Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

sabato 27 luglio 2013

Il soldato risponde

22 dicembre 1944, Battaglia delle Ardenne. Una spia della Wehrmacht, travestita da soldato americano, osserva con disinvoltura i movimenti davanti al quartier generale del Maresciallo Montgomery. Vuole capire quale è la parola d'ordine ed entrare.

Arriva un primo soldato, la sentinella al corpo di guardia dice: «6!».
Il soldato risponde «3» e viene fatto passare.

Arriva un secondo soldato, la sentinella dice: «12!».
Il soldato risponde «6» e viene fatto passare.

Lo spia allora - tutta contenta perché crede di aver capito la logica con cui rispondere alla domanda - si avvicina; la sentinella dice: «18!» e lui pronto, con perfetto accento americano, risponde: «9». Ma viene immediatamente arrestato.

Perché?

ENGLISH TEXT

Battle of the Bulge, Dec. 22, 1944. A Wehrmacht spy, wearing an American uniform, is coolly observing personnel movements in front of Field Marshall Montgomery's Headquarters. The idea is to try to understand what the password is, and gain access.

A soldier arrives, and the sentry at the gate says "6!"
The soldier answers "3!", and is waved through.

A second soldier arrives. The sentry says "12!".
The soldier answers "6!", and is waved through.

The spy is delighted, because he thinks he has understood the logic behind the answers. He approaches the gate and the sentry says: "18!", to which he promptly replies, with a perfect American accent, "9!" And is immediately arrested.
 
Why?

22passi.blogspot.com: post n. 2164 (-58) 

292 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 292   Nuovi›   Più recenti»
sandro75k ha detto...

Silvio B. se lo chiede sempre:"perché 7 signor giudice"?

Robbins ha detto...

@Daniele Passerini
Questa l'hai scelta troppo semplice, anche se è carino che funzioni (quasi) uguale nelle due lingue. Daccene un'altra come PDFFFF, che poi vediamo.

sandro75k ha detto...

@Robbins

Può essere che il vero messaggio sia quello che sottolinei tu (doppia lingua) e l'indovinello una semplice "distrazione"?
Italia e Grecia usano lo stesso "codice"???
Sarà questo il segreto del Lunedì?

La ragazza mi ha lasciato è colpa mia :(
http://www.youtube.com/watch?v=4A0_2i1SiWw

Gio85 ha detto...

doveva rispondere 8

nemo ha detto...

8 direi..

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
Come la raccontavo io, l'enigma della sentinella, le coppie di domanda e risposta erano:
6, 3
8, 4
10, 5
12, 6
E' sul 14 che lui provava ad entrare e veniva riconosciuto...
Ma non mi ero mai sognato di tradurlo in inglese... Complimenti :-)
Non ho capito pero' perche', sia in italiano che in inglese, parli di "terzo soldato" quando in realta' e' il secondo...

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
Per te sarebbe stato carino farlo cadere sul 22... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@robbins
In effetti il problema era troppo facile...
Posso permettermi di sottoporti un problema un po' meno facile?

Il problema dei due e-cat.

In un e-cat rossi tiene una soluzione liquida di nichel ed in un altro una soluzione liquida del catalizzatore segreto.
Rossi versa una coppinata di soluzione liquida di nichel dal primo e-cat nel secondo, e dopo aver mescolato bene, versa una uguale coppinata della miscela del secondo e-cat nel primo.
Si vuole sapere se la quantita' di soluzione liquida di nichel trasportata in definitiva dal primo al secondo e-cat e' maggiore o minore della quantita' di soluzione liquida del catalizzatore trasportata dal secondo al primo.

Daniele Passerini ha detto...

@Robbins
è carino che funzioni (quasi) uguale nelle due lingue
Infatti il ludus per me è stato questo (e solo questo). :)

@sandro75k
Può essere che il vero messaggio sia quello che sottolinei tu (doppia lingua) e l'indovinello una semplice "distrazione"?
No, l'indovinello è un semplice indovinello da "sotto l'ombrellone"... non dietrologizzare! :)

@Silvio Caggia
Come la raccontavo io, l'enigma della sentinella, le coppie di domanda e risposta erano... Ma non mi ero mai sognato di tradurlo in inglese...
Come ho detto a Robbins il divertimento è stato proprio questo! ;)
Quanto al secondo soldato mancante... FERMO E BONO!!! È stato solo un mio refuso... una mera svista insomma... a meno che io non possieda l'inconscio più diabolico del mondo!

PROBLEMA DEI 2 E-CAT

E-Cat 1 contiene K
E-Cat 2 contiene X

dopo il primo travaso:
E-Cat 1 contiene K-yK
E-Cat 2 contiene X+yK

Dopo il secondo travaso:
E-Cat 1 contiene K-yK+y(X+yK) = K-yK+yX+Ky^2
E-Cat 2 contiene X+yK-y(X+yK) = K+yK-yX-Ky^2

E-Cat 1 contiene K-yK+Ky^2+yX
E-Cat 2 contiene K+yK-Ky^2-yX

Dunque nel primo E-Cat abbiamo alla fine una quantità yX del catalizzatore, mentre nel secondo una quantità (1+y-y^2)K della sostanza "neutra".

Poiché y<1 ne consegue che (1+y-y^2)>1

quindi (1+y-y^2)K>yX

quindi la quantità di soluzione liquida di nichel trasportata in definitiva dal primo al secondo e-cat è maggiore della quantità di soluzione liquida del catalizzatore trasportata dal secondo al primo.

Ho fatto tutto con gli occhi ancor impastati dal sonno... mi pare che la soluzione sia questa... spero di non aver preso lucciole per lanterne!

@tutti
Ci sentiamo stasera... la Casa delle farfalle mi aspetta! ;)

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...

@Silvio Caggia
Non farmi perdere tempo con sciocchezze. Forse non lo sai, ma qui stiamo facendo la storia. Aggiungi al quiz, per semplificare, a) che i due cilindri contengono lo stesso volume di liquido e il secondo ha volume almeno doppio del primo e b) che il volume di liquido trasferito è lo stesso all'andata e al ritorno.
Nelle ipotesi precedenti considera le due soluzioni estreme, cioè a) una tazza che trasferisca tutto il liquido dal primo al secondo cilindro e b) una tazza vuota, e concludi tu.

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...

@Daniele Passerini
Il mio post precedente contiene un anacronismo, non avevo letto la tua soluzione. Strana la differenza delle teste, nel mondo. E non è detto che una sia migliore dell'altra.

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
Prima di dare la soluzione aspetto che un po' di gente si "schieri". Tu ora sei il capitano della squadra che dice "e' maggiore". Qualcuno vuole fare il capitano della squadra "e' minore"? Qualcuno vuole schierarsi in una delle due squadre? Qualcuno dice "e' maggiore" (o minore) ma ha fatto ragionamenti diversi?

@robbins
"Non farmi perdere tempo con sciocchezze. Forse non lo sai, ma qui stiamo facendo la storia."

Scusa... Non volevo cambiare il corso della storia... :-)
Se siete cosi' presi con la storia vi lascio tranquilli... Vi capisco... Anch'io tra qualche giorno avro' il mio bel da fare con i miei figli... Faremo l'inglese! :-D (eh si', danno proprio tanti compiti delle vacanze a sti ragazzi...)

"Aggiungi al quiz, per semplificare, a) che i due
cilindri contengono lo stesso volume di liquido"

Non e' necessario

"e il secondo ha volume almeno doppio del primo"

Non e' necessario. Chiaro che il secondo ha tutto il volume libero necessario ad ospitare la mestolata di soluzione travasata dal primo altrimenti traboccherebbe, e non deve farlo

"e
b) che il volume di liquido trasferito è lo stesso
all'andata e al ritorno."

Ho gia' scritto "versa una UGUALE coppinata", la tua precisazione e' inutile.

"Nelle ipotesi precedenti considera le due
soluzioni estreme, cioè a) una tazza che
trasferisca tutto il liquido dal primo al secondo
cilindro e b) una tazza vuota, e concludi tu."

Quando fai cosi' mi sembri il matematico della barzelletta della scatola di fagioli e senza apriscatole... :-)
Nei giochini, a differenza che nella vita, e' necessario schierarsi chiaramente e pubblicamente, di qua o di la, ed e' necessario fornire spiegazioni, comprensibili a tutti, della propria scelta.
Certo, bisogna avere il coraggio di fare le proprie scelte, e la capacita' di spiegarle... Per questo mi piacciono i giochini... :-)
Oppure puoi non giocare.

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
Robbins dice: "Strana la differenza delle teste, nel mondo. E non è detto che una sia migliore dell'altra."
A che punto sono nella coda con il post che ti avevo proposto settimane fa? :-)

Go Katto ha detto...

Il fioretto è superato, ho espiato quanto dovevo: potrei tornare a scrivere cattiverie(attenti!); non lo farò, non oggi e fors'anzi m'asterrò, assai a lungo, dallo scrivere qualsiasi cosa.

Spero che, in cuor vostro, tutti abbiate voluto giocare col gioco che proposi ieri sera.
Anche lei, Robbins pensa che una terza non ci sia?

La stessa quantità, ma una purezza diversa delle soluzioni, parrebbe, benché io abbia potuto leggere di un sir il quale forse non lesse di numeri pazzeschi ma intuì assai bene che in quei momenti avrebbe dovuto sentire di echi forti invece mancanti. Alle volte, i casi: quel sir si chiama "DoubtingThomas". Proprio così.

Tutta una questione di purezza, come sempre: su quel banco si giocano le partite più importanti. Direbbe lei, Robbins, che il Gamberale occultò l'eco? O le verrebbe da pensare che quell'uomo, lui per primo, sia stato tratto, se del caso, in un inganno?

Robbins ha detto...

@Go Katto
Mah ... vede, noi siamo impotenti DUE volte.
La prima è verso lo schema del mondo - che potremmo non essere capaci di ridurre nei termini della nostra comprensione (la faccenda, per quanto riguarda i sistemi formali (al primo ordine) è statà già sistemata in negativo da Goedel).
La seconda è verso la Varietas, cioè il dispiegarsi nella storia delle condizioni al contorno, i "casi" dei Gesuiti.
Essere tifosi semplifica molto questi due punti - e li semplifica ugualmente essere scettici.

In questa situazione di ragionato pessimismo, direi che per valutare Gamberale mancano dati. Ad esempio, tecnicamente: mai, qualche volta o sempre? e se almeno qualche volta: molto, poco o poco-poco? Da com'è messa la cosa direi mai o qualche volta/poco-poco.
In questo secondo caso Gamberale potrebbe avere dubbi e confidare nelle luminose sorti e progressive. Come vede questa è una verace estrinsecazione della Varietas, cioè il limite è del secondo tipo.
Ciò non toglie che non credo che ci scalderemo Defkalion, ma forse nei prossimi mesi dalla montagna scenderà altro. Altro giro, altro gioco.

domenico canino ha detto...

martin fleiscmann memorial project annuncia che sta per essere pubbilcato un third party report anche per defkalion; che sia questa la notizia annunciata per lunedi?

sono solo un misero test ha detto...

ma, daniele, non capisco... dieciotto (eightteen) E' di nove... perchè non l'han fatto passare???

(per la serie: la differenza delle teste :-) )

Alex_G ha detto...

Salve. Non so se anche altri lo hanno detto: secondo me le quantità sono uguali. Mi spiego: il primo e-cat cede una "coppinata" di nichel, cioè 1, e gli ritorna, sempre di nichel, una frazione x; quindi il nichel trasferito è 1-x. Ma anche il catalizzatore trasferito è 1-x: quello che serve per completare la coppinata di ritorno.

Paul ha detto...

@ Robbins @Go Katto:
leggendo i vostri messaggi pare di essere su cobraf con Nevanlinna....
Anche là molto spesso si parla mandarino.

Spat ha detto...

Il resoconto dell'ultima giornata, dove c'è anche Violante.
http://coldfusionnow.org/iccf-18-day-6-the-way-forward/
Molti ripongono grosse speranza nella ricerca italiana, in particolare McKubre. Mah... speriamo bene, di paletti alla ricerca qui ne hanno messi tanti.
Vi segnalo che nell'articolo c'è anche la perla "Nickolai Machiavelli", hahahh.

Silvio Caggia ha detto...

@alex_g
Oh, bene, abbiamo il capitano di una terza quadra, quella dell'uguale... :-)
Avanti signori, fate la vostra scelta... Maggiore, minore o uguale? Non abbiate paura di giocare... E' solo un gioco, questo. :-)

Silvio Caggia ha detto...

@paul
Mi associo.
Questo blog reca il logo "qui si parla italiano" e mi piace proprio perche' normalmente non e' criptico come cobraf... Non cobraffizziamo tutto per favore... Grazie.

sono solo un misero test ha detto...

@silvio
@paul

c'e'chi parla (scrive) difficile per nevrosi (al ginnasio non si capiva niente del prof di greco, e mo' mi vendico)

c'e' chi parla difficile perchè è mafioso: chi deve capire, capisce

c'e' chi parla difficile perchè è prete: la tua anima è mia e tu non (ti) toccare che ti fai del male.

In ogni caso, search22 docet, Go Katto inizialmente non parlava difficile. Dava persino del tu a Pagnini. Fossi in Robbins mi preoccuperei: sembra esercitare un certo fascino :-)

Sal ha detto...

Usando la notazione di Daniele:

y/(y+k) è la percentuale di sostanza x
diluita nella sostanza k dopo il primo travaso.

y(y/(y+k)) è la quantità di sostanza x che ritorna sul primo ecat durante il secondo travaso.

con questa formula è facile derivare che la sostanza x che passa dal primo al secondo corrisponde a quella passata sul primo travaso meno quella ritornata nel secondo travaso.
Quindi A=y-y(y/(y+k))

la sostanza k che passa dal secondo al primo è corrispondente alla quantità contenuta nella coppinata di ritorno MENO la quantità di x che ritorna della miscela del primo ecat.
Quindi B=y-y(y/(y+k))

A=B

Questo a patto che ci sia sempre abbastanza miscela per riempire la coppa sia all'andata che al ritorno.

gio ha detto...

@ silvio
> Non cobraffizziamo tutto per favore.

ecco esatto...decobraffizziamoci:):):)

..... e 2......e 1!

e con domani finiamo il countdown!:)

MISTERO ha detto...

Hahaha, Daniele...
Un mattone pesa un kg + mezzo mattone, quanto pesa il mattone?

Marco Ferro ha detto...

I conti di Daniele mi sembrano giusti.
In ogni caso, anche senza conti, mi sembra evidente che la quantità di soluzione di nickel che passa nel catalizzatore (primo movimento) è maggiore della quantità di catalizzatore che passa nel contenitore del nickel (secondo movimento). Infatti prima di iniziare la procedura il primo contenitore contiene SOLO nikel e dunque la prima "coppinata" non potrà che contenere solo quello: 100% nickel.
Ma dopo questa operazione il secondo contenitore, qualunque sia il suo volume conterrà una sia pur minima percentuale di nickel. Dunque il secondo movimento porterà indietro una pari quantità totale del primo movimento, ma di qualcosa che non potrà MAI essere 100% catalizzatore!! Ergo catalizzatore minore del nickel.

Aggiungerei inoltre una piccola curiosità. Se noi ripetessimo la procedura infinite volte cosa otterremmo? Che i due contenitori tenderebbero entrambi ad una soluzione percentuale nickel/catalizzatore nelle proporzioni delle due quantità iniziali (che non è scritto da nessuna parte siano uguali). Ossia ripetere l'operazione infinite volte con una piccola quantità fissa di miscela, equivale a fare una sola operazione di mescolamento di tutto quanto. Poi certo, la "granularità" delle due sostanze non è infinitesima, dunque dopo un certo tot di scambi potremmo anche accontentarci... :-)

Sal ha detto...

@Marco ferro
Ho fatto il tuo stesso ragionamento, prima di accorgermi che era sbagliato :-)
L'indovinello chiede quale sia la sostanza trasportata IN TOTALE dall'uno all'altro.
E' ovvio che nella prima coppinata passa più miscela che nella seconda, ma alla miscela passata nella prima coppinata devi sottrarre quella che ritorna attraverso la seconda, è quello il problema.
Messa nei tuoi termini sarebbe banale, ma così non è.

Marco Ferro ha detto...

@Sal.
Mi stai dicendo che quel "in definitiva" significa "in totale nei due movimenti"? Bah...
Non mi era parso.

Comunque anche con questa interpretazione, senza conti, è banale. È chiaro che la quantità di nickel che non riporto indietro col secondo movimento perché il suo spazio è occupato dal catalizzatore, è rimasta nel secondo contenitore. :-)

E mi sa che questo è vero anche per gli eventuali movimenti successivi... Cambiano le quantità, ma tra andata e ritorno, ad ogni coppia di movimenti sposto sempre una pari quantità delle due sostanze.

Sal ha detto...

@Marco Ferro
>Mi stai dicendo che quel "in definitiva" significa "in totale nei due movimenti"? Bah...

Direi proprio di sì.

>Comunque anche con questa interpretazione, senza conti, è banale. È chiaro che la quantità di nickel che non riporto indietro col secondo movimento perché il suo spazio è occupato dal catalizzatore, è rimasta nel secondo contenitore. :-)

Esatto.
Sempre banale, come ha spiegato bene Alex_g,
soltanto un pò meno della tua interpretazione.

Io l'ho presa un pò alla larga :-)

sandro75k ha detto...

Vorrei rispondere pure io all'indovinello di Silvio:

Appare ovvio che la prima "coppinata" (si dice anche da voi? (Pensavo solo qui in Abruzzo :)) di soluzione pura sia superiore a quella impura di catalizzatore ma solo se parliamo di volume. Se parliamo di peso, dovremmo conoscere il peso specifico delle 2 soluzioni.
Silvio, che diavolo intendi per quantità?

Paul ha detto...

E a proposito di test, di là su cobraf hanno proposto questo veramente molto carino e istruttivo:

http://www.youtube.com/watch?v=vJG698U2Mvo

in sostanza si dimostra che...
Provate e vedete.

Marco Ferro ha detto...

Vedo che ci sono almeno due possibili interpretazioni dell'indovinello.
Quella per cui la domanda è se sia superiore la soluzione di nickel trasportata col primo movimento o quella di catalizzatore trasportato col secondo (la mia prima interpretazione) o se sia di più il nickel nel catalizzatore o il catalizzatore nel nickel dopo i due movimenti.
Rileggendo bene il testo dopo il suggerimento di Sal (grazie!) propendo più per la seconda.

Sempre se non ha ragione sandro75k, e si parli di peso. O se magari se le due soluzioni non siano perfettamente miscibili tra loro. :-D :-D :-D

Comunque è stato divertente... molto più che il recente fuoco incrociato di messaggi cifrati, incomprensibili ai più. :-D
Almeno per i miei gusti, intendo...

domenico canino ha detto...

@friends
un pò di allegria dalla calabria; da paolo pecora l'uovo di colombo: elettrolisi efficiente ed a basso costo??!! Io al posto di Rossi comincerei a preoccuparmi.
ENERGIA PULITA A COSTO ZERO TG RAI CALABRIA
http://www.youtube.com/watch?v=UVroQGycg3M

Alessandro Pagnini ha detto...

@ sono solo un misero test
"In ogni caso, search22 docet, Go Katto inizialmente non parlava difficile. Dava persino del tu a Pagnini. Fossi in Robbins mi preoccuperei: sembra esercitare un certo fascino :-) "

Già! L'ho notato!
Go Katto ha cambiato stile...o è cambiato chi sta dietro la tastiera?
C'è forse del marcio in Danimarca? ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Domenico Canino
"elettrolisi efficiente ed a basso costo??!! "
Sono volato a vedere, ma ancora non ho capito chi fornisce l'energia per realizzare l'elettrolisi. Neanche un accenno. L'idrogeno e l'ossigeno si dividono senza apporto di energia? Poi si ricombinano fornendo energia e si ridividono sempre gratis? Siamo oltre i sogni più spregiudicati. Io vorrei capire come avviene la divisione. Mi pare troppo bello per essere vero che avvenga a costo zero. Stai a vedere che allora avevano ragione quelli dei vari motori ad acqua!!!

Marco Ferro ha detto...

@Alessandro Pagnini
Magari usano un po' di Mu metal. Pare che con i motori magnetici faccia miracoli :-D :-D :-D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Marco Ferro
"Magari usano un po' di Mu metal... "

Che bestia è??? :-D

Io penso sarà bene aspettare a capire meglio la notizia. Ho l'impressione cha al TG si siano lasciati prendere un po' la mano. Con tutte le difficoltà che ci sono ad accettare le LENR e farle passare su i principali media, questi sparano la notizia dell'invenzione del millennio, 'così, senza pudore' (parole di una canzone o sbaglio? ;-) ). O forse è una strategia per inquinare le acque e fare di tutta l'erba un fascio? Complottisti alle armi, alle armi! ;-)
Comunque se qualcuno ne sapesse di più, i chiarimenti sarebbero benvenuti. Mistero, ne sai niente?

domenico canino ha detto...

@alessandro
io l'ho buttata lì come barzelletta; ma ieri dopo 2 anni e mezzo di 22 passi quotidiano, mi vedo un mio vecchio conoscente, paolo pecora, che tira fuori l'elettrolisi per tutti noi; mi è scoppiato da ridere! Paolo Pecora è titolare di molti brevetti ed invenzioni, ma sopratutto nel campo della telefonia e delle microspie ambientali. Ha vinto l'oscar mondiale di dispositivi telefonici circa 20 anni fa. Ma l'idrogeno è tutto un altro campo; non so quanto riuscirà a fare; il brevetto l'ha depositato, ora vediamo il prossimo passo che a sua detta, è un automobile che marcia ad idrogeno, con il suo dispositivo in funzione; vedemo;
ciao

Marco Ferro ha detto...

@Alessandro
Ovviamente la mia era una battutaccia cattivella, e si riferiva agli "inventori" dei vari motori magnetici, dispositivi che ruotano (a loro dire) grazie alla forza repulsiva di magneti permanenti. Ora, dato che la forza repulsiva che mantiene in rotazione questi dischi ricoperti di calamite, bisogna anche vincerla nella fase di avvicinamento dei magneti, il "trucco" sarebbe quello di rivestire un lato del magnete di Mu metal, con la funzione di schermo magnetico. Ora, il Mu metal esiste ed è un materiale ad altissima permeabilità che concentra le linee del campo magnetico offrendo loro un percorso preferenziale. Tuttavia "schermare" un campo magnetico in un solo senso non è possibile...
Oltre a ciò, se anche questi motori potessero (e non possono) girare all'infinito, non si capisce in virtù di quale miracolo potrebbero fornire energia in eccesso da poter sfuttare per un qualsiasi lavoro.

Sulla elettrolisi: ovviamente è possibile scindere l'acqua in ossigeno ed idrogeno, e non solo con l'energia elettrica. Dell'idrogeno come combustibile si è parlato moltissimo, soprattutto come vettore di energia. Come sia possibile scindere l'acqua a basso costo, e senza fornire una energia equivalente a quella che poi i suoi componenti restituiranno ricombinandosi, proprio non saprei dire. A meno di non usare una qualche sostanza che quella energia l'abbia accumulata altrove, magari in un processo "pulito"... Bah. Staremo a vedere. D'altronde siamo qui per questo, no? ;-)

Silvio Caggia ha detto...

@sandro75k
Parliamo di volumi.
Unita' di misura il coppino.
Perche' il coppino? Perche' e' un cop piccolo piccolo... Tipo quello di dgt... :-D

triziocaioedeuterio ha detto...

@caggia

Muahahahaha...

MISTERO ha detto...

Comunque se qualcuno ne sapesse di più, i chiarimenti sarebbero benvenuti. Mistero, ne sai niente?

No nulla, penso sia una cavolata, ho molta esperienza di elettrolisi, giravo con una peugeot cabrio 2000 cc con elettrolizzatore, risparmiavo fino al 30% ma nessuna energia gratuita.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Marco Ferro
" Dell'idrogeno come combustibile si è parlato moltissimo, soprattutto come vettore di energia. Come sia possibile scindere l'acqua a basso costo, e senza fornire una energia equivalente a quella che poi i suoi componenti restituiranno ricombinandosi, proprio non saprei dire.."

Eh sì, infatti!

@ Mistero
"No nulla, penso sia una cavolata ..."

Presumo anche io, pur ringraziando Domenico per la segnalazione, anche perché, senza andare in trame complottiste, mi viene spontaneo fare il confronto fra quello che è accaduto a Rossi col famoso report, quello che ha presentato DGT in questi giorni e quello che riguarda questa presunte invenzione. Vi risulta che qualcuno dei reattori LENR abbia avuto l'onore di essere ospitato dalla TV di stato? Se sì, io me lo sono perso. Ma con che criterio selezionano le notizie?

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
Si vuole sapere se la quantita' di soluzione liquida di nichel trasportata in definitiva dal primo al secondo e-cat e' maggiore o minore della quantita' di soluzione liquida del catalizzatore trasportata dal secondo al primo.
A quando la soluzione?

Comunque avevo fatto un errore di distrazione mannaggia... ma nessuno se ne era accorto???

ERRATA CORRIGE

Ecco la mia versione definitiva

E-Cat 1 contiene K
E-Cat 2 contiene X

dopo il primo travaso:
E-Cat 1 contiene K-yK
E-Cat 2 contiene X+yK

Dopo il secondo travaso:
E-Cat 1 contiene K-yK+y(X+yK) = K-yK+yX+Ky^2
E-Cat 2 contiene X+yK-y(X+yK) = X+yK-yX-Ky^2

(avevo scritto un K al posto di una X! L'ho detto che ero addormentato stamattina...) :(

Dunque a questo punto abbiamo detto che

E-Cat 1 contiene K-yK+Ky^2+yX = K(1-y+y^2)+yX
E-Cat 2 contiene X+yK-Ky^2-yX = X(1-y)+K(y-y^2)

La quantità di K portata in E-Cat 2 alla fine è K(y-y^2)
La quantità di X portata in E-Cat 1 alla fine è Xy

la quantità di K portata in E-Cat 2 alla fine è K(y-y^2)
La quantità di X portata in E-Cat 1 alla fine è Xy

poiché y>(y-y^2)

la quantità di catalizzatore portata dal secondo al primo E-Cat è maggiore della quantità di liquido neutro portata dal primo al secondo.

Poi sicuramente sbaglio qualcosa, ma fatemi capire cosa per favore. :)

@MISTERO
Il quiz dei mattoni si risolve immaginando di mettere su una bilancia su piatto A un mattone e sul piatto B un peso da 1Kg e un 1/2 mattone... a questo punto basta visualizzare i due piatti in equilibrio e che il mattone sul piatto A è equivalente a 1/2+1/2 mattone... e si è subito illuminati dalla soluzione! :-)
Matematicamente x=1+x1/2 da cui si ricava x=2.

MISTERO ha detto...

@Daniele
Lo sai che a questo quiz, 80 persone su 100 dicono 1,5 kg?
Mi ha sempre fatto molto ridere per il fatto pochi riflettono prima di parlare e rispondere..

Marco Ferro ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marco Ferro ha detto...

@Daniele
Scrivi:
Dopo il secondo travaso:
E-Cat 1 contiene K-yK+y(X+yK)

ma la prima y in y(X+yK) non è corretta.
Per y tu intendi il numero ( < 1) che rappresenta il rapporto tra il volume del contenuto del PRIMO E-cat e la quantità spostata.
Quindi se vuoi spostare lo stesso VOLUME dal secondo E-cat al primo, questo (e solo questo) y dovrà essere diverso, poiché il secondo E-cat dopo il primo travaso contiene una maggior quantita di composto rispetto al primo E-cat.

D'altronde, poiché abbiamo appurato che di volumi si tratta, dopo il secondo spostamento i due E-cat tornano a contenere lo stesso volume di miscela. Se le quantità finali spostate fossero diverse, i volumi finali non potrebbero che essere diversi tra loro.

Non so se sono riuscito ad essere chiaro...

robi ha detto...

L avevo proposta 2 anni fa ,oggi c è molta gente nuova pertanto..

3 persone vanno a fare uno spuntino al bar.Finita la consumazione chiedono il conto.il conto è 26euro.
Ognuno consegna 10euro così il cameriere da 4euro di resto.
di questi 4 ,uno viene dato di mancia e uno a testa viene restituito ai commensali.
Facciamo i conti , le tre persone hanno speso 9euro a testa x 3 fanno 27 più l euro di mancia fa 28.
Dove son finiti 2euro!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
"Dove son finiti 2euro!"

Li ha rubati quel ladro conclamato del barista, è evidente. Ventisei euro x tre spuntini, ma scherziamo ?! :-D

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Ciao blog.
È sabato sera, siam ben oltre 30°, e dopo un giorno in auto e al mare con figli, via fuori in Vespa: un dopocena romantico Elisa ed io in qualche bel paesino umbro è di dovere! :)
A domani

@Marco Ferro
Grazie, ci rifletto domani ora sto uscendo.

@Robi
Penso domattina anche al tuo gioco.
Un abbraccio

robi ha detto...

Ale capisco che da voi un tè verde con un bel saporito nido di rondine è molto più economico. :)

Marco Ferro ha detto...

@robi
questa la conoscevo già da moltissimo tempo.
Per non togliere il gusto a quelli che non la conoscono dirò solo che chi dei tre amici ha ordinato patate avrà avuto patate, e chi carote avrà avuto carote... ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi

Da noi, i nidi di rondine sono gratuiti e in genere stanno sotto lo spiovente del tetto :-D

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
Risposta: e' uguale.
In effetti, esistendo in ogni e-cat, dopo l'operazione, la stessa quantita' di liquido che c'era prima, e' necessario che tanta soluzione liquida di nichel e' passata dal primo e-cat al secondo, quanta soluzione liquida di catalizzatore e' passata dal secondo al primo...
:-)

Silvio Caggia ha detto...

Complimenti ad aleg_g e sal, anche se come vedete non c'era bisogno di ricorrere ad alcuna matematica... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@robi
Le 3 persone hanno pagato 9 euro a testa, quindi 27, di questi 1 euro di mancia, quindi MENO 1 non piu' uno, 27 - 1 fa appunto 26. Non esiste alcun 28 in questa storia... Sommare la mancia a quello che si e' pagato e' come fare un gioco di parole e poi stupirsi del risultato... :-)

sandro75k ha detto...

@Silvio caggia

Carino l'indovinello dei coppini, peccato avevo capito male la domanda... si potrebbe fare finta, per semplificare, di avere 100 palline rosse nel pirmo contenitore e 100 nel secondo. Ogni coppinata di 10 palline e ogni contaminazione/soluzione= 1 pallina...

sandro75k ha detto...

--insomma dopo il primo travaso nel primo contenitore rimango con 90 palline rosse mentre nel secondo con 100 blu +10 roose (110) poi prendendo una coppinata "contaminata" prelevo 9palline blu ed 1 rossa in modo che nel secondo contenitore rimango con 91 palline blu e nove rosse e nel primo 91 rosse e 9 blu!

Voice of America ha detto...

@Passerini,
con riferimento a Suo messaggio per me del 27/7/13.
Tutto ciò che ho scritto deriva unicamente dall'analisi delle risposte di Mistero.
Io non conosco affatto Mistero, ma siccome è definito persona ben informata, volevo fare un semplice test su di lui.
Sono stato colpito dalle reazioni agli unici posts non soporiferi di Go Katto, e ho proceduto nel suo gioco.
Una risposta univoca di Mistero avrebbe posto fine al mio gioco.
Io continuo a non sapere nulla. Tutto ciò che so, unicamente sulla base di ciò che Lei
e Mistero avete scritto, è:
-C'è qualcosa da sapere su Defkalion Italia.
(Per me, Go Katto ha tirato a indovinare locazione geografica e ci ha preso.)
-A questo punto, anche Lei è al corrente.
-ore 19.54 del 27/7/13:Lei scrive che Mistero non sapeva questa cosa che per Lei io so.
-ore 20.03 del 27/7/13: Mistero scrive di essersi dato da fare perchè io
sapessi ciò che per Lei io so. Dal suo messaggio sembrerebbe che Mistero lo abbia fatto molto tempo fa, e poi non abbia più avuto notizie dei risultati delle sue azioni.
Io non so ancora nulla di nulla e sopratutto non conosco Mistero.
Se si è dato da fare perchè io sapessi questa benedetta "cosa", significa solo che ne era a conoscenza, e già da tempo. Quindi Mistero ha smentito Passerini in 9 minuti.

C'è qualcosa da sapere e Mistero la sa da sempre. Lo avete scritto voi.
Meglio avreste fatto ad ignorare le nostre stupidaggini. Se come Lei scrive, ci sono cose che non può dire nemmeno Lei, vi siete comportati da incoscienti.

Silvio Caggia ha detto...

Se vi piacciono i problemi di rossi provate questo:
Il problema dei due container
Due container, A e B, partono nello stesso momento dal porto di ravenna per realizzare un viaggio di andata e ritorno alla volta di un porto segreto distante 12000km con due imbarcazioni diverse per ragioni di ricurezza. L'imbarcazione A mantiene una velocita' di 8km all'ora nel viaggio di andata e 12km all'ora nel viaggio di ritorno; in cambio l'imbarcazione B mantiene la velocita' media dell'altra, ossia 10km all'ora, tanto nel viaggio di andata che di ritorno. Quale container arrivera' prima al loro ritorno a ravenna? Con quanto anticipo?

Silvio Caggia ha detto...

@voice of america
"So di non sapere"
[Socrate IV sec. A.C.]

sandro75k ha detto...

la seconda di 100 ore?

sandro75k ha detto...

....ma non credo si possa parlare di stessa velocità media nel senso fisico del termine...
la media delle velocità istantane non è la velocità media...

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

Comunque sia all'andata i 10km orari sono il 25% in più rispetto agli 8km/h mentre i 12 km/h del ritorno non compensano il gap essendo "soltanto" il 20% in più rispetto ai 10...

Daniele Passerini ha detto...

@VoA
con riferimento a Suo messaggio per me del 27/7/13.
Netiquette vuole che si precisi DOVE (in quale post, non in questo se non erro) e QUANDO (a che ora): presupporre che io abbia tempo per stare dietro a tutto ciò che viene scritto qui o ricordare io tutto quello che rispondo è sbagliato.

Tutto ciò che ho scritto deriva unicamente dall'analisi delle risposte di Mistero.
Menti sapendo (e mostrando) di mentire.

Io non conosco affatto Mistero, ma siccome è definito persona ben informata, volevo fare un semplice test su di lui.
Sono stato colpito dalle reazioni agli unici posts non soporiferi di Go Katto, e ho proceduto nel suo gioco.

Vedi, so che menti perché so che io e Mistero tra noi alludevamo a ben altro di quello che pensavi tu e non riuscivamo a capire dove Go Katto volesse andare a parare (tra l'altro comincio a sospettare chi sia Go Katto). Da quando so a cosa alludi (ieri sera) ho la prova che menti.

Una risposta univoca di Mistero avrebbe posto fine al mio gioco.
Il punto è che ne io né MISTERO sapevamo quale fosse il tuo gioco.

Io continuo a non sapere nulla.
BUGIARDO MATRICOLATO!!! :)

Tutto ciò che so, unicamente sulla base di ciò che Lei
e Mistero avete scritto...

E RIBUAGIARDO MATRICOLATO! :)

-C'è qualcosa da sapere su Defkalion Italia.
(Per me, Go Katto ha tirato a indovinare locazione geografica e ci ha preso.)
-A questo punto, anche Lei è al corrente.
-ore 19.54 del 27/7/13:Lei scrive che Mistero non sapeva questa cosa che per Lei io so.
-ore 20.03 del 27/7/13: Mistero scrive di essersi dato da fare perchè io
sapessi ciò che per Lei io so. Dal suo messaggio sembrerebbe che Mistero lo abbia fatto molto tempo fa, e poi non abbia più avuto notizie dei risultati delle sue azioni.

Quello che MISTERO ha fatto è mettere in contatto delle persone con altre persone. Punto. Sulle conseguenze degli incontri tra queste persone, saranno le stesse persone a muoversi, non un nick come te, non MISTERO che non c'entra nulla, né io che non c'entro nulla. Saranno i diretti interessati.

Io non so ancora nulla di nulla e sopratutto non conosco Mistero.
Se si è dato da fare perchè io sapessi questa benedetta "cosa", significa solo che ne era a conoscenza, e già da tempo. Quindi Mistero ha smentito Passerini in 9 minuti.

Ripeto, MISTERO si è dato da fare NON affinché si conoscesse qualcosa che nella tua mente è ben definito, ma perché certe persone potessero incontrare altre persone per... Le conseguenze di questi incontri al momento non devono essere di interesse tuo, mio o di nessuno. Saranno note, presto e comunque, per bocca dei diretti interessati.

C'è qualcosa da sapere e Mistero la sa da sempre. Lo avete scritto voi.
Meglio avreste fatto ad ignorare le nostre stupidaggini.

Sei tu che hai pensato che le nostre "stupidaggini" alludessero a qualcosa che era noto a te (ma non a noi!). Sei riuscito a inquadralo finalmente?

Se come Lei scrive, ci sono cose che non può dire nemmeno Lei, vi siete comportati da incoscienti.
Ah sì? Mi dici per cortesia quale NDA è stato violato? Quale nome ho fatto? Quale fatto ho rivelato?

VOMITEVOLE BUFFONE, VOAH! :)))

Come ho appena scritto a (... a Nessuno!) nel frattempo qualcuno sta lavorando ad aggiungere a Search 22 una funzione fantastica... che permetta di scoprire se hanno scritto/scrivono su questo blog persone con google account diversi ma identici IP: ne vedremo delle belle! :)

Paul ha detto...

Ma poi ci sono i casi non discriminabili.

Io ad esempio ho due pc (lavoro e casa) con IP diversi. Per coerenza, sui due pc uso lo stesso nick con lo stesso account Google, ma volendo potrei avere due nick diversi.

Daniele Passerini ha detto...

@Paul
Certo, lo sappiamo. Ma almeno ai furbetti si rende la vita un po' più difficile.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
E poi c'è il fatto che molte connessioni sono ad IP dinamico. Immagino vi riferiate all'IP pubblico, vero? E' pur vero che una connessione come la mia tende a mantenere l'IP pubblico per un bel po'. Magari qualcosa salta fuori...vediamo! :-)
Bisognerebbe poter leggere il MAC, lì sì che ci si divertirebbe! ;-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
Mica te la prendi se ringrazio VoA?
Dai, dai, rompi oggi, rompi domani, finalmente qualcosa su quello che ha combinato Mistero te lo ha pur fatto dire :-D
Se ho capito bene di cosa si tratta, non sto nella pelle in attesa di sapere se la cosa si concretizza (immagino almeno uno dei nomi coinvolti). Che colpo sarebbe, cavoli!!!

sandro75k ha detto...

ma siete tutti in ferie?
...vi invidio!!!!!!!!!!!! grrrrrrrrrrrrrr!!!!!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Sandro75k

Tranqui!
Per me le ferie equivalgono al poter lavorare senza troppe interruzioni, perché sono in ferie gli altri e non rompono ;-)
Comunque la domenica mi rilasso anche io, o meglio, mi rilasserei, perché oggi mi è saltato un pranzo a bordo piscina a causa della pargola che ieri sera, quasi dal nulla, si è ritrovata con 40 di febbre!:-(
Mi consolo pensando che almeno mi vedrò il gran premio!

Go Katto ha detto...

Ebbene,
tutto o nulla, si diceva. La cosa è stata discussa a lungo, la diatriba è oramai risolta.
Certo, tutti. Meno i giornalisti, ovvio, ché quelli riportan notizie (più o meno) in buona fede.
Tutti, meno gli addetti alle vettovaglie: che ne sanno, loro?
Tutti, meno gli autisti: portavano il camion, guidavan l'aereo, non vuol dire che sapessero anche costruire l'ordigno.
Tutti, meno gli ambasciatori, che portavano ambasciate dagli uni agli altri.
Tutti, meno quelli che, in buona fede si son fidati.
Tutti, meno quelli che, sapendo (da tanto, non da ieri o ier l'altro), non han taciuto.

Silvio Caggia ha detto...

Il problema del reattore
Un reattore ha la forma di un parallellepipedo, con dimensioni 20x10x10cm.
Su una delle pareti 10x10 c'e' uno degli elettrodi di innesco, posizionato ad 1cm dal basso (9 dall'alto) ed a meta' (5cm da destra e da sinistra). Sulla parete opposta c'e l'altro elettrodo, posizionato ad 1cm dall'alto sempre a meta' (quindi posto in simmetria centrale rispetto al primo).
Le pareti interne del reattore, foderate di un sottile strato di nichel, sono conduttive.
Applicando una bassa tensione tra i due elettrodi di innesco si ha quindi un corto circuito attraverso la superficie delle pareti che fa quindi da resistenza.
Ma quanto e' corto questo corto circuito? Cioe', quanto e' lungo il percorso minimo che unisce i due elettrodi lungo le pareti?
Insomma, se voi foste un elettrone intelligente, quale strada minima fareste tra un elettrodo e l'altro?

sandro75k ha detto...

Silvio... le sai tutte?

Go Katto ha detto...

Per chi non gradisce il mandarino: se sarà davvero il caso, io sono per la buona fede di tanti, a partir proprio dal Gamberale, e giù per la catena fino a chi favorì gli incontri. Comincino i forcaioli a pensare dove si fermerebbe la loro sete di giustizia e a chi salverebbero la pelle.

Silvio Caggia ha detto...

@sandro75k
Le risposte le so' tutte!
Sono le domande che mi fregano... :-)

Robbins ha detto...

@Go! Katta Go!

Si fermi, ché Lei "Cobraf-izza" (?) il blog!
Si fermi, ché Lei è contagioso - e io stesso sono in quarantena!
Si fermi, che tramite il database delle "Vite degli altri" si scopre che la sua scrittura è cambita i-n-e-q-u-i-v-o-c-a-b-i-l-m-e-n-t-e!

La sua identità non è ovvia, ma è deducibile con precisione (gli ho dato una seconda occhiata). Non tema, non la verranno a prendere a casa, perché io sono omertoso e qui vige la deduzione da ombrellone, di cui impazzano maestri - da cui gran sicurezza.

Sappia che sto costruendo la guglia della Cattedrale, ma per un disguido non riesco a raggiundere le riviste - quelle delle peer-reviews.
Quindi a domani, e lasci perdere Gamberale e soci, si tratta di storiella a latere, cioè un niente.

Spat ha detto...

Le pubblicazioni dell'ICCF-18:
https://mospace.umsystem.edu/xmlui/handle/10355/35425
Quella di Kim e Defkalion non è ancora stata inserita.

Go Katto ha detto...

Robbins,
mi rincresce di saperla in quarantena. M'auguro non sia per causa mia. Mi fermo, almeno un poco - lei non mi osservi troppo da vicino.

Marco Ferro ha detto...

@Silvio
30 cm

Daniele Passerini ha detto...

@Robbins
...io stesso sono in quarantena!
???

@Spat
Quella di Kim e Defkalion non è ancora stata inserita.
Forse non è un caso.

sandro75k ha detto...

io il caloclo nn l'ho fatto ma credo ci siano da sfruttare le diagonali....

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go Katto
"Per chi non gradisce il mandarino:.."
Presente! :-)

"... se sarà davvero il caso, io sono per la buona fede di tanti, a partir proprio dal Gamberale, e giù per la catena fino a chi favorì gli incontri.."
Difficile collocare un punto preciso della catena, ma ritengo irreale che l'eventuale inganno possa essere stato tenuto in una cerchia di 2 o 3 persone. Troppo allocchi quegli intorno. Tuttavia questa è materia opinabile. Francamente, a questo punto della storia, le teorie degli inganni (truffa è cosa diversa) cominciano a divenire così inverosimili (rese credibili solo da opportuni 'ammaliamenti' di tutti i tecnici coinvolti che ci si sforza di voler credere all'oscuro) che al confronto i complottisti duri e puri sembrano ragazzi pieni di ragione e prudenza nel formulare le loro trame. E' possibile che siano degli imbrogli (Hyperion e E-CAT)? Sì! E' probabile? No! E' probabile che lo siano coinvolgendo solo un paio di persone per ogni azienda? Ancora meno!
Pareri miei, questi ultimi, ovviamente. Anch'essi ampiamente opinabili.

Silvio Caggia ha detto...

@marco ferro
No. Ci sono elettroni furbi che trovano percorsi piu' brevi... Immedesimati... :-)

Robbins ha detto...

@Daniele Passerini

Non è che un'intera conferenza - valga quello che valga, ma certo qualcosa vale - possa essere affondata per la dabbenaggine di un singolo.
Quindi è possibile che tu abbia indovinato. Povero Peter Gluck!

nemo ha detto...

spero che il linguaggio in codice prima o poi debba arrivare a conclusione e che si possa spiegare anche ad altri ignari lettori che sta accadendo...

Alex_G ha detto...

Mi butto: se gli elettrodi non fossero ad un centimetro dai bordi, ma proprio sui bordi da cui distano un centimetro (sempre in mezzo) converrebbe raggiungere il punto medio del lato adiacente sul quadrato, seguire la mezzeria della faccia lunga e poi arrivare sull'altro elettrodo nel modo in cui sono partito: così si fa percorso netto sulla faccia lunga e su quella quadrata si sfrutta il quadratino "inscritto" (si può dire ? penso di no). Se invece gli elettrodi fossero al centro delle facce quadrate converrebbe muoversi ortogonalmente ai lati, ma questa è la stessa soluzione di prima riportata al nuovo caso. Se questa è la strada più corta in questi due casi estremi penso che sia la più corta anche nel caso intermedio dell'indovinello. Quindi se fossi un elettrone raggiungerei il punto medio di un lato adiacente a quello cui sono vicino, procederei lungo la mezzeria della faccia lunga e poi raggiungerei l'altro elettrodo allon stesso modo... mi sento più stupido di un elettrone !

Daniele Passerini ha detto...

@nemo
spero che il linguaggio in codice prima o poi debba arrivare a conclusione e che si possa spiegare anche ad altri ignari lettori che sta accadendo...
È nella natura stessa di quello che sta accadendo che tutto venga fuori... ma non spetta certo a questo blog, spetta a chi appartiene alle parti direttamente coinvolte.

Go Katto ha detto...

Pagnini, se per te è improbabile, dimmi: cascasse Defkalion prenderai il moschetto e al grido "Hyperion non è E-Cat", punterai l'arma su Mistero? Premesso che son io il primo a voler VoA evaporato,
"Io continuo a non sapere nulla."
"BUGIARDO MATRICOLATO!!! :)"
Domando: il sorriso è il "rialzo", la "tana", il "color da strega comandato" che tutti salva? Ché anche per dar del bugiardo, qualcosa ha da sapersi. Cascasse Defkalion, Daniele, lei per chi vorrebbe la forca? O basta dir che non è E-Cat, e quelli dietro, che si arrangino?

Tizzboom ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marco Ferro ha detto...

@Silvio
O ho frainteso (nuovamente) l'enunciato o davvero sono più stupido di un elettrone. :-)
Vediamo: il reattore è un parallelepipedo, i punti di partenza ed arrivo sono in simmetria centrale, dunque uno è posto ad 1 cm dall'alto e l'altro ad 1 cm dal basso, sulle due facce piccole (10x10) opposte. Poiche dall'enunciato non posso attraversare il volume interno del parallelepipedo (questa sarebbe la distanza minima in 3D; 21.54 cm) sono confinato alla superficie del parallelepipedo. Il problema dunque si può risolvere cercando il percorso minimo sullo sviluppo del parallelepipedo (come se lo disegnassi su un cartoncino prima di tagliarlo e montarlo). Tuttavia non riesco a trovare un percorso inferiore ai 30 cm.
Posso anche provare a immaginare il reattore come un solido di legno su cui ho piantato due chiodini al posto degli elettrodi, e provare ad immaginare come si disporrebbe un elastico teso tra i chiodini. Riesco solo ad immaginare due posizioni stabili (sarebbero 4, ma uguali tra loro a due a due). Una soluzione passa per la mediana di un lato lungo e vale 30 cm. L'altra soluzione passa in diagonale su un lato lungo e la soluzione vale 31.048 cm. Di più non so. Dove sbaglio?

Daniele Passerini ha detto...

@Robbins
...io stesso sono in quarantena!
???

@Robbins
...io stesso sono in quarantena!
???

@Robbins
...io stesso sono in quarantena!
???

Marco Ferro ha detto...

@Silvio
Azz... mi era sfuggita una configurazione.
Ora sono a 29.73 cm.
C'è sempre da fare attenzione quando si gioca con la "scienza"...

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
GP caldissimo eh! ;)

sandro75k ha detto...

Marco ferro

c'è diagonale e diagonale...

sandro75k ha detto...

Rivoglio Ezio Zermiani e Mario Poltronieri!

Silvio Caggia ha detto...

@marco ferro
Non sbagli niente, geniale l'idea di usare un elastico e due chiodi, pero' non devi immaginarlo, fallo! Scoprirai che l'elastico, come l'elettrone, e' piu' intelligente di quanto tu immagini...
Purtroppo quella che immagini e' la tua intelligenza applicata all'elastico... Gli stai trasferendo i tuoi limiti... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@marco ferro
29,73 bravo... Ma tieniti forte... Ci sono elettroni ancora piu' intelligenti! Applicati... :-)

Silvio Caggia ha detto...

Domanda epistemologica: ma come fanno l'elettrone, o l'elastico, ad essere cosi' intelligenti da battere la nostra intelligenza? :-)

Chissa' quant'e' intelligente il protone rispetto al signor coulomb... :-)

Alex_G ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini ha detto...

@Go Chatto
Premesso che son io il primo a voler VoA evaporato...
Eppure credo che tu sappia quale nick scriva sotto copertura di VoA... ;)
Non vedo l'ora che finiscano queste scatole cinesi e il blog torni a ospitare commenti di gente VERA e basta.
Cascasse Defkalion, Daniele, lei per chi vorrebbe la forca?
Non per le vittime italiane fatte in suolo italiano, ma certo per i greci che avrebbero armato la canna ed esploso i colpi! Chiuderei la temporanea fiducia accordata ai claims di Defkalion e tornerei a dire quello che avevo sempre sostenuto fino a poco tempo fa. Ricordo che Rossi, Stremmenos ecc. non hanno mai dato credito a Defkalion ma sempre hanno detto di diffidar di loro.

Daniele Passerini ha detto...

P.S. Ovviamente parlavo delle dichiarazione di Rossi e Stremmenos DOPO il divorzio di Defkalion... PRIMA ci erano cascati anche loro a mal riporre la fiducia.

Marco Ferro ha detto...

@Silvio
L'elettrone e l'elastico hanno l'intelligenza della pigrizia, che a mio modesto avviso è il maggiore motore delle invenzioni tecnologiche :-)

Comunque: 29.52 cm.

Ma non mi sento soddisfatto, poiché non so come fare a dimostrare se è il minimo assoluto.
Mi piacerebbe trovare una legge in tutto ciò. (Immagino che esista, al di là di giocare un po' con la geometria da 5 elementare).

Tizzboom ha detto...

Quelli di MFMP (che hanno partecipato ad ICCF18) recentemente fa hanno scritto sulla loro pagina di facebook:

We have been told by a trusted source, whom we can not disclose, that there will be an independent report of DGT Hyperion technology published at some point. It is understood that some respected university professors have been involved. We certainly hope this is true and that we can have some detailed, rigorous analysis to support the promising live demonstrations of recent days.

Come si concilia questo con l'improvviso cambio di tono degli ultimissimi messaggi qui su 22passi in cui si fa intendere che qualcosa di losco è accaduto? Dopo tutto lo hype costruito nelle ultime settimane?

Se c'è stato qualcosa di losco dietro DGT, perché aspettare Lunedì o il giorno che deve venire (quasi a mo' di "press release") per rivelare dettagli in tal merito? Oppure, perché chi sapeva ("da tempo") ha taciuto fino adesso, data l'apparente gravità della cosa?

Basta giocare, su!

Alex_G ha detto...

Ho scritto una stupidaggine. Concordo con 25,52 di Marco Ferro, cioè l'ipotenusa di 14 e 26, che a me viene sviluppando su un piano e tirando una retta.

Alex_G ha detto...

cioè 29,52

Marco Ferro ha detto...

@Silvio
@Alex_G

Comunque pare che non solo gli elettroni siano più intelligenti (o quantomeno più pronti) di me. Pare che alcune specie di ragni abbiano in modo innato questa abilità. Ciò li faciliterebbe nel raggiungere la preda posata su una diversa parete percorrendo sempre la distanza minima possibile. Sembra che ciò dipenda dalla specializzazione del loro sistema di visione a 8 occhi.

MISTERO ha detto...

cascasse Defkalion prenderai il moschetto e al grido "Hyperion non è E-Cat", punterai l'arma su Mistero?

Go Katto, questo tuo giochino, identico a quello di VoA, penso sia finito.

Spiegaci perché Silvio dovrebbe puntare un arma contro di me.

Voice of America ha detto...

@PASSERINI: Tutto quello che ho capito del suo ultimo intervento, al netto degli insulti,
è che Mistero si è dato da fare perchè
qualcuno incontrasse qualcun'altro.
Questo lei scrive, non io.
Fino a questo momento abbiamo parlato di DGT Italia. Interpreto quindi la sua frase come il fatto che Mistero si sia dato da fare perchè
l'investitore italiano incontrasse DGT.
Tutti immaginiamo che sarebbe stato sufficiente che l'investitore italiano telefonasse
a DGT e manifestasse la sua disponibilità nonchè la sua solvibilità, per dare inizio alla
collaborazione.
Sorge quindi spontanea la domanda sul ruolo di Mistero.
In quale modo si è speso per favorire l'incontro?
Quali erano i problemi da risolvere?
L'investitore italiano aveva già considerato l'investimento, prima di avere a che fare con Mistero?
Mistero è stato solo un intermediario, o un vero e proprio proponente e garante?
@Tizzboom: MFMP ha anticipato l'uscita del report di un test indipendente, ma noto che non ne anticipa le conclusioni. Non so cosa significhi.
@MISTERO: sono io ad avere detto che era solo un gioco. Invece lei e Passerini avete risposto cose inaspettatamente serie.

Tizzboom ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini ha detto...

@VoA
Marco, piantatela!
Al netto di un BUGIARDO MATRICOLATO e di un VOMITEVOLE BUFFONE VOAH seguito da un sorrisino (ma lo vuoi far sparire da questo blog quel tuo nickname onomatopeicamente vomitevole si o no?) - questi i terribili insulti che ti hanno talmente offeso da rinfacciarmeli - SMETTILA di seminare zizzania o d'ora in poi cancellerò tutti i commenti che semini al solo scopo di far danni. Uomo avvisato mezzo salvato. E se poi avrai pure coraggio e faccia tosta di lamentare censure, va a piangere altrove.

@tutti
Quel che so (DA IERI E SOLO DA IERI) è che MISTERO si è dato da fare per far sì che test indipendenti dell'Hyperion avvenissero. Quindi, a essere corretti VoA e Go Chatto dovrebbero ringraziare MISTERO piuttosto che attaccarlo ostinatamente non si capisce bene per cosa.
La questione dei test indipendenti dell'Hyperion riguardano chi li ha fatti e la Defkalion; notizie al riguardo potranno arrivare solo da questi diretti interessati. Punto e cambiamo discorso.

Go Katto ha detto...

No, signori, io non so chi sia VoA, e non disponendo di informazioni privilegiate, come gli IP, non m'azzardo neanche a dargli un altro nome. Dal mio punto d'osservazione è lui che scimmiotta (parecchio male, devo dire) me. Potrebbe pur darsi che abbia una parte delle mie stesse riserve: come ben dice Robbins (imparaste ad ascoltarlo!) la fede, quale che ne sia la direzione, semplifica le cose, fino a far di tutta l'erba un fascio, dalle belle di notte ai girasoli.

Go Katto ha detto...

"Quel che so (DA IERI E SOLO DA IERI) è che MISTERO si è dato da fare per far sì che test indipendenti dell'Hyperion avvenissero."

Sono il primo a dire che questo fa onore anzitutto a lei, e pure a Mistero.
Spero che, allo stesso modo, dovesse il lunedì esser foriero di notizie funeste, avrà il buon cuore di portare una buona parola pure per qualche altro personaggio nostrano.

Voice of America ha detto...

@Passerini,
non ho il tempo materiale per offendermi.
Sta veramente dicendo tutto Lei.
Forse dovrebbe imparare a gestire la rabbia.
Provi con lo yoga.
Adesso so anche che Mistero si è impegnato perchè avvenissero dei test indipendenti. Lo valuto positivamente.
E' chiaro che la gente si domandi come siano andati tali tests e quale possibilità vi sia che Mistero non conoscesse i risultati.
Ancor più interessante sarà sapere QUANDO sono avvenuti.
Direi prima delle demo in streaming.
Ricordiamocelo, nel caso.
La cosa strana, è che Lei e Mistero potevate semplicemente ignorare me e Go Katto, e invece ci avete inondato di informazioni, oltretutto riservate.
Non capisco questo atteggiamento.
Se mi censura, ha il diritto di farlo, anche se non so cosa dimostrerebbe
facendolo. Questo è comunque il suo blog.
Ora vado in spiaggia.

Paul ha detto...

Ma, se non ho capiutomale, questo test su DFK deve ancora essere fatto. Da ECW infatti si legge:
"...They also make an interesting statement regarding independent testing of Defkalion’s technology:

We have been told by a trusted source, whom we can not disclose, that there will be an independent report of DGT Hyperion technology published at some point. It is understood that some respected university professors have been involved. We certainly hope this is true and that we can have some detailed, rigorous analysis to support the promising live demonstrations of recent days..."

Tizzboom ha detto...

E' il report che deve essere pubblicato, non il test che deve essere fatto.

Voice of America ha detto...

@Paul:non chiedere a me.
@PAGNINI: sono in difetto con te. Scusa ancora. Tu mi fai pensare a una persona che vive in un mondo dove ci sono solo i ff e oca sapiens.
Ti spiego come funziona la causa per diffamazione:
-denuncia
-perizia del tribunale
-sentenza/risarcimento
Come vedi non ci siamo ne io ne oca sapiens.
Secondo me qualcuno teme di più la perizia del tribunale che ocasapiens. A te, semmai, fanno credere che il problema sia ocasapiens.
A proposito, ho visto come ti sei espresso nei confronti di ocasapiens nell'ultimo tuo post.
Niente di terribile, sia chiaro. Ma sia altrettanto chiaro che queste cose puoi farle giusto qui. Se ti esprimi così in tribunale, ti sbattono fuori.




Robbins ha detto...

Voice of America
Mi sembra che Lei sia al mare dal 25. Perché non si fa, con tutte le prudenze richieste dall'età della sua pelle, una bella abbronzatura e lascia in pace questi bravi ragazzi?

domenico canino ha detto...

@mistero
per essere uno che non lavora professionalmente nel campo delle lenr, perchè come hai detto non sono ancora mature per dare reddito,qualcosina di concreto la stai facendo anche tu;ancora più meritevole per questo;
ma io spero sempre in vettore per una replica in lab; ho una sensazione positiva su di lui.

Silvio Caggia ha detto...

@marco ferro
@alex_g
29.52 cm. Bravo. E' proprio geometria da 5 elementare invece... Solo che e' terribilmente controintuitiva a vederla nello spazio 3D... Viceversa se la vedi nello spazio 2D ti e' tutto chiaro...
Il punto e' che l'appiattimento della superficie 3D in 2D richiede una scelta arbitraria tra n possibili che danno luogo a diagonali diverse... :-)
Si' bravo, ragni... Infatti il giochino era inizialmente del ragno e della mosca... :-)

@mistero
"Spiegaci perché Silvio dovrebbe puntare un arma contro di me."

Che centro io? :-)
Mo vuoi vedere che e' davvero tutta colpa mia? :-)

sandro75k ha detto...

sarà il caldo ma sono giorni che leggo voce americana e go-gatto... non ho capito una emerita mazza su cosa si discuta....
è probabile che sia scemo davvero!

Silvio Caggia ha detto...

@sandro75k
Ma non lo sanno neanche loro... :-D
Il primo sintomo di chi non sa cosa sta dicendo e' di esprimersi in modo confusamente ermetico...
Futtatinne, quando qualcuno avra' qualcosa da dire e sara' in grado di esprimerlo lo fara'...
Intanto ti racconto una barzelletta...
Messer coniglietto va in giro per il bosco ed incontra messer tartaruga...
- come va messer coniglietto?
- bene messer tartaruga... Mangio, bevo, dormo, ogni tanto mi faccio la signora orsa...
- ah... Buona giornata messer coniglietto!
incontra allora messer cervo...
- come va messer coniglietto?
- bene messer cervo... Mangio, bevo, dormo, ogni tanto mi faccio la signora orsa...
- ah... Buona giornata messer coniglietto!
...
incontra infine messer orso...
- oh, giusto lei! come va messer coniglietto?
- bene messer orso... Mangio, bevo, dormo... ogni tanto dico due cazzate...
:-D

Daniele Passerini ha detto...

@VoA
Forse dovrebbe imparare a gestire la rabbia.
Provi con lo yoga.

Continui a proiettare sugli altri quello che è nel tuo animo. Lo yoga lo faccio da molti anni, ma tu ne avresti 1000 volte più bisogno di me. :D
Visto che qua di giochini ne fanno in tanti te ne propongo uno, ma solo a te.
Supponiamo che tu avessi una moglie avvocato e le avessi raccontato e spiegato tutta la storia dell'E-Cat e chiesto valutazioni di ordine legale al riguardo. Secondo te, sia che tu fossi un unbé e vedessi e descrivessi la vicenda dal punto di vista di un unbé sia che tu fossi un bé e vedessi e descrivessi la vicenda dal punto di vista di un bé, le sue valutazioni sarebbero state le stesse? i consigli e le rassicurazioni rivolti a te sarebbero stati gli stessi?

Robbins ha detto...

@Silvio Caggia
Ti consiglio di usare l'aggettivo "ermetico" con parsimonia, visto che - in certi casi - viene naturale chiedersi se la difficoltà non stia nell'espressione ma nella comprensione. Gulp!

indopama ha detto...

la prossima settimana cambieranno la miscela delle scie chimiche, dovrebbe andar meglio :-)

robi ha detto...

Robbins
è giusto quel che dice, ma se a capirla fossero solo quelli che scrivono come lei
non le sembra che allora il suo linguaggio si potrebbe definire "ermetico".

saluti

Marco Ferro ha detto...

Mentre fuori insiste il caldo opprimente e la temperatura del blog ancora non accenna a diminuire, per rinfrescarvi un po' vi propongo un giochino a base di acqua...

Immaginate di avere un fusto contenente dell'acqua (in realtà qualunque liquido va bene, anche gazzosa, aranciata, vino, o birra se preferite).

Il fusto è agganciato ad un sostegno in modo che il suo fondo si trovi ad 1 metro da terra. Il livello del liquido nel contenitore è di 1 metro(ossia la sua superficie sta a 2 metri da terra).

Sul fondo del contenitore c'è un oggetto che
normalmente galleggerebbe, ma che è ancorato sul fondo tramite un certo meccanismo (il cui principio di funzionamento non ci interessa ed è ininfluente).

Ad un certo istante il contenitore viene "sganciato" e inizia a cadere liberamente verso terra. Contemporaneamente anche il galleggiante viene rilasciato e può quindi muoversi liberamente nel liquido.

Alla fine di tutto, raggiunta nuovamente la quiete, si avrà dunque il contenitore appoggiato a terra e il galleggiante avrà raggiunto la superficie del liquido (sarà dunque ad 1 metro da terra).

Domanda:

Il galleggiante raggiungerà la superficie PRIMA, CONTEMPORANEAMENTE O DOPO l'istante in cui il contenitore avrà toccato terra?

Il primo risolutore, come premio, potrà bersi il liquido contenuto nel fusto :-)

Robbins ha detto...

@robi
Mi sembra che in fondo alla sua frase manchi il punto interrogativo. La forma non è un accessorio.

A proposito, leggo altrove la locuzione "con la semplice logica". La logica NON è mai semplice.
Credo che l'autore dell'errore dovrà mangiare ancora molte pagnotte, e non solo epistemologiche, prima di riuscire a raggiungere una parvenza di comprensione.

indopama ha detto...

io che sono meno di due metri non riesco a vedere il galleggiante che affiora, mi serve una sedia che pare non ci sia nell'esperimento.

nemo ha detto...

Va beh... inganniamo l'attesa senza spremerci troppo..:

https://www.youtube.com/watch?v=wZBe7fR_8N4

Marco Ferro ha detto...

@Indoparma

Dai, il galleggiante affiora ad 1 metro da terra, alla fine, no?
Comunque se ti serve una sedia ti concedo uno sgabello da bar... :-)

indopama ha detto...

trovata la soluzione, metto un piede sotto il coso che cade in terra e una mano sopra per sentire il galleggiante, tengo conto della differenza di tempo del percorso elettrico piede/cervello e mano/cervello ed ho un risultato perfetto.
pero' quanto pesa il coso che mi cade sul piede?

Marco Ferro ha detto...

@Indopama
Chiedo venia... sbaglio sempre il tuo nick...

indopama ha detto...

sono di bologna... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@marco ferro
A intuito, magari dico una eresia fisica... :-)
Quando il fusto cade, anche l'acqua ed il galleggiante cadono allo stesso modo, solo quando il fusto tocca terra il galleggiante comincia a salire...
Attendo le bacchettate dei fisici... :-)

@indopama
Vuoi offrire un piede alla scienza? :-D

Sal ha detto...

@Marco Ferro

Trascurando l'attrito, la spinta idrostatica dovrebbe essere indipendente dal moto relativo dell'acqua in caduta rispetto all'oggetto, perciò l'oggetto dovrebbe salire immediatamente verso l'alto nonostante il fusto cada verso il basso.

Però c'è un problema, un liquido in caduta libera è come se si trovasse in assenza di gravità, quindi in assenza di peso.
Nessun peso, nessuna spinta idrostatica.

Il fusto tocca terra per primo.

indopama ha detto...

ah soccmel, allora il coso mi casca sul piede, mi si rovescia tutta l'acqua in faccia e non riesco a vedere se il gallegiante era gia' uscito fuori.
non c'era un gioco piu' facile per oggi? i difficili teniamoli per la prossima settimana quando torneranno alla miscela normale delle scie chimiche...

nemo ha detto...

La spinta di Archimede si oppone all'accelerazione di gravità quindi l'accelerazione di risalita sarà sempre inferiore alla accelerazione di gravità netta di un corpo in caduta libera.

Go Katto ha detto...

Robbins,
non percuota il povero Caggia più di tanto. Già Mistero l'ha scambiato per Pagnini, poi lo sa, non tutti stanno una spanna sopra, e i mandarini si comprendon solo tra di loro.
Piuttosto mi dica: è sicuro di poter liquidare come ininfluente il Gamberale? Lo sa, Defkalion Milano è nota anche come "Defkalion Europe", e il Gamberale vanta il Preparata nel suo libretto universitario. Non son proprio bruscolini.

Daniele,
Insiste che sarebbe quindi impossibile? Troppe le persone coinvolte?
Dovrebbe uscire un TPR ellenico; quante saranno le firme su di esso? Più, meno o egualmente numerose? Più, meno o egualmente nobili di quelle presenti nel TPR nostrano?
Se fosse a breve una caporetto, quella sarebbe dunque la lista dei proscritti, o qualcuno fra loro potrebbe passare per complice involontario, semplice addetto, innocente ambasciatore?
Ci pensi, può darsi che Sono-Solo-Un-Misero-Test deciderà d'aiutarla stendendo una lista coi nomi e gli IP delle persone più direttamente coinvolte. Sia mai che si abbiano sorprese tali grazie alle quali un cambio d'opinione si faccia impellente.

nemo ha detto...

Il comportamento inaspettato di un molla in caduta libera:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=uiyMuHuCFo4

sandro75k ha detto...

Marco ferro

questa è davvero carina... intuitavamente si sbaglia sempre su questi indovinelli!
La gravità vorrebbe che 2 corpi nel vuoto lanciati contemporaneamente arrivino contemporaneamente in ogni condizione. Il bidone dobbiamo assumere che sia nel vuoto (in realtà è nell'aria ma approssimiamo) mentre il peso è immerso nel fluido il che lascerebbe pensare intuitivamente che cominci a risalire appena tutto il fusto venga sganciato.. Ma sarà davvero così? Secondo me la spinta di archimede in un sistema uniformemente accelerato lascia inalterate le poszioni (non funge) e quindi il peso tornerà a galla dopo la caduta.

Nessuno ha detto...

@Passerini:
Come al solito prendi cantonate su cantonate.
Guarda questi benedetti indirizzi IP e verifica! Io scrivo solo con il mio nick.
E prima di partire per la tangente nominando a sproposito i miei familiari, verifica attentamente le tue ipotesi altrimenti peggiori ulteriormente la tua valutazione di attendibilità.

Per cominciare a giocare: vai a rileggerti cosa hai scritto dopo la demo di DGT. Possibile che non lo trovi (almeno ora) imbarazzante?

Per tutti: ma Rossi non ha appena detto che lui usa la stessa tecnologia DGT? Nessun catalizzatore e plasma.....

nemo ha detto...

Penso anch'io sia così.
Per calcolare la spinta di Archimede dobbiamo moltiplicare per g.
Se il sistema è in caduta libera g si annulla e quindi la forza di archimede con g = 0 dovrebbe essere pari a 0

Voice of America ha detto...

@Passerini,
nel suo ultimo messaggio si parla di punti di vista.
In tribunale si tiene conto di entrambi i punti di vista, si esamina i quadro probatorio e si definisce infine la verità processuale. Non c'è altro.

@Go Katto: sia sintetico.
Se un problema diverrà evidente, chi potrà dire
che non sapeva niente?
Io ad esempio credo nella buona fede del Passerini, che magari passerà in pochi minuti dalle stoccate contro i negazionisti a cottimo delle LENR, al dichiarare che lui aveva sempre sospettato tutto, PUR non sapendo niente.
Volevo aggiungere che come ho appena proiettato su di lui la mia buona fede, proietterò pure su di lui la mia mancanza totale di autocritica.
Sono affetto da proiezionismo. Ora vado al cinema.

sandro75k ha detto...

@nemo

un palloncino di elio in un ascensore che si sganci non salirebbe più?
Mi stanno venendo dei dubbi....:((

Robbins ha detto...

@Go Katto
Credo che ci sia molta gente che pensa fermamente che i mandarini sono solo agrumi. Lei ha trasformato un'osservazione specifica in proposizione generale. Mica bello.

Il Preparata doveva essere intelligentissimo (anche se era un po' superficiale da un punto di vista storico - ma è carattere generale di un certo tipo di intellettuale immerso nel mondo anglosassone/americano essere incline a semplificazioni azzardate).
Non so se quel tipo di intelligenza così tormentata e sempre alla ricerca della varietà all'interno della sintesi (e che quindi sbaglia in adjecto), sia adatta a produrre e sostenere buoni allievi.
Non sono stato allievo, ma conosco bene un gran professore che ha il peso e la fantasia di un mattone; però in cinquant'anni di lavoro (sono sue tutte le voci su un certo argomento della mitica EST Mondadori), ha prodotto almeno due covate di allievi di prima classe.
Da ciò si deduce che, a volte, dà di più chi dà di meno.

Silvio Caggia ha detto...

@sandro75k
Che domande, un palloncino di elio nella stazione spaziale, verso dove dovrebbe salire?!? :-)

sandro75k ha detto...

ahaha...dai in quella condizione di G zero sono pesanti uguali... confermo e l'accendo!

sandro75k ha detto...

Pensavo ad alta voce...Caggia fa con sto caldo???

nemo ha detto...

avete visto il video della molla? Mi impressiona sempre, ogni volta che lo guardo...

Silvio Caggia ha detto...

@go katto
Che ne pensi del coniglietto della barzelletta? :-)

MISTERO ha detto...

@VoA
La cosa strana, è che Lei e Mistero potevate semplicemente ignorare me e Go Katto, e invece ci avete inondato di informazioni, oltretutto riservate.

In verità è accaduto l'esatto opposto.
Le informazioni riservate le stavi rivelando tu con allusioni e insinuazioni, che se vere e anticipate in questo modo, sono una chiara ed evidente fuga di notizie.
Questo è stato, almeno per me il primo motivo di attenzione.
Di fatto devo ringraziarti.
Dopo aver chiesto un test indipendente e fatto in modo che le persone si conoscessero, mi ero messo il cuore in pace in attesa del report.
Solo che probabilmente, questo incontro era già avvenuto e per molti motivi non mi era stato raccontato.

Resta il fatto che c'è una chiara fuga di notizie in atto e immagino ci siano i soliti NDA.. Voci non del tutto confermate ci dicono che esiste un tempo definito e concordato entro il quale si sa già che cosa deve essere fatto.
Avevo previsto per oggi l'uscita di un report, ma forse ho ipotizzato male e potrebbe slittare di una settimana.
Non è compito mio ne di Daniele fare questo.

In merito a Dfk Grecia, in molti sanno che non ho avuto una buona impressione dal mio viaggio del 2011.
In quell'occasione ho conosciuto il CEO di Dfk Europa che ancora non esisteva all'epoca.
L'ho rivisto a Milano quest'anno e abbiamo valutato le proposte commerciali in attesa della possibilità di effettuare dei test indipendenti.

Possibilità che ho pensato di dare ad un superpartes, solo che quest'ultimo ci era già arrivato da solo....Almeno questo è quello che ipotizzi quando scrivi:

Ancor più interessante sarà sapere QUANDO sono avvenuti.

A questo punto attendiamo il report.

sandro75k ha detto...

Nemo

no...
adesso lo guardo...

Marco Ferro ha detto...

Visto che ormai è lunedì, e pare che i dubbi si sciolgano come il sange di San Gennaro solo in questo giorno... :-)

Bravi! Il galleggiante arriva in superficie DOPO che il bidone ha toccato terra. Anzi (non tenendo conto di tutte quelle cosucce come attriti, schizzi etc) il galleggiante inizia a risalire solo nel momento in cui il bidone tocca terra. Prima di quel momento tutto il sistema è in caduta libera, l'acqua non pesa nulla, niente gradiente di pressione, niente spinta di Archimede.

O se preferite: perché il galleggiante dovrebbe SALIRE se non esiste un ALTO verso cui dirigersi? Proprio come un palloncino su una stazione spaziale in orbita.

Mi domando... ma i pesci che hanno portato sullo Shuttle a scopo di studio, come ci saranno rimasti male, nel loro acquario, a vedere che la loro vescica natatoria non funzionava più...

Il primo a dare la risposta esatta è stato Silvio Caggia. Ma non ci ha detto perché! L'intuito va bene, ma a volte inganna.

Quindi il brindisi direi che vada assegnato all'ottimo Sal, con l'esatta spiegazione del fenomeno... e sperando che avesse immaginato qualche liquido un po' più inebriante dell'acqua.

sandro75k ha detto...

bellissimo il video della molla!

nemo ha detto...

se cadesse di moto accelerato ad 1/2 di g, sempre il bidone arriverebbe per primo

Marco Ferro ha detto...

Fantastico il video della molla!!

Giancarlo Corvale ha detto...

@Nessuno
Nessun catalizzatore e plasma.....

certo, adesso mi scoppia la testa: vorreste mica dirmi che siamo in presenza dell'ingrediente segreto della "zuppa dall'ingrediente segreto"? E' per questo che la buonanima del Focardi non lo voleva neanche sentir nominare?

Scusatemi, vi voglio bene, veramente. 22 passi è un faro luminoso per quanto riguarda la diffusione di informazioni ed il contraddittorio che meritano LENR/ecat/gcat e via dicendo ma...

Fintanto che si trattava di non reagire alle trollate, amen. Come ho letto da qualche parte, in fondo in fondo i troll permettono ad una comunità di maturare.

Invece questa saga mi ricorda un incrocio tra Il quarto protocollo, Il pendolo di Foucault, I Manoscritti segreti di Qumran e Tautótes.

Vi ammiro. No, vi invidio. Vi invidio e un poco mi state sulle balle (con affetto parlando) perchè faccio fatica a seguirvi e come alla presenza dello stregone resto impallato di fronte alle cose (mirabili e tremende, grazie Umberto) che non capisco.

sandro75k ha detto...

carini sti giochini.... è tutto surreale, una decina di noi sta qui a giocare e scherzare mentre Go gatto, VoA, Mistro e Daniele si incazzano e non si sa su cosa... bho!

Marco Ferro ha detto...

@nemo

"se cadesse di moto accelerato ad 1/2 di g, sempre il bidone arriverebbe per primo"

Mmmm... Se il sistema scendesse con una accelerazione di 1/2 g esisterebbe una residua forza peso nel sistema. Dunque, anche se ridotto, ci sarebbe un gradiente di pressione, e dunque una spinta di archimede. Se la forza generata da quest'ultima sul galleggiante, generasse su di esso una accelerazione superiore ad 1/2 g, il galleggiante arriverebbe in superficie prima dell'atterraggio, mi sa. Dipenderebbe dal dislocamento del galleggiante, dalla sua massa e dal peso specifico del liquido. Almeno così a me pare...

sandro75k ha detto...

@Marco ferro

si, è come dici tu... bisognerebbe andare a vedere i vari parametri e calcolarli...

Go Katto ha detto...

Caggia,
preferivo (e di molto) quella della lepre e della tartaruga, guardando alle bestie. Guardando invece alla morale, la vicenda del lupo e dell'agnello sembrerebbe più appropriata, pure se ancor sarebbe da dimostrare chi sia qui il vero lupo. Come nella sua, a dir invece, chi è l'orsa. Stia attento, Caggia, che nel suo caso il rischio è minimo, ma fossi in lei non aprirei a cugini, pur se portassero un cavallo in dono.

sandro75k ha detto...

@Go Katto

senti, sono giorni che ti leggo ma nn capisco una mazza..che succede? fa troppo caldo pure da te?

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

Forse nemo vuole dire che la spinta di Archimede è sempre < di g..adesso ci penso...

nemo ha detto...

@Marco e Sandro
alla spinta (+) di Archimede dobbiamo sempre sottrarre la spinta (-) del massa del galleggiante e fare la somma algebrica per scoprire il valore netto della spinta. Il corpo potrebbe affondare oppure galleggiare.
Dato che g è invariante sia nel computo della spinta (+) che in quella (-), risulta che l'accelerazione netta deve essere in valore assoluto sempre inferiore a g. Se il sistema in caduta libera è frenato g, diventa la somma algebrica delle due accelerazioni, una (+) ed una (-), quindi il galleggiante non potrà mai risalire più velocemente della discesa del bidone.

sandro75k ha detto...

ha ragione Nemo!
Bravo!

Marco Ferro ha detto...

@sandro75k

La forza peso è proporzionale alla massa di un oggetto e dunque provoca una accelerazione uguale per tutti gli oggetti in caduta libera (trascurando l'attrito).

La spinta di Archimede è indipendente dalla massa dell'oggetto, ed infatti può essere superiore alla forza peso (altrimenti nulla galleggerebbe).

Dunque mi sembra che la differenza tra forza peso e spinta di galleggiamento possa avere un valore qualsiasi e generare una accelerazione verso l'alto "grande a piacere"

nemo ha detto...

F=ma
non può essere grande a piacere.. è dipendente da a che è = g

sandro75k ha detto...

@marco ferro

la spinta di archimede è l'opposzione a G... sposata un volume pari al peso... mi sembra chiaro che al massimo la velocità di rsalita possa essere uguale a quello di discesa.. e poi potremmo fare finta che non sia il peso a risaire ma le molecole di liquidi a scendere sotto al corpo... al massimo scendono con g! Tu confondi Forza e velocità...

sandro75k ha detto...

in una nottedi estate tutti ci confondiamo... almeno chi ha perso l'allenamento...comunque davvero carino! Dovremmo farlo più spesso!

nemo ha detto...

Il galleggiamente è determinato della differenza di densità tra il liquido ed il solido.

Se conosci il rapporto delle densità puoi sapere a priori se galleggia o affonda.

Se vuoi sapere quanto velocemente affonda oppure emerge, devi calcolare l'accelerazione che è pari a F/m

Marco Ferro ha detto...

@nemo

La spinta di archimede cosa c'entra con g?
Se avessi un galleggiante del peso di 1 kg con un volume di 2 m^3 in un sistema accelerato verso il basso ad 1/2 g, il galleggiante riceverebbe una spinta verso l'alto di 1000kg e una verso il basso di 1 kg. Quindi una forza risultante verso l'alto di 999kg. L'accelerazione verso l'alto di tale galleggiante sarebbe
a = F/m
F = 999kg = 9790N = 9790[kg*m/s^2]
m = 1kg

dunque a= 9790[kg*m/s^2] / 1[kg] = 9790[m/s^2]

O sbaglio?

Sal ha detto...

@Sandro
Se al mare provi a spingere un pallone sott'acqua, senti spingere verso l'alto la stessa forza che occorre per tenerlo in mano fuori dall'acqua?
Direi di no, la palla sott'acqua spinge molto di più.
A questa spinta corrisponde un'accelerazione che non può che essere maggiore per la palla in ascesa piuttosto che in caduta libera.


@Marco
Direi qualcosa al mandarino.
A la santé.

Marco Ferro ha detto...

...ovviamente salvo gli attriti dovuti alla densità del liquido...

Ma direi che per stasera... vado a dormire.

A domani.

Buona notte a tutti.

Go Katto ha detto...

Robbins,
trasformare "un'osservazione specifica in proposizione generale"
si chiama anche metodo induttivo. Son ben d'accordo con lei che non sia in sé bastante, difatti nel mio caso è supportato anche dal suo opposto, il deduttivo, che invece per altri contrasta e, sempre per quelli, con gran vigore – almeno tanto quanto per me appoggia il primo. Questione anche di fede, come dice lei.

Non cada (no, lei non cade, io lo so) purtuttavia nella stessa vasca in cui sguazzano oggi anche alcuni bravi ragazzi, ché la rete si avvicina e pochi tonni ne usciranno davvero indenni: la fiducia non è certo un reato, semmai un peccato (che mi vien da scrivere! Mi si lasci almeno aggiungere: veniale), per le menti più elevate, mentre i tonni te l’accordan facilmente, salvo poi ricredersi se punti e trasformarsi d’incanto nei più feroci barracuda.

Non sarà bello ma, cadesse Defkalion intera per via nostrana (lei pensa potrebbe resistere in qualche modo? Brucerà la fabbrica?), nuove ombre oscurerebbero quel fuoco che s’era detto “di Prometeo”, a partir dall'adombrare proprio la fiducia. Quanta parte di questa gioca un ruolo di primo piano nel supportare gli altri fuochi che vengon dai monti? E quanti di questi fuochi son rimasti?
Ci faccia caso: tutti quelli che NON son passati in mani, estranee, sì, ma anche prive di fiducia.


Caggia,
gliene regalo una tutta per lei e gli amici suoi. Trovi da sé come va a finire.

Magnus lupus gregem assidue sequebatur, at nullam ovem umquam rapuerat.
Pastor tamen magno cum metu eum continenter intuebatur: sed fera quietam et mitem se praestabat.
Qua re omnem timorem depossuit pastor. Quadam die, cum in urbem se conferre vellet, custodiendi gregem munus lupo commisit.
...

sandro75k ha detto...

indovinello dell'ubriacone: (non assicuro perché l'ho appena inventato) :D

un ubriacone ciuccia del vino con un tubo di plastica lungo a piacere che va dalla sua cucina fino alla botte giù in cantina. la botte è un cilindro di acciaio alto un metro e largo 50 cm ed è pieno colmo di vino. Il dislivello fra il pelo libero del vino e la bocca dell'ubriacone è di 10 metri esatti. Calcolando che ogni "ciucciata" l'ubriacone riesca a bere 10 litri di buon nettare ma che le sue capacità (in litri) si riducano di volta in volta di 1/20, quante ciucciate deve fare l'ubriacone per svuotare la sua botte?

Marco Ferro ha detto...

@Sal

Alla tua!!

sandro75k ha detto...

@Sal

la forza è sicuramente più grande, ma perché aumenta la massa (peso del liquidi spostato) e non l'accelerazione... domani a mente fresca ci rifletto meglio... notte!

Sal ha detto...

Certo, la spinta dipende dal peso del liquido spostato, in questo senso è vero che dipende dalla gravità, però questa spinta si applica su una massa molto più piccola, quella del pallone, che quindi schizza via a velocità più alta che in caduta libera.

giorjen ha detto...

@Sandro
secondo me questa è la volta buona che il protagonista dei vostri giochini ci tira il calzino!!! io suggerirei all'alticcio cuoco ci recarsi direttamente in cantina con un mestolo! e, se son dieci metri, di prendere l'ascensore!
ciao

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...

@Go Katto
La lettura di questi suoi Zetteln è un'esperienza - e pensare che pensavo che in Italia non scrivesse più nessuno. Era dall'"Adalgisa" che non provavo un'impressione simile - e di letture, da allora ad oggi, ne son passate tante sotto ai ponti.

Schema analogo al lupo e al pastore è nella parte francese dell'"Autobiografia" del Cellini - e riguarda la Musa di Fontanabiliò, Pagolo fiorentino e uno della famiglia Bardi; mi permetto di suggerirle la ri-lettura.

Direi che è nella natura degli schemi ripetersi e in quella dei miracoli sgonfiarsi al passare di mano. Però la montagna è la montagna, e certe spiegazioni che legano la superbia di uno all'errore marchiano non mi convincono. Altro argomento la presenza della prova de visu, in cui però gli occhi non sono i miei, e che quindi è leggenda.
Lei ricordi a sua volta che difetto dell'Urbe è l'incapacità di meraviglia - per questo il gran Dio della scoperta l'ha abbandonata. Il futuro dirà - per ora studierò altra letteratura, rientrando dal Gran Lombardo all'equazione di Gouy-Chapman.

Paul ha detto...

Per aspirare da un dislivello di 10 metri dovrebbe creare in bocca il vuoto assoluto... la vedo dura...

carloluna ha detto...

se dovessi riferirmi a quualcosa opterei per i parapoligomeni di hausfritz spennellati ma poco con una citazione dall'oppemauer in "uberweltansgaung" dove
dice:il metano di origine umana riempie il suo produttore
fino a trasformarlo in pallone...
ma perchè non andare allora a cobraffare con nevalinna o come ***** si chiama nella sua clinica per alienati studiaticci portandosi appresso l'ammorbante cripto-criptismo?

nemo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nemo ha detto...

@Marco Ferro
Hai fatto un po' di pasticci con i calcoli.

1000 kg * 4,9 m/s^2 = 4900 N spinta di Archimede
-1 kg * 4,9 m/s^2 = -4,9 N gravità
-----------------------------------------------
999 kg 4895,1 N spinta Netta verso l'alto

4895,1 N / 999 Kg = 4,9 m/s^2

ok, ora ci siamo

l'accelerazione non cambia.

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

Mi state facendo rosicare che non posso vedere il video della molla... Una voce che descriva il video per i non vedenti? :-) grazie!

@sandro75k
"è tutto surreale, una decina di noi sta qui a giocare e scherzare mentre Go gatto, VoA, Mistro e Daniele si incazzano e non si sa su cosa..."

Si', ed il nostro giocare sereno sia la nostra battaglia non violenta, il nostro satyagra', per la verita' ed una informazione senza filtri... Si roda il fegato chi sa (o crede di sapere)... Chi vende l'anima (e magari qualche titolo in borsa) per sapere qualcosa qualche minuto prima della massa... Che ne spendano gli utili in medicine (che non curano ma fanno male)... :-D

Poi certe persone si chiedono perche' da bambini erano emarginati o vittima di bullismo... :-D gliene hanno date poche... Magari avrebbero sviluppato un minimo di intelligenza sociale... :-D

@sandro75k
Mi sono un po' perso nei vostri ragionamenti... Ma vi ricordo che le barche galleggiano anche scendendo una rapida... :-) indopama, parlagli del bali-rafting... :-D

nemo ha detto...

P.s. i conti sono corretti per 1 m^3. Per 2 m^3 i risultati non cambiano.
La massa (kg) non dipende dall'accelerazione di gravità

giorjen ha detto...

@Paul
credo che anche così gli mancherebbe qualche centimetro se non ricordo male, comunque come dicevo starebbe male molto prima, specialmente se già ubriaco in partenza. Oltre al fatto che il suo stomaco ed intestino si rigirerebbero come un calzino (oggi mi sento un poeta, dopo questa vado a pranzo!)
g

Silvio Caggia ha detto...

@go katto
"Stia attento, Caggia, che nel suo caso il rischio è minimo, ma fossi in lei non aprirei a cugini, pur se portassero un cavallo in dono."

Nel mio caso il rischio e' nullo, di qualunque cosa tu stia parlando.
Se mi mandi una cugina bona apro... Ma dille di lasciare il cavallo a casa, ho solo un posto auto :-D
E basta che non si chiami Danae... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@go katto
"Stia attento, Caggia, che nel suo caso il rischio è minimo, ma fossi in lei non aprirei a cugini, pur se portassero un cavallo in dono."

Nel mio caso il rischio e' nullo, di qualunque cosa tu stia parlando.
Se mi mandi una cugina bona apro... Ma dille di lasciare il cavallo a casa, ho solo un posto auto :-D
E basta che non si chiami Danae... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@go katto
"Stia attento, Caggia, che nel suo caso il rischio è minimo, ma fossi in lei non aprirei a cugini, pur se portassero un cavallo in dono."

Nel mio caso il rischio e' nullo, di qualunque cosa tu stia parlando.
Se mi mandi una cugina bona apro... Ma dille di lasciare il cavallo a casa, ho solo un posto auto :-D
E basta che non si chiami Danae... :-D

nemo ha detto...

@Silvio
Hai presente le molle slinky?

https://www.google.com/search?q=molle+slinky+molle+slinky+molle+slinky&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ei=1BT2Ub7SL8vYPIn3gJgG&ved=0CCwQsAQ&biw=1271&bih=707

Se l'afferri per un estremità e la fai penzolare nel vuoto, che cosa accade quando la fai cadere? Tutta la molla si sposta verso il basso contemporaneamente oppure cade prima la parte superiore e la parte inferiore resta ferma?

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 292   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails