Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 16 aprile 2013

Aggiornamenti sul brevetto di Andrea Rossi...

Il nostro Tia ci segnala gli ultimi movimenti sul sito dell'European Patent Office riguardo il brevetto di Andrea Rossi:

"Pubblicata la risposta all'EPO:  
Nulla di eclatante, si dice che il tubo deve essere fatto di rame e che la polverina deve essere nanometrica Ni62.
Nuovi claim aggiornati."
CLAIMS

l. A method for carrying out an exothermal reaction of nickel and hydrogen, characterized in that said method comprises the steps of providing a copper tube, introducing into said copper tube a nanometric particle nickel powder and inj ecting into said copper tube a hydx:ogen gas having a temperature much greater than 150°C and a pressure much greater than 2 bars, and that said nickel powder is a powder of a nickel isotope having a mass number of 62.

2. A method according to claim 1, characterized in that said hydrogen temperature varies in a range from 150 to 500°C.

3. A method according to claim 1, characterized in that said hydrogen is injected into said tube under a pulsating pressure.

4. A method according to claims 1 and 2, characterized in that said hydrogen temperature is a variable temperature which varies in said range from 150 to 500°C.

5. A modular apparatus for providing a exothermal reaction by carrying out the method according to claim 1, characterized in that said apparatus comprises a copper tube (2) including a nanometric particle nickel powder (3) having a mass number of 62 and a high temperature and pressure hydrogen gas.

6. An apparatus according to claim 5, characterized in that said copper tube further includes at least a heating electrical resistance, said tube being encompassed by a jacket (7) including either water or boron or only boron, said jacket (7) being coated by a further lead jacket (8) in turn optionally encompassed by a steel layer (9), said jackets (7, 8) being adapted to prevent radiations emitted from said copper tube (2) from exiting said copper (2), thereby also transforming said radiations into thermal energy.

7. An apparatus according to claim 5, characterized in that said apparatus comprises, encompassing said nickel powder, hydrogen and electric resistance (101) containing copper tube (100) a first steel-boron armored construction (102) coated by a second lead armored construction (103) for protecting said copper tube (100), a hydrogen bottle connection assembly (106) and a hydrogen bottle (107), said apparatus further comprising, outside of said lead armored construction (103), a cooling water steel outer pipe assembly (105). 

Per ora non ho tempo di fare di più... lascio la parola e i commenti agli esperti.

22passi.blogspot.com: post n. 2089 (-133)

95 : commenti:

Daniele Passerini ha detto...

@tutti
Ricopio dal precedente post... ora corro in ufficio.

Vettore ha detto...

Sapendo quanto sono pignoli gli esaminatori dell'EPO, lo faranno a pezzi... :-) Se gli va bene verrà richiesto l'oral proceeding, ma sarà comunque difficile avere il grant...
Mi convinco sempre più che quel brevetto sia solo un diversivo utile a guadagnare tempo.

16 aprile 2013 08:08

gio ha detto...

mah.....dato un occhio veloce......

qui trovate la "reply to communication from examining division":

https://register.epo.org/espacenet/application?documentId=EUIP1SP64903FI4&number=EP08873805&lng=en&npl=false

e qui sotto"annex to the communication":

https://register.epo.org/espacenet/application?documentId=ETSUZDW49914FI4&number=EP08873805&lng=en&npl=false

affiancate i due documenti così potete vedere le eccezioni fatte dagli esaminatori e le spiegazioni date dal rossi.

direi che sulla prima parte -art83 EPC- siamo debolini se non nulli........sul resto devono dirlo i tecnici:visto che si insiste sulla novità del tubo di rame e poi si mette in evidenza ...... il ni62 e l'idrogeno non condensato

Davide V. ha detto...

Vi dico coem andra' a finire. Nuovi claim rifiutati perche' non soddisfano i requisiti dell'articolo 123(2) EPC. E' lampante che i nuovi claim non soddisfano questo articolo, cosi come i precedenti, ed e' per questo motivo che l'esaminatore ha condotto la sua analisi sui claimpresentati iniziamente (nelal precendete comunicazione gia si obiettava l'art. 123(2) EPC.
In pratica, A. Rossi con il suo avvocato hanno cambiato completamente lo scopo dei claim iniziali e questo non e' permesso (Art. 123(2)EPC). Ci si puo' chiedere perche' abbiano cambiato completamente lo scopo dei claim e di solito la risposta a questa domanda e' che si e' provato a prendere un brevetto di una invenzione che neanche l'inventore ha ben chiara.

Inoltre, da una analisi veloce, sembra che l'avvocato di Rossi non abbia richiesto la procedura orale, e quindi il brevetto potrebbe essere rifiutato anche senza procedura orale.
In ogni caso, se ci sara' una procedura orale sicuramente me la andro' a vedere se sara' pubblica.

hidetoshi rossy ha detto...

Oramai è scoccata l'ora del "a partire da..."

Non sappiamo quando, ma il report uscirà, e si trarranno le conclusioni, dopo tanto tempo.

Ringraziamo anticipatamente Daniele per avere comunque seguito la vicenda, io personalmente credo sia tutta una bufala (anche se mi auguro il contrario), ma lo ringrazio per l'ospitalità sul suo Blog.

Pasquale De Santis ha detto...

Grazie a Melchior che ha trovato questo brevetto

http://www.google.com/patents/EP2319282A1?cl=en

Franco Cappiello inventore del brevetto,è lo stesso che compare in questo articolo?

http://www.stampalibera.com/?p=20546

Poi cosa c'entra la società denominata Mose srl di Franco Cappiello con la Defkalion?

http://www.lenr-forum.com/showthread.php?950-Defkalion-and-Mose-SRL-in-Italy

Qui ci vuole un bravo investigatore.


gio ha detto...

@davide
>Ci si puo' chiedere perche' abbiano cambiato completamente lo scopo dei claim e di solito la risposta a questa domanda e' che si e' provato a prendere un brevetto di una invenzione che neanche l'inventore ha ben chiara.
>Inoltre, da una analisi veloce, sembra che l'avvocato di Rossi non abbia richiesto la procedura orale, e quindi il brevetto potrebbe essere rifiutato anche senza procedura orale.

....e a che serve una procedura orale in un procedimento integralmente documentale?

...penso invece che l'avvocato di rossi impugnerà la decisione di rigetto:)


mario massa ha detto...

@Pasquale De Santis
Quel brevetto mi sembra relativo al generatore del “raggio della morte” presentato tempo fa da Mistero.
Per Franco Capiello e Defkalion Europa guarda qui:
http://it.linkedin.com/pub/franco-cappiello/23/554/877

Pasquale De Santis ha detto...

@ Mario Massa

Si Mario è cosi'.Molto molto strano.Percio' ho detto che ci vuole un bravo investigatore.

gio ha detto...

@ mario massa

e questi però fanno ricerca e sviluppo!!!!!

non dimentichiamo che rossi vende un prodotto!!!!

funzionante???!!!! c'è chi crede si ...c'è crede no:):)

presto sapremo!!!!

Pasquale De Santis ha detto...

@ Mario Massa

Si Mario è cosi'.Molto molto strano.Percio' ho detto che ci vuole un bravo investigatore.La domanda era ma Franco Cappiello del brevetto è lo stesso Franco del raggio della morte?

geo ha detto...

@D22
@tutti
piccolo OT:
qualcuno sa dirmi se la Vadxx Energy e' una realta'?

Davide V. ha detto...

@ gio

la procedura orale viene concessa, su esplicita richiesta dell'applicante, come ultima istanza del procedimento di esame della domanda di brevetto nel caso in cui l'esito della concessione si avvii verso un rifiuto del brevetto.
Serve, a tutela dell'applicante, a dare all'applicante la possibilita' di fornire tutti quei chiarimenti che non e' riuscito a fornire per iscritto fino a quel momento.

Ovviamente, in caso di rifiuto di una domanda di brevetto, ci si puo' appellare alla Board of Appeal, ma raramente viene messa in discussione un rifiuto basato sull'art. 123(2) EPC, che e' uno dei pochi articoli che vengono interpretati e applicati in maniera rigorosissima, strettissima e puntuale dagli esaminatori dell'ufficio brevetti europeo.

Tanto per rendere l'idea, questo articolo e' uno di quelli contro cui si infrangono tantissime domande di brevetto asiatiche e anglosassoni, paesi in cui vige un'altra "filosofia" brevettuale e che sono di manica piu' larga.

Davide V. ha detto...

@ gio

> ...penso invece che l'avvocato di rossi impugnerà
> la decisione di rigetto:)

dimenticavo di commentare questa tua affermazione :-)
ovviamente l'avvocato di A. Rossi impognera' il rigetto. Gli avvocati hanno tutto da guadagnare dal prolungare la procedura di rigetto, visto che sono pagati a tempo (o a pagina, i piu' economici). qundi, quanto piu' a lungo dura la procedura di rigetto, tanto piu' guadagnera' l'avvocato. ;-)

gio ha detto...

@ davide
>dimenticavo di commentare questa tua affermazione :-)

la più importante!!!:)

>ovviamente l'avvocato di A. Rossi impognera' il rigetto. Gli avvocati hanno tutto da guadagnare dal prolungare la procedura di rigetto, visto che sono pagati a tempo (o a pagina, i piu' economici). qundi, quanto piu' a lungo dura la procedura di rigetto, tanto piu' guadagnera' l'avvocato. ;-)


)........si si....dum pendet rendet....può essere vero....se vai da un azzeccagarbugli...e non mi sembra questo il caso ...sopratutto per il lungo rapporto lega rossi allo studio cicogna!!!!

>Ovviamente, in caso di rifiuto di una domanda di brevetto, ci si puo' appellare alla Board of Appeal, ma raramente viene messa in discussione un rifiuto basato sull'art. 123(2) EPC, che e' uno dei pochi articoli che vengono interpretati e applicati in maniera rigorosissima, strettissima e puntuale dagli esaminatori dell'ufficio brevetti europeo.

.ovviamente:):)...tempi di impugnativa e tempi di decisione ....e nel frattempo la procedura non è conclusa !!!!

...diciamo che il brevetto deve rimanere "pending" almeno fintanto che il prodotto non è sul mercato!!!!



Davide V. ha detto...

@ gio

> ...diciamo che il brevetto deve rimanere "pending" almeno fintanto che il prodotto non è sul mercato!!!!


per quale "strano" motivo DEVE essere cosi? Con un brevetto pending A. Rossi non puo' impedire nessuno dal fare ricerche o sviluppo di idee "simili" alla sua. Nel momento in cui Rossi mette sul mercato is suo E-Cat, ma senza protezione, cmq non impedisce ad altri di copiare o di immettere sul mercato quanto hhano gia "copiato" (forse Defkalion????).

Quindi, quale sarebbe questa necessita' di avere un "Patent pending" senza avere un prodotto sul mercato? (capirei se gia avesse qualcosa sul mercato)

gio ha detto...

@ davide
>Quindi, quale sarebbe questa necessita' di avere un "Patent pending" senza avere un prodotto sul mercato? (capirei se gia avesse qualcosa sul mercato)

....e tu sei sicuro che non sia già sul mercato?????

Davide V. ha detto...

@ gio

> ....e tu sei sicuro che non sia già sul mercato?????

Si.

Vettore ha detto...

@Davide V.
Sono d'accordo con la tua analisi: il 123 sarà un problema, ed è strano che non abbiano richiesto l'oral proceeding, così devono sperare che la commissione lo richieda sua sponte... Vogliono arrivare all'appello?!?
Anche dal punto di vista tecnico qualcosa non quadra: quei claim significano o che funziona solo il Ni62, o che loro sono del tutto scoperti nei confronti di chi usa qualcos'altro (forse anche il Ni naturale). Inoltre dalle foto al SEM si vede che i granuli non sono nanometrici...
Come ho già detto lo scopo del brevetto probabilmente non è la protezione dell'IP...

gio ha detto...

@ davide

>Si

prendo per buona la tua risposta!!!

ma l'appello ti da ...diciamo 6 mesi in più.....nei quali il prodotto andrà sul mercato!!!

e a questo punto??????

te la giochi:)

Davide V. ha detto...

@ gio

> ma l'appello ti da ...diciamo 6 mesi in più.....nei quali il prodotto andrà sul mercato!!!

No no, da molto di piu' di sei mesi. Possono
passare anche piu' 24 mesi.

> e a questo punto??????
te la giochi:)

te la giochi si, ma con brutte carte, visto che tutti sanno che il tuo brevetto e' stato rifiutato a causa dell'art. 123(2) EPC, e quindi sanno che le probabilita' che la procedura di esame sia riaperta sono molto vicine a zero. Inoltre, riaprire una procedura di esame non garantisce di ottenere il brevetto che cmq deve essere ancora "esaminato" nella sostanza. E anche su questo fronte, fino ad ora gli argomenti dell'avvocato di Rossi mi sono sembrati "debolucci" (ma questo e' solo un parere personale).

Detto fra me e te, secondo me, e ripeto secondo me, l'avvocato di Rossi ha sbagliato strategia nel formulare i claim iniziali della domanda di brevetto. Lo ha fatto in maniera tale da non lasciarsi la possibilita' di "deviare" o "aggiustare" il claim in corso di procedura nel caso fosse saltato fuori qualche prior art rilevante.
Erano talmente sicuri di avere un invenzione piu' unica che rara che hanno toppato la formulazione dei claim. invece sono saltate fuori tante prior art simili, alcune fornite anche da terze parti concorrenti di A. Rossi.

Aggiustare la formulazione dei claim allo stato attuale della procedura mi sembra una cosa che l'avvocato di Rossi non risucira' a portare a casa.

Disclaimer. tutte le affermazioni riportate in questo post sono frutto di speculazioni del tutto personali e fantasiose dell'autore del post e non hanno carattere ne veritiero ne definitivo.

piero41 ha detto...

E con Piantelli e col suo euro brevetto come si sta organizzando il nostro?? Avrà iniziato una qualche strategia legale? boh..

gio ha detto...

@ davide
>te la giochi si, ma con brutte carte,....

è vero e se vedi quanto scritto sopra ...mi trovi d'accordo, ma una possibilità ce l'hai .......è innegabile!


>Detto fra me e te, secondo me, e ripeto secondo me, l'avvocato di Rossi ha sbagliato strategia nel formulare i claim iniziali della domanda di brevetto

questo è impossibile da dire con quello che sappiamo !!!

è una partita in bilico....tra segreto industriale e tutela brevettuale...:):) vedarem!!!!

Davide V. ha detto...

@ gio

> questo è impossibile da dire con quello che sappiamo !!! è una partita in bilico....tra segreto industriale e tutela brevettuale...

scusami ma mi fai sorridere per la tua ingenuita' :-) il segreto industriale oggi non esiste piu'. tutti siamo continuamente spiati 24h su 24h. i cinesi portano sul mercato (cinese) copie di prodotti di altre aziende che hanno appena finito la fase di design e non sono ancora andate in produzione :-) ormai, se vuoi competere e tutelarti, lo puoi fare solo con brevetti e avvocati. ecco perche' negli ultimi dieci anni le domande di brevetto sono aumentate in maniera esponenziale e in cina nell'ultimo anno sono state presentate piu' domande di brevetto che in qualsiasi altro paese del mondo.

Una volta, un mio cliente italiano che aveva un brevetto europeo, mi ha raccontato che avevano finito un prodotto che volevano commercializzare in cina ed hanno scoperto che la copia del loro prodotto era gia sul mercato, copiato anche negli imballaggi!!! Purtoppo non avevano brevettato il loro prodotto in cina e quindi si sono dovuti attaccare al tram (come si suol dire) :-)

AC/DC ha detto...

ma dai! come abbiamo fatto a non capirlo prima, il catalizzatore segreto probabilmente è il tubo di rame! corro subito dall'idraulico sotto casa a ordinarne un pò... non si sa mai che fra un pò vadano a ruba.

AC/DC ha detto...

@gio
te che ci hai l'intuito felino, quand'è che arriva lo zrd parti?

Shine ha detto...

"non dimentichiamo che rossi vende un prodotto!!!!
"


Rossi non vende alcun prodotto, vende licenze.

alberto ha detto...

Gli anni passano ;e il (prof ) ((ing)) Dott. Rossi , laurea in filosofia e processo penale ,ancora tergiversa senza aver prodotto nessuna prova....
Ma è incredibile come per alcuni questo sia la prova della veridicità delle sue affermazioni.

gio ha detto...

@ davide
>scusami ma mi fai sorridere per la tua ingenuita' :-)il segreto industriale oggi non esiste piu'.

....invece esiste la tutela brevettuale:):)

gio ha detto...

@ ac\dc

ciao ac\dc ...non lo sa rossi ...vuoi che lo sappia
io:)

Spat ha detto...

Mi meraviglia quanta sicumera dimostrate nel dire che Rossi non vende alcun prodotto.
Siccome voi non vedete l'e-cat presso il cliente e non sapete chi è il cliente, allora anche il suddetto prodotto non è in vendita.
Veramente una logica ferrea!

tia_ ha detto...

>Come ho già detto lo scopo del brevetto probabilmente non è la protezione dell'IP...

Guarda che è da una vita che s'è detto che la domanda di brevetto era solo per pubblicità ed attirare investitori/licenziatari.

Vettore ha detto...

@Tia
Se vuoi attirare l'interesse di investitori e clienti devi mostrare ben altro, non basta un pezzo di carta... Il brevetto in quella fase ti serve solo come "oggetto" contrattuale e per potere vantare la privativa. Nel caso specifico secondo me è servito anche per confondere le idee ai concorrenti.

tia_ ha detto...

>Se vuoi attirare l'interesse di investitori e clienti devi mostrare ben altro, non basta un pezzo di carta..

Quello piu il report degli svedesi, tanto per far vedere ache l'invenzione è in fase di protezione e che è stata testata.

Moreno ha detto...

>Quello piu il report degli svedesi
Più la carta intestata DF UniBo, più il rapporto Penon, più la certificazione SGS, più NASA, NATO, DoD, DoE, Enel, Ansaldo, Finmeccanica, Ministero dell'Aviazione ... Ma che volete di piu? ..... UN AMARO LUCANO !

Robbins ha detto...

@Vettore
"secondo me è servito anche per confondere le idee ai concorrenti."
Appunto. Mi chiedo cosa serva 'a jacket including either water or boron or only boron, said jacket being coated by a further lead jacket', visto che i gamma sono completamente termalizzati all'interno del reattore (lo dice lui). Quanto si può fare i furbi nelle descrizioni dei brevetti? Sono noti casi di brevetti concepiti in modo da danneggiare i concorrenti ma non mendaci? Oppure se chiedi un brevetto in un certo modo, anche se cambi la macchina devi portare la descrizione iniziale fino in fondo, pena la nullità?

Silvio Caggia ha detto...

@shine
"Rossi non vende alcun prodotto, vende licenze."

Della serie: poche idee ma confuse... :-D

Silvio Caggia ha detto...

questo brevetto sembra copiato dalla "ricetta chan"... :-)
Il tubo doveva essere di rame per permettere il passaggio delle radiofrequenze prodotte dal generatore... Non se lo ricorda piu' nessuno? :-)

gio ha detto...

@silvio
>Della serie: poche idee ma confuse... :-D

poche.....direi una sola :):)

p.s.:ho fatto la battuta:)

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Comunque il segreto dell'e-cat e' tutto racchiuso in questo vecchio video del primo concept dimostrativo...
http://m.youtube.com/#/watch?v=arxgRTL6SzY
:-)

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Chiaramente la versione elettrica non ha paragoni con il concept manuale...
m.youtube.com/watch?v=lI9FqluB1fI
A scanso di equivoci il filo usato e' Nitinol (lega di nichel e titanio a memoria di forma) e non costantana :-)

Daniele Passerini ha detto...

@Silvio Caggia
Non vinci nulla, ma sappi che hai scritto il 78888esimo commento che risulta pubblicato e leggibile sul blog... :))
Vediamo chi iscriverà il 111esimo commento dopo il mio. ;)

Vettore ha detto...

@Tia
L'ultima volta che ho venduto una tecnologia ad una grossa azienda, l'hanno voluta testare per più di un anno in tutti i modi possibili prima di chiudere qualsiasi contratto... E non credo affatto che sia una cosa inusuale...

@Robbins
Il jacket di cui parla è ancora considerato un pezzo del reattore, dovrebbe essere li che vengono "termalizzati" i gamma, secondo Rossi. Il boro serve per schermare eventuali neutroni.
Riguardo ai brevetti, si, è normale usarli anche solo per disturbare i concorrenti, spesso si arriva a fare brevetti che non si usano per questo motivo. Però, se li vuoi usare devi descrivere esattamente quello che vuoi proteggere, perchè il brevetto ti garantisce protezione solo per quello che descrivi (e per come lo descrivi).

gio ha detto...

@ silvio
guarda che è questo il segreto di rossi!!

http://www.youtube.com/watch?v=rFB55kwIMNg

:):)

gio ha detto...

http://coldfusionnow.org/nasa-technology-gateway-spinoff-lenr-cold-fusion/

Robbins ha detto...

@Vettore
Grazie per la risposta. Conosco l'elevata cross- section del 10B per neutroni termici. Rossi a Pordenone ha parlato solo di gamma, riferendosi però all'hot-Cat. Sembra che, almeno in quel modello di reattore, i neutroni siano tramontati. Proteggere/disturbare sono concetti diversi. Riformulo la domanda: esistono brevetti esclusivamente "disturbatori"? Cioè concepiti e presentati solo per nuocere alla concorrenza, a prescindere?

Silvio Caggia ha detto...

@robbins
"esistono brevetti esclusivamente "disturbatori"? Cioè concepiti e presentati solo per nuocere alla concorrenza, a prescindere?"

Qualcuno qui ti direbbe che i brevetti della nasa indicati da gio nel link precedente sono esclusivamente disturbatori visto che la nasa non si assume alcun endorsement sulle lenr... :-D

Silvio Caggia ha detto...

@daniele
"sappi che hai scritto il 78888esimo commento"

Vuoi dire che scrivo troppi commenti? :-)

Robbins ha detto...

Sembra che al polemico vecchione amico di Daniele un dispositivo che genera neutroni tramite elettrolisi (Brevetto US8419919 appena uscito, sponsor US Navy e con una paginata intera di bibliografia FF, Celani compreso) non interessi per nulla.
Sono dei furbi, non c'entra nulla la FF, dice. Furba anche la Pamela A. Boss, che proprio lui ha stroncato tempo fa sui neutroni, e che adesso gli riesce fuori come il fantasma di Banco nel Macbeth. Vecchione patetico, non tutti sono cresciuti nella stanza dei salami, come si dice in Romagna. Magari solo i suoi ... .

Davide V. ha detto...

Certo che il casino che si fa in questo blog con i concetti scientifici e' fuori dal comune. Prima di riempirsi la bocca di parole come neutroni, gamma termici o termalizzati, fusione e/o fissione sia fredda che calda, bisognerebbe quantomeno essersi informati anche su testi divulgativi.

Che cazzo sono i "gamma termici"?

poi, non capisco perche' tutto questo eccitamento per pseudo-fenomeni fisici che producono neutroni. ma lo volete capire che i neutroni sono pericolosi? I neutroni, prodotti di REAZIONI NUCLEARI, siano esse di fusione (fredda o calda) che di fissione), UCCIDONO, creano danni al tessuto biologico, distruggono il dna e causano malformazioni genetiche. Non importa che siano ad alta o a bassa energia, essi fanno danni. Anzi, a bassa energia le probabilita' che interagiscano con i tessuti umani aumentano esponenzialmente.

Secondo me ogni tecnologia che implica la produzone di neutroni dovrebbe essere scrupolosamente regolamentata limitandone l'accesso al pubblico. Basta con i neutroni.

Dobbiamo ringraziare dio di aver dato ai neutroni una vita media di soli 15 min, cosi tutti quelli prodotti nel sole non riescono a reagiungere la terra. Se avessero avuto una vita piu' lunga sulla terra non ci sarebbe potuta essere la vita a causa del bombardamento neutronico. Vi ricordo che i neutroni sono particelle neutre e neache il campo magnetico terrestre potrebbe deviare i neutroni.

Shine ha detto...

@gio
"p.s.:ho fatto la battuta:) "

meno male che l'hai specificato, se no non si capiva. BTW, quali sarebbero le prove che Rossi vende "prodotti" e non "licenze" ? Chiedo perchè il fatto che Rossi vende licenze è una delle poche cose chiare e lampanti di questa lunga vicenda

gio ha detto...

>meno male che l'hai specificato, se no non si capiva. BTW, quali sarebbero le prove che Rossi vende "prodotti" e non "licenze" ? Chiedo perchè il fatto che Rossi vende licenze è una delle poche cose chiare e lampanti di questa lunga vicenda

...mi arrendo .....va oltre le mie forze:):

il licenziatario vende le licenze

come del resto

il planetario vende pianeti

come del resto

il sudario vende sudore

è semplice per saperne quel che basta di diritto, basta capire che il "suffisso" -ario sta ad indicare che"uno vende qualcosa" e nel "prefisso" della parola ci sta ciò che si vende.......

un'pò come si sa che ,per parlare spagnolo, basta aggiungere la esse alla fine della parola italiana!!!

Shine ha detto...

Per fortuna che non mi hanno chiamato Rosario, allora.

Shine ha detto...

Nel caso tu non stessi scherzando (e se scherzavi comunque non faceva ridere) ti informo che il licenziatario non vende la licenza, quello è il licenziante.

Robbins ha detto...

@Davide V.
Dove cazzo (espressione che le devo) ho scritto "gamma termici"? Mi mostri, per favore.
L'espressione dovrebbe comparire in questa pagina.

Robbins ha detto...

Vecchione saponetta. Nel merito sciiivola via ... .
A lui gli piacciono solo le bocce di palladio - aperte, chiuse ecc. purché possa declinare il nome "Junio Valerio".

Davide V. ha detto...

@ Robbins

in un post piu' su hai scritto:
"... visto che i gamma sono completamente termalizzati all'interno del reattore"

mi dici che cosa sono i "gamma termalizzati" all'interno del reattore?

gio ha detto...

>Nel caso tu non stessi scherzando (e se scherzavi comunque non faceva ridere) ti informo che il licenziatario non vende la licenza, quello è il licenziante.

:):):)..effettivamente fa più ridere la tua..!!!!

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Aspetta aspetta... Forse shine ne ha detta una giusta... Forse rossi non vende un prodotto, come fa fiat per le auto, ma ti vende una licenza d'uso, come fa microsoft per office, tu acquisti il diritto di usare l'e-cat, ma non e' tuo, infatti se ci pensi bene ogni 6 mesi ti viene cambiato... :-)
Mi sa dobbiamo chiedere scusa al povero shine, siamo noi che non avevamo capito la sottile battuta sul fatto che rossi non vendesse prodotti ma licenze... Siamo stati prevenuti nei suoi confronti... In effetti solo un idiota avrebbe potuto pensare che rossi possa campare della vendita di qualche decina di licenze di vendita alle varie prometeon in giro per il mondo... E shine non e' un idiota...

tia_ ha detto...

>che rossi possa campare della vendita di qualche decina di licenze di vendita alle varie prometeon in giro per il mondo... E shine non e' un idiota...

Eh già signora mia, chi ci campa al giorno d'oggi con un milione di euro.

gio ha detto...

@ silvio

...e c'hai ragione ....come ho fatto a non pensarci prima....una genialata alla bill gates.......:)

Davide V. ha detto...

@ Silvio
@ gio

il vostro ragionamento funzionerebbe solo nel caso in cui rossi fosse in possesso di qualcosa che sia "licenziabile" ossia un brevetto (toh, che strana coincidenza). In questo momento Rossi non ha nessun brevetto, per cui non puo' vendere alcuna licenza. Ecco spiegato perche' i cosidetti licenzatari non hanno ancora venduto nulla. Infatti senza brevetto, il primo che mette mano sula idea di Rossi la copierebbe spudoratamente e se la venderebbe per conto proprio.

invece, con il brevetto, il primo che porva a copiarla verrebe portato in tribunale da Rossi, in quanto unico titolare del brevetto che solo lui puo' concedere in licenza ad altri.

Silvio Caggia ha detto...

@gio
Del resto solo cosi' rossi puo' imporre ai suoi clienti di non fare reverse engineering... Se ti vendo un oggetto, e tu ne diventi il legittimo proprietario, se lo apri al massimo ti posso negare la garanzia... Se ti vendo la licenza d'uso, qualunque cosa fai fuori dai termini contrattuali, e' un reato...

@tia
Eh, signora mia, ha visto a quanto stanno le zucchine stamattina? :-)

Shine ha detto...

La vostra ironia è sottile come un materasso ed esilarante come un film di stanlio e olio.

"Mi sa dobbiamo chiedere scusa al povero shine"

Povero saresti tu se onorassi la scommessa. A quanto stiamo? 256 euro?

Silvio Caggia ha detto...

@davide v.
Guarda che per vendere una licenza d'uso non serve alcun brevetto... Penserai mica che tutti i software di cui hai acquistato la licenza d'uso siano brevettati?!?

Silvio Caggia ha detto...

@shine
Ma quale ironia?
Sulla licenza d'uso sono serissimo...
Tu no?

Davide V. ha detto...

@ Silvio

vedo che sei poco ferrato in materia :-) come dicevo, prima di (stra)parlare su un argomento, bisognerersi almeno informassi superficialmente.

I software, a loro modo, sono "brevettati", nel senso che essendo opere di ingegno, come i libri o gli scritti in generale, sono coperti AUTOMATICAMENTE dal cosidetto Diritto di copia o copyrighr (volendo usare un inglesismo). Ecco perche' i software APPARTENGONO all'autore che puo' decidere di fartelo USARE, e non cederti la propieta' che resta dell'autore.

I manufatti, NON sono coperti da diritto di copia, ma e' possibile protegerli con i brevetti qual'ora essi siano il prodotto di una particolare attivita' inventiva.

Spero di averti fatto una cosa gradita dandoti queste informazioni.

Silvio Caggia ha detto...

Ancora sulla necessita' che il tubo contenitore sia di rame... Vi ricordate invece di che materiale e' fatto l'hyperion della defkalion? Non mi sembra di rame...
Che pataccari...

Silvio Caggia ha detto...

@davide v.
Ripeto: per vendere una licenza d'uso non serve alcun brevetto.

Shine ha detto...

@Silvio
"Sulla licenza d'uso sono serissimo...
Tu no? "

No. E' una licenza di produrre e vendere, non una licenza d'uso. Per avere la licenza d'uso dovresti poterlo usare, e se non funzionasse potresti rivalerti legalmente.

Concedendo il diritto di vendita invece Rossi è in una botte di ferro, a prescindere dal funzionamento del gatto. Sono cose che Tia ripete dal 2011 (io la penso + o - come lui), pensavo scherzaste perchè se n'è parlato qui già 1000 volte.

@Davide V.
"sono coperti AUTOMATICAMENTE dal cosidetto Diritto di copia o copyright"

E tu saresti quello ferrato?

tia_ ha detto...

>Ripeto: per vendere una licenza d'uso non serve alcun brevetto.

Caggia, te spenderesti 100000 euro per avere il privilegio di vendere l'e-cat in italia senza una garanzia che un altro tizio copi l'e-cat e inondi il tuo mercato?
La domanda di brevetto serviva a quello, a far vedere ai possibili licenziatari che il loro investimento era protetto. L'ho pure detto ieri.

Davide V. ha detto...

@ Silvio

continua a nuotare nella tua bella ignoranza, anzi fanne sfoggio :-)

Ti ripeto che di un manufatto non puo' essere venduta la "licenza d'uso" visto che giuridicamente non esiste.

Tu puoi comprare una macchina, una penna, una sedia, un tavolo, un aereoplano, etc, ma non puoi assolutamente comprare la "licenza d'uso" di questi prodotti.

Al massimo puoi trovare qualcuno che te li affitta e te li cede in "Comodato d'uso" per un periodo prestabilito.

Ora torna a nuotare nella tua ignoranza.


@ Shine
Per vendere una licenza di produrre e vendere devi avere il brevetto, altrimenti che cosa "licenzi"?

Ho sbagliato a scrivere Diritto di copia? Dovevo scrivere Diritto d'autore? Cosi va bene?.

Robbins ha detto...

@Daniele V.
Vedo che Lei non distingue tra i due concetti, che sono elementari.
Per sua informazione:
http://en.wikipedia.org/wiki/Neutron_temperature
http://en.wikipedia.org/wiki/Thermalisation
Buona lettura.

Davide V. ha detto...

@ Robbins

Vedo che lei non ha neanche letto i due link che ha postato e probabilmente anche avendoli letti non ne ha capito niente.

Riassumo brevemente per le:
- nel primo link si parla di NUTRONI termici, che sono tutti quelli che hanno una ENERGIA CINETICA di circa 0.025 eV;
- nel secondo link si parla di processo di TERMALIZZAZIONE DI PARTICELLE, ossia processo che riduce l'energia cinetica delle particelle e viene citato l'esempio del PLASMA (gas di particelel ionizzate) e dei neutroni (ancora)

In nessuno dei due link di parla di GAMMA TERMALIZZATI.

Esimio Robbins, le (passo pure io al lei) chiedo di nuovo:
mi dice che cosa sono i "gamma termalizzati" all'interno del reattore?

La ringrazio anticipatamente per la risposta.

P.S.: la mia e' una curiosita' sincera, visto che io ho lavorato (*) nel campo in questione e non ho mai sentito tale definizione.

* http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0920379601001880

Silvio Caggia ha detto...

@daniele v.
Parti dai fatti: rossi ti da un container che ogni 6 mesi ti sostituisce in toto con uno ricondizionato.
All'inizio ti fa pagare una milionata di euro, poi ogni 6 mesi pochi spiccioli.
Tutto questo e' ovviamente contrattualizzato.
Sotto quale formula legale cade? Vedi tu che sei l'esperto, io nuoto nella mia ignoranza e nella certezza che si possa in qualche modo fare... :-)
Nella mia ignoranza la chiamo licenza d'uso perche' tu non sei padrone di smontarlo e fare reverse engineering di quello che c'e' nel container, ne' lo puoi cedere a terzi.
La cosa piu' simile che conosco e' la vendita di un software (quello che in effetti fa funzionare il gattone) con allegato un enorme "dongle" (il container), esattamente come quando ti compri il gioco guitar hero e in omaggio ti danno il chitarrone di plastica da usare come controller :-)

Silvio Caggia ha detto...

@daniele v.
Scusa se mi intrometto, ma che problema c'e' col concetto di gamma termalizzati? Nuotando nella mia ignoranza mi sono chiarissimi... Raggi gamma la cui energia e' trasformata in calore... E' una cosa strana in fisica?

Silvio Caggia ha detto...

@davide v.
Ops... Scusa se ti ho chiamato daniele v. Almeno due volte! :-)

Davide V. ha detto...

@ Silvio

Punto 1) hai scritto: "All'inizio ti fa pagare una milionata di euro, poi ogni 6 mesi pochi spiccioli.
Tutto questo e' ovviamente contrattualizzato.
Sotto quale formula legale cade? Vedi tu che sei l'esperto, io nuoto nella mia ignoranza e nella certezza che si possa in qualche modo fare... :-)
Nella mia ignoranza la chiamo licenza d'uso perche' tu non sei padrone di smontarlo e fare reverse engineering di quello che c'e' nel container, ne' lo puoi cedere a terzi."

Lui puo proporti un contratto che tu descrivi, ma se non ha un modo di protegersi legalmente (brevetto) nessuno impedisce a te di riprodurre un apparato uguale al suo e rivenderlo o utilizzarlo. un altro apparato, non il suo. Ecco che la cosidetta licenza di uso che lui ti ha venduto vale come carta igienica usata, perche' tu ora hai un altro apparato con cui puoi fare quello che vuoi indipendentemente dal tipo di contratto che avete stipulato.
Se lui avesse avuto il brevetto della IDEA di apparato, allora ti avrebbe potuto portare in tribunale, avendo lui tramite il brevetto l'easclusiva sulla realizzazione e comemrcializzazione dell'apparato oggetot del brevetto.
Per vendere una licenza di uso, devi avere qualcosa che sia LICENZIABILE e questa cosa e' l'idea di apparato (brevetto) e non l'apparato in se.
Spero di essere stato chiaro adesso :-)

Punto due: in fisica generalmente il processo di TERMALIZZAZIONE e' un processo di riduzione dell'energia cinetica di particelle aventi MASSA , come correttamente riportato fra gli esempi dei link prima citati (neutroni e plasma gas), e piu' in particolare il queste particelle alla fine del processo avranno una ben precisa energia (non una qualunque a piacere).
Per questo chiedevo con insistenza di avere delucidazioni su questi fantomatici gamma termalizzati, visto che non ne ho mai sentito parlare e anche con google non riesco a trovare nulla di chiaro.

Poi, se tu e gli altri con GAMMA TERMALIZZATI intendete gamma la cui energia e' trasformata in calore, ne prendo atto. Ma a scanso di equivoci si dovrebbe evitare di riferirsi a questi gamma con il nome di GAMMA TERMALIZZATI.

Silvio Caggia ha detto...

@shine
Sii serio, davvero pensi che per 100.000 euro rossi abbia venduto a proia il diritto di PRODURRE e-cat e venderli?!?

@tia
Anche supponendo che proia abbia pagato 100.000 euro a rossi per l'esclusiva di vendita, ti sembra un investimento? Dalle provvigioni di vendita di anche solo 1 e-cat guadagna molto di piu'! E vuoi che non avesse in mano almeno 1 cliente quando ha firmato il contratto?

Passerotto saputello ha detto...

Ma si riesce a trasformare i gamma in calore?
Questi radiazione quando interagisce con la materia, so che gliene fa di tutti i colori (effetto fotoelettrico, compton, coppie elettrone-positrone) ma come riesce a scaldarla?

tia_ ha detto...

>Dalle provvigioni di vendita di anche solo 1 e-cat guadagna molto di piu'! E vuoi che non avesse in mano almeno 1 cliente quando ha firmato il contratto?

Ed in questi 10 mesi si son proprio visti i clienti nevvero? Sicuramente di gattoni non se n'è visto manco uno, e stiamo parlando di un reattore di 1MW con principio di funzionamento nucleare, cosa che richiede una valanga di autorizzazioni, quindi no, non può nemmeno averlo venduto di nascosto ad una azienda italiana.

Silvio Caggia ha detto...

@passerotto saputello
Ovviamente si intende il calore come prodotto ultimo dopo magari tutta una serie di passaggi intermedi... Ecco forse dove nasceva il fraintendimento tra robbins e davide v.... C'e' chi lo da per scontato e a chi la frase fa suonare campanelli in testa pensando a conversione diretta... :-)
Poi ci sono gamma e gamma... Quelli di rossi non sembrano ad alta energia visto che li scherma con poco... :-)

Silvio Caggia ha detto...

@tia
A me non sembra che proia si stia lamentando... :-)
Anzi, c'e' gente che scrive qui e su cobraf che disdegna potenziali clienti... :-)
Mettetevi d'accordo! :-)

rict ha detto...

@Davide T.

A leggerti, comincio a sospettare che l'espressione "Gamma Termalizzati" sia pericolosa.

La userò meno - forse genera neutroni.

:)

Robbins ha detto...

@Davide V.
C'è chi sostiene (certo un chiaccherone) che Lei costrusce ITER. Bene! Eccepiamo ovviamente al conflitto d'interessi.

"A microcalorimeter measures the energy deposit, due to the absorption of high energy photon. X-rays are absorbed and THERMALIZED in a microcalorimeter composed of three parts: a low-heat capacity absorber (interaction of incident photon with the material absorber, a thermo-mechanical link (link between absorber and thermometer) and a specific thermometer at low temperature (<100mK). The absorbed photon produces a temperature rise which depends on its energy. This temperature rise is translated in an electrical signal by a thermometer."

Non sottolinei la differenza tra X-rays e gamma rays. Sarebbe un artificio retorico per avere l'ultima parola. Detesto la polemica per la polemica.

piero41 ha detto...

“ma se non ha un modo di protegersi legalmente (brevetto) nessuno impedisce a te di riprodurre un apparato uguale al suo e rivenderlo o utilizzarlo”
Non credo che Rossi abbia mai fatto tanto affidamento sul brevetto per impedire copie e rielaborazioni specie nel mercato asiatico che poi le riproporrebbe a prezzi dimezzati anche quà, multe o non multe (vds Samsung – Apple). Tanto tempo fa era stata fotografata la black box dello 1 MW che controllava la reazione dei vari e.cat ed in più dicevano controllava la sicurezza .... Magari forniva un quadro della situazione in tempo reale all’importatore, chissà, disattivando ...bruciando.(?) gli interni, il catalizzatore.. bohh!! Potrà anche essere un imbonitore il nostro, ma non certo un povero ingenuo.!!..

Davide V. ha detto...

@ Robbins

a robbins, e mettile le fonti. riporti una frase senza citare le fonti. Poi, entrando nel merito della frase che hai riportato, mi pare che scriva un bel po' di inessattezze, a cominciare dalal seguente:"X-rays are absorbed and THERMALIZED in a microcalorimeter".

O sono assorbiti o sono termalizzati. i due fenomeni, ammesso che fosse possibiole termalizzare i gamma, si escluderebbero: o l'uno o l'altro.

cmq fino ad ora non hai risposto alla domanda:

Cosa cazzo sono i gamma termalizzati?

fino ad adesso ti sei arrampicato sugli specchi citando link o riportando frasi prese da non si sa dove.

vuoi rispondere o ti diverti a ripetere come un pappagallo le cavolate che sparano gli altri senza capirne il senso?

vediamo la prossima arrampicata di specchi dove ti porta.

Robbins ha detto...

@David V.
A Davide ... impara a usare Goggle, che è meglio.
Scrivi una stringa del testo tra virgolette e la fonte la trovi. Non l'ho citata, la fonte, per carità cristiana nei tuoi confronti. Per me adesso basta, però: il gioco è bello quando dura poco.
Sono certo che adesso ribatterai qualcosa di polemico, mi sorprenderebbe il contrario. Ti lascio l'ultima parola, in modo da giustificare il tuo sforzo di fare la ruota. Ruota modesta, per altro. Altrove ne vedo di migliori, e con più dottrina.

Davide V. ha detto...

@ Robbins

Come volevasi dimostrare. La risposta non arriva.
Hai ragione, sicuramente devo imparare ad usare google. Ho messo la stringa come mi hai consigliato di fare e' ho trovato quello che cercavo.

Ossia che tu e altri, che gia mi avevano portato a pensare quanto segue, con il termine termalizzati intendete qualcosa che e' molto diverso dal processo di termalizzazione della fisica nucleare.
Anche i link che mi avevi postato prima parlavano di NEUTRONI E PARTICELLE TERMALIZZATE o TERMICHE.

Invece tu e Silvio con il termine fotoni termalizzati intendete riferirvi ai fotoni la cui energia e' ASSORBITA in un materiale e CONVERTITA in agitazione termica (volgarmente o calore) del materiale.

Mi scuso per non aver capito prima, ma l'uso improprio di una certa terminologia in un settore in cui i neutroni termalizzati non sono neutroni assorbiti ma neutroni rallentati ha generato la mia presa di posizione critica.

Tu comunque, visto che sai usare bene google, dovresti imparare a leggere e a CAPIRE quello che google riesce a tirare fuori, invece di postare a casaccio link che non rispondevano affatto alla mia domanda, anzi erano a supporto dei miei dubbi.

Ovviamente ribbatto con l'ultima parola, ma non per orgoglio, ma per evitare che qualcuno leggendocci possa avere l'idea che abbia accettato supinamente la tua tesi sbagliata.

Robbins ha detto...

Leggendocci?

Davide V. ha detto...

@ Robbins

hai ragione, scusami, "leggendocci" e' un bruttissimo modo di riportare per iscritto la lingua "parlata" dettato dal voler perdere il meno tempo possibile. avrei dovuto scrivere "... che qualcuno leggendo i nostri post ..."

rict ha detto...

@Davide V.

Guarda che con una "c" in meno andava benissimo.
E avresti pure risparmiato tempo.

Alessandro Pagnini ha detto...

Ragazzi, che ci mettiamo pure a far le pulci su una 'c' in più scappata per sbaglio, adesso? Così poi a intervenire sul blog ci viene l'ansia da prestazione! ;-)
Non è su queste piccolezze che dobbiamo confrontarci, direi, anche perchè un refuso scappa a tutti, prima o poi (a me spesso, ma dev'essere anche l'arteriosclerosi galoppante ;-) )

Silvio Caggia ha detto...

@gio
qui non mi prende sul serio nessuno... possibile che devo scrivere a rossi per avere un minimo di soddisfazione? :-)

Silvio Caggia
April 19th, 2013 at 12:52 PM

Dear Andrea Rossi,
I am very glad of the latest two-level e-cat model (the one with mouse and cat).
I imagine a multiplicative effect on COP, still maintaining an high safety level.
But… why not follow the suggestion of Angelo Branduardi’s song “Alla fiera dell’est”?
This means extend the sequence: after mouse and cat you add dog, club, fire, water, ox and so on… :-)
Seriously… Imagine an onion like architecture, with the mouse inside, and various layers around…

Good Work!

Andrea Rossi
April 19th, 2013 at 12:56 PM

Dear Silvio Caggia:
Good suggestion…actually, we are working on it.
Warm Regards,
A.R.

Franco Morici ha detto...

A proposito di brevetti, la guerra mi pare continui...

Ora Rossi si oppone al famoso brevetto Piantelli che era stato rilasciato 16/01/2013.

Tonino ha detto...

Lo spazzaneve a e-cat !
http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=802&cpage=3#comment-681151

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails