IL BLOG DI QUEI 2+2 GATTI APPASSIONATI D'AMORE, POESIA, SPIRITUALITÀ, LIBRI, MUSICA, POLITICA, DEMOCRAZIA,
TECNO-ECO-SOSTENIBILITA', ENERGIE PULITE, COLD FUSION, LENR "E TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO? OPPURE...

lunedì 15 ottobre 2012

Resoconto da Pordenone - parte 4

(segue dalla parte 3)

Visto che oramai sono già presente su YouTube i video della conferenza di Pordenone (e ho avuto problemi a caricare quello girato da me) elenco i link dei video messi on line:

E riporto la trascrizione dell'ultima domanda dell'Ing. Scolari e della risposta dell'Ing. Rossi che ha concluso la conferenza e in cui ha spiegato molto bene come e con quanta determinazione vuole perseguire i suoi obiettivi.

Scolari
In apertura ho detto che il mio compito è provocare il dibattito e sono contento perché abbiamo dibattuto in maniera assolutamente veloce... ci son passate tre ore... vuol dire che - divertiti, interessati o altro - ci siamo un po' arricchiti e ci ricorderemo leggendo qualcosa... "ah, pensa, avevo fatto quella domanda lì"... ci ricorderemo di questo incontro. Ma, per vederla più spesso io Le offro di insidiarsi al Polo Tecnologico. Chi è insediato qua sa che sono un rompiscatole bestiale perché - l'ho detto prima - io voglio "liquidare" la conoscenza, farla rendere e quindi, dal mio punto di vista, il suo modello di business non va bene, ma non va bene per nulla! Non perché una cosa così preziosa debba essere data gratis - non ci penso nemmeno, sono un venale terribile - ma perché una roba di questo tipo va accelerata per produrre soldi, ma a una accelerazione che non è quella - mi scusi - che io sto percependo... cioè deve avere nove fabbriche... ha diecimila richieste: li soddisfi tutti, tutti! E perché non ci ha voglia di fare così? 

Rossi
Il suo discorso ha senso, ha una logica... allora, prima di tutto l'insediamento nel Polo Tecnologico lo prenderemo in esame; sicuramente questa è una zona d'Italia che io amo perché...

Scolari
...le metto a disposizione l'ira di Dio, purché faccia soldi in fretta!

Rossi
Dunque, sì il suo discorso è logico, il problema è complesso, perché prima di tutto noi possiamo fare i passi in base a quelle che sono le nostre gambe per cui gli investimenti che noi possiamo fare sono gli investimenti che noi possiamo fare con i nostri soldi. Io ho rifiutato partecipazioni fino ad oggi perché... perché forse tutti avete visto il film su Mattei, quello con Volonté, è uscito quando io avevo venti anni... e la frase famosa di Mattei è "quando un cagnolino si allea con dei mastini, lui finisce per essere messo da parte e alla fine la zuppiera rimane solo in mano ai mastini". Quindi - come vede - può essere che la nostra strategia di business non sia così naif come può sembrare, perché noi dobbiamo tenere presente che il nostro sviluppo finanziario deve essere tale da non renderci dipendenti da entità che potrebbero, non solo metterci da parte, ma addirittura mettere da parte la tecnologia stessa, perché le problematiche in questo settore sono molto più complesse di quanto non sembri. Io ho detto prima, quando mi è stata fatta la domanda sulla possibilità di applicare questa tecnologia a grandi centrali eccetera, io ho detto quello che mi è stato detto, non ho detto quello che penso... [applauso dei presenti].
Quando poi dico che abbiamo ricevuto diecimila richieste, ma intanto cominciamo a fornirne solo qualche centinaio è perché non sappiamo chi sono gli altri... intanto per cominciare noi coi nostri mezzi facciamo questo. Le proiezioni del business plan che abbiamo fatto sono tali per cui gli utili derivanti dalla vendita dei primi impianti dovrebbero avere uno sviluppo esponenziale tale da far sì che possano essere tranquillamente riassorbite le altre richieste. Se noi in questo momento andassimo a cercare i finanziamenti per i fondi necessari per metterci subito a fare diecimila impianti, noi ci troveremmo inevitabilmente ad avere un indebitamento tale da essere tossico. Sa, i finanziamenti sono come il whisky: un bicchierino fa bene, due litri spaccano il fegato. Quindi io voglio avere finanziamenti solo se sono ben sicuro che poi quei soldi gli posso restituire in qualsiasi momento mi possano legalmente essere richiesti, perché altrimenti poi questo potrebbe causare le conseguenze che abbiamo detto prima. Quindi il modello di business che noi abbiamo assunto è un modello estremamente aggressivo entro i limiti della sicurezza di rimanere in controllo della tecnologia. Questo fatto noi lo stiamo mantenendo in tutto il mondo dove stiamo operando... negli Stati Uniti abbiamo fatto un accordo estremamente importante... ma questa filosofia noi la dobbiamo mantenere non solo nel nostro interesse, credo, ma anche nell'interesse della tecnologia, perché - guardi - al punto in cui siamo, le dico con assoluta sincerità che io ho proposte tali per cui io potrei dire "ok, vi vendo tutto, prendo i soldi e coi soldi che prendo metto a posto me, i miei figli, i figli dei miei figli e i figli dei figli dei miei figli... e poi gli altri si arrangeranno insomma! [risate] Abbiamo scelto invece di curare lo sviluppo di questa creatura [indica l'Hot-cat] in modo di essere ben sicuri che diventi grande e si laurei. [applauso dei presenti]

405 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 405   Nuovi›   Più recenti»
Fabio82 ha detto...

Questi sono i ragionamenti che mi spingono ad avere una grande stima e fiducia in Rossi. Se, come sostiene qualcuno, Rossi stesse cercando di raccogliere il più possibile e scappare con il bottino non si presenterebbe certo con questo business plan.
Se fosse in mala fede potrebbe intanto aprire un bel fondo di investimento promettendo enormi guadagni, avete idea di quanti ci verserebbero soldi a palate? Poi basterebbe dare la colpa ad ostracismi istituzionali e delle multinazionali, burocrazia ecc. e giustificare la perdita di capitale con spese di ricerca e di studio di prototipi... nessuno lo incastrerebbe!

AleD ha detto...

Beh, un bel modo da libro cuore per prendere ancora tempo per tentare di tirar fuori qualcosa che funzioni come lui vorrebbe e come lui decanta.

Sicuramente è un commerciale nato, la sa contare molto ma molto bene.
Autoreferenziale ai massimi livelli, come sempre.

Silvio ha detto...

@fabio82
Ma vedrai che adesso qualcuno verra' a chiedere se rossi ha figli, quanti ne ha, se sono suoi, e se non ne ha perche' non li ha avuti... :-)

sandro75k ha detto...

ho rivisto la conferenza su youtube... non capisco quando Rossi dice che non sono ancora sicuri sulle misure.... mi ha lasciato perplesso...

Julian ha detto...

Nelle due foto di Pordenone Proia ostenta contentezza in modo irrefrenabile; letteralmente contagioso.

ulixes ha detto...

"..non capisco quando Rossi dice che non sono ancora sicuri sulle misure.... mi ha lasciato perplesso"

E' l'ennesima dichiarata conferma che si ha a che fare con un "cavallo bizzarro" capace di correre a 100 come a 1000 Km/h.

Lasciamogli il tempo di domarlo.

Paul ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paul ha detto...

Certamente però è come quella canzone sulle pietre...

"..se sei buono ti tirano le pietre,
sei cattivo e ti tirano le pietre,
qualunque cosa fai, tu sempre pietre in faccia prenderai..."

Alessandro Pagnini ha detto...

Il discorso di Rossi potrà anche essere falso, come dice AleD, ma a me suona molto, ma molto sensato

Paul ha detto...

OT: Difetto o caratteristica di questa piattaforma:
scrivi un messaggio, premi "Pubblica", e compare la clessidra di attesa. Dopo (molto) tempo ricompare la pagina dei messaggi, e trovo che il mio messaggio non c'è, è scomparso, oppure risulta pubblicato due volte...a distanza di uno o due minuti.
Boh?

tia_ ha detto...

Si si, un discorso commerciale perfetto.
Intanto la domanda di brevetto è praticamente nulla e lui gia da 1 anno dice di vendere il reattore da 1MW (compresi i suoi segreti) per 1 milione di euro. Ma attenzione! Niente test calorimetri universitari, gli fregehrebbero il segreto! (10 punti QI a chi arriva alla contraddizione)
Ed infatti, è passato UN ANNO E MEZZO dalla rossiana promessa di un reattore a breve a UniBO ed Uppsala.
Ma vedo che basta vedere Proia allegro ed un orologio d'oro per rallegrarsi, avanti tutta!

gianluca ha detto...

Era presente NY-Teknik?

Paul ha detto...

Rossi sta cominciando a far vedere ciò che ritiene debba essere in futuro il suo posto nel mercato energetico mondiale.
Mentre in passato ha sempre detto, con modestia, che tutte le fonti energetiche devono integrarsi e lavorare assieme (come a dire: io arrivo, mi prendo il mio angolino e non vi disturbo), adesso sta facendo il coming-out.
"Io arrivo e mi prendo tutto il posto che sarà possibile; voi potrete sopravvivere solo dove e quando lo dirò io..."
E' sbagliato? Certamente non per noi, perché sarà nell'interesse dell'umanità che ciò possa accadere, e presto.
Naturalmente sarà comunque la legge di mercato a stabilire la velocità di espansione di questa tecnologia. Tenendo conto ovviamente di una serie di fattori, a cominciare dalla disponibilità di queste apparecchiature (installabili e utilizzabili) e dal loro costo.
Ma sarà sufficiente iniziare, tutto il resto verrà come una valanga, che parte piccola e poi travolge tutti.

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Paul
"OT: Difetto o caratteristica di questa piattaforma:
scrivi un messaggio, premi "Pubblica", e compare la clessidra di attesa. Dopo (molto) tempo ricompare la pagina dei messaggi, e trovo che il mio messaggio non c'è, è scomparso, oppure risulta pubblicato due volte...a distanza di uno o due minuti"

Succede anche a me. E poi Daniele mi ha anche detto che sto sull'anima a google, che mi mette imessaggi in moderazione :-)

Alessandro Pagnini ha detto...

Pardon...nello spam, non in moderazione

Julian ha detto...

Rossi dice di aver venduto un solo Mega-Cat ai militari, che stranamente non sono interessati ai suoi metodi di arricchimento isotopico o alle sue molecole assorbenti o rilascianti idrogeno atomico.

Teknico ha detto...

Scolari dice:
"io voglio "liquidare" la conoscenza, farla rendere e quindi, dal mio punto di vista, il suo modello di business non va bene, ma non va bene per nulla! Non perché una cosa così preziosa debba essere data gratis - non ci penso nemmeno, sono un venale terribile - ma perché una roba di questo tipo va accelerata per produrre soldi, ma a una accelerazione che non è quella - mi scusi - che io sto percependo..."

Sembra che abbia letto i miei commenti.

Marco da Rallo ha detto...

Tutti a fare i ricchioni con il culo degli altri oggi .. (scusate il francese!)

fate l'elenco di quello che fate voi e poi ... se ne riparla.

Tizzboom ha detto...

Semplicemente io ho molta piu` stima per chi lavora in questo campo con ben piu` transparenza mettendoci la faccia, come Celani.

mau ha detto...

http://www.statoquotidiano.it/14/10/2012/adozione-e-cat-appello-al-governo-e-ministri/105054/

Gio85 ha detto...

che sono 2 anni?
ce ne vorranno 20 prima che la gente accetti il cambiamento (per tia forse anche 40) e che la tecnologia raggiunga tutti (o quasi).
Nei primi anni novanta gli astronomi accademici si mettevano a ridere sull'idea di pianeti intorno ad altre stelle, mentre quelli umili e visionari li hanno scoperti.
Meno male che al mondo ci sono persone come Rossi, se no faremmo zero passi avanti e 22 all'indietro.
Ps. seguo la vicenda dall'inizio e nn ho mai avuto dubbi.

tia_ ha detto...

>(per tia forse anche 40)

Oh guarda, sarebbe bastato accettare un certo invito fatto a Rossi da un prof del MIT a testare gratuitamente il suo dispositivo, invito fatto 1.5 anni fa, invece che cazzeggiare.

tia_ ha detto...

>Meno male che al mondo ci sono persone come Rossi, se no faremmo zero passi avanti e 22 all'indietro.

Spiacente deluderti, ma il mondo tecnologico e scientifico progredisce con i risultati, non con gli annunci e promesse rossiane.
Qualsiasi riferimento al TEG è puramente non casuale.

alessandro ballardin ha detto...

@Tizzboom

Che Rossi non abbia una bella faccia va bene, ma confoderla con altre parti del corpo mi sembra troppo.
Poi sulla trasparenza sono capaci tutti quando produci pochi watt in eccesso.
Sicuramente c'è una diversità di pensiero tra Rossi e Celani, ma anche l'apertura di quest'ultimo se avesse in mano un reattore commercialmente appetibile, probabilmente comincerebbe ad oscillare.

Siamo sinceri, la maggior parte di noi al posto di Rossi avrebbe fatto la stessa cosa, altro che open-source.

Il Santo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Il Santo ha detto...

>Meno male che al mondo ci sono persone come Rossi, se no faremmo zero passi avanti e 22 all'indietro.

Come i passi avanti fatti 20 anni fa per i quali stiamo pagando il conto ancora oggi... ma avete una dignità?

Archimede ha detto...

Ho visto che Rossi ha risposto in modo un po’ troppo generico (cercheremo di ridurre gli sprechi) alla osservazione di un ambientalista sui possibili rischi di un surriscaldamento del pianeta dovuti non all’effetto serra (che la sua tecnologia non produce) ma all’uso smodato dell’energia a costi irrisori che la sua invenzione metterebbe a disposizione dell’umanità (energia che alla fine si trasformerebbe inevitabilmente in calore)

Ho cercato di farmi un’idea del fenomeno con quattro calcoli e mi sono reso conto che il problema non esiste.
Vi illustro il perché. Se sbaglio mi correggerete.

dati da Wikipedia:
potenza fornita dall'irraggiamento solare al pianeta p= 1.740 * 10^17 W
si deduce che l'energia fornita al pianeta (illuminato in media per 12 ore al giorno) è di:
2.088 * 10 ^18 W*h al giorno ossia 7.62 * 10^20 W*h ogni anno

Quanta energia ogni anno movimenta l'Uomo?
sempre da Wikipedia per l’anno 2004 tutte le fonti di energia mondiale hanno erogato complessivamente 471 EJ (Exajoule) ossia (1 EJ= 10^18 J ) 4.71 *10^20 J = 4.71 * 10^20 W*s = 3.63 * 10^13 W*h ogni anno


Quindi il rapporto tra l'energia prodotta o trasformata dall'Uomo e quella riversata dal Sole sul nostro pianeta nell'arco di un anno è pari a 4.77 * 10^(-8) ossia 0.0000000477.

Insomma, in soldoni, noi maneggiamo ogni anno un'energia che è la trascurabile frazione dello 0.000005 per cento di quella riversata dal sole sul pianeta.

per usare una colorita similitudine potremmo dire che è come preoccuparsi dell'aumento del livello del fiume Mississippi che ha portata di 18.000 m^3/s per una immissione di 0,000858 m^3/sec, ossia 0,85 litri al secondo, paragonabile alla pisciata collettiva di un branco di ragazzini sulla riva di un fiume lungo migliaia di chilometri.

Non del raddoppio del numero dei ragazzini sulla riva dobbiamo preoccuparci ma dell'eventuale aumento dell'effetto serra del pianeta che, impedendo all’enorme fiume di energia solare in ingresso di uscire sotto forma di radiazione infrarossa verso lo spazio esterno di notte, sarebbe, nella nostra analogia fluviale, come ostacolare lo sbocco in mare della portata fluviale con una progressiva ostruzione. Questo si che è pericoloso!

sandro75k ha detto...

@Archimede

non hai neppure incluso l'energia Geotermica...

Alessandro Pagnini ha detto...

"Insomma, in soldoni, noi maneggiamo ogni anno un'energia che è la trascurabile frazione dello 0.000005 per cento di quella riversata dal sole sul pianeta"

Dai tuoi conti appare abbastanza chiaro che se sfruttassimo meglio l'energia solare, forse avremmo già risolto una serie di problemi. Ovviamente non possiamo sottrarla tutta dai suoi circuiti naturali, pena stravolgimenti nel clima e nell'agricoltura, però una bella mano potrebbe darcela :-)
Comunque l'E-CAT consentirà, se confermato, di andare veramente in una nuova era di abbondanza energetica. Ma evitiamo comunque gli sprechi....giustamente! :-)

barnumxp ha detto...

@Daniele:

si sa niente delle elaborazioni di Celani promesse a breve? Sarebbe interessante darci un'occhiata.
Grazie

SPAXIO ha detto...

@Archimede

Bravissimo!

ero al convegno di Pordenone e durante la risposta di Rossi ho cercato di intervenire, sono solo riuscito a dire che con gli Ecat diminuirebbe l'emissione di CO2 e quindi l'effetto serra;

Avrei voluto parlare del rapporto tra l'energia solare intercettata dalla terra e l'energia utilizzata dall'uomo (come hai fatto te brillantemente), ho alzato la mano ma sono stato stoppato dallo sguardo di qualcuno sul palco, in effetti stava rispondendo Andrea Rossi e quindi non ho insistito per educazione

mario massa ha detto...

@Archimede

Che la potenza utilizzata dall'uomo sia trascurabile rispetto a quella che giunge dal sole è vero. Però i tuoi dati non coincidono con i miei fatti a spanne che danno un rapporto di circa 10^-4 contro i tuoi (circa) 10^-7 .

Gio85 ha detto...


>tia_

Tu dai per scontato che i risultati non ci sono,
come tanti altri del resto.
Piu remate contro più godrete quando arriverà il momento di dire "ve l'avevo detto" se mai arriverà.
Penso che cmq sia questa la cosa che vi importi di più.

Gio85 ha detto...

e cmq i risultati seguono sempre la mera speculazione delle mente umana, cosa che pochi hanno (vedi Einstein) e che a pochi di questi viene riconosciuta in toto (vedi Tesla)

Silvio ha detto...

"La verità è che, eccetto in rari casi, l'uomo non è un essere razionale. Egli è dominato dall'autorità, e quando i fatti non sono in accordo con la visione imposta dall'autorità, allora tanto peggio per i fatti. Questi potranno, e certamente dovranno, vincere nel lungo periodo, ma nel frattempo il mondo brancola inutilmente nell'oscurità e permane la molta sofferenza che poteva essere evitata"

Dr. William Horatio Bates

SPAXIO ha detto...

@Mario Massa

hai ragione, prendendo i dati wikipedia anche a me viene 1/11658 e rotti (10^-4)

comunque la sostanza non cambia, l'introduzione dell'Ecat come fonte primaria avrebbe un impatto minimo, anche se venisse sprecata l'energia e se ne producesse 10 volte di più saremmo a 1/1000 di quella solare,

inoltre come ho detto nel precedente commento, l'effetto serra CO2 dovrebbe diminuire, non dimentichiamoci poi della diminuzione dell'inquinamento locale e globale

infine se l'energia sarà a "costo zero" si potrebbe pensare di riprendere la CO2 dall'atmosfera per far tornare Gaia ai livelli pre-industriali

gio ha detto...

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-10-16/ansaldo-energia-siemens-pronta-064315.shtml?uuid=AbGRgWtG

Siemens non è disposta a comprare Ansaldo Energia ad ogni costo, ma per il momento si trincera solo dietro un «no comment». Il Financial Times ieri ha rilanciato la notizia che il gruppo tedesco non sarebbe disposto ad aumentare l'offerta avanzata a Finmeccanica, pari a 1,3 miliardi di euro per l'intero capitale, e non sarebbe disponibile a restare al tavolo delle trattative se queste dovessero protrarsi oltre l'inizio di novembre.

Archimede ha detto...

@Mario Massa
@Spaxio

Io ho preso i dati da questo articolo di wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Risorse_e_consumo_di_energia_nel_mondo
e mi resta anche il dubbio di dover moltiplicare l’energia solare non per 12 ma per 24 ore al giorno dato che la Terra esibisce sempre una sezione di taglio al sole invariata, per cui credevo di essere stato più che prudente.
Altro discorso si potrebbe fare con l’energia solare che raggiunge il suolo che è molto meno, tuttavia quella che viene assorbita complessivamente dal sistema terra più aria più nubi ecc. dovrebbe essere quella, ed è quella che conta.
Poi un’altra parte consistente di questa energia viene riemessa verso la spazio con vari meccanismi di riflessione e irraggiamento, ma questo non rientra nel mio discorso

Potreste chiarirmi le idee sul vostro metodo di calcolo?

antonio46 ha detto...

@mario massa
@spaxxo
@archimede
io mi spiego perchè rossi non ha fatto questa semplice considerazione. io aggiungerei che comunque l'annullamento dell'effetto serra(ovviamente per la parte addebitabile all'uomo e in particolare al metano e alla co2 da combustione) è certtamente predominante rispetto al maggior apporto di entropia da trasformazione di energia da nucleare in calore dovuto all'ipotetico(ma per me impossibile) effetto serra.
per me la spiegazione è coerente con il personaggio che segue l'interlocutore dando la risposta che quest'ultimo si aspetta.
spesso inventando al momento, come per la spiegazione del tempo di fermata che sarebbe studiato per consentire il decadimento degli isotopi radioattivi. dove è stato scritto prima? una cosa così non era mai uscita fuori, vero?
la lampadina gli si è accesa sul palco sotto l'effetto della adrenalina dovuta al momento.
tipico degli imbonitori.
poi la sufficienza con la quale risponde, comunicando con aria professorale delle semplici banalità pretendendo di insegnarle anche a professori.
tutto questo gli consente di parlare per tre ore senza dire alcunchè di interessante.
poi la questione dei finanziamenti e del business plan che viene riportata nel blog come dimostrazione di serietà!
ma fa acqua da tutte le parti.
i finanziamenti li danno le banche e non strozzano chi ha in mano un affare così conveninete( ovviamente se fosse vero).
avete mai provato a valutare il costo di qul container con tutta la sua ferraglia all'interno? poche decine di migliaia di euro. vendere a un milione e mezzo di euro un oggetto che costa così poco e che va a ruba , non espone a rischi finanziari.
(segue)

antonio46 ha detto...

a meno che ci sia un costo enorma dei prodotti utilizaati per il core, ma allora la ricarica sarebbe costosissima, altro che pochi euro.
quando mattei parlava di mastini, non parlava certo di chi ha una sua capacità produttiva ( quella che vantava rossi fino a poco fa che fine ha fatto?) ma di chi deve affidarsi a partner tecnologici di dimensioni preponderanti, di chi deve fare i conti con competitirs preponderanti.
rossi invece sarebbe senza competitors.
mi aspetterei riaposte e contributi su queste argomentazioni, ma probabilmente avrò solo improperi, iniziando da d22.

antonio46 ha detto...

ovviamente nel mio primo post l'effetto che ritengo impossibile non è "l'effetto serra" come scritto erroneamente,ma "l'effetto rossi".

Alessandro Pagnini ha detto...

@ antonio46

"i finanziamenti li danno le banche e non strozzano chi ha in mano un affare così conveninete( ovviamente se fosse vero)"

Ho vissuto in diretta la storia di un amico che osò alzare troppo il tiro nel settore dell'energia. Non come Rossi, con scoperte rivoluzionarie, ma semplicemente perchè da semplice distributore, voleva salire di livello, impiantando una raffineria e acquistando per conto proprio (anni 80, per capirsi). Ignorò i segnali di insofferenza che percepiva e pensò di essere in buon diritto di farlo. Guarda caso gli arrivò un controllo della finanza che in pratica gli bloccò l'azienda e rilevò delle irregolarità sui documenti di accompagnamento del materiale. Tanto bastò per elevare multe a raffica e paralizzare l'azienda per un tempo insolitamente lungo. Non solo, ma le banche, casualmente, gli chiesero, a fronte di questa vicenda (in realtà abbastanza poco rilevante), il rientro immediato degli affidamenti. Il nostro 'petroliere' stava molto bene di famiglia e rassicurò le banche dicendo che il patrimonio personale sarebbe stato messo a garanzia, ma non poteva certo convertirlo in liquidi in pochi giorni. Per farla breve fu messo in ginocchio e anche se poi si è rialzato, sa benissimo che non deve più mettere il naso in quel settore. Energia NIET! Quando ho letto la storia della Petroldragon, ho trovato molte somiglianze con questa e anche se non ho dati per sostenere una tesi o l'altra, debbo dire che, per analogia, trovo quantomeno 'credibile' la versione di Rossi. Quindi ci andrei piano, non tanto per conseguenze penali, ma almeno per umano rispetto, a dare del truffatore recidivo a 'sto povero Cristo, sempre che chi lo afferma non abbia certezze in proposito, che a me fanno difetto.

AC/DC ha detto...

@Tutti
se non ricordo male l'ufficio brevetti europeo avrebbe dovuto pronunciarsi sul brevetto dell'ecat entro metà Ottobre... qualcuno ha modo di controllare?

RED TURTLE ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RED TURTLE ha detto...

@ Tutti

Una volta ampiamente dimostrato che la tecnologia dell'E-cat funziona veramente (e con elevati COP superiori a 4-6), va costituita una compagnia di azionariato popolare, spinta da personaggi come Niki Vendola, Beppe Grillo o Antonio di Pietro.

Se si trovano 100.000 azionisti che diano 100 euro a testa si costituisce una compagnia di dimensioni decenti che comincerà lentamente a muoversi sulle sue gambe.

Poi possono essere rilevate fabbriche chiuse in tutte le città italiana, come ad esempio la MIVAR di MILANO,
la VIDEOCOLOR di ANAGNI, la fabbrica della FIAT a TERMINI IMERESE, ecc.
---------------------------------------------------
Giancarlo Rossi

PS-> Anche la MAFIA potrebbe essere interessata a partecipare in questa società (così come partecipa allo smantellamento della centrale nucleare di Caorso).

Red5goahead ha detto...

>spinta da personaggi come Niki Vendola, Beppe >Grillo o Antonio di Pietro.
Uh?

>la fabbrica della FIAT a TERMINI IMERESE, ecc.
A breve anche Mirafiori.

comRED ha detto...

@ RED TURTLE. Oltre l'ecofurbo Vendola, nell'elenco aggiungi la famiglia Angela, Mario Tozzi, Mercalli e compagnia. Grillo n.p.
Forse non si è capito che bisogna arrangiarsi. L'energia a basso costo e sopratutto libera non ha bisogno dello sponsor. Basta guardale il proprio portafoglio e si fa.

comRED ha detto...

Antonio di Pietro. Menzione particolare per Antonio Kryptonite, qualcuno si prenda la briga di piegargli perbene che cos'è l'e-cat e farglielo imparare a memoria, a scanso di equivoci...

RED TURTLE ha detto...


Piero Angela è al soldo dei nuclearisti-fissionisti (vedi come esalta l'energia nucleare in Svezia... proprio due paesi dalle condizioni simili !!!)

Tutti che scrivono su Repubblica sono al soldo di Carlo De Benedetti.
De Benedetti vuole addossare a tutti gli italiani, un bel rincaro sulle tariffe elettriche, per compensare i suoi investimenti sulle centrali elettriche a gas metano. Centrali che sono ferme a causa del monopolio che esercita l'ENI... il gas naturale, appena passa la frontiera, rincara del 100%... ecco vedete come le liberalizzazioni sono una presa per i fondelli!
----------------------------------------------------
Giancarlo Rossi

PS-> L'ideale è prodursi l'elettricità da soli sul tetto di casa con il proprio pannello fotovoltaico, ma quelli ultra-efficienti che arriveranno tra meno di 5 anni!

sandro75k ha detto...

@Red Turtle

ma davvero vorresti mettere delle risorse in mano a Beppe Grlillo e Vendola? Ti sei fumato un hot Cat??? :))
I politici lascaili stare a casa loro che non sanno fare neanche una "O" con il bicchuere"!

Gio85 ha detto...

Sono pienamente daccordo con Alessandro Pagnini, Rossi è un "piccolo", rivelando quello che ha tra le mani si esporebbe a inevitabili ritorsioni di chi piccolo non è, e lui lo sa bene visti i precedenti...
Ma invece c'è chi crede sia più realistico che sia una truffa...
Ma come si puo essere cosi scellerati da pensare ancora cosi...

è perfavore nn datemi del complottista, che va proprio cosi questo mondo di m....

sandro75k ha detto...

@Archimede
@Mario Massa
@Spaxio
Quella (energia)radioattiva non si considera?

antonio46 ha detto...

@ alessandro pagnini
chiedo scusa se insisto.
rossi minaccia, più o meno velatamente di azioni legali contro i suoi detrattori nella questione degli ecat.
allora , vedendo il srvizio su rai 24 news mi sono chiesto perchè non dnuncia chi ribadisce le accuse per la questione petroldragon, sconfessando pubblicamente la sua posizione. ha chiesto per caso una smentita alla rai? mi sembrerebbe molto più importante per lui. a mio avviso non ha elementi per difendersi in tribunale, mentre è più semplice chiacchierarne sulla rete.
per quanto riguarda le banche, rossi ha affermato , e d22 lo ha elogiato per questo, che il suo business plan si basa su autofinanziamento e quindi ha tempi lunghi, raccontandopoi di mattei. non mi pare che abbia detto che non vuole rompere equilibri nel campo energetico. il problema sarebbe pertanto di non legarsi a finanziamenti, mentre mattei parlava di altri tipi di pericoli. ancora una volta una citazione a sproposito.
per il resto, visto che rossi non fornisce elementi concreti, ci resta solo,la possibilitá di valutarlo per quello che ha fatto finora( questione petroldr

triziocaioedeuterio ha detto...

@Redturtle
Una volta ampiamente dimostrato che la tecnologia dell'E-cat funziona veramente (e con elevati COP superiori a 4-6), va costituita una compagnia di azionariato popolare, spinta da personaggi come Niki Vendola, Beppe Grillo o Antonio di Pietro.

Accidenti...hai scelto proprio la crema della crema della classe politca attuale...o di chi aspira a farne parte...
Gesu'...pensaci tu...

MISTERO ha detto...

Sandro quoto in pieno!!

GPT ha detto...

Ciao a tutti,
ho finalmente avuto la possibilità di vedere + o - tutta la parte di domande e risposte e qualcosina del resto.
L'impressione generale di grande sicurezza di Rossi e dei collaboratori è innegabile e si capisce come si possa credere che stia tutto procedendo bene.
Note stonate rimangono:
1. Alla domanda di xchè non vuoi far soldi si risponde (de facto) che è in attesa di certificazioni et similia. Questo xchè se hai tutto e hai anche 10.000 ordini il business case di ripagare un debito a fronte di vendite è di molto semplice (soprattutto se ha i margini di cui parla dal punto di vista della semplicità di construzione e povertà dei materiali usati).
2. Ora c'e' l'hot cat, ma gli impianti sono del 100 gradi cat, ma nessuno dei due viene dimostrato, ma solo mostrato.

Rimane il gusto amaro di una tecnologia di facile verifica e finanziamento (in caso di funzionamento), ancora relegata a dichiarazioni. Dettagli solo sui corollari (controllo, certificazioni di sicurezza/radioattività etc etc), ma senza focus/verifica/conferma dell'assioma centrale.

Io mi domando... Xchè fare tutti questi convegni? Xchè dare tanti dettagli su cose semplici e scontate (vi assicuro che non ci vuole un genio per fare la parte del controllo, anche se chi non è del settore puo' rimanere a bocca aperta).
A nessuno viene questa stessa domanda?

antonio46 ha detto...

petroldragon e apparecchio di generazione di energia elettrica rifilato agli americani con il risultato che conosciamo) e da come argomenta sulle questioni.
che scopo ha dare lezioni di verniciatura per tanta parte dell'intervento, quando bastava dire che l'apparecchio è verniciato di nero perchè si comporti più similmente possibile al corpo nero?
riguardatevi bene i filmati che rimandano una chiara immagine di imbonitore, altro che "povero Cristo".
ma uno che ha nelle mani il futuro del mondo (lo dicono i believers, non io) può ispirare sentimenti di pietà da "poveroCristo".

Il Santo ha detto...

@Pagnini

Rossi accumulava rifiuti sapendo che il suo refluopetrolio era invendibile. Anzi, continuava ad acquistare terreni per accumulare rifiuti industriali. Alla fine il suo business vero era raccogliere, a basso costo, rifiuti industriali.

Il fatto che l'andazzo sia stato bloccato non ha nulla del complotto, è stata una semplice questione di salute pubblica.

AC/DC ha detto...

@GPT
"Io mi domando... Xchè fare tutti questi convegni? Xchè dare tanti dettagli su cose semplici e scontate (vi assicuro che non ci vuole un genio per fare la parte del controllo, anche se chi non è del settore puo' rimanere a bocca aperta).
A nessuno viene questa stessa domanda?
"

Mi associo alle tue domande, ma sicuramente siamo noi che non capiamo il disegno celeste...

Anto ha detto...

>Il fatto che l'andazzo sia stato bloccato non ha nulla del complotto, è stata una semplice questione di salute pubblica.

Ma certo. Ed è sicuramente per quello che la gestione dei rifiuti è passata direttamente da Rossi a Chi-Sappiamo, vero? quelli fanno una perfetta raccolta differenziata.

La legge sulla separazione dei rifiuti uscì in quei tempi, a effetto retroattivo proprio per stangare lui, che aveva ormai in mano tutti i rifiuti d'Italia.

Anto ha detto...

Mi piacerebbe chiedere a Saviano cosa ne pensa dell'affare Petroldragon. Sapete se c'è modo di contattarlo?

sandro75k ha detto...

... io ripenso ancora alla frase di Rossi che dice che non sono ancora sicuri delle misure calorimetriche... non ci crederete ma mi ha ronzato per tutta la notte!
Ma come l'ha calcolato il COP che dichiara?????????

Anto ha detto...

>Ma come l'ha calcolato il COP che dichiara?????????

ma che cop dichiara per l'Hot Cat?

parliamo di Hot Cat , vero?

RED TURTLE ha detto...


@Triziocaiodeuterio

Dimmi tu chi dovevo scegliere:

1) Quelli del PD (quasi tutti al soldo di De Benedetti)
2) Bersani & Chicco Testa (che nel 2008 hanno sottoscritto un impegno formale con i costruttori di centrali nucleari a fissione)
3) Casini: che tramite Caltagirone vorrebbe costruire le CUPOLE in cemento armato delle centrali nucleari.
4) Tutti quelli che sono al soldo delle banche: MONTI & Company (che non vedono l'ora di lucrare quel 6-10% di interessi sulla costruzione delle centrali, per più di 20 anni).

Dimmi tu quale parte della società italiana è pulita.
-----------------------------------------------------
Giancarlo Rossi

PS-> Comunque le LENR, se esistono, hanno un futuro, perché la NASA e i MILITARI le vogliono (non puoi fare andare un velivolo a energia a fusione nucleare calda o a fissione nucleare... ad eccezione del TR-3B).

PS-2-> Nello spettro a raggi gamma accluso alla richiesta di brevetto di Andrea Rossi si vedono molti inquinanti: ferro, carbonio, ecc... vuoi vedere che la fusione del nichel-idrogeno comporta in seguito la fissione nucleare dello stesso in elementi a minor peso atomico?

sandro75k ha detto...

@Anto

pure tu appresso a questi 4 pesci bolliti di pseudo intellettuali italiani?? Ma lascialo stare Saviano! Fagli scrivere i romanzi... A me hanno minacciato di morte per un anno , i carabinieri non volevano neppure ascoltarmi... i piccoli imprenditori del sud sono/siamo tutti minacciati di morte da parte della malavita e/o da parte della miseria.... Noi non ci salveremo, non scriviamo romanzi, non ci ascolta nessuno....
Sull'affare Petroldragon, fatti spiegare bene la situazione politica di quegli anni da Marco da Rallo! Saviano lasciamolo commentare Sanremo con Fazio e Baglioni!

AC/DC ha detto...

@Sandro75k
Stendiamo un velo pietoso sulla questione delle misure, dopo le critiche degli svedesi Rossi ha cambiato il metodo di misura e il COP si è addirittura quintuplicato.

Nel frattempo sul sito di hydrofusion campeggia ancora la news del test fallito.

sonix31 ha detto...

@Il Santo
>Rossi accumulava rifiuti sapendo che il suo refluopetrolio era invendibile..

E tutti i suoi cienti che lo acquistavano e che hanno testimoniato a suo favore ? Cosa facevano se lo bevevano? Alla fine dopo 15 anni il dott. Rossi risulta essere stato assolto o sbaglio? Che fine hanno poi fatto i rifiuti ? Sono stati trovati in grande quantità nei campi della Campania vicino agli allevamenti che producevano mozzarelle!

RED TURTLE ha detto...


Oppure dovevo scegliere Berlusconi?

Berlusconi è un intimo amico di Putin, interessato a che l'Italia acquisti il gas dai pozzi di Urengoi.
E' anche un azionista dall'ENI, compagnia di diritto privato che ormai ha la sua sede a Londra.
Poi se in Francia qualcuno gli fa un bel "lavoretto pneumatico", cosa che scientificamente capisce e apprezza notevolmente (tanto da mandare a ramengo la cosa pubblica, portando l'Italia sull'orlo del fallimento)... allora è pronto ad aprire uno spiraglio sul nucleare... tanto, se è pericoloso, un bel referendum le farà chiudere... intanto Lui si sarà arricchito sui terreni, sul cemento e su tutto quello dove la Ndrangheta può metterci mano!
-----------------------------------------------------
Giancarlo Rossi

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Il santo
@ antonio46

Senza voler fare l'avvocato difensore di Rossi, anche perchè non ho tutti i dati e comunque Rossi non mi pagherebbe la parcella e giusto per chiosare, anche perchè sono un perito elettronico e non un avvocato ;-)
Cerco di chiarire meglio un 'possibile' punto di vista che rende, come dico io, 'verosimile' la storia di Rossi (su Petroldragon, sul resto conosco 0). Intanto Rossi alla fine è stato rimesso in circolazione e senza palla al piede con catena e forse qualcosa vorrà dire. Poi che il business fosse quello è una campana, Rossi argomenta diversamente, citando anche tasse pagate sul suo prodotto raffinato. Quel che Rossi può o non può fare è legato senz'altro all'esito di sentenze che immagino non siano state immacolate per lui. La storia che ho citato, mi ha dimostrato come qualcuno possa essere patrimonialmente e moralmente distrutto e anche giudiziariamente se è per questo, quando fa delle mosse sbagliate. Spero che le cose siano cambiate in meglio, nel frattempo, ma la prudenza non è mai troppa. Infatti, Rossi esprime dei concetti che sembrano far tesoro proprio di questa esperienza

"il problema sarebbe pertanto di non legarsi a finanziamenti, mentre mattei parlava di altri tipi di pericoli. ancora una volta una citazione a sproposito."

Mattei aveva i soldini dell'ENI e hanno dovuto farlo esplodere. A Rossi basta bloccare il lavoro con un cavillo burocratico e se è esposto con le banche, lo distruggono. Vedi quanto sopra ribadito. A me sembra che abbia ben capito come muoversi.
Questo non significa che io creda ciecamente alla sua tecnolgia, anche se mi pare probabile che funzioni.

"che scopo ha dare lezioni di verniciatura per tanta parte dell'intervento, quando bastava dire che l'apparecchio è verniciato di nero perchè si comporti più similmente possibile al corpo nero?"
Penso perchè qualcuno alcune settimane fa sosteneva che quella verniciatura era un fotomontaggio perchè non poteva resistere a certe temperature.

Oh....ora glielo mando il conto a Rossi, però ;-)

gio ha detto...

@ alessandro pagnini
> .........Quando ho letto la storia della Petroldragon, ho trovato molte somiglianze con questa e anche se non ho dati per sostenere una tesi o l'altra, debbo dire che, per analogia, trovo quantomeno 'credibile' la versione di Rossi. Quindi ci andrei piano, non tanto per conseguenze penali, ma almeno per umano rispetto, a dare del truffatore recidivo a 'sto povero Cristo, sempre che chi lo afferma non abbia certezze in proposito, che a me fanno difetto.

quoto!....e anche ora non si può alzare troppo la testa nel campo energia!....anche per questo penso che dietro rossi ci sia, da un bel pò, un socio pesante!

sandro75k ha detto...

@Red Turtle

non esistono settori puliti della società italiana. In ogni settore esistono puliti e corrotti. E' chiaro però che bisogna rivedere in toto il concetto di politica e di gestione del potere in Italia. Nel mio paese di 2500 anime sono diventati dipietristi tutti gli ex socialisti e grillini tutti quelli che non hanno ricevuto mai favori "politici". Il punto è che questi ultimi i "favori" non li hanno ricevuti ma non è che non li abbiano chiesti... Si può considerare "pulito" chi ci ha provato ma non ha ottenuto nulla? Posso considerare un guru dell'opposizione al libero mercato uno che ha fatto i soldi con la Rai e con la pubblicità dello Yougurt? Posso considerare pulito l'Italiano medio che non ha mai perso tempo a chiedere raccomandazioni e favori agli stessi politici? Che differenza ci sarebbe tra l'Italiano medio ed il politico medio a livello etico-morale? Per me nessuna...
Ai tempi di Petroldragon , chi ha "usato" Rossi?

sandro75k ha detto...

@Anto

Ricordi chi era l'editore di Saviano fino a qualche tempo fa???? Facile fare le chiacchiere metre qui non si riescono a pagare le bollette... La mia scorta dov'é???

Anto ha detto...

>Ma lascialo stare Saviano! Fagli scrivere i romanzi...

?? non ti va bene che abbia spigato al popolo ignaro come vanno le cose?

>A me hanno minacciato di morte per un anno ,

e cosa rimproveri a Saviano? che non è servito a rendere l'Italia un Paese onesto? certo che no. Sono pienamente d'accordo con te quando dici "Noi non ci salveremo". Non c'è nulla da fare.

> fatti spiegare bene la situazione politica di quegli anni da Marco da Rallo!

Mica son tanto più giovane di Marco, ho fatto il liceo negli anni di piombo e il mio tema di maturità era sulla crisi energetica. Non ricordo cosa scrissi, ma ottenni tutti i 15 punti dispnibili, quindi penso di non aver scritto troppe cazzate.

Il mio principale argomento di studio è la Linguistica, ed è il mio mezzo per comprendere gli aspetti politico-sociali di un Paese. Il mio Maestro è Mario Alinei, e mi piacerebbe molto che tu leggessi ciò che dice sulla Mafia italiana (chiedo perdono per tutto 'sto popò di link, non mi ricordo come si fa a metterlo nascosto).


http://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&ved=0CCMQFjAA&url=http%3A%2F%2Fwww.continuitas.org%2Ftexts%2Falinei_camorra.pdf&ei=pzt9UPeqGoGk4gTUvoCYBQ&usg=AFQjCNF6hpblVY0-qhMmdDPsCJ85-oCTzQ&sig2=xUljeKEVtykzNNddYzvYww

triziocaioedeuterio ha detto...

@Redturtle
Dimmi tu chi dovevo scegliere

Nessuno!
Sono tutti corrotti fino alle budella marce e fetide...forse renzi,che fino a prova contraria riesce a barcamenarsi in mezzo agli squali.
Chissà se anche lui si farà ingolosire quando gli offriranno una bella fetta di torta.
Fa bene rossi a stare alla larga da questa gente...bravo rossi...continua cosi'...

sandro75k ha detto...

@Anto

a Saviano non rimprovero nulla... mi dispiace che il "popolo" segua i "guru" invece delle persone che gli abitano a finaco e che vivono sulla pelle certe situazioni... hai idea di quanti commercianti vengano uccisi ogni anno in Italia? ..cmq non c'entra nulla... siamo O.T. clamorasamnete!
Io misono fatto un'idea dell'affare Petroldragon, non ho bisogno delle delucidazioni di Saviano...ognuno è libera di fare come gli pare...

Anto ha detto...

> mi dispiace che il "popolo" segua i "guru"

guru? in che senso?

>invece delle persone che gli abitano a finaco e che vivono sulla pelle certe situazioni...

io abito al centro-nord. Anche qui una mano lava l'altra, ma vicini di casa che "vivono sulla pella certe situazioni" non ne ho. Ecco, la normale gente del nord, grazie a Saviano, ha capito un sacco di cose.

>... siamo O.T. clamorasamnete!

non lo siamo assolutamente! non si può parlare di Petroldragon senza introdurre questi argomenti. Personalmente non ho paura di parlarne, perché ho sempre sostenuto che, pur non approvando ovviamente i metodi delle Mafie, sono convinta che abbiano...il diritto di esistere (leggilo, eh, quel pdf). L'errore che ha fatto l'Italia, IMO, è stato di contrastarle con metodi altrettanto efferati.


>Io misono fatto un'idea dell'affare Petroldragon, non ho bisogno delle delucidazioni di Saviano...ognuno è libera di fare come gli pare...

anch'io mi sono fatta un'idea, ma non per questo smetto di ascoltare le idee degli altri. E siccome la mia idea riporta alla Camorra, sarei curiosa di sapere cosa pensa chi di Camorra se ne intende.

La tua idea qual è?

luca ha detto...

Mi ero dimenticato!

Che fine hanno fatto gli svedesi, quelli delle misurazioni che davano dei valori dimezzati rispetto a Rossi?

Ma quando sono tornati a casa hanno fatto qualche prova con il loro tester?

Ma l'hanno aperto il tester?

Era ancora in garanzia?

Perchè non hanno detto nulla?

Rossi gli ha minacciati di scioglierli nel refluopetrolio?

robi ha detto...

Penso che sinceramente ognuno abbia un suo prezzo. In caso di cedimento si ricorre alla famosa frase -tanto se non lo faccio io trovano qualcun altro -
il problema di noi italiani è che la corruzione è diventata un peccato-espiabile e non un danno vergognoso verso la società.
in Un breve periodo che ho vissuto in olanda ho potuto constatare esattamente il contrario di questo
Finchè si esalta la furbizia di certe persone ,o addirittura di certe città nell arte di "arrangiarsi"non si potrà certamente cambiare il modo di essere
Alla base sta una politica che ne ha sempre dato il cattivo esempio

sandro75k ha detto...

@Anto

penso pure io ad infiltrazioni camorristiche in quell'affare. Però credo che Rossi non c'entrasse nulla dal quel punto di vista. La politica collusa aveva bisogno di un "Rossi" in quel momento e lo trovò... Si fece trovare di proposito? Questo non so dirlo!

Anto ha detto...

>La politica collusa aveva bisogno di un "Rossi" in quel momento e lo trovò.

non capisco: a cosa gli serviva, Rossi? non è invece che era andato a mettere le mani dove alla politica non faceva comodo?

sandro75k ha detto...

@Robi
sono d'accordo con te... ma ripeto, non è solo la politica che ha dato il cattivo esempio... il cattivo esempio viene anche dal basso ma è meno evidente!

@Anto
il mio riferimento a Marco era dovuto al fatto che lo stesso lo conobbe in quegli anni... non rivelo nulla, credo che lo abbia scritto qui più volte!

Anto ha detto...

Marco ha conosciuto Rossi?

plotter ha detto...

@Archimede
il tuo conto è errato. Parto dai tuoi dati:

potenza fornita dall'irraggiamento solare al pianeta = 1.74*10^17 watt
Quanta energia ogni anno movimenta l'Uomo? 471 EJ

Il rapporto tra i 2 è:

471EJ (annui) / 365gg / 24h / 3600sec =~ 1,5*10^13 joule (al secondo) = 1,5*10^13 w
rapporto 1.7^17 / 1.5^13 =~ 10.000

Poi se un contributo così piccolo sia o meno irrilevante su meccanismi così delicati come il clima, non ne ho idea.

Davide V. ha detto...

@AC/DC

https://register.epo.org/espacenet/application;jsessionid=540A3872CC4B88F0AD00B0BC9241BCE3.RegisterPlus_prod_1?number=EP08873805&lng=en&tab=doclist

Gli esaminatori dell'uffico brevetti si prendono il tempo che ritengono opportuno nella analisi di un brevetto, anche in realzione al carico di lavoro relativo ad altre domande di brevetto di cui si occupano. In teoria il brevetto puo' rimanere in "stand by" per diversi anni, a meno che il titolare non solleciti una "accelerated examination" (RAEX = Request of Accelerated EXamination).

ulixes ha detto...

... e quando il dialogo sfiora argomenti di politica, si percepisce bene quanto lenta e profonda sia stata nel tempo l'opera di erosione perpetrata dai media ai danni delle menti, anche eccelse, di alcuni astanti.

Ripropongo qui la stessa metafora; liberi di coglierne il significato:

i Pastori tracciano con almeno mezzo secolo di anticipo il sentiero che verrà successivamente percorso dal Gregge; è un sentiero molto ampio, tanto che, quando verrà percorso dal Gregge, le pecore che procederanno lungo la palizzata di destra quasi non vedranno quelle che procederanno nella stessa direzione, ma sul versante opposto.
IL SENTIERO, PERO', CONDUCE "TUTTO" IL GREGGE ESATTAMENTE DOVE MEZZO SECOLO PRIMA I PASTORI AVEVANO STABILITO.

Paul ha detto...

Intanto Rossi continua a lavorare e a progredire. Da JoNP di oggi, parlando dell'Hot-Cat:

"Andrea Rossi
October 16th, 2012 at 6:11 AM
Dear Seppo:
Good point. We are working already with heat exchangers, using the primary and the secondary circuit and the behaviour is stable. Obviously the temperature in the circuits of the heat exchanger depends on the flow rate. BUT: we cannot yet say we are ready, even if the real efficiency we are obtaining ( also today in Ferrara ) are much better than what has been indicated in Pordenone; I have underprofiled the results, to be conservative: very much so.
Warm Regards,
A.R."

AC/DC ha detto...

@Davide V.
Io mi riferisco ad un documento, che era circolato in rete alcuni mesi fa, con il quale l'ufficio brevetti, rispondendo ad una sollecitazione della Leonardo sul brevetto dell'ecat (che si trattasse a tutti gli effetti di un RAEX?), affermava che avrebbe formulato una risposta entro metà ottobre.

mario massa ha detto...

@Archimede
“Potreste chiarirmi le idee sul vostro metodo di calcolo?”

Semplicemente : potenza media umana: 10^13W; irraggiamento solare 1kW/m2; superficie esposta 10^14 m2; ===> rapporto 10^-4

Davide V. ha detto...

@ AC/DC

tutti gli atti ufficiali del'uffico brevetti li puoi trovare nel link che ti ho postato prima. Se il documento a cui ti riferisci non si trova fra quelli riportati nel link, allora non si tratta di un atto ufficiale del dell'ufficio brevetti. Tutti i documenti dell'epo sono pubblici (tranne quelli ad uso interno che non vengono mostrati neanche al titolare della domanda di brevetto).

Davide V. ha detto...

@ AC/DC

ti riferisci al seguente documento?

https://register.epo.org/espacenet/application?documentId=ES9OWT9O1764FI4&number=EP08873805&lng=en&npl=false

E' stato registrato il 04.06.2012 e lo trovi al link che ti ho dato prima. Non credo che l'ufficio brevetti abbia ancora risposto a questa domanda, anche perche' mi sembra molto generica e non si capisce bene che cosa si voglia sapere dello "stato" del file.

AC/DC ha detto...

@Paul
voglio spendere una parola in favore di Rossi, lo stabilimento di Ferrara, dalle testimonianze raccolte al pranzo di Cesena, parrebbe esistere realmente e a quanto ho sentito dovrebbe essere anche abbastanza grande.

Sarebbe interessante se qualcuno della zona potesse individuare lo stabilimento e darci qualche informazione in più.

AC/DC ha detto...

@Davide V.
non so se la richiesta fosse quella che hai postato, io ricordo di una risposta da parte dell'ufficio brevetti dove se non erro si parlava di metà Ottobre. Forse qualche utente potrebbe aiutarci a recuperarlo.

mario massa ha detto...

@Paul
@AC/DC

Ho conferma che il capannone (molto grande) esiste. Però mi risulta essere ancora vuoto.

Paul ha detto...

Beh, è un punto di partenza. Sarà relativamente facile quindi verificare quando ci saranno movimentazioni di materiali.

gio ha detto...

anch'io mi ricordo una risposta dell 'ufficio brevetti al sollecito di rossi:

https://register.epo.org/espacenet/application?documentId=ES9OWT9O1764FI4&number=EP08873805&lng=en&npl=false

mario massa ha detto...

@Spaxio
“comunque la sostanza non cambia, l'introduzione dell'Ecat come fonte primaria avrebbe un impatto minimo, anche se venisse sprecata l'energia e se ne producesse 10 volte di più saremmo a 1/1000 di quella solare,”

@Plotter
“Poi se un contributo così piccolo sia o meno irrilevante su meccanismi così delicati come il clima, non ne ho idea.”

Direi che come dice Spaxio è irrilevante: anche considerando 10 volte il rapporto attuale l’incremento di temperatura medio del pianeta sarebbe meno di un decimo di °C, a cui va sottratto la probabile diminuzione dell’effetto serra.

Davide V. ha detto...

@ AC/DC
@ gio

io non l'ho mai vista, ma se voi dite che hanno risposto che a meta' ottobre avrebbero risposto sara' cosi. E' probabile che la prossima settimana verra' resa pubblica online la risposta dell'EPO, visto che di solito vengono pubblicate online (anche per motivi tecnici) qualche giorno dopo che sono mandate per posta al titolare della domanda.

AC/DC ha detto...

@Mario Massa
"Ho conferma che il capannone (molto grande) esiste. Però mi risulta essere ancora vuoto."

Grazie per la conferma, sul fatto che sia ancora vuoto ho pochi dubbi visto che appare abbastanza chiaro che l'attività di Rossi sia ancora ad uno stato artigianale più che industriale.

Marco da Rallo ha detto...

@Anto&Sandro

Ho conosciuto (e vissuto sia in Europa che in Sud America..) la triste stagione del 'business' dei rifiuti.

A quel tempo (delle nuove sensibilità..) c'era parecchia gente onesta in Italia che aveva cominciato a ricercare e sperimentare il trattamento dei rifiuti solidi (urbani e non..)

il "credo" entusiastico era di riuscire a fare qualcosa di 'Economico' con ciò che gli altri buttavan (malamente) via.

altri e più "robusti" hanno trovato la SCORCIATOIA scoprendo che era più facile (e meno laborioso) far soldi con gli "appalti" ... vecchia pratica sempre aggiornata dalle 'convenienza', per cui, creare artificiosamente una emergenza avrebbe prodotto un 'urgente' bisogno, un contratto, una certificazione, una sinecura..

E' ri-successo ancora in Campania, di recente ..

Gli ingredienti sono sempre gli stessi: amici, amici degli amici, qualche legale con il pelo sullo stomaco e una famiglia esigente da mantenere nel lusso e ... che volite, tenimmo tutti 'a campà, ... archité Lei non è uomo di mondo..

anche i professionisti, i consulenti, gli pseudo ecologisti superficiali e pecoroni, gli interpretatori "rigorosi" delle (nuove) norme, i ruffiani, i portaborse ... tutti attaccati alla gonfia tetta nuova!

una norma cieca ed eccessiva ... che non prevedeva "pregresso".

da un giorno all'altro comuni scarti industriali sono diventati rifiuti SPECIALI che richiedevano trattamenti speciali, discariche specialissime .. e gli specialisti (sic!) sono nati come funghi

Mah! sa .. bisogna vedere, analizzare,.. trattare con cautela... la norma prevede, prevederebbe, signor Sindaco noi non ci possiamo prendere la responsabilità..

e poi il PENALE, il penale sa..

ci sarebbe una ditta, costa eh .. queste cose costano sa .. mio cugino...

Le ideologie si prestano da sempre ad essere strumentalizzate.

Gli spiritati, i crociati, i fiedeuti dagli occhi iniettati, essendo caricati di sacra illuminazione seguono la bandierina dell'agitatore (o predicatore) di turno procurando una gran massa a QUALSIASI "scopo".

Rossi l'ho conosciuto solo venerdì, tanto tempo fa, invece, ho conosciuto (alcuni) avvocati, tecnici e amministratori che lo avevano 'azzannato' e sopratutto molte delle carogne che hanno banchettato sulle spoglie di quell'ENTUSIASMO.

Un abbraccio
M.

luca ha detto...

Sapete già dov'è il capannone a Ferrara?

Avete l'indirizzo?

Con una semplice voltura catastale è possibile sapere il proprietaro da cui è possibile, facilmente e con poca spesa, se esiste un contratto di locazione registrato con i relativi soggetti!

Paul ha detto...

"voltura" >>> "visura"

sandro75k ha detto...

@Marco da rallo

grazie della tua testimonianza... avevo frainteso io... non ricordavo che la tua conoscenza sui quei fatti relativi a Rossi fosse indiretta...

vincenzo da torino ha detto...

Purtroppo sul caso Petroldragon,vista anche la campagnia denigratoria fatta da La repubblica, vari mass-media e varie leghe ambientaliste che hanno lasciato il segno nelle menti di troppi, si continua a non comprenderne la vera storia. Rossi veramente dai rifiuti traeva petrolio tanto da partecipare ala formula tre con esso.Aveva messo su una organizzazione di raccolta poderoso in quasi tutta Italia. Lavorò bene con tutti i dovuti e serrati controlli dei vari enti per un breve periodo, finchè un bel giorno improvvisamente dalla mattina alla sera fu cambiata la classe di tossicità dei vari tipi di rifiuti.Qui sta uno degli errori che fece Rossi e che ammise senza specificare quali. Se si fosse informato meglio sulla possibile variazione della classe dei rifiuti in base a quanto già si poteva sospettare vista la sempre maggior coscienza ecologica, avrebbe fatto fare la raccolta in modo diverso ed evitato il tracollo della ditta. Così si trovò con tutto il materiale inservibile e senza licenza di smaltimento per la parte tossica. Divenne agli occhi di tutti un reprobo che attentava alla salute pubblica. Immaginarsi con quanta goduria di troppi giornalisti senza scupoli i quali ben si guardarano dal raccontare come veramente le cose si svolsero. Rossi si difese bene e questo diede fastidio a quacuno che pensò bene di fargli un'altra accusa di riciclaggio oro, da cui fu poi assolto pienamente. Per questo fu imprigionato, fatto che gli impedì una difesa appropriata e la possibilità di riprendersi imprenditorialmente:bloccato! Così in breve tempo qualcuno potè essere autorizzato allo smaltimento rifiuti in tempi incredibilmente rapidi tanto non poteri dire sospetti con prezzi triplicati(!) rispetto a quelli fino allora praticati. Di lì iniziò lo spargimento di rifiuti nel Sud dalla mafia. I tempi sono perfetti, chiari e dimostrabili.

sandro75k ha detto...

..44 Tera watt il contributo del calore interno della Terra...

luca ha detto...

Si esatto una visura catastale > proprietario > contratto

E' facile da fare!

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Vincenzo da torino
"Rossi veramente dai rifiuti traeva petrolio tanto da partecipare ala formula tre con esso."

Oh...cavoli....allora era lui il personaggio !!!
Mi avevano raccontato alcuni conoscenti, tanti anni fa, scuotendo la testa, che anche un altro (sempre riferendomi anche alla storia prima riportata) imprenditore del settore che aveva un modo originale per produrre petrolio da rifiuti(io pensavo solo biomasse) e che aveva persino fatto correre delle vetture di formula 1 (e qui forse avevano esagerato un po' ;-) ) stava finendo nella rete della giustizia ad orologeria. Non avevo idea che fosse proprio Rossi, perchè non l'avevo mai sentito associare a questo exploit corsaiolo, anzi si discuteva sul fatto che avesse o meno prodotto davvero carburante. Mi ricordo lo sconforto e il senso di impotenza con cui mi parlavano di queste cose e come sembrava impossibile poter sollevare la testa contro la 'mafia' della corruzione, della politica al servizio dell'arricchimento personale, anche in sommo dispregio del bene pubblico. La persona che mi parlava di tutto questo era un carissimo amico, prematuramente scomparso, che oggi starà facendo il tifo perchè Rossi o qualcuno degli altri protagonisti di questa rivoluzione, che, come si comincia a capire, avrà ripercussioni che travalicheranno il mero ambito economico, raggiunga l'obbiettivo di dare una spallata al sistema della disonestà e della cupidigia egoistica. Non posso essere certo che Rossi abbia in mano la soluzione, ma glielo auguro tanto e lo auguro a tutti noi...noi esseri umani, intendo!

Gio85 ha detto...

@d22

dovresti fare un post con una ricostruzione ricca di dettagli sulla vera storia della Petroldragon, cosi la smettiamo di sentire certi elementi usare a sproposito questa storia per screditare Rossi.

Paul ha detto...

La storia della Petroldragon, così come raccontata da Rossi, è tutta qui, compresi aritcoli di giornali dell'epoca che davano addosso all'untore ecc.:
http://ingandrearossi.com/

Archimede ha detto...

@Mario Massa

@plotter
che per essere ancora più convincente ha usato addirittura i miei stessi dati:

Avete ragione.
Avevo sbagliato una moltiplicazione.
Molte grazie per la correzione.


Comunque il discorso generale mi pare che non cambi. L'energia che movimentiamo, anche se fosse il doppio o il triplo, non inciderebbe in modo significativo sul bilancio globale del pianeta, tenuto anche conto che le emissioni per irraggiamento, con ridotto l’ostacolo dei gas serra, diverrebbero più efficienti nel neutralizzarne l’eventuale effetto.

Paul ha detto...

Questo sito è stato di recente attaccato da hacker (Rossi says) per impedirne la lettura.

Anto ha detto...

@Alessandro
> questo exploit corsaiolo,

delle corse in formula 3 ho saputo solo dopo averlo incontrato, e mi è sembrato tutto molto logico, dopo averlo visto al volante della sua Alfa: un tutt'uno con l'auto, ho visto poca gente guidare così bene su strada.

@Marco

grazie per la testimonianza.

GianLupi ha detto...

Beppe non è il solito politico di m.... che è là per fare soldi, lui li ha fatti alla rai sin quando ha detto che nel psi erano ladri e lo hanno cacciato via come un cane. Non mi convincono certo quelli che dicono che tanto anche lui è uguale agli altri, non lo vedrei appaiato con di pietro e molto molto meno a vendola. Che abbia dietro la massoneria boh, pero' con il tipo di persone che hanno pensieri come i suoi non ci sarebbe nessuna distanza dalla rivoluzione di Rossi, molti che lo approvano non è perchè hanno avuto niente dai partiti, piu' realistico è perche' non gli è mai piaciuto fare il lecca lecca per avere le cose bensì ritiene sufficiente gli sia riconosciuto cio' che vale.

AC/DC ha detto...

@Anto
che Alfa ha Rossi?

Alessandro Pagnini ha detto...

@ Anto
Non ho notizia che guidasse lui (intendo Rossi), comunque. Foprse ha solo rifornito una scuderia, magari perchè era un appassionato. Comunque, caso vuole che anche l'altro mio amico 'petroliere' era, lui di sicuro, un pilota da corsa. Non ricordo in che categoria, ma non penso neppure formula 3...boh? Si vede che era una specie di prerequisito: per farsi fare un bel mazzo nel settore energetico, bisogna avere interesse nelle corse d'auto. Misteri insondabili! :-)
Aveva una Daimler 5300 con un motore che sembrava un banco da macelleria e anche lui aveva una guida che denunciava i suoi trascorsi.
Che strano il mondo e com'è piccolo, anche!

Anto ha detto...

@ACDC

mi pare una Brera

@Alessandro

certo, non dicevo che guidasse lui, solo che si vede è un appassionato.

Anto ha detto...

@AC/DC

guarda che bel cruscotto
http://i28.photobucket.com/albums/c244/AntoDellaBandaBasilico/IMG_1271.jpg

Alessandro Pagnini ha detto...

Dopo aver potuto fare questi collegamenti, la storia di Petroldragon, versione Rossi, mi sembra molto più credibile. Il che mi rivaluta anche il personaggio. Diciamo che le riserve verso Rossi e l'E-CAT, pur non azzerandosi completamente, diminuiscono parecchio. E mi tornano ancora di più certi scenari di cui abbiamo già discusso e sui quali mi sono già più volte espresso. In sintesi, il comportamento di Rossi, che pure vorrei fosse diverso, potrebbe avere all'origine sia la necessità di tentare di 'far le nozze coi fichi secchi' (ovvero, voler compiere un impresa con mezzi assolutamente inadeguati e insufficenti) dal punto di vista finanziario, sia una cicatrice non rimarginata che lo rende sospettoso ai limiti della paranoia, sia la volontà di agire in maniera poco prevedibile e lineare (per confondere il nemico ;-) ) così da esser difficilmente 'intercettabile'.
A noi sembra di parlare di complottismo, ma per Rossi è vita vissuta...e piuttosto duramente, aggiungerei!

AC/DC ha detto...

@Anto
non lo vedo qui dal lavoro il cruscotto :(

robi ha detto...

Paganini
27 novembre 2011 su 22p.
una prima ricerca di Daniele

apprezzo il tuo intervento
perchè si è in cerca della verità e non di criticare per il gusto di sentirsi superiori

robi ha detto...

Pagnini
scusa....
ma vien spontaneo ,quando le suoni così bene

ciao

mario massa ha detto...

@Gio85
"dovresti fare un post con una ricostruzione ricca di dettagli sulla vera storia della Petroldragon, cosi la smettiamo di sentire certi elementi usare a sproposito questa storia per screditare Rossi."

Le ricostruzioni senza contraddittorio non hanno senso. Se Daniele è in grado di fare una ricostruzione di cosa accadde in quegli anni occorrerebbe sentisse il parere di qualche "verde" di quella zona che abbia vissuto la storia.

A me quella storia non interessa e non do giudizi perchè mi sembra impossibile a 20 anni di distanza e senza conoscere gli atti processuali (può benissimo darsi che abbia ragione Rossi), però ragiono sui numeri e mi pare strano che una persona che ha inventato un metodo per ricavare idrocarburi dai rifiuti e sta mettendo a punto il processo (perchè mi pare che anche lui abbia sempre detto che era in fase sperimentale) abbia poi bisogno di stoccare 57.000 tonnellate di rifiuti.
Forse è meglio per tutti non rinvangare.

Paul ha detto...

Nonostante tutto quello che ha subito, Rossi vuole continuare a mantenere i legami con l'Italia (fabbrica a Ferrara ecc.).
Un altro al posto suo sarebbe rimasto negli USA, e al diavolo l'Italia con le sue "leggi" e le sue mafie.

Può essere che tutta la verità sulla sua vicenda spunterà fuori dopo che sarà diventato una celebrità mondiale (Nobel?).
Qualcuno indagherà a fondo, e saranno fatti nomi e cognomi...

pasca ha detto...

@Mario Massa

Una domanda sciocca:Per quale motivo la fisica impedisce a Carpentieri di trovare neutroni quando pressa il granito? Grazie per la risposta.e' una mia curiosità da molto tempo.

sandro75k ha detto...

@Pasca

nel frattempo che Mario ti risponde...
Per quale ragione dici che la fisica impedisce di trovare i neutroni? In un granito c'è di tutto ma proprio tutto! Il problema non è tanto cosa trovi ma se c'era già o meno e che se ne dica non è così facile capirlo!

robi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pasca ha detto...

@Sandro

I neutroni sono particelle che insieme ai protoni formano il nucleo atomico.Ieri sera ho visto un film i ragazzi di via panisferma Enrico fermi ed Ettore Majorana. Bellissimo film.

sandro75k ha detto...

pasca
...lo sapevo pure io questo..

RED TURTLE ha detto...


@ Tutti...
Non possiamo essere sicuri che le LENR esistano e che possano essere sfruttate proficuamente...

http://fukushima-diary.com/2012/10/fukushima-citizen-we-didnt-see-bugs-this-summer-children-are-made-carry-a-portable-shrine-in-black-rain/

Ma possiamo sapere che i reattori nucleari di Fukushima, quando esplodono, sono un eccellente insetticida (gli insetti sono gli esseri più resistenti alle radiazioni, dunque chissà che cosa patiranno i mammiferi in seguito a qualche ciclo riproduttivo...)
-------------------------------------------------
Giancarlo Rossi

PS-> Gli scolari di Fukushima sono mammiferi!

pasca ha detto...

Sandro se non sbaglio tu sei ristoratore?

RED TURTLE ha detto...


Scusate, ma gli scopritori delle LENR Ni-H (e autori di lavori scientifici facilmente consultabili su Internet) sono stati Giuliano Preparata, Sergio Focardi, Martini, Piantelli, ecc... caso mai il Nobel lo daranno a loro!

Inoltre di solito il Nobel lo danno a chi riesce a proporre e dimostrare la formalizzazione teorica di un fenomeno: dunque forse a Shravastava?

Se le sue macchine funzionano Andrea Rossi merita un bel pacco di soldi, dai 100 al miliardo di dollari... ma NON la gloria del Premio Nobel.
-----------------------------------------------------
G.R.

robi ha detto...

Mario
ho cancellato perchè non era chiaro il messaggio e a chi fosse diretto
non rinvangare vuol dire aver già un idea
io non ce l ho altri non ce l hanno
tu vorresti far vedere una distinzione fra il Rossi prima e il Rossi adesso.(anche se nel tuo inconscio sai benissimo accomunare una truffa con l altra)
così parli , dici, ma in fondo la tua base sul personaggio è ben stabilita
parole parole impressioni non prendertela

ciao

tia_ ha detto...

Se invece di impantanarvi sulla petroldragon metteste lo stesso impegno sulla vicenda TEG, la vicenda e-cat diventerebbe subito chiara.
Si sta parlando di un dispositivo che come prototipo all'inizio dava un rendimento del 20%, poi quando sono arrivati i soldi la produzione in serie ha toppato ed il prototipo è sparito.
Ancora oggi dopo 10 anni, dopo che iol brevetto TEG è stato pubblicato, non ho ancora trovato riferimenti ad un dispositivo (anche prototipo) che abbia raggiunto tali rendimenti.

Paul ha detto...

C'è un ladro, sono tutti ladri...
C'è un truffatore, sono tutti truffatori...
C'è un politico corrotto, tutti i politici sono corrotti.. (magari questo è sostanzialmente vero:-))

sandro75k ha detto...

@Pasca

non sbagli! Però siccome il lavoro è in crisi mi piace cercare di informarmi.. scusami, non volevo mancare di tatto...

pasca ha detto...

Sandro anche io sono un ristoratore.Sto riaprendo un ristorante con i miei figli.Fortunatamente la struttura e' nostra,quindi affronto questa sfida con un po di ottimismo,pero' i tempi sono cambiati.Ci adatteremo.

triziocaioedeuterio ha detto...

@mariomassa
mi pare strano che una persona che ha inventato un metodo per ricavare idrocarburi dai rifiuti e sta mettendo a punto il processo (perchè mi pare che anche lui abbia sempre detto che era in fase sperimentale) abbia poi bisogno di stoccare 57.000 tonnellate di rifiuti.

E perchè ti pare strano?Evidentemente per estrarre quantità apprezzabili di petrolio dai rifiuti occorrevano effettivamente quelle quantità...

sandro75k ha detto...

@Pasca

Ti auguro tutto il bene del mondo per te e per i tuoi figli... io credo che abbandonerò appena troverò una alternativa...

mario massa ha detto...

@Pasca

Chiedi alla persona meno adatta perché di fisica nucleare ne so pochissimo.Ti scrivo in modo diverso ciò che ti ha già risposto Sandro: è chiaro che nel granito ci sono i neutroni: in tutti i materiali (eccetto l’idrogeno) ci sono i neutroni. Che si stacchino dal nucleo (al quale sono legati mediante la forza nucleare che ha intensità molto elevata) per il solo fatto di frantumare il granito appare alquanto strano. Infatti l’energia che lega le molecole di granito è milioni di volte più debole di quella che tiene legati neutroni e protoni e non si capisce perché sotto la pressa qualche nucleo si dovrebbe spezzare (liberando appunto dei neutroni). Questo ammesso che all’interno del granito non ci siano elementi radioattivi. Da perfetto ignorante potrei pensare che in questo caso l’energia di rottura dei legami molecolari possa riuscire ad accorciare il tempo di decadimento e fare emettere un brevissimo fiotto di neutroni (probabilmente ho detto una bestialità, se è così qualcuno che ne sa di più mi correggerà).

tia_ ha detto...

Mario, puoi fare un disegnino a trizio su quanto sono 57000 tonnellate di pattume?

Paul ha detto...

@sandro75k:
Sono OT, scusate se mi inserisco brevissimamente, poi stacco: hai provato a pubblicizzarti in internet?
Un bel sito dove proponi cose particolari e ricercate. Devi raggiungere la prima pagina di Google, i visitatori virtuali e fisici arriveranno. Io parlo per la mia esperienza personale (in altro campo) e so che funziona alla grande.
Chiuso.

sandro75k ha detto...

il problema è che nei graniti ci sono elementi radioattivi...
Per quanto riguarda il fatto che la rottura dei legami molecolari possa alterare il tempo di decadimento mi sembrerebbe strano... io indagherei più sull'eventule ruolo dei fononi... però qui vanno ancora tutti a tentoni ed inoltre sappiamo che molti sono avversi a questo tipo di ricerche! Quelli "bravi" sono certi che non accada nulla... Io sono asinello e non l'ho ancora capito....

sandro75k ha detto...

@Paul

grazie mille per l'interesse... ho 4.5/5 stelle su Tripadvisor... il problema è che vivo in un paesino di 2500 abitanti e intorno a me non fanno che chiudere anche gli altri... Inoltre ci sono cose personali che mi spingono a questa decisione!

pasca ha detto...

Grazie Sandro.In questo periodo devi essere forte,io sono ottimista e vedrai che tra un po si riprende l'economia,specialmente se e-cat funziona.Niente bollette luce gas sono 2000 euro al mese risparmiate e' gia qualcosa non trovi?

mario massa ha detto...

@Robi
@triziocaiodeuterio
“E perchè ti pare strano?Evidentemente per estrarre quantità apprezzabili di petrolio dai rifiuti occorrevano effettivamente quelle quantità... “

Ho detto solo che mi pare strano. Se qui non si può più esprimere la propria opinione ditemelo.

Se a voi sembra normale ammucchiare 57.000 tonnellate (pari a 1500 autotreni con rimorchio) per fare prove di produzione di un nuovo processo ne prendo atto.

Se da una tonnellata di rifiuti estrai 1 litro di combustibile non mi pare che ne valga la pena: il petrolio costa mezzo euro al litro, non è mica oro e va a finire che utilizzi più energia per movimentarlo e per il processo di quella che ottieni come combustibile.
Se ne estrai 10, cioè 5 euro a tonnellata che mi sembra il minimo, vuol dire che ce n’era per produrre 500 tonnellate di combustibile. A me per una linea prototipo in fase di sviluppo sembra tanto.

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Tia
Ancora oggi dopo 10 anni, dopo che iol brevetto TEG è stato pubblicato, non ho ancora trovato riferimenti ad un dispositivo (anche prototipo) che abbia raggiunto tali rendimenti.
Fai una cortesia, linka a tutti il documento di fonte US Army (era un pdf di almeno un centinaio di pagine, lo sfogliai a suo tempo, ma ora non lo trovo più) dove si racconta tutto l'iter della gara a cui partecipò la Leonardo Corporation.
Non è la prima volta che ci contrapponiamo proprio su questo punto.
Quella che per te è una prova della non affidabilità di Rossi per me dimostra esattamente il contrario. Ma veramente a te sembra normale che uno partecipi (erano in 4 aziende se ricordo bene) a una gara per l'esercito americano?
Davvero non credi che ci sia una certa selezione per partecipare a quel tipo di gare? E che quindi Rossi, al di là che quella sfida tecnologica l'abbia persa, avesse dimostrato al DOD che aveva le capacità per affrontarla?
A mio parere tocca essere davvero ciechi per interpretare la vicenda del TEG come una prova contro Rossi, è tutto il contrario: dimostra di che tipo di appoggi goda in USA.
E se permetti dà anche un'indicazione molto precisa sulla nazione in cui il primo Megawattone potrebbe essere. ;)
Stammi bene.

@tutti
Scusate, o poco tempo per stare dietro ai commenti questi giorni... ma quando leggo certe argomentazioni, mi tocca intervenire.
Sul Petroldragon mi pare che Marco da Rallo abbia espresso perfettamente il mio punto di vista. Rossi è stato dipinto come un mostro, ma i veri mostri sono quelli che sono riusciti, modificando con effetto retroattivo la normativa sui rifiuti, a farlo passare per tale.
Buona serata

Shine ha detto...

@mario massa

non fa una piega, sei ineccepibile. Ora puoi spiegare (a te bastano due righe) perche` e-cat singolo prima, triple e-cat poi, Megawatt one e infine hot-cat non funzionano?

Quale sara` il prossimo? plasma-cat? Laser-cat? Mente-cat?

sandro75k ha detto...

@Mario Massa

puoi dirci anche chi vincerà Sanremo? :)))

plotter ha detto...

@Sandro
cosa intendi con "molti sono avversi a questo tipo di ricerche"?

Secondo te qualcuno viene a casa tua o di una azienda a impedire di martellare granito? Non credo.
Se invece parli di finanziamenti pubblici è normale che ci sia un controllo su come vengano impiegati.
Io non so se il piezonucleare sia interessante, non ho competenze. Ma chi spende soldi pubblici ha la responsabilità di destinarli al meglio secondo parametri di buon senso, magari opinabili ... ma fino a un certo punto. Altrimenti via a ricerche su scie chimiche, cerchi nel grano e altre amenità ...

Privati danarosi ce ne sono, quindi ricerca alternativa si può fare ... ma curiosamente i risultati non arrivano mai.
E rivolgendomi a te spero eviterai la solita risposta paranoica sul grande complotto mondiale che impedirebbe tutto ciò ...

Parliamo di eCat (ormai senza dubbio un unbroglio).
Oltre 1 anno fa era ... stable stable stable, COP 200, AR ci scaldava i capannoni da anni, produceva rame (e incredibile, isotopicamente identico a quello in natura) ... e ancora non ha prodotto prove e sta qui a menarla ai "believers" a oltranza. Contenti loro.
Troveresti corretto spendere soldi comuni per foraggiare un tale individuo? E perchè allora non una ricerca sul potere salvifico del talismano di Do Nascimento?

Di gente seria e onesta ce n'è tanta a questo mondo, perchè appoggiare ciarlatani e imbonitori?

pasca ha detto...

Ho visto dappertutto e non sono riuscito a sapere quanta energia ci vuole a fondere 2 atomi di idrogeno.Qualcuno di voi puo indicarmi?

sandro75k ha detto...

@Plotter

adesso dirò una cosa per cui verrò linciato: per me il 5%, ma andrebbe bene anche il 3% dei fondi destinati alla ricerca ,dovrebbero andare alle ricerche "folli"..forse hanno un termine più appropriato... è un po' come giocare al lotto... un euro lo metti anche sulla cinquina, sai che non esce ma qualche volta invece esce... Per gli imbrogli non metterei nulla, è chiaro e so benissimo che non è sempre facile distinguere le 2 cose...

pasca ha detto...

@Plotter

ma dove sta scritto che Rossi ha avuto finanziamenti pubblici?

Parliamo di eCat (ormai senza dubbio un unbroglio).

Tu non hai dubbi,questa e' solo tua opinione.

Io sono molto fiducioso in Andrea Rossi e dico 99% funziona.Ho dato 1% perche' non ancora e' stato verificato
da chi di dovere.Ma questa verifica di terzi arrivera' molto presto.

sandro75k ha detto...

@Plotter

se fossi il Primo Ministro della Repubblica Italiana, chiamerei Rossi, gli chiderei una prova indipendente immediata ed in cambio, nel caso di esito positivo, finanziarei completamente il suo prodotto e relativa industrializzazione. In cambio gli chiedere solo il 10% dei futuri profitti e l'accordo che la produzione debba rimanere in Italia per i prossimi 20 anni... ma prima fai vedere il punto in mano e poi pago....

triziocaioedeuterio ha detto...

Qualcuno tenga d'occhio il sito del polo tecnologico di pordenone...dovrebbero pubblicare a breve il report integrale sull'hot cat.

robi ha detto...

Questo sarebbe compito dell ambiente scientifico.
e potrebbe esser fatto in maniera riservata, giusto per evitare eventuali figure da creduloni.
Sarebbe semplice
ma..chi si sente dei baroni di appoggiare una simile prova..
e se funzionasse quali sedie barcollerebbero..
interessi personali...

Nessuno ha detto...

Per Pasca:
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1989/07/26/storia-di-rifiuti-tossici-miliardi-supertruffe.html

Nessuno ha detto...

Sempre per Pasca:
http://archiviostorico.corriere.it/1997/aprile/25/Petrol_Dragon_slitta_processo_Rossi_co_2_970425093.shtml

triziocaioedeuterio ha detto...

@mariomassa
Se da una tonnellata di rifiuti estrai 1 litro di combustibile non mi pare che ne valga la pena.

Lei sa per certo che il sistema di rossi estraeva da una tonnellata solo un litro di petrolio?
O è una tua supposizione?
Siamo alle solite...se per caso mio nonno aveva sei palle era un flipper...mah...
Non capisco perchè lei si danna tanto signor massa.
Se per lei l'e cat è al 99 per cento una bufala allora perchè insiste a chiedere prove indipendenti alle quali lei vorrebbe partecipare?
Non le sembra,con queste premesse,di essere poco rispettoso del lavoro di rossi?
Se a me qualcuno mi dicesse:tommaso...fammi provare la tua hermanos conde dell'87 modello felipe quinto...sono sicuro che è un imitazione e tu ci stai prendendo per il culo...pero' fammela provare dai...
Sa io come risponderei ad un tizio cosi'?
Ma vatti a fare una cagata al bar!!!
Bisogna avere la faccia come il culo..scusate il termine...nn c'è che dire...

robi ha detto...

Nessuno
è la repubblica delle migliaia di repliche non riuscite?

mario massa ha detto...

@Shine
@Sandro75k

"non fa una piega, sei ineccepibile. Ora puoi spiegare (a te bastano due righe) perche` e-cat singolo prima, triple e-cat poi, Megawatt one e infine hot-cat non funzionano?
Quale sara` il prossimo? plasma-cat? Laser-cat?
Mente-cat?"


"puoi dirci anche chi vincerà Sanremo? :)))"

Vi siete messi d'accordo!

Nessuno ha detto...

oppure questo:
http://archiviostorico.corriere.it/1998/febbraio/03/Processo_Rossi_patteggiamento_negato_co_2_980203968.shtml

mario massa ha detto...

@tiziocaiodeuterio
"Lei sa per certo che il sistema di rossi estraeva da una tonnellata solo un litro di petrolio?"

Evidentemente scrivo in maniera incomprensibile.

robi ha detto...

Trizio
son le stesse domande che mi pongo
adesso penso che sia pagato da Rossi per tenere a livello zero la credulità sull e-cat
Rossi è diabolico..eheh

mario massa ha detto...

@tiziocaiosempronio
"Se per lei l'e cat è al 99 per cento una bufala allora perchè insiste a chiedere prove indipendenti alle quali lei vorrebbe partecipare?"

Se ti dicessero che una centrale nucleare ha solo l'1% di probabilità di esplodere allora staresti tranquillo?

Se dico che c'è l'1% di probabilità che si sia trovata la fonte energetica del futuro ti pare poco?

Ci sono cose così grandi che l'1% basta e avanza.

Paul ha detto...

Tutti questi articoli dell'archivio storico, sono stati scritti prima o dopo le assoluzioni?

Se sono stati scritti prima, raccontavano cose smentite dalle successive assoluzioni.
Se sono stati scritti dopo sarebbero stati smentiti dalle precedenti assoluzioni.

mario massa ha detto...

@triziocaiodeuterio

Scusa, la storpiatura del nome è involontaria!

robi ha detto...

Mario
sei un personaggio che conta nell ambiente
Avresti potuto andare a PN
cercare un colloquio con Rossi
ma dire ...io ti sfido..-
farai poca strada

cavoli c è andato anche un patito della fissione..

Valeria ha detto...

eeeeh......

insomma, avete capito o no di che sesso sò gli angeli??

Madonna, quanto tempo ci mettete.....!

Valeria ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Valeria ha detto...

...Poi dice che le donne sono chiacchierone, cincischiano e sono inconcludenti...

Ma fatevelo un giretto qua dentro, va!

Se tutte 'ste capocce negazioniste avessero impiegato un decimo della loro inventiva e capacità tecnica...a quest'ora avremmo come minimo un nuovo modello di pentola a pressione!

Caro Denis Papin, qua non ce n'è per Nessuno!

(ops, scusa nessuno...nessuno voleva tirarti in ballo..... ops, scusa ancora!....nessuno voleva offenderti...ops, scusa ancora!....c'è nessuno che mi dia una mano?....ops, scusa ancora....)

Go Katto ha detto...


@sonix31
>E tutti i suoi cienti che lo acquistavano e che hanno testimoniato a suo favore ?

il business era anche per loro: grazie alla scusa del riciclo, potevano smaltire rifiuti a costi più bassi. In soldoni, la truffa vera era nei confronti nostri: Rossi faceva finta di riciclare, in realtà stoccava materiale inquinante in discariche a cielo aperto o giù di lì. Dal canto loro industriali grandi e piccoli si liberavano di scorie a costi contenuti. Il conto a La Chiarella l'hanno pagato gli abitanti dei dintorni in malattie da inquinamento.
Poi qualcuno dalle spalle più larghe ha deciso che si potevano fare molti più soldi di così: ha preso in mano il business di Rossi ampliandolo facendo diventare quei rifiuti "speciali".
Il conto per gli industriali è diventato più salato, Rossi è andato a cercarsi un altro business (THEDEVICE o TEG, appunto) e e discariche a cielo aperto pare si siano trasferite più a sud, ma sono ufficialmente illegali. A noi il vantaggio che almeno una parte di quei rifiuti forse sono effettivamente raccolti o stoccati meglio.

Insomma, non è che facesse davvero petrolio dai rifiuti, faceva soldi dai rifiuti, come ha detto Santo. E siccome il business c'era (e poteva persino essere migliorato con una "piccola" variazione della legge in direzione -pensa che fortuna!Allora andava così di moda! - ecologista), glielo hanno sottratto. Ai produttori di rifiuti, un conto più salato. Ma tanto innocenti non erano nenanche loro...


@Anto
>la gestione dei rifiuti è passata direttamente da Rossi a Chi-Sappiamo, vero?
>quelli fanno una perfetta raccolta differenziata.

>La legge sulla separazione dei rifiuti uscì in quei tempi, a effetto retroattivo
>proprio per stangare lui, che aveva ormai in mano tutti i rifiuti d'Italia.

infatti: come è già stato fatto notare da(l) Santo, il business era la raccolta. E proprio perchè "quelli" guardano al business, dell'e-cat invece se ne infischiano. Cosa concludi?

@Paul
>Nonostante tutto quello che ha subito, Rossi vuole continuare a mantenere i legami con l'Italia

A parte che la madre dei gonzi è sempre incinta, mi vien da dire anche che si torna sempre sul luogo del delitto, e comunque il fatto che lo faccia dimostra che con "quelli" non ha conti in sospeso, ovvero che non ha nulla da farsi sottrarre. Appunto...

Valeria ha detto...

ahahahha.....
>>si torna sempre sul luogo del delitto

da Louis de Funes a Hitchcock

Ma qui è molto meglio del cineforum della parrocchia mia!!

Spat ha detto...

Beh, a rigore bisognerebbe mettere anche questi link sulla vicenda Petroldragon:

http://archiviostorico.corriere.it/2004/novembre/27/Riciclaggio_rifiuti_tossici_Assolto_Andrea_co_7_041127020.shtml

http://archiviostorico.corriere.it/1998/maggio/12/Ecovandali_Lacchiarella_co_2_980512770.shtml

La seconda addirittura dimostra che l'inquinamento ambientale non è imputabile all'attività di Rossi, ma ad un sabotaggio che l'azienda ha subito.

Marco da Rallo ha detto...

@Tutti

posso gentilmente invitarvi a non generare (inconsciamente?) la lite?

Mario Massa non deve giustificarsi i quanto si è sempre comportato con signorilità, professionalità ed educazione..

a Pordenone ci sono andato io in quanto l'ing. Massa aveva un collaudo..

il tentativo è stato esperito con diniego da parte di Rossi in quanto troppo esposto a tentativi di intrusione di terzi e verifica già avviata con altri di sua scelta ...

ora questa è meccanica commerciale e come sapete a me non interessa.

a me interessano le PERSONE e mi oppongo a linciaggi culturali, cercando di approfondire..

in una discussione di ieri (3 ore e dal "vivo"), spero di non raccontare segreti.., ho potuto approfondire che la posizione Mario Massa è deformata unicamente su un principo:

io non racconto falsità per mestiere, vorrei che gli altrifacessero altrettanto.

da questo discende che non riserva alcuna considerazione per chi si difende "come può" che è stata la politica e la pratica di Rossi in tutta la sua vicenda umana..

Mario Massa è abituato a verificare verificare e poi controllare e poi ancora controllare.

risultato le cose che dice sono circonstanziate, documentate, spiegate, corredate da chiave di lettura/misura/confronto e quasi mai censorie o tassative (approccio a verifica sperimentale)..

adesso, secondo Voi, Rossi, con la sua scoperta/non scoperta/forse scoperta, sicuramente scopribile, è in grado/può comportarsi così? in che film? con quali attori???

Trizio, amico mio, un po di comprensione ...

se non avete niente in contrario Vi abbraccio tutti (tanto è virtuale..)

Marco da Rallo

Marco da Rallo ha detto...

@Ah!

Mario Massa FA le "cose" (in due aziende sue, (non 'tutte' sue, .. per la Finanza..;-), e lavora da "presto la mattina" a "fino a tardi", quasi sempre.

il tempo che dedica in 'apporti conoscitivi' al nostro conversare è (per me) un atto di benevolenza e di dedizione allo star meglio, di tutti.

io, lo voglio ringraziare, qui, pubblicamente!

Marco

Marco da Rallo ha detto...

@ehem AH!
e grazie anche a Tutti gli altri (e le altre) che ne condividono, in altro (personale) modo, lo spirito e i fini...

AC/DC asciugati quella lacrima! no è da te commuoverti.

;-)
M.

Marco da Rallo ha detto...

"in quanto"...

dovrei autolimitarmi!

Anto ha detto...

@Go Katto
>E proprio perchè "quelli" guardano al business, dell'e-cat invece se ne infischiano.

come, se ne infischiano? secondo te lo spiegamento di forze contro Rossi significa infischiarsene?
mah.

vincenzo da torino ha detto...

@Go Katto.Mi scusi. Anche Lei sorvola , non so per quale motivo, sul nodo centrale del problema.Perchè improvvisamente sono cambiate le norme di classificazione dei rifiuti di Rossi? Erano poi veramente tutti diventati improvvisamente tossici oppure qualcuno, per interesse ha barato, come qualcuno qui ha menzionato come veramente accaduto o accade in altri casi? Io non so rispondere, poichè non conosco a fondo tutta la causa. Eppure è fondamentale. O Rossi ha agito contro la legge scientemente ed allora diventa non affidabile e pericoloso oppure ha agito con leggerezza , mettiamo pure con una certa responsabità.La tossicità ha gradi diversi e smaltimenti diversi. Non basta dire é tossico e quindi pericoloso. Diversamente non mangeremmo troppe cose...Quanti dovrebbero andare in prigione?. Io non darei troppo valore agli articoli di giornali, spesso superficiali ed in cerca di"mostri" ad ogni costo. Se Rossi è stato assolto vorrà pure dire qualcosa. Oppure è riuscito a corrompere i giudici? Non so quantificare i danni che Rossi abbia potuto procurare. Mi interessa qui l'onestà o no di Rossi. Come credo interesi a tutti. Cures, ad esempio, lo considera persona capace ed affidabile incappato in sventure per troppa leggerezza ed entusiasmo. Tra l'altro proprio i suoi precedenti lo spingono a non fare il passo più lungo della gamba e non fidarsi troppo di..certa gente.

tia_ ha detto...

>a.Perchè improvvisamente sono cambiate le norme di classificazione dei rifiuti di Rossi? Erano poi veramente tutti diventati improvvisamente tossici oppure qualcuno, per interesse ha barato

Semplicemente è stato rattoppato quel buco normativo tale per cui un rifiuto speciale divnetava materia prima, quindi con meno vincoli relativi allo stoccaggio.
Perchè? Forse perchè ci si è accorti che qualcuno sfruttando questo trucchetto stava riempiendo fabbriche dismesse di rifiuti.

tia_ ha detto...

>Davvero non credi che ci sia una certa selezione per partecipare a quel tipo di gare?

Beh, ricordo che dentro la LTI c'era ex gente del DoD e del DoE, sai, gli "amici" contano ovunque.

>A mio parere tocca essere davvero ciechi per interpretare la vicenda del TEG come una prova contro Rossi, è tutto il contrario: dimostra di che tipo di appoggi goda in USA.

La vicenda TEG è rimasta con un interrogativo: dov'è finito il prototipo con rendimento del 20%? Pare distrutto in un incendio.
Rossi l'ha ricreato? NO.
Qualcun altro dopo 10 anni, dopo che il brevetto TEG è diventato pubblico, l'ha ricreato (anche solo a livello di prototipo)? NO.
Ad oggi non ho trovato un singolo dispositivo sperimentale in grado di fornire un rendimento del 20%.
Secondo te cosa significa questo?

mario massa ha detto...

@Marco da Rallo
“io, lo voglio ringraziare, qui, pubblicamente!”

Grazie Marco! Hai esagerato, la prossima volta ti pago meno.

AC/DC ha detto...

@Marco da Rallo
Ho finito i fazzoletti...

Secondo me chi qui dentro si scaglia contro gente come Mario Massa non ha capito proprio niente, indipendente da come finira' la vicenda dell'ecat.

@tutti
per quel che riguarda Petroldragon e' possibile che Rossi sia diventato una sorta di capro espiatorio, che abbia pagato anche per colpe non sue. Una cosa pero' appare piuttosto evidente ovvero che il suo processo per la produzione del refluopetrolio non doveva essere poi cosi' conveniente, altrimenti state pur certi che qualche pesce grosso ci avrebbe fatto un bel businnes.

@Daniele
La vicenda del TEG io non la vedo cosi' positiva come la descrivi tu, e' vero che evidenzia il fatto che Rossi avesse buone conoscenze e fosse tenuto in buona considerazione in certi ambienti, ma il risultato scientifico fu un fallimento totale a fronte di dimostrazioni preliminari apparentemente positive.

Marco da Rallo ha detto...

@mario masssa
a una certa età il prezzo perde significato e ne acquista il valore..

e poi è una trita pratica oratoria di contrapporre tono a tono solo che con l'occasione si può cambiare il "registro".. ehe he ;-)
M.

Go Katto ha detto...

@vincenzo da torino

legga bene:
>Poi QUALCUNO dalle spalle più larghe ha deciso
>che si potevano fare molti più soldi di così: H
>HA PRESO IN MANO IL BUSINESS di Rossi
>ampliandolo FACENDO DIVENTARE quei
>RIFIUTI "SPECIALI"
e
>e discariche a cielo aperto pare si siano
>trasferite PIU' A SUD, ma sono UFFICIALMENTE
>ILLEGALI

Secondo lei, che significa?

Go Katto ha detto...

@tia_
>è stato rattoppato quel buco normativo
>tale per cui un rifiuto speciale divnetava
>materia prima, quindi con meno vincoli
>relativi allo stoccaggio.
>Perchè? Forse perchè ci si è accorti che
>qualcuno sfruttando questo trucchetto stava
>riempiendo fabbriche dismesse di rifiuti.

La prima parte è un fatto. La seconda (il perchè) è una faccia della medaglia. Il perchè di quella legge ha altri due probabili lati forse anche più importanti, per chi le ha caldeggiate, della salute dei cittadini (e dei villici) :
1) l'ecologia andava di moda (e quindi portava voti e consensi)
2) retroattiva: qualcuno voleva prendersi il business (della raccolta dei rifiuti, mica del petrolio dai medesimi, che non rendeva abbastanza) aumentandone il valore
Le due cose si sposavano bene e da qui le leggi (retroattive, si capisce, che c'era da predere dei soldi e darne anche una bella fetta a "quelli" [signor Vincezo da Torino, è chiaro, ora?]. Poi questo "colmare il vuoto legislativo" (facendosi pubblicità e prendedo soldi) è andato anche nella direzione di una maggior tutela dell'ambiente e quindi anche della salute nostra e dei nistri figli.

Perchè sono così ottimista? Perchè in quegli anni le persone al potere erano queste:
http://www.governo.it/Governo/Governi/andreott6.html

http://www.governo.it/Governo/Governi/De_Mita.html

http://www.governo.it/Governo/Governi/Goria1.html

Tutta gente che alla salute ci tiene tantissimo ancora oggi. Alla loro.

Marco da Rallo ha detto...

Tia mio Tia

i brevetti diventano pubblici dopo 20 anni lo sai anche tu ..

mi sa che di quella storia ne sanno poco tutti e non gliene frega niente a nessuno.

Aspettiamo che decada (come quello sulla CO2) e poi vediamo.

magari qualche provvida istituzione para-privata, trans-universitaria, impero-americana, lo re-iventa, ... come il refluo-petrolio ..

Marco

Paul ha detto...

Tornando a bomba, come si suol dire:

Su JoNP ho chiesto a Rossi se ci sono novità sul report indipendente delle terze parti.
Ha detto che non dipende da lui però ormai non dovrebbe mancare molto.

Davide V. ha detto...

@ Marco da Rallo

Scusa, ma hai scritto delle cose non esatte.
Il brevetto e' pubblico fin da subito, tanto e' vero che viene pubblicato nelle apposite gazzette nel momento in cui viene concesso.

La VALIDITA' di un brevetto e' di massimo 20 anni, se si pagano ogni anno le dovute e crescenti tasse. Altrimenti decade nel momento in cui si smettono di pagare le tasse (che sono abbastanza alte).

E ti posso garantire che nessuna azienda paga tasse per un brevetto che non produce ricchezza :-)

bertoldo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Barnumxp
si sa niente delle elaborazioni di Celani promesse a breve? Sarebbe interessante darci un'occhiata.
Grazie

Celani ha dato i suoi "fili" a diversi laboratori in tutto il mondo (anche qui in Italia naturalmente) e so ufficiosamente che le repliche positive stanno succedendosi una dopo l'altra riuscendo al primo colpo. Credo che nei prossimi mesi i report indipendenti che confermano i claims di Celani arriveranno a mitraglia... ne saranno certamente lieti tutti quelli che gli hanno dato dell'incompetente in nome del metodo scientifico e sicuramente, in nome del metodo scientifico, non mancheranno di scusarsi con lui! ;)

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@gio85
dovresti fare un post con una ricostruzione ricca di dettagli sulla vera storia della Petroldragon, cosi la smettiamo di sentire certi elementi usare a sproposito questa storia per screditare Rossi.
In realtà c'è già materiale in rete, basta cercare e non bersi per mala informazione (o ripetere a pappagallo spesso in mala fede) la "mostrificazione" che è stata dipinta da certi mass media (che poi sulle assoluzioni hanno fatto semplici trafiletti). Persino la voce Petroldragon di Wikipedia riporta "Nel 2004 Andrea Rossi è assolto dalle accuse di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di rifiuti tossici e nocivi per insussistenza del fatto. Si tratta della terza assoluzione dopo quelle ottenute nei processi tenuti presso i tribunali di Monza e Ariano Irpino dove erano stati precedentemente trasferiti alcuni tronconi dell'inchiesta. Rossi è stato sanzionato definitivamente solo per vicende minori legate al mancato rispetto delle autorizzazioni che aveva ottenuto per lo smaltimento dei rifiuti.

@AC/DC
La vicenda del TEG io non la vedo cosi' positiva come la descrivi tu, e' vero che evidenzia il fatto che Rossi avesse buone conoscenze e fosse tenuto in buona considerazione in certi ambienti, ma il risultato scientifico fu un fallimento totale a fronte di dimostrazioni preliminari apparentemente positive.
Come hanno scritto in molti, un buon inventore incontra molti fallimenti, fa parte del gioco. Io dico solo che quella vicenda non può essere vista solo in chiave "Rossi ha fallito allora fallirà anche oggi", questo è ridicolo.
Se Tia non facesse orecchie da mercante e rendesse disponibile a tutti quel lungo report USA in cui si riepiloga tutta la gara, notereste tutti il livello di fiducia che comunque l'esercito USA dava a Rossi. Perché secondo te?
Ricordati che qui dentro c'è chi lo paragona perfino a Vanna Marchi: secondo te Vanna Marchi riuscirebbe a partecipare a una gara dell'esercito USA? E su questo che invito a riflettere.

@Tia
Secondo te cosa significa questo?
Per favore tira fuori quel documento in inglese, il report USA di un centinaio di pagine sull'esito di quella gara, io non me lo ritrovo più.
Ognuno leggendolo potrà valutare da sé, non ti pare?
Grazie 1000

Valeria ha detto...

Chi era che chiedeva informazioni a Silvio sulla medicina di Hamer?

posto questo...mi è appena arrivato l'invito (per i romani)

Via Attilio Ambrosini 129
(Dietro alla vecchia Fiera di Roma — C.Colombo)

IPER-CORSI

Incontri e confronti dedicati al benessere psico-fisico, Liberarsi dalla paura delle malattie

Incontro/seminario per comprendere come
la natura lavora per il nostro benessere
Relatore: Paolo Bascherini bioterapeuta iridologo

Domenica 28 ottobre - ore 9.45 - 18.30
Spiegazione del meccanismo biologico delle credenze comprovato in oltre 200 università e istituti di ricerca

ATTENZIONE:
La conoscenza può cambiare profondamente i pregiudizi e le credenze negative e trasformarle in libertà di scelta

Info e prenotazioni 392 1079744 - 06 64494195
- Contributo per l’evento 10 euro -

AC/DC ha detto...

@Daniele
"Come hanno scritto in molti, un buon inventore incontra molti fallimenti, fa parte del gioco. Io dico solo che quella vicenda non può essere vista solo in chiave "Rossi ha fallito allora fallirà anche oggi", questo è ridicolo."

Su questo hai pienamente ragione, quello però che mi piace poco di quella storia è il fatto che Rossi si presentò con un prototipo apparentemente funzionante (e pure rivoluzionario come prestazioni) mentre il prodotto finito si dimostrò nemmeno alla pari di altri prodotti già disponibili sul mercato.

Spat ha detto...

Anche qua bisogna puntualizzare qualcosa: purtroppo certe volte i prototipi hanno delle rese migliori dei primi prodotti di serie (anzi, diciamo spesso). E con prodotti di serie non mi riferisco solo a quelli industriali, ma anche a quelli nella fase di produzione artigianale.

Qualità dei componenti, cura dei dettagli, lavoro effettivo sul prototipo, imperizia del costruttore, possibili azioni sinergiche (nel prototipo) o antagoniste (nei pezzi in serie) di alcuni fattori non valutati, ecc.

C'è persino gente che ha abbandonato il progetto non riuscendo a replicare in serie la bontà di quel che era riuscita a realizzare in un prototipo. A tutti gli effetti, è possibile che Rossi rientri nella casistica.

Paul ha detto...

Ho trovato questi messaggi su JoNP:

Teemu April 15th, 2011 at 12:31 AM
Army Corps of Engineers report from 2004 says that your previous breakthrough, thermoelectric device that had 20% efficiency instead of the 2-4% efficiency of traditional ones.
http://dodfuelcell.cecer.army.mil/library_items/Thermo(2004).pdf
You had demonstration of 100 watt device at University of New Hampshire. Then fire destroyed your Manchester (NH) factory and after that you managed to produce only devices giving out 1 watt. Have you taken this time more backup procedures to conserve the knowledge, so that an accident wont decrease your product’s efficiency permanently by 99%?

Andrea Rossi April 15th, 2011 at 8:01 AM
Dear Mr. Teemu:
Yes, it is true, in 2000 I made a patent application for Seebeck Effect devices to increase their efficiency and to make possible to use them at high temperature for applications on engines. I sold all the technology and know how of this, as well as I sold all my other activities, to finance the LENR job on which I decided to focus totally my energies. Without this absolute focus no results could have been possible. The experience I have of myself taught me that when I focus exclusively on one thing I have an efficiency that decreases on logarithmic scale if I make other things in the same time. I do not know the further evolution of my Seebeck Effect research, also if I know that they have been applied to Diesel Engines. Their real improvement in the field was not so much bound to the efficiency, but to the possibility to apply them in the high temperature ranges (up to 800 Celsius degrees). Again, I do not know what happened then. It is true also that a fire destroyed all the material I had: Firemen forced, rightly, to escape immediately while I was trying to save computer, papers etc. It happened in Manchester, N.H. (USA).
Warm regards, A.R.

Paul ha detto...

Questo è il pdf chiesto a Tia:

http://dodfuelcell.cecer.army.mil/library_items/Thermo(2004).pdf

AC/DC ha detto...

@Spat
"C'è persino gente che ha abbandonato il progetto non riuscendo a replicare in serie la bontà di quel che era riuscita a realizzare in un prototipo. A tutti gli effetti, è possibile che Rossi rientri nella casistica."

Certo tutto può essere, però rimane comunque un fatto piuttosto raro quello di non riuscire più a replicare nemmeno il prototipo.

Non voglio certo affossare Rossi per la storia del TEG, non abbiamo infatti alcuna prova di un comportamento fraudolento e neppure ci sono state denunce, però non mi piace nemmeno che si arrivi addirittura a rivoltare la frittata facendola diventare addirittura un elemento a favore di Rossi.

morbido zampino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
morbido zampino ha detto...

Passerini lei cita da wikipedia solo quel che le fa comodo? Oppure crede che la bancarotta fraudolenta (per cui Rossi è ancora sotto processo e condannato in primo grado) sia una robetta da poco...

Anto parlava di leggi fatte apposta, come dimenticare allora che fino al 92 la Petrol Dragon risultava autorizzata a ricevere i rifiuti grazie ad una legge ad hoc sulle "miscele di idrocarburi ottenuti dal trattamento di rifiuti industriali o urbani" fatta approvare nell'82 da Francesco Colucci, allora sottosegretario socialista alle Finanze, appena dopo la presentazione del metodo Rossi.
I tecnici Eni nell'84 dichiarano che il petrolio prodotto è tossico. E tenete presente che Rossi aveva un accordo esclusivo con Eni per lo sfruttamento della cosa per cui la scusa che Eni volesse boicottare non ha nessun senso. NONOSTANTE i controlli dicessero che la cosa non era possibile, la regione Lombardia (organo politico) cosa fa? Autorizza l'attività. Senza alcun controllo. Il resto è storia...o volete chiedere a tutte le aziende che hanno smaltito sotto costo con Rossi e si sono trovate a dover sborsare risarcimenti sostanziosi?

Marco da Rallo ha detto...

Estraggo

"During the initial stages of the Application Study, the 11 September 2001
terrorist attack occurred. The subsequent response in National Security
measures made accessing necessary information difficult. This caused significantly more face-to-face interviews and travel, which had not been originally foreseen...

As part of a Department of Energy project titled, “Assessment of Efficiency Increases and Economics of Application of Thermoelectric Apparatus in Fossil
Power Plants” (Task DE-AT01-98FE65489, TD No. 15), a small prototype TE Device manufactured by Dr. Andre Rossi was tested at the University of New Hampshire in 2000.

This TE Device demonstrated significant power generation
(100 watts continuous) and a thermal to electrical conversion efficiency of 16 percent.

These results could not be duplicated during this effort. LTI is continuing research and development work to achieve the TE Device level of operation demonstrated in the Parsons study...."

gli ingeneri con le stellette e le striscette nel 2004, concludevano così...

" The Application Study demonstrated the potential cost benefits of integrating
~16 percent efficient TE Devices into DOD applications. Based on the results of
this study, it is recommended that further research be conducted to identify and
evaluate the potential of TE Devices through field-scale demonstrations at military and non-military facility applications. This additional research should be accomplished regarding integration of TE Devices into large-scale waste heat generators. This work would lead to refined estimates of cost for TE Device application and allow the calculation of cost/benefit and return on investment.

Demonstrations would also allow the collection of defensible data necessary to
penetrate the market with the technology."

fra gentiluomini partirebbe una lettera, scritta a mano, di scuse e la pubblicazione del carteggio conseguente sulla stampa a diffusione nazionale ..

P.s.
accenni, al secondo posto della "lunga" bibliografia .. tutta dell'aquila!

Bibliography
Cengel, Y.A. and Boles, M.A., Thermodynamics: An Engineering Approach, Second Edition, New
York, McGraw-Hill, Inc., 1994.
Concurrent Technologies (CTC) & Leonardo Technologies, Inc. (LTI),. 2001a, Evaluate &
Demonstrate Broad Applications for Thermoelectric Devices for DOE’s Office of Industrial Technologies. ....."

@Daniele V ;- guard'ammé > Pubblico ... dominio

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 405   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

N.B. La responsabilità di quanto contenuto nei commenti è sempre esclusivamente di chi li scrive. È particolarmente benvenuto chi si esprime e argomenta in modo educato, chiaro, non polemico. Le opinioni espresse da chi usa la sua vera identità (e non si "nasconde" dietro a un nick) sono particolarmente apprezzate.
Nota del 10/11/14 - da oggi vige di nuovo la moderazione dei commenti, per tutti salvo che per gli "autori" del blog.

Related Posts with Thumbnails