Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 28 giugno 2011

Il resoconto della press conference Defkalion
stasera su Mr Kilowatt

Stasera alle ore 9.05 su Radio 24, l'immancabile Maurizio Melis alias Mr Kilowatt ci racconterà (in estrema sintesi) le cose più importanti di quello che ha ascoltato e "percepito" nel corso della conferenza stampa con cui la Defkalion Green Technologies ha presentato il suo piano di sviluppo e ingresso nel mercato, il 23 giugno scorso ad Atene.

LINK

92 : commenti:

Tizzie ha detto...

Quanto si riuscira` a dire in circa 7-8 minuti di trasmissione? Non penso molto.

Dumah Brazorf ha detto...

Occorre iscriversi per postare nel forum della defkalion ma non per lurkare.

Gibed ha detto...

Segnalo che nel forum Defkalion si trovano risposte molto specifiche su dettagli dei prodotti Hyperion. Ad esempio, ho chiesto informazioni sulla capacità e pressione del serbatoio di idrogeno, e la risposta è stata:
-------
2lt at 200 bars with N60 Hydrogen is enough for more than 6 months continious operation
Thank you for your attention
-------

Ancor più interessante una serie di domande e risposte sul funzionamento, prese da un altro post:
----------
1. What is the maximum temperature of steam that can be produced using Hyperion?
2. How fast is power regulation, let say from 50% to 100%? Fast power regulation is done be proportional valves but knowing this parameter would be interesting.
3. What is the minimum power level for Hyperion to be operational? Especially during the night there is no need to run with full power but still power plant can not be shut down. In this case fuel cost is not a problem but other things like water steam can be saved.



1. In a Hyperion/external heat exchanger system, the maximum temperature we can get for the steam at the heat exchanger output is 414C.
2. In a 20kW multireactor module, rising from 50% to 100% requires aprox 4min. Detailed graphs will be available with final product specs
3.This depends on the configuration. In the previous example (20kW multireactor), minimum power level is, at present, 2.5kW.

All these figures reflect to the present pilot production version of products. Final product's specs may change the above mentioned figures.
--------

Sembra quindi che Defkalion, come del resto dicono nel forum, abbia già condotto diversi test. Anche in questo caso non ci sono conferme esterne, ma le risposte sono date con sicurezza, apparentemente.

Anonimo ha detto...

Interessante questo articolo sulla conferenza stampa:
www.infinite-energy.com/images/pdfs/MacyDefkalion.pdf
Povero Rossi, c'è la sua foto con Hauard Chen del "China Research Center for Public Policy". I cinesi hanno già gli occhi puntati sull'E-Cat! Renzo

Mahler ha detto...

Quando sarà...

http://www.radio24.it/radio24_audio/2011/110628-mrkilowatt.mp3

Davide ha detto...

Non ho capito se alla conferenza in Grecia c'era Mats Lewan di NyTeknik o qualche prof. svedese.

Mahler ha detto...

P.S. Anche questo va aggiunto ai media!!

Gibed ha detto...

Defkalion continua ad aggiungere dettagli sui prodotti Hyperion


Defkalion GT
Posted: Tue Jun 28, 2011 5:17 pm
...
Current version Hyperion products (in the kW range) weight is less than 30kg (including the reactor (or e-cat as it is known), its shield and thermal isolation, the hydrogen can, the pump, the heat management system, the coolant, electronics, the security components and its cover box.

No gamma above WHO/EU/National regulations limits is emitted in all modes of operation. No radioactive materials are in use.

A proposito del "coolant", da qualche parte - ma non ricordo dove - ho letto che il circuito di raffreddamento è chiuso e il liquido mi pare sia glicol.

Gibed

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Mhaler

Era già disponibile verso le 18:30!!

Ricardo T. ha detto...

E questo purtoppo Rossi se l'è cercata:

http://www.fysik.org/WebSite/fragelada/resurser/cold_fusion_krivit.pdf

Sarebbe carino da parte di Rossi sgombrare ogni dubbio, a questo punto.

Ric

Anonimo ha detto...

Certo che sta defkalion mi ha un pò smontato , siamo di fronte ad una scoperta che se verà camierà il mondo e questi per non avere problemi nella commercializzazione me la propinano come una caldaia più economica va bene il business ma a tutto cè un limite!
Oscar

Anonimo ha detto...

a sto punto penso anche io che sia meglio non cocedere il brevetto a nessuno e aprire tutto alla concorrenza , dopo vedrete! altro che caldaia!!
Oscar II

Painlord2k ha detto...

Guarda che con una caldaia abbastanza calda ci si può fare di tutto, pure il caffè.

Pino Grasso ha detto...

Ricardo T. ha detto...

E questo purtoppo Rossi se l'è cercata:

http://www.fysik.org/WebSite/fragelada/resurser/cold_fusion_krivit.pdf

Sarebbe carino da parte di Rossi sgombrare ogni dubbio, a questo punto.

************

Penso che Rossi lo ignorerà completamente. Quando ci saranno in giro oggetti fisici che funzionano tutti i dubbi e le insinuazioni verranno meno.

Il tizio dal profilo aquilino e gli occhi troppo vicini nella sua analisi dimentica di considerare che la sonda posta dentro al camino di uscita , che conta quanta acqua liquida c'è nel vapore, avrebbe dovuto segnare 100% acqua.

Per tracimare nel tubo l'acqua appena bollente che ipotizza, PRIMA deve riempire il camino verticale dell'E-Cat e poi tracimare nel tubo.

La sonda l'avrebbe rilevata.
Così non risulta.

Alberto R. ha detto...

@Ricardo

Per me il discorso ecat era abbastanza concluso dopo il video molto esplicativo di Krivit e i calcoli di questo Peter Ekström non fanno che confermare numericamente questa mia certezza.

Ma visto che ancora qualcuno qui ingenuamente (o no) ci crede, faccio notare che, secondo la mia stima, la velocità del flusso all'uscita del tubo sarebbe pari a 0,55 m/s, cioè QUASI 20 VOLTE INFERIORE a quella che dovrebbe risultare secondo i calcoli di quel professore se l'eCat davvero avesse una potenza di 5 kW come dichiarato da Rossi (10,8 m/s stimando un tubo di 1 cm di diametro).

https://docs.google.com/viewer?a=v&pid=explorer&chrome=true&srcid=0B8ML1xCIvP_HNjllYTViZDgtZDM4Ny00YWE2LWFjMDktZTVjYWZiNmJkMWE1&hl=en_US

Non vedo come ancora si possa dare alcuna credibilità a questa cosa, che è chiaramente una bufala e anche di bassa lega.

Painlord2k ha detto...

Basta valutare un po' di dinamica dei fluidi spicciola.
Fuori dal tubo il vapore non va a 20 m/s, ma si espande in tutte le direzioni contro la resistenza dell'aria. Dato che la velocità di espansione diminuisce con il cubo della distanza dall'uscita del tubo, questa scende molto velocemente.
Anche aggiungendo la velocità lineare del vapore in uscita, questo non ha inerzia sufficiente a spingere contro il gas che gli sta davanti (sia aria o vapore) e quindi rallenta quasi immediatamente.
Essendo caldo, sale, e sembra, tra le altre cose, fare meno strada.

Prova a fare due conti e dicci il volume in uscita per secondo. Poi calcola il diametro della sfera che occuperebbe quel volume dopo un secondo, dopo due e dopo tre.

Alberto R. ha detto...

La "misura" l'ho fatta all'immediata uscita del tubo. Prendendo uno sbuffo che procedeva in modo orizzontale, non tutto il fluido coinvolto.
Il tuo ragionamento quindi non si applica.

Certo la velocità sarà un po' sottostimata, ma al massimo di qualche decina di punti percentuali. Fosse anche del 50% il discorso non cambierebbe (ma non credo sia COSI' sottostimata).

Stiamo parlando di 20 volte meno di quanto ci si aspetterebbe. L'ecat dovrebbe moltiplicare di 6x la potenza elettrica assorbita.

Il fattore 14x ancora mancante è probabilmente dovuto alla condensazione di parte del vapore nel tubo, più che ad una sostanziale sottostima del flusso in uscita (infatti Rossi si premura di SCOLARE il tubo prima di alzarlo).

Alberto R. ha detto...

Faccio notare che lo sbuffo seguito non ha sostanzialmente cambiato forma per gli 0,1 secondi considerati, quindi non si è ESPANSO. Semplicemente si è MOSSO di 5,5 cm in quel tempo (considerando il tubo di 1 cm, 6,88 cm considerando il tubo da 1,25 cm).

Certo, una misura con un anemometro all'interno del condotto sarebbe stata migliore. Ma sono sicuro che Rossi non la farà mai fare!! Ahaha

Alberto R. ha detto...

Krivit ha tirato fuori il suo Report #2:
http://newenergytimes.com/v2/news/2011/37/Report2-372-EnergyCatalyzerScientificCommunicationAndEthicsIssues.shtml

Domani me lo leggo...

Fr@ncesco CH ha detto...

Segnalo questo interessante articolo sul Catalizzatore di Energia:

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.7040

David ha detto...

@ Alberto

ho letto un'inervista a Levi in cui sosteneva che Krivit è un ciarlatano incompetente.

Vettore ha detto...

Ho letto il secondo report di Krivit e mi ha fatto molto ridere... :-)
Ancora una volta si capisce che la sua attitudine è più di parlare di fatti di "costume" che non di scienza (e quando parla di scienza dimostra di non capirne molto, come ha detto, giustamente a questo punto, Rossi).
Lui non se ne rendo conto, ma potrebbe avere un futuro sulla stampa italiana... :-)

Vettore ha detto...

Molto bella la risposta di Rossi a Ekstrom su JoNP a proposito delle questioni sul vapore. La riporto perchè la condivido in pieno (ho scritto spesso anche io le stesse cose), e perchè ne apprezzo l'ironia:

Andrea Rossi
June 28th, 2011 at 5:24 PM

Dear Michael Cox:
The “analysis” of Peter Ekstrom is wrong, based on wrong data. Days ago a clown made a similar “analysis” calculating difficult data from the television. I thought that this kind of thing were made only by clowns. Now I see that there are physics that do the same. I answered to the clown that I was impressed from his ability. To a physic I answer that I am very much impressed.
The “movie professor” has forgot that the steam condensates, that when condensates it turns into very hot water and the heat lost goes to the surface of the pipe, heating it,therefore :
1- the pipe gets very hot (80-90 °C) radiating up to 1 Wh/h (thermal) per square cm across a surface of thousands of square cm (5400 in this case). This heat has to be calculated. If not we forget that when we keep warm our house during the winter, radiators heat up at expense of the circulating hot water. 5400 sq. cm x 1 wh/h makes up to 5.4 thermal kW that can go that way.
2- the hot water burns, so I emptied the condensed water from the pipe to avoid that a jet of hot water could burn my face (as once, unfortunately, happened): why did I make this? Because I am not masochist. And: shaking the pipe I made it free from the morse of the mouth of the sink.
3- the temperature of the fluid inside the vertical chimney was more than 100.1 °C, and the pressure measured was room pressure. Should the water have been liquid, at room pressure the temperature in a vertical chimney would have been 99 °C, because, for the gravity, the chimney would have been filled up by water, and water at 100.1 °C, at room P, cannot be liquid.
I have not the time to correct the many other mistakes of our “movie-professor”, because I worked 16 hours, time is 2 a.m. and I must go to sleep, tomorrow other 16 hours of work: no more time for “movie-professors”
Besides, clowneries apart, I answer with my plants. In October we will start up our first plant of 1 MW in Greece. I will send a movie of it to the clown and to Peter Ekstrom , maybe they will join together to find the way to explain to the persons that will utilize the plant that it does not work, because they saw it in the movie!
By the way: we made as well tests heating water, without phase change, and the efficiency has been the same, as published. Anyway, let me set up a good operating plant, and all the snakes, clowns and movie-professors will be swept away; their arms are chatters (and movies too), my arms are working plants.
…and I have a surprise…but it will come in October.
Warm regards,
A.R.

Il Santo ha detto...

@Vettore

E' la solita minestra. Anzi, qui aggiunge la 1) che in quanto a comicità non e' mica male!

Davide ha detto...

Hahahah, questa mi ha fatto molto ridere:
"In October we will start up our first plant of 1 MW in Greece. I will send a movie of it to the clown and to Peter Ekstrom , maybe they will join together to find the way to explain to the persons that will utilize the plant that it does not work, because they saw it in the movie!"

mimmo canino ha detto...

@vettore
grazie per aver riportato la comicissima e suo modo geniale risposta di Rossi;
Non ho però sentito un tuo parere tecnico sui dati di Hyperion della Defkalion, e sull'utilizzo di Glicolo al posto dell'acqua, quale potrebbe essere la motivazione di utilizzo di questo materiale?
ciao da mimmo

rodrigo ha detto...

@ Andrea G. S.
Ho appena letto il secondo report di Krivit, quello linkato da Alberto R., e quello che avevo detto io in un commento ad un articolo precedente di Daniele (quello di domenica 19 giugno) si è avverato: Krivit stava raccogliendo informazioni su Rossi con il chiaro intento di pubblicare qualche cosa a suo discredito (per carità nulla di nuovo almeno per noi italiani).

Non serviva una laurea in letteratura inglese per capire cosa aveva scritto Krivit in risposta ad un suo lettore sul suo blog, e non serviva un medium capace di leggere nel pensiero per capire quali sarebbero state le sue intenzioni. Come vedi sono entrambi presenti i link che riportano le faccende del traffico d'oro con la svizzera e del contratto con l'esercito USA.
Quindi un'altra volta, prima di rompere le scatole, impara anche tu a leggere meglio (in inglese in questo caso) senza fermarti alla prima riga e soprattutto a leggere "tra le righe".

ant0p. ha detto...

purtroppo vedo che rossi insiste con spiegazioni ridicole sulla sfiatella rimandando tutto a ottobre. sarà una tattica, farsi credere ciarlatano per smerdare meglio tutti?:)). va bene, continui pure così..si vedrà. per adesso non c'è altro da aggiungere almeno che non ci si decida a fare test seri e ben documentati.

Rampa ha detto...

Vettore ha detto...
Ho letto il secondo report di Krivit ... :-)

Leggevo sul brillante ricercatore trentatreenne di Napoli.
Mi pare che Iorio e Cirillo siano meno giovani.

Qualcuno sa dire qualcosa ? Grazie...

Alberto R. ha detto...

@Rampa
probabilmente è Quantum Leap, il moderatore di energeticambiente, visto che ha detto che Krivit era andato a trovarlo.
Ma non so altro.

http://www.energeticambiente.it/fusione-fredda-e-trasmutazioni-nucleari-bassa-energia/14728165-apparato-rossi-focardi-verita-o-bufala-59.html#post119229188

Rampa ha detto...

@Alberto
Grazie, ma mi pare che Quantum Leap sia Cirillo, e non lo facevo così giovane.

Guardavo tempo fa le conferenze di Iorio.
A parte la produzione termica, le LENR risulteranno interessantissime per le transmutazioni degli elementi atomici, sopratutto per lo smaltimento dei rifiuti radioattivi.

Anonimo ha detto...

Dispersione del tubo massima immaginabile.

_Prendendo 1000°C come T superficiale del tubo (più di quanto dice Rossi).
_Prendendo 20°C come temperatura ambiente (non la conosco e quindi ho usato un valore basso)
_prendendo 0,54m^2 come superficie esterna del tubo (dato fornito da Rossi e che mi dà 8,59m lineari di tubo, prego controllare!!!!!!!)
_prendendo come coeff. di convezione 10W/(mq*K) tipico valore da interni
_considerando un piccolo oggetto con emissività pari a 1 (il massimo!!!) a 100°in una grande cavità a 20° (vedi ad esempio: http://www.den.unipi.it/paolo.dimarco/eps/C12hte07.pdf)

Tra convezione e irraggiamento 423+367=799W termici.

Controllate prego perchè non si sà mai.
Utilizzando parametri reali meno pessimisti la dispersione reale potrebbe anche essere tre volte meno, ma non un W in più.

Comunque controllate perchè oggi fà caldo.
Grazie in anticipo.
mW

Davide ha detto...

@ mimmo canino
"sull'utilizzo di Glicolo al posto dell'acqua, quale potrebbe essere la motivazione di utilizzo di questo materiale?"

Lavorando con un glicolo in circuito chiuso non hanno i problemi di deposito di calcare che avrebbero con l'acqua, e allo stesso tempo, considerando il molto più elevato punto di ebollizione, non avrebbero nemmeno elevate pressioni interne nel circuito. Dopo il calore viene ceduto all'acqua con uno scambiatore.

Anonimo ha detto...

errata:1000°C
corrige:100°C

scusate ma ogni tanto mi viene in mente l'ingegnere interpretato da Fabio de Luigi e mi viene da dire ......mmmmmillllleeeee!

Si vede che sono anche io un po' così....

mW

ant0p. ha detto...

@mW
si mi sembra una stima ragionevole in eccesso, il mio tubo simile a quello della sfiatella perde 500-600watt in 6.5m, 1/10 dei 5.4kw sparacchiati da rossi..no perchè sennò ho un vaporì che mi fa un COP di 6 e non lo sapevo:)) ma purtroppo io la portata la controllo e se mi butta fuori 170g vapore in 9 minuti non è che posso inventarmi le potenze a caso..

Alberto R. ha detto...

Queste stime sono coerenti con il fatto che la portata della sfiatella è pari a 1/20 di quella ipotizzata (5 kW), e ancora pari a 1/3 di quello che ci si aspetterebbe dalla resistenza di 800W.

Insomma 2/3 di potenza vengono dispersi nel tubo.

Mi sembra che tutto torna.

Davide ha detto...

@ Alberto R.
Torna secondo i conti che hai fatto tu, ipotizzando la tipologia e le dimensioni del materiale in gioco, senza utilizzare strumenti di misura, ma guardando solo foto o moviole basandoti su delle impressioni personali.
Che dici?
Meglio aspettare i risultati dei test ufficiali del team di ricercatori di Bologna o continuare a guardare i filmati 100 volte al giorno?

Alberto R. ha detto...

Beh io mi fido delle mie stime, più delle balle di Rossi ;)
Posso concedere un errore del 20%-30% in difetto, ma non cambia le cose.

Alberto R. ha detto...

Comunque questa dal report #2 di Krivit è bellissima:

"According to comments he has made on his blog, Rossi thinks he will be able to protect his device from reverse-engineering by building in a mechanism that causes the device to self-destruct if it is opened."

Ahah
Ma davvero qualcuno crede a queste panzane?

Anonimo ha detto...

Davide, hai ragione:

Rossi dichiara nella sua risposta di perdere 5400W nel tubo (cioè praticamente tutto????????????????boh!)

Dò per buona la superficie che lui dichiara di 5400 cm^2 (se ipotizzo un diametro esterno di due cm e una lunghezza tubo di 8,5m ciò è plausibilissimo)

A questo punto ho quello che mi serve per calcolare la perdita di calore lungo il tubo nel PEGGIORE DEI CASI.

Il fatto è che lui dice 5400 e a me viene 800, e magari ho calcolato il triplo della realtà.

Quando non puoi sapere di quanto sbagli, cerchi almeno di sbagliare da una parte sola. O tutto in eccesso o tutto in difetto.

mW

ant0p. ha detto...

@davide
meglio aspettare i risultati, ma che siano molto ben documentati..perchè mi rendo conto che con pochi secondi di video (comunque ampiamente incongruenti..e qui non si tratta moviolismo pretestuoso e cervellotico) non è che si possano avere certezze. ma i problemi aggiuntivi sono sono le risposte e gli atteggiamenti di rossi per spiegare quello che si vede abbastanza chiaramente dal video. come mai prima quando a (tentare) di seminare dubbi c'erano solo le elucubrazioni chimico/nucleari o i moviolismi pretestuosi rossi se ne stava bello tranquillo e posato, mentre adesso che dopo la visita di krivit si sono fatte strada delle osservazioni ragionevoli sbrocca? non lo so e non lo voglio sapere, ma da adesso in poi le prove dovranno essere molto ben documentate per essere credibili.
e anche dopo ottobre, se c'è in giro qualche impianto, non basteranno certo due entusiastiche dichiarazioni in croce di clienti soddisfatti stile televendita di fasce dimagranti per chiudere la faccenda:))

Davide ha detto...

@ mW
Guarda che puoi anche esporgli il tuo ragionamento sul suo blog, così vediamo come è arrivato a quella cifra

Matteo ha detto...

Il punto 3) del commento di Rossi è ridicolo: a 100,1°C l'acqua è tutta vapore..
forse sarebbe il caso di ricordargli che con l'aumento di pressione aumenta la temperatura di ebollizione (e li nel camino non ditemi che era meno di 101,3 kPa).
Poi a bollire a pressione atmosferica a 100°C è lacqua distillata (H2O), per sua stessa ammissione non utilizza acqua distillata e quindi vi è l'innalzamento ebullioscopico dovuto al soluto disciolto.
Il 100,1°C era certamente la temperatura di cambiamento di fase!

Anonimo ha detto...

@Davide,
mi darebbe del clown e qualcuno direbbe anche che è una bella risposta.

Vai in rete, trova le solite 2 formulette e applicale con pessimismo.

mW

Anonimo ha detto...

@Davide,
mi darebbe del clown e qualcuno direbbe anche che è una bella risposta.

Vai in rete, trova le solite 2 formulette e applicale con pessimismo.

mW

ant0p. ha detto...

ma figuriamoci se si può andare lì su jonp a commentare, appena dici qualcosa che potrebbe dire celani non fa passare i commenti:))
dire 1wh/h al cm^2 (che sarebbe 1watt/cm^2:)) è come dire 10000watt/m^2..la radiazione solare diretta fuori dall'atmosfera è 1300watt/m^2 è le superfici colpite dai 1300watt/m^2 vanno ben oltre i 100° (sulla luna senza atmosfera ad esempio)..anche qui siamo fuori di un bel COP 6-7 come errore:))

zippo ha detto...

ancora radio citta' del capo di bologna:

http://radio.rcdc.it/archives/eppur-saccende-i-fisici-delluniversita-di-bologna-studiano-le-cat-rossi-focardi-82179/

C'e' anche l'audio. E c'e' anche da dire che per essere degli incapaci Levi e Ferrari sono anche parecchio testoni. Come abbiano fatto diventare proff. e' veramente inspiegabile (l'ironia e' rivolta agli ultimi commenti, non ai proff.)

rodrigo ha detto...

@ Matteo
Come da dichiarazione di Galantini che ha misurato anche la pressione nel camino dell'E-Cat (vedi email che ha anche postato Daniele in uno dei suoi resoconti), la pressione nel camino del gatto era pari alla pressione atmosferica e quindi è ragionevole pensare che a 100,1°C non ci sia acqua in fase liquida.

Mi sembra poi che Levi abbia anche detto, in risposta a qualche domanda non ricordo più su quale blog purtroppo, che la misura della sonda di temperatura era stata verificata anche con dell'acqua bollente fuori dall'E-Cat.

Matteo ha detto...

@Rodrigo
la pressione nel camino del gatto era pari alla pressione atmosferica e quindi è ragionevole pensare che a 100,1°C non ci sia acqua in fase liquida.
.
--------------------------------
guarda, non sono il tipo che fa crociate ma è un'affermazione ridicola, anche se siamop esattamente a pressione atmosferica, ma tenuto conto dell'errore della strumentazione e dell'innalzamento ebullioscopico, quel 0,1°C dice proprio il contrario.

Matteo ha detto...

e poi se vogliamo dirla tutta se er avaporizzata tutta perchè sta ad appena un 0,1°C sopra la temperatura di cambiamento di fase?
se è cosi stabile è proprio perchè ci siamo dentro il cambiamento.
Altrimenti starebbe un attimo a surriscaldarsi e avremmo delle belle variazioni di temperatura.

Mi sembra che vi è un po' troppa approssiazione nell'approccio scientifico da entrambe la parti.
tanto per par condicio cito coloro che pensano di risalire a qualcosa misurando dei fotogrammi di vapore che esce da un tubo, approssimando a loro piacere diametro e lunghezza tubo, dimenticando perdite dovute allo strato limite, non tengono conto dela notevole variazione di sezione del tubo di flusso appena che il vapore esce, come neanche del fatto che le particelle di condensa sono tanto più visibili qunado sono maggiormente ingrossate e tendono quindi a rallentarsi rispetto al vapore secco che le sospinge.

Pino Grasso ha detto...

Un articolo sullo stato dell'arte della "Fusione Fredda".

http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/fusione-fredda-lo-stato-dell-arte.php

Lo strano è che non fanno il minimo accenno ai risultati di Rossi e Focardi.

Davide ha detto...

@ mW
Ma che sei un veggente?
Tira fuori le palle e scrivi, anche se ti dà del clown che ti frega? non devi mica scrivere usando il tuo nome e cognome per esteso, non lo fai neanche qua

Anonimo ha detto...

X Matteo:
1_è vero quello che tu dici: se guardiamo le caratteristiche tempo temperatura degli esperimenti, a un certo punto la T si inchioda letteralmente a 100 gradi o giù di lì. Se il vapore fosse secco tale temperatura prima o poi dovrebbe salire ancora chessò, a 120°C. La spianata indica il bifase.
La macchina, con il suo aumento di potenza e le sue inerzie, trasmette all'acqua una potenza via via crescente, e per un certo intervallo trasmetterà potenza sufficiente a creare vapore saturo con titolo da 0 a 1. In quella zona se la pressione è abbastanza costante allora la T si blocca letteralmente.
Noi lo chiamiamo "l'inchido del bifase". Se poi la macchina trasmettesse finalmente una potenza in grado di generare vapore surriscaldato allora la T ricomincerebbe ad aumentare fino a un nuovo punto di equilibrio.

2_circa i video, io reputo che una cosa certa la possano dire, ossia che il diametro interno del tubo sia di 10mm.
Su questo non si dibatte, e ciò che ne discende è banale.

Le restanti analisi sul video sono suggestive ma nel forum di EA non sono state ammesse agli atti e io PER PRIMO ho detto che il gas potrebbe espandere e rallentare.

(anyway sono 3 litri al secondo di gas, il mondo è d'accordo,con un tubo da 10mm di diametro interno il gas dovrebbe uscire a 38m/s ossia 137km/h, vedi cosa ti sembra lo sbuffetto del video...)

3_ la pressione all'uscita del tubo avviene in atmosfera, quindi come minimo la pressione all'uscita dell'e-cat sarà un leggermente superiore a quella atmosferica.
A 100,1°C, con acqua non distillata, e con pressione leggermente superiore a quella atmosferica, per voi è impossibile che vi sia liquido????

4_ma questo ha detto, ma quello ha certificato...la cosa più gentile che posso dire è "It's complete bullshit". Gentile perchè chi deve intendere intende.
Chiedete a un prof. di fisica tecnica, che è meglio.

mW

Anonimo ha detto...

@ Davide,
copia incolla sul blog di Rossi il mio post.
Io non ne ho voglia.
Ti autorizzo a usare lo pseudonimo "DMW"

ciao grazie e fammi sapere se lo pubblica.

mW



mW

francescog ha detto...

che si fà si ricomincia da capo con gli stessi discorsi per l'ennesima volta ??? la moratoria chiesta dal padrone di casa che fine ha fatto????

Davide ha detto...

@ mW
ma stai scherzando o cosa?
Tu non hai voglia di fare un copia incolla sul blog e allora devo farlo io al posto tuo?
ma ti rendi conto di quello che hai scritto?

Anonimo ha detto...

Certo, se a te interessa.
A me no.


mW

Davide ha detto...

@ mW
Quindi a te interessa criticare Rossi su questo blog, ma non vuoi copia-incollare i tuoi ragionamenti sul suo blog perchè non ti interessa quello che ha da dire.
E complimenti!

Daniele 22passi ha detto...

@Pino Grasso
L''articolo che hai linkato è datato 18 gennaio 2011 e se leggi alla fine vedi che è tratto dal libro di Roy Virgilio del 2010, che infatti non menzionava Rossi e Focardi.

@francescog
Quando il gatto è via i topi ballano! ;-)
Che dici, d'ora in poi comincio a usare la falce coi commenti più provocatori? Sono parecchio tentato...

Painlord2k ha detto...

Fr@ncesco CH ha detto...
Segnalo questo interessante articolo sul Catalizzatore di Energia:

Grazie per averlo definito interessante. Adesso so che qualcuno mi legge anche qui.

Daniele 22passi ha detto...

@Painlord2k
Beh, sarò franco, è scritto bene ma ci sono rimasto male leggendo quell'articolo: non c'è manco un accenno, un qualsivoglia link a 22 passi... però si fregia del video di Low Energy Nuclear Revolution di Giacomo e Manuel che si son messi in testa di realizzarlo proprio grazie a me che mi faccio in 4 per darvi un po' di notizie qui dentro. Insomma, un minimo accenno al blog sarebbe stato cortese e doveroso. :-(

http://www.bbmicasatucasa.it ha detto...

Questi sono i signori della fusione fredda casertana dei quali accennava Krivit nell'ultimo report (la parte più curiosa dell'article!) La Sintesi degli avvenimenti - www.ioriocirillo.com - Dettaglio Documento
www.ioriocirillo.com

Joez

Painlord2k ha detto...

Che posso dire? Hai ragione. Mi sono concentrato tanto sulla storia che poi mi sono dimenticato di te e del blog. Come raccontare la storia dei 300 e poi dimenticarsi del narratore, che era uno di loro.

Ho aggiunto questo e una nota di scuse alla fine dell'articolo:

"Il blog 22 Passi d'amore e dintorni di Davide Passerini (amico d'infanzia di Levi e da questi invitato alla dimostrazione di Gennaio e che fino ad allora si occupava di poesia) decide di seguire la vicenda in modo dettagliato e costante, diventando la fonte principale delle notizie sull'e-cat (3)."

Daniele 22passi ha detto...

@Painlord2k
DANIELE!!!!!
Non Davide!!!! :)))))))))))))))

Davide ha detto...

Ti sarebbe piaciuto come nome, eh?

Daniele 22passi ha detto...

@Davide
Mi piace tantissimo il mio nome, ma almeno non avrei dovuto stare sempre a dire "Mi chiamo Daniele non Davide"! :)))
Dev'esse' un virus che m'ha portato qui dentro "Il Santo"... ha iniziato a chiamarmi Davide lui. ;)

Painlord2k ha detto...

Corretto.
So rosto. Non devo scrivere quando sono stanco e ho sonno.

Daniele 22passi ha detto...

@Painlord2k
Ok, perdonatissimo... sapessi quanto ti capisco! :)
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

@DAVIDE:
qui ti posto il nuovo paperino di Peter Ekström, Lund University
http://www.fysik.org/WebSite/fragelada/resurser/cold_fusion_krivit.pdf
la prima versione aveva suscitato commenti sprezzanti da parte di R: ti ricordi "movie professor", "clown".....a qualche luminare era piaciuta molto questa risposta.

Ti ricordi che ho valutato le perdite possibili.

anche Peter ha gentilmente scritto un addendum in risposta all'OFFENSIVA E SPREZZANTE risposta di Rossi. LEGGILO

Ha addirittura considerato il tubo come un corpo nero che irraggia verso un ambiente a 0K Zero assoluto (non 20°C, esagerato!) e' arrivato a circa 500W per irraggiamento. Io più realista a 367W

Hai capito perchè io non sono interessato a postare su JNP?

Hai visto come ha trattato Ekström?

E' come con i negazionisti dell'effetto serra e di tutto il resto. Dopo un po' che ci parli non li calcoli più.

Gente che dichiara pubblicamente di non sapere come funziona una pentola a pressione.
Gente che certifica nero su bianco di non avere capito nulla di cosa leggono gli strumenti che usa.
Gente che ci tratta con disprezzo e verrebbero bocciati TUTII ma dico TUTTI all'esame di fisica tecnica.

Gli scrivi te a quella gente li.

mW

Il Santo ha detto...

@mw

qualcuno si e' esaltato perche' R ha detto che il tubo disperde 5,4 kW !!!!

Ma come si fa a rispondere ad una panzana del genere!?!??

Painlord2k ha detto...

Il problema è che il tubo non è un black body, ma sta appoggiato sul pavimento e immerso in aria.
Quindi, oltre alla radiazione, c'è da tenere conto della convezione dell'aria (che con una differenza di 70+ gradi non può essere trascurata), dell'effetto radiatore del pavimento, dell'umidità relativa dell'aria a 20°C, etc.

Essendo un negazionista dell'AGW ti posso dire che i supporter dell'AGW sono gente che forse saprà come funzionano i suoi strumenti, ma li usa lo stesso.

http://www.surfacestations.org/

Basta guardare qui per vedere che solo il 6% delle stazioni metereologiche di superficie degli USA è in grado di dare risultati accettabili, le altre hanno tutti problemi (per esempio, sono vicine a muri di cemento, vicine a strade, dentro a parcheggi, sui tetti di palazzi con l'uscita dei condizionatori dell'aria a 5 metri). Sarà per quelllo che quando fuori c'erano le tempeste di neve ti venivano a dire che era il gennaio più caldo registrato. Stavano misurando l'output dei condizionatori. E devonu pure "correggere" i valori in alto, altrimenti non si riesce a vedere nessun riscaldamento. Come hanno fatto in New Zealand, dove i valori misurati senza correzioni non mostrano aumenti mentre dopo le correzioni (chiamate "omogeneizzazioni" ) il trend era in salita. Poi, quando hanno chiesto il perché dele correzioni (che potrebbero essere legittime) hanno risposto che non possono dirlo (e non c'è la scusa del brevetto in questo caso).
Ammettere che oltre ad avere omogeneizzato i dati li hanno anche pastorizzati era troppo?

Painlord2k ha detto...

Tornando al tubo:

la modellizzazione del comportamento termico di un tubo in cui passa vapore a 100 °C appoggiato sul pavimento di una stanza in un ambiente a 20 °C non è un problema triviale.
Basti pensare se il tubo fosse stato appoggiato su un pavimento di metallo.
Per questo, l'unico modo di accertarlo seriamente è quello di effettuare una misura diretta, in condizioni simili. Il resto sono modelli semplicistici che spannometricamente ti danno dei valori molto approsimativi.

francescog ha detto...

@Daniele si è ora che la falce della morte inizi il suo lavoro la situazione sta degenerando e mi sa che sarà sempre peggio.....se ti interessa mW e andrea G. S. sono rispettivamente milliwatt e miglietto di energeticambiete (come me ,vettore,AR,rampa,forse zipo e forse qualcun'altro) ; mi spiace fare la spia ma daniele ha il diritto di sapere.....;gente piuttosto godetevi l'estate e lasciate perdere Rossi per il momento se non mantiene le promesse saranno grossi problemi per lui è troppo esposto per farla franca e UniBo sà tutelarsi da sola deve solo fare il suo lavoro se Rossi non rispetterà l'accordo di certo non se nè staranno buoni.....

robi ha detto...

peccato che non ci faccia un salutino anche il Mef.

Stefano ha detto...

Forse è il momento di passare ad un blog moderato, escudendo chi ripete le solite litanie.

Diogene ha detto...

Penso che "modellizzare" un tubo poggiato su di un pavimento (probabilmente "freddo" al tatto, insomma a non trascurabile conducibilità termica) immerso in atmosfera umida, con un corpo nero, basti, non passare l'esame di fisica tecnica, ma a non essere ammessi proprio all'università!
Che Rossi abbia sparato un po' troppe ca***te nel corso del tempo è un dato di fatto, ma coloro che vogliono smentirlo con gedankenexperiment dei più approssimativi son ancora più risibili.

E rimane,cmq, da spiegare l'incremento della pendenza nel grafico della temperatura, (se è tutto lineare, capacità termica flusso di energia come è possibile il cambio di derivata?)
E 'sti poco indagati raggi gamma.

Io continuo ad aspettare una vera prova scientifica.
fino ad allora sono solo speranzoso (parecchio dati i raggi gamma misurati da Celani)

Daniele 22passi ha detto...

@Stefano
Non avrei tempo per stare dietro alla moderazione. Si fa prima a cancellare i più indisciplinati! :)

Painlord2k ha detto...

Elimina gli anonimi per cominciare e già si comincerà a respirare.
Se non hanno la voglia di prendersi un nickname per postare, vuol dire che non sono tanto interessati.

Matteo ha detto...

Beh il discorso vapore è ritornato fuori perchè Vettore ha postato un commento di JoNP e dicendo che era un'ottima risposta e la condivideva, ovvio che se risaltano da subito delle incongruenze il discorso riparte.
comunque se ho contribuito a portare "scompiglio nel blog" (sul post su veronesi c'erano addirittura insulti, vedete voi se è meglio) me ne dolgo, non volevo riacutizzare la vaporite di cui qualcuno soffre, e soprattutto il blog è di daniele e lui detta le linee guida ma credo che debbano valere per tutti, anche per chi è della campana che vi piacerebbe sentire suonare da sola.
ci tengo poi a precisare che io non ho necessità di commentare su questo blog, quindi posso farne a meno già da dopo questo messaggio, basta che me lo chieda daniele.

Daniele 22passi ha detto...

@Matteo
È ovvio che non possiamo avere tutti la stessa opinione, non è questo il punto. Me la prendo con chi mostra di volere solo saturare il blog di "rumore di fondo".
Avevo già sgamato Alberto R. dal modo trollesco di fare; quando ha scritto "a te a tutte le zecche comuniste irrazionali come te" ha mostrato a tutti il suo vero volto. È la gente come lui che non voglio lasciare girare indisturbata a insozzare il blog.

Matteo ha detto...

@Daniele
allora hai tutto il mio appoggio, a me piace discutere nel merito delle questioni, ma noto che c'è chi invece fa attacchi personali e offese tanto per creare scompiglio.
fai bene a mandarli "fora de ball", e non è censura è ripristino dell'ordine e del decoro.

Vettore ha detto...

[Cavolo, vi lascio per un giorno, e mi scatenate l'inferno... per l'ennesima volta...]
Voglio precisare che ho riportato la risposta di Rossi perchè come ho detto ne condivido il punto di vista e perchè mi sembrava simpatica la conclusione. Non perchè i valori mi sembravano corretti o particolarmente significativi (5kW sembrano tanti anche a me in effetti...).

Anonimo ha detto...

@DIOGENE,

Grazie per avermi indicato la conduzione.
Poichè Rossi aveva parlato solo di irraggiamento, (e tu hai visto in quali termini) immagino che le tue considerazioni sull'ammissione all'università siano a maggior ragione estese a lui.

Io avevo aggiunto la convezione.
Circa l'irraggiamento ho considerato il caso peggiore, l'ho detto chiaramente, quindi voglio proprio vedere cosa ci si possa trovare da recriminare. Usare il corpo nero significa andare incontro a Rossi aumentando le perdite per non essere tacciati di parzialità. Almeno apprezzarlo non sarebbe male.

Valutiamo gli ordini di grandezza cercando come al solito di perdere il più possibile per venire incontro a Rossi che con noi è cosi gentile.

Io dico che il diametro del tubo è 17,2mm (standard, è l'unica cosa che si capisce dai video)
Io dico che 1/4 della sua proiezione si schiaccia per terra (quanto sono magnanimo!!!!!) ossia 4,3mm MA POTREBBE ESSERE SOLO 1!!!!!!!!!!!DIOGENE, COME LA VEDI?
Il tubo avevamo detto essere lungo 8500 mm (potete confermare?)
Quindi facciamo che la superficie di contatto sia infine 0,037mq
Spessore tubo 3,6mm standard,
ipotesi di parete abbastanza piana,
lambda di una gomma circa 0,17W/mK
T sup interna tubo per eccesso =100°
T sup esterna facciamo per difetto 20° (il pavimento)
Ottengo 140W per sicuro eccesso.
Potrebbero essere anche solo 35W.

Prima avevo ottenuto tra convezione e irraggiamento, circa 800W (che potevano in realtà essere solo 300W)

Aggiungo 140W e sono a 940W tra conduzione convezione e irraggiamento strasopravvalutati (magari di tre volte, lo so benissimo. Io lavoravo in laboratorio, le misure le facevo con gli strumenti, ma bisogna essere in grado di fare calcoli che ti permettano di sapere più o meno da che parte del mondo sei e cosa aspettarti!)

Accomodatevi, dobbiamo arrivare a 5400W.

Si è vero fisica Tecnica è stata una faticaccia,Zanchini mi ha dato ventotto ma NON al primo colpo (cioè sono proprio stato bocciato!).
Cose che nei diploma mills non succedono.

mW

Diogene ha detto...

@mW
Aridaje!

Ma dove vuoi arrivare?
che io ti dia ragione? Se vuoi eccola, sì hai pienamente ragione!
Ora tu in base alle tue conoscenze di fisica tecnica sei giunto alla conclusione che l’apparecchio non produce energia, è pressappoco uno scaldabagno.
Ok basta smettine di parlarne, come non si parla più dell’elettromagnetismo alla Ritz (fatto per giustificare la non invarianza galileiana delle equazioni di Maxwell)in quanto è sbagliato punto.
Io invece dato che in ‘sta storia ci voglio vedere chiaro, aspetto pazientemente una sperimentazione seria che svisceri fino in fondo ‘sto fresco.
E come non mi convincono le prove date da Rossi (e sono pure un po’ innervosito dalle sue “cazzonaggini” ultima in ordine di tempo, durante il video con Krivit ha detto che la dispersione termica del tubo era poca, adesso 5kW perché gli fa comodo), non mi convincono i gedankenexperiment su vapori secchi umidi etc. etc. in quanto in entrambi i casi non è scienza
Ora la mia particolare visione della faccenda è:
ci sono elementi (non prove) a favore (raggi gamma e cambi di derivate) e altri contro (lo sbuffo è realmente misero) , dunque continuo ad interessarmene perché per ora non posso formarmi un giudizio definitivo.
per concludere pure che la faccenda non si rivelasse una rivoluzione energetica, ma si attestasse cmq che il fenomeno è una LERN, agli scopritori andrebbe un nobel di quelli pesanti, della tipologia che oramai non s'assegna da parecchio.
per sdrammatizzare un po', siamo troppo seri su 'sto blog
ps io fisica tecnica manco l'ho mai vista, l'unico corpo nero (oltre quello della Campbell http://mag.sky.it/mag/gossip/photogallery/2011/05/19/naomi_campbell_collection2_foto.html?p=0) l'ho trovato a meccanica statistica, in cui si spiega perché ha quel tipo di spettro
Pps
io se fossi ingegnere più che confutare Rossi a tempo perso mi metterei a progettare robe così
http://bizzarrobazar.wordpress.com/2011/06/27/la-giostra-della-morte/

rodrigo ha detto...

@ mW
rimane da capire cosa succede dentro il tubo. Con tutta quella dispersione immagino ci sia un sacco di condensa lì dentro (a parte le parole di Rossi, se lo prende in mano con uno strofinaccio, evidentemente scotta di brutto). Quanta condensa ci potrà essere? Potresti calcolarla? Questa come cambierà il moto del vapore all'interno del tubo? Stando per due o tre metri e per tutto il tempo (anche un'ora intera) in posizione orizzontale, come cambierà la situazione in uscita? E' possibile che il vapore che si vede uscire per quel breve intervallo di tempo sia una "ricombinazione" del vapore in uscita dall'E-Cat e della condensa presente nel tubo? E' possibile che se si fosse aspettato un altro paio di minuti con il tubo di fuori, sarebbe arrivato uno sbuffo di condensa seguito da un flusso più forte di vapore (tipo quello filmato da Mats Lewan ad esempio)?

Anonimo ha detto...

@Rodrigo,

La sola cosa che ho preso dal video è che il diametro interno del tubo è 10mm. Di più non so.
_Se abbiamo un tubo a circa 100°C possiamo pensare di perdere da 300 a 1000W.
_Se per ipotesi avessimo prodotto 5kW di calore, 4,35kW li abbiamo usati per vaporizzare tutto
e il resto per portare il liquido a 100°.
_Se perdo 300W su 4350W, a spanne potrei dirti che il titolo passa da 1 a 0,95 (ancora il 95% di ogni kg di fluido è gas, e tu pensa che un kg gas a 100° ha un volume 1670 volte maggiore di quello di un kg di liquido. Insomma và sempre fortissimo ed è sempre un gas!
_se perdo 1000W su 4350W il titolo passa al 77%. In questo caso il volume di un kg di fluido è (0.01x0,23+1,67x0,77)=1,29m^3/kg, mentre il gas puro ha un volume di 1,67m^3/kg.
Insomma anche in questo caso ho un fluido che ha ancora un volume enorme e dovrebbe andare molto forte.

Se invece si perdesse ciò che dice Rossi, ovvero PIU' di tutto, non so cosa uscirebbe...acqua liquida a 20°C?

Di più non mi spingo a dire. Boh.

@DIOGENE, SE TU AVESSI DETTO SEMPLICEMENTE:" ehi, PROVA A METTERCI LA CONDUZIONE!" anzi avessi fatto tu la stima che ho dovuto fare io, ti avrei ringraziato. Hai detto che non mi dovevano ammettere all'università? Il resto è conseguenza.
mah
mW

Diogene ha detto...

@ mW

io non l'avevo direttamente con te, ma con quel prof con cui sta battibeccando Rossi che per primo ha tirato fuori il corpo nero e i 300W. Insomma il tizio risponde a "non scienza" con modelli irreali.
io siccome ho letto da te di 'sta fisica tecnica m'è rimasto impresso e l'ho riproposto.
con te t'assicuro (e non lo dico per smanceria) non l'avevo proprio!
perché non è che stai pontificando da una cattedra(e tizi così mi danno ai nervi), ma stai qui, in mezzo a pari sul ring, a esporre le tue considerazioni (da cui io in parte avrai capito dissento per i motivi che ho scritto sopra)
quindi dai azzeriamo, hai solo preso spunto per i tuoi calcoli da una mia considerazione (che poi rileggendo i commenti l'ha fatta pure Painlord2k).
cmq ripeto finché non si analizza scientificamente 'sto fresco per me nessun calcolo ha valore,
se non per delineare un po' 'sta faccenda, ma così puor parler; poiché pure se si rivelasse una patacca energetica magari spiana la strada ad una nuova Fisica.
forse magari è sòla in tutto, però io rimango speranzoso (raggi gamma celani!)
saluti

Anonimo ha detto...

@DIOGENE, sono contento che ci siamo capiti :-)

Vedi, io ho lavorato in un manicomio dove anche solo azzeccare l'ordine di grandezza è una conquista. La realtà non corrisponde a nessun modello ideale oppure a tutti insieme.

Allora scelgo un modello ideale che mi dia dei risultati sicuramente in eccesso o sicuramente in difetto a seconda di ciò che voglio provare oppure voglio escludere.

questo è quello che ha fatto ekstrom immaginando un corpo nero sospeso in un universo a 0 gradi Kelvin.....

ma questi sono dettagli, se hai il dubbio che io faccia degli errori fammelo pure sapere, che mi fai solo un favore

ciao,

mW

Anonimo ha detto...

errata corrige: scopro da qualche moviolista che il tubo sarebbe lungo circa 4,5 metri. Se è vero dimezzate i miei risultati e via a tutto GAS!!!!!!

buonanotte
mW

Daniele 22passi ha detto...

@mW
Veramente quella è la stima attendibile che ho fatto io stesso (non mi ricordo nemmeno dove, forse su Query on line) sdegnato che i moviolisti (mi pare proprio Tia) sostenessero all'inizio che il tubo fosse lungo al massimo 3 metri.

liongalahad ha detto...

ragazzi il "clown" di cui parla Rossi SONO IO!!! ahah

cmq non sono permaloso, anzi, essere associato a ekstrom mi rende piuttosto orgoglioso

comunque sia, Rossi più scende nel dettaglio tecnico, meno è convincente, dovrebbe far rispondere a Levi o a Focardi a queste questioni invece di cimentarsi lui.

Daniele 22passi ha detto...

@liongalahad
Ma sei sicuro sicuro?
Avevo sempre creduto che riservasse il termine clown solo a Krivitsky. ;)

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails