Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

venerdì 1 febbraio 2013

Un futuro sostenibile II
(Autore: MISTERO)


94 : commenti:

ulixes ha detto...

"..La domanda principale, a questo punto, è se e come sia possibile ridurre il debito pubblico, pari oggi a quasi 2000 miliardi di euro, cioè il 126% del Pil;
L'obiettivo è attuare, nel periodo 2013-2018, una politica di dismissioni di asset pubblici che generi un gettito dell'ordine dei 35 miliardi di euro/anno;
Tale obiettivo è realisticamente raggiungibile purché le privatizzazioni interessino tutti gli asset (sia mobiliari sia immobiliari) e siano condotte con criteri trasparenti;
Per quel che riguarda il patrimonio immobiliare:

il patrimonio pubblico alienabile viene stimato in modo conservativo nel range 72-420 miliardi di euro: la differenza dipende dall'inclusione o meno di immobili attualmente occupati ma tecnicamente vendibili;
una stima realistica del gettito ottenibile sta nel mezzo e può essere fissata nell'ordine di 150-250 miliardi di euro;
vi sono tuttavia delle difficoltà legate al fatto che la proprietà della maggior parte degli immobili è in mano a enti locali, che difficilmente possono essere costretti a vendere;
per questo stimiamo che, nell'orizzonte di tempo considerato, siano raccoglibili 105 miliardi di euro;
sono cruciali le modalità di privatizzazione: per ridurre i cattivi incentivi e aumentare la trasparenza, si suggerisce la costituzione di fondi chiusi, omogenei al loro interno, la cui gestione viene affidata a terzi selezionati attraverso gara pubblica.

Altri 15 miliardi possono essere raccolti valorizzando meglio le concessioni dello Stato.
Gli ultimi 90 miliardi possono essere trovati attraverso la vendita delle società partecipate dal Tesoro (direttamente o attraverso la Cassa depositi e prestiti), in particolare quelle più appetibili quali:

le società quotate in borsa (Eni, Enel, Terna, Snam, Finmeccanica, e una piccola partecipazione in StMicroelectronics);
le maggiori società non quotate (Poste, Ferrovie dello Stato Italiane, Rai, Inail, Sace, Fintecna, eccetera)....."


http://www.fermareildeclino.it/ridurre-il-debito-pubblico-ecco-come?__utma=1.2144006604.1358156493.1359240775.1359759868.4&__utmb=1.1.10.1359759868&__utmc=1&__utmx=-&__utmz=1.1359759868.4.4.utmcsr=google|utmccn=%28organic%29|utmcmd=organic|utmctr=%28not%2520provided%29&__utmv=-&__utmk=85533977

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

ulisse ora puoi rimettere il simbolo che ispira le tue azioni ...quella stella sionista di qualche tempo fà ...

bertoldo ha detto...

ildebito ovviamente si fà come l'irlanda ...si cancella e bye bye investitori esteri ...

ulixes ha detto...

"ecco un'altro sionista mascarato e quando serve si mostra per quello che è ...ulisse ulisse ..."

"ulisse ora puoi rimettere il simbolo che ispira le tue azioni ...quella stella sionista di qualche tempo fà ..."
__________________________

Parliamone. Spiegami.
'chè mi sfugge.

ulixes ha detto...

"..Bisogna cacciare a pedate nel culo tutti i sionisti mascherati e non come questo pirla quà sopra , che sono un cancro sociale apparentemente inestirpabile"
______________________

Questa affermazione era rivolta a me o a Giannino?

ulixes ha detto...

Prego chi mi conosce di rimanere fuori dalla discussione. Grazie.

bertoldo ha detto...

la distruzione dell'Italia da parte dei sionisti del britannia continua con la spoliazione di tutti i beni pubblici dell'Italia .Iniziata con appunto il britannia e dopo aver svenduto le industrie di Stato ai soliti noti sionisti .Il riaffermare che l'Italia deve vendere ciò che rimanedi pubblico è autodistruttivo ed è proprio quello che vogliono i sionisti internazionali , che in Italia sono ben rappresentati in molti partiti politici , in quasi tutti...Quindi ogni sionisti sul suolo Italiano deve essere preso a pedate e rimandato al mittente ovvero negli Usae getta e a Londra sceglietevi la destinazione .In Italia chi cerca di svenderla non è più tollerato .

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ulixes ha detto...

"..ogni sionisti sul suolo Italiano deve essere preso a pedate e rimandato al mittente ovvero negli Usae getta e a Londra sceglietevi la destinazione .In Italia chi cerca di svenderla non è più tollerato"

"sceglietevi"
___________________

Nel "voi" di "sceglietevi" ci sarei anch'io?
Se si, quale sarebbe il criterio di inclusione?

bertoldo ha detto...

ecco un'altro sionista mascarato e quando serve si mostra per quello che è ...ulisse ulisse ...
Non si vende nulla a nessuno .Ci si riappropria delle concessioni e quelle televisive avranno una tassa del 50% se vogliono trasmettere e non 1% regalato dà D'alema hai suoi "rivali" .Le autostrade rinazionalizzate e pedaggi dimezzati dà subito , senza regalare altri soldi hai sionisti mascherati di italianità .La rete elettrica e quella telecom e del gas vanno nazionalizzate , per conrollare sia la libertà dell'informazione che la distribuzione libera l'elettricità e del gas . Almeno una banca deve essere nazionalizzata e MPS è pronta per questo basta che dalle urne esca un governo serio ed composto da italiani veri e non serve niente altro .Almeno una assicurazione và nazionalizzata e i prezzi dimezzati dà subito , per tornare in parità con il cambio fisso imposto dell'euro a 1936,27 lire ...si deve tornare a un euro = 1000 lire e non regalare alle assicurazioni alle banche neanche un centesimo in più .I prodotti alimentari devono essere forzatamente imposti quelli locali a discapito di coltivazioni dello stesso tipo provenienti dall'estero che non sono controllate e hanno residui inaccettabili per le coltivazioni europee .Bisogna spegnere il dumping costante che la cina e altri paesi fanno verso l'Italia , bisogna che il made in italy sia concesso solo a chi produce in italia , bisogna ...ect.ect.ect.
Bisogna cacciare a pedate nel culo tutti i sionisti mascherati e non, che sono un cancro sociale apparentemente inestirpabile .

ulixes ha detto...

Attendo. Fai con calma. Prenditi il tempo che ritieni opportuno.

Le mie richieste di chiarimento sono sopra, al pari delle tue affermazioni.

Una volta pronto, fai uno squillo.

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

"Parliamone. Spiegami.
'chè mi sfugge."

comme ?

bertoldo ha detto...

"Una volta pronto, fai uno squillo. " è sufficente ?

ulixes ha detto...

""Una volta pronto, fai uno squillo. " è sufficente ? "

No, non è sufficiente. E' divertente.

Premesso che qui non siamo in tribunale e che ti ho posto delle domande CHIARE, scaturenti da tue affermazioni altrettanto CHIARE, sentiti libero di rispondere in modo CHIARO a "quelle domande".

bertoldo ha detto...

La risposta è netta mi sembra ...chiunque svende o vuole solo ipotizzare la svendita è un venduto al sionismo internazionalfinanziario e non c'è dà aggiungere altro .Liberi di vendervi e gli Italiani devono essere liberi di cacciarvi a pedate se necessario .

"Nel "voi" di "sceglietevi" ci sarei anch'io?
Se si, quale sarebbe il criterio di inclusione? "

L'ideologia schiavizzante di parassiti che vogliono comprarsi lo Stato Italiano per quattro spiccioli e schiavizzare il popolo attraverso le privatizzazioni forzate ad arte con false crisi economiche , che sono solo finanziarie mentre il prezzo lo paga la gente normale .La forzatura dello spread e del suo uso criminale per abbattere un governo (pessimo esempio e pessimo governo lo sò ma questa è la realtà ) regolarmente eletto e imporre la un fantoccio che lavora per recuperare i soldi degli strozzini sionisti .Nel giro di una settimana un illustre sconosciuto e senza essere eletto dà nessuno è prima diventato senatore a vita per non si sà quali meriti e poi capo del governo ...mi sembra che il colpo di Stato soft sia stato fornito e chi gli idioti goym italiani se lo siano sorbiti per paura di far valere le proprie opinioni ...d'altronde con il governo patetico di prima chiunque sarebbe andato avrebbe fatto bella figura .Ultimamente si sentono anche minacce che lo spread potrebbe risalire se una certa politica và al governo ...siamo ormai alla dittatura vera e propria dell'eurocrazia-finanziaria-sionista che soverchia lo Stato Italiano senza bisogno di Panzer ...quindi lo ripeto , fuori i sionisti e i rappresentanti del sionismo in Italia perchè sono solo dei parassiti che cercano di succhiare il sangue all'Italia e agli altri paesi che hanno preso di mira .Con la Spagna è successa la stessa cosa con la banca Bankia ...giochetti malefici con la collaborazione di tutti che si spartono miliardi di euro di surplus depositati in banche londinesi ...Perchè la Russia o la Cina non tirano un missile atomico su londra ?

bertoldo ha detto...

Se si comprano aerei militari Usa e getta e poi si vuole privatizzare la scuola e la sanità ...io lo chiamo colpo di Stato e voialtri ?
Le domande sono nette mi aspetto risposte adeguate ...che non arriveranno .

ulixes ha detto...

"La risposta è netta mi sembra"

No. Affatto.

bertoldo ha detto...

se hai dei problemi di comprensione fatti toi ...no al sionismo no agli usa e getta no ai loro rappresentanti ...cercando di propalare la vendita di pezzi dello Stato Italiano ti senti o non un sionista ? evitando di discutere di aerei militari e di recuperare il debito dei gestori di slot machine (99 miliardi di euro...) e proponendo la privatizzazione di tutte le aziende Italiane comprese la Sanità e la Scuola , ti puoi definire Italiano ? Io penso proprio di no e quindi sei libero di sceglierti la destinazione e andare fuori dalle scatole te e quelli come te .L'Italia non ha bisogno di parassiti che acquistano per quattro soldi e poi vogliono campare di rendita ,schiavizzando economicamente il popolo Italiano . Fuori dall'Italia ...anche a pedate se serve .

bertoldo ha detto...

e' abbastanza chiaro il concetto ?

ulixes ha detto...

"..cercando di propalare la vendita di pezzi dello Stato Italiano ti senti o non un sionista?.."

E' una domanda rivolta a me?
Se si, quando avrei cercato di "propalare la vendita di pezzi dello Stato Italiano"?

bertoldo ha detto...

"Se si, quando avrei cercato di "propalare la vendita di pezzi dello Stato Italiano"? "

"..La domanda principale, a questo punto, è se e come sia possibile ridurre il debito pubblico, pari oggi a quasi 2000 miliardi di euro, cioè il 126% del Pil;
L'obiettivo è attuare, nel periodo 2013-2018, una politica di dismissioni di asset pubblici che generi un gettito dell'ordine dei 35 miliardi di euro/anno;
Tale obiettivo è realisticamente raggiungibile purché le privatizzazioni interessino tutti gli asset (sia mobiliari sia immobiliari) e siano condotte con criteri trasparenti;
Per quel che riguarda il patrimonio immobiliare:

il patrimonio pubblico alienabile viene stimato in modo conservativo nel range 72-420 miliardi di euro: la differenza dipende dall'inclusione o meno di immobili attualmente occupati ma tecnicamente vendibili;
una stima realistica del gettito ottenibile sta nel mezzo e può essere fissata nell'ordine di 150-250 miliardi di euro;
vi sono tuttavia delle difficoltà legate al fatto che la proprietà della maggior parte degli immobili è in mano a enti locali, che difficilmente possono essere costretti a vendere;
per questo stimiamo che, nell'orizzonte di tempo considerato, siano raccoglibili 105 miliardi di euro;
sono cruciali le modalità di privatizzazione: per ridurre i cattivi incentivi e aumentare la trasparenza, si suggerisce la costituzione di fondi chiusi, omogenei al loro interno, la cui gestione viene affidata a terzi selezionati attraverso gara pubblica.

Altri 15 miliardi possono essere raccolti valorizzando meglio le concessioni dello Stato.
Gli ultimi 90 miliardi possono essere trovati attraverso la vendita delle società partecipate dal Tesoro (direttamente o attraverso la Cassa depositi e prestiti), in particolare quelle più appetibili quali:

le società quotate in borsa (Eni, Enel, Terna, Snam, Finmeccanica, e una piccola partecipazione in StMicroelectronics);
le maggiori società non quotate (Poste, Ferrovie dello Stato Italiane, Rai, Inail, Sace, Fintecna, eccetera)....."


http://www.fermareildeclino.it/ridurre-il-debito-pubblico-ecco-come?__utma=1.2144006604.1358156493.1359240775.1359759868.4&__utmb=1.1.10.1359759868&__utmc=1&__utmx=-&__utmz=1.1359759868.4.4.utmcsr=google|utmccn=%28organic%29|utmcmd=organic|utmctr=%28not%2520provided%29&__utmv=-&__utmk=85533977

bertoldo ha detto...

Speriamo che il 22 di febbraio a Roma i nazisionisti Usa e Getta non mettano bombe in vecchio stile anni 60-70 .I responsabili di atti violenti sono sempri gli stessi eterodiretti dai nazisionisti ...

ulixes ha detto...

Presumo tu abbia notato l'uso delle virgolette.
Immagino tu sappia cosa rappresenta l'uso delle virgolette.

Dando per scontate entrambe le ipotesi, ti ripropongo, concentrate in un solo commento, le domande alle quali potrai continuare a sentirti libero di non rispondere:

"ecco un'altro sionista mascarato e quando serve si mostra per quello che è ...ulisse ulisse ..."

"ulisse ora puoi rimettere il simbolo che ispira le tue azioni ...quella stella sionista di qualche tempo fà ..."
__________________________

Parliamone. Spiegami.
'chè mi sfugge.

"..Bisogna cacciare a pedate nel culo tutti i sionisti mascherati e non come questo pirla quà sopra , che sono un cancro sociale apparentemente inestirpabile"
______________________

Questa affermazione era rivolta a me o a Giannino?

"..ogni sionisti sul suolo Italiano deve essere preso a pedate e rimandato al mittente ovvero negli Usae getta e a Londra sceglietevi la destinazione .In Italia chi cerca di svenderla non è più tollerato"

"sceglietevi"
___________________

Nel "voi" di "sceglietevi" ci sarei anch'io?
Se si, quale sarebbe il criterio di inclusione?


comRED ha detto...

La specie economista fa parte della razza degli ESPERTOLOGI. Sono esseri specializzati creatori di dogmi sulle quali poggiano la loro verità. Il debito, l'inflazione, l'interesse, il consumo. Hanno dato il premio Nobel/Oscar alla brillante idea della crescita infinita. Se si ferma si fanno le guerre, s'inventano di sana pianta opere INUTILI e il pil va su. Ormai il MONDO è saturo anche grazie a Giannino, quindi se andasse a zappare non parlerebbe più di economia e farebbe bene all'ambiente.

bertoldo ha detto...

"Presumo tu abbia notato l'uso delle virgolette.
Immagino tu sappia cosa rappresenta l'uso delle virgolette."

Riportarle senza critica significa appoggiarle ...

ulixes ha detto...

"Riportarle senza critica significa appoggiarle ..."

Ciò è frutto di una TUA libera interpretazione.

La tua interpretazione NON CORRISPONDE alle mie intenzioni.

Hai sostenuto delle affermazioni (pesanti? offensive?) nei miei confronti sulla base di una TUA libera interpretazione.

Paulo Ertosy ha detto...

Ulixes, non bestemmiare. Bertoldo non interpreta. Bertoldo infonde verità alle cose. Il mondo è perché lui dice.

Indi sei sionista. Non lo sapevi? Se non fossi stato sionista l'avresti saputo. Quindi sei sionista. Dici di no? È solo per depistare, ma Bertoldo sa.

bertoldo ha detto...

ma dà quale fogna sei uscito ?

Fabio Crestani ha detto...

Mi preoccupa leggere che la soluzione del debito pubblico è non pagare i debiti.
Chi la propone è semplicemente un irresponsabile e non si rende delle terribili conseguenze che pagherebbero i ceti più deboli.
In questi casi la soluzione "tecnica" arriverebbe da prestiti fatti dalla BCE direttamente agli stati sovrani (non alle banche!) all'1% di interessi. Non ci sarebbe più il cappio dello spread e gli stati periferici potrebbero rientrare con il pareggio in bilancio più facilmente.
Altra soluzione è la svalutazione. Si porta l'€ al pari del dollaro (un 30% in meno del valore attuale, aumenterebbero stipendi, pensioni, costo della vita, ecc.
Questa ultima soluzione ovviamente non conviene a chi detiene il debito, a chi ha soldi investiti in € ed alla Germania che ha ancora una economia in grado di reggere l'€ all'1,30 sul dollaro.

ulixes ha detto...

"Mi preoccupa leggere che la soluzione del debito pubblico è non pagare i debiti."

Io vorrei pagare la mia quota, a patto di chiudere i conti una volta per tutte. Qualcuno può indicarmi il modo?

Fabio Crestani ha detto...

@Ulixes
... sai che sono circa 35.000 €? A testa ovviamente se hai un paio di figli arriviamo a 100.000 :)

Fabio Crestani ha detto...

... inoltre, in quanto cittadino italiano sei solidamente ed illimatatamente responsabile a concorrenza dell'intero debito pubblico! ringraziamo chi ha ben sperperato i soldi pubblici!

ulixes ha detto...

"... sai che sono circa 35.000 €? A testa ovviamente se hai un paio di figli arriviamo a 100.000 :) "

Si, lo so. Con qualche sacrificio spererei di farcela.
Però, caspita! Immagina quanti soldi sarebbero se tutti versassero la loro quota. Chissà cosa potrebbe fare lo stato con tutti quei soldi, se ce li avesse tutti in contanti, da un momento all'altro.
Che so? Abbassare l'età pensionabile, diminuire le ore di lavoro, costruire nuove scuole ed ospedali............
Invece no! Questo benedetto debito cresce e cresce senza sosta.
Mannaggia!

ulixes ha detto...

Se fossi certo di non fare la figura dello stupido, chiederei: ma a chi li dobbiamo dare tutti 'sti soldi? Insomma, l'Italia è in debito, la Germania è in debito, la Francia pure, gli Usa crollano, la Cina continua ad indebitarsi fin quasi a raggiungere il pareggio col PIL.
Tutto il mondo è in debito.
Ma la presenza di un debito presuppone o no l'esistenza di un creditore?
Mah! Sono questioni troppo complicate per me.
Preferisco tacere per non fare brutte figure .-)

Giovanni Costantini ha detto...

@ulixes

Non sono neppure io un esperto, ma una bella fetta di quel debito la detengono tutti quegli Italiani - e non - che negli anni hanno acquistato i titoli di Stato, anche detti BOT .

Fabio Crestani ha detto...

@Ulixes
Invece per me hai centrato perfettamente la questione! Il mondo si divide tra chi ha debiti e chi ha crediti.
Immaginiamo che tu abbia 100.000 € in un fondo obbligazionario in titoli di stato, se lo spread sale, guadagni più soldi.
Se la Bce si mettesse a stampare € e si svalutasse l'€ i tuoi 100 mila avrebbero un minor potere di acquisto.
Il problema è che chi può decidere di stampare moneta è chi ha i 100.000 €.
Tirano la corda finchè possono e prima che salti tutto ti danno un pò di ossigeno

Fabio Crestani ha detto...

@Giovanni
Assolutamente, è anche per questo che perdo i capelli ogni volta che sento qualcuno dire di non pagare il debito pubblico

pasca ha detto...

Ragazzi il problema è che il debito Italiano è altissimo e non e' possibile con il nostro PIL pagarlo facendo sacrifici=fame perche' moriremmo letteralmente di fame.Ci rendiamo conto di quante aziende sono fallite?,e gli operai che vi lavoravano che fine hanno fatto?.Oggi con questo tipo di visione della realta' soldi=felicità non si va da nessuna parte anzi si va in un baratro da dove non si esce piu'.Io penso che la prima cosa da fare e' l'emissione di moneta.Ora o l'europa si mette nelle condizioni di produrre moneta e darla agli stati e non alle banche oppure uscire dall' europa e produrre una nostra moneta in modo da essere liberi di svalutare e riattivare il vero lavoro fatto dalle famiglie.Comunque se vi va leggetevi questo articolo,parla del MPS.Ve lo consiglio di cuore.

pasca ha detto...

Avevo dimenticato di mettere l'articolo su MPS

http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/

Fabio Crestani ha detto...

@pasca
Assolutamente d'accordo, anche se l'uscita dall'euro sarebbe troppo traumatica.
Occorre svalutare l'€!
il problema è la germania:
dracma 0,5 sull'€
lira 0,7 sull'€
marco 1,01 sull'€
alla germania non conviene.
ecco cosa succede quando si mettono insieme economie forti ed economie deboli!

pasca ha detto...

@ Fabio

Io l'uscita dall' euro l'ho messa in seconda ipotesi.Leggi quell'articolo che ho lincato e' raccapricciante.

indopama ha detto...

per capire meglio, partiamo dal momento zero in cui ancora non esiste il denaro.

abbiamo 2 soggetti, 1 banca ed 1 persona.
1 banca= l'insieme delle banche nel mondo.
1 persona= il popolo della terra.

la banca PRESTA 100 soldi e dopo un anno ne vuole indietro 105.

1- se 100 e' tutto il denaro che c'e', come faccio a ridare indietro 105? i 5 in piu' non esistono.

2- se anche rido' indietro tutti i 100, rimango con niente e come scambio?

questa e' la base della truffa.

indopama ha detto...

i dettagli di cui solitamente si parla sono IRRILEVANTI poiche' escono tutti da questo sistema di base truffaldino.
non se ne esce se non si cambia il sistema di base e per cambiarlo occorre prima capirlo. in realta' e' molto semplice.

... Who? ha detto...

il debito si rifiuta e basta....

pagatelo voi....ligi
mi fate ridere...ancora non avete capito il gioco e cercate pure di additare gli altri, chiamandoli stupidi

siete di fronte ad uno specchio e non ve ne siete manco accorti!

... Who? ha detto...

è incredibile il livello di stoltezza che sta emergendo in questo Mondo...
non credevo fossimo rovinati a questo punto!

indopama ha detto...

esatto, il debito si rifiuta perche' non ha senso, e' impagabile per definizione, in pratica e' una truffa.

si rifiuta pero' dopo aver capito perche' va rifiutato, prima va capito come funziona la creazione del denaro, poi si rifiuta il debito e si parte con un nuovo sistema di creazione piu' umano.

prima pero' va capito e praticamente nessuno oggi sa.
(e aggiungerei che non sa perche' non vuole sapere, in vero il sistema e' banale).

pasca ha detto...

@ Indopama

Si vive una sola volta "forse" e ci stiamo rendendo la vita una schifezza.Siamo una razza "umana" proprio stupida.Ritengo che gli animali sono piu' felici di noi umani e sono molto piu' intelligenti di noi,solo che la loro intelligenza noi non riusciamo a capirla.

Fabio Crestani ha detto...

@Who
@Indopama
Tante belle parole! tanti bei principi! i debiti non si dovevano fare! punto.
Non pagarli adesso significa dire addio a tutti i soldi in conto corrente.
dire addio a pensioni, stato sociale (guardate gestioni separate Inail inps)
blocco economico, frontiere chiuse, guerra civile (chi investirà in uno stato affidabile come l'italia)
ah beh è vero possiamo contare sulle nostre tante materie prime!
Esistono strumenti economici per contenere il problema, basterebbe applicarli...
@pasca
bell'articolo... inquietante...

indopama ha detto...

pasca,
il FORSE e' corretto per chi conosce a fondo la vita ma, come il denaro, prima va capita, fare atti di fede sulla conoscenza e' "pericoloso".
da come la vedo io, si, siamo nel massimo momento della stupidita' e fa parte del ciclo che dobbiamo sperimentare per capire l'essere, ovvero noi stessi. raggiunto il fondo ci accorgiamo che siamo fuori strada, ripensiamo alla vita e capiamo tante cose.
il gossip quotidiano su questa o quella cosa fa parte della strada per arrivare al fondo, allo sfinimento.
:-)

indopama ha detto...

Fabio,
NIENTE e' impossibile, il limite e' un qualcosa che poniamo noi quando manteniamo il nostro stato d'animo basato sulla PAURA.
il fatto di aver subito questa truffa, una volta che abbiamo capito come siamo stati gabbati, e' utile. attraverso lo sbaglio si impara.
si puo' vedere nella stessa cosa prevalentemente il lato negativo o quello positivo, negativo e positivo non esistono "la' fuori" ma sono giudizi prettamente personali. e' utile all'inizio capire che esistono cose che non si sperimentano nel 3D (il mondo dei 5 sensi) perche' pongono dei dubbi su cio' che conosciamo e diamo per scontato.
paura, amore, bene o male, ecc esistono solo dentro l'essere. capito questo si e' gia' molto avanti nella comprensione, se si rifiuta questa conoscenza di base allora si accetta di rimanere ignoranti, con tutte le conseguenze del caso. ignorare cio' che e' VERO e' "pericoloso".

Fabio Crestani ha detto...

@indopama
Io sono molto più pragmatico.
Non abbiamo subito nessuna truffa. Abbiamo votato noi i nostri politici che ci concedevano baby pensioni, finanziamenti a pioggia, che rubavano in continuazione e facevano debiti. E li abbiamo rivotati perchè tanto ci toglievano l'ici, e ci promettevano benessere. Tu la chiami truffa? la germania ha il nostro stesso sistema economico ma loro stanno bene.
La vertà è che siamo un popolo di stupidi e ormai non c'è nessuna soluzione facile ed indolore che ci tolga dal casino che ci siamo creati!

Fabio Crestani ha detto...

@indopoma
"la banca PRESTA 100 soldi e dopo un anno ne vuole indietro 105.

1- se 100 e' tutto il denaro che c'e', come faccio a ridare indietro 105? i 5 in piu' non esistono."
... i 5 vengono stampati, e' per questo che c'è l'inflazione...

indopama ha detto...

Fabio,
condivido il tuo pensiero.
e' vero, la massa e' stupida, ma che significa se andiamo piu' in profondita'?
che abbiamo scelto l'egoismo, abbiamo posto noi stessi prima ed al di fuori di tutto il resto, stiamo bene noi, poi del resto chi se ne frega. ognuno per se'...

e da dove parte l'egoismo? dalla PAURA.
abbiamo paura di non stare bene domani per cui ci accaniamo ad ammucchiare quanto piu' possiamo oggi, paura del futuro.
vediamo negli altri non un amico ma un nemico da combattere, un competitore in questa giungla moderna e non un collaboratore.
le guerre sono la massima espressione di questa paura.

e' giusto o sbagliato avere paura?

da come la vedo io fa parte del ciclo, dalla paura si passa al coraggio, chi ce la fa... ogni cosa e' duale e cosi' deve essere perche' esista questa realta' che e' fatta per DIFFERENZA.

quindi, quando tu ti accorgi che la massa e' stupida e' perche' tu NON lo sei o meglio lo sei di meno. pero', se hai gia' capito che le differenze sono necessarie, allora non ci vedi nello stupido uno sbaglio ma il necessario meccanismo di base della realta', CIOE' LA DIFFERENZA. senza differenza non esisterebbe niente.

in ogni caso direi che per ora ci possiamo attenere al post e concentrarci sul denaro, magari sullo schemino semplice che ho scritto sopra. la prossima volta, se Daniele lo desidera, potrebbe scrivere un post su un qualcosa inerente all'essere, magari un semplice titolo senza ulteriori sviluppi:

cos'e' la felicita'?

perche' e' li' che vogliamo andare... :-)

Fabio Crestani ha detto...

@indopama
Si, sfondi una porta aperta, ci consideriamo la civiltà più evolute mentre in realtà abbiamo svuotato la nostra stessa esistenza di ogni valore e significato. Abbiamo creato l'equazione benessere economico = felicità e su questo impostato la nostra vita.

indopama ha detto...

"1- se 100 e' tutto il denaro che c'e', come faccio a ridare indietro 105? i 5 in piu' non esistono."
... i 5 vengono stampati, e' per questo che c'è l'inflazione..."

tutto il denaro e' creato dal nulla e non e' sbagliato, gli interessi sono il problema.

per ripagare i 105, un po' prima dello scadere dell'anno, devo chiedere un secondo prestito, per esempio altri 100 (devo ridarne indietro 105), cosi' ho in totale 200, ne rido' indietro 105 (pago il primo debito) e mi rimangono 95 per gli scambi.

come sono messo adesso? ho ancora un debito di 105 (quello nuovo, il secondo) e con me 95 (prima ne avevo 100).

adesso di nuovo, per ripagare il secondo debito di 105 come faccio? come prima, un poco prima della scadenza faccio un terzo debito di 100, in tot ho con me 195, ne pago 105 e mi rimangono 90.

100
95
90
.....
ecc
ecc

il debito e' INESTINGUIBILE PER DEFINIZIONE.

Fabio Crestani ha detto...

non è proprio così, i cento che hai chiesto in prestito li hai investiti a tua volta ecc...
Il sistema di per se è valido e sostenibile.
Come in ogni modello (economico, sociale ecc.) non è la base teorica perversa ma la sua applicazione...

indopama ha detto...

Fabio,
per qualcuno che ha (al momento) svuotato la vita della propria stessa esistenza, c'e' qualcun'altro (tu per esempio) che ha capito ed e' in grado quindi di fare scelte diverse.
ricorda che la differenza e' necessaria, caldo/freddo sono un diverso stato della stessa identica cosa, non si puo' dire dove finisca il freddo e cominci il caldo. idem per bene/male e tutto il resto.

alla fine, siccome il giudizio non e' oggettivo ma personale, e' solo dentro di noi che possiamo scegliere se fare cio' che sentiamo giusto fare o cio' che gli altri ci dicono di fare.
per la prima ci vuole CORAGGIO, per la seconda PAURA, a noi la scelta.

Fabio Crestani ha detto...

.. il vero problema di fondo dell'economia è la sostenibilità del consumo delle risorse, cosa che attualmente non stiamo perseguendo.
Il resto si può calibrare con strumenti economici.
E' per questo che ho la fissa per l'e cat :)

Fabio Crestani ha detto...

@indopama
"e' solo dentro di noi che possiamo scegliere se fare cio' che sentiamo giusto fare o cio' che gli altri ci dicono di fare.
per la prima ci vuole CORAGGIO, per la seconda PAURA, a noi la scelta"
... quanto è vero!
Adesso devo uscire, grazie a tutti per la discussione mi è piaciuta molto!

indopama ha detto...

"non è proprio così, i cento che hai chiesto in prestito li hai investiti a tua volta ecc..."

non e' corretto e ti appare subito chiaro quando prendi in considerazione TUTTO IL MONDO e lo sintetizzi, ovvero 1 banca ed 1 persona, come ho scritto sopra.

TUTTO il denaro e' creato a debito, quindi CHIUNQUE nel mondo ne deve SEMPRE dare indietro piu' di quello che gli e' stato dato.
e' impossibile.

quello che tu hai detto e' l'illusione del momento in cui una parte di umanita' prende il denaro all'altra parte cosi' che momentaneamente la prima parte ha ripagato tutto il debito (ma la seconda ha poi sulle spalle anche il debito e gli interessi della prima).
su questo si basa la competizione, la competizione (basata sulla paura) e' necessaria perche' questo sistema si mantenga in vita. se le due parti di umanita' collaborassero tra loro, questo trucchetto degli interessi verrebbe subito a galla.

per chiarire bene il tuo attuale punto di vista, puoi fare l'esempio di:
1 banca e 2 persone.

la banca da' 50 ad ogni persona e dopo un anno ne vuole indietro 53.
50+50 dato alle persone, 53+53 che deve tornare alla banca.
come vedi e' come prima, solo che in questo caso, avendo 2 persone, una di queste puo' prendere il denaro all'altra e ripagare il debito ma la seconda ancora rimane fregata.

nell'insieme non cambia niente, e' vedendo come funziona l'insieme che si capisce il funzionamento del denaro.

Fabio Crestani ha detto...

"la banca da' 50 ad ogni persona e dopo un anno ne vuole indietro 53.
50+50 dato alle persone, 53+53 che deve tornare alla banca."
...ok mettiamo che A prenda 50 e B prenda 50.
A vende una trivellatrice a B per 10.
Fine anno A rende 53 e si tiene 7
B usa la trivellatrice per estrarre oro del valore di 15.
Fine anno:
banca 106.
A 7
B 2
... e' sempre e solo un problema di risorse. il problema è quando finise l'oro...

indopama ha detto...

Fabio,
non confondere la ricchezza con il denaro, il denaro e' pura matematica.
il denaro puo' SOLO essere creato dalla banca, per legge.

il denaro e' una cosa, la ricchezza un'altra, se estrai oro non e' che automaticamente si crea il denaro dall'oro, il denaro in piu' (se ti serve per scambiare quell'oro) lo devi sempre chiedere alla banca con le regole che ho detto sopra.

oggi non abbiamo un problema di ricchezza, ne produciamo tanta, abbiamo un problema di denaro, del fatto che questo per definizione torna sempre alla banca e non rimane a noi, inoltre ne dovrebbe ritornare piu' di quanto ne e' uscito, cosa impossibile.

abbiamo un'anomala concentrazione di denaro nelle mani di pochi (tramite quel trucchetto monetario) e abbiamo accettato di scambiare quotidianamente questo denaro con ricchezza reale.

risultato:
i padroni del denaro si fregano la gran parte delle ricchezze che noi produciamo. qui e solo qui sta il punto.

nell'insieme di tutto il pianeta, chi produce denaro e' fortissimamente avvantaggiato nei confronti di quelli che producono le altre cose perche':

1- il denaro e' quasi in regime di monopolio, per legge.

2- creare il denaro e' molto piu' facile e veloce che creare l'altra ricchezza.

Fabio Crestani ha detto...

fa così: alla prossima rata di mutuo in scadenza invece di portare i contanti porta un bel kiletto d'oro... vediamo se il direttore storce il naso :)
Guarda gli sceicchi con il petrolio, puoi stampare dollari quanto vuoi ma in ultima ti serve la benzina per andare avanti... denaro e beni materiali viaggiano in parallelo. Le speculazioni ed i meccanismi di concentrazione della ricchezza sono più complessi e perversi, si potrebbero scrivere pagine e pagine su questi argomenti...

indopama ha detto...

qui entriamo in dettagli che non conosco per cui non so se la banca puo' accettare oro in cambio di denaro per saldare il tuo debito. in ogni caso sarebbe un altro esempio di come il banchiere possa facilmente impossessarsi della ricchezza reale che tu produci. lui clicca qualche numero su di una tastiera, tu lavori in miniera per estrarre e lavorare l'oro.

(rimane il fatto che il denaro oggi circolante e' soggetto alle regole di base che ho descritto piu' sopra).

Fabio Crestani ha detto...

Ti stai riferendo al signoraggio bancario, in relta`, contrariamente a quanto si crede e' una percentuale irrisoria che copre appena i costi di stampa. Il denaro e' patrimonio dello stato (esclusa bce). Storicamente quindi il denaro e' di tutti...

Nikola Tesla ha detto...

Caro Mistero, fidandomi di te ho visto i video:
questo tizio dice "paghiamo i debiti, vendiamoci casa (i beni dello stato), lavoriamo fino a 70 anni, prendiamo meno soldi"

Intanto le banche le hanno salvate, il popolo invece deve soffrire e crepare sennò sale lo spread.

Mistero mi devi rendere gli otto minuti della mia vita che ho perso per ascoltare giannino.

Fabio Crestani ha detto...

La contraddizione dell'euro e proprio questa: non e' piu lo stato che stampa moneta ma la bce... l america o il giappone hanno piu debiti di noi italia eppure sono considerati assplutamente solvibili perche possono stampare moneta

indopama ha detto...

la differenza risiede negli interessi impagabili per definizione.

se io sono allo stesso momento sia la banca che il popolo allora questo trucchetto non ha effetto (banca del giappone o dell'iran o ex banca libica, ecc).

diverso se il padrone della bce non e' il popolo europeo....

non e' che la BCE non puo' stampare denaro, e' che la differenza tra cio' che la banca emette e cio' che rivuole indietro (interessi) e' un effettivo guadagno (il resto del denaro si disintegra, segno meno con segno piu', il denaro viene continuamente creato e disintegrato, e' normale matematica) e questo guadagno se la banca e' del popolo rimane al popolo mentre se e' privata va ai privati che possiedono la banca.

rimaniamo nel semplice, il trucco e' piu' semplice di quello che pensiamo, siamo noi che lo pensiamo difficile quando non lo e' affatto.

in vero, la BCE, piu' stampa denaro e piu' si arricchisce a discapito del popolo perche' il denaro meno (che esce dalla banca) si disintegra sempre col segno piu' (che entra nella banca) e l'unico che rimane e' quello di segno piu' (interessi) che rimane alla banca.

questo e' un qualcosa di semplice da capire, non c'e' bisogno di fare complicate macchinazioni.

alessandro pepe ha detto...

Vi è un inquietante filo conduttore tra le tesi sul signoraggio, il sionismo, i banchieri ebrei che dominerebbero il mondo, il gruppo Bildenberg, la commissione trilaterale, i savi di Sion, la negazione dell'Olocausto, le lobby farmaceutiche, le sette sorelle, la CIA, la haarp, le lobby che ostacolerebbero qualsivoglia inventore o truffatore che propone soluzioni immediate in campo medico, scientifico, energetico, i supposti segreti tenuti tali su fantomatiche scoperte, la massoneria plutogiudaica, Zeitgeist etc etc etc... Alla fine tanto tutto si riduce alla questione ebraica (tanto per cambiare). Io prendo le distanze da questo fil Rouge (o Noir) perchè oltre a nascondere, neppure troppo velata, un'apologia di nazismo, produce un devastante effetto di non distinguo tra bufale inimmaginabili e questioni reali su cui invece si dovrebbe fare quadrato. Questo è un messaggio rivolto a Bertoldo e Valeria a cui chiedo però, assolutamente non democraticamente (ma questo non dovrebbe scandalizzarvi), di non rispondere. Anzi propongo d'ora in poi di non rispondere più ai messaggi di Bertoldo. In breve: Ulixes lascia perdere la polemica. Il silenzio è la miglior risposta.

'io odio i nazisti dell'Illinois'

Fabio Crestani ha detto...

Le banche centrali nazionali sono le uniche autorizzate a possedere le quote di bce. quindi l'interesse della bce ritorna alle banche centrali nazionali quindi agli stati quindi ai cittadini.
Il problema è che chi ha i soldi guadagna interessi sempre più alti e chi ha i debiti paga interessi sempre più alti.
Basterebbe svalutare ...

indopama ha detto...

denaro = ricchezza
e' un errato concetto che pero' assumiamo essere quotidianamente vero.

una cosa e' la ricchezza (beni e servizi), un'altra il denaro.

infatti i beni/servizi esistono come cosa a se' stante e possono anche venire scambiati senza denaro (baratto).

il denaro e' un misuratore della ricchezza e non ha valore intrinseco, il valore glielo diamo noi con la fiducia, ovvero ci fidiamo del fatto che un'altra persona ci dia una ricchezza reale in cambio del denaro.

il denaro e' un numero che quantifica un bene/servizio e, al momento, e' regolato come ho descritto sopra. il fatto e' che praticamente nessuno conosce tali semplici regole di base....... :-(

Fabio Crestani ha detto...

@indopama
Dai, e' sabato... e' meglio se andiamo tutti a berci quattro belle birre... :)

Alessandro Pagnini ha detto...

Detto che la finanza la fa da padrona e che non ne vuol proprio sapere di smettere di 'giocare' sulla pelle dell'economia reale e quindi della gente (e poi per cosa? Per avere barche da 80 metri piene di ragazze ancheggianti e lascive innamorate del profumo del denaro fatto affamando altri esserei umani?), cerco di chiarirmi un po' le idee. Il debito pubblico italiano è al 60% e oltre in mani interne. Anche se fosse a percentuali rovesciate, non pagare il debito non è una bella soluzione per chi lo possiede. Ho già citato, a suo tempo, l'esperienza di mia madre convinta dalla banca a comprare i bond argentini per investire i suoi risparmi. In Argentina hanno azzerato il debito, sulla pelle di altri che contavano su quel gruzzolo. Queste non sono soluzioni, soltanto scorrettezze.

Altro argomento: ho cercato di farmi spiegare il paradosso del denaro inesistente per restituire il debito (ne prendo 100, che è tutto quel che c'è e devo restituirne 105) e anche se non sono riuscito a comprendere interamente il ragionamento fatto da un amico economista, il 'trucco' sta, sia nel fatto che il denaro impiegato produce più ricchezza (o dovrebbe se impiegato bene) del valore della cifra usata, sia nell'effetto moltiplicativo delle banche (hanno 100 e possono prestare 1000, quindi si crea del denaro virtuale anche in assenza di moneta stampata dalla banca centrale), sia in altri fattori che alla fine non riuscivo più a capire. La persona è competente e fidatissima e sicuramente credeva in quello che diceva e per lui il paradosso era solo apparente e frutto di una schematizzazione semplicistica e scorretta, se poi avesse torto o ragione, questo non mi è dato di saperlo.

indopama ha detto...

@Fabio
gli interessi, l'unico denaro che rimane (il resto viene sempre materializzato e disintegrato nella contabilita' della banca) viene creato in TUTTE le banche, anche quelle locali.
quindi, se parliamo di denaro, l'unico che ci guadagna per definizione e' la banca.

la ricchezza e' una cosa diversa.

ti suggerisco di affrontare l'analisi sempre dal punto di vista generale, di TUTTO IL PIANETA.
va fatto un bilancio planetario per capire in modo chiaro come funziona la cosa.

roberto rampado ha detto...

io invece ringrazio Mistero che mi ha fatto capire che quella specie di snob di Giannino, proprio non è da votare, me ne sono finalmente convinto...!

Pretendere di pagare i debiti con le dismissioni è proprio quello che vuole la finanza internazionale: spremerci e buttarci via...

Perchè semplicemente non ha proposto di rifiutarsi di pagare gli interessi sul debito?
Sarebbero 100 Miliardi risparmiati ogni anno e utilizzabili per rilanciare lo sviluppo.

indopama ha detto...

@Alessandro
"(hanno 100 e possono prestare 1000, quindi si crea del denaro virtuale anche in assenza di moneta stampata dalla banca centrale)"

e' corretto, tutte le banche creano il denaro dal nulla, e' una favole che prestano il denaro depositato dalla gente.
ne possono invece creare tanto quanto i padroni della banca hanno dato disposizione di creare (ci sono delle regole dietro che solo loro conoscono, controllano il gioco molto bene).

e tutto il denaro viene creato solo quando uno qualsiasi di noi (che lo faccia per sue spese personali o abbia un'azienda o per investirlo) richiede un prestito, qui si creano automaticamente anche gli INTERESSI, tanti, che sono l'unico denaro che non si estingue MAI, il resto viene creato (momento in cui richiedi il prestito) e disintegrato (quando lo appiani).
peccato che il denaro in piu' (gli interessi) la banca non li abbia mai creati per cui (se tu sei riuscito a ripagare anche gli interessi) quei soldi li hai tolti a qualcun'altro che non riuscira' a ridarli indietro e sara' costretto a chiedere un ulteriore prestito col meccanismo che avevo scritto in precedenza.

TUTTO il denaro circolante nel pianeta e' creato a debito, quindi un TOT+INTERESSI.
IL DENARO TOT CI VIENE EFFETTIVAMENTE DATO, QUELLO DEGLI INTERESSI NO.

cmq, anche per chi ancora non arriva a capire fino in fondo il meccanismo, un motivo per cui chi ha le banche e' cosi' ricco ci deve pur essere.... :-)

indopama ha detto...

@Roberto
"Pretendere di pagare i debiti con le dismissioni è proprio quello che vuole la finanza internazionale: spremerci e buttarci via..."

esatto, siccome gli interessi (che sono una certa quantita' di denaro) sono impagabili per definizione, allora il banchiere vuole in cambio una ricchezza reale di pari valore (e a noi sembra normale perche' lo facciamo quotidianamente di scambiare denaro con beni/servizi).

.... e fino a che non veniamo a conoscenza che quegli interessi sono frutto di una "truffa" contabile (tra virgolette perche' avendola accettata non si puo' chiamare truffa) noi continueremo a dargli una parte della nostra ricchezza in cambio degli interessi.

la disparita' sta nella fatica che ci vuole a creare la ricchezza reale e il denaro.
batti un po' nella tastiera ed hai creato 1 milione di euro di interessi, il tutto in 5 minuti mentre a me non basta una vita di lavoro per creare un equivalente valore in ricchezza reale.

solo tu puoi creare il denaro mentre a me rimane solo da creare la ricchezza reale, il gioco e' fortemente sbilanciato. dai mo banchiere, facciamo che io mi metto al tuo posto a controllare quelli che battono sulla tastiera e tu ti metti a lavorare in fabbrica? ci vorrebbe un turn-over ogni tanto... :-)

roberto rampado ha detto...

La facilità di creare moneta da parte di uno Stato Sovrano, crea facilmente la "svalutazione" della moneta in possesso delle banche e dei banchieri: è questo che la finanza internazionale teme più di tutto, la perdita di valore dei loro soldi.

Si crea così una competizione (una vera guerra) tra i creatori di Beni (aiutati giustamente dall'emissione di denaro del loro Stato) e sottrattori di moneta (la Finanza Internazionale Speculativa, Anglosassone o altro che sia) il cui scopo è:

1 - limitare l'emissione di moneta
2 - sottrarre moneta circolante

Alla fine non vinceranno loro, perderanno tutto, ma intanto quanta sofferenza per la gente comune...

Se la Finanza Internazionale e Speculativa invece di giocare d'azzardo si mettesse a finanziare progetti di sviluppo e impiegasse così la moneta immobilizzata nelle loro mani, aumenterebbero meno velocemente le loro ricchezze, ma sarebbero proprietari anche di BENI e non solo di MONETA, salvaguardando così meglio i loro interessi...

roberto rampado ha detto...

L'avidità sarà la loro rovina, il voler arricchirsi in fretta, senza mirare allo sviluppo dei popoli.

Intanto hanno occupato sedi Politiche, Università e Media nell'intento di continuare nella loro perversa attività, hanno inventato un mostro come l'Europa Finanziaria e l'Euro, tentano di tacitare le voci discordanti...

Quando la gente prima e i politici poi capiranno come fare a contrastare queste loro miopi ambizioni, per loro sarà troppo tardi.

Se il prezzo da pagare per questa presa di coscienza è la crisi attuale, acccettiamo questa maledetta crisi...

bertoldo ha detto...

alessandro pepe
"Anzi propongo d'ora in poi di non rispondere più ai messaggi di Bertoldo. In breve: Ulixes lascia perdere la polemica. Il silenzio è la miglior risposta."

I nazisti sionisti che si mettono la maschera di buonisti ...basta guardare cosa fanno hai palestinesi ...Io propongo di cancellare chi propaganda il sionismo in tutte le sue forme .Fai solo pena con il tuo modo di ragionare ed è stato descritto in : come screditare proprio tutto . Se vuoi accomunare tutto e ridurre tutto puoi farlo tranquillamente è un metodo come un'altro per fare di tutta un'erba un fascio ed equivale a dire fascismo .Se non sai rispondere non è mica colpa tua ...

indopama ha detto...

@Roberto
e' corretto cio' che dici e non solo, uno stato sovrano potrebbe anche imporre per legge che la moneta dei banchieri, sul suo territorio sovrano, non abbia piu' nessun valore.
in un batter d'occhio il gioco del banchiere andrebbe in fumo.

ma uno stato e' sovrano quando i suoi cittadini sono uniti e collaborano tra di loro, senza unita' non c'e' unione di intenti e quindi forza. attualmente le democrazie occidentali sono completamente disgregate, i loro cittadini corrono ognuno per conto proprio.

piero41 ha detto...

Prima Grillo poi Giannino…. Ma dall’altra parte il sig. Mistero proprio non vuol guardare !! Eppure è in casa di D22 ehh. C’è una bella proposta per ripagare il debito di uno che non mi piace molto però : Ingroia. Facciamo pagare il debito a coloro che non hanno mai pagato le tasse ed hanno così in tutti quest’anni contribuito a formarlo… Dice: tracciamo , blocchiamo e seguestriamo i capitali nei paradisi fiscali come stiamo facendo coi patrimoni mafiosi e malavitosi , ne abbiamo i mezzi e le capacità. Sono molte centinaia se non migliaia di miliardi di capitali di evasori totali . Basterebbe solo che dimostrassero questa capacità e questa volontà con poche decine di evasori che sicuramente la maggior parte di evasori preferirebbe rimpatriarli al fisco per salvarne almeno una parte!!….
Se la lista Ingroia avesse un seguito maggiore da poter controbilanciar Monti sicuramente Bersani potrebbe fare con loro una maggioranza e questa politica veramente di sinistra invece di un inciucio… Ma gli italiani preferiscono le pagliacciate comiche di quell’altro tanto i politici son tutta merda!!… Certo Ingroia lo fanno passar da antipatico cretino tutti i media… segno che forse potrebbe veramente esser per loro pericoloso.. e anche Mistero..

roberto rampado ha detto...

@Indopama

il problema è culturale e a tutti i livelli.
Si deve informare la gente per cambiare poi una classe politica che a sua volta è completamente disinformata.

Stiamo arrivando alla rottura degli schemi tradizionali, dentro cui si agita la maggior parte dei nostri vecchi politici.

roberto rampado ha detto...

"tracciamo , blocchiamo e seguestriamo i capitali nei paradisi fiscali come stiamo facendo coi patrimoni mafiosi e malavitosi , ne abbiamo i mezzi e le capacità. Sono molte centinaia se non migliaia di miliardi di capitali di evasori totali"

Per fare questo dovresti dichiarare guerra a quei paesi o avere l'appoggio della Finanza Internazionale... capirai... ci sono anche i loro capitali alle Caiman!

Una volta usciti, i capitali non li ribecchi più, e sai perchè? perchè l'Euro è una moneta sovranazionale! Solo per questo!
Se ci fosse stata ancora la lira, sarebbe stato semplicissimo: bastava rifiutarsi di cambiarla e il gioco era fatto, ma la Grande Finanza e le eccelse menti dei politici di allora, hanno pensato bene di farci entrare nell'Euro...

Gli evasori evadono prima con i capitali e poi con le loro persone: quando dopo dei capitali sono uscite anche le persone, hai voglia a beccarli !!!

Mi dispiace quella di Ingroia è un'illusione "elettorale"!

indopama ha detto...

http://www.iconicon.it/blog/2013/01/ren-tv-russa-denuncia-la-tirannia-finanziaria/

piero41 ha detto...

@R.Rampado
C’è anche tutta una bella pubblicità del sistema per mostrare l’impossibilità di certe imprese della finanzache poi invece volendo… Giorni fa hanno riportato i media che vi erano state delle sollecitazioni di Obama e le Caiman guarda unpo’ non eran più un paradiso fiscale … chi lo avrebbe mai detto!! Comunque anch’io credevo quel che dici…. Ma Ingroia è proprio uno del mestiere , i mafiosi non son certo più cretini e se la sua fosse una palese bufala lo sai come lo sputtanerebbero i colleghi dal PD…. sta proprio rompendo da Sx per i futuri giochi! Inoltre l’informatica con gli ip. di banche, evasori ecc riesce sempre più a trovar traccie sicure ed un evasore anche se emigra ha sempre compiuto un reato quando era italiano. Depardieu è divenuto russo dopo aver sempre pagato le tasse altrimenti.. Comunque sai me lo hanno fatto apparire antipatico e profittatore e questo a pensarci bene è il gioco del sistema!!
Naturalmente può anche fare il furbo come dici ma...

EUMCQ ha detto...

indopama ... sul tuo giochino "ti do 100 e mi torni 105" ti era già stato esaurientemente risposto su altro post in cui avevi insistito con sta storia ... dimostri solo di non avere alba di ciò di cui parli, del ruolo del denaro rispetto alla ricchezza. Non sto a ripetere, è ora che chi straparla faccia anche qualche sforzo per istruirsi. Ma un aiutino lo do: chi chiede i 105, cosa se ne fa dei 5 in più? Se li magna?

ulixes ha detto...

"..è ora che chi straparla faccia anche qualche sforzo per istruirsi.."

Siamo qui per apprendere. Ne approfitti. Porti pazienza.

"Ma un aiutino lo do: chi chiede i 105, cosa se ne fa dei 5 in più? Se li magna?"

Ecco, io sono fra i più sfortunati. Avrei bisogno di almeno due aiutini.

... Who? ha detto...

@Alessandro Pepe

sei stato in silenzio a leggere per tanto tempo....
sai che non era una scelta sbagliata?
Chi sei TU, per chiedere arringando la folla, di NON RISPONDERE A BERTOLDO E VALERIA...?

Lo sai, vero, di essere perfettamente SIONISTA, in questo tuo modo arrogante e totalitario di porgerti?

Continua a leggere....sei peggiorato in un anno sai?

Alberto ha detto...

http://www.ingannati.it/2012/11/27/oscar-giannino-simpatico-nulla/

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails