Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

martedì 28 luglio 2009

Meglio porgere un fiore che l'altra guancia

Premessa: di fronte a un conflitto che mi oppone a un'altra persona, mi è capitato di aver sposato tranquillamente la tesi altrui piuttosto che quella mia iniziale. Vale a dire che se sbaglio lo riconosco sempre. Non mi piace e non so fingere.
Quando invece sono convinto di essere nel giusto e di stare subendo un torto, ho scoperto che passo sempre per queste 7 fasi.
  1. Non mi capacito di quello che sta succedendo!
  2. Provo in tutti i modi a cercare di spiegare le mie ragioni e convincere l'altro della loro fondatezza.
  3. Cerco comunque di avere un chiarimento, di ascoltare meglio i ragionamenti dell'altro e cercare una mediazione.
  4. Se trovo un muro, perdo rapidamente interesse alla questione, salvo non si possa proprio lasciar correre (ad esempio in caso estremo intraprendere azioni legali per far valere un diritto riconosciuto dalla Legge).
  5. Siccome credo in Dio e nella legge del karma (quel che si semina si raccoglie), ci tengo a potermi presentare di fronte a qualsiasi Tribunale Celeste (o terrestre) con la coscienza pulita e a testa alta. Mi preoccupo semmai di chi un giorno dovrà raccogliere le conseguenze del torto che mi ha arrecato. Così dopo qualche mese riprovo con lui la fase 2.
  6. Se ancora insiste nella sua posizione, gli auguro tutto il bene del mondo e lo cancello dai miei pensieri. Della sua vita è responsabile solo lui.
  7. Chiaramente se un giorno tornasse sui suoi passi gli riaprirei la porta. Non sono vendicativo.

3 : commenti:

la signora in rosso ha detto...

saggio! seguo anch'io le fasi che hai descritto....ma non sempre ci riesco!'notte

artemisia ha detto...

Sono abbastanza come te, con una differenza:
al punto 4) c'è una fase di incazzamento di brutto che tu invece non contempli.

Il resto, uguale (perchè poi mi passa subito). Diciamo che tu sei più zen.

:)

Daniele ha detto...

@la signora in rosso
Saggio...? Penso che ognuno ha le sue fasi: a me ormai mi vengono in automatico queste. Ma sicuramente ci sono strategie migliori, ad esempio riderci su! :)

@Artemisia
Io la fase che dici la vivo e sfogo subito direttamente dentro la fase 1... ;)

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails