Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 18 settembre 2012

Il vizietto II, Sylvie Coyaud è alla frutta!
(autore: MISTERO)

http://www.trasportando.com/wp-content/uploads/2011/05/ambulanza-storica.jpg
Scritto  da Sylvie Coyaud, venerdì 7 settembre, 2012 alle 14:00: 

"Ho sbagliato io 
Sono stata disattenta. Ho preso alla leggera, al mio solito"

La vicenda PIEZOPOLI diventa sempre più appassionante, dopo quanto ho riportato su Il vizietto, perle complottiste di Sylvie Coyaud

lo scontro tra il dr. Corda vs Silvye Coyaud ha raggiunto livelli "gravi" e per certi versi esilaranti. Penso sia inutile dare ulteriore risalto e far pubblicità ad una cosa che ormai ha il sapore di "vecchio andato a male", sarebbe un po' come sparare sulla croce rossa. Ho rivolto il mio sguardo anche altrove e sono rimasto piacevolmente colpito da un commento del dr. Gentzen:
In effetti, cari passeri, ho notato un piccolo miglioramento (a parte vedere che almeno nella pagina che ho letto non si fa del revisionismo sull’olocausto). Riconoscete che Sylvie possa non essere pagata da qualche potere oscuro, e che io sia pagato dall’Università di Bath. Bravi, entrambe le cose sono corrette. Finalmente! Forse vi è entrato nel capino che la cultura `ufficiale´ possa difendere le sue posizioni semplicemente perché ci crede, e non per interesse personale o rendita di posizione.
Sono fermamente convinto che Lei difende le posizioni ufficiali perché ci crede dr. Gentzen, come sono convinto che anche Lei riconosce che è impossibile non avere interessi in ciò che quotidianamente viviamo; penso che anche Lei abbia degli interessi in quello che fa o non Le interessa affatto fare il ricercatore?
Difendere le proprie posizioni perché ci crediamo è lecito, ma difenderle con falsità, costruendo artificiose teorie copia-incollando gli interventi in vari blog di tecnici specialistici decontestualizzandoli  facendo perdere il significato originale di ciò che è scritto a vantaggio di una dimostrazione arbitrariamente propria, è secondo me un atto criminale!
Nello specifico abbiamo molti esempi di come Sylvie Coyaud mette in pratica questa metodologia, recentemente in due post consecutivi la "giornalista" di Repubblica e del Sole24Ore ha dato prova di come è possibile modificare la realtà per adattarla al proprio pensiero per poi spacciarlo o lasciando intendere che si tratta verità assoluta.
In questo post e questo, la "giornalista" copia-incolla un intervento dell'ing. Mario Massa decontestualizzandolo per adattarlo al proprio pensiero, riporto l'intervento dell'ing e a seguito, evidenziato in rosso, l'interpretazione della "giornalista":
Da quanto scritto però il certificato riguarda un riscaldatore per acqua, non un generatore di vapore. E se si moltiplica 1500 litri/ora per il delta T (120-85)°C si ottiene una potenza di 60kW, non di 1 MW. Dovrebbero poi spiegarmi come fa a produrre acqua surriscaldata a 120°C con una pressione di 1.5 bar assoluti, visto che a 120°C la tensione di vapore è 2 bar. Forse qualche errore? Anche alla SGS lavorano ingegneri laureati ieri?
della pretesa certificazione di sicurezza da parte della SGS che, dice Mario Massa per cui l’e-cat casalingo sarebbe uno scaldabagno per tonti facoltosi, se quella certificazione esistesse
Ma veramente l'ing. Mario Massa voleva scrivere questo, veramente l'ing. Mario Massa ha messo in dubbio la bontà della certificazione SGS al punto di sostenere con tortuosi giri di parole che la certificazione SGS dell'E-Cat è FALSA?
Assolutamente no!!
Basta leggere il resto della discussione dalla quale Sylvie Coyaud ha decontestualizzato l'intervento per capire che non è affatto così.
Ho chiesto a questo punto in modo esplicito all'ing. Mario Massa di spiegare con maggiore chiarezza il suo intervento e questa è stata la risposta:
Ciò che ho scritto (e chiarito in successivi interventi) si riferiva al fatto che nella certificazione SGS non compare mai la parola Vapore, e come fluido di ingresso e uscita è indicata acqua.

Il calcolo era per evidenziare che è impossibile che quell’oggetto sia progettato per produrre acqua (bastavano 60kW e non può uscire a 120°C con 0.5 bar), ma allora perché non compare la scritta vapore visto che in un certificato di sicurezza (io uso ispesl e tuv) mi risulta obbligatorio mettere la natura del fluido (e comunque sui miei e quelli che ho visto è sempre scritto chiaramente vapore).

Quindi il mio intervento metteva in guardia sul fatto che quel certificato sembra una scappatoia per certificare un generatore di vapore con volume interno dell’ordine di 3000 litri come semplice scaldaacqua lavorante a meno di 0.5 bar (quindi non soggetto ad alcuna verifica) e non aveva nulla a che fare con il fatto che funzioni o meno.

Poiché anche l’intervento di Rampa (che sa bene cosa penso sul funzionamento dell’E-CAT) interpretava le mie parole come dimostrazione di non funzionamento è probabile che sia io che non sono stato chiaro e chiedo scusa.
Caro dr. Guglielmi alias Gentzen, trascurando il fatto che una "giornalista scientifica" che scrive per Repubblica, il Sole24Ore, Oggiscienza, non sa scrivere in forma abbreviata MegaWatt e scrive mW (milliWatt), ci spiega se secondo Lei questo modo di fare giornalismo equivale veramente a quanto Lei stesso scrive "che la cultura `ufficiale´ possa difendere le sue posizioni semplicemente perché ci crede, e non per interesse personale o rendita di posizione."???

 MISTERO ∞

70 : commenti:

alberto ha detto...

Pugnetta , non ti sfiora " l'intelletto " che magari mW può essere stato un errore di battitura ?

Anto ha detto...

>mW può essere stato un errore di battitura ?

HAHAHAHAHAH

ma va là.

alberto ha detto...

Che vuoi tu ? cuccia...

comRED ha detto...

Se fosse una ricamatrice certamente si.

gio ha detto...

beh ...a battere ..ci si può sbagliare!

alberto ha detto...

Quindi il cialt. Andrea Rossi è una persona di un'umanità incredibile , il salvatore della patria nonchè del genere umano , semplicemente edaltruisticamente spinto a soddisfare le impellenti necessità del genere umano quali cibo , calore , energia...
Invece l'oca è una terribile , viscida sostenitrice del crtello dei petrolieri e sicuramente sul loro libro paga , perchè ricordiamolo che scrive su Repubblica quindi asservita ai poteri forti...

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Alberto
Premessi che faresti bene a risciacquarti la bocca prima di aprirla qui dentro, in tutti questi mesi abbiamo perso il conto delle volte che l'intelletto di Ocasapiens non è stato mai sfiorato da quel dubbio, quando i refusi erano fatti dalle persone che lei prendeva di mira.
P.S. Ma com'è che fai l'avvocato del diavolo?

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@alberto
Ma tu sei molto peggio di Rossi e Oca messi insieme. Quando ti iscrivi a un corso di educazione ?

Anto ha detto...

Daniele, ma Alberto sarà quello che penso io?

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@anto
Lo stile è quello. Non mi torna invece la codardia e la fellonaggine di nascondersi dietro a un nick.

alberto ha detto...

Dai Daniele appena leggi un mio commento ti incazzi ...
Non ti fa bene e poi non ho insultato nessuno , almeno non ancora.
Comunque mi sembra strano che l'oca prenda milli per mega .
Se per esempio l'avesse fatto una qualsiasi persona che scrive in questo blog avrei espresso lo stesso dubbio.

alberto ha detto...

Anto non fare sforzi , non ti fa bene .

Daniele se volesse potrebbe ritrovare facilmente il mio cognome , visto che una volta mi firmavo per esteso ma poi ne ha fatto le spese in maniera per me vergognosa un povero pensionato colpevole di essermi omonimo , consequenzialmente sputtanato qui su questo blog.

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@alberto
Incazzarmi per uno come te?????
Ma se sei la macchietta più divertente che si sia mai affacciata qua dentro, forse solo Tal dei Tali batteva!!! :D

MISTERO ha detto...

non ti sfiora " l'intelletto " che magari mW può essere stato un errore di battitura ?

Si Alberto, possiamo darlo per probabile, come è molto probabile che per errore abbia riportato un commento dell'ing. Mario Massa indicandolo come una fonte certa d'informazione che dimostra che la certificazione SGS è un falso.
E' probabile che anche il documento scaricato dalla Startec e spacciato come un documento ufficiale del PoliTo-INRIM sia frutto di un errore.
Come è un errore involontario la seguente raccolta di firme da parte di mille imb.....i che le hanno dato credito...E gli errori si susseguono e si sommano.
Noi possiamo solo che aiutarla evidenziando i suoi errori, sta a lei prenderne atto, chiedere venia e porre riparo; in fin dei conti è in totale buona fede, come allude il dr. Alessio Guglielmi.
Immagino sei d'accordo.

MISTERO ha detto...

Mi piacerebbe leggere un commento anche al filmato che ho allegato "Mr Freeman", è un perla tra le tante perle da lui pubblicate in rete.
Vi consiglio una ricerca su Mr Freeman, è un personaggio che sta alimentando molte fantasie complottiste, qualcosa di buono c'è sempre.

Enrico Maria Podestà ha detto...

Comunque si capisce perché l'italia è in malora.... fin che ci sarà gente che non ha un caz.. da fare e non sa come passare il tempo....

Shine ha detto...

che post inutile. Non informa e semina solo zizzania. E poi vi lamentate di Franchini...Almeno l'oca quando vi dileggia aggiunge sempre qualche link succulento...Qui stavolta manco i link a wikipedia

alberto ha detto...

Io macchietta, Daniele ?
Ne parliamo quando questa storia si chiuderà, va bene?
Non entro in merito delle questioni da te sollevate , minacciatore di famiglie e affetti, che non mi paiono cosi campate per aria, ma solo sul fatto che mi sembra strano confondere mega per milli data la situazione ...

MISTERO ha detto...

@gio
beh ...a battere ..ci si può sbagliare!

Questa è a doppio salto mortale con triplo avvitamento carpiato...Sto ridendo a crepapelle da 5 minuti!

MISTERO ha detto...

@Shine
Ti facevo più attento in lettura, i link ci sono tutti e qualcuno molto "succulento".

Poi per dirtela tutta, tu interpreti il post per produrre zizzania, io l'ho scritto per fare chiarezza, si chiama SMENTITA.

Secondo te Ocasapiens che cosa farà, correggerà?

gio ha detto...

http://www.e-catworld.com/2012/09/video-of-zurich-conference-q-a/

audio buono!

Shine ha detto...

ma cosa, il fatto del mW? Mi sembri un bimbo all'asilo.

Quanto alla decontestualizzazione delle parole di Massa io proprio non ce le vedo, e poi bisognerebbe chiederla a Mario, la smentita. Tu cosa c'entri? Perchè ti erigi a paladino della pedanteria? Sappiamo tutti come la pensa Massa e l'oca di certo non ha distorto di molto la sua interpretazione.

La verità è che ti rode e sei assetato di vendetta..Se ti attacchi alle questioni di lana caprina diventi ridicolo però. Perchè non fai un esempio più calzante di "atto criminale" ?

Ma poi, alla fine, l'hai querelata o qua qua (ra) qua come le anatre? A questo punto preferisco le oche

alberto ha detto...

Possiamo dire molte cosa di Oca ma non che non corregge i refusi....

Sergio ha detto...

Povero alberto, se solo avesse un'idea del perché Rossi è costretto a fare tutto sto "troiaio" per non essere inculato capirebbe che è un genio. Purtroppo non ne ha idea.........

Gio85 ha detto...

Ma come fate a difendere una stronza del genere, mi fa incazzare solo per come scrive e l'arroganza che lascia intendere tra le righe?
Se fosse stato Rossi a scrivere mW ne avrebbe sicuramente fatto un articolo sanguinoso, invece per lei "giornalista scientifica" licenza poetica? ma per favore, Rossi sarà forse un truffatore ma la coyaud è al 100% una vecchia zitella sparamerda!

alberto ha detto...

Ma avete problemi di comprensione del testo ?
Si evince di si . Non difendendo l'oca , almeno non qui e non adesso .
Ma ritenere che una persona che comunque qualcosa di scientifico mastica abbia commesso un cosi madornale errore mi sembra troppo semplicistico .
Ripeto si tratta di un cosi madornale errore che avrei dato a tutti gli scriventi di questo blog il beneficio del dubbio.
Anche se a scriverlo fosse stata Valeria...
O Rossi...

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@gio85
Per favore, non voglio che in quanto a linguaggio Alberto faccia scuola! :)))
Modera la lingua, grazie.

alberto ha detto...

Povero di finanze ma ricco di spirito ...

alberto ha detto...

Daniele anche Sergio dovrebbe moderare il tono .
Dovrebbe scivere "tutto questo casino per non essere sodomizzato"...

Gio85 ha detto...

Ripeto e sottolineo, se lo avesse fatto Rossi un errore simile chissà che articolo avrebbe scritto...

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@alberto
@tutti
A essere sincero mi pare quasi certo che l'Oca parlando di Ecat da 1 mW abbia semplicemente voluto fare una battuta!
Né refuso né ignoranza, solo umorismo per menti elette. :D

Red5goahead ha detto...

@D22

Devi trovare il modo di aggiungere una funzione ignore user in modo che noi stessi decidiamo chi leggere e chi no.
Io voglio continuare a leggere solo Mario Massa, Ac/dc e tanti altri che hanno dimostrato di essere scettici ma onesti e rispettosi.

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@red5goahead
Dovrei proprio migrare su un'altra piattaforma, i limiti di questa ormai li ho toccati tutti! :)
Ma quando avevo 10 lettori funzionava benissimo.

alberto ha detto...

Sai che palle Red5 , poi dovreste rinunciare ad una parte importante del blog , non sarebbe più lo stesso.
Io per esempio i tuoi pallosissimi interventi me li leggo tutti...

Gio85 ha detto...

@d22

allora avrebbe scritto milliwatt per esteso per raccogliere gli adepti con qi normale nel club antirossi

gio ha detto...

http://www.e-catworld.com/2012/09/video-of-zurich-conference-q-a/

fatto un giro veloce dal minuto 50 rossi parla della certificazione!!!

gio ha detto...

invece all'inizio ....sembra che ci sia in sala dirigente saipem che chiede di fare un test........rossi gli dice di comprarsi o device

MISTERO ha detto...

@Shine
Non fare il pirla con me, caschi male.
ma cosa, il fatto del mW? Mi sembri un bimbo all'asilo.

La smentita è scritta da Mario Massa in persona, ci sono i link impara ad utilizzarli.

MISTERO ha detto...

@Shine
Hai preso lezioni da Sylvie Coyaud?
Decontestualizzi, t'inventi cose mai dette ne scritte, offendi, diffami, cavoli ma non avevi una scuola migliore da frequentare?
Scrivi:
Ma poi, alla fine, l'hai querelata o qua qua (ra) qua come le anatre? A questo punto preferisco le oche

Quando mai ho detto o scritto che la voglio denunciare?
Forse ho scritto che quello che fa è da denuncia, ma non di certo ho scritto che la voglio denunciare, anche perché mi toccherebbe mettermi in coda...

tia_ ha detto...

> non sa scrivere in forma abbreviata MegaWatt e scrive mW (milliWatt)

A parte il fatto che nell'articolo è scritto giusto, quindi può benissimo essergli scappato come errore di battitura, poi vorrei farti notare che l'hai scritto sbagliato pure tu :)
Non si scrive "MegaWatt" ma "Megawatt", idem per milliwatt.
:)

tia_ ha detto...

Il nome è in minuscolo quando si parla dell'unita di misura (watt), in maiuscolo quando si parla della persona Watt.
Anzi, direi che è piu corretto megawatt senza maiuscolo neanche per i prefissi.

alberto ha detto...

Che palle avere sempre ragione ;)

MISTERO ha detto...

Tia, lo capisce anche un idiota che ho utilizzato il maiuscolo per evidenziare l'errore.

barbagianni ha detto...

"... non sa scrivere in forma abbreviata MegaWatt e scrive mW ..."
http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_internazionale_di_unit%C3%A0_di_misura
"... l'unità di misura viene scritta per esteso in minuscolo ..."

tia_ ha detto...

Eh si che evidenziatura :)

MISTERO ha detto...

@X Tutti

Come volevasi dimostrare è in atto il cassico esempio di "decontestualizzazione".

Tia, Shine, Alberto lo stanno dimostrando alla grande!!!

Il punto è la smentita di Mario Massa che scrive:

interpretava le mie parole come dimostrazione di non funzionamento è probabile che sia io che non sono stato chiaro e chiedo scusa.

Ma per la banda di nonna papera, pardon, nonna oca, il punto è "l'orrore" sul MW scritto con la m piccola...

Mai esempio più fulgido di cotanta idiozia!

alberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MISTERO ha detto...

{M}:{mega}10^6 : c’è una bella differenza tra 1 mW (milliwatt, millesimo di watt ) ed 1 MW (megawatt: un milione di watt), anche se, ovviamente il contesto fa sicuramente capire quale si aveva intenzione di scrivere.

http://www.electroyou.it/admin/wiki/grammatica_tecnica

Barbagianni, ritenta, sarai più fortunato ma fai attenzione a non finire le cartine delle gomme da masticare.

alberto ha detto...

Facciamo gli adulti ...
Mistero , perchè mi hai iscritto nel club dell'oca?

barbagianni ha detto...

In effetti, bisogna ammettere che Sylvie Coyaud sembra che non sappia scrivere le unità di misura:
nello stesso post del "mW". quarta riga dall' alto, scrive: "... quello da 1 megaWatt" ...".

Però mi sono ricordato che tra le Fallacie Logiche si distinguono le Fallacie informali, tra queste ultime si annoverano le Fallacie di Pertinenza, una delle quali è la Fallacia "Tu Quoqe": l' argomento Tu Quoque è logicamente non valido.

bg

Giacomo Rendi ha detto...

Posso metateorizzare un po'?

Non me ne voglia nessuno, da una parte e dall'altra, ma secondo me la fallacia è comune. Secondo me è sbagliato partire dal presupposto che chi la pensa diversamente, chi si comporta diversamente, chi si esprime diversamente, anche se con mezzi che noi possiamo non condividere, lo faccia in malafede (per la truffa del secolo o perché pagata dalla multinazionale del petrolio).

Ed è sbagliato perché è un cortocircuito mentale che non ci permette di cogliere la logica degli altri (per quanto diversa dalla nostra, c'è sempre una logica) e dunque ci impedisce di rispondere in modo veramente efficace.

Poi magari la malafede c'è veramente, ma allora è meglio non curarsi di loro ma guardare e passare oltre (ben più di 22 passi) senza spenderci tempo ed energie.

Anto ha detto...

@Giacomo Rendi

Capisco benissimo il tuo discorso, si adatta alla maggior parte delle situazioni, quasi sempre, come dici, c'è una logica.

Ma la logica di volere a tutti i costi dimostrare che Rossi è un fake, proprio non la vedo. Non ha senso.

Ha senso affermare che per ora non possiamo dire di crederci per esperienza; ha senso il pessimismo che vuole la storia troppo bella per essere vera; ha senso passare di qui a deridere, cordialmente, chi crede per fede o per intuito o per fiducia in alcune persone.

Ma dedicare ore e giorni e mesi della propria vita al debunking di Rossi non è apparentemente logico. La risposta più semplice, il rasoio più affilato, se non è la malafede è la follia.

Giacomo Rendi ha detto...

Cara Anto, passo uno: cercare una logica (e, anche per le persone improbabili, esiste sempre, anche se magari patologica).

Ne propongo due:

1) Credo che l'e-cat non funzioni, e mi do da fare affinché nessuno ci perda soldi, dunque provo a mostrare a tutti che Rossi non ha scoperto quello che afferma.

2) Credo che la scienza debba essere comunicata a tutti in modo open (con le peer review e le balle varie). Rossi tieni tutto sotto NDA. Dunque Rossi non produce scienza. Allora provo a mostrare che è falso.

Sono logiche che per ovvi motivi non sono consistenti. Però mi sembrano quelle che motivano gli oppositori. E che forse possono essere contrastate in modo più diretto.

Anto ha detto...

@Giacomo

>Sono logiche che per ovvi motivi non sono consistenti.

Sono logiche illogiche LOLOLOL

>E che forse possono essere contrastate in modo più diretto.

spiegami meglio, mi interessa...

Shine ha detto...

Mistero mi ricordi tanto la viola che dice ai tre violini: "siete calanti"

Giacomo Rendi ha detto...

@Anto. Sono logiche eterodosse ma coerenti (non illogiche, o si?). Ho degli umili pareri: non voglio insegnare nulla a chi da più tempo porta avanti la battaglia.

Prendi la 1) Confutare una (scettica) confutazione delle affermazioni di Rossi è esercizio retorico abbastanza inutile. Nessuno ha in mano qualcosa di definitivo per l'altro (non siamo nemmeno d'accordo su cosa è definitivo).

Diventa una guerra (guarda a certi toni esasperati in un blog "d'amore e dintorni") con solo vittime e rumore.

Bisogna rompere la logica, non seguirla e convalidarla. Per esempio trovando un modo per testare l'e-cat (senza doverlo "aprire"), i.e., le taniche di benzina; o che siano gli scettici stessi a proporre il modo: sarebbe pubblicità ottima ("e-cat, a prova di scettico")!

Oppure, certi scontri sono divenuti personali. Se un passante si avvicinasse rimarrebbe spiazzato: parliamo tutti nello stesso modo. Noi siamo galvanizzati dallo scontro, ma l'immagine va a rotoli. Cosa farei? Eviterei ogni offesa, ogni polemica, ogni critica non costruttiva. Ne siamo capaci?

Anto ha detto...

@Giacomo
>Eviterei ogni offesa, ogni polemica, ogni critica non costruttiva. Ne siamo capaci?

va', non lo so.

Io sto tenendo un thread da un anno e mezzo, 95 pagine, e non abbiamo mai litigato.
http://www.fantascienza.com/forum/viewtopic.php?t=17235&postdays=0&postorder=asc&start=1395

Hermano Tobia ha detto...

L'oca invece di ammettere che non aveva capito niente e rettificare, ha fatto una delle sue solite supercazzole.

Secondo me per fare qualche pseudo-scoop stile capitan-ventosa-dei-poveri, sta rischiando, assieme alla testata che la ospita, veramente grosso.

Se l'ecat funziona, anche parzialmente (cosa che alcuni ritengono improbabile, altri danno per quasi certa, ma nessuno penso sia in grado di escludere), di fronte a numerosi articoli con il logo di "repubblica" e taggati come "bufala",
la marea marrone di cause legali e richieste risarcimenti danni diventerebbe inarrestabile.

Il giornalismo d'inchiesta (stile Gabanelli), richiede estrema prudenza e verifica al mille per cento di ogni singola parola che si dice quando si accusa un'azienda di qualcosa.

Prudentemente, infatti, il CICAP ha sospeso il giudizio sulla vicenda in attesa di riscontri e certificazioni certe.

roberto rampado ha detto...

@Anto,
La risposta più semplice, il rasoio più affilato, se non è la malafede è la follia.
Quoto.
Aggiungo che c'è "animosità preconcetta", una specie di follia... non oso credere che ci siano interessi economici, almeno in questo Blog...

obitorio-mentale ha detto...

@Hermano Tobia.
se io invento una auto che fa mille chilometri con un litro, lo dico a tutti, ma non la mostro a nessuno, è normale che il mio caso venga considerato una bufala come le altre mille fino a prova contraria.

Il caso in questione ha tutte le caratteristiche della bufala.
Se ha queste caratteristiche la responsabilità è solo dei protagonisti.

Non credo vi sia un avvocato che consiglierebbe di querelare l'Oca.
La giornalista ha seguito il fenomeno secondo la regola dell'arte per la quale, nell'ambito della comunicazione scientifica, certi eventi vengono qualificati come bufale, fino a prova contraria.



Red5goahead ha detto...

nuovo capitolo.
http://shutdownrossi.com/?page_id=1977

Hermano Tobia ha detto...

@obitorio mentale

La giornalista ha seguito il fenomeno secondo la regola dell'arte per la quale, nell'ambito della comunicazione scientifica, certi eventi vengono qualificati come bufale, fino a prova contraria.

Ti faccio presente che la scienza e la comunicazione scientifica non c'entrano nulla: Rossi non è uno scienziato, è un imprenditore, le sue aziende e la Prometeon Srl non sono università ma imprese commerciali. Rossi mostra il suo prodotto a chi è intenzionato ad acquistarlo, la scelta di non fare dimostrazioni pubbliche è del tutto legittima, anche se per alcuni è discutibile.

L'ecat non è una teoria scientifica, ma un prodotto commerciale che viene attualmente venduto ai clienti. Ora se l'ecat funziona, le imprese che lo vendono hanno, secondo me, tutte le ragioni per chiedere i danni a chi ne fa una pubblicità negativa senza avere le prove di quello che dice: il tag "bufala" apposto accanto ad ogni articolo sull'argomento è musica per gli avvocati.

A prescindere dal fatto che l'ecat funzioni o meno (penso e spero che comunque il dubbio verrà sciolto a breve), il rischio che si stanno assumendo è grande e del tutto ingiustificato, secondo me.

obitorio-mentale ha detto...

@HT
va bene, non è una teoria scientifica ma un prodotto commerciale. Vale sempre l'esempio della macchina che fa mille chilometri con un litro.
Io non credo affatto sia pubblicità negativa.
Se il prodotto ha, allo stato, le caratteristiche della bufala, la colpa è dei giornalisti?
Pensi che il caso dell'Oca sia uguale al caso in cui io mi mettessi a scrivere che la macchina del caffe espresso XXXXXXXXX fa un caffè orribile, dura un mese e spesso esplode?
Secondo me la pubblicità negativa è un'altra cosa.

mario massa ha detto...

Ciao Hermano, come sai questa storia mi interessa solo sul piano scientifico, ma la frase che scrivi:

“Ora se l'ecat funziona, le imprese che lo vendono hanno, secondo me, tutte le ragioni per chiedere i danni a chi ne fa una pubblicità negativa senza avere le prove di quello che dice: il tag "bufala" apposto accanto ad ogni articolo sull'argomento è musica per gli avvocati.”

voglio commentarla: non ti pare sia musica per le orecchie di chi vuole affossare l’E-CAT non in base a misure ma in base alle chiacchiere? Come dici tu qualunque azienda in questo caso muoverebbe gli avvocati, ma Rossi non pare li muova: non sarà che per provare che ha ragione dovrebbe accettare una dimostrazione davanti ai periti del tribunale?

Hermano Tobia ha detto...

@obitorio mentale

E' abbastanza normale che certi prodotti innovativi, soprattutto in fase prototipale, vengano mostrati ai potenziali clienti solo sotto NDA.

Ammesso che l'ecat funzioni, se gli articoli dell'oca hanno causato un danno economico alle aziende coinvolte penso che lo decideranno i tribunali.

Prometeon srl monitorano costantemente il web salvando ogni articolo manipolato ad arte contro i nostri interessi per archiviarlo ed attribuirlo a un autore o ad una testata, in modo da poter presentare il conto - e non solo metaforicamente parlando - al momento opportuno. Infatti, il mercato italiano degli E-Cat industriali vale in teoria circa 25 miliardi di euro e dunque chi procura un danno economico a una società non può pensare di agire impunemente a lungo.

http://it.ibtimes.com/articles/35836/20120913/fusione-fredda-intervista-esclusiva-ad-aldo-proia.htm#ixzz26uS5xtbP

Anto ha detto...

@Mario
>non sarà che per provare che ha ragione dovrebbe accettare una dimostrazione davanti ai periti del tribunale?

assolutamente ovvio, tanto che l'ha detto pure Rossi.

Hermano Tobia ha detto...

@mario

Anche a me la questione interessa sul piano scientifico. Sul fatto che possa funzionare sono più ottimista di te anche se la grottesca questione delle misure elettriche mi ha fatto venire il dubbio che abbiano fatto una colossale (ed evitabilissima) cappellata.

Comunque se funziona, penso che Rossi voglia avere documenti e certificazioni inattaccabili prima di procedere per vie legali.

Shine ha detto...

"Comunque se funziona, penso che Rossi voglia avere documenti e certificazioni inattaccabili prima di procedere per vie legali."

Le avrebbe già da più di un anno e, conoscendolo, le avrebbe mostrate ai quattro venti.

Red5goahead ha detto...

@D22
>Dovrei proprio migrare su un'altra piattaforma, i >limiti di questa ormai li ho toccati tutti! :)
>Ma quando avevo 10 lettori funzionava benissimo.

Info:
La rivista Time ha segnalato Squarespace (http://www.squarespace.com/) come piattaforma blog più innovativa e promettente.

Valeria ha detto...

Magari il problema dell'Oca fosse solo sbagliare a "battere" la parola "megawatt"!!

Dice un fesseria dietro l'altra...colloidi, nitrati d'argento, tossicità comprovata...confortata da Bardi

Pensa che il mio vicino di casa in vacanza che è un chimico specializzato nel settore del tessile, non ha fatto alcuna confusione quando gli ho parlato dei colloidi d'argento elettrolitico...pensa "in mano a chi siamo" e chi sono i nostri "opinion debunkers"!

Qui non state solo guardando il dito al posto della Luna: state osservando la ricrescita della sua unghia!!

p.s.: chi sarebbe st'Alberto che straparla e mi cita a sproposito!?...

...hanno aperto le gabbie?!

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails