Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

sabato 2 giugno 2012

La fusione fredda a Radio Radicale

Nessuno si è accorto di questa intervista di Francesco Celani a Radio Radicale il 31 maggio scorso?

311 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 311   Nuovi›   Più recenti»
Andrea G. ha detto...

Interessante, in questa intervista Celani interpreta positivamente la risposta del sottosegretario all'interrogazione della deputata radicale.

OT: La FF si sta facendo strada anche nella fiction cinemtografica. Ridley Scott nel suo prossimo film "Prometheus" fa generare l'energia da celle a fusione fredda migliorate, prodotte dalla ipotetica mega-corporation Weyland Industries;

http://www.weylandindustries.com/energy

erborista1 ha detto...

Celani è troppo ottimista,quando dice che l'ing Rossi dovrebbe avere un tipo di approccio diverso nei confronti dei suoi colleghi o verso i nostri politici.Per l'ing.Rossi(dopo la batosta della Petraldragon)è diverso e bisogna capirlo.E' diventato troppo prudente e ha ragione di esserlo,visto i precedenti esperimenti,di cui parla Celani,che fine hanno fatto.

paolo ha detto...

@Daniele,

l’unico elemento di novità, espresso nel corso di questa intervista – dal Prof. Celani – mi pare di averlo già esposto nel blog di Franchini, quando tentavo di convincere, inutilmente, le “eminenze grigie” di quel blog, circa la necessità di deporre le "armi" ed offrire la loro collaborazione al gruppo che pareva coagularsi attorno a Mario Massa/Abundo e che avrebbe dovuto studiare – riprodurre l’esperienza Athanar.

Sempre nell’altro blog, nel corso di una discussione mediatica con Giancarlo, esposi quanto ho ripetuto di recente a Mario Massa (più o meno) come testimonia questo post:

Paolo 26 maggio 2012 07:40
@ mario massa,


a) uno Stato lungimirante – non lo stato del bunga bunga - avrebbe preso la ricerca di Focardi/Rossi (se preferisci quella di Preparata) l’avrebbe affidata ad centro di ricerca nel tentativo di produrre acqua calda ad una temperatura tale da poter utilizzare subito, magari in maniera empirica, quindi non seguendo l'ortodossia: sviluppo pratico di una teoria condivisa, ma avrebbe proceduto sviluppando risultati pratici

b) contemporaneamente avrebbe istituito ciò che già ho descritto al punto b) del post di cui sopra:

“a combinazione di GRID COMPUTING + Gruppo di Lavoro Interdisciplinare ed Internazionale (GILI… ti piace?) sono certo che potrebbe avvicinarsi alla soluzione oppure, se preferisci, avrebbero le stesse probabilità che hanno i ricercatori del Bosone di Dio o gli ingegneri del progetto ITER di trovare ciò che cercano.”

… quindi avrebbe istituito un Centro di Ricerca (mini – mini CERN) dal punto di vista delle risorse umane, tecniche ed economiche col preciso compito di ricercare la “formula magica” che spieghi le LENR, in sinergia con il Centro di cui al punto a)


...quindi, caro Daniele, per quanto mi riguarda sfondi una porta aperta, tanto che il 28 maggio Ti scrissi:


paolo28 maggio 2012 08:30
@Daniele,

caro Daniele il tema della Ricerca è un argomento interessante ed anche molto controverso, tanto che il 18 di questo mese se n’è occupato, anche, questo quotidiano:

“ L’Italia e i fondi europei per la ricerca

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/18/litalia-fondi-europei-ricerca/233526/

Tuttavia, forse, sarebbe opportuno che NOI, invece, di consumare preziose energie nel tentativo – pur nobile –di contrastare “certe” manovre, sostenessimo l’interrogazione di un parlamentare che, invece, ha sortito uno scarso risultato, anche, all’interno di questo blog, nonostante che un amico (mi perdonerà se non lo cito) avesse postato il link relativo.

Ritengo che siano poche, per non dire nulle, le manifestazioni a favore di un certo tipo di ricerche – LENR - in generale – E-Cat – in particolare che, se anche Noi, evitiamo di parlarne, di sottolinearne gli aspetti importanti, di sostenere quella “modesta” voce che si è levata dallo scranno del Parlamento, come potremmo sperare che le cose possano cambiare?

Quindi se devo scegliere tra appoggiare l’onorevole Scilipoti – le cui strategie politiche non condivido - ed osteggiare il comportamento di certi personaggi di un certo blog, senza dubbio appoggio il primo, sperando che altri, di altri partiti più vicini ad ognuno di Noi, capiscano, condividano il tema in oggetto ed a loro volta se ne facciano portavoce nei confronti del Governo Monti.

Viceversa, fare da cassa di risonanza ad operazioni discutibili, finirebbe – forse - col fare il loro gioco.
paolo

… pertanto, ti esortai a non lasciar cadere nel silenzio l’unica voce favorevole alle ricerche LERN/Cold Fusion, ma anzi, riprenderla - evidenziarla - sostenerla - magari, facendoci autori di una petizione da inviare al Ministro competente.

paolo

p.s. spero vorrete perdonare le auto-citazioni!

paolo ha detto...

Prof. Dino Piero Giarda

in risposta all'Onorevole Domenico Scilipoti


http://www.youtube.com/watch?v=7SqYtuOkMaI

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Paolo
Mi pare che su Scilipoti la pensiamo nello stesso modo. Non riesco a cancellare dalla memoria una serie di "performance" di cui si è reso protagonista, vuoi come uomo politico, vuoi come persona. Tuttavia sulla questione della fusione fredda sta procedendo in modo corretto, appoggiandosi a docenti universitari riguardo i contenuti e portando nell'aula parlamentare una richiesta di azione intelligente.
In tutta sincerità non c'era da parte mia alcuna volontà di "oscurarlo", mi è veramente mancato il tempo di occuparmene. Ti invito a farlo tu e ti garantisco che sul blog ne parleremo assai nelle prossime settimane. Infatti l'iniziativa di Scilipoti non si chiude con la risposta alla sua interpellanza, risposta molto diplomatica, ma, si noti bene, NON NEGATIVA nei confronti di Rossi e ciò in considerazione di informazioni acquisite dal MIUR ed è facile immaginare a chi il MIUR si sia rivolto.
Lo STATO DI AGITAZIONE che in queste settimane agita il mondo accademico è sintomatico... TROPPI equilibri e poltrone salteranno in futuro: chi si è dimostrato lungimirante raccoglierà frutti, chi si è schierato per la sterile difesa dello status quo se ne starà a testa bassa.
Comunque ribadisco, per favore, se puoi scrivi tu un post riguardo l'interrogazione di Scilipoti e la risposta avuta. Grazie 1000 e buona domenica

giuliano ha detto...

scusate la mia ignoranza.... ma Scilipoti ora sta con i radicali?

paolo ha detto...

@ Daniele
@utti,

pubblico il testo integrale della risposta che il Ministro per i rapporti con il Parlamento - DINO PIERO GIARDA - ha fornito all'interrogante On. Domenico Scilipoti, in modo che ognuno possa valutare, meglio, il contenuto de quo ed eventulamente suggerire azioni (lettera/altro) da intraprendere o inviare:

"Signor Presidente, rispondo a questa interrogazione sulla base di elementi che sono stati forniti dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca.
In merito a quanto rappresentato dall'onorevole interrogante si sottolinea che gli esperimenti condotti da alcuni anni dall'ingegner Andrea Rossi e dal professor Sergio Focardi dell'università di Bologna si inquadrano nella lista dei numerosi tentativi avviati nel recente passato - ed ancora oggi in vita nel nostro Paese - orientati all'estrazione a basso costo di energia dalla materia in condizioni di bassa temperatura. Si parla di fusione fredda in quanto le temperature in gioco sono molto inferiori a quelle rilevanti nei processi nucleari standard.
In Italia sono attualmente attivi esperimenti volti a valutare procedimenti di produzione di calore impiegando componenti solide e gassose - tipo palladio e idrogeno oppure palladio e deuterio - o da azioni di compressione dette pulsion nuclear reactions. Questi tentativi hanno visto produzioni di calore per brevi durate, con bassa affidabilità e notevoli incomprensioni sul tipo di intrinseco funzionamento. Pag. 37
L'esperimento dell'ingegner Rossi sembra impiegare il nickel come elemento base in presenza di un flusso di idrogeno. L'idrogeno che sembra trasformarsi, in virtù dell'azione catalitica del nickel, viene inviato, sollecitato da energia a radiofrequenza, verso i nuclei di nickel. La bassissima probabilità di impatto con detti nuclei, ancorché diversa da zero, sembra rappresentare una delle ragioni per lo sviluppo di raggi gamma di energia media, tali da riscaldare il reattore. Tale calore viene rimosso con un flusso d'acqua che esce calda dal reattore stesso.
Riguardo alle richieste formulate nel testo dall'interrogante si rappresenta che sarebbe anzitutto necessario avere piena cognizione dei risultati di questa tipologia di ricerche, soprattutto in termini di applicabilità concreta ed economicità, aspetti che allo stato non possono considerarsi univocamente assunti.
Una volta che saranno conosciuti i suddetti risultati e accertati i conseguenti risvolti in merito alla loro applicazione, potrebbe essere valutata la possibilità di attivare finanziamenti di progetti di ricerca, sviluppati in tale ambito dagli enti pubblici di ricerca, vigilati dal MIUR, anche attraverso le future assegnazioni del Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca."

http://www.camera.it/410?idSeduta=0637&tipo=stenografico#sed0637.stenografico.tit00080.sub00050

paolo ha detto...

@tutti,

chi preferisse le immagini alle parole scritte, ecco il link dei tre interventi:

http://nomfup.wordpress.com/2012/05/23/rivoluzione-copernicana/

paolo

paolo ha detto...

@ tutti,

riporto il passo più significativo, amio avviso, della risposta dell'interrogante al Signor Ministro:

"Chiedevo alla fine della mia interrogazione di voler verificare, e quello che lei ha riportato qui sono delle verifiche parziali, perciò si dovrebbero fare altre verifiche, si dovrebbe dare la possibilità di fare la sperimentazione a tutti gli effetti per poter poi decidere se effettivamente questa fusione potrebbe essere la rivoluzione copernicana nell'interesse del Paese, nell'interesse dell'Europa e del mondo."

... forse, dovremmo partire da questa frase e meditare circa una qualche "forma" di ulteriore sollecitazione!

buona domenica,
paolo

paolo ha detto...

Domenico Scilipoti, Leader del Movimento di responsabilità nazionale

http://www.democraziacristianaonline.info/archivio_id.php?id=661

piero41 ha detto...

Macchè Miur e facoltà universitarie con tutti i loro giochetti.... a questo punto devono entrare in gioco le grosse imprese di stato con i milioni. Deve esser chiarito se qualcuna è già presente magari con la marina Nato, allora può sdoppiarsi fra un ramo militare ed uno più civile portando avanti ricerche comuni ... con UniBo che penso sia già inserita. Altrimenti suggerite a Scilipoti e al ministro di dirottare qualche milione magari da uno o due futuri caccia e di far entrare Ansaldo o... in trattative dirette per l'acquisto di un impianto da 1 mW subito!!. Rossi non potrà più giocare sulle parole poi se la merce va bene la collaborazione industriale crescerà naturalmente. Se entrano nel mezzo Il Miur e qualche barone con una marea montante di chiacchere e prove incerte Rossi manda tutti a quel paese e fa bene!!

paolo ha detto...

[…]Se funziona, non è fusione ma interazione debole

01.04 | 09:32 Hermano Tobia

Salve, premesso che nessuno può sapere se il dispositivo di Rossi (e quelli simili dei suoi concorrenti, Defkalion e Brillouin) funziona, ma chiaro che SE funziona la reazione NON è quella di fusione “miracolata” Ni-H, ma si tratta di trasmutazioni mediate dalla forza debole (come nella nucleosintesi): niente barriera nè gamma energetici. La teoria alla base è quella di Widom-Larsen, discussa al CERN la settimana scorsa:
http://indico.cern.ch/conferenceDisplay.py?confId=177379
Hermano Tobia

… dato che l’intervento – sopra riprodotto - l’ho trovato qui (link allegato), sarei felice se Hermano Tobia si facesse vivo per studiare/elaborare con gli altri amici del blog un documento da inviare al Ministro competente e per conoscenza all’On. Domenico Scilipoti.

E’ solo un’idea, ma da questa ne potrebbero nascere altre, senza lasciare tutta la responsabilità del nostro futuro (relativamentea questo argomento) sulle spalle del Dr. Andrea Rossi.

Scilipoti torni a occuparsi della sagra della zucca
http://italians.corriere.it/2012/04/01/scilipoti-torni-a-occuparsi-della-sagra-della-zucca/

Nota Bene: inviterei - anche - Giorgio Vassallo a farci visita, se già non è presente sotto altro nick:)

vincenzo da torino ha detto...

@Paolo. Rossi boccia la teoria Widom-Larsen. Senti come la pensa su questo e sui soldi dello stato dei nostri scienziati. Traduzione google "
Andrea Rossi
2 giugno, 2012 alle 7:54 AM

Caro Andrea Manganelli:
Ringraziamento Fort il suggerimento: ho controllato attraverso di essa, ma non è un apparecchio pronto per essere testato. Io sono molto pratico: io non sono affatto interessati alle teorie di "guru" che spiegano le teorie più o meno TCL (tempo-e-perdita). Sono interessati esclusivamente ad apparecchi in grado di lavorare. Nel nostro campo siamo troppo pieni di teorici che scrivono sciocchezze di cui non sono responsabili perché non hanno di produrre qualcosa che funziona realmente. Prendiamo ad esempio le teorie ridicole provenienti dalle "carte" di Widom, Larsen e accolites: si suppongono comportamenti infondate di particelle virtuali solo se avessero potuto si comportano come fermioni, e semplicemente ignorare il diritto di conservazione, i leptoni utenti: questo è ridicolo, ma il "guru teorici" sono tutti intorno a questa pura perdita di tempo-teoria, solo perché nessuno di loro ha l'ansia derivante dalla necessità di rendere il denaro necessario a rimborsare le spese della ricerca: si limitano a chiedere per il denaro dei contribuenti , come gli altri (italiano) guru che utilizza da 20 anni il denaro dei contribuenti per rendere ridicola la ricerca sui processi di fusione fredda electrilytic. È anche per questo contiamo sui nostri clienti di restituire noi stessi, mentre chiedono per il contributo del contribuente. Qualche imbecille ha scritto che siamo venditori e non, scienziati: anche noi siamo scienziati che non vogliono rubare i soldi dei contribuenti, quindi dobbiamo vendere i nostri (Really lavoro) prodotti. Mentre fanno seghe mentali con le teorie ridicole del tutto infondate, stiamo lavorando 16 ore al giorno per fare prodotti reali di lavoro. Con i nostri soldi, non con i soldi dei contribuenti.
Tutto questo non è di tuo commento, ma il tuo commento ha scatenato questa risposta dopo aver letto da un blog una lettera di un imbecille che dice che non sono scienziati, ma i venditori. Ho avuto la possibilità di ripetere che per "pensare", senza essere in grado di fare qualcosa di utile è una perdita di tempo, se fatta senza soldi, ed è una truffa se fatto con i soldi del contribuente. In Italia abbiamo un esempio paradigmatico di ciò, in particolare nel campo LENR.
Cordiali saluti,
AR

paolo ha detto...

@vincenzo,

ero a conoscenza di questa risposta, tanto che ieri - nell'altro arogmento "Impossible ... - postai il succo del discorso:


e 2nd, 2012 at 7:54 AM

[...] but the “theoretical gurus” are all around this pure loss- of- time- theory, just because none of them has the anxiety to make the money necessary to refund the expenses of the researchthey just ask for money of the taxpayer [...]

Quello che auspicherei sarebbe un nostro intervento a prescindere; poi, se domani mattina leggeremo che Rossi ha mostrato il big Cat, anzi lo ha reso disponibile per le prove, sai che salti farei?!?!? ... ma, in attesa ... che si fa? :) :)

paolo

paolo ha detto...

.. scusa Vincenzo, l'argomento è: Impressione o realtà? non so perché ho scritto Impossibile ...

Anto ha detto...

"Rossi dovrebbe condividere subito la sua scoperta"

ha ha ha. ha.

mavalà

paolo ha detto...

@Anto,

... ma chi hai visto Ghedini? ... mavalà - mavalà :)

... ma achi hai risposto!?

Anto ha detto...

a Celani, ho risposto.

Anto ha detto...

ps: chiunque sia Ghedini, il mavalà l'ha copiato da me che l'ho copiato da mia mamma che l'avrà copiato da qualcun altro.

mario massa ha detto...

@paolo
@Daniele

Paolo scrive:
"... forse, dovremmo partire da questa frase e meditare circa una qualche "forma" di ulteriore sollecitazione!"

"Quello che auspicherei sarebbe un nostro intervento a prescindere"

Daniele sai bene che proposi come intervento quello di richiedere a Rossi e Focardi un ulteriore test che fosse ineccepibile: mi pare che sia la base perchè qualcuno si possa attivare a livello governativo. Ti garantisco che è possibile allestire in un giorno in via dell'elettricista un test in grado (se l'E-CAT funziona) di ammutolire gli increduli (me compreso!).

Tu mi rispondesti che era meglio aspettare UNIBO: se vincoli non te lo vietano puoi motivare questa affermazione? Mi rispondesti anche, in seguito, che oggi non credi di avere alcun potere sulle scelte di Rossi, per cui era inutile: non credi che sarebbe meglio lasciar decidere la risposta a Rossi e Focardi?

Lo so che sono insistente, ma mi pareva che il pensiero di Paolo andasse in questa direzione: sempre che non ci siano motivi per non farlo, perchè non far decidere il da farsi ai lettori di 22Passi? Scusami, ma aspettare in riva al fiume mi sembra poco produttivo.

paolo ha detto...

Ghedini Avv.to Nicolò - legale del Berlu - meglio conosciuto come:

http://www.youtube.com/watch?v=7uqrQnwjeQg

Anto ha detto...

ah, già, Mavalà Ghedini, come lo chiama anche Grillo. Mi piacciono da matti i soprannomi che Grillo si inventa. Non riesco più a chiamare Pisapia senza aggiungerci il Portatelovia.

paolo ha detto...

@mario massa,

no, il discorso Rossi si deciderà o risolverà quando Lui vorrà e ne ha tutto il diritto, dato che "caccia" soldi suoi. La mia domanda è:
Noi che si fa?
... l'unica voce che si leva a favore delle LENR e chiede che venga fatta chiarezza la lasciamo cadere nel silenzio più assoluto, preferendo litigare tutto il giorno, di tutti i mesi con l'altra parte?

Anto ha detto...

>... l'unica voce che si leva a favore delle LENR

oggi sono più lenta del solito. A chi ti riferisci?

paolo ha detto...

On. Domenico Scilipoti

mario massa ha detto...

@paolo
"... l'unica voce che si leva a favore delle LENR e chiede che venga fatta chiarezza la lasciamo cadere nel silenzio più assoluto, preferendo litigare tutto il giorno, di tutti i mesi con l'altra parte?"

Scusa Paolo, ma a me la risposta alla interrogazione suona come: "non ci sono certezze sufficienti".

Allora chiediamo all'unico che le può dare di darle. Se risponderà che non vuole amen. Ma ho già detto altre volte che ritengo di avere sufficiente amicizia con Focardi da convincerlo ad appoggiare una eventuale proposta in tal senso: potrà Rossi rifiutare una così semplice richiesta mossa dai suoi sostenitori e dal suo stesso socio?

Anto ha detto...

@Paolo
>On. Domenico Scilipoti

giusto. Mi sono interessata a Scilipoti subito dopo l'interrogazione (se non ne parla Grillo non li conosco :D ) e devo dire che quello che fa e quello che ha fatto mi piacciono. Poi per come lo fa e per l'atteggiamento che ha...è un po' buffo, eh.

@Mario
>potrà Rossi rifiutare una così semplice richiesta mossa dai suoi sostenitori e dal suo stesso socio?

Sì. Magari si incazza pure, coi sostenitori e anche col socio. (Che poi non mi sembra che siano soci)

Nessuno ha detto...

@Mario: il tuo nobile tentativo di convincere Rossi attraverso Focardi servirà almeno a far capire a tutti che Focardi è stato strumentalizzato da Rossi in modalità usa e getta.

Anto ha detto...

@Mario
>Scusa Paolo, ma a me la risposta alla interrogazione suona come: "non ci sono certezze sufficienti".

'spetta. Il punto cruciale della risposta sta nel (parafraso) "la vedo difficile che riscirà a ottenere le certificazioni".

E' a celani che farebbe comodo avere qualcosa in mano per provare che la ff esiste. A Rossi, di provarlo al governo, non gliene frega un tubo.

A Scilipoti interessa non che il governo appoggi Rossi, ma che soprattutto ne approfitti in termini di guadagno per la Nazione, guadagno in denaro e in dignità.

Rossi, giustamente dico io, non vuole nessun appoggio dal governo: l'importante sarebbe che il governo non lo ostacoli, ma siccome già è stato avvisato che "sarà difficile" e già ha rinunciato alla fabbrica italiana, il discorso è saltato, non c'è da insistere né con lui né col governo.

Rossi se ne va per non essere fermato un'altra volta.

"The question isn't who is going to let me; it's who is going to stop me." Ayn Rand

@Nessuno
>@Mario: il tuo nobile tentativo di convincere Rossi attraverso Focardi servirà almeno a far capire a tutti che Focardi è stato strumentalizzato da Rossi in modalità usa e getta.

Questa sarebbe da passare a Focardi.

Anche gli altri scettici pensano che Focardi sia rincoglionito?

Anto ha detto...

P.S.

perché Celani invece di chiedere soldi per le proprie ricerche non chiede i soldi per comprare un E-Cat?

Anto ha detto...

Avremmo tutti una prova. Se Celani e il Governo non ne fossero soddisfatti, li ripescherebbero da Escrow.

Anto ha detto...

Se vogliamo fare una petizione per un test ufficiale, facciamola al governo. O alla regione Lombardia, che di soldi deve averne se ne ha usati 13M per far venire il papa a Milano.

piero41 ha detto...

Propio non volete capire ,con le prove e le dimostrazioni scientifici l'offenderete e basta. CON UN IMPRENDITORE SI TRATTA SOLO CON UN PRECISO CONTRATTO D'AQUISTO magari con ALTRI EVENTUALI SVILUPPI, ACCOMPAGNATO DA UN PRECISO ANTICIPO. Se lo 1 mW non corrisponderà alle specifiche l'assegno rientrerà indietro e ALLA FINE, DELLA COSA e-cat, NON SE NE PARLERA' PIU'..... è semplice mi sembra!!..

Franco Morici ha detto...

Certo chi decide è certamente solo Rossi nella sua piena autonomia di imprenditore, ma vorrei rivolgere una domanda a tutti coloro che non sostengono la necessità di test ulteriori sull'E-Cat:
Tralasciando per un momento la fiducia e la speranza riposta nella persona, nel suo lavoro o più in generale nella vicenda E-Cat, quali sono gli elementi tecnici oggettivi in vostro possesso, maturati nei precedenti test o attraverso altra via verificabile, che renderebbero questa richiesta superflua e quindi da non sollecitare?

nemo ha detto...

Penso che Rossi abbia smesso di fare test pubblici per due ragioni:

1) Ha già sollevato gli interessi di chi voleva
2) Ha le risorse per continuare il suo lavoro

Il test interessa a noi, su questo non ci sono dubbi.

piero41 ha detto...

Fiducia o non fiducia in Rossi io chiederei al mio paese di mettere in grado il personale qualificato di Ansaldo (ad es.) ad eseguire davanti a Rossi dei ben precisi test di conformità alle caratteristiche previste pagando un anticipo del del costo d'acquisto, altro che rinunziare ai test!! Questo è l'unico modo per testare lo 1mW!! Se i test saranno negativi sarà Rossi dopo il rimborso a far eseguire tutte le prove pubbliche per rimediare se ci crede!!

vincenzo da torino ha detto...

@Anto.Lei vuole imitare Fabio Volo? "Ma uno studio della Camera di Commercio di Monza e Brianza ha già affermato che l’evento genererà un indotto economico di oltre 57 milioni di euro, tenendo conto della previsione di almeno un milione di presenze per la messa che il Papa celebrerà domenica mattina al Parco di Bresso. Oltre 52 milioni verranno spesi tra alloggio e ristorazione a Milano e hinterland, spiegano dall’ente camerale, il restante servirà a coprire le spese di trasporti e altri servizi. I costi dell’evento, invece, saranno attorno ai 10.200.000 euro come ha spiegato Daniele Conti, consigliere delegato della Fondazione Milano Famiglie 2012.". Già per Madrid fu sollevato il solito polverone . Ma "Poi è arrivata la conferma che la GMG ha prodotto un’entrata di 476 milioni di dollari, di cui 37 milioni sono stati incassati dallo Stato in ragione dell’Imposta sul valore aggiunto (Iva).Si può ideologicamente essere contrari,ma l'informazione corretta non ha colori. Me ne scuso...

tia_ ha detto...

Moralmente Rossi dovrebbe un test (calorimetrico) a UniBO, visto che ha sfruttato l'immagine di UniBO all'inizio (grazie alla collaborazione con Focardi).
Senza quel test di gennaio 2011, con presenti lo staff di UniBO e telecamere varie, Rossi non se lo sarebbe cagato nessuno.
Infatti dal punto di vista mediatico, Rossi è sulla scena da inizio 2010 (vedere sul forum di energeticambiente per credere), ma a quel tempo pochi se ne interessavano.
Naturalmente, Rossi non farà nessun test, ormai UniBO non gli serve più e l'ha scaricata.
La domanda di un test serve giusto verso le certezze di passerini.

tia_ ha detto...

>Se i test saranno negativi sarà Rossi dopo il rimborso a far eseguire tutte le prove pubbliche per rimediare se ci crede!!

Se non l'hai ancora capito te lo riscrivo: il business di Rossi non è vendere reattori, ma vendere licenze.

Anto ha detto...

@Vincenzo
>@Anto.Lei vuole imitare Fabio Volo?

so che Fabio Volo esiste, ma non ho la tv quindi non saprei.

Se permette, alle cifre che vengono passate non credo. Mai. Ho visto le riprese di una piazza del Duomo mezza vuota, e un mio amico che lavora in un ristorante del centro che di solito fa 150 pasti, venerdì sera ne ha fatti 2.

Ad Arezzo si raccontò d 30.000 presenze per il papa, mentre non si è arrivati a 10.000.

Paul ha detto...

Stiamo girando intorno alla faccenda perdendo di vista i punti fermi:
1) - Rossi non vuole fare altri test. A che pro? Per lui il suo reattore funziona.
2) - Se non funziona (e lui dovesse saperlo) è ovvio che non voglia fare altri test che scoprirebbero le magagne.
3) - Quindi niente test. Punto.
4) - Lui ha sempre detto a chi chiedeva di fare nuovi test: compratevi il Mega-Cat e fateci tutte le prove che volete. I soldi vengono bloccati su un conto bancario. Se il Mega-Cat funziona i soldi sono miei. Se non funziona i soldi ritornano a voi.
Il che mi pare difficile possa essere detto da uno che ha preso in giro tutti.
5) - Perciò spingere sul governo, su Scilipoti ecc. può essere giustificato solo dall'acquisto di un Mega-Cat sul quale i nostri Scienziati e i nostri Istituti Di Ricerca ecc. ecc. potrebbero fare tutte le prove per scoprire la verità in un paio di giorni. Non ci vuole poi molto, senza tante chiacchiere.

mimmocanino ha detto...

@paul
sì è la soluzione più semplice,
ma io penso che Andrea Rossi sia ormai oltre,
le commesse che può fargli un qualunque esercito o governo americano o cinese o dai governi arabi, non sono minimamente paragonabili a quello che può fare il governo italiano. A me resta sempre il dubbio che chi aquista la tecnologia e cat, non lo faccia affatto per diffondere energia a costo più basso, ma per continuare a mantenere il controllo sul mercato dell'energia.
Ciao mimmo

paolo ha detto...

@ TUTTI,

ci sono :)
Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alla discussione ed invito chi ancora non avesse espresso la propria opinione a farlo liberamente!

Questo mi/ci ha chiesto colui che ci ospita perché è dal confronto leale che nascono le idee.

Spero che la mia sia chiara: eviterei di rompere le scatole a Rossi, perché, se abbiamo ancora un sogno - quello che aveva il mio idolo... Julian Schwiger - lo dobbiamo al Signor Andrea Rossi, in quanto senza di Lui, per fortuna al sicuro al di là del'oceano, staremmo qui a parlare del passato, come fa il Prof. Celani, col quale mi scuso, ma tanta era l’aspettativa ed anche la responsabilità che si era assunto che, forse avrebbe dovuto osare di più o mostrar maggior determinazione, anche se mi rendo conto che a criticare son capace persino io!

Però non ricopro il ruolo che Lui ha e che si è assunto in questa vicenda.

paolo

tia_ ha detto...

>Signor Andrea Rossi, in quanto senza di Lui, per fortuna al sicuro al di là del'oceano, staremmo qui a parlare del passato

Scatta l'Ode!

Signor Rossi, che sei negli U-S-A,
sia elogiato il tuo nome,
venga il tuo e-cat,
sia fatto vapore come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro rumors quotidiano,
rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal Franchini.
Amen.

paolo ha detto...

@tutti,

ora lascio lo spazio a Voi, però prima desidero informarVi che il messaggio n°16 - argomento RICERCA - riassume un tema trattato dai Tg delle 20:00

... poltrone che traballano - lotta tra testate giornalistiche - RICERCA!?!?

paolo

... daniela è un po' alterata ... buona serata, Vi leggo domanimattina!

Anto ha detto...

Paolo, poi domani mi racconti cosa hanno detto al tiggì.

Anto ha detto...

per favore :)

piero41 ha detto...

@Tia
Rossi ha messo in vendita ufficialmente gli impianti da 1 mW e fra poco dice anche qelli con produzione di Energia. Se Ansaldo si presentasse ufficialmente in chiaro per l'acquisto di questo impianto proponendo anche eventuali sviluppi per licenze di costruzione e vendita .. Rossi non avrebbe vie di fuga.. o fornisce l'oggetto adeguato ed allora inizia la sua corsa al successo o si sme@@a di fronte a tutti e chiude la baracca. Tutti usano i media per farsi conoscere e crescere ma allo stesso tempo questi e il mercato ti possono anche distruggere se va male e se solo su di essi ti eri basato... Io credo che UniBo conosca molti segreti dell' e-cat..Focardi e tutti gli altri sarebbero davvero un po' troppo sempliciotti se non fossero in grado di fare un po' quel che ha già fatto Defk...!! nohh!!


Rossi si sente imprenditore italiano come i suoi genitori e nonni, ha detto in un'intervsta, mi sembra, se gliene daranno la possibilità, continuerà a farlo anche in Italia, penso.. a parte i compensi.. Forse non diminuiranno i prezzi dell'energia, sicuramente potrebbe ridursi il debito pubblico.. :)))

nemo ha detto...

>Se non l'hai ancora capito te lo riscrivo: il business di Rossi non è vendere reattori, ma vendere licenze.

Calcolo delle.... difficoltà
scala 1 : facile
scala 10: molto difficile

Vendere reattori fasulli in rete coeff.= 5
Vendere licenze per reattori fasulli coeff.= 10^3

tia_ ha detto...

>Rossi non avrebbe vie di fuga..

Me ne vengono in mente giusto una dozzina, dal "non c'ho tempo ho troppe commesse" al "se vi azzardate a dire dei risultati negativi vi faccio causa visto che abbiamo un NDA".

>Vendere licenze per reattori fasulli coeff.= 10^3

Vallo a dire alla STEORN. Hanno bravi avvocati in grado di farti comprare il nulla (con licenze o investimenti) e rimanere nel legale.
Vai poi a dimostrare in tribunale che non c'era nulla, su una ricerca sperimentale.
Vendere licenze è perfetto, perchè non vendi un prodotto, ma i diritti di una tecnologia. E su questa cosa ci puoi giocare molto.
Poi sai, se inizi a vendere le licenze alle varie Fondazioni, queste fanno anche fatica a farti causa, visto che c'è l'ammissione esplicita che hanno usato male i soldi ricevuti.

vincenzo da torino ha detto...

@Anto. Sappiamo che spesso quello delle cifre è un ballo strano... Ma le Camere di Commercio dovrebbero essere abbastanza realistiche perchè i più esperti e spero disinteressati. Le esperienze personali valgono reativamente se parziali o frutto di una situazione particolare.

robi ha detto...

Tia
ecco un compito per te
avvisa le fondazioni del pericolo che corrono.
facci sapere

vincenzo da torino ha detto...

@Tia. Secondo me Unibo collabora con Rossi in un forma a lui congeniale ed utile.Se deve uscire , come ha promesso,con delle dichiarazioni importanti di spiegazione dell'e-cat e di quanto ha fatto, gli serve pure la consulenza e qualche ulteriore dichiarazione di Unibo per le prove fatte su l'Ecat. Diversamente non avrebbe maggior credito di quanto ne abbia ora, almeno fino alla dimostrazione pubblica.

vincenzo da torino ha detto...

@Tia, Secondo me Unibo collabora con Rossi nei modi e tempi a lui congeniali e necessari. Rossi ha promesso l'uscita di un articolo di spiegazione dell'e-cat e di quanto fatto ed ha necessità dell'appoggio di Unibo con prove fatte sullo stesso. Diversamente non avrebbe più credibiità di quanto ne abbia ora, fino a che non faccia una dimostrazione pubblica.

Anto ha detto...

@Vincenzo

speriamo che tu abbia ragione. Nei prossimi giorni la CdC dovrebbe dare i dati, vedremo se le previsioni saranno confermate.

mario massa ha detto...

@piero41
"Se lo 1 mW non corrisponderà alle specifiche l'assegno rientrerà indietro e ALLA FINE, DELLA COSA e-cat, NON SE NE PARLERA' PIU'..... è semplice mi sembra!"

Guarda che se io consegno un impianto e non funziona, non è che non me lo pagano e basta: mi chiedono i danni (che possono essere molto superiore al valore dell'impianto): Se Rossi è disposto ad accettare penali come faccio io con i miei clienti, potrei essere anche disposto ad acquistare io quel container. In quel caso però non mi accontenterei di verificare se esce più di quanto entra (che da un punto di vista scientifico mi farebbe esultare), ma se non avresse almeno le specifiche dichiarate (compreso autorizzazioni, ecc.) gli farei causa chiedendogli i danni.
Il problema è che siamo in Italia (io lavoro all'80% all'estero): se, come probabile, è una truffa, perderei tempo e soldi e alla fine, se va bene, riporterei a casa solo i soldi versati (e probabilmente nemmeno tutti) con Rossi tornato in America. Se invece funzionasse davvero la mia curiosità scientifica sarebbe soddisfatta, ma avrei buttato via 1.5 milioni, dato che quella caldaia, così com'è è inutilizzabile in una azienda e l'averla non mi permetterebbe di lavorare al suo sviluppo dato che come funziona lo saprebbe solo Rossi.

@Anto
"Anche gli altri scettici pensano che Focardi sia rincoglionito?"

Non si tratta di essere rincoglioniti: le persone oneste e limpide sono le più facili da truffare. Se alla fine il tutto si rivelerà una truffa, ti considererai una rincoglionita?

"(Che poi non mi sembra che siano soci)"
Focardi ha un accordo commerciale con Rossi (mi pare percentuale sugli utili) che Focardi (sempre assolutamente trasparente) non nasconde affatto: ha fatto un lavoro per un imprenditore, perchè non avrebbe dovuto farsi pagare?

erborista1 ha detto...

La risposta dell'on.Giarda si capisce benissimo che è una copiatura semplificata riguardante i primi esperimenti fatti da Rossi a Bologna nel gennaio 2011.E' evidente che è poco informato!!!

Anto ha detto...

@Mario

>Se alla fine il tutto si rivelerà una truffa, ti considererai una rincoglionita?

Uh..il paragone non calza, io sono solo una spettatrice, sono una tifosa: spero che sia vero, voglio essere ottimista, ma non ho... visto niente. Per Focardi (e Levi) è ben diverso, lui era lì, per tre anni, a guardare la macchina.

> ha fatto un lavoro per un imprenditore, perchè non avrebbe dovuto farsi pagare?
03 giugno 2012 21:46

ah, lo spero bene che sia stato pagato! contestavo il definirlo "socio".

@Tia
>Vallo a dire alla STEORN. Hanno bravi avvocati in grado di farti comprare il nulla (con licenze o investimenti) e rimanere nel legale.

Rossi invece sono tre mesi che ha detto che di licenze non ce ne sono più.

tia_ ha detto...

>Rossi invece sono tre mesi che ha detto che di licenze non ce ne sono più.

Oh, non dubito che riesca a trovarne una all'occorrenza. Del resto è molto facile quando non si sa chi le ha comprate.
Del resto può anche darsi che il primo turno di raccoglimento di soldi è finito, ed ora sta preparando lo show finale

tia_ ha detto...

Tieni conto che il modus operandis di Rossi, nel corso di questo anno e mezzo, è sempre stato quello di farsi desiderare.
Poi ti piazza lì la super-offerta, ma è a tempo limitato perchè la licenza è esclusiva, è da prendere subito ed è pure scontata.

mario massa ha detto...

@Anto
"Per Focardi (e Levi) è ben diverso, lui era lì, per tre anni, a guardare la macchina."

Hai ragione. Ma Focardi lavora sulla FF da 20 anni e ci crede fermamente. Viene uno che gli mostra risultati esaltanti con una cella che è il "perfezionamento" di quella su cui lui (con Piantelli) ha lavorato: noi, più abituati alla vita di tutti i giorni, a una truffa ci avremmo pensato: ti meravigli se lui si è accontentato di fare normali misure scientifiche (che non sono in grado di evidenziare una truffa ben fatta)? Per Levi e gli altri di Bologna rimango dell'idea che la loro stima per Focardi li abbia resi non sufficientemente scettici: mi pare umano (ma non condivisibile). Basta guardare i filmati in cui Levi "cerca" fili nascosti: ti pare l'atteggiamento di chi prende in seria considerazione la possibilità di truffa? La verità è che tutti hanno escluso la truffa a priori. Perchè? E sia chiaro che mi auguro che di truffa non si tratti, ma come fai a escluderla a priori? Gli ingredienti ci sono tutti.

Anto ha detto...

>ma come fai a escluderla a priori? Gli ingredienti ci sono tutti.

:) personalmente non escludo la truffa a priori, solo che..sto ancora aspettando che qualcuno abbia una buona idea su come potrebbe svolgersi la truffa (quelle della licenze è una cazzata). Come diceva un tale, "se è una truffa dovrebbe brevettare pure quella".

Per me, da abituale lettrice e spettatrice, non è vero che ci sono tutti gli elementi della truffa, perché ancora non abbiamo neanche il movente.

Il fatto che nessuno abbia avuto il permesso di fare misure più dettagliate, può essere senza problemi anche elemento di conferma, perché è logico che R. abbia timore che il segreto venga scoperto. Ricordo come si arrabbiò con Celani che da buon italiano voleva fare il furbo.

Secondo me anche Focardi è partito scettico, era il suo compito se è vero che Rossi gli aveva offerto 10k euro per scoprire una magagna. Certo che mi potete dire che era la prova del nove per la truffa, ma...Focardi le mani sulla macchina ce le ha messe, non è stato solo ad assistere, no?

mario massa ha detto...

@Anto
"Focardi le mani sulla macchina ce le ha messe, non è stato solo ad assistere, no?"

No. Focardi non ha mai messo le mani sulla macchina: ha solo effettuato misure esterne utilizzando i vari set-up di Rossi. Esattamente quanto è successo nei successivi test in via dell'elettricista.

tia_ ha detto...

>(quelle della licenze è una cazzata)

Questa rimane alla memoria, cosi come il tuo commento quando uscì la famosa fattura della licenza, dichiarasti che era un falso/bufala.

>Il fatto che nessuno abbia avuto il permesso di fare misure più dettagliate, può essere senza problemi anche elemento di conferma, perché è logico che R. abbia timore che il segreto venga scoperto.

Eh si, però svende il segreto per 1 milione di dollari, vendendoti la centrale da 1MW

luca ha detto...

Infatti Tia è per quello che la steorn non ha a che fare con i militari US e si limita ad un pubblico avicolo

mario massa ha detto...

@Anto
"personalmente non escludo la truffa a priori, solo che..sto ancora aspettando che qualcuno abbia una buona idea su come potrebbe svolgersi la truffa"

Mi sono sentito fare spesso questa osservazione, e la mia risposta è: penso di essere esperto in misure perchè ne ho fatte tante; di truffe non me ne intendo non avendone mai fatte. Vai da un truffatore e chiedigli in queste condizioni che truffa si potrebbe organizzare.

gio ha detto...

@ mario massa

ok ..ho letto la tua risposta ..quindi secondo la tua ricostruzione ....rossi avrebbe modificato la teoria di focardi in corso d'opera,successiamente al loro incontro, ma se secondo lostesso focardi non ha le capacità di elaborare tale teoria chi l'avrebbe fatto?

ho capito male??

piero41 ha detto...

@mario massa
"l'averla non mi permetterebbe di lavorare al suo sviluppo dato che come funziona lo saprebbe solo Rossi." E' evidente che la partecipazione di una grande azienda di stato farebbe capire a Rossi che il governo italiano "fa sul serio" e quell'aquisto non sarebbe che l'inizio di una collaborazione con Ansaldo e le altre che potrebbe portare a sviluppo di licenze di fabbricazione e vendita.... Se Rossi non dovesse accettare, ma non credo , non c'è solo Defka. ma con quella caldaia con Unibo, con celani e Piantelli una tecnologia brevettabile alternativa potrebbe venir fuori benissimo..Basta muoversi senza star a far tanti piaceri agli amici baroni e petrolieri come temo...

Franco Morici ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Franco Morici ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Franco Morici ha detto...

Anto wrote...

Il fatto che nessuno abbia avuto il permesso di fare misure più dettagliate, può essere senza problemi anche elemento di conferma, perché è logico che R. abbia timore che il segreto venga scoperto. Ricordo come si arrabbiò con Celani che da buon italiano voleva fare il furbo.

La ripetizione delle misure calorimetriche di cui parliamo non ha niente a che vedere con il mantenimento del segreto (non si tratta di misure "a rischio" come quelle eseguite da Celani) e comunque sarebbero concordate prima.

Il motivo secondo me non è questo, ma dipende solo dalla decisione di non volerle permetterle ritenendole superflue o forse una perdita di tempo.

mario massa ha detto...

@Anto
"Il fatto che nessuno abbia avuto il permesso di fare misure più dettagliate, può essere senza problemi anche elemento di conferma"

Non si chiedono misure più dettagliate, ma di misurare energia in ingresso e in uscita secondo le normali regole scientifiche (che non possono rivelare nulla, se non la truffa se c'è).
Anche il fatto di avere truccato dei test è normale? Di questo c'è certezza scientifica. Per me quando uno bara passa immediatamente dalla parte del torto: tocca a lui dimostrare che non c'era vero dolo (per esempio in quel momento il reattore non funzionava e semplicemente non ha avuto il coraggio di ammetterlo). Chiedere una verifica calorimetrica ulteriore è a mio avviso un dare una possibilità in più a chi ha già dimostrato di essere un mentitore.

piero41 ha detto...

A proposito del prof. Focardi: "1 - anche Focardi mente (lo escludo)" mi ricrdo, in una delle prime interviste a Rainews aveva molti sassolini contro vecchi colleghi che certo non lo avevan molto sostenuto prima. Aveva poi uno sguardo troppo "vispo e divertito" quando a : "allora garantisce lei (per la scoperta) eh professore?" rispose : "ahh! sii, siii ehhh!!" ormai è fuori , in pensione...che gliene importa delle regole e del galateo!! Non dico che inventi bugie ma che nemmeno racconti tutto quel che sa, anzi forse dice solo quel che conviene.... Inoltre Piantelli lo ha accusato di brutto di aver raccontato a Rossi le sue confidenze sulle nanopolveri... Un vecchietto vispo.. non vuol dire un angioletto ehh!! anzi!!

Anto ha detto...

@Mario
>Vai da un truffatore e chiedigli in queste condizioni che truffa si potrebbe organizzare.

Ho fatto di meglio, ho chiesto a decine di lettori e scrittori di fs e di gialli. Dicevo sempre di voler chiedere a Dan Brown, ma non l'ho ancor fatto.


@Tia
>Questa rimane alla memoria, cosi come il tuo commento quando uscì la famosa fattura della licenza, dichiarasti che era un falso/bufala.

"dichiarasti" non può essere, mica posso dichiarare una cosa che non so. Mi ricordo che le mie emozioni andavano sul "no, dai, speriamo che sia falsa", "ma dai, ma le venderebbe a soli 100k?" e "è fatta con un word vecchio come Noè".

@Franco
>ma dipende solo dalla decisione di non volerle permetterle ritenendole superflue o forse una perdita di tempo.

Vero, non ammette che si possa non essere soddisfatti dei test.

Anto ha detto...

@Mario
>Non si chiedono misure più dettagliate, ma di misurare energia in ingresso e in uscita secondo le normali regole scientifiche (che non possono rivelare nulla, se non la truffa se c'è).

Già che ci siamo, mi spieghi in cosa consiste la misurazione dell'energia in ingresso? voglio dire, per farla approssimativa non basta il contatore dell'Enel?

tia_ ha detto...

>"dichiarasti" non può essere, mica posso dichiarare una cosa che non so

Si dai, lo stesso tenore del commento "quelle della licenze è una cazzata".

Anto ha detto...

@Tia
>Si dai, lo stesso tenore del commento "quelle della licenze è una cazzata".

touchée


ma sono opinioni :)

mario massa ha detto...

@gio
"ok ..ho letto la tua risposta ..quindi secondo la tua ricostruzione ....rossi avrebbe modificato la teoria di focardi in corso d'opera,successiamente al loro incontro, ma se secondo lostesso focardi non ha le capacità di elaborare tale teoria chi l'avrebbe fatto?"

Sono venuto a conoscenza della versione di gennaio di quella pubblicazione solo oggi. Non so spiegarmi perchè sia stato cambiato il rapporto Cu63/Cu65. So per certo che Focardi si aspettava un rapporto diverso da quello naturale mentre il rapporto di gennaio diceva che il rapporto era proprio quello naturale. Per avere questo risultato devi necessariamente arricchire il nichel in Ni62 e Ni64 e Focardi non era a conoscenza del fatto che Rossi (stando a quanto afferma ora) lo stesse facendo (e tra l'altro lo ritiene impossibile). Non si tratta di cambiare la teroria: qui qualcuno ha cambiato i risultati delle analisi di Padova.

Chiederò a Focardi se lui quelle analisi le ha o se perlomeno le aveva lette (o si era fidato di Rossi?). Ritengo probabile che a lui sia giunta la versione che diceva che il rapporto non era 2.24 (naturale): quando gli comunicai che le misure svedesi dichiaravano la distribuzione isotopica del rame uguale a quella naturale disse "impossibile, hanno sbagliato la misura".

gio ha detto...

la ricostruzione di mario massa è molto dettagliata e se si vuole scoprire qualcosa è in quellla direzione che si deve andare e farsi delle domande

mario massa ha detto...

@Anto
"voglio dire, per farla approssimativa non basta il contatore dell'Enel?"

Si!

gio ha detto...

@mario massa

pensavo fossi off....comunque mi ripeto...la tua ricostruzione è dettagliata e circostanziata...penso che ci si debba porre delle domande in questa direzione e penso che si possa ottenere qualcosa

Anto ha detto...

@Mario

e...non è stato permesso di guardarlo?

gio ha detto...

@mario massa

ok forse erano sbagliate le misurazioni di padova...ma resta sempre quel claim 15!!

mario massa ha detto...

@gio
"ok forse erano sbagliate le misurazioni di padova...ma resta sempre quel claim 15!!"

Se fossi certo che è una truffa sarei scemo a stare qui a perdere tempo. Quello di cui sono certo è che c'è buona probabilità che si tratti di truffa.

Franco Morici ha detto...

Anto wrote...
e...non e' stato permesso di guardarlo?

Non e' stato utilizzato un contatore ENEL...

mario massa ha detto...

@Anto
"e...non è stato permesso di guardarlo?"

A parte che nella prova dell'1MW il contatore non c'era perchè ha usato un gruppo elettrogeno, negli altri casi la misura è stata fatta con tester. Solo Levi ha usato un Wattmetro di buona qualità. In tutti i test la modalità errata di misura però riguardava la misura del calore in uscita.

gio ha detto...

se qualcuno è in grado di rispondere:



chi ha fatto le misurazioni e i report di Padova?

chi ( aziende e enti) è in grado di arricchire il nichel?

per quali scopi si usa il nichel arricchito?


chi ha contribuito a scrivere il claim 15 del brevetto di rossi?

Anto ha detto...

@Mario

>A parte che nella prova dell'1MW il contatore non c'era perchè ha usato un gruppo elettrogeno,

e questo immagino che non dia le misure, però da quanti watt era lo si può capire?

>negli altri casi la misura è stata fatta con tester.

e i tster sono attendibili? erano tanti? li hanno potuti vedere tutti?

>Solo Levi ha usato un Wattmetro di buona qualità.

Quindi su questo è la parola di Levi quella che vale di più?

>In tutti i test la modalità errata di misura però riguardava la misura del calore in uscita.

Non mi ricordo cosa disse Levi di questo. Secondo lui non era errata?

Anto ha detto...

@Gio

Non so se ho mai saputo cosa dica il claim 15. Mi fai un rissunto please?

Anto ha detto...

buonanotte signori, a domani :)

gio ha detto...

@ anto

te lo ha già spiegato mario massa nel post precedente: nel claim 15 rossi afferma di usare nichel arricchito.

compatibile con il rame naturale trovato dagli svedesi e padova.

mario massa ha detto...

@Anto
"A parte che nella prova dell'1MW il contatore non c'era perchè ha usato un gruppo elettrogeno,
e questo immagino che non dia le misure, però da quanti watt era lo si può capire?"

In genere i gruppi elettrogeni indicano tensione e corrente in uscita, raramente la potenza attiva (quella cioè che misurerebbe il contatore Enel). Io non c'ero. Ci sarei dovuto essere, ma all'ultimo Rossi annullò gli inviti: se ci fossi stato, ti assicuro che oggi sapresti se quel container funzionava o no (avrei portato anemometro e termometro).

">negli altri casi la misura è stata fatta con tester.
e i tster sono attendibili? erano tanti? li hanno potuti vedere tutti?"

Mi pare siano stati usati nei test con Mats Lewan, Krivit e gli svedesi. Se usi quelli giusti e li usi bene li puoi usare. Non furono usati quelli giusti.

">Solo Levi ha usato un Wattmetro di buona qualità.
Quindi su questo è la parola di Levi quella che vale di più?"

Significa che Levi scelse lo strumento giusto.

">In tutti i test la modalità errata di misura però riguardava la misura del calore in uscita.
Non mi ricordo cosa disse Levi di questo. Secondo lui non era errata?"

Questo è il problema. Levi è convinto di avere effettuato misure calorimetriche corrette. O almeno non vuole ammettere che commise errori fondamentali (perchè accettò le condizioni di misura imposte da Rossi). I negazionisti lo aggredirono in modo eccessivo e da quel momento rifiutò qualsiasi confronto.

Io di fisica nucleare ne so forse un po' più di te, ma infinitamente meno di lui. Lui dovrebbe ammettere di essere un fisico nucleare e che di misure calorimetriche, soprattutto su vapore non è un esperto.

darksideofcats ha detto...

@Massa
>Focardi lavora sulla FF da 20 anni e ci crede fermamente. Viene uno che gli mostra risultati esaltanti con una cella che è il "perfezionamento" di quella su cui lui (con Piantelli) ha lavorato

>Focardi non ha mai messo le mani sulla macchina: ha solo effettuato misure esterne utilizzando i vari set-up di Rossi

Dunque, uno con un certo nome lavora per 20 anni sulla FF, Poi incontra un nessuno scientifico (ma qualcuno in altri campi, non proprio limpidissimi) che gli fa vedere una scatola magica e da quel giorno gli fa da tester? Ci sta che Focardi volesse crederci a tutti i costi, ma possibile che non abbia avuto la minima tentazione di fare (o di far fare, se proprio lui non ce la fa) un test un po' più serio di quelli fatti finora? Proprio non capisco perchè, onesto come tu dici che sia, accetti di legare il suo nome ai set sperimentali di Rossi. O nessuno lo ha informato che quanto mostrato finora ha qualche "piccola" pecca? Anche l'ipnosi più tosta ad un certo punto finisce...

paolo ha detto...

@Tutti,

mario massa,
Se fossi certo che è una truffa sarei scemo a stare qui a perdere tempo. Quello di cui sono certo è che c'è buona probabilità che si tratti di truffa.

darksideofcats
Ci sta che Focardi volesse crederci a tutti i costi, ma possibile che non abbia avuto la minima tentazione di fare (o di far fare, se proprio lui non ce la fa) un test un po' più serio di quelli fatti finora? Proprio non capisco perché, onesto come tu dici che sia, accetti di legare il suo nome ai set sperimentali di Rossi. O nessuno lo ha informato che quanto mostrato finora ha qualche "piccola" pecca? Anche l'ipnosi più tosta ad un certo punto finisce...

Grazie Antonella per aver stimolato e sostenuto - assieme a molti altri - questo interessante dibattito; tuttavia finito di leggerlo ho pensato:

come avrebbe potuto il Ministro Giarda fornire una risposta diversa da quella data all’interrogazione Scilipoti, se molto scetticismo regna, anche, all’interno del nostro blog!?

Come vedete ho estrapolato due risposte utili per alcune brevi considerazioni:

a) dalla prima traggo la certezza che non essendo Tu “scemo” evidentemente ne discuti perché una parte di te dice che potrebbe essere vero.

b) dalla seconda si evince giustamente che va bene la buona fede, ma anch’essa ha un limite!Il Professore credo fosse legato con un vincolo di lealtà non di fedeltà!

Ma il punto di vista rimane diverso! ...Vi chiedeva cosa facciamo in attesa di Rossi? ... questo ritengo abbia chiesto l’ON. Scilipoti al Ministro, di fare altre verifiche, indipendentemente da Rossi, tanto che la risposta fu questa:

“Signor Presidente, signor Ministro, mi dispiace ma io non mi ritengo soddisfatto della sua risposta, anche perché la sua risposta è una risposta più di prassi, ma nel contenuto della mia interrogazione francamente non siamo entrati.
Chiedevo alla fine della mia interrogazione di voler verificare, e quello che lei ha riportato qui sono delle verifiche parziali, perciò si dovrebbero fare altre verifiche, si dovrebbe dare la possibilità di fare la sperimentazione a tutti gli effetti per poter poi decidere se effettivamente questa fusione potrebbe essere la rivoluzione copernicana nell'interesse del Paese, nell'interesse dell'Europa e del mondo.

Veda, quando lei parla di costi ritengo che lei sappia che un grammo di nichel costa qualche centesimo e che l'idrogeno non costi niente, cioè a dire questi due elementi - un grammo di nichel e l'idrogeno, che hanno un costo bassissimo - potrebbero produrre energia elettrica pari a quattro barili di petrolio. Questo significa rivoluzione copernicana, questo significa parlare un linguaggio nuovo, questo significa aprire una strada che potrebbe cambiare il vecchio paradigma della logica dell'energetica, aprire una strada completamente nuova che potrebbe dare veramente un risvolto nell'interesse dell'umanità.
Ci vuole volontà, signor Ministro, la volontà - credo - che attraverso la sua risposta non è individuata, cioè non si riesce a individuare, e me ne dispiace. Mi auguro che ci possa essere al più presto una presa di coscienza e il far sì che le nuove frontiere si aprano attraverso nuove strade, il che significa anche cambiare il paradigma della visione meccanicistica cartesiana che molte volte i professori universitari hanno"


Possibile che in Italia, un gruppo di ricercatori non possano riunirsi – scrivere una ipotesi plausibile del tipo – Rossi/Focardi – Piantelli - Celani – Abundo – chiedere un laboratorio attrezzato – Xsoldi – X tempo – e verificare se questa teoria produce acqua calda tale da far muovere una turbina?

Non ritenete che l’eventuale risultato possa valere l’investimento?

Non lo vuol fare lo Stato? … perché non illustrare il progetto ad un gruppo privato … Moratti ad esempio stante l’eventuale collaborazione/sensibilità/preparazione della moglie?!

paolo

paolo ha detto...

@Anto
Tg - RICERCA - CARPINTERI - le risposte a quanto chiedevi le trovi all'argomento: La Ricerca in Italia?!

paolo

piero41 ha detto...

@Massa
come dice dark..fender voi state considerando una situazione in cui Rossi è veramente un genio e si presenta con una cella funzionante a nanopolveri + catalizzatore(mai da nessuno realizzata prima) ad un Focardi un po' rimbambito che prima aveve lavorato per 20 anni col Ni in barrette e che accetta tutto senza indagare a fondo? mahh!!
Io dico proviamo una situazione in cui Rossi si presenta con una "normale" cella a Ni a barrette + un qualche catalizzatore, a elettrofrequenza o che so... che migliorava sensibilmente i rendimenti delle precedenti celle ma non fino ai kW... Focardi ne è interessato ma è anche a conoscenza delle ultime idee comunicategli di Piantelli sull'uso delle nanopolveri di Ni, ne parla con Rossi ed assieme realizzano una nuova cella a nanopolveri + il catalizzatore di Rossi che sfonda il muro dei kW che forse ancora Piantelli non riesce a superare senza il catalizzatore. Rossi forse potrebbe averne avuto idea dai processi della Petroldragon o in qualche incontro con i militari USA con i loro processi per l'Uranio impoverito.... quando con loro aveva contatti per le sue ricerce fasulle o forse vere ma oscurate ... Mi piace molto l'idea di un Focardi vera mente attiva (un po diabolica?) che dietro la sua aria innocente e un po' rintronata manovra un po' tutti e nasconde forse la conoscenza dei fenomeni dell'e_cat e che forse li ha anche rivelati al suo vcchio amico greco .... Tanto per immaginare ipotesi per qualche giallo.. che ne dite??

piero41 ha detto...

@Paolo
"Possibile che in Italia, un gruppo di ricercatori non possano riunirsi – scrivere una ipotesi plausibile del tipo – Rossi/Focardi – Piantelli - Celani – Abundo – chiedere un laboratorio attrezzato – Xsoldi – X tempo – e verificare se questa teoria produce acqua calda tale da far muovere una turbina?"
E' evidente che lo stato italiano non può far certo affidamento su Rossi che forse assieme ai militari USA ormai lavora là con l'unico progetto attualmente commerciabile.. forse anche il gruppo Piantelli ormai se uscirà fuori sarà in mani USA e comunque di privati. Restano due alternative. o finanziare la ricerca statale dei vari Celani, Cirillo magari Abundo non ancora commerciale oppure rivolgersi a Rossi come possibili acquirenti della sua tecnologia sperando in buone condizioni d'acquisto come Italiani appunto... Più perdiamo tempo più Rossi diviene "AMERICANO" subissato da richieste e contratti.... E' mai possibile che la Difesa italiana non possa sapere se è avvenuta la vendita ai militari USA???

paolo ha detto...

@piero41

ma la mia domanda è: oltre a parlare Noi abbiamo proposto qualche iniziativa con convinzione?

mia risposta = NO, anzi l'unico che ha parlato a favore (mi tocca difendere Scilipoti) lo abbiamo snobbato e, peggio deriso; però aspettiamo Godot, ma ... Godot è in America - ha cacciato, fuori, soldi suoi - ergo fa quel ritiene opportuno per salvaguardare i suoi interessi.

Quanto a truffare ... chi parla di truffa, conosce la giurisprudenza americana in caso di truffe? è una domanda? e, comunque, Rossi come bel alibi al dolce far niente è veramente comodo ... per me!!!!!!!

bertoldo ha detto...

La difesa italiana se non hai ancora capito è una succursale di quella Usa .Se ancora non l'hai capito siamo una colonia in mano hai nazisti Usa e getta .

Anto ha detto...

Piero
>E' mai possibile che la Difesa italiana non possa sapere se è avvenuta la vendita ai militari USA???

!ottima domanda!

piero41 ha detto...

@Daniele22
Hai letto e forse continuerai a leggere le posizioni dei commentatori del Blog... il Blog è tuo e tu sei quello conosciuto, che conosce tante altre cose e che riceve le mail importanti ... quindi tocca a te decidere se è il caso di trarre delle conclusioni, prendere qualche iniziativa scrivendo dei post per sollecitare o inviando mail a chi credi meglio, in fondo i blogs anche a questo servono... buon lavoro!!!

triziocaioedeuterio ha detto...

Anto ha detto...
Nei prossimi giorni la CdC dovrebbe dare i dati, vedremo se le previsioni saranno confermate.

Scusa potresti chiarire?Ti riferisci ad una sortita ufficiale di unibo sui test effettuati(?) sull'e-cat?
Grazie

Enrico Maria Podestà ha detto...

A Daniele questo può interessare....

Seicento scienziati contro il piezonucleare, l’atomo “pulito” targato Pdl

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/03/appello-contro-piezonucleare-lenergia-che-piace-al-pdl-ma-non-agli-scienziati/250015/

Anto ha detto...

@Trizio

oh, no, scusa tanto, era un OT tra me e Vincenzo riguardo il papa a Milano: è stato previsto un incasso di 50M, io non lo credo possibile.

gio ha detto...

@mario massa

mario scusa se continuo a farti domande.....ma secondo te quale sarebbe stato il contributo di focardi al lavoro di rossi???

paolo ha detto...

Il nostro discutere ha prodotto, almeno , questo:

[...] As we contemplate the possibilities that the emerging field of LENR presents, one question that is often raised is, why isn’t the government doing something about this — why can’t governments direct funds into LENR research and get things moving in this area, so we can hasten the emergence of this technology into real-world applications?[...]

http://www.e-catworld.com/2012/06/how-essential-is-public-funding-of-lenr-research/

paolo ha detto...

@Enrico,
@Anto,

c'è già in: La ricerca in Italia?!

Anto ha detto...

@Paolo

non ho capito. Dici in questo blog?

paolo ha detto...

yes

Anto ha detto...

Paolo, pls, dammi il lin, ché cercare qua dentro con la connessione a mezzo mega è davvero un grosso problema...

paolo ha detto...

@Anto,

http://22passi.blogspot.it/2012/05/la-ricerca-in-italia.html?m=1#comment-form

... questa mattina dormo!!!!!!!!

Shine ha detto...

Io non capisco come facciate a non esservi ancora stancati. E' passato più di un anno ... E i discorsi sono ESATTAMENTE sempre gli stessi: licenze, test UniBo che non si fanno, il rame dove sta, Rossi imprenditore, Rossi qua e Rossi là

L'unico a mantenere le certezze è Passerini con le sue mitiche info NDA. Chissà quando si stufa, pure lui, di star seduto sulle rive del fiume?

Anto ha detto...

Shine
>Io non capisco come facciate a non esservi ancora stancati.

dov'è la faccina che si rotola dal ridere?

tu come mai sei ancora qui?

AC/DC ha detto...

Io, a parte pochi irriducibili che spesso denotano un atteggiamento marcatamente acritico, non ne vedo tanti che diano a Rossi una possibilità maggiore diciamo del 5%.

Nel mio caso ormai le possibilità che Rossi abbia qualcosa le do a 1% con tendenza al ribasso.

Penso che anche Tia e Shine in cuor loro ci sperino ancora, sebbene la ragione gli dica che la cosa è altamente improbabile, altrimenti non vedo perchè continuerebbero a bazzicare da queste parti.

@Mario Massa
interessanti i retrosciena sulle analisi isotopiche... me lo immagino il Rossi li a gratuggiar del rame ;)

giuliano ha detto...

quello che non capisco è:

ma se uno non crede alla storia Rossi e compagni nella maniera più assoluta.... che cavolo sta a perdere il suo tempo su questo blog.

AC/DC ha detto...

@Giuliano
e dove sta scritto che questo blog è appannaggio esclusivo di chi crede ciecamente in Rossi?

rict ha detto...

Approposito di isotopi, il capo di Kullander, tal Aleklette un anno circa fa diceva qui:

http://aleklett.wordpress.com/2011/04/11/rossi-energy-catalyst-a-big-hoax-or-new-physics/#comment-5832

in un commento che ci sarebbe stato un report più dettagliato delle analisi dei residui.
Ma non se ne seppe nulla.

Se il residuo fosse una patacca Uppsala dovrebbe denuciare la truffa.

Si può chiedere a Lewan che fine ha fatto sto report.

Infine: Rossi si comporta come un pataccaro (dal punto di vista scientifico). Però devo dire che il miglior modo per lavorare senza troppe attenzioni addosso, è prorio fare i pataccari :)

giuliano ha detto...

@AC/DC
>e dove sta scritto che questo blog è appannaggio esclusivo di chi crede ciecamente in Rossi?

e chi l'ha detto che questo blog è appannaggio di chi crede ciecamente a Rossi?

Ho solo detto che per continuare a leggerlo occorre avere almeno un minimo di speranza... (vedi ad esempio l'atteggiamento di Mario Massa)…anche di solo qualche % ...altrimenti lo riterrei tempo perso.

curiosamente ha detto...

Ma di Abundo, si sa più niente? non dovevano esserci aggiornamenti puntuali?

mario massa ha detto...

@gio
"mario scusa se continuo a farti domande.....ma secondo te quale sarebbe stato il contributo di focardi al lavoro di rossi???"

A essere sincero direi nessuno: Rossi ha scritto la teoria che conosciamo: se l'E-CAT è una bufala ovviamente era inutile, se ha ragione Rossi allora la teoria di Focardi è sbagliata.
Se alla tua parola "lavoro" sostituisci "truffa" allora il contributo (involontario) di Focardi sarebbe stato determinante.

AC/DC ha detto...

ieri ho visto The Hoax, gran bel film lo consiglio a tutti.

gio ha detto...

@ mario massa

immaginavo la tua risposta.....e rafforza la mia idea ...che rossi sia sbarcato bologna con un device già funzionante!!!!......all'ipotesi truffa io do solo un 1%

sandro75k ha detto...

@Mario Massa
mi sbaglio o sei più fiducioso rispetto a qualche giorno fa?

mario massa ha detto...

@darksideofcats

"Ci sta che Focardi volesse crederci a tutti i costi, ma possibile che non abbia avuto la minima tentazione di fare (o di far fare, se proprio lui non ce la fa) un test un po' più serio di quelli fatti finora? Proprio non capisco perchè, onesto come tu dici che sia, accetti di legare il suo nome ai set sperimentali di Rossi. O nessuno lo ha informato che quanto mostrato finora ha qualche "piccola" pecca?"

Io certamente l'ho informato. E l'ho pregato molte volte di richiedere un test fatto bene (direi ogni volta che lo vado a trovare).
Ma questo vuol dire ammettere di aver valutato male i test precedenti. Ammettere pubblicamente i propri errori sembra sia una cosa molto difficile per molte persone. In quell'ambiente poi sembra prassi sconosciuta. Credo che se fosse per lui accetterebbe senza problemi ma il pensiero di doverlo chiedere a Rossi lo blocca.

Ho già raccontato che la cosa è già avvenuta identica tanti anni fa con Piantelli al posto di Rossi: a quell'epoca però Focardi era più giovane e motivato e la spuntò su Piantelli.

mario massa ha detto...

@gio
"all'ipotesi truffa io do solo un 1%"

La nostra media fa giusto 50%: incertezza totale!

mario massa ha detto...

@sandro75k
"mi sbaglio o sei più fiducioso rispetto a qualche giorno fa?"

Mi dispiace, Sandro, ti sbagli.

sandro75k ha detto...

@Mario Massa
...era auna battuta...

sandro75k ha detto...

..ricorda che possiamo fare sempre l'esperimento della roccia...

mario massa ha detto...

@gio
"rafforza la mia idea ...che rossi sia sbarcato bologna con un device già funzionante!!!!.."

Questo è noto da sempre. E lo sviluppo ha proceduto come i gamberi: è arrivato a Bondeno che funzionava, stabile per mesi, con COP = 100, e dopo la cura bolognese è diventato instabile e con COP = 6. Se questo ti rende sicuro al 99% o io sono un terribile pessimista o tu un grande ottimista.

AC/DC ha detto...

@Tutti
sarebbe bello, a fini statistici, se ognuno di noi esprimesse la sua percentuale di plausibilità dell'ipotesi di truffa.

Ricapitolo la situazione fino a questo momento:

AC/DC: 99%
Mario Massa: 99%
Gio: 1%

sandro75k ha detto...

@Mario Massa
su Rossi hai sempre detto di credere che si tratti di truffa al 99%...
E rispetto alle LENR? Da scienziato che possibiltà daresti all'esistenza del fenomeno?

gio ha detto...

@mario massa

che lo dica tu che hai rapporti diretti con focardi e anche con levi da un altro peso alla storia........cmq sembra che tutti arrivati ad un certo punto abbianopaura a fare\farsi le giuste domande:

chi ha fatto le misurazioni e i report di Padova?

chi ( aziende e enti) è in grado di arricchire il nichel?

per quali scopi si usa il nichel arricchito?

mario massa ha detto...

@sandro75k
"E rispetto alle LENR? Da scienziato che possibiltà daresti all'esistenza del fenomeno?"

Non sono uno scienziato! Sono un appassionato esattamente come te.

Sulle LENR l'ho già detto, ritengo più probabile che esista qualcosa che il contrario. Ritengo però altamente improbabile che quel qualcosa sia al momento di entità tale da essere sfruttabile.
E' solo una opinione non supportata da mie specifiche conoscenze.

AC/DC ha detto...

@Tutti
Ripeto il mio invito:
sarebbe bello, a fini statistici, se ognuno di noi esprimesse la sua percentuale di plausibilità dell'ipotesi di truffa.

Ricapitolo la situazione fino a questo momento:

AC/DC: 99%
Mario Massa: 99%
Gio: 1%

paolo ha detto...

@AC/DC,

nel mio post di questa mattina il "nocciolo" era la domanda - che segue - cui, per ora, ha rispsoto solo Piero 41; sinceramente la ritengo più interessante ed è anche il motivo per cui è nata questa discussione e cioè non dimenticare l'interrogazione Scilipoti:

"Possibile che in Italia, un gruppo di ricercatori non possano riunirsi – scrivere una ipotesi plausibile del tipo – Rossi/Focardi – Piantelli - Celani – Abundo – chiedere un laboratorio attrezzato – Xsoldi – X tempo – e verificare se questa teoria produce acqua calda tale da far muovere una turbina?"

gio ha detto...

@ sandro 75
>mi sbaglio o sei più fiducioso rispetto a qualche giorno fa?"


mario massa sarà magari poco fiducioso , ma molto speranzoso per aver letto con estrema attenzione il brevetto di rossi confrontarlo con i report degli esperimenti, e poi aver fatto domande circostanziate a focardi e levi.......

AC/DC ha detto...

@Paolo
penso che tu la faccia un pò troppo semplice.

In realtà in Italia esistono già gruppi che portano avanti lo studio delle LENR in strutture pubbliche, due esempi noti sono quello di Celani a Frascati e di Piantelli a Siena.

Certamente sarebbe buona cosa se questi gruppi unissero le loro forze e cominciassero a collaborare invece di continuare a correre da soli.

Purtroppo, da quel che ho pututo capire da quando seguo queste vicende, esiste un individualismo molto accentuato che unito a modesti risultati sperimentali non facilita certamente un processo di questo tipo.

Fosse per me istituirei un gruppo di ricerca unificato, al quale devolverei una parte del budget riservato ad ITER e li lascierei lavorare sulla comprensione delle anomalie riscontrate nei sistemi LENR e nel mondo nucleare in generale, ma senza pretendere/sperare in risultati immediati perchè penso che la strada sia ancora bella lunga.

Per quel che riguarda l'onorevole Scilipoti, che dire, le sue interrogazioni mi sembrano più che lecite, quello che mi preoccupa di più sono le risposte che ha ricevuto.

Scillipoti non è certo il primo ne l'unico ad interessarsi all'e-cat, probabilmente è semplicemente colui che ha fatto più rumore.

Se però dopo un anno e mezzo dalla presentazione ufficiale dell'ecat le alte cariche dello stato dichiarano in pratica di non saperne più di quanto ne sappiamo noi, beh lascia che ti dica che non è un bel segnale... per la possibilità che l'ecat funzioni davvero intendo.

rodrigo ha detto...

@ Mario Massa
>...ma secondo te quale sarebbe stato il contributo di focardi al lavoro di rossi???"

A essere sincero direi nessuno
...


A sentire Piantelli, nella famosa mail a Krivit, sembra invece che sia stato proprio Focardi a spifferare tutti i dettagli del suo lavoro a Rossi.

Magari sarà stata solo la reazione di qualcuno che si è visto raggiunto e superato nei risultati dall'ultimo arrivato (almeno in teoria) e ha dato come spiegazione il tradimento di un amico, ma forse c'è anche qualche cosa di vero.

Il Santo ha detto...

@AC/DC

Il Santo: 100%

Nessuno ha detto...

"Possibile che in Italia, un gruppo di ricercatori non possano riunirsi – scrivere una ipotesi plausibile del tipo – Rossi/Focardi – Piantelli - Celani – Abundo – chiedere un laboratorio attrezzato – Xsoldi – X tempo – e verificare se questa teoria produce acqua calda tale da far muovere una turbina?"

Possibilissimo, anzi questa è l'unica modalità possibile di sopravivenza, se il gruppo è costituito di tutte persone che non hanno le capacità minime per farlo.
In comune hanno tutti una sconfinata fiducia in se stessi, sono convinti della realtà dei propri sogni, ed hanno una patologica paura di venire contraddetti.
Sono doti che non portano lontano nel mondo reale che realizza.

paolo ha detto...

@AC/DC,

[…] In Italia sono attualmente attivi esperimenti volti a valutare procedimenti di produzione di calore impiegando componenti solide e gassose - tipo palladio e idrogeno oppure palladio e deuterio - o da azioni di compressione dette pulsion nuclear reactions. Questi tentativi hanno visto produzioni di calore per brevi durate, con bassa affidabilità e notevoli incomprensioni sul tipo di intrinseco funzionamento. Pag. 37
L'esperimento dell'ingegner Rossi sembra impiegare il nickel come elemento base in presenza di un flusso di idrogeno. L'idrogeno che sembra trasformarsi, in virtù dell'azione catalitica del nickel, viene inviato, sollecitato da energia a radiofrequenza, verso i nuclei di nickel. La bassissima probabilità di impatto con detti nuclei, ancorché diversa da zero, sembra rappresentare una delle ragioni per lo sviluppo di raggi gamma di energia media, tali da riscaldare il reattore. Tale calore viene rimosso con un flusso d'acqua che esce calda dal reattore stesso.
Riguardo alle richieste formulate nel testo dall'interrogante si rappresenta che sarebbe anzitutto necessario avere piena cognizione dei risultati di questa tipologia di ricerche, soprattutto in termini di applicabilità concreta ed economicità, aspetti che allo stato non possono considerarsi univocamente assunti.
Una volta che saranno conosciuti i suddetti risultati e accertati i conseguenti risvolti in merito alla loro applicazione, potrebbe essere valutata la possibilità di attivare finanziamenti di progetti di ricerca, sviluppati in tale ambito dagli enti pubblici di ricerca, vigilati dal MIUR, anche attraverso le future assegnazioni del Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca.

Questa è la risposta del Ministro ed a un certo punto dice:

… potrebbe essere valutata la possibilità di attivare finanziamenti di progetti di ricerca …


a) ma chi li dovrebbe attivare?
b) perché dovrebbero esporsi, se nessuno urla e strepita, anzi!
c) ma cosa pretendiamo che siano quelli di ITER a dire … “poverini, è vero, noi tanti soldi e loro niente; però, a ben pensarci, non hanno neppure uno straccio di teoria, non sono neppure un gruppo, non vanno neppure a batter cassa!!! … ah, aspettano Rossi ”

Anto ha detto...

@Paolo
>"Possibile che in Italia, un gruppo di ricercatori non possano riunirsi – scrivere una ipotesi plausibile del tipo – Rossi/Focardi – Piantelli - Celani – Abundo – chiedere un laboratorio attrezzato – Xsoldi – X tempo – e verificare se questa teoria produce acqua calda tale da far muovere una turbina?"

la mia risposta a questa domanda credo che si sappia. Per non fare la fatica di ripensarla, copio qua sotto un mio post di tempo fa (vi prego di perdonare il mio scarso inglese) in risposta a qualcuno che mi chiedeva il mio parere di italiana proprio sulla risposta a Scilipoti e la reazione degli scienziati italiani, nulla per alcuni, contro vento per altri (avevo appena saputo che Celani ha depositato un brevetto e compreso quindi perché avesse remato contro):

What I think of italian scientists…well,
I feel very… disappointed. Engineer Massa, who would be going to test Abundo’s Athanor, has not found other interested people yet, he still has no real team.
It seems that none of the scientists are going to act, all of them stay in their universities doing their business.
Scientists are just asking to test the E-Cat, they are not interested in testing a primitive LENR device, first because cold fusion scientists do not need any evidence, they already know that it exists; second, IMO, because almost all of them have their own patent, given or pending.
They will not stand for Rossi, they are all one against the others, they will not fight together against the lobbies.

Non ho nessuna fiducia in nessuno scienziato pagato dalle mie tasse, neanche se è un alternativo che spacca i sassi, considerando anche che non amo le maniere forti e solo l'idea del rumore prodotto dal granito schiantato mi fa rabbrividire (Not In My Back Yard, please).

@AC/DC

Potrò fornire una percentuale sulla possibilità di una truffa non appena qualcuno mi darà un possibile movente sensato. Le licenze vendute da novembre a febbraio a 100k stupidi euro non hanno, IMO, alcun senso.
Al momento, più conosco Rossi più mi piace, e ancora non ho trovato motivo per non fidarmi. Ovvio che fiducia non vuol dire fede, ma considero chiunque positivamente finché la sua negatività non sia stata in qualche modo provata.

@Mario
@tutti

sulla storia del NI arricchito, del Cu forse naturale e forse no, del claim 15 ecc., la mia opinione è che Rossi avesse e ancora abbia tutti i diritti di raccontare mezze verità a chichessia, compreso Focardi che ha pure ammesso di non conoscere la ricetta segreta e quindi non è "socio". Il comportamento dell'inventore e imprenditore Rossi è assolutamente plausibile e coerente, mentre come truffatore non mi risulta per nulla credibile. Rossi, alle accuse di truffa, era caduto dal pero. Anche Levi, mi pare, si è sempre dimostrato insofferente alle accuse di frode o di incapacità di giudizio.

La rete è piena di gente che accusa Levi e Focardi e gli svedesi di essersi accontentati, di non aver preteso prove più sostanziose. Bon, dico io, mi fido più di Levi e Focardi che dei nick in rete o degli scienziati non specializzati.
Se Rossi è un truffatore, Levi e Focardi sono complici, o sono rincoglioniti.

@Nessuno
>Possibilissimo, anzi questa è l'unica modalità possibile di sopravivenza, se il gruppo è costituito di tutte persone che non hanno le capacità minime per farlo.

Non sai quanto sono contenta, Marco, di avere finalmente un'opinione in comune con te :))

tia_ ha detto...

>"Possibile che in Italia, un gruppo di ricercatori non possano riunirsi – scrivere una ipotesi plausibile del tipo – Rossi/Focardi – Piantelli - Celani – Abundo – chiedere un laboratorio attrezzato – Xsoldi – X tempo – e verificare se questa teoria produce acqua calda tale da far muovere una turbina?"

Se metti nella stessa stanza Celani, Cardone, Focardi e Srivastava, non esce nessuno vivo.
E' solo il passero che li mette tutti insieme, come se tutti dicessero la stessa cosa.
No, non dicono la stessa cosa.
Focardi parla degli esperimenti di Celani come semplici fluttuazioni, Cardone dice che la fusione fredda è stata una ventennale follia, Celani dice che non ci devono essere radiazioni, mentre Srivastava dice che ci devono essere radiazioni. And go on.

Marco_K ha detto...

@AC/DC

(tutto quanto segue è ovviamente solo per scherzare)

la "mia" probabilità è: Truffa 24%

Dimostrazione.

Cito:
"..è arrivato a Bondeno che funzionava, stabile per mesi, con COP = 100, e dopo la cura bolognese è diventato instabile e con COP = 6."
Fonte: ing. M. Massa (una delle Fonti più autorevoli e affidabili)
Si hanno i segg. Eventi, veri o falsi:
E1: inizialmente si aveva COP=100 stabile;
E2: dopo "la cura" si aveva COP=6 instabile.

Vediamo le relazioni tra E1 e E2. E' ovvio che la "cura" non può aver realmente peggiorato le cose. Pertanto se E1 è vero, allora E2 è falso, perché vorrebbe dire che a BO hanno "peggiorato" il dispositivo. Per lo stesso motivo, se E2 è vero, E1 è falso.
Quindi E1 ed E2 non possono essere entrambi veri, ma possono essere entrambi falsi.

Documentazione disponibile per E1=vero: nessuna nota (almeno a me). Il COP=100 può essere una cosa detta tanto per dire, e sulla stabilità non si sa nulla.
E' assegnata pertanto d'ufficio la probabilità 1% a E1=vero.
Documentazione disp. per E2=vero: i test eseguiti nel corso del 2011. Mi permetto di riassumere tutte le diatribe sulla validità dei test, delle misure, della posizione delle termocoppie e della saturazione del vapore, considerando che "a occhio" i commenti su questo Blog a favore o a sfavore sono stati "più o meno" equivalenti; considerando tutto, pongo pari al 50% la probabilità di E2=vero (ooooooohh....)

Ora esaminiamo il significato dei tre casi possibili.
1) E1=T, E2=F: Rossi è arrivato con un dispositivo perfetto, a BO non hanno cambiato niente, e hanno raccontato del COP=6 instabile perché quello che avevano tra le mani avrebbe pericolosamente rivoluzionato il mondo oppure per altri motivi insondabili. Prob=1% come detto.
2) E1=F, E2=T: Rossi è arrivato con un dispositivo imperfetto ma funzionante in maniera approssimativa. A BO si è scoperto che ha un buon COP=6, e che la stabilità è da migliorare. Seguono ulteriori misure/migliorie/etc. Prob=50% come detto.
3) E2=F, E2=F: Non è vero NE' il COP=100 iniziale, NE' il COP=6 finale. Perché? Ci sono due sotto-ipotesi, mutuamente esclusive (o l'una, o l'altra, sono vere, ma una è vera se è vero il caso 3)
3a) entrambi falsi perché il dispositivo non funziona.
3b) entrambi falsi, ma il dispositivo funziona e sono sempre stati divulgati dati falsi (sia nella prima fase, che durante e dopo i test) per i motivi più svariati (segreti industriali, etc)
La probabilità del caso 3) è pari a 49% (perché la probabilità totale dei casi 1,2,3 è 100%)
Ma se il caso 3) è vero, allora è vero 3a) o 3b)? Salomonicamente poniamo 50-50%, non avendo nulla in mano.
Ne segue che la probabilità di 3a) è del 24.5%.

Se il caso 3a) è vero, ovvero il dispositivo non funziona, allora ci sono ancora due sotto-ipotesi:
3b1) tutti si sono ingannati in buona fede
3b2) è un'abile truffa
Nel caso in cui 3b) è vero, al caso 3b1) pongo arbitrariamente una probabilità del 2%, e del 98% al 3b2)

Segue finalmente che la probabilità della truffa è pari a (circa) il 24%, come era da dimostrare.

Anto ha detto...

@Tia
>Se metti nella stessa stanza Celani, Cardone, Focardi e Srivastava, non esce nessuno vivo.

:D

tia_ ha detto...

Visto che vuoi una risposta statistica te la do in quel formato.
L'evento truffa ha proabilità 1.
L'evento non truffa ha misura nulla.

Nessuno ha detto...

E comunque, gli scienziati Italiani sono apprezzatissimi (anche) per la capacità di guidare grandi gruppi di ricerca.
Prendete per esempio il CERN (sono cariche elettive, non nominate dalla Gelmini).

I nostri Fusori Freddi sono tutt'altra pasta (minoritaria per fortuna)

paolo ha detto...

@ tutti,

quindi speriamo che presto arrivi il buon Rossi con un carico di "fregature" per tutti ma ... nel frattempo come lo passiamo il tempo?

Eh ..." ci interroghiamo, un giorno sì ed un altro pure ... ma torna e, quando torna ... ma ci frega, secondo te ci frega?!?! No, Sì, forse un po' ... no di più , ma quanto rame c'è ... no mi hanno detto che gli hanno detto di aver visto che gli dicevano che, forse, quella notte, no era di giorno ..... ma scappavano, no erano lì sotto la stufa, ma c'era anche una donna ........Ma ... allora è una truffa - lo dicevo IO - CAXXO è una mezza truffa - ma almeno il caffè lo farà?

Povera Italia!

Son sempre più convinto che abbia fatto benissimo ad andarsene...

AC/DC ha detto...

@Tutti
ricapitoliamo:

AC/DC: 99%
Mario Massa: 99%
Gio: 1%
Il Santo: 100%
Marko_K: 24%
Tia: 100%

Anto ha detto...

@Paolo
>.. nel frattempo come lo passiamo il tempo?


facciamo un raduno di blog?

AC/DC ha detto...

@Paolo
Primo, sei tu ad essere convinto che Rossi sia in America, io non penso proprio e non mi pare di essere l'unico.

Secondo, non è che di là dall'oceano siano tutti li a pendere dalle sua labbra eh... noi italiani cattivi e trogloditi e di là tutti buoni e illuminati... ma lasa perd.

Marco_K ha detto...

@AC/DC

finora 70.5% di media..!
Meno male che io e Gio abbassiamo :-)

paolo ha detto...

...senti le mie convinzioni valgono quanto le tue, in assenza di prove, quindi, se ne hai scrivile altrimenti, evita di usare quel tono, perchè non è il caso.

AC/DC ha detto...

@Paolo
sei tu che svarioni, rileggiti il tuo messaggio al quale era riferito il mio commento.

paolo ha detto...

... ancora?! quali prove hai che non è in America? poi basta perché non mi diverte questo insulso diverbio.

Anto ha detto...

Paolo,

;) in questi giorni è in Italia, lo si capisce dagli orari in cui posta, ma anche perché ha detto che stanno lavorando nello stabilimento nonostante i danni del terremoto.

Però tu dicevi che è "in America" nel senso che è lì che abita e che farà la fabbrica degli home e-cat, giusto?

paolo ha detto...

... ovviamente; del resto raramente vado a leggere cosa scrive nel blog, perché salvo rari casi, sono belinate del tipo:, auguri, come stai, dove sei, cosa fai ...

Paul ha detto...

Rossi viaggia spesso tra Italia e Usa.
Ovviamente a Bologna in Via dell'Elettricista ha il suo laboratorio.
Poi quello che fa, come e quando e dove si trovi istante per istante sono fatti suoi...

Anto ha detto...

>Ovviamente a Bologna in Via dell'Elettricista ha il suo laboratorio.

Secondo i miei..calcoli, lo stabilimento non è più in via dell'elettricista.
Ad ogni modo, secondo la testimonianza di...non mi ricordo chi, il MW non è più lì. A me Rossi aveva anticipato lo spostamento, ai tempi della mia visita.

sandro75k ha detto...

Qualcuno sa quanti lavorano per Rossi? Qualcuno li conosce? Il Megagattone che sia farlocco o meno è stato costruito... E' possibile che Rossi butti via tutti quei soldi per mantenere in piedi una barzelletta?

sandro75k ha detto...

@Mario Massa
in un altro post avevo scritto che ha senso l'approccio "abundiano" se si ha la certezza che la cella "ispiratrice" di partenza (Arata, piantelli,ecc) abbia una resa diversa da zero altrimenti mi sembravano variazione inutili... Non mi ha risposto perchè pensi abbia detto una grossa cavolata? Mica mi offendo!

Paul ha detto...

@Anto:
>il MW non è più lì. A me Rossi aveva anticipato lo spostamento
Rossi l'ha anche detto su JoNP che tale Mega-Cat sarebbe stato modificato alla luce delle esperienze fatte sul primo venduto ai militari, e sarebbe stato consegnato in Italia a qualcuno (che non si sa)...

Nessuno ha detto...

Mi associo a Tia/Il Santo per la statistica

Anto ha detto...

Paul,
però non l'ha ancora consegnato, se no l'avrebbe detto...

AC/DC ha detto...

@Tutti
ricapitoliamo:

AC/DC: 99%
Mario Massa: 99%
Gio: 1%
Il Santo: 100%
Marko_K: 24%
Tia: 100%
Nessuno: 100%

triziocaioedeuterio ha detto...

Marco_K ha detto...

@AC/DC

finora 70.5% di media..!
Meno male che io e Gio abbassiamo :-)

No all'abbassamento contribuisco anche io:
truffa 1%

Anto ha detto...

eccheccavolo, allora abbasso anch'io, e gioco pesante:
Truffa 1 0/00
così vi tocca lavorare anche coi decimali :P

mario massa ha detto...

@sandro75k
"Non mi hai risposto perchè pensi abbia detto una grossa cavolata?"

Se non ti ho risposto è perchè mi è sfuggito. Concordo: perfezionare un sistema con COP=1 è demenziale. Ma come fai a sapere qual'è realmente il COP di Arata?

AC/DC ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
AC/DC ha detto...

@Anto
il tuo numero è incomprensibile... prendo per buono 1;)

@Tutti
aggiornamento votazioni percentuale di truffa dell'ecat:

AC/DC: 99%
Mario Massa: 99%
Gio: 1%
Il Santo: 100%
Marko_K: 24%
Tia: 100%
Nessuno: 100%
Triziocaiodeuterio: 1%
Anto: 1%

mario massa ha detto...

@Anto
"compreso Focardi che ha pure ammesso di non conoscere la ricetta segreta e quindi non è "socio""

Quando ho usato la parola socio non intendevo in quel senso: intendevo socio in affari. Una persona che riceve percentuale sugli utili di una azienda come lo chiameresti? Se hai delle azioni della Coca-Cola, sei un socio, ma non per questo conosci la formula.

Anto ha detto...

AC/DC

1 0/00
vuol dire 1 per mille (ma non ero io l'ultima della classe in matematica?). Ovvio che i due zerini dopo la barra dovrebbero essere piccoli e in basso...ma non so come farli...

Per favore correggi il tuo sunto. :)

Anto ha detto...

Mario
>Una persona che riceve percentuale sugli utili di una azienda come lo chiameresti?

Ah, sappiamo di sicuro che riceve un utile sugli incassi? non che prende un tot fisso?

Anto ha detto...

e...per ora gli utili sono quelli delle licenze: li ha presi?

piero41 ha detto...

A qualcosa è servito anche "22passi": Rossi ica@@to con de Vincenti minaccia di smobilitare da Bologna!!!
" Andrea Rossi has apparently decided to move all the production of his ecat......to the United States and Sweden. ..... after a letter from an Italian government official raising questions about his work was published on 22 Passi an Italian blog.Rossi was apparently angry because he thinks that the statement from Professor Claudio de Vincenti an Italian cabinet official alleges that his ecat emits radiation...and Rossi has no patent "

http://energycatalyzer3.com/news/rossi-decides-to-move-ecat-production-after-radiaiton-allegations

truffa: emotivamente 1%

Razionalmente finchè non trovo riscontri indipendenti e non rumors sulla vendita del 1 mW darei il 50% .. (per grossa scommessa ad es :))

Rampa ha detto...

Una domanda per la nostra Anto.

L'intervista a Rossi l'hai fatta de visu o per telefono?

Grazie.

Anto ha detto...

Rampa,

sono andata in via dell'elettricista.

Rampa ha detto...

Ahh !

Grazie Anto, mi ero dimentato di chiederti la data...

mario massa ha detto...

@Anto
"e...per ora gli utili sono quelli delle licenze: li ha presi?"

Ma tu quando vai a trovare un amico, gli fai queste domande?

Anto ha detto...

19 aprile
http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/16367/e-cat-story-intervista-con-andrea-rossi/

Anto ha detto...

bè, Mario, se sai di certo che è socio, che prende una percentuale degli utili...vuol dire che ne avete parlato...

Paul ha detto...

Rossi è incavolato di brutto:

http://energycatalyzer3.com/files/2012/05/20110630Rossi-Peeking-Up612.jpg

tia_ ha detto...

>http://energycatalyzer3.com/files/2012/05/20110630Rossi-Peeking-Up612.jpg

Veramente quella è la faccia "mi ha sgamato mentre toccavo il quadro di alimentazione"

mario massa ha detto...

@Anto
"bè, Mario, se sai di certo che è socio, che prende una percentuale degli utili...vuol dire che ne avete parlato..."

Mi ha sempre raccontato lui di sua iniziativa, io non gli ho mai fatto domande. E' sulla base del fatto che ha rapporti economici con Rossi che gli ho consigliato di parlarne col suo avvocato.

Il Santo ha detto...

@Massa

Le misurazioni sul dispositivo di Abundo come stanno andando?

tia_ ha detto...

>Le misurazioni sul dispositivo di Abundo come stanno andando?

Nel piu completo riservo, in virtù della nuova scienza partecipata :)

cycl'o magic ha detto...

E' sulla base del fatto che ha rapporti economici con Rossi che gli ho consigliato di parlarne col suo avvocato.
Questo mi fa pensare che il povero Focardi, con questo accordo, non abbia visto nemmeno il becco di un quattrino. Magari neanche il rimborso della benza per il pandino per andare avanti e indietro da via S.Donato a quella dell'Elettricista. Pagato forse in complienti, sorrisoni e pacche sulla gobba. Non poteva almeno mettergli l'ecat che ha riscaldato gli uffici di bondeno nel motore della panda? Acqua, fuoco o fuochino?

mario massa ha detto...

@Il Santo
"Le misurazioni sul dispositivo di Abundo come stanno andando?"

E' di poco fa una mail del gruppo Pirelli a Cirillo per fissare la data del primo incontro verso fine mese. Del laboratorio di Roma non ho notizie.

Franco Morici ha detto...

Sandro75k wrote...

Il Megagattone che sia farlocco o meno è stato costruito... E' possibile che Rossi butti via tutti quei soldi per mantenere in piedi una barzelletta?

Questa considerazione è una delle poche cose concrete che personalmente alimentano ancora la mia speranza.
Per il resto la nebbia fatica molto a diradardsi anche se "volendo" basterebbe poco per fare un minimo di chiarezza.

sandro75k ha detto...

@Mario Massa
Ho citato Arata tanto per dire un nome... quello che volevo dire è che è inutile tentare di "aplificare" un segnale che non esiste... Le polveri metalliche,secondo il mio modesto parere, avrebbero senso se gli esperimeti precedenti avessero presentato un qualche risultato positivo altrimenti non vedo vantaggi... Se non esiste la fusione metallo-H non esiste neppure con le polveri nanometriche... In chimica si aumenta la superficie di contatto per aumentare le rese di una reazione non per fare avvenire ciò che non avviene... alemno io la sapevo così!

Max Well ha detto...

@Mario Massa
Ciao Mario, farete anche un test e relative misure sulla cella di Cirillo?

Ti segnalo inoltre che sul blog di Franchini, il tuo post delle 14:22 è stato interpretato in un certo modo. Sarebbe interessante sapere se l'interpretazione è giusta.
Un saluto
Maxwell61

E.Laureti ha detto...

Togliendo i festivi , i prefestivi ,i fusi orari
..per questo link datato 28 Maggio 2012
http://www.e-catworld.com/2012/05/rossi-important-news-coming-within-week/

dovremmo o no avere importanti novità da parte di A.Rossi domani o al peggio dopodomani?

Saluti

E.Laureti

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@AC/DC
aggiornamento votazioni percentuale di truffa dell'ecat:
AC/DC: 99%
Mario Massa: 99%
Gio: 1%
Il Santo: 100%
Marko_K: 24%
Tia: 100%
Nessuno: 100%
Triziocaiodeuterio: 1%
Anto: 1%

Mi aggiungo:
22 passi: 0,1% (qualche mese fa avrei detto 1%)

@Il Santo
Le misurazioni sul dispositivo di Abundo come stanno andando?
In settimana sento il laboratorio di Roma dove si stanno preparando... sto aspettando le date dei tes, sono previsti per giugno.

@Tia
...in virtù della nuova scienza partecipata :)
Un anno di blog ti ha tirato fuori almeno un po' d'ironia... vivaiddio! :))
Il prossimo sentimento che scoprirai è... lo stupore!

@Mario Massa
Del laboratorio di Roma non ho notizie.
Stanno fissando le date.

@tutti
Più a ritroso nei commenti di così non ce la faccio ad andare... scrivete troppo! :)

morbido zampino ha detto...

dubito che risponderai dato che non lo hai mai fatto in passato a domande dirette (una dote che condividi con i tuoi eroi), ma ripeterò solo alcune questioni, tralasciando i numerosi casi precedenti:
giorni fa hai detto chiaramente che ocasapiens era stata querelata, ma non era così, perché fare basse insinuazioni?
hai pubblicato una dichiarazione di Cardone che conteneva affermazioni false (le famose pubblicazioni internazionali etc etc), in più si sono scoperte ulteriori prove di poca chiarezza nelle sue pubblicazioni (non stiamo parlando di opinioni di altri scienziati ma di dati identici in diverse pubblicazioni, una cosa devestante)
trovi normale non riflettere nemmeno un attimo?
Credo che a queste semplici domande risponderai come hai fatto mille volte e non solo a me, non rispondendo e attaccando in maniera dialetticamente violenta, tant'è...noi qui in riva al fiume oramai abbiam visto altro che cadaveri e ci prepariamo allla comica finale

MISTERO ha detto...

"In chimica si aumenta la superficie di contatto per aumentare le rese di una reazione non per fare avvenire ciò che non avviene... alemno io la sapevo così!"

Si è verissimo, però sembra che a certe dimensioni possa accadere altro:

"Le nanoparticelle sono una categoria di materiali differente sia dai materiali allo sta- to massivo, che dalle singole molecole. Se presentano dimensioni variabili fra pochi nanometri e alcune decine di nanometri, vengono generalmente definite “colloidi e, qualora presentino anche una struttura controllata e regolare, si usa normalmente il termine di “cluster”.
Questi materiali presentano proprieta` chimiche e fisiche specifiche, dovute alle ri- dotte dimensioni, riassunte spesso nel termine “confinamento quantico” o “quantum size”[13]. Questo effetto si manifesta qualora la particella sia ridotta alle dimensioni di poche centinaia di atomi e comporta la decrescita della densita` degli stati della banda di valenza e di conduzione, tale da modificare drasticamente le proprieta` elettriche ed elettroniche del materiale. La fisica classica, incapace di descrivere questi sistemi, viene sostituita dalla meccanica quantistica, la quale possiede gli strumenti adatti a interpretare il fenomeno del confinamento quantico degli elettroni. Una caratteristica intrinseca alle dimensioni ridotte (e molto attraente per le sue applicazioni) `e il rapporto elevato tra il numero di atomi di superficie e il numero di quelli “interni” alla particella. Queste nanoparticelle hanno un eccesso di ener- gia libera superficiale, che le rendono instabili dal punto di vista termodinamico rispetto a particelle di dimensioni maggiori e, in ultima analisi, rispetto al metallo massivo. L’accumulo di energia libera superficiale `e dovuto al fatto che il numero di atomi superficiali diviene una frazione sempre piu` grande del numero di atomi totali che costituiscono le (nano)particelle man mano le loro dimensioni diminui- scono. Gli atomi superficiali, che presentano un numero di primi vicini (“numero di coordinazione”) inferiore a quello degli atomi interni, sono coordinativamente ed elettronicamente insaturi e, quindi, possiedono un’energia superiore rispetto a quel- li interni. La condizione di insaturazione coordinativa ed elettronica rende gli atomi superficiali e particolarmente reattivi. Tale insaturazione giustifica la tendenza a completare la loro sfera di coordinazione, ad esempio, con molecole di solvente se in fase liquida o, se esposti all’aria, con una parziale o totale ossidazione della su- perficie."

sandro75k ha detto...

un po' come la famosa chimica della goccia...
Grazie Mistero! Mi piace l'approccio costruttivo... Qual è il limite della polverizzazione metallica? E quanto costa in termini energetici? Si riottine più di quello che si spende?

paolo ha detto...

[…] Nel profondo del mare
tutte le molecole ripetono
l’altrui struttura
finché se ne formano di nuove e complesse
ne creano altre a propria immagine
e inizia una nuova danza.

Crescono in dimensioni e complessità
esseri viventi
masse di atomi
DNA, proteine
danzano figure ancora più intricate.

Fuori dalla culla
sulla terra asciutta
eccolo
in piedi;
atomi con la coscienza
materia con la curiosità.[…]

Tratto da: Il valore della scienza - di … Richard Feynman

http://dabpensiero.wordpress.com/page/10/?archives-list&archives-type=months

p.s. – riservato "solo" ai curiosi …

paolo ha detto...

@nessuno,

probabilmente già conoscevi, ma, gli altri come me, no:

“Informazione al cubo” di Paolo Manzelli
aprile 21, 2011 di dabpensiero

[…] Un nanometro corrisponde ad un miliardesimo di metro , e tale dimensione va a trovare corrispondenza con quella dell’ atomo di Idrogeno ( 0.1 nm) , della molecola dell’ H2O (0.2 nm) , dello spessore del DNA (2.5 nm) , di una membrana di una cellula vivente (5.0 nm), di Nano-Metalli e Nano Ossidi di Metalli, i quali sono utilizzabili come specifici nano-catalizzatori ; ad es per la produzione di idrogeno il catalizzatore e’ (Pt/Ti-O2 = 2.nm)…..ecc… la dimensione di un Virus ( 75-100 nm).[…]

http://dabpensiero.wordpress.com/page/10/?archives-list&archives-type=months

Andrea G. ha detto...

@E.Laureti

"Rossi says" (ormai è un marchio registrato):

WEEKS - quindi plurale, settimane...

paolo ha detto...

Come mai, secondo Voi, una CONFEDERAZIONE come questa ha organizzato ad Aprile questa :

"FEDERMANAGER è l’organizzazione che rappresenta in modo unitario ed esclusivo, in una logica di governance delle strategie contrattuali, i dirigenti di aziende che producono beni e servizi, dell’industria privata, a partecipazione statale e pubblico-economica dei servizi privati e pub-blici.
Dirigenti al vertice della carriera o di nuova nomina.
Rappresenta, a livello nazionale, oltre 70.000 managers, 7.000 circa solo in Veneto, Trentino e Friuli Venezia Giulia"

Come mai secondo Voi una CONFEDERAZIONE, come quella descritta sopra, ha organizzato ad Aprile questa : Conferenza a Pordenone

Fusione fredda: che sia la volta buona?

di dino Bacci – Federmanager Friuli Venezia Giulia - enerGia

http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:s-9P3U0CMuIJ:www.padova.federmanager.it/anteprimaNewsHome.do%3Ftipo%3DDOC%26idArea%3D201010051745184065%26idNews%3D201206012217261136+&cd=4&hl=it&ct=clnk&gl=it

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 311   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails