Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 8 aprile 2013

Risposta di Celani a Guglielmi-Coyaud-Franchini

Francesco Celani ha risposto alla nuova lettera di Alessio Guglielmilettera pubblicata ieri dalla diabolicamente perseverante Sylvie Coyaud su Ocasapiens, un blog molto più cabarettistico che scientifico, ciononostante ospitato e avvallato da Repubblica.it.

***

Prof. Guglielmi,
purtroppo sono estremamente impegnato nella mia attività sperimentale.

Sono costretto, quindi, a rispondere in maniera pressoché telegrafica, alle sua lunghissima lettera, come di seguito:

A) Se ritiene che la Rivista in cui è comparso il Nostro (vecchio) lavoro non sia di qualità adeguata, la invito a scrivere una lettera ufficiale all'Editore.

Ribadisco la mia scelta "ETICA" riguardo la validità della politica dell'OPEN ACCESS.
Se non la ritiene corretta, la invito a fare le sue rimostranze all'UNESCO.

B) Ho avuto la "ventura", circa 8 anni fà, di imbattermi in una "endeless" discussione con il Professore Camillo Franchini, già alto Dirigente del CAMEN (Centro Applicazioni Militari Energia Nucleare) di S. Piero a Grado (vicino Pisa).
Motivo del contendere è stato, tra l'altro, un esperimento riguardante la "Compressione Elettrochimica dell'Idrogeno (e/o) Deuterio) in un catodo cavo di Palladio".
Tale esperimento è stato effettuato, per la prima volta su vasta scala, dal Prof. Yoshiaki Arata (Università di Osaka, Giappone), nel lontano 1958. Obiettivo era la produzione di Deuterio, per esperimenti di Fusione Calda, nonostante i gravosi limiti (di tipo Scientifico, Tecnologico, Commerciale) imposti dagli USA alla Popolazione del Giappone.
L'esperimento di Fusione Calda ebbe pieno successo e fu il primo di tale tipo al mondo: il Governo USA (e non solo) fu estremamente sorpreso, se non "irritato", per tale risultato.
Nel Dicembre del 2005 Il Prof. Yoshiaki Arata, per i suoi meriti Scientifici e Tecnologi volti a migliorare la qualità della vita della Popolazione in Giappone (e non solo), ha ottenuto il prestigiosissimo "Empereor Prize".
Tale premio, in Giappone, è di fatto considerato, per alcuni aspetti, addirittura più "importante" rispetto al premio Nobel.

Nonostante abbia dimostrato SPERIMENTALMENTE che tale fenomeno era possibile, e realizzato addirittura nel Nostro Laboratorio di Frascati, il Prof. Franchini si è SEMPRE RIFIUTATO di osservare la realtà dei fatti poiché in contrasto con le sue "conoscenze teoriche".



Per porre termine alla sterile discussione il Direttore dei Laboratori, Prof. Mario Calvetti (tra l'altro "braccio destro" del Nobel in Fisica Carlo Rubbia), si è offerto di ospitarlo e pagargli le spese di trasporto ed alloggio.
Risultato: tutto inutile!
Tale relazione è stata anche presentata al Congresso Annuale della Società Italiana di Fisica.
Inutile ricordare che ha provocato sconcerto ed "ilarità" sul comportamento ANTIGALILEIANO di tale Professore (e, purtroppo, parte dei suoi "seguaci"...).

C) Quindi, per farla breve, in TOTO: "HO GIA' DATO".
Non intendo ripetere l'errore di perdere tempo in sterili discussioni.

Dott. Francesco CELANI
Vice-President "International Society
of Condensed Matter Nuclear Science"


P.S. Su Ocasapiens potete trovare anche la contro-replica di Guglielmi.

22passi.blogspot.com: post n. 2085 (-137)

239 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 239   Nuovi›   Più recenti»
Alessandro Pagnini ha detto...

Oooops....la tranciatura 'gordiana' del discorso mi ricorda tanto certi atteggiamenti di Rossi. Spero sia di buon auspicio e che significhi che Celani è sicuro del fatto suo al punto di voler tacitare le voci contrarie a suon di risultati sperimentali incontrovertibili, come sta cercando di fare Rossi (e amio avviso ci sta per riuscire). Auguri di cuore prof. Celani, ci stupisca e ci entusiasmi! :-)

Davide V. ha detto...

molto motivata questa non-risposta. ROTFL

Shine ha detto...

Elusivo ed autoreferenziale.

LEVIMOLCAatYAHOOGROUPSdotCOM ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Alessandro Pagnini ha detto...

Ehhhhh ???
Il solito spam?
Ma che scopo ha poi, boh?

Berluscolo ha detto...

L'arte della saponetta

comRED ha detto...

Svelato il segreto di Rossi? http://www.magistrala.cz/freeenergy/2013/04/08/revolution-has-begun-free-energy-exposed-part4/

Il Santo ha detto...

La solita storia: appena cerchi di approfondire i fusori freddi ti sgusciano via come anguille!

Pasquale De Santis ha detto...

@ Il Santo

Perchè non provi ad approfondire questo?

http://www.22passi.it/downloads/LNF-06-20(P).pdf

Se è vero io al posto tuo,di Franchini e compagnia, mi ritirerei in modo da non fare piu danni alla comunità scientifica.

Il Santo ha detto...

@De Santis

Quel doc è stato già ampiamente discusso, usa google e capirai perchè, nonostante il suo contenuto rivoluzionario, nessuno ha preso il nobel per quell'articolo. Perchè continuate tutti a sviare la discussione? Celani di fatto non ha risposto. Qualche malpensante potrebbe credere che sia a corto di argomenti.

Hermano Tobia ha detto...

@Pasquale
Qui un resoconto più completo:

http://22passi.blogspot.it/2012/02/come-smascherare-i-fanghificatori.html

Ogni tanto Franchini e i suoi ci regalano qualche perla, come ad esempio quando il moralizzatore Gentzen trovava del tutto normale che la "influente" giornalista ocasapiens avesse come fonte per i suoi pseudo articoli una setta di persone che afferma di accoppiarsi regolarmente con gli alieni

https://fusionefredda.wordpress.com/2012/11/11/carpinteri-1/#comment-13606

Berluscolo ha detto...

>Perchè non provi ad approfondire questo?
A Pasquà! Sia gentile, ce lo approfondisca lei! Magari ci faccia anche un bel riassuntino! Cribbio!

Pasquale De Santis ha detto...

@ Il Santo

Nemmeno Tesla prese il nobel,grazie al quale oggi usi la corrente alternata.

Robbins ha detto...

@Pasquale De Santis
Per il Nobel, Celani deve ALMENO migliorare la sintassi e chiarirsi che l'uso delle maiuscole non dipende dall'enfasi ma da regole "orto"-grafiche.

Hermano Tobia ha detto...

@Il Santo
Una nuova tecnica di compressione elettrochimica dell'idrogeno non può in alcun modo aspirare al Nobel. Si tratta di materia piuttosto convenzionale, e questo è un'aggravante ulteriore per chi, come Franchini, di fronte a repliche indipendenti e spiegazioni teoriche dei suoi colleghi (Malatesta ma non solo) e perfino dei suoi sodali (vedi thread sul suo blog), ottusamente si ostina ad affermare che la tecnica descritta non può funzionare.
Non si potrebbe trovare miglior esempio contemporaneo di pathological disbelief.

Pasquale De Santis ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pasquale De Santis ha detto...

@ Tobia

Grazie.Colgo l'occasione per porgerle la mia piu' sincera stima.
Io ho una lunghissima esperienza purtroppo,con le persone che vogliono nascondere la verità e con i Franchiniani, ho notato una certa somiglianza.Non c'e' piu' sordo di chi non vuol sentire.Tra ieri ed oggi con Nevanlinna Melchiorre e Franchini ne ho avuto un ulteriore prova.Non c'e' nulla da fare.Se lei porta un e-cat funzionante a Franchini,penso che negherà che funzioni.

Pasquale De Santis ha detto...

@ Robbins

Io penso che lei è Nevanlinna. La riconosco per l'umorismo.

Con questo,mi ha fatto ridere molto:

@Melchior
Prima che scoppi un incidente diplomatico con la Cina, le suggerisco di inoltrare a certi suoi conoscenti le due immagini in allegato al post.
Non capisco perché i chimici debbano rompere così insistentemente gli zebedei ai fisici.

Grande.

Alessandro Pagnini ha detto...

Celani non risponde come sperato? Non sono sicuro sia uso nelle discussioni accademiche, che anzi mi risulta siano spesso 'endless' come dice Celani. Ho letto proprio di recente come i due fratelli Bernoulli (Jacob e Johann?) si insultarono per anni attraverso riviste (quelle disponibili allora, ovviamente) e poi continuarono attraverso volantini e altro, quando le riviste, sature di tanto astio, non gli diedero più spazio. Forse, interpretando la parte dello scienziato, Celani dovrebbe accettare la sfida, ma non mi dispiace affatto che la rifugga per dedicarsi agli esperimenti. Anche questo atteggiamento ha un illustre precursore, tal Newton, che scornato dall'opposizione di Hooke (mi pare...), lasciò la Royal Academy e decise di non pubblicare più i suoi studi per evitare di accapigliarsi con i suoi invidiosi colleghi. Se Celani sta ottenendo dei risultati, fa bene a concentrarsi su quelli e ad evitare infinite polemiche, tanto solo l'evidenza dei fatti, la famosa 'pistola fumante', potrà dirimere la disputa ( e son pronto a credere che per qualcuno non basterà comunque). L'importante è ottenere qualcosa di concreto. Se ne è convinto, a mio parere fa bene a concentrarsi sul suo lavoro evitando inutili esercizi retorici coi 'colleghi'. Saranno i fatti a parlare, sperabilmente in positivo.

Il Santo ha detto...

@Pagnini

Celani ha menato il can per l'aia, ecco tutto. Trovo tale comportamento inaccettabile.

@HT

Stiamo andando proprio nella direzione che volevo evitare: mi piacerebbero commenti sulla non-risposta di Celani, non altro.

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Go Katto ha detto...

Tobia : "Ogni tanto Franchini e i suoi ci regalano qualche perla, come ad esempio quando il moralizzatore Gentzen trovava del tutto normale che la "influente" giornalista ocasapiens avesse come fonte per i suoi pseudo articoli una setta di persone"
Questo luogo, fortunatamente (dal mio punto di vista) a bassa moderazione, è come una casa di vetro che ospita direttamente con alta frequenza (anche) alcuni personaggi ben più folkloristici di quegli "esponenti di setta".

Non mi metterei a tirare pietre per primo...

Go Katto ha detto...

Pagnini: "la tranciatura 'gordiana' del discorso mi ricorda tanto certi atteggiamenti di Rossi."
E due. Mi colpisci. Hai aperto il "terzo occhio"?

MISTERO ha detto...

@Il Santo
Celani ha menato il can per l'aia, ecco tutto. Trovo tale comportamento inaccettabile.

Sempre meglio del tuo comportamento, visto che non fai un cazzo oltre a raccogliere mele in val di Non e spammi la rete con le tue immense cazzate trolleggianti.

Provare a lavorare anche fuori stagione oltre a rompere gli zebedei a chi lavora veramente no?

Ci sono gli uffici di collocamento oltre agli assistenti sociali, potrebbero aiutarti...Inizia a curarti.

RED TURTLE ha detto...

http://phys.org/news/2013-04-rocket-powered-nuclear-fusion-humans.html

La NASA sta sviluppando un dispositivo ad implosione di cerchi di alluminio o litio su di un pellet di deuterio che dovrebbe provocare la fusione nucleare!

La NASA ha finalmente capito che senza la fusione nucleare (calda-tiepida, boh?) NON si arriverà su MARTE in questo secolo... 16 miliardi di dollari per lanciare quattro soli razzi chimici: uno con il razzo con il carburante per andare su Marte (e frenare) e con la capsula di andata; uno con il lander di atterraggio e di decollo; uno con il modulo abitabile marziano e l'altro con il modulo di ritorno sulla Terra e il corrispettivo razzo pieno di carburante.

L'atterraggio tramite navetta o capsula sul mare!

Missione che deve essere perfetta, altrimenti tocca duplicare ogni modulo e dunque duplicare la spesa!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go Katto
"Pagnini: "la tranciatura 'gordiana' del discorso mi ricorda tanto certi atteggiamenti di Rossi."
E due. Mi colpisci. Hai aperto il "terzo occhio"? "

Eh eh eh :-)
Devo però sottolineare che la mia 'rilevazione' non ha sapore di critica negativa. Noto solo una somiglianza che non mi dispiace neppure, come invece turba 'il santo'. Nel caso di Rossi, non si può proferir verbo, è suo diritto scegliere quanto come e dove fornire prove, salvo poi non essere eventualmente creduto, ma dal momento che è un privato, ha ampia licenza di comportarsi come crede. Non conosco a fondo la situazione di Celani, che se attinge a fondi pubblici, magari ha qualche obbligo in più (vedi sollevazioni contro Carpinteri), ma non ne sono certo e comunque è un problema che affronterà con chi deve aprire i cordoni della borsa. Perdersi in discussioni che a volte diventano lunghissime e inconcludenti, non lo ritengo un dovere di Celani e invece mi piace il piglio decisionista che ha assunto tranciando di netto la polemica, non perchè sia sempre la cosa più giusta da fare in assoluto, ma perchè mi lascia sperare che si senta pronto a replicare ai discorsi con dei fatti. Glielo auguro, me lo auguro e ce lo auguro!

barnumxp ha detto...

Leggo e rileggo la risposta di Celani...e cosa ci trovo?

a) nessuna spiegazione sul perché si è deciso di pubblicare su di una rivista accusata esplicitamente di predatory publishing, in merito alla quale si raccomandano "...researchers, scientists, and academics avoid doing business with these publishers and journals." Più chiaro di così...
Naturalmente per suonarsela e cantarsela è la rivista ideale.

b) la difesa d'ufficio dell'open access ,non richiesta, non attinente e fuorviante. Nessuno ha detto che Biancaneve non sia buona, brava e bella: stay tuned, please.

c) si sventola il lavoro di Arata manco fosse la prova provata a sostegno del suo lavoro e si consegna al lettore l'immagine di parrucconi accademici che - non avendo altro argomento da controbattere - piangono, strepitano e battono i piedi in terra come bambini.
Ma non è così.
"Che c'azzeccano" il lavoro di Arata, i dubbi di Franchini e le vostre eterne discussioni (manco fossimo al bar dello sport..) CON IL LAVORO IN OGGETTO e la sua pubblicazione su una rivista...discutibile? La validità del lavoro di Arata (ammesso e non concesso) c'entra nulla con la validità del lavoro di Celani: il principio dell'auctorictas è morto almeno dal medioevo, bisognerebbe aggiornarsi ogni tanto...
Così come - se si vuol essere creduti - è necessario dire le verità e non le bugie e io in abstract del lavoro di Celani leggo:
"Some of such Researchers (group of M. Fleischmann Memorial Project; U. Mastromatteo) made public their (positive) results"
E QUESTA E' UNA PENOSA BUGIA.



Daniele Passerini ha detto...

@barnumxp
Due domande...
1. Perché una persona "normale" per scrivere su ub blog usa un nick che suona come "esperto circo barnum"? È forse un "tag" simile a quelli dei writers? Per marcare il territorio ed essere riconoscibile da chi sai tu?
2. Scrivi ""Some of such Researchers (group of M. Fleischmann Memorial Project; U. Mastromatteo) made public their (positive) results" E QUESTA E' UNA PENOSA BUGIA.
Vuoi forse dire che è una penosa bugia dire che è una penosa bugia come fai tu?
Grazie

Spat ha detto...

Ci tengo a precisare che la bontà di una ricerca scientifica non è direttamente legata al prestigio della rivista che la pubblica.
Su Science e Nature sono state pubblicate anche sciocchezze, mentre su riviste con IF infinitesimo sono state pubblicate delle perle.

Go Katto ha detto...

Daniele, che c'entra il nick di barnumxp? Non è lo stesso da due o tre anni a questa parte? Toglie qualcosa alle sue (condivisibili o meno) considerazioni? Cosa significa la tua ultima frase? Ci sono risultati positivi pubblici e assodati, secondo te?

patrol ha detto...

Qui il vero capolavoro é il commento di mistero...

Daniele Passerini ha detto...

@spat
...la bontà di una ricerca scientifica non è direttamente legata al prestigio della rivista che la pubblica.
Su Science e Nature sono state pubblicate anche sciocchezze, mentre su riviste con IF infinitesimo sono state pubblicate delle perle.

Sacrosanto.

Go Katto ha detto...

Una risposta anche a me?

calmacalma ha detto...

Il prestigio di una rivista non è legato al fatto di non pubblicare mai sciocchezze.
Il prestigio di una rivista è legato al fatto al fatto che se per caso pubblica una sciocchezza, prima o poi corregge, e con chiarezza.

Il Santo ha detto...

@Mistero

E anche tu meni il can per l'aia...

Delfino curioso ha detto...

Oh, ma è vero che i report dell'Ecat non escono nemmeno ad Aprile? Non ci credo. Questa volta è una chiacchera messa in giro dagli scettici patologici.

Daniele Passerini ha detto...

@go katto
Ribadisco che non mi interessa molto il dialogo con chi - come barnumxp - presenta contemporaneamente queste caratteristiche: 1) interviene non per costruire ma per distruggere; 2) mette un nick e non la propria faccia. Quanto alla tua domanda - Ci sono risultati positivi pubblici e assodati, secondo te? - ti faccio notare che sia la replica di Mastromatteo che quelle del MFMP sono valutate molto diversamente dai seguaci di Franchini e da altri ricercatori universitari (e ci tengo a sottolineare né di UniBO né di PoliTO) senza paraocchi con cui ho personalmente parlato.

@delfino curioso
In poche parole, visto che sei venuto qui a mettere in giro quella chiacchiera, tu stesso ti stai dando dello SCETTICO PATOLOGICO. Ok, prendo atto.

Delfino curioso ha detto...

@Daniele
Ehi ma che caratteraccio! Spero non aver toccato un nervo scoperto! Shhhhccuuuuuuuuuuusaaaaaaaaaaaa!
Quindi confermi che è una chiacchera?
http://www.e-catworld.com/2013/04/hopeful-noises
Meglio cosi! Se è come dici tu allora questo Frank Acland deve essere uno spiritello bugiardello e birichino :)


Shine ha detto...

@delfino
" Questa volta è una chiacchera messa in giro dagli scettici patologici"

...E prezzolati

barnumxp ha detto...

@Daniele:
a) se uso un nick, un nome di fantasia, un simbolo runico o gli scarabocchi di mia figlia sono affari squisitamente miei e c'entrano nulla con le cose che dico. Visto che ti appigli sempre a questo ne deduco che non hai argomenti migliori.
b) mi hai dato praticamente del bugiardo e da vero cuor di leone ti sei rifugiato nei tuoi soliti nda: "...sia la replica di Mastromatteo che quelle del MFMP sono valutate molto diversamente dai seguaci di Franchini e da altri ricercatori universitari...senza paraocchi con cui ho personalmente parlato"
Evidentemente hai parlato e loro ti hanno detto cose che noi umani...perché loro non lo hanno scritto. Quello che SI LEGGE - tu sai leggere, vero? - su documenti pubblici è che al MFMP - sito piacevole animato da veri entustiasti, è che si sono tutti ringalluzziti quando il reattorino ha cominciato a scaldarsi, per poi tornare a più meste considerazioni quando si sono accorti che lo stesso sfiatava, ESATTAMENTE COME QUELLO DI CELANI. Ahimè! tappato il buco finita la festa, e da allora il silenzio.
Per noi. Perché a te... ehh...a te hanno detto cose....



Spat ha detto...

@ Delfino curioso
Non mi sembra che qui ci sia qualcuno con la palla di vetro in grado di prevedere quando verrà pubblicata la relazione sui test condotti sull'ultima versione dell'e-cat. Al massimo si possono fare supposizioni. E attaccare anche quelle non ha molto senso, vuol dire solo aver molto tempo libero e non sapere come spenderlo.
Quindi esorto tutti a mantenere la calma e ad aspettare con tranquillità la pubblicazione, tanto nessuno di noi ci sta rimettendo soldi, mi pare.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Delfino curioso
Letto il link. Mi sembra addirittura probabile che i tempi siano oltre Aprile. Come ho scritto recentissimamente, si sono già levate voci a dire che se fossero stati in Aprile non ci sarebbe stata una seria peer review che richiede molti mesi e anche fino ad un anno. Rossi era speranzoso perchè secondo lui il grosso del lavoro era stato già completato a Dicembre, ma vattelapesca! Un po' meno recentemente ebbi a scrivere, di non stare a guardare il calendario per aspettare il 15 Aprile, perchè ci saremmo solo fatti del male. Io immagino che ci sia estrema cautela nel trattare un argomento così importante e rivoluzionario anche in senso economico e politico e presumo che queste considerazioni avranno il loro peso nel prosieguo della vicenda legata alla pubblicazione dei test. Per dirla tutta, io sarei molto sorpreso se la pubblicazione avvenisse entro Aprile; felice, ma sorpreso. Non sarei nè felice, nè troppo sorpreso se le cose andassero parecchio per le lunghe, o se si perdessero quasi per strada, perchè qui si sta per toccare un vespaio e a molti tremeranno le vene dei polsi. Mi auguro almeno la consueta e virtuosa via di mezzo, in cui non c'è un affossamento, ma sicuramente qualche tira e molla che non consentirà una velocissima pubblicazione, peraltro abbastanza improbabile, come già segnalato da chi di queste procedure pare intendersene (non io, sia chiaro).

tia_ ha detto...

>si sono già levate voci a dire che se fossero stati in Aprile non ci sarebbe stata una seria peer review che richiede molti mesi e anche fino ad un anno

Le uniche voci che si sono levate qui riguardavano il peer-review da 2 settimane massimo della rivista scelta da celani.
Il peer-review di un test calorimetrico di una black-box è per forza molto veloce.

tia_ ha detto...

E continuo a ribadire che dubito che una rivista seria accetti come articolo un test calorimetrico di una black box.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ tia_
Allora non era un problema del mio inglese, quando dicevi che avevo fatto casino nel rispndere a Peter :-)
Non ho detto che le voci si erano levate QUI. E' roba del jonp. Non mi mandare a ricercarla che mi par fatica, fidati! :-)
Personalmente io sto coi frati e zappo l'orto (anzi preferibilmente zappo i frati perchè sono dispettoso), nel senso che io non ho idea di quanto ci voglia per una peer review (che non sono io l'esperto l'ho appena scritto, controlla pure), dico soltanto che qualcuno ha già messo le mani avanti per delegittimare eventuali pubblicazioni troppo ravvicinate. Magari avrà torto, non so, discutetene fra voi, io mi limito a rilevare ciò che viene detto, da incompetente nel campo. Comunque i test credo fossero anche volti al rilievo di emissioni di radiazioni. Al di là di questo, dal punto di vista tecnico potrebbe sembrare un compito banale, come giustamente fai osservare tu, ma io credo che l'enormità del significato che avrebbe una risultanza positiva di questi test, ne amplifica ogni seppur minima difficoltà. Probabilmente qualcuno dei partecipanti (o supposti tali, perchè sicuramente esiste anche l'ipotesi, che forse anche tu coltivi, che si sia inventato tutto Rossi), si starà ancora chiedendo dove può aver sbagliato e dove potrebbe venir sbeffeggiato dai colleghi per essersi fatto prendere per il naso da quel prestigiatore di Rossi e magari qualcuno potrebbe anche decidere di ritirare la propria firma...o di ritornare da Rossi col CICAP! ;-)

... Who? ha detto...

Ma che non si parli più di Grillo, qui....è un CASO?!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ ...who?

"Ma che non si parli più di Grillo, qui....è un CASO?! "

No, è una benedizione! :-)

E con questo mi sono attirato gli strali di Daniele e Silvio da qui alla fine dei tempi! ;-)

tia_ ha detto...

>Non ho detto che le voci si erano levate QUI. E' roba del jonp. Non mi mandare a ricercarla che mi par fatica, fidati! :-)

Si vabbè

> ne amplifica ogni seppur minima difficoltà

Sto parlando della peer-review di un test calorimentrico, non del test calorimetrico.

patrol ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
patrol ha detto...

No Who, anche daniele ha cominciato a partecipare alle riunioni del gruppo bilderberg.

bertoldo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=WA_5RTDGSZM

Mettere i riferimenti delle citazioni please .

Go Katto ha detto...

Quindi:
Prima (2010 circa) Rossi dichiara che "a breve" la sua invenzione sarà sul mercato. Poi (2013) dichiara che "a breve" i test di terze parti saranno pubblicati.
Per la prima affermazione, non è smentibile perché il prodotto ha subito trasformazioni, ci sarebbero customer segreti e comunque l' nda.
Per la seconda neanche, perché in realtà ha "promesso" cose che non erano in suo potere e che comunque hanno i loro tempi (lunghi).
Per entrambi i casi bisogna aver pazienza (e, soprattutto) fiducia perché...la posta in gioco è altissima, con interessi grandissimi e quindi avversari ferocissimi.
Quindi, visto che son 3 anni che si gioca questo gioco, vogliamo riproporre una "end date" per qualcosa di concreto? Va bene il 1° di gennaio del 2014? O sarebbe ancora troppo presto? O qualcuno pensa di potersi stufare prima?

Silvio Caggia ha detto...

@alessandro pagnini
@valeria
No non e' un caso, siete semplicemente nel post sbagliato :-D

tia_ ha detto...

>Va bene il 1° di gennaio del 2014? O sarebbe ancora troppo presto? O qualcuno pensa di potersi stufare prima?

STEORN va avanti dal 2006, altro che date di scadenza.

bertoldo ha detto...

"Per entrambi i casi bisogna aver pazienza (e, soprattutto) fiducia perché...la posta in gioco è altissima, con interessi grandissimi e quindi avversari ferocissimi."

La parola esatta stà diventando fede .

"Quindi, visto che son 3 anni che si gioca questo gioco, vogliamo riproporre una "end date" per qualcosa di concreto? Va bene il 1° di gennaio del 2014? O sarebbe ancora troppo presto? O qualcuno pensa di potersi stufare prima? "

Non prima dell'anno prossimo ovvero a guerre già in corso ...

bertoldo ha detto...

"STEORN va avanti dal 2006, altro che date di scadenza. "

Iter dà quando và avanti e quando prevedono la fusione calda (ovvero quella dei loro cervelli?) ?
Mi sembra che le cose, quando ci sono di mezzo istituzioni ufficiali, vanno sempre per un verso ovvero i prezzi decuplicano e i risultati sono meno di zero .Se fai questa critica ha questo sistema diventi uno scettico altrimenti sei solo un solà pagato per scrivere cazzate .the capì ?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ tia_

">Non ho detto che le voci si erano levate QUI. E' roba del jonp. Non mi mandare a ricercarla che mi par fatica, fidati! :-)

Si vabbè"

Allora visto che 'sì vabbè' è una brutta risposta, a scanso di equivoci mi sono andato a ricercare il post:

"Brian
March 29th, 2013 at 9:02 AM
Dear Mr. Rossi

I hope that you are well.

I was curious about the timeline for the publication of the third party report. It is my understanding that publication in a peer reviewed journal is a very long process, often taking a year between submission to the journal and actual publication. How is it that they will be able to publish so quickly? Will they be releasing the report directly?

Thank you for taking the time to answer my question. I understand that you are very busy."

Ti è più chiaro adesso?


"Sto parlando della peer-review di un test calorimentrico, non del test calorimetrico"

Anch'io, sorprendente eh?!!!

tia_ ha detto...

>Allora visto che 'sì vabbè' è una brutta risposta, a scanso di equivoci mi sono andato a ricercare il post:


Appunto, come sospettavo, nessuna insinuazione.

... Who? ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
... Who? ha detto...

@Silvio
allora facciamo così: è un CASO che NON venga più postato un thread su Grillo?

:D :D :D

Silvio Caggia ha detto...

@valeria
No, semplicemente nessuno ha alcunche' da dire, nemmeno tu a quanto pare :-D

... Who? ha detto...

Strano...!
e' la prima volta che resti senza favellare!

... Who? ha detto...

Neanche uno straccio di analisi, dati i fatti, mi sembra PECULIARE!

Silvio Caggia ha detto...

@valeria
Eh... a volte e' meglio tacere e dare l'impressione di essere stupidi... :-D

bertoldo ha detto...

Il programma 5s è interamente copiato dai litfiba :
Maudit!
Di notte voglio entrare nei segreti tuoi
E voglio costruire una fortezza senza inganni
Sarò il corto circuito nella stanza dei bottoni
E scioglierò i veleni delle tue decisioni
Di notte voglio ballare nella televisione
Truccarmi da pallone e poi raccontarvi tutto
Tutto tutto sulla mafia
Tutto tutto sulla P2
E l'Europa che ci fa "Ciao"
Pizze pazze e corruzione
Euromafia da esportazione
Tutto tutto sul mio fegato
Tutto tutto, tutto e niente...
Je suis maudit maudit maudit
maudit, maudit, maudit
Je suis maudit, maudit, maudit
Maudit, maudit, Maudit
E via il guinzaglio
Di notte voglio entrare nei segreti tuoi
E li voglio raccontare alla gente che s'inganna
Di notte voglio ballare nella stanza dei bottoni
staccare tutti i fili delle tue decisioni
Staccare tutti i fili con la tua benedizione
Tutto sulla chiesa in Africa,
Tutto tutto sull'obiezione,
E le stragi senza nome,
Tutte passano da Roma
Pizze pazze e corruzione
Tuttotutto sul mio fegato
tutto tutto, tutto e niente...
Jo soi maudit, maudit, maudit
Maudit, maudit, maudit
Jo soi maudit, maudit, maudit
Maudit, maudit, maudit
E via il guinzaglio
Je suis maudit, maudit, maudit
Maudit, maudit, Maudit
Je suis maudit, maudit, maudit
Maudit, maudit, Maudit
E non è tutto!
Dirti
Tutto tutto sui veleni
E i segreti del Vaticano,
Tutto tutto sulle elezioni,
Tutto tutto su noi coglioni
Tutto tutto, tutto e niente...
Autoelogi e insabbiamenti,
Funerali, tutti presenti
I politici e la malavita, i politici e la bella vita
Tutto tutto, tutto e niente...
Je suis maudit,
Maudit, maudit
Je suis maudit,
Ma-ma-ma-maudit
Je suis maudit,
Ma-ma-ma-maudit
Maudit, maudit, Demodè
Dirti tutto tutto

ulixes ha detto...

Eppure un pò mi ero illuso!!! Ma se questa è "LA PRIMA" proposta di legge:

"modifiche al codice civile in materia di eguaglianza nell'accesso al matrimonio in favore delle coppie formate da persone dello stesso sesso"

http://www.lastampa.it/2013/04/08/blogs/arcitaliana/sul-matrimonio-gay-la-prima-vera-sfida-ma-e-del-m-s-al-pd-X1s4A0HVC1YljUTtf1XWJN/pagina.html

Qualcuno mi aiuta a trovarne i riferimenti qui:

http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
... Who? ha detto...

Benvenuti in Assurdistan....

ci voleva qualcuno che ficcava una bella barra d'acciaio nell'ingranaggio per far sbiellare del tutto i motore

Lo abbiamo trovato....il cazzabubbolo ligure!

gio ha detto...

sul fatto che il report di rossi non verrà pubblicato su una rivista scientifica tradizionale..............penso che possa aver ragione tia.....è un test sulla calorimetria.....non penso che rienri nella mission di tali riviste, o per lo meno diquelle piu importanti citate qui .....

sul fatto dei tempi e che verranno ulteriomente dilatati....lo reputo impossibile o altamente improbabile..........si cita STEORN- sulla dilatazione dei tempi- che non conosco....ma sono assolutamente pronto a scommettere, che STEORN non vende e promette un prodotto finito e funzionante.......facendo così puoi andare avanti per anni ...........come fa rossi no!

Go Katto ha detto...

Per i 5 stelle vedremo presto davvero. Per ora di certo c'è che hanno contro il 99% dell'informazione "classica" (d'altronde hanno anche in programma di farla a fette), ma anche in rete ci sono molti (tutti troll?) che criticano e spingono per un cambio di fronte. Insomma, bisognerà vedere se riescono davvero a calare qualche asso, però gli effetti del loro arrivo si fanno sentire: praticamente tutti i partiti parlano di riduzione dei costi della politica e cercano di adeguarsi (almeno a parole) ad alcuni dei temi cari ai 5 stelle. Ora, se solo nessuno di loro si lasciasse corrompere dal lusso e dal potere...ma forse è chiedere davvero troppo...

Go Katto ha detto...

"Non prima di" non vale più, è già stato usato a sufficienza.

Proprio per evitare che ti si associ a mr. Steorn, tu per primo dovresti batterti per una data oltre la quale non ci sia più "claim" o pezzo di carta dalla dubbia provenienza che tenga: scegli una data ENTRO la quale gli scettici avranno da ricredersi o i credenti perdere la fede.

È troppo poco il 1 gennaio 2014? Ti va meglio il 1 gennaio 2015? Le tue certezze ti dicono che la data buona è il 1 gennaio 2016? O preferisci non giocare, che non pensi di avere una scala reale in mano, ma solo un paio di due di picche?

ulixes ha detto...

"..praticamente tutti i partiti parlano di riduzione dei costi della politica.."

A spanne:

Debito pubblico: 2000 miliardi
Interessi sul debito: 200 miliardi
Costi della politica: 2 miliardi

L'attenzione del tele-coglione medio (affermazione non rivolta a Go Katto!) viene costantemente focalizzata sui costi della politica.

Go Katto ha detto...

Grazie per la precisazione. Qualche data di scadenza?

... Who? ha detto...

Già scaduto tutto....
non mi fiderei neanche del latte della centrale
ma la cosa non è dominio dei media, al momento

Viene fatto credere a tutti che "ne verremo fuori"....
papi, franceschi, rivoluzione e brioches offerte dalla Boldrini

Go Katto ha detto...

E per l'e-Cat?

barneypanofsky ha detto...

inutile ricordare che ha provocato sconcerto ed "ilarità" sul comportamento ANTIGALILEIANO di tale Professore (e, purtroppo, parte dei suoi "seguaci"...).

Mi immagino le risa dei colleghi del Prof. Celani alla lettura di questo comportamento ANTIGALILEIANO qua:

Accordingly, we decided to replicate the Arata experiment in order to confirm his results.

E' infatti assolutamente GA.LI.LEI.A.NO. fare un esperimento in cui ci si aspetta SOLO UN risultato: quello positivo.

Mai, dico MAI (maiuscolo a casaccio, cosi' tanto per urlare.Il colore no, perche' lo sopporto POCO!!1!1!11) fare un esperimento per VERIFICARE un risultato. Che ScIenza sarebbe, eh?

[Nota: se al Prof. da noia il nick, Mr. Passerini puo' fornire al Prof. Celani le mie generalita'. Ne ha facolta' -e cosi' facciamo pure la rima-.]

Barney

bertoldo ha detto...

direi che le spanne sono un pò troppo alte e che in realtà il debito si attesta sul 4% annuo di media e forse più basso , quindi a spanne circa 80 miliardi di euro e non oltre .Il ministro Giarda dop oun pò che ha lavorato ricordo che disse che la spesa pubblica poteva essere attaccata per circa 300 miliardi di euro , dà allora non si è più visto e sentito e sopratutto heidi si è affrettato a smentirlo azzerando la spesa pubblica attaccabile e facendo pagare il conto a tutti .Se avesse seguito il piano di Giarda l'Italia sarebbe un paese normale , anzi sarebbe il primo paese europeo , ma con questi sionisti di merda non si ragiona e vogliono per forza ridurci in schiavitù e comprarsi a gratis i monumenti o qualche isola ... dopo aver invaso l'italia con le loro merdose basi militari e i loro più merdosi missili atomici .

bertoldo ha detto...

Il periodo più brutto in assoluto l'italia l'ha vissuto negli anni 90 , la svendita dei gioielli(britannia) ha riportato un pò i conti nel giusto binario .Ovviamente l'avvento dei berluschini e prima la caduta del muro di Berlino , ha azzerato tutto il "lavoro" fatto e nel giro di 20 anni siamo di nuovo punto e a capo , con la spesa aumentata a dismisura e nessuno che fà un taglio netto del 40% , come indicato da Giarda .In primis un taglio netto a tutti i privilegi delle assicurazioni delle banche della chiesa cattofascista , un controllo ferreo dei prezzi e delle tariffe ,come avviene negli altri paesi "democratici".Una sburocratizzazione-informatica ed eliminazione delle regioni e non delle province , che porterebbe risparmi ampissimi (modifica del titolo v fatta dal maghetto baffetto...), centralizzazione degli acquisti sanitari a livello nazionale e cancellazione dei privilegi dei lavoratori pubblici ,specie nelle Asl dove fanno quello che vogliono e senza nessun controllo . Nel frattempo la sx è diventata come il partito democratico Usa e getta e vale a dire una falsa sinistra e siamo diventati uno stato fascista a rotazione come appunto gli Usa e Getta .Una finta democrazia dove chi paga sono sempre gli stessi e gli altri esportano all'estero e poi si curano in italia con i soldi degli altri ...

Go Katto ha detto...

Sì, ma una data? Proprio nessuno se la sente? Neanche quelli con informatori speciali?

Shine ha detto...

817 giorni dalla presentazione dell'e-cat di Rossi senza conferme da fonti ufficiali e attendibili.

Numero di e-cat venduti: 2 (o più?)
Numero di compratori palesi: 0
Numero di e-cat a UniBO: 0
Numero di e-cat a Uppsala University: 0
Numero di validazioni ufficiali: 0
Numero di smentite ufficiali: 0
Numero di validazioni segrete: 1
Numero di chiacchiere: >> 1

Alessandro Pagnini ha detto...

@ tia_
"It is my understanding that publication in a peer reviewed journal is a very long process, often taking a year between submission to the journal and actual publication. How is it that they will be able to publish so quickly? "

Traduttore di Google, così non ci metto lo zampino io:
"Mi pare di capire che la pubblicazione in una rivista peer reviewed è un processo molto lungo, spesso prendendo un anno tra la presentazione della rivista e pubblicazione. Come è possibile che essi saranno in grado di pubblicare così in fretta?"

Se poi ti sembra che nessuno abbia già cominciato a mettere le mani avanti sulla validità di una eventuale pubblicazione in tempi rapidi, non insisto più.

Riguardo alla validazione di un 'semplice test calorimetrico', ho seguito, distrattamente, perchè mi era anche difficile memorizzare i passaggi in quanto ci si riferiva ad aspetti tecnici per me inconsueti, una discussione sul blog di Franchini, se non ricordo male (non la ricerco stavolta) in cui ci si dava di gomito sottintendendo come era stato usato impropriamente uno strumento, che forse sarebbe stato inaddatto dove invece sarebbe stato meglio usarne un altro. Riguardava qualche misurazione effettuata nell'ambito di un esperimento LENR, ma potrebbe essere stato di Celani, come di Rossi, ora non ricordo. Ricordo però come stessi assistendo ad una 'demolizione' forse giusta e motivata per quello che ne so io, di una misurazione che chi aveva effettuato era forse convinto di aver effettuato al meglio e senza dubbi interpretativi. Pertanto l'accettazione di un test calorimetrico e radiologico, come sembra essere stato quello fatto sull'HotCat, potrebbe subire più di un attacco. E poi la calorimetria qui non serve solo a stabilire il COP, ma anche la natura della fonte energetica (vedi famoso diagramma di Ragone), quindi devono essere soddisfatte tutta una serie di condizioni, perchè lo scopo dei test, era anche accertarsi che esiste il famoso effetto Rossi, ossia che siamo in presenza di una nuova fonte energetica, non chimica. Sai quante pulci possono essere fatte a chi afferma una cosa del genere: Durata dei test, posizionamento delle sonde, tipo di strumentazione usata, verifiche accurate su eventuali trucchi operabili da Rossi, ecc... Comunque i test dovrebbero uscire prima o poi e vedremo il risultato, ma più importante sarà vedere un 'gatto' in funzione da un cliente soddisfatto. Fino ad allora posso anche fidarmi di Rossi, entro una certa misura che è comunque abbastanza ampia, ma rimarrà sempre qualche dubbio. Come dice Rossi, sarà il mercato a decidere.

gio ha detto...

shine ha scritto:
>817 giorni dalla presentazione dell'e-cat di Rossi senza conferme da fonti ufficiali e attendibili.

>Numero di e-cat venduti: 2 (o più?)
..........

manca la cosa più importante.....numero licenziatari ufficiali: quasi una decina che coprono gran parte del globo terrestre e di cui alcuni promettono in vendita nel 2013 il gatto da casa

Go Katto ha detto...

Pagnini:
"ci si dava di gomito sottintendendo come era stato usato impropriamente uno strumento, che forse sarebbe stato inaddatto dove invece sarebbe stato meglio usarne un altro"

Ti riferisci alla faccenda della sonda fantasma che è stata dibattuta sia su EnergeticAmbiente (qui un riassunto più recente) che (poi) nel blog di Franchini che (alla fine) anche da Ocasapiens, che poi è citata almeno in un commento di Italo Bianchi del 10 aprile 2011 su queryOnline , dove gli scettici hanno mostrato anzitutto come la sonda certificata presente non c'era e se anche ci fosse stata non sarebbe stata nemmeno quella giusta?
E' quella relativa alla demo dell'E-Cat di bologna del 14 febbraio, dove si certificò la presenza della sonda HP474AC, che non compare in nessuna immagine di tale esperimento e per di più non è nemmeno lo strumento giusto.

...Ma a te il terzo occhio s'è già chiuso?
Hai una data di scadenza definitiva per scettici e credenti da proporre?
1-1-2014?
1-1-2015?
1-1-2016?
1-1-2017?
1-1-2018?
O serve più tempo, che le calorimetrie sono difficili e complesse?..

Go Katto ha detto...

Scusa Pagnini. Il riassunto da EA è qui
http://www.energeticambiente.it/sistemi-idrogeno-nikel/14748369-apparato-rossi-focardi-verita-o-bufala-secondo-volume-39.html#post119402314

Spat ha detto...

@ Go Katto
Lo sai perchè nessuno ti risponde?
Perchè la tua domanda è stupida. Uno non basa le proprie considerazioni sulle date, ma sulle prove che gli vengono portate. C'è chi è disposto ad attendere di più e chi meno. C'è chi è convinto che l'e-cat sia una bufala sulla base di quanto ha già visto, c'è chi ci crede perchè diversi ricercatori e professori universitari affermano che funzioni, e c'è chi pensa che sia una truffa a priori perchè il meccanismo di produzione energetica non c'è scritto sui libri.
In ogni caso nessuno di questi basa le proprie considerazioni su di un semplice riferimento temporale. E oltretutto è abbastanza ridicolo affermare che da una certa data in poi nessuno deve crederci oppure tutti ci devono credere, è un approccio fascistoide al problema.

Shine ha detto...

"alcuni promettono in vendita nel 2013 il gatto da casa"

Il che la dice lunga sulla loro credibilità

Go Katto ha detto...

Spat: "nessuno di questi basa le proprie considerazioni su di un semplice riferimento temporale"

Massì, "a breve"= un anno,due duemila. Che differenza fa?

Non ponevo tanto la questione di credere o meno alla possibilità di ottenere una fusione a freddo in sè, quanto di credere che Rossi ce l'abbia, che quel che dice è vero e che anche le sonde fantasma funzionano egregiamente, pure se non sono nemmeno lo strumento giusto.
E' anzitutto alla (solo tua?) fede in Rossi che chiedo: esiste un limite o è per sempre che qualunque cosa Rossi ti dirà sarà accettata comunque?

Te lo richiedo: l'E-Cat di Rossi funziona? Te la senti di azzardare in quale anno da un lato e dall'altro non ci saranno più dubbi in merito? O la tua sparata sul tempo era per dire che hai già deciso che comunque hai una fede eterna, a prescindere da qualsiasi evento? O per dire che in realtà a Rossi non credi più già da un po'?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go Katto
Probabilmente come esempio va bene anche quello che citi tu, che non ho ancora visionato, comunque. Mi ricordo che si discuteva su qualcosa che riguardava la temperatura del vapore e si ironizzava sul fatto che chi aveva effettuato le misure avesse ritenuto adatto lo strumento utilizzato, che evidentemente lasciava qualche dubbio (magari legittimo), ma non mi pare c'entrasse una sonda. Però nei passaggi che ebbi a leggere non compresi bene la critica mossa. Ma è solo un esempio di come si può attaccare una misura che si ritiene ben fatta, almeno da parte dell'esecutore. In generale l'atteggiamento è anche sano, perchè bisogna pretendere un certo rigore, altrimenti ognuno porta le misure più assurde e poi vengono fuori dei pateracchi come quello dei valori RMS non misurati da Rossi. Chi conosce il significato di 'sciopero dello zelo', può facilmente intuire come un principio di per sè utile può essere reso una mostruosità atta ad impedire il normale svolgersi di una attività. Se la normale attenzione dovuta ad un lavoro, per motivi che non sto qui ad ipotizzare, diventasse una persecuzione, questo lavoro verrebe mantenuto nella perenne condizione di non concludersi mai o di non essere mai considerato concluso da una parte dei critici. Questo è probabilmente lo scenario che affronteranno, coloro che hanno effettuato le misure da Rossi, o almeno coloro che avranno il coraggio di mantenere la propria faccia dietro a quelle misure (mica è detto che tutti se la sentano di certificare una rivoluzione). Stesso atteggiamento inconcludente, è quello che lamente Celani. Onestamente non so se nello specifico abbia torto o ragione, ma capisco bene cosa intende.
Per quanto riguarda le date che proponi, condivido in buona parte le risposte di Spat. Potrei togliere la mia fiducia a Rossi anche domattina, oppure mantenerla per altri 10 anni. Dipende da quello che succede nel mezzo. Tutto ciò che posso dirti è che per adesso tendo a fidarmi di lui. Domani vedrò.

Il Santo ha detto...

@Pagnini

La sonda oltre ad essere "fantasma" era costruita per misurare l'umidità nell'aria e non il titolo del vapore. C'era stata una discussione se fosse comunque possibile tale misura con la sonda ma la stessa casa costruttrice ne ha sancito l'impossibilità. Ergo tutti i report basati sull'uso di quella sonda erano sicuramente errati. Se uno vuole continuare a crederci è semplicemente un asino.

gio ha detto...

shine ha scritto:

>Il che la dice lunga sulla loro credibilità

questo è impossibile al momento da verificare ............ma lo sarà a breve....non ci saranno ulteriori proroghe ......sia che il report esca o no......

come ho già scritto a tia ....steorn e tutti gli altri ..non sono assolutamente paragonabili a quello che sta facendo rossi!!!!

gio ha detto...

@ go katto
> Te la senti di azzardare in quale anno da un lato e dall'altro non ci saranno più dubbi in merito?

mi intrometto:) sicuramente quest'anno!!!!!!


per le motivazioni di cui sopra!

Go Katto ha detto...

gio
Grazie.
La tua scommessa quindi è
entro il 1/1/2014.

Pagnini:
"Se la normale attenzione dovuta ad un lavoro, per motivi che non sto qui ad ipotizzare, diventasse una persecuzione, questo lavoro verrebe mantenuto nella perenne condizione di non concludersi mai"

Eppure con l' e-Cat stiamo parlando di un oggetto che, come dice(va) Rossi (già nel 2010), affronterà la valutazione del mercato, e non di una teoria e basta.

Il tuo discorso è un po' come dire che siccome c'era un nome importante della scienza ufficiale che negava la possibilità del volo con una macchina, i fratelli Wright quella mattina non avrebbero potuto alzarsi in volo sotto gli occhi di tutti i presenti.

Io non ti chiedo una data per la Fusione Fredda, io ti chiedo quando, secondo te potresti smettere di credere che l'E-Cat "si alzi in volo", ovvero quando quelli come me si renderanno conto che invece vola davvero.
Se mi rispondi "tra domattina e dieci anni" mi viene il sospetto che forse a Rossi hai smesso di credere da parecchio: non dovrebbe uscire sul mercato "a breve"? La domanda mia è: quanto vale (ancora), per te, "a breve"?

tia_ ha detto...

>.si cita STEORN- sulla dilatazione dei tempi- che non conosco....ma sono assolutamente pronto a scommettere, che STEORN non vende e promette un prodotto finito e funzionante.......facendo così puoi andare avanti per anni

Ma nemmeno Rossi vende un prodotto finito e funzionante. Rossi vende licenze

Pasquale De Santis ha detto...

Il fatto che chi ha comprato le licenze ,non abbia mai smentito Rossi "meno gli svedesi ma li c'e' un altro motivo",da ancora credito a Rossi o mi sbaglio? Noi qui facciamo chiacchiere ma loro ci hanno messo soldi veri e sarebbero i primi a linciare Rossi.Questo fatto per me è una garanzia che avalla la tecnologia di Rossi.

Un bianco per favore ha detto...

>.Questo fatto per me è una garanzia che avalla la tecnologia di Rossi.
Non fa una piega!

CLaudio Rossi ha detto...

Non ho titoli per entrare nel merito della questione, pero' mi affascina osservare da fuori la rissa furibonda tra alcuni sostenitori e alcuni detrattori del progetto di Rossi.
Mentre pero' capisco l'enfasi di chi tiene alle proprie speranze per non doversi accorgere di averle mal riposte, appare piuttosto singolare l'astio con cui chi e' certo che si tratti di un fallimento voglia affermare la propria tesi. Se io sono convinto che si parli di un progetto impossibile non mi riscalderei mai a titolo personale; me ne fregherei ampiamente: il mondo e' pieno di esperimenti assurdi. A meno che pero' non ci siano altre motivazioni inconfessate per volerlo far apparire ridicolo.

... Who? ha detto...

E' sempre allontanandosi di una decina di passi che si ha la visione d'insieme più fedele al vero

Claudio Rossi lo ha appena dimostrato...

gio ha detto...

@ tia
>Ma nemmeno Rossi vende un prodotto finito e funzionante. Rossi vende licenze

i icenziatari\concessionari vendono e promettono contrattualmenrte prodotti finiti, funzionanti e con un cop 6. Oggetto di quei contratti sono prodotti funzionanti.

ergo rossi vende e promette contrattualmente un prodotti finito.
I licenziatari sono solo la rete vendita.

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...

@Claudio Rossi
La dissimmetria che ha notato è interessante.
Tutto ha luogo nel dominio dell'irrazionale.
Siamo in presenza di gente che perde il proprio tempo per dare addosso a dei "credenti". I credenti non devono giustificarsi - l'umanità è piena di gente che crede. Il comportamento degli altri è meno comune e richiede una spiegazione.
Lei cosa pensa al riguado, al di là della sua sensata obiezione?

barnumxp ha detto...

"A meno che pero' non ci siano altre motivazioni inconfessate per volerlo far apparire ridicolo."

Azz..ecco un altro che ci ha scoperti. Dovremmo seriamente pensare di cambiare i nostri protocolli di sicurezza e SOPRATUTTO non andarcene in giro con le magliette S.P.E.C.T.R.A.!! Fanno molto figo ma sono un disastro per la copertura.. :-(

AleD ha detto...

@gio
"
ergo rossi vende e promette contrattualmente un prodotti finito.
I licenziatari sono solo la rete vendita.
"
No, questo è quello che afferma Rossi.
Quello che sta succedendo in realtà è solo una serie infinita di NDA, dove nelle NDA ci sono pure i 1,2, enne, clienti che avrebbero acquistato qualcosa.
Non vedo l'ora di vedere i test di terze parti con i nomi dei tester non pubblicati perché "è meglio così".
In fin dei conti stiamo parlando della salvezza del mondo intero, accidenti, non si può mica pretendere di più di quello che c'è, insomma... ROTFL

gio ha detto...

@ aleD
>No, questo è quello che afferma Rossi.

che afferma rossi e che confermano i suoi licenziatari!!!!

i contraenti-rossi e i licenziatari- difendono diritti, interessi e obbligazioni geneticamente sinallagmatiche.......sono contrattualmente dei "revisori paritari"(peer reviewers:)) l'uno dell'altro e l'altro dell'uno!!

AC/DC ha detto...

@Schetticoni
weitin for ze zrd parti...

Spat ha detto...

@ Go Katto
Mi hai scritto:
"l'E-Cat di Rossi funziona? Te la senti di azzardare in quale anno da un lato e dall'altro non ci saranno più dubbi in merito? O la tua sparata sul tempo era per dire che hai già deciso che comunque hai una fede eterna, a prescindere da qualsiasi evento? O per dire che in realtà a Rossi non credi più già da un po'?".
E' interessante notare il fatto che fai le domande e contemporaneamente rispondi tu al posto mio. ;-)
Ti rispondo io: personalmente ci credo, non perchè abbia visto via web chissà che dimostrazioni, ma perchè diversi professori e ricercatori universitari di fisica hanno avuto l'opportunità di seguire da vicino i test e si sono detti convinti che il dispositivo produca energia (Focardi, Stremmenos, Levi, Bianchini, Villa, Kullander, Essen); per non parlare anche di altri come Lewan e Fioravanti.
Quindi attendo di vedere la pubblicazione sui test condotti con tutti i crismi dell'ufficialità scientifica, fiducioso e conscio del fatto che non ci sto rimettendo soldi di persona nè direttamente, nè indirettamente finanziando Rossi con le mie tasse. So che una pubblicazione scientifica peer-reviewed non è una cosa banale, quindi sono disposto tranquillamente ad aspettare, vedendo gli sviluppi del caso. Se la pubblicazione dimostrerà che in realtà il dispositivo non funziona, non avrò problemi a dire che mi stavo comportando da ingenuo idealista e che mi sono fatto prendere per il naso a lungo.

tia_ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Spat ha detto...

@ Tia
Visto che sei così informato, dicci se queste licenze hanno un costo immediato oppure se comportano il pagamento a Rossi solamente nel caso in cui un apparato e-cat viene venduto.

tia_ ha detto...

>ergo rossi vende e promette contrattualmente un prodotti finito.

Ergo un bel niente. Rossi vende licenze commerciali, cioè diritti sulla vendita di un prodotto, non il prodotto in se. Questo è quello che ha venduto sul serio, non i fantomatici e-cat venduti a chissa chi.

tia_ ha detto...

>Visto che sei così informato, dicci se queste licenze hanno un costo immediato oppure se comportano il pagamento a Rossi solamente nel caso in cui un apparato e-cat viene venduto.

gia dimenticata la famosa fattura di 100000$?
http://newenergytimes.com/v2/sr/RossiECat/Solihin-Millin/20120127Rossi-Invoice-Redact.pdf

gio ha detto...

@ tia
>Ergo un bel niente. Rossi vende licenze commerciali, cioè diritti sulla vendita di un prodotto, non il prodotto in se. Questo è quello che ha venduto sul serio, non i fantomatici e-cat venduti a chissa chi.

tia guarda ..pensa un pò quel che ti pare......mai licenziatari vendono prodotti finiti...rossi dovrà fornirgli prodotti finiti , funzionanti e con un cop 6.

per questo motivo la storia non può andare avanti all'infinito....i licenziatari chiederanno a rossi di consegnare i prodotti perchè loro o li hanno venduti o li stanno vendendo...

theschnibble ha detto...

@Mistero

""Sembra che ci siamo e questa volta con pochi dubbi...anzi nessuno.

Presentato oggi il motore magnetico senza nessun tipo di alimentazione all'università di Delft alla presenza di decine di professori, la dimostrazione comprende anche lo smontaggio completo del motore a riprova che non esiste nessun tipo di trucco.
"

22 aprile 2010. Epicentro: Armando de Para in riferimento alla presentazione del "Motore magnetico di Muammer Yildiz"

Non ci fai un resoconto di Ginevra? Non mi dire che ci sei andato...

Mamma li turchi!

:-(

The Schnibble

triziocaioedeuterio ha detto...

Rossi disse tempo fa che se il report fosse stato rifiutato dalla rivista di peer reviewing in questione(quindi probabilmente si tratta di un nome prestigioso),avrebbero pubblicato su arxive...

MISTERO ha detto...

Non ci fai un resoconto di Ginevra? Non mi dire che ci sei andato...

Se mi dici nome e cognome, chi sei e che cosa fai ti rispondo altrimenti accontentati del resoconto che trovi qui:
http://freeenergynews.com/

p.s. ma quanto ti pagano per fare l'idiota?
Perché ti pagano, altrimenti dovresti curarti...

Spat ha detto...

@ Tia
Ho visto la fattura, ma questo ti fa ritenere che Rossi sia un truffatore? Da quanti licenziatari è stato denunciato per truffa finora?

theschnibble ha detto...

Gira più dei tuoi zebedei Armando...

http://www.justin.tv/pesnetwork#/w/5339991568/3

:-(

The Schnibble

Go Katto ha detto...

Pagnini.
Intanto, rileggendo ho visto che su questo hai ragione, quindi chiedo scusa per aver risposto più sopra al posto tuo.

Poi:

"(...)perché diversi professori e ricercatori universitari di fisica hanno avuto l'opportunità di seguire da vicino i test e si sono detti convinti che il dispositivo produca energia (Focardi, Stremmenos, Levi, Bianchini, Villa, Kullander, Essen); per non parlare anche di altri come Lewan e Fioravanti."

Quindi almeno nel tuo caso Ascoli65 ha ragione: quello che ti fa credere è l'autorità di chi ha detto che è tutto vero.

E non importa se un numero anche più grande di "professori e ricercatori (universitari e non) di fisica (e anche di chimica)", cioè tutto il resto del mondo scientifico dice (da anni) che le cose non stanno proprio così: o ci si mette sopra il timbro ufficiale di, per dire, Unibo, di Upsala, della NASA e della NATO o niente da fare: dipendenti, affiliati, associati e consociati che l'han messo perché hanno affittato una stanza in quei luoghi, o perché hanno usato un paio di pinze targate NASA, o perché stipendiati da quegli enti (pare di norma per tutt'altro), nonostante retromarce anche ufficiali dei portavoce di tali istituzioni, comunque hanno più credito: loro hanno firmato, gli enti no, non abbastanza ufficialmente per te.

E' così? O i "tanti" che dici tu sono più autorevoli di tutti gli altri che lavorano negli stessi posti?
E se è così, perché? Perché, sono i Davide contro i Golia e stai dalla parte di quelli che sembrano i più deboli a prescindere?

Intendiamoci, non sono qui a trollare (e sono anch'io tra i primi che ballerebbero una giga in piazza dovesse mai succedere un miracolo nell'e-Cat) ma mi colpisce come a distanza di ormai tre anni certi discorsi sembrino tornare di attualità, come non fossero mai stati fatti.
Come dire: rileggere qualche post degli anni 2011-2012 su EnergeticAmbiente, in quei Thread dove si incontrano sostenitori e detrattori (o comunque, non patrocinati da una campana sola, per dire, come il blog di Franchini o quello di Daniele) no?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Santo
"@Pagnini

La sonda oltre ad essere "fantasma" era costruita per misurare l'umidità nell'aria e non il titolo del vapore. C'era stata una discussione se fosse comunque possibile tale misura con la sonda ma la stessa casa costruttrice ne ha sancito l'impossibilità. Ergo tutti i report basati sull'uso di quella sonda erano sicuramente errati. Se uno vuole continuare a crederci è semplicemente un asino "

Può darsi benissimo, ma non sono sicuro di capire a cosa ti riferisci, però.

Non ricordo neppure con esattezza chi erano i protagonisti,ma la cosda NON ha importanza. La mia citazione, vaga, era per far capire, sostanzialmente a tia_, ma a quanto pare non soltanto, che una cosa è un test calorimetrico su una stufa e un'altra è certificare, attraverso dei test (calorimetrici?) il COP e l'innocuità dal punto di vista radiologico di un apparecchio che rivoluzionerà l'economia mondiale, forse anche la fisica e comunque rischierà di attribuire qualche Nobel. In casi come questo, di banale non c'è niente e qualunque distrazione o presunta tale, o qualunque minimo difetto di documentazione, ti sarà rinfacciato, in parte, come sottolineavo, anche giustamente, perchè l'importanza del lavoro è enorme e quindi l'attenzione deve essere massima e in parte magari artificiosamente, per difendere posizioni accademiche o politche o economiche. Cose di questa portata non hanno mai solo un aspetto scientifico, tanti, troppi interessi verranno messi in discussione perchè non cerchino di levare la pelle a coloro che oseranno dire: "Sì, è vero, l'effetto Rossi esiste e l'energia pulita a basso costo è accessibile". Non so come mai non riesco far passare questo concetto. Sono io che non riesco ad esprimerlo bene? Qualcuno che pensa di capirmi, potrebbe provare a tradurlo con parole sue? Le mie sembrano inadatte a comunicare, almeno da un paio di giorni a questa parte :-(

@ Go katto
Qualche mese fa con la storia dei fratelli Wright ci siamo divertiti. Silvio e qualcun altro postarono dei divertenti resoconti degli avvenimenti dell'epoca. Molto istruttivi, tra l'altro.

tia_ ha detto...

>Ho visto la fattura, ma questo ti fa ritenere che Rossi sia un truffatore?

Spat, non farmi arrabbiare. mi hai chiesto una cosa precisa ("se queste licenze hanno un costo immediato") e te l'ho data


>Da quanti licenziatari è stato denunciato per truffa finora?

E quanto c'è voluto prima che Wanna Marchi finisse al tribunale?

tia_ ha detto...

>per far capire, sostanzialmente a tia_, ma a quanto pare non soltanto, che una cosa è un test calorimetrico su una stufa e un'altra è certificare, attraverso dei test (calorimetrici?) il COP e l'innocuità dal punto di vista radiologico di un apparecchio che rivoluzionerà l'economia mondiale

Prima di tutto sono un tecnico, le problematiche tecniche le capisco.
Secondo, sarebbe bastato portare un esperto di calorimetria per fare una misura calorimetrica, invece che affidarsi ad altri. Non è una cosa difficile, se devo andare a fare la certificazione di compatibilità elettromagnetica vado da un tecnico che le fa tutti i giorni, non mi affido ad un fisico teorico che sicuramente avrà studiato campi elettromagnetici ma che altrettanto sicuramente sbaglierà qualcosa perchè non è esperto in quel campo.
Faccio inoltre presente che quella di Galantini non è stato il cercare il pelo nell'uovo, ma una grave mancanza, visto che senza quella misura il COP poteva essere un numero a caso.

tia_ ha detto...

>l'innocuità dal punto di vista radiologico di un apparecchio che rivoluzionerà l'economia mondiale

Che certamente non la verifichi trattandola come black-box. Serve sapere anche come funziona.

Go Katto ha detto...

Pagnini:
"Può darsi benissimo, ma non sono sicuro di capire a cosa ti riferisci, però."

Scherzi?
Alcuni dei "tuoi" Professori (quelli con la P maiuscola) erano a Bologna, in via dell'Elettricista, a dimostrare al mondo che l'e-cat di Rossi era una realtà.
Erano presenti e vicini alla macchina, nessuno ha sollevato obiezioni sull'asta infilata in testa al "gatto".
Quando dalle analisi delle foto qualcuno ha fatto notare che quell'asta era un po' strana, coi suoi fili volanti, uno di quei Professori (un bel nome, mica Rossi) ha certificato che si trattasse di una sonda ben precisa usata per uno scopo ben preciso.

Nella vicenda di Rossi di certezze ce ne sono davvero poche, ma alcune tra queste sono:
1)La sonda delle foto NON è la sonda dichiarata da quel professore
2)La sonda dichiarata da quel professore non sarebbe stata neanche lo strumento giusto per lo scopo da lui dichiarato

cioè:
1) hai dichiarato una cosa non vera
2) fosse stata vera, avresti pure sbagliato - e non di poco: come uno che dicesse che ha messo le tendine ai vetri della macchina per poter procedere con la macchina nella neve e misurare così la temperatura esterna al veicolo...Epperò di te, delle tue misure e della tua autorità scientifica mi fido (!)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go katto
Sei sicuro di aver risposto a me? Mi pare tu citi altri.

@ Claudio Rossi
"Mentre pero' capisco l'enfasi di chi tiene alle proprie speranze per non doversi accorgere di averle mal riposte, appare piuttosto singolare l'astio con cui chi e' certo che si tratti di un fallimento voglia affermare la propria tesi. Se io sono convinto che si parli di un progetto impossibile non mi riscalderei mai a titolo personale"

Sai quante volte penso anche io la stessa cosa?
Non sono cattolico, ma non vado in Chiesa a cercare di convincere i credenti ad abiurare la loro fede, piuttosto è il contrario. Per non citare i testimoni di Geova, soprattutto da quando mi sono messo a discutere di teologia (nel mio piccolo) con uno di loro, ora mi tampinano fisso e devo cercare di non aprire la porta la domenica mattina. Io non vado a cercarli, invece, come non vado a dire a quelli che amano Keshe, che secondo me sono vittime di fregature (egli chiede anche donazioni, come i preti, Rossi no). Bada bene che nel caso della chiesa cattolica, data la profonda ingerenza che ha nella vita di tutti noi, un certo interventismo è giustificato e rientra addirittura nell'ambito della politica, più che dell'ideologia, ma si limita a dire: "Fate quello che vi pare, discutete di com'erano buone le mele nell'Eden o di quanto è amorevole il dio che spazzò Sodoma e Gomorra, ma per cortesia non fate che il vostro credo debba limitare me, con l'imposizione di leggi stile islam". Per il resto li lascio fare quello che vogliono. L'atteggiamento di chi vuol convertire a tutti i costi, è tipico del credente fanatico, che è capace a fiondarsi in mezzo agli 'infedeli' cercando a tutti i costi di far proseliti e non dandosi pace se non ci riesce. E' un comportamento compulsivo, che, stranamente a dirsi, è appannaggio dei 'non credenti' nella fattispecie di questo blog. Tra l'altro vorrei sottolineare che molti di noi, me compreso, non hanno un altarino con la foto di Rossi e due ceri accesi accanto, ma si limitano a dargli un certo credito, o comunque a non chiudere completamente la porta ad una possibilità.

Go Katto ha detto...

Pagnini:
Mi son perso qualcosa? Credevo stessi scrivendo tu questo:

Alessandro Pagnini ha detto...
@ Santo
"@Pagnini

La sonda oltre ad essere "fantasma" era costruita per misurare l'umidità nell'aria e non il titolo del vapore. C'era stata una discussione se fosse comunque possibile tale misura con la sonda ma la stessa casa costruttrice ne ha sancito l'impossibilità. Ergo tutti i report basati sull'uso di quella sonda erano sicuramente errati. Se uno vuole continuare a crederci è semplicemente un asino "
----------------
"Può darsi benissimo, ma non sono sicuro di capire a cosa ti riferisci, però.

Non ricordo neppure con esattezza chi erano i protagonisti,ma la cosda NON ha importanza. La mia citazione, vaga, era per far capire, sostanzialmente a tia_, ma a quanto pare non soltanto, che una cosa è un test calorimetrico su una stufa e un'altra è certificare, attraverso dei test (calorimetrici?) il COP e l'innocuità dal punto di vista radiologico di un apparecchio che rivoluzionerà l'economia mondiale, forse anche la fisica e comunque rischierà di attribuire qualche Nobel
"
--------------

Mi sono sbagliato?

Alessandro Pagnini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Pagnini ha detto...

@Go Katto

A me sembrava che la sonda non c'entrasse niente

Magari lo è davvero e mi ricordo male io, ma NON è quello che ho dichiarato, forse sbagliando.

Comunque, siccome il blog di Franchini lo leggo pochissimo, anche perchè è caotico per via del differimento temporale delle risposte dovuto alla moderazione e non voglio andare di nuovo a cercare il post, dimenticate questa parte, che era solo un esempio di un discorso che sta in piedi comunque.


@ tia_
"Che certamente non la verifichi trattandola come black-box. Serve sapere anche come funziona"
Può darsi che tu abbia ragione, ma non so se è così. A naso direi che non serve conoscere come è schermato o se c'è produzione interna di radiazioni, ma solo se all'esterno si propagano. Però su questo lascio la parola ad altri.

"Prima di tutto sono un tecnico, le problematiche tecniche le capisco.
Secondo, sarebbe bastato portare un esperto di calorimetria per fare una misura calorimetrica, invece che affidarsi ad altri"
Sono un tecnico anche io, ma insisto a dire che le cose a certi livelli non hanno solamente implicazioni tecnici e scientifici. Un lavoro 'dirompente' non sarà mai trattato con la serenità di uno 'standard'. Ogni cosa peserà mille volte di più. Come dicevo prima, quando si vuole protestare senza scioperare, magari per rischio precettazione e se si è nelle posizioni di controllore (lo facevano i frontalieri prima di Schengen, per esempio, ma lo può fare anche un impiegato delle poste o un burocrate qualsiasi)si diventa micragnosi e si applica il regolamento alla lettera, bloccando di fatto qualunque attività connessa. Questo è il concetto. Comunque, se sei convinto che certificare la rivoluzione enrgetica sia un affare di tutta tranquillità, io mi arrendo. Pensala come vuoi :-)

Go Katto ha detto...

quel "Può darsi benissimo, ma non sono sicuro di capire a cosa ti riferisci, però"
lo scirvevi tu o lo citavi? se lo scrivevi tu, di cosa non eri sicuro? Io avevo capito che non eri sicuro di aver capito la faccenda della sonda e del perché non fosse proprio un dettaglio da due soldi: dimostrava (a chi di fede ne aveva poca) che quella dimostrazione era uno show nel vero senso della parola, e non aveva nulla di scientifico. Attestazioni comprese. Ecco perché in generale quando Rossi parla (o scrive o certifica)e con lui tutti i Professori che gli girano in torno oggi come allora, gli scettici -pure quelli che dotti non sono- cominciano a ridere da subito.
Persino quando parla il più serio e il più anziano di quelli.

Spat ha detto...

@ Tia
Guarda che le denunce a Wanna Marchi sono piovute subito, è la Giustizia italiana che ha invece i suoi tempi tecnici per arrivare a sentenza.
Invece i licenziatari non hanno denunciato Rossi. Quindi mi ripeto, per te è un truffatore? Si o no?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Go katto
@ Il Santo

Cito la persona che più stimo: me stesso ;-)

"Probabilmente come esempio va bene anche quello che citi tu, che non ho ancora visionato, comunque. Mi ricordo che si discuteva su qualcosa che riguardava la temperatura del vapore e si ironizzava sul fatto che chi aveva effettuato le misure avesse ritenuto adatto lo strumento utilizzato, che evidentemente lasciava qualche dubbio (magari legittimo), ma non mi pare c'entrasse una sonda"

Comunque lasciamo fare, tanto non è questo il punto, ovviamente.

Spat ha detto...

@ Go Katto
Ricapitolando:
Tu dici che non ci credi perchè i ricercatori che non l'hanno testato non ci credono, mentre io dico che ci credo perchè i ricercatori che l'hanno testato ci credono.

Fabio Crestani ha detto...

OT:
che ne pensate?
http://www.youtube.com/watch?v=zqG-TL0WnjE

tia_ ha detto...

>Quindi mi ripeto, per te è un truffatore? Si o no?

Può benissimo non essere un truffatore anche se l'e-cat è tutta fuffa. E si, per me l'e-cat è fuffa.

tia_ ha detto...

>Guarda che le denunce a Wanna Marchi sono piovute subito, è la Giustizia italiana che ha invece i suoi tempi tecnici per arrivare a sentenza.

Mah, io ricordo invece che c'è voluto striscia la notizia affinchè partissero le indagini, anche perchè le vittime avevano paura e non denunciavano per ritorsioni (malocchio, ecc.).
Nel caso di rossi, i licenziatari, specie se hanno fatto un contratto che protegge rossi anche se l'e-cat non viene mai tirato fuori, non hanno molto interesse per procedere per vie legali. La questione è tutta li: vendita di diritti di commercializzazione del prodotto e non il prodotto in se.

gio ha detto...

@tia
>Può benissimo non essere un truffatore anche se l'e-cat è tutta fuffa. E si, per me l'e-cat è fuffa.


questo è assolutamente sbagliato!

perche?

perche rossi vende e promette in vendita licenze di prodotti finiti, funzionanti e garantisce un cop di 6.

se così non fosse( ovvero incassa i soldi e non consegna prodotti o consegna prodotti con cop <6) ...sarebbe un truffatore!

diciamo che se volessi portare a casa un bel pò di soldi e volessi assolutamente passarla franca non farei come rossi........ma penso che farei come fanno STEORN & C...che mi sembra di capire non vendano alcun prodotto finito ..ma loro si vendono fuffa.

tia_ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
tia_ ha detto...

>perche rossi vende e promette in vendita licenze di prodotti finiti, funzionanti e garantisce un cop di 6.

Ed infatti le licenze le ha vendute. Un po' di furbizia e faceva firmare al licenziatario, dopo un test, che il prodotto era ok.
Dove sta scritto che garantisce la consegna? E se sorgono n-mila problemi tecnici che spostano sempre la data? Del resto, voglio ricordarti che è da piu di un anno che il prodotto sarebbe in vendita

gio ha detto...

@ tia
>Ed infatti le licenze le ha vendute. Un po' di furbizia e faceva firmare al licenziatario, dopo un test, che il prodotto era ok.

non capisco...prima scrivi che non è un truffatore...qui sembra tutto il contrario

>ove sta scritto che garantisce la consegna?

se non consegna dopo aver preso i soldi ...è truffa.


quindi per te è un truffatore o no ......non ti seguo più

tia_ ha detto...

>non capisco...prima scrivi che non è un truffatore...qui sembra tutto il contrario

E-cat fuffa MA rossi non è detto che sia legalmente parlando un truffatore.

>se non consegna dopo aver preso i soldi ...è truffa.

Ripeto, dove sta scritto? Rossi ha venduto licenze non prodotti, i vincoli non li sai neppure tu.

bertoldo ha detto...

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=312450608882610&set=a.114495972011409.11266.110660462394960&type=1

Presentano ufficialmente il KDS il sistema per ridurre il consumo di carburante .

gio ha detto...

@ tia
>E-cat fuffa MA rossi non è detto che sia legalmente parlando un truffatore.

no se l'ecat è fuffa ...rossi è un truffatore..senza se e senza ma!!!

>Ripeto, dove sta scritto? Rossi ha venduto licenze non prodotti,


i suoi "licenziatari" stanno vendendo i prodotti !!!!

e i due siti in australia e asia accettano preordini per il gatto da casa e lo danno in consegna per il 2013 !




tia_ ha detto...

>no se l'ecat è fuffa ...rossi è un truffatore..senza se e senza ma!!!

Ripeto, dove sta scritto? Rossi ha venduto licenze non prodotti, i vincoli non li sai neppure tu.

>e i due siti in australia e asia accettano preordini per il gatto da casa e lo danno in consegna per il 2013 !

E questo la dice lunga.

sukoy ha detto...

Questo è interessante...se fosse vero perchè non pensare prima a fini civili? http://www.link2universe.net/2013-04-06/nuovo-rivoluzionario-razzo-a-fusione-nucleare-per-spedire-umani-su-marte/

Go Katto ha detto...

Pagnini: "non è questo il punto".

Hai ragione: se le misure sono state fatte con strumenti inadeguati (per usare un eufemismo), cosa vuoi che sia, di fronte alle affermazioni degli uomini di scienza che quegli strumenti hanno usato e con quegli strumenti le hanno fatte e sulla base di quelle hanno affermato quel meraviglioso coop?

Non c'entra nulla, ovviamente.

<:|

Bevotutto ha detto...

>e i due siti in australia e asia accettano preordini per il gatto da casa e lo danno in consegna per il 2013 !

Guh! Ma se il guru ha dichiarato nemmeno 15 gg fa che

Andrea Rossi
March 28th, 2013 at 10:33 AM

Dear gio:
Disregard any offer of domestic ecat: they will not be put in commerce until certified.
Warm Regards,
A.R.


http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=791&cpage=5#comment-665745

Cioooopp? Cip cip,.. ciop ciop! Ciuppete ciappete ciop! Ceeeeeeep!!!!!

Eccome si shpiega shtu fattu?

Ohè, ho saputo che sulle rive del Buccalungheti hanno aperto il camping "Waiting for skeptiks dead bodies". Attualmente c'è solo una sparuta ma tenace e affezionata clientela. Un paio d'anni fa era abbastanza affollato. Manca di supporto logistico e il fiume, colpa che non ci son più le mezze stagioni, da un paio d'anni s'è ridotto ad un triste rigagnolo maleodorante.
Forza, se non sapete dove andare in vacanza e volete spender poco ... spettacolo assicurato del passaggio dei cadaveri.

sukoy ha detto...

Vuoi vedere che alla fine si ritorna al caldo ? :P
http://www.nasa.gov/pdf/636883main_FDR_talk_NIAC_2012_final.pdf

Franco Morici ha detto...

Andrea Rossi
April 10th, 2013 at 7:54 AM
Dear barty:
No, I think that our enterprise is still very risky, and, as I always said, I want not to play foot ball with the bones of the others.


Secondo me i vari licenziatari qualche piccolo ossicino lo mettono in campo...

Silvio Caggia ha detto...

@tia
"Ma nemmeno Rossi vende un prodotto finito e
funzionante. Rossi vende licenze"

E da dove ti viene questa news?

Giusto per capirci, fiat auto per te cosa vende? Licenze di vendita ai concessionari o automobili?

Gia' che ci siamo, defkalion invece cosa vende secondo te?
Usa la stessa politica di rossi o di steorn?

Spat ha detto...

@ Tia
Sinceramente non riesco a capire come tu possa essere certo che Rossi non abbia mai venduto un impianto.
Un conto è non sapere chi l'ha comprato, un altro è scrivere che Rossi non vende impianti. Fai il passo più lungo della gamba.

Silvio Caggia ha detto...

@valeria
@claudio rossi
"E' sempre allontanandosi di una decina di passi che si ha la visione d'insieme più fedele al vero"

Clap clap!

Paul ha detto...

Proia è diventato licenziatario SOLO DOPO che ha fatto verificare l'e-cat dai suoi tecnici.
Suppongo che (ovviamente) tali verifiche abbiano avuto esito positivo...

Silvio Caggia ha detto...

@gio
"I licenziatari sono solo la rete vendita."

... della Leonardo corporation. E' lecito chiedersi al massimo se il partner di rossi usera' loro o la propria rete di vendita... :-)

tia_ ha detto...

>Sinceramente non riesco a capire come tu possa essere certo che Rossi non abbia mai venduto un impianto.

In un anno e mezzo che l'e-cat è in "vendita" ho visto zero acquirenti, una fattura per i diritti di vendita e una decina di siti di licenziatari.
La strategia mi pare chiara.

Silvio Caggia ha detto...

@robbins
"Il comportamento
degli altri è meno comune e richiede una
spiegazione."

Io e' da mesi che chiedo a certe persone qui come mai solo a rossi (ed un paio di altre persone in tutto il mondo) e' dedicato un dominio internet ad personam "contro" e non ho risposta, se lei riesce a farsi spiegare perche' singoli nickname ce l'hanno con lui e' un mito... :-)

Shine ha detto...

"Suppongo che (ovviamente) tali verifiche abbiano avuto esito positivo..."

Certo, come quelle della sfiatella e del gattone a ottobre 2011..

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gio ha detto...

@ silvio caggia
>... della Leonardo corporation. E' lecito chiedersi al massimo se il partner di rossi usera' loro o la propria rete di vendita... :-)


bella questione :):) .....ed è questo il motivo della mia domanda sui licenziatari australiani e asiatici di rossi che mettono in vendita il gatto da casa...domanda che rossi ha modificato per aggiustarsi la risposta.............la mia idea è questa : i licenziatari stanno forzando la mano ....perchè venga riacquistata la licenza!

>Giusto per capirci, fiat auto per te cosa vende? Licenze di vendita ai concessionari o automobili?

giusto anche questo.....diciamo che la rete vendita di rossi è molto simile a quella di un costruttore di auto:)......infatti più che licenze di vendita ( secondo la contrattualistica italiana) parlerei di concessionari di vendita.....prometeon è infatti distributore esclusivo per l'italia(

bertoldo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=b4cTjTUZmPM

tanto per capire con che tipo di persone e il linguaggio che usano ...

Spat ha detto...

@ Tia
Le tue sono solo supposizioni, non puoi dichiarare che una persona non vende un prodotto perchè non conosci i suoi clienti.

Spat ha detto...

Anzi, il termine esatto è illazioni.

tia_ ha detto...

>Le tue sono solo supposizioni, non puoi dichiarare che una persona non vende un prodotto perchè non conosci i suoi clienti.

Dichiaro quello che penso. E' una supposizione, ed è molto piu provata dai fatti rispetto a dire che rossi vende anche gli e-cat. Perchè? Perchè allo stato attuale dei fatti si son viste le vendite di licenze e zero vendite di e-cat, escludendo i "Rossi says".

Silvio Caggia ha detto...

@fabio crestani
Bel video, peccato che dopo meno di un minuto il marchingegno si fermi... :-) hai un video in cui sta su piu' a lungo?

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Bravo gio, ma le domande non erano per te... :-)

@robbins
Se riesce a farsi spiegare qualcosa delle motivazioni profonde delle persone di cui si parlava, puo' provare a chiedere loro perche' scrivono qui le loro denunce di truffa ma non si permettono di farlo su jonp dove sarebbe piu' logico ed efficace? Se lo hanno fatto e sono stati censurati perche' non riportano qui il testo integrale delle loro denunce censurate?
E perche' quelle stesse persone che seguono assiduamente rossi e commentano acidamente ogni sua uscita non fanno altrettanto con le uscite di Defkalion Green Tecnologies che si e' sempre vantata di essere passi avanti rispetto a rossi?
Misteri della non-fede... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@bertoldo
Grazie del video, ma che volevi dire con "che tipo di persone ed il linguaggio che usano"?

AC/DC ha detto...

@Tia
c'e' poco da fare i vari Caggia, Gio, Pagnini e compagnia bella sono dotati di intuito felino, e' difficile mettere in crisi la loro fede incrollabile nell'ingegnere nazionale.

Consiglio anche a te di accomodarti sulla riva del fiume al camping Passerini, non so se arrivera' prima la piena o i capelli bianchi pero' un giorno anche tu potrai dire: io c'ero.

E non ti scoraggiare se fra un anno saranno ancora tutti qui a scrivere i loro pipponi, l'intuito felino non tradisce.

AC/DC ha detto...

@Tia
c'e' poco da fare i vari Caggia, Gio, Pagnini e compagnia bella sono dotati di intuito felino, e' difficile mettere in crisi la loro fede incrollabile nell'ingegnere nazionale.

Consiglio anche a te di accomodarti sulla riva del fiume al camping Passerini, non so se arrivera' prima la piena o i capelli bianchi pero' un giorno anche tu potrai dire: io c'ero.

E non ti scoraggiare se fra un anno saranno ancora tutti qui a scrivere i loro pipponi, l'intuito felino non tradisce.

Spat ha detto...

@ Tia
Il fatto che tu non conosci i clienti di Rossi sarebbe una prova che lui non vende realmente i suoi prodotti? E' un'affermazione veramente ridicola che non sta in piedi.

barnumxp ha detto...

"No, I think that our enterprise is still very risky...When we will be at a stage in which investments on us from unexpert persons will be safe, we will go public respecting all the ethical, deontological and National laws."

Mahhh...! dà tanto l'impressione di uno che mette le mani avanti per non cadere: "Io vi avevo avvertito che la cosa poteva essere rischiosa e potevate rimetterci tutti i soldi...". E' una frase davvero molto strana per uno che ha in mano il fuoco eterno e si appresta a venderlo in tutto mondo e a tutto il mondo; niente niente è iniziata la exit strategy? Del resto è messo proprio alle strette: anche i fedelissimi rumoreggiano per l'esibizione di prove concrete, e sopratutto incontestabili, a suo favore. Aspettiamo ancora un po'...ho l'impressione che in senso o nell'altro a breve ne vedremo delle belle..

bertoldo ha detto...

"E non ti scoraggiare se fra un anno saranno ancora tutti qui a scrivere i loro pipponi, l'intuito felino non tradisce. "

nel frattempo avrete cambiato padrone e nick e scriverete altre boiate su chissà cosa ...

Caggia intendevo il buon modo di parlare ...

gio ha detto...

@ silvio caggia
>Bravo gio, ma le domande non erano per te... :-)

...ehehe..sono un pò impiccione.:)......cmq aggiungo una cosa sulla rete vendita, nello specifico i concessionari( perchè di questi si tratta e non di "licenziatari): è un modo oneroso per rossi ......i concessionari si accollano tutti i rischi della vendita a fronte di grossi margini.....diciamo che ha senso se vendi i gattoni.......ma non per i gattini!
il riferimento agli australasiani :) ...non è casuale!!!!

altra cosa .....magari il 16 aprile riesco a dirti qualcosa di più!!!!:)

una-parola-pacata ha detto...

@ALESSANDRO PAGNINI & GO KATTO
aggiungo un breve contributo vostro gradevole scambio:
"PRECISAZIONE:
Bologna, 14 gennaio 2013 – L’Università di Bologna e il Dipartimento di Fisica e Astronomia hanno già dichiarato che nessuna misura ufficiale è mai stata fatta e quindi nessuna certificazione è mai stata emessa. La demo del 14/01/11 è stata organizzata dalla EFA Srl e non dall’Università o dal Dipartimento di Fisica.
La sonda menzionata nel report non è di proprietà dell’Università di Bologna ma è stata scelta e gestita da un incaricato della EFA Srl."

Per ALESSANDRO PAGNINI:
se anche non sei pratico della materia, questa precisazione di UNIBO dovrebbe darti il senso preciso delle cose. Non è un darsi di gomito e ironizzare malevolmente sugli strumenti usati.
In questo comunicato, sia UNIBO che il DF in particolare, prendono recisamente le distanze da quelle misure, da quegli strumenti e da come sono stati scelti e gestiti.
Come dire: "Ci teniamo a sottolineare che una misura del genere non può essere stata fatta da un ricercatore di UNIBO."
Tieni pure presente che nessuno dei ricercatori presenti alla prova ha aggiunto una sola parola a questo comunicato.
Sintesi: quella prova è grossolanamente sbagliata. Non dice Nulla.
fonte:
http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2013/01/14/il-calzascarpe-ii/
Un cordiale saluto.
UPP

Franco Morici ha detto...

Gio wrote:
aggiungo una cosa sulla rete vendita, nello specifico i concessionari (perchè di questi si tratta e non di "licenziatari)

Prometeon srl si definisce come società licenziataria.

licenziatario:
soggetto in favore del quale è concessa la licenza per l’utilizzazione di un brevetto.

concessionario:
chi con provvedimento amministrativo, ha avuto la concessione di un diritto, di un appalto e ne fruisce

gio ha detto...

@ franco morici

ciao franco come scrivi correttamente
: prometeon si definisce licenziataria
ma licenziatario è un soggetto in favore del quale è concessa la licenza per l’utilizzazione di un brevetto.

a prometen è concessa l'utilizzazione del brevetto?

a vedere il suo sito direi proprio di no!! prometeon vende i prodotti di rossi e si definisce distributore esclusivo per l'italia.

quindi ?

al di la del nome dato a quel contratto( nomen iuris)....potrebbe essere scritto in testa al contratto proprio " contratto di licenza" e le parti sono descritte come" licenziante e licenziatario"...la sostanza dei rapporti è che prometeon è " concessionaria di vendita di rossi"( come lo è una concessionaria auto per la casa madre)!!!!!

contratti di licenza servono come scrivi tu per negoziare i diritti dei beni immateriali: brevetti e marchi....cosa che non fa prometeon!


prometeon pare invece concesssionaria di una contratto di concessione di vendita come quello delle concessionarie auto

spero di essere stato chiaro

Silvio Caggia ha detto...

@franco morici
Si tratta evidentemente di una discutibile traduzione del termine inglese "licensee". In italiano il termine piu' corretto e' quello di "distributore" o "concessionario ufficiale".
Se noti nella home page si fregia del termine "distributore esclusivo per l'italia"

Se leggi tutta la frase che citi capisci bene il senso: si parla esplicitamente di e-cat prodotti dalla Leonardo Corp.

"La PROMETEON srl, grazie a un accordo di licenza firmato nel corso del 2012, è la licenziataria unica, per l'Italia e la Repubblica di San Marino, degli Energy Catalyzer (o E-Cat) prodotti dalla società Leonardo Corporation, fondata negli Stati Uniti dall'Ing. Andrea Rossi e con sede in Florida."

Non c'e' alcuna speranza, se l'avevi, che prometeon metta su una fabbrichetta di e-cat, ne sarebbe cosi' stupido rossi da vendere tale diritto per le cifre ridicole di cui parla tia. 

E ancora:

"In generale, per ogni Paese europeo l'E-Cat ha un licenziatario diverso, con l'esclusiva per quel territorio: Germania, Svezia, Svizzera, etc. Tuttavia, in futuro la PROMETEON srl potrebbe avvalersi di canali di vendita e di collaborazioni commerciali ad hoc, pur senza mai concedere esclusive di alcun tipo."

Ovvero: possono creare dei subconcessionari.

Come vedi a volte basta alzare lo sguardo di venti centimetri da cio' che si legge per comprenderlo meglio nella sua interezza. Continuo a dire che accanirsi sui dettagli non permette di comprendere lo scenario generale. :-)

Franco Morici ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Franco Morici ha detto...

@ gio
@ Silvio

a prometen è concessa l'utilizzazione del brevetto?
Non conosco i dettagli degli accordi sottoscritti tra le parti per cui non posso escludere o confermare nessuna ipotesi.

Beh, se i termini "licenziataria" o "accordo di licenza" sono stati usati diciamo impropriamente sarebbe bene segnalarlo al dr. Proia affinchè corregga o chiarisca quanto riportato in quelle pagine. Magari chi ha contatti con lui potrebbe segnalarlo.

I termini specifici citati dovrebbero avere sempre un significato chiaro e preciso e non da ricavare rispetto al contesto (o come lo definisce Silvio "scenario generale") in cui sono inseriti e dato che la lingua italiana ne offre di propri, è bene adoperare quelli corretti.

P.S.
Da alcuni giorni ho notato un rallentamento notevole nella consultazione del sito 22passi (credo rallentamenti nell'accesso al server), è così anche per voi o è solo verso la mia zona?

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Franco Morici ha detto...

Utilizzo protocollo PPPoA.
Il rallentamento è manifesto in particolare con 22passi.

bertoldo ha detto...

allora hanno messo un filtro per limitare i contatti ...

gio ha detto...

@ franco morici

C>a prometen è concessa l'utilizzazione del brevetto?
Non conosco i dettagli degli accordi sottoscritti tra le parti per cui non posso escludere o confermare nessuna ipotesi.

..non li conosco nemmeno io..semplicemente questo non sta scritto da nessuna parte sul sito internet di prometeon, per questo tendo ad escluderlo!!

>Beh, se i termini "licenziataria" o "accordo di licenza" sono stati usati diciamo impropriamente sarebbe bene segnalarlo al dr. Proia affinchè corregga o chiarisca quanto riportato in quelle pagine. Magari chi ha contatti con lui potrebbe segnalarlo.

...purtroppo questa situazione è dovuta al fatto che questi contratti ( licenza, concessione di vendita...) sono atipici, ovvero non sono normati dal codice civile e quindi non sono riconducibili a forme canoniche ( vedi che so contratto di locazione, di agenzia etc.)......in sostanza c'è massima liberta delle parti nella loro formulazione!!!!!!!

bertoldo ha detto...

ti ho detto di cambiare protocollo perchè quando non riesco ad accedere alla email online ,faccio in questo modo e a volte funziona ...

Vincenzo Bonomo ha detto...

OT
Ho appena votato per Milena Gabanelli come mia candidata ideale per la Presidenza della Repubblica Italiana nel sondaggio promosso dal blog di Grillo.
Ho votato per lei perché è una persona che stimo, abituata a non guardare in faccia nessuno nel suo lavoro, perché conosce le magagne del nostro Paese, perché è una donna mite ma inflessibile che profuma di onestà e rigore, qualità indispensabili per quel ruolo decisivo delle nostre istituzioni e segno tangibile delle cose che stanno finalmente cambiando.

Silvio Caggia ha detto...

@franco morici
Prometeon non e' tenuta a raccontare i dettagli dei suoi accordi commerciali... Al massimo e' tenuta a farlo verso i clienti, quelli si' che sanno come stanno realmente le cose... :-)

Se vuoi la mia opinione personale: finche' non si venderanno i gattini piccoli non saranno nemmeno dei veri "distributori" ma degli intermediari, piu' o meno come le agenzie immobiliari. Ricorda infatti che il container viene fisicamente sostituito in toto ogni 6 mesi... fai due piu' due... :-)

Diventeranno propriamente dei distributori quando gestiranno davvero un magazzino di e-cat :-)

Nel frattempo possono comunque dire di essere "licensee" del marchio, tradotto anche in "licenziatari", cosi' come e' consuetudine nel campo della moda, perche' e' compito loro promuovere e difendere il marchio in italia (per esempio mettendo il logo sulla maglia della nazionale o promuovendo azioni legali su chi diffama il marchio).

Quello che conta e' che prometeon non ha mai parlato di volere/potere produrre e-cat, quindi rossi non vende licenze di produzione o tecnologia (come invece fanno defkalion e steorn!), questa era la discussione.

Poi, buonsenso, con i soldi della fattura che citava tia ci paghi appena la formazione tecnica sul prodotto o il marketing del tuo nome di concessionario in rete, e sono meno dell'iva del primo gattone che vendi... :-)

bertoldo ha detto...

"perché è una donna mite ma inflessibile che profuma di onestà e rigore,"

profuma manche di altro ...ma è meglio lasciar stare altrimenti troppi "miti" sono destinati a crollare ...

gio ha detto...

@ sivio caggia

mmmm..sono sostanzialmente d'accordo su quello che scrivi....tranne che per quanto scrivi che diventeranno veri distributori con i gattini!!

i gattini sono roba da " home depot"..per intenderci!

Franco Morici ha detto...

@ Silvio

Sul Forum Cobraf un utente scrive:
Conosco gente (Azienda Agricola, Azienda di laminati plastici) che da tempo cerca di acquistare E-Cat da 1MW dalla Prometeon di Rossi e impianti più piccoli dalla Defkalion e non ci riesce ..... ovvero compila la richiesta e non riceve alcuna risposta.

per cui da mesi lamenta di non riuscire a comprare alcun impianto da E-Cat da 1MW da Prometeon srl.
Se l'utente che scrive è in buona fede, allora forse Proia potrebbe interessarsi a questo Cliente...

Silvio Caggia ha detto...

@franco morici
Senza scomodare cobraf, su questo blog qualcuno (laureti mi pare) aveva fatto una affermazione simile e gli avevo gia' risposto...

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Prevedi una apertura di home depot in tutta italia? :-)
Finche' rossi non si ferma nello sviluppo di grandi gatti rincorrendo il meglio del meglio non me lo vedo uscire con un prodotto consumer con cop 6 in un mercato dove l'energia elettrica costa piu' di 6 volte delle altre forme di energia... :-)
Magari con 6x6 se ne puo' parlare...
Ma la fiera dell'est non ti e' piaciuta? :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

@ tia_
"Ripeto, dove sta scritto? Rossi ha venduto licenze non prodotti, i vincoli non li sai neppure tu."
Non è peregrina questa affermazione di tia_. In linea di principio quella di Rossi potrebbe essere anche una bella napoletana, ma come già ribadito più volte, non mi tornano nè le cifre, nè altri dettagli, ma non stiamo a ripetere sempre le solite cose che già ci siamo detti.

@ una parola pacata
"se anche non sei pratico della materia, questa precisazione di UNIBO dovrebbe darti il senso preciso delle cose. Non è un darsi di gomito e ironizzare malevolmente sugli strumenti usati"

Io di parole non ne ho più di bastanti, nè di pacate, nè di alterate. Ma di cosa parli? Sei sicuro che io mi riferissi a quella prova, se neppure io lo sono e sto cercando di farlo capire da ormai circa 24 ore? Sono alla disperazione!!! :-(
C'è un evidente tentativo di spostare il nocciolo del discorso dal fatto che non ritengo affatto banale fronteggiare un prevedibilissimo (e in parte giustificabile) fuoco di fila a fronte di affermazioni che siano dirompenti, ancorchè si ritenga di aver svolto al meglio il proprio lavoro. Per riallacciarmi al post, presumo che Celani si sia stufato (giustamente o no, ognuno se lo deciderà per suo conto) di combattere con quelli che gli sembrano muri di gomma contro cui è inutile distribuir craniate. Quando e se usciranno i test per l'HOT-CAT sarà uno scenario del genere, ma all'ennesima potenza e con molte più cattiveria, perchè lì si toccheranno nervi scoperti.

@ AC/DC
"c'e' poco da fare i vari Caggia, Gio, Pagnini e compagnia bella sono dotati di intuito felino, e' difficile mettere in crisi la loro fede incrollabile nell'ingegnere nazionale"

Io non ho una fede incrollabile, ho delle sensazioni, ma non ho elementi razionali a supporto, per cui non mi sento di dire che chi definisce truffatore Rossi abbia torto, solo di chiedergli come lui ne sia certo e casomai di procedere di conseguenza, a protezione di eventuali poveri stolti. Io non comprerei un 'gatto' a scatola chiusa e non darei i miei soldi a Rossi (che non me li chiede), ma ho una certa fiducia che non arriva a farmi superare la soglia di questa prudenza. Sono prudente perchè, come ho detto, riconosco di basarmi su sensazioni, forse sbagliate, ma chi afferma che Rossi non esiste, ah no quello è dio...scusate, mi sono cofuso, volevo dire che chi afferma che Rossi è un truffatore, è certo di poterlo dimostrare oltre ogni ragione vole dubbio, o non è più sano un razionale agnosticismo?...scusate mi sono riconfuso ;-)

gio ha detto...

@ silvio caggia
>Prevedi una apertura di home depot in tutta italia? :-)

no.... ma è per rendere l'idea che prometeon con la distribuzione del gatto da casa non c'entra nulla

>Finche' rossi non si ferma nello sviluppo di grandi gatti rincorrendo il meglio del meglio non me lo vedo uscire con un prodotto consumer con cop 6 in un mercato dove l'energia elettrica costa piu' di 6 volte delle altre forme di energia... :-)
Magari con 6x6 se ne puo' parlare...

questo era un altro dei discorsi scansati sul jonp da rossi ..quando facevo notare che sulla mia bolletta il cambio con il gatto da casa l'avrebbe peggiorata...adesso però rossi sembra possibilista su aumenti del cop:

Andrea Rossi
April 7th, 2013 at 1:10 PM
Dear gio:
We’ll see.
Warm Regards,
A.R.
gio
April 7th, 2013 at 7:39 AM
dear ing. rossi

i read your reply to gherardo about the mouse that has improved the cop.

So the mouse has doped the cat !!!!!

If i say 30 …….. i light the right number!!!

gio

>Ma la fiera dell'est non ti e' piaciuta? :-)

:):) questa mi piace ...se ti riferisci sempre alla mia domanda di cui sopra:))


Alessandro Pagnini ha detto...

Riflessione OT
"Finche' rossi non si ferma nello sviluppo di grandi gatti rincorrendo il meglio del meglio non me lo vedo uscire con un prodotto consumer con cop 6 in un mercato dove l'energia elettrica costa piu' di 6 volte delle altre forme di energia... :-)"

Mi domando quanto dovrebbe costare l'energia elettrica, per compensare la mancanza di entrate attraverso le accise sui carburanti, qualora si diffondessereo le auto elettriche e la gente le ricaricasse alla presa di casa. Mumble mumble....ci sarebbe da farci una riflessione, ma ovviamente non qui. Magari su un'altra discussione, qualora venisse aperta.

CLaudio Rossi ha detto...

@ Robbins
Come ho detto non ho skills sufficienti per esprimere un parere autorevole nel merito. Ritengo pero' che sia una sperimentazione sacrosanta; se si dovesse trascurare soltanto perche' qualcuno la disprezza si chiuderebbero aprioristicamente delle possibilita' straordinarie e cio' sarebbe idiota, prima che contrario alla scienza.
Certamente, finche non vi saranno prove "forti" non venderei la pelle dell'orso. Ma forse Rossi delle prove forti le ha. Se non le ha, mi dispiace per lui; i suoi clienti sanno bene come proteggersi.

@ Alessandro Pagnini
In questo post apprezzo moltissimo il suo equilibrio e la sua pacatezza. L'esempio dei non credenti mi sembra veramente appropriato. Se io non credo (come non credo) che motivo ho, comunque, di inveire contro chi crede? Buon per lui; tutt'al piu' posso argomentare, ma mai coinvolgermi piu' di tanto, almeno fino a che i credenti non vogliano imporre il loro modo di vedere a danno degli altri. (E qui si aprirebbe un bel discorso!)

@ Silvio Caggia
Grazie.

MISTERO ha detto...

@CLaudio
i suoi clienti sanno bene come proteggersi.

Concordo totalmente, non solo, entrando nel merito e nello specifico dell'imprenditore il fatto di poter disporre di una tecnologia come quella di Rossi o simili comporta un aumento di competitività rispetto ai concorrenti.
Perché mai dovrei dire al mondo che utilizzo una tecnologia che riduce drasticamente i mie costi di produzione?
Perché devo far sapere ai miei concorrenti come sono diventato più competitivo?

Conosco aziende italiane sull'orlo del fallimento che hanno adottato tecnologie "tradizionali" per la produzione di calore e di energia, come pannelli fototermici abbinati a pompe di calore, pile termiche etc.
In meno di due anni hanno ammortizzato l'investimento e oggi sono tornati ad essere competitivi allontanando di parecchio il rischio del fallimento.
E' proprio di ieri l'ottenimento da parte di una società italiana della certificazione Keymark sul rendimento a m2 di un particolare pannello fototermico, 1,1 kWt + 235-250 kWe, al primo posto attualmente in Europa.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Claudio Rossi
Grazie dell'apprezzamento, che è reciproco. :-)

Spat ha detto...

Ma Daniele che fine ha fatto? Si è autobannato?

Daniele Passerini ha detto...

@Spat
Ho pochissimo tempo da dedicare al blog in questo periodo, tutto qua... ma vi leggo! :)

@CLaudio Rossi
@Robbins
@Silvio Caggia
@Alessandro Pagnini
Vi ringrazio per avere riportato l'attenzione su un punto che ho sottolineato per quasi due anni e che - francamente - alla fine mi sono stufato di ribadire, ma che per me resta fondamentale per interpretare le "voci" che si affacciano qui dentro a parlare di E-Cat e Rossi.
Potrei elencarvi decine di argomenti, persone, progetti che mi indegnano, infastidiscono, suscitano ilarità ecc. ma non mi sfiora nemmeno l'idea di andare nei blog dove se ne parla con favore ad attaccare, criticare, fare sarcasmo, seminare zizzania ecc. E men che mai mi verrebbe in mente di indossare un nick per farlo. Quindi o le persone che manifestano tali comportamenti lo fanno perché caratterialmente disturbate (problemi di autostima risolti negando la loro insicurezza ed esaltandosi facendo i gradassi da dietro un PC, megalomania che li porta a credersi più intelligenti, furbi di tutti - anche fuori dal loro campo di competenza - fino a credersi salvatori del mondo dalla truffa del millennio, bisogno psicologico profondo di trovare un nemico per dare senso a una vita senza senso ecc.) oppure lo fanno per altri motivi... su commissione... per ottenere un ben determinato scopo... tertium datur?

Go Katto ha detto...

Daniele: "Quindi o le persone che manifestano tali comportamenti lo fanno perché caratterialmente disturbate
(problemi di autostima (...) insicurezza (...),
megalomania (...) salvatori del mondo dalla truffa del millennio,
(...) trovare un nemico per dare senso a una vita senza senso ecc.)
oppure lo fanno per altri motivi... su commissione..."

oppure quelle persone magari non sono più disturbate di tanto e non le paga nessuno, ma scrivono la loro opinione anche qui, finchè scrivere qui non è vietato.
O chiunque non creda e lo dica è per forza malato o pagato per farlo?
E quelli che passano da Franchini e postano qualcosa "contro" le tesi del padrone di casa, sono malati o pagati? Che ne dici, Mistero?

AC/DC ha detto...

@Daniele
Si chiama libertà di espressione... se volessimo spostare il punto di vista potremmo indirizzare le tue stesse supposizioni anche sui believers, probabili disturbati mentali o foraggiati da qualche fusionista.

Io capisco che tu te la sia legata al dito dopo tutte le mazzate che hai preso dai vari scettici "prezzolati", ma farne una guerra di religione non ha senso.

Quelle mazzate le hai prese perchè ti sei avventurato troppo coraggiosamente fuori dal tuo ambito di conoscenza, probabilmente fidandoti eccessivamente dei tuoi informatori... le mazzate se interpretate a dovere possono essere pedagociche ma se interpretate male diventano deleteree.

Robbins ha detto...

@Daniele Passerini
Io il "tertium non datur" generalmente lo lascerei perdere. Applicato al di fuori di sistemi formali, e insieme al principio di Ockam, conduce spesso ad errori. Noi, come essere umani, percepiamo la nostra insufficienza rispetto all'essenza delle cose (dico così, anche se è irrazionale, per fare presto, credo ci si capisca), e siamo inclini alle semplificazioni bivalenti e alle spiegazioni eleganti. Ma spesso le cose sono essenzialmente più complesse di quanto ci piacerebbe e col terzo escluso ci freghiamo da soli. Questo è tanto più vero nella storia, invece che nella biologia, nella chimica o nella fisica. NESSUNO può dire a priori cosa muove gli altri, c'è sempre una spiegazione terza e ingegnosa che non intuiamo e che è indeducibile a priori. Tu sei un esperto - mi sembra - di giochi di parole ecc.. Bene, il comportamento è un rebus da risolvere oltre l'ovvio.
Detto questo, e rientrando al contrario, gli attacchi degli scettici - che non credo siano prezzolati - sono strani, perché condotti da un gruppo, non da un singolo coglione. Non mi risulta che nelle chiese cattoliche si riuniscano periodicamente gruppi di persone che, saltando e gridando, affermano che "Dio non c'è" e "Cristo è un imbroglione".

gio ha detto...

@ silvio caggia

di ritorno dalla fiera , dove ho speso giusto 2soldi :):)

........mi domandavo che idea avessi del partner di rossi

Daniele Passerini ha detto...

@Go Katto
@AC/DC
Ribadisco: sono antiberlusconiano ma non perdo un secondo di tempo ad andare su un blog di fan di Berlusconi a parlarne male (l'ho fatto giusto un paio di volte anni fa, poi ho capito che facevo il gioco di Berlusconi). La libertà di espressione non c'entra nulla con quello di cui si sta parlando. La libertà di espressione è che io ho le mie opinioni e Franchini e Ocasapiens le loro e ciascuno, sul proprio blog, le esprimiamo. Poi ognuno è libero di scegliere se Franchini sbaglia proprio perché troppo sicuro del suo campo di competenza o se io ho ragione proprio perché, consapevole di essere fuori dal mio campo di competenza, non mi sarei mai esposto così a lungo riguardo l'E-Cat se non dietro conforto di NUMEROSE persone competenti.
Il vero punto della discussione è che non cè alcuna proporzione tra un paio di persone che vanno da Franchini e siti affini a "protestare" (io stesso penso che perdano tempo, peggio che parlare coi muri!) e le ondate di nick anonimi (alcuni costanti e altri cangianti, ma lo stile degli autori si riconosce anche se mutano "firma" strada facendo) che si accaniscono qui dentro ad amplificare le incongruenza (ricordo che appare incongruente qualsiasi situazione di cui si hanno poche informazioni) e parallelamente glissano alla grande su tutto ciò che invece gioca a favore di Rossi. Volete continuare a negare che si verifica questo e continuare a spostare il discorso su altro? Accomodatevi pure, ma intanto io, Sivio, Alessandro, Robbins, CLaudio continueremo ad osservare la dinamica in questione e a rimarcarla.

Daniele Passerini ha detto...

@Robbins
Riguardo la tua ossservazioni sulla grande variabilità di sfumature del comportamento umano sono d'accordo... infatti non ho concluso apoditticamente con un "tertium non datur!" bensì dialetticamente con un "tertium datur?" che sottointendeva la tua stessa opinione.
Per il resto trovo che l'esempio religioso che fai sia assolutamente calzante:
Non mi risulta che nelle chiese cattoliche si riuniscano periodicamente gruppi di persone che, saltando e gridando, affermano che "Dio non c'è" e "Cristo è un imbroglione".
È esattamente questo il punto.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 239   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails