Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 16 luglio 2012

Seminario di Widom sulle LERN a Roma
18 Luglio, ore 17.00, Casa dell'Aviatore
(autore: utente MISTERO)

Ricevo [da Vincenzo Valenzi] per email l'invito alla conferenza del 18 Luglio a Roma, con alcuni interessanti commenti a seguito:

MISTERO

***
COHERENCE 2012/3

A tre anni dall’ultimo travagliato quanto decisivo seminario di Widom nell’autunno romano del 2009, che nonostante le imprese dei telefonisti [ndr. Valenzi usa questo termine per indicare chi esercita pressioni per boicottare seminari, screditare conferenzieri, ricerche, esperimenti ecc.] fu tenuto all’Università RomaTre, dopo che un’aula di chimica della Sapienza, prenotata da un collega, era stata levata d’ ”autorità” lasciando decine di persone a vagare nelle aule del dipartimento di chimica, e con Camillo Franchini che euforico cantava “vittoria” scrivendo : “Non ci sarà mai posto per te e per i tuoi in sedi ufficiali”. (di cui trovate uno stralcio nell’Ebook allegato COHERENCE 2005/2006 Storia di un conflitto scientifico moderno), Allan Widom ritorna a Roma nel pieno del ciclone scatenato dai “Nuovi Mille” contro la ricerca nella materia condensata più o meno identificata come Fusione Fredda, Piezonucleare e LERN. Un’area nuova di ricerca inaugurata oltre 20 anni fa da Fleischmann & Pons e che negli ultimi anni sta trovando una importante maturazione e accelerazione con i risultati giapponesi di Arata, Iwamura ecc, i risultati italici del Gruppo Focardi (già preside della Facoltà di Scienze di Bologna) e dei gruppi di Frascati dell’ENEA di Francesco Scaramuzzi e colleghi e dell’INFN di Francesco Celani e colleghi, del Gruppo di Alberto Carpinteri del Politecnico di Torino, con il supporto teorico del gruppo di Giuliano Preparata ed Emilio del Giudice e negli ultimi dieci anni con il lavoro teorico di Allan Widom e Yogi Srivastava Coordinatore della Sezione INFN di Perugia e ordinario del Dipartimento di fisica della locale Università oltre che della NEU di Boston dove lavora con Widom). Il tutto seguito con attenzione dalla Grande Industria tricolore (Pirelli, Ansaldo, Saras, Enel, STM, ecc) e internazionale (Toyota, Mitsubishi, Industria Militare americana con i Navy Lab, NASA ecc). A fronte a questi sviluppi e a questi lavori che si commentano da soli, un imbarazzante fuoco di sbarramento con un intervallo di discussioni animate e dure ma molto ricche di cui trovate alcuni frammenti nell’Ebook COHERENCE2005/6 che avrebbero potuto, se opportunamente sviluppate fare avanzare la ricerca nel settore , ma si è preferito passare alle vie di fatto e far saltare il tavolo scientifico che su internet e nelle aule di COHERENCE era stato attivato, con una campagna per liquidare i protagonisti scientifici e industriali, con la ripetuta richiesta di cacciare via ad esempio Ubaldo Mastromattero da STM (per le sue posizioni sul II principio della termodinamica e sulle LERN) su analoghe e più “fortunate” pressioni sul gruppo Pirelli che poi ha smantellato i Pirelli Labs, ad altre pressioni contro il gruppo di Francesco Celani e molte altre ancora con buon ultimo la campagna contro il Piezonucleare e il prof. Alberto Carpinteri del Politecnico di Torino e Presidente dell’INRM contro cui si sono scatenati i nuovi Mille tra i quali il direttore del Dipartimento di Fisica di Roma La Sapienza che ha scritto l’8 luglio sul Manifesto un articolo che rialleghiamo per una rilettura che comunque definire imbarazzante è poco, e che solo un po’ di ironia anglocalabro bizantina ci ha consentito di commentare nella sua intrinseca tragicomicità Comicità parallele e tragicità emergente dalle conseguenze che un approccio del genere ha avuto sulla più importante Università italiana precipitata nei pressi del quattrocentesimo posto nelle classifiche mondiali (dati Corriere della Sera) quando da sempre è stata tra le prime in particolare per la fisica (Enrico Fermi docet). Ma la vita continua e ci vediamo mercoledì 18 luglio alle 17.00 alla Casa dell’Aviatore Già Ministero della Guerra, nella sala “Balbo” offertaci dagli amici dell’Aereonautica Militare che vogliamo ringraziare e che come è stato raccontato più volte, (vedasi l’Ebook allegato) potrebbero fare Scuola di democrazia e di creatività alla vicina Sapienza ridotta ala stregua di una caserma di periferia con sergenti malmessi che sognano di imporre un improbabile potere “ufficiale”, che ricorda malamente i bei tempi dei roghetti a Campo dei Fiori. Il tempo è galantuomo, e dopo il trionfo postumo del Pisano assistiamo ai trionfi in vita di Martin Fleischman, di Sergio Focardi e di tutti quelli che impavidi hanno sacrificato carriere onori e sicurezze alla mission della scienza, che li ha portati lontano ed anche ad affondare nella polvere come Jacques Benveniste, Martin Fleischman, John Eccles, Giuliano Preparata, a cui oggi va il nostro pensiero più riconoscente per il titanico contributo ai successi odierni nel campo delle scienze nucleari e della vita.
Cari saluti

Vincenzo Valenzi

10 : commenti:

ulixes ha detto...

Ah, questi iraniani!
Si agitano anche fuori dal suolo patrio.
E se fosse vero?
MAH!!

"Con questa conoscenza diviene possibile progettare, sviluppare e provare nuovi reattori a basso costo che possono diluire il plasma e ottenere la fusione in modo semplice e conveniente. Quindi ora è possibile creare moltissima energia (come calore ed elettricità) e moto senza bisogno di bruciare carburanti e senza inquinare. Questi reattori possono creare ovunque richiesto aria, acqua, cibo, medicine e nuovi materiali, anche a livello nanometrico"
"In base a questi nuovi primi principi, sono stati costruiti dei prototipi dei reattori, con risultati sorprendenti, come ottenere sollevamento e moto senza bruciare carburanti e ottenere la fusione in modo semplice".
M.T.Keshe

Keshe afferma che renderanno disponibile il volo spaziale commerciale nel 2014, usando tecnologia antigravitazionale e una nuova tecnologia per produrre energia. Il suo gruppo spera di mettere a disposizione i voli commerciali verso la luna per la fine del 2016. La Fondazione Keshe ha annunciato che il 21 settembre 2012 rilascerà la prima fase della tecnologia spaziale e dei sistemi gravitazionali e magnetici (Magravs), a tutti gli scienziati del mondo, per la produzione e la duplicazione, per risolvere la crisi energetica e la carenza di acqua.

http://www.keshefoundation.org/en/media-a-papers/keshe-news/316-the-world-peace-invitation-and-release-of-technology

rodrigo ha detto...

@sandro75k

Riferendosi ad Allan Widom, Franchini scrisse:
"Non ci sarà mai posto per te e per i tuoi in sedi ufficiali"

ora, io non ho trovato un link per una conferma, ma credo che sia semplicemente per mia incapacità, quando leggo certe cose stento a crederci e vorrei verificare di persona, ma poi pensando che si tratta di Franchini, alla fine do per scontato che effettivamente abbia detto quella frase, anche perché sarebbe tipico del suo atteggiamento.
Ebbene, tu vuoi "accorciare le posizioni" con tale marmaglia? Con te è stato gentile perché sei scientificamente innocuo, ma lo vedi o no come si comporta con il resto del mondo che ha idee diverse dalle sue?

Hermano Tobia ha detto...

Sarebbe interessante chiedere a Widom informazioni sulle evidenze sperimentali che confermerebbero la sua teoria.

Quantum Leap ha detto...

@Hermano Tobia: Le puoi trovare qua http://www.scientific.net/978-3-03785-292-7/104/

uscito a gennaio

MISTERO ha detto...

Comicità parallele e tragicità emergente dalle conseguenze che un approccio del genere ha avuto sulla più importante Università italiana precipitata nei pressi del quattrocentesimo posto nelle classifiche mondiali (dati Corriere della Sera) quando da sempre è stata tra le prime in particolare per la fisica (Enrico Fermi docet).

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/12_febbraio_10/parentopoli-declino-sapienza-stella-1903219662600.shtml

è addirittura al 430° posto. E torniamo alla domanda di Frati: qual è il problema, «Parentopoli», «Ignorantopoli» o forse forse tutte e due?

Ecco perché bisognava inventarsi "Piezopoli"!!!

Che vergogna, speriamo nelle mozioni alla legge Spending Review per accorpare anche l'INFN al CNR.

triziocaioedeuterio ha detto...

Il problema sai dov'è?
E' che i personaggi che ora dirigono gli atenei sono stati messi li dalla politica...ed infatti nn perdono occasione per farla...la politica...
L'ostruzionismo alle lenr ed al piezonucleare cui stiamo assistendo da parte dell'università la sapienza ha esclusivamente un origine politica...e di conseguenza mercenaria...finalizzato a difendere alcuni interessi...

Hermano Tobia ha detto...

@Quantum Leap

Grazie, molto interessante. Sarebbe bello poter vedere delle slide divulgative dell'esperimento, forse Widom le presenterà al convegno ?

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@tutti
Ho aggiunto al post il link per scaricare l'ebook di Valenzi:
http://www.22passi.it/downloads/COHERENCE2005_6_Ebook.pdf

federico ha detto...

non ho capito se è possibile partecipare

Hermano Tobia ha detto...

@Quantum Leap

Volevo chiederle gentilmente alcuni chiarimenti, ispirati anche da un post dell'amico Giancarlo su altro forum:

- oltre ai neutroni, sono state misurate / osservate anche emissioni X o gamma ?

- se ho ben capito la teoria, una volta spenta la cella, i nuovi elementi instabili generati grazie alla "transmutation network" ipotizzata da WL dovrebbero continuare in autonomia a decadere; sono state fatte misure in questo senso ?

- l'esperimento è stato replicato da qualche altro laboratorio ? Può secondo lei costituire la "prova regina" della natura nucleare delle LENR, mettendo fine ad una polemica ormai quasi ventennale ?

- L'osservazione di elettroni "veloci e pesanti" fatta in questo studio a Princeton (di cui è prossima la pubblicazione su Nature:
http://phys.org/news/2012-06-mass-scientists-electrons-heavy-speedy.html
) può costituire un ulteriore prova a favore della teoria di WL ?

Grazie

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails