Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

domenica 17 marzo 2013

Il coraggio di chiamarsi Francesco:
habemus Papam de fero!


Chi ha visto il primo Angelus di Papa Francesco stamattina in Tv?

Emotivamente sono stato molto toccato: mi ha ricordato il modo di fare e parlare di Papa Giovanni XXIII, il "Papa buono".

Però quello che veramente mi ha colpito di più è stato vedere un Pontefice finalmente senza nessun oggetto d'oro a luccicargli addosso: sia la croce al petto che l'anello al dito sono di ferro.

A questo punto i primati di Papa Francesco sono già quattro: il primo sudamericano e del sud del mondo in generale, il primo Gesuita, il primo col nome del Santo patrono d'Italia, il primo a non indossare oro (e rinunciare ad altri privilegi papali).

Speriamo che sia anche il primo a scendere concretamente "dal pulpito" e lavorare per chi ha davvero bisogno..

22passi.blogspot.com: post n. 2065 (-157)

111 : commenti:

Carlo Ombello ha detto...

Da ateo, sono molto colpito da questa "nuova entrata", pure io avevo notato l'eccezionalità del nome. Le premesse non sono mai state così buone, vedremo nei prossimi mesi se vedremo finalmente una Chiesa che comincia a dare davvero il buon esempio! Di questi tempi poi, ha valore doppio. :)

ulixes ha detto...

https://fbcdn-sphotos-g-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn1/72437_517973718253068_1517722090_n.jpg

http://tribwpmt.files.wordpress.com/2013/03/2661fd475a0d4c5a8e0f36f15df232e8.jpg

"..pure io avevo notato l'eccezionalità del nome. Le premesse non sono mai state così buone.." - A quale Francesco si riferisce il nome?

Silvio Caggia ha detto...

Conscio di gettare un sasso nello stagno... :-)
Nel libro il grillo canta sempre al tamonto casaleggio scriveva: nessun papa finora ha avuto mai il coraggio di chiamarsi francesco.
Ed il m5s nasce intenzionalmente il giorno di s.francesco richiamandosi al voto di poverta'
Veggenza?
Papa grillino?
Complotto massonico?
Semplice coincidenza?
Buon divertimento!
:-D

Daniele Passerini ha detto...

@Carlo Ombello
Sì Carlo, le promesse son ottime.
Un abbraccio
P.S. Di venirti a trovare a Londra ancora non c'è stata nessuna occasione, non credere che non ci pensi.

@Ulixes
Potresti parlare papale papale per favore, così ti capiamo? ;)

@Silvio Caggia
Il tuo commento mi è piaciuto al punto di trasformare il titolo in sottotitolo! :)

Daniele Passerini ha detto...

OT il telecronista Rai della differita del GP di F1 dall'Australia ha coniato un bel neologismo... parlando del decadimento degli pneumatici lo ha definito REPENTORIO, poi si è subito corretto dicendo perentorio, ma in effetti repentino sarebbe stato un aggettivo più adatto alla frase.
perentorio + repentino = REPENTORIO
Credo che molti di noi abbiano un proprio repertorio di simili neologismi... io purtroppo tendo a dimenticarmene.
L'augurIo che si potrebbe fare a questo nuovo Papa è di poter essere talmente rivoluzionario da far nascere nuove parole per descrivere lui è il suo operato. :)

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ulixes ha detto...

"Potresti parlare papale papale per favore, così ti capiamo?"

Daniele, "in verità ti dico" che è impossibile essere più chiaro di così.

:-)

Robbins ha detto...

@Daniele Passerini
Bene aggiungere parole - e di bontà! - al lessico corrente.
Male sottrarre parole - d'autorità - al vocabolario.
Il politicamente corretto, ad es., mi ha tolto "negro" e "razza". Due parole espressive e - in un paese, al di là delle dispute comunali, di gente buona - non pericolose.
"L'Africa è piena di razze di Negri", diceva Filippo Sassetti nelle sue "Lettere da diversi paesi", e nessuno ha mai pensato ci fosse qualcosa di sconveniente: è un'idea assurda che abbiamo preso in prestito dai Tedeschi o dagli Anglo-sassoni, che questi due termini siano da evitare. Come se i forni crematori o la schiavitù (di cui i due popoli succitati sono esperti) dipendessero esclusivamente dalla terminologia e non dallo legge morale. L'idea è che cancellando le parole, cancelli il male. Troppo comodo, e intanto io ho perso due sostantivi.

alessandro pepe ha detto...

ciao Daniele,

scusa l'OT (ma stando ad un recente post di Grillo neanhce tanto). vedo che hai in programma di scrivere un post su Casaleggio e democrazia 2.0. essendo un neoelettore del movimento 5stelle un pò confuso la cosa mi interessa molto e sono pronto a dare tutto il mio misero contributo per approfondire la questione.

saluti
Alessandro
ps
mi sono segnato per un piccolo contributo per il tuo amico ma non ho capito come procedere

bertoldo ha detto...

"Veggenza?
Papa grillino?
Complotto massonico?
Semplice coincidenza?
Buon divertimento!"

un sacco di persone si sono illuse con il presidente nero degli Usa e Getta ...i colpi di teatro durano sempre l'arco di pochi anni e se sono effettivamente reali li accoppano prima che possano far danni , come è successo con Moro e il Papa di allora entrambi uccisi ...

bertoldo ha detto...

ad occhio sembra un colpo di teatro studiato per dare un pò di speranza che ben presto verrà resa vano dà altri colpi e stavolta non di teatro ...

bertoldo ha detto...

e comunque aspettare sempre che l'illusione si sia mossa ...per scoprire il confine trà realtà e la Matrix nazisionista usa e getta ...

bertoldo ha detto...

Per qualcosa di reale suggerisco questo : http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=328WhjAXpcs#!

ulixes ha detto...

... qualcuno conosce un buon critico che sappia delucidarci sulla rappresentazione iconografica del crioforo nella storia dell'arte?

Robbins ha detto...

@ulixes
Si tratta, come succede spesso, di un portato pagano - l'Hermes Crioforo.

Senza voler consultare la voce "Hermes" sulla Pauly-Wissova, che in questo momento non ho sottomano, direi che si possono leggere i paragrafi "iconografia" in:

http://www.treccani.it/enciclopedia/ermete_%28Enciclopedia_Italiana%29/

http://www.treccani.it/enciclopedia/hermes_%28Enciclopedia-dell%27-Arte-Antica%29/


e per la simbologia paleocristiana:

http://www.treccani.it/enciclopedia/moscoforo-e-crioforo_%28Enciclopedia-dell%27-Arte-Antica%29/

ulixes ha detto...

Grazie Robbins!

Ho speso un pò di tempo nel cercare una rappresentazione iconografica in cui un crioforo regga l'agnello incrociando le braccia, ma non ci sono riuscito.
Occorrerebbe un esperto di storia dell'arte.

Robbins ha detto...

@ulixes
Come regola generale, gli storici dell'arte italiani di iconografia non sanno nulla. La tradizione di studio è soprattutto tedesca-anglosassone, stile Warburg Institute di Londra.
Bisognerebbe chiedere piuttosto ad archeologi, che sono meno bestie.

Quasi tutti i criofori, a partire da quelli greco-arcaici, hanno l'agnellino sulle spalle.
Queste sono eccezioni antiche (cioè pre-cristiane):

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Youngster_ram_Louvre_CA626.jpg

http://www.skulpturhalle.ch/sammlung/highlights/2008/11/kalbtraeger2.jpg

E questo - il secondo link - è un disegno di agnello tenuto in braccio - ma non capisco a che opera si riferisca:

http://www.scoopweb.com/Kriophoros

http://www.mlahanas.de/Greeks/Mythology/Images/HermesCriophorus2.jpg

ulixes ha detto...

Visti, grazie.
Ancora non riesco a trovare nulla di quanto indicato, nemmeno in rappresentazioni più recenti.
Comincia ad intrigarmi la questione.

ulixes ha detto...

.... probabilmente sarebbe degna di nota anche quella "struttura di congiunzione", che tecnicamente non so come si possa chiamare, interposta fra la catena e la croce.

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...

@ulixes
Il rapporto che gli Antichi avevano con le immagini era diverso dal nostro: ne avevano di meno e le ritenevano preziose e fisse. La stessa cosa vale per le forme letterarie - la tragedia si faceva in un modo - la commedia in un altro, e stop. I grammatici alessandrini, i massimi esegeti dell'Antichità, teorizzavano proprio questo sistema di modelli efficaci, garanzia di comunicazione e comprensione. Le stesse forme retoriche, insegnate dai maestri nelle scuole, erano ricette costanti.
Il Crioforo ha l'agnello sulle spalle, il fatto che non lo porti a braccia forse ha una qualche origine, ma nel tempo si è dimenticato perché. Perché, d'altra parte, complicarsi la vita? Il Buon Pastore o San Cristoforo funzionano, comunicano e sono belli - costituiscono cioè la Tradizione. E' un problema squisitamente contemporaneo cercare (e presumere) sempre una spiegazione, sia dove si può sia dove non si può ... nella letteratura, nei simboli, nel sogno, nell'inconscio - ma dobbiamo proprio sapere? Sapere cosa, poi? Per fare cosa? Stante che, alla fine, incontreremo tutti nostra sorella morte corporale. Scenderemo nella tomba più felici, sapendo che nel nostro animo è nascosto un certo mandala invece di un altro?

ulixes ha detto...

Si Robbins, condivido pienamente.
Probabilmente è inutile cercare "sempre una spiegazione", ma tradirei la mia natura se tenessi a freno la mia curiosità.
Al momento direi che quello indossato dall'attuale papa sia l'unica rappresentazione di crioforo che regge l'agnello "incrociando le braccia".

Marco da Rallo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ravecarl ha detto...

Bah.
io ci provo. Lo so non sono un esperto ma ci provo.
Vedo pastore che ha un agnello in braccio e il gregge dietro.
questo lo vedono tutti.
Lo interpreto cosi' :
secondo me il pastore è davanti perché da l'esempio della strada da prendere, l'agnello è sulle spalle perché è il piu' debole di tutti ed è il pastore che lo porta. Quello che non si vede è importante. Di solito il pastore ha i cani pastori, che qui non ci sono. Non ci sono perché il pastore ha fiducia nel suo gregge. Nel senso che il gregge intero segue il pastore come scelta e non è obbligato a farlo. Il gregge è composto da individui e ogni pecora puo' anche scegliere di cambiare cammino.

Robbins ha detto...

@ulixes
E infatti si tratta, stilisticamente, di una croce post-conciliare, appartenente cioè a un tentativo di superare la Tradizione.

Marco da Rallo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ulixes ha detto...

"E infatti si tratta, stilisticamente, di una croce post-conciliare, appartenente cioè a un tentativo di superare la Tradizione."

Unica direi. Mai visto un crioforo reggere l'agnello incrociando le braccia.

A meno che, "stilisticamente", "quel" crioforo non simboleggi qualcos'altro.
Mah!

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ulixes ha detto...

... volendosi sbizzarrire un pò ... anche la colomba capovolta ... mah!
Mi piacerebbe tanto essere un esperto di simbologia.

ravecarl ha detto...

Bah... secondo me
la colomba è vista dal pastore. Colomba =pace. Pastore portatore di pace ?
O il pastore va verso la pace ?

piero41 ha detto...

Dicono che lui non abbia mai partecipato in prima persona… che sia rimasto defilato rispetto a tanti suoi superiori ad iniziar dal nunzio apostolico in argentina in combutta coi colonnelli… Ma è sufficiente per una coscienza che sapeva?? Che sapeva dei 150 preti vicino al popolo i quali non volevano solo far da spettatori. Loro, poveri preti, consegnati dalla loro chiesa ai torturatori , alla morte giù nell’oceano dagli aerei…Certo …”pregate per me” dice ora …ciascuno porta la sua croce nella sua zona d’ombra. Non posso e non voglio giudicare l’uomo, ma nemmeno esaltarmi per la solita autorità che tanto per dire in Africa continuerà a farà morire a migliaia…pur di non accettare la salvaguardia medica dall’Aid !! ecc..ecc Il resto è …… folclore??…

Alessandro Pagnini ha detto...

Temo che verrò additato come empio, tuttavia non condivido troppo l'entusiasmo su papa Francesco. Dà un bell'esempio di coerenza, adeguando il proprio stile a quello che la chiesa ha sempre esaltato. Il problema è che non mi piace molto quello che alla chiesa sembra essere tanto caro: la sofferenza, la povertà, insomma 'la croce' come l'ha chiamata il papa nella sua omelia. Ho la strana e forse fallace impressione (ma non credo), che l'immagine del mondo che i cattolici cercano di propalare, è quella di un luogo in cui, bene o male, c'è da soffrire, da affrontare privazioni e povertà e più che cercare di eliminare queste piaghe, paiono quasi compiacersene, magari come mezzi di emendamento dal peccato, cui tutti indulgiamo, prima o poi. A me questa visione pauperistica del mondo, non è mai piaciuta. Mi sta bene la compassione e mi sta bene l'amore; persino il sacrificio per il bene altrui, se proprio non si può far di meglio, ma io ambisco ad un mondo dove non ci sia da dover piangere o dover soccorrere il povero e l'ammalato. Quando vedo la sofferenza, non mi viene nè da pregare, nè da ringraziare dio, ma da incavolarmi, anche e soprattutto con 'le alte sfere'. Il fatto che questo papa renda la chiesa più coerente con il messaggio che le è proprio, non significa che la renda più consigliabile, nè più moderna. Le dichiarazioni di Bergoglio a proposito dei gay e delle donne, toglono subito il dubbio di quanta apertura ci sia in questo 'papa rivoluzionario'. Se volevano davvero cambiare la chiesa e farle recuperare qualche secolo di arretratezza, c'era un certo cardinal Martini che avrebbe fatto al caso loro, ma qui si trattava di cambiamenti profondi, teologici, non di stile o di immagine come nel caso di Bergoglio. Scusate, sarà che sono un vecchio anticlericale ma non riesco proprio ad entusiasmarmi come voi :-(

Alessandro Pagnini ha detto...

Vedo adesso che Piero non è tanto lontano dal mio punto di vista :-)

indopama ha detto...

@Silvio
il nome francesco e' un caso. :-D
il vertice dei massoni e' illuminato come pure il vertice delle varie religioni, chiesa inclusa. loro giocano consapevoli, conoscono i cicli (mi hanno preso "alla fine del mondo" non lo ha detto per caso) ecc ecc. per capirli occorre arrivare al loro livello, non sono tanto importanti i simboli quanto capire come giocano, che potere usano.
cmq la colomba capovolta e' il contrario della pace, sta in alto quindi e' il volere dell'Alto (fine del ciclo) e va rispettato, il pastore guida il gregge verso la non-pace.
solo uno su tanti, come l'agnello sulle spalle, arrivera' al livello del pastore e meritera' di essere "trasportato" la' dove i lpastore sta andando.

ulixes ha detto...

... unire i puntini?
Ci vorrebbe un buon disegnatore!
Croce di "ferro", struttura di collegamento fra catena e croce, crioforo che incrocia le braccia, colomba rivolta verso il basso ...
Chissà perchè mi torna in mente il "cortile della pigna" in Vaticano?!

indopama ha detto...

il vertice della chiesa porta il gregge dove il gregge vuole andare, e' il gregge che, essendo ancora ignorante, ad ogni problema addita il vertice coem responsabile.
il vertice e' illuminato e non puo' quindi avere problemi, non gli serve sfruttare gli altri. e' gia' arrivato, a quel livello diventa un servitore del gregge, anche se il gregge non lo comprende, lo comprendera' solo qualcuno. lo scoppio demografico degli ultimi 5 anni non e' un caso. niente e' un caso. la maggior parte fara' un altro giro :-) il farlo o meno non puo' essere deciso da nessuno eccetto se' stessi, quindi nessun colpevole la' fuori e nessuno che possa aiutare. al massimo dare qualche suggerimento ma il lavoro DEVE essere fatto dal soggetto.

indopama ha detto...

la croce di ferro simboleggia l'eta' del ferro, cioe' questo ciclo.

Robbins ha detto...

@ulixes
Esempio paleocristiano IV sec.:
http://farm2.static.flickr.com/1300/1313814830_5def67a7b3.jpg

ulixes ha detto...

Robbins,

http://farm2.static.flickr.com/1300/1313814830_5def67a7b3.jpg

qui il crioforo non incrocia le braccia per reggere l'agnello.

indopama ha detto...

Il simbolo del ferro è riportato a Marte che fa la guerra con la spada che è di ferro.

ulixes ha detto...

In realtà mi torna molto difficile immaginare un pastore che tenga sulle spalle un agnello incrociando le braccia.
Mi sembra una posizione "non ergonomica".

Robbins ha detto...

@ulixes
Più "incrociate" di così non sono riuscito a trovarne. Di solito non le chiudono sul petto ma prendono le zampe dell'agnello a destra e sinistra.
Posso cercare domani nei database iconografici, nel periodo tardo-antico direi, ma forse il gioco non vale la candela.

ravecarl ha detto...

@Indopama
Ok il vertice è illuminato. E mi va bene. Ma se è illuminato ha il DOVERE di illuminarci.
Ho una immagine che mi viene in mente ed è quella di un gorila che si trova ad essere preso in giro da uno scimpanzè. Il gorilla è scocciato e lo spinge un po' di lato facendogli capire che lo scoccia, consapevole della sua forza. Lo scimpanzè continua a importunarlo. Allora il gorilla che si è veramente arrabbiato si alza e se ne va. Cosa voglio dire con questo. Che se una persona è forte ed è consapevole della sua forza DEVE utilizzare la sua forza in modo consapevole
Se è veramente un illuminato come dici perché non ci illumina anche noi ?
Te lo dico io il perché, perché l'illuminato non lo sarà mai su questa terra . Su questa terra la vera illuminazione non si otterrà mai completamente.
Ed è il proprio della vita terrena di fare esperienze terrene.

ulixes ha detto...

"..ma forse il gioco non vale la candela"

Si, forse.
Peccato non sia possibile disporre di un'immagine molto più dettagliata della croce del papa. Sarei curioso di vedere nei minimi particolari l'agnello sulle spalle del pastore.

ulixes ha detto...

"Posso cercare domani nei database iconografici, nel periodo tardo-antico direi.."

Periodo egizio?

indopama ha detto...

"Ok il vertice è illuminato. E mi va bene. Ma se è illuminato ha il DOVERE di illuminarci. "
no, essendo illuminato rispetta il destino di ognuno e sa gia' che l'illuminazione arrivera' da dentro al momento opportuno. cmq piu' c'e' buio e piu' si riesce a scorgere la luce, quindi fare il buio aiuta quelli destinati a vedere la luce.
quando in questa illusione non ci sono problemi e' piu' difficile cercare "altro" perche' si e' soddisfatti cosi' come stanno le cose.

indopama ha detto...

le braccia incrociate sono anche il simbolo del massone di 33o grado.

RED TURTLE ha detto...


Divertitevi con le immagini dei Pontefici del futuro,
derivate da un antico codice esaminato dal Concilio
Cattolico di Costanza nel 1400.

http://www.sevenstarhand.org/Vatican_Lies_Illuminated/index.html#Images

Robbins ha detto...

@ulixes
Macché "periodo egizio": ho detto tardo-antico, cioè quarto-sesto secolo dopo Cristo.
Comunque, qui immagine dettagliatissima dell'intero Papa con croce de fero:

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/fotogallery/1018851/il-papa-incontra-i-giornalisti.shtml

Mi chiedo come mai i nostri tempi non possano permettersi la parola "perdono".
Supponiamo che l'uomo Bergoglio abbia peccato; cosa gli vogliamo fare? Lo fuciliamo per l'errore? O lo giudichiamo secondo questo criterio geniale: non può fare il Papa perché coinvolto coi Colonnelli, come Clinton non poteva fare il Presidente, perché intrattenutosi con la bocca della Lewinsky?
Era Totò che diceva "Ma fatemi il piacere ..."?
O mi sbaglio?

sandro75k ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
s-t-i-c-a ha detto...

"mentalis masturbatio" (licenza poetica latina) a proposito del ruolo dell'attuale papa, comunque, interessanti i cenni storiografici.

ulixes ha detto...

Si Robbins, ho visto le immagini che hai suggerito.
A meno che mi sia sfuggito qualcosa, mi sembrano molto più dettagliate quelle che ho postato ad inizio discussione.
Questa in particolare:
http://tribwpmt.files.wordpress.com/2013/03/2661fd475a0d4c5a8e0f36f15df232e8.jpg
Anche su questa, purtroppo, l'immagine dell'agnello sulle spalle non è nitidissima, anche espandendo il file alla sua massima definizione.
Devo "naturalmente desumere" che si tratta di un agnello sulle spalle.

piero41 ha detto...

Mai visto un pastore che affida il peso da portare direttamente alla spina dorsale per non stancare i muscoli delle braccia?? E non tenga in tensine incrociando le zampe per non ricevere u calcio?? Così fanno.. Che un povero figlio di immigrati arrivi ai vertici dell’illuminazione ed abbia il sopravvento sui nomi molto più famosi perché?cos’è un miracolo?? Prima ho detto folclore per i comportamenti esterni di Francesco per non dir peggio… uso di effetti mediatici nelle comunicazioni di massa per aver il sopravvento sull’altro gruppo.. di normali sprovveduti e potenti.. pancioni… Folclore come quello di quegl’altri di moda ora.. lasciamo perdere. Anche lui forse fa terra bruciata con sistemi simili…chiacchere e spettacolo!!, Anche i vertici si adeguano??

PS. Ho detto che non do giudizi , cerco di capire e di non farmi coinvolgere dai media. Altri ottanta lo hanno giudicato utile per un loro scopo, questo è il fatto.. Quale?? Noi siamo out… Il Vaticano è una potenza mondiale..

Robbins ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

http://tribwpmt.files.wordpress.com/2013/03/2661fd475a0d4c5a8e0f36f15df232e8.jpg

skull e bones leggermente modifica ed adattata all'uopo ...

bertoldo ha detto...

http://m2.paperblog.com/i/101/1013553/skull-bones-il-significato-occulto-del-simbol-L--5-SxG.png

la colomba che scende invece che salire significa che il tempo stà per scadere ...

Dallo stesso link : <a href="http://m2.paperblog.com/i/101/1013553/skull-bones-il-significato-occulto-del-simbol-L-breIKl.jpeg>Ecco la traduzione delle parole tedesche:

“Chi era lo sciocco, chi il saggio, il mendicante o il re? Poveri o ricchi, tutti moriamo ugualmente. “

E che cosa significa?

In primo luogo è un riferimento al fatto che siamo tutti uguali sia in vita, sia al momento della morte. In secondo luogo insegna che si vivranno molte vite, perché sei una divinità eterna, che sogna di queste vite temporanee. TU sei il pazzo, TU sei il saggio, TU sei il mendicante e TU sei il re! Tuttavia, poiché nessuna di queste vite sono permanenti, nessuno di loro è reale. L’unica cosa vera è la tua anima eterna che si reincarna. </a>

L'uso fatto dal fascismo del teschio ed ossa è impresso nella storia ...per questo gli inglesi hanno impiccato Mussolini e la sua borsa mai "ritrovata" ...

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

http://images2.corriereobjects.it/Primo_Piano/Esteri/Speciali/2013/conclave/gallery/papa-bergoglio/pullman/img_pullman/pul_08_941-705_resize.jpg?v=20130315161006 al link c'è una immagine un pò migliore ma un pò di sbieco e con poca risoluzione...

bertoldo ha detto...

http://www.dagospia.com/img/foto/03-2013/papa-bergoglio-francesco-223978_tn.jpg

che dire di quest'altra mentre guarda in camera ... croce di ferro ...anche qualcun'altro utilizzava croci di ferro ...

ulixes ha detto...

Belle alcune delle interpretazioni fornite da Indopama e Bertoldo. Ad un profano assoluto come il sottoscritto risuonano particolarmente.
Questa poi mi ricorda un pò il mito di Osiride:
"L’unica cosa vera è la tua anima eterna che si reincarna"

Qualcuno riesce a trovare qualche immagine decente relativa ad Osiride?

ulixes ha detto...

http://www.flickr.com/photos/24729615@N00/5425192819/

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/f7/Egyptian_-_Statue_of_Osiris_on_a_Throne_-_Walters_22184_%282%29.jpg

Però!

Allog ha detto...

Scusate l'O.T. ma ho appena visto le Iene intervistare i nuovi parlamentari e c'era una del movimento 5 stelle che non sapeva
cos'è la B.C.E. e non sapeva nemmeno chi è Mario Draghi,
ora sto veramente male, ho veramente paura di essere stato truffato
da Casaleggio e Grillo.
Chi abbiamo votato?
Chi ho VOTATOOHHH ?
Giuro che non riuscivo a crederci....

vincenzo da torino ha detto...

@Allog. "ho veramente paura di essere stato truffato". Nella mia personale ricerca è da molto che diffidavo e diffido del M5S. Semplicemente perchè dietro vi è Grillo e Casaleggio, personaggi dire "strani e pericolosi" è poco, abili demagoghi incoscienti è la pura verità.Al pensieri che il M5S possa governare l'Italia mi vengono i brividi e la pagheremmo amaramente. Ci vogliono gente qualificata e con esperienza nazionale ed internazionale vasta. Sul lavoro, il più urgente, non dicono e ne sanno dire nulla. Non ne capiscono nulla! Che senso ha la democrazia diretta: Non è praticabile e funzionale. Ormai è certo che il blog di Grillo viene abbondantemente ...epurato, quindi...Che senso ha l'evitare il confronto? E' assurdo e offensivo per i milioni di persone che hanno votato gli altri partiti e per la democrazia. I puri e duri!, come la lega? Per ora sono una setta politica autoreferenziale, saccente quindi pericolosa I discorsi di Grillo sono troppo simili a quelli di Hitler.Rischio di una dittatura? Se un buon numero del M5S prende coscienza e si impone a Grillo e Casaleggio, cosa difficile, ci sono speranze di avere una forza politica nuova travolgente , utilissima in questo declino morale , civile ed economico dell'Italia. Comunque, signori, gavetta, gavetta prima di pensare di come veramente rivoluzionare la nostra politica.Ora potrebbero veramente avere l'occasione di dirci quanto e come possano valere ed invece...Non ci mescoliamo con... troppo comodo e direi vile. Grillo vuole fare il deserto prima... e l'Italia precipita. Incoscienza pura.Non nego che sono molto dispiaciuto se questa forza, fatta di gente ottimamente intenzionata,non riesca a maturare e formarsi validamente. Vediamo... ma sarà dura.

sandro75k ha detto...

@Alessandro Pepe

ciao Alessandro, come stai? mi fa piacere risentirti... come va l'attività? Pure io non vedo l'ora di dibattere nel nuovo post che parla di grillo e democrazia 2.0 anche perchè devo riscuotere la previsione nella quale annunciavo una divisione di mov 5 stelle alla prima o al massimo seconda occasione... certo nn è successo nulla di clamoroso ma staremo a vedere....

indopama ha detto...

@bertoldo
perfetto, il tempo che sta per scadere si riferisce alla fine di questo ciclo (non alla morte della persona) e come ogni fine ciclo dovrebbe essere speciale. inoltre ricorda ai vertici un po' imbambolati dal sogno che sono anime con uno scopo per l'anima (che e' vera) e non per il corpo (che e' illusione).

@ulixes
"L’unica cosa vera è la tua anima eterna che si reincarna"
e ci reincarniamo ogni notte, quei sogni sono come questo sogno ma in bassa qualita' e senza un continuo, random.

in definitiva la fine del ciclo non si puo' cambiare, e' deciso a livelli superiori (Dio), quello che noi possiamo fare e' decidere la transizione, grosso modo tra una violenta (guerra) ad una non violenta.
piu' ci attacchiamo alla realta' e piu' sara' violenta.
l'ego personale, il materialismo (col denaro in testa) devono terminare, non c'e' modo di tenerli in piedi perche' deve partire un ciclo diverso.
gli illuminati lo sanno per cui non ambiscono ad avere ancora piu' potere (quel potere visto dal punto di vista della massa, dal loro e' un servire Dio) perche' sanno che lo perderanno, e' deciso. sono piu' degli autisti che dei dittatori, il problema risiede solo nell'individuo cone le sue errate credenze. non esiste un problema elite, un operaio ha lo stesso potere di creazione del papa e lo sta usando (ma inconsapevolmente), esiste il problema che non capisco un tubo della vita e che quello che credo essere vero non lo e' affatto.
questo non per stupidita' ma perche' il sogno e' fatto talmente bene da sembrare vero.

bertoldo ha detto...

l'hai capito cosa hai detto ? prima parli che bisogna abbandonare il denaro , mentre gli allampanati devono aumentarlo per avere più potere ...registrati un'attimo ...

comRED ha detto...

Dirò bravo a Papafranz 1° quando farà pubblicare l'elenco dei correntisti dello IOR, senza tagli e spedisca BERTONE in clausura al 41 bis.

alessandro pepe ha detto...

@sandro75

ciao Sandro, anch'io avrei scommesso su di un cortocircuito ma non necessariamente negativo. sopratutto è interessante il cortocircuito che si sta creando sulla contrapposizione leader-democrazia diretta forse non del tutto imprevista nemmeno dal duo Casaleggio-Grillo. Propongo di approfondire con post (come promesso da Daniele) la questione, potremmo farne in finale un pamphelet digitale aggiornabile da mandare al moVimento.

ora mi fermo perchè siamo in OT

ps l'attività va a gonfie vele in assoluta controtendenza.

indopama ha detto...

gli allampanati di cui parli sono ancora parte della massa.

bertoldo ha detto...

no gli allampanati sono quelli che hanno il potere e i soldi e sono accecati dal brilluccichio ...

Daniele Passerini ha detto...

@Sandro75k
Pure io non vedo l'ora di dibattere nel nuovo post che parla di grillo e democrazia 2.0...
@alessandro pepe
Propongo di approfondire con post (come promesso da Daniele) la questione, potremmo farne in finale un pamphelet digitale aggiornabile da mandare al moVimento.

Ahimè ragazzi, vi confesso di non avere molto tempo al momento. Vi faccio una proposta: vi va di prepararlo insieme voi due (interfacciandovi via email) e mandarmelo quando siete pronti per la pubblicazione (chiaramente coi vostri credits)? A quel punto potrei scrivere una (breve) presentazione facendo presente speranze e dubbi che in questo momento vengono proiettate sul M5S.

bertoldo ha detto...

http://www.neovitruvian.it/wp-content/themes/rockwell_v1.0/scripts/timthumb.php?src=http://www.neovitruvian.it/wp-content/uploads/2012/12/OTOlogo1.png&w=220&zc=1

Altra immagine con simbolo identico alla colomba in caduta nelle tenebre ...ovviamente è un simbolo massosatanico ... http://www.neovitruvian.it/tag/skull-bones/

Il papa nero , non inteso come colore della pelle ...

Daniele Passerini ha detto...

@Bertoldo
...colomba in caduta nelle tenebre ...ovviamente è un simbolo massosatanico...
Bah, a me sembra molto ma molto più evidente che la colomba che scende è una simbologia della pentecoste, ovvero dello Spirito Santo che discende sulla terra ad ispirare gli uomini... tutto men che satanico insomma!
http://idr.seieditrice.com/files/2009/09/immagine11038.jpg

indopama ha detto...

@bertoldo.
hai visto giusto, questo papa guida la fine del ciclo del ferro, la massima espressione del materialismo. sta per cadere il sistema e faranno in modo che lo faccia al meglio. questo paradigma e' alla fine (del mondo inteso come ciclo, come ha infatti detto subito).

qui
http://www.stampalibera.com/?p=61191
quello che ti dicevo, cioe' che quei vertici di cui parli non sono altro che la cima della massa. gli illuminati sono un altra cosa e li trovi un po' ovunque, alcuni fanno i contadini per esempio, e' una situazione dell'Essere, non di quello che fa ma di come lo fa e di come e'.
il satanismo e' praticato dagli ignoranti che pensano di trarne vantaggio ma e' solo un'idea, non esiste in se' poiche' il giudizio buono/cattivo e' sempre e solo personale.

indopama ha detto...

Daniele, l'immagine che hai postato e' capovolta. la colomba della pace vola in alto, simbolicamente verso Dio, verso un livello piu' elevato.. quella che vola in basso e' il contrario e simboleggia il buio. dobbiamo infatti terminare il ciclo del buio e ormai siamo alla fine.

ravecarl ha detto...

@Indopama
" gli illuminati sono un altra cosa..."
Questo mi piace. A me non piace la gente che fa dei riti. Si serve dei simboli per vivere e "trafficare l'energia". Non è una buona cosa. La preghiera (nel senso di ripetere le frasi a iosa) fa parte di questo.
Non cerchiamo sempre quello che non abbiamo ?

Se siamo verso la fine speriamo che il "trapasso si faccia nella calma.
Gli illuminati, come potranno permettere il "trapasso" nella pace ? Lo sai tu ?

alessandro pepe ha detto...

@daniele e sandro75

assolutamente si. domani sono abbastanza libero chi volesse contattarmi via mail sono disponibile, sandro75 in primis

pepealessandro@hotmail.com

indopama ha detto...

ravecarl
mi sa che gli illuminati lasciano decidere alla massa e si limitino solo ad offrire gli Strumenti giusti per giocare in questo periodo, poi tra questa ci sono come sempre 2 forze che si contendono il presente ed al momento mi sa che sia in vantaggio quella moderata, quindi niente guerra o magari qualcosa di "leggero". cmq dipende solo dalla gente, e' un'illusione quella di pensare che ci sia un controllo, la situazione esistente e' voluta dalla massa. come ben vedi per esempio chi non vuole la tv ha la possibilita' di accedere all'informazione in altro modo. la de filippi la guarda la gente non gli illuminati, deve essere ben chiaro che la gente fa quello che vuole, anche e soprattutto quando decide di seguire le indicazioni di altre persone piuttosto che cio' che si sente dentro. lo stato di paura o coraggio e' deciso ogni istante da ognuno di noi e non ci puo' essere nessun colpevole esterno.
amen :-D

Silvio Caggia ha detto...

@indopama
Sta a vedere che sono un illuminato a mia insaputa...
:-D

Silvio Caggia ha detto...

@daniele (comunicazione di servizio)
Marco qui il territorio sacrificando il post vergine ma trottino trupiano trebiano come sai dovevano essere nominati come si era deciso in altra sede.
:-)

Silvio Caggia ha detto...

@allog
@vincenzo da torino
Ma li hai visti tutti e cinque i minuti del filmato delle iene o solo il minuto che ne ha estratto repubblica? :-)
Che ne pensi delle risposte di quelli che non hai votato? :-)

bertoldo ha detto...

"la de filippi la guarda la gente non gli illuminati, deve essere ben chiaro che la gente fa quello che vuole, "

Ma chi gliela propone è un allampanato con l'uveite al cervello ...

Daniele Passerini ha detto...

@alessandro pepe
Al tuo contrario oggi sono pienissimo, vedi se riesci a costruire qualcosa con Sandro. Ciao e grazie.

@indopama
È un'illusione quella di pensare che ci sia un controllo, la situazione esistente e' voluta dalla massa.
Vero, ma poiché le masse ignorano che il loro pensiero crea, più che un VOLERE consapevole è un CAUSARE inconsapevole.

@Silvio Caggia
Bene, bene, bene, ma non nominare più la nostra Trinità del Tau invano: aggiorniamo piuttosto presso la sede universale dei sacri messaggi. :)
Un fraterno abbraccio

bertoldo ha detto...

"cmq dipende solo dalla gente, e' un'illusione quella di pensare che ci sia un controllo, la situazione esistente e' voluta dalla massa."

Questo è esatto ma la massa è facilmente controllabile con pochi mezzi e sopratutto oggi con la tecnologia ...quindi gli allampanati hanno deciso di schiantare i 5/6 della popolazione mondiale , selezionandoli per genetica ...tecnicamente questo è nazismo di mengeliana memoria , basato sull'ideologia nazista di razze superiori ...come può un illuminato parlare con un idiota ? non perde tempo e fà di tutto per eliminarlo ...il resto delle tue elucubrazioni ormai è un pò stantio , la verità e che tutti gli illuminati o meglio allampanati , pensa di avere una conoscenza più elevata , sempre di quell 4,6% di materia visibile con occhi e con qualche strumento tecnologico...mentre la restante parte è del tutto ignota a tali tizi come del resto anche agli altri , ma gli allampanati pensano di aver capito come funziona il restante , senza applicarlo pubblicamente ovviamente , mentre la storia del progresso dimostra esattamente il contrario .Quindi siamo di fronte ad una "religione di allampanati " che coppia pari pari le altre religioni solo che loro venerano el diablo , che è caduto su questa parte di universo e che ha creato un luogo ameno o carcere per anime perse , qual noi siamo ...tecnicamente questo significa che siamo all'inferno e le chiese adoranti Dio in realtà adorano il loro Dio che è un angelo caduto e quindi ...Nous avons el diablo ... La realtà è una illusione fatta di soli pensieri in stile Matrix e la realtà fisica non esiste e quello che si vede è una traduzione del Matrix che il "carcere per anime perse-terra" fornisce per un periodo tempo limitato dalla "realtà fisica" ...La spiegazione migliore che ho letto di questo confinamento mentale è quella di Todeschini , ma comunque una descrizione logica del matrix è ancora lontanissima perchè non si conoscono le regole fondamentali .Neanche gli allampanati lo sanno , ma pensano di aver trovato la chiave di interpretazione tramite simboli , che usano sempre e comunque .La limitazione fisica naturale della mente , è un'ostacolo insormontabile per la conoscenza assoluta , semplicemente perchè il concetto di assoluto è assimilabile all'infinito e quindi irrangiungibile per definizione .

bertoldo ha detto...

hai cercato di capire ma non hai capito ancora , se di capire si finisce mai ... e ti senti come ad una festa per cui non hai l'invito ... L.L.

oppure "“ … Che cosa posso dirvi? Andate e fate, tanto ci sarà sempre, lo sapete, un musico fallito, un pio, un teorete, un Bertoncelli o un prete a sparare cazzate!”"

ravecarl ha detto...

Mah...
Secondo me si confonde "illuminati" con "massoni".
I primi sono osservatori, i secondi sono manipolatori.
I primi possono essere di origini diverse (possiamo esserlo noi) e non fare parte di alcuna "congregazione". I secondi no.
I primi sono "collegati "virtualmente", da anima a anima. "SENTONO" che sono "collegati". I secondi sono "collegati" e "uniti" riunendosi in posti chiusi in modo propriamente reale.
Il problema è sapere se i primi, un giorno o l'altro, diventeranno piu' influenti dei secondi, senza fare alcunchè, se non con la consapevolezza di essere in qualche modo "illuminati".
Forse quando ci sarà una massa critica dei primi sufficiente per fare cambiare questa realtà, questa cambierà. Ma ci vuole tempo per riuscirci.
Ma forse lo facciamo già tutti in modo inconsapevole. (come dici tu Daniele)
In un certo senso è come dici tu Silvio. Stai a vedere che sei "illuminato". Resta solo il fatto di esserlo in modo consapevole.

Silvio Caggia ha detto...

@allog
@vincenzo da torino
Che ne pensate dello straordinario sputtanamento di repubblica fatto da un semplice blogger? :-)
www.cadoinpiedi.it/2013/03/18/lo_straordinario_giornalismo_di_repubblica.html

vincenzo da torino ha detto...

@Alessandro Pagnini. Ben lungi dalla mentalità della chiesa l'idea che la soffernza sia oggettivamente un bene. L'uomo non ama soffrire e la chiesa, come dimostrano i numerosi ordini religiosi nei secoli dediti alle svariate attivita di supporto ai ceti più disagiati , ha sempre cercato di alleviare la sofferenza. Ma è un dato certo che la sofferenza fa parte del vivere e della crescita umana. La chiesa da una sua risposta ad essa. Diventa un bene quando la si accetta per la propria purificazione e quindi per la propria crescita spirituale. Non masochismo, ma valorizzazione. Come non pauperismo, condannato dalla chiesa, ma sobrietà e vicinanza ai poveri. Una chiesa povera è una chiesa sobria. Una chiesa che voglia, oltre a continuare ad annunciare il messaggio evangelico di salvezza,si dedichi al sociale per il quale occorrono una quantità enorme di mezzi umani e finanziari. I soldi sono necessari come l'aria per respirare. Non è la ricchezza della chiesa che spaventa e di cui non se ne può privare, ma l'uso corretto e mirato di essi,senza un uso personale fuori dalla sobrietà. Si parla tanto dell'Ilor, ad esempio. E' una struttura importante e necessaria.Chi suggerisce la vendita per i poveri o la formazione di una banca etica, non comprende il danno enorme che ne diverrebbe proprio sul sociale. Quando l'Ilor non segue le leggi di trasparanza finanziaria e protegge capitali sospetti diventa uno scandalo.E' opera di pochi, non di tutta la chiesa. Di una direzione sbagliata di sprovveduti(fino ad un certo punto) che ha danneggiato enormemente l'immagine della chiesa.Occorre trasparenza senza la quale si rischia pure di essere incolpati oltre la misura e la realtà. Però bisogna ricordare anche che per una parte l'Ilor deve mantenere una segretezza per poter agire in aiuto della chiesa e popolazione in regimi a lei ostili.Bisogna trovare la quadra. Il discorso sarebbe ancora lungo...saluti

ravecarl ha detto...

@Bertoldo
Che c'è una Matrix l'ho capito anche io. Pero' secondo me c'è n'è un'altra ancora piu' in là che ingloba questa qui. E' su quella che gli "illuminati" (ripeto che possiamo esserlo tutti) devono "lavorare" senza "lavorare".
Penso che piu' si fanno sforzi e piu' si influisce sulla prima Matrix, avendo come conseguenza l'effetto contrario.

Silvio Caggia ha detto...

@ravecarl
Mi piace il tuo concetto di illuminati, ma non sono sicuro che sia quello che intendono gli altri... :-)
http://it.m.wikipedia.org/wiki/Illuminati#section_9
E' una parola talmente ambigua che usarla fa solo confusione.

Allog ha detto...

@ Sivio Caggia
Ero sul letto con il tablet a sfogliare 22 passi con le iene in sottofondo e mi ha colpito la Deputata 5 stelle, comunque non mi dispero ancora perchè conosco come si sono comportati in comune e in regione a Bologna, la maggioranza sono brave persone preparate, utopisticamente credevo la totalità di loro fosse così.
Forse il metodo di selezione dei candidati potrebbe essere rivisto?

Allog ha detto...

Comunque non voglio più intervenire in O.T per non rovinare i commenti di questo post...saluti.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Vincenzo da Torino
"Ben lungi dalla mentalità della chiesa l'idea che la soffernza sia oggettivamente un bene. L'uomo non ama soffrire e la chiesa, come dimostrano i numerosi ordini religiosi nei secoli dediti alle svariate attivita di supporto ai ceti più disagiati , ha sempre cercato di alleviare la sofferenza. Ma è un dato certo che la sofferenza fa parte del vivere e della crescita umana"
Ho una parente che stravede quando qualcuno sta male per potersi sentire indispensabile a questa persona, che subito colma di asfissianti attenzioni. Purtroppo la percezione che io e molti altri hanno della chiesa e del suo messaggio è che si deve condividere la sofferenza di Cristo (la croce) e che la sofferenza espia le colpe, mentre la gioia e il piacere, a cominciare dai venialissimi 'peccati di gola' concessi anche ai preti, fino al piacere sessuale, vengono additati come ricerca egoistica della propria soddisfazione. Facendo il paio con il famoso detto " E' più facile che un cammello...ecc..", quello che è il reale spirito della chiesa, mi pare piuttosto sconfortante. Dall'impiccagione di Monti e Tognetti, avendo perduto il potere temporale, non hanno più fatto fuori nessuno direttamente, ma, come faceva notare Piero, pur di non far indulgere nel peccato del 'piacere', si rischia di far crescere l'AIDS per carenza di prevenzione e insieme a questo anche la sovrappopolazione delle aree più povere, con aumento della sofferenza, appunto! Il limite è insito nella visione di una umanità peccatrice (peccato originale) e di una colpa da espiare per la quale ci sentiamo tutti inconsciamente in difetto se non soffriamo per il nostro errore. Sono d'accordo con te che le risorse se usate bene (e talvolta la chiesa le usa bene, perchè ingloba anche tanta gente animata da ottime intenzioni) non sono da condannare, anche se trovo corretto che papa Francesco sia molto sobrio, personalmente, cosa che come dicevo, lo rende coerente con il messaggio che diffondono. Ma a me non piace proprio il messaggio. Meglio coerenti che ipocriti, certo, ma meglio ancora se predicassero cose diverse e più moderne, aperte e piacevoli.

indopama ha detto...

ravecarl.
ottimi commenti, e' come dici. gli "allampanati" di bertoldo sono i massoni, gente che ha solo letto la vera conoscenza e non e' riuscita a praticarla.
sono una parte della massa cmq piu' evoluta della media ma sempre con un animo in cui prevale la PAURA.
quando in noi manteniamo la paura la creazione diviene conseguente,
per esempio si cerca di rimanere nelle cose conosciute, gia' fatte quindi vecchie perche' il nuovo (sconosciuto) spaventa. si cerca di avere oggi piu' del necessario per paura che manchi domani,. si vede nell'altro un competitore, uno che ti vuole portare via il benessere. ci si fida delle regole umane e degli strumenti umani fino ad un livello di fanatismo (vedi denaro). ecc..

alessandro
la chiesa non dice che bisogna soffrire per espiare, dice che e' normale soffrire per diventare illuminati poiche', ogni volta che uno non segue il proprio cuore, crea una realta' con errori e questi errori portano sofferenza.
la colpa di cui la chiesa parla e' quella di non fare cio' che ci si sente di fare e seguire invece le regole umane. ci sono facili disguidi sul significato delle parole poiche' il livello di conoscenza tra chi ha scritto una bibbia e chi la legge e' molto diverso.
l'illuminato invece seguendo il cuore al 100% crea sempre cio' che si aspetta di creare, una realta' quasi esente da errori ed a quel punto non ha i problemi della massa, ha azzerato la paura e gli rimane solo di imparare a creare. ha il proprio gioco in mano ma non quello degli altri poiche' esiste il libero arbitrio.

ravecarl ha detto...

@Indopama
Anche per me è come dici.
MA ANCHE per me tra il dire e il fare ....
MA ANCHE per la chiesa tra il dire e il fare...
Ma tra la CHIESA e la chiesa c'è una differenza.
Anche qui scambiamo l'istituzione con gli uomini di chiesa. Dunque anche nella CHIESA ci sono gli allampanati che "usano" i simboli per cercare di fare PAURA , e, come dici, mantenere la realtà come vogliono loro.

Credo anche che la sofferenza puo' essere un bene se presa per il verso giusto. Essa puo' darci la possibilità di rimetterci sul binario giusto (quello del cuore).

Daniele Passerini ha detto...

@Alessandro Pagnini
Ho una parente che stravede quando qualcuno sta male per potersi sentire indispensabile a questa persona, che subito colma di asfissianti attenzioni.
Beh, mttiamo da parte il discorso di chi aiuta non per spirito oblativo, ma soprattutto per sentirsi utile, importante, necessario, per riempire i propri vuoti esistenziali ecc. perché ci porterebbe fuori tema. Mi concentro invece sul resto che scrivi:

Purtroppo la percezione che io e molti altri hanno della chiesa e del suo messaggio è che si deve condividere la sofferenza di Cristo (la croce) e che la sofferenza espia le colpe, mentre la gioia e il piacere, a cominciare dai venialissimi 'peccati di gola' concessi anche ai preti, fino al piacere sessuale, vengono additati come ricerca egoistica della propria soddisfazione.
Si tratta di una questione che mi ha sempre appassionato. Per quello che ho scoperto la visione che riporti appartiene senz'altro al Cristianesimo cattolico ma non al Cristianesimo originario, poi abbondantemente "interpretato" dal cattolicesimo. Si tratta di due facce del Cristianesimo molto differenti e che sono ben rappresentate nell'iconografia sacra: da una parte la figura del Cristo Crocifisso (sofferenza) dall'altra quella del Cristo Risorto (luce e serenità). Per inciso il Cristianesimo esoterico, a cui fa abbondantemente riferimento la stessa massoneria, ha molto più a che fare con questa seconda visione del Cristianesimo.
Ti basti confrontare per esempio, sia pure solo a livello di suggestione, l'immagine del Cristo crocifisso che la Chiesa cattolica tende a privilegiare con quella del Cristo risorto:
http://www.gesucristo.altervista.org/DivMisericordia.jpg

bertoldo ha detto...

Come illuminati seguirei Camillo di energeticambiente .Gli allampanati invece sono in ogni angolo e sono solo degli schiavi di vario livello o grado di una setta religiosa molto pericolosa ...

bertoldo ha detto...

Per questo siamo l'ultimo paese in cui si usano gli oppioidi per le malattie terminali dolorose ...senza la sofferenza inferta dai dottori quasi tutti cattofascisti ,come si è visto benissimo nel Lazio con l'aborto ..., la religione cattolica non ha alcun senso , come ha ricordato l'attuale pope neoeletto ...ha descritto perfettamente lo stato attuale della chiesa ...è una ONG con inclinazione al nazifascismo .

vincenzo da torino ha detto...

@Alessandro Pagnini. La sobrietà é vangelo e cristianesimo anche nei giusti e legittimi piaceri che la vita ci può dare. Io sono stato educato dai Salesiani, dove l'allegria, qualche buon pranzo nelle occasioni importanti non ha impedito di concentrarci sul lavoro (Don Bosco diceva, fino allo sfinimento per il bene delle anime se necessario come vera penitenza) e sopratutto stare sereni. Credo che il più grande "piacere" sia proprio la serenità di spirito frutto del lavoro su noi stessi affinchè prevalgano i sentimenti buoni e le buone opere sulle passioni e la materia. Le persone che ho ammirato di più e che visibilmente erano più felici sono stati alcuni missionari che ci raccontavano la vita di stenti e la fatica del loro lavoro. Dove sta la felicità? - Su Monti ed altri tutto è discutibile. Ma apprezzare una persona per la sua serietà e competenza non è disdicevole, anche se poi per qualcuno Monti ha sbagliato quasi tutto.Vedute diverse ed iniffluenti nel giudicare la Chiesa - Sull'Aids il papa ha ragione: non si combatte con il preservativo, ma con una educazione alla sessualità responsabile, a rapporti fissi contro la libertà sessuale micidiale per la diffusione del virus, anche con il preservativo. In quelle regioni il preservativo ha un cattivo uso per il caldo e per la povertà ed è spesso mal usato. Soprattutto il preservativo, come dimostrano le tante inchieste, diventa un alibi per una liberta sessuale sfrenata ed occasionale. Rende falsamente sicuri.Lo dimostrano chiaramente gli stati Africani dove la chiesa assieme allo stato stanno puntando sull'educazione al rapporto con lo stesso patne, al senso di responsabilita verso se stessi e gli altri. Sono gli unici stat in cui il virus regredisce vistosamente. Lo ha forse letto da qualche parte nei media? No o poco. Tutti ad incolpare il papa... Bene questo entusiasmo per il nuovo papa, ma credo durerà poco quando parlerà di fede e di etica....Non esiste una modernità come lei e molti pretendono dalla chiesa. Vi è un Vangelo, molto esigente, la via stretta e molta...gioia dello spirito...Può anche nonn piacere. saluti

indopama ha detto...

legami tra Freancesco d'Assisi, Chiesa Romana e Venezia.
http://www.stampalibera.com/?p=61248#more-61248

indopama ha detto...

inesatto, si parla di joint-venture tra il Culto Romano, Venezia e la Corona Inglese tramite Francesco d'Assisi.
http://www.stampalibera.com/?p=61248#more-61248

Daniele Passerini ha detto...

@Indopama
Il brano di fantastoria religiosa (!) che hai linkato si conclude così: Nonostante le conoscenze acquisite e l’intelletto ci portino ad inquadrare storicamente la natura di tali miti, le favole create duecento anni dopo la sua morte a proposito di Giovanni (alias San Francesco d’Assisi) persistono ancora oggi.
Praticamente in tutto il web il blog dei neovitruviani è l'unica fonte che "attesterebbe" la nascita francese, l'origine ebraica, l'attività di Doge di Venezia ecc. del Poverello d'Assisi.
Cavolo che fonte!!!
Tu la definiresti limpida?
Ma è da quel sito che trai tutte le tue conoscenze sugli illuminati???
Ma fammi capire... se pure fosse tutto vero, questo sì che sarebbe il complotto più incredibile mai ordito sulla terra!!!
Ma dai!!! :)))

Daniele Passerini ha detto...

@Indopama
P.S. c'è un limite a tutto. :)))

ravecarl ha detto...

@Indopama
Condivido anch'io quello che dice Daniele. Questa storia di San Francesco (lo ammetto l'ho letta in diagonale). è un po' tirata per i capelli. Devo ammettere che non riesco proprio a mandarla giu'.

sandro75k ha detto...

@Pepe

io qualche contributo posso darlo ma solo dal punto di vista delle perplessità... Credo che mov 5 stelle sia funzionale come il sapone lo sia per togliere lo sporco ma poi non è che il sapone sia meno nocivo dello sporco.......

sandro75k ha detto...

@Daniele

Grazie come sempre della disponibilità!

piero41 ha detto...

@Vincenzo da torino
“Non esiste una modernità come lei e molti pretendono dalla chiesa. Vi è un Vangelo, molto esigente, la via stretta e molta...gioia dello spirito...Può anche nonn piacere. Saluti”

E questo probabilmente mi sembra essere uno dei più gravi problemi della Chiesa nelle nazioni più avanzate e con alto reddito (diciamo sino a qualche anno fa) dove sempre maggiore si mostra la perdita di credenti praticanti, di religiosi e preti che non sono probabilmente più attratti e invogliati dalla disciplina di vita imposta dali antichi sistemi e discipline di vita
E stiamo attenti a non parlare di SENSO MORALE MANCANTE, DISTRUTTO DAL CONSUMISMO ..…. MAI COME ORA SONO PRESENTI NELLA SOCIETà CIVILE LE ASSOCIAZIONI, I GRUPPI DI AIUTO VOLONTARIO AI PIU’ BISOGNOSI… anche e soprattutto fra i giovani. Naturalmente ora la Chiesa Cattolica sta espandendosi moltissimo tra quelle cosi dette popolazioni emergenti dove molto forte è l’impatto delle moderne forme di “sfruttamento” sul lavoro, dove ancora molto bassa e poco diffusa è l’educazione scolastica di massa con una ridotta o assente conoscenza dei propi diritti sociali, sindacali, di consumatori..E’ fra queste popolazioni che la Chiesa con la sua etica TEMPORALE del sacrificio, del lavoro , un po’ come il marxismo in fondo “collaborando” con quel sistema sociale per i propi fini temporali , è riuscita a trovar molti credenti in una vita di grandi sacrifici e dolori. E’ probabile che tra una o due generazioni anche in quelle nazioni in sviluppo la chiesa si troverà sempre più vuota e abbandonata se non adeguerà i suoi modelli morali e di vita alle situazioni reali, rifacedosi a tanti altri modelli del Vangelo ora abbastanza ignorati.

Tutto l’apparato terreno della Chiesa farà nuovamente gli errori compiuti con Galileo e il moderno sviluppo scientifico, solo dopo secoli si è adeguato!!
Se non verranno rapidamente affrontati i gravissimi problemi del matrimonio, dei gay , della presenza delle donne nelle gerarchie e fra i sacerdoti , saranno sempre più evidenti a tutti le gravissime trasgressioni pedofile e l’abbandono delle carriere religiose. In fondo queste sono probabilmente solo umane terrene, sviluppate anche per un miglior controllo delle autorità sui poveri preti, sui fedeli…E poi lo Ior ecc,ecc

piero41 ha detto...

Correzione!!: In fondo queste sono probabilmente solo..problematiche organizzative.. umane terrene,

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Vincenzo da Torino
Mi dai del lei :-)) Se vuoi lo faccio anche io, ma non mi offendo se mi dai del tu :-)
Non condivido la tua opinione e non ho niente di pregiudizievole contro la sessualità, etero o omo che sia e nemmno contro un certo grado di promiscuità, ove accettato da tutti. Peraltro, mio padre mi ha insegnato a stare con una sola donna per volta e mi fanno pena coloro che ipocritamente predicano benbe e razzolano male, non riuscendo a far prevalere il senso del bello e del pulito alla passione. Diciamo che su questo punto ci avviciniamo, ma persone che in un certo momento della loro vita decidono di non avere impegni con alcuno, perchè dovrebbero crearsi problemi a cambiare partner con una certa frequenza? Comunque se tu pensi che sia giusto, fai pure. Questa idea però la vedo pericolosa in Africa, come ti dicevo, perchè è inutile cercare di tenere a freno gli istinti con le prediche, basta vedere quello che fanno anche i preti. Meglio evitare il peggio col profilattico, secondo me.
@ Daniele
L'esempio della mia parente è da mettere in relazione con un certo atteggiamento della chiesa, che trova molta soddisfazione e successo specialmente, come dice anche Piero, in posti dove c'è ignoranza, povertà e sofferenza. A volte viene da chiedersi se non speri che queste sacche di umanità disgraziata non rimangano tali :-(
Condivido la tua analisi, peraltro, infatti mi riferivo all'interpretazione cattolica. Già quella ortodossa è diversa e infatti sono rare le icone sulla crocefissione, immagine invece assolutamente prevalente nella iconografia cattolica. Tra l'altro, sia nell'ortodossia cristiana, che in massoneria, le figure di San Giovanni e del suo 'vangelo esoterico' hanno ampio rilievo.
@ Indopama
Anche ad essere d'accordo con te, il problema è il feedback. Se dire certe cose produce un effetto sbagliato, magari per incapacità dell'ascoltatore, devi cambiare strategia di comunicazione

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails