Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 21 giugno 2011

Il vero animus del CICAP

Ho ricevuto ieri notte questa smentita da parte del CICAP a un piccolo commento che ho scritto qualche giorno fa... non ricordo più nemmeno in quale post. D'accordo con Stefano Bagnasco, che ne è stato portavoce, la pubblico doverosamente.

Caro Daniele,

trovo questo tuo commento a un post del tuo blog:

@TUTTI
CIRCOLA LA VOCE CHE QUELLI DEL CICAP ABBIANO PROVATO A FARE QUELLO CHE HO SUGGERITO A MARIO, MA NON ESSENDOCI RIUSCITI SI SONO BEN GUARDATI DAL DIRLO.

Non intervengo direttamente, come altre volte, perché non riuscirei poi a seguire eventuali thread con l'assiduità che la correttezza richiederebbe.

Non so dove tu abbia sentito questa voce, ma è priva di fondamento. Ti sconsiglio di affidare il tuo giudizio sul nostro operato su quello che si trova sul web, dove siamo accusati delle peggiori nefandezze (e a cui generalmente non replichiamo, altrimenti dovremmo passare la nostra vita a farlo). Nè da parte del CICAP nè da parte della redazione di Query c'è stato alcun lavoro sperimentale a proposito dell'E-Cat. Non abbiamo neanche fatto dettagliate ricostruzioni (quelle che opportunamente chiamate "moviole") delle varie sperimentazioni, anche se naturalmente abbiamo guardato attentamente i video pubblicati e letto i vari report.
Questo semplicemente perché c'è in vista un lavoro di verifica, da parte del Dipartimento di Fisica, ben più accurato di qualunque cosa potremmo fare noi. In più, i dati a disposizione sono insufficienti per farsi un'idea completa, altrimenti non ci sarebbe certo bisogno di un accordo con UNIBO.

Come abbiamo scritto fin dal primo articolo, e come tutti gli osservatori con cui abbiamo avuto modo di parlare concordano (tra cui Essen, Kullander e Mats Lewan) è necessario un test veramente indipendente; questo test sembra essere in programma da parte di un'istituzione qualificata, stiamo a vedere. Non è "possibilismo", è il normale atteggiamento scientifico di non negare a priori. In questo casi diciamo spesso che l'onere della prova spetta a chi fa le affermazioni straordinarie: pur con qualche ambiguità, Rossi sembra disposto a mettere a disposizione il suo apparecchio per una prova indipendente.

Continuo a vedere nei tuoi commenti (e in quelli di molti tuoi lettori, ma di quelli non sei naturalmente responsabile) l'idea che il CICAP avrebbe qualche interesse o qualche soddisfazione nel veder fallire l'avventura dell'E-Cat. Come ti ho già fatto presente, l'unico interesse che abbiamo noi (il CICAP) è quello di sollecitare le parti in causa a usare il massimo rigore scientifico nel loro lavoro, e (Query) nel raccontare correttamente al pubblico cosa sta succedendo.

Al di là di questo, mi sento di darti un consiglio, se posso. È vero che 22passi è un blog e non un giornale, e come scrivevi a Krivit sei un blogger e non un giornalista, ma quando si arriva ad avere un pubblico vasto come quello che giustamente vanti si ha una qualche responsabilità nei confronti dei lettori e dei protagonisti. Racconta i fatti, dì la tua opinione (ci mancherebbe) ma evita i "lo so ma non posso dirlo", le voci che corrono se non puoi confermarle, le anticipazioni, i "io non lo posso dire ma l'hai detto tu" e questo genere di cose. Sono ambigue, nuocciono alla serietà della discussione e, alla fine, non fanno un buon servizio a Levi & C.

Ciao, grazie,
S.

Stefano Bagnasco ha ragione. Ci tengo a precisare che sono assolutamente convinto che il CICAP non abbia nulla a che spartire con le parole e le azioni di taluni "talebani della scienza" che approfittano della visibilità ritagliata tra i commenti di Query on line, o di questo blog, per propagandare posizioni scientiste e negazioniste a priori che nulla hanno a che vedere con l'atteggiamento scientifico e possibilista del vero scettico, tradizionalmente incarnato nei compiti statutari del CICAP stesso. 

Se posso umilmente dare anch'io un consiglio agli amici del CICAP, gli direi di prendere con più decisione distanza da certi loro "amici" che, suscitando polemiche a non finire, finiscono per lederne l'immagine e fomentare un senso di ostilità contro il Comitato. Si tratta di persone che, non riuscendo a trovare nel proprio essere quel senso di appartenenza al mondo e alla comunità che ci rende appagati e sicuri di noi stessi, sopperiscono riempiendo il loro ego della falsa sicurezza derivante dal sentirsi padroni del sapere. E invece di restituire alla società, in modo oblativo, quanto hanno imparato a loro volta da chi li ha preceduti, usano la conoscenza come strumento di potere per confondere e soggiogare chi ne sa meno di loro. Le motivazioni di siffatte persone stridono con gli ideali del CICAP e il CICAP non ha bisogno di loro.
 
Riguardo al commento di cui la smentita, Mario aveva suggerito di prendere un tubo, metterci dentro un paio di resistenze e farci passare l'acqua, per vedere se, solo con questo, fosse possibile "simulare" il comportamento di un E-Cat. Sinceramente non intendevo stigmatizzare un test simile: non penso che ci sarebbe nulla di male nel farlo o nel pensare di farlo. Ma prendo atto della smentita e chiedo scusa per avere dato respiro a una semplice voce che ho raccolto. Sono lieto - e per nulla sorpreso - che il CICAP, diversamente da molti che lasciano commenti dentro Query on line, ribadisca e sottolinei la fiducia nel Dipartimento di Fisica dell'Università di Bologna.

Spero che col tempo l'idea che questo blog sia in un certo senso contrapposto a Query on line si stemperi e scompaia. Riconosco di avere assunto qualche mese fa, fuorviato dai falsi "amici" del CICAP e trascinato nel loro modus argumentandi, delle posizioni e dei toni che possono avere contribuito a tale equivoco. M'impegno a che ciò non accada più e ribadisco il mio desiderio di cooperare con chiunque abbia più a cuore il rispetto e l'amore della verità che la sua estorsione.

Auguro a Stefano Bagnasco e a tutta la redazione di Query on line buon lavoro.

228 : commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 228   Nuovi›   Più recenti»
Gianpietro ha detto...

Bravi.

Gianpietro

Riccardo T. ha detto...

Ottimo post Daniele.
Un saluto pure a bagnasco che è bravo, intellettualemente onesto e simpatico.

Ric

Riccardo T. ha detto...

Ottimo post Daniele.
Un saluto pure a bagnasco che è bravo, intellettualemente onesto e simpatico.

Ric

robi ha detto...

compagni ...contrordine ....

Tizzie ha detto...

Il dubbio sorge spontaneo: da dove e` partita la voce, alla fine?

robi ha detto...

Chiarisco, per non esser frainteso.
Le due frasi sono rivolte al cicap.
Mi auguro che questa "apertura"avvenga anche anche in altre problematiche.

Anonimo ha detto...

io invece sinceramente non condivido questo atteggiamento buonista e politicamente corretto. Il cicap spesso assume atteggiamenti inquisitori sacerdotali e fa molto male alla scienza e alla salute - per sui certi atteggiamenti nei confronti di tutte quelle terapie mediche che non seguano il paradigma occidentale (non mi riferisco a Bagnasco che è una delle poche mosche bianche) ed è un comitato che ha un chiaro scopo propagandistico.
Di chinare sempre il capo e di fare il diplomatico mi sono rotto.

federico

Il Santo ha detto...

Finalmente un post equilibrato e realistico. La posizione del Cicap mi sembra equilibrata e tutto sommato allineata con tutti quelli che chiedono maggiore chiarezza e trasparenza. Anche Daniele appare meno schierato del solito.

Continuate così!

Caracolla ha detto...

Ottimo atteggiamento, attitudine LAICA. Il trionfo del metodo scientifico che e` l'unica cosa che ha dato risultati su questa terra per progredire nella scienza. Riproducibilita`, ripetibilita`.

Anonimo ha detto...

..il cicap ha assistito agli esperimenti, ha a disposizione i disegni e descrizioni depositate per il brevetto europeo e internazionale.......e quindi avrebbe dovuto fare una sola cosa:

provare a riprodurre esattamente l'esperimento rossi focardi ..

gio

JacK ha detto...

Bel post ! Abbassa la temperatura di questi ultimi giorni e rende evidente l'intento di tutti... poter capire e verificare meglio i segreti di questa scoperta.

Ho completa fiducia nel dipartimento di fisica dell'Università di Bologna, soprattutto perchè deve interagire con un personaggio vulcanico ma a volte incomprensibile come Rossi.

Il loro ruolo è indispensabile per poter proseguire in questo percorso.

Saluti

JacK

Alberto ha detto...

Sul Cicap e su Angela in particolare ho il dente avvelenato: Massimo Mazzucco, nella ricerca della Verità, è un gigante in confronto a loro (o dovrei semplicemente dire "onesto"?).

Niente di personale contro Bagnasco, che non conosco.

Anonimo ha detto...

...anzi a rileggere la missiva del cicap penso che ci abbiano provato......a ripetere l'esperimento rossi focardi

gio

Anonimo ha detto...

dopotutto il codice della proprietà industriale recita:

Art. 51.
Sufficiente descrizione
2. L'invenzione deve essere descritta in modo sufficientemente chiaro e completo perche' ogni
persona esperta del ramo possa attuarla e deve essere contraddistinta da un titolo corrispondente al
suo oggetto.


e il principio è valido sia per il brevetto europeo che per quelllo internazionale......da li si dovrebbe partire....mia opinione:)))

gio

ant0p. ha detto...

ma figuriamoci se non hanno fatto qualche prova..le faccio anch'io che ho un milionesimo dei loro mezzi..loro ne possono fare di molto più raffinate e migliori. e comunque se non le hanno fatte che le facciano e ne parlino, cosa stanno lì a fare? a sintetizzare sangue di sangennaro???:)

Anonimo ha detto...

....intendevo che è da quello che è stato depositato per il brevetto..da lì si deve partire......e mi sa che qualcuno da lì è partito e qualcosa ha ottenuto....

giò

Enrico Maria Podestà ha detto...

Grecia: la fiducia passa al Parlamento

Anonimo ha detto...

Quoto 1000% Alberto.
Simo

mario massa ha detto...

Dopo le accuse di malafede da parte di Daniele avevo deciso di smettere di scrivere su 22 passi. Le sue risposte tranquille a questo scatenarsi di analisi pro-contro e quest’ultimo post mi anno convinto a scrivere ancora una volta SPERANDO DI NON ROMPERE LA SERENITA’ RITROVATA. Daniele ti faccio presente che ciò che scrivo non sono mie opinioni, ma cose che potrai farti confermare da Levi o da qualsiasi altro fisico o ingegnere. E in ogni caso sono supportate dalla verifica sperimentale che tu stesso mi hai consigliato di fare.
Mi rivolgo soprattutto a TIA e ai giovani ingegneri, perché mi pare che, nonostante l’entusiasmo e la buona volontà, non siate ancora riusciti a cogliere il nocciolo della questione:

1 – L’utilizzo di qualsiasi strumento a sensore anche adatto a misurare il titolo del vapore NON SERVE QUANDO L’ACQUA NON è IN SOSPENSIONE MA è GIA’ SEPARATA DAL VAPORE (come fa a sapere quanta acqua scorre sotto il vapore?)

2 – Pino Grasso scrive: “Non mi risulta che l'acqua in ingresso traboccasse dal reattore calda e liquida nel tubo di uscita quindi quello che leggo mi sembrano solo inutili sofismi”. Tale affermazione viene da UNA ERRATA AFFERMAZIONE DI DANIELE AVVALLATA (secondo lui, ma secondo me ha capito male) DA UN PROFESSORE DEL Royal Institute of Technology: CHE LA MISURA DI UNA TEMPERATURA FOSSE SUFFICIENTE A CAPIRE SE LA SONDA E’ IMMERSA O NO NELL’ACQUA: in un sistema bifasico in equilibrio come questo (nel camino si sa che non ci sono sorgenti di calore e il calore trasportato dalle pareti a contatto con acqua in ebollizione è assolutamente trascurabile) la fase liquida e quella vapore sono esattamente alla stessa temperatura. Se è leggermente superiore a 100 °C è per le piccole perdite di carico (come ha già spiegato TIA): quindi il livello dell’acqua all’interno del reattore può benissimo raggiungere il tubo di uscita.

3 – Come già affermato da tanti (e da TIA in particolare) un sistema senza retroazione come questo è stabile se la portata di acqua all’ingresso è almeno leggermente superiore a quella che può essere vaporizzata. Se l’eccesso è abbastanza elevato (in pratica >5%) l’acqua non può essere allontanata in sospensione dal vapore: il reattore si riempie completamente e acqua esce dal buco di scarico insieme al vapore. Se la portata di acqua fosse il 5% inferiore a quella vaporizzabile il reattore tenderebbe a vuotarsi, il nocciolo a surriscaldarsi e il vapore in uscita raggiungerebbe la temperatura di quasi 200°C (come è facile dedurre dalla tabella della entalpia del vapore surriscaldato). L’unico modo pratico per avere in uscita vapore quasi secco e non avere acqua che scorre sotto è aggiungere un sensore di livello che arresti e faccia ripartire la pompa (come in qualsiasi caldaia a vapore di uso industriale).

4 – concludendo: NIENTE VIETA (MA NON LO SI PUO’ NEMMENO AFFERMARE) CHE IL il 90% DELL’ACQUA IN INGRESSO ESCA A PIU’ DI 100°C ALL’USCITA, CON SOPRA IL RESTANTE 10% VAPORIZZATO (ricordo che la portata d’acqua è piccolissima soprattutto adesso che l’E-CAT si è ridotto di potenza e viene facilmente scambiata per condensa avvenuta nei tre metri di tubo).

PRECISO CHE con queste proporzioni il guadagno apparente è comunque inferiore 6...7 come misurato (ma pari a 4.6; per raggiungere il valore di 6.5 occorre che solo il 2.5% di acqua venga vaporizzato), per cui occorre anche un errore (dell’ordine del 20%) sulla portata e/o potenza elettrica in ingresso. Come già evidenziato da TIA la misura della potenza in ingresso effettuata con una pinza non a vero valore efficace, del valore di 30-40 euro, non in grado di rilevare una eventuale corrente continua e posizionata su una scala 200A può presentare errori ben maggiori.
(continua)

mario massa ha detto...

Come suggeritomi da Daniele, domenica ho effettivamente eseguito un test “casalingo” che ha confermato i valori sopra riportati. Se il CICAP avesse eseguito tale test avrebbe ottenuto gli stessi risultati e non si vede perché non avrebbe dovuto pubblicarli.

A chi volesse ripetere in casa tale test consiglio due vie:

1 - utilizzare una pentola a pressione a cui togliete la valvola e al posto di questa collegherete il tubo di uscita lungo 3 o 4 metri terminante in un secchio(il mio aveva un diametro interno di 18mm). E’ il sistema che ho usato io (se criticate chi ha da dire per una caffettiera, spero non criticherete la mia pentola a pressione: non avevo a portata di mano le resistenze suggerite da Daniele). Occorre però misurare la potenzialità del fornello misurando il tempo necessario per innalzare di un certo delta T una certa quantità di acqua. Il mio al massimo aveva una potenza di 1300W, al minimo di 460W.

2 – utilizzare una vaporella come ha fatto antOp

In entrambi i casi bisognerebbe inserire una sonda di temperatura nel tubo e un po’ prima della sonda iniettare acqua per simulare la parte liquida che esce. Io ho utilizzato un ago ipodermico e una pompa a membrana del tutto simile a quella di Rossi (chissà perché tutti la chiamano peristaltica). Il termometro era un Hanna HI93531 con termocoppia K da 1.5mm. La pompa era una vecchia Black Stone BL10-4, da 10l/h max, 4 bar. Per avere un flusso costante dalla pompa a membrana ho utilizzato un lungo tubo in silicone (molto elastico) che fungeva da damper. Io ho anche preriscaldato l’acqua (tenendo ovviamente conto del calore utilizzato) prima dell’iniezione, ma ritengo la cosa non necessaria: l’elevatissimo coefficiente di scambio del vapore in condensazione porta l’acqua a 100°C in pochi cm di tubo.

Capisco che per me che ho un laboratorio è stato più facile, ma sono sicuro che con un po’ di ingegno qualcuno riuscirà a utilizzare qualcosa di più comune di una pompa a membrana. Il termometro serve solo per verificare che, grazie alle perdite di carico nel tubo, la temperatura è superiore a 100°C ( pur iniettando il 90% di acqua (cioè 10% di acqua proveniente dalla pentola a pressione, il resto dalla pompa a membrana) e non è strettamente indispensabile. Per verificare che in uscita si vede ancora un bel vapore e fare il paragone con i filmati bastano gli occhi.

E’ chiaro che i guadagni dichiarati nella pubblicazione Rossi-Focardi (tutti superiori a 80) non sono assolutamente spiegabili in questo modo ma di questi test non mi risulta esserci alcuna documentazione eccetto la dichiarazione degli autori. Il metodo scientifico esclude di prendere come dimostrazione la parola di chicchessia (neppure di Focardi che stimo moltissimo e di cui sono amico). Il rasoio di Occam mi porta a dover considerare la descrizione fatta sopra come soluzione alla questione finchè qualcuno non farà una prova definitiva.

Rossi è chiaramente libero di non farla (e potrebbe anche averne validi motivi pur essendo il sistema funzionante), ma né lui né i suoi sostenitori ad oltranza possono lamentarsi se tanti si rifiutano di credere per fede.

Ripeto qui dopo averlo scritto in vari post, che il ritenere questa la spiegazione più probabile non esclude che il sistema funzioni e per tale motivo in mancanza di una prova certa di imbroglio (intendo imbroglio scientifico, di un possibile imbroglio economico non mi interesso) non è assolutamente mia intenzione rallentare il suo lavoro e spero, come qualunque persona di buon senso, che abbia un meritato successo per il bene di tutti.

Per Daniele: questa non è la “prova” di cui ti parlai per telefono.

Il Santo ha detto...

@Mario Massa

Ottimo lavoro, sono daccordo con te quando affermi che l'acqua tracima nel tubo d'uscita, l'alternativa sarebbe danneggiare il reattore sia che vada a NiH sia che sfrutti l'effetto delle resistenze.

Anonimo ha detto...

....sta tutto scritto per forza nella descrizione del brevetto .......magari verrà parzialmente integrato.....ma solo parzialmente.......

gio

Daniele 22passi ha detto...

@robi
>contrordine.... compagni....
Tantastico: poche persone al mondo sanno essere così magnificamente e densamente sintetiche! :)

@Alberto
@Simo
Ma non vogliamo cambiare il mondo? E come lo cambiamo se non cominciamo dalle persone? E dove sta scritto che tutti quelli del CICAP sono uguali? E cosa otteniamo a trattare tutti i suoi aderenti da "estremisti" quando ovviamente tutti non lo sono?

@giò
@ant0p
Come ho scritto nel post anche io non ci avrei visto niente di male, se il CICAP ci avesse provato.

@Mario Massa
Devo essere sincero, ma sincero, sincero, sincero? Proprio il fatto che sei tornato a scrivere qui, proprio in questo post, con quello che ha detto Bagnasco sul fatto che deve essere una istituzione seria (e non un pinco pallino che riempie i blog altrui coi suoi commenti ossessivi) a fare il pelo e contropelo all'Ecat, mi conforma ulteriormente quanto tu sia irrimediabilmente OTTUSO!!!
MA BASTA PER FAVORE, FALLA FINITA UNA BUONA VOLTA! IL WEB È IMMENSO, NON ESISTE MICA SOLO QUESTO BLOG! OFFRITI A KRIVIT COME CORRISPONDENTE PER L'ITALIA E VA A SCRIVERE SUL NEW ENERGY TIMES: A QUESTO PUNTO SONO CERTO CHE VERRAI ACCOLTO A BRACCIA APERTE! :-)

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
A proposito... ancora niente sul New Energy Times? Non era oggi che arrivava il full metal report?? Certo che Krivit non è un tipo scaramantico: il pre-report è uscito venerdì 17, il full metal report lo vuol fare uscire il giorno fortunato del mio blog... è proprio di coccio! :)))

Il Santo ha detto...

@Daniele

Ma dai, almeno tu cerca di non essere cosi' aggressivo. Il Massa sta argomentanto e si e' preso pure la briga di sperimentare. Ha scritto un commento interessante e non mi sembra abbia offeso nessuno, perche' tanto astio?

Anonimo ha detto...

@ daniele
anch'io non ci vedo niente di male ...ma quello che intendo dire è che ci hanno provato e hanno ottenuto qualcosa .....e secondo me hanno seguito la descrizione brevettuale mettendola insieme a ciò che hanno visto e filmato.......per forza ..pena la nullità del brevetto nella sua descrizione ci deve essere il funzionamento!

gio

Daniele 22passi ha detto...

@Mario Massa
@tutti
CHIEDO VENIA. Non avevo letto le ultime righe: "Ripeto qui dopo averlo scritto in vari post, che il ritenere questa la spiegazione più probabile non esclude che il sistema funzioni e per tale motivo in mancanza di una prova certa di imbroglio (intendo imbroglio scientifico, di un possibile imbroglio economico non mi interesso) non è assolutamente mia intenzione rallentare il suo lavoro e spero, come qualunque persona di buon senso, che abbia un meritato successo per il bene di tutti."
Questo cambia un po le cose. Ritratto quanto ho detto sopra, a queste condizioni va bene. :-)

Daniele 22passi ha detto...

@Mario Massa
Mi perdoni? :-)

Matteo ha detto...

@Daniele
sarà in ritardo perchè deve cancellare qualcosa e corregerre il tiro..
Comunque i dati della prova di febbraio credo che siano meglio della prova della serva 3.0!
Speranzoso e critico intanto aspetto..

Daniele 22passi ha detto...

@Mario Massa
Devi capire che dopo i 240 commenti del precedente post faccio un po fatica a leggere con attenzione tutte le prove e controprove proposte su vapore e tubi vari. Scusa ancora. Auguriamoci quanto di meglio possa accadere al mondo e incidente chiuso, spero. Buonanotte

@Matteo
Sarà una bella settimana questa, prometto! :)

Il Santo ha detto...

@Massa
@Daniele

Su, dai, datevi un bacetto e fate la pace! :)

fefochip ha detto...

non esiste la figura del "sano scettico" perche esserlo apriori è solo idiozia .

si possono avere atteggiamenti scettici riguardo a singoli argomenti per determinati e specificati motivi.

ma esserlo apriori è da imbecilli come appunto gli scettici apriori.

purtroppo il cicap come oraganizzazione incarna questa posizione di "scetticismo" ovvero di imbecillità che non ha nulla a che fare con la scienza ma con lo scientismo.

purtroppo aldilà di chiacchiere e buonismi il cicap rimane il cane da guardia dello status quo, una sorte di inquisizione moderna che mette all'indice i non graditi con i loro trucchetti da 4 soldi al baiocco .

ancora ricordo l'articolo uscito sui cropcircles su focus a opera loro ....un insulto all'intelligenza delle persone.

per loro basta provare che è possibile creare artificialmente un fulmine per automaticamente affermare che tutti i fulmini sono artificiali .

sono il water della scienza .

diffida daniele da questa apparente "marcia indietro" la stanno facendo solo perche ormai l'e-cat è un dato di fatto sempre piu incontrovertibile ...la nasa addirittura lo ha detto quindi il cicap in quanto servo primo dle potere si inchina al padrone indietreggiando senza mai dargli la schiena mai paghi di genuflessioni.

e poi che faccia tosta questo bagnasco ti arriva a "riprendere" perchè secondo lui avresti delle responsabilità visto che il tuo blog adesso è molto frequentato ma loro quanto ci è voluto perche intervenissero per mettere a posto quel tizio che su query on-line sproloquiava contro l'e-cat?

non ti fare irretire dal "comitato italiano per il controllo sulle affermazione del paranormale" ...stessero al loro posto con james randi a smascherare maghi e fattucchiere e lasciassero lavorare i grandi .

ma sinceramente a leggere per esteso cosa significa "cicap" uno veramente riesce a non sentirsi ridicolo?

Daniele 22passi ha detto...

@Santo (e @Mario stesso)
Ma sì! :)
Aiutami semmai a fare capire a Mario che pubblicando quei 2 commenti dentro questo post li leggono solo quelli che sono interessati al post stesso e di conseguenza a spulciarne i commenti. Non è un caso che questo post abbia al momento "solo" una trentina di commenti (potrà totalizzarne 2 o 3 volte al massimo alla fine). Il post che contiene le dichiarazioni di Galantini (AN NOW WHAT?) ha superato invece addirittura i 300 post: quello era il luogo giusto è migliore per i 2 commenti di Mario. Sono stato un po' preso di sprovvista da questo: che a Mario sia sfuggito che - a prescindere dall'oggetto della smentita del CICAP - il tema del mio post non era quell'oggetto ma ben altro.

@fefochip
Non sono stato folgorato sulla via di Damasco! :)
Dico solo che considerare il Cicap come un monolitico pensiero unico porta solo a un ristagnante status quo pro-contro. A me la metafora giusta pare quella di un partito politico che, al di là della "linea" dominante, contiene numerose correnti. Tra cui, non c'è dubbio, c'è quella scientista, ma pure quella scettica in modo sano: lo scetticismo scientifico a cui fa riferimento il Nobel Brian Josephson per intenderci. Attaccare a spada tratta il Cicap come "Chiesa dello scientismo" non credo sia il miglior modo per cercare il dialogo con tutte le altre correnti al suo interno. Per esempio, io sono anti-berlusconiano da sempre, ma non posso far finta di non vedere che il fronte berlusconiano non è composto solo di gente obnubilata da programmi tv allucinanti, ma anche - ne conosco tanta - intelligente e rispettabile. La generalizzazione aiuta a semplificare e a fare scelte rapide, ma non aiuta a captare le sfumature e favorire il dialogo. Chiamalo pure BUONISMO se ti piace, ma non si vince solo annientando l'avversario, si vince anche convincendolo, si vince lavorando assieme a lui per mutare lo scenario in modo tale che entrambi alla fine si viene convinti che le risposte giuste al nuovo contesto siano diverse da quelle date in precedenza. Non sono in grado di disquisire attorno ai "misteri" del titolo del vapore", ma se parliamo di processi non fisici ma sociali, allora mi sento ferrato e pronto alla discussione (non per "lottare" contro altre posizione, ma per un confronto reciprocamente arricchente).
Buona giornata

mario massa ha detto...

@Daniele

Amici come prima senza alcun rancore.

Anonimo ha detto...

@Daniele@Mario Massa
Che bello bravi
Claudio

ziggy ha detto...

domanda forse un po' idiota, da parte di un non addetto. Che cosa si intende esattamente per "prova della serva"?

ziggy

Author ha detto...

@Daniele

mentre fai lingua in bocca con Mario Massa non dimenticarti di leggere la posta.

Anonimo ha detto...

Finalmente il contratto con Bologna
è stato firmato.

Mirko Trentini

Riccardo T. ha detto...

Infatti Rossi Dixit

I think that something like this will be made in the R&D work of the University of Bologna (by the way: yesterday the research contract with the University of Bologna has been signed.

Fonte: http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=360#comments

Author ha detto...

Immagino che sia una cosa da approfondire interessante per tutti: CICAP, Krivit, eccetera.




Andrea Rossi
June 22nd, 2011 at 1:26 AM
Dear Jon Soderberg:
Yes, all of this is possible.
I think that something like this will be made in the R&D work of the University of Bologna (by the way: yesterday the research contract with the University of Bologna has been signed.
Warm Regards,
A.R.

Cesare ha detto...

Faccio i complimenti a Daniele perché era giusto ratificare un errore e chiedere scusa, ed è giusto abbassare i toni.
Ad ogni modo mi sembra che il CICAP sia sempre la solita forza oscurantista anche se lo fa con più eleganza soprattutto quando afferma:

l'onere della prova spetta a chi fa le affermazioni straordinarie

Questo è un ritornello che ci propinano sempre ma mi sembra che il loro atteggiamento sia criticabile sotto vari punti di vista:

Per prima cosa che cos'è un affermazione straordinaria? Non ci sono affermazioni straordinarie ma affermazioni che hanno una grande valenza sociale: il fatto che il protone nella materia condensata superi o no la barriera coulombiana nel mondo dei nuclei che sono oggetti strani dove succede di tutto non è poi così straordinaria, ciò che è straordinario è l'impatto economico e sociale ed è questo che pone la faccenda al centro dell'attenzione; senza le applicazioni straordinarie la cosa la saprebbero solo gli specialisti e forse sarebbe stata già accettata da anni.

Il secondo punto è che lo applicano solo su determinati aspetti del sapere ma non su altri: per esempio al CERN si sta effettuando un gigantesco esperimento per determinare l'esistenza dell'Higs; è una cosa di una complessità enorme e ci si potrebbe scatenare a fare critiche a iosa (altro che il vapore) ma nessuna critica esce e tutti aspettiamo che ci dicano che esiste la particella di Dio (ad ogni modo qualsiasi risultato ottengono non può essere accettato perché non ci saranno conferme indipendenti). Ce dire poi di ITER? Da decenni si cerca di stabilizzare il plasma dentro i Tokamak ma di ciò non si parla mai si promette solo di avere questa benedetta quarta generazione che assomiglia molto a Godot.

Il terzo problema, forse quello più grosso, sono i soldi. Infatti attorno a determinate scoperte (quelle si cui si occupa il CICAP) girano molti soldi basti pensare alle medicine alternative e a quanti soldi si spendono in medicine non alternative; una prova scientifica della validità dell'omeopatia o delle medicine energetiche obbligherebbe le università a investire nella ricerca in quel senso e il nostro sistema sanitario a pagare per quei trattamenti mentre ora il sistema ti offre a gratis farmaci, radiazioni e chirurgia (e molti ci guadagno moltissimo) ma altre terapie te le devi pagare. E' ovvio che di fronte a queste cose non ci può essere un atteggiamento distaccato. Richiedere agli altri l'onere della prova e non accettare quelle che portano invocando errori metodologici è un sistema facile per conservare privilegi.

Cesare ha detto...

Punto quarto gli scettici non si convincono. E' sempre stato così in passato: per fare un esempio Dirac dopo aver trovato la sua famosa equazione ha proposto un modello della realtà particolare ed è andato avanti tutta la vita a sostenere la sua tesi e a nulla è valso il confronto coi suoi colleghi, è rarissimo che qualcuno cambi idea dopo che si è radicato nella sua mente una certa opinione.

Punto quinto perché si arrivi alla prova si deve prima sviluppare la scienza. Ne è un esempio la teoria eliocentrica; la propose Copernico, dopo di che Galileo la sviluppò e per rispondere alle critiche dei geocentrici costruì la fisica (doveva spiegare perché se la terra ruota noi non ce ne accorgiamo per fare ciò dedusse in forma grezza i principi della dinamica) ma la sua prova della rotazione della Terra era sbagliata (riteneva infatti che le maree fossero l'effetto combinato della rotazione e della rivoluzione della Terra), poi arrivò Keplero, Newton e tutti gli altri e dopo qualche secolo, e lo sviluppo della meccanica e del calcolo differenziale) finalmente fu possibile per Focault provare la rotazione: ci sono voluti secoli di studi e di scienza; rivedendo la faccenda alla CICAP si potrebbe dire agli eliocentrici:
"l'onere della prova spetta a chi fa le affermazioni straordinarie"
e nel frattempo negargli i fondi per la ricerca, negargli di pubblicare su riviste scientifiche, di tenere corsi universitari e cosi via...


Per cui per me è meglio trattare il CICAP come una forza ostile, il che non vuol dire che non ci voglia fair play.

Per come la vedo io nella scienza di oggi ci vuole un po' più di scetticismo nella scienza stessa; tenendo bene a mente che la scienza non esiste, esistono le comunità scientifiche che sono fatte di uomini e di donne e dunque sono fallaci, ma non la scienza; esiste un grande patrimonio di conoscenze che è un grande tesoro ed è la base su cui costruire una migliore conoscenza del mondo.

Cesare Vola

Gianpietro ha detto...

Informazione di servizio: a qualcuno è mai capitato di lasciare un post, vederlo correttamente in anteprima, che poi sparisce una volta chiusa e riaperta la finestra dei commenti? Da ieri mi capita continuamente (eccetto questo commento, evidentemente ;) )

Anonimo ha detto...

@ziggy

La mia opinione è che la prova della serva in realtà si tratta della "curiosità della serva"

Ciao a tutti

Renato50

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Mirko Trentini

La fonte della firma sul contratto?

Riccardo T. ha detto...

@Enrico

Rossi stesso, vedi mio post precedente e quelli di Author

Ric

Tizzie ha detto...

Direi che con la chiusura del contratto di R&D con UniBo c'e` poco da discutere: se e` stato stipulato qualcosa nel gatto dovra` esserci ... o almeno questa e` la mia idea a caldo.

Andrea G. S. ha detto...

Finalmente questa firma è stata fatta ! Daniele ce lo puoi confermare o dobbiamo dare fiducia alle parole ?

tia ha detto...

Giusto in tempo per la conferenza stampa di domani.
Chissà che polverone che alzerà.

Anonimo ha detto...

....e ovviamente è fondamentale conoscere il titolo della acqua nell'inchiostro con il quale è stato firmato il contratto.

Questo perchè non vorrei che fosse di quel tipo di inchiostro che dopo un pò sparisce.


:-D

Riccardo T. ha detto...

Piuttosto che simpatico, l'inchiostro sarà secco o umido?

Anonimo ha detto...

Stefano Bagnasco:
"Al di là di questo, mi sento di darti un consiglio, se posso. È vero che 22passi è un blog e non un giornale, e come scrivevi a Krivit sei un blogger e non un giornalista, ma quando si arriva ad avere un pubblico vasto come quello che giustamente vanti si ha una qualche responsabilità nei confronti dei lettori e dei protagonisti."

Certo che questi del CICAP hanno la faccia come il culo, perché non va a rivedersi la puntata di Alberto Angela sull'11 settembre, è offensiva nei riguardi delll'intelligenza umana.

Andrea G. S. ha detto...

....e ovviamente è fondamentale conoscere il titolo della acqua nell'inchiostro con il quale è stato firmato il contratto.

Ma lo sai che sei simpatico e divertente ?
Piuttosto io mi accontenterei di vedere una dichiarazione ufficiale dall' UniBO (sempre che sia concesso ai comuni mortali)

Author ha detto...

@Tutti

Tutto collegato?

Defkalion, UniBo, Krivit?

è arrivato il momento di fine di mondo?

L'UniBo è saltata sul carro giusto in tempo?

Oppure è solo un sostegno morale a Levi? (sarebbe comunque un bello scatto di orgoglio)


Ha avuto ragione Krivit a pungolare in modo da ottenere una reazione?

Parte la ruzzola?

Tizzie ha detto...

@Andrea G.S.: In teoria dovrebbe essere un documento pubblico.

Daniele 22passi ha detto...

@Andrea G.S.
L'annuncio spetta ai sottoscrittori, o per lo meno ho dato la mia parola che avrei aspettato l'annuncio da parte di UniBO prima di parlarne anche io.
Per cui posso solo NON SMENTIRE! :-)

francescog ha detto...

Daniele messaggio ricevuto a questo punto aspettimao che la segreteria o l'amministrazione dia il comunicato ufficale (spero che non ci sia altro da fare oltre a una comunicazione) spero che non ci vogliano altri mesi per questo ,luglio è alle porte.....intanto stendo a quello detto Stremmenos (non ho motivo di dubitarne) domani alla conferenza possono essere presentati i risultati della verifica del governo.....vediamo se i media italiani (non i soliti rainews,radio24 e qualche giornale...) si decideranno

Matteo ha detto...

Riporto una news da questo sito greco (http://www.econews.gr/2011/06/22/energiaki-ependysi-defkalion-green-technologies/), la traduzione è fatta con google translate:

"[...]Secondo un rapporto di energypress.gr, come ad un investimento complessivo di 3-400, comprende tre unità industriali, che si sistemerà in Tracia.

Questo produrrà un enorme reattore nichel - idrogeno, il secondo, sulla base del reattore produrrà unità delle famiglie per la capacità di calore energetico del 10 - 30 kW e il terzo produrrà grandi unità 1-3 MW.

Entro la fine di giugno, abbiamo prodotto i reattori primo laboratorio, e dal novembre ci sarà sistematico della produzione industriale, secondo il programma degli investitori.

Nel mese di gennaio l'introduzione sul mercato previsto di unità di piccoli elettrodomestici.

Il finanziamento è privato e deriva dal greco dollari canadesi attraverso la società Cipro parteciperanno dal 64%.

Il resto appartiene a diversi investitori greci.
[...]"

ant0p. ha detto...

@mario massa
ho visto che anche tu hai fatto gli esperimenti: quando dici che il 10% di vapore passa sopra il 90% di acqua cosa intendi: massa o volume?:)) perchè se è massa vuol dire che di acqua ce n'è poca come volume, se è in volume allora è tutta acqua quasi.

adesso però dopo aver visto come sono più o meno le perdite del tubo mi viene in mente ancora l'esperimento di lewan: in quel caso nel secchio alla fine si erano condensati 5.4kg di acqua, sugli 11kg totali..in quel caso poteva essere coerente: con vapore a 2.5kw e una perdita di circa 1-1.5kw lungo il tubo circa la metà del vapore si ricondensa e alla fine per forza finisce nel secchio, mentre l'altra metà no perchè non fa in tempo a condensare nel tubo. quindi si poteva anche supporre che all'uscita dal reattore il vapore fosse in gran parte secco, se no con un vapore da 1kw arrivava quasi tutta acqua come succederebbe col vaporì (devo ancora fare la prova con un tubo meno spesso di quello che ho usato ieri per aumentare le perdite). ne avevamo già parlato con qualcuno dopo le prove di lewan e adesso sono riuscito forse a capire cosa intendeva.
in ogni caso la presenza del tubo impedisce di fare valutazioni sicure. bisognerebbe mettere un beccuccio subito in uscita, a cui volendo attaccare i vari tubi (quello lungo se si vuole arrivare allo scarico, o uno corto per fare la prova con la bottiglia ecc.). così con un beccuccio subito all'uscita è molto più facile valutare anche a occhio la portata e la qualità del vapore. in quel caso se per tutta la prova si vede uscire dal beccuccio una sfiatella debolissima e poi si dice che sono 5kw allora si che si potrebbe contestare la prova, ma con quelle fatte fino adesso diventa tutto molto difficile perchè di elementi sicuri sullo scarico del vapore ce ne sono troppo pochi.

kataclisma ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nilo ha detto...

Scusate se chiedo una cosa ovvia, ma mi sono appassionato all'E-Cat solo di recente.
Quando Bagnasco scrive "Questo semplicemente perché c'è in vista un lavoro di verifica, da parte del Dipartimento di Fisica, ben più accurato di qualunque cosa potremmo fare noi"
A quale lavoro allude e in che data verrà fatto?
Grazie.

mirco ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=dM9dubBQj9w NiH + K =.....

kataclisma ha detto...

Ant0p
La tua prova con il vaporicchio e il tubo è interessante perchè potrebbe mostrare visivamente quanto vapore ricondensa in quel percorso attraverso il tubo.
Sono molto curioso dei risultati che potresti avere con un tubo il più simile possibile a quello usato da Rossi.
Sono sempre convinto che la testa al toro la taglierebbe solo convincerci della misura corretta della secchezza del vapore, ma sarebbe interessante se riuscissi a farne un video e postarlo magari su youtube.

Sono abbastanza sicuro che quando Rossi mostra a Krivit il vapore, per non essere attaccato sulla stima dell'energia, cerca prima di far uscir l'acqua condensata sollevando il tubo verso lo scarico, e poi lo tiene solo per pochi secondi perchè ha paura che potrebbe uscire del liquido.
Inoltre dichiara che lungo il tubo ne ricondensa pochissimo.
Io credo però che questo atteggiamento non necessariamente serve a nascondere qualcosa ma soltanto perchè a livello visivo (di "marketing") far vedere che esce acqua dal tubo avrebbe portato i più a dubitare.

Anche lo sbuffetto insoddisfacente non è detto sia dovuto ad una scarsa energia fornita dall'e-cat, ma alle perdite nel tubo.

Ogni 1,2 kW circa persi, ricondensa circa mezzo grammo al secondo che è più o meno un terzo della portata massica in ingresso.

La portata volumetrica in uscita, a seguito di questa condensazione, diminuirebbe da circa 2,5 L/s a circa 1,5 L/s, se non ho sbagliato i conti, molto più riconducibili allo sbuffetto visto nei video, ancor meglio se i kW persi risultassero addirittura più di 1,2.

Author ha detto...

Anche QOL conferma

Query Online
Postato giugno 22, 2011 alle 12:44
Sì, ci risulta che il contratto firmato anche da Rossi debba arrivare al Dipartimento di Fisica oggi.

Diogene ha detto...

Io ho un Folletto, una macchina da cucire de mi' nonna, un pc vecchio, tre gatti (di carne) oche e galline!
posso acchitare qualche esperimento per provare se Rossi ha ragione o meno?
io prima vorrei costatare che il processo avvenga sul serio (trasmutazioni e raggi gamma) poi, se veramente avviene, constatare l'effettiva energia rilasciata.
giudicare da uno sbuffo su un video a bassa definizione........

kataclisma ha detto...

Diogene
"giudicare da uno sbuffo su un video a bassa definizione........"

Sono daccordoche ci sarebbero altri modi per accertarsi che l'e-cat funzioni, e probabilmente Levi e UNIBO li avranno usati e per questo sono sicuri che funziona.

Ho fatto "l'analisi dello sbuffetto" a bassa definizione solo perchè sono i detrattori che lo usano per affermare con certezza che l'e-cat non funziona....

francescog ha detto...

Author "Sì, ci risulta che il contratto firmato anche da Rossi debba arrivare al Dipartimento di Fisica oggi" cosa vuol dire??? che ora firmerà (non sò chi) uno del DF??? o che è stato firmato davanti al notaio dalle parti e che è stata spedita una copia o altro??? qulche chiarimento della fonte di QOL io non frequento quel sito anche perchè non voglio leggere "Franchini" fra le righe....

Author ha detto...

@francescog

vi sono naturalmente molte possibilità per questa firma:

1) Il contratto arriva oggi solo se la velocità media durante il tragitto è pari alla distanza da percorrere divisa per il tempo rimasto prima della mezzanotte.

2) Arrivato al DF il contratto ci si rolla una canna.

3) "Firmato anche da Rossi" si riferisce a uno dei fratelli Rossi con l'officina da gommisti.

Matteo ha detto...

A proposito di CICAP, io devo dire che come conosco da poco tempo questo blog, altrettanto vale per il sito QOL.
Avendo dato una scorsa ai commenti postati ultimamente su QOL sono rimasto impressionato da atteggiamenti oscurantistici di gente che si professa di scienza.
Naturalmente, negare a priori che un determinato fenomeno avvenga è l'esatto contrario di quello che si definisce scienza. Ricordo che lo scopo della scienza, e in particolare della fisica, è costruire un modello fisico-matematico che rappresenti con la miglior definizione possibile ciò che accade nella realtà. è dalla realtà che ricaviamo i modelli e man mano che scopriamo nuovi fenomeni i modelli vanno aggiornati.
Vedo commenti che stanno criticando l'UNIBO perchè sta firmando (o ha firmato) il contratto. Ma ci rendiamo conto?? da persone di scienza che vogliono andare a fondo della realta dovrebbero essere entusiasti di questo e invece vorrebbero addirittura che si chiudesse la questione su base ideologica.
La frase di Bagnasco "c'è in vista un lavoro di verifica, da parte del Dipartimento di Fisica, ben più accurato di qualunque cosa potremmo fare noi" non vedo come non possa essere condivisibile da chi vuole veramente andare a fondo della questione.
Certe persone che commentano su QOL non si rendono conto che sarebbero stati ottimi giudici nei tribunali dell'inquisizione seicenteschi che censuravano proprio quelli scienziati che posero le basi della scienza che loro ora vedono come un dogma intoccabile.
Riporto un fatto di storia della fisica che Lo signori probabilmente avranno scordato, ovvero quello che Einstein riconobbe essere il più grande errore della sua vita: nel redare la teoria della relatività generale E. introdusse una opportuna costante con il preciso intento di correggere quella che era una conseguenza dello sviluppo della sua teoria, ovvero che l'universo avrebbe dovuto trovarsi in continua espansione o contrazione.
Ebbene ora noi sappiamo che l'universo si sta espandendo, ma in quegli anni, e in precedenza, era considerazione comune che l'universo fosse statico, nessuno mai avrebbe pensato che si espandesse! e questa opinione, o meglio convinzione comune, indusse einstein a introdurre la correzione errata.
Come vedete pre il progresso della scienza bisogna essere elastici ed aperti a verificare ogni ipotesi.

Anonimo ha detto...

Il contratto è GIA' stato firmato.

Tizzie ha detto...

@Anonimo: Magari manca la firma del notaio?

Diogene ha detto...

@ Kataclisma
Non l'avevo direttamente con te, ma con la folta schiera di analisti da fotografia, che hanno avuto il pregio di mettere subito in evidenza che la prova del vapore non è probante (come invece era parso al video del 14 gennaio), ma l'immenso difetto di ammorbare il mondo con Gedankenexperiment e prove con elettrodomestici più disparati, che, oltre a non dimostrare nulla (peggio dello sbuffo,)sembrano ignorare la reale portata del fenomeno!
che se si rivelasse vero varrebbe cmq, anche se non efficientissimo a livello di resa energetica, un nobel per la fisica, ma di quelli importanti.
quindi io chiedo: "vi prego datemi la certezza della presenza dei gamma di qualunque energia"
più che 5 prove tutte uguali con sbuffi di vapore

Davide ha detto...

@ Tizzie
ma serve proprio un notaio per firmare un contratto? io ne ho firmato tanti senza notaio

Obroni ha detto...

Le università hanno un Segretario amministrativo che ha poteri di Ufficiale rogante. Non serve il notaio..

Pino Grasso ha detto...

mario massa ha detto...


3 – Come già affermato da tanti (e da TIA in particolare) un sistema senza retroazione come questo è stabile se la portata di acqua all’ingresso è almeno leggermente superiore a quella che può essere vaporizzata. Se l’eccesso è abbastanza elevato (in pratica >5%) l’acqua non può essere allontanata in sospensione dal vapore: il reattore si riempie completamente e acqua esce dal buco di scarico insieme al vapore. Se la portata di acqua fosse il 5% inferiore a quella vaporizzabile il reattore tenderebbe a vuotarsi, il nocciolo a surriscaldarsi e il vapore in uscita raggiungerebbe la temperatura di quasi 200°C (come è facile dedurre dalla tabella della entalpia del vapore surriscaldato). L’unico modo pratico per avere in uscita vapore quasi secco e non avere acqua che scorre sotto è aggiungere un sensore di livello che arresti e faccia ripartire la pompa (come in qualsiasi caldaia a vapore di uso industriale).

*********

La resistenza a cartuccia (presumo da un minimo di 300 watt) posta proprio dentro al flusso dell'acqua in ingresso (come si vede benissimo negli e_cat nudi durante la prova con Kullander) potrebbe fornire l'energia in più necessaria alla completa vaporizzazione dell'acqua se il livello dell'acqua liquida superasse una certa soglia, pur mantenendo costante il flusso dalla pompa.

Non ho mai letto dichiarazioni di Rossi dove si affermi l'inesistenza di sistemi di retroazione, quindi la retroazione potrebbe esserci ed essere anche molto semplice.

Altri usi per quella resistenza non ne vedo.

ant0p. ha detto...

@kataclisma
il video del vaporì è questo:
http://www.youtube.com/watch?v=kgWeiT6IA88&

il tubo che ho usato è lungo 4m e spesso 5mm con diametro interno 7.5mm, la perdita che ho stimato rispetto è circa la metà degli 800watt del vaporìcchio (cioè 400watt circa). col tubo di rossi dovrebbe essere più alta perchè il tubo sembra più sottile e con un diametro interno maggiore.
se si confrontano i 2 video il mio sbuffo è molto più bianco e deciso, però anche se nel video di rossi non ci fossero stati eccessi di energia oltre agli 800watt immessi dovrebbe essere almeno lo stesso sbuffo che avevo io. invece è molto diverso, meno forte del mio ma apparentemente più secco, è quella la cosa strana che mi confonde..senza essere lì dal vivo a verificare cosa esce direttamente appena allo scarico dell'e-cat (ad esempio mettendogli il beccuccio e trasformadolo in un vaporì:)) è difficile fare valutazioni sicure, per questo odio il moviolismo:)) però mettere un tubo lungo che finisce nascosto nello scarico non aiuta certo a chiarire le cose, poi va a finire che si fa la guerra dei certificati di taratura e dei modelli delle sonde usate perdendo di vista il femomeno reale..

ant0p. ha detto...

ah e poi nel mio tubo molta acqua condensava e schizzava ovunque, era molto umido al'uscita, mentre senza tubo il vapore del vaporì in uscita dal beccuccio è secco (questo l'avevo verificato domenica in tutti i modi incrociando calcoli e esperimenti).

Anonimo ha detto...

Ma se non ci va 22passi, dove possiamo reperire le notizie su quello che avverrà domani alla defkalion? Quali altri giornalisti/testate seguiranno l'evento?

Enzo de Angelis ha detto...

@ Tutti
Il ragionamento di Rampa, che io ho avallato, quadra perfettamente se la misura di massa relativa alla secchezza del vapore, effettuata da Galantini, è corretta.
Io credo che lo sia poichè un 5% di massa liquida non evaporata mi sembra un valore verosimile.
In ogni caso basterebbe aumentare il flusso di acqua in modo che la temperatura in uscita resti poco al di sotto dei 100°, per non generare vapore, e inserire il tubo di uscita nel recipente dell'acqua di ingresso contenente i 7 litri. Se la temperatura iniziale dell'acqua è di 15° e l'E-Cat ha una potenza di 5 Kw dopo 5 minuti e 52 secondi essa avrà raggiunto una temperatura di 75°. Vista la dispersione di calore del recipente e del tubo, occorrerà però qualche secondo in più. Tutto il tempo inpiegato in più, oltre a quello dipendente dalla dispersione calorica del recipente e del tubo nell'ambiente circostante, si tradurrà in una minore potenza dell'E-Cat facilmente calcolabile.

Anonimo ha detto...

Non per sminuire tutto il lavoro che state facendo con le vaporelle, i tubi di vario diametro e moviole varie

... ma ... a qualcuno non è passata per la testa l'idea che Rossi, magari, visto che doveva fare sulo un'intervista non abbia semplicemento acceso l'Ecat con il solo scopo di 'fare due foto'!?

Fr@ncesco CH ha detto...

Sulla conferenza stampa di domani della Defkalion:

la cosa migliore sarebbe che la Defkalion, o chi per loro, FILMASSE tutta la conferenza stampa e poi la postasse su internet.

Sarebbe la cosa migliore per tutti, o sbaglio?

kataclisma ha detto...

Ant0p
Interessante, ma sarebbe molto più interessante se lo facessi con un tubo molto simile a quello di Rossi, per renderci conto.

Enzo
Il ragionamento di Rampa non considera delle leggi fisiche molto note, come ho già spiegato.
La misura del titolo è necessaria e molto importante.

JacK ha detto...

@Tutti

Per la conferenza della Defkalion, sarà presente un cameraman amico di Zani (quello che ha diretto il video Low Energy Nuclear Revolution) che riprenderà tutto... e se possibile farà anche delle interviste ai presenti compreso Rossi.

Terminata la conferenza l'operatore ci manderà il filmato in italia. Lo pubblicheremo al volo su questo sito. Il tempo minimo per sistemarlo e magari mettere qualche sottotitolo.

Ciao a tutti

JacK

Enzo de Angelis ha detto...

@ Kataklisma
Sono daccordo. Ho specificato infatti "se la misura effettuata da Galantini è esatta". Data la difficoltà di tale misura ho proposto la prova di riscaldare a circuito chiuso una ben definita quantità di acqua, meglio se ben isolata termicamente in un apposito recipente.

Anonimo ha detto...

@Jack

Ottimo! Grazie per l'informazione

Anonimo ha detto...

@Anonimo

piezonucleare aveva detto che andava e filmava. Se è vero non so.

Tizzie ha detto...

@Fr@ncescoCH: da lenr-canr.org sulla conferenza:

The focus of this press conference will be mainly on the company's commercial plans rather than technical information about the reactor. They do not plan to demonstrate a reactor. They will, instead, introduce to the public: the company, the Board of Directors and the investors. They will discuss the marketing plans, products and potential markets. A video of the press conference will be made, and it will be uploaded to YouTube.

Fr@ncesco CH ha detto...

@Tizzie @JacK

Grazie!!!

fefochip ha detto...

"A me la metafora giusta pare quella di un partito politico che, al di là della "linea" dominante, contiene numerose correnti. "

grazie per l'esempio daniele è perfetto .

"Attaccare a spada tratta il Cicap come "Chiesa dello scientismo" non credo sia il miglior modo per cercare il dialogo con tutte le altre correnti al suo interno"
a prescindere che capisco poco l'idea di cercare un dialogo con il "cicap" che si dovrebbe occupare di streghe e maghi questo ragionamento mi pare
sbagliato .
un conto è essere disposti a parlare con un membro del cicap che parla a titolo personale
un conto è essere disposti a cercare un dialogo con una persona che espone una certa politica:
quella del cicap

"Per esempio, io sono anti-berlusconiano da sempre, ma non posso far finta di non vedere che il fronte berlusconiano non è composto
solo di gente obnubilata da programmi tv allucinanti, ma anche - ne conosco tanta - intelligente e rispettabile"

davvero?

a me sinceramente rimane molto difficile pensare che chi è vicino a berlusconi riesce a essere contemporaneamente intelligente e onesto (e quindi "rispettabile)
semplicemente perche in berlusconi non riesco proprio a vedere in lui contemporanemente queste qualità e il suo partito ...è appunto il SUO partito perche non ci sono
"ideali" dietro ma solo la sua propoaganda

....punti di vista che ti devo dire

"La generalizzazione aiuta a semplificare e a fare scelte rapide, ma non aiuta a captare le sfumature e favorire il dialogo."
in generale (permettimi il gioco di parole alla matrioska) sarei d'accordo ma è nel particolare che non ci siamo
non capisco proprio questa tua voglia di dialogo con il cicap, ovvero sarei d'accordo a cercare un dialogo
se fosse di qualche aiuto alla vicenda ...ma ripeto il cicap(e non le singole persone ma ripeto quello che esprime il cicap) che c'entra in tutto questo?

"ma non si vince solo annientando l'avversario, si vince anche convincendolo"

constato che o la pensiamo diversamente o non ti è ben chiaro come a me che "nessuno convince nessuno" (spero per sintesi di non dover spiegare questa frase)

"si vince lavorando assieme a lui per mutare lo scenario in modo tale che entrambi alla fine si viene convinti che le risposte giuste al nuovo contesto siano diverse da quelle date in precedenza"
insieme a "lui"?
ma chi è questo "lui"? un componente del cicap che esprime la sua politica o un singolo elemento che non parla per conto del cicap?
siamo sempre li

per fare luce su quello che realmente a mio avviso vuol dire essere "scettici" ti dirò un paio di cose:

sulla rivista americana Skeptics qualche anno fa, il direttore della stessa in un articolo introduttivo disse
che lo scetticismo non era un atteggiamento scientifico concludendo che bisognava essere scettici degli scettici.
a tal proposito posso citare carl popper che egregiamente dimostra come una teoria scientifica (o qualunque cosa per estensione) per essere degna
di tale nome e non di magia deve poter essere confutabile ergo è assolutamente inutile l'atteggiamento dello scettico perche
troverà sempre un modo o una via per confutare una teoria scientifica proprio perche è insito nel concetto stesso di "scientificità".

e non ho nemmeno sfiorato l'argomento che il cicap NON ha completamente recepito quello che è il messaggio della fisica quantistica (ma questo è un problema
purtroppo piu generalizzato a tutto il mondo scientifico) e si comporta nelle sue "dimostrazioni" come se non esistesse.

fefochip ha detto...

@ daniele

forse mi è venuto in mente un concetto che riassume tutto il nostro scambio

a mio parere il demonio non esiste ma il male c'è e va eliminato e non fatto sembrare meno "malvagio"

(lungi da me dare un taglio religioso alla questione ma ho scritto questo solo per amor di comprensione reciproca)

Anonimo ha detto...

@ DANIELE

lancio una proposta a daniele per la conferenza stampa di domani ( in attesa del video) .....non sare bbe male se potessi fare una "post-cronaca in diretta" della conferenza stampa....sarebbe seguitissima nel forum

gio

Sergio ha detto...

Bravo fefochip, ho idea che se quelli del CICAP provassero ad ascoltare la teoria del fisico Massimo Corbucci potrebbero chiedere che venga messo al rogo quale eretico.
Per tutte le altre persone di buon senso ne consiglio la visione: http://www.multibase.it/galleria.asp?lang=it&idPag=373

Rampa ha detto...

Per Kataclisma
Il ragionamento di Rampa non considera delle leggi fisiche molto note, come ho già spiegato.
La misura del titolo è necessaria e molto importante.


Ho scritto qualcosa in "AND NOW WHAT ?" su questo argomento...

Daniele 22passi ha detto...

@Cesare
Secondo me vi siete fatti tutti un'idea sbagliata di cosa sia realmente uno scettico. E forse - qui in Italia - credo pure di sapere come mai! ;)
Giuseppe Levi è un convinto membro da tantissimi anni della Skeptics Society. Ok?

@fefochip
Spero che tu ti renda conto che i tuoi argomenti hanno le stesse radici di quelli che utilizza Camillo Franchini. Spiacente dammi del BUONISTA quanto vuoi, ma questo mondo così non mi piace: e non c'è nulla di meglio del conflitto per mantenerlo così com'è.
Trattare il CICAP come fosse un'entità, invece che un insieme di persone che NON POSSONO ESSERE TUTTE UGUALI, è totalmente fuorviante. Ma roba da matti... se mi avessero detto che un giorno avrei preso le difese del CICAP non ci avrei mai creduto! ;)

@tutti
A proposito
Guardate su QoL l'ultimo commento che ho lasciato su QoL al nostro impagabile Franchini. :)))

Poi vi anticipo il titolo di uno dei miei prossimi post (come ben sapete a me interessa più la verità è il rispetto delle parole date che gli "scoop" facili): SUCCESSE IL 21 APRILE

Poi arriverà il video che vi ha promesso Jack.

I dati inediti della prova di febbraio a basso delta T.

Insomma, tante belle cosette! :-)

P.S. Tanto di cappello agli uffici amministrativi di UniBo che sono stati bravissimi a non far trapelare nulla. Come lo sono stato anch'io del resto.

Pietro F. ha detto...

Spero che Unibo>Levi>Daniele ci facciano rapidamente sapere cosa NON c'é nel'Ecat, vedi resistenze o altri aggeggi atti a produrre calore.

Riccardo T. ha detto...

@Ant0p

"..I dati inediti della prova di febbraio a basso delta T."

Scommetto che hai gli occhi lucidi dalla commozione :)

David ha detto...

@ Pietro F
ma sei caduto dal pero?
E' da gennaio che Rossi dice che dentro l'e-cat ci sono delle resistenze

Fabio ha detto...

@francescosg
Hai citato una "verifica del governo". A quale governo ti riferisci? Italiano o Greco?

@Daniele
Ormai penso che si sia capito che il 21 aprile c'è stata una prova riservata dell'E-Cat che ha convinto l'UNIBO a siglare questo contratto di ricerca. Dai, non ci far penare! :D

Daniele 22passi ha detto...

@gio
Se avessi potuto accettare l'invito, ma ci sarà il cameramen incaricato da Giacomo è Manuel al posto mio.

@Fabio
Francescog si riferisce alla notizia che domani venga annunciata una prova indipendente fatta dal governo greco.
Quanto al 21 aprile... acqua! Roba molto più pratica e amministrativa, ma essenziale.


@tutti
MA ALLORA, CHE FINE HA FATTO IL "FULL METAL REPORT" DI S. KRIVIT? :-D

Provateglielo a chiedere e vediamo se censura anche i vostri commenti come sta facendo con i miei... Certo che è davvero un mistero della psiche uno che insegue il "Sacro Graal" delle LENR per anni e anni e quando finalmente lo incontra... prova a venderlo per 30 denari.

Ho parlato con Mats Lewan stamattina: vi anticipo che Ny Teknik non collaborerà più con New Energy Times (continuerà a farlo naturalmente con questo blog).

Vi anticipo anche che Kullander c'è rimasto molto male per l'uso che Krivit ha fatto della sua intervista e - al pari di Levi e Rossi - non accetterà più alcun contatto da parte di Krivit. In altre parole, Krivit s'è tagliato i ponti sia con Bologna che con Uppsala e Stoccolma (e Grecia ovviamente).

tia ha detto...

>I dati inediti della prova di febbraio a basso delta T



Ovvero la prova che dovevano rifare ficcando la sonda di temperatura fuori dalla black box e aumentando la portata.
In sostanza non vale nulla.

claudiocaprara/multimediait.com ha detto...

ma la conferenza di domani non si vede in nessun modo ?
io ho un punto di pubblicazione per una trentina di utenti se qualcuno da la trasmtte

Pietro F. ha detto...

@David ha detto...
E' da gennaio che Rossi dice che dentro l'e-cat ci sono delle resistenze

Si ma intendevo resistenze di potenze tali da poter giustificare la produzione di vapore.

Luigi D. ha detto...

@ JACK

By the way:

"...Il filmato viene rilasciato a scopo promozionale e dà il via a una campagna di raccolta fondi per consentire agli autori di seguire sino alla fine la storia ..."

COME CONTRIBUIRE?
HURRY UP :)

Anonimo ha detto...

@Sergio
a me Corbucci nel video sembra che dica cose rifritte perfettamente conosciute e poi si spinge un pò come vuole nel punto dolens: cosa è la cosa che esiste? L'energia e il vuoto?
E la definizione di energia? Voglio dire, una definizione del tipo : l'energia è...
L'uso del verbo essere implica che tu possa spiegare l'energia o ciò che tu pensi che sia fondamentale con qualcosaltro che diventa a sua volta la cosa fondamentale che dovresti a sua volta spiegare con un'altra e così via , non c'è speranza logica di trovare un elemento ultimo usando le parole e i concetti.
Personalmente sarei soddisfatto nel dire che l'unica cosa che esiste sia definibile solo matematicamente il che implicherebbe che l'unica cosa che esista siano i numeri ma penso
che pochi capirebbero.
Sono dubbi che anche uno al primo anno ha e sono gli stessi che tutta l'umanità ha da sempre e non mi sembra niente di eretico o da rogo.
Semmai una teoria delle stringhe è un tantino più folle.

Quasichimico.

Tizzie ha detto...

@Daniele 22passi: il report di Krivit non sara` mica questo?

Luigi Versaggi ha detto...

http://newenergytimes.com/v2/sr/RossiECat/RossiECatPortal.shtml

Sul Rossi Portal di Steven Krivit è riportato in evidenza che esso non verrà più aggiornato.
Quindi i ponti sono realmente tagliati.

JacK ha detto...

@Luigi D.

Per il la seconda parte del filmato avevo già detto a Manuel tempo fa che non ci stavamo dentro con i costi per un documentario serio (alla discovery channel per intenderci). Fate i conti che solo a girare per l'italia intervistando soggetti, con la fortuna che siamo di Cesena, per cui vicini all'epicentro del fenomeno (o ground zero come lo chiamerebbe Franchini) partono quattrini in benza e supporto logistico. Manuel poi vuol fare le cose per bene e si porta dietro luci e attrezzature (anche un secondo operatore), per cui altri quattrini. Infine questa storia si sta spostando all'estero e per una seconda parte è necessario muoversi un attimo.

Io mi sono tolto dalla lotta dato che il mio lavoro è appena compatibile con il sito di Daniele in quanto a impegno, ma Manuel vorrebbe continuare serrato.

Probabilmente per fare le cose in chiaro e senza possibilità di veninre additati come speculatori del fenomeno (cosa che qualcuno, non qui, ha sollevato) vorremmo creare un progetto open internazionale (tipo www.produzionidalbasso.com, ma estero) che ha un budget chiaro ed un target definito nel tempo e nello spazio.

Vi teniamo sicuramente aggiornati :)

Saluti

JacK

Riccardo T. ha detto...

@Tizzie

In effetti se è quello il megareportone.....lo chiameremo Minzokrivit :)

robi ha detto...

se krivit ha rotto definitivamente con Rossi ,potrebbe essere che da adesso (dopo contratto con UNIBO),parlare dell e-cat sarebbe solo pubblicità per Rossi.

Luigi D. ha detto...

@ JACK

Encomio solenne per l'iniziativa e per lo "spirito".

Grazie

Se non ci saranno news, di tanto in tanto suonerò il "campanello".

francescog ha detto...

@Daniele ho letto velocemente dei commenti su QOL (errore gravissimo....) come è che Camillo Franchini è stato "mandato" dal cicap a occuparsi della storia di Rossi????(non ho capito a quale storia si riferrisce cioè passata o presente..)certo un revisore più "imparziale" di lui non c'è; come pensavo quando sarebbe uscito l'annuccio del contratto i negazionisti avrebbero attacato "sminuendo" il DF in malo modo.

Daniele 22passi ha detto...

@Tia
Lo dedico anche a te... ;)
Ma sei della zona di Brescia-Bergamo per caso?

@Tizzie
Grazie!

@Luigi Versaggi
S'allargano le crepe sulla credibilità che New Energy Times si era faticosamente costruito.

@Jack
Ottima road map!

Riccardo T.
Cavolo che gran esempio di Giornalismo! 8-)
I entered a 7,500-square-foot room. Nothing was installed in it, and electrical power came into the room from an extension cable. Except for a few dozen folding chairs, a few tables, and a small portable coffee machine (essential in Italy), the room was barren... After I completed my interviews, Rossi left, and I packed up my gear and waited outside for my ride. Before I left, two men came over from Suite 6-C and took the coffee machine away.
Pare completamente ossessionato dal caffè il ragazzo... forse è quello a renderlo così nervoso. A Bologna mi ha colpito la sua agitazione... finita l'intervista a Focardi, quando doveva rimettere le sue cose nello zainetto per andare a pranzo, l'ha fatto con la frenesia di uno che sta scappando da un edificio in fiamme. Non significa un bel nulla, ma mi è rimasto impresso. Un bel po' di camomilla gli ci vorrebbe davvero.

@francescog
Franchini è diventato una spina nel fianco dello stesso CICAP, parliamo di una persona anziana ossessionata dall'idea di discreditare la fusione fredda, sicuramente non per i motivi scientifici che millanta.
Il CICAP, o meglio QoL, gli aveva solo affidato un articolo sul test del 14 gennaio... da allora Franchini è diventato il Dart Fener della guerra contro i ribelli delle LENR. Non per niente Krivit è stato conquistato dal lato oscuro della forza.
Scherzi a parte, metaforicamente parlando le cose stanno così.
La vera posizione ufficiale del CICAP, non potrebbero fare diversamente, è quella espressa da Stefano Bagnasco, non certo da quel maniaco-ossessivo-compulsivo d'un Franchini.

Cesare ha detto...

@Daniele
Sono certo che nel CICAP ci siano delle brave persone e che si possa dialogare con loro, non ho dubbi su questo del resto lo stesso Essen è uno scettico; io critico la loro ideologia generale, ribadita da Bagnasco, che mi sembra nuocere alla scienza più che aiutarla.

Red5goahesd ha detto...

La storia di Krivit è davvero strana. D'improvviso decide di troncare qualunque rapporto con l'evento e le persone che gli avevo riposto in qualche modo fiducia. Per certi versi è una storia parallela altrettanto intigrante quanto l'e-cat stesso. Uno può anche dare di matto ma io ritengo sia più ragionevole pensare che qualcosa negli States si sia mosso o a livello politico ed economico e che qualcuno forse lo abbia indotto a non sponsorizzare o comunque sostenere o addirittura ostacolare l'e-cat . Non posso che seguirvi ulteriormente. Ormai è come una spy story..

Wutki71 ha detto...

Ciao a tutti!

Segnalo questa domanda nel blog di Rossi JoNP:

Tony
June 22nd, 2011 at 3:32 AM
Hello Mr Rossi. I am hopeful and optimistic about your discovery but I have a few questions that have stuck in my mind for some time.
1) Is there any reason that the demonstrations were not with a closed water system such as a relatively large volume of water, say a hut tub, heated from room temperature with the E-Cat? A controlled experiment could have used an identical volume of water heated with the same electrical input power but without an E-Cat. The difference in the rate of change in temperature between the two setups would easily convince anyone of the 6x or more energy output of the E-Cat.

e la risposta:

Andrea Rossi
June 22nd, 2011 at 10:06 AM
Dear Tony:
1- the protocol used since now has found confirmation in the actual utilization of the reactors we are already making. Anyway we will make a test similar to the one you proposed

A questo punto, aspettiamo.

David ha detto...

Mah, secondo me gli scettici avranno di che sbizzarrirsi anche con la prova parallela e-cat/tubo scaldato.
Non è che sia difficile immaginarsi qualche sistema per far comparire meno vapore nel tubo.

Alla fine ha ragione Rossi, bisogna fare l'impianto funzionante.
Anche se già ho visto qualcuno scrivere che Rossi si è messo d'accordo con i suoi clienti.

Fr@ncesco CH ha detto...

CITAZIONE DI DANIELE:

@tutti
MA ALLORA, CHE FINE HA FATTO IL "FULL METAL REPORT" DI S. KRIVIT? :-D

Provateglielo a chiedere e vediamo se censura anche i vostri commenti come sta facendo con i miei... Certo che è davvero un mistero della psiche uno che insegue il "Sacro Graal" delle LENR per anni e anni e quando finalmente lo incontra... prova a venderlo per 30 denari.





Daniele,

secondo me non è un mistero.

Come ho già scritto in un mio precedente post io una volta sentii un ufologo dire: "a noi non ci conviene affatto che si scopra l'esistenza di alieni e UFO, in quanto poi a noi cosa rimarrebbe di fare?"


Non so se con questo esempio mi sono spiegato sufficientemente bene: quello che intendo dire è che quando verrà acclarato che la fusione fredda o meglio "LERN" funziona allora tutte le mezze cartucce verranno fatte fuori dal gioco, in cui viceversa entreranno subito l'MIT, l'industria aerospaziale, quella automobilistica e chi più ne ha più ne metta.


Ovviamente il discorso vale solo per le mezze cartucce e non certo per tutti quegli scienziati rigorosi, da anni impegnati seriamente nella ricerca, i quali invece molto probabilmente verranno ricoperti d'oro...

Per cui secondo me ciò a cui stai assistendo è un paradosso solamente apparente, ma in realtà spiegabile e in modo verosimile.

Author ha detto...

@Wutki71

il protocollo proposto da qul Tony nel JoNP ricorda molto il setup di Grabowski e Knies del NRL.

@Daniele

Krivit potrebbe essere stato a sua volta fatto oggetto di avvertimenti...

Wutki71 ha detto...

Vi dirò... deluso e triste per le varie disamine su sbuffi e sbuffettini di vapore, da un altra parte ho scritto...

Per assurdo, potrebbe essere che nell'ansia di inibire il rischio di una reazione incontrollata ora lo stanno scaldando "troppo" e la cipolla a gas non fa un bel niente di quello che dovrebbe fare?
Gli atomi del reticolo di Ni vibrano impazziti, l'H non "scende" a colpire i nuclei... così non succede un accidente di nulla, se non l'invenzione del ferro da stiro di poca potenza, che non mi pare abbia utilità pratica

Signor Rossi? Affoghiamo i gattini... e vediamo se sopravvivono!

Gli desse una bella scaldata all'Ecat in stufa, a T nota, così lo innesca. E poi lo tuffa in un secchio con l'acqua dentro e termocoppia.
A lato: un altro secchio identico, ci piazziamo un'altra boccia Ecat completa ma fredda, alla stessa T dell'acqua del secchio.
In un terzo secchio, ci piazzasse un Ecat ugualmente caldo, come il primo, pieno di (ugual moli? ugual massa? facciamo pure l'una e l'altra in sequenza) di He o azoto.
Abbondante isolamento intorno a ognuno dei tre secchi.

Controlliamo in continuo in ogni secchio il livello dell'acqua (basta mettere tutto su una bilancia) e la temperatura.

Se va davvero, si vede così. Magari quello a H2 esplode pure!

In alternativa, si può mantenere TUTTO come è adesso, solo che l'Ecat me lo riempie di He oppure N2 e compie un uguale "protocollo"... scalda ad ugual temperatura, mantiene accesa/spenta la resistenza allo stesso modo, etc etc...
Si fanno tutte le misure calorimetriche esattamente come sono state fatte fin qui a Bologna.
Certo, se poi anche il "coso" ad He o N2 fa lo sbuffino di vapore... almeno ci possiamo pulire le piastrelle...

Queste per me, uomo della strada con un microminimo di conoscenza scientifica, sono prove che possono fare anche adesso: alla fine a noi importa SOLO che l'accrocchio funzioni davvero come scaldabagno a un costo MINORE rispetto alle attuali tecnologie!!!
Altrimenti, per adesso il "gattino" è rimandato in Fisica... PURTROPPO!
E come nelle scuole di una volta, ci rivediamo ad Ottobre, in questo do ragione assolutamente a Rossi: viviamo in un mondo in cui il Giudice Unico è il mercato, anche per i gatti a Ni/H2.

BTW: qualcuno vuole partecipare a ricerche sperimentali... casalinghe in fase liquida (basate su elettrolisi) su questa LENR?
Ho qualche idea su configurazioni credo non sperimentate fino a qui.

Contattatemi a wutki71@hotmail.com

Anonimo ha detto...

...prendetelo con beneficio di inventario per la comprensione di traduzione da siti greci usando translator ma in uno viene riferito che alla conferenza stampa potrebbe essere presente un ministro o viceministro del governo greco tale Sokratis Xenidis

gio

giu7 ha detto...

Ormai si puo' credere a tutto.Cosa ne pensa il CICAP di questo Gatto che abbaia non morde

Anonimo ha detto...

ecco la fonte se volete divertirvi con translator:

www.eparousia.gr/.../πρώτη-επίσημη-παρουσίαση-της-επένδυσ/

gio

liongalahad ha detto...

@ gio

dacci un link della cosa!

Nilo ha detto...

Per quando è previsto il lavoro di verifica del Dipartimento di Fisica (dell'Università di Bologna?) a cui allude Bagnasco?

liongalahad ha detto...

@ gio

hai postato mentre stavo scrivendo ;) thanks!

Rampa ha detto...

Certo che è davvero un mistero della psiche uno che insegue il "Sacro Graal" delle LENR per anni e anni e quando finalmente lo incontra...
vede una caffettiera che va e viene... !!!

giu7 ha detto...

@tutti
dico la mia ultima ipotesi/provocazione.
la reazione potrebbe essere neutrone-nichel con l'idrogeno che rallenta i neutroni e il catalizzatore segreto e' un emettitore di neutroni.

tia ha detto...

>Ma sei della zona di Brescia-Bergamo per caso?

Si.

Gianpietro ha detto...

Sapevo di averla da qualche parte.
L'avevo vista durante il trasloco quattro anni fa.
Poi, come spesso accade, convinto di averla messa proprio lí, proprio lí non c'era. Questo equivaleva ad averla persa definitivamente.
Invece, l'altro ieri ECCOLA! Incredibilmente, la cassetta con la registrazione della conferenza di Giuliano Preparata del 1991 era nel cassetto... delle cassette.
Ho quindi riavviato il mio Cassette Player (oramai introvabili) e recuperato il file WAV, quindi convertito in MP3.
Adesso trovate i file di questa conferenza tenutasi a Venezia, all'Ateneo Veneto, il 24 Maggio del 1991, all'indirizzo: http://digilander.libero.it/gpcommunity/italian/benvenuto2.html
Il nastro si è conservato abbastanza bene anche se la qualità della registrazione è piuttosto scarsa.
Ciò non impedisce di meravigliarsi di quanto fosse avanti il prof. Preparata (o quanto siamo indietro noi).
Buon ascolto.

PS: se Daniele ritiene opportuno di pubblicarli sul blog, magari dopo averli ascoltati, posso inviare il file originale non spezzato (motivi di limite di download FTP del server di digilander).

Gianpietro

ant0p. ha detto...

Riccardo T. ha detto...
@Ant0p

"..I dati inediti della prova di febbraio a basso delta T."

Scommetto che hai gli occhi lucidi dalla commozione :)-------

io non mi commuovo mai, sono un tenero dal cuore duro:))) più che altro sono curioso, non è che un report cambi molto, i dati utili di quella prova sono già noti. e se si escludono errori clamorosi o banali trucchi da maghetto è la prova che dimostra nel modo più chiaro e inequivocabile che l'eccesso di potenza raggiungibile è molto alto.

fefochip ha detto...

@ daniele

"Spero che tu ti renda conto che i tuoi argomenti hanno le stesse radici di quelli che utilizza Camillo Franchini."

sinceramente so vagamente chi è e non me ne interesso completamente ai suoi argomenti ma "accomunarmi" non è un argomentazione ma un etichetta
contento tu.

"Spiacente dammi del BUONISTA quanto vuoi"

se per te va bene questa definizione come ti pare per me non descrive bene la questione ,noto una punta di vittimismo come se ti avessi detto una parolaccia che comunque
ripeti tu mentre io l'ho scritta una sola volta e faceva parte di alcune argomentazione e non è certo un etichetta

"Trattare il CICAP come fosse un'entità, invece che un insieme di persone che NON POSSONO ESSERE TUTTE UGUALI, è totalmente fuorviante."

sei forte
prima fai TU il paragone con un partito politico (lanci il sasso) e poi ritratti(nascondi la mano?)

ma allora che significa fare parte del cicap scusa?
sei tu fuorviante

io ho premesso che se uno parla a titolo personale puoi parlare con tutti ma se uno lo fa a titolo di rappresentante del cicap bisogna considerare le finalità di questo "comitato"
come si definisce.

per continuare sul paragone politico uno può parlare con chiunque ma l'appartenza a un partito politico vuol dire che dichiara (a torto o a ragione) determinati intenti comuni
altrimenti che significato ha dirsi del pdl o dell'"italia dei valori" e di che ti pare?
che significato ha dirsi appartenente al cicap?

il cicap se ti fossi dimenticato te lo ricordo ancora :
"Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale"
spiegami tu che cosa ha a che fare con l'e-cat io non lo capisco.

ancora meno capisco il desiderio di alcuni (non credo il tuo ma c'è questo desiderio in alcune persone) di avere un riconoscimento da parte di questo comitato.
boh
forse la loro pretesa di passare come il baluardo dello "scetticismo scientifico" ha fatto presa su alcuni.

"Ma roba da matti... se mi avessero detto che un giorno avrei preso le difese del CICAP non ci avrei mai creduto! ;)"

non so che farci ,forse non è che la tua giusta voglia di pace e costruttività cerca di trovare delle mediazioni la dove non c'è proprio ragione di mediare nulla?

forse non è abbastanza chiaro ma mi piacerebbe una risposta da te:
alla luce di cosa vuol dire l'acronimo "cicap" e delle obiezioni sullo scetticismo in genere che ho mosso nel post di prima
mi spieghi che senso ha avere a che fare con il cicap?

non è un problema di guerra o di pace ...forse la vedi tu cosi
non è un problema se interloquire o meno con il cicap il punto è :

che senso ha nella vicenda un interlocutore come il cicap?
questo mi sfugge e capisco poco onestamente appellarsi alla moderazione o al dialogo per parlare anche con questo "comitato"

poi se uno parla a titolo personale ben venga come chiunque qui.... o no? .
spiegami perche sono veramente confuso.

Daniele 22passi ha detto...

@Tia
Semplice curiosità.

@Gianpietro
Ok!
Un documento praticamente storico... ho provato ad ascoltarlo un po' ma francamente l'audio s'è rovinato parecchio.

@Enrico Maria Podestà
Ti rispondo qui.
Non vedi i commenti da un certo punto in poi dentro AND NOW WHAT? semplicemente perché sono talmente tanti che occupano due pagine... devi selezionare la seconda pagina! ;)

fefochip ha detto...

@ daniele


scusa se prendo da un altro post questa tua dichiarazione per riassumere se non fosse abbastanza chiaro il mio pensiero.

"La vera posizione ufficiale del CICAP, non potrebbero fare diversamente, è quella espressa da Stefano Bagnasco, non certo da quel maniaco-ossessivo-compulsivo d'un Franchini."

ma a chi gli dovrebbe importare della "vera posizione ufficiale del CICAP"?

Daniele 22passi ha detto...

@fefochip
Oh santa pazienza :)
Ma l'esempio del partito politico l'ho fatto proprio perché sono pieni di "correnti"! Se un partito politico è "a pensiero unico" tanto vale chiamarlo "setta".
Possiamo avere due opinioni diverse? Penso di sì. :)
Ti ho solo fatto notare che le divisioni dicotomiche buoni-cattivi non mi sono mai piaciute. Relax! E magari pure un po' di sintesi... più un pensiero è coinciso e più e chiaro.

Gianpietro ha detto...

@Daniele
Aguzza la coclea... ;)

Gianpietro

Daniele 22passi ha detto...

@tutti
Annuncio che l'ultimo thread ancora commentabile sull'E-Cat è stato appena chiuso dalla redazione di Query on line. Ben fatto... anche se sinceramente al posto loro lo avrei già fatto da un pezzo.
Ora pregate: che un barcone di profughi negazionisti non si riversi qui dentro!!! :)))

Enzo de Angelis ha detto...

Apprendo con piacere che Rossi ha firmato il contratto di ricerca con l'Unibo e che ha messo in cantiere un protocollo di misura di rendimento a circuito chiuso e isolato termicamente, senza emissione di vapore, similarmente a quanto ho proposto oggi in un post precedente.
@ Daniele
Ti sarei grato se potessi partecipare nel caso in cui l'Unibo dovesse fare una conferenza per rendere noti i risultati della ricerca sull'E-Cat.
Che tu sappia ad oggi qualcuno del governo italiano ha mostrato un qualche interesse per l'E-Cat?

robi ha detto...

Fefochip
a gennaio e febbraio c è stato un duro botta-risposta tra 22p e qol.E Daniele era in prima linea.
Adesso con questa nuova presa di posizione del cicap si hanno 2 possibili reazioni.
-rinfacciare ciò che è stato detto tempo fa
-o augurarsi che sia un nuovo inizio per il cicap
io ,sinceramente, li vedo ancora a pontificare stando tre dita sollevati da terra,ma ,vedremo quando si affronteranno altri temi se è una posizione stabile o temporanea.
non si può cambiare dalla mattina alla sera
ciao

Daniele 22passi ha detto...

@Tizzie
Please, come si fa dalla home di New Energy Times ad arrivare alla nuova paginetta autogestita da Stiven?
http://newenergytimes.com/v2/sr/RossiECat/AndreaRossiAndHisEnergy-Catalyzer.shtml

fefochip ha detto...

@ daniele

"Ma l'esempio del partito politico l'ho fatto proprio perché sono pieni di "correnti"! Se un partito politico è "a pensiero unico" tanto vale chiamarlo "setta"."

se lo dici tu ....
mi chiedo se i componenti di un partito (o di un comitato)non condividono determinati e importanti pensieri comuni cosa fanno (oltre a guadagnare con le mazzette) e cosa stanno a fare dentro a un certo partito.
mistero

"Possiamo avere due opinioni diverse? Penso di sì. :)"

se sapessi le tue sarebbe interessante ma prendo atto che non mi hai risposto a precise domande e argomentazioni che ti ho manifestato ,e constato unicamente la tua voglia di collaborazione dialogo a prescindere da chi hai davanti.
la cosa però curiosamente non procede con questo dialogo nonostante ti abbia piu che sufficentemente argomentato diversi aspetti ma invece sembri piu disposto a interloquire con il "cicap" ...bah


come ti ho spiegato per la terza volta (ma pare che non cogli) mi chiedo che senso ha cercare un interlocutore per l'e-cat che si occupa di fenomeni paranormali ,che poi il tizio in questione sia professore di fisica quantistica io non lo ma allora avrebbe senso interloquire con una persona del genere che parla come "professore di fisica quantistica" e non da cacciatore di streghe, maghi e rabdomanti (ovvero membro del cicap).

"Ti ho solo fatto notare che le divisioni dicotomiche buoni-cattivi non mi sono mai piaciute."

guarda che paradossalmente sei tu che parli di queste distinzioni io ho argomentato dicendo semplicemente che non capisco che senso ha sapere "la posizione ufficiale del cicap riguardo all'e-cat"

Author ha detto...

@Daniele

NET Home

Rossi Energy Catalyzer Portal (a sinistra)

e infine

Andrea Rossi and His Energy-Catalyzer (E-Cat)

Ma lo tieni il link su 22 Passi?

Luigi D. ha detto...

@ Daniele

"...Ora pregate: che un barcone di profughi negazionisti non si riversi qui dentro!!! :)))"

Prepareremo un bel "cartello", grazioso ed elegante, che li persuaderà a trovare un "conveniente" asilo nel blog di Franchini :)

Per dirla con Emilio Del Giudice: non con lo stupro ma con la seduzione!

fefochip ha detto...

@ robi

scusa ma te lo chiedo a te perche sono sinceramente perplesso .

vediamo se a te ti va di rispondere e sei ingrado.

mi spieghi( nell'ottica della vicenda dell'e-cat ) che senso ha un interlocutore che si chiama:
"Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale. "?

francescog ha detto...

Domani a che inizierà la conferenza si sà quanto durerà??? grazie

robi ha detto...

fefochip
son discorsi vecchi.
Comunque mi par di ricordare che nello statuto ci fosse incluso ,anche sulle verifiche scientifiche.
fefochip ,lasciamo stare il cicap ,per favore, fa venir mal di pancia a tanti qua dentro.
ok grazie ,ciao

fefochip ha detto...

robi

grazie
insomma pare che ho scoperto l'acqua calda bene.

bisogna vedere sempre a come ci si arriva però ;-)

Il Santo ha detto...

@Daniele

Riusciremo ad avere i termini del contratto con l'UniBO? Le pubblicazioni saranno tali da permettere la riproducibilità degli esperimenti?

E' importante saperlo perchè:

1) Se il team di ricerca e' rimasto inalterato mi sembra un tantino schierato per cui non vedo senza riproducibilità che peso possano avere le pubblicazioni.

2) Se nel contratto si dice che l'UniBo avrà un e-cat da manipolare indipendemente da Rossi ma solo quando Rossi vorrà allora siamo "da capo a dodici"!

Infine una curiosità: con quali modalità Rossi verserà i 500KEuro?

liongalahad ha detto...

fra l'altro il CICAP ha preso nettamente le distanze da franchini ahahah

Anonimo ha detto...

certo che se arriva il barcone di naufraghi qui bisogna fare davvero il blocco navale...........

Pietro G.

Anonimo ha detto...

Dopo aver letto gli ultimi post di Franchini mi sono preso la briga di andare a leggere qualche paginata di arretrati.
Effettivamente, no pun intended, è disturbato, ha dei problemi, sarà l'Ecat, Fukushima, il referendum per la mummificazione del nucleare.
Chi lo sa!?

Peccato che il CICAP abbia chiuso il suo forum proprio nell'imminenza di importanti news.

tia ha detto...

La cosa importante è sapere quando unibo avrà un e-cat a disposizione. Che secondo le parole di Villa sarà non prima di settembre :/

robi ha detto...

non vedi Tia se uno ha pazienza,sa che la sua attesa verrà premiata.
Almeno fino ad oggi i programmi che avevano stabilito si sono realizzati

Vanesio ha detto...

>Daniele
Trattare il CICAP come fosse un'entità, invece che un insieme di persone che NON POSSONO ESSERE TUTTE UGUALI, è totalmente fuorviante."
Dico solo che considerare il Cicap come un monolitico pensiero unico porta solo a un ristagnante status quo pro-contro.


Pienamente d’accordo. Va però anche detto che ad es. un partito ha un minimo di base ideologica condivisa da tutti gli aderenti. Altrimenti e portata all'ecesso, è una cosa schizofrenica.

Ma vado oltre: Lo stesso discorso vale anche per la singola persona. Noi tutti possiamo, in momenti e situazioni particolari, avere delle opinioni o idee che in apparenza e viste dall’esterno non rientrano in uno schema coerente. Anche qui, mutatis mutandis è importante non sparare sul messaggero (ad personam) ma attenersi alla critica dell’opinione o dell’idea. Rossi ha detto cose valide, ma ha anche detto castronerie. Il CICAP idem. Krivit idem.

Certo che è davvero un mistero della psiche uno che insegue il "Sacro Graal" delle LENR per anni e anni e quando finalmente lo incontra... prova a venderlo per 30 denari.
questa poi faccio fatica a capirla. 30 denari? Intanto, sul suo sito non vedo una sola pubblicità...

zippo ha detto...

@daniele / pietro g.

... barcone di profughi...

tranzolli, stanno gia' tutti qua...

@daniele:

sai dirmi qual'e' la cartiera che ha prodotto la carta su cui e' stato firmato il contratto? potrebbe essere la stessa che ha rifornito il mago do nascimentos... :-)

David ha detto...

@ tia

ma ti rendi conto che siamo a fine giugno e prima di settembre ci sono luglio e agosto?
Sembrerò Lapalisse ma mi sa che non le sai queste cose.

Anonimo ha detto...

@tia

Rossi ha portato a bologna, 4 e-cat nuovi, come quelli che sono montati sull'unita in costruzione, ti dice niente?

Renato50
Saluti

kataclisma ha detto...

@fefochip
@Daniele

Devo dire che sono abbastanza daccordo con la posizione di Daniele per quanto concerne il Cicap.
Non tutti i membri sono uguali, non tutti sono chiusi e condividono i dogmi semireligiosi degli scientisti.

Posso rilevare anche io che nella stragrande maggioranza dei casi il loro attegiamento è abbastanza fastidioso nell'altezzosità di sentirsi gli unici depositari della verità scientifica.
E a volte un po' ridicolo e antiscientifco quando pensano di negare la realtà di un fenomeno dimostrando che è possibile ricrearne uno simile, artificialmente o con un trucco .

Ma è da sottolineare l'ultimo post di Bagnasco su QoL:
"Per rispondere a Italo Bianchi, come pare sia importante che faccia, non condivido l’opinione che il Dipartimento di Fisica di Bologna sia un covo di incompetenti e non penso che ne trarrà nessun grave danno se (come mi sembra probabile che succeda, ma e’ un parere personale) nei test definitivi verra’ fuori che l’E-Cat non funziona. E in fondo non credo abbiano bisogno che ne difendiamo noi l’onorabilità."

Se questo è l'atteggiamento del Cicap dinanzi all'e-cat non si può che apprezzarlo.

Solo una cosa, non vorrei che, resisi conto che stavolta la bufala non c'è, stiano cercando di "saltare sul carro dei vincitori".

Infatti in questo momento essere "neutrali" o semipossibilisti è più facile.
Se l'e-cat funziona ci fanno la bella figura di apertura mentale: "visto non siamo i chiusi scientisti che credevate".
Se fosse una bufala camminerebbero sollevato non di 3 ma di 10 dita:
"visto il nostro lavoro di cacciatori di bufale serve davvero".


In ogni caso non si può sempre pensar male.
Diamo atto che su questo argomento stanno avendo, almeno Bagnasco e forse i membri più in alto, un comportamento equilibrato.

Daniele 22passi ha detto...

@fefochip
Probabilmente hai scambiato la mia voglia di non stare più a parlare del CICAP con altro... per me questo post era la conclusione di una lunga storia. Tu l'hai colto come un prologo. Robi sa bene quanti scontri ho avuto questi inverno con loro, e molti non li conosce nemmeno perché sono rimasti circoscritti in email private. La prima cosa che pensai quando a gennaio spuntò fuori il CICAP su questa storia fu esattamente quello che dici tu: che c'azzecca! Fatto sta che sono stati tra i più attivi in Italia a seminare dubbi e perplessità attorno all'E-Cat. A me francamente, dopo tanto fiorettare, fa piacere che facciano un passo indietro così posso farlo anche io... una rondine non fa primavera, ma non si sa mai che non sia foriera di altre rondini: oggi l'E-Cat, un giorno l'omeopatia ecc... che non mi senta Levi, che lui all'omeopatia non ci crede! :)
Insomma, tu sei del "partito" (l'esempio del diavolo che hai fatto m'ha colpito) che dice che "a pensar male non si sbaglia", io di quello che dice che "a pensar bene si fa meglio"! :)
E insisto, che problema c'è? Tu hai la tua opinione, io la mia. Possiamo trovarci d'accordo su delle cose e su altre no.

@Il Santo
Il contratto sarà necessariamente un atto accessibile pubblico, credo che basterà pagare i diritti di segreteria e le fotocopie per portarsene una copia a casa... magari se ci riesco me lo farò autografare da Focardi! :)
Lì ci sono tutte le risposte alle tue curiosità. Ho avuto l'opportunità di leggerne una bozza ad aprile (quando qui dentro molti, non ricordo te, Tia sicuramente sì, dubitavano perfino della sua esistenza!!!), ma so che dopo sono state concordate modifiche da ambo le parti, perciò non sono la persona più adatta a risponderti.

@Tia
>La cosa importante è sapere quando...
Ma soffri di qualche forma di ansia compulsiva te? sempre a chiedere quando, quando, quando! :)

@robi
Bravo robi, hai notato la cosa giusta: più lentamente di chiunque di noi avrebbe desiderato, ok, ma tutto quello che si era detto sarebbe successo, come vedete alla fine succede. Fiducia e pazienza!

@Vanesio
Pienamente d'accordo. Quando argomento tendo a estremizzare i concetti, lo so, ma solo perché una caricatura condensa i tratti salienti della fisionomia di un concetto meglio di qualunque fotografia. So che in questo modo le persone con cui sono più in sintonia capiscono prima quello che voglio dire, viceversa chi ha un modo di pensare diverso dal mio mi sente ancora più lontano da lui. Ma preferisco lo stesso disegnare caricature che scattare fotografie, ognuno sfrutta i doni che Dio gli dà. :)

@Zippo
Che faccio? Predispongo un post di prima accoglienza?? ;)
Quanto alla carta... dopo tanti veleni mandati giù, carta da zucchero ovviamente! :)

@David
È che Tia non ci dorme più la notte. Con tutte le obbligazioni che aveva investito sul Palladio!!! :)))

Pino Grasso ha detto...

JacK ha detto...

Manuel poi vuol fare le cose per bene e si porta dietro luci e attrezzature (anche un secondo operatore), per cui altri quattrini.

****************

Le luci e la fotografia (equilibrio dei volumi, colori e resto) nell'intervista a Stremmenos del vostro video erano molto belli, fai i complimenti a Manuel, se li merita davvero.

Ho molto apprezzato e volevo lo sapesse.

tia ha detto...

@kataklisma

Mi spieghi da cosa deduci che c'è un atteggiamento addirittura semi-possibilista?
Ti faccio notare la frase in grassetto:

"non penso che ne trarrà nessun grave danno se (come mi sembra probabile che succeda, ma e’ un parere personale) nei test definitivi verra’ fuori che l’E-Cat non funziona."

Significa che Bagnasco pensa proprio che l'e-cat probabilmente non funzionerà.

kataclisma ha detto...

tia
"Mi spieghi da cosa deduci che c'è un atteggiamento addirittura semi-possibilista?
Ti faccio notare la frase in grassetto:

"non penso che ne trarrà nessun grave danno se (come mi sembra probabile che succeda, ma e’ un parere personale) nei test definitivi verra’ fuori che l’E-Cat non funziona.""

Oh cavolo, avevo letto male, mi era sembrato che avesse scritto "improbabile che succeda".
Vedi la mia tendenza a pensare sempre positivo :)

Peccato, ad ogni modo resta l'attegiamento equilibrato e neutrale e la giusta interpretazione riguardo il contratto firmato da Unibo che altri (Franchini, Bianchi...e Co) vedevano come il fumo negli occhi o il patto col diavolo.

Le altre considerazioni che ho fatto nel post precedente restano immutate.

Il Santo ha detto...

@Daniele

A questo punto, se e' stato firmato come sembra, credo sia d'obbligo procurarsene una copia e postarla in pdf! Essendo un atto pubblico lo stesso Levi potrebbe inviartene una copia senza problemi.

ant0p. ha detto...

leggendo tra le righe può anche essere che bagnasco la pensi esattamente come franchini. però si rende conto di non avere abbastanza elementi per dimostrare razionalmente che è una bufala e aspetta a uscire allo scoperto. atteggiamento giusto e non paraculo come qualcuno potrebbe pensare:)) ha la responsabilità ufficiale di seguire la cosa e quindi non può sputare sentenze prima che sia tutto chiaro. mentre franchini può perchè tanto è in pensione e non ha molte responsabilità nella faccenda, quindi può sbroccare come vuole senza rischiare niente..rientra tutto nella logica dei ruoli.

ant0p. ha detto...

kataclisma ha detto...
"resta l'attegiamento equilibrato e neutrale e la giusta interpretazione riguardo il contratto firmato da Unibo che altri (Franchini, Bianchi...e Co) vedevano come il fumo negli occhi o il patto col diavolo."

è un'atteggiamento molto più protettivo in fondo nei confronti del df: franchini e c. sono come dei genitori apprensivi che se vedono il 'figlio.df' che si mette nei guai lo caricano di apprensioni e potenziali sensi di colpa facendo ancora più 'danni' e proteggendo ben poco il figlio.df che dicono di amare tanto:))
mentre bagnasco difende il df in ogni caso per non predisporre il campo a drammi in caso di fallimento..
ma sono cose che m'interessano, vorrei solo che il mio 49% di scetticismo scendesse, mi voglio fidare del df, sperando che chiariscano le cose nel modo più approfondito possibile.

Vanesio ha detto...

Premetto che sono fermamente convinto che l’e-cat funzioni “as advertised”. I miei dubbi li ho piuttosto sulla capacità di Rossi di portarlo al successo di diffusione che si merita. Punti deboli sono la tecnica (e qui Rossi fa bene a concentrarsi su prove e ri-prove in sede di fabbricazione) e le alleanze strategiche. Vedremo domani, ma la compagine della Defkalion (che detiene i diritti mondiali eccetto le Americhe!) già non mi ispira fiducia. Né tantomeno la Ampenergo. Non vorrei che Rossi abbia di nuovo “non potuto rifiutare un piacere ad un amico” come ha fatto con Focardi, per poi trovarsi in gabole di vapore o altro, a non finire. Purtroppo anche questo fa parte dei rischi da inventore.

>Daniele
Secondo me fare caricatura non è coplanare al confondere messaggio e messaggero.
Intanto non ho visto esempi di caricatura, ma so che confondere messaggio e messaggero alla fine (e cito parole tue) ...porta solo a un ristagnante status quo pro-contro.

fefochip ha detto...

@ daniele
"Probabilmente hai scambiato la mia voglia di non stare più a parlare del CICAP con altro...
per me questo post era la conclusione di una lunga storia. Tu l'hai colto come un prologo."

a prescindere che l'argomento cicap lo hai tirato fuori tu di nuovo
la realtà credo è tra due visioni :
o sono prevenuto io e la cosa potrebbe benissimo essere nel senso che ho espresso ampiamente
le mie opinioni argomentandole e bollando un comitato di "scettici" come un comitato di persone limitate mentalmente dal loro stesso scetticismo
che reputo una posizione mentale sciocca aprioristicamente al pari di un "candido" di voltaire( che si trova sul lato opposto della medesima medaglia)
e questo a prescindere dalle qualità individuali dei membri
che possono tranquillamente non aderire ideologicamente al comitato (ma appunto ci si verrebbe da chiedersi cosa si fa una persona non-scettica li)
ergo la tua "distensione" l'ho vista come del "buonismo" (lo uso solo perche lo hai usato tu e per sintetizzare)
oppure effettivamente tu non avendone passate di discussioni con il cicap come me su argomenti i piu diversi
"Fatto sta che sono stati tra i più attivi in Italia a seminare dubbi e perplessità attorno all'E-Cat" (ecco appunto mica solo su quello )
ti permetti un epilogo di "reciproco rispetto" quando in realtà le finalità dall'altra parte sono di tutt'altra natura .

" A me francamente, dopo tanto fiorettare,
fa piacere che facciano un passo indietro così posso farlo anche io"

e comunque non mi pare di aver colto il tuo articolo come un prologo, a dirla tutta, ma proprio come un passo indietro appunto come dici tu stesso.
come dici tu ognuno ha le proprie opinioni e un passo indietro a mio avviso si fa solo quando hai dall'altra parte un interlocutore intellettualmente onesto e
no un cacacazzi a prescindere (scusa l'estrema sintesi).

"Insomma, tu sei del "partito" (l'esempio del diavolo che hai fatto m'ha colpito) che dice che "a pensar male non si sbaglia",
io di quello che dice che "a pensar bene si fa meglio"! :)"

se permetti correggo la frase per comela vedo io:
io sono del partito che "il lupo se si traveste da agnello ha un intento ben preciso" mentre tu sei quello
"non necessariamente è un intento malevolo".

o per portare avanti la frase che ti ha colpito (non credo nell'esistenza del diavolo ma del male si)
reputo che se un comitato nato su premesse idiote (lo scetticismo ,ma purtroppo non solo)non possono che scaturire idiozie .
le persone non sono il demonio e non sono il male ...ma il cicap si, è male e ogni azione che può portare a una sua eliminazione è benvenuta
(magari le stesse persone possono fondare un altro comitato basato su valori meno idioti e piu armonici con il progresso della felicità dell'umanità)

ma come dici tu ognuno ha le proprie opinioni

"E insisto, che problema c'è? Tu hai la tua opinione, io la mia. Possiamo trovarci d'accordo su delle cose e su altre no."

nessun problema .non mi pare di aver detto che c'è un problema se la pensiamo diversamente
mi spiace se ti ho dato impressione di volerti convincere di qualcosa ...lungi da me perche ho imparato da parecchio che ognuno può convincersi
esclusivamente da solo ma se insisti troppo su questo poi mi metti in imbarazzo ...
fai prima a dirmi che ho rotto le palle e buonanotte.

fefochip ha detto...

visto che non si possono editare i post devo fare una precisazione:

quando scrivo riferito al cicap:
"ogni azione che può portare a una sua eliminazione è benvenuta"

intendo che ogni sforzo dialettico che porti a una diminuzione di importanza che si è data il cicap nei confronti di argomenti i piu disparati che porti a un suo scioglimento ...è benvenuta

melius abundare (con spiegazioni) quam deficere

Anonimo ha detto...

Il problema non è che se arrivano i negazionisti ma se arrivano gli oscurantisti.

Peccato che abbiano chiuso i commenti del post su QoL, volevo rispondere a Sganapino( quello che aveva suggerito di contattare il Ministero dell’Università e della Ricerca per far si che si mobilitassero affinchè il DF di BO blocasse la sperimentazione sull'E-cat evitando così lo "screditamento" della categoria) perchè volevo rispondergli così: " si, hai ragione... mandiamogli contro i gendarmi a cavallo, le truppe cammellate, le giovani marmotte ma per carità fermiamoli!

LoL.

Giancarlo Corvale ha detto...

Il D day è giunto! :)

Non ho ben capito quale degli insider ci potrà ragguagliare sui dettagli della conferenza.

A quale sito dovremo stare "incollati" oggi? (a parte questo naturalmente)

Daniele 22passi ha detto...

@Giancarlo
Io purtroppo sono fuori gioco: udienze stamattina e consiglio oggi pomeriggio. Sicuramente se Manuel e Jack avranno modo, questo pomeriggio qualche anticipazione forse saranno in grado di darcela.
Non credo proprio che ci siano dirette sul web oggi, solo differite.
Buona giornata a tutti

Davide ha detto...

Ma a che ora dovrebbe cominciare la conferenza? ora italiana eh, quindi greca -1
magari via web si possono trovare delle notizie

Davide ha detto...

Avete visto il nuovo sito della Defkalion?
http://www.defkalion-energy.com/

Tal dei tali ha detto...

E' fatta, ecco la base teoria fi funzionamento dell'E-Cat:

The science behind the E-Cat increases the probability of particles overcoming the electrostatic potential Coulomb barriers in order to penetrate the nucleus by the quantum mechanical tunneling effect, yielding in an exothermic reaction between Hydrogen and Nickel. By decreasing the surface upon which a given amount of pressure is exerted, the odds for the tunneling effect to occur are increased, allowing for higher penetrability of the Coulomb barrier.

Tal dei tali ha detto...

Scusate ma perché la superficie decresce? Il trucco non stava nel polverizzare il rame proprio per aumentarne la superficie?

Enzo de Angelis ha detto...

@ Tal dei tali
Probabilmente intendono la pressione esercitata su ogni singola nanoparticella.

Red5goahesd ha detto...

dalla conferenza mi aspetto le seguenti informazioni:

1) se le potenze indicate da 5 a 30 KW o quella da 1 MW sono al netto del consumo

2) parlano di plug and pay quindi non dovrebbe essere possibile acquistarle ma solo noleggiarle

3) il costo.

Io non ho ancora però capito in quali ambiti industriali possa essere utile un generatore di calore. mi aspetto anche una qualche indicazione sulla trasformazione in energia elettrica. mi pare di avere letto qualcosa riguardo alla tecnologia che consente di generare elettricità anche con liquidi a meno di 100° già usata nel geotermico.

Enzo de Angelis ha detto...

Red5goahesd
Potrebbero usare per esempio un motore Sterling, come ha fatto il prof Arata nella sua ultima disostrazione sulla fusione fredda dell'Idrogeno.
@Tal dei tali
Si tratta di nichel e non di rame.

Matteo ha detto...

Come diceva Enzo de Angelis Rossi su JoNP si è mostrato interessato ai motori stirling per produrre corrente, comunque se ora riesce a ottenre vapore secco il passo a ottenerlo surriscaldato non dovrebbe essere lontanissimo.
In alternativo di potrebbe impiegare una centrale di e-cat in un ciclo combinato con una centrale termoelettrica tradizionale.

Sergio ha detto...

La conferenza stampa dovrebbve essere alle 14,30 come riportato da questo sito http://www.freeenergytimes.com/tag/defkalion-green-technologies/

David ha detto...

@ Red5goahesd
Riguardo l'utilità, possono anche usarlo come riscaldatore dell'acqua nei vari impianti. Poi i consumi energetici delle varie centrali sarebbero minori.

zippo ha detto...

qol, intervista a Levi:

http://www.queryonline.it/2011/06/23/e-cat-intervista-a-giuseppe-levi/

Davide ha detto...

@ Tal dei tali
hai scritto
"Scusate ma perché la superficie decresce?"

Forse fanno decrescere la superficie di contatto giocando sulla temperatura di fusione del nickel.
Questo vorrebbe dire che all'interno del core dell'e-cat si raggiungono temperature di oltre 1.400 °C

Enzo de Angelis ha detto...

@ Tutti
In quanto alla teoria essa sembra basarsi sull'aumento della probabilità di dell'effetto tunnel. Quindi apparentemente nessuna trasformazione del protone dell'idrogeno in neutrone virtuale.
Essendo però all'origine tale probabilità molto piccola non credo che l'aumento della pressione sulla singola nanoparticella sia sufficiente. E' qui dunque che dovrebbe entrare in funzione il famoso catalizzatore segreto.
Fermo restando che una tale stringata descrizione non è sufficiente a farsi un'idea approfondita sulla teoria, resta poi da vedere se essa risulterà verificata dall'Unibo, visto che Rossi, per fargli effettuare la ricerca, dovrà rivelargli l'essenza del catalizzatore, sul quale l'Unibo si è sicuramente impegnata a mantenere il segreto.
Resto in attesa della conferenza stampa per ulteriori deduzioni.
In ogni caso credo che le possibilità che l'E-Cat sia una realtà stanno aumentando.

Anonimo ha detto...

@Enzo de Angelis
L'aumento della probabilità dell'effetto tunnel dovrebbe avvenire proprio per i protoni mascherati o neutroni virtuali.

Cioè non c'è nulla di nuovo.

Enzo de Angelis ha detto...

@ Anonimo
E' quello che penso ma preferisco non dirlo.
Non vorrei peccare di presunzione dato che ho pubblicato su questo blog una mia ipotesi al riguardo.
@ Tutti
L'intervista al Prof. Levi mi sembra che chiarisca molti punti sulle prospettive future.
Sulla sua serietà e professionalità non ho mai nutrito dubbi.

Andrea G. S. ha detto...

Ho letto l'intervista di Levi.
Da 6 a 10 mesi per avere una certificazione dell'e-cat e cioè il verdetto VA o NON VA ?
Tempo che immagino partirà dal momento che avranno in mano l'ecat.
Si sà già quando lo avranno ? Immagino di no.
Se come detto nel JoNP lo consegnerà dopo ottobre il verdetto lo avremo alla meno peggio dopo la metà dell'anno prossimo.
Se la storia non va nel dimenticatoio riempiremo i blog e i forum con altre tonnellate di chiacchere e supposizioni.
Ho letto anche che faranno "almeno 1 prova senza transizione di fase ma sarà necessaria presenza di Rossi"
Eeehhhhhh ! Cioè tutte le prove allora hanno intenzione di farle col vapore ?

Cesare ha detto...

La teoria della Defkalion come al solito non sembra un gran che, del resto come dice Focardi quel che conta è il fatto sperimentale, infatti lui da grande fisico qual'è non propone teorie conscio della difficoltà di costruirne una buona.

L'effetto tunnel avviene se il protone viene posto molto vicino al nucleo a questo punto per uno strano effetto quantistico ha una certa probabilità di attraversare l'ultimo strato di barriera di potenziale (ecco il tunnel) e entrare nel nucleo stesso (vecchia meccanica quantistica), ma la probabilità decresce allontanandosi dal nucleo per cui il problema è sempre lo stesso: arrivargli abbastanza vicino; sembra che dicano che hanno un metodo per concentrare la pressione su una piccola superficie forse per caricare il cristallo di nichel ma la pressione anche se elevatissima in termini ingegneristici è un niente in termini nucleari.

Credo che farebbero meglio a proporre i risultati sperimentali e non delle teorie facilmente criticabili.

Matteo ha detto...

>Cioè tutte le prove allora hanno intenzione di farle col vapore?

Non lo vedo un problema perchè non le faranno come sono state eseguite fino ad adesso.
Levi parla di prove in circuito chiuso e altre con condensazione completa del vapore.
Tutte idee già discusse in questo blog. Insomma, anche se con vapore non dovrebbero lasciare dubbi.

francescog ha detto...

Andrea G. S guarda che levi ha detto che condeseranno il vapore per una misura precisa;quei tempi sono per il report definitivo possibile che c'è nè siano alcuni parziali prima (se non dovesse funzionare non la porteranno per le lunghe altrimenti che altre misure vuoi fare??)....

Il Santo ha detto...

L'intervista al prof. Levi conferma le mie previsioni:

1) l'unibo non presenterà nulla prima di sei/dieci mesi

2) l'assetto sperimentale sarà rivoluzionato quindi ci vorrà parecchio tempo per fare le misure. Niente prova della serva da mezza giornata, quindi.

3) Levi non ha ancora in mano il report ufficiale di Galantini in cui si ufficializzano gli strumenti e soprattutto le metodologie utilizzate per la misura del titolo del vapore.

4) il contratto e' stato firmato: pregherei Daniele di procurarsene una copia e pubblicarla quanto prima.

Il Santo ha detto...

@Andrea G.S.
Ben venga il vapore, ma con le misurazioni fatte come si deve.

Diogene ha detto...

Sì vabbé mo' hanno tirato fuori la teoria senza nemmeno una misura?
Non s'è mai fatta un spettroscopia, un misura indipendente, anzi non s'è mai fatta nessuna misura che non sia di temperatura e questi già tirano fuori la teoria!?!?!?!
Eddai prima si sperimenta con tutto il rigore e poi si cerca una teoria!
dall'effetto zeeman, alla radiazione di corpo nere s'è sempre fatto così.

Anonimo ha detto...

Zeman, giocava con il 4:3:3, e di rigori ne ha avuti...:-)

Forza Unibo!

Guido

Diogene ha detto...

Su 'sta storia dei rigori sto avvelenato!
Alla mia Lazio è vero che vennero dati 14 rigori nel campionato del '94
ma quella era l'epoca di appunto Zeman8-2collaFiorentina 6-1 col Brescia (mi pare o un'altra squadra) ecc, quindi i romanisti con 13 rigori quest'anno se devono sta solo zitti, hanno rubato stop! :)

Enrico Maria Podestà ha detto...

@Jack
@Daniele

è online il nuovo sito della Defkalion !!

Defkalion


Qui si trova un PDF con un po' di dati ufficiali e anche uno schema !!

PDF

tia ha detto...

notizie pessime da query

kataclisma ha detto...

tia
"notizie pessime da query"

Mammamia e come sei disfattista.
C'è una cosa che non capisco di questo atteggiamento così preoccupato.
Qual'è la peggiore delle ipotesi?
Che l'e-cat non faccia un watt (cosa che, è un parere mio personale differente da quello di Bagnasco, trovo non molto probabile a questo punto).

Se anche fosse però, e se anche Rossi fino a quando questa eventuale realtà non fosse dimostrata, va avanti con il suo progetto, anche eventualemente fregiandosi del fatto che il suo prodotto è testato dall'unibo, chi ci rimetterebbe veramente?

Forse quelli della Defkalion che probabilmetne ci stanno mettendo i soldi per il lancio e per la costruzione della centrale.

Davvero ti preoccupi tanto per loro?

Anonimo ha detto...

@tia

e quali sarebbero le notizie "pessime" su QoL?

Sto faticando a trovarle....

Dopo Ottobre, a impianto accesso, ne vedremo delle belle, anche se già state pensando e Vi state attrezzando su come negativizzare l'eventuale riuscita dell'opera a xanthi.....

Peppe

kataclisma ha detto...

"Dopo Ottobre, a impianto accesso, ne vedremo delle belle, anche se già state pensando e Vi state attrezzando su come negativizzare l'eventuale riuscita dell'opera a xanthi....."

Nella migliore delle ipotesi diranno:
vedete che c'era il trucco? Il "COP" non è 6 ma solo 5,8, che bufala che è questo e-cat :)

Nella peggiore:
"Di sicuro c'è un trucco, il vapore che muove quella turbina da 500 kW non è secco, si arrugginirà prestissimo!"

I più fantasiosi:
"Ma non potrebbe essere che nella turbina ci siano 10.000 criceti che correndo la fanno girare?"

Non vedo l'ora che venga ottobre e che vada come spero o ci sia qualche prova inconfutabile anche prima, sono troppo curioso di vedere che fine farebbero tutti gli ultrascettici.

Spero solo che non spariscano travestendosi da scienziati "illuminati", leggere e vedere le loro reazioni sarebbe impagabile quasi quanto veder coronato il sogno della fusione fredda.

Red5goahesd ha detto...

Riguardo il documento Pdf della Defkalion la cosa più interessante mi pare questo passaggio:

"An electric radiator to heat the tube which starts the reaction consuming less than 0,5kW/h"

non specifica però se questo valga sia per le unità da 5 KW/h sia per quelle fino a 30 KW/h (che immagino sian solo multipli di quelle da 5)

secondo questo documento che però potrebbe essere impreciso il COP potrebbe essere almeno 10.

Confermerebbe anche l'indicazione successiva:

"Hyperion can reduce the price of electricity by 90%".

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 228   Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails