Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

giovedì 21 maggio 2009

Ti amo come se mangiassi il pane

Ti amo come se mangiassi il pane 
spruzzandolo di sale 
come se alzandomi la notte bruciante di febbre 
bevessi l'acqua con le labbra sul rubinetto 
ti amo come guardo il pesante sacco della posta 
non so che cosa contenga e da chi pieno di gioia 
pieno di sospetto agitato 
ti amo come se sorvolassi il mare per la prima volta in aereo 
ti amo come qualche cosa che si muove in me quando il 
crepuscolo scende su Istanbul poco a poco 
ti amo come se dicessi Dio sia lodato son vivo.


(Nazim Hikmet)

Chi non vorrebbe una donna da amare così... buone notti da condividere ogni sera così... senza che fosse un sogno.

Del grande poeta turco, Nazim Hikmet, ho già postato sul blog pure queste composizioni: È l'alba, Alla vita, Il più bello dei mari. 


P.S. Strana storia questo post: l'avevo scritto e pubblicato mesi fa. Ho scoperto oggi che per una svista risultava salvato come bozza: invisibile. Beh, se era destino che tornasse alla luce proprio adesso, davvero non ho idea del perché!

12 : commenti:

Giò ha detto...

Non rassomiglio agli altri tuoi amanti, mia signora
Se un altro ti donasse una nuvola
Io ti darei la pioggia
Se ti desse un lume
Io ti donerei la luna
Se ti donasse un ramo germogliato
Io tutti gli alberi
E se un altro di donasse una nave
Io ti darei l'intero viaggio.
Nizar Qabbani

.. altri bei versi d'amore...
un saluto...

Giò

Daniele Passerini ha detto...

Grazie Giò,
non conoscevo questo autore...
e il suo modo di usare le parole è giusto quello che amo.

Surrealina ha detto...

Ci credi se ti dico che proprio ieri l'altro ho riletto questi versi? Bravissimo Nazim Hikmet. :)

Daniele Passerini ha detto...

Ci credo, sì.
Grazie per i tuoi "segnali di sintonia", ne ho bisogno sai: ultimamente ho ricevuto "attacchi" abbastanza pesanti, da persone con cui mangiavo e chiacchieravo insieme, di cui avevo fiducia...
Una sincronicità? Di certo i miei "lavori di scavo" sono a un punto morto, come se il terreno fosse composto solo di finissima sabbia asciutta, sempre e solo finissima sabbia asciutta. Hai presente, no, cosa succede a scavare con le mani e nient'altro in un terreno di finissima sabbia asciutta? ;o)
Un abbraccio e buona giornata

Daniele Passerini ha detto...

COMUNICATO DI SERVIZIO

Da ieri sembrerebbe che con Explorer e XP non si accede più a "Ventidue passi d'amore e dintorni": l'ho verificato da due diversi PC (da Perugia e da Lecce).

A me a casa non succede, ma non faccio testo: navigo con Firefox, Safari, Opera e per di più uso il Mac.

Avete modo di controllare anche voi?

Mercì

Maria Teresa ha detto...

Daniele,

Io riesco ad accedere al tuo Blog ed ho XP.

Ciao

naimablu ha detto...

è stupenda, vorrei innamorarmi così, invece, bevo acqua e penso sia tè ;) (vedi ultima sghemberia :D ) Un abbraccio

naimablu ha detto...

ps: anche io riesco a connettermi al tuo blog solo ora, fino a oggi pomeriggio veniva fuori una finestra di windows che mi diceva che era impossibile accedere. spero sia risolta del tutto la faccenda :)

Daniele Passerini ha detto...

COMUNICATO DI SERVIZIO

Per quel che riguarda i problemi di acceso qui con IE, pare che un ingegnere di Google abbia risolto il problema ieri pomeriggio... mitico! :-)

@Naimablu

E chi non vorrebbe innamorarsi così!?
P.S. Ho appena lasciato un commento da te.

Daniele Passerini ha detto...

Ah dimenticavo... ho scoperto perché il mio inconscio mi ha tirato fuori questo post proprio in questi giorni.

BUONO COME IL PANE
24 maggio 2009
S. Maria degli Angeli di Assisi (PG)
piazzale antistante la Basilica

dalle 16.00 alle 19.00Acqua, farina e... FantasiaLe mille forme del pane:
laboratorio creativo di pasta di sale per grandi e piccini!!!

Non solo pane:Mille giochi e divertimenti.
Un pomeriggio all'insegna dell'allegria tra entusiasmanti giochi di gruppo

(a cura di Coop. Soc. La Goccia e Coop. Soc. ASAD)

Laboratorio sensoriale(a cura di Maraviglia - Arte Scienza Pedagogia)

Con la collaborazione di
- Ludoteca comunale di Bastia Umbra - Centri di aggregazione di Assisi e Bettona

Evento promosso da
- Confartigianato Bastia Umbra/Assisi

Con il patrocinio di
- Comune di Assisi
- Comune di Bastia Umbra
- Comune di Bettona
- Camera di Commercio di Perugia

Daniele Passerini ha detto...

Ora scorrendo il blog rivedo questo post e faccio 2 + 2 = 22 ! ;0)

Ieri mi son comprato la macchina per fare il pane... all'ennesima dichiarazione di soddisfazione di un conoscente che la possiede e la usa, sommata a una offerta che c'era all'IperCoop, mi è venuta voglia di prepararmelo anch'io.

Ma non pensavo - coscientemente - alle coincidenze sul pane capitatemi queste giorni.

P.S. Dicono che s'ingrassa co' 'sta storia del pane fatto in casa... ahi!

Marta ha detto...

Qst poesia di hikmet mi ha fatto venire in mente un autore che ho letto qualche giorno fà, il libro si chiama "dell'amore e delle altre finzioni umane", ma non ricordo il nome della poesia.

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails