BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

mercoledì 29 maggio 2013

5 giugno 2013: la Sapienza
apre le porte alla Cold Fusion

Giornata che si potrebbe quasi definire storica quella del 5 giugno prossimo a Roma: il dibattito scientifico sulle LENR entra ufficialmente alla Sapienza, da mattina a sera, con due eventi in staffetta che compongono un bel quadro d'insieme.

ATTENZIONE, LA CONFERENZA DEL MATTINO È STATO ANNULLATA, LA PRATICA DELLA CENSURA ALL'UNIVERSITA' DELLA SAPIENZA - SAPIENZA SI FA PER DIRE - SI RIPETE (VEDASI L'ANALOGO EPISODIO DELLO SCORSO ANNO).1 Dalle 10:30 alle 14:00, presso il CIRPS (Saletta del Chiostro), via Eudossiana n. 18, si avvicenderanno M. Scalia (CIRPS), Y. Srivastava (INFN, UniPG), S. Bartalucci (INFN, Frascati), F. Celani (INFN, Frascati), U. Mastromatteo (STMicroelectronics), A. Widom (Northeastern University, Boston) e V. Valenzi (Centro Studi Biometeorologia). FOCUS: ipotesi teoriche delle LENR sviluppate da Widom e Srivastava e ricerca sperimentale portata avanti da Celani (eccesso di calore in reattore con filo di Costantana Cu-Ni caricato con Idrogeno). [DOWNLOAD LOCANDINA E ABSTRACTS]

2 Dalle 15:00 in poi, a 10 minuti di Metro (linea B) dalla sede della prima conferenza, presso il
Dipartimento di Fisica G. Marconi (Aula Amaldi), P.zzale Aldo Moro n. 2, sarà il turno di G. Huber (SKINR University of Missouri, USA), M. McKubre (SRI International, Stanford, USA) e il nostro V. Violante (ENEA, Frascati). 
FOCUS: Feischman-Pons Effect (eccesso di calore in cella elettrolitica con catodo di Palladio caricato con Deuterio). 
[DOWNLOAD LOCANDINA]

Vogliano i relatori di ciascuna conferenza partecipare come uditori all'altra, scambiandosi in seguito pareri e suggerimenti sui reciproci percorsi e avanzamenti. Mi ha sempre impressionato (negativamente) che tra le ricerche sulla fusione fredda di due vicini di casa - l'INFN di Frascati e l'ENEA di Frascati - non ci fosse stata collaborazione. Considerato le contestazioni di cui è stato oggetto per 24 anni lo studio delle reazioni nucleari a bassa energia, a pensar male verrebbe in mente il divide et impera dei Romani. È ora di stringersi la mano e mettersi d'impegno a dimostrare, soprattutto ai più scettici, la realtà inconfutabile delle LENR.



22passi.blogspot.com: post n. 2121 (-101)

195 : commenti:

Tizzboom ha detto...

Nichel-Idrogeno vs Palladio-Deuterio

Daniele Passerini ha detto...

@Tizzboom
Si amico mio, ovviamente. Ma cerchiamo di spremere qualche goccia rugiadosa di unione invece di restare fermi alle lacrime amare della divisione.

Daniele Passerini ha detto...

P.S. Sono un inguaribile idealista, lo so! :)

Fabio Crestani ha detto...

nell'estratto della locandina è scritto:
"* Verranno brevemente illustrati/discussi anche alcuni dei recentissimi (20 Maggio 2013) risultati ottenuti dal Dr. Andrea Rossi della Società EFA (Ferrara), che sono stati validati da un gruppo indipendente di Ricercatori Internazionali."
... Società EFA? non l'avevo mai sentita prima...
qualcuno può illuminarmi?
Grazie

rict ha detto...

Ma Ruocco è stato avvisato? Lo trovano sulla soglia a fare picchetto?

Daniele Passerini ha detto...

@Fabio Crestani
Se non erro l'EFA srl è la società della moglie di Rossi che aveva siglato i contratti con UniBO. Niente di strano.

@Tizzbomm
Un altro titolo possibile poteva essere: La Cold Fusion espugna la Ruoccaforte della Sapienza! ;))
Sottotitolo: l'incursione è stata opera delle truppe alleate della Repubblica di Nichelidrogena e della Federazione di Deuteropalladia

Daniele Passerini ha detto...

@rict
Ribadisco, diffondi il verbo: ESPUGNATA LA RUOCCAFORTE DELLA SAPIENZA! :)

Tizzboom ha detto...

@Daniele
Secondo me anzi faranno a battaglia fra qualche giorno durante l'incontro al parlamento europeo per discutere riguardo i finanziamenti sulla ricerca delle LENR. Il problema però è che le più costose e meno sfruttabili reazioni Pd-D hanno più supporto e consensi fra istituzioni anche importanti.

@Fabio Crestani
Non è la società intestata alla moglie di Rossi?

Fabio Crestani ha detto...

@deniele
@tizzboom
...è vero, grazie

Daniele Passerini ha detto...

@Tizzboom
Il problema però è che le più costose e meno sfruttabili reazioni Pd-D hanno più supporto e consensi fra istituzioni anche importanti.
MA CHE STRANO, MA CHISSA' COME MAI!!!!!!!!
(piccola parentesi "complottista")

AmaRoby ha detto...

Non è possibile!!

https://imageshack.us/photo/my-images/542/gliasininonvolano.jpg/

Neri B. ha detto...

Sarà possibile seguirla in streaming?
Grazie

fabio nambar ha detto...

MOLTO BENISSIMO!!...
con gratitudine e rispetto per gli sforzi di D22
... dal silenzio dell'attesa speranzosa
un abbraccio e grazie Daniele

Sal ha detto...

Intanto quelli del MFMP...

"Refill water: + 3.0 liters in Cell#1 (passive) + 3.4 liters in Cell#2 (active)
Apparently 0.4 liter evaportated more in the active cell during 68h30 => 246'600 seconds.
At 35°C on average, the enthalpy of vaporization of water is 2420 kJ/kg => 968 kJ for 0.4 liters of water.
On average, Cell #2 apparently produced an excess power of 3.9 W."

ulixes ha detto...

In caso di necessità:

http://www.abcinternationalpharma.it/uploads/news/60_img1.jpg

Sal ha detto...

anyway, riguardo il MFMP apparte quel dato di calore in eccesso pare che nelle successive rimboccate di acqua non ci sia stata nessuna differenza. Quindi niente di anomalo, a quanto pare.

triziocaioedeuterio ha detto...

Sta messo maluccio il nostro Celani...co' sti 3 watt in eccesso nn ci fai manco 'na camomilla....eddaje Cela'...dacci dentro su!!!

Tizzboom ha detto...

@Sal: a leggere i dati nel loro log sembrerebbe che la cella "passiva" richieda sempre una potenza maggiore per portare la temperatura dell'acqua nel recipiente in cui si trova a quella della cella "attiva" (fissa con input 30W+30W=60W).

Il problema più grande è che gli errori in gioco sono a mio parere troppo grandi per il metodo usato e per come hanno organizzato l'esperimento. Magari c'è qualcosa ma siamo ben lontani dai risultati annunciati da Celani nel 2012 (20-25% eccesso ed oltre).

piero41 ha detto...

“Ma Ruocco è stato avvisato? Lo trovano sulla soglia a fare picchetto?”...” ESPUGNATA LA RUOCCAFORTE DELLA SAPIENZA! “ Credete?? penso invece che qualcuno si stia riposizionando di corsa al nuovo ...Vento per acquisir, magari da ottimo padrone di casa . visibilità, meriti ( e FINANZIAMENTI!!).. Probabilmente sbaglio, ma chi sta in quei posti penso dovrebbe avere almeno un ottimo fiuto.. I recenti sempre più numerosi incontri sulle Lenr e il report di terzi su Rossi potrebbero averlo indotto a riadequarsi chissà. vedremo presto... ;D

Sal ha detto...

E' vero, non ci avevo fatto caso, hanno cambiato metodo da input costante a temperatura costante.
Siamo sempre sui 4 W, il 6% dell'input.
Niente male, pochi ma costanti su vari setup.

triziocaioedeuterio ha detto...

@piero41

Io nn sopravvaluterei il sig. ruocco e co.
Questa è tutta gente messa li dai politici senza alcun criterio meritocratico...a mio avviso il ragionamento che gli attribuisci relativamente ad un riposizionamento dell'ente sulle lenr finalizzato ad eventuali finanziamenti è fin troppo complesso per loro :-D

Tre quasi fasi ha detto...

>Se non erro l'EFA srl è la società della moglie
ma daiiii, ormai lo sai meglio di AR stesso chi è EFA!
E dopo UniBOoooo, dopo PoliTOooo, dopo la Sapienza ... chi sarà il prossimo ateneo a capitolare? AVANTI SAVOIA!

piero41 ha detto...

@triziocaioedeuterio
“iposizionamento dell'ente sulle lenr finalizzato ad eventuali finanziamenti è fin troppo complesso per loro “ non avranno molti meriti per la ricerca penso ma il fiuto per ricercar gli amici ed il money dovremmo concederglielo !!. I grossi finanziamenti statali immagino saranno sulle grandi ricerche, Cern, Iter, poi vi saranno le piccole ricerche e finanziamenti regionali. Se le Lenr e Rossi avranno sviluppo potrebbero da un lato bloccare o rallentare l’Iter rendendo liberi un po’ di tali miliardi statali per i primi che arrivano “specialisti”(?) in quel campo “vergine” dall’altro le lernr sono molto adatte per piccole e medie ricerche “regionali”. Quindi i primi rischiano ma poi... Se non saranno in grado di fiutar il money saranno sostituiti a meno che non rientri il Cav con tutti i suoi interessi nel gas russo. Mi veniva da ricordare che Ansaldo era incaricata dei grandi magneti dell’Iter, è inutile aspettar lei ed altri a sviluppar il lavoro di Rossi!!!

Silvio Caggia ha detto...

OT:
Per chi mastica inglese e' disponibile su youtube il film-documentario di due ore "SIRIUS 2013" dove si parla anche di fusione fredda, ma soprattutto di complottismo, alieni e quant'altro. I sottotitoli in inglese aiutano molto. Quelli in italiano sono assolutamente sconsigliabili in quanto tradotti in automatico ed incomprensibili :-)

gio ha detto...

Andrea Rossi
May 30th, 2013 at 2:44 AM
gio:
Around 10 million dollars, I suppose.
Warm Regards,
A.R.


gio
May 30th, 2013 at 2:29 AM
Dear Ing. Rossi

another question for you , always if you can.

How much is the amount of R&D’s budget in 2013 ?

warm regards

gio

gio ha detto...

@ tutti gli esperti

http://www.extremetech.com/extreme/148416-are-steam-cars-poised-for-an-epic-comeback

che ne pensate?

Angelo Maci ha detto...

Buongiorno, vi invito a leggere il mio post riepilogativo della questione E-Cat.
https://plus.google.com/103633484173322220867/posts/bxLvfi6fEwe
Anche se parte critico poi ci sono frasi come
"la vicinanza dei verificatori con il setup sperimentale, come già detto, dovrebbe aver dato loro una certa percezione delle cose che, anche se non è stata poi trascritta sul report finale, è indice della ragionevole possibilità di avere una qualche fiducia che tutto si svolga come dichiarato"
Enjoy it!

rict ha detto...

>Around 10 million dollars, I suppose.


Per le società di Software la perdentuale destinata alla R&D e circa il 14% del totale.

Se si applica anche nel ramo della produzione elettrica, potrebbe dare una idea della dimensione del partner (o almeno della divisione del partner che si occupa di e-cat)

gio ha detto...

@ rict

poi rossi ha rettificato:):)....io direi buona la prima:):) :

Andrea Rossi
May 30th, 2013 at 2:44 AM
gio:
We have still to decide it for the different branches of R&D, but our effort in R&D in 2013 and 2014 will be huge, not less than the 30% of our yearly income.
Warm Regards,
A.R.

gio ha detto...

Andrea Rossi
May 30th, 2013 at 5:46 AM
gio:
theoretically it could be possible, but I think the stakes would be very high: cars are the pillars of a logistic system very complex to integrate, let alone to change. I do not think this will be a priority for long time. Now we have to manufacture plants to make heat , diffuse them, overcome with facts the words. It takes a tremendous effort, difficult to understand from outside, that does not leave space for fantasies. Fantasies are the food of the future, though.
Warm Regards,
A.R.

gio
May 30th, 2013 at 3:19 AM
dear ing. rossi

i’m not in my shoes, my professional shoes:):)
making you this question.

An engineer, friend of mine( every one has his fault:)) told me that, in his opinion ,e-cat could be used to renovate and bring into vogue steam-car (http://en.wikipedia.org/wiki/Steam_car).

What do you think about it.

Warm regards

gio

Spat ha detto...

Ma non ha senso fare auto a vapore. Come si fa a farle partire? Si accendono e poi si aspetta che arrivino a temperatura?
Piuttosto la nuova frontiera dovrebbero essere le auto elettriche a batteria ricaricabile, e là gli impianti e-cat potrebbero fornire l'energia elettrica degli erogatori per le auto.

Neri B. ha detto...

@gio
@Spat
La cosa migliore sarebbe trovare il modo di convertire i raggi gamma (qualsiasi siano) in energia elettrica su auto elettriche oppure, in questi primi tempi, semplici motori stirling (così almeno si comincerebbe a fare ricerca e sviluppo su questi motori) che facciano da generatori "on board" per ricarica delle batterie e/o range exender...

gio ha detto...

@ spat

vedetevela tra ingegneri:):)

http://en.wikipedia.org/wiki/Steam_car

http://www.extremetech.com/extreme/148416-are-steam-cars-poised-for-an-epic-comeback

gio ha detto...

@ neri b.
@ spat

non sono un ingegnere .....un mio amico igenere me l'ha venduta così

http://it.wikipedia.org/wiki/Automobile_a_vapore

se guardate ci sono esperimente abbstanza recenti di volvo (anni 70) eVolkswagen( anni90)

bertoldo ha detto...

haarpizzazione in atto = guerra climatica : http://www.sat24.com/it-it/it

Neri B. ha detto...

@gio
Tra l'altro poco tempo fa avevo chiesto a Rossi se avesse fatto o stesse per fare qualche test con lo Stirling. Mi ha risposto che effettivamente faranno prove con uno Stirling e un Hot Cat...non sai quanto vorrei essere lì quando lo provano...sob

Fabio Crestani ha detto...

penso che la sfida primaria di rossi sia riuscire ad abbinare un hot cat ad un motore stirling per produrre corrente, autosostenere l'hot cat ed emettere energia in eccesso.
Un prototipo del genere non avrebbe nemmeno bisogno di complicate misurazioni per comprovarne il funzionamento. E sarebbe la base di partenza per cominciare a vendere corrente elettrica a costo irrisorio.

gio ha detto...

@ neri b.

sempre il mio ammmmico ing. mi diceva che il motore a vapore sarebbe leggero...molto più leggero di ogni altro...sempre diceva il mio ammmico ing.:):)

Fabio Crestani ha detto...

@gio
... se non ricordo male anche Saab aveva un progetto per le auto a vapore...
il tuo ammmico ing. non ha detto una cavolata...
potrebbe anche essere una autovettura elettrica alimentata da stirling + hot cat.

Red5goahead ha detto...

@Spat

>Piuttosto la nuova frontiera dovrebbero essere le >auto elettriche a batteria ricaricabile, e là gli >impianti e-cat potrebbero fornire l'energia >elettrica degli erogatori per le auto.

Non necessariamente. Qualche tempo si parlò della produzione di metano sintetico, che è già una realtà:

http://ambientebio.it/produzione-di-metano-dalle-energie-rinnovabili/

Chiaramente quando hai energia a basso costo ed ad impatto zero poi la scelta di come immagazzinarla diventa semplice.

gio ha detto...

più passa il tempo.....
più sono disposto a scommettere sul fatto che l'acquirente \partner di rossi non sia del settore energy!

vero silvio:):)

bertoldo ha detto...

come motore a vapore và bene questo ?

Robbins ha detto...

@Angelo Maci
Grazie per il suo contributo. Lo leggerò volentieri.

Daniele Passerini ha detto...

@Amaroby
https://imageshack.us/photo/my-images/542/gliasininonvolano.jpg/
Fantastica! :)
Ma quello che fa lo struzzo chi è... il venerando che scrive di là? :D

@Neri B.
Sarà possibile seguirla in streaming?
Sì ma a pagamento 20€... una scelta di Nexus che francamente non mi fa impazzire, a meno che comunque - in seguito - rendano la registrazione fruibile a tutti. Sabato chiedo. Riporto dal sito di Nexus:
"Collegamento streaming € 20,00
modulo di registrazione
Visibile da PC, MAC, Smartphone e Tablet Android, iPhone, iPad, ecc…
L’intero evento è ripreso per la diretta web"


@Angelo Maci
Buongiorno, vi invito a leggere il mio post riepilogativo della questione E-Cat.
https://plus.google.com/103633484173322220867/posts/bxLvfi6fEwe

I miei sinceri complimenti: chiaro, completo ed equilibrato, il tutto con grande capacità di sintesi. Mi piacerebbe poterlo ripubblicare anche su questo blog se me ne dai il permesso.
Solo un dubbio grammaticale su un periodo... al posto dei condizionali (SAREBBE e AVREBBE) che hai usato mi suonerebbe meglio il congiuntivo, così:
È praticamente impossibile che non ci SIA stato un comportamento abbastanza sospetto o un'incoerenza nei dispositivi che non ABBIA fatto in loro scattare il campanello d'allarme.

Giovanni Costantini ha detto...

@Daniele @Angelo Maci

"E' praticamente impossibile che nè nei comportamenti, nè sui dispositivi, non sia emerso nulla di sospetto o incoerente tanto da non far scattare in loro un campanello d'allarme."

Scusate se mi permetto =).

bertoldo ha detto...

girovagando in un sito che non visiualizzavo dà molto tempo mi sono imbattuto in un'articolo sulla cavitazione .Cosa ne pensate ?

http://www.genitronsviluppo.com/2013/05/30/fchr-pastorizzazione-omogeneizzazione-sostenibile/

( Geo ) ha detto...

Ma fra tutti i relatori manca Levi o mi sbaglio?

MISTERO ha detto...

Cosa ne pensate

E' il cavitatore di Cristian
http://www.progettomeg.it/freenergy_diario.htm

E' il solito progetto di ricerca e sviluppo a caccia di soldi su qualcosa che esiste già nel mercato da almeno 6 anni, non metto link per non fare pubblicità gratuita ad una cosa che non condivido che spiegherò alla fine.
Anche Mario Massa ha sviluppato prodotto e venduto "sistemi centrifughi" (li chiama così) analoghi.

Un aspetto da non sottovalutare sono le eventuali trasmutazioni dovute alla cavitazione, in questa particolare applicazione vengono trattate sostanze ad uso alimentare, io personalmente il latte così pastorizzato non lo berrei.

Angelo Maci ha detto...

@Daniele Passerini
in realtà in quella frase se si mette il congiuntivo sembra che si alluda al fatto che qualche magagna ci sia stata, io invece volevo dire "se fosse una truffa allora è impossibile che non ci sarebbe stato...", il senso voleva essere quello.

Riguardo alla richiesta di ri-pubblicazione, se sarà chiaro che l'autore sono io e ci sarà un link al post originale acconsento senza problemi, purchè l'articolo non sia alterato e non sia tolta alcuna parte.
Non so, se vuoi aggiungere "(se fosse una truffa)" in quella frase dopo "E'praticamente impossibile che" forse si capisce meglio.

MISTERO ha detto...

Ma fra tutti i relatori manca Levi o mi sbaglio?

Non ti sbagli, ma c'è Daniele Passerini, anche Piantelli non c'è ma abbiamo Roy Virgilio.
Anche Cardone e Carpinteri non ci sono ma c'è Andrea Petrucci.
Anche Celani non c'è, c'è un sosia..:-))))

( Geo ) ha detto...

@ Mistero
che ho mal posto la domanda posso anche darti ragione.
Comunque va bene cosi, grazie.
Ricordo ancora l'ultimo commento di Stremmenos su questo "poll. . " ehm, blog! ;)

Daniele Passerini ha detto...

@( geo )
...questo "poll. . " ehm, blog! ;)
Non hai mica tutti i torti sai? Gli scambi che si svolgono qui dentro, per ricchezza, disordine creativo, colore, imprevedibilità ecc. assomigliano molto ai quadri di Pollock! :D

( Geo ) ha detto...

@22passi
Eh, beh! Meglio a colori! :)

triziocaioedeuterio ha detto...

@mistero
Anche Mario Massa ha sviluppato prodotto e venduto "sistemi centrifughi" (li chiama così) analoghi.

Che vuoi dire che il "buon" massa t'ha rubato l'idea?;)

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Sempre per "giocare"...
Hai presente la frase di rossi?
Partner... Carrier... Enterprise...
Che motivo ha di usare il maiuscolo per Partner e Carrier se non...
http://www.pce-instruments.com/
:-D

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
http://www.pce-instruments.com/
Un concorrente di National Instrumentas, giusto?
Be' questo spiegherebbe perché a un certo punto Rossi ha preso le distanze da NI (riuscite a ritrovare i commenti che scrisse al riguardo?), ma allo stesso tempo perché NI (dopo avere preso atto della veridicità dei claims di Rossi, e credetemi sulla parola perché è così) si è ugualmente buttata in prima linea nelle LENR.

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
L'arte della persuasione passa dal lasciare fare agli altri i ragionamenti che si sono fatti... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Arrenditi! :-)
O il Partener e' la PCE instruments, o
e' la Carrier Enterprise - Watso Inc.
Tra l'altro questi ultimi pubblicizzano gia' l'e-tac sul loro sito:
http://www.greeetac.com/
:-D

gio ha detto...

@ silvio caggia
>Hai presente la frase di rossi?
Partner... Carrier... Enterprise...

ma come ti ho già scritto lo sai che rossi è "giocherellone".....si diverte ....poi magari è la verità....:):)

cmq siamo d'accordo nessun big dell'energy sector:)




gio ha detto...

@ silvio
>Arrenditi! :-)
O il Partener e' la PCE instruments, o
e' la Carrier Enterprise - Watso Inc.
Tra l'altro questi ultimi pubblicizzano gia' l'e-tac sul loro sito:
http://www.greeetac.com/

miiii......sono circondato:)):)

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Carrier Enterprise e' posseduta al 60% Watso Inc. e 40% UTC. :-)
Che pensi ci vada a fare Rossi a Miami? :-)

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Questi sono giocherelloni quanto rossi... Come ti vanno a chiamare un condizionatore e-tac? :-)
Dammi una seria motivazione per l'acronimo... :-)

gio ha detto...

@ silvio

riaggiorno:)):

60% fiat industrial
30% carrier enterprise( così becco sia la wats sia la utc:):))
10 % joint venture di queste società

gio ha detto...

cmq rossi a miami ci va per sti articoli:):)

http://www.corriere.it/spettacoli/foto/05-2013/candice/miami/candice-altre-top-model-infiammano-miami_c60189c6-c854-11e2-8fbd-d55cdeb0d621.shtml#1

MISTERO ha detto...

Che vuoi dire che il "buon" massa t'ha rubato l'idea?;)

L'idea non è mia, nel 62 in Ucraina era già registrata la prima patent per questa applicazione, bibblioteca militare di Краматорськ, appena entri guardando alla tua destra inizia a contare, la terza fila di scafali, salti tutte le applicazioni per produrre новинки arrivato quasi alla fine nel ripiano più in basso troverai пастеризації гомогенізації.
Applicazione rivista e corretta nel 2003 e rilanciata a livello internazionale nel 2007.
:-)))

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Voglio dire... Da PTAC (Packaged Terminal Air Conditioning) a e-tac (Engineered Terminal Air Conditioning) il passo e' linguisticamente forzatissimo... Che c'azzecca engineered? Ed il trattino? Secondo me stanno preparando la linea completa di prodotti... e-cat e-tac e-act e-tca e-atc e-cta... A prova di dislessico! :-D

http://www.greeetac.com/

gio ha detto...

e-cat e-tac e-act e-tca e-atc e-cta... A prova di dislessico! :-D

:):):):):):):):)

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@gio
conosci qualcuno bravo in gestione risorse umane che ti sa interpretare queste richieste di personale? :-)
http://ch.tbe.taleo.net/CH04/ats/careers/searchResults.jsp?org=CARRIERENTERPRISE&cws=1

triziocaioedeuterio ha detto...

@silvio

Muahahahaha...sei in mito;)

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Nel caso tu pensassi che Enterprise Carrier fosse la portaerei americana, sappi che il 1 dicembre 2012 e' stata rottamata, quindi sarebbe un pessimo esempio per rossi... :-D
http://m.cbsnews.com/storysynopsis.rbml?pageType=national&url=http://www.cbsnews.com/8301-201_162-57556629/uss-enterprise-retires-from-active-service/&feed_id=1&videoid=37&catid=57556629

Invece qui puoi scaricare il manuale di istruzioni E-CAT dal sito Carrier
E-CAT download instructions at Carrier
http://www.commercial.carrier.com/commercial/hvac/general/1,,CLI1_DIV12_ETI432,00.html
:-D :-D :-D che mattacchioni!

Fabio Crestani ha detto...

aspettiamo l'outing della partner di rossi :)

Paul ha detto...

Andrea Rossi
May 27th, 2013 at 5:32 PM
Dear Luca Salvarani:
Our USA Partner is enthusiast of the E-Cats and is making all the necessary endeavours to develope this technology and all the possible applications at the maximum possible level. Obviously I will fight standing by him.
Warm Regards,
A.R.

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Secondo te cosa rispondera'? :-D
-----
Dear Andrea Rossi,

When you say, about the Partner, that he is a Carrier, like Enterprise, I hope you don't mean the US airplane carrier Enterprise, because it was dismissed on 1st of December 2012, and this is not good for your image... :-)

Some enigmistic addicts could look at your use of capital letters in Partner Carrier Enterprise and think you mean PCE Instruments... :-)

Pay attention that someone could think you are letterally talking about Carrier Enterprise HVAC, owned by Watso Inc. 60% and UTC 40%. ;-)

Regards
Silvio

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Dalla mailing list di Vincenzo Valenzi:
Cari Colleghi, dopo fiumi d'inchiostro infangato contro la Fusione Fredda e la ricerca Piezonucleare del Politecnico di Torino, assistiamo al silenzio stampa totale, neanche una piccola errata corrige, o notiziola breve... neanche uno strillo d'oca... eppure le fonti di informazione non mancano nell'epoca ella democrazia internettuale dove giornalisti e blogger indipendenti e solitari offrono il loro tempo e la loro passione per informare magari anche dagli States.

Tra l'altro proprio l'Italia sembra essere divenuto ancora una volta il laboratorio di pensiero e di ricerca sperimentale più importante nel settore della ricerca Nucleare avanzata riprendendo la grande tradizione che da Galilei a Fermi a Preparata ci aveva dato la leadership della fisica teorica di ogni tempo (dichiarazione del fisico russo M. Zhadin).

Così dopo il seminario del Politecnico di Torino, mercoledì 5 giugno la Sapienza di Roma ritorna al CENTRO DELLA RICERCA INTERNAZIONALE sulla fusione fredda grazie all'iniziativa di Massimo Scalia che ancora una volta guida i processi di sviluppo della ricerca sulla Fusione Fredda oggi ribattezzata LENR.

A rilanciare la centralità della Sapienza il seminario organizzato dall'ENEA al dipartimento di Fisica con Vittorio Violante nel pomeriggio all'Aula Fermi del Dipartimento di Fisica:
5 giugno 2013: la Sapienza
apre le porte alla Cold Fusion
.
Dopo il breve medioevo e qualche roghetto telefonistico, finalmente la Sapienza ritrova la centralità nella ricerca avanzata (almeno nel dibattito), ma c'è da credere che dopo i tuoni arriveranno i fulmini (ben studiati da Widom e Srivastava...) e la pioggia di risultati che il Paese attende dalle sue storiche grandi università...

In questa turbolenta e pazza primavera (che ci ricorda che siamo parte di un grande Universo e, tra una follia umana e l'altra, polvere eravamo e polvere ritorneremo... più o meno bagnata) qualcosa si muove di umano sotto il Cielo, che ci porterà fuori dal pericoloso guado in cui l'Italia e l'Occidente intero si è cacciato, grazie alla scienza e alla tecnologia più o meno "ufficiale", che è in via di sviluppo in vari settori: dalla fusione fredda, alle biotencologie elettroquantistiche, alle tecnologie Tesla derivate per sfruttare la potenza magnetica, alle tecnologie al plasma di molecular cracking ad alto rendimento in grado di bonificare a impatto vicino a zero l'ambiente vario e avariato che annichila la bellezza delle nostre città e delle nostre acque, che in un eccesso di difesa stanno portando alla deindustrializzazione della già quinta Potenza economica e industriale del mondo (ILVA docet).

C'è da correre per recuperare il tempo perso e allineare le potenti forze disponibili in uno sforzo straordinario per rilanciare la scienza e la tecnologia italiana. E ognuno è bene che torni a fare la sua parte...

Per questo dopo la rivincita del Politecnico di Torino non posso che salutare con piacere il ritorno alla grande fisica della gloriosa Sapienza di Roma.

La nuova primavera della scienza italiana sembra proprio in corso...

Cari saluti

Vincenzo Valenzi

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Andrea Rossi
May 31st, 2013 at 1:27 PM
Silvio Caggia:
1- he,he,he,he…yes, I meant the glorious air
carrier Enterprise: also Julius Caesar id dead,
but his glory remained integer for centuries, and
still remains! The glory of the Enterprise will
bring good luck to all the ones that are grateful
to the service that She gave to the Mankind,
defending the freedom of the World.
2- About PCE: very funny! It is just a
coincidence, but ,actually, PCE 830 was the
measurement instrument of the Professors that
made the third party indipendent test, nothing
to do with our Partner at all.
3- Everybody is free think what he wants.
Warm Regards,
A.R.

E.Laureti ha detto...


Continua il lancio di escrementi su Rossi negli NG italici da nickname ovviamente anonimi.
Vi allego questo in free.it.scienza.fisica
prodotto da scientisti anonimi "GB" e "Berserker" su un post di sedicente "Erminio Ottone" da loro ribattezzato "Er Mignottone" non essendo loro compare di merenda :-)


Il 31/05/2013 19:47, *GB* ha scritto:
> "Er Mignottone" ha scritto:
>
>> Andrea Rossi today said that he is no longer in control of the
>> business side of his invention.
>>
>> www.e-catworld.com/2013/05/rossi-no-longer-controls-e-cat-business/
>
> dove si legge:
>
> "What this will mean for the future of the E-Cat is impossible
> to say."
>
> Questo tipo di notizia fa scendere dal 15-20% al 5-10% la probabilità
> che nell'E-Cat ci sia qualcosa che funzioni. Ciò semplicemente perché
> quella lì data sembra una notizia equivalente a questa: "Ho scoperto
> come debellare il cancro, ma siccome sono molto avido, ho venduto
> la mia scoperta a una multinazionale farmaceutica segreta che forse,
> per tutelare il suo business, la insabbierà per sempre e l'umanità
> non potrà più godere di tale beneficio. Però io rimango un genio,
> anche se per il resto sono un maledettissimo figlio di puttana".
>
> Bye,
>
> *GB*

Oppure, molto più probabilmente, sta cercando di pararsi per la
grandissima figura di m...a che ha fatto.
Non riuscendovi, ovviamente.
Berserker

gio ha detto...

@ silvio caggia

La verità è così preziosa che bisogna proteggerla sempre con una cortina di bugie. (Winston Churchill)


riaggiorno le quote:):):):) :

100% fiat industrial:)

( Geo ) ha detto...

@22passi
potresti mettere il link della locandina del 5 giugno alla Sapienza?
Io non lo trovo e magari anche altri.
Per l'intanto però ho trovato questo:

http://www.phys.uniroma1.it/fisica/archivionotizie/italia-unita-la-corretta-informazione-scientifica
thanks!

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Ma come, non leggi in quel lapidario "Everybody is free [to] think what he wants." una mal celata conferma? :-)

Silvio Caggia ha detto...

Silvio Caggia
June 1st, 2013 at 5:32 AM
Dear Andrea Rossi,
You say your Partner is preparing automated lines
for mass production…
But mass production of what modules? Warm e-
cat? E-cat HT? E-cat HT2? E-tiger? Onion-cat? Else?
Regards
Silvio

Andrea Rossi
June 1st, 2013 at 5:49 AM
Silvio Caggia:
E-Cat low temperature
Hot Cats
Both as modules of 1 MW plants (so far).
Warm Regards,
A.R.

domenico canino ha detto...

@silvio
vedi che defkalion in un post su e cat world, dichiara di avere trovsto la stabilità del reattore che rossi non avrebbe. E fanno vedere ai giornalisti un reattore da 5 kilowatt al plasma. Non ci capisco più niente.
ciao

robi ha detto...

ciao Domenico
ti lascio questo link
http://ilfattostorico.com/2013/05/03/stonehenge-abitata-5-000-anni-prima-di-quanto-si-pensasse/
per chiederti in base a cosa è stata datata stonehenge?

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Dgt e' piu' di un anno e mezzo che recita questa baggianata di avere un reattore piu' stabile di quello di rossi... :-)
Il mio giudizio e' sospeso tra la truffa ed il furto... :-)
La probabilita' che abbiano qualcosa in mano e' a detta di rossi una su un milione.
Io sono nella loro lista nera del loro blog (che hanno chiuso e cancellato) da quando ho fatto loro qualche simpatica domanda a cui hanno risposto con giri di parole, ambiguita' ed infine derisione...
Questi stanno facendo grossa ricerca... Ma di soldi... :-D Non vogliono vendere nessun prodotto ma vogliono vendere la loro tecnologia a qualche azienda che voglia incorporarla nei suoi prodotti.
Non vedo spendere una sola parola contro dgt da parte dei trolls, ne ci sono siti shutdowndgt...
Eppure hanno millantato credito addirittura di un test fatto da un impiegato della nasa in vacanza (con tanto di maglietta aziendale) coprendone nome e cognome con il bianchetto dei file pdf... :-D
Sono quelli che rossi chiama clown.
Ma tu fatti liberamente una tua idea... Ci sono qui altri ragazzi della via Gluck che confidano in dgt... Auguri! :-)

Paul ha detto...

Ecco le ultimissime news su Defkalion.
Se sono vere, Rossi ha un temibile concorrente...

http://changingpower.net/wp-content/uploads/2013/05/Defkalion-2-page-JM-Article-100-3.pdfhttp://changingpower.net/wp-content/uploads/2013/05/Defkalion-2-page-JM-Article-100-3.pdf

domenico canino ha detto...

@silvio
grazie per la tua spiegazione;
Penso anch'io che rossi sia più avanti, quello di cui non sono sicuro è che non abbiano davvero spiato e carpito il segreto di rossi; citano anche l'analisi delle polveri del lab di università di padova; Potrebbe esser paradossalmente stato il pungolo che ha convinto rossi ad accelerare ed ad allearsi con un azienda più grossa che ha stabilizzato la reazione in tempi sufficientemente brevi;

domenico canino ha detto...

@robi
ogni volta che trovano un nuovo deposito di ossa umane ed animali, fanno il carbonio 14 e tirano fuori una datazione, stavolta 7500 anni invece dei soliti 5000; ovviamente aleatoria; il carbonio 14 è un terno al lotto; la rivista americana isocarbon negli anni settanta sottopose a carbonio 14 una lumaca viva, risultò vecchia di 3600 anni! Vedi un pò tu se ci si può fidare; Pensa che hanno datato così anche i fossili di dinosauri...
ciao

domenico canino ha detto...

@robi
Il carbonio 14 è un isotopo con un tempo di dimezzamento medio (o emivita) di 5730 anni. Vuol dire che in un campione organico sottoposto a spettrometria, si calcola quanto carbonio avesse in origine quando era in vita, e si misura quanto ne è rimasto, e siccome esso si dimezza ogni 5730 anni si fa una datazione. Ma in realtà i fattori che influenzano la perdita di carbonio 14 sono molti di più, non è solo il tempo, può essere stata una radiazione od altro fenomeno fisico equivalente. La cosa curiosa è che gli scienziati è così che hanno datato tutti i fossili di dinosauri; ed ora dicono che funziona solo in un range tra i 50.000 e 60.000 anni!!! Ed allora tutte le datazioni di fossili che hanno fatto dal 1960 in poi, sparando cifre tra i 65 ed i 150 milioni di anni fa, sono fasulle? Sì, lo dicono loro stessi: controllate la voce wikipedia sul range di misura, non fidatevi delle mie parole;
ciao

robi ha detto...

Domenico
ricordo che da ragazzino ascoltavo un report alla tv sulla diga di Assuan.
Il commentatore diceva
-per poter traslocare questi blocchi si son dovute costruire delle ruspe apposta ,addirittura certi blocchi si son dovuti tagliare ulteriormente perchè di troppo peso...

corde funi e sudore...
ma dai cosa serve oltre.

sandro75k ha detto...

Domenico Canino

I tempi geologici sono relativi e si calcolano anche e soprattutto attraverso le velocità di sedimentazione... Non credo che si spari proprio a cavolo!

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robi ha detto...

Sandro
quando si tratta di costruzioni in superficie
come si fa

sandro75k ha detto...

...velocità di erosione.... si possono fare stime interessanti ma ammetto che non è semplice....

robi ha detto...

Sentiamo cosa ci può dir Domenico
che in fondo è il suo pane quotidiano..

sandro75k ha detto...

@Robi

perchè è il suo pane quotidiano?

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Io ho capito che funziona fino a 50.000-60.000, non che funziona solo tra 50.000 e 60.000...
Attento poi che se cominci a dire che puo' essere alterata qualcuno qui ti trascina in discussioni sindoniche... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Se mai dgt fosse riuscita a scoprire il funzionamento dell'e-cat e fosse riuscita a riprodurlo, bisognerebbe portarli qualche ora nell'area-51 cosi' che tempo 3 mesi metterebbero in commercio la tecnologia degli ufo... :-D

sandro75k ha detto...

le datazioni al carbonio vanno sempre incrociate con altri dati, almeno quando è pissibile. In questo caso è possibile!

domenico canino ha detto...

@silvio
hai capito bene, dicono funziona fino a 50.000-60.000 anni, e poi però hanno datato fossili e gli anno attribuito età di milioni di anni!!! E' una chiara contraddizione in termini. E la scienza chiede sempre la controprova per verificare se una cosa funziona. Se datano 3600 anni una lumaca viva, quale affidabilità ha questo metodo? Non si può essere galileiani a singhiozzo, o funziona bene sempre, o semplicemente non funziona.
@sandro
le datazioni geologiche si fanno in altro modo, per studi di stratificazioni e petrografie ed altro ancora , non c'entra nulla con la datazione di reperti organici, come le ossa od i fossili. Non sono cose incrociabili. Forse ti riferisci al fatto che gli archeologi in genere datano un insediamento da tanti fattori, i metalli presenti, il tipo di manifattura di ceramiche, la foggia delgli oggetti presenti, etc. E' un metodo più corretto, ma non ha niente a che fare con il fatto che il carbonio 14 non funziona.
@robi
come ha detto silvio, meglio non entrare in questioni sindoniche, ognuno ha la sua idea, ma ha valore esporla solo se si hanno dati concreti su cui discuterla.
ciao

domenico canino ha detto...

@silvio
se rifletto, su DGT vedo due possibilità: o sono un bluff per raccogliere fondi, ed in Canada ne hanno ottenuti un pò, oppure qualcosina a Rossi hanno carpito, e possono fare una ricerca concorrente; giudicheremo dai fatti e dai prodotti che arriveranno sul mercato;

domenico canino ha detto...

@friends
affermare che il carbonio 14 non funziona bene, significa mettere in discussione tutte le ipotesi ricostruttive storiche fatte sul nostro passato; sulle sue datazioni di fossili di dinosauri, dei primi ominidi, di molte altre specie estinte, si fonda la ricostruzione che la maggior parte degli scienziati (non tutti)fanno della evoluzione della vita sulla terra; se il modello teorico costruito non va perchè non regge alla prova degli esperimenti, bisogna trovare un nuovo modello (galileo)
ciao

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Solo per non buttare via il bambino con l'acqua sporca del C14...

- oltre una decina di dimezzamenti, quindi oltre 60.000 anni, ne rimane troppo poco e si confonde con la radiazione di fondo quindi e' inaffidabile
- non puo' essere usato per datare oggetti recenti visto l'inquinamento che abbiamo creato negli ultimi 100 anni estraendo carbonio fossile, gli archeologi del futuro avranno vita dura (vedi lumaca viva di 3500 anni...)
- i calcoli vanno corretti con le curve di taratura delle percentuali di C14 presenti in atmosfera ricostruite con i trivellamenti in antartide negli anni 80, le datazioni fatte prima ovviamente non lo erano
- detto questo un margine di errore statistico intrinseco di +/-30 anni rimane comunque

Esistono poi tanti altri metodi di datazione che sfruttano i radionuclidi, adatti a tempi e materiali diversi...

Insomma, un po' di strumenti per datare le cose ci sono, anche se si sono fatti svarioni in passato, e magari ne stiamo facendo ancora... :-)

Si vede che oggi pomeriggio vado a fare una escursione megalitica qui in piemonte e mi sto preparando sull'argomento? :-D

domenico canino ha detto...

@silvio
bravo, vedo che hai studiato, ma ti sei abbeverato ad una sola fonte, e non hai risposto alla domanda fondamentale (che ovviamente non è rivolta a te):
se voi ritenete affidabile con tutti i suoi limiti come dici tu per le radiazioni di fondo ed altro, il carbonio 14 SOLO FINO A 50.000-60.000, perchè non RITRATTATE tutte le datazioni fossili degli ultimi 50 anni? 150 milioni di anni, 65 milioni di anni, sono le datazioni per alcuni fossili di grandi sauri, sono stati fatti con il carbonio 14, SONO DUNQUE PER VOSTRA STESSA AMMISSIONE inaffidabili, fasulle. Non mi di aver letto questa cosa, che a me pare lapalissiana, da nessuna parte.
A proposito di megaliti, se capiti in Calabria, nella foresta della Sila, ti faccio da guida ai più belli riscoperti negli ultimi anni,
ciao

mario massa ha detto...

@domenico canino
@Silvio
Scusate ho visto per caso la vostra discussione sulla datazione al carbonio14. Nessuno si è mai sognato di utilizzare tale metodo per datare fossili. La cosa è spiegata bene qui:

http://www.fmboschetto.it/didattica/Anno_della_Terra/fossili.htm

Perchè non si smette di considerare tutti i ricercatori degli idioti?

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Faccio l'avvocato del diavolo?
Non abbiamo di meglio, e finche' non troviamo stime in conflitto prendiamo per buone quelle... :-)

Se ho capito bene sono le uniche utili per la materia vivente (che respira), le altre datazioni attraverso radionuclidi servono solo per le rocce.

Il punto e': hai delle situazioni di conflitto? Ti riferisci ad OOPA?

domenico canino ha detto...

@mario massa
caro mario, è vero che oggi alla luce delle nuove conoscenze acquisite solo in tempi recenti, si usa il potassio argon invece del carbonio 14 od altri isotopi, e si usa prevalentemente la stratigrafia delle rocce in cui è contenuto un fossile, per attribuire l'età ad un fossile. Ed anche lì siamo nel campo della massima arbitrarietà, perchè chi mi dice che quello strato è di 65 milioni di anni è una ipotesi geologica di lavoro, non un test scientifico indiscutibile. Ma in passato non è stato così, si attribuivano le datazioni con il carbonio 14 e senza neanche la spettrometria, ma con i contatori geiger, metodo ancora più impreciso. Preso atto che stanno sempre di più restringendo il campo d'azione del carbonio 14, essendosi resi conto dei suoi profondi limiti, perchè non dicono CHIARAMENTE che le datazioni fatte in passato con questo metodo, quando queste cose non erano ben note, non sono ritenute più affidabili? E' come se io scoprissi di aver usato per i miei calcoli una calcolatrice difettosa, il minimo è dire, guardate non funzionava bene, rifacciamo i calcoli; qui invece si dice, sì la calcolatrice ha dei limiti, ma non si fa luce su tutti i calcoli sbagliati in passato, su cui si sono basate e si basano tutte le teorie ricostruttive. Non mi sembra corretto, come metodo. Il concetto è che la scienza è andata avanti , ma gli archeologi faticano a comprenderlo, ed a dover riformulare un nuovo modello.
ciao

domenico canino ha detto...

@silvio
ebbene sì, mi hai scoperto, sono in enorme conflitto di interessi, con alcune sovrintendenze archeologiche italiane, e se un giorno riuscirò a provare le cose che affermo in maniera scientifica ed inoppugnabile, ci sarà da divertirsi. Ma fino ad allora per correttezza galileiana, dovrei stare zitto, ma scusate, la cara amica robi, mi ha stuzzicato;
visto che sono in difficoltà, cerco di ribaltare il tavolo: cerco l'aiuto di mario massa e silvio: digitate su google domenico canino elefante, e datemi uno spassionato parere dopo aver guardato almeno un pò le fotografie; da voi accetto volentieri anche stroncature, visto che vi stimo molto,
ciao

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
L'idea che mi sono fatto da qui, dal mio cellulare a torino, e' simile a questa di tozzi :-)
m.youtube.com/watch?v=1KVubQkImGs&desktop_uri=%2Fwatch%3Fv%3D1KVubQkImGs

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Non per campanilita' (sono siciliano), ma potrebbe esserci un nesso con questo?
http://www.sicilie.it/sicilia/Catania_-_Fontana_dell'Elefante

domenico canino ha detto...

@silvio
no, l'elefante di catania è molto più recente; mario tozzi quando girò con me quel documentario per Gaia, fu molto gentile ma prudente, aspettava che ci fossero della analisi, degli studi più approfonditi da parte della sovrintendenza archeologica; era il 2004, non è accaduto nulla di tutto ciò; nel frattempo ho girato molti altri documentari per rai, sky, mediaset,ed altri e oggi so molte cose di più di allora, ho trovato delle mappe antiche del 1600 in cui sono riportati i megaliti come cozzo dei giganti e molte altre cose interessanti: non ultima, il fatto che le zanne dell'elefante sono dritte verso il basso e non ricurve come negli elefanti moderni; è quella la vera chiave per capire l'origine dei megaliti; e poi ho portato su quelle alture ormai migliaia di visitatori, tra club archeologici e troupe televisive, e reporter da tutto il mondo: tutti sono rimasti affascinati ed emozionati, è questo che conta per me, aver tirato fuori dall'oblio una grande bellezza nascosta;
ma è meglio non annoiare gli amici del blog, qui si parla di tecnologia e di energie, ed anche di come i vari intelletti le percepiscono, il che è molto più divertente;
ciao

indopama ha detto...

@Domenico
se osservi la vita nel suo insieme si vede che tutto e' ciclico e ci sono cicli con tempi brevi e altri con tempi lunghi.
a mio parere anche le civilita' hanno avuto dei cicli per cui non siamo i primi e non saremo gli ultimi. e' un po' come la scuola, ad un certo punto (a fine anno) tutto si azzera e ricomincia da capo in una maniera simile ma sempre un po' diversa.

poi c'e' un'altra cosa, purtroppo nota solo a pochi, che e' questa:

http://www.scuolaermetica.it/index.php?option=com_content&view=article&id=163:i-sette-principi-ermetici&catid=30:kybalion

e chi ha la possibilita' di sperimentarla riesce a vedere la vita sotto un aspetto diverso, molto piu' vicino al vero rispetto al pregiudizio attuale.

indopama ha detto...

io penso che il ciclo di una civilta' sia 12.900 anni, la precessione degli equinozi.
a fine anno si da' l'esame (adesso) chi lo passa accede al ciclo evolutivo successivo, chi non lo passa ripete l'anno.
che adesso sia in corso l'esame lo si capisce da qui:

http://2.bp.blogspot.com/_Bfu2CpqZQgE/TMUqBC822JI/AAAAAAAAAnw/9zdxv3LkhEE/s1600/Popolazione%2520mondiale.jpg

indopama ha detto...

per passare l'esame occorre riuscire a sperimentare soggettivamente questo:

http://www.scuolaermetica.it/index.php?option=com_content&view=article&id=163:i-sette-principi-ermetici&catid=30:kybalion

non leggere o capire ma sperimentare, la prova e' teorico/pratica :-)

tutto il resto del cammino non e' importante, e' solo una strada per arrivare alla conoscenza/consapevolezza finale. quindi se l'accrocchio di Rossi funziona o meno non cambia niente, idem per il resto. credere che cambi qualcosa e' il punto di vista dell'Essere non ancora evoluto, che vive ancora nell'illusione della vita materiale.

sandro75k ha detto...

@Domenico Canino

"si usa prevalentemente la stratigrafia delle rocce in cui è contenuto un fossile, per attribuire l'età ad un fossile. Ed anche lì siamo nel campo della massima arbitrarietà, perchè chi mi dice che quello strato è di 65 milioni di anni è una ipotesi geologica di lavoro, non un test scientifico indiscutibile".

Conosco poche scienze più sofisticate e precise della stratigrafia poi fai come ti pare...
Scusa ma a quale caso hai capito mi riferissi nel voler incrociare dati di erosione con quello del C14? Io mi riferivo a Stonehenge. Il mio discorso sulla velocità di sedimentazione è chiaro fosse un discorso generico sui tempi geologici. Ad ogni modo tutte le ipotesi geologiche sono incrociate con milioni di altri dati e discipline:stratigrafia, sedimentologia, oceanografia, plaeontologia, geomagnetismo, paleomagnetismo, geomorfologia, sismologia, mineralogia, petrografia, vulcanologia ecc ecc... Tutte queste discipline convergono e danno risultati eccezionali!

domenico canino ha detto...

@indopama
non saprei dire quando dura un ciclo vitale, ma per certo quanto sento parlare di milioni di anni così a casaccio come se fossero noccioline, senza alcuna prova vera, mi girano; per quanto riguarda il tuo cammino di conoscenza, anzi di coscienza, è interessante, pensi però che possa prescindere dall'intelligenza di chi lo pratica? io non credo
@sandro
bene, sei convinto che stratigrafia, sedimentologia, paleontologia, etc, convergano e diano dati eccezionali? Legittima opinione, ma completamente diversa dalla mia; io ancora sto qui a chiedere agli scienziati cha fanno tali enormi affermazioni , su quale base CERTA in maniera GALILEIANA si afferma che una roccia od un fossile, od un sedimento, risalgano ad ere di milioni di anni fa; io dico che lo affermano, ma che non lo hanno affatto provato, ed il castello di sostegni da te citato, per me non regge; il tempo e l'avanzamento della conoscenza scintifica dirà chi ha avuto ragione; io sono molto scettico, perchè so che si opera per dogmi, e non per prove, è fede, non scienza;ma io posso benissimo sbagliarmi, e sta a me l'onere di dimostrare la mia affermazione, se mai ci riuscirò...
ciao

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Forse l'elefante e' opera dei Pelasgi...
Il difficile e' chiederglielo! :-)
Buon lavoro!

domenico canino ha detto...

@silvio
non guardare troppo i miei interventi nei documentari, potresti diventare un "believer" e questo è molto pericoloso, perchè potresti cominciare a pensare con la tua testa, e questo è male;
ciao

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Ahem... Non ne ho ancora visto uno di tuoi documentari, solo quello spezzone di tozzi... :-)
Ragionavo per pura analogia, ho degli amici qui (quelli con cui vado oggi a megaliti e madonne nere) che sostengono di aver trovato la mitica citta' di Rama che in una delle sue tre rifondazioni mi dicono sia stata opera dei Pelasgi... :-)

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@Mario Massa

dipende dal tipo di fossile..
Abbiamo mediamente un'idea romantica del fossile che invece non è altro che una traccia lasciata da un organismo anche abbastanza recente non più vivente. Mi viene di pensare alla bioturbazione, solo per citare un esempio....

@Domenico Canino

Per quanto riguarda la famosa estinzione K/T dei dinosauri di circa 65 milioni di anni fa recentemente è stato usato l'Argon che ha confermato tutte le convergenze precedenti mi sembra di ricordare a memoria ci sia stato solo un piccolo aggiustamento rispetto alla scala dei tempi in considerazione!
Cosa non ti torna di preciso? mica ho capito!

sandro75k ha detto...



tanto per capire un po' come si indaga sul passato geologico... davvero pensate che sono tutti rimbambiti? http://dipbsf.uninsubria.it/paleo/CRISIwe.pdf

Pietro F. ha detto...

@gio ha detto...
"La verità è così preziosa che bisogna proteggerla sempre con una cortina di bugie. (Winston Churchill)"

La penso anch'io allo stesso modo (seguo Rossi dal 2010). La mia idea é che Rossi abbia imbastito un castello di bugie per proteggere se stesso e la sua invenzione; credo non esista nessun cliene militare (chiamasi bugia assicurativa sulla vita)e il big socio non é americano ma europeo,tedesco, probabilmente Siemens.

domenico canino ha detto...

@sandro
ma l'hai almeno letto il pdf che mi linki? E' incredibile, fatto di tantissime ipotesi diverse, dalle cinque grandi estinzioni di massa, (ma poi perchè proprio cinque? e perchè non 20 e perchè non tutto il cucuzzaro?), da delle delimitazioni convenzionali di età, da ipotesi su geomagnetismo, su presenza di iridio, da glaciazioni strane, dalla rottura della pangea forse per meteoriti forse è cambiato il clima e forse a causa della loro Trofia si sono estinti i dinosauri?
Tutte ipotesi, giustamente e correttamente presentate però come tali, e mai presentate come certe, ma come ipotesi di lavoro da provare.
Ecco io sono un galleiano vero, aspetto una prova, datemene qualcuna. Ti assicuro che io sono in grado ( e tu meglio di me se vuoi) di scrivere un altra sfilza di ipotesi altrettanto se non di più credibili, e in sintonia con altri fenomeni naturali o cosmici di natura totalmente diversa. Mamma mia, se questa è scienza, siamo messi davvero male;
sono solo dei bei racconti, da cui poi sono tenute volutamente fuori tutte le evidenze archeologiche e fisico chimiche, che non stanno nella cornice. Per come sono esposte, potrebbe essere andata così, ma potrebbe anche essere andata in altri N in modi diversi; io non ho la soluzione dell'enigma, ma loro certamente sono più lontani di me. Questa fissa poi che gli scienziati, le università, gli enti di ricerca, abbiano qualcosa a che fare con la veridicità delle ipotesi che formulano è ridicola. Una ipotesi di lavoro è interessante se porta a cose concrete, chiunque la proponga, anche un campesino analfabeta dell'Amazzonia, funziona o non funziona.
ciao

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@Domenico Canino

l'ho letto qualche decina divolte...
Non la condivido per niente ma rispetto la tua opinione. Va bene così! :))

PS: solo se puoi, evita di chiedere se ho letto qualcosa che posto, è un po' offensivo. Grazie

sandro75k ha detto...

ps': dove non sia possibile, come in questo caso, procedere con Galieleo, si procede con James Hutton!

domenico canino ha detto...

@sandro
io non volevo assolutamente offendere, mi scuso, volevo dire: hai letto bene che è tutto in forma ipotetica? non forniscono prove, ma costruiscono un modello con troppe variabili, che per me non funziona, se per te va bene, siamo di opinioni diverse ed allora hai ragione, finiamola qui;
james hutton , grande geologo, intuì bene che il fattore tempo contava nello studio dei fenomeni geologici; ma,scusami, questa faccenda dei milioni di anni proprio non mi scende, non vedo il motivo per cui tutto ciò non sia potuto accadere in molto meno tempo; è un problema mio, scusami
ciao

robi ha detto...

sandro
non è per criticare quello che si è fatto fin ora in geologia
ma,nuove teorie stanno nascendo e la posizione è la stessa in fisica,come in geologia.Assoluto riservo per quello che stato detto e definito fin ora.
H.G.Owen -la terra dinamica-
un esempio di proposta ,seppur supportata da evidenze geologiche,lasciata ,perchè "intrigante"
Secondo me il 2000 resterà famoso per l assoluta e incontestabile conoscenza venuta a crearsi.
é stata la fine di una qualsiasi novità al di fuori dei paradigmi già stabiliti.
Rossi e altri speriamo che riescano ad abbattere questo muro per tutte le scienze "impantanate"

sandro75k ha detto...

@robi
@Canino

tutto quello che volete ma se pensate che gli errori possano essere dell'ordine delle decine di milioni di anni è inutile stare a discutere. Non potremmo intersecare mai le nostre opinioni! :)

indopama ha detto...

ed e' proprio questo il punto, non si devono intersecare altrimenti si ferma tutto! ognuno deve proseguire per la propria strada, in questo modo la conoscenza a livello globale aumenta, altrimenti non avrebbe senso essere tanti, ne basterebbe solo uno.
non e' necessario piegare gli altri al proprio sapere, non serve. il percorso e' soggettivo.
:-)

indopama ha detto...

e' come nella battaglia su Rossi, non ha senso dirgli che non e' vero, lui deve far ela sua strada, scoprira' poi da solo alla fine se e' vero o no, noi e' sufficente che osserviamo e intanto procediamo per una strada diversa tanto quella la percorre gia' lui. non ha senso studiare tutti la medesima cosa.

mario massa ha detto...

@domenico canino
@Silvio
Non ho intenzione di avviare una discussione sulla validità dei metodi di datazione: non me ne intendo e non ho la presunzione di sapere tutto. Mi limito a dire che avere dubbi è sempre lecito anzi doveroso. Affermare che è tutto sbagliato con ragionamenti che fanno acqua da tutte le parti è come minimo da presuntuosi.

Mi riferisco per esempio a questo blog http://scienzamarcia.blogspot.it/2008/01/i-problemi-della-datazione.html (il nome del blog è tutto un programma) che dice:

"Nel 1986 dal vulcano St. Helen fuoriuscì della lava, nel 1997 cinque campioni di quella colata lavica furono analizzati per essere datati col metodo dei radioisotopi (il metodo del potassio-argon per l’esattezza): il risultato fu non solo che eventi contemporanei furono datati in maniera completamente differente, ma che rispetto alla data reale (appena 11 anni) si ottennero date comprese fra poco meno di mezzo milione di anni e quasi 3 milioni di anni. L’errore percentuale massimo commesso in tale "misurazione" è di circa a 2.000.000.000%, leggasi 2 miliardi per cento! Non vi viene da ridere al pensiero che antichi fossili vengano datati con questa "avanzata tecnica scientifica"?"

Dimostrando di non sapere cos'è un errore percentuale e un range di misura. Pensare che con il metodo potassio-argon (che ha un campo di applicabilità dai milioni a qualche miliardo di anni essendo il tempo di emivita di circa 1 miliardo di anni) si possa riconoscere come diverso un evento di 11 anni da uno di un milione di anni è come ritenere che una pesa per camion è inaffidabile perchè se ci metto sopra 10g pesa 20kg (che evidentemente è un offset sullo 0 e nulla ha a che vedere con la precisione).

L'utilizzo dello spettrometro di massa nelle datazioni era la prassi già più di 50 anni fa: non so dove hai trovato che si utilizzava un contatore geiger.

Per quanto riguarda l'utilizzo del carbonio 14 per la datazione di fossili di 100 milioni di anni è una bufala che sia mai stato usato, nemmeno negli anni '60. Per assicurarsene la cosa migliore è andare a leggere libri dell'epoca.
Sulla EST , prima edizione (1968), si può leggere che a quell'epoca erano completamente affermati tutti i metodi attuali di datazione e la datazione al carbonio 14 era usato fin dalla sua invenzione solo per reperti di al massimo 30.000 anni (come oggi).

Come dice anche Sandro i metodi di datazione sono molti e sono tutti concordi. Pensare che sia tutto sbagliato (o peggio un complotto) è folle.

Ho guardato anche i testi universitari degli anni '80 di mia moglie (naturalista). Ho visto che ci sono differenze notevoli nelle datazioni prima dell'utilizzo dei radionuclidi (esempio quelle di Barrel del 1917), ma niente di sconvolgente (errori nell'ordine del +/- 30%). Solo sull'età della terra l'errore di Barrel fu notevole (la stimò in 1.7 miliardi di anni), ma già Holmes nel 59 dava un valore che differiva solo del 1% dal valore stimato oggi.

Poi evidentemente ognuno è libero di pensare che gli scienziati sono tutti idioti o servi di qualcuno.


sandro75k ha detto...

@Mario Massa
@Robi
@Canino

Non solo i metodi cronologici di oggi sono concordi e convergenti ma sono anche complementari e concatenati!
Al di sopra o al di sotto di un "marker" stratigrafico, ad esempio, sappiamo esattamente cosa trovare, non c'è scampo!! Al di sopra del livello denominato KT nessuno vi troverà mai una ammonite od un resto fossile di dinosauro ma al contrario avremo un certo tipo di deposizione dovuto all'evoluzione dei continenti (apporto detritico),al clima specifico di quel determinato periodo, al tipo di specie organiche che dominano quel periodo geologico, al livello batimetrico degli oceani, al livello di compensazione dei carbonati(CCD e ACD) e tanto altro ancora............ I bacini di sedimentazione al di sopra o al di sotto di tale livello hanno caratteristiche indivuduabili alla perfezione dagli esperti del settore e le rocce vulaniche eventuali a loro volta sono perfettamente inquadrabili e riconoscibili, cronologicamente parlando, grazie al fatto che possano registrare esattamente l'intensità del campo magnetico terrestre all'atto del raffreddamento al di sotto del "punto di curie"(Paleomagnetismo). La stessa tettonica delle placche grazie alla quale oggi conosciamo molto bene le velocità relative dei vari blocchi crostali , alla perfezione l'evoluzione dei fondali oceanici, le ragioni dei terremoti, attività vulcaniche, orogenesi e tanto tanto tanto tanto tanto ancora è stata dimostrata e compresa grazie a questa serie sterminata di prove!!!
Come dice anche Mario Massa dagli anni '60 ad oggi abbiamo una tale mole di dati che sembra davvero folle metterli in discussione se non per specifici e sporadici casi o per piccolissimi punti percentuali! Per mettere in discussione gli altri scienziati e ricercatori, bisogna lavorare di più e meglio.
Sono pronto a cambiare idea ma voglio poter guardare tale lavoro. Con le chiacchiere e le opinioni ci facciamo il brodo...

Silvio Caggia ha detto...

@mario massa
@sandro75k
@domenico canino
A me sembra che domenico non voglia tanto girare il tavolo della geologia/archeologia/paleontologia tanto per... Penso che abbia un problema specifico, che entra in conflitto con l'applicazione pratica della scienza ufficiale, ed e' di questo che si risente... Io pero' ancora non ho capito qual e', o forse si'... Forse il problema e' che nessuno gli fa le analisi che lui vorrebbe, e questo solo per principio, ovvero perche' la "scienza" sostiene che e' inutile farle? E' questo il problema? Magari se ci concentriamo sul problema e' piu' facile non disperdersi in contrapposizioni inutili...

@robi
Traggo spunto da quello che hai scritto, se l'ho interpretato bene, per dire che anche io mi aspetto, alla fine di questa storia di rossi, non solo che si disimpantanino le cose nel campo della fisica, ma in tutte le scienze, perche' i meccanismi di impantanamento sono generali.

@indopama
Sono d'accordissimo sul fatto che ognuno debba andare per la sua strada, la varieta' e' il sale della vita e la mia filosofia, ma non sono d'accordo sul fatto che bisogna lasciare andare le cose come vanno, perche' se a qualcuno viene impedito di fare la sua strada secondo me questo e' un danno per me, siamo in un impantanamento della scienza che non ci sta dando miglioramenti reali della nostra vita da anni (vedi speranza di vita sana che diminuisce) e tutto quello che posso fare per contrastare questo stato di cose lo faccio. Questo non vuol dire che tutti devono seguire la mia strada, anzi, ma almeno che io non debba essere bloccato nel seguirla.

Silvio Caggia ha detto...

@indopama
Scopro adesso che il convegno oggetto del presente post e' stato soppresso...
motivo in piu' per ribadire quanto ho appena detto: ognuno vada per la sua strada, liberamente, ma non e' accettabile che impedisca a qualcuno di andare per la sua strada, altrimenti il tuo perfetto teorema "ognuno vada per la sua strada" si inceppa... :-)

Vettore ha detto...

@Domenico Canino
In molti contesti non è possibile applicare direttamente il metodo galileiano. In questi casi ci si "accontenta" di raccogliere indizzi e mettere su una teoria che li comprenda tutti in maniera coerente. Questo tipo di "verità" ovviamente ha un grado di affidabilità inferiore ad una appurata direttamente tramite esperimenti, ma è comunque il meglio che si può avere. E' anche facilmente contestabile tutto sommato, a patto che: o si trovano delle falle oggettive (ad esempio indizzi che sono in palese contrasto) o si presenta una versione alternativa che non solo è coerente con tutti gli indizzi, ma che permette anche qualche miglioramento nella comprensione delle cose o nella coerenza offerta. Per capirci, pensa alle teorie dell'evoluzione: sicuramente non sono perfette, ma nessuno dei critici ha mai prodotto qualcosa di più coerente ed in accordo con i dati sperimentali...

@gli altri
Credo che Domenico Canino constesti l'aspetto quantitativo assoluto della visione tradizionale, non tanto i metodi in se e la loro coerenza. Ossia, d'accordo che incrociando diversi dati si ottengono indicazioni coerenti, ma affibiare a questi una data assoluta certa (1 milione di anni piuttosto che 10 milioni) è un altro paio di maniche. E forse su questo non ha tutti i torti, nel senso che alcuni elementi in un certo senso possono finire per autoreferenziarsi...

domenico canino ha detto...

@sandro e mario massa
bene, rispetto le vostre opinioni;
io vorrei però farvi una domanda non tecnica, ma di filosofia della scienza: cosa ritenete che sia sufficientemente provato e cosa pensate che non lo sia. E' fondamentale sapere cosa usate per questo discrimine. Se è il metodo galileiano che usate (come io cerco di fare magari male), non potete affermare che tutti questi indizi sono una prova. Gli stessi identici indizi possono portare anche da tutt'altra parte. Ognuno rimane liberamente della propria opinione, e come nel mio caso, lavora per provare le proprie ipotesi, ne riparleremo se e quando avrò prove concrete, se mai ci riuscirò. ciao

domenico canino ha detto...

@vettore
ti quoto in toto, lavorerò per una ipotesi alternativa credibile, o altrimenti meglio stare zitti,
ciao

piero41 ha detto...

@Domenico C. @Sandro
Ho seguito con molto interesse i vostri commenti di questi ultimi giorni. Da quelli di sabato su Stonehenge per “divertirmi” sono risalito a questo link:
http://www.wondermondo.com/Countries/E/England/Wiltshire/Stonehenge.htm
che fra l’altro mi confermava che già dallo 8000ac. nella storia di tale sito sono state trovate tracce di postholes situati in fila vicino a Stonehenge. Nel trarre alcune conclusioni finali l’articolo spiega che molto probabilmente nel sito sono stati praticati diversi tipi di rituali forse legati alla guarigione, alla sepoltura, al culto degli antenati ecc. La parte più intrigante per me è la ricerca per considerarlo un calendario con : http://www.seshat.ch/home/faleras2.GIF una delle immagini. In fondo mi ricordavano alcune conferenze su siti etruschi dove in quei giorni particolari i raggi del sole disegnavano particolari percorsi e geometrie... Il calendario era essenziale all’agricoltura naturalmente..
Quanto al pdf di Sandro l’ho trovato interessante e in fondo io , ma non Domenico, penso forse rifletta un certo stato dell’arte della scienza attuale con una “certa” lettura e collegamenti fra i tanti dati attualmente disponibili secondo conoscenze di fenomeni ora “creduti”acquisiti , un po’alla moda diciamo.. Grandi bugie però derivano da errate interpetrazioni di dati in buona o malafede. E poi anche qua forse basta un Rossi o un Celani che mi dimostrino l’esistenza di nuovi fenomeni Lenr per rivoluzionare come diceva anche MM tutte le ipotesi e teorie del ramo.
Comunque a me in particolare interessa la storia dell’uomo: una volta mi ricordo era di moda ipotizzare una precedente grande civiltà di atlantide centrale a collegare le civiltà egizie ed atzeche ecc in seguito distrutta. Inoltre mi domando anche cosa rappresentavano i miti dell’età dell’oro dell’uomo, oppure della cacciata degli angeli dal paradiso... ecc..ecc Milioni di anni fa!! Tutte chiacchere naturalmente che con la Scienza niente avevano in comune come tante altre finchè forse qualche altra civiltà aliena o qualche lamina metallica incisa al fondo di qualche oceano magari ci potrebbe raccontare di conflitti fra civiltà spaziali che magari spaccarono la Pangea con gli haarp del tempo. :-D Si fa per dire naturalmente... sono solo un curioso, patito di sci fi per di più.. Comunque se dopo aver letto quello di Sandro anche Domenico avesse anche qualche altro suo link da suggerire ....

sandro75k ha detto...

per un ripasso rapido.... http://it.wikipedia.org/wiki/Scala_dei_tempi_geologici

sandro75k ha detto...

@domenico canino

Sono davvero curioso per quale ipotesi tu stia lavorando. Alternativa in che senso? Rispetto alla geologia o rispetto alla sola storia della civiltà dell'umomo?

domenico canino ha detto...

@piero41
eccoti il link,
http://vimeo.com/39762417
ma non aspettarti chissà cosa, è solo uno studio in corso, ancora non sono arrivato a niente di galileiano e dunque certo, sono solo ipotesi;
ciao

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@domenico canino

ho visto il video. Bello complimenti. Però cosa c'entra la geologia con quel tema?
In quello che cerchi tu al massimo la geologia può dare una mano ed offrire qualche supporto tecnico ma qui credo che siamo in tutti altri ambiti.
Quando il geologo spiega l'età dei licheni che tu sappia ha la certezza che stia parlando di un lichene attecchito sulla pietra "tagliata" artificialmente e non su un affioramento "naturale" pre-scultura?
Non conoscevo questa scoperta...Le teorie potrebbero però molteplici...può anche essere che gli scultori si siano ispirati a vecchi ritrovamenti fossili. Tutta la cultura dei "dragoni" cinese sembra ispirata ai vecchi ritrovamenti di fossili di dinosauri. Vorresti fare una teoria per dimostrare che i Cinesi vivessero accanto ai draghi o ai T-REX???
Rimane il fatto sconcertante che nessuno voglia occuparsene!

domenico canino ha detto...

@sandro
ti ringrazio, non è quello il punto, ti dò tutte le ragioni che vuoi; ma la sovrintendenza archeologica afferma in una relazione ufficiale, che tutte e due le rocce non sono oggetto di modellazione scultorea, ma sono frutto di erosione naturale delle intemperie...

La prassi (quella delle ere geologiche che ti piacciono tanto) dice che gli elephas antiquus si siano estinti da 1 milione a quattrocentomila anni fa nel sud europa, e tutte le zanne fossili trovate nell'area sono state datate (es;rotonda sul pollino) almeno un milione di anni:ergo quel megalite che si vede nel video non esiste;
ciao

indopama ha detto...

mi piacerebbe sapere come si fa a sapere che un elemento ha un tempo di dimezzamento di 1 miliardo di anni, lo hanno testato? :-D

sandro75k ha detto...

@indopama

http://it.wikipedia.org/wiki/Radioattivit%C3%A0#Tempo_di_decadimento

@Domenico canino

pure a me sembra improbabile che quelle sculture siano un frutto del caso. Non riesco ancora a capire perchè non possano essere state fatte da una popolazione preistorica che abbia visto da qualche parti gli elefentati o si sia ispirata ritrovando dei resti fossili proprio in quei siti. Nella seconda ipotesi si spiegherebbe del perchè delle zanne tipiche della specie estinta!

sandro75k ha detto...

un'altra teoria facile facile è che quello è il modo più semplice di rappresentare le zanne scolpendo una roccia...

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

http://alessandroreggiani.fotoblog.it/photos/02/02/1991300371.jpg

non tutti gli elefanti come dimostra la foto sopra hanno le zanne verso rivolte verso l'alto in modo così netto...

indopama ha detto...

Sandro,

quel link parla di una legge che, secondo chi l'ha scritta, descrive il decadimento.
io mi chiedevo invece come hanno fatto a provare sperimentalmente tale legge per periodi cosi' lunghi. vista la nostra breve vita quella legge potrebbe descrivere bene soltanto un determinato periodo (corto) ma la legge sul lungo potrebbe anche non essere quella.

chi lo sa cosa e' successo alla terra 1 milione di anni fa? potrebbe essere arrivata un'onda energetica che ha cambiato tutto in un brevissimo tempo... chissa'.

sandro75k ha detto...

@Indopama

per favore non esagerare... ed allora non si può parlare di nulla. Probabilmente sono arrivati Goku e Vegeta ed hanno sparato onde energetiche a destra e a manca... forse hanno estinto loro i dinosauri, chissà! :D

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Io fossi in te sarei curioso di vedere l'elefante di ansedonia... :-)

http://freeforumzone.leonardo.it/lofi/La-perduta-civilt-italica-dei-Megalitici/D8328249.html

domenico canino ha detto...

@sandro
tutto è possibile, mi va bene qualunque teoria, ma ASSOLUTAMENTE non posso accettare che si dica che quelle pietre siano frutto di erosione naturale delle intemperie! Lo vede pure un cieco che sono scolpite;
@indopama
io certamente non so cosa succedeva sulla terra un miolione di anni fa, ma esattamente come me non lo sa nessun altro, possono solo fare delle ipotesi, ma non hanno prove; ed allora ognuno è libero di farsi una opinione propria. Senza contare che tutti questi metodi di decadimensto di isotopi si fondano sul fatto che le radiazioni siano state costanti sulla terra dalla sua nascita sino ad oggi; anche questo è inverosimile; non ci sono mai state tempeste di meteoriti, mai radiazioni cosmiche, radiazioni anche terrestri, sconvolgimenti magnetici, in tutto questo tempo? E' come se io (prendo un esempio non mio ,ma efficace) facessi le previsioni di crescita di un bambino dalle misure prese nel primo anno di vita, in cui la crescita è veloce; mettiamo che il bambino cresca di 80 cm in un anno; posso ipotizzare che con questo trend , il bambino a 25 anni sarà alto: 80x25=20 metri. Ma noi sappiamo che in genere gli uomini rallentano poi accelerano poi crescono molto meno ed alla fine vengono alti molto meno di due metri. L'errore è pensare, faccio una misura ora, e poi posso usare questo dato ristretto anche su campi molto più lunghi. Per me non va, ci sono infinite variabili possibili, non posso dire con certezza cosa accadrà, o cosa è accaduto; Figurarsi per tempi così lunghi, i margini di errore sono enormi;
ciao

sandro75k ha detto...

@Domenico Canino

io sapevo che il tempo di dimezzamento non è influenzabile... tu sai di sì?

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Ho visto solo ora il video della syusy... Mentre parla della strada lo dice di sfuggita, ma mi sembra abbia detto proprio pelasgi... :-)
E poi tu dici che non ce ne sono altri di elefanti in giro, allora se e' vero che ad ansedonia ce ne e' uno come scritto nel forum che ti ho linkato merito un monumento! :-D
Buon lavoro Domenico!

domenico canino ha detto...

@sandro
onestamente non lo so; però in teoria è una possibilità che potrebbe essere contemplata come altra variabile in gioco;

domenico canino ha detto...

@silvio
per favore mi dici dove posso trovare una immagine su questo elefante di ansedonia; sì Syusy parla di pelasgi, ecco perchè ti avevo fatto quella battuta; io onestamente penso che siamo molto più indietro nel tempo, ma non posso ancora provarlo,
ciao

piero41 ha detto...

@Domenico C.
Avevi già presentato sul blog delle foto del gruppo tempo fa me lo ricordo perchè mi avevano interessato. Oggi leggendo un po’ in giro in rete mi son reso conto di trovarmi in una sorta , diciamo, di tua querelle con altri personaggi per la datazione delle stesse. Dalle foto, così da una mia prima impressione non credo che dei calcari avrebbero potuto resistere con ancora dei particolari rotondi come la zanna. Lassù così esposti alla corrosione in cima a un colle sarebbero stati scarnificati molto di più in 6/8000 anni; anzi sarebbero crollati sicuramente .... Quella non è una posizione, un sito per pregare per rabbonire, per farsi perdonare dall’animale dio prima di ucciderlo nella caccia, lo si fa in una grotta in penombra chissà forse cantando preghiere in gruppo. Là in alto si ricorda lo scontro glorioso del guerriero romano, grande, che affrontò il nemico sull’elefante. Pirro quindi..come dicono. E’ solo una mia impressione... comunque. ehh!!

@Sandro
“per dimostrare che i Cinesi vivessero accanto ai draghi o ai T-REX?” Qua vi era S.Giorgio ed il drago. Dicono che questo fosse un’allegoria del male massimo d’allora della flautolenza della peste che nel medioevo behh... Chissà cosa rappresentavano per i cinesi i loro draghi??

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandro75k ha detto...

@Domenico Canino

scusami se ti riempio di domande ma è davvero avvincente ciò che ci hai fatto conoscere.... :) Grazie 1000!!!!!!
Per caso la roccia sommitale della scultura è di natura diversa rispetto al centro ed alla base? In foto non riesco a capirlo ma sembrerebbe di sì... puoi confermare?

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Purtroppo non ho idea di dove puoi trovare l'immagine dell'elefante di ansedonia... Penso con una accurata ricerca su internet o una telefonatina alla pro-loco... Io ti ho solo trovato un punto di partenza... Il lavoro e' tuo, tienimi aggiornato! :-)

P.s. Mi ero semplicemente chiesto se vi fossero altre statue di elefanti megalitici da qualche parte (prima di sentirti dire che non ce ne erano) ed ho banalmente googlato qualcosa tipo elefanti megalitici :-)

domenico canino ha detto...

@sandro
no le rocce sono tutte della stessa natura, lo confermò pure mario tozzi quando facemmo lo speciale per GAIA;
@silvio
grazie mi informerò e cercherò di verificare; se ci sono novità ti informerò;
ciao

sandro75k ha detto...

per essere un sistema di erosione naturale avevo ipotizzato la possibilità che alla sommità ci fosse un tipo roccia diversa... ho pensato a qualcosa di simile alle cosiddette piramidi di erosione... dato che intorno non ci sono strutture verticali simili....
http://www.google.it/imgres?imgurl=http://www.prolocosarnico.it/wp-content/uploads/piramidi-di-zone.jpg&imgrefurl=http://www.prolocosarnico.it/turismo/discover-sarnico-and-iseo-lakescoprire-sarnico-e-il-lago-diseo/lago-diseo/riserva-naturale-regionale-delle-piramidi-di-zone/&h=768&w=1024&sz=749&tbnid=jZNiZ9yHCQI7cM:&tbnh=90&tbnw=120&zoom=1&usg=__zgH1wijk_k-uZ_70n0O4GiEdE9k=&docid=Y9D6wQzAqVU9hM&hl=it&sa=X&ei=KAKtUazLHsnU4QSQvIDQDQ&ved=0CEAQ9QEwBA&dur=2132

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Scommettiamo che se mostri questa a quelli della sovrintendenza ti dicono che invece e' fatta dall'uomo? :-D
http://www.bludigitale.it/concorsi/un-mare-di-scatti-2011/community-classifica/10149152

@sandro75k
Domenico e' in sila, non in cappadocia! :-D

sandro75k ha detto...

@domenico

un'ultima cosa... hai i dati delle distanze fra gli strati dell'una e dell'altra struttura? Hai presente che sembrano blocchi sovrapposti? Andrebbe bene anche una foto da lontano in cui poter vedere entrambe le strutture e tali strati....

sandro75k ha detto...

@Silvio

:D

tutto mondo è paese...:)

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Questo e' ad argimusco, in sicilia... Certo che il vento che avete voi e' piu' bravo... Molto piu' bravo... :-D
http://m.flickr.com/#/photos/planetheart/5264747264/

sandro75k ha detto...

@Domenico

hai visto Tozzi se è andato a smartellare sopra la groppa dell'elefante:)))))
Sembra una domanda stupida ma non lo è....:D

sandro75k ha detto...

...ve lo rompeva tutto... :)

sandro75k ha detto...

..anche senza smartellare che se no lo fucilavano, ci è andato?

piero41 ha detto...

Per la zona parlano di calcari abbastanza friabili.. probabilmente montati a strati in elevazione per ricavare il volume. Da un’immagne in alta risoluzione si può ben notare che la parte bassa è molto più corrosa che in alto. Può dipendere dalla maggior compressione dal peso e anche dall’azione corrosiva delle polveri e del gelo sul bagnato più evidenti in basso. Sfogliando rapidamente dei testi ho letto anche che nel 600 l’opera “sarebbe crollata” per un terremoto.??... Potrebbe perciò esser riscolpita in seguito probabilmente non occorreva uno scultore ma un gruppo di scalpellini ben diretti da un buon mastro... Una corrosione di 4/500 anni sarebbe più congruente con lo stato attuale per un calcare abbastanza friabile. Fossero state rocce vulcaniche poteva esser benissimo una scultura di 8000 anni fa Solo che i gruppi di cacciatori non si autorappresentavano e a che scopo?

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Mi sa che la fonte dell'elefante di ansedonia e' costantino cattoi... Ma entriamo in un mondo strano ed esoterico... Nel mito di atlantide...
Trova elefante qui:
http://www.duepassinelmistero.com/Cattoi.htm
http://www.spaziofatato.net/solealato.htm
Trova cattoi qui:
http://xmx.forumcommunity.net/?t=1003486&st=105

Ho come il timore che se anche mandassimo l'amico pagnini a fare un giro ad ansedonia non troverebbe piu' nessun elefante megalitico... :-(

Attento che non sparisca anche il tuo... :-)

Silvio Caggia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Come vedi ho cambiato foto... Medito sulla riva del fiume... Con tanto di girra druidica... Chissa' chi passera' prima... L'e-cat o l'elefante di ansedonia... :-)

domenico canino ha detto...

@sandro
tozzi è stato solo un giorno, non mi pare che sia andato su a smartellare, però ha smartellalo alcuni pezzi crollati delle statue che stanno un pò più distante, ed ha analizzato dei buchi che c'erano; altro non so;
@silvio
ormai ho una certa esperienza, una roccia si può definire scolpita dall'uomo se ci sono parti simmetriche, e se ci sono tracce evidenti di modellazione scultorea, incisione, stondatura e levigatura della pietra. In molte rocce che mi hanno chiamato ad analizzare, tutti questi fattori non c'erano contemporaneamente. Ti assicuro che il vento può erodere e dare una forma casuale, ma non può incidere e sopratutto levigare; tutte le cosiddette pietre mcon sembianze di leone, elefante, cavallo che ci sono in giro, sono ruvide irregolari ed a scgegge; le pietre dell'Incavallicata sono Levigate; è un fattore fondamentale;
@piero
pensa che ho trovato una poesia di un vescovo di campana del 1600 che diceva che "il gran colosso" (la seconda statua) era crollato e prostrato al suolo per i peccati degli abitanti, era una punizioane divina,
ciao

domenico canino ha detto...

@tutti
scusate non riesco a scrivere in maniera decente

domenico canino ha detto...

@silvio
là parlano di ufo, di soli alati, ma di statue concrete non c'è traccia, peccato;

sandro75k ha detto...

@domenico canino

credo di averti aggiunto su facebook magari possiamo continuare lì la discussione..senza invadere ulteriormente il post... ci tengo, grazie

piero41 ha detto...

@Domenico
A proposito di belle pietre (piccole ehh!!) incise e lavorate dalla natura in forme evocative, esiste un bell’hobby che va di pari passo con i bonsai...le pietre suiseki... il primo es :

http://www.suiseki.com/
per i jap. e cinesi erano qualcosa di “sacro” ai vecchi tempi. Io mi son divertito molto a cercarne ed a montarle su adatto basamento secondo certi loro requisiti.... Credo che sia un bell’hobby alla ricerca nella natura e il montaggio su una bella tavola... se si trova ancora!! Poi ci sarebbe la parte più...... personale diciamo...

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Eh si', tutte le testimonianze del passato molto remoto sono crollate per volonta' divina per i peccati degli abitanti... Non si puo' pensare altrimenti di monumenti resistiti alla natura per migliaia di anni e fatti sparire cosi' in fretta... :-)
La discovery doctrine(*) fa le sue vittime anche tra i monumenti... Chissa' che fine hanno fatto le sculture ciclopice di cui parla cattoi... Tieniti stretto l'elefante o tra qualche anno ti daranno del visionario... :-)

(*)Non provare nemmeno a cercarla su wikipedia italia... :-)

piero41 ha detto...

@Domenico C.
A proposito d’elefanti preistorici: in sardegna c’è “la roccia dell’elefante” a Castelsardo: dicono sia una scultura delle popolazioni prenuragiche in trachite vulcanica.. Molto caratteristica, senz’altro preistorica e senza la presenza umana

http://www.foschian.it/2009/44_sardegna/355_elefante.JPG

http://it.wikipedia.org/wiki/Roccia_dell'Elefante


Catania è poi la città dell’elefante con un’antica leggenda, la statua attuale monumentale è recente 6/700
http://www.akkuaria.com/catania/elefante.htm

domenico canino ha detto...

@piero41
quella di castelsardo è bella, ma è una pietra naturale: non ha simmetrie, se la fotografi dall'altra parte sembra informe, non ha segni di scalfittura, e sopratutto è ruvida ed a schegge e faccette irregolari, non c'è nessun segno di levigatura ed incisione della pietra: ergo è naturale.Ormai ho messo a punto un metodo di analisi che dà qualche frutto certo; quella di catania è una scultura, ma molto raffinata e levigata, e dunque siamo in tempi storici, non in preistoria;
ciao

piero41 ha detto...

@Domenico
Avevo trovato per Silvio l’immagine di un elefante nella roccia legata un concorso di foto forse ad Ansedonia, La foto è stata però ripresa a Savigliano (CN) “Dicono “ formato dal vento ecc.. Guardandola bene non sono di quel parere. A me sembra che la mano dell’uomo sia pesantemente intervenuta a scavare dietro la zampa verticale, a formare la proboscite, a disegnare l’orecchio e l’attacco della coscia dietro..a levigare. Roccia scura, forse abbastanza dura e antica chissà!! Non vi sono riferimenti alla scala.. Spero non sia un trucco ...
A te che sembra?
http://www.bludigitale.it/concorsi/un-mare-di-scatti-2011/community-classifica/10149152

P.S. Guarda che la tracheite, un po’ come i basalti ecc sono rocce che non si lavorano... si sbozzano a scaglie magari come mi sembra le prime pietre utensili abbozzate....... Quella sopra è diversa....

domenico canino ha detto...

@piero
è naturale,non ci sono tracce di lavorazione a prima vista, poi per parlare seriamente bisogna esaminarla a 360 gradi da vicino; se dall'altra parte non dà nessuna idea di forma, allora è quasi sicuramente naturale; infatti l'elefante di campana è scolpito in pietra abbastanza tenera; e nella zonA oltre ai calcari abbondano dei durissimi graniti; quindi hanno scelto la pietra adatta;
ciao

Silvio Caggia ha detto...

@piero41
Riguardati il mio commento del 03 giugno 2013 22:57 :-)
Se sei della sovrintendenza mi comincio a preoccupare :-D

piero41 ha detto...

@Silvio
@Domenico
Non avevo aperto il link, scusa..Coi tempi e i fondi che corrono i sovrintendenti tenderanno invece a considerar tutte queste immagini solo grandi pietrone scavate dall’acqua per non dover magari intervenire con opere più o meno provvisionali di difesa a possibili opere d’arte. A Malta i templi megalitici sono difesi dalla corrosione da grandi tende e tettoie... E’ un grande peccato che l’elefante di Campana sia lasciato la esposto alla corrosione.
E’ evidente che quest’ultime, scoperte e valorizzate da Domenico sono delle vere opere d’arte completamente scolpite a figura intera. Le altre due di Castelsardo e di Savigliano sono evidentemente due particolari rocce erose in altorilievo diciamo, in forme tali da colpire la fantasia degli antichi abitanti e magari spingerli ad intervenire per completare con alcuni interventi appropiati certe forme particolari per un maggior realismo. Grande differenza dalle prime, però qualche volta bastanti anche ad una certa espressività artistica(?) Qua forse sta la differenza fra la valutazione di Domenico e la mia su di esse..... saluti

domenico canino ha detto...

@piero
i fondi non li hanno e sono d'accordo; ma gli occhi e sopratutto il cervello collegato con gli occhi non costa nulla; tu sovrintendente, mandi un funzionario poco competente a fare il sopralluogo, che magari si occupa di paleografia medievale, e lui prende una cantonata, dicendo che le pietre sono non modellate; poi vedi che le televisioni di tutto il mondo, sky, rai, mediaset, e i più grandi giornali come La Repubblica, Panorama, Focus, anche Le Monde in Francia, fanno servizi e documentari, stupiti dala bellezza delle pietre; un altro sopralluogo fatto per bene no? La benzina, glie la pago io, ciao

piero41 ha detto...

@Domenico
Ho già scritto in altro post che è tutto l’apparato burocratico statale da riorganizzare, rammodernare e semplificare.. Ma in questo caso forse è meglio così, se lo stato non blocca tutto inutilmente , potrebbe intervenire, col comune, magari un gruppetto di giovani a sviluppare un’attività turistica valorizzando e sviluppando un piccolo percorso turistico a pagamento, con altre pietre”significative” e con qualche altra zona storica- turistica del luogo, con vendita di prodotti locali caratteristici ecc, ecc . Sai l’iniziativa privata per creare posti di lavoro?... che si diano una mossa allora.!!.... bohh..

piero41 ha detto...

@Domenico
Naturalmente un bel sito in rete con riportati i servizi dei media dei quali parli, le tue ricerche storiche ed artistiche, foto, immagini, piantine ecc la solita pubblicità per vendere.insomma.. :))

domenico canino ha detto...

@piero
concordo, non c'è stata molta iniziativa autonoma per la valorizzazione archeologica e turistica delle pietre; caro piero, ognuno pensa che la fatica la debbano fare gli altri, e loro vorrebbero solo raccogliere i frutti; tanto per chiarire io abito in città, a due ore di auto dalle pietre, non ho nessun interesse economico in gioco, solo la passione per la conoscenza; la cooperativa di ragazzi, ci avevo pensato, avevo cercato di proporla, ma si scontra sempre con un totale lassismo; mi arrivano alcune decine di mail da tutto il mondo, per sapere da me se ci sono sviluppi, o scoperte; io, nel mio piccolo, mi prodigo, ma le mie capacità divulgative sono limitate; il tuo contributo è interessante; è come dire, avete trovato un tesoro, perchè non vi date da fare per valorizzarlo? Va bene, ma molti tour operator mi hanno chiesto, c'è stato un riconoscimento ufficiale da parte delle autorità? Cosa dicono le università'? Per vendere i pacchetti, questa cosa aiuterebbe molto; E' un cane che si morde la coda; io ancora non ho trovato il bandolo della matassa;
ciao

Silvio Caggia ha detto...

@domenico canino
Ho provato a scriverti una mail ieri... Non so se ho trovato l'email giusta... :-(

domenico canino ha detto...

@silvio
no, non ho ricevuto nulla;
la mia e mail è:
mimmocanino@outlook.com
puoi scrivermi quando vuoi,
ciao

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails