di abitare da sempre al centro degli oscurantisti, ma non sono uno zingaro e non ho più di un passaporto. Nelle Americhe ci sono andato, è ben vero, per questioni di lavoro, tanti anni fa. Oggi prendo ancora qualche volo, purtuttavia approdo ben più vicino. Mi creda, possono farmi il verso unbe', be' o autentici troll, ma con questi ultimi non ho nulla da spartire.

Briel ha detto...

Bien, maintenant, même un simplet comme moi a compris qui est Go Katto :)

Marco Ferro ha detto...

@Indopama
Ovviamente è sempre possibile commettere errori di misura. In tanti anni di "onorata carriera" ne ho commessi molti. Per questo i banchi di misura si controllano e ricontrollano, le misure si verificano e si ripetono, ci si consulta etc etc, soprattutto quando i risultati sono diversi da ciò che ci si aspettava...
In questo caso il banco non mi sembra particolarmente complesso.
Se parliamo di errori in buona fede non c'è poi molto in cui sbagliare. Le temperature non sono così difficili da rilevare. Il flusso è stato verificato. I conti relativi alla potenza termica in uscita, sgombrato il campo dai dubbi riguardanti l'entalpia di vaporizzazione, sono piuttosto semplici. Forse davvero il punto in cui c'è più spazio per possibili errori è proprio la misura di potenza elettrica. Non è una misura particolarmente "esotica", ma con segnali di tipo impulsivo vanno usati gli strumenti giusti. Credo che le persone coinvolte dovrebbero avere la necessaria professionalità per effettuarle correttamente, e metterlo in dubbio mi pare quasi un insulto.
Ripeto: gli errori si possono sempre commettere. In un caso importante come questo, di fronte ad un fenomeno così inspiegabile, e proprio nell'intento di dimostrarlo, sarebbe comunque una leggerezza imperdonabile.
Poi, se vogliamo parlare di errori commessi in malafede, allora qualsiasi cosa è possibile. Si tratta solo di nasconderli bene, di renderli non ovvii. E anche questo, visto l'obiettivo che ci si prefigge e il tipo di verifiche a cui ci si prepara, non mi pare semplicissimo...

Silvio Caggia ha detto...

@mistero
Forse e' colpa mia... Magari qualcuno ha creduto alla storiella dell'accrocchio inventato da massa e portato da te a milano... :-D
Pero' ti ci metti anche tu con questi misteri del lunedi'... :-D
Guarda che la folla e' pronta a sollevare i forconi... E la folla si sa', prima ti infilza e poi ti chiede spiegazioni...

Robbins ha detto...

@Silvio Caggia
Ho l'impressione che i forconi siano già tutti pronti. Non dirmi che ti devo spiegare anche questa.

@Briel
Se è come dice Lei è strano, perché il ductus della scrittura è diverso - e migliore. Come disguisa sarebbe diabolica, certi caratteri formali sono difficili da falsificare (questa è la tesi che il grande attribuizionista Morelli applicava ai pittori). Comunque, lì dietro, c'è un diploma di maturità classica precedente il '68.

Go Katto ha detto...

Briel donc, ne dites pas , si vous savez.

Alessandro Pagnini ha detto...

Non ho capito una cosa (e dodici... ;-) ), di cosa si accusa Mistero, con tanto di agitar forconi, a parte dell'esser misterioso, come ben si adatta a cotanto nick? Del cercare di ottenere un test in condizioni più controllate (magari by Mario) da DGT. Ci sarebbe da fargli un monumento! Nel tenersi il segreto è un po' indisponente, ma lo si può perdonare :-)
Oppure si adombrano ben più sinistri sospetti....(musica da thriller)...? :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

Ragazzi, no vi prego! Già devo digerire il lei e i vari link in lingua inglese, che comunque mastico, ma ora si rischia una replica della storia della torre di Babele! Come dicono le avvertenze del blog: " Qui si parla italiano! " :-)

Go Katto ha detto...

Robbins,
non tocchi Apollo o mi scoprirà davvero.

Silvio Caggia ha detto...

@pagnini
Boh... Le dinamiche di gruppo sono misteriose... Ad un certo punto uno grida: dagli all'orco! E tutti alzano i forconi... Il motivo? Serve un motivo?
La verita' e' che, eccetto in rari casi, l'uomo non e' un essere razionale...

@robbins
Da tempo ormai la mia massima di vita e': "l'importante non e' capire ma partecipare"
[De Caggiabertin]

Go Katto ha detto...

Pagnini,
Briel dice che ha capito chi sono. Gli ho chiesto, se davvero lo ha capito, di tenerselo per sé.

Anche Robbins (e lo dico col cuore in mano: mi spaventa saperlo a considerami, epperò sapevo che lo avrebbe fatto) è sulle tracce.

Pure a lui io chiedo di non andare a fondo: restiamo così, anche con idee opposte si può esser lievi e non infierire.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go Katto
Santo cielo, mi spaventi! :-O
In che razza di ambiente ti sei infilato da necessitare di tale discrezione. Capirei tu fossi il leader dei believer, trascinatore e istigatore di Daniele per il blog, ma con le tue posizioni 'conservatrici' non dovresti avere problemi. E se come dici non sei più giovincello, magari sarai anche in pensione? Nonostante le idee diverse su molte cose, non ho problemi a confrontarmi con te e ti ritengo un degno e leale antagonista nel dibattito, tuttavia fatico a credere che possa esistere un ambiente nel quale non si possa neppure sfiorare l'argomento LENR, a prescindere dalla posizione che si assume: Credente (come in genere si dichiara Silvio se non erro), possibilista ottimista(caso mio), possibilista pessimista (direi che è il caso di Mario Massa se non prendo un abbaglio), o infine (e mi pare il caso tuo) negazionista. L'unica cosa che mi viene in mente di 'quasi' sensato è che tu sia circondato da opposte tifoserie e non te ne voglia inimicare alcuna. Quando capita a me di essere in mezzo a discussioni calcistiche, ad esempio, mi premuro subito di far sapere che di calcio non mi interesso (il che è QUASI vero). Altrimenti resta la ben più inquietante ipotesi del taboo, ma dovresti appartenere a qualche strana setta a sfondo religioso...forse satanico? Non farmi paura! :-D
Comunque tranquillo, se anche dovessi per qualche strano caso venire a conoscenza della tua identità (non vedo come), saresti al sicuro. Pur ribadendo che se io dirigessi il blog non farei partecipare gli anonimi, ma questa è una mia personalissima idea, che non ha niente a che vedere con te in particolare, come credo tu abbia capito.

Robbins ha detto...

@Go Katto
A Lei ho dato solo un'occhiata distratta.
Potrei far crollare le mura di Gerico, invece. Tout se tient (De Saussure: La langue est un système où tout se tient).

Spat ha detto...

eccheccazz... siamo ritornati al deuterio. Per Kim dovrebbe incrementare la resa:
http://coldfusionnow.org/iccf-18-day-5-presentations-and-awards/

Spat ha detto...

Questa l'ho letta desso:
ICCF-19 will be held in Venice, Italy March 15-21, 2015

Chissà che sviluppi ci saranno per quella data!

Go Katto ha detto...

Pagnini:
Colà dove sono si fan, fino ai vespri e anche oltre, discorsi ben diversi. Ti sovvenisse di passare, non troveresti unbe' né be' - anche se la fede regna sovrana, di tutt'altro essa parla, spiegando nulla pur spiegando tutto. Indagare s'indaga, ti assicuro, e anche a fondo e si conservan cose di cui le copie son perdute da tempo - ma solo a chi abbia ottenuto dispensa ufficiale è concesso di mirare. Basta così, non dirò altro. Accontentati e più non dimandare, anzi dimentica, ché in fondo a poco serve, se non ad imbrattare una vecchia palandrana.

Robbins,
la ringrazio se non attenta a quelle mura. Osea era, invero, capostipite della mia genealogia: non se ne può andare fieri di questi tempi.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go Katto
Va bene, va bene, non ho capito una cippa, ma non insisto....per ora!;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ spat
"Questa l'ho letta desso:
ICCF-19 will be held in Venice, Italy March 15-21, 2015 "

Bella notizia! Per allora avremo anche i vaporetti a fusione fredda?
Da come vanno le cose, non arriveremo al 2015 senza risposte ben più definitive, buone o cattive che siano, sulle LENR. Tranquilli, saranno buone, sono molto fiducioso! :-)

sono solo un misero test ha detto...

@Alessandro Pagnini:

fai una classificazione possibile dei partecipanti alla discussione; te ne propongo un'altra, rimanendo sul generico per non mettere in imbarazzo il padrone di casa:

- amici del combustibile fossile
- amici del fotovoltaico/eolico
- amici di DGT
- amici di W/L
- amici del Pd/D - prima squadra
- amici del Pd/D - seconda squadra (pochissimi, forse nessuno)
- amici del marmo che si spiezza in due
- amici di Rossi
- amici di Levi (1, credo)
- tracce di troll vari
- tracce di persone perdutamente, follemente, ingenuamente, orgogliosamente, innamorate della vicenda umana.

per metodo non attribuisco definitivamente nessun nick a nessun gruppo (troppe false-flag...), ma per quel che vale sono incline ad ascriverti all'ultimo gruppo. e son soddisfazioni... :-D

sono solo un misero test ha detto...

dimenticavo:

c'e' qualche italico opportunista che ha il culo su più selle... ehm, scusate, volevo dire: il piede in più scarpe.

:-)

robi ha detto...

con tutti questi sottintesi
la discussione si è trasformata come tra persone che si parlano al cellulare, senza aver campo sufficiente.

nemo ha detto...

Più che altro mi appassiona la fisica che potrebbe scaturire da questa scoperta.

Penso che ci potrebbe avvicinare di molto ad una teoria unificata della fisica.

Quindi dal mio punto di vista, tutti i casi potrebbero essere la manifestazione del medesimo fenomeno.

Mi pare troppo bello per non essere vero.

Tutto il resto mi appassiona poco.







Alessandro Pagnini ha detto...

@ sono solo un misero test

Non potevo chiedere collocazione migliore! :-)

Nessuno ha detto...

@Robbins
Ma lei è il Yukio Mishima che ha spiegato da Camillo le "novità" sul principio di indeterminazione (che in realtà è un teorema)?
http://fusionefredda.wordpress.com/2012/02/06/cardone/#comment-3653

Robbins ha detto...

@Nessuno
No, non amo il seppuku - anche solo l'idea non mi piace.
Mi spieghi la differeza tra Teorema e Principio, o meglio: il principio di indeterminazione è dedotto da assiomi tramite l'applicazione valida di regole formali d'inferenza?
Se sì, quali sono questi assiomi e quali le regole? E, in subordine, in che modo assiomi e regole sono collegati con la pratica sperimentale (cioè leggere gli orologi (e bere Coca-Cola e altro) nei laboratori)?

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nessuno ha detto...

@Robbins:
Queste domande dovrebbe farle a Yukio Mishima.
Io posso solo dirle che Defkalion e Rossi stanno seguendo lo stesso format di truffa ben collaudata.

nemo ha detto...

@Nessuno
non so chi sia Yukio, ma ha ragione da vendere. E' esattamente come lo ha esposto.

Il resto non l'ho letto...

Daniele Passerini ha detto...

@Nessuno
...Defkalion e Rossi stanno seguendo lo stesso format di truffa ben collaudata.
O.o
Non a caso nel post precedente avevo scritto che "agli scettici resta solo da difendere a spada tratta la versione che né l'E-Cat, né il G-Cat funzionano e - i soggetti più estremi - continuare a credere che la loro mission sia difendere il mondo dalla truffa più grande ed epica di tutti i tempi."
Bontà tua, spiegaci per favore se secondo te 1) i vari Focardi, Levi, Stremmenos, Bianchini, Campari, Ferrari, Lewan, Essen, Kullander, altri firmatari del TPR, Gamberale ecc. sono stati e restano così tanto meno perspicaci e intelligenti di te 2) oppure (per esclusione, inutile che ci giri attorno) sono complici della truffa di tu sei così sicuro (al punto che sono due anni che lo ripeti ossessivamente!).
Ti faccio notare che qualora tu sostenessi la 2) credo inevitabile che prima o poi tua moglie avrà molto da lavorare per toglierti dalle grane legali in cui tu stesso ti sei ficcato, accusando di reati penali così tanta gente. Qualora tu sostenessi la 1) implicitamente affermi che una materia così complessa può essere compresa molto meglio da dietro uno schermo di computer, astrattamente, che in laboratorio, avendo direttamente a che fare con E-Cat e Hyperion vari... cosa che mi sembra fuori da ogni logica.

Nessuno ha detto...

Daniele, ma basta con queste storie delle denunce, sono patetiche.
Lo sai benissimo che non gli conviene denunciare nessuno (!), non lo hanno fatto per accuse ben più gravi, ben più circostanziate e ben più pubbliche.
E poi, ti prego, basta vantarsi con questa storia della "truffa più grande ed epica di tutti tempi...".
Vi sono state truffe ben più grandi, specialmente in campo finanziario (pensa solo a Parmalat).
Ogni mese, da tre anni, c'è questo rito della prossima venuta delle rivelazioni finali. Ma veramente tu credi che tra pochi giorni la verità salterà fuori? La tecnica è di non farla mai uscire. E' questa la base del format della truffa.

Alterego ha detto...

OK, questo è il format. Ma siccome lo scopo di ogni truffa è l'illecito arricchimento, l'arricchimento dov'è? E dove sono i truffati? Quali possono essere i potenziali truffati futuri? Perché questi truffatori, sovvertendo la regola fondamentale di ogni truffa, cercano visibilità, sapendo benissimo che i truffati impiegherebbero poche ore o giorni a scoprire di essere stati fregati?

Robbins ha detto...

@Nessuno
La sua idea che non esca nulla vale quanto quella che esca qualcosa: ipotesi riguardanti fatti nel futuro.
Non infondata la critica all'entusiasmo - ma perché non la pone in un blog di tifosi della Roma? Perché, di tutte le manifestazioni di tifo (sentimento universale che produce competizione e distrae dall'idea della morte), non le piace proprio questa? Ci vuole far morire di noia? E proprio ora che siamo all'inizio di una nuova puntata?

Go Katto ha detto...

"i vari Focardi, Levi, Stremmenos, Bianchini, Campari, Ferrari, Lewan, Essen, Kullander, altri firmatari del TPR, Gamberale ecc."

Mi perdoni, Daniele, e mi permetta: non mescoli grandezze diverse in cotale modo.

Un conto è nominare Focardi, per alcuni aspetti, Lewan per tutt'altri, Bianchini per altri ancora, un conto è fare un minestrone e aggiungervi il TPR come formaggio.

Non starò a ribadire, ma lei sa (o per lo meno oggi dovrebbe sapere) quanto vale il TPR. Lo tenga fuori, ne avrà solo giovamento. Quanto alla sua proposta di dualità, mi consenta una terza via:

che siano pressoché tutti in buona fede, senza dubbio, ma confusi gli uni nei settori di altri, come quando (exempli gratia, per generosità concessa, da lei a me e, in aggiunta, prescindendo da doppiezza alcuna da me a lei) si richiedeva al Focardi di esprimersi sulla polvere del Rossi: essendo uomo di grande levatura, il Focardi lo disse apertamente che di quella polvere non voleva interessarsi. E giustamente, ché non era quella, ormai, materia sua. Invece quelli che discettano del sapere altrui come fosse il loro lontani non vanno se lasciati da soli. Ecco, qui si apre la strada alla terza via, frutto principe di incomprensioni, ma anche della moltiplicazione di innocenti arrotondamenti come pure, ahimè, di marchiani errori.

Non alzo i toni, non farò esempi, li alzerei se ne insinuassi di nuovi. Epperò ci pensi, Daniele - senza malizia, glielo assicuro - può escludere davvero fraintendimenti tra citati di cui sopra, o ha certezza che tutti parlino la stessa lingua?

Robbins,
non lo dica in giro: sono unbe’, ma tifo per lei.

robi ha detto...

Caggia
a quanto la danno
-la verità non salterà mai fuori-

(certo che Rossi, andar a spendere tutti i suoi soldi per dopo sperar di fregar qualcuno..ne ha di coraggio!)

Voice of America ha detto...

@Pagnini,
vedi, è praticamente uno scherzo.
Basta dire una frase qualsiasi, magari del tutto falsa, tipo:
"DEFKALION è UN BIDONE E TU LO SAI DA SEMPRE."
Poi si valutano le risposte.
C'è chi cade dalle nuvole e chi si preoccupa di sapere che carte hai in mano.

BTW, che fine ha fatto Melis?

Daniele Passerini ha detto...

@Nessuno
Anco tu fossi Odisseo
mica so' Polifemo!
Orsù tosto rispondi:
la 1 del ciclope?
la 2 dell'Aeropago?
(o la 3 del Go Katto???)
Non cincischiare oltre!
:)))

Robbins ha detto...

@Go Katto
Sembra che in montagna, leggendo gli orologi e tra un rutto e l'altro, siano venuti fuori numeri pazzeschi - per cui anche gli orologi erano superflui. Così dicono.

indopama ha detto...

HAHAHA E' IL BAR SPORT DELLA FISICA! :-D

MISTERO ha detto...

BTW, che fine ha fatto Melis?

Per ora siamo fermi a Bio-Hyst, non male come scoop.
Eh si conosco molto bene anche questo.
http://www2.radio24.ilsole24ore.com/blog/melis/?p=209#more-209

MISTERO ha detto...

@VoA
C'è chi cade dalle nuvole e chi si preoccupa di sapere che carte hai in mano.

Hahahahahaa, se tu avessi delle carte in mano per logica le avresti già esposte, al contrario non hai nulla oltre a insinuazioni e frasi sibilline, perché nulla esiste oltre a quello che è stato fatto vedere.

Ma non vi siete accorti che siete circondati?
Vi costringeremo a diventare scientificamente onesti. La sveglia serve per svegliarsi non per pettinarsi i capelli.

Ti ricordo nuovamente che la Voce Americana oggi è questa:
https://www.youtube.com/watch?v=ORw7PjmlHhg

Giovanni Costantini ha detto...

@Pagnini:
Secondo me GoKatto è un ecclesiastico.

Fabio Crestani ha detto...

@Nessuno
"Vi sono state truffe ben più grandi, specialmente in campo finanziario (pensa solo a Parmalat)."
Ti spiego io come dovrebbe fare Rossi per fare soldi in fretta:
La Leonardo Corporation apre una Spa finalizzata alla vendita di energia, pollastri da tutto il mondo corrono a comprare le azioni, la Spa fattura consulenze importanti a Rossi, Rossi tira avanti la cosa all'infinito in quanto nessuno può dimostrare che la FF non esiste e noi be' ci perdiamo i soldini semplice no?
I finanziatori attuali di Rossi non sono i pensionati che si sono fatti rifilare le obbligazioni Parmalat stai tranquillo che toccano con mano prima di firmare i contratti.

Giovanni Costantini ha detto...

@Mistero

Grillismi:
"Ma non vi siete accorti che siete circondati?" [Cit.Mistero]

Bersanismi:
"La sveglia serve per svegliarsi non per pettinarsi i capelli." [Cit.Mistero]

=) Just Kidding =)

MISTERO ha detto...

@Giovanni
Erano anni che non mi divertivo così tanto con i trolls..
:-)

Fabio Crestani ha detto...

@Giovanni Costantini
:)

nemo ha detto...

@Go Katto
In che studi si è specializzato?

@Robbins
"Sembra che in montagna, leggendo gli orologi e tra un rutto e l'altro, siano venuti fuori numeri pazzeschi - per cui anche gli orologi erano superflui. Così dicono."

mica facile capirla... perché mai questo linguaggio oscuro?

Robbins ha detto...

@nemo
Credo da sempre in dottrine esoteriche o acroamatiche. Mi dispiace non riuscire ad allinearmi ai tempi.

Robbins ha detto...

@Nemo
In ogni modo, i rutti si riferiscono alla Coca-Cola di un mio post precedente.

Go Katto ha detto...

Nemo, non è così difficile:

quando i fenomeni osservati sono talmente macroscopici, non servono bilance di precisione e persino tra incolti (nei settori del vicino) fraintendere è davvero difficile (anche se qualche brutta figura si potrebbe rimediare lo stesso).

Go Katto ha detto...

Robbins,

se vuole escludo i sottotitoli

Voice of America ha detto...

@MISTERO
Non cambiare discorso.
A Londra non c'era Melis, anzi non c'era più praticamente anima viva.
Nessuno parla più, dopo Milano.
Melis fa tutt'altro e non ha parlato di Milano.
Non c'è più nessuno, e lo vedono tutti.
Quando ti hanno chiesto se eri stato a Milano da DGT Italia,
Tu ha risposto: "e quindi"?
Non è che hai taciuto qualcosa a tutti i frequentatori del blog?
La situazione chiaramente anomala, e lo vedono tutti.
In questo contesto evidente, se ti chiedono se sai qualcosa, reagisci con fare intimidatorio,
svicoli, insulti, cambi discorso.
Oppure prendi in giro.
MISTERO, la gente ci fa caso.

Tizzboom ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...

@Go Katto
OGNI TANTO gli orologi segnavano numeri pazzeschi. Ecco.

Giovanni Costantini ha detto...

@VoA
"Non è che hai taciuto qualcosa a tutti i frequentatori del blog?"

Quale frequentatore del blog, in tutta sincerità, non penso che nè Mistero, nè altri, debbano rendere conto a me di quanto facciano.

No, così, giusto per dissipare eventuali dubbi.

Fabio Crestani ha detto...

@Voice of Ameria
"Nessuno parla più, dopo Milano.
Melis fa tutt'altro e non ha parlato di Milano"
... cosa ti aspettavi? il primo Lenr Pride?

Voice of America ha detto...

@MISTERO:sapere che nessuno ha carte in mano su di te, ti ha rifrancato. Ma Passerini ne sa come te, o ti sei dimenticato di dirgli qualcosa?
@COSTANTINI: dipende da quello che sanno.
@PAGNINI:ti ricordi quello che ho scritto alle 14.38?Mentivo.Scusa.
@CRESTANI: abbi pazienza e tieni a mente queste trollate.

Giovanni Costantini ha detto...

@VoA

Enough, thank you.

MISTERO ha detto...

sapere che nessuno ha carte in mano su di te, ti ha rifrancato.

Ti ricordo Totò.

dipende da quello che sanno.

Ripeto e quindi che cosa aspetti a scrivere tu?

abbi pazienza e tieni a mente queste trollate

Ecco appunto, lasciamo perdere.

Go Katto ha detto...

Voice of America la prego,
cerchi di non tirare sassi ad occhi chiusi: si finisce sempre per colpire qualcosa, seppure per sbaglio, ma non è detto che si tratti della pentola della cuccagna.

Dia ascolto a questo anziano, lasci stare. Si concentri piuttosto su qualcosa alla sua portata, come il container che dovrebbe essere proprio nella terra che le avrebbe dato i natali: pensa di poterlo individuare?

F.C. ha detto...

Da osservatore esterno mi sembra evidente che sono spariti la maggior parte degli scettici e anche in altri lidi si commenta con più cautela, a parte le consuete e poco significative eccezioni.
Sembrerebbe che anche qualche possibilista\believer sia un po' meno presente.


Qualche cosa che bolle in pentola probabilmente c'è, ma non riesco a capire in che verso...

Robbins ha detto...

@Go Katto
Come ha fatto a spedirlo per mare, con tutta quella roba sul tetto? Così nella stiva non entra di sicuro.

Go Katto ha detto...

Robbins,
invitavo VoA a tornarsene nelle verdi praterie.

Ogni tanto danno NUMERI PAZZESCHI. Non posso che essere d'accordo con lei.

Daniele Passerini ha detto...

@VoA
Ma ti pagano per farci perdere tempo o piace perdere tempo a te? :)

Daniele Passerini ha detto...

@VoA
Scusa se non perdo tempo a digitare il tuo inutilmente lungo nick... trovo che il suo acronimo sia onomatopeicamente rivelatore... tipo il suono di un conato... :)

Daniele Passerini ha detto...

@Tizzboom
?
http://issuu.com/tsem/docs/1

Mmh, che ne pensi di quel sito???
Hai idea di quale sia la sua fonte? Donde giunge quella locandina?

Voice of America ha detto...

@Go Katto,
non si preoccupi, io sto bene dove stò e non provo nostalgia alcuna.
A 3miglia da me c'è un deposito di containers. Cosa faccio? Scusi ma ho dei problemi con coloro che usano citazioni e metafore anche per dirsi che ore sono. Mi trovo meglio con i matematici che non gli umanisti.
Semplificare, sintetizzare.
Le dirò di più: l'assenza di sintesi è assenza di pensiero. Corollario: se non si spiega in tre minuti, è fuffa.
Si, io tiro sassi ad occhi chiusi.
Per ora è una possibilità.
Un po' di pazienza.
FC nota qualcosa di strano.
Melis è già lontano
Chi rimarrà col cerino in mano?

Daniele Passerini ha detto...

@Go Katto
Mi perdoni, Daniele, e mi permetta: non mescoli grandezze diverse in cotale modo.
C'è chi separa, classifica, ordina... c'è chi collega, associa, intuisce... per fortuna al mondo ci siamo entrambi! ;)

Quanto alla sua proposta di dualità, mi consenta una terza via...
Guardi, tra me è la dualità c'è la stessa prossimità che lega il fuoco all'acqua! Semplicemente a volte, nella vita, si giunge a un bivio e Nessuno in questo caso deve tirare le conseguenze delle sue parole scegliere se andare a destra o sinistra (o al più tornare indietro). Non ci sono altre strade e non si dispone di un caterpillar per aprirne.

...che siano pressoché tutti in buona fede, senza dubbio...
No guardi, abbiamo ormai scritto 1000 volte che, arrivati a questo punto, l'ipotesi che siano tutti cascati in buona fede in una truffa così colossale non regge. Insistere su questa terza via è un oltraggio al buon senso (che è ben altra cosa che il senso comune).

@Alessandro Pagnini
Lo so di darti un dolore. Ma con Go Katto voglio fare un'eccezione alla nostra "regola" concedendogli l'onore del lei. Probabilmente un giorno gli concederemo anche l'onore delle armi. ;)

nemo ha detto...

Fiat e Ferrari i partner?

Daniele Passerini ha detto...

@Nessuno
Forza mio Ulisse, scegli: la 1 o la 2?
Troppo comodo lanciare il sasso e tirare indietro la mano.
Va be' che è due anni che lo fai, ma dovrai prima o poi comportarti in modo serio, non ti pare?

indopama ha detto...

hahaha di certo facendo I misteriosi e' piu' difficile dire una c@zzata :-)
ma che vi e' preso quest'oggi, c'era un virus nello streaming?

triziocaioedeuterio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
triziocaioedeuterio ha detto...

>Fiat e Ferrari i partner

Nn lo dite a gio sennò aricomincia:-D

Voice of America ha detto...

@MISTERO
ma io non ho nessuna prova che tu sai tutto da sempre! ;)
Io, intendo.

Mistero, cosa succede lunedì?

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

@Go Katto
"Nemo, non è così difficile:

quando i fenomeni osservati sono talmente macroscopici, non servono bilance di precisione e persino tra incolti (nei settori del vicino) fraintendere è davvero difficile (anche se qualche brutta figura si potrebbe rimediare lo stesso)."

Non mi ha risposto. Ne prendo atto

Tizzboom ha detto...

@Daniele
è qualcosa di temporaneo perché il programma mostrato è quello di ICCF18 ed gli url non funzionano o mostrano contenuti errati. Data e luogo del prossimo però sono effettivamente corrispondenti a quelli svelati durante quello di quest'anno. Nota che la data di creazione del documento è di un paio di settimane fa. Difficile che ci abbiano azzeccato per caso.

Bisognerebbe chiedere a quelli di http://www.tsem.com/ che hanno affisso il loro logo nell'ultima pagina, ma magari non prima di salvarsi il documento sul proprio PC che non credo sia inteso essere pubblico. Forse sono gli sponsor principali dell'evento.

F.C. ha detto...

@Voice of America

"FC nota qualcosa di strano.
Melis è già lontano
Chi rimarrà col cerino in mano?"


Noto qualcosa di strano nell'aria ma non necessariamente ha l'odore che sottintende lei.

Anzi, gli scettici sembrano stranamente silenti anche in altri lidi.

Massa tace forse preso da altri impegni, Giancarlo sembra dire qualcosa di positivo poi sparisce facendoci tornare alla mente vecchi sollazzi, l'Oca dall'alto di un supposto rapporto epistolare con lo stesso Giancarlo insinua che invece egli abbia scoperto un qualche inghippo rafforzando alcuni sospetti, Ascoli non si esprime adducendo scuse patriottiche (ma non sembra sapere nulla di questo movimento underground), Franchini non affonda con la consueta veemenza negazionista cercando un appoggio che non arriva e poi cambia discorso. Solo i soliti scudieri di basso profilo sparano a zero non trovando però spalle forti su cui appoggiarsi.

Qui da noi, Go Katto cambia improvvisamente atteggiamento, divenendo stranamente ossequioso e mitigando gli sfottò e la consueta sicumera, nello stesso momento compare lei.

Se dovessi scrivere una sceneggiatura di fantascienza, lei sarebbe il dottor Jekyll di Mr Go katto che si è sdoppiato dando vita a due personaggi. Lei poi, sapendo qualcosa che non vuole rivelare, probabilmente legata in qualche modo al suo nick d'oltreoceano, lancia pietruzze raccolte per metà da Mistero, che sembrerebbe sapere qualcosa che non può rivelare ancora e risponde per le rime ma non nel merito, per la verità sembrando al sottoscritto un po' meno sicuro del solito (Andrea non me ne volere è solo immaginazione, molto probabilmente).

Perciò, a parte strane storie intrecciate senza conclusione alcuna, non riesco ad ipotizzare nulla di serio.



nemo ha detto...

@Robi
Sono di Padova. Per andare a Bologna ci vado in macchina comodamente.

:-)

Go Katto ha detto...

"l'ipotesi che siano tutti cascati in buona fede in una truffa"

Daniele,
mi consenta di imitare Robbins:
PRESSOCCHE' tutti.

VoA,
lei starà anche bene dove sta, son quelli intorno che soffrono non poco.
Faccia atto di gentilezza, ripensi alla sua collocazione; e mentre lo fa, si ricordi che, se non si spiega in tre minuti, forse è perché (lei se n'abbia pure a male; mi perdonino tutti gli altri, e in specie Daniele, se un pochetto trascendo) serve qualche neurone in più.

Mahler, non son uso ma mi presti il suo esorcismo:
sparisca VoA, pffff.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"@Alessandro Pagnini
Lo so di darti un dolore. Ma con Go Katto voglio fare un'eccezione alla nostra "regola" concedendogli l'onore del lei. Probabilmente "

Arrivo adesso dopo un pomeriggio massacrante...uff!!!
L'eccezione conferma la regola. Soffrirò consolandomi con questo pensiero ;-)
Sì, sono convinto anche io che Go Katto potrà godere dell'onore delle armi, perché nonostante qualche 'trolleggio' è persona garbata, ma non diciamoglielo ora, perché è prerogativa degli sconfitti e ancora la battaglia con la sua fazione è aperta; aspettiamo a cantar vittoria, anche se la fortezza pare stia ormai per cedere :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ VoA
Grazie delle precisazioni, meno grazie delle smentite ;-)

GUIDO310 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
GUIDO310 ha detto...

Avete notato che 22passi è citato come fonte in una domanda di brevetto di reattore LENR di Srivastava????:-)

http://www.cobraf.com/forum/immagini/R_123530366_1.pdf

Nessuno ha detto...

@Daniele:
Non ho capito la domanda, la puoi riformulare in modo diretto? Grazie

Go Katto ha detto...

F.C,
le confesserò cosa c'è dietro il mio atteggiamento che lei definisce ossequioso: si tratta di una penitenza e di un fioretto.

Si usa così, dalle mie parti, quando si sbaglia: le scuse si fanno, ma non bastano, bisogna anche dimostrare vero pentimento, pagare un pegno. Ammetto che non sia un gran pegno, ma la provvidenza ha mandato VoA per dargli il meritato peso - poche cose mi urtano maggiormente di un siffatto personaggio che scimmiotta (barbleu! E lei vi cade!) proprio il peccato per il quale ora sono in punizione. Coglie la bontà del Signore? Da un lato ricalibra il pegno, eppure dall'altro invia un messaggio:

lo accenna Daniele, lo ripete il buon Pagnini che l'onore delle armi potrebbe ancora spettarmi. Non crediate che io creda per questo, o che mi stia convertendo: unbe' sono, unbe' permango ancora, ma grazie di cuore ad entrambi, la sera vi sia serena.

domenico canino ha detto...

rossi su jonp rispondendo al steven karels; dice si usare nanopolveri di idrogeno senza catalizzatore con e plasma di idrogeno a bassa pressione è una propost ainteressante da testare; ammissione implicita od esplicita che l'aggeggio defkalion funziona?

Fabio Crestani ha detto...

@Giovanni Costantini
"si tratta di una penitenza e di un fioretto"
"Si usa così, dalle mie parti"
"la provvidenza ha mandato"
"bisogna anche dimostrare vero pentimento"
"Coglie la bontà del Signore"
... mi sa che hai visto giusto!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Fabio Crestani

Oppure Go Katto ha preso al volo la tua tesi e ci marcia? ;-)

Mi affianco a Daniele nel ribadire che ormai la teoria dell'errore in buonafede da parte di due diversi gruppi di lavoro, che hanno fatto certamente centinaia o migliaia di prove, con setup via via evoluti e che, nel caso di Rossi, sono stati passati ai raggi X anche da un manipolo di agguerriti misuratori esterni in una disfida sul campo della scienza(sì, va bene l'Ettore Fieramosca del caso era Levi, ma non può averli ipnotizzati tutti per trasmettergli un suo eventuale rincoglionimento), non è più sostenibile. Chiamiamo le cose col loro nome, o il fenomeno esiste, o si tratta di frode. Si può escludere al 100% la frode? Io non sono in grado di farlo, ma la ritengo una possibilità così remota, dato anche l'alto numero di personaggi coinvolti, che solo la mia estrema prudenza me la mantiene viva come lontanissima ipotesi. Tutte quelle persone, incluso il gruppo dei misuratori esterni intervenuto da Rossi, che hanno misurato in lungo e in largo e a quanto pare hanno anche assistito al 'miracolo di San Gennaro', ovvero il nichel si è liquefatto in una reazione partita per la tangente che probabilmente avranno anche cercato di fermare ("Stacca la spina, stacca la spina, presto, e prendi l'estintore!" ;-) ), non possono sbagliarsi, mi pare ancora più irreale di un imbroglio. Diciamo che se l'imbroglio lo valuto allo 0,99%, l'errore lo piazzo allo 0,01% e ci vado generoso!
Mi sembra ipocrita continuare a dire che potrebbero sbagliarsi, quando sicuramente nelle menti di chi lo dice la parola che si forma è: 'frode'. Il nostro 'Nessuno' almeno lo dice chiaro. Se poi lo dicesse presentandosi con nome e cognome, magari negli uffici competenti, dimostrerebbe di essere anche convinto di quello che dice, oltre che chiaro.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ domenico canino

"rossi su jonp rispondendo al steven karels; dice si usare nanopolveri di idrogeno senza catalizzatore con e plasma di idrogeno a bassa pressione è una propost ainteressante da testare; ammissione implicita od esplicita che l'aggeggio defkalion funziona? "

Lo avevo letto anche io e mi era passata per la testa la stessa cosa. Aggiungo che mi sono chiesto se Steven Karels non abbia attinto questa sua genialata partendo dalle descrizioni date da DGT a proposito del loro reattore.

MISTERO ha detto...

.. mi sa che hai visto giusto
No sa leggere e prendere spunto per...

@F.C.
lancia pietruzze raccolte per metà da Mistero, che sembrerebbe sapere qualcosa che non può rivelare ancora e risponde per le rime ma non nel merito, per la verità sembrando al sottoscritto un po' meno sicuro del solito

In parte ci hai preso, rispetto la profonda incazzatura di una persona che in questo momento sta mettendo tutti in riga, quando tutto sarà definito e confermato verrà fuori anche questa storia, spero tanto per lunedì, altrimenti pazienza aspetteremo. In verità se raccogli bene le bricioline che ho sparso in questi giorni in altri post dovresti capire da solo che cosa ho appena scritto.
Sto preparando un post che fa un po il punto della situazione in generale e nella rete, qualcosa per ridere, qualcosa per riflettere e qualcosa per piangiere..


indopama ha detto...

si pero' uno che mi dice che stanno truffando lo interpreto come uno che conosce la truffa, che l'ha smascherata, altrimenti ha il valore di una frase buttata li' per caso, cioe' zero.
ok, anche io l'ipotesi truffa non riesco a confutarla, allora diciamo pero' anche in che modo stanno truffando!
dov'era il trucco nella prova che ho visto nel filmato in streaming?
negli strumenti, negli "ingredienti"?
se si afferma "truffa" allora per avere credibilita' occorre anche spiegare com'e' stata fatta...
dai proviamo a scrivere qualcosa, tanto siamo pur sempre in un blog, e' un po' come essere al bar, domani e' un altro giorno :-)

MISTERO ha detto...

@NEMO
Me sento un macaco, ma te si de Padova?
Diavoeo porco, se vedemo al canton dei osei, na ombra e un folpetto, no?
:-))

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Indopama
"dai proviamo a scrivere qualcosa, tanto siamo pur sempre in un blog, e' un po' come essere al bar, domani e' un altro giorno :-) "

Io non saprei proprio come possono aver fatto, ma lo dico anche di David Copperfield ;-)
E' solo per questa mia incapacità che non riesco a dire certamente che non sia possibile. Chi invece afferma che di truffa trattasi (non solo di Rossi, ma anche di DGT a quanto pare), avrebbe appunto l'onere di spiegare, se non il meccanismo, almeno cosa gli dà questa certezza. Un discorso è un'ipotesi che non si riesce ad escludere totalmente, pur non credendoci praticamente, un altro è affermare qualcosa con sicurezza matematica. Da dove arriva tanta convinzione?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Mistero
Almeno dicci una cosa, dobbiamo preoccuparci? Stiamo qui a ragionar di imbrogli che noi 'ottimisti' riteniamo praticamente impossibili, ma non è che 'l'ipotesi irrealistica' ci piomberà addosso di sorpresa? Sarebbe un risveglio orrido!!!
Non è che il CEO di DGT in realtà si chiama Silvan? ;-)

Nessuno ha detto...

@Pagnini: il mio nome e cognome lo conosce perfettamente Daniele oltre a tanti altri del blog. Se ancora pensi che io mi nasconda dietro un nick abbiamo un problema.
Abbiamo inoltre spiegato più volte che, in Italia, il primo passo su questa faccenda lo deve fare uno dei truffati (impediti da quanto hanno improvvidamente firmato) oppure il truffatore stesso (che denuncia per calunnia). A quel punto le danze si aprono, mettendo a disposizione strumenti molto efficienti per l'accertamento della reale realtà.
Per questo format di truffa, quello che ho descritto è l'unico modo che ritengo valido per fermare il gioco (nel quale sono maestri Steorn, Sniffex, Mylow, Tilley...).
Qualora uno di questi genii fosse nel giusto, non verrebbe mai danneggiato da questa strategia. Potrebbe (finalmente) dimostrare in brevissimo tempo la realtà delle sue straordinarie affermazioni, avendo anche diritto ad un giusto risarcimento per la calunnia ricevuta.

nemo ha detto...

@Mistero
Volentieri..! :-)

Nessuno ha detto...

Per chi pensa che Rossi/DGT avrebbero potuto mettere in piedi una spa e vendere le azioni: una spa, magari quotata a NY, è soggetta ad una serie di regolamenti strettissimi che normano anche gli annunci: deve essere garantita la trasparenza e la verificabilità di ogni affermazione che può far esplodere il valore azionario.
Questa legislazione è fatta apposta per evitare che leggende metropolitane si trasformino in truffe miliardarie come è successo in passato. Ancora tantissimo va fatto per regolamentare quel mondo, ma almeno questo esiste.

Silvio Caggia ha detto...

@robi
"Caggia
a quanto la danno
-la verità non salterà mai fuori-"

Ma che vi e' preso a tutti? Perche' profferite queste parole arcane?
E' partita la nuova moda dell'estate di scrivere frasi a caso che fa tanto intelligente? :-)
D'ora in poi faro' come il mitico programma eliza:
@robi
Cosa ti fa pensare che "a quanto la danno
-la verità non salterà mai fuori-"?
:-)

Oppure faro' come la piu' moderna siri:
@robi
Non capisco "a quanto la danno
-la verità non salterà mai fuori-", ma se vuoi la posso cercare su internet...
:-D

@robi
"Arriva direttamente dalla grecia con il volo pagato da Silvio , Nemo e Mistero
Mika Teladogratis"

Non io di sicuro... forse indopama... :-)

robi ha detto...

Silvio
era un momento in cui alcuni si sbilanciavano sul finale della saga.
un finale era -la verità non etc-
in un tuo intervento precedente sembrava che accettassi scommesse per sapere cosa sarà rivelato lunedì.
Così ho pensato di accostare alla previsione del lunedì anche la previsione della fine della storia.
l ultimo intervento l ho cancellato

cavoli se fa caldo..
ciao

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Nessuno
": il mio nome e cognome lo conosce perfettamente Daniele oltre a tanti altri del blog"
Sì e anche se non lo ricordo, è pure saltato fuori, quindi perché non lo usi?
Ma lasciamo fare. Passiamo al senso civico. Stai qui a dire che Rossi (pardon, ora anche Defkalion che prima non sembrava interessarti) truffa a destra e a manca, ma non fai niente per fermarlo/i? Eppure fai denunce pubbliche qui (ma sempre dietro nick, sarà un caso?). Non sono certo che tu non possa segnalare la cosa con un esposto, o qualcosa del genere, vorrei che qualcuno più pratico mi ragguagliasse in merito.
Ma se ci tieni tanto a sbugiardare pubblicamente i Rossi e DGT, perché non intervieni, con nome e cognome, magari con una pubblica denuncia a mezzo stampa? Se stai qui a ripetere la solita cosa ormai da mesi, mi verrebbe da pensare che tanto impegno troverebbe maggior soddisfazione se propalato con altri mezzi. O devo pensare che forse giungerebbe alle orecchie degli interessati sicuramente e questo fa un po' paura?
Ultima cosa, visto che non si può escludere l'ipotesi imbroglio, come anche io sostengo del resto, e che alla fine dei salmi, sia pure con rammarico, è sempre meglio sapere una scomoda verità che rimanere in una comoda menzogna, visto che tu hai 'certezze' di truffa e non ipotesi, facci il favore di dirci quali prove hai in mano (qualche dipendente delle due aziende ti ha rivelato la truffa?) e così passiamo a discutere di sumeri con Domenico e la chiudiamo qui con Rossi e DGT. Facci almeno questo favore, dai!

MISTERO ha detto...

Non sono certo che tu non possa segnalare la cosa con un esposto, o qualcosa del genere, vorrei che qualcuno più pratico mi ragguagliasse in merito.

L'esposto lo possiamo fare noi dicendo che il sig.xxxxx xx xxxxxxxx (Marco per questa volta...) alias nessuno è certo di una truffa in corso con l'aggravante dell'associazione a delinquere (più di 3 persone coinvolte, inutile fare i nomi ora), il resto lo farà la magistratura.
Lo facciamo?
Il CEO della DGT si chiama San Tommaso al cubo, l'ho già scritto, il resto nel post che sto preparando...Agosto bollente vedrai..

@NEMO
a.rampado_gmail.com inviami il numero di cell. non vedo l'ora di fare 22 chiacchiere con te.

@Indopama
Duro Cimpy eh, di che non ce la fai e ritorno di la.. :-p

Il Santo ha detto...

>Massa tace forse preso da altri impegni, [...]
>cercando un appoggio che non arriva e poi cambia discorso.

E' semplicemente un'epidemia di orchite.

Voice of America ha detto...

@FC,
lei si rende conto di tutto.
Ha ragione, c'è qualcosa di strano in tutto ciò che stà accadendo.
C'è uno strano silenzio, molti tacciono e altri si comportano in modo strano.
Forse sta per arrivare un evento dirompente e tutti trattengono il fiato.
MISTERO è visibilmente decontratto, manda strani messaggi in codice al
Passerini, quando potrebbe telefonargli.
Perchè si sente colpito? Perchè queste oscure minacce?
FC, non si spaventi. E'il personaggio.
Se avesse fatto le denunce che ha minacciato negli ultimi tre anni, passerebbe
le giornate in tribunale. E' il fatto stesso di ricorrere serialmente all'argomento della
denuncia a definire univocamente un certo tipo di imprenditori.
@Go Katto, leggo i suoi commenti al posto di contare le pecorelle.
@Pagnini: sono d'accordo con te. I casi non possono che essere due.

Go Katto ha detto...

Stemperate gli animi (VoA: pppfffff) vorrei riaprire una discussione, in attesa degli eventi misteriosi (sì, è un gioco, però invito davvero a lasciar stare anche Mistero), che forse potrà aiutare. Nemo, si tenga forte e arrivi fino in fondo. Anche lei, Costantini.

Pagnini (e anche a lei Daniele e a chi volesse partecipare)
ti propongo un gioco di immaginazione, di quelli che si usavano quando spettacoli quali “ai confini della realtà” andavan di moda persino negli oratori.

Immagina, per un momento, che (perché le folle non si agitino, da un lato o dall’altro, prendiamo ad esempio un oggetto straniero e lo chiamiamo col suo nome) un bidone si riveli inequivocabilmente per il bidone che è – sia detto, solo per amor di discussione.

Dietro a quel bidone, tuttavia, non troveresti solo gli Stranieri da ricacciare in mare, perché esso ha raccolto molti adepti anche intramoenia, è giunto alle mani di persone che son persone istruite anche di molto. In aggiunta, nel bugiardino che accompagna quella medicina amara trovi, nero su bianco, che il dottore i prenderà la prebenda solo quando sarà stato dimostrato senz’ombra di dubbio che di bidone non si tratta.

Immagina bene l’elenco dei nomi che si son spesi dietro a quel bidone. Sia detto (citandone solo un paio per parte), non c’è il Focardi, non c’è il Bianchini, non c’è Levi. Ma c’è il Gamberale, c’è il Lewan, c’è il Nelson.

Go Katto ha detto...

Eppure supponi.
Supponi che il bidone sia, di fatto, un bidone. Diresti che tutte le persone del secondo gruppo erano tra loro colluse? O non t’insorgerebbe, forse, un dubbio: che fossero invero in buona fede, ma avessero delegato quanto basta dei loro occhi e delle loro orecchie e dei loro pensieri per lasciarsi trarre in inganno a sufficienza? Sicuro che sia inverosimile? Perché, vedi come, a me, l’ipotesi avversa appare ancora più in ribrezzo di questa. O tu pensi che di quel bidone (alla cui guardia, ricorda, sta l’ottimo Robbins!) non abbia già passato indenne prove interne (sì, dei furbi stranieri, certo, ma di due Nazioni, per Bacco!) ed anche esterne? O tu dici che è giunto al Duomo di Milano ancora avvolto nell’imballo della fabbrica, coi sigilli in ceralacca intatti fintantoché non siano state accese le telecamere di quel Moebius? Vuoi credere davvero che quel Gamberale (una persona ammodo, dimmi di no!) non l’abbia ben acceso prima? Che non l’abbia fatto anche in compagnia di esperti (non solo di curiosi o sfaccendati!)?
Se non dovesse funzionare, diresti mai ch’eran tutti “una razza e una faccia” con quell’Ermes dalle mani troppo svelte?

Un gioco, lo dico.
Però qualcuno ha detto: “dove sta il guadagno”. Ecco, proprio là dovresti poi tu guardare, ché almeno col bidone straniero un guadagno c’è già stato. Pare piccolo, e pure esso è corposo, se di bidone si tratta.
Devi però guardar nel posto giusto, che non son –a dire- le tasche del Gamberale, dalle quali (anzi) in questo caso: “le palanche” hanno pure da essere scappate.

Quaranta milioni di danari (e spiccioli) ha scritto qualcuno.
Persino da noi non son proprio bruscolini se alla fine l’oggetto si rivelasse un bidone con dietro nessun reale investimento oltre ad un prefabbricato in patria sua.

Financo a non averli presi tutti, anche ad averli divisi con uno o due compari, un certo qual ritorno si potrà ben dire che ci sia stato, non per tutti, ovvio, solo per pochi.

Anche tra quelli che l’oggetto l’han portato, assemblato, visionato o (senza aprirlo) provato (sì, provato, come da istruzioni ricevute), qualcuno dovrà essere stato escluso per forza; anzi i più: tutti quelli che avranno avuto davvero una buona fede, specie nel prossimo.

Ora una domanda di sfuggita, ché non lo ricordo proprio: il Canada ammette l’estradizione verso l’Italia? E se detto Canada ha da passare prima per la Grecia?

Ribadisco: è un gioco, questo mio, ma tu, Pagnini, giocalo un poco.
Come se vedessi quei signori ad un banchetto (molto di moda nei periodi di crisi), di quel tale che mescola tre carte con perizia: non ridere, ai tempi ne ho visti davvero tanti e stan tornando, come se servissero segni per la crisi in corso.
Ti posso dire, di quei banchi, che ci son sempre più persone intorno. Ovvio, c’è, il Compare.
Non tutti quelli intorno, tuttavia, s’accorgon dell’inganno; non tutti quelli intorno ne son complici. Qualcuno invero si ritrova ad essere compare per sbaglio, qualcuno pure senza la spinta di Lucignolo e, benché la cosa vari a seconda della quantità di folla intorno, più spesso di quel gruppo fa parte la vera maggioranza.

Giocalo un poco, fino nei pressi di lunedì. Poi butteremo via tutto, ché invece il bidone farà faville ed io allora verrò qui, a chiedere l’onore delle armi, riconoscendo in pieno che se funziona il greco, l’italico ha da andar persino meglio. Una sola postilla, prima che v’illudiate che ceda in questo modo: vorrò la prova del nove, e cioè che Massa e gli amici suoi ripetano le gesta. Allora sì, io crederò di nuovo.


Nemo:
Dove ho studiato io ci son tante materie. Ti posso dire che mi piacque biologia, ma negli studi nostri certe materie come quella o come la paleontologia si richiede di dominare per domare, non per essere da esse domati. Invecchiando non fui all’altezza: fui domato e quindi sappia il Costantini che ha ragione solo per tre quarti, epperò è proprio l’ultimo quarto quello che ora conta.
Siate cortesi, io rispondo per fioretto, voi dimenticatelo: non serve qui.

nemo ha detto...

bene... tutto divertente ed istruttivo.

indopama ha detto...

Adesso ne sono sicuro, nello streaming c'era un virus subliminale. O che abbiano cambiato la miscela delle scie chimiche li' da voi? Qualcosa dev'essere successo...

indopama ha detto...

Adesso ne sono sicuro, nello streaming c'era un virus subliminale. O che abbiano cambiato la miscela delle scie chimiche li' da voi? Qualcosa dev'essere successo...

nemo ha detto...

:-D

Daniele Passerini ha detto...

:D :D :D

Daniele Passerini ha detto...

@Nessumo
Non ho capito la domanda, la puoi riformulare in modo diretto? Grazie
Ok, m'armo di santa pazienza e vado a rispiegarti quel che - solo tu - sembri non aver capito.

Alle 12:52 sei tornato (mostrando di continuare a usare questo blog come se fosse uno psicodramma a tua uso e consumo) a ribadir che per te... È TUTTA UNA TRUFFA!!!!!!!!

Alle 13:20, dopo averti fatto incidentalmente notare che incarnavi perfettamente la psicologia dello scettico estremo (e alla frutta) che avevo tratteggiato nel precedente post, ti ho messo di fronte alle due uniche possibili conseguenze delle tue affermazioni:
1) i vari Focardi, Levi, Stremmenos, Bianchini, Campari, Ferrari, Lewan, Essen, Kullander, altri firmatari del TPR, Gamberale ecc. sono stati e restano così tanto meno perspicaci e intelligenti di te;
2) (per esclusione, inutile che ci giri attorno) sono complici della truffa di tu sei così sicuro (al punto che sono due anni che lo ripeti ossessivamente!).
Alle 13:55, fingendo di non avere capito la domanda, hai svicolato come tuo solito alla grande.

Che la domanda fosse comprensibilissima si evince anche dal fatto che alle 14:26 Go Katto è intervenuto sostenendo che oltre alle due alternative che ti avevo offerto, ce ne sarebbe stata una terza (alle 17:18 ho spiegato a Go Katto perché ritengo la sua terza via insussistente).

Alle 14:43, visto che avevi svicolato in toto la mia domando ti ho scritto:
Anco tu fossi Odisseo
mica so' Polifemo!
Orsù tosto rispondi:
la 1 del ciclope?
la 2 dell'Aeropago?
(o la 3 del Go Katto???)
Non cincischiare oltre!

Traduzione:
Anche se tu fossi Odisseo (=Ulisse=Nessuno)
guarda che mica hai di fronte un grullo come Polifemo!
Forza, rispondi alla mia domanda:
- alternativa uno? (uno come l'unico occhio del ciclope)
- alternativa due? (dell'Aeropago perché chiama in causa la magistratura)
- (oppure scegli la terza via prospettata da Go Katto?)
Non cincischiare oltre (questo si capisce!)


Alle 17:21, visto che ancora non rispondevi, ho ribadito:
Forza mio Ulisse, scegli: la 1 o la 2?

Infine alle 18:07, come se approdasti a questo blog da un altro oceano, hai scritto:
Non ho capito la domanda, la puoi riformulare in modo diretto? Grazie

È ABBASTANZA DIRETTO COSI'?

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 224   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails