BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

lunedì 21 gennaio 2013

ITALIANO ADESSO PARLI ANCORA ?
(autore: MISTERO)

Poco più di un mese ci separa dalle prossime elezioni, per chi sarà indeciso su chi scegliere sulla base dei programmi elettorali che verranno presentati appuntatevi questo video su youtube.



MISTERO ∞

26 : commenti:

Paul ha detto...

Il figlio di una persona che conosco si è laureato in economia e commercio con voti altissimi. Disoccupato, a carico della famiglia per anni. Si è trasferito da poco in Olanda e fa il cameriere. E' felicissimo e dice che non tornerà più in Italia. Guadagna benissimo e fa una vita felice e dinamica. E ha reali prospettive di lavoro e di carriera. Viva l'italia e le "spese" per i politici...

AC/DC ha detto...

@Mistero
Tu chi consigli?

fabrizio-mc ha detto...

la soluzione c'è, documentatevi e poi scartatela se non la condividete...
http://www.fermareildeclino.it/
Io seguivo Giannino alla radio da tempi non sospetti.. devo dire che di fronte ai soliti noti (Bersani, Monti, Berlusconi, ecc..), ho trovato finalmente un movimento, oggi partito, di cui non vergognarsi. 10 proposte supportate da numeri certi. Non parole e promesse. Nessun apparentamento, nessun compromesso. Per rompere con chi non prova vergogna a dire e fare tutto e il contrario di tutto.

MISTERO ha detto...

@Mistero
Tu chi consigli?


Io non voterò, nessuno dal mio punto di vista ci potrà rappresentare, tra tutti se fossi costretto sceglierei solo il "male minore", ma non sarebbe mai la soluzione.
Ho fatto richiesta di residenza all'estero, l'Italia sarà per me un luogo di vacanze e d'incontro quando possibile con amici e parenti, con il prossimo post capirai perché.

Merlian ha detto...

Sono ormai undici anni che sono emigrato a Bruxelles, per me e la mia famiglia l'Italia ha fatto ben poco e siccome continuerà a fare ancora meno, non me ne frega più una mazza di chi sarà eletto: vado a votare, ma voto a testa di c....! In Germania molti prodotti costano di meno, ma sull'abbigliamento e alimentare non è così necessariamente, state sicuri che, a meno che non mangiate patate, würstel e crauti, cioccolato e birra, il costo della vita è superiore (ma i servizi sono di un'altro livello rispetto all'Italia!). Certo gli stipendi sono adeguati. Qui in Belgio eccetto per alcuni prodotti (benzina, cioccolata e birra!) si spende molto di più, almeno rispetto al Suditalia e la qualità non è la stessa che nel Belpaese. Quando vado a mangiare una pizza con mia moglie e le mie due figlie, senza eccedere, spendo almeno 100€: a Napoli porto a mangiare per la stessa cifra 10 persone e la pizza è all'altezza!

patrol ha detto...

A me l'Italia manca da morire... Con tutti i suoi difetti mi manca davvero.

Robbins ha detto...

@patrol
Appunto

AC/DC ha detto...

@Mistero
ricordati però che nemmeno l'astensione contribuisce a migliorare le cose.

ravecarl ha detto...

Sono In Svizzera dal 1986. Sono partito all'epoca di Craxi e Berlusca che era un suo rampollo (ma penso che era lui, il berlusca, che dirigeva tutto ...)
Me ne sono andato perché sapevo che prima o poi avremmo dovuto pagare questo sperpero di soldi. Ne avevo abbastanza di questo mangia mangia. All'epoca avevo 26 anni...
Ora sono in Svizzera e sono contento di averlo fatto.
I miei figli vanno all'università. Ho due case e il mio stipendio è uno di quelli normali nella media di tutti. La funzione pubblica "funziona" sono ancora al nostro servizio. E sono al servizio dell'economia.
Ma qualcuno dice che la Svizzera non conta ed'è un caso a parte. Comunque qui è cosi'. Vengo solo in Italia per fare vacanza.
Votero' per M5S. Bisogna dare un calcio al formicaio e ricominciare tutto.
Tifo per tutti gli italiani. Pero' mi dispiace, se siamo in questa situazione un po' se lo meritano.
Per me quando una cosa non funziona piu' bisogna cambiare. All'epoca avevo fiducia nel partito repubblicano. Ora non c'è piu'.
Comunque Italiani datevi da fare perché se lasciate fare a loro ...

LUCA B ha detto...

A chi non può averla mancaa. A chi ce l'ha fa ribrezzo. Siamo alle solite....preelettorali.
Ognuno porta una sua esperienza....personale.
La cosa che dovrebbe cambiare immediatamente e che renderebbe tutto più digeribile è: un pò più di onesta da parte di tutti. In particolare mi riferisco a quelli che ci rappresentato; a quelli che ci governano; a quelli a che dovrebbero essere a servizio (pagati) dello stato e quindi dei cittadini.
Abbandonare la nave non mi sembra una bella soluzione. Mi ricorda "Schettino", ma ogni scelta, in quanto tale, è da rispettare. Io rimango, anche se avrei anch'io la possibilità di andarmene avendo doppio passaporto.
I nostri nonni, nella stragrande maggioranza dei casi, non scapparono...ma si fermarono a combattere.


@PATROL
Quello che dici è commovente!!!!!

bertoldo ha detto...

http://www.versandapo.de/it/ qualche cosa si comincia a trovare ...facciamo un pò di dumping e se qualcun'altro reperisce link tedeschi un cui si risparmia anche facendosi inviare roba , su altra roba che si può prendere o magari dei supermercati online .Si fà un post o una pagina facebook con tutti i link e mettiamo all'angolo i sfruttatori che ci sono in Italia .

Alessandro Pagnini ha detto...

Non mi resta che sperare che abbia ragione Merlian:
"In Germania molti prodotti costano di meno, ma sull'abbigliamento e alimentare non è così necessariamente, state sicuri che, a meno che non mangiate patate, würstel e crauti, cioccolato e birra, il costo della vita è superiore..", perchè se dovessi soltanto pensare a quello che ho visto nel video postato da Mistero, mi inc@@@o come una iena idrofoba! Aggiungo che pochi giorni fa mi riportavano i prezzi delle case a Berlino, ma pensavo che fosse una sparata; non penso si trattasse di quartieri di lusso ma si parlava di 3500 euro/mq. Ora sta per venirmi l'orrendo sospetto che avessero ragione. Vi prego ditemi che non è vero e che non ci prendono così sfacciatamente per il baugigi!!!! :-(((

Merlian ha detto...

@alessandro

Qui a Bruxelles, per un'appartamento modesto, siamo su quelle cifre là! E per registrare l'atto di vendita devi pagare il 12,5% del valore del bene + il notaio ca. 4.000€ (però ti fatturano tutto! ;-)

EUMCQ ha detto...

nessuno ha obblighi, sia ben chiaro, cioè la realizzazione personale è un diritto assoluto, ma chi avendo studiato in Italia poi decide di utilizzare la sua formazione all'estero, impoverisce chi resta. Ripeto, lo capisco benissimo e lo farei anch'io, ma non ne andrei particolarmente fiero.
In sintesi Kennedyana, “Non chiederti solo cosa il Paese fa per te, chiediti cosa tu fai per il Paese".

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Merlian
Allora non resta che sbattere davvero la testa nel muro! Non mi consola certo il fatto che i prezzi degli immobili stiano crollando anche qui, perchè non è un segno della diminuzione del costo della vita, ma piuttsto della disgregazione dei risparmi (il famoso 'mattone') di noi tutti, perchè l'investimento primario italiano è sempre stato la casa. Personalmente non so chi potrebbe mettere una pezza a tutto questo sfacelo. Proverò a votare Padre Pio, se si presenta, perchè qui serve davvero un miracolo! ;-)

robi ha detto...

ho vissuto a Berlino quando era chiusa
il prezzo ,Ale,che ti propongono adesso è su un quartiere tipo---
il discorso è che prima del muro c erano degli incentivi per abitare là
adesso è da cagoni aver una casa la
mi interessa tanto il periodo migliore è stato quando era chiusa. e l ho vissuta per qualche anno
adesso berlino è per i turisti

Alessandro Pagnini ha detto...

@ robi
Comunque è difficile trovare prezzi così in una grande città italiana.
Ad ogni modo mi piacerebbe davvero capire quale sia il reale costo della vita in Germania. Non può essere come la presenta quel filmato. Sarebbe troppo! Mi rifiuto di crederci! :-)

patrol ha detto...

@ EUMCQ

Bhe il mio caso è un po particolare, i cittadini italiani hanno pagato per la mia formazione e poi hanno deciso di farmi andare via con un referendum...

Silvio Caggia ha detto...

@patrol
"i cittadini italiani hanno pagato per la mia formazione e poi hanno deciso di farmi andare via con un referendum..."
Ma allora stai contravvenendo alla volonta' popolare scrivendo qui! :-)
Dai, possono entrare i savoia, figurati se non facciamo entrare anche te... :-)
Pero' non portarti scorie radioattive dietro, mi raccomando! :-)

patrol ha detto...

@ Silvio

Il problema non è entrare ma rimanerci...

triziocaioedeuterio ha detto...

Il fatto è che se per un caso incredibilmente fortuito andasse al governo una compagine onesta e con buoni propositi si dovrebbe scontrare con un sistema costiutito da magistratura delinquenti, grandi industrie e banche(anche e soprattutto estere) tanto potenti ed infiltrati in ogni settore strategico e non dello stato che sarebbe pressochè impossibile riuscire a far quacosa...pur volendo.
Io continuo a vedere una rivoluzione od un colpo di stato le uniche vie percorribili per cambiare sto paese...

epOdǝ ha detto...

Purtroppo il video non parla di quanto costa Pane, Latte, Uova, frutta e verdura ecc.. Qualcuno sa dirmi quanto costano in Germania?

P.S. In italia abbiamo il Lidle come catena di supermercati "TEDESCA" e i prezzi si aggirano a quelli del video, ma la gente non ci va perché è da straccioni........ parole sentite dai borghesotti.

patrol ha detto...

Sono l'unico a pensare che sia uno scempio il fatto che un hamburger, uno shampo, una deodorante costino 99 centesimi?

Io spesso credo che dietro a dei prezzi esageratamente bassi spesso si celino cose non troppo positive per l'ambiente o per le persone.

Paul ha detto...

Qui da noi nella nostra cittadina (nord Sardegna) abbiamo un supermercato LIDL. I prezzi sono abbastanza bassi ma non troppo (dipende dagli articoli), ma non sono da straccioni, la frutta e verdura o articoli per la casa ecc. costano come nei negozietti (che forse si sono adeguati per non scomparire).
Certo, in grandi città ci sono le "boutique" alimentari dove puoi comprare salmone e caviale e frutta esotica ecc. Vuoi mettere il "piacere" di comprare lì?

CLaudio Rossi ha detto...

Conosco piuttosto bene Francia, Danimarca e Germania. La Francia costa un po' meno dell'Italia (per le cose di tutti i giorni)e molto meno in imposte totali se si ha una famiglia per le generosissime detrazioni familiari. La Danimarca e' inavvicinabile con i redditi italiani ma li' le retribuzioni sono il triplo che da noi. E poi funziona tutto in un modo incredibile e il sistema sociale ti risolve qualsiasi problema. Se ti laurei in tempi giusti sei sovvenzionato dallo Stato per due anni (circa 900 euro al mese) e assistito per trovare un lavoro adeguato. Se pero' parti per le vacanze - giustamente - per quei giorni il sussidio e' sospeso. La Germania costa mediamente meno dell'Italia (Roma) soprattutto per i beni non alimentari. Degli alimentari costano molto le verdure e i piatti mediterranei. Berlino e' estremamente a buon mercato sia per le case che per la vita in genere ma e' appunto una citta' prevalentemente priva di grandi opportunita' lavorative. Di servizi pubblici non ne parliamo proprio perche' c'e' da arrossire.

bertoldo ha detto...

L'equivalenza totale del paese dove i stipendi sono tra i più bassi e la roba costa mediamente il doppio rispetto agli altri paesi rimane intatto .La benzian in germania costa 30 centesimi in meno e lo stipendio è mediamente è molto più alto questa è la verità .Vogliamo parlare delle assicurazioni e delle autostrade ?
Semplicemente ridicoli , nazionalizzare un'assicurazione e renderla pubblica per garantire una rca che ritorni al livello di 14 anni fà e lo stesso và fatto con autostrade , annullare le concessioni visti anche i disastri che fanno i concessionari e chiedere i danni per aver quadruplicato i prezzi in poco tempo senza aver investito "nulla" in proporzione al costo al km ...Per non parlare delle banche ...MPS a ricevuto quanti miliardi di euro ? non poteva essere nazionalizzata ? La luce(il treno che arriva...) in fondo al tunnel arriva ...con un pò di ritardo ma arriva e appena finite le elezioni e senza governo si vedranno le scintille dello spread artificiale dei nazionalsionisti ...sempre se chi deve accordarsi non accetti le condizioni del leader maximo del sionismo ...

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails