Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

domenica 14 settembre 2008

Gente di Luxor

Fatte da un calesse che saltellava come un terremoto: da ciò deriva la composizione delle foto un po' opinabile... ma figuratevi prima che le ritagliassi!

4 : commenti:

Anonimo ha detto...

Sono invece molto belle queste foto. Tutte quelle scritte in arabo mi hanno fatto tornare in mente il film 'Lost in translation' con Bill Murray e Scarlett Johansson ambientato in Giappone. Altro film da vedere assolutamente se non lo hai ancora fatto. A proposito, ma in che lingua comunicavi con gli 'autoctoni'? Succede forse come in Israele dove tutti, anche i venditori ambulanti, sanno parlare l'inglese?
Ciao,
Amina

* DANIELE PASSERINI * ha detto...

Grazie, si fa quel che si può. :)

Sì, ricordo che le recensioni di Lost in translation mi avevano incuriosito, ma non ho ancora avuto occasione di vederlo.

Quando vai coi viaggi organizzati il divide linguistico è relativo. Comunque l'inglese è molto parlato, e gli ambulanti ti si rivolgono in tutte le lingue d'Europa! Ho incontrato diversi egiziani che erano stati a studiare e lavorare in Italia e parlano la nostra lingua bene quasi quanto noi. Questa cosa mi ha colpito e ho indagato: in effetti con tutti i suoni consonantici della loro lingua natia pare che gli arabi siano portati per le lingue straniere. In effetti ripensando agli arabi che conosco qui a Perugia, molti parlano veramente bene l'italiano.

P.S. Che io sappia però in Israele è ancora un'altra cosa. Lì l'inglese come seconda lingua lo parlano proprio tutti.

chit ha detto...

Sono tornato la scorsa settimana e quanta nostalgia di quei luoghi e di quella gente. Mi sa proprio che ci tornerò presto, si... :-D

Daniele ha detto...

Ciao Chit, piacere.
Ho visto che hai un bel blog, me lo sono salvato e verrò a visitarmelo con calma alla prima occasione. Grazie per la visita.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails