Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 18 giugno 2013

"Hanno ribaltato un principio fisico
ritenuto valido da secoli"

Ci è stato sempre stato insegnato
che non può accadere.
(traduzione di un articolo pubblicato un paio d'anni fa sul giornale dell'Università del Michighan: 

Ricercatori dell'Università del Michigan hanno scoperto un sensazionale e sorprendente effetto "magnetico" della luce, che potrebbe permettere di ottenere energia dal sole senza utilizzare i tradizionali pannelli solari basati su semiconduttori.

William Fisher, uno studente che si sta specializzando in fisica applicata, 
mentre lavora alla ricerca sul magnetismo indotto da laser.

Stephen Rand, professore nelle facoltà di Ingegneria Elettrica e Informatica, Fisica e Fisica Applicata, ha spiegato che alcuni ricercatori hanno trovato un sistema per realizzare una sorta di "batteria ottica."

Per farlo hanno ribaltato un principio fisico ritenuto valido da secoli.

"Potremmo perdere giornate intere ad analizzare le equazioni del moto e questa possibilità continuerebbe a sfuggirci. Ci è stato sempre stato detto che non può accadere" dichiara Rand, autore di un articolo sull'argomento pubblicato sul Journal of Applied Physics. "Si tratta di un'interazione molto strana. È per questo che è stata trascurata per più di 100 anni.”

La luce possiede una componente elettrica e una magnetica. Finora gli scienziati avevano ritenuto che gli effetti del campo magnetico fossero così deboli da poter essere trascurati. Rand e i suoi colleghi hanno scoperto che quando la luce attraversa con una particolare intensità un materiale isolante, il suo campo è in grado di generare effetti magnetici 100 milioni di volte più forti di quanto previsto. Tali effetti magnetici hanno grandezze confrontabili a quelle di forti fenomeni elettrici.

Rand sostiene che "questo potrebbe condurre allo sviluppo di un nuovo tipo di pannello solare privo di semiconduttori e che non richiede assorbimento per la separazione delle cariche". "Nei pannelli solari la luce colpisce un materiale che, assorbendola, si riscalda. Riteniamo che nel fenomeno che abbiamo scoperto questo riscaldamento sia molto ridotto: infatti la luce non viene assorbita, in quanto la sua energia viene convertita in momento magnetico. Una raggio di luce molto intenso può indurre una magnetizzazione molto elevata e da ciò segue, in ultima analisi, che tale raggio è in grado di fornire una alimentazione capacitiva."

William Fisher, specializzando in fisica applicata, spiega che ciò che rende possibile tale fenomeno è un tipo particolare di "rettificazione ottica", finora sconosciuta. Nei fenomeni di rettificazione ottica noti, il campo elettrico associato alla luce provoca in certi materiali delle separazioni di carica, cioè dei fenomeni di separazione delle cariche positive dalle cariche negative. Fino ad oggi tale effetto era stata osservato solo in materiali cristallini dotati di una particolare simmetria, in cui un raggio di luce genera una tensione elettrica analoga a quella di una batteria.

Rand e Fisher hanno scoperto che in determinate circostanze e con materiali diversi, anche la componente magnetica del campo può creare effetti di rettificazione ottica.

Fisher spiega che "è stato accertato che il campo magnetico curva le traiettorie degli elettroni in forma di C e le trasla in avanti un po' alla volta". "Questo moto delle cariche a forma di C genera sia un dipolo elettrico sia un dipolo magnetico. Se molti di questi dipoli potessero essere assemblati in una singola riga così da formare una specie di lunga "fibra", otterremmo tensioni enormi che potrebbero essere usate come fonte di energia."

Per provocare questo effetto, i raggi luminosi devono attraversare un materiale che non conduce elettricità, come il vetro, e avere intensità dell'ordine di 10 milioni di watt per centimetro quadrato. Ovviamente la luce solare non raggiunge questi valori, ma - secondo Fischer - la ricerca potrebbe individuare nuovi materiali in grado di funzionare anche a bassa intensità.

Fisher continua dicendo che "nel nostro ultimo studio siamo riusciti a dimostrare che, in teoria, la luce incoerente come quella solare è efficace quasi quanto la luce laser nel produrre separazioni di carica."

I ricercatori ritengono che questa nuova tecnica possa rendere più economica l'energia solare. Infatti con materiali ottimizzati l'efficienza nella conversione da energia solare a energia utilizzabile potrebbe raggiungere il 10 per cento, sarebbe cioè equivalente all'attuale livello d'efficienza dei pannelli solari di tipo commerciale.

Secondo Fisher "per i moderni pannelli solari è necessario produrre semiconduttori molto avanzati", "mentre nel nostro caso sarebbero necessarie solo lenti per concentrare la luce e fibre per guidarla. Sia le lenti che le fibre possono essere realizzate in vetro. Si tratta di componenti standard disponibili industrialmente e che non richiedono lavorazioni sofisticate. Le ceramiche trasparenti potrebbe funzionare anche meglio."

Nel corso della prossima estate gli studiosi cercheranno di mettere a punto lo sfruttamento di questa tecnica utilizzando prima luce laser e poi luce solare.

Il titolo dell'articolo è "Optically-induced charge separation and terahertz emission in unbiased dielectrics" [Separazione di cariche indotta per via ottica ed emissione terahertz in dielettrici neutri]. L'università ne sta brevettando la proprietà intellettuale.


22passi.blogspot.com: post n. 2140 (-82)

105 : commenti:

lmwillys ha detto...

credo di aver già detto in questo blog che a io parere la partita la vincerà il solare, progressi velocissimi, tanti soldi, impatto ambientale bassissimo anche a livello visivo ... fra un pochino ci basterà cambiare i vetri http://www.oxfordpv.com/oxford-pv-news/oxford-pv-reveals-breakthrough-in-efficiency-of-new-class-of-solar-cell
ieri ho brindato, http://qualenergia.it/articoli/20130617-domenica-16-giugno-prezzo-di-acqusito-elettricit%C3%A0-pari-a-zero , d'ora in poi i fine settimana estivi riempiremo i bacini idrici gratis altro che gattoni vari ... politicastri permettendo ovvio

per me è affascinante il marasma biblico che le scoperte tecnologiche in rapidissima successione avvicinano :-))

ravecarl ha detto...

Non sapevano che non si poteva fare, allora l'hanno fatto.
;-)))))

sandro75k ha detto...

ribaltare la scienza???
ripropongo il Link e ne aggiungo un altro...

http://physics.aps.org/articles/v6/69

http://www.borborigmi.org/2013/05/07/sulla-naturalezza-del-modello-standard-due-mesi-dopo-aspen/


Secondo Marco Dal Mastro (secondo link) si stanno aprendo le porte ad una "nuova" fisica... é però (questo lo dico io) opportuno imparare prima quella vecchia per poi semmai affrontare la nuova altrimenti qui diventa una bolgia e molti ci speculano!

indopama ha detto...

OT ma bello
http://stazioneceleste.blogspot.it/2013/06/un-albero-si-e-tagliato-un-popolo-si-e.html

indopama ha detto...

PURE QUESTO http://italian.ruvr.ru/2013_06_18/In-Antartide-trovate-tre-piramidi/

Daniele Passerini ha detto...

@indopama
ok il primo OT, ma il secondo (che mi pare proprio una bufala) a che pro? :)

Spliner ha detto...

Questo è il genere di articoli che mi piace leggere in questo blog.

Luigi ... un lurker di 22 passi

Alessandro Pagnini ha detto...

Dev'esserci un'epidemia di piramidi, allora:
http://www.ogginotizie.it/251224-lago-di-tiberiade-sul-fondo-una-costruzione-misteriosa/

MISTERO ha detto...

Violazione del II° principio?
http://www.rarenergia.com.br/

Alessandro Pagnini ha detto...

@ mistero
Quante scatole di 'Meccano' gli saranno occorse per metter su quel super arcolaio? ;-)
Non sarà un post rispuntato fuori dal 1 aprile?
Ogni tanto esce fuori qualcuno con strani dispositivi a moto perpetuo, che però poi svaniscono nella leggenda metropolitana. Sarei molto sorpreso se esistesse un modo per generare un surplus di energia utilizzabile semplicemente usando discese e salite di masse, come sembrerebbe fare quel macchinario. Sarebbe una rivoluzione ben più grande delle LENR che, a mio avviso, sono così speciali solo per la ostinazione di alcuni a non aprirsi a nuove idee, che potrebbero non essere poi così sconvolgenti, una volta capite e integrate in un nuovo modello. Invece questa 'violazione' come dici giustamente, mina basi ben più generali, che costringerebbero a revisioni di prospettiva scientifica molto più profonde.

Daniele Passerini ha detto...

@MISTERO
Dai confessa: quella "mietitrebbia" è un disegno di Escher uscito fuori da qualche cassetto!!! ;)
http://conversazionisulfumetto.files.wordpress.com/2013/05/051.jpg
P.S. Ma indopama con le piramidi e te col "moto perpetuo" siete mica pagati dai cinesi del fotovoltaico eh? :D :D :D

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Daniele
"Dai confessa: quella "mietitrebbia" è un disegno di Escher uscito fuori da qualche cassetto!!! ;)"

Giusto, ecco cosa mi ricordava! :-D

MISTERO ha detto...

Ma indopama con le piramidi e te col "moto perpetuo" siete mica pagati dai cinesi del fotovoltaico eh? :D :D :D

Sulle piramidi esiste una storiella poco conosciuta che un giorno racconterò.
In merito al moto perpetuo è difficile credere che abbiano investito tempo e denaro per costruire una cosa simile, non solo, ne stanno costruendo due, una in Brasile e una negli USA.
Un approfondimento con link, nomi di società e strani brevetti è doveroso, potrebbe uscire un bel post...:-)))

Tigi Giuseppe ha detto...

@MISTERO
Salve, ma é vero che producete fullerene al 99.95% ?
Giu

Go Katto ha detto...

In merito al moto perpetuo è difficile credere che abbiano investito tempo e denaro per costruire una cosa simile, non solo, ne stanno costruendo due, una in Brasile e una negli USA.

È difficile credere che qualcuno possa farsi convincere davvero. Ma si sa, di polli è pieno il mondo, e qualcuno a cui vendere il kit per costruire il portento si trova di sicuro. Il rientro dell'investimento è garantito persino se non si vende il kit, grazie alla possibilità di far visite guidate e vendita di gadgets sfiziosi in combinata con salamelle e lambrusco.

È della stessa pasta un tale che gira per il mondo raccontando cose e mostrando disegni di marchingegni fantastici, e c'è chi va ai suoi convegni per soli 30 euro. Non ha quel popò di macchina, ma nemmeno le salamelle, e sbarca il lunario lo stesso.

MISTERO ha detto...

Go Katto
È della stessa pasta un tale che gira per il mondo raccontando cose e mostrando disegni di marchingegni fantastici....e sbarca il lunario lo stesso

Hai qualche problema?

MISTERO ha detto...

È difficile credere che qualcuno possa farsi convincere davvero. Ma si sa, di polli è pieno il mondo,

E' pieno anche di idioti che pensano che il mondo è pieno di polli..

e qualcuno a cui vendere il kit per costruire il portento si trova di sicuro.

Quale kit, quello del CICAP?
Da 35 a 500 euro per ricevere il kit di adesione al CICAP:
http://www.cicap.org/new/articolo.php?id=273895
2000 idioti li trovano sempre..

MISTERO ha detto...

Salve, ma é vero che producete fullerene al 99.95% ?

No io non produco fullereni, ma se chiedi a Sylvie Coyaud alias Ocasapiens lei lo vende e lo propone come antiage e crema di bellezza, un esempio dei risultati eclatanti lo puoi vedere qui:
http://2.bp.blogspot.com/-TUqX7XQwYWY/T7jI82BoFtI/AAAAAAAAEYY/ELAsbzKBRdE/s1600/sylvie.jpg

MISTERO ha detto...

http://quentron.wordpress.com/2012/12/19/quentron-101/

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go Katto

Stai facendo fischiare le orecchie a Keshe o sbaglio? ;-)

VLF ha detto...

@mistero ... problemi?
uno di quelli che tu definisci idioti (d'altronde tu ha il tuo "stile") sono io, cioè i soldi al CICAP li ho dati e ben volentieri (ma certo non per il kit) ... e probabilmente ne darò ancora in futuro.

Go Katto ha detto...

Bravo, Pagnini. Mi stupisce che Mistero non l'abbia capito subito, credevo che Keshe gli stesse sugli zebedei più del sottoscritto. Si vede che mi sbagliavo, ma non vorrei peccare di superbia: di sicuro non avrà pensato di essere chiamato in causa lui stesso - dico bene, Mistero? Tu sei di ben altra pasta, con tanto di discorsi sul moto perpetuo via aste e bilanceri. Poi non è che vai in giro ad elemosinare 30 euro per presentarti, no?

domenico canino ha detto...

@mistero
lo conosci questo umberto stranieri, ci sai dire qualcosa di più?
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=HLzab-_FsKI
ciao

domenico canino ha detto...

@mistero
a proposito quelli dei sei vaporizzatori apressione tramine pompe, penso che tentino di innescare un processo di cavitazione; il punto dei loro esperimenti è infatti creare vortici di pressione su metallo, per ottenere calore;
ciao

Andrea Michielin ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrea Michielin ha detto...

Ciao a tutti! :)

@Domenico Canino

Brochure E-Mag, generatore di energia a propulsione magnetica

Addirittura parlano di prodotto già pronto.
La mia ignoranza, però, non mi permette di esprimere alcun giudizio al riguardo.
Certo è che la Platinum Invests Group di Umberto Stranieri sembra ben organizzata.

Silvio Caggia ha detto...

@mistero
Ma prima di montare quegli enormi marchingegni, avranno ben fatto un modellino in scala funzionante, no? Ci fai vedere un video di quello?
Perche' proprio non capisco a cosa dovrebbe servire tutto quel ambaradan... Grazie

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Andrea Michielin

Mah.....io ne sento parlare ogni tanto di questi motori magnetici, ma oltre a non aver mai capito, né approfondito per la verità, come dovrebbero funzionare, mi lasciano perplesso proprio come quell'attrezzo a gravità linkato da Mistero.
Se poi dovessero funzionare, faremo tutti festa (meno Rossi, direi), ma mi sembra roba al livello di Keshe, appunto, e in lui non ho grande fiducia. Comunque, se iniziano a venderli e funzionano, si taglia la testa al toro. Io i soldi non glieli darei per primo, comunque.

Andrea Michielin ha detto...

Ciao! :)

@Alessandro Pagnini

Le altre info che si trovano in rete sono un pò contrastanti:
PESWiki.com da cui: Scambook.

Nell'ultimo link, se non ho compreso male, si parla di scam di un importo non indifferente.
Boh… vediamo se qualcuno ha maggiori informazioni!

Certo è che, fosse reale, anche questo progetto sarebbe meritevole di attenzione.
Vabbè, dai. Ci saranno dei cricetini instancabili all'interno… :)

In ogni caso continuerò a cercare di dormire sonni tranquilli e... nemmeno io spenderei un solo cent prima di avere diversi feedbacks.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Andrea Michielin
"Ci saranno dei cricetini instancabili all'interno… :)"
O dei cinesini ex trascinatori di risciò, per i modelli più potenti ;-D

sandro75k ha detto...

@Silvio

Ma come sei ingenuo..se va a gravità più grosso e pesante è e più funziona........... :)))))))))))))))

domenico canino ha detto...

@bertoldo
grazie della segnalazione; è concreta, semplice, geniale e per tutti, pensa se ci fosse qualche piccola industria che lo applicasse a tutti i bruciatori che abbiamo nelle nostre industrie od abitazioni;
grazie ancora e ciao
il link per chi è interessato è:
https://www.youtube.com/watch?v=QsH_Gh-n2Mg

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MISTERO ha detto...

@Domenico
lo conosci questo umberto stranieri

Si lo conosco anche se lui non conosce me.
Ha fatto un test a Milano presso un laboratorio privato per questo motivo sono venuto a conoscenza dell'E-MAG.

Go Katto
Bravo, Pagnini. Mi stupisce che Mistero non l'abbia capito subito, credevo che Keshe gli stesse sugli zebedei più del sottoscritto.

Confermo che avevo capito e confermo che Keshe mi sta sugli zebedei.

di sicuro non avrà pensato di essere chiamato in causa lui stesso - dico bene, Mistero? Tu sei di ben altra pasta, con tanto di discorsi sul moto perpetuo via aste e bilanceri. Poi non è che vai in giro ad elemosinare 30 euro per presentarti, no?

Non condivido quello che hai scritto anche se rivolto a Keshe per il semplice motivo che hai fatto un confronto sbagliato, non puoi paragonare quel mostruoso marchingegno con i disegnini di Keshe o ad un kit alla Vanna Marchi.
Non mi sembra che vendono qualcosa per il momento e per questo motivo i tuoi commenti oltre ad essere inutili sono faziosi.

@Silvio
Ma prima di montare quegli enormi marchingegni, avranno ben fatto un modellino in scala funzionante, no? Ci fai vedere un video di quello?

Nel loro sito è scritto che sono partiti da un modello più piccolo, filmati non ne ho trovati.
Ci sono i brevetti da visionare:
http://www.google.com/patents/US5944480
http://www.patentmaps.com/inventor/Renato_Bastos_Ribeiro_1.html

Il primo brevetto parte dal 1999 anno di costituzione della società..

Salvatore ha detto...

@TUTTI

Trovo di Umberto Stranieri:

http://gazzettadimantova.gelocal.it/cronaca/2012/07/12/news/affari-processi-e-calcio-tutti-i-guai-di-stranieri-1.5398838

... e mi chiedo se magari non si tratti di un omonimo, ma ne dubito.

Guardando una dimostrazione fatta in Italia su youtube (www.youtube.com/watch?v=7t7KDNoaiM0) noto che la lampadina alimentata dall'e-mag è a risparmio energetico e resta accesa per poco tempo prima di venire "staccata". Poi "attaccano" un trapano da 1000W... Ma quali 1000W se il trapano gira a vuoto, senza carico... e per di più per poco tempo!
A mio parere l'e-mag per poter funzionare (anche con questa prova) sfrutta l'inerzia del volano dei "motori magnetici".
Voi cosa ne pensate?

TPR ha detto...

>O dei cinesini ex trascinatori di risciò,
Macchè Cricetini o Cinesini! Veri atleti robusti e ben pagati ci vogliono per ribaltare i principi della fisica (e anche il baraccone se non si piazzano ben bilanciati ai loro posti).
Ecco perchè voleva comprare la sqadra di calcio del Foggia.

un-fan-di-mistero ha detto...

@MISTERO:
ho letto questo tuo commento:
http://22passi.blogspot.com/2013/06/hanno-ribaltato-un-principio-fisico.html?showComment=1371637250644#c1195065796583592954

MISTERO TU MI PARI KENNEDY!!!!

Go Katto ha detto...

non puoi paragonare quel mostruoso marchingegno con i disegnini di Keshe
Hai ragione: Keshe è più economico e quel marchingegno è proprio mostruoso in tutti i sensi.

Grande o piccolo, dovrebbe funzionare allo stesso modo se Galileo aveva ragione (o dici che delle due famose palle, una è caduta per terra per prima, ma era passato un amico suo a certificare diversamente?), e cioè per niente: non c'è modo di avere una risalita più economica della discesa, non c'è verso di spostare gratis il baricentro ogni mezzo giro.

Un sito che dovrebbe rivelarsi appassionante e decisamente da esplorare per quelli che, anche senza dover passare per forza da un corso di fisica e purchè riescano almeno a leggere in inglese, ancora si chiedono com'è che non funzionino certe macchine è il seguente:
http://www.lhup.edu/~dsimanek/museum/unwork.htm
Solo per dare un elenco dei paragrafi che potete trovare:

The Physics Gallery, an educational tour. The physics of unworkable devices and the physics of the real world.
The Annex for even more incredible and unworkable machines.
Advanced Concepts Gallery where clever inventors go beyond the classical overbalanced wheels.
New Acquisitions. We're not sure where to put these.
Whatever Were They Thinking? The rationale behind standard types of perpetual motion devices.
The Gallery of Ingenious, but Impractical Devices. Not perpetual motion but certainly ill-conceived.
The Basement Mechanic's Guide to Building Perpetual Motion Machines.
The Basement Mechanic's Guide to Testing Perpetual Motion Machines.
Fake Perpetual Motion Machines You Can Build.
Perpetual Futility, A short history of the search for perpetual motion.
The John Worrell Keely Memorial Gallery.
Hall of Machinery. Watch these machines turn forever.
Unworkable Devices as Fine Art. Special exhibit now open.
Themed Galleries: The evolution and persistence of unworkable concepts..
Center of gravity analysis of machines.
The shifting-mass overbalanced wheel.
Self-acting pumps.
Insanity: doing the same thing over and over again and expecting different results.
—Albert Einstein.
Belt and pulley Devices.
The Roberval balance.
Back to Basics. Simpler isn't always better.
The bucket-brigade wheel.
Buoyancy misconceptions.
Siphon misconceptions.
Surely they can't be serious?
Theory of perpetual motion machines.
The Reading Room.
Nature's impossibilities.
Why won't my perpetual motion machine work? For those who want quick answers.
Things to consider before you rewrite classical physics.
Basic concepts of classical physics.
Are physics laws universal?
Violating Newton's Laws.
On a frictionless level plane, will a cylinder roll forever? No, but the reasons are interesting.
A defense of the quest for perpetual motion. by Ken Amis.
Letters to Ken Amis.
Patents for unworkable devices.
Physics 101 for perpetual motion machine inventors.
What is Energy?
The psychology of perpetual motion machine inventors.



Nel momento in cui persino qualche believer
(che non è davvero sicuro neppure che Keshe sia una macchietta capace solo di disegnarli, i giochi di prestigio)
alle macchine a gravità comincia a non credere più, significa che son davvero tempi duri per il moto perpetuo e i venditori di fumo. E quindi non ci trovo niente di strano, Mistero, che il "mio tono" ti urti tanto i nervi. Keshe è (ancora oggi) peggio, però, vero?

MISTERO ha detto...

Go Katto
Grande o piccolo, dovrebbe funzionare allo stesso modo se Galileo aveva ragione (o dici che delle due famose palle, una è caduta per terra per prima, ma era passato un amico suo a certificare diversamente?)

Torricelli è arrivato molto dopo ma purtroppo anche lui non possedeva degli adeguati strumenti di precisione, solo circa 20 anni fa si è potuto dimostrare che elementi diversi a parità di massa cadono con velocità diverse, milionesimi di secondo di differenza. L'alluminio ad esempio cade prima del ferro.

18 Settembre 2002

E SE IL DISORDINE per un momento tornasse indietro nel tempo e per un istante fosse di nuovo ordine? Impossibile, o forse no. Secondo la seconda legge fondamentale della termodinamica: l'entropia dell'universo, che misura il suo grado di disordine, è destinata ad aumentare nel tempo. Ogni momento nell'universo, come nel grande stanzone di un asilo pieno di bambini, qualche cosa si rompe e l'ordine generale ne viene compromesso. Qualunque cosa si faccia, l'ordine iniziale non verrà mai ricostituito come prima: bisognerebbe tornare indietro nel tempo per riuscire a far diminuire l'entropia del nostro sistema. Ma come si dice: ogni regola ha la sua eccezione. E sembra che anche questa legge fondamentale della fisica abbia trovato la sua. La notizia arriva da un esperimento compiuto da ricercatori australiani e riportato sull'ultimo numero della prestigiosa rivista Physical Review Letters. I ricercatori avrebbero mostrato che seppur per un breve istante, nel mondo microscopico di atomi e molecole, il disordine oscilla e si converte istantaneamente in ordine. È un po' come se il tempo tornasse indietro e l'entropia diminuisse.

Per arrivare a questa conclusione i ricercatori hanno sfruttato una piccolissima perla, non più grande di un quarto di millesimo di pollice. Nell’esperimento la perla viene immersa in acqua e un sottile fascio laser la mantiene in posizione. La superficie curva della perla infatti agisce come una lente che curva a sua volta la luce del laser, esercitando una forza che a sua volta tiene il fascio laser al centro della perla. I ricercatori allora hanno diminuito la potenza del laser in modo che facesse debolmente presa sulla perla. «Quello che vedevamo era la luce oscillare a destra attorno al punto focale», spiegano gli studiosi. Solitamente l'acqua esercita a sua volta una forza molto debole. Ma occasionalmente un numero sufficiente di molecole d'acqua insieme legano la perla e la spingono in avanti, come se una chiatta improvvisamente andasse davanti al rimorchiatore e lo trainasse. «Questa è la violazione della legge dell'entropia», spiega Edith Sevick, dell’Australian National University, che ha guidato la ricerca.
Si tratta di un risultato che conferma una teoria proposta fin dal 1993 che riconcilia il lungo paradosso secondo il quale nella vita di tutti i giorni le leggi della fisica non funzionano indifferentemente avanti e indietro nel tempo, ma lo fanno nel mondo delle particelle elementari. Il risultato da una parte appare curiosamente interessante per un appassionato di fisica, ma dall'altra mostra la sua importanza dal punto di vista applicativo. In particolare nel campo emergente delle nanotecnologie, dove i ricercatori sono all'opera per mettere a punto macchine molecolari, che in questo senso potrebbero anche "andare al contrario"


http://www.progettomeg.it/finsrud_progettomeg.htm

E quindi non ci trovo niente di strano, Mistero, che il "mio tono" ti urti tanto i nervi.

Il tuo "tono" non mi urta i nervi, il tuo "tono" è il "tono" di un presuntuoso saccente che bolla come bufala o truffa ogni cosa che non rientri nel mainstream, il solito troll.


sandro75k ha detto...

m*x=m*y+981

x dipende da m o da y?

sandro75k ha detto...

oggi ho finalmente capito perchè un paracadute raggiunge presto una velocità costante... non era difficile ma nn ci avevo pensato da solo.... a volte basta leggere...

piero41 ha detto...

Dopo aver visto le grandi macchine mostrateci da Mistero ve ne mostro un’altra anch’io. E' già in vendita..
Un matematico della normale Michele Grassi si è creato ed ha posto in vendita un suo generatore d’energia dalle onde marine lo R115 da 150Kw ma tra poco anche da 2 Mw. L’ENEL Green Power lo sta testando a Castigliocello dopo lo installerà all’Elba
Qua le news

http://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2013/06/19SIW3030.PDF
http://www.swas.polito.it/services/Rassegna_Stampa/dett.asp?id=4028-133178757
http://firenze.repubblica.it/cronaca/2013/06/19/foto/l_energia_che_viene_dalle_onde_al_debutto_in_mare-61440077/1/#1

Qua la home della sua società...
http://www.40southenergy.com/

Go Katto ha detto...

Posto che fosse (e non lo è) che per una volta tu avessi citato correttamente qualcosa che hai letto nel contesto corretto, vorresti quindi sostenere il marchingegno mostruoso funzionerebbe perchéelementi diversi a parità di massa cadono con velocità diverse, milionesimi di secondo di differenza ?

Non fa una grinza. Infatti la critica ai motori a gravità è proprio basata sul materiale con cui sono fatti, vero Mistero? E da sempre più grandi (e più costosi) sono e meglio "perpetuano", vero?

Ma un'argomentazione che fosse una che avesse un senso compiuto non ce l'hai? Oh, già, non puoi averla: nessuna di quelle macchine funziona, nonostante tutti i video su youtube e le foto, e anche la fisica teorica continua a darti torto. Che peccato.

Hai almeno capito la faccenda del paracadute?

sandro75k ha detto...

...sempre alitigare state????

onceforall ha detto...

@Mistero e tutti:
il campo gravitazionale è un campo conservativo, quindi non si può ottenere tramite il campo gravitazionale con una macchina ciclica.
Quando la macchina ha compiuto un ciclo, il campo ha compiuto un lavoro nullo.
Questo vale in assenza di attriti. Con gli attriti è ancora peggio.
Quindi qualsiasi tentativo di ottenere lavoro con una macchina ciclica dal campo gravitazionale è una boiata. Tutte le macchine a moto perpetuo sono caratterizzate da meccanismi mostruosamente complicati, per confondere la gente. Ma sono tutte macchine cicliche in un campo gravitazionale, quindi destinate a fermarsi a causa degli attriti.

Metalli diversi cadono in tempi leggermente diversi a parità di massa?
Ovvio, avendo massa specifica diversa avranno anche volumi e quindi superfici diverse e quindi resistenze verso l'aria diverse. Concettualmente è vero, ma non significa nulla.

Ma qualcuno dirà che l'esperimento è stato fatto sotto vuoto.

Quale è la tolleranza del meccanismo della valutazione dei tempi di caduta?

Quale è la tolleranza nel tempo del meccanismo di sgancio dei provini?

Certo più di qualche milionesimo di secondo.
Quindi se le differenze nei tempi sono nell'ordine dei milionesimi di secondo, le tolleranze sono dell'ordine di grandezza della misura che vogliamo compiere.
Quindi anche il fatto che metalli diversi cadano in tempi diversi è una boiata

OFA

onceforall ha detto...

scusate, devo correggere il primo periodo:
@Mistero e tutti:
il campo gravitazionale è un campo conservativo, quindi non si può ottenere lavoro dal campo gravitazionale con una macchina ciclica.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ onceforall

"Quindi qualsiasi tentativo di ottenere lavoro con una macchina ciclica dal campo gravitazionale è una boiata. Tutte le macchine a moto perpetuo sono caratterizzate da meccanismi mostruosamente complicati, per confondere la gente. Ma sono tutte macchine cicliche in un campo gravitazionale, quindi destinate a fermarsi a causa degli attriti."

Per quanto ne so, concordo con te e ho la stessa sconfortata opinione riguardo quei motori magnetici (mentre sono molto convinto da Rossi e dalla possibilità delle LENR). Tuttavia, mai dire mai, se qualche costruttore di e-mag, o qualche Keshe, producesse un qualcosa che funziona, bisognerebbe avere l'umiltà di rimettersi in discussione e di ribaltare i concetti che pretendono che ciò non sia possibile. Certo non bastano foto o filmati su youtube per rimettere in gioco certe leggi. L'importante però è di non ritenere di doverle difendere contro tutto e tutti, anche quando indizi, anche forti, lasciano pensare che potrebbe esserci qualcosa da rivedere. In tal caso, la persona sanamente curiosa e non dogmatica dovrebbe industriarsi per capire e quindi provare, o confutare, quanto viene sostenuto. Poi magari si scopre che le leggi restano valide, ma almeno lo sancisce la natura e non un decreto ministeriale ;-)

Robbins ha detto...

@Mistero
Articolo originale gratis:
http://www.scribd.com/doc/94159357/PhysRevLett-89-050601

Abstract e volgarizzazioni:
http://rsc.anu.edu.au/~evans/papers/selectnewsreportsFT.pdf

MISTERO ha detto...

Grazie Robbins.

@Go Katto
nessuna di quelle macchine funziona, nonostante tutti i video su youtube e le foto, e anche la fisica teorica continua a darti torto.

Non puoi sostenere che nessuna di quelle macchine funziona, non le hai provate ne verificate e la fisica che tanto ti piace citare ammette alcune eccezioni, vai a trollare da qualche altra parte..

MISTERO ha detto...

@Onceforal
Ma qualcuno dirà che l'esperimento è stato fatto sotto vuoto.

Infatti l'esperimento che ho citato è stato fatto con due tubi di Torricelli, non ricordo se 200 o 300 metri di lunghezza, purtroppo non trovo più la pubblicazione e vado a memoria di un qualcosa che ho letto parecchi anni fa.
Mi sembra che la spiegazione che è stata data prenda in considerazione la differenza del numero di protoni tra i due elementi utilizzati, altro non ricordo..

S. Thomas ha detto...

> purtroppo non trovo più la pubblicazione...
Cazzo ma che sfiga!
Se Google non trova nulla proverei con le rubrica "strano ma vero" o "non tutti sanno che" della Settimana Enigmistica. Molto probabilmente lo tengono un archivio.

tia_ ha detto...

>non ricordo se 200 o 300 metri di lunghezza

eh beh, i miei complimenti.

Silvio Caggia ha detto...

@mistero
Mi sfugge il senso del perche' hai pubblicato le foto di quel marchingegno... Se non lo hai mai visto funzionare in piccolo, perche' pensi che possa funzionare? Deve essermi sfuggito qualcosa...

Silvio Caggia ha detto...

@salvatore
Ma che ci trovi di strano? Si parla di un motore elettrico accoppiato ad un generatore elettrico... Entra energia elettrica, si produce rotazione, si produce energia elettrica... Finche' non si fanno claim di cop>1 mi sembra tutto nella norma... :-)

Robbins ha detto...

Ripeto il concetto (che è davvero elementare): i poveri di spirito parlano sempre a sproposito e troppo.

http://en.wikipedia.org/wiki/Drop_tube#List_of_drop_towers

http://iopscience.iop.org/0264-9381/29/18/184003

Silvio Caggia ha detto...

@unbelievers
Se ho capito bene una ventina di dipendenti nasa stanno conducendo ricerche su applicazioni avioniche delle lenr...
Sicuramente lo faranno a titolo personale... :-D
Deve essere una specie di cral aziendale... :-D
coldfusionnow.org/lenr-aircraft-gets-nasa-research-grant-2/

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Silvio
Dopo tutto il 'can can' presentato in sede europea, da laboratori piuttosto quotati, penso che sia difficile per chiunque asserire che le LENR sono solo un miraggio, nonostante le teorie ancora non siano ancora pronte a supportare i fatti. Comunque per avere una resa dei negazionisti di fronte all'evidenza, dovremo aspettare una diffusione massiccia delle applicazioni nella vita di tutti i giorni. Speriamo che chi di dovere lavori a pieno ritmo: Lavolale, lavolale ;-)

Go Katto ha detto...

Mistero,

Non puoi sostenere che nessuna di quelle macchine funziona, non le hai provate ne verificate e la fisica che tanto ti piace citare ammette alcune eccezioni, vai a trollare da qualche altra parte..

Ahi ahi ahi, che argomentazioni forti.
La massa del nostro pianeta poduce un campo gravitazionale, che è quella cosa che fa sì che noi si stia piantati coi piedi per terra. Ma siccome tu non sei stato in tutti i luoghi della terra, non puoi dire che non ci sia un punto sulla superficie del pianeta dove non solo la gravità è annullata ma, anzi, raggiunge valori negativi, per cui chi lo raggiunge viene proiettato nello spazio.
Mi piace come sragioni.
Anche citare eccezioni generiche per sostenere che, siccome qualche cosa da limare ci può essere in ambiti speciali, allora anche negli ambiti non speciali potrebbe applicarsi lo stesso principio. Basta solo aggiungere leve e contrappesi, magari di dimensioni notevoli, e fare qualche foto. Quindi per la tua stessa logica, siccome non sai davvero com'è fatta davvero la materia, puoi anche riuscire a passare attraverso i muri. Tanto le leggi della fisica ammettono eccezioni...

Troll? Hai finito proprio tutte le frecce al tuo arco?

semplicesemplice ha detto...

@Pagnini, Mistero, GoKatto
Il campo gravitazionale è un campo conservativo, quindi non se ne può cavare lavoro utile.
Il campo gravitazionale è un campo conservativo, perchè è un campo centrale.
Anche approssimandolo come un campo costante, come posso fare nel mio cortile, resta sempre conservativo.

Quindi, e questo lo dico per Pagnini, la prossima volta che ti mostrano una presunta macchina a moto perpetuo, gli devi rispondere:

"Senti, prima mi dimostri che in qualche caso il campo gravitazionale non è ne costante ne centrale, poi vediamo la tua macchina."

Il fatto che su internet ci sia scritto che qualcuno ci investe, ci siano delle foto di complicati macchinari, è solo una prova del fatto che in giro ci sono dei truffatori o dei burloni.
Questo è quello che ti posso dire con la mia semplice competenza di tecnico. Per dettagli:
http://it.wikipedia.org/wiki/Campo_vettoriale_conservativo
Per non farsi fregare, bisogna conoscere almeno l'ABC.
Chi continua a proporre roba del genere, e a prenderla in considerazione, o è un analfabeta che non ha imparato ancora l'ABC, o ha degli interessi nel proporre stranezze e bufale, come i siti di bufale e roba controversa, che propongono cose strane e campano con la pubblicità.

Ricapitolando, se uno non mi dimostra, nero su bianco, che il campo gravitazionale non è un campo ne centrale ne costante, io la sua macchina non la provo e nemmeno la considero.
Deve dimostrarmi prima questa cosa semplice semplice semplice, in un caso semplice semplice semplice.
Se ha fatto questo macchinone così complicato, qualche idea, qualche teoria, ce la avrà pure avuta. Non mi dite che è andato avanti ad esperimenti in maniera acefala, perchè non ci posso credere.
@Pagnini, bravo, vale lo stesso per i motori magnetici che violano la conservazione dell'energia. A meno che non ci sia un motore che gira captando i campi delle onde radio FM, ma temo che di energia ce ne tiri fuori poca!

Non oso immaginare cosa direi se sapessi l'ABC di fisica nucleare.

Semplicesemplice.








bertoldo ha detto...

vortici rossiani
e ancora vortici è simile ad un versione meyl ovviamente le linee sono stilizzate ma formano lo stesso un vortice , ma non è ancora la forma definitiva che corrisponde al moebius o se preferite al simbolo di infinito ovvero due uova contrapposte e non due sfere ... l'ulteriore step è implemtare questa soluzione con un hotcat2 e già si prospetta un hotcat3 con una forma molto conosciuta il simbolo della lana che deriva dal più vecchio simbolo che quello dei Borromeo molto frequente in quei tempi .

bertoldo ha detto...

mancava il riferimento ermetico-galattico del cosi in alto cosi in basso

bertoldo ha detto...

"Il campo gravitazionale è un campo conservativo, quindi non se ne può cavare lavoro utile."

Se l'universo fosse conservativo non esisterebbe , perchè se tutto tende al "pareggio" non esiste nulla , perchè tutto si annulla ...

Alessandro Pagnini ha detto...

@ semplicesemplice
"Quindi, e questo lo dico per Pagnini, la prossima volta che ti mostrano una presunta macchina a moto perpetuo, gli devi rispondere:

"Senti, prima mi dimostri che in qualche caso il campo gravitazionale non è ne costante ne centrale, poi vediamo la tua macchina.""

Prefersico l'altra opzione:
"Mostrami che funziona e poi ne parliamo"
Più diretta e meno bisognosa di prerequisiti e teorie a monte.

Non credo alle macchine a moto perpetuo e quindi sfondi una porta aperta.
Idem per quei motori magnetici, idem per la tecnologia di Keshe.
Detto questo, se un giorno Keshe anziché modellini e disegni presentasse qualcosa che funziona, gli farei un altarino con le candele votive accese e non starei a stracciarmi le vesti perché ha sconvolto le mie 'certezze', ma gli sarei grato per aver fatto progredire la conoscenza. Non credo che Keshe lo farà, sia chiaro, ma ribadisco soltanto che non ho una fede assoluta in qualcosa e sono disponibile a rimettermi in discussione, quando è il caso.

sandro75k ha detto...

Ho inventato una pallina che se lasciata cadere, senza applicarle nessuna forza estranea oltre G, rimbalzalzando raggiunge una posizione H+x dove H è la posizione di partenza e x è sempre > 0.

sandro75k ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=yoIbNQRiiRw

Silvio Caggia ha detto...

@semplicesemplice
Io mi accontenterei di vedere i primi modellini funzionanti che ha sviluppato questo signore... Non mi interessa se non ha una teoria che ne spiega il funzionamento, per me puo' essergli anche apparsa in sogno la madonna nera che gli ha detto cosa fare... Quello che conta e' cosa lui pensa che faccia questo accrocchio, come e' arrivato a concepirlo, e che mi faccia vedere cosa fa di strano... L'abc lo lascio a chi si ferma all'abc... Se fossimo tutti cosi' anche il tizio non sarebbe andato oltre l'abc... E noi tutti non saremmo ancora arrivati all'eta' della pietra. :-)
Se alla fine si rivelasse un truffatore, bene, c'e' molto da imparare anche dalla fisica e dalla psicologia dei truffatori... Cosa spinge l'uomo a costruire cattedrali-accrocchi come questi? :-)
E cosa spinge mistero a buttare carne sul fuoco? :-)

Ancora più semplice (ma non basta) ha detto...

Silvio, il suo girar le frittata è una vera arte che si acquisisce solo frequentando conversazioni al bar fino allo sfinimento.
SempliceSemplice diceva che questa gente all'ABC manco ci arriva. Altro che andare oltre.
Cosa intende per l'andare oltre l'ABC? DEFG? (allora ABC bisogna averli compresi e digeriti). Se intende andare oltre come prescindere o fregarsene dell' ABC siamo in pieno analfabetismo, o peggio, furbettismo.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Ancora più semplice
Ribadisco che ritengo quell'accrocchio monumentale un mostro metallico e non credo alle macchine a moto perpetuo. Per quanto ne so, ABC appunto, non sono possibili. Ribadisco anche, però, che sarei disponibile a piegarmi di fronte ad una galileiana dimostrazione, che per adesso comunque non vedo e ritengo molto improbabile, almeno in quel settore.
Che sia necessario conoscere l'ABC, può darsi. Qualcuno parte dall'ABC e ha l'apertura mentale per andare oltre (DEF...). Qualcuno, analfabeta, magari scopre la realtà alfa, beta, gamma, cui non si sarebbe mai arrivati se ci fossimo fissati solo sul 'nostro' alfabeto.
Non sto sponsorizzando le macchine a moto perpetuo, Dio me ne scampi (e 'totani' così facciamo un frittino misto ;-) ), ma piuttosto sponsorizzo la non chiusura e la non rigidità.
A volte un 'ignorante' può insegnare al sapiente. Non è la regola, ma non è neppure impossibile e talvolta il sapere 'sclerotizzato' diventa un peso che impedisce di vedere anche le evidenze, che non sfuggono magari a menti più semplici e meno irreggimentate.
Comunque, fino ad inconfutabile prova contraria, le macchine a moto perpetuo le ritengo pure fantasie.

ma-io-veramente ha detto...

@Caggia,
vacci piano con le faccine, e stai attendo a cosa pesti.
Fammi capire: ho capito che secondo te io sono uno che sa l'ABC e si fermerà all'ABC?
Ho capito che secondo te quelli che sanno l'ABC si fermano all'ABC?
Se ho capito male, quanto segue non vale, scegli tu.
Ma tu credi che Einstein, per formulare la relatività, non si sia dovuto prima studiare tutta la fisica, e sopratutto tutta la matematica esistente? Va bene che era un genio, ma poverino, non poteva mica fare tutto lui. Lui l'ABC se lo è studiato, come tutti quelli che hanno rivoluzionato davvero, confutato davvero, cambiato le cose davvero.
Gli altri sono solo istrioni buoni al più per i siti weird.
Meglio essere uno che conosce solo l'ABC, che essere uno che sputa sentenze e l'ABC manco lo conosce.

@Pagnini,
una volta la pensavo come te, ossia, basta che funzioni, vediamolo. Ma poi in questi tre anni ho scoperto che avrei dovuto passare la vita a correre dietro ad accrocchi di truffatori e, mitomani dei quali la rete, indiscutibilmente, pullula.

ATTENZIONE: io ti ho fornito un criterio per valutare le asserzioni di chi vanta il moto perpetuo con macchine a gravità. Queste asserzioni, per logica, vanno tutte a implicare che il campo gravitazionale non è conservativo come pensavamo. Se uno di parigi ti scrive che lui sa volare, tu vai a Parigi a vederlo? E' vero, la macchina potrebbe funzionare e sbattersene della teoria. Ma sono secoli, che non capita. Quando avrò in casa lo scaldabagno LENR, ci crederò e ne sarò felice.
Ma promettimi che comunque, tra dieci anni, ti ricorderai di ciò che ho detto.
Chissà dove sarà quel giorno Caggia.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ nick cangiante ;-)
"una volta la pensavo come te, ossia, basta che funzioni, vediamolo. Ma poi in questi tre anni ho scoperto che avrei dovuto passare la vita a correre dietro ad accrocchi di truffatori e, mitomani dei quali la rete, indiscutibilmente, pullula "

D'accordissimo su questo. Mica si può correre dietro a tutto, né dare credito a tutti coloro che starnazzano sul web. L'importante, come dicevo, non è credere a tutti, né correre a vedere qualunque cosa, ma non escludere categoricamente qualcosa. Si può sempre sbagliare! Io sono incompetente e molto pigro, quindi figurati se mi muoverei ad ogni stormir di fronda. Non penso neppure lontanamente ad andare ad un seminario di Keshe (poverino quasi mi sento in colpa per come lo sto bistrattando nei miei ultimi post) e pagare pure il biglietto. Però se nonostante la mia assenza ai suoi seminari e il dolore che certamente questa gli procurerà ;-), Keshe trova il modo di realizzare qualcosa di funzionante e riesce a catturare intorno a sé un'attenzione e un'approvazione crescente, prima o poi qualche curioso competente va a dare un'occhiata e da lì, di scrematura in scrematura, le cose più valide poi arrivano all'esame di chi è veramente competente. Qui entra in gioco la volontà di cercare la verità, o di voler confermare che la verità è quella che si è sempre creduto fosse. E' a questo punto che è necessaria l'apertura mentale, non nel correre dietro a qualunque scriteriato. Io non ti conosco e non sembri intenzionato a farti conoscere, ma non voglio dubitare che tu possegga la giusta apertura ed onestà intellettuale, quindi non c'è un evidente contrasto sulle nostre posizioni.
Poi, ognuno ha la sua scala di valutazione 'nasometrica', che non si basa solo sulle conoscenze scientifiche attuali, ma anche su tutta una serie di altre questioni: umane, economiche, ecc...
In base a questa scala, io dubito (ma non escludo in maniera assoluta) di vedere mai una macchina a moto perpetuo, mentre per lo scaldabagno LENR sono molto fiducioso, vista anche l'ormai plateale accettazione del fenomeno da parte di una moltitudine di ricercatori che non si possono definire truffatori o mitomani. Qui quantomeno una potente apertura di credito, va obbligatoriamente data, altrimenti si ricade nel "Ho sempre saputo che non è possibile, quindi non può essere possibile" che non ritengo sia un buon atteggiamento e che spero e ti auguro non sia il tuo.
Data l'ora, buon appetito a tutti. Mi metto ai fornelli, quelli tradizionali, in attesa di quelli alimentati dalle LENR ;-)

Ancora più semplice (ma non basta) ha detto...

>Chissà dove sarà quel giorno Caggia.
Al bar?

nicola-cangiante ha detto...

@Pagnini,
io sono tra quelli che pensano che non vi sia prova delle LENR. Felice di sbagliarmi.
Se la pensiamo diversamente non è un dramma.

Circa il mio approccio mentale, ti ricopio quello che ho scritto di Einstein, spero che sia esplicativo:

"Lui l'ABC se lo è studiato, come tutti quelli che hanno rivoluzionato davvero, confutato davvero, cambiato le cose davvero."

ciao,
NC

nicola-cangiante ha detto...

@SANDRO 75K

Tu si che sei uno che non si fa fermare dall'ABC
Caggia è già passato a casa tua a vedere la tua pallina?



AC/DC ha detto...

Vorrei solo ricordare a tutti i filosofi della fantascienza che le probabilità di trovarsi di fronte ad una nuova e sconvolgente scoperta scientifica sono infinitesimamente più basse rispetto a quelle di trovarsi di fronte all'ennesima bufala...

E' quindi sano per l'opinione pubblica etichettare d'ufficio l'inventore di turno come ciarlatano/incompetente, a lui il compito di dimostrare il contrario, nella remotissima evenienza che avesse ragione.

Penso non ci sia nient'altro da aggiungere.

MISTERO ha detto...

E cosa spinge mistero a buttare carne sul fuoco?

Silvio solo 14 anni a correre dietro ad accrocchi di truffatori e, mitomani dei quali la rete, indiscutibilmente, pullula.

In verità, probabilmente grazie ad una selezione accurata, ho conosciuto più mitomani che truffatori.

Ho chiesto informazioni in merito alla gigantesca macchina che è quasi ultimata in Brasile al mio distributore di San Paolo. Mi invierà una relazione dopo la prima visita la settimana prox.
Se la relazione sarà positiva mi organizzerò per verificare di persona come sempre faccio.

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
"Se l'universo fosse conservativo non esisterebbe , perchè se tutto tende al "pareggio" non esiste nulla , perchè tutto si annulla ..."

:-)

Carine le analogie grafiche... Poesia dell'immagine...
Bella anche la "foto" della galassia... Ma chi l'ha fatta? :-D

@sandro75k
"Ho inventato una pallina"

Mettiti in coda... Senza quella pallina non riesci a superare il primo livello di gravity, e l'avevo risolto molti anni fa... :-D

@ancora piu' semplice
"Cosa intende per l'andare oltre l'ABC?"

Qualunque cosa, dalla nescienza fino alla trascendenza.
Se non metti mai in dubbio l'abc non potrai mai procedere in direzioni diverse...
Dal punto di vista matematico-funzionale ti potresti essere seduto su un minimo locale e non raggiungere mai il minimo globale... :-)
Ma lavora anche leri per la catena omelette&baguette? Parlate sempre tutti di frittate... E' una deformazione professionale o siete le persobalita' multiple della stessa persona? :-D

@ma-io-veramente
"Ho capito che secondo te quelli che sanno l'ABC si fermano all'ABC?"

Saperlo non implica nulla. Essere convinti che sia vero vuol dire proseguire solo lungo il cono delle conseguenze che sia vero. Avere il dubbio che non sia tutto vero vuol dire poter proseguire lungo un cono piu' ampio.
Qualunque esempio di progresso scientifico conferma quanto ho scritto. Chi ha studiato anche la storia dell'abc dovrebbe saperlo, chi studia solo l'abc purtroppo no, ha la presunzione di avere in mano la verita'...

Paul ha detto...

>ho inventato una pallina...
A pranzo oggi guardavo Focus in TV, ed hanno mostrato il sistema "statico" che permetteva ai Romani di sollevare acqua ad un livello superiore senza usare pompe o ruote idrauliche manovrate da schiavi...
Dalla trasmissione non si vedeva bene, c'era in basso una bacinella con acqua ed un tubo pescante, e poi un recipiente superiore nel quale l'acqua arrivava e dal quale, con un tubo, zampillava spruzzando con un forte getto.
Moto perpetuo? Certamente no, ma l'apparenza era quella. Nella trasmissione il commentatore diceva che sfruttava la gravità....Boh!!!

domenico canino ha detto...

@friends
invito tutti a seguire la segnalazione fatta da bertoldo, su un particolare tipo di combustione pirolitica, che non viola nessun principio della fisica, che funziona in maniera intuitiva e concreta, e che con un colpo d'ala d'ingegno, permette ormai dal 2009 a molte popolazioni di Haiti, del Ruanda, e di molti altri paesi del terzo mondo di cucinare con pochissime biomasse; io rifletto sul fatto che questa tecnologia possa essere utilizzata nel ciclo dei rifiuti anche in italia, e di come la stampa mainstream, non la valorizzi come merita, anzi si può dire che la ignori; questo la dice lunga sul fatto che più del complotto può la ignoranza dei divulgatori scientifici ed anche delle popolazioni che non sanno leggere un vero tesoro di conoscenza che gli viene regalato; sarà che la luciastove, così, si chiama il prezioso ed ingegnoso dispositivo, è too good to be true;
@daniele
secondo me l'ing. nathaniel mulcahy, suo inventore italoamericano, che fabbrica a tortona le sue stufe, è davvero un personaggio fuori dal comune, e merita un bel post, con un rilevo adeguato; ha già concretamente aiutato migliaia di famiglie a cucinare con poche biomasse secche; se non è genio concreto questo!
ciao

sandro75k ha detto...

@Nicola Cangiante

Ma ci hai capito qualcosa o fai il finto colto? "Colto" il sarcasmo?

Io a differenza di te non sono dell'idea che chi sbaglii si debba combattere.. l'unica soluzione è accompagnarlo con tatto alla conoscenza!

Silvio Caggia ha detto...

@ancora piu' semplice
">Chissà dove sarà quel giorno Caggia.
Al bar?"

Magari! :-D
m.youtube.com/watch?v=Q6qag9Y_2RA

Eravamo quattro amici al bar
che volevano cambiare il mondo
destinati a qualche cosa in più
che a una donna ed un impiego in banca
si parlava con profondità di anarchia e di libertà
tra un bicchier di coca ed un caffè
tiravi fuori i tuoi perché e proponevi i tuoi farò.
Eravamo tre amici al bar
uno si è impiegato in una banca
si può fare molto pure in tre
mentre gli altri se ne stanno a casa
si parlava in tutta onestà di individui e solidarietà
tra un bicchier di vino ed un caffè
tiravi fuori i tuoi perché e proponevi i tuoi però.
Eravamo due amici al bar
uno è andato con la donna al mare
i più forti però siamo noi
qui non serve mica essere in tanti
si parlava con tenacità di speranze e possibilità
tra un bicchier di whisky ed un caffè
tiravi fuori i tuoi perché e proponevi i tuoi sarò.
Son rimasto io da solo al bar
gli altri sono tutti quanti a casa
e quest'oggi verso le tre son venuti quattro ragazzini
son seduti lì vicino a me con davanti due coche e due caffè
li sentivo chiacchierare han deciso di cambiare
tutto questo mondo che non va.
Sono qui con quattro amici al bar
che hanno voglia di cambiare il mondo.

E poi ci troveremo come le star
a bere del whisky al Roxy Bar
o forse non c'incontreremo mai
ognuno a rincorrere i suoi guai.

[Gino Paoli (1991)]

MISTERO ha detto...

@Domenico
Dai un'occhiata a questo post:
http://22passi.blogspot.it/2013/03/wood-gas-stove.html

Penso che te lo sei perso..

sandro75k ha detto...

@Domenico Canino

La Pirolisi l'ho studiata più di 22 anni fa e non ne ho ancora 38....
Nulla di nuovo sotto il cielo. Sei sicuro però che non ci siano problemi di efficienza o di altro tipo in quel sistema? Ti sei informato come si chiamano in generale quel tipo di caldaie? fai una bella ricerca poi ne parliamo!

sandro75k ha detto...

è chiaro però che però le applicazioni sono molto interessanti ed in continuo sviluppo.....

sandro75k ha detto...

http://www.impiantipirolisi.it/potenzialita'.html

Alessandro Pagnini ha detto...

@ nicola cangiante
"@Pagnini,
io sono tra quelli che pensano che non vi sia prova delle LENR. Felice di sbagliarmi.
Se la pensiamo diversamente non è un dramma "

No non è un dramma :-)
Non so se hai visto qualche post più in basso il numero di ricercatori che danno ormai per scontata la realtà dell'effetto Fleischman e Pons e non mi sembra tutta gente che non ha studiato l'ABC. Non so chi tu sia, magari puoi guardargli tutti dall'alto in basso, ma ciò non toglie che potrebbero avere ragione comunque e che non si tratta più di farneticazioni del primo venuto, sulle quali capisco e condivido le tue perplessità. Comunque sia, se anche di fronte a tutte quelle testimonianze ritieni che il discorso LENR sia un capitolo da non darsi neppure la pena di leggere, perché non foriero di alcunché di buono (o di vero), come dici tu non c'è da farne un dramma. Ognuno si fa le proprie opinioni su basi che spesso di razionale hanno pochissimo, ma funzioniamo così.

@ AC/DC
"Vorrei solo ricordare a tutti i filosofi della fantascienza che le probabilità di trovarsi di fronte ad una nuova e sconvolgente scoperta scientifica sono infinitesimamente più basse rispetto a quelle di trovarsi di fronte all'ennesima bufala...

E' quindi sano per l'opinione pubblica etichettare d'ufficio l'inventore di turno come ciarlatano/incompetente, a lui il compito di dimostrare il contrario, nella remotissima evenienza che avesse ragione."

Nel caso della macchina a moto perpetuo mi trovo abbastanza d'accordo, perché sarebbe l'ennesima di una serie lunghissima di trappole del genere, anche se non mi piace attribuire etichette ingiuriose a chicchessia, ma aldilà della forma, nella sostanza non la vedo molto diversamente da te. Come dicevo al nostro sconosciuto collega, nel caso delle LENR il discorso mi pare molto diverso, ormai le testimonianze anche qualificate si sprecano. Se poi l'inventore cui ti riferisci fosse Rossi, ci sono personaggi piuttosto qualificati che hanno avuto modo di verificare quanto afferma. Non solo ma egli è 'coinventore' insieme a Focardi e si è avvalso dell'aiuto di una nutrita pattuglia di esperti, nello sviluppo suo lavoro. Gente che l'ABC lo conosce. Quindi direi che le 'dimostrazioni' ci sono. Se poi si vuol dire che non sono definitive, perché solo la replica (Stremmenos dichiara di averla realizzata ma volendo si può sempre pensare che menta) può fugare ogni dubbio, devo di nuovo convenire anche su questo, ma tra il mantenere una doverosa riserva, anche minima, e il tacciare tutto di roba da giocolieri di nessun interesse scientifico, ce ne corre.

domenico canino ha detto...

@mistero
@sandro
ottimo, hai ragione l'avevo perso quel post; ma la luciastove è (per quanto ne capisco io) molto di più;
se guardi il video comprendi come sia stata aggiunta una ventilazione forzata, di come di sia un effetto venturi, di come lo studio delle spirali sia fatto con la serie di fibonacci, etc. Poi il fatto che che le proporzioni dei buchi e della forgia siano così precise, che se non rispettate i moti vorticosi dell'aria non fanno funzionare la gassificazione pirolitica;
insomma a me sembra molto ma molto di più efficiente dell'uovo da te postato, anche se posso concordare che il principio sio lo stesso;
@sandro
so bene che la pirolisi è un principio consoloidato, ma è la maniera in cui nathaniel mulcahy l'ha realizzata ed efficientata, che è geniale e non banale;
se poi penso che costa 15 euro ad esemplare a lotti di 500 per i paesi in via di sviluppo, penso un gran bene anche della umanità della persona; non mi pare che tanti scienziati od inventori siano stati così magnanimi nell'elargire a basso costo le loro meraviglie;
ciao
ribadisco il link che vale molto più delle mie parole:
https://www.youtube.com/watch?v=QsH_Gh-n2Mg

Silvio Caggia ha detto...

@ac/dc
"Vorrei solo ricordare a tutti i filosofi della fantascienza che le probabilità di trovarsi di fronte ad una nuova e sconvolgente scoperta scientifica sono infinitesimamente più basse rispetto a quelle di trovarsi di fronte all'ennesima bufala..."

Sei un paranoico del homo homini lupus... :-)
In realta' il numero delle pubblicazioni scientifiche che vengono pubblicate ogni giorno (ed ognuna ha un pezzetto di novita' dentro) supera di gran lunga il numero delle truffe che vengono perpetrate...
Da quando sono nato ogni giorno e' cambiato qualcosa nel mondo, non vedo perche' dovrebbe smettere questo trend...
Poi finche' non ti viene chiesto di mettere mano al portafoglio dovresti avere un approccio piu' positivo nei riguardi del prossimo... :-)

@mistero
Non hai risposto alla mia domanda: perche' butti carne sul fuoco? Ovvero, perche' pubblichi qui, in pasto a chi conosci bene e sai come reagisce, roba che tu ancora non conosci e di cui non ti sei fatto un idea?
Una cosa sono quelli che ti linkano il video della ciabatta elettrica in loop e chiedono agli amici se e' possibile... :-) ma da te mi aspetto che se pubblichi qualcosa vuoi dire qualcosa... A meno che volevi dire: forse quest'estate mi faccio una vacanzetta in brasile! :-D

@paul
Fino ad una certa epoca l'abc insegnava che se volevi sollevare dell'acqua da un fiume per una certa altezza dovevi necessariamente usare degli animali o degli schiavi, non c'era verso di pensare diversamente... Anche se costruivi una ruota con tanti secchi, e ti risparmiavi tanta fatica, ci voleva qualcuno che la facesse girare... Solo un pazzo che ignorava l'abc tramandato da secoli provo' a far girare la ruota da sola facendola spingere dalla corrente dell'acqua stessa... Purtroppo di tal mesopotamico ing. Noria (200 a.c.) non ci e' rimasto nulla, tranne il fatto che voleva devolvere parte dei suoi guadagni per le famiglie dei bambini malati, ma che non gli fu mai concesso il brevetto internazionale della sua ruota omonima... Furono poi degli ingegneri islamici (o greci, non ricordo) a diffonderne l'uso passando per la grecia, roma (e forse anche il canada)... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
E non hai pensato anche a questo di simbolo?
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Triscele
La mia sicilianita' si fa sentire, eh? :-D

MISTERO ha detto...

@Domenico
Capisco l'entusiasmo ma ci sono alcuni approfondimenti che probabilmente ti mancano.

La differenza tra una Luciastove e un woodgasstove è minima, in termini di efficenza di gassificazione forse meno di un 5% (85% contro 80%) Nel primo caso lo compri nel secondo te lo autocostruisci, se pensi che in molti dei paesi nominati il reddito medio giornaliero non supera i 2 dollari arrivare a 15 dollari diventa un problema mentre trovare una lattina vuota e un po' di argilla non costa nulla se non il tempo che ci devi impiegare.
In merito ai rifiuti fai una generalizzazione che ha dei fondamenti sbagliati, gassificare o pirogassificare dei rifiuti è una cosa molto seria.
Si deve tener conto di che cosa gassifichi, se ad esempio tra i rifiuti hai delle plastiche clorurate ottieni dei gas con cloro o peggio produci dei nuovi composti non molto facili da gestire ed estremamente pericolosi (dipende dalle temperatura raggiunte), ma ce ne sono molti altri di esempi.
Poi un conto è un piccolissimo accrocchio un altro conto è un impianto da decine se non centinaia di tonnellate al giorno, sempre a seconda del tipo di rifiuto devi scegliere tra una griglia fissa o mobile, il tipo di caricamento, il post trattamento del gas e via così..
Non esiste una soluzione per tutto, ma molte diverse soluzioni messe assieme possono tal volta essere vincenti come ad esempio una elettrodissociazione molecolare ottimizzata da un plasma (utilizzata soprattutto per ridurre il volume dei rifiuti nucleari), ma poi devi scegliere il tipo plasma, ad arco trasferito o a torcia e alla fine hai un impianto che non si ripaga per l'investimento necessario.
L'investimento richiede un sacco di soldi per la progettazione, l'iter autorizzativo, la tangente per i vari sindaci coinvolti, il presidente della regione, funzionari vari, ecco che un impianto che costa si e no 6 milioni di euro (compresi gli utili della società costruttrice) alla fine ne costa 60, non si ripagherà mai, anzi è fatto apposta per prendere contributi pubblici per 40-50 anni...

nicola-schizofrenico ha detto...

@SANDRO 75K
avevo colto l'umorismo del tuo annuncio della pallina magica, e volevo unirmi anche io alla scenetta.

Mi aspetto ora che un sacco di gente di mentalità aperta e sempre pronta a mettere tutto in dubbio, venga a casa tua a vedere la pallina.

ciao.

domenico canino ha detto...

@mistero
grazie, sei stato molto chiaro; sui rifiuti sono sicuro che hai ragione e non discuto; ma sulla efficienza si passa da 80 al 93%, non mi sembra poco; i perfezionamenti ci sono e sopratutto l'idea della cappa di fiamma mi piace, è molto romantica!
Al di là di questo, tu pensi che questo tipo di tecnologia, non sia utilizzabile (ed economicamente sostenibile) per noi; è cioè utile solo nei paesi in via di sviluppo, perchè da noi i dispositivi a biomasse sono già abbastanza efficienti? pensi che le centinaia di migliaia di termocamini a legna non possano essere degnamente sosituiti da bruciatori a pirolisi come la luciastove? E poi sono daccordo pienamente che una cosa è avere una tecnologia, un altra è vedere se è scalabile, quanto costa e che efficienza mantiene, e se è economicamente sostenibile l'investimento; mi piace discutere, c'è sempre da imparare;
ciao

MISTERO ha detto...

Non hai risposto alla mia domanda: perche' butti carne sul fuoco?

1) perché mi diverto
2) perché un viaggetto in Brasile ce l'ho in programma da qualche mese
3) perché segnalare un'informazione non significa credere che sia vera
4) perché è gratificante vedere che arrivano i soliti troll a mistificare, denigrare, diffamare non tanto la notizia riportata ma chi la riporta a dimostrazione del fatto che certa gente è pagata o idiota a prescindere.

MISTERO ha detto...

ma sulla efficienza si passa da 80 al 93%

Sul 93% ho molti ragionevoli dubbi, biomassa anidra o normale biomassa secca al 10-15% di umidità?

Al di là di questo, tu pensi che questo tipo di tecnologia, non sia utilizzabile (ed economicamente sostenibile) per noi; è cioè utile solo nei paesi in via di sviluppo, perchè da noi i dispositivi a biomasse sono già abbastanza efficienti? pensi che le centinaia di migliaia di termocamini a legna non possano essere degnamente sosituiti da bruciatori a pirolisi come la luciastove?

Qualche anno fa abbiamo promosso l'iniziativa luciastove con Energoclub:
http://energoclub.blogspot.it/2009/06/convegno-il-biochar-e-la-luciastove.html

Quindi penso di conoscere bene sia il sistema (amo tutto ciò che utilizza il vortex:) che l'inventore, all'epoca chiedeva per un piccolo dimostratore 1500 euro + IVA, per uno un pochino più grande oltre 4000 euro.
Oggi puoi comprare delle ottime stufe pirolitiche a pallet con quei soldi..

domenico canino ha detto...

@mistero
grazie; sul 93% lo dice mulcahy, e dice anche di poter utilizzare biomasse al 30% di umidità; mi dici il nome di qualche azienda che produce ottime stufe pirolitiche a pellet? Mi piacerebbe conoscerle; Sul vortex, sfondi una porta aperta, mi affascina da sempre tutto ciò che ha a che fare con i vortici, anche nel mio lavoro che è il disegno e cad 3d;
ciao e grazie ancora per le utili informazioni che mi hai dato;

domenico canino ha detto...

@mistero
dimenticavo la cosa più importante; mi sai indicare dei disegni esecutivi di una wood gas stove valida e collaudata, che io possa costruire personalmente?
ciao

MISTERO ha detto...

@Domenico
Biomassa e vortex..
Di questo non ne parla nessuno:
http://www.biohyst.it/default.asp?idPag=357

Come mai??
Leggi bene, leggi molto bene quello che trovi nel sito..
Un'anteprima:
L’unicità della soluzione proposta da BioHyst risiede nella somma delle seguenti peculiarità:

- è in grado di sfruttare efficacemente sottoprodotti e scarti, risorse reperibili ovunque e a basso costo;
- consente un miglior utilizzo delle risorse naturali, dovuto a un incremento nella resa alimentare dei prodotti agricoli e a una maggiore disponibilità dei principi nutritivi contenuti nei cibi;
- produce alimenti e semilavorati caratterizzati da elevati livelli di nutrienti e “molecole funzionali”;
- prolunga la shelf-life dei prodotti alimentari;
- non inquina e riduce drasticamente le emissioni di CO2;
- fornisce un contributo diretto e incisivo nello smaltimento e nella valorizzazione di scarti potenzialmente inquinanti;
- garantisce processi produttivi semplici, flessibili e di breve durata, riducendo consumi e tempi di produzione.


In verità la tecnologia era già nota negli anni 60 nell'ex URSS, infatti un certo Polifka emigrato negli USA sta facendo una fortuna dopo aver rifatto il brevetto nel 2005 se non ricordo male..

http://windhexe.blogspot.it/
http://www.youtube.com/watch?v=4Mg7uu373To

MISTERO ha detto...

@Domenico
di caldaie a gassificazione e o pirogassificazione ne trovi quante ne vuoi con google..
http://www.atmos.cz/italian/kotle-009
http://expoclima.net/riscaldamento/caldaie_/caldaie_a_pellet/caldaia_a_pellet_a_gassificazione_trevi_tecno_irc.htm
Anche per i disegni, cerca con google "wood gas stove" ne trovi parecchi.

domenico canino ha detto...

@mistero
grazie, cercherò i disegni;
mi ha davvero impressionato il signor Polifka; il filmato fa capire come con i moti vorticosi del'aria, lui può dissociare o demolire i materiali; veramente fantastico; anche l'azienda italiana biohyst ha questo sistema molitorio per biomasse senza rulli macine, che usa lo stesso principio; certo che se mi dici che negli anni 60 in russia l'avevano già, e non è mai giunto sul mercato, mi fai pensare agli strani percorsi che le tecnologie fanno per arrivare sino a noi; se il sig. Polifka che sicuramente non è l'inventore originale, non fosse emigrato negli states ed avesse brevettato la windexe, questa cosa sarebbe rimasta nel buio; e pensa quante altre cose ci sono rimaste in questi anni, senza neanche invocare il complotto, ma solo per ignoranza o per inerzia; solo quanto entrano in gioco i soldi grossi, ci si muove, questo almeno l'ho capito; un ultima curiosità: ch etu sappia ci sono applicazioni del tornado can nel trattamento dei rifiuti, è una mia fissa, visto che è un grande problema che abbiamo sul tavolo?
ciao e grazie per la segnalazione

bertoldo ha detto...

"E non hai pensato anche a questo di simbolo?
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Triscele
La mia sicilianita' si fa sentire, eh? :-D "

Veramente l'avevo usato in un altro forum per un'altro motivo è molto bello ma quelli che ho proposto sono più funzionali visivamente .

"sandro75k ha detto...

@Domenico Canino

La Pirolisi l'ho studiata più di 22 anni fa e non ne ho ancora 38....
Nulla di nuovo sotto il cielo. Sei sicuro però che non ci siano problemi di efficienza o di altro tipo in quel sistema? Ti sei informato come si chiamano in generale quel tipo di caldaie? fai una bella ricerca poi ne parliamo!
"

Quella che hai studiato è sotto vuoto qui il "sigillo" è ottenuto dalla fiamma stessa .I problemi di quella stufetta sono il caricamento e l'estrazione del biochar .

X Domenico Canino

http://issuu.com/paolarosa/docs/costruzione_di_un_fornelletto_pirolitico_a_biomass/1

in questo link ce n'è una che ,per provare l'effetto, mi sembra facilissima dà realizzare .
E comunque dovrebbe essere utilizzata solo per gli scarti alimentari o con foglie o piccoli di legno o della paglia , mai e poi mai plastiche e altro non naturale , l'inquinamento generato dal non naturale potrebbe essere molto dannoso e cancerogeno.

domenico canino ha detto...

@bertoldo
grazie per il link; ci proverò per testare l'effetto; ma ad occhio la luciastove che mi hai fatto conoscere mi sembra più complessa, con l'utilizzo di tanti piccoli accorgimenti migliorativi del concetto base; purtroppo non si può comprare in italia, perchè la vende solo a lotti di minimo 500; tu sai di qualcuno che è riuscito a comprarla e testarla o magari qualcuno che è riuscito a clonarla? Mi pare che gli indiani di TLUD abbiano fatto un clone troppo semplificato,senza turbina per l'aria;
Ciao e grazie di nuovo

sandro75k ha detto...

@Nicola-Cangiante_ecc...

Allora ho frainteso io..chiedo scusa! Oggi è stata una giornata stortissima!

sandro75k ha detto...

leggete un po' gli scienziati seri come "PRECISANO"....

http://www.affaritaliani.it/cronache/il-terremoto-era-stato-previsto-l-annuncio-del-sismologo.html?refresh_ce

Silvio Caggia ha detto...

--Start brainstorming mode
Brasimone... Why Brasimone?
http://ideas.enea.it/research-centres/brasimone-research-centre
--stop brainstorming mode

sono solo un misero test ha detto...

-- start brainstorming mode

beh, non è che puoi fare delle demo di una reazione che si presume nucleare sopra le aule di porta san donato...

suppongo che li, al fresco delle montagne e in un ambiente già attrezzato per ripararsi dalle radiazioni (al brasimone c'e' una centrale; picolla, spenta, ma c'e') AR abbia mostrato per la prima volta qualcosa a SF (che a Bondeno non avrebbe potuto verificare niente).

I dettagli li sapremo quando AR scriverà (pubblicherà) l'autobiografia. O magari nel cassetto c'e' già quella di SF: era un uomo molto intelligente, e ha capito benissimo di avere lasciato il suo nome sulla storia.

-- end...

Silvio Caggia ha detto...

@silvio caggia :-)
"Why Brasimone?"

"In the Brasimone nuclear facility ( in the Italian Appennines, between Bologna and Florence) we made tests to measure the radiations outside the reactor at full power, in destructive tests. He [focardi] mastered the situation as only he was able to do."

Ecco perche' Brasimone... :-)
E quello e' il tipico posto dove rossi ha sicuramente messo le mani sull'impianto elettrico taroccandolo... :-D

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails