BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

giovedì 13 giugno 2013

New advancements
on the Fleischmann-Pons Effect
6) Tutti i file delle cinque presentazioni

Relativamente al seminario sulla Cold Fusion svoltosi al Parlamento Europeo lo scorso 3 giugno, l'Ufficio di Bruxelles dell'ENEA ha reso disponibili i file delle presentazioni di
  1. Michael McKubre, Stanford Research International (SRI), USA
  2. Vittorio Violante, LENR Research Coordinator, ENEA, Professor Tor Vergata University, Rome, Italy
  3. Graham Hubler, Director of the Sidney Kimmel Institute for Nuclear Renaissance, USA
  4. Konrad Czerski, Professor, University of Szczecin, Poland and Technische Universität Berlin, Germany
  5. Robert Duncan, Vice Chancellor for Research, University of Missouri, USA
Le trovate tutte a questo link dove viene ulteriormente ribadito lo scopo del seminario del 3 giugno:

The scope of the workshop was to make the European community aware of the "state-of-the-art" of the studies on the Fleischmann-Pons Effect (FPE) phenomenon.
This effect is the appearance of excess energy when a Pd cathode is electrolyzed in heavy water.
Energy densities measured during FPE are orders of magnitude larger than the maximum energy associated to any known chemical process.
This effect was first discovered in 1989 by two electrochemists Prof. Martin Fleischmann and Dr. Stanley Pons, by loading palladium with deuterium (an isotope of hydrogen). This excess energy is not associated with nuclear radiation and does not appear when light water (H2O) is used.
ENEA (Italy), Stanford Research International (SRI, USA) and Energetics LLC (USA) have been collaborating on an alternative energy project since 2004 based upon the FPE. The Naval Research Laboratory (NRL, USA) joined the cooperation in 2008 and since 2010 also the University of Missouri was involved in the research.
All the collaborating institutions, after several years of scientific review process, based on the application of the scientific method to the study of the phenomenon, do not question the existence of this very strong isotope effect as FPE has been observed during experiments in the four laboratories.

22passi.blogspot.com: post n. 2137 (-85)

65 : commenti:

Archimede ha detto...

Ma se è dal 2004 che tutta queste importanti organizzazioni sono al corrente con certezza dell'esistenza dell'effetto F&P, allora perchè non ci hanno investito almeno un quarto di quanto hanno investito nel progetto ITER che se tutto va bene vedrà le prime centrali prototipo nel 2050?

Archimede ha detto...

p.s. per Daniele Passerini:a me il link verso le presentazioni che è nel post non funziona.

Daniele Passerini ha detto...

@Archimede
Grazie della segnalazione, ora funziona.

roberto rampado ha detto...

Bah! Alla caccia di soldi, ancora una volta.
Per 20 anni e più non sono riusciti ad acchiappare il topo, ma solo a graffiarne la coda.

Se gli negano i finanziamenti fanno bene, tutto sommato se lo meritano perché un COP di 1,06 sinceramente offende me come contribuente.

Sospendano tutti i finanziamenti in attesa che l'E-Cat di Rossi sia finalmente ed inequivocabilmente confermato e dopo aver pensionato i soliti provvedano a metterci gente nuova che abbia voglia di lavorare e non di tirare a campare...

Ale ha detto...

Che palle con Iter... e lasciamo stare dové... Non si faccia sempre i qualunquisti, e' una grande opportunita'di ricerca, anche e soprattutto per l'Italia (e chi dice che sono spesi soldi inutilmente, sappia che le commesse per l'Italia sono superiori a quanto finanzia lÍtalia stessa, con grande incazzatura di Germania & co).

Ale ha detto...

@roberto
per par condicio, i finanziamenti sono l'ultimo dei problemi.

Veramente, la spesa per la ricerca e'pari ad un minimo, se considerate gli altri sprechi.

Come contribuenti ci si puo offendere per altri motivi ben piu gravi (pensa solo ai 20MLD di Euro {40.000 MLD di lire, che fa piu effetto} del MPS, o alle barche del trota,tanto per citare UNA goccia nel mare che ci tocca sanare)

Eccavolo, basta con láccusa di sprecare denaro in ricerca.

piero41 ha detto...

Quando Daniele aprirà il post"Violante sì De Ninno no: ENEA imparziale?" ne potremo riparlare magari con qualche informazione in più....

roberto rampado ha detto...

"Eccavolo, basta con láccusa di sprecare denaro in ricerca."

Ho forse scritto di non finanziare la ricerca?
Ho solo detto che "soldi nuovi" non danno risultati migliori se non ci sono "teste nuove".

La Commissione Europea prenda finalmente il toro per le corna... chiami Rossi, si faccia fare una dimostrazione al di sopra di ogni sospetto e poi decida di conseguenza.

Ma che la decisione sia chiara e definitiva.

piero41 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
piero41 ha detto...

Probabilmente con Rossi l’Eu temo abbia già perso il treno. Forse può solo comprare i suoi impianti, prenotando lo Hot, farli testare a ditte di fiducia e poi se il propietario ufficiale dei gatti sarà molto benevolo potrà avere in concessione licenze di sviluppo e di produzione. per l’Eu.. con tutti i margini di guadagno agli USA. Altrimenti queste scelte passeranno sulla testa dei burocrati Eu. che si son fatti sostituire da quelle major Usa. Forse per la commissione Eu potrebbe ancora esser il caso di approfondire ora i contatti col gruppo Piantelli per veder cosa ha in mano visto che ha certi brevetti (?).

Ale ha detto...

cito:
"Se gli negano i finanziamenti fanno bene, tutto sommato se lo meritano perché un COP di 1,06 sinceramente offende me come contribuente."

A me sembrerebbe straoridnario

Quot capita, tot sententiae...

Fabio Crestani ha detto...

Anche per me! una scoperta sensazionale, se poi si considerano solo le ripercussioni immediate nell'ambito tecnico commerciale persino il bosone di higgs è una scoperta inutile che potrebbe offendere i contribuenti.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Piero
"Eu potrebbe ancora esser il caso di approfondire ora i contatti col gruppo Piantelli per veder cosa ha in mano visto che ha certi brevetti (?). "
Già, anche io mi sto chiedendo cosa sta combinando. Non è approdato a niente?

Archimede ha detto...

Mi sembra che ci sia qualcuno che ha il nervo della suscettibilità scoperto, per un verso o per l'altro.
Cose c’entra se ITER è o non è un progetto valido?
Cosa c’entra se il COP della fusione fredda è solo 1,06 o 1,05?

Chiedevo e chiedo solo: se abbiamo finanziato ITER perché per ora ha COP <<1 ma speriamo prima o poi di cavarci fuori energia perché sappiamo che le reazioni che cerchiamo di riprodurre in modo stabile sono esoenergetiche, allora perché non abbiamo finanziato ALMENO UN PO’ anche (dicevo ANCHE, non SOLO) le LENR se è vero che sappiamo da tempo che anche queste reazioni che cerchiamo di riprodurre in modo stabile sono certamente reazioni esoenergetiche?

Ogni giudizio sulla validità di questo o quel progetto o sulla riuscita degli stessi a breve o lungo termine non rientrava e non rientra nella questione.
C’entra solo che ambedue le reazioni esistono, sono potenzialmente in grado di produrre energia e sappiamo che esistono da molti anni, a quanto risulta da questo post.
Quindi era giusto, a mio parere, che chi era al corrente ed aveva la responsabilità e le competenze per farlo investigasse su entrambe.
Invece ciò non è accaduto. Perché?

Silvio Caggia ha detto...

@archimede
"Perche?"

Bella domanda... La stessa cui aveva cercato di rispondere eugene mallove...

comRED ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
comRED ha detto...

Sta cosa della FF a Bruxelles è roba da "scienze politiche". Tutti sapevano ma zitti e mosca. Un'altro esempio. Nel web circola il "DELAWARE QUIZ", si tratta d'indovinare come mai la società ENEL spa. (quella delle bollette elettriche) è registrata nello stato dove NON si pagano le tasse e chi è il vero azionista. Buona caccia.
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151474526040028&set=a.270973690027.143239.243527245027&type=3&theater

Fabio Crestani ha detto...

@Silvio Caggia
"Bella domanda... La stessa cui aveva cercato di rispondere eugene mallove..."
:)

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
"Basta guardarsi intorno e basta considerare come avviene la selezione naturale, per capire in che macello siamo stati immersi."

Ottimo punto di partenza. Ma perche' vuoi protestare? Vuoi protestare contro la selezione naturale?

Archimede ha detto...

Insomma mi par di capire che la teoria del complotto sia l’unica spiegazione quando non si hanno spiegazioni.
Io non ci credo molto.
Ogni nuova invenzione rilevante (il telaio? La radio? Il volo?) genera sempre resistenza e tentativi di insabbiamento (anche fisico se necessario) da chi ha molto da perdere nel cambiamento.
In compenso fa intravvedere sempre fantastiche nuove opportunità a chi ha molto da guadagnare col suddetto cambiamento (le industrie tessili? Le società di comunicazione? Le compagnie aeree?)

Potranno eliminarne uno (Meucci? Mallove?), ma, se l’invenzione conosciuta, il processo non si ferma e la ricerca va avanti con altri, se l’invenzione è anche solo potenzialmente valida.
Altrimenti si giustifica l’oblio.
E la fusione fredda subirà la stessa sorte, nel bene o nel male.
Mi chiedevo solo perché dato l’enorme potenziale interesse delle LENR, i responsabili della ricerca dei molti enti a chiara conoscenza del fenomeno non ci abbiano investito un po’ di più.

Fabio Crestani ha detto...

@Archimede
Io non sono e non sono mai stato un "complottista".
In alcuni casi però (es Mattei,) trovo logico prendere in considerazioni che ambiti dove girano molti soldi (petrolio, nucleare) possano manipolare il normale decorso del progresso condizionando la ricerca ed il commercio ricorrendo anche a metodi mafiosi.
Il progresso non si può fermare ma rallentare si! (25 anni in questo caso).

robi ha detto...

http://www.nocensura.com/2013/06/f-35-di-nascosto-il-governo-ne-ordina.html
per certe cose i soldi si trovano

CLaudio Rossi ha detto...

Se la ricerca si finanzia con i soldi dei contribuenti (italiani o europei che siano) se si parte con un progetto che in un secondo momento si rivela sbagliato (o meno promettente di altri) bisogna avere il coraggio di cambiare strada: o rifacciamo come con la TAV in Val di Susa, gli F35 o il Ponte sullo Stretto......Il problema e' che dei soldi nostri dispongono altri e con interessi ben diversi.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio Caggia
"Ottimo punto di partenza. Ma perche' vuoi protestare? Vuoi protestare contro la selezione naturale? "
No, contro il suo 'progettista', se c'è! ;-)

bertoldo ha detto...

la vera storia della nascita dell'universo ... si chiami l'enel sia fatta la luce .

bertoldo ha detto...

la vera storia della nascita dell'universo ... si chiami l'enel sia fatta la luce .

Silvio Caggia ha detto...

@archimede
"Mi chiedevo solo perché dato l’enorme potenziale interesse delle LENR, i responsabili della ricerca dei molti enti a chiara conoscenza del fenomeno non ci abbiano investito un po’ di più."

Quando si parla di complotto non devi necessariamente pensare ad un grande vecchio che accarezza il gatto... Quanto piuttosto ad una scarsezza di lungimiranza ed apertura mentale di una serie di persone che contano che hanno condizionato anche la vita di chi invece aveva idee innovative... Un gruppo di persone che piu' o meno consapevolmente difende i propri interessi distorcendo i fatti e' per me un complotto.

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
La selezione naturale per definizione del suo scopritore non ha un progettista.
Variazione + selezione + ereditarieta' = evoluzione = progetto senza progettista
Se segui i discorsi memetici (quindi materialisti) della susan blackmore puoi approfondire il discorso dell'evoluzione passando dai geni ai memi ed infine ai "temi" (memi tecnologici)... E cosi' scoprire che la tua coscienza, la tua consciousness, non e' altro che una tua illusione... :-)

Se invece segui un discorso spirituale, alla indopama, arrivi alla fine che la tua coscienza, la tua consciousness... Non e' altro che una tua illusione! :-)

Vedila come vuoi, alla fine sempre illusione sei... :-D

Robbins ha detto...

@Archimede
La "fusione fredda" non è assimilabile al telaio o al telefono - non è un'invenzione ma (casomai) una scoperta. E, se scoperta, una scoperta difficile - perché irregolare nelle cause e negli effetti, spesso al limite del dubbio. Le faccio notare che lo stesso Hubner, a venti anni dall'inizio, ha dovuto escludere esplicitamente un "pompaggio" degli elettrodi tramite radiofrequenza - cosa che la dice lunga sullo stato delle conferme: si tratta di eventualità che doveva venir ruled-out ab initio e se ne parla ancora oggi. C'è da chiedersi cosa abbia fatto chi ha lavorato sull'argomento e il sospetto che ci siano stati dilettanti o cialtroni è spontaneo. Sembra che, per accumulo di piccole prove e delle misurazioni di trizio (che, se non sono frutto d'errore, sono inequivocabili), ora la prova sia stata raggiunta e a Brussel la si voglia spendere politicamente. Per essere equilibrati bisogna riconoscere la presenza massiccia di censura fino alla paranoia, ma fingere di non sapere che l'ambito industriale-accademico-occidentale è un agone spietato, in cui contano le gomitate e i colpi bassi, è una strategia da mammolette che sostengono di non aver potuto lavorare perché impediti dai cattivi; povere scuse - gli scienziati "fusionisti" facciano come Rossi, mostrino alla UE kilowatt reali e riproducibili, e riceveranno soldi e attenzione. Magari insieme con i kilowatt presentino anche delle misure ineccepibili e tutto il campo verrà redento in un batter d'occhio.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"La selezione naturale per definizione del suo scopritore non ha un progettista "
Mah...le regole del gioco, o si sono inventate da sole, o qualcuno le ha stabilite. Forse mi stai dicendo qualcosa di intelligente, ma oggi fa caldo, mi stressa e non ci arrivo ;-)
Sono convinto che esista un 'progetto intelligente', o almeno così ritengo probabile. Concordo con Indopama su molte cose, ma ho una visione un po' diversa su alcune. Che la materia sia 'spirito che (per così dire)obbedisce a certe regole', mi torna bene e si sposa bene con gli insegnamenti che mi venivano impartiti nel dojo (tutto è KI). In genere, dove mi scontro sempre con altri che hanno visioni non poi dissimili dalla mia, è sull'importanza di capire il nostro ruolo e la ragione per cui siamo qui. Ritengo anzi molte discipline estatico meditative, come il classico 'panem et circenses' dell'antica Roma. Viene dato un contentino e una distrazione e magari un qualcosa in cui credere o da 'percepire', purchè alla fine si accetti lo status quo, o, ancor più infidamente, si accetti che ogni problema è colpa nostra e dipende da una nostra errata impostazione di vita; da un nostro 'peccato originale'.
Suggerisco un'occhiatina alle considerazioni degli eretici Catari, che in qualche modo il problema l'avevano inquadrato non troppo diversamente da me, anche se con proposte di soluzione terrificanti. Per la tua gioia, caro Silvio, ti informo non essendoci allora internet e non potendo costruire un sito e un dominio contro di loro, per toglierli di mezzo fu creata nientepopodimenoche la Santa Inquisizione! Scusa se è poco. Scommetto che ora ti ho incuriosito ;-)

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Magari se te lo vedi spiegato da una bella donna ti stressi meno :-)
http://www.ted.com/talks/lang/it/susan_blackmore_on_memes_and_temes.html

GUIDO310 ha detto...

oggi mi hanno proposto un accrocco che messo a valle del contatore enel dovrebbe ridurre i consumi del 20-30%
E' possibile???
Dicono si basi sull'OTTIMIZZAZIONE DEL MINIMO D'IMPEDENZA, diminuendo la potenza istantanea impegnata???? Fornendo una tensione costante??? (è un semplice stab??)

Qualcuno lo conosce??

Grazie e ciao...aspettando la fusione fredda!:-)

Gaspar ha detto...

>oggi mi hanno proposto un accrocco ...
Guido vada tranquillo! Compri ad occhi chiusi che funziona!

Silvio Caggia ha detto...

@guido310
Non posso crederci! Qualcuno in quattro e quattro otto ha realizzato l'accrocchio che invitavo mario massa a costruire?
Devi assolutamente comprarlo e farci un esperimento: guardare i consumi del contatore di una stufetta con e senza l'accrocchio... Se funziona possiamo metterci tutti a fare demo e-cat! :-D

GUIDO310 ha detto...

@SILVIO

Proprio quello mi era venuto in mente!:-)

Se me lo dicesse mario Massa che funziona lo comprerei...cmq è questo:

http://www.autronix-italia.com/mio/

facciamo una colletta e un test 22paasi certified???? :-)

Archimede ha detto...

@Fabio Crestani
Può darsi che tu abbia ragione, anche se 25 anni mi sembrano davvero troppi.

@Silvio Caggia
Mi sembra che il tuo concetto di complotto sia un tantino estensivo. In questo modo è tutto sempre un complotto, ma… basta intendersi sul significato dei termini.

@Robbins
Beh… anche la fusione calda controllata mi pare sia un’invenzione di difficile realizzazione pratica (invenzione intesa come idea che porta ad un progresso tecnologico) eppure la finanziamo anche se finora non ha dato KW reali e riproducibili in eccesso (e, a scanso di equivoci, non dico che finanziare questa ricerca sia stato un male)
Inoltre la fusione fredda non è stata certo esclusiva dell’ambito scientifico ed accademico occidentale, dato che ci hanno studiato sopra per anni la Toyota e i giapponesi di Arata. Eppure … questa non è stata finanziata né a oriente né ad occidente, in confronto alla prima.
Sarà come dici tu (traducendo da “dilettanti e cialtroni”), questione di intelligenza ed opportunismo della classe dirigente scientifica e politica (che potrebbe essere stata oggetto di condizionamenti diretti o indiretti) ma anche poca lungimiranza imprenditoriale europea, e per quest’ultima, mi sorprendo un po’

Silvio Caggia ha detto...

@archimede
La fusione fredda e' ufficialmente censita da wikipedia come oggetto di una teoria del complotto:
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Teoria_del_complotto
Se hai la pazienza di leggerla tutta, noterai che per buona parte della voce non si fa altro che spiegare perche' non bisogna credere alle teorie del complotto... Peccato che alla fine faccia un lungo esempio di teorie del complotto che alla fine la storia ha dimostrato essere vere... :-D
Solo la storia, man mano che passa il tempo, potra' dare un giudizio... Io intanto penso che la storia purtroppo si ripeta... :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
"Magari se te lo vedi spiegato da una bella donna ti stressi meno :-)"

Delinquente, rivoglio indietro i soldi del biglietto! Dov'era la bella donna? ;-)

mario massa ha detto...

@Guido310
"Se me lo dicesse mario Massa che funziona lo comprerei"

Non comprarlo. I contatori dell'Enel misurano la potenza attiva, quindi non può esistere un oggetto che "ottimizzi". Lo stabilizzare la tensione non porta ad alcun vantaggio pratico e aggiunge le dissipazioni dello stabilizzatore. Se invece è un oggetto che riesce a imbrogliare il contatore (teoricamente possibile) allora è illegale.

Se lo vogliamo testare sono disponibile, ma se si dimostra un imbroglio si procede con esposto alla procura.

piero41 ha detto...

Robbins ha detto:”C'è da chiedersi cosa abbia fatto chi ha lavorato sull'argomento e il sospetto che ci siano stati dilettanti o cialtroni è spontaneo...... Per essere equilibrati bisogna riconoscere la presenza massiccia di censura fino alla paranoia, ma fingere di non sapere che l'ambito industriale-accademico-occidentale è un agone spietato, in cui contano le gomitate e i colpi bassi, è una strategia da mammolette che sostengono di non aver potuto lavorare perché impediti dai cattivi; povere scuse ......”
In quest’Italia quando parla di cialtronaggine e di biechi accordi per ottenere dirottamenti di finanziamenti su ricerche particolari, del gruppo d’amici, sfonda portoni aperti. Qua però il fenomeno ha riguardato tutta la ricerca scientifica mondiale anche nei paesi più evoluti e più seri dell’It. Allora il discorso di Robbins non mi convince più. Anche la prof.ssa del Ninno è su posizioni di cialtronaggine italiota.. Anche a molti altri mi sembra piaccia molto questa posizione probabilmente molto valida nell’italia attuale ma non altrove
Allora forse bisognerebbe rifarsi alla questione base che nasce dal libro del prof Del Giudice ( nell’elenco di quelli letti da D22) esemplificata nell’articolo “La fusione fredda e le nuove mini-armi atomiche “dove si trova:" ma supponete che qualcuno avesse scoperto questi princìpi fisici molto prima di quanto non l’abbiano fatto Fleischmann e Pons; supponete che negli anni ’70/80, nei laboratori militari, qualcuno abbia scoperto questa cosa, e abbia provato a usare, come metallo ospite, l’uranio invece del palladio. Anche i nuclei di uranio si romperebbero, ma a differenza dei nuclei di palladio libererebbero energia. Dunque si potrebbe ottenere un’esplosione nucleare, e senza massa critica; non ci sarebbe più bisogno di fare esplodere 7/8 chili di uranio, potrebbe bastare anche un grammo. Si potrebbe quindi realizzare un’arma nucleare delle dimensioni di un proiettile di pistola.”
http://www.rivistapaginauno.it/Piccole-bombe-nucleari-crescono.php
Se Questa reazione è reale ed è stata applicata in grande alle armi ad uranio impoverito nelle varie guerre recenti dal Golfo al Kossovo, in Cecenia dalla Russia ecc, ecc.. è chiaro che questa tecnologia d’arricchimento della FF. sia stato bloccata ed impedita di sviluppo nel civile ovunque per 25 anni , da attori ben più credibili e più efficienti dei nostrani cialtroni.. E’ chiaro che anche “di là” qualche famoso pensionato avrebbe dovuto saper tutto e forse per questo ha assunto quelle sue posizioni negazionistiche o forse hanno lasciato anche lui come molti nostri generali nella “più beota innocenza”..
Robbins il suo “non ho tempo da perdere “ non mi soddisfa per niente qua...

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
Non capisco... Riesci ad immaginarti i dinosauri dalle ossa fossili dopo milioni di anni e non riesci ad immaginarti una bella donna dopo qualche decina d'anni? :-)
Meglio cosi', ti sarai concentrato di piu' su quello che diceva...
Pero' almeno ora so come farti leggere i cosi...
Tutto sta a trovare un video di belen che spieghi la nmg... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@mario massa
Non comprarlo... Non funziona... E se funziona allora e' illegale...
Umh... Mi ricorda qualcosa... :-)
Ti e' auto-evidente perche' non ti vengono date le certezze che vorresti? L'indeterminazione e' l'unica strategia per la sua sopravvivenza... :-)

Simplicio ha detto...

@piero 41

La penso anch'io così. Lo stesso Fleischmann era d'accordo sul caricamento dell'uranio, tra l'altro il costo di queste armi sarebbe molto basso in quanto nn ha necessità del processo produttivo del plutonio. D'altronde nn si spiegherebbe l'accanimento contro le ff,quando le calde sono costate anni e centinaia di milioni di dollari e nn hanno portato ancora a nulla. La disparità e' evidente. Nessuno esperto come Massa, ha spiegato come "l'uranio impoverito" possa bucare senza deformazione plastica la corazza di un tank e diventare al contempo piroforico,strano comportamento per un metallo.

sono solo un misero test ha detto...

@piero41

in anni non sospetti (tipo 2004/2005) sono andato a rompere le scatole su questa storia a un paio di ricercatori CNR, un elettrochimico e un chimico industriale. Fino al "Rapporto 41" mi hanno trattato per ciò che sono, un rompiscatole, appunto.

Dopo hanno avuto reazioni diverse; il chimico industriale non ha più trovato parole e ha preferito la fuga. L'elettrochimico ha detto: ah, beh, se con quella roba possono fare il trigger di una bomba atomica basterebbe già questo per tenere tutto coperto...

ps:

Anche i nuclei di uranio si romperebbero, ma a differenza dei nuclei di palladio libererebbero energia

Non capisco se è virgolettato o meno; l'hai presa da Del Giudice, questa? Perchè non è così che funziona(erebbe). Anche il palladio, se si rompesse, libererebbe energia.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio

"Meglio cosi', ti sarai concentrato di piu' su quello che diceva..."
Sì ma non capisco la novità. Ripeto che probabilmente non sono nelle condizioni adatte a capire osservazioni troppo sottili :-)


"Pero' almeno ora so come farti leggere i cosi...
Tutto sta a trovare un video di belen che spieghi la nmg... :-D "
Sissì e anche se non capisco mi va bene lo stesso! :-D

mario massa ha detto...

@Silvio

Forse è come la vedi tu, ma una volta Christos Stremmenos mi ha detto: ”uno come te che si converte sarebbe una bella pubblicità”. Chissà che anche Rossi un giorno, se il sistema funziona davvero, non pensi lo stesso, io sono sempre disponibile.

Robbins ha detto...

@Piero41
Strani gli errori di logica elementare anche di blogger intelligenti. "... che ci siano stati dilettanti e cialtroni" è un enunciato di esistenza, significa che ne è esistito ALMENO uno - non, come intende Lei, che TUTTI siano dei cialtroni. Non mi sembra molto pretendere il riconoscimento della differenza sostanziale tra "ce ne sono stati" e "tutti sono stati". In particolare che la De Ninno sia una cialtrona lo dice Lei, non io, e non è gentile né verso De Ninno né verso di me, visto che non intendevo dire questo.
Entrando nel merito, le assicuro che da una considerazione attenta dell'insieme della letteratura sulla fusione fredda, si evince che molti lavori sono buoni, ottimi o eccellenti, altri meno - e quindi il sospetto di cialtronaggine non è campato per aria e nel merito l'enunciato è vero. Ma questo enunciato è vero anche per gli elettrochimici o i fisici quantistici o per una qualsiasi disciplina scientifica, che non è mai un monolite di eccellenza. Ad es. nessuno ricorda che quandi il mitico Edward Teller si trasferì da Los Alamos ai Lawrence Livermore perché voleva a tutti costi realizzare "the big one", cioè la bomba H, il suo primo esperimento si risolse in un peto gigantesco - la bomba non esplose e la torre su cui era stata tirata su rimase decapitata ma in piedi (e nel deserto vennero vaporizzati una decina di chili di plutonio). Come vede, anche i migliori non sono perfetti. Magari nel caso della fusione fredda, stante la censura patita per decenni, di dilettanti ce ne sono un po' di più che nelle altre discipline, in cui l'ortodossia della teoria e l'insegnamento definisce più facilmente un "target" di qualità. Last but not least, eviterei dietrologie, cioè i militari, la Spectre ecc.: basta conoscere un po' il mondo accademico per avere la certezza che - se una cosa non piace e impedisce il finanziamento di (grossi) progetti concorrenti - il sistema di affondarla si trova subito, e con gran eleganza.

Archimede ha detto...

@Robbins che ha detto:
.

Non conosco il mondo accademico ma questa mi pare la risposta più convincente alla mia domanda.
Ti ringrazio.

Archimede ha detto...

L'inciso di Robbins che è saltato nel commento precedente diceva:
eviterei dietrologie, cioè i militari, la Spectre ecc.: basta conoscere un po' il mondo accademico per avere la certezza che - se una cosa non piace e impedisce il finanziamento di (grossi) progetti concorrenti il sistema di affondarla si trova subito, e con gran eleganza.

robi ha detto...

Mario
ti sei bruciato
sei partito con il discorso - a me non me la fanno-
avresti ..anzi non dico niente perchè se ti sei comportato così, vuol dire che per te era giusto così

piero41 ha detto...

@Robbins
Mi fa molto piacere che stimi il lavoro della dott.ssa a differenza di qualcun altro personaggio sul Blog che aveva un po’ “arricciato il naso” tempo fa. L’ho seguita anche nelle sue interviste su Report ed umanamente avevo ancor più ammirato il suo lavoro e il suo impegno in un periodo in cui anche ad altri “uomini” (ad es. Piantelli- Focardi) non "andava molto bene" diciamo, con i colleghi!! Propio per questo forse la sig.ra Antonella aveva detto : “In questi anni sono arrivata alla conclusione che solo nella migliore delle ipotesi questa ricerca è stata affossata deliberatamente a seguito di un complotto internazionale, in realtà, molto più prosaicamente e tristemente si é trattato di un addensamento di "decision maker" e relativi lacché nel terzo quadrante del grafico di C.M. “ Propio per questo avevo fatto riferimento al comportamento cialtronesco dei succitati Lacchè dei “decision maker” Però a quei tempi i “decision maker” anche italiani erano probabilmente persone più serie, imparziali e credibili di molte altre d’oggi ed allora dopo aver letto il lungo articolo di Del Giudice
http://www.rivistapaginauno.it/Piccole-bombe-nucleari-crescono.php

beh allora mi vien da credere che le ipotesi del prof. sull’affossamento militare della FF siano reali e che su questi decision maker agì nelle varie nazioni il mascheramento di questi militari. Son capaci di ben altro... non mi è sufficiente per desistere la sua ironia sulla Spectre... bastavan le varie agenzie..
“il sistema di affondarla [la FF]si trova subito, e con gran eleganza. “ attualmente sfonda una porta aperta, 20-25 anni fa, ripeto i “decision maker” anche nella ricerca non erano ancora affaristi come molti oggi. Mi sembra troppo semplice coinvolger solo il caso e la volontà di individui isolati d’allora per affossare la FF. Il mondo cambia specie dopo il nostro....

mario massa ha detto...

@robi
"avresti ..anzi non dico niente perchè se ti sei comportato così, vuol dire che per te era giusto così"

Grazie, robi. Quando c'è onestà intellettuale si possono avere posizioni opposte e stima reciproca.

RED TURTLE ha detto...

Per quanto riguarda i proiettili all'uranio impoverito,
la fase di penetrazione nella corazza d'acciaio è dovuta all' alta densità (e dunque molta massa) moltiplicata per il quadrato della velocità che appunto per la densità viene esercitata su una superficie inferiore al centimetro quadrato.

Credo che la fase piroforica si verifichi per via dell'alta temperatura raggiunta dal proiettile, che inoltre dopo aver superato la parete si polverizza, diventando molto reattivo con l'ossigeno della cabina, e dunque si trasforma da uranio metallico in tri-ossido di uranio.

Sarebbe interessante fare degli esperimenti in torrette di tank piene di elio, forse ad alta pressione, per rallentare i frammenti.

Giancarlo

PS-> Rossi ha dichiarato di aver rilasciato tutti i dettagli del suo lavoro ad una compagnia americana, dunque si è messo al sicuro, rendendosi non più indispensabile, ma soltanto utile... comunque guardate cosa sta accadendo negli USA:

http://www.rollingstone.com/politics/news/the-runaway-general-20100622

http://www.rollingstone.com/politics/news/michael-hastings-rolling-stone-contributor-dead-at-33-20130618

http://www.youtube.com/watch?v=uoyuXzM059Q

Ancora più semplice (ma non basta) ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
RED TURTLE ha detto...


http://www.youtube.com/watch?v=57ZSZWViXz8

RED TURTLE ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Ancora più semplice (ma non basta) ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
RED TURTLE ha detto...


SENTI, MIO CARO "EVIRATO"...

SEI PROPRIO UN TIPICO UTENTE DELLA VODAFONE, GENTE
CHE HA IL CERVELLO TOTALMENTE RAMMOLLITO!

L'atteggiamento che possiamo aspettare dai poteri forti verso un eventuale tecnologia LENR è ambivalente:

1) Da una parte acquisiscono una tecnologia utile ad
esempio nei sommergibili nucleari (vedi quello che
sta spendendo la US-NAVY per la tecnologia del POLYWELL)... tecnologia della quale non si sa più nulla ad eccezione degli stanziamenti annui, che vengono denunciati soltanto in base al FOIA...

http://it.wikipedia.org/wiki/Polywell

2) D'altra parte, i loro finanziatori, che possiedono pozzi petroliferi, miniere d'uranio, depositi di sabbie bituminose, e altre delizie di questo genere,
si incazzano e ordinano di colpire...

http://it.wikipedia.org/wiki/Polywell
------------------------------------------------
GIANCARLO ROSSI

Il fatto che tu sia IMBECILLE = SINE BACULUM
non implica necessariamente che gli altri lettori
di questa pagina lo siano!

Tepossino ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
RED TURTLE ha detto...


L'uranio impoverito è un potentissimo carcinogeno,
sia dal punto di vista chimico che radiologico...

In passato ho avuto molte accese discussioni con persone che osavano sostenere che "le malformazioni e le leucemie delle popolazioni in Bosnia sono dovute all'endogamia!"

Ma anche le leucemie dei nostri soldati in Bosnia
sono dovute ad una ancestrale endogamia?
-----------------------------------------------
GIANCARLO ROSSI = ORGOGLIOSAMENTE RED TURTLE

SAY NO TO NUCLEAR INDUSTRY !

RED TURTLE ha detto...


Tepossino, ti assicuro che di notte quando la gente mi vede... cambia marciapiede!

Tepossino ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Tepossino ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Daniele Passerini ha detto...

@Tepossino
Carissimo Miglietto, dacci un taglio ok?

Tepossino ha detto...

Tepossino = Orgogliosamente MIGLIETTO
OK

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails