BLOG PER APPASSIONATI D'AMORE, ONESTÀ, SPIRITUALITÀ, ARTE, POESIA, POLITICA, DEMOCRAZIA, SOSTENIBILITÀ, TECNOLOGIA, ENERGIE PULITE, COLD FUSION E LENR, MEDICINA ALTERNATIVA, RIVOLUZIONI SCIENTIFICHE, CRIPTOARCHEOLOGIA E "TANTE COSE INFINITE, ANCOR NON NOMINATE"

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

B A C H E C A D E L B L O G

Dal 25 Aprile 2015 (Festa della Liberazione) la possibilità di lasciare commenti nel blog è stata disattivata, eccetto per gli 85 utenti autorizzati e autori ad oggi iscritti. Chi desiderasse fare parte di questa piccola community (Google consente ancora 15 iscrizioni) può mandare due righe di presentazione a 22 passi chiocciola gmail punto com.

domenica 29 luglio 2012

L’eterna lotta tra il bene e il male
(autore: elis)

Denver, James Holmes, un ragazzo di 24 anni, entra in un cinema dove si stava proiettando la prima di Batman, getta gas lacrimogeno ed inizia a sparare sugli spettatori uccidendone 14 (tra cui bambini) e ferendone una cinquantina.
Quello che mi ha lasciato senza fiato, che mi ha fatto accapponare la pelle, non è stata la notizia in sé, purtroppo ogni giorno sentiamo storie di violenza del genere; quello che mi ha sconvolto è la faccia di questo giovane dai capelli arancioni proprio come il suo idolo, il Joker, personaggio storico della saga di Batman... cattivo naturalmente! Se ne stava seduto in un’aula di tribunale con lo sguardo perso nel vuoto, probabilmente sotto l’effetto di psicofarmaci. Era come se fosse posseduto dal male. Era lì con il corpo ma non con la mente! Ora lui dice di non ricordare nulla, amnesia sostengono alcuni medici, altri sostengono che era perfettamente in grado di intendere e di volere visto che tutto era stato organizzato da tempo. Senza dare giudizi sostengo la seconda tesi! Se fosse successo in Italia gli avrebbero dato l’infermità mentale immediatamente e sarebbe già in una clinica psichiatrica; in America è un po' diverso, forse verrà condannato a morte. Io sono contro la pena di morte, comunque questo è un altro discorso.
Quello che mi fa riflettere, che non riesco a togliermi dalla testa, è il pensiero che dietro questo ragazzo, dietro ogni giovane omicida o delinquente, insomma dietro ad ogni dramma, ci sono delle famiglie, delle madri, dei padri che pensano di essere bravi genitori, di avere dato tutto ai figli e poi se li ritrovano all’improvviso trasformati in killer, chiusi dietro le sbarre di un carcere, uccisi sulla sedia elettrica o con una fiala di veleno. Mi chiedo che famiglia avesse questo giovane... probabilmente brave persone. La cosa che mi spaventa è che le nuove generazioni crescono con troppa violenza. Io sono cresciuta guardando Georgie, Candy Candy, Lady Oscar, i mitici Puffi o tuttalpiù Mazinga (che tra l’altro adoravo!). Oggi abbiamo Power Ranger, Gormiti, Dragon Ball; i giochi della play station sono per lo più una gara a chi uccide di più; insomma i cervelli dei nostri figli rischiano di essere “flippati” da una concezione distorta del mondo. Ho sempre preferito Cenerentola e Biancaneve alla matrigna e alle sorellastre, invece oggi si tende ad emulare il male piuttosto che il bene, ma perché? Forse perché il bene non viene mai menzionato?
Si parla tanto dei mariti che uccidono le mogli o viceversa, poco delle famiglie che si amano e lottano insieme per affrontare i problemi. Nel mio lavoro vedo tanto dolore, ma anche tanto amore. Conosco una donna alla quale pochi anni dopo il matrimonio hanno diagnosticato un male incurabile, una sclerosi che l’avrebbe costretta inizialmente a letto fino ad una condizione “vegetale” permanente. Sono passati otto anni e suo marito le è ancora accanto, l’accudisce con amore, le parla anche se non può sentirlo, se ne prende cura, la ama semplicemente. Chi lo accuserebbe se si rifacesse una vita? Nessuno probabilmente, ma lui ama lei fino alla fine! Di questo chi ne parla? Forse i giornali o la televisione?
Si parla tanto di giovani sbandati, scansafatiche, che non hanno voglia di fare niente, poco di ragazzi che fanno volontariato presso centri giovanili, centri per anziani o disabili, giovani che hanno valori e credono che nella vita si possa fare qualcosa di buono e magari lavorano per pagarsi l’università.
Si parla tanto della mala sanità, poco dei medici che ogni giorno salvano la vita, dei medici senza frontiere che partono lasciando tutto per aiutare chi ha bisogno, che lavorano gratis aiutando chi non può permettersi di pagare.
Si parla tanto di madri che uccidono i loro figli gettandoli nei cassonetti, poco delle donne coraggiose che hanno figli disabili, cerebrolesi (e ne conosco alcune), che ogni giorno li accudiscono con amore senza maledire Dio per quello che gli è capitato.
Si parla poco dei “vecchi” messi negli ospizi, ma ancora meno degli operatori che si prendono cura di loro e fanno spuntare sulle loro bocche sdentate un sorriso!
C’è tanto amore intorno a noi, ne abbiamo bisogno in questo mondo che sta attraversando il buio dei sentimenti e della morale. L'autore della strage di Denver non conosceva tutto questo amore. Altrimenti non si sarebbe armato fino ai denti, non avrebbe indossato la maschera antigas di Flagello, il cattivo di quest'ultima serie di Batman, per imitarlo fino in fondo. Aspettava forse che arrivasse Batman per lottare con lui? Magari fosse stato un film: dopo la sparatoria si sarebbe sentito un “ciak” a dirci che la ripresa era finita ed era solo finzione. Purtroppo non è stato così ed ora le famiglie e gli amici piangono la perdita dei loro cari, tutto per un folle che invece di sedersi al cinema come gli altri a godersi un film... ci è voluto entrare. È questo che mi spaventa!
Ho un figlio ed ho paura che lui possa crescere convinto che il male, la cattiveria, la guerra, la violenza siano i modi vincenti per sopravvivere in questo mondo. Che bisogna difendersi da chi ci insulta usando le mani, picchiando forte se necessario, che si va avanti con il detto “vita mia, morte tua”, che non conviene più essere leali gli uni con gli altri, bensì farsi le scarpe a vicenda.
È molto difficile anche per noi adulti, con le spalle ormai grosse, andare avanti restando onesti. Siamo oppressi dai debiti, ogni giorno la vita è più cara e gli stipendi meno sostanziosi; e allora si fanno brutti pensieri, come il suicidio (molti ultimamente scelgono questa strada). A volte si ruba o si uccide per qualche euro. Vediamo i politici mangiare a nostre spese e la gente sempre più povera. È vero tutto ci porta verso la depressione e lo scoraggiamento, ma dobbiamo sperare e credere che se ognuno di noi costruisce un pezzetto di mondo migliore, se sceglie la via del bene piuttosto che quella del male, se davanti a notizie terrificanti cerca di trovarne altre positive, forse il mondo diventerà davvero migliore. Siamo talmente sopraffatti dal male che ci sembra impossibile tornare indietro, ma non è così. Sarò anche un po' sciocca a pensarlo, ma di norma preferisco vivere le difficoltà guardando il bicchiere mezzo pieno piuttosto che mezzo vuoto. È questo che desidero per mio figlio (e per tutti i giovani), che messo davanti alla scelta tra il bene e il male - e capita sempre un momento in cui la vita ci pone davanti a questo bivio - lui scelga il bene, scelga la strada magari meno battuta e più difficile, ma più giusta.
Non vorrei mai essere una di quelle madri che piangono il loro figlio perché ha preferito la violenza all’amore. Me lo auguro, come mi auguro un mondo diverso, più luminoso. Non siamo soli nell’affrontare le difficoltà: c’è sempre qualcuno che ci tende una mano, sta a noi essere disposti a prenderla! Elis

112 : commenti:

Daniele ha detto...

a mio modesto parere qui non centra il bene o il male, queste "follie" derivano dal sistema consumistico occidentale che sicuramente ci ha garantito salute, sicurezza e benessere, ma allo stesso tempo ha infarcito le nostre menti tramite la TV di esigenze inutili (e in alcuni casi anche dannose), questo può generare in persone predisposte delle devianze che arrivano anche all'omicido...

einstein1969 ha detto...

Grazie del post!

Un pensiero che condivido:

"Solo in un mondo in cui prevalgono verità e giustizia le persone possono manifestare liberamente la propria bontà intrinseca. Se invece prevalgono modi di pensare e sistemi di credenze che negano all'essere umano la possibilità di migliorare all'infinito, avremo tanta infelicità e sofferenza"

GPT ha detto...

Son da poco padre, questi tuoi pensieri li condivido appieno e devo dire che un paio di notti non ci ho dormito per la paura di trovare tra 20 anni mia figlia in simili condizioni mentali...

Anto ha detto...

O_O io non son d'accordo su quasi niente eheheh

correggo solo un fatto, va': Joker non ha i capelli arancioni.

GPT ha detto...

Xchè non sei d'accordo Anto?

Anto ha detto...

GPT, dovrei rispondere con un articolo altrettanto lungo...

Per mettere tranquillo il tuo cuore di padre, però, vorrei dirti che ciò che trovo di più sbagliato (mia opinione, eh) è che "dietro ad ogni dramma, ci sono delle famiglie, delle madri, dei padri che pensano di essere bravi genitori". Dico, uno tira su un figlio pazzo, e pensa di essere un bravo genitore? in una famiglia positiva, il figlio si identifica in Batman, non in Joker (e non è che batman sia nato l'altro ieri, no? è roba dei nostri tempi), in Goku, non negli invasori alieni, nei Power Rangers, non nei loro nemici che non mi ricordo come si chiamano perché son passati tanti anni, e anche in Biancaneve e non nella Strega Cattiva, perché mica è vero che la storia di Biancaneve non è violenta, è anzi ancora più subdola perché pur se travestita da racconto per bambini, è un vecchio mito (nato in età patriarcale) sulla gelosia dell'anziana per la giovane, e spesso aiuta a fare in modo che già da bambine si cresca col timore della madre e si resti in passiva attesa del maschio salvatore. (insomma, scusa Lizzy, ma mi sembra che tu non sappia niente di cosa c'è dietro alle fiabe né ai cartoons).

I cartoni si guardano con i bambini, e si fa il tifo per l'elemento positivo, insieme a loro. E mi piace che guardino i cartoni giapponesi, perché lì la divisione netta inventata dai cristiani tra bene e male non c'è, perché nella realtà non esiste. A un figlio si insegna che non "bisogna difendersi da chi ci insulta usando le mani", ma anche se uno alza le mani per primo, ci si difende, non si porge l'altra guancia.

Ho tre figli: se uno andasse fuori di testa, incolperei me stessa, non la società.

Anto ha detto...

PS: noi non abbiamo la tv anche per tenere i ragazzi lontani dal telegiornale. Il genitore può scegliere.

sandro75k ha detto...

@Anto
ti faccio un applauso... bravissima! :)

francesco G ha detto...

gli "anime" (nome per indicare cartoons giapponesi) citati nell'articolo (attenzione non tutti i nomi citati, i power ranger e i Gormiti sono occidentali....) non sono per bambini, non dimenticatelo (tale distinzione in Giappone esiste da sempre)..

poi anche ai tempi di Lizzy non c'erano mica solo di quel tipo ma anche di ben più "violenti" e nelle stesse fascie orarie....
oggi invece la TV è più restritiva (ma dal suo articolo parebbe il contrario ) e ci sono molti più cartoons per bambini made in "occidente" fatti solo per vendere oggetti ai bambini, si la situazione è peggiorata ma da un altro punto di vista anche se ci sono delle eccezzioni.....

altra cosa sulle confezioni dei videogiochi ci sono le indicazioni per l'età minima (anche qui regole più restrittive rispetto a prima) se chi compra le ingnora non è di certo colpa dei produttori...

Anto ha detto...

@Sandro

:D sono contenta se hai la stessa visione mia :)

@Francesco
>gli "anime".. citati nell'articolo.. non sono per bambini

uh..davvero? quali?

Anto ha detto...

voglio dire, mi sembrano cartoni "per tutti"...

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@anto
non son d'accordo su quasi niente eheheh
Brr, ma sembri un critico della fusione fredda!!! :))
Allora, premetto che non credo che lizzy scrivi per convincere nessuno, ma semplicemente per condividere i propri pensieri, come faccio io stesso.
A me pare che il cuore del post sia che si fa pubblicità al male, in tutte le salse, e si parla pochissimo del bene. Con tutte le conseguenze.
Adoro la lettura junghiana delle fiabe, sono d'accordo sul loro ruolo fondamentale per orientare la crescita di una persona, ma sono totalmente in disaccordo che un cartone come Dragon Ball, per fare un esempio, possa funzionare allo stesso modo. In Dragon Ball c'è ben poca differenza tra la violenza dei "buoni" e quella dei "cattivi": la violenza è un mezzo, ha fascino, viene dipinta in modo praticamente positivo. Nelle fiabe i ruoli del bene e del male erano molto chiari, rispondevano ad un preciso copione e permettevano in effetti di esorcizzare paure ancestrali. La violenza che permea certi film dei nostri giorni è tutt'altra cosa... bisogna vederli per capirlo. Io odio il genere horror e splatter, ma ultimamente mi sono forzato a vedere alcuni film, e sono rimasto esterrefatto... forse anche le favole dei fratelli Grimm hanno generato qualche serial killer, tutto può essere, ma certi film che i nostri figli possono tranquillamente vedere (che fai, li sorvegli 24/24h? a casa, dagli amici ecc.) sembrano fatti apposta per indurre comportamenti omicidi. Temo proprio che persone come James Holmes o Breivik siano molto più figli di questa società che dei loro genitori.
Chiaro poi che, fortunatamente, stiamo parlando di tragiche eccezioni e non di regole. Però la preoccupazione di lizzy è anche mia, mi sentirei un genitore poco attento se non avessi questa preoccupazione.
Qua non si tratta di scaricare le colpe sulla società e di non assumersi le proprie responsabilità. Si tratta di denunciare che alcune parti di essa sono realmente marce e hanno come obiettivo di contagiare le parti sane, proprio a partire dai giovani.
Siamo tutti d'accordo, senz'altro anche lizzy, che a un figlio vada dato amore e regole, MA NON È MATEMATICO CHE DA UN BUON GENITORE ESCA SEMPRE UN BUON FIGLIO: questo succede solo in un mondo perfetto. L'eccezione è sempre possibile.
Qui in Umbria, tutti ricordano molto bene la storia della famiglia Chiatti e del figlio Luigi, tutt'ora in carcere (il "mostro di Foligno").
I nostri figli non sono una tabula rasa, nascono già con caratteri, indoli, predisposizioni. Pensa a tanti gemelli, educati in modo identico ma molto diversi di carattere. Oppure pensa al film The millionaire, ai due fratelli nati nella stessa famiglia e che fanno esperienze identiche... eppure uno è profondamente buono d'animo e si mantiene tale nonostante la vita lo spingesse in altra direzione, il fratello diventa un assassino. Non è finzione cinematografica, queste "differenze" accadono realmente nella vita.
Ci sarebbe tanto altro da dire, ma mi fermo qua.
Anzi solo una cosa. Bene e male NON SONO CONCETTI ASTRATTI. Sono valori, direi di più, "energie", che vanno a guidare il comportamento delle persone. Una certa visione mistica del mondo sa molto bene che bene e male sono in perenne equilibrio. Nel mondo odierno, ANCHE SE NON FA NOTIZIA, il bene ha molto più spazio di secoli fa; la consapevolezza delle persone mediamente aumenta (anche se guardandoci in giro sembrerebbe proprio il contrario!); di conseguenza aumenta anche la presenza e l'azione del male. Sta a noi scegliere la via del bene o, come si direbbe in Star Wars, il LATO OSCURO DELLA FORZA! ;)
E sperare di riuscire a trasmetterlo ai nostri figli, provandoci in ogni caso sempre.

federico ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
federico ha detto...

e se mostri e matti non c'entrano nulla?

sembra che ci sia un collegamento tra lo scandalo LIBOR e il killer.
pare che il padre del presunto killer (diverse testimonianze che non sembra aver agito da solo)debba testimoniare in qualità di esperto di frodi bancarie .

ci manca solo da verificare che il padre debba testimoniare al processo .

dopo questo particolare si aprono diverse altre possibilità perche credere a una coincidenza è un po difficile

http://www.stampalibera.com/?p=49757

francesco G ha detto...

@anto "Georgie, Candy Candy, Lady Oscar" sono classificati come "shojo" cioè "pensati" per chi ha 10-18 anni e di sesso femminile o al più 6-18 anni dipende dal caso; invece Dragon ball è uno "shonen" l'opposto di prima; ovviamente questo non vuol dire che sono inadatti ad altre fascie.....

poi ci sono i "Seinen" cioè 18+ tipo hokuto no ken qui conosciuto come "Ken il Guerriero" in passato mandato in onda nella stessa fascia oraria dei precedenti oggi mi sa che non lo farebbe nessuno......
Un indicatore per distinguerli subito (non sempre ma spesso) è l'età del personaggio principale che in genere rispecchia il "target" prefissato sui cui sono tarate le tematiche(personaggio adolescente-> adolescenti).
Non sono solo questi, ma sono i principali su wikipedia trovi maggiori informazioni...

ulixes ha detto...

http://www.sott.net/articles/show/248803-James-Holmes-Family-Tied-To-DARPA-And-Mind-Manipulation-Work

lizzy ha detto...

@anto
Forse sono stata fraintesa. Di sicuro non volevo scaricarmi dalle responsabilità di un eventuale fallimento materno (comunque, per fortuna, mio figlio per ora cresce sano e positivo) o addossare colpe alla società per quello che potrebbe succedere. Ho solo espresso una mia paura, un disagio che spesso provo nel guardare il telegiornale o nel leggere i giornali. Una paura che può essere condivisa oppure no. Si dice che il mondo è bello perchè è vario no? Comunque ultimamente ho spesso pensato all’idea di non guardarli più ma tanto c’è sempre qualcuno vicino a me che in un modo o nell’altro mi aggiorna...non ho scampo ;)
Ringrazio chi ha commentato e mi ha dato spunti di riflessione. Non sono una scrittrice e non è sempre semplice comunicare ciò che si prova e trasmetterlo nel modo più corretto agli altri.
Ops hai ragione...da dove sono saltati i capelli arancioni non so! Tuttalpiù verdi come in qualche cartone....sono diventata daltonica ;))))

ulixes ha detto...

Estraggo tre termini usati da Lizzy nel suo ultimo intervento:

"telegiornali - giornali - paura"

Semplici spunti di riflessione.

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@ulixes
Già, seminano PAURA tra le persone, per raccogliere cosa? Se sei preda della paura sei più controllabile e manipolabile, persino disposto a rinunciare alle libertà in cambio di (falsa) sicurezza.

Anto ha detto...

@Lizzy
>Di sicuro non volevo scaricarmi dalle responsabilità di un eventuale fallimento materno

ma certo! forse tu (e anche Daniele) hai frainteso me. Stavo solo dicendo, a GPT ma ovviamente anche a te e a tutti gli altri genitori, che l'influenza della famiglia vale molto più di quella del resto del mondo. Il compito del genitore di un bambino sotto diciamo i 13/15 anni, prevede ovviamente di filtrare i messaggi esterni: se un bambino è abituato a parlare coi genitori, quando sente fuori casa le notizie di violenza, ne resta colpito e chiede spiegazioni. Invece se è abituato a sentire passivamente il telegiornale, non fa domande, la violenza diventa routine, va nel profondo senza che ci si accorga. Lo stesso per i film: se sono abituati a discuterne in casa, verranno a raccontare quello che hanno visto dagli amici.

Daniele, la storia dei due fratelli nel Milionaire...beh, a parte che sarebbe meglio prendere esempi reali, la storia, vista come la descrivi tu, uno buono e uno cattivo, sembra molto "divisione tra bene e male", proprio alla maniera delle fiabe. Ma non è così: il fratello cattivo...uh..posso spoilerare? il fratello cattivo non è cattivo, è solo più sveglio, ha capito prima del fratello buono, il quale oltre che buono è anche un po' tontolone, come si sopravvive in India. E alla fine si riscatta alla grande, no? nelle fiabe non c'è pentimento, il cattivo...va all'inferno.


>Nelle fiabe i ruoli del bene e del male erano molto chiari, rispondevano ad un preciso copione e permettevano in effetti di esorcizzare paure ancestrali.

Intanto non possiamo usare il termine "ancestrale" perché le fiabe di cui si parla sono miti medievali (se vuoi miti ancestrali devi frugare tra quelli religiosi, per esempio il mito del salvatore che viene ucciso, si trasforma e se ne va lasciando un messaggio era già in giro nel paleolitico).
Le fiabe non servono a esorcizzare paure, semmai servono a indurle (guardati dal lupo!); servono a indirizzare i bambini verso il loro destino; a convincere le femmine che se non arriva il maschio restano zitelle rinchiuse nella torre; a guardarsi dalle matrigne; a guardarsi dalla madre vedova che avrebbe potuto fregar loro il pretendente; a far sapere ai maschi che se lasciano le mogli a casa da sole queste possono fare guai, indotte dalla loro naturale lussuria, eccetera eccetera.

Vero, i ruoli del bene e del male erano molto chiari. Costruiti ad arte per far credere nell'esistenza della linea di confine tra il bene e il male. È il seppellimento del Tao. Meglio Goku. IMO, eh.

paolo ha detto...

Argomento molto interesssante di cui ringrazio chi lo ha proposto e chi come Anto lo ha sviluppato con tanta umanità e capacità, stimolata, anche, dalle argomentazioni proposte da altri amiche/ci.

Il mio modesto contributo è questo:

la televisione - internet - i cellulari sono tutti mezzi splendidi, perché aiutano a risolvere problemi, informano, divertono, ci connettono, ci fanno confrontare come in questa occasione, pur non conoscendoci, ma non possono assolutamente sostituirsi ai genitori.
Il dialogo, il contatto, la lettura, il gioco, lo stare assieme, ascoltare, proporsi come modelli con i fatti, non con le parole, insomma educare, questo è un "modus vivendi" che si sta perdendo ed i figli crescono soli senza punti di riferimento e, talvolta si perdono e, non solo uccidendo, ma anche uccidendosi e non solo fisicamente.

Essere genitori è lo "stato" più difficile per due individui e, oggi, più che mai, occorre molta attenzione, ma anche tanta umanità perché si corre, si corre ... anche se so bene verso cosa o dove ...

ciao

piero41 ha detto...

Mi sembra di vedere in queste discussioni un mondo di quarantenni che fa riferimenti ai propi tempi e a quei vissuti personali e non certo a personcine d'oggi di 13-15 anni .... Ma avete un'idea del reale mondo dove loro vivono e hanno esperienze con i compagni ogni giorno e non di quello che vi confessano, che vi raccontano per non deludervi per farvi star bene ...e sentirsi buoni figli. Le fiabe!! la cicogna dai!! Forse già dall'elementari o dalla 1° media comunque già in 2° le "bambine" frequentano chat e portali tipo bad girl dove imparano a conoscer bene il loro corpo tutte le tecniche auto, homo, etero ecc ma ache le tecniche per difendersi da parenti & simili Ci pensa il web dove c'è gogol e poi lo vivono con le amiche.... I ragazzi sono più tontoloni ma poi si rifanno quando il capo gruppo approfittando di qualcuna /o più ingenuo la ricatta per qualche leggerezza per cocederla al branco. E lei spesso cede perchè i genitori la credono un angioletto e non può deluderli.. E non sono comportamenti molto poco frequenti o anomali solo non vengono fuori poi sono da loro accettati.. Poi nelle chat..."Ihh i vecchi che scifo!!! e perchè? Ma poi la gran parte impara a gestirsi ma credo che i genitori per la finzione alla quale si costringono, siano una gran palla al piede finchè non si liberano emotivamente di loro trovando nuovi riferimenti e amori.
Ma i genitori sono essenziali diciamo non solo per il primo imprintig emotivo, poi mi hanno detto che in modo simile si affrontano i successivi vissuti emotivi con gli "altri" Ecco perchè purtroppo in tante famiglie di separati sarebbe necessaria anche la figura paterna autorevole che trasmetta il senso del dovere e del bene e del male col suo esempio non con le chiacchere!! Loro sanno vedere, giudicare, Ma poi spesso per loro c'è solo tanto amore che poi è un accontentarli sempre dando loro ragione ... Così non si cresce e si rischia, come un bimbo che distrugge quel che non può aver, di uccider con un temperino quella che ti rifiuta.. E forse qui siamo al punto : bambini che non hanno introiettato certi valori dalla giusta figura ma dal tanto amore ricevuto si sentono onnipotenti e quando poi la realta li stressa allora per rifiutarla la distruggono, uccidono per cancellare ciò che da noia. Poi per giustificare anche a se stessi queste spinte inconsapevoli, si leggono le giustificazioni, i riferimenti dove c'è tutto sul web... Batman /Joker cattivo come si sente lui, i nazi....e la razza pura e chissà se anche chi mise una bomba a delle ragazzine (putt@@e per lui?) forse voleva cancellarle. Certo le vere bestie sono chi per soldi brucia nella calce o nel cemento 90 persone magari vive!!! O uccide qualcuno/a per dar l'esempio e guadagnar di più.... Sono solo mie opinioni e sicuramente ho esagerato.... ma il loro mondo col web e tante famiglie separate forse è molto diverso da quello dove siamo cresciuti noi!!

Valeria ha detto...

Buongiorno,
scusate se IRROMPO di forza con un OT clamoroso...

ma credo ci sia bisogno di un approfondimento urgente e io non posso farlo ora

ieri il prof Anthony Watts, un guru dello studio dei comportamenti climatici, dopo due giorni di annunciato silenzio sul suo sito e con il lancio di una novità "che avrebbe sbaragliato le carte", ha pubblicato un comunicato stampa che nelle sostanza dice che i rilevatori meteo-climatici del NOAA sono stati posizionati in zone peri-urbane o ad alta concentrazione industriale e che quindi tutti i dati sul global warming con i quali ci stanno scassando gli zebedei da 30 anni e con i quali stanno spingendo falsissime politiche di abbattimento della CO2 e con le quali inducono Stati e Governi a scegliere il fotovoltaico e l'eolico per ridurre le emissioni in pratica dono delle FANTASIOSSIME E SMONTABILISSIME BALLE!

http://wattsupwiththat.com/2012/07/29/press-release-2/#more-68286

LO STUDIO B.E.S.T. (Berkeley Earth Surface Temperature) non supera AFFATTO la peer review, nonostante i suoi paladini della oramai SPUTTANATISSIMA ACCADEMIA CALIFORNIANA, si siano affrettati a darne, al contrario, anticipazioni di tono trionfalistico, tutte atte a supportare l'imminente vertice dell'IPCC che avrebbe dovuto consacrarne la veridicità, prima della effettiva validazione scientifica (non era qui da te che si trattava di studi che avanzano imperterriti come Verità Infuse, in assenza totale di verifica?!)

Bene, detti "scienziati dal termometro facile" mentono sapendo di mentire e tutto l'AMBARADAM è COSTRUITO SU BASI INADATTE, FAZIOSE, FALLACI, INFONDATE E QUINDI INATTENDIBILI SCIENTIFICAMENTE.

Le temperature si sono inalzate?! sono
Pare proprio di NO: MERITO dei DISSIPATORI DI CALORE!!
...a 30 chilometri dai siti di rilevamento del NOAA....sono scese addirittura!

Detto questo, vi esorto ad approfondire il tema, che ritengo MOLTO INDICATIVO per mettere a fuoco, se mai ce ne fosse ulteriore bisogno, I METODI PIRATESCHI E ALTAMENTE SCORRETTI SULLA BASE DEI QUALI VENGONO CONDOTTE TALI RICERCHE, CHE HANNO COME FINE ULTIMO LA DISTRUZIONE DEI SISTEMI ECONOMICI, IL SALASSO DI FORTUNE INDICIBILI (IMPOSSIBILI ANCHE DA SCRIVERE IN CIFRE!) E LA VESSAZIONE CONTINUA E COSTANTE SUGLI ESSERI UMANI....

Spero che ci si adoperi, io non ho gli strumenti adatti per farlo dal punto di vista dello skill specifico, per reperire persone di qualità necessaria PER SPUTTANARE DEFINITIVAMENTE E SPAZZARE IL CAMPO DA QUESTI FALSI SCIENZIATI E SCRIBACCHINI CHE FINORA HANNO FATTO DA GRANCASSA A QUESTE FANDONIE, IN PERFETTA MALA FEDE.

Quanto sopra per il seguito di Vs. competenza

Grazie e un saluto a tutti!

Salutatemi bardi (minuscolo come e franchini) e l'oca di Carcaçonne (patria eletta del patè de foie gras)

Valeria ha detto...

allegati:

http://wattsupwiththat.com/2012/07/29/why-the-best-papers-failed-to-pass-peer-review/

http://wattsupwiththat.com/2012/07/29/backstory-on-the-new-surfacestations-paper/

Valeria ha detto...

PER RESTARE IN TEMA
Holmes, a mio avviso, è uno degli esempi più mirabili di MK Ultra e Monarch...

Un risultato perfetto, efficace e puntuale. Serve a supportare il disarmo che il Governo vuole a tutti i costi, ma non avendo la forza di chiederlo alla potentissime lobby delle Shooting Guns, vuole che lo chieda l'opinione pubblica, sdegnata

Una delle tante false flag e non sarà l'ultima

In più suo padre, accademico di Berkeley (sempre questo schifo di università di s-venduti) è l'inventore del più efficace algoritmo in grado di tracciare tutti i flussi che dalle banche di credito e risparmio, volano verso l'enorme buco nero del mercato dei derivati, moltiplicandosi all'infinito lontano da occhi indiscreti.

Alle banche, in questo momento tutte indagate per lo scandalo LIBOR, interessi di scambio inter-bancari manomessi ad arte, questo NON PIACE AFFATTO....

Holmes Sr. è consulente del F.I.C.O. in USA, tenete presente che anche se comprate un microonde a rate in America, siete iscritti gioco-forza nell'archivio di questo enorme occhio onniveggente, che decide se siete solvibili o meno, perchè guarda dentro le vostre vite e i vostri conti-correnti h24

Holmes Sr pare che sia nella rosa dei consulenti per l'istruttoria sugli scandali LIBOR

Direi che come metodo per intimidirlo e costringerlo a dire ciò che piace alle banche, non c'è male...non trovate?

federico ha detto...

@ valeria

è quello che ho scritto anche io.

l'unica cosa che in questa ottica non mi torna è che mi pare un modo un po troppo complicato per fare pressioni a qualcuno .
tu che ne pensi?

Valeria ha detto...

Io lo trovo semplice invece:
colgono due piccioni con una sola fava

disarmano gli eredi dei pionieri del Far West, appassionati di piombo e cartucciere (il momento non è tra i più propensi per tenere armi in mano alla cittadinanza)

e tappano la bocca ad Archimede Pitagorico che ha in mano l'arma per uccidere il Drago, ovvero Mammona

meglio di così?!

La gente vede solo il dramma...
è quello che si vuole ottenere....
Paura & Dolore
una panacea per garantirsi la sopravvivenza al timone del Mondo

federico ha detto...

un altra cosa curiosa dell'evento è che il killer non è stato definito "terrorista" quando viviamo in un epoca in cui i media non vedono l'ora di agitare lo spauracchio del terrorismo anche quando non c'è.

Valeria ha detto...

Ricordo che lo stato del Colorado ha il primato negli USA per la legislazione più permissiva e liberista in assoluto in fatto di detenzione di armi...e non è un caso, questo

Valeria ha detto...

A parte che ci sono diverse cose da chiarire a mio avviso...una tra tutte è questa:

http://img542.imageshack.us/img542/9665/immagineyv.jpg

AC/DC ha detto...

@Valeria
mi fa piacere che tu sia tornata, però certe teorie non si possono leggere.

Non si può vedere un complotto ad ogni battito d'ali.

Il caso di Holmes purtroppo non mi sembra una novità per gli USA, sono anni che accadono stragi sanguinarie ad opera di giovani mitomani che grazie alle legislazioni vigenti in quel paese riescono ad armarsi fino ai denti.

Valeria ha detto...

all'uscita dall'aula ha chiesto ad un poliziotto:

"Com'è finito il film di Batman?"

sei mesi fa ha vinto 26mila dollari di borsa di studio per essersi qualificato tra i primi 5 studenti del suo stato

nel suo appartamento sono stati identificati esplosivi "di provenienza e composizione sconosciuta"
si voleva far saltare l'appartamento, poi sono riusciti a bonificarlo

ha ricevuto una telefonata, prima che cominciasse il film durante la pubblicità, secondo testimoni, non è uscito nella hall esterna, come si è soliti fare, ma si è alzato e ha risposto accanto alla porta di emergenza

ha sparato una quantità di proiettili impossibile per una persona sola, anche per Pecos Bill in pochi minuti, ferito 74 persone e uccise 12

la prima ambulanza è arrivata dopo 3 minuti e mezzo dagli spari: era già finito tutto

testimoni dicono concordi che sono stati lanciati 3 (tre) lacrimogeni (impossibili da acquistare in rete...non esistono!)
solo il primo è stato visto nelle mani di Holmes...gli altri due sono arrivati "da dietro"

a me basta....

ulixes ha detto...

Lo ripropongo con traduzione automatica e poi nuovamente in originale:

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.sott.net/articles/show/248803-Wayne-Madsen-James-Holmes-Family-Tied-To-DARPA-And-Mind-Manipulation-Work&prev=/search%3Fq%3D%2522Wayne%2BMadsen:%2BJames%2BHolmes%2BFamily%2BTied%2BTo%2BDARPA%2BAnd%2BMind%2BManipulation%2BWork%2522%26hl%3Dit%26safe%3Dactive%26biw%3D1600%26bih%3D799%26prmd%3Dimvnso&sa=X&ei=lVkWUOruFqLj4QTPuIHIDQ&ved=0CFQQ7gEwAA


http://www.sott.net/articles/show/248803-James-Holmes-Family-Tied-To-DARPA-And-Mind-Manipulation-Work

Valeria ha detto...

Ha lavorato in un campi estivi organizzati dai Big Brothers e dalle Big Sisters (evito i riferimenti religiosi, sennò Daniele s'incazza)

ha riportato da essi una serie di esperienze, condensate in questa frase, inserita in un video che lo ritrae, diffuso dalla ABC

Dice Holmes nel video: «Durante l’estate ho lavorato con un’illusione temporale, si tratta di una illusione che ti permette di cambiare il passato».

Nel video Holmes spiega come condivide con il suo mentore l’interesse per la finzione rispetto alla realtà: «Studia anche l’esperienza soggettiva, che è quanto avviene all’interno della mente in contrapposizione con quanto avviene nel mondo esterno. Ho portato avanti questo lavoro mentre mi occupavo dell’esperienza soggettiva».

la sua specializzazione sono le neuroscienze


James Yacone – agente speciale FBI – ha dichiarato che all’interno dell’appartamento gli artificieri hanno neutralizzato quella che chiamano una «miscela di tipo missilistico [hypercolic, ndt]» ed un’apparecchiatura esplosiva fatta in casa contenente una sostanza ignota. C’erano anche molti contenitori di accelerante.
Cool!

Valeria ha detto...

il video, dimenticavo

http://www.youtube.com/watch?v=RKB0Oene5Ys&feature=channel&list=UL

ulixes ha detto...

http://it.wikipedia.org/wiki/Progetto_MKULTRA

http://www.youtube.com/watch?v=1E28GMUk7HE

http://www.youtube.com/watch?v=zL7n4qIxWdg

Valeria ha detto...

@AC/DC

Non mi interessa affatto cosa "mangi" tu.
Io seguo la mia dieta personale da tempo...

AC/DC ha detto...

@Valeria
si ma non si può cercare di vendere agli altri la propria dietà quando questa è altamente improbabile o comunque non verificabile.

Volete creare un esercito di incazzati non si sa bene con chi? e a quale scopo?

Anto ha detto...

@Ulixes

sai che sarebbe più comodo se facessi un riassunto?

@Piero

dissento sul riferimento ai figli dei separati, e ti riassumo la discussione che ho avuto da poco con il prete che parlava di questi "poveri bambini coi genitori divorziati".

Premessa: Il divorzio è cosa naturale.
Il divorzio tra coppie umane è sempre esistito. In Europa fu reso illegale dalla chiesa solo nell'11o secolo.

Da un paio di decenni gli italiani si separano in genere senza grossi traumi, i bambini finiscono in affido congiunto, hanno due case, hanno amici nelle stesse condizioni, non si sentono mosche bianche.
Ti dirò di più: l'affido congiunto ha portato i genitori a essere più indipendenti l'uno dall'altro per quanto riguarda l'educazione: i figli vedono modi diversi di vivere, e questo li porta a sviluppare una maggiore creatività e indipendenza.

Proprio il mese scorso dicevo a una prof che i figli di genitori separati sono più bravi a scuola. Ci ha pensato un attimo e mi ha dato ragione.

Chiaro che il livello culturale dei genitori fa molta differenza, ma anche all'interno di famiglie poco acculturate vale lo stesso discorso.

Valeria ha detto...

.....e chi vende diete?

io attacco pezzi di cronaca e mi guardo il disegno che viene fuori
sono libera di farlo...

se lo fai anche tu io non faccio che leggerti e trarre le mie conclusioni, in completa libertà ed autonomia..

cos'è?
destabilizzo troppo?

Valeria ha detto...

e cosa è verificabile, secondo te?
Il TG1 delle ore 20:00!?

AC/DC ha detto...

@Valeria
certo che sei libera di esprimere le tue opinioni, come io son libero di esprimere le mie, non dobbiamo mica essere daccordo per forza.

sandro75k ha detto...

@Anto
ti ha risposto il tuo amico?

@Valeria
bentornata anche da parte mia!
Hai mai indagato sulle crocchette degli animali domestici? :)))) Mi sono sempre cheisto come mai vengano spacciate per cibo "miracoloso" e multivitaminico quando è difficile trovare un pollo sano anche per noi umani... Sul clima chiediamo a Mario Massa che è un esperto della calorimetria... Ad ogni modo basterebbe fare un semplice calcolo statistico, non credo sia così difficile capire se faccia più caldo o più freddo. Le cause? L'equazione è assai complessa e non saprei dire! La storia geologica ci insegna che non è poi così caldo...

Anto ha detto...

@Sandro
mi ha risposto che di sicuro l'hotel non fa per noi e che ci procura il nome di un ristorante nell'entroterra.

Sulle crocchette ho indagato io, e ora i miei animali mangiano solo fresco.

sandro75k ha detto...

@Anto

...avevo ragione sull'Hotel ed anche sulle crocchette... non credi???? ;)

Marco da Rallo ha detto...

@Valeria
Bentrovata!
Marco

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Ulixes
@Valeria
I link che avete riportato su James Holmes gettano sulla vicenda una luce molto più inquietante di quella del gesto del folle isolato.
Mi viene il dubbio che, a furia di far passare come "complottismo" ogni tentativo di vederci chiaro, i poteri forti adesso osano mettere in atto azioni che un tempo non sarebbe stato possibile nemmeno concepire (in quanto facilmente smascherabili). Sarà mica che ora contando sul fatto di potersi poi difendere da chi indaga definendoli "i soliti complottisti"?

Anto ha detto...

@Sandro

Sì sì, avevi ragione, ma non ne dubitavo. L'idea era di chiedere a uno del mestiere in zona, e infatti nella mia richiesta ho specificato che cercavo consiglio.

piero41 ha detto...

@Anto
I preti fanno il loro mestiere e i quarantenni si sono creati sempre un maggior numero di difese ed attenuanti per situazioni chiaramente dolorose... Io voglio provar a sentir come la vivono loro la mancanza di quel lettone d'amore dove da piccoli controllavan quelle due persone tanto importanti che li poi si ritrovavan anche dopo qualche doloroso contrasto e tutto continuava. Mi hanno detto che si diviene adulti anche superando il dolore di qualche frustrazione per rispettar regole, meritarsi premi imposte dai due in genere da papà.. E ti sembra possibile che nell'affidamento congiunto il papà si metta a far l'autorevole o farà concorrenza alla madre.Ho detto "Ma poi spesso per loro c'è solo tanto amore che poi è un accontentarli sempre dando loro ragione ... e poi per troppo amore ricevuto si sentono onnipotenti al centro del mondo e quando poi la realtà li stressa allora come bambini non cresciuti per rifiutarla la distruggono o si distruggono". Si, sono molto stronzo ma chissà come può vivere emotivamente la separazione un bimbetto: si può sentir profondamente colpevole di ciò, un bambino molto cattivo magari un Joker pronto a strappar tutto poi per qualche altra causa. In modo diverso penso la possa vivere un ragazzino alle medie quando con l'esempio dei compagni può prepararsi in anticipo strategie di difesa emozionali... E con tutto quell'amore ed in fondo anche quel senso di colpa non vuoi che studin di più dicendo di esser felici e bravi per far contenti tutti.? Ma io penso che al fondo sarà sempre quel lettone con quelle due persone assieme che mancherà loro...

federico ha detto...

@ daniele
"Mi viene il dubbio che, a furia di far passare come "complottismo" ogni tentativo di vederci chiaro, i poteri forti adesso osano mettere in atto azioni che un tempo non sarebbe stato possibile nemmeno concepire (in quanto facilmente smascherabili). Sarà mica che ora contando sul fatto di potersi poi difendere da chi indaga definendoli "i soliti complottisti"? "

scusa però questo è vero nella misura in cui è diffusa la sciocc preconcetto nelle persone che "se non lo dice il tg1" ( o la fox per gli usa) allora è complottismo.

detto in altro modo i poteri forti hanno buon gioco a sostenere una cosa del genere se hanno una pletora di persone che dicono "ecco il solito complottista"

Anto ha detto...

@Piero
>E ti sembra possibile che nell'affidamento congiunto il papà si metta a far l'autorevole o farà concorrenza alla madre

suppongo che tu indendessi "autoritario", perché si spera che entrambi i genitori dimostrino di avere autorevolezza. A ogni modo, i tempi sono cambiati, e esistono poche mamme che delegano il papà quando si tratta di alzare un po' la voce, mentre sono sempre di più i papà amorevoli, anche se fermi nelle loro decisioni.

piero41 ha detto...

@Anto
Perfettamente d'accordo con te per il ruolo delle attuali madri e padri, bisogna vedere se questa fermezza nelle decisioni è sufficiente a ciò che dicevo, mi dicono che tante maestre ma anche prof.se sono sempre più scoraggiate diciamo di fronte alla "mancanza di disciplina" e regole di comportamento e di relazione dei nuovi clienti... Forse dopo non dovremo meravigliarsi se loro saranno anche emotivamente più infantili e fragili come prima ho accennato... è il loro mondo... Comunque non si può generalizzare, sono solo indicazioni di massima... mai autoritario..!!

Valeria ha detto...

@Daniele
@Federico

Ma perchè, scusa, non è il modo più semplice per sporcarsi le mani di sangue e dire "è stato lui?"

lo trovo talmente semplice.......che non ci crede nessuno!
Esiste tecnica migliore di questa per mantenere e rafforzare il consenso

Problema---->Reazione----> Soluzione

l'importante è CREARE SEMPRE IL PROBLEMA, FAR FINTA DI ASCOLTARE CON ATTENZIONE LA REAZIONE E FORNIRE LA SOLUZIONE (che è pronta molto tempo prima del PROBLEMA, a livello di tempistica)

@Marco da Rallo
Grazie!...Bentrovato a te!

@sandro75k

ciao Sandro!
Ti rispondo con un altro quesito amletico che mi è venuto in mente mesi fa: ieri aprendo una scatoletta di tonno, mi è tornato in mente.

Hai presente la "morfologia" del trancio di tonno presente nella scatoletta?
un "nucleo", sempre piuttosto al centro del diametro della latta, con una serie di spire concentriche di tonno che lo avvolgono....

domanda: come mai OGNI SINGOLA SCATOLETTA DI TONNO ha la stessa disposizione dei tranci?

Possibile mai che su milioni di tonni pescati, lavorati e messi in commercio, quella che apri sia sempre "concentrica" con una precisione che nemmeno un fine sezionatore di sushi di Kyoto saprebbe eguagliare?

via alle speculazioni del caso!

Anto ha detto...

>OGNI SINGOLA SCATOLETTA DI TONNO ha la stessa disposizione dei tranci?

uh..bè..la scatola è rotonda...sarà per quello? se prendi la scatola rettangolare son messi diversamente.

(ps: il rio mare non ce li ha i cerchi concentrici, è una pappetta fatta di scarti, ed è per quello che lo tagli col grissimo)

Nikola Tesla ha detto...

SPulciando i discorsi complottisti di cui sopra:
--> Il ruolo del padre.
--> La foto è diversa.
Se vere sono più che indizi.

Su MKultra la vedo troppo complicata...
forse semplicemente gli hanno proposto una simulazione, doveva attrezzare questo e quest'altro e fare delle cose...poi a cose fatte ha capito che non si trattava di una simulazione.
Ora se al processo c'è un altra persona, il gioco è bello e fatto!!

Valeria ha detto...

@Anto
non dicevo RUOTANDOLA, aahahahah!!

Quanti centri ti risulta che abbia un trancio: capita sempre a te!?

Valeria ha detto...

@Nikola

leggi le pagine di intercettazioni ambientali effettuate dal PM Paolo Ferraro (Procura di Roma)
MKUltra e Monarch sono realtà intorno a noi

A proposito: i 10 militari della caserma di Ascoli (quella di Parolisi, per intenderci) sono stati tutti rinviati a giudizio per le indagini su festini di tipo satanico avvenuti nel bosco dell'assassinio della povera donna e varie connivenze con militari alti in grado.

http://www.free-italia.net/2012/07/melania-rea-e-gli-intrecci-tra.html

Valeria ha detto...

http://www.paoloferrarocdd.blogspot.it/

http://www.paoloferrarocdd.altervista.org/

http://paoloferrarocddgrandediscovery.blogspot.it/

https://www.facebook.com/groups/CDDComitatodiCoordinamentoDifendiamolaDemocrazia/

patrol ha detto...

Quindi fatemi capire ora ci sarebbe pure un complotto per questa vicenda?

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@patrol
Ma cosa vai a pensare. È solo un folle neuroscienziato, per puro caso figlio di suo padre, che ha accumulato un arsenale a casa e fatto la strage completamente da solo, senza alcun aiuto e copertura! Ovviamente la verità è questa e infatti è quella che ci raccontano i telegiornali, loro non alterano mai la verità, sono il Verbo.
Sarai mica un po' malfidato???

patrol ha detto...

@ Daniele

Ahhhh giusto non ci avevo pensato, i telegiornali ci controllano la mente con le scie chimiche, hanno satelliti nello spazio che con i loro raggi della morte possono annichilire qualsiasi elemento sulla terra ed al momento é in preparazione la nuova razza dei rettiliani...

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@patrol
Ma sei fuori???!
Lo sanno anche i bambini che I TELEGIORNALI RACCONTANO SOLO LA VERITA'?
Sarai mica un provocatore venuto qui per farci credere il contrario?!?! :)))))))

patrol ha detto...

@ Daniele

mah i telegiornali li hai tirati fuori tu, non ci vuole un genio a capire che i giornali fanno dellínformazione pilotata; cio non toglie che le cagate complottiste che girano per la rete sono altrettanta merda, e guarda caso in rete esite un complotto per ogni cosa...

Anto ha detto...

a proposito di complottismo:

Centenario con il botto per il professor Luigi Di Bella. L'Istituto Europeo di Oncologia (Ieo), diretto dal professor Umberto Veronesi, ha appena certificato che la cura Di Bella è efficace nella cura di tumori.

http://gazzettadimodena.gelocal.it/cronaca/2012/07/29/news/l-istituto-di-veronesi-promuove-di-bella-1.5473803

Per far pubblicare lo studio i ricercatori hanno dovuto però eliminare il cognome contestato: “Non avrebbero mai accettato un lavoro che portasse il nome Di Bella”, ha dichiarato uno dei conduttori. Il professor Luigi Di Bella, che riposa nel cimitero di Fanano, forse non sarebbe rimasto sorpreso.

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@patrol
Insomma, sei il solito anticomplottista che vede complottisti dappertutto, guarda che così ti stressi troppo!!! :)))

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@anto
Grazie per l'assist su Di Bella. È un po' che posticipo di pubblicare qualcosa al riguardo, per non mettere troppa carne al fuoco... ma quasi, quasi...

Anto ha detto...

vai vai vai Daniele, fai un post!!!

Valeria ha detto...

Un mio caro amico ed ex collega (al quale probabilmente non rinnoveranno più il contratto, dopo 28 anni) è autore della trasmissione di RAI3 "Cominciamo Bene"

Quattro giorni fa è andata in onda una diretta con Ingroia in studio (lui aveva Ciancimino jr in caldo) e doveva parlare di connivenze stato-mafia

A viale Mazzini è scoppiato un putiferio, a 24 ore dalla messa in onda e il mio amico ha detto
"Ok non me la fate fare? Parlerò allora di Cannabis medica...Ingroia resta, convoco Giovanardi e Veronesi in studio e Garattini in collegamento da Milano!"

Veronesi ha chiamato a 30 minuti dalla messa in onda per dire che non sarebbe intervenuto

Ora ho capito perchè!!
Due figure di mer@a in una settimana sarebbero state troppe!!!

Leggete bene in coda all'articolo: hanno dovuto eliminare il cognome di Bella dallo studio sulla melatonina, ALTRIMENTI GLI ALTRI COLLEGHI NON LO AVREBBERO NEANCHE PRESO IN CONSIDERAZIONE!

10 anni di vergogna all'angolo più buio della Scienza (ma quale?)

e un pensiero per tutta la gente morta invano, nel frattempo

questa è la puntata sulla cannabis medica...GODETEVELA TUTTA ...qui c'è da ridere, almeno!
DAL 01:27:00

http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#day=2012-07-25&ch=3&v=137868&vd=2012-07-25&vc=3

scommetto che le "vecchie faccette" faranno finta di essere in vacanza per un bel po'...e senza connessione!

sandro75k ha detto...

@Danile

secondo me è meglio concentrarsi in questo momento...

Valeria ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/salute/metodo-bella-guerra-medici.html

due anni di sperimentazione in vitro in tutta segretezza a Firenza

poi ad aprile, i primi risultati
"c'è regressione della malattia"

Ma si viene a sapere che i tre principi venivano testati SEPARATAMENTE
levata di scudi dal figlio di di Bella e dal gruppo dei sostenitori

"o tutti e tre insieme, o niente!"

sono passati 3 mesi
la Verità è venuta fuori, implodente!
LA CURA DI BELLA FUNZIONA E ANCHE MOLTO BENE (senza controindicazioni, da ricordare)

@sandro

credo che questa notizia sia IMPORTANTISSIMA
non distrae, ma fa capire ancora meglio le METODICHE
E POI, è LECITO GIOIRE, SE PERMETTI!

patrol ha detto...

Quindi se io sono il solito anticomplottista che vede complottisti ovunque e tu sei il solito complottista che vede complotti ovunque praticamente siamo un anello chiuso.

Ps a dire il vero di complottisti ne vedo pochi e quelli si riconoscono da mooooolto lontano...

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@patrol
Potrebbe esserci un complotto dei complottisti contro gli anticomplottisti... e un controcomplotto degli anticomplottisti contro i complottisti... ma si annichilirebbero vicendevolmente come materia e antimateria! :))
Un abbraccio

Anto ha detto...

@Valeria

ho visto la trasmissione e...ho riso tristemente perché i discorsi sono esattamente gli stessi di quelli degli anni '70, non è cambiato niente e niente cambierà. Mi viene anzi da pensare che le cose andranno in peggioramento con l'arrivo della fusione fredda, perché il consumo del petrolio come combustibile sarà già destinato a diminuire, e la liberalizzazione della canapa ri-avvierebbe il processo di studio sui materiali plastici producibili con essa (non so in quanti siano al corrente che la canapa divenne illegale per permettere una maggiore distribuzione del petrolio (il nylon!), stesso motivo che portò al proibizionismo dell'alcool quando fu inventato il motore ad alcool).

Valeria ha detto...

Oggi la regione Liguria ha approvato i protocolli della cannabis medica, Anto

questione di tempo....si MOVE tutto!

Anto ha detto...

ma sì, daranno la cannabis medica a chi ormai ha un piede nella fossa. Per il resto non cmbierà e i ragazzini presi a farsi una cannetta continueranno a finire al sert imbottiti di psicofarmaci. In paese ce ne sono tantissimi.

Valeria ha detto...

dissento ancora....sta cambiando moltissimo

Anto ha detto...

ok, hai ragione, tiriamo fuori un po' di ottimismo :D

ps: quei dati sulle acque reflue o sono truccati o significa che è calato il consumo di droghe pesanti - perché i dati chimici contrastano con quelli dell'OMS solo perché i primi non sono specifici sulla cannabis. E poi basta chiedere al tabaccaio quante cartine lunghe vende, a parte le mie ché con quelle corte non riesco a farmi le sigarette.

robi ha detto...

se penso a quanto è stato oltraggiato deriso Di
Bella...
..e solo per interessi personali
questo è un altro esempio di scienza oggi
non ci son parole..

sandro75k ha detto...

qual è lo strano meccanismo mentale che ad un solo giudizio positivo sulla cosa a cui volete credere siete sicuri che sia attendibile viceversa non vi bastano 10 diverse testimonianze per convincervi del contrario?
Io attendo fiducioso ma sarei molto molto più cauto....

ulixes ha detto...

@sandro75

Un pò di storia:

TERAPIA DI PRIMA SCELTA! Così si esprimeva l'organo MEDICO giudiziario superpartes CTU nominato dall'allora pretore Madaro. - "..il risultato del MDB è chiaramente ed innegabilmente positivo.." - Come si sia giunti poi a ribaltare l'esame obiettivo e superpartes del CTU non lo ricordo.

http://www.metododibella.org/upload/pdf/2003717124726.pdf

Tengo a precisare che l'allora CTU fu composta da eccellenze estremamente competenti in materia, di una delle quali mi pregio di vantarne conoscenza personale.

robi ha detto...

Sandro
non mi sono informato oggi
conosco gente che ha fatto la cura..
ho sempre taciuto perchè era come parlare di stregoneria
se uno dei massimi oppositori,tramite il suo ente, fa sapere che la cura è valida ...mi basta

Andrea Michielin ha detto...

Ciao a tutti.
Mi si scusi per l'OT ma... il seguente è un argomento cui sono molto legato!

Riguardo agli articoli su Di Bella, in cui si accenna della "ricerca" dell'università di Firenze, questa è la risposta meritata che hanno ricevuto dai figli:
"Questo l’articolo della coraggiosa giornalista Gioia Locati. Che non è “dibelliana”, ma unicamente interessata alla verità, nella consapevolezza che questa significa vita o morte di milioni di esseri umani.

Quanto alla Prof.ssa Formigli, ci sembra che il mettere le mani avanti sul falso perpetrato (“…non ho voluto io quella frase…”) sia un rimedio peggiore del male. Ci perdoni professoressa, ma ha o no la responsabilità dello studio condotto e dei suoi sottoposti? E’ o no al corrente che il suo “studente di farmacia” è stato ospitato per due anni nel Laboratorio di via Marianini? Che ha potuto visionare lavori, videocassette di conferenze, scritti inediti del Prof. Luigi Di Bella?

Ci era stato detto che sì, lei era rimasta meravigliata e interessatissima dall’opera dello scienziato: ma a questo punto né noi né gli amici dell’Aian Modena sappiamo più a chi o a che cosa credere. Non vogliamo nemmeno pensare ad un “infiltrato” inviato con il fine - dichiarato - di voler collaborare all’affermazione del Metodo, ma con quello reale di saccheggiare idee del Fisiologo scomparso. Sarebbe di una gravità indicibile. Propendiamo invece per una squallida azione solista….

Ma c’è un altro conto che non torna. Durante il soggiorno presso quel Santuario di scienza sperimentale, scienza medica e di umanità che è il Laboratorio di Modena, è vero o non è vero che sono stati assemblati – e pubblicati, grazie ai contatti instaurati da noi con un’importante rivista scientifica internazionale - due lavori sperimentali, tra i cui autori figura lo “studente” sotto l’egida del “Laboratorio Privato di Fisiologia Prof. Luigi Di Bella”?

Lei, Prof.ssa Formigli, come ricercatrice e docente universitaria, non conosceva questi lavori? Sia come sia, costituiscono traccia indelebile del sacco dal quale è uscita la farina…..

Parimenti infelice l’inciso “…l'idea di approfondire le tre molecole arrivò da un mio studente di farmacia, molto bravo…”. A parte opinabilità del suo giudizio, che significa questa frase? Che se non le fosse stato proposto dallo…studente di farmacia lei non avrebbe condotto la ricerca, e che, quindi, la responsabilità non è sua ma dello studente? Curiosa tesi.

Quanto allo studente, questi si era presentato a noi come laureato. Gli oneri della ricerca sono stati sostenuti dalla famiglia Di Bella (unitamente alle spese vive delle utenze intestate ai locali, nei quali ha anche alloggiato l’interessato) e dall’Aian Modena, che si era attivata per reperire finanziamenti finalizzati a compiere queste ricerche.

L’Aian Modena – che è ancora in possesso dello schema di collaborazione firmato dall’intermediario…..o sedicente tale, si era proposta quale controparte proprio ad evitare “imbarazzi” accademici per il nome Di Bella (l’imbarazzo, casomai, poteva essere solo nostro). Quindi l’alibi del voler…partire da zero e senza coinvolgimenti cade. Semplice particolare – senz’altro – ma tutt’altro che insignificante sotto il profilo morale.
Dobbiamo dedurre, dalle risposte autolesionistiche dell’intervistato, che in certi casi non ci si rende conto dell’effetto sugli altri delle proprie affermazioni. Cosa significa rispondere all’obiezione della Signora Locati, che giustamente eccepiva il FALSO (“…le tre molecole non sono mai state testate insieme…”): “Se fosse dipeso da me non l'avrei messa”? Allora da chi è dipeso? Si abbia almeno il coraggio delle proprie azioni e della propria scorrettezza! Fra l’altro, non possiamo non osservare la sprovvedutezza di certi categorici annunci, dato che questi sono smentiti, fra l’altro, da fonte ufficialissima: i protocolli della sperimentazione novantottina sui carcinomi mammari, comprensivi anche di retinoidi, somatostatina, melatonina.
---> continua

Andrea Michielin ha detto...

---> continua
Un bidjoux, poi, la scusa “….per avere il consenso della comunità scientifica dovevamo partire da zero…”. Sullo zero siamo d’accordo, ma qui non si tratta di avere il consenso, bensì di evitare di farsi ridere dietro ed essere accusati di impostura. La comunità scientifica ha già espresso il proprio consenso – anche volendo dimenticare le posizioni del Prof. Schally ed il pieno sostegno del Prof. Israel - dato che negli ultimi 10 anni sono stati pubblicati lavori Mdb su cinque riviste scientifiche diverse:
1) Cancer Biotherapy& Radiopharmaceuticals 2) Medical Science Monitor 3) American Journal of Therapeutics 4) Neuroendocrinology Letters 5) Gynecological Cancer.

Aggrovigliandosi nella propria improntitudine ed inciampandovi sopra, l’ennesima “frase storica”, smentita da quanto appena detto: “La comunità scientifica è troppo chiusa, non avrebbero mai accettato un lavoro a firma Di Bella”!!!!
Una frase immortale, alla stregua di "veni, vidi, vici", "il dado è tratto", "dopo di me il diluvio", "Parigi val bene una messa"; e simili.
Ah sì? Si vuol dire che Cancer Biotherapy& Radiopharmaceuticals, Medical Science Monitor, American Journal of Therapeutics, Neuroendocrinology Letters, Gynecological Cancer non si possono considerare espressione della comunità scientifica? Complimenti! A noi sembra che l’unica cosa chiusa non sia la comunità scientifica…..specie leggendo, a proposito dei lavori pubblicati dalle riviste citate (e che, tutti, indicavano ovviamente ampia bibliografia dell’opera del Prof. L. Di Bella) che “..la comunità scientifica li considera lavori troppo autoreferenziali e le riviste di parte”.

Di parte, cinque riviste? Ma non erano certi denigratori del Mdb a riparare le proprie pudenda dietro quest’argomentazione? Che potenza questi Di Bella, che influenzano anche l’editoria scientifica, contando su “riviste di parte”!!!!!!

Alla brutale domanda di Gioia Locati “però lei li ha copiati”, una risposta-non risposta, dato che l’intervistato parla del pionierismo del fisiologo (che non aveva bisogno di elogi di tanto vertiginosa autorevolezza). Un po’ come rispondere a chi ci accusa di avergli pestato un piede: “i peperoni rossi sono poco digeribili”.

Ma questa cavalcata delle Walchirie verso il Walhalla, in sella a parenti prossimi di più nobili equini, prosegue: “Io sono un sostenitore del metodo Di Bella, non sono un ladro, non ho rubato niente”.
Non siamo noi ad usare questo termine, anche ci asterremo dal contraddire l’interlocutore. A prescindere da ciò – ce lo stavamo dimenticando – l’Aian Modena attende ancora la restituzione di un computer nuovo di zecca, zeppo di dati, involato in comodato e senza preavviso. Ma torniamo al sostegno. Sinceramente, di fronte ad un tale modo di concepire sostegno e sostenitori, gli avversari cosa sono: serial killers?
---> continua

Andrea Michielin ha detto...

---> continua
La conclusione storica, da enciclica “Populorum regressio”… è la promessa fatta alla illustre giornalista a proposito della citazione dell’opera del Prof. Di Bella in un altro epocale lavoro in programma: “lo farò”.

Sarà, ma durante il prossimo “ponte” eviteremo di scorrere la nostra amata Settimana Enigmistica con le sue vignette: rileggeremo invece le risposte alle domande rivolte da Gioia Locati e siamo sicuri che ci tornerà il buonumore. Grazie signora per avere fatto chiarezza e giustizia. A nome nostro personale e di tutti i pazienti. "

Il Professor Luigi Di Bella è stato un genio (con una conoscenza medica, farmacologica e chimica fuori dal comune. Tre lauree - medicina e chirurgia, chimica e farmacia - e diverse cattedre universitarie "dovrebbero" suggerire qualcosa, in merito...).

Si continuerà a parlare del suo Metodo molto a lungo.
E, prima o poi, potrà essere una delle vie ufficiali cui rivolgersi, di fronte a certe malattie (i tempi sono ancora lunghi).
Nel frattempo ci si può affidare ai figli e all'Associazione A.I.A.N. di Modena.
I riferimenti li trovate qui: http://www.dibella.org/sezione.do?nome=contatti

Chi ha dubbii in merito, si rivolga a dei pazienti guariti e tuttora in vita (chiedete pure a me, se volete dei contatti diretti).
Nessuna cartella clinica potrà descrivervi meglio cosa vi sia dietro quella Cura.

robi ha detto...

Grazie Andrea

ulixes ha detto...

Tengo inoltre a precisare che buona parte delle terapie antitumorali attualmente riconosciute come "terapie di prima scelta" sono per definizione scientifica CANCEROGENE ESSE STESSE.

CANCEROGENE!!!

sandro75k ha detto...

@Robi
@Ulixes

vi ringrazio ma ne ero/sono al corrente pure io , per quello sono fiducioso altrimenti avrei detto che erano tutte balle. Ad ogni modo, non BASTA!!! Sostenere che non basta significa che dobbiamo andare avanti come dice Cirillo: fatti e pedalare! Rimane il dubbio che le nostre conclusioni siano condizionate dai sentimenti... Vi assicuro che ho conosciuto anche persone che sono state guarite da Padre Pio e dalla Madonna mentre altri devoti come mio zio (fratello di mamma) per il quale non c'è stato verso neppure attraverso le cliniche più preparate a livello mondiale....

Anto ha detto...

Sandro,

cosa non basta? a chi non basta?

Anto ha detto...

ah!

Andrea, grazie.

sandro75k ha detto...

@Anto
parliamo di un solo studio... e poi la domanda vera è se il "metodo" funziona meglio degli altri metodi, non se "funziona" e basta.

Valeria ha detto...

@Andrea
hai fatto bene a rendere tutto per esteso; la vicenda di Firenze e di Modena ha dell'IRRIPETIBILE, è un florilegio di incompetenza, sovrastata da faziosità oscena...non ci sono ulteriori parole

Sono felice di leggere la vostra indignazione, mentre non comprendo MINIMAMENTE le riserve di Sandro, ma tant'è, probabilmente non ha seguito la vicenda di Bella in questi anni come molti hanno fatto...

detto ciò, sono addolorata del fatto che il solo parlarne in rete abbia riaperto una ferita (mai chiusa) di un mio caro amico, forte come una quercia e bello come il Sole, che motì consumato in pochi mesi da una leucemia infame, mentre suo padre, noto professionista romano, che si sarebbe amputato i 4 arti per salvare la vita di suo figlio, PIETIVA, IMPLORAVA, SUPPLICAVA, che gli consentissero il protocollo di Bella...

Gli venne negato con spocchia e per giunta maleducazione, come se avesse chiesto un'elemosina ad un ricco mercante, indignato dalla richiesta...

Il mio amico morì, raggiunti i 50 chili (era alto 1.87), suo padre due anni dopo....sua sorella è sulla mia bacheca che impreca contro Dio e maledice Tirelli e Veronesi, augurando loro di prendersi un cancro e che gli vengano negate TUTTE LE CURE DEL MONDO...

non riesco a biasimarla...

Sandro, a noi basta....ECCOME!

sandro75k ha detto...

@Valeria
come fa a bastarmi se non capisco come agiscono quelle sostanze perchè non sono un medico? Tu sei un medico? Quando non conosco le cose cerco di ascoltare n pareri dopo aver fatto una selezione che sia la più accurata possiblie... Per ora sono nella fase di selezione delle fonti circa questa vicenda... Chi è più intelligente di me ha già una opinione bella e fatta, con me ci vuole un po' più di pazienza.... Chiedo venia!

sandro75k ha detto...

un solo dubbio mi assale rapido ed eclatante: i favorevoli al metodo Di Bella sembrano frettolosi come i denigratori... Lo ripeto da tanto, gli atei convinti ed i fedeli integralisti si somigliano troppo!

sandro75k ha detto...

Ho conosciuto anche una ragazza 20 anni fa circa che con il metodo Di Bella è morta (Non a causa, nonostante)... i nostri "numeri" personali, non fanno statistica...

Valeria ha detto...

FRETTOLOSI....

30 anni e passa
non so quante morti
70 miliardi di vecchie lire spesi per sperimentazioni con farmaci scaduti da 6 mesi...
un allora Ministro della Salute, che se la cosa sarà confermata e resa pubblica con tutti i dettagli, dovrebbe essere tradotta all'Ucciardone su due piedi, senza por tempo in mezzo!
un chirurgo di fama internazionale, che non ha mai preso la specializzazione in oncologia e OPERA da 40 anni, che rinuncia a guidare la sperimentazione "perchè non ha reperito sufficienti casi di carcinoma alla mammella"
un altro, più imbecille del precedente che dice che l'uranio impoverito fa crescere i capelli più lucenti e si schiera come un gendarme a difesa delle Pig Pharma

.....e noi siamo frettolosi?
e vabbè....


http://www.youtube.com/watch?v=bwbtJsZFosc&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=SNxnzc2YubI

Andrea Michielin ha detto...

@Sandro, l'unico consiglio che posso darti è cercare di informarti di persona senza affidarti ai normali media.
Interroga PubMed, con i singoli elementi del Metodo.
Parla con i pazienti, con i parenti, con chiunque abbia avuto a che fare "direttamente" col Professore.
Prova ad aumentar la tua conoscenza, seppur non medica, della vicenda.
Ricordati, nel frattempo, che Luigi Di Bella aveva 3 lauree (mi si scusi se lo faccio notare nuovamente), che in oltre 60 anni di attività non ha mai chiesto un solo soldo ai pazienti e che esistono, anche oggi, decine di migliaia di persone in vita grazie a lui.
Rifletti anche sulle morti dei pazienti che si siano rivolti al MDB (Metodo Di Bella) e, magari, prima di pensare che non sia efficace, verifica meglio quanti siano quelli che sopravvivono affidandosi alle cure tradizionali.
Non esiste la panacea per tutti i mali e nemmeno tale Metodo aveva tale potere, purtroppo.
Era ed è tutt'oggi, però, il frutto della ricerca d'un grande scienziato che ha speso l'intera vita tra microscopio, pazienti, insegnamento ed un percorso immerso nella bontà e nella totale umiltà d'animo.
Verificane tu stesso il curriculum e gli studi, prima di lasciare spazio al
pensiero.
Forse comincerai a comprendere che, in alcuni casi, la realtà è differente rispetto a come ce la raccontano.
Almeno, a volte è proprio così. :)

Grazie per l'attenzione.

Andrea Michielin ha detto...

Ora riporto una testimonianza spedita da un lettore e ricevuta da Gioia Locati: "Ho 77 anni. Mi sono laureato in farmacia nel '58 col Prof. Di Bella. A lezione dovevamo andare mezz’ora prima se non volevamo restare fuori dall’aula: c’erano sempre studenti di tutte le facoltà scientifiche perché avevamo capito tutti che avevamo a che fare con un Genio. Imparavi più in una sua lezione che in tutti i 4 o i 6 anni di università. Lui non saltava mai una lezione o un’esercitazione. C’era sempre. Non si arrivava sui macchinoni dei baroni ma su una bici nera scassata. Quando c’erano convegni i relatori tremavano se lo vedevano in sala, perché se lui interveniva gli faceva fare figure pazzesche. A Lui non si replicava. Ho fatto l’informatore farmaceutico per tutta la vita. Manco ero andato in pensione che ho cominciato a sputar sangue e a rimanere per le scale col fiatone. Per farla breve mi hanno fatto tac, esame istologico: adenocarcinoma non a grandi cellule con metastasi ossee. A me non la contavano..." (CONTINUA)

Andrea Michielin ha detto...

SEGUE..."e quindi ho mandato al diavolo loro e le loro proposte di chemio e radio e sono andato subito da Lui. Visita di due ore. Poi: “Possiamo provare”. Tutto qua. Sono passati tredici anni quasi quattordici. Dopo tre mesi stavo bene e non sfiatavo più. Dopo un anno le metastasi erano sparite e si vedeva solo una nocciolina sul polmone. Due anni dopo ero pulito. In ospedale “avremo sbagliato la diagnosi…” (con l’esame istologico+tac!!!VERGOGNA!).Facendo corna sto benone e sono passati 14 anni. Conosco tanti che dovevano essere sottoterra come me sono andati da Lui e girano tranquilli. Mai conosciuto nessuno con un tumore ai polmoni guarito con le loro porcate. Le fregnacce non mi interessano. Sono vecchio ma se qualcuno mi viene a portata di piedi a dirmi mezza parola storta su di Lui lo accompagno a casa a calci nel sedere. "

sandro75k ha detto...

@Andrea Michielin

non sto mettendo in dubbio nulla, vorrei qualche dato statistico certo, tutto qui.
Sono convinto pure che il caso sia stato archiviato troppo velocemnte ma non ho certezze sul resto...

Andrea Michielin ha detto...

Altro spunto trovato su Di Bella Insieme :
Nel rapporto sui risultati della sperimentazione del 1998 bocciarono il MDB utilizzando questi termini  "...il trattamento MDB non ha mostrato attività antitumorale......In nessun paziente si è osservata una risposta obiettiva completa o parziale.....Il risultato osservato in questo protocollo è non solo largamente inferiore al numero minimo di risposte necessarie per giustificare una prosecuzione della sperimentazione ma soprattutto, è inferiore ai livelli di risposte oggi ottenibili utilizzando i trattamenti chemioterapici disponibili anche in pazienti in fase avanzata di malattia".


Mentre nel 2012 gli stessi personaggi che parteciparono direttamente o indirettamente alla sperimentazione affermano o scoprono questo:

Tirelli:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21358216

Onkologie. 2011;34(3):117-20. Epub 2011 Feb 18.

Small cell lung cancer in an elderly patient: efficacy of somatostatin analog treatment, a case report.Bearz A, Lleshi A, Perin T, Fratino L, Venturini S, Giacalone A, Sartor I, Berretta M, Sulfaro S, Tirelli U.Medical Oncology Department, Scientific Directorate, National Cancer Institute-IRCCS, Via Franco Gallini 2, Aviano (PN), Italy. abearz@cro.it

Veronesi.
La somatostatina è un ormone prodotto da diverse cellule: dai neuroni dei nuclei ipotalamici che controllano l'asse della crescita, dalle cellule D del pancreas, dello stomaco e del duodeno, dalle cellule immunitarie. Questa sostanza e i suoi analoghi di sintesi, come l'octreotide, vengono usati da molto tempo, con buoni risultati, per il controllo dei sintomi di numerosi tumori dell'ipofisi, del pancreas endocrino e in altri tumori gastrointestinali cosiddetti neuroendocrini. Da una quindicina d'anni, in seguito alla scoperta della presenza di recettori (molecole che si trovano sulla membrana della cellula neoplastica di alcuni tumori e che funzionano come calamite naturali) per la somatostatina in vari tumori solidi, presso alcuni centri oncologici, tra cui l'Istituto Europeo di Oncologia, questi recettori vengono utilizzati nella radioterapia recettoriale, una tecnica che consiste nel convogliare una carica radioattiva esattamente sul bersaglio, la lesione tumorale, sfruttando appunto i recettori. Il radionuclide, accoppiato con l'octreotide, viene quindi guidato all'interno della cellula tumorale, dove libera radioattività. Questa tecnica dà ottimi risultati soprattutto nella cura dei nei tumori neuroendocrini, che tipicamente contengono i recettori per l'octreotide, ma anche nei linfomi, in alcuni tumori cerebrali, alcuni microcitomi polmonari e in rari casi di tumore del seno".

Garattini padre

I retinoidi?
"Ci stiamo lavorando da diversi anni. Sono molto efficaci nella leucemia promielocitica acuta."

Veronesi dice che la fenretinide (un retinoide di sintesi) blocca le ricadute del tumore al seno.
"Siamo ancora a livello di studi, prima che il farmaco sia sul mercato occorrono altri passaggi".

Che proprietà hanno i retinoidi?
"Sulle cellule che esprimono i recettori per l'acido retinoico hanno effetto di inibizione della crescita e, ad alte dosi, aumentano l'apoptosi (la morte delle cellule). In più tendono a far tornare le cellule maligne verso la normalità..."

Andrea Michielin ha detto...

SEGUE:
Garattini figlio

Leukemia. 2012 Feb 22. doi: 10.1038/leu.2012.50. [Epub ahead of print]

p38αMAPK interacts with and inhibits RARα: suppression of the kinase enhances the therapeutic activity of retinoids in acute myeloid leukemia cells.
Gianni M, Peviani M, Bruck N, Rambaldi A, Borleri G, Terao M, Kurosaki M, Paroni G, Rochette-Egly C, Garattini E.

Source
Laboratory of Molecular Biology, Istituto di Ricerche Farmacologiche 'Mario Negri', Milano, Italy.

Abstract
All-trans retinoic acid (ATRA) is the only clinically useful differentiating agent, being used in the treatment of acute promyelocytic leukemia (APL). The use of ATRA in other types of acute myelogenous leukemia (AML) calls for the identification of novel strategies aimed at increasing its therapeutic activity. Here, we provide evidence that pharmacological inhibition of the mitogen-activated protein kinase, p38α, or silencing of the corresponding gene sensitizes APL and AML cell lines, as well as primary cultures of AML blasts to the anti-proliferative and cyto-differentiating activity of ATRA and synthetic retinoids. P38α inhibits ligand-dependent transactivation of the nuclear retinoic acid receptor, RARα, and the derived chimeric protein expressed in the majority of APL cases, PML-RARα. Inhibition is the consequence of ligand-independent binding of p38α, which results in stabilization of RARα and PML-RARα via blockade of their constitutive degradation by the proteasome. The inhibitory effect requires a catalytically active p38α and direct physical interaction with RARα and PML-RARα. Ser-369 in the E-region of RARα is essential for the binding of p38α and the ensuing functional effects on the activity of the receptor.Leukemia advance online publication, 9 March 2012; doi:10.1038/leu.2012.50.

Leucemia. 2012 Feb 22. doi: 10.1038/leu.2012.50. [Epub ahead of print]

p38αMAPK interagisce con e inibisce RARa: soppressione della chinasi migliora l'attività terapeutica dei retinoidi in cellule di leucemia mieloide.
Gianni M , Peviani M , N Bruck , Rambaldi A , Borleri G , M Terao , Kurosaki M , Paroni G , Rochette-Egly C , E Garattini .

Fonte
Laboratorio di Biologia Molecolare, Istituto di Ricerche farmacologiche 'Mario Negri', Milano, Italia.

Astratto
All-trans retinoico (ATRA) è l'unico agente clinicamente utile differenziare, utilizzato nel trattamento della leucemia promielocitica acuta (APL). L'uso di ATRA in altri tipi di leucemia mieloide acuta (AML) prevede l'individuazione di nuove strategie volte ad aumentare la sua attività terapeutica. Qui, si dimostrano che l'inibizione farmacologica del mitogeno-activated protein chinasi, p38α, o silenziamento del gene corrispondente sensibilizza linee cellulari APL e AML, così come colture primarie di blasti AML per l'attività anti-proliferativa e cito-differenziante ATRA e retinoidi sintetici. P38α inibisce ligando-dipendente transattivazione del recettore nucleare acido retinoico, RARa, e la proteina chimerica derivata espressa nella maggior parte dei casi LPA, PML-RARa. L'inibizione è la conseguenza del legame ligando-indipendente di p38α, che si traduce in stabilizzazione di RARa e PML-RARa tramite blocco della loro degradazione costitutiva da parte del proteasoma. L'effetto inibitorio richiede un cataliticamente attiva interazione p38α e fisico diretto con RARa e PML-RARa. Ser-369 nella regione di E-RARa è essenziale per il legame di p38α ed i conseguenti effetti funzionali sull'attività della pubblicazione anticipata receptor.Leukemia linea 9 marzo 2012; doi: 10.1038/leu.2012.50.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=GARATTINI%20E.%20retinoid ---> CONTINUA

sandro75k ha detto...

se qualcuno mi dice che il metodo Di Bella è un metodo possibilmente "concorrente" a quelli tradizionali mi sta bene e vorrei verificare ma se mi si dice che è il solo a funzionare metre gli altri sono deleteri e basta, comincio ad irrigidirmi...

Andrea Michielin ha detto...

SEGUE:
Mandelli:

Grazie all'acido retinoico, oggi, si arriva a una guarigione nel 70% dei casi di leucemie promielocitiche, un tempo tra le più gravi.


Melatonina

Istituto Nazionale dei Tumori 'Regina Elena', Roma, Italia. (Cognetti)

Oncogene. 2011 Oct 17. doi: 10.1038/onc.2011.469. [Epub ahead of print]

Melatonin triggers p53(Ser) phosphorylation and prevents DNA damage accumulation.
Santoro R, Marani M, Blandino G, Muti P, Strano S.

Source
Molecular Chemoprevention Group, Molecular Medicine Department, Italian National Cancer Institute 'Regina Elena', Rome, Italy.

Abstract
Several epidemiological studies have shown that high levels of melatonin, an indolic hormone secreted mainly by the pineal gland, reduce the risks of developing cancer, thus suggesting that melatonin triggers the activation of tumor-suppressor pathways that lead to the prevention of malignant transformation. This paper illustrates that melatonin induces phosphorylation of p53 at Ser-15 inhibiting cell proliferation and preventing DNA damage accumulation of both normal and transformed cells. This activity requires p53 and promyelocytic leukemia (PML) expression and efficient phosphorylation of p53 at Ser-15 residue. Melatonin-induced p53 phosphorylation at Ser-15 residue does not require ataxia telangiectasia-mutated activity, whereas it is severely impaired upon chemical inhibition of p38 mitogen-activated protein kinase activity. By and large, these findings imply that the activation of the p53 tumor-suppressor pathway is a critical mediator of melatonin and its anticancer effects. Therefore, it provides molecular insights into increasing observational evidence for the role that melatonin has in cancer prevention.


TRADUZIONE

Oncogene. 2011 Ott 17. doi: 10.1038/onc.2011.469. [Epub ahead of print]
La melatonina attiva p53 (Ser) fosforilazione e previene
i danni accumulo di DNA.

Santoro R , M Marani , Blandino G , P Muti , Strano S .

La chemioprevenzione del Gruppo Molecolare, Dipartimento di Medicina Molecolare, l'italiano
Istituto Nazionale dei Tumori 'Regina Elena', Roma, Italia.

Diversi studi epidemiologici hanno dimostrato che alti livelli di melatonina, un ormone secreto indolico principalmente dalla ghiandola pineale, riduce i rischi di sviluppare il cancro, suggerendo così che la melatonina provoca l'attivazione dei percorsi tumoresoppressori che portano alla prevenzione della trasformazione maligna. Questo lavoro dimostra che la melatonina induce la fosforilazione di p53 al Ser-15 proliferazione delle cellule inibendo l'accumulo e la prevenzione dei danni del DNA delle cellule sia normali che trasformate. Questa attività richiede p53 e leucemia promielocitica (PML) espressione e fosforilazione efficiente di p53 al Ser-15 residui. La melatonina indotta da p53 a fosforilazione Ser-15 residui non richiede attività di atassia telangiectasia-mutato, mentre è gravemente compromessa al momento dell'inibizione chimica di p38 mitogeno-attivata l'attività della proteina chinasi. Nel complesso, questi risultati implicano che l'attivazione della via soppressore del tumore p53 è un mediatore fondamentale della melatonina e dei suoi effetti antitumorali. Pertanto, fornisce intuizioni molecolari in crescente evidenza osservativa per il ruolo che la melatonina ha nella prevenzione del cancro.

ulixes ha detto...

"..non capisco come agiscono quelle sostanze.."

Comprendo il tuo smarrimento. Tuttavia, qualora avessi tempo e voglia di approfondire, concedimi di suggerirti di non indugiare esclusivamente su questa strada.
Ben altre sono le forze in gioco che non siano esclusivamente quelle biochimiche al momento scientificamente riconosciute.
______________________

"..Per ora sono nella fase di selezione delle fonti.."

Fra le fonti che ti capiterà di vagliare sentiti libero di includere anche la seguente che considero una delle punte di diamante della scienza medica mondiale ed in particolare dell'oncologia; questo è un suo curriculum (assolutamente incompleto):
http://www.grandepa.it/files/cv/lissoni.p.pdf

Questa una delle pubblicazioni, non scientifica, che porta la sua firma:
http://www.lotus-xe.com/psico1.pdf
_________________________

"..Chi è più intelligente di me.."

Correzione (con amichevole rimprovero): L'intelligenza è potenzialmente identica per ciascuno di noi. Anche per Patrol.

Andrea Michielin ha detto...

@Sandro, non t'irrigidire per un'opionione che può non piacerti.
Ne troverai spesso nella vita.
Ma se le affronterai di petto, evitando di scrutare cosa di buono possa esserci all'interno, di tale opinione, forse difficilmente cambierai idea.

Leggi un pò dei commenti poc'anzi lasciati.
Quelli che hanno dichiarato con assoluta certezza, nel 1998, che il Metodo Di Bella non aveva alcun fondamento scientifico, nel 2012 se ne escono con diverse pubblicazioni che smentiscono le loro stesse precedenti dichiarazioni senza MAI menzionare il lavoro svolto da Luigi Di Bella che sosteneva tali scoperte fin dagli anni '60.

Questo ti sembra normale?

sandro75k ha detto...

@Andrea Michielin

no, non mi sembra normale e te lo ripeto, non mi sembra normale neppure che il caso sia stato archiviato tanto rapidamente... c'è da indagare, questo è certo!

Valeria ha detto...

No c'è da applicarlo su pazienti malati di tumore, che continuano a morire a decine di migliaia con i protocolli chemioterapici, consumati non dal male, ma dai cocktail di farmaci...

se non ti piace questa visuale e preferisci distogliere lo sguardo, fai che continuare a fidarti della Medicina Ufficiale e lascia il resto dell'Umanità rivolgersi dove vuole

Libertà di scelta
Libertà di cura

Inutile cercare di convincere (di cosa poi?) chi si tura le orecchie e canticchia
"La-lala-llallà!

Valeria ha detto...

“Aviano boccia la Mdb. Anzi, la approva"

Presso il Centro di Riferimento oncologico di Aviano, facente parte della sperimentazione della Mdb, dove è primario oncologo il professor Umberto Tirelli, ex allievo di Di Bella e di lui oggi uno dei massimi avversari, lavora come primario di Epidemiologia la dottoressa Silvia Franceschi, cui si riferisce la considerazione che segue.
Venerdì 8 maggio 1998 molti giornali dettero ampio spazio alle statistiche sulla curabilità dei tumori. Era la vigilia di una delle giornate dedicate all’Associazione Italiana Ricerca contro il Cancro e alle azalee, come di tradizione.
Quasi tutti gli articoli dedicarono ampio spazio alla dichiarazioni della dottoressa Silvia Franceschi che, riferendosi a uno studio del quinquennio 1991-95, spiegava come la riduzione dei tumori, registrata, e che dovrebbe “indurre a un vigile ottimismo”, fosse dovuta a un non meglio precisato “miglioramento della qualità della vita” e alla “elevata prevenzione”.
Se la dottoressa Franceschi fosse stata più completa, avrebbe riferito, in linea con un proprio intervento a un convegno svoltosi il 27 settembre 1997 presso l’Università di Milano e organizzato dall’Associazione Nazionale Dietisti, che la riduzione di tumori è strettamente legata all’assunzione della seguenti vitamine: Beta carotene, Vitamina C, Vitamina E e Retinolo, cioè le stesse vitamine che, come detto, costituiscono buona parte della Mdb. Il Retinolo, cioè la Vitamina A, rappresenta, per Di Bella, addirittura, il farmaco di elezione per la prevenzione e la cura dei tumori.
Secondo gli atti del convegno citato, la Franceschi dice:“…Un maggior introito di queste vitamine è perciò associato a un minor rischio di contrarre il tumore alla mammella”. A sostegno di questa tesi la dottoressa Franceschi richiama, sempre in base agli atti del convegno citato, un grande studio condotto tra il 1991 e il 1994 in differenti regioni italiane. Questo studio indica come l’assunzione delle predette vitamine antiossidanti “è associata con un rischio significativamente più basso di contrarre il tumore alla mammella”.
Se questo è vero, perchè la dottoressa Franceschi – che peraltro vanta numerose pubblicazioni che confermano questa tesi – non rivelò al pubblico a cui si rivolse nella settimana delle azalee quello che aveva detto in un convegno? A che cosa addebitare tanto timore? Se le predette vitamine antiossidanti hanno un ruolo determinante nella prevenzione e nella terapia dei tumori, come è dimostrato peraltro da un’impressionante mole di articoli pubblicati sulle riviste scientifiche, perché non sfruttare proprio la giornata dedicata ai tumori e alla vendita delle azalee per diffondere tra il pubblico la consapevolezza che le vitamine usate da Di Bella nella sua terapia servono davvero?

°/

Valeria ha detto...

(segue)

E com’è possibile che al Centro Oncologico di Aviano le vitamine antiossidanti siano accreditate come strumenti indispensabili nella lotta contro i tumori e nello stesso tempo si contesti tanto brutalmente il professor Di Bella che su queste vitamine ha costruito il suo trattamento?
Tornando a Tirelli, vanno registrate due gaffes televisive non perdonabili per un oncologo, tanto meno per un oncologo-censore. La prima scivolata si verificò nella trasmissione televisiva “Porta a Porta”, quando disse che l’ACTH (sigla inglese dell’ormone adrenocorticotropo) uno dei farmaci facenti parte talvolta della Mdb, è un cortisone.
La seconda gaffe andò in scena in un’altra puntata della stessa trasmissione, quella del 17 novembre 1998, quando Tirelli, nell’intento di smontare l’utilità della terapia Di Bella riscontrata nella cartella clinica di un giovane paziente, Guido Alimonta, prima curato con la chemioterapia, poi con la Mdb, affermò che il paziente doveva ritenersi fortunato perché colpito da un linfoma a basso grado di malignità, quindi più facilmente curabile con i farmaci chemioterapici quali erano quelli precedentemente praticati (17anni prima) e quale è la ciclofosfamide, che fa parte della Mdb. Il paziente si era presentato in trasmissione come affetto da un linfoma ad alto grado di malignità. Eppure tutti gli ematologi sanno che il linfoma a bassa malignità è molto più difficile da curare e da aggredire con le chemioterapie, secondo un “paradosso medico” ben preciso. Lo conferma l’ematologo franco Mandelli: “Nelle forme più aggressive o ad alto grado di malignità – spiega – l’impiego della chemioterapia può globalmente portare ad una guarigione della malattia in circa il 50-60 per cento dei casi. Nelle altre, la guarigione completa è più difficile da ottenere…”. A conferma del sentimento di ostilità nutrito da Tirelli verso Di Bella, è utile ricordare un altro aneddoto curioso che si riferisce al tiggì satirico “Striscia la notizia” del 18 novembre 1998. Gli uomini di Antonio Ricci immortalarono Tirelli mentre, nel corso della trasmissione “Porta a Porta” della sera precedente , faceva con il pollice un segno eloquente di intesa e di soddisfazione con un malato che aveva appena dichiarato di essere guarito con la chemioterapia.”


Orbene, chissà perché, ma questo barone oncologo mi ricorda, invece, il dott. Guido Tersilli nel “ Il medico della mutua” (1968) di sordiana memoria.

bertoldo ha detto...

ma l'ossidazione dà cosa deriva ?

Valeria ha detto...

da quello che fumi, mangi, bevi, respiri e che assorbi attraverso la pelle...

dovresti vivere in una teca di vetro....H24 per non "ossidarti"

la nostra vita funziona su base Carbonio
la sola cosa che puoi farti è un bel mineralogramma serio e ripulirti periodicamente con un ciclo di efficaci chelanti .....

argilla verde ventilata
zeolite
argento colloidale
e altri prodotti senza controindicazione
vecchi come il Mondo e non brevettabili dalla Pig Pharma, the Official State Professional Killer

federico ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori. Chi è abilitato a pubblicare su 22passi deve evitare botta&risposta a distanza con utenti di altri blog o forum (donde può comunque trarre contenuti citandone la fonte).

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts with Thumbnails