Un blog per appassionati d’Amore onestà spiritualità arte poesia politica democrazia sostenibilità tecnologia green-energy cold-fusion LENR medicina alternativa cambi di paradigma rivoluzioni scientifiche criptoarcheologia e “tante cose infinite, ancor non nominate”. Uno specchio capovolto della realtà: qui siamo una società gilanica, fuori c’è il patriarcato; qui siamo pro E-Cat, fuori c’è il petrolio... per fare previsioni sull’esterno invertite SEMPRE i risultati dei nostri sondaggi interni!

>>>> CERCHI LIBRI SUL BENESSERE DEL CORPO, DELLA MENTE E DELLO SPIRITO?

domenica 18 maggio 2008

La lista dei desideri




Una canzone dei Pearl Jam che associo a tanti bei ricordi, in primis la nascita di mia figlia.


La lista dei desideri


Avrei voluto essere una bomba N, per scoppiare almeno una volta
avrei voluto essere un sacrificio, ma in qualche modo senza morire
avrei voluto essere una romantica decorazione che tu appendessi 
sull'albero di natale, avrei voluto essere la stella che va sulla punta
avrei voluto essere la testimonianza, avrei voluto essere la causa
di cinquanta milioni di mani alzate e aperte verso il cielo.

Avrei voluto essere un marinaio con qualcuno che mi aspettasse
avrei voluto essere fortunato, fortunato come me
avrei voluto essere un messaggero, e solo di buone notizie
avrei voluto essere la luna piena sul cofano della tua Camaro.


Avrei voluto essere un alieno, a casa dietro il sole
avrei voluto essere il souvenir tenuto da te come portachiavi
avrei voluto essere il pedale del freno da cui dipendi
avrei voluto essere "la fiducia", e non deluderti mai.

Avrei voluto essere l'unica canzone alla radio che ascolti
avrei voluto, voluto, voluto... suppongo questa lista non finisca mai!


Wishlist


I wish I was a neutron bomb, for once I could go off
I wish I was a sacrifice but somehow still lived on
I wish I was a sentimental ornament you hung on 
The christmas tree, I wish I was the star that went on top
I wish I was the evidence, I wish I was the grounds 
for fifty million hands up raised and open toward the sky

I wish I was a sailor with someone who waited for me
I wish I was as fortunate, as fortunate as me
I wish I was a messenger, and all the news was good
I wish I was the full moon shining off your Camaro's hood

I wish I was an alien, at home behind the sun
I wish I was the souvenir you kept your house key on
I wish I was the pedal break that you depended on
I wish I was the verb to trust, and never let you down

I wish I was the radio song, the one that you turned up
I wish, I wish, I wish, I wish, I guess it never stops.


N.B. Faccio riferimento al testo di Wishlist che Eddie Vedder canta nell'album Yeld (1998): ho notato che spesso Eddie Vedder cambia qualche strofa o parola... del resto attinge ad una lista infinita di desideri! Anche il testo del video che ho scelto ad esempio contiene qualche differenza da quello che ho qui provato a tradurre: the sound of fifty million hands up raised and open to the sky invece che the grounds for fifty million hands up raised and open toward the sky; a Camaro invece che your Camaro; a living beam invece che an alien; that one you could turn on invece che the one that you turned up; e manca del tutto l'ultimo verso: I guess it never stops.

0 : commenti:

Posta un commento

Ovviamente 22passi è un blog, non una rivista on line, pertanto la responsabilità di quanto scritto in post e commenti appartiene solo ai rispettivi autori.

Related Posts with Thumbnails