Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

sabato 29 novembre 2008

Cameriere, un caffè e un amore!

Serata di sabato conclusa presto: domattina Arianna ha la sua prima uscita a "giornata-intera" con gli Scout... anzi che è andata a letto alle 23, piuttosto tardi per lei. Però sono contento di andarmene a dormire presto pure io, ho da recuperare un bel po' di sonno dalle ultime settimane. Una giornata serena, piena si sorrisi e risate. Abbiamo scherzato molto insieme, le ho insegnato qualche trucchetto nuovo per disegnare, siamo stati a trovare la sua amichetta Francesca, la cui mamma mi ha cooptato a giocare a Burraco con i suoi amici... erano 20 anni che non giocavo a Burraco e non immaginavo di divertirmi tanto. Più tardi è stata un successone la serata in pizzeria che avevo proposto al mio gruppetto di amici "ristretto". Ci siamo ritrovati al Circoletto di Via dei Filosofi io, Arianna, Chiara, Roberto, Roberta, Marcella, Eva. Pasquale in cucina ha superato se stesso con le sue pizze a cinque stelle. Abbiamo chiacchierato tutti alla grande, persino io, buon segno. Alla fine ho pure incontrato a un altro tavolo Lucia, la storica mezzo-soprano del Coro dell'Università di Perugia, che si è voluta rassicurare che fossi davvero tornato stabilmente a cantare con loro. Quando sono uscito con Ari dal locale, lasciando al tavolo gli altri a proseguire il conviviale, la TV trasmetteva da Torino una partita resa surreale dalla neve che fioccava copiosa e dal pallone che rotolava a rallentatore sul campo imbiancato... e mi è venuto spontaneo giocare con mia figlia a immaginarci camminare e scivolare tra la neve: "Papà ma che fai," mi ha rimproverato, "penseranno che sei matto!". Ma di tutta la sera mi resta, a mo' di sigillo, il lapsus memorabile raccontato da una delle mie amiche: di quando volendo chiedere al bar un caffè e un amaro si è sentita uscir di labbra "un caffè e un amore"... non sono il solo allora! :-)

3 : commenti:

Surrealina ha detto...

:)

Donnachenina BLOG ha detto...

Ciao Daniele,
sento circolare aria buona, mi fa piacere che ieri sera hai passato delle belle ore con i tuoi amici, e che ti sia divertito, ed io ti auguro di finire bene anche questa giornata domenicale in attesa del ritorno della tua carissima Arianna.
Ho letto anche il post di oggi, l'ho letto velocemente, lo trovo molto interessante...ma per gustarlo me lo dovrò rileggere più di una volta, scegliendo quello che più mi si avvicina.
Un caro saluto

M.K.B. ha detto...

Un lapsus carino!!...forse poco piacevole e alquanto imbarazzante se il cameriere era maschio. Se mi dovesse mai accadere...mi vergognerei da morire.XD

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails