Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

lunedì 22 novembre 2010

Elenco dei motivi per cui con la cultura si mangia

Gustosissimo il testo inedito scritto da Camilleri per rispondere a chi, nel governo, crede che con la cultura non si mangia. Lo ha letto stasera in tv l'attore  Luca "Montalbano" Zingaretti, alla terza puntata di Vieni via con me.

Elenco dei motivi
per cui con la cultura si mangia

Eva quando prese la mela dall'albero e la offrì ad Adamo, fece cultura. 
La prima madre che svezzò il suo bambino con delle bacche che aveva scoperto commestibili, fece cultura. 
Il primo uomo che appuntì un sasso per cacciare e quindi mangiare, fece cultura. 
Il primo uomo che incise sulla roccia un bufalo per comunicare che lì c'era da cacciare e quindi da mangiare, fece cultura. 
Il primo uomo che si rese conto che la carne di animale era gustosa, fece cultura. 
Il primo uomo che fece due buchi su un uovo di dinosauro, lo bevve e consigliò al suo clan di fare lo stesso, fece cultura. 
Il primo uomo che sfregando due legnetti provocò una scintilla con la quale accese un fuoco su cui cucinò la carne dei bufali, fece cultura. 
Il primo uomo che, arrabbiato per il bufalo che gli era appena scappato, maciullò con le mani alcune olive e si accorse che potevano essere un buon condimento per la carne di bufalo, fece cultura. 
Il primo uomo che dopo un'indigestione di carne di bufalo, provvide ad avvertire gli altri che non bisognava mangiarne troppa, fece cultura. 
Il primo africano e il primo indoeuropeo, che si scambiarono i loro diversi cibi, fecero cultura. 
Dal che si deduce, contrariamente a chi afferma l'opposto, che con la cultura si mangia eccome, talvolta meglio talvolta peggio, ma si mangia.

Andrea Camilleri

Ricordiamo, an passant, che questo stesso governo che ritiene necessario tagliare fondi a cultura, istruzione e ricerca, progetta di acquistare 131 caccia-bombardieri F-35 che costeranno al popolo italiano 15 miliardi di euro!

4 : commenti:

Pier ha detto...

La cultura serve per distinguere il bene dal male, il buon governo dal cattivo governo, per questo ad alcuni è necessario che essa non ci sia.

Kylie ha detto...

Ho apprezzato anch'io il pezzo di Camilleri ieri sera.

Buona giornata!

Daniele ha detto...

@Pier
Eh sì, da che mondo è mondo la storia ahimè si ripete, impareremo mai?

@Kylie
Yes, cotto e servito a puntino! ;)

Daniele ha detto...

P.S. A proposito, Maroni e il suo pseudo-elenco proclameggiante c'entrava come i cavoli a merenda... direi che ha fatto più che altro la figura del salame!

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails