Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

giovedì 28 giugno 2012

Verso una rivoluzione energetica


In un periodo di crisi come quello attuale, fa estremamente piacere avere:

  1. un'auto italiana guidata dal miglior pilota in circolazione, spagnolo, in testa al mondiale di F1;
  2. la nostra nazionale di calcio in corsa stasera per giocarsi la finale di Euro2012 (in bocca al lupo ragazzi!) proprio con la Spagna il 1 luglio.

Ma c'è di più, il 2 luglio è in arrivo un altro appuntamento importante: Verso una rivoluzione energetica non inquinante, il primo Convegno sulle LENR organizzato alla Camera dei Deputati. Come potete leggere, sia cliccando sull'immagine (per ingrandirla) della locandina, sia scaricando il comunicato stampa, questo appuntamento, patrocinato in modo encomiabile dall'Università di Palermo, offre conferme e sorprese nell'elenco dei relatori.
Quasi di prassi ormai la presenza di Francesco Celani, che come già fatto all'ONU e al CERN, illustrerà i progressi sperimentali in ambito LERN.
Preziosa quella di Roberto Germano, che come brillantemente fatto nel libro Fusione fredda: Moderna Storia d'inquisizione e d'Alchimia, parlerà dell'accoglienza poco 'scientifica' che il mondo accademico, in generale, ha riservato a questo tipo di ricerche.
Coraggiosa (alla luce delle recenti contestazioni che gli sono state rivolte) quella di Alberto Carpinteri, che avrà modo di ribadire, parlando delle reazioni piezonucleari che avvengono nella crosta terrestre e delle numerose evidenze sperimentali che suggeriscono nuovi modelli e ipotesi per alcuni campi della fisica.
Inaspettata quella di Stefano Concezzi, direttore scientifico della National Instruments, che avrà modo di parlare del coinvolgimento nella ricerca sulle LERN di un'azienda leader nel campo degli strumenti di misura, forniti ai più importanti laboratori progetti di ricerca e laboratori del del mondo (ITER, CERN, ELI, ESS, ESO, Los Alamos, Fermi, Livermore, Sandia, Oak Ridge ecc.)

Fa infine piacere notare che l'arco delle presenze politiche al Convegno sia bipartisan: Domenico Scilipoti (già IdV e poi alleato del PdL), Elisabetta Zamparutti (PD), entrambi autori di interrogazioni parlamentari sui temi discussi nel convegno, e insieme a loro Giulietto Chiesa.

33 : commenti:

HJ ha detto...

Stefano Concezzi di National Instruments? NI non era completamente fuori dai giochi, non era tutta un'invenzione di Rossi il loro coinvolgimento e tutto il resto?

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@HJ
Dillo a Tia! ;)

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@tutti
E alla faccia degli ego-palloni che dicono che porto sfiga!
Mi sentivo che la finale sarebbe stata Italia-Spagna da quando Alonso ha vinto a Valencia. FORZA AZZURRI! :)))

Marco_K ha detto...

Ottimo, ottimo, ottimo!!!

Non vedo l'ora di sapere quello che avranno detto.. in particolare (senza nulla togliere agli altri) Stefano Concezzi sul coinvolgimento di NI! (come NIckel ;-) )

Una meravigliosa sorpresa!!!

Sono contento che ci sia anche Carpinteri..

tia_ ha detto...

>non era tutta un'invenzione di Rossi il loro coinvolgimento e tutto il resto?

Non era una invenzione di Rossi, Rossi un anno fa aveva iniziato a fare il suo solito giochetto, dichiarazione di intenti e pre-accordi per dire che stava "collaborando" con NI (stesso giochetto fatto con UniBO).
La mail di Julia Betts, datata marzo 2012, è molto chiara, leggila con attenzione: http://newenergytimes.com/v2/sr/RossiECat/img/20120302National-Instruments-Clarifies.jpg
Prevedo che Concezzi dirà le solite cose, che NI è interessata a vendere apparecchiatura per esprimenti sulle LENR

Marco_K ha detto...

Tia

"Prevedo che Concezzi dirà le solite cose, che NI è interessata a vendere apparecchiatura per esprimenti sulle LENR"

...e quindi va a Montecitorio solo per ribadirlo?!

Vedremo... mancan pochi giorni :-)

giuliano ha detto...

Rossi ha collaborato veramente con NI in una fase iniziale... ed è stato dichiarato anche dalla NI.
Poi Rossi e compagni hanno convenuto che la collaborazione ed anche costi di produzione sarebbero stati troppo alti potendo risolvere il tutto con componenti dedicati meno costosi ( es: Micro-controllori generici).
così l'ho capita io.

Hermano Tobia ha detto...

Visto che nel blog manca l'angolo del buonumore, sopperisco riportando alcune recenti perle dell'incorreggibile Gentzen:

Ascoltare Scilipoti e Carpinteri non mi sembra illegale, forse vogliono semplicemente farsi due risate anche quelli di National Instruments.

Quindi il responsabile scientifico di NI partecipa come relatore ad un convegno sulle LENR sapendo che si tratta di fregnacce e non esita a mettere a rischio la reputazione della sua azienda per il privilegio di farsi due risate sentendo dal vivo gli altri relatori.

Meno male che Gentzen è professore di logica, i suoi ragionamenti hanno molto più a che fare con la psichiatria.

Senza contare che i deputati presenti saranno sicuramente interessati ad acquistare la strumentazione NI, pertanto quel convegno sembra proprio la sede azzeccata per una presentazione commerciale ...

Come ho già detto io considero mio dovere criticare i colleghi accademici che deviano dal metodo scientifico, niente di meno e niente di più.

Come diceva qualcuno di importante, non guardare la pagliuzza nell'occhio degli altri senza vedere la trave che è nel tuo ... infatti il metodo Franchini, ovvero ignorare sistematicamente i dati che non si sanno spiegare e gettare discredito gratuito su chi li trova, è l'esatto opposto del metodo scientifico.

francesco G ha detto...

La presenza NI è certamente "strana", sinceramente mi sembra strano che siano li ad una conferenza dedicata alle LENR solo per vendere qualche strumento a quei presunti "sfigati" che dichiarano dati ritenuti incerti e da molti considerati truffatori o incompetenti, certo i soldi sono soldi ma non penso che riceveranno grazie a questo chissà quali ordini che sia un'altra la ragione???i tecnici della NI hanno testato l'ecat con esito positivo??? e di conseguenza cercano di prendere vantaggio su un possibile mercato emergente???? da quel poco che si sa è impossibile farsi un idea precisa....

mimmocanino ha detto...

ciao daniele
la notizia è interessante,
ma scilipoti non lo reggo, mi dispiace,

ciao mimmo

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@Tia
Prevedo che Concezzi dirà le solite cose, che NI è interessata a vendere apparecchiatura per esprimenti sulle LENR
Ma come, vuoi dire che allora le LENR esistono?! ;)

@Hermano Tobia
Visto che nel blog manca l'angolo del buonumore, sopperisco riportando alcune recenti perle dell'incorreggibile Gentzen
E sì, gli ego-palloni ultimamente finiscono spesso e volentieri in autogol, colpa del terreno scivoloso forse. E con questo caldo si gonfiano ancora di più: speriamo non scoppino!

@francesco G
La presenza NI è certamente "strana"
Se hai chiaro il quadro d'insieme, la presenza di NI è più che logica. Quel che è invece triste è che puoi star certo che gli stessi 'scienziati' nostrani che ora denigrano i loro colleghi impegnati nel campo delle ricerche sulle LENR, si spelleranno le mani ad applaudire quando gli stessi annunci arriveranno dal MIT o dalla Nasa.

HJ ha detto...

>Se hai chiaro il quadro d'insieme, la presenza di NI è più che logica

Io ero rimasto che a Concezzi "gli farebbe piacere se Rossi avesse ragione", non mi sembrava implicasse che le LENR esistono e che ci stanno lavorando sopra. In che senso "la presenza di NI è più che logica"?

Comunque effettivamente pensare che NI faccia mandare il direttore della ricerca a quell'incontro solo per vendere i suoi strumenti e farsi due risate mi suona da rasoio d'Occam un po' consumato.

Marco_K ha detto...

Hermano Tobia

"Senza contare che i deputati presenti saranno sicuramente interessati ad acquistare la strumentazione NI, pertanto quel convegno sembra proprio la sede azzeccata per una presentazione commerciale ..."

:-))))) ho riso per mezz'ora!

MISTERO ha detto...

Ma c'è di più, il 2 luglio è in arrivo un altro appuntamento importante

C'è molto di più Daniele, tanto di più!!!

A volte mi sembra incredibile, altre volte mi sembra impossibile, ma il genio italico è unico.

Stanno per arrivare due rivoluzioni importanti; una nell'elettronica, nella trasmissione di energia/dati che può essere utilizzato anche per produrre energia (c'entra il fenomeno piezoelettrico, è un caso?), alla APPLE sono impazziti, niente più cablaggi, fili, connettori etc.
La seconda riguarda sempre l'energia, due sistemi di produzione inediti per il momento..

tia_ ha detto...

>Stanno per arrivare due rivoluzioni importanti; una nell'elettronica, nella trasmissione di energia/dati che può essere utilizzato anche per produrre energia (c'entra il fenomeno piezoelettrico, è un caso?), alla APPLE sono impazziti, niente più cablaggi, fili, connettori etc.

Già immagino, trasmissione wireless di potenza, una rivoluzione vera e propria...

MISTERO ha detto...

Già immagino, trasmissione wireless di potenza..

No Tia immagini male.

tia_ ha detto...

>No Tia immagini male.

Prego dai, descrivi la rivoluzione

HJ ha detto...

A proposito di National Instruments, ecco cosa mi è appena arrivato negli RSS:

National Instruments to Feature LENR Presentation by Akito Takahashi at NIWeek 2012

MISTERO ha detto...

Tia, ho già descritto abbastanza.
Un piccolo aiuto, immagina che questa scoperta tecnologica permetterà ad esempio di controllare tutte le superfici soggette a stress meccanici, in ogni suo punto, costantemente in ogni singolo istante.
Sarà possibile prevedere in quale punto di un'ala di un aereo ci sarà una rottura, come di un'automobile o di un qualsiasi mezzo di trasporto, un edificio, una strada; un abito o un paio di mutande e calzini diventeranno dei sistemi di diagnostica integrata.
Ogni superficie diventerà uno strumento attivo, l'impatto sarà globale.
Il mio mac pro da 17' peserà meno di un terzo di quanto pesa oggi e si alimenterà con la semplice pressione della tastiera.

tia_ ha detto...

>Il mio mac pro da 17' peserà meno di un terzo di quanto pesa oggi e si alimenterà con la semplice pressione della tastiera.

Allora sei fuori strada. Il recupero energetico (energy harvesting) tramite materiali piezoelettrici (in pratica PZT) non permette quelle densità di potenza.
In pratica il piezoelettrico viene usato come fonte d'energia per sistemi a basso consumo energetico. Ad esempio un dosso intelligente, che si auto-alimenta prendendo l'energia dal passaggio delle auto, e nel frattempo alimentando un dispositivo elettronico che conta le auto, tramettendo via radio i datil.
Tutta roba low power che generalmente sta quasi sempre spenta (o addormentata) e si risveglia quando c'è qualche dato da elaborare.

MISTERO ha detto...

Ogni qual volta nel fanghificio entra qualcuno di nuovo che fa notare alcune "incongruenze", volevo scrivere stronzate ma sarebbe stato troppo generico come termine, immediatamente lo associano alla mia persona.
Milliwatt, ti stai arrampicando sugli specchi, la posizione di Camillo in merito alla cavitochimica e sonochimica è indifendibile, lascia perdere!!!

Camillo ha una grossa confusione in merito alla cavitazione, non è l'unico lo ammetto, è un argomento troppo nuovo per lui come per molti altri per discutere nel merito; figuriamoci si perde già nella definizione dei termini utilizzati.

Camillo non esiste solo la cavitazione ultrasonica o la cavitazione prodotta dal suono, se lo vuole mettere in testa???

Ha già dimenticato la prima lezione o non la letta?

Camillo scrive:
giugno 29, 2012 alle 12:42 pm

Però:
la sonochimica è un termine più generale di cavitochimica. Supponiamo che un sonotrodo lavori a 18 kHz e favorisca qualche processo chimico, tipo l’invecchiamento della grappa. Qui non c’è cavitochimica. Salgo a 20 kHz e entro nella cavitochimica, pur restando nella sonochimica, che significa semplicemente chimica condizionata da vibrazioni acustiche. La sonochimica è il termine generale; la cavitochimica è sonochimica sopra 20 kHz.
Ma perchè vi interessate di chimica se non siete chimici, a cominciare da Armando? E’ una nuova passione a supporto della ff?


Scusi Camillo, ma questa classificazione tra i 18kHz e i 20kHz, dove l'ha studiata?
E poi, i 18kHz che favoriscono l'invecchiamento della grappa, ma dove sta studiando?

Ma perché si interessa di cavitazione se non è un esperto di cavitochimica o cavitofisica, anche se ha fatto un po di esperienza con la sonochimica non è in grado di poter discutere di cavitochimica.
L'argomento è molto più ampio e complesso, lasci perdere, continui ad occuparsi di banche dati e data entry, lo fa molto bene.

Jonh Doe lo ha scritto molto chiaramente che Lei è in confusione e sta facendo anche una pessima figura, lasci perdere:

Infatti la cavitochimica non è una sezione della sonochimica ma é la sonochimica che è una sezione della cavitochimica.
Molto semplice.

MISTERO ha detto...

Allora sei fuori strada.

No sei fuori strada tu e di parecchio, dopo le ferie ne riparliamo.

tia_ ha detto...

>No sei fuori strada tu e di parecchio, dopo le ferie ne riparliamo.

Sempre "dopo", ma mai "ora".
Resto in attesa del macbook che si alimenta premendo i tasti. Neanche la mano di Hulk riuscirebbe a tirar fuori 100W continuativi premendo i tasti :D

sandro75k ha detto...

io pensavo ad un materasso matrimoniale piezoelettrico per produrre energia... le coppie più fortunate ed "attive" potrebbero risparmiare davvero tantissimo con questo espediente! :O

Paul ha detto...

Sempre a proposito di National Instruments:
se guardate le specifiche tecniche dell'impianto da 1 MW, vedrete che la NI è preposta ai controlli (hard & soft).

Non è quindi vero che la NI non c'entra più con Rossi...

http://ecat.com/ecat-products/ecat-1-mw/ecat-1mw-technical-data

Diogene ha detto...

basta pensare che un ciclista parecchio allenato fa 200W di media (manderebbe avanti un televisore lcd da 40 pollici), eppoi confrontare la dimensione del quadricipite con quella dei flessori delle dita (i muscoli dell'avambraccio)...

tia_ ha detto...

>Non è quindi vero che la NI non c'entra più con Rossi...

Basta con questa disinformazione

Paul ha detto...

@Tia:
da e-catworld.com:
"Don Witcher on June 29, 2012 at 1:25 pm
The idea that the NI relationship with Rossi was both tenuous and had been severed was one promoted by the skeptics and was I think without any factual basis. Rossi initially brought NI in to assist in the development of a better controller for the 1 MW ecat. The military customer requested/specified that a different control supplier be used for the plants that they were buying. Rossi agreed to that request. However after announcing that he also said that he valued the work that NI had done for him and essentially said that a relationship with NI would continue. If you look on the ecat.com site which Rossi has designated as an official site for ecat products you will find that NI is listed as the provider for the both the Control box and the Controlling software for the I MW industrial plants now in production for private customers. http://ecat.com/ecat-products/ecat-1-mw/ecat-1mw-technical-data

That the military would specify a different Control box supplier may well be that the Control system being used is similer to Controllers being used for other military equipment and technician training and staffing is based on equipment by the unknown supplier. I could make a guess that the other supplier is Siemens but its simply a guess."

MISTERO ha detto...

tirar fuori 100W continuativi premendo i tasti

Inutile che cerchi di continuare ad aver ragione Tia, sei totalmente fuori strada perché non sai di che cosa stai discutendo.

Renato50 ha detto...

@Tia
Mistero ha riferito di una nuova scoperta fatta da italiani, osserva il link di Lescienze e dimmi cosa ne pensi.

http://www.lescienze.it/news/2010/10/30/news/e_tutto_italiano_il_sensore_piu_preciso-554169/

HJ ha detto...

Piccolo aggiornamento da Defkalion GT:

DEFKALION STATUS UPDATE

Paul ha detto...

Ecco il punto della situazione sul brevetto europeo dell'E-Cat:

Leonardo Corporation: “Enquiry as to when a communication from the Examining Division can be expected”
http://tinyurl.com/73zyevk

European Patent Office: “Response to enquiry for communication from the Examining Division”
http://tinyurl.com/c97e2yh

Daniele Passerini (22passi) ha detto...

@MISTERO
@Renato50
Interessante
:)

@HJ
aggiornamento da Defkalion GT
Rossi...
Defkalion...
Piantelli...
Celani...
Brevetto Nasa...
Mit (Hagelstein)...
Brian Haern...
Ugo Abundo...
Se avessero ragione Fanchini & c., le LENR verranno ricordate come il più grande caso di fumo senza arrosto della storia dell'universo: ipotesi che ormai ha credito solo tra scientisti-negazionisti impenitenti.

@Paul
http://tinyurl.com/c97e2yh
Grazie, era da un paio di mesi che non controllavo gli aggiornamenti sul sito dell'EPO!
Dunque entro l'11/11/12 l'EPO si pronuncerà definitivamente sul brevetto di Rossi.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails