Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

venerdì 8 febbraio 2013

Pazzo è colui che cerca di ottenere risultati diversi facendo sempre le stesse azioni.
(Autore: MISTERO)

CLaudio Rossi ha detto...
Che oggi l'euro ci strozzi e' un dato di fatto. Certamente era prevedibile perché in Italia abbiamo già sperimentato che tra regioni ricche e regioni povere, con un'unica moneta, le ricche diventano piu' ricche e le povere piu' povere, malgrado i trasferimenti...(qualcuno ricorda la Cassa per il Mezzogiorno??!). Avremmo dovuto pensarci al momento del sogno europeo: o siamo nella media degli altri o paghiamo non potendo ricorrere a svalutazioni competitive. Pero' oltre a questo impoverimento ricordiamo pure chi ci ha guadagnato: praticamente tutte le imprese che non esportano, grazie ad una moneta forte hanno pagato poco le materie prime. E cosi' pure i cittadini italiani che hanno goduto di bassa inflazione e di bassi tassi di interesse, che hanno potuto girare il mondo pagando con una moneta forte, che hanno pagato l'energia, i carburanti e la frutta importata dal sud America per mangiare le pesche a Natale ecc. ecc.
Come ha ben sostenuto Hermano Tobia e' troppo comodo guardare la fregatura oggi (prevedibilissima) dopo aver beneficiato (dal 2000 al 2008 di vantaggi di cui non ci siamo accorti perché finché la barca va andava bene anche Berlusconi! Certo oggi ci converrebbe uscire dall'Euro per non pagare lo scotto. Ma chi glielo dice ai tedeschi?

89 : commenti:

ravecarl ha detto...

Sono d'accordo.
Quando non va piu' occorre cambiare. Non ha senso cercare di cambiare ripetendo sempre le stessa azioni.
Un bel calcio nel formicaio e si ricostruisce di nuovo tutto. Tanto per far capire che quelli che sono al potere non stanno li per sempre.

Chi glielo dice ai TETESCHI ? Io l'ho già detto votando ieri perposta. Non sono loro che comandano. Anche se hanno voglia di ripetere la storia prussiana ma in un'altra maniera.

MISTERO ha detto...

Chi glielo dice ai TEDESCHI ?

Sono i tedeschi il problema?

La repubblica vassalla di Germania
di David Brockschmidt - 14/05/2008

Fonte: Andrea Carancini Blog [scheda fonte]
- Secondo il diritto internazionale, uno stato è sovrano quando può prendere decisioni di politica interna e di politica estera senza l’interferenza di un altro stato o di ogni altro gruppo di pressione interno o estero.

La questione che pongo è rivolta all’attuale governo tedesco e alla sua cancelliera, Angela Merkel: la repubblica federale di Germania, oggi, è davvero uno stato sovrano, secondo il diritto tedesco ed internazionale? Sì o no?!

Se la risposta è no, allora spiegate per favore quali sono le restrizioni interne ed internazionali imposte alla Germania. Se la risposta è sì, allora spiegate per favore per quale motivo i seguenti punti, che sto per trattare, non riguardano la sovranità della Germania.

1. La Germania non ha un trattato di pace con i paesi contro i quali la Germania era in guerra durante la seconda guerra mondiale. Si tratta di 64 paesi, incluse le quattro principali potenze vincitrici: Stati Uniti, Inghilterra, Unione Sovietica e Francia.

2. Le clausole ostili contro la Germania e il Giappone nella carta delle Nazioni Unite sono ancora in vigore e possono essere inasprite in ogni momento contro la Germania e/o il Giappone: se necessario con l’uso della forza militare.

3. L’attuale governo tedesco racconta ai suoi cittadini e alla comunità internazionale che gli attuali confini della Germania equivalgono al totale dell’intero territorio tedesco. La decisione della Corte Costituzionale tedesca del 1973 afferma l’opposto. La sentenza dice chiaramente che il Reich tedesco esiste ancora de jure [di diritto] nei suoi confini del 1 Dicembre 1937. Un’occhiata alla carta geografica del 1937 e a quella della Germania odierna permette di accertare in modo cristallino che i territori tedeschi, che costituiscono geograficamente la Germania orientale, adesso fanno parte della Polonia e della Russia. Questi territori, secondo quanto decisero le quattro potenze alleate vincitrici nelle conferenze di Teheran, Yalta e Potsdam, avrebbero dovuto essere assegnati all’amministrazione polacca e russa solo fino a quando non fosse stato firmato un trattato di pace con la Germania. Questo fino ad oggi non è accaduto. Come è possibile allora che il governo tedesco, dopo la seconda guerra mondiale, abbia concesso di diritto questi territori alla Polonia e alla Russia – da esse amministrati fino a quel momento solo di fatto – se la stessa Corte Costituzionale tedesca ha deciso nel 1973 che questi territori fanno di diritto ancora parte della Germania? Ha senso tutto ciò?
4. Dopo la riunificazione della Germania Ovest con la Germania Est, è stato detto ai cittadini tedeschi e alla comunità internazionale che, secondo l’Accordo dei 2+4, le quattro potenze vincitrici hanno rinunciato ai loro diritti e alle loro responsabilità sulle loro rispettive quattro zone di occupazione in Germania e sui loro settori di occupazione nell’area metropolitana di Berlino. Questo non è esatto! Le quattro potenze vincitrici hanno rinunciato a tutti i loro doveri verso la Germania e verso Berlino ma non ai loro diritti. L’accordo - pubblicato ufficialmente – dei 2+4 lo fa capire in modo cristallino. Il fatto è che la maggior parte dei diritti di occupazione (ma non dei doveri) degli Alleati – Stati Uniti, Inghilterra e Francia – sono stati incorporati o fatti propri dal cosiddetto Statuto delle truppe della Nato. In esso viene affermato molto chiaramente che i diritti bellici e post-bellici degli Alleati sulla Germania sono tuttora in vigore e non vengono aboliti.

MISTERO ha detto...

5. I quattro punti suddetti culminano nel “documento del cancelliere” – il Kanzlerakte. Il governo della Germania Ovest, sotto il cancelliere Konrad Adenauer e sotto gli alti commissari delle tre forze di occupazione – Stati Uniti, Inghilterra e Francia – sottoscrisse un trattato segreto, datato 21 Maggio 1949, che venne firmato il 23 Maggio 1949 dal cancelliere Konrad Adenauer, dal presidente del parlamento tedesco Adolf Schönfelder, e dal vice-presidente del parlamento tedesco Hermann Schäfer. Il punto principale di questo accordo segreto è il cosiddetto veto degli Alleati, che deriva dalle clausole ostili contro la Germania e il Giappone inserite nella carta delle Nazioni Unite. Esso afferma che: i media tedeschi saranno controllati dalle potenze occupanti fino al 2099; le riserve auree della Germania verranno confiscate senza indennizzi; il veto degli Alleati prevede quindi che ogni decisione di politica interna e di politica estera del governo tedesco verrà presa solo con il consenso degli alti commissari delle tre potenze militari.

6. Il generale Gerd-Helmut Komossa, capo del servizio segreto militare tedesco (il Militarischer Abschirm Dienst: MAD) dal 1977 al 1980, ha confermato l’esistenza di quest’accordo super-segreto nel suo libro: Die Deutsche Karte (La Carta tedesca), Graz, 2007, a p. 21. Secondo il generale Komossa, ogni nuovo cancelliere tedesco deve firmare questo accordo segreto, il cosiddetto Kanzlerakte, prima di giurare come cancelliere di fronte al parlamento tedesco.

Potrei anche ricordare al lettore che le ex-zone di occupazione occidentali sono tuttora occupate dalle forze militari di Stati Uniti, Inghilterra, Francia, Canada, Belgio e Olanda. Questa occupazione in corso della Germania da parte dei paesi suddetti è giustificata e legalizzata dallo Statuto delle truppe Nato, che ha incorporato la maggior parte dei diritti di occupazione delle potenze Alleate. Le installazioni militari degli Alleati in Germania, come pure in tutta l’Europa occidentale e in Giappone, sono extra-territoriali, come le ambasciate straniere. Le leggi e i regolamenti nazionali non si applicano all’interno di queste basi.

Per cortesia, signora cancelliera Angela Merkel: anche lei ha firmato il Kanzlerakte, e/o ogni altro documento coinvolgente potenze straniere che incida e colpisca la libertà e la sovranità della repubblica federale di Germania e del suo popolo?

L’ironia in questo caso è che solo la Russia – l’ex-Unione Sovietica - ha lasciato definitivamente la sua zona di occupazione in Germania e il suo settore nell’area metropolitana di Berlino!

Sfortunatamente, la “sovrana” repubblica federale di Germania non può dare il benservito alle altre forze di occupazione. Questo contrasterebbe con i diritti degli Alleati risultanti dagli accordi raggiunti da Churchill, Roosevelt e Stalin alle conferenze di Teheran, Yalta e Potsdam.

Riassumendo: mi trovo concorde con l’ex-ambasciatore degli Stati Uniti in Germania, Kornblum, il quale disse energicamente alle autorità tedesche: “Voi non siete uno stato sovrano!”. Tale affermazione non è mai stata contestata o smentita da nessun esponente del governo tedesco.

Perciò, signora cancelliera, si spieghi per favore! Le domando: esiste uno stato sovrano tedesco?

Nota bene: non tutti i documenti riguardanti l’accordo dei 2+4 – tra i due ex-stati tedeschi e le quattro potenze Alleate – sono stati resi pubblici, e qualcuno continuerà a essere segreto per molti anni a venire. Riguardo al libro del generale Gerd-Helmut Komossa, che è stato pubblicato l’anno scorso, mi chiedo perché non vi sia una sollevazione, o almeno una discussione del Kanzlerakte nei media tedeschi. I tedeschi vivono forse in uno stato di negazione permanente della loro stessa storia?
[1] Traduzione di Andrea Carancini. Il testo originale è disponibile all’indirizzo: http://www.adelaideinstitute.org/newsletters/n380.htm

Tante altre notizie su www.ariannaeditrice.it
Newsletter No 380
www.adelaideinstitute.org
May 2008 No 380

nonhocapitobene ha detto...

Non ho capito bene.
Innanzitutto vorrei sapere, da qualcuno ferrato in materia, per quanto tempo può andare avanti il sistema Argentina.
Mi spiego: può andare avanti indefinitamente con una inflazione enorme?
Inoltre, per come la ho capita io, l'inflazione è un aumento continuo dei prezzi, oppure una perdita di valore continua della moneta.
Ad esempio: io stampo una enorme quantità di banconote e le dò a tutti. Tutti cominciamo a comprare di tutto. La domanda aumenta, i prezzi aumentano, e le mie banconote tornano a valere come prima. E' una situazione transitoria.
Oppure stampo altre banconote, e così via...
Per quanto posso andare avanti?

Non mi piacciono molto le banconote. Mi piace che il prezzo di una cosa sia determinato dalla domanda e dall'offerta. Se i prezzi salgono indefinitamente a tutta velocità, mi sembra una cosa che ha ben poco a che fare con la realtà. Mi sembra una situazione tenuta in piedi artificialmente, ma non so fino a quando.

Istintivamente, mi viene da dire che l'Argentina sia andata in vacca, chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto, ora si riparte da capo. Come in tutte le situazioni nascenti, per un periodo, le cose vanno bene. Poi un meccanismo si inceppa, o un mercato si satura.

Insomma, l'inflazione è una riduzione artificiosa del valore dei debiti.
Chi paga questa riduzione di valore?
Me lo sapete dire?
Non possiamo generare riduzione di valore in altro modo?

Ripeto, fino a quando il gioco funziona?
Fino a quando le fabbriche argentine avranno energia elettrica?
Va bene, crescono, ma fino a quando?

ravecarl ha detto...

Faccio una domanda allora:
" le riserve auree della Germania verranno confiscate senza indennizzi;"
Non concorda con quanto scritto qui :(http://www.24hgold.com/francais/actualite-or-argent-le-rapatriement-de-l-or-allemand-souleve-les-inquietudes.aspx?article=4198107458G10020&redirect=false&contributor=John+Browne.)(45% de son or est placé auprès de la Réserve Fédérale, 13% auprès de la Banque d’Angleterre, et 11% auprès de la Banque de France. )(traduzione : 45% del suo oro e messo presso la FEDERAL RESERVE, 13% presso la Banca d'Inghilterra, 11% presso la Banca di Francia)
Se l'oro è confiscato come puo' la Germania a riprenderselo ? Cosa ci sta sotto ?

fare-attenzione ha detto...

@Tutti:
E' stato postato questo link
http://www.adelaideinstitute.org/newsletters/n380.htm"
Il contenuto che restituisce questo link, è molto discutibile.
Si richiede conferma.
Il sito in questione ha contenuti piuttosto espliciti su temi sensibili.

RED TURTLE ha detto...


Questa dell'euro equivale a una gita in alta montagna, in cui dei padri di famiglia si portano le famigliole... ma tutti con la stessa misura di scarpe!

Le nazioni sono partite in condizioni diverse:
1) L'Italia è partita con uno zaino pesante 100 kg e adesso se ne trova uno di 125, intanto si portava una moglie un po zoccola (i partiti politici) e un sacco di bambini da custodire (invalidi, disoccupati, ecc.),
inoltre ha un nonno mafioso-bombarolo che tende a piazzare mine per strada proprio prima del passaggio del capofamiglia!
2) La Germania e la Francia avevano uno zaino di 60 kg, molti meno figli a carico, e la moglie collaborava alla conduzione della spedizione.
3) L'Inghilterra non ha voluto mettere gli scarponi standard, ma si è messa delle zeppe ricoperte di diamanti, sul groppone si portava anche mobili antichi, ma comunque si faceva aiutare da portatori di soldi russi e arabi.
4) La Grecia è partita con un fardello di 130 kg, i piedi piagati, adesso porta un fardello da 180 kg ed ha le gambe in gangrena.
5) La Spagna ha un carico minore, 70 kg, ma si è fermata spesso a guardare il paesaggio e pettinare le bambole.

Spat ha detto...

E se si abbandona l'euro allora l'Italia si ritrova con lo zaino di 50 Kg, ma con i soldi per comprarsi una sola scarpa.

ravecarl ha detto...

@Spat
Non capisco perché. Non potrebbe diventare il contrario ? Ossia che la Lira diventerebbe più forte dell'Euro o di uguale cambio ?
Perché tutto questo pessimismo ?

Spat ha detto...

Come no! la lira diventerebbe fortissima, ci darebbero 1 euro per 1000 lire!
ma stai scherzando oppure sul serio sei convinto che ci sarebbe una deflazione con il ritorno della lira?

Intanto vi segnalo quello che pensa sui candidati del PDL Vittorio Feltri, sicuramente non un giornalista di sinistra o comunista:
http://odiolacasta.blogspot.it/2013/01/liste-pdl-da-vomito-ci-sono-almeno-10.html

comRED ha detto...

Moneta pubblica = 0 debito e 0 inflazione. Basta un tipografo per mantenere la massa monetaria necessaria all'economia e la finanza si fotta.

comRED ha detto...

Just in time. http://www.capiredavverolacrisi.com/ridateci-la-sovranita-monetaria-non-ce-speranza-con-leuro-dopo-annozero-parla-la-salvador/

AC/DC ha detto...

@Spat
Lascia stare, qua c'è da chiamare la neuro altro che... nemmeno un bambino di 10 anni è più ingenuo di certi personaggi che scrivono su questo blog.

ravecarl ha detto...

@Spat
Metti su gente seria. (che non mangia quello che paghi con le tasse).
Che sa quello che fa, e ce n'è.
Sapendo che l'Italia è l'ottava nazione più industrializzata del mondo ...
Basta mettere su gente che sa amministrare non politicare, non mangiare a sbafo le tasse dei cittadini e pianin pianotto si puo' fare. Questo è il punto.
Ci vuole gente che sa amministrare e basta. Se dici cosi' è perché non hai fiducia nel tuoi politici o mi sbaglio ? Niente caste, niente privilegi, niente aiuti a destra e a sinistra. Metti un'amministrazione efficiente, che lavora alla tedesca o alla svizzera e il gioco è fatto.

AC/DC ha detto...

@ravecarl
si certo pian pianino... e intanto il mondo sta aspettare, ma per piacere!

C'è un clima da caccia alle streghe che non porterà niente di buono, bisogna usare la testa e non la pancia altrimenti non si va da nessuna parte.

ravecarl ha detto...

Mah..
Per ora ci stanno già f@tt@nd@. E noi stiamo a guardare.
Pian pianino lo stanno già facendo e con la VASELINA.

AmaRoby ha detto...

@ravecar e mistero

E' vero, la Germania potrebbe avere dei problemi nell'affermare la sua sovranità territoriale, ma sia il Giappone che noi (Italia) siamo nelle stesse condizioni....
Provate (come cittadini italiani) ad entrare in una della 120 basi 'Nato/Usa' per controllare lo stato delle oltre 90 bombe atomiche stipate nel 'nostro paese'. Li sì che avrete prova della sovranità del popolo italiano.

Per chi vuole approfondire e mettere i piedi sulla terra:

http://www.interkosmos.it/libro02h.htm

http://www.ipopolari.it/sala-stampa/89-societa/718-quanto-litalia-si-puo-considerare-uno-stato-sovrano-in-quasi-tutte-le-regioni-sono-presenti-basi-usaf

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/09/basi-usa-pagano-gli-italiani.html

Spat ha detto...

Vi posto un articolo di Lorenzo Pinna con diverse considerazioni interessanti, soprattutto su quello che accadrebbe se la popolazione venisse a sapere che c'è in vista il ritorno alla lira:
http://www.lorenzopinna.com/?p=1354

Fabio Crestani ha detto...

@AC/DC
pienamente d'accordo
@nonhocapitobene
L'iperinflazione rilancia l'economia ma diventa un problema se il debito lo hai contratto in altre valute. L'argentina ne ha contratto una parte in dollari e questo può provocare un default od il blocco di conversione dollaro pesos.
Se sei un paese che ha sufficienti risorse (come l'argentina) il problema è relativamente arginabile.
Nel nostro caso abbiamo tutto il debito contratto in € e non siamo un paese con risorse.
Uscire dall'Euro e svalutare non risolverebbe il probelma del debito.
La svalutazione può arrivare solo dalla BCE e ce ne sarebbe estremo bisogno. E' alla Germania che non conviene perchè ha ancora una economia forte in grado di reggere l'€ all'1,30 sul dollaro.

ravecarl ha detto...

@Spat
Interessante articolo.
Secondo me :
Se l'Italia rinuncia all'euro è tutta l'europa che se ne va. Se l'Italia rinuncia all'euro, equivale a dire :
O ci abbassate i tassi d'interesse dei prestiti che ci avete OBBLIGATO a fare, altrimenti ce ne andiamo per contro nostro. E i vostri titoli che abbiamo firmato ve li potete attaccare al muro come ricordo. Che vuol dire ?
O ci fanno la guerra, o accettano la volontà popolare. E si mettono intorno ad un tavolo per negoziare come fanno con la Svizzera. Si chiamano accordi bilaterali.
Se di accordi non cene sono per una ipotetica uscita dall'Euro, questi accordi si possono fare e/o rifare. Senno' pace e amen Francia e Germania andate al quel paese. Punto. Se non siete d'accordo (Germania e Francia) venite qui a prenderceli questi soldi ma con la forza.
MA se fanno cosi' vuol dire che il loro pensiero principale è quello di sottometterci con o senza il nostro consenso.

Diogene ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Diogene ha detto...

@nonhocapitobene

la crescita esponenziale porta poi ad esplosione (basta vedere i valori di e^x) e repubblica di Weimar o Zimbabwe conseguente, d'altro canto se si cerca di togliere liquidità il castello di carte inflazionistico crolla.
http://phastidio.net/2012/02/15/il-mistero-argentino/

ravecarl ha detto...

@Spat
Se non l'hai ancora capito siamo già in guerra.
E' di un nuovo tipo, che fa dei disoccupati al posto di fare soldati morti. Ma in una guerra devi per prima cosa individuare il nemico, che non sono io o quelli pro o contro l'Euro, ma sono le banche e il mercato del capitale, cioè quelli che usano i soldi per far soldi alle spalle dell'operaio Europeo/mondiale. Lui è il nuovo schiavo. Se questo schiavo non si libera di queste catene con la volontà propria non c'è nessuno che lo farà al suo posto. Gli interessi di quelli che hanno i soldi è di mantenere lo schiavo il più possibile al giogo. Morte tua vita mia. Punto. O ti batti o ti mangia, non c'è pietà.

Fabio Crestani ha detto...

@ravecarl
Ma hai idea di cosa stai dicendo?
"O ci abbassate i tassi d'interesse dei prestiti che ci avete OBBLIGATO a fare"
Nessuno ci ha obbligato a fare i prestiti. I prestiti li abbiamo chiesti noi per pagare baby pensioni ecc... L'Euro ci ha dato il beneficio di avere un tasso basso, guarda quanto era l'interesse sui titoli di stato prima di entrare nell'Euro.
Il resto delle tue considerazioni sono deliranti.
Quello che mi preoccupa è che si sta creando lo stesso clima socio culturale che ha accompagnato i momenti più cupi della storia.
Manca la reale consapevolezza delle cause dei nostri problemi e si cerca il capro espiatorio.
Le soluzioni sono molto complesse e delicate e non esiste una soluzione semplice ed indolore. Straparlare senza le adeguate competenze rischia di diventare pericoloso.

comRED ha detto...

Le soluzioni sono molto complesse e delicate e non esiste una soluzione semplice ed indolore. Straparlare senza le adeguate competenze rischia di diventare pericoloso. ...appunto.

Fabio Crestani ha detto...

Chiarisco, non sto difendendo speculazioni finanziarie ecc.
Sto dicendo che non c'è un nemico ma molti problemi trasversali ad ogni realtà.
Corruzione, evasione fiscale, speculazione finanziaria, stato sociale pesante, crisi energetica, debito elevato, interessi sul debito elevato, mancanza di riforme ecc.
Su questo bisogna rimboccarci le maniche e lavorare, non mettere la testa sotto la sabbia ed accusare qualcuno o qualcosa per non mettersi in discussione!

ravecarl ha detto...

@Fabio.
Non sto parlando dei prestiti fatti prima. Sto parlando dei prestiti abbiamo fatto ora. Quanto ammonta ora il tasso del prestito ? Intorno al 5% ? Perché non ce lo fanno al 1% ? Cosi che ci aiutano a vivere meglio ?
Dov'è la BCE ? Perché non si comporta come una banca centrale ? Che presta agli stati ad 'un tasso ragionevole ? Perché si lascia fare ai mercati ? Oppure non è cosi ? Dimmi che è la BCE che ci dà i soldi e io sto zitto.

- Sono d'accordo che le cause dei nostri problemi son antichissime. Abbiamo vissuto come dei nababbi grazie alle politiche di quelli che abbiamo messo su al potere. Ed è questo il punto.
Ma aiutarci a diventare responsabili no ?
Siamo un repubblica di 150 anni ? Ma viviamo come se lo stato dovesse darci tutto cio' che abbiamo bisogno come se fosse un padre. (vai a lavorare tu che io dormo).
Ma come ora che ne abbiamo piu' bisogno cosa fanno ? Ci mettono la corda al collo. Ma d'altronde non fanno cosi' le banche ?

Fabio Crestani ha detto...

@ravecarl
Perplessità che condivido pinamente ma non è dando un bel calcio al formicaio che risolviamo il problema.
La BCE potrebbe prevedere operazioni di LTRO verso gli stati sovrani che altro non è che la strada dello scudo antispread richiesta da monti. Il problema principale dell'Euro è a mio avviso che sono state messe insieme economie deboli con economie forti. Questo ci ha dato dei vantaggi e degli svantaggi.
Ma il problema non è stato l'Euro. Il problema è stato che invece di diventare nazione virtuosa abbiamo sperperato l'opportunità di diventare una tra le principali potenze mondiali. Questo è stato il nostro errore.
Noi non abbiamo petrolio e risorse tali da pensare di poter essere indipendenti dal resto del mondo. Se andiamo in default voglio proprio vedere come ci scaldiamo d'inverno...
Occorre risanare ogni singolo ambito del nostro stato, eliminare il marciume ad ogni livello ma non è con qualche colpo di spugna o ricambio radicale che si risolve il problema, è prima di tutto un aspetto culturale.

tia_ ha detto...

>Quanto ammonta ora il tasso del prestito ? Intorno al 5% ?

I BOT stanno attorno al 4.5%

> Perché non ce lo fanno al 1% ? Cosi che ci aiutano a vivere meglio

Per lo stesso motivo per cui un dipendente pubblico a tempo indeterminato può accedere più facilmente ad un mutuo che uno con contratto a progetto: affidabilità nel ripagare il debito.

Endymion ha detto...

@Fabio Crestani: e invece sì, occorre proprio un bel calcio al formicaio. Se un sistema non funziona ed è palesemente inadeguato, va rifatto, mica puoi continuare a fare delle toppe... scudo antispread...
Vuoi un'unione monetaria? Eurobond e BCE con uno statuto diverso. Non si può (non si vuole) fare? E allora basta, non esiste UN indicatore economico che ci dica che in questa cornice la situazione possa migliorare.

Uscire prima che sia troppo tardi, o minacciare l'uscita. In fin dei conti se devi a qualcuno 100 euro sei un semplice debitore, se gliene devi 100 miliardi allora lo tieni per il collo. La corruzione ed il marciume esisteranno sempre, ma l'ambito attuale in cui abbiamo circoscritto le nostre possibilità non ci permette più di far nulla di utile.

Per non parlare della scarsa democrazia che alberga nei piani alti della UE... qualcuno di voi ha eletto qualcuno del governo europeo? Van Rompuy? Chi l'ha eletto? Va beh tanto sapete già chi questa domanda l'ha fatta per primo...

alessandro pepe ha detto...

Ecco la mia teoria del contro-complotto. girano in rete e su questo blog personaggi che promuovono una weltanschauung ove i temi ruotano intorno al cardine base di una massoneria sionista che dominando il mondo con finanza e affini priverebbe il cittadino di diritti e libertà. Ab origine il revisionismo storico celato dietro il complotto dei complotti prevede negazione dell'olocausto, savi di Sion, lobby plutogiudaiche, etc... Lo squallore (per non dir di peggio) dei missionari di questo nuovo credo è che spesso si celano dietro apparenti moti rivoluzionari di sinistra (vedi zetigeist) e mai dichiarano apertamente i propri intenti, bensì il compito è di fare proseliti passo alla volta senza smascherare la chiara apologia del nazismo che sottende il tutto. Usano parole come libertà, diritto, autonomia quando in fondo si evince da questi enunciati che sarebbero dei giudomassoni che negli ultimi 400 anni avrebbero soggiogato il mondo salvo sprazzi di 'libertà' da questo sistema durante il nazifascismo (ah, al tempo si che eravamo liberi!). Beh, io credo che sia questo strisciante e meschino proselitismo ad inquinare ciò che c'è di buono in internet e nella sua comunità. Mi chiedo se Daniele c'è, se vede, se approva, se condivide. Per parte mia se qualcosa di buono, giusto, vero c'è in tutta questa kermesse parolaia e sconclusionata legata alle ricerche di frontiera, vorrei non andasse in mano a questi figuri.

alessandro pepe ha detto...

ps
In questo senso apprezzo almeno la schiettezza di VAleria e Bertoldo, che almeno si fanno riconoscere

Paul ha detto...

Anni fa, poco dopo l'entrata nell'euro, mia suocera di 80 anni e pittosto svampita, imparava con fatica a usare l'euro facendo molta confusione.
La sua pensione di reversibilità era piuttosto buona, cira 1 milione e ottocento mila lire.
Con l'euro prendeva cira 900 euro.
E si lamentava che l'euro era una fregatura perché adesso prendeva la metà di prima. Con gli stessi soldi infatti comprava metà merce. E io (molto più giovane e ingenuo) a dirle che si sbagliava, che non era cambiato niente con la conversione lira - euro. Lei mi guardava con compassione e condiscendenza. E' morta con lo stesso cruccio...e i tempi le hanno dato pienamente ragione.

indopama ha detto...

guardate che TUTTO IL DENARO E' PRESO A PRESTITO, mica siamo noi i proprietari del denaro, noi lo siamo della ricchezza ma non del denaro.

ricchezza e denaro sono cose diverse e vanno esaminate in modo diverso.

chi continua a confonderli non ha ancora capito NIENTE.

Fabio Crestani ha detto...

@Endymion
Sono il primo che dice che il ruolo della BCE deve cambiare. Non è solo nell'interesse dell'Italia ma nell'interesse del mondo perchè se saltiamo noi saltano tutti gli stati e tutte le banche! Salta l'intero sistema economico.
Significa niente più conti correnti, niente più SSN, niente più pensioni!
Io mi sono da sempre dichiarato euroscettico e le mie previsioni si sono rivelate vere! il punto è che i problemi non si risolvono uscendo dall'Europa ma migliorando l'Europa! E' come se hai deciso di salire in elicottero ed hai scoperto di soffrire le vertigini, che fai ti butti giù?

Fabio Crestani ha detto...

minacciare l'uscita è comunque un gioco pericoloso!
Abbiamo fatto sacrifici per recuperare credibilità non possiamo vanificare tutto minacciando l'insolvenza! purtroppo dipendiamo dagli altri stati e dagli investimenti esteri l'Italia non ha le risorse per stare in piedi da sola!

indopama ha detto...

@Fabio
non saltano le banche ma i conti delle banche che non sono per niente ricchezza ma puri numeri e non e' per niente un problema.

la vedi la confuzione tra denaro e ricchezza?

alessandro pepe ha detto...

'E’ una frase che non manca mai nel manuale del buon nazista della porta accanto o dell’antisemita compulsivo che vede saggi di Sion anche in merceria. Infatti “sono stato l’ultima speranza d’Europa” è una frase dell’Hitler nel bunker, pronunciata dopo essersi reso conto di aver consegnato il continente alla spartizione tra Unione Sovietica e Usa. Ma insomma questo spiega bene il palpitante europeismo di Casa Pound e dunque la necessità di discuterne, specie in tempi in cui l’Europa è divenuta il tappeto sotto al quale nascondere ogni tipo di materie indigeste.

Ed è così che i Giovani Democratici di Latina hanno deciso di invitare Casa Pound, anzi il suo candidato premier, Di Stefano a un’iniziativa per discutere di Europa, forse dimenticando che l’Europa poundista non è quella di Altiero Spinelli e nemmeno quella di De Gaulle , neanche quella di Kohl: è quella della razza ariana e degli approfonditi studi sul Mein Kampf che vengono portati avanti nelle sedi dell’estremismo di destra. E’ quella contro cui è nata l’idea di Europa. Forse anche ignorando che Casa Pound è un modello di riferimento del neonazismo est europeo. Forse vogliono carpire il segreto che rende tollerata e persino vezzeggiata un’organizzazione che dovrebbe essere fuorilegge. Certo, questi giovani democratici latinensi che calcano il magico suolo riscattato alle paludi, non riescono ad evitare la palude politica, dove tutti i piani rischiano di confondersi. Non è semplicemente una caduta di stile, è l’effetto di una confusione politica e culturale che dentro quel mesto e trito calderone della fine delle ideologie e dunque anche delle idee, ormai riesce a comprendere solo l’idea formale della democrazia. E magari a sgusciare nell’evasività.

Sarebbe stato assai più interessante dibattere invece dell’idea di Europa di Hitler, quella della finanza e dei potentati economici, del 25 settembre italiano nei confronti della burocrazia di Bruxelles che ne è il gauleiter, della differenza tra l’Europa delle idee e il feticcio che la politica italiana adotta per imporre le necessità del pensiero unico. Ma tant’è in fondo è meno scandaloso e improprio civettare con il fascismo che affrontare la realtà, vedersela con gli incubi del passato che affrontare quelli di oggi.'

il Simplicissimus

Fabio Crestani ha detto...

@indopama
Certo infatti con l'insolvenza Lehman nessuno ne ha risentito...

indopama ha detto...

"Pazzo è colui che cerca di ottenere risultati diversi facendo sempre le stesse azioni. "

ovvero lo stesso gossip sconfusionato non porta alla soluzione dei vari problemi. ma di che state parlando? c'e' da ubriacarsi a leggere i commenti...

e' cosi' difficile rimanere su di un punto fintanto non lo si e' compreso?

Go Katto ha detto...

Buon giorno. Come sta l'e-cat oggi?

indopama ha detto...

go katto,
bravo, ci mancava pure questo! hahahaha
e vai con la rissa!!!

Fabio Crestani ha detto...

@Indopama
ho capito il tuo ragionamento, è chiaro. Si azzera tutto e si riparte da capo. Il denaro è solo una convenzione perversa e la ricchezza è un bene concreto che non verrebbe intaccato.
Il problema è che di solito queste cose sono accompagnate a leggere tensioni sociali. Magari una terza guerra mondiale.
Ne vale la pena od è meglio cercare di sistemare il modello che abbiamo?

indopama ha detto...

@Fabio
io la soluzione non ce l'ho, tanto per chiarire e non ce l'ho perche', come hai detto bene tu, ci sono di mezzo le tensioni sociali vale a dire il rapporto tra individui. questo rapporto e' basato non su leggi fisiche conosciute ma su di un qualcosa di inconoscibile per cui direi che al momento ci affidiamo a LUI.

pero' cio' non toglie che, per chi ne ha voglia, che non ci sia l'opportunita' di capire il funzionamento del denaro che e' assai piu' semplice di quello degli individui.

un passo alla volta si conoscono tante cose ma ci vuole metodo per imparare e la conoscenza porta un indubbio vantaggio nel governare la propria esistenza. cosa vogliamo, conoscenza o passatempo? la scelta e' nostra.

roberto rampado ha detto...

Dall'Euro oramai non si esce più e forse non ci conviene più.
Non si doveva non entrare allora, come ha fatto il Regno Unito...

Uscire dall'Euro ora deve essere solo una minaccia per rinegoziare politicamente il pagamento degli interessi sul debito.
Bisogna trovare un politico in grado di farlo e che prima di queste elezioni lo dica ben chiaramente.
Monti e Bersani non lo faranno mai !!!
Monti perchè non vuole andare contro gli interessi delle Banche, e Bersani perché... perché... perchè forse non ci arriva e poi non vuole dispiacere a Monti suo prossimo indispensabile alleato!


La BCE deve essere il pagatore di ultima istanza e deve impegnarsi a garantire la liquidità sufficiente per la vita dei cittadini di uno Stato in crisi.
Uno Stato in crisi NON DEVE ESSERE PENALIZZATO COL PAGAMENTO DEGLI INTERESSI, altrimenti non ce la farà MAI.
Per ogni Stato Europeo in crisi ci deve essere una soluzione personalizzata.
Per l'Italia basta azzerare gli interessi sul debito (100miliardi circa).
Per Grecia, Spagna, Portogallo e Irlanda è necessaria anche un programma di rilancio dello sviluppo.

Purtroppo tutto questo va contro gli interessi della Germania....
Il vero problema dell'Europa è la Germania, rendiamocene conto...

ravecarl ha detto...

Bravo Roberto !!!
Bravo Enymion !!!
@Fabio
E allora Hai una soluzione ?
Guarda che la fuori c'è gente che ha fame e c'è gente che si suicida. E' troppo facile parlarne senza trovare soluzioni !!!

La colpa "E' NOSTRA" . Sono d'accordo, ma quello che ha fame oggi paga per le colpe di qualcuno che ha votato Craxi, Forlani o Andreotti ieri. Dunque quello che ha fame oggi non ha "praticamente colpe".
Mio fratello ha una azienda. Ora é in difficoltà. Ma all'epoca di Craxi non poteva ancora votare. Che colpe ne ha ?

E' troppo facile metterla cosi'. E i Tedeschi pensano che se se gli italiani sono nella M...da è colpa loro. Ma l'italiano di oggi, che magari è maturo per fare certe scelte, paga per scelte di gente che le ha fatte ieri. Per quello che dico che la BCE DEVE avere un ruolo diverso di quello che ha. Ma i tedeschi non vogliono. Perché ? Perché non gli fa comodo.
Ecco perché dico che ci vuole un colpo al formicaio. Cosi' la piantano di rompere le scatole con la loro prepotenza.
Non lo dico solo io. Qui in Svizzera ci sono degli svizzeri tedeschi che lo dicono. Se lo dicono loro... che sono quasi parenti....

tia_ ha detto...

>non saltano le banche ma i conti delle banche che non sono per niente ricchezza ma puri numeri e non e' per niente un problema.


Eh già, ma chi aveva investito i propri risparmi comprando i prodotti finanziari di lehman la penseranno alla stessa maniera?
A leggere questi commenti pare che il creditore di tutto il mondo sia la SPECTRE.

>Per l'Italia basta azzerare gli interessi sul debito (100miliardi circa)

Okay bene, ora mi spieghi chi tira fuori questi soldi? Perchè io i miei 5% di interesse sui soldi che ho prestato allo stato li vorrei indietro.

ravecarl ha detto...

@Tia
Quello che hai fatto é un investimento. Hai scommesso e speri che lo stato onorerà forse un giorno il suo debito.
Come lo hanno fatto le banche straniere che hanno prestato 100 miliardi all'Italia e se l'Italia non lo farà, la scommessa l'hanno persa.
Circolare non c'é piu' niente da vedere. Fuori, andare a casa vostra.

Se a me la banca mi presta dei soldi lo fa perché pensa che sono capace di rimborsare i miei debiti e se non lo faccio mi riprende la casa.
Che cosa ci riprendono se non rimborsiamo? Che cosa rischiamo ? Io dico che ci aiuteranno di nuovo perché per loro il rischio è troppo grande. Loro scommettono sulla nostra paura. Come a poker.
Ma che cosa mi prendi quando quando noi italiani non avremo piu' niente? Te lo dico io. Faranno in modo di farteli avere per poterli riprenderli con gli interessi. E a te daranno l'illusione che ti hanno fatto un favore.
Ma come si fa a fare in modo che la BCE diventi una vera banca centrale ?
Se i Tedeschi non lo vogliono fare bisogna minacciarli che ce ne andiamo. Bisogna fargli paura come fanno paura a noi. Bisogna fargli prender coscienza che anche loro hanno qualcosa da perdere. Senno' col cavolo che lo fanno.
MI piace questa discussione. Bravi!

roberto rampado ha detto...

Okay bene, ora mi spieghi chi tira fuori questi soldi?

Non li tira fuori nessuno, perchè vengono azzerati.
Semmai il problema è "chi comprerà ancora titoli italiani ad interesse 0%".
I BUND attualmente vengono acquistati a 0% di interessi...
Sarà la BCE che compra BOT e CCT allo 0% di interessi!

Perchè io i miei 5% di interesse sui soldi che ho prestato allo stato li vorrei indietro

Investirai i tuoi soldi in titoli di paesi che ti rendono il 5-10%, non in Italia....

tia_ ha detto...

>Che cosa ci riprendono se non rimborsiamo? Che cosa rischiamo ?

Solo il default di un intero paese visto che se le aste dei BOT vanno deserte mancherà la liquidità per pagare tutto l'apparato statale.

tia_ ha detto...

>Non li tira fuori nessuno, perchè vengono azzerati.

No, qualcuno deve tirarli fuori, visto che sono interessi di BOT gia emessi.

roberto rampado ha detto...

Solo il default di un intero paese visto che se le aste dei BOT vanno deserte mancherà la liquidità per pagare tutto l'apparato statale

Attualmente i BOT e CCT italiani vengono acquistati da banche e privati all'interesse 4-5% con i soldi emessi dalla BCE ad interesse 0,75%.

E' questo il meccanismo perverso....
Una regola europea impedisce che sia la BCE a comperare direttamente i BOT e CCT...
Una regola fatta per arricchire le banche a danno dei cittadini.

Possiamo finalmente cambiarla questa piccola stupida regola?

Monti e Bersani non lo faranno MAI, uno succube del potere bancario e l'altro succube di un timore reverenziale nei confronti della Merkel.

ravecarl ha detto...

Bravo Roberto!!

Fabio Crestani ha detto...

@Revacarl
"Guarda che la fuori c'è gente che ha fame e c'è gente che si suicida. E' troppo facile parlarne senza trovare soluzioni !!!"
Ok usciamo dall'Euro, vedrai che la gente compreso tuo fratello risolverà tutti i problemi e i suicidi finiranno.
La panacea non esiste, esistono le riforme per migliorare la situazione, massicci LTRO agli stati sovrani non alle banche, deprezzamento dell'euro cercando un compromesso con la germania, rimboccarsi le maniche per combattere evasione, corruzione ecc. ridefinire i rapporti stati e banche, ecc... mi sembrano proposte più concrete che non i calci al formicaio...

roberto rampado ha detto...

No, qualcuno deve tirarli fuori, visto che sono interessi di BOT gia emessi.

Lo Stato Italiano è insolvente per cose per più grandi del tuo 5%.
Non paga i fornitori per 100miliardi (cifra ricorrente il 100), non restituisce le imposte indebitamente percepite, non versa soldi ai Comuni...

Per avere la restituzione (forse) dell'IRAP non dovuta dei 5 anni ultimi (anticostituzionale dal 2011, nel mio caso) ho dovuto aprire un contenzioso legale un anno fa e ancora non ho avuto la benché minima risposta, nemmeno per sapere se il le carte gli sono arrivate...

Almeno mi permettessero di compensarla, anche gradualmente, macché, non si può.

Spero che almeno le regole di quella jena della frignero mi consentano di andare in pensione da vivo!
Cercherò di farglielo sto dispetto... eheheh

Per fortuna il lavoro non mi spaventa, mi sono reso conto che siamo in tempo di crisi e che bisogna darsi da fare per il bene della collettività.

E poi che ci farei in pensione... scrivere nei Blog incomincia a darmi un po' di nausea...

Fabio Crestani ha detto...

@roberto
è ancora più semplice. ltro all'1% come quelli fatti per le banche. gli stati pagherebbero un interesse ancora più basso...

ravecarl ha detto...

@Fabio
Ma Fabio. Scusa eh !! Por@O di un can.
QUI sono d'accordo con te.
Ma come facciamo a farglielo capire a quelli lassu' che DEVONO cambiare le regole ?
Sai, non é che é facile cambiare quando si sta bene. Sei d'accordo con me no ?
Dunque loro non cambieranno se non glielo fai capire. Se non li obblighi.

Tu vai su e gli dici :
Sapete noi stiamo male no allora abbiamo bisogno di una cosa. Non é per caso potete aiutarci a fare un prestito all'1 % a se é possibile allo 0,75 ma no, facciamo 0% che cosi possiamo stare meglio.
Sai cosa ti rispondono ?
Ah Fabio non me sta a scassà u ca@@o dovevi pensarci prima adezzo le reGGole le fatciamo noi. KAPITTO ? Adesso qua DEFI rimporzarci il 5% e PPOI ZI FEDRA. KAPITTO ACHTUNG. METTTITTTI sull'ATTTENTI DIETROFRONT AFANTI MARCH.
Ecco cosa ti rispondono se ci vai cosi.

ulixes ha detto...

Sono a questo punto nella lettura dei commenti:

"Se non l'hai ancora capito siamo già in guerra.
E' di un nuovo tipo, che fa dei disoccupati al posto di fare soldati morti. Ma in una guerra devi per prima cosa individuare il nemico, che non sono io o quelli pro o contro l'Euro, ma sono le banche e il mercato del capitale, cioè quelli che usano i soldi per far soldi alle spalle dell'operaio Europeo/mondiale. Lui è il nuovo schiavo. Se questo schiavo non si libera di queste catene con la volontà propria non c'è nessuno che lo farà al suo posto. Gli interessi di quelli che hanno i soldi è di mantenere lo schiavo il più possibile al giogo. Morte tua vita mia."

Ci tenevo ad evidenziarlo.
Anzi lo riscrivo, in modo che sia ben chiaro:

"Se non l'hai ancora capito siamo già in guerra.
E' di un nuovo tipo, che fa dei disoccupati al posto di fare soldati morti. Ma in una guerra devi per prima cosa individuare il nemico, che non sono io o quelli pro o contro l'Euro, ma sono le banche e il mercato del capitale, cioè quelli che usano i soldi per far soldi alle spalle dell'operaio Europeo/mondiale. Lui è il nuovo schiavo. Se questo schiavo non si libera di queste catene con la volontà propria non c'è nessuno che lo farà al suo posto. Gli interessi di quelli che hanno i soldi è di mantenere lo schiavo il più possibile al giogo. Morte tua vita mia."

AC/DC ha detto...

Bravi bravi tirate pure la volata a Berlusconi, quello e' l'unico vero voto per non cambiare niente.

Daltronde se non sbaglio Rampa che tuona contro Bersani e Monti era proprio un berluscino e ora si traveste da grillino.

La cosa piu' triste e' che dopo tutto questo tempo ci sia ancora quasi un 30% di italiani pronto a dare il suo voto al prestigiatore di arcore...

ulixes ha detto...

"Per non parlare della scarsa democrazia che alberga nei piani alti della UE... qualcuno di voi ha eletto qualcuno del governo europeo?"

Infatti! Bravo Endymion!

ulixes ha detto...

"..girano in rete e su questo blog personaggi che promuovono una weltanschauung ove i temi ruotano intorno al cardine base di una massoneria sionista che dominando il mondo con finanza e affini priverebbe il cittadino di diritti e libertà.."

Alessandro!
Tu ti concedi la libertà di interpretare posizioni che potrebbero non corrispondere alla realtà.
Se avessi esposto il tuo pensiero in questo modo:
"..girano in rete e su questo blog personaggi i cui temi ruotano intorno al cardine base di una massoneria che dominando il mondo con finanza e affini priverebbe il cittadino di diritti e libertà.."
beh, quasi quasi ti avrei risposto che mi ci riconoscevo.

ulixes ha detto...

"ho capito il tuo ragionamento, è chiaro. Si azzera tutto e si riparte da capo. Il denaro è solo una convenzione perversa e la ricchezza è un bene concreto che non verrebbe intaccato.
Il problema è che di solito queste cose sono accompagnate a leggere tensioni sociali. Magari una terza guerra mondiale.
Ne vale la pena od è meglio cercare di sistemare il modello che abbiamo?"

No, non credo varrebbe la pena patire delle tensioni sociali "importanti".
Vale senz'altro la pena BATTERSI affinchè tutti capiscano il meccanismo perverso.
Accettare quel meccanismo perverso NON E' UMANO!

ravecarl ha detto...

@ulixes
"Vale senz'altro la pena BATTERSI affinchè tutti capiscano il meccanismo perverso."
Proprio cosi'. Capire come funziona per diventare liberi di scegliere consapevolmente.
Purtroppo per capire occorre scambiarsi le idee, e parlarne con animosità. Ma ne vale la pena.

ulixes ha detto...

"A leggere questi commenti pare che il creditore di tutto il mondo sia la SPECTRE"

Un pò di flessibilità nel linguaggio favorirebbe l'intesa:

"A leggere questi commenti pare che il creditore di tutto il mondo sia -"ANCHE"- la SPECTRE"

Laddove per "spectre" si intenda, nel caso in esame (!), il sistema bancario planetario.

roberto rampado ha detto...

Daltronde se non sbaglio Rampa che tuona contro Bersani e Monti era proprio un berluscino e ora si traveste da grillino.

Ma che genio! Ma che intuito! Ecco uno che ha capito tutto!
Lui sa quello che voterò io, che non lo so nemmeno io cosa voterò...
Comunque un bel salto da schizofrenico il passaggio da Berlusconi a Grillo, complimenti...

Per quel che riguarda il passato, ho sempre dichiarato che non ho mai votato Berlusconi e sai perchè?
Perchè c'era di peggio, semplicemente...

PS
Ma non avevi scritto di là che avresti abbandonato questo Blog... blà... blà... blà...?
Che ti succede?
Ti ha ripreso la nostalgia?
Sei proprio sprecato qui: dài pure le tue perle dove non ci sono i porci...

P-PS
Se di là non hai il coraggio di esporti a parlare male di questo Blog, firmati pure come Anonimo...

ulixes ha detto...

Breve nota:

è intervenuto in questo blog, nelle ultime 24 ore, un personaggio che stimo tanto.
A quanto pare si limita prevalentemente a leggere, pur avendo tanto da raccontare e condividere.
Evidentemente aspetta che il livello della discussione si innalzi un pò.
Lo comprendo.

alessandro pepe ha detto...

A ulixes

Ti assicuro che so di quello che parlo. Altri commentatori, al momento assenti in questo blog, potrebbero confermarlo. Anch'io credo che il sistema finanziario sia pilotato da un piccolo gruppo di spregiudicati speculatori, sebbene questi ultimi abbiano tentato di compensare, drogando il sistema, una crisi che in primis era industriale iniziata negli anni settanta. Ricorda l'uscita dall'austerity di reganiana e tatcheriana memoria dando carta bianca al mondo della finanza. Il punto che su questo tema stanno cavalcando l'onda dei neonazisti travestiti. Se vuoi piu' info puoi scrivermi in privato pepealessandro@hotmail.com

bertoldo ha detto...

Casomai i neonazisti sono gli stessi speculatori finanziari che utilizzano altri neonazisti per ridirigere dove vogliono masse di coglioni che ancora non hanno capito che neonazismo o neofascismo non sono altro che la faccia della stessa medaglia del sionismo .

bertoldo ha detto...

"Bravi bravi tirate pure la volata a Berlusconi, quello e' l'unico vero voto per non cambiare niente."
Semplicemente come buon venditore di coperte stà utilizzando l'unica cosa vere tra le sue solite balle galattiche ...la Germania a venduto 16 miliardi di euro in un dato momento e tutti insieme e poi tutto il resto è a catena ...non mi sembra tirare la volata ma dire la verità che è diverso ...anche se in questo caso la verità è coperta con tonnellate di monnezza , ma non si può scartarla solo perchè chi la dice è un bugiardo patologico ...

bertoldo ha detto...

"La cosa piu' triste e' che dopo tutto questo tempo ci sia ancora quasi un 30% di italiani pronto a dare il suo voto al prestigiatore di arcore... "

E' assai più preoccupante il 7-8 % dei votanti heidi ...ma di gran lunga ...

Shine ha detto...

Cambiate il sottotitolo del blog...Togliere spiritualita` e aggiungere "economie globali, teorie del diritto e massimi sistemi"

ulixes ha detto...

"Cambiate il sottotitolo del blog...Togliere spiritualita` e aggiungere "economie globali, teorie del diritto e massimi sistemi" "

Probabilmente fra pochi giorni si andrà al voto per eleggere un nuovo parlamento. E' possibile che sia normale che qualche essere umano si ritrovi a discuterne.

Che c'è? Si è rotta la playstation?

bertoldo ha detto...

"alessandro pepe ha detto...

Ecco la mia teoria del contro-complotto. girano in rete e su questo blog personaggi che promuovono una weltanschauung ove i temi ruotano intorno al cardine base di una massoneria sionista che dominando il mondo con finanza e affini priverebbe il cittadino di diritti e libertà. "
Girano in rete personaggi come te che confondono la realtà con ideologia (weltanschauung)...il caso Mps sembra emblematico e anche lì sembra che la massoneria sia la parte predominante dei problemi ...In Italia poi tra p2 e p3 siamo messi benissimo e mi domando se tu non faccia parte di queste organizzazioni parafascionaziste ?

"Ab origine il revisionismo storico celato dietro il complotto dei complotti prevede negazione dell'olocausto, savi di Sion, lobby plutogiudaiche, etc... "

L'olocausto c'è stato ma le proporzioni non esatte ne si ha voglia di investigare , il numero usato "6" milioni (in numeri 6.000.000 vale a dire 7 numeri di cui 6 zeri ...)è quasi un simbolo del nazisionismo , che vorrei ricordare l'incensamento all'ascesa di Hitler è stato nientemeno che il Time ...
Non sono i numeri che trasformano una tragedia mondiale , ma vanno ricordati i milioni di morti totali , ma sembra che tra gli italiani i tedeschi i francesi gli inglesi i polacchi i russi , nessuno sia stato toccato ed esista solo l'olocausto ...un pò miope come visuale ma la propaganda sionista non si ferma di certo di fronte a pochi milioni di morti europei cancellati dalla propaganda dell'olocausto ...
Il sionismo ha usato la tragedia di semplici ebrei non sionisti per creare il resto, mi sembra un comportamento diabolico...Il fatto che i sionisti di oggi usino gli stessi metodi nazisti con i Palestinesi è il marchio di fabbrica del nazisionismo e su questo non vi è alcun dubbio purtroppo.
"Per parte mia se qualcosa di buono, giusto, vero c'è in tutta questa kermesse parolaia e sconclusionata legata alle ricerche di frontiera, vorrei non andasse in mano a questi figuri. "
Allora non hai capito proprio nulla nonostante le evidenze ...

Se ti rileggi la storia d'Italia degli ultimi 50 anni sembra che la massoneriaplutosionistanazifascista (p2 in testa con un certo Gelli che stà attuando il piano di rinascita democratica tramite prestanome ignobili ,(ricordi per caso il caso Tortora e le false accuse ? cosa succedeva in quegli anni in tv ?) per distruggere l'Italia libera e metterla nelle mani dei nazisionisti Usa...)è l'artefice di tutte le stragi a partire dà portella della ginestra ci sono sempre i nazisfascisti i mafiosi i ss deviati dai soliti nazisionisti Usa e Getta ...basta guardare il numero di basi militari che hanno in Italia ...

bertoldo ha detto...

in definitiva per la propaganda sionista contano di più i 6 milioni di morti ebrei non sionisti , che 50 milioni di morti totali ...i numeri non contano nulla ovviamente ma si parla solo dell'olocausto ...almeno un pò di parità di diritti per i morti ...

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bertoldo ha detto...

"alessandro pepe ha detto...
Ti assicuro che so di quello che parlo. Altri commentatori, al momento assenti in questo blog, potrebbero confermarlo. Anch'io credo che il sistema finanziario sia pilotato da un piccolo gruppo di spregiudicati speculatori, sebbene questi ultimi abbiano tentato di compensare, drogando il sistema, una crisi che in primis era industriale iniziata negli anni settanta. Ricorda l'uscita dall'austerity di reganiana e tatcheriana memoria dando carta bianca al mondo della finanza. Il punto che su questo tema stanno cavalcando l'onda dei neonazisti travestiti. "

Devi deciderti perchè sembra che hai le idee un pò confuse ...prima dici che il sionismo globale non esiste e poi affermi che che un gruppo ristretto di persone non meglio identificato siano gli artefici del disastro attuale ...se identifichi il gruppo e gli dà il suo nome ovvero sionismo , non abbiamo nessuna divergenza , sebbene gli hai concesso il dubbio di agire dà salvatori del mondo ... schiarisci le idee con un rilassante , respira profondamente e ti passa la paura ...

Endymion ha detto...

@Fabio Crestani :"E' come se hai deciso di salire in elicottero ed hai scoperto di soffrire le vertigini, che fai ti butti giù?".
No, ma dico al pilota di atterrare e in fretta, perchè sto male. Dopodichè SCENDO dall'elicottero e per il momento non ci risalgo.

Silvio Caggia ha detto...

Off-topic?

http://coldfusion3.com/blog/black-swan-creator%E2%80%99s-latest-work-has-intriguing-implications-for-lenr

Shine ha detto...

"Che c'è? Si è rotta la playstation?"

no, per nulla..Veder discorrere di (fisica?) nucleare, economia e politica con la stessa abilita` mi diverte molto :)

Certo preferivo Rossi, su questo non c'e dubbio

Virgilio Catanzano ha detto...

mi intrufolo un po in questa baraonda,

le elezioni politiche creano sempre molto stress,

ma alla fine cambierá poco vedrete,la cosa bella é vedere il casino che ha fatto il m5s all´interno del paesaggio politico italiano.
Tutte le forze politiche si sono dovute in qualche modo confrontare ed adattare con questo nuovo e se vogliamo ´´sconvolgente´´modo di veder/fare politica.
figuriamoci,sono quasi tutti vicini ai settanta,vagli a spiegare ora che la cosa pubblica nn si gestisce piu´ a porte chiuse come fino ad ora é stato.vagli a spiegare che con una webcam tutti possono mettere il naso nella stanza dei bottoni...ecco perche´ ANTIPOLITICA,loro non concepiscono una cosa del genere,sono sempre stati abituati a firmare accordi segreti,poverini non vorrei essere nei loro panni.
L´EUROPA,l´europa unita é la cosa piu´ bella che mi sia capitata da quando ho scoperto il mondo,viaggiare liberamente senza visti passaporti ecc all´interno di un continente variegato come il nostro nn ha eguali e per di piu´ con un´ unica moneta poi...quante opportunita´non ha dato questa cosa a tanta gente che prima non aveva.
ovviamente nn é facile mettere tutti d´accordo ma la volonta´di migliorare nn deve mai mancare,bisogna essere uniti.

il problema a mio avviso é culturale prima che economico:se chiedi ad un abitante dell´alabama da dove proviene lui ti dira´che é degli stati uniti,cosi un pernambucano ti dirá che é brasiliano,ecc ecc chiedi ad un italiano o un francese o un tedesco,mai dirá io sono un europeo.
credo che la famosa frase ´´fatta l´italia adesso bisogna fare gli italiani´´ possa adattarsi alla nuova europa...FATTA L´EUROPA ADESSO BISOGNA FARE GLI EUROPEI.

chiudo il mio panegirico affermando che l´unico modo per fare davvero ´´paura´´ a qualcuno e´ quello di sviluppare e rendere utilizzabile una qualsiasi delle tecnologie lenr,questo si che ci permetterebbe di mandare a quel paese un bel po di parassiti che si ingrassano sulla nostra fame di energia,ma questo a chi conviene?
e poi si é parlato all´inizio della condizione della Germania,e noi...se una super potenza non e´ sovrana in casa sua,potremo mai essere noi sovrani in casa nostra?
e l´europa e´ davvero sovrana?viste le pesanti ingerenze che potenze come gli usa la cina e altri anno all´interno di stati potenti come la germania.
e´ un immenso piacere per me aver scoperto questo blog...

piero41 ha detto...

Un OT scusate. Probabilmente ne è già stato parlato sul blog : “A new company LENUCO first announced here on Cold Fusion Now a year ago is now releasing more on its new LENR technology. Designed by George H. Miley and his team, the LENR-Gen Module is conceived for 10 kw units, but can be scaled up for larger power needs.” C’è un bello e dettagliato schema tecnico in 3D, non sono riuscito a capire se sono già passati a prove concrete, certo se riescono ad ottenere 10 kW e più, qualcuno potrebbe iniziare a sentirsi il fiato sul collo e comunque sarebbe un bel passo avanti per le Lenr. Se è ancora teoria, un sogno. Entrano i coda!!

http://coldfusionnow.org/lenr-distributed-power-units-from-george-h-miley/

theschnibble ha detto...

As you know, upon them is in course an Indipendent Third Party Validation that recently has been prolonged with further tests. I suppose that the publication of the results will be made by March, after the end of the tests.

Andrea Rossi, 7 Febbraio

Cosa vedremo prima?

SBK (SiperByke)
F1 (Formula1)
MGP (MotoGP)
ITPV (IndipendentThirdPartyValidation)

:-(

The Schnibble

theschnibble ha detto...

Tizzboom vuoi commentare i test sulla cella di Celani?

Tot toc? Abundo è in casa?

Mistero pubblichiamo sto test di MM?

Passerini si è dato alla politica?
Più ECAT per tutti!!!

:-(

The Schnibble

ulixes ha detto...

Di gran lunga il migliore degli articoli "complottisti" che mi sia capitato di leggere.
Mi è piaciuto molto!

"E' solo che la maggior parte delle persone non vuole ammettere la verità." - (E fra questi i raccoglitori felici delle briciole del sistema)
______________________________________

"..tutto il resto di noi siamo schiavi del debito, compresi i nostri governi. Basta guardarsi intorno - tutti stanno annegando nel debito, e tutto quel debito sta rendendo gli ultra-ricchi ancora più ricchi. Ma gli ultra-ricchi non stanno semplicemente seduti su tutta quella ricchezza. Ne usano una parte per dominare gli affari delle nazioni. Gli ultra-ricchi possiedono praticamente ogni grande banca e ogni grande società del pianeta. Usano una vasta rete di società segrete, think tank e organizzazioni di beneficenza per promuovere le loro agende e per mantenere in riga i loro membri.
Controllano il modo in cui vediamo il mondo attraverso i loro diritti di proprietà sui media e il loro dominio sul nostro sistema di istruzione."

"Alcuni ritenendo che facciamo parte di una cabala segreta che manovra contro gli interessi degli Stati Uniti, definiscono me e la mia famiglia come 'internazionalisti' e ci accusano di cospirare con altri nel mondo per costruire una struttura globale politica ed economica più integrata - un solo mondo, se si vuole. Se questa è l'accusa, mi dichiaro colpevole, e sono fiero di esserlo" - David Rockefeller


http://ilupidieinstein.blogspot.it/2013/02/chi-governa-il-mondo-la-prova.html#more

indopama ha detto...

------- Esiste un sacrosanto principio, innegabile e non questionabile in termini pratici.

Questo principio ci dice che il Denaro "rappresenta" un bene od un servizio, e non è un bene di per se stesso.

Sicuramente non lo è in forma scritturale, cartacea o elettronica, semmai lo sarebbe solo se fosse fatto di metalli preziosi (Oro e Argento).

Ma già da un pezzo non si utizza più il Gold Standard.

Quando si è capito davvero questo, e non è complicato, si apre all’intelletto un mondo fatto di nuova consapevolezza e nuovo occhio critico riguardo a tutte le più disparate teorie e pratiche economiche esistenti. -------

http://www.stampalibera.com/?p=59660

indopama ha detto...

OT se e' vera e' fantastica
http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/120867-caccia-siria-sorvolano-telaviv-le-immagini-diffuse-dalla-tv-israeliana-guarda-video

rodrigo ha detto...

@ theschnibble

"Cosa vedremo prima?

SBK (SiperByke)
F1 (Formula1)
MGP (MotoGP)
ITPV (IndipendentThirdPartyValidation)"


UoTS (Uselessness of The Schnibble)

CLaudio Rossi ha detto...

Anzitutto un chiarimento sull'inflazione. L'inflazione premia i debitori e penalizza i creditori. Quello che guadagna l'uno perde l'altro. Poiche' oggi siamo (prevalentemente) dalla parte dei debitori e' chiaro quale sarebbe il nostro vantaggio. Non va pero' dimenticato che trattati di 70 anni fa a parte, il gioco lo conduce chi e' piu' ricco e potente. Quindi o contiunuiamo ad essere i maggiordomi degli USA (vedi Niscemi, Sigonella, misteri ecc.) o dobbiamo convivere con la Germania e il resto d'Europa.
Se ci abituassimo a fare meno debiti (anche per cacciabombardieri, sottomarini ecc.) potremmo essere piu' forti e meno succubi.

CLaudio Rossi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails